Page 16

PRIMO PIANO EXPO 2015

quelle iniziative scaturite da questa indagine». Dal canto suo il segretario nazionale del Sindacato Pensionati di Confagricoltura, Angelo Santori, ha posto l’accento sul ruolo degli agricoltori con i capelli bianchi. «Mi richiamo alle figure di Beniamino Tiozzo e del padre del presidente Guidi, che sono esempi concreti di “pensionati attivi” - ha commentato -. Chi conosce il mondo agricolo sa bene che, in agricoltura, non si va mai in pensione. Non nel senso che non si percepisca una pensione (a dire il vero di solito molto esigua), ma perché si continua a lavorare nell’azienda familiare condotta per decenni e poi passata a figli e nipoti». «L’invecchiamento demografico – ha osservato Santori - troppo spesso viene percepito negativamente e le persone anziane sono descritte come se fossero un peso per la società e per il bilancio pubblico. Quest’immagine non rende giustizia all’elevato contributo che soprattutto gli agricoltori anziani continuano a dare. In questi anni di crisi la presenza dei pensionati “economicamente attivi” è stata un efficace ammortizzatore sociale; hanno un ruolo ed un peso

da sinistra: Sonnleitner con l’interprete, Poggioni, Guidi, Lenucci, Sedmak e Santori

16| MONDO AGRICOLO|GIUGNO 2015

seguito con grande attenzione e sostenuto le reti d’impresa”. La parola quindi al giornalista sloveno, diplomatico e presidente di AGE (la piattaforma europea per gli anziani), Marjan Sedmak, che ha sollecitato ponei bilanci familiari ed aziendali com- litiche europee per sostenere l’invecpletamente misconosciuto da econo- chiamento attivo e la solidarietà intermisti e statistiche ufficiali». generazionale nel mercato del lavoro. Nel corso dell’incontro si è approfon- D’accordo Santori che ha ricordato codito il ruolo delle imprese familiari e me «la solidarietà tra generazioni, in dei pensionati a livello europeo. L’ex agricoltura si è sviluppata più che nepresidente dell’Organizzazione degli gli altri settori. È da valorizzare ed inagricoltori tedeschi DBV e del Copa (il centivare il ruolo svolto dagli anziani coordinamento delle organizzazioni nelle realtà rurali a rischio di desertifiagricole europee), Gerd Sonnleitner, è cazione per il diradarsi delle attività intervenuto ai lavori convegnistici al- economiche ed il venir meno dei serl’Expo, nella veste di ambasciatore vizi sociali (uffici postali, scuole).Tanti speciale dell’Onu per l’impresa fami- piccoli borghi sono rimasti vitali grazie liare coltivatrice. La novità che ha ri- all’attività agricola ed agrituristica descontrato, in varie realtà estere, è quel- gli anziani. Ci vuole un cambiamento la dell’impresa agricola plurifamiliare, degli atteggiamenti. Vanno concretizcioè di giovani famiglie di agricoltori zate politiche inclusive e cooperazioche uniscono le forze. Ha commentato ne tra le generazioni». Poggioni:“Esperienza interessante che In serata – accolti dal vicepresidente tutto sommato riscontriamo anche in confederale Massimiliano Giansanti e Italia attraverso i contratti di rete che, dal direttore generale Luigi Mastroanzi, sono più duttili e permettono di buono - i componenti, dei consigli diunire le forze anche con imprese di al- rettivi delle due Organizzazioni alla Vitri settori produttivi. Abbiamo sempre gna di Leonardo. 

Santori: «I pensionati attivi hanno un peso sconosciuto da economisti e statistiche»

Mondo agricolo 6  

Il mensile di Confagricoltura

Mondo agricolo 6  

Il mensile di Confagricoltura

Advertisement