Page 13

c come inserto / vinitaly 2012

stabile intorno a 200mila ettolitri.

Gli Italiani comprano il Montepulciano e il

Le prime notizie del Trebbiano in Abruzzo risalgono al 1500; la sua Doc è stata ratificata nel 1972, con la pubblicazione del disciplinare di produzione. I Trebbiani dati in degustazione

Pecorino al supermercato.

sono stati messi a disposizione dai membri

sul mercato del vino nella Gdo e l’altra dalla

dell’associazione

il

sociologa delle tendenze alimentari Marilena

“Casabianca” 2011 di San Lorenzo, il Superiore

Colussi, in collaborazione con CRA. Secondo

2011 di Bosco Nestore, il “Pietrosa” 2010 di Dora

queste ricerche, le scelte di acquisto oggi sarebbero

Sarchese, il “Santa Cecilia” 2008 della Tenuta I

influenzate maggiormente dalla finalità d’uso (vino

Fauri, il “San Clemente” 2008 di Zaccagnini, il

da tavola per uso quotidiano, vino da regalare,

“Diogene” 2007 di Torre Zambra, il “Contesa” 2005

vino per gli ospiti a cena), quindi il consumatore

dell’azienda Contesa e l’”Altare” del 1994 di Enrico

si orienta alternativamente sul fattore prezzo o sul

Marramiero. Quasi miracolosi e stupefacenti per

fattore qualità.

Vignaioli

in

Abruzzo:

Tra le novità presentate nell’ambito del Vinitaly evidenziamo

due

ricerche

di

mercato

sui

comportamenti dei consumatori negli acquisti di vino: una condotta dal Symphony IRI Group

Valentini: uno della vendemmia del 1988 e uno della

La recessione ha messo la parola fine al fatidico rapporto qualità/prezzo negli acquisti di vino nei supermercati? Una cosa è certa: le fasce

vendemmia della 1977.

di prezzo che fanno registrare una crescita nel 2011

Anche il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo

sono due, quella bassa, sotto i 3 euro, e quella alta,

ha festeggiato il Trebbiano d’Abruzzo, con una

sopra i 5 euro.

degustazione guidata da Adua Villa e un banco di

È emerso inoltre che i prezzi del vino nella Grande

assaggio di ben 30 vini.

Distribuzione (Gdo) sono in aumento sia per effetto

tutti, tanto per i sommelier quanto per i produttori stessi, sono stati i due Trebbiani dell’azienda

del caro vita sia per la maggiore presenza in scaffale di vini “nobili”: si veda l’esempio del Brunello di

C come magazine n. 24  

E' uscito il nuovo C come magazine n. 24

Advertisement