Page 13

Attualità

under 21 del 2004, è diventato nell’ultima stagione vice capitano del Genoa, assurgendo a simbolo della squadra e riferimento sia per i compagni che per i tanti tifosi. Entrambi, nel proprio lavoro artistico e sportivo, hanno alle spalle una lunga gavetta che, agli occhi del pubblico, li ha resi meritevoli del loro bel successo, trasformandoli in due personaggi molto amati, che comunque non hanno dimenticato i propri inizi. In particolare, Sara Facciolini, pur vivendo a Roma per lavoro, è molto orgogliosa delle origini sanremesi. Di recente è tornata a casa per le vacanze di Pasqua, e proprio la vicinanza con il celebre Festival della canzone italiana pare sia uno dei motivi che, da bambina, l’hanno avvicinata al mondo della danza. «Mio padre è sempre stato un fan sfegatato del Festival – racconta la presentatrice di Rai Uno, che in passato è stata anche testimonial di molti marchi e aziende importanti – A casa, quando ero ancora piccola, mi faceva spesso ascoltare le canzoni più famose. Avevo la musica nelle orecchie per quasi tutto il giorno e forse è per questo che mi sono appassionata e ho iniziato a cercare la mia strada letteralmente a passo di danza».

cosa ricordi dei tuoi inizi di ballerina? «Una gran fatica perché, quando ho cominciato, ho dovuto lavorare sodo per pagarmi gli studi di ballo alla accademia di Montecarlo e quelli di jazz nella scuola francese di Silvio Oddi. Anche le lezioni erano impegnative, ma ogni giorno è stato una esperienza entusiasmante che mi ha reso felice. Un bel momento è stato quando, nel 2003, ho fatto uno stage di tre mesi a Los Angeles e lì ho potuto lavorare per Madonna, nell’ambito della promozione del suo tour Re-Invention». Entrata in televisione come ballerina, Sara Facciolini si è fatta strada in Rai prima come showgirl – lavorando comunque anche a Mediaset per “C’è posta per te” e “La corrida” – e poi, insieme all’amico Carlo Conti, come presentatrice, affiancando lo showman fiorentino in un’altra celebre trasmissione, “L’eredità”, prima di approdare al varietà di successo delle ultime stagioni, “I migliori anni”. «Un programma che piace proprio perché la gente ha voglia di riscoprire i momenti più belli della propria vita, oltre che le pietre miliari della storia della tivù e della canzone – spiega la vip sanremese – I ricordi sono tra le cose più importanti che

C h e

11

Sara Facciolini ha lavorato a Mediaset a “ C’è posta per te” e “La Corrida” e alla Rai a “L’eredità” e “I migliori anni”. Una immagine di Giandomenico Mesto dopo un goal con la maglia del Genoa

Profile for Direttore Rsvn.it

Momenti di Gusto #3  

Bimestrale cartaceo di società, costume, cultura, turismo, attualità, diretto da Giò Barbera e edito da Vie de Charme.

Momenti di Gusto #3  

Bimestrale cartaceo di società, costume, cultura, turismo, attualità, diretto da Giò Barbera e edito da Vie de Charme.

Advertisement