Page 7

Mille imprese rappresentano un terzo del settore produttivo agricolo e dell’occupazione. Allo studio il “Project” per servizi dedicati alle realtà più grandi, innovative ed influenti di Roberto Caponi Project leader del “Progetto Confagricoltura Plus”

ll'interno del processo di rinnovamento intrapreso dalla Confederazione, un ruolo di rilievo è ricoperto dal progetto Confagricoltura Plus, rivolto alle realtà imprenditoriali che rivestono maggior rilievo nel tessuto produttivo agricolo, sotto il profilo economico, occupazionale, sociale. Il progetto nasce dalla necessità di prestare un'attenzione mirata, in termini di tutela sindacale e di assistenza tecnica specialistica, alle imprese più professionali e competitive che, per stare proficuamente sui mercati europei ed internazionali, affrontano quotidianamente questioni complesse e specifiche. Aziende la cui gestione, oltre a valutazioni interdisciplinari (civilistiche, fiscali, lavoristiche, etc.), richiede sempre nuove competenze specifiche (ad esempio: diritto societario, tutela dei marchi, ricerca scientifica, protezione dei patrimo-

A

Politiche sindacali mirate per realtà di grandi dimensioni ni, valutazione dell’affidabilità creditizia, sostenibilità ambientale, sistemi energetici). Si tratta di un numero relativamente contenuto di imprese, spesso gestite in forma societaria, nelle quali si concentra una quota rilevante del fatturato e dell'occupazione dipendente del settore. Basti pensare che le prime 1.000 imprese agricole italiane per limite dimensionale realizzano quasi 1/3 del volume d’affari complessivo in agricoltura e occupano circa 1/3 dei lavoratori agricoli. E si tratta di imprese associate, in larga parte a Confagricoltura. E' a queste realtà agricole che, con il progetto Plus, la Confederazione si propone di continuare a garantire un contesto associativo ottimale, affinché possano riconoscersi più di-

Extravergine dell’azienda Borgoluce (TV)

stintamente nelle politiche sindacali di Confagricoltura e, al contempo, possano riceverne servizi professionalmente adeguati alla dinamicità che le caratterizza. Confagricoltura infatti, anche in ragione della propria storia, ha sempre avuto una naturale propensione verso le imprese agricole più dinamiche e moderne, con dimensioni e visione economica adatte ad affrontare i mercati nazionali ed internazionali. Per raggiungere tale obiettivo, verrà istituita, a livello nazionale, una struttura specialistica, snella e flessibile che, operando sempre in stretto raccordo con le competenti sedi territoriali, risponda alle specifiche esigenze delle imprese target in termini di tutela sindacale e di SETTEMBRE 2014| MONDO AGRICOLO |7

Profile for Confagricoltura

Mondo agricolo n.9  

Il mensile di Confagricoltura

Mondo agricolo n.9  

Il mensile di Confagricoltura

Advertisement