Page 117

IL CROSTINO ‘BRIACO THE CROSTINO 'BRIACO Tra le attività portate avanti dall'Accademia c'è quella di tutelare una vera e propria rarità della tradizione alimentare di Città di Castello, il crostino 'briaco, oggi a rischio scomparsa e che invece merita, per gusto e originalità, un posto anche nella cucina attuale. Nell'immaginario collettivo locale il crostino briaco è legato ai veglioni organizzati in inverno dai rioni che si svolgevano magari a teatro ed erano caratterizzati dalla cena del ballo a metà nottata consumata nei palchi e coronata dal crostino briaco che poi restava a disposizione dei convenuti... La tradizione orale è molto forte e non c'è ricettario d'impronta territoriale che non dedichi uno spazio di primo piano a questo particolarissimo dessert. Sulla base di tutto ciò, l'Accademia si sta battendo per ottenere un riconoscimento istituzionale. Per chi non lo conosce o per chi, conoscendolo, vuole provare a degustarlo, ecco la ricetta! Ricetta base per un vassoio Ingredienti 100 gr cacao 50 gr mandorle pane fatto in casa Alchermes Rum Preparazione Sciogliete il cacao con l’alchermes in una terrina. Unite le mandorle pelate, tostate e finemente tritate, da amalgamare con cura insieme al rum. Tagliate a fettine sottili e a forma romboidale il pane cotto al forno a legna raffermo di 2/3 giorni. Bagnate le fette di pane con l’alchermes. Stendervi sopra l’impasto. Sistemate i crostini in un vassoio e serviteli.

One of the things Academia does is to protect one of the genuinely rare food traditions from Citta di Castello, the ‘drunken’ crostino; at risk of disappearing but which deserves a place in contemporary cuisine for its flavour and originality. For the locals this crostino is related to winter balls organized by the neighborhoods which took place in the theatres and were characterized by a dinner at midnight consumed on the stages and crowned by the crouton’briaco.The dinner then remained at the disposal of the participants all night long.. There is a very strong oral tradition for this and there’s no regional cookbook that doesn’t devote space to this very special dessert. On this basis, Academia is striving to obtain institutional recognition. For those who have never tried it or those who have and want to taste it, here’s the recipe! Recipe for one tray Ingredients: 100 g. cacao 50 g almonds, toasted and finely chopped stale homemade bread, finely sliced and cut into rectangles Alchermes liqueur Rum Preparation: Melt the chocolate in a bowl with the Alchermes. Add the almonds and carefully mix in the rum. Soak the bread slices with Alchermes. Spread the mixture over the bread. Arrange the slices on a tray and serve. Buon appetito!

Buon Appetito!

117

Profile for mokacomunicazione

The Mag 19  

In periodi difficili come questi in cui il clima internazionale torna a minare il già poco quieto vivere, alimenta isterismi su isterismi, p...

The Mag 19  

In periodi difficili come questi in cui il clima internazionale torna a minare il già poco quieto vivere, alimenta isterismi su isterismi, p...