Page 1

copia omaggio

ANNO 03 NUMERO 04 APRILE 2011 WWW.NATUWEB.IT

Sapori genuini a portata di mano

L’ORTO ASCOLTA LA LUNA VERDURE SANE CON I RITMI NATURALI Il bello del momento

ROSE D’ITALIA SPLENDIDE E FACILI IN GIARDINO E ANChE IN VASO Balconi, terrazzi e cortili

FIORI ECOSOSTENIBILI PORTIAMO LA NATURA VICINO A NOI

GIARDINAGGIO

PER STARE IN FORMA

E IN SALUTE

Benessere a ogni età, movimento e aria aperta


Meglio non si può: i terricci Floragard puntano sulla qualità! Non vogliamo solo il meglio – per i nostri clienti, per le piante e per l‘ambiente. Costante sviluppo e ricerca sono quindi nostra grande premura. Con i nostri esperti del reparto specializzato in giardinaggio siamo sempre un passo avanti per quanto attiene la qualità!

D

a quasi 100 anni Floragard è impegnata con successo e competenza nello sviluppo, nella produzione e nella vendita di terricci. In tutti questi anni la molla trainante del nostro successo è costituita dalla soddisfazione dei clienti e quindi dall’obiettivo di un miglioramento costante e uno sviluppo permanente. Parte integrante della nostra filosofia aziendale, oltre alla ricerca del nuovo, è il costante controllo della qualità dei nostri prodotti. Un componente vitale a tale proposito è il reparto specializzato in giardinaggio diretto da Winfried Temming, che offre supporto, formazione e consulenza ai reparti di vendita e di produzione e anche ai clienti in merito a tutte le questioni tecniche e specifiche. Nel laboratorio interno e

nella serra rra sperimenntale da un lato i nostri ingegne-ri, assistenti di laboratorio orio e orticoltori ori sono impegnati nello sviluppo di nuove ricette, dall’al-tro vi conduciamo ampi sperimenti a lunga durata. Questi non solo danno a Winfried Temming e ai suoi collaboratori la certezza che si raggiunge la ricetta ottimale per un terriccio, ma garantiscono anche ai nostri clienti che offriamo loro solo il meglio. Inoltre, laboratori indipendenti

Winfried Temming, il nostro esperto di terricci e controlli di qualità.

controllano regolarmente i nostri substrati. Come base per i nostri pregiati terricci per il balcone e il giardino mettiamo a disposizione le nostre ampie esperienze nel settore professionale. Questa conoscenza giova anche a voi come giardinieri hobbistici – perché con il nostro aiuto crescono anche le colture più complicate.

Grande concorso a punti

Abdelaziz Sassi Direttore commerciale Mobil: 0049 (0) 1 52 / 22 67 29 61 Tel.: 0049 (0) 4 41 / 20 92 -197 Mail: sassi@floragard.de

Raccogliere punti con il terriccio Floragard! Novità in questa stagione: su molti terricci Floragard diversi ricevete un bonus per un valore di 10 Euro, valido per 80 stampe fotografiche. Questo bonus può essere comodamente riscosso su Internet: basta cliccare sul link indicato e inserire il codice personale. Ora dovete solo caricare le vostre foto del giardino o delle vacanze e ricevete subito le 80 stampe nella qualità standard 10x15cm porto incluso! I seguenti terricci sono dotati dell’etichetta: terriccio attivo per piante, tutti i terricci biologici, tutti i terricci privi di torba e il terriccio per fiori vitali.

Floragard Vertriebs GmbH · Gerhard-Stalling-Str. 7 · Oldenburg · Germany


Tutto biologico – a partire dal terriccio! Sia nell’aiuola che nella cassetta sul balcone – anche le piante fiorite vi ringraziano, se puntate sulla loro crescita sana. Soprattutto, se scegliete il terriccio giusto!

Sigillo biologico Floragard

Nuov succo o e mentsafresc e o

P

roprio in uno spazio ridotto, come nelle cassette e nei vasi, è importante usare un terriccio pregiato. Le radici delle piante devono pur sempre nutrirsi per l’intera stagione di questo terreno nutritivo. Chi punta sui prodotti a basso costo, sarà presto deluso: tutt’altro se scegliete la consolidata qualità di Floragard. Con il terriccio biologico, p. es., acquistate contemporaneamente anche la garanzia di crescita! Ed è stupendo potersi occupare spensieratamente della salute

delle proprie mascotte e concentrare completamente sulle cose belle! Per esempio su come riempire quest’anno le cassette dei balconi: i consolidati gerani rossi oppure qualcosa di nuovo? Ora proprio i giardinieri da vaso hanno l’imbarazzo della scelta: perché ogni anno ci sono ancora più colori da scoprire: qui una nuova fioritura a ruche, là una varietà dalle foglie colorate appena arrivata. In questo caso è un bene che il giardinaggio nel vaso sia flessibile. Perché per iniziare non provate questa soluzione: prendete un paio di specie conosciute e combinatele in modo diverso dal solito.

0049 441 / 20 92-0· www.floragard.com m

Per ottenere il sigillo biologico Floragard, un prodotto Floragard deve corrispondere alle nostre direttive estremamente severe. Come i terricci biologici Floragard naturali al 100 % contenenti fertilizzanti organici puri, adatti senza limitazioni al giardinaggio ecologico!

P. es., al posto del solito geranio rosso, potete mettere da una parte la collega rosa e questa volta aggiungere Coleus arancione ed elicriso fucsia? Quali colori si abbinano bene spesso ve lo rivelano le piante stesse: molti fiori brillano in due o più tonalità, indicando così il loro partner preferito. Quest’estate con i fiori da balcone bicolore sarete comunque in linea con la tendenza: soprattutto le spettacolari combinazioni con il verde, come per la petunia ‘Pretty Much Picasso‘ sono particolarmente in voga.

Dare il meglio. Dal 1919!


ANNO

03

NUMERO

04 APRILE 2011

06

Il bello del momento

12

Curiosità e notizie

18

Il piacere dell’orto

24

LA PAROLA ALLE ROSE

IL BELLO & IL NUOVO

LE VERDURE SENTONO LA LUNA Sapori & benessere

LA SALUTE NEL BICCHIERE

www.natuweb.it Promogiardinaggio, associazione senza fini di lucro, ha scelto di proporre Natù per sostenere e divulgare i valori della tutela della natura e per contribuire a creare una cultura del verde, incoraggiando atteggiamenti di salvaguardia dell’ambiente. Attraverso la rivista Natù, Promogiardinaggio intende divulgare il concetto che l’amore per il verde può esprimersi ovunque, in casa, nell’orto, in giardino, nei piccoli spazi, coinvolgendo anche gli amici e facendo partecipare i bambini: perché il verde è indispensabile per socializzare, combattere lo stress e vivere meglio. Natù arriva nelle vostre mani per suggerire, aiutare, divertire. Con semplicità e passione, perché fiori e giardini, natura, animali e vita all’aria aperta sono parte della nostra vita, ci danno benessere e serenità e ci aiutano a guardare al futuro. Luca Pelliciari, Presidente di Promogiardinaggio

28

Atmosfere da vivere

34

Natura amica

40

Progettazione

44

Bambini e natura

50

Decorazione

L’ARTE DI VIVERE

Hanno collaborato: Tiziana Flori, Elena Tibiletti, Tretigri Comunicazione visiva

54

La scelta naturale

Foto: Enzo Valenti - Garden Pictures, archivi Shutterstock, archivi IStock

60

Turismo e giardini

LA MIA PALESTRA? NEL VERDE DI CASA IL TERRAZZO ECOSOSTENIBILE

www.promogiardinaggio.org

L’ORTO SUL TETTO

GIARDINAGGIO IN SICUREZZA

BENESSERE & VITALITà

VERDEUROPA

Natù è un magazine gratuito: vi aspetta nei punti vendita associati a Promogiardinaggio. L’elenco completo è disponibile su www.natuweb.it e www.promogiardinaggio.org 4

Responsabile Progetto Magazine Romina Tribi Redazione Progetto editoriale, testi, impaginazione: Garden Servizi Editoriali Lorena Lombroso e Simona Pareschi info@gardenpictures.it

Progetto grafico A.D.Trend srl - www.ad-trend.it Stampa Elcograf, Beverate di Brivio (LC)

Questo numero di Natù è stampato su carta FSC, marchio che identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici: è una scelta legata alla volontà di contribuire a un uso responsabile delle riserve naturali.


BIOS

natura

Energia naturale per le tue piante


IL BELLO DEL MOMENTO

LA PAROLA

ALLE ROSE Estate in terrazzo, in giardino, a contatto con la natura: ai cinque sensi che tutti conosciamo, aggiungiamo anche quelli del benessere e del movimento: perché il verde è una botta di salute, in ogni suo aspetto.

P

er sedurre Marco Antonio, Cleopatra riempiva le stanze di petali di rosa, mentre Nerone, durante le feste nella Domus Aurea, li faceva scendere sui convitati da fori nei soffitti: da tempi immemorabili il fascino elegante e il profumo sublime della rosa strega i sensi. Simbolo per eccellenza dell’amore passionale e devoto, la rosa fu creata secondo la mitologia greca dalla dea Chloris, protettrice dei fiori. Amata fin dalla notte dei tempi, fu una delle prime piante a passare dallo stato selvatico alla coltivazione nei giardini: sembra sia stato Sargon I, re della Mesopotamia tra il 2300 e il 2200 a.C., il primo a circondarsene per il proprio piacere. Coltivata nei leggendari giardini pensili di Babilonia, presente nell’Eden secondo i testi sacri, la rosa divenne in breve protagonista dei giardini di tutto il mondo: dai roseti degli imperatori Moghul del Kashmir ai giardini degli antichi Greci (come quelli famosi di Rodi e di Lesbo, ammirando i quali la poetessa Saffo definì la rosa “regina dei

6

fiori”), fino ai vivai creati dai Romani nell’Italia meridionale, di cui si servivano imperatori amanti del lusso come Nerone o Eliogabalo.

La regina dei profumi Regina dell’industria profumiera fin dai suoi albori, la rosa rimane una delle star assolute anche delle ultime creazioni, come Lola di Marc Jacobs, Idylle di Guerlain, Parisienne di Yves Saint Laurent. La maison Chanel, per il suo N° 5, fa raccogliere ogni anno, oltre a 20 t di gelsomino, 50 t di rosa centifolia, una delle più utilizzate per le profumazioni femminili: è tra i fiori all’occhiello di


Una rosa è una rosa è una rosa affermava la scrittrice Gertrude Stein. E infatti il messaggio di una rosa è potente e immediato. Regalata, parla invariabilmente di amore: puro e spirituale se la rosa è bianca, affettuoso se è rosa, geloso e tormentato se è gialla, segreto se è color pesca, devoto se è corallo, passionale se è rossa.

DaLL’itaLia La più bELLa • Si chiama ‘Xian Zhang’ ma di cinese ha solo il nome: è la più bella rosa italiana del 2010, scelta dal Concorso Internazionale per Rose nuove di Monza e creata da Enrico Barni, dedicata alla direttrice dell’orchestra Verdi di Milano. Il concorso si tiene ogni anno dal 1966 a fine maggio presso il Roseto “Niso Fumagalli” per premiare le nuove varietà presentate da rosaisti di tutto il mondo.

7


7 SEnSi pER gOdERSi LA nAtuRA

Omaggio all’italia. Sono tante le rose dedicate a celebrità del nostro paese. Icona di stile, Marella Agnelli Caracciolo, moglie dell’avvocato Agnelli, è ben rappresentata dalla rosa creata per lei da Barni (foto in alto), in delicate e aristocratiche tonalità madreperla. La moda ha ispirato il mondo delle rose, portando, per esempio, i nomi di Valentino, Wanda Ferragamo, Anna Fendi, Roberto Capucci e Rosita Missoni, che è una delle più belle rose di Barni (foto al centro), bicolore nei toni che resero celebre la Maison. Anche la scienza è stata celebrata con le rose: quella dedicata a Rita Levi Montalcini (in basso), vanto della famiglia Barni, è stata premiata con la Rosa d’Oro al Concorso di Ginevra 1991.

Grasse, la cittadina del profumo per eccellenza, in Provenza, e la più coltivata nella valle marocchina del Dadès, per i pregiati oli essenziali. Di largo impiego è anche la damascena, o “rosa di Damasco”, coltivata in Turchia e soprattutto in Bulgaria, il maggior produttore di rose per essenze.

Le rose in giardino e in balcone Difficile immaginare un giardino senza rose. Questa pianta è stata declinata in mille forme e colori, perché ottenere nuove varietà è relativamente facile. Robusta e adattabile, può crescere quasi ovunque, ma è importante scegliere la specie e varietà giusta. è dunque fondamentale, prima dell’acquisto, informarsi su portamento, durata della fioritura, dimensioni che può raggiungere da adulta. Le rose antiche e botaniche sono affascinanti e spesso profumatissime, ma fioriscono quasi tutte solo una volta, in maggio-giugno. Le rose rifiorenti, spesso prive di profumo, hanno invece la peculiarità di produrre boccioli fino all’autunno inoltrato. Recentemente sono tornate di moda le rose a fiore semplice, che rispecchiano il rinnovato interesse per il giardino naturale e romantico. Le rose sarmentose e rampicanti, adatte per rivestire muri e pergole, richiedono un supporto robusto sul quale appoggiarsi. è bene scegliere varietà vigorose e longeve, come la ‘Pierre de Ronsard’, con bei fiori sferici, rifiorente; la ‘Clair Matin’, dal bellissimo fogliame, e la Rosa banksiae, già in fiore in aprile. Le varietà tappezzanti e ricadenti, come ‘Sea Foam’, dal portamento folto, basso e allargato, sono utili per coprire scarpate o zone scoscese. Altre rose, ad esempio ‘Sevillana’ o ‘Sally Holmes’, formano siepi spinose e impenetrabili, alte fino a due metri. In vaso, le rose necesitano di contenitori grandi e profondi almeno 40-50 cm; solo le varietà lillipuziane o miniatura accettano vasi più piccoli.

8


Tre desideri in Unico. Per tutte le piante, per tutto l’anno, per tutte le fasi di sviluppo. Da oggi l’Unico che soddisfa anche le piccole esigenze.

ITÀ NOV Grazie all’innovativo ed esclusivo sistema di dosaggio, UNICO il concime in fiale, è l’ideale per la concimazione in appartamento e in balcone, dove il numero di piante è limitato. Le fiale graduate permettono di preparare la giusta dose di fertilizzante in base al numero di piante a disposizione, riducendo gli sprechi di prodotto e gli errori di diluizione. Con una sola tacca potrai preparare un litro di soluzione fertilizzante utilizzando comuni bottiglie d’acqua. Cinque piccole fiale, quattro semplici gesti e un risultato davvero Unico. Scopri tutta la gamma Unico presso il tuo rivenditore. www.fito.info


LA pAROLA ALLE ROSE

ROSE per dire...

01 profumo: moltissime sono le rose intensamente

profumate. Questa caratteristica è tipica di tante rose antiche non rifiorenti e di parecchie varietà di rose inglesi moderne, intensamente rifiorenti, come la dolcissima ‘Lichfield Angel’ e altre come ‘Gertrude Jekyll’ (fragranza di rosa antica perfettamente equilibrata) e ‘Lady Emma Hamilton’ (delizioso profumo fruttato). C’è chi dice che la rosa inglese più profumata sia ‘Jude the Oscure’, anche se ciò dipende dall’ora (e dalla temperatura) nell’arco della giornata e dalla personale reazione alla fragranza.

02

Fascino: alcune rose hanno uno charme particolare, come ‘Claude Brasseur®’: superbo color lavanda, forma perfetta, profumo intenso e persistente: una rosa eccezionale. La fioritura è ininterrotta fino ai primi geli.

03

Sapore: le rose si possono mangiare! I petali delle varietà molto profumate e coltivate con metodi biologici, senza alcun trattamento antiparassitario, sono ottimi in marmellate e gelatine, risotti (squisiti), torte e dolci, gelato.

04

Colore: non esiste ancora la rosa blu, ma ci sopno varietà color lilla e lavanda; nuove e affascinanti le colorazioni screziate come la graziosa e generosa ‘Betty Boop’, con fiori che mostrano una marcata sfumatura di rosso sul bordo dei petali. Ottima resistenza alle malattie.

05

Salute: le virtù delle bacche di rosa sono importanti per chi sceglie la medicina naturale. Diversi studi scientifici hanno dimostrato il loro alto contenuto di vitamina C, in concentrazione di gran lunga superiore a quella contenuta negli agrumi, e svolgono numerose efficaci azioni terapeutiche per vari tipi di disturbi; sono antiossidanti (ritardano l’invecchiamento) e combattono le infiammazioni muscolari.

06

amore: indiscutibile l’effetto di un mazzo di rose nelle faccende sentimentali. Regalare rose, recise o in vaso, è un modo perfetto per affidare alla natura un messaggio di sentimento, rispetto e stima.

10


OR IG OR IGINI OR IGIN OR IGINI OR IGIN OR IGI OR IGINI

Vorrei un mondo più verde, Vorrei un mondo Vorrei più verde, un mondo più ve vorrei tornare alle Origini Vorrei un mondo più verde, vorrei tornare vorrei Origini vorrei tornarealle alle Origini tornare alle Or

www.originipot.com www.originipot.com www.originipot.com

O OR IGINI OR OR IGINI OR IGIN O OR IGINI

Prodotto vincitore al concorso francese come migliore prodotto ProdottoJard’innov vincitore al2011, concorso francese innovativo. Prodotto al concorso Jard’innov 2011, vincitore come migliore prodottofrancese Jard’innov 2011, come migliore prodotto innovativo. innovativo.

Contribuisci a rendere rendereil ilpianeta pianeta Contribuisci Contribuisci a a rendere Contribuisci a rendere il pianeta ununluogo migliore ... migliore ... luogo un migliore luogo ... un luogo migliore ...

......scegli ilil scegli vaso inlegno legno liquido!in legno scegli ... vaso in il liquido! vaso ... scegli il vaso in legno liquido! ORIGINI, il Vaso di Natura, è un prodotto ORIGINI, il ORIGINI, Vaso di Natura, è il unVaso prodottodi Natura, è un prodotto ORIGINI, il Vaso di Natura, è un prodotto


Mostre di primavera

Irresistibile CHELSEA Flower Show • Torna a Londra il prestigioso Chelsea Flower Show, di scena nel parco del Royal Hospital dal 24 al 28 maggio, dove si sfidano i migliori garden designer del mondo con i loro allestimenti dimostrativi. • Organizzato ogni anno dalla Royal Horticultural Society e inaugurato alla presenza dei Reali d’Inghilterra, si conferma l’evento più prestigioso e di tendenza nel mondo del giardinaggio, fotografato dai media di tutto il mondo, visitato da un pubblico internazionale. • L’edizione 2011 si preannuncia particolarmente interessante. Il direttore Alex Denman è soddifatto. “Siamo stati letteralmente inondati da proposte”. comunica Denman. “La nostra selezione finale di progetti rappresenta davvero il meglio dell’odierna arte paesaggistica nel mondo”. • Strepitosi i padiglioni floreali, traboccanti di collezioni botaniche uniche e di piante da ogni parte del globo, in allestimenti di impareggiabile accuratezza. • Alcune delle tematiche esplorate quest’anno comprendono il giardinaggio ecologico e naturalistico, i tetti verdi piantumati con specie epifite, i paesaggi desertici e quelli più esotici e lussureggianti, un giardino verticale allestito su una parete alta 8 m e un giardino-ufficio che utilizza materiali eco-friendly, lo stile australiano e il raffinato stile giapponese. Info: i biglietti si possono acquistare anche on line all’indirizzo www.rhs.org.uk

• Dal 20 al 22 maggio, Fiori e profumi… tra cielo e mare: rassegna floreale lungo le vie più belle di Grado, con il corredo di una ricca serie di attività di botanica e convegni. Info: www.verderame-giardini.com • Il 14 e 15 maggio, Villa da Schio in fiore a Costozza di Longare (VI): nella terrazze settecentesche del giardino, la più importante mostra floreale del Veneto espone piante rare e insolite, libri, pittura, arredo per il giardino. Tema di quest’anno: gli alberi, in occasione dell’anno internazionale della Foresta. Info: www.verderame-giardini.com • Dal 27 al 29 maggio, a Portici (NA), Mediterraneo e dintorni: giardinaggio, benessere e prodotti tipici presso l’Orto Botanico, con tante iniziative relative alla natura, degustazioni e animazioni per i piccoli. Info: www.mediterraneoedintorni.com • Dal 20 al 22 maggio nona edizione di Ipomea del Negombo nell’incantevole Parco idrotermale del Negombo di Lacco Ameno nell’isola di Ischia, uno degli appuntamenti più interessanti per i giardini e i terrazzi mediterranei, in un contesto paesaggistico unico al mondo. Info: www.negombo.it • Il 28 e 29 maggio, Al di là del giardino a Pianiano (VT): quinta edizione della curiosa rassegna maremmana, con numerosi spunti di arredamento e decorazione, anche d’antiquariato, per gli spazi verdi. Info: www.aldiladelgiardino.it

IL BELLO & IL NUOVO www.natuweb.it

12


ROSE, REGINE DEL MESE • Sono 150 le varietà di rose antiche coltivate nel giardino-vivaio Rosae a Manta (CN): il 7 e l’8 maggio si svolge la Festa di Primavera, per presentare la nuova collezione, tra concerti, reading di poesia, piccoli eventi creativi e merenda per tutti. Un angolo benessere permetterà di provare i massaggi alla Rosa mosqueta. Info: www.giardinodeisemplici.eu • Tutte le domeniche di maggio, Porte aperte al vivaio Rose rifiorentissime, nel bresciano: in mostra oltre 500 varietà. Inoltre, mostra La rosa nella pittura botanica e, il 15 maggio, Corso di acquarello delle rose con la pittrice Renata Bonzo. Info: www.roserifiorentissime.it • Il 14 e 15 maggio, presso il vivaio F.lli Leonelli a Castelletto sopra Ticino (NO), Porte aperte sul tema delle rose. Info www.fratellileonelli.it • Dal 13 al 15 maggio a Cazzago San Martino (BS), Franciacorta in Fiore: le rose declinate in tutti i modi sono le protagoniste di questa tredicesima edizione. Info: www.franciacortainfiore.it

IRIS protagonisti a Sigurtà • Fino alla metà di maggio, nell’incantevole Parco Giardino Sigurtà, a Valeggio sul Mincio nel veronese, migliaia di iris sono in fiore lungo il Viale degli Iris e delle Fontanelle, rendendo il percorso più che mai suggestivo. • Dal viale delle rose ai giardini acquatici, dall’eremo al giardino delle piante officinali, il parco offre tante attrazioni, naturalistiche ma non solo, per una giornata che piacerà ai grandi e ai piccini. Si può noleggiare una bici o un golf cart, oppure seguire l’“Itinerario degli incanti” con il trenino. Info: www.sigurta.it

EVERBLOOM: l’ortensia che rifiorisce • L’ortensia diventa rifiorente e regala il piacere di ammirarne i magnifici fiori due o tre volte l’anno. ‘Everbloom®’ è la nuova varietà che, dopo la prima splendida fioritura, riesce a produrre nuovamente le corolle, perché sboccia sul legno nuovo prodotto in primavera ed estate. Diversi i colori, dal rosa delicato all’azzurro intenso e brillante.

13


IL BELLO & IL nuOvO

In visita al castello La margherita blu • La margherita a fiori blu-violetti, Brachycome ‘Surdaisy®’ è una varietà nuova e decorativa, che forma grandi cespugli di corolle fitte e delicate. • Ha un portamento morbido e dolcemente ricadente che ne fa una splendida scelta per una cassetta da davanzale o un bel vaso in terrazzo, dove cresce bene al sole ma tollera anche l’ombra parziale. • Se ben irrigata e nutrita la sua bellezza dura molto a lungo: deve essere concimata con un preparato per gerani ogni 8-10 giorni per tutta la primavera e l’estate.

WWW.NATUWEB.IT, vivere la natura giorno per giorno • Lasciate che le vostre dita, cliccando sulla tastiera del vostro computer, vi portino nel mondo della natura: l’indirizzo giusto è www.natuweb.it, per vivere le atmosfere delle diverse stagioni, capire e coltivare piante, ortaggi e frutti in vaso e in giardino, ricercare il benessere, contrastare stress e noia riportando la natura intorno a sé. • Troverete su www.natuweb.it il calendario dei lavori del mese, spiegazioni dei termini e delle operazioni di giardinaggio, notizie, curiosità, segnalazioni su quanto succede nel mondo del verde, compresi eventi e mostre. • Nel corso dei prossimi mesi www.natuweb.it verrà ulteriormente arricchito di nuove sezioni: filmati alla scoperta di luoghi incantevoli, che offrono importanti spunti naturalistici, schede pratiche su piante e non solo... • Natù magazine che state sfogliando e il sito www.natuweb.it sono espressioni del mondo Natù: essere più vicini alla natura, anche all’interno della propria casa, anche senza possedere un giardino, anche vivendo in città… Non solo è possibile, ma è facile e divertente. www.natuweb.it aiuta a riscoprire il piacere di vivere con naturalezza, cercando il giusto ritmo, il benessere e l’equilibrio nei gesti quotidiani. Info: www.natuweb.it

14

• Fino al 30 ottobre, il Castello di Pralormo (TO) apre i suoi cancelli ai visitatori, ai quali offre un itinerario alla scoperta di quella che era la vita quotidiana in un tipico castello piemontese. In vista delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia è stato allestito un percorso tematico che illustra il ruolo del Piemonte nel processo unitario, di cui Carlo Beraudo di Pralormo fu uno degli artefici. • Sono possibili visite guidate tematiche tra cantina, cucine, dispense, anche abbinate a degustazioni, lezioni di cucina, “merende reali”. Info: www.castellodipralormo.com; aperto domenica e festivi; per gruppi e scuole tutti i giorni su prenotazione.


EUROFLORA, hanno vinto gli orti creativi • L’ appuntamento con Euroflora, una delle floralies più prestigiose d’Europa nonché la più grande vetrina in Italia di piante e fiori, ha premiato il concetto dell’orto-giardino. • Tra i 59 progetti selezionati secondo criteri di sostenibilità e creatività, la giuria di esperti ha eletto i sei vincitori: tre per la categoria giardini e tre per la categoria orti. il primo premio per l’orto è andato al progetto “ConviviOrto”, realizzato da Millefoglie in collaborazione con DP Landscape Studio (a destra in alto). • Al secondo posto l’arch. Francesca Calamita con “Che pace nell’orto!” realizzato in collaborazione con l’arch. Matteo Arfanotti, un progetto che pensa all’orto come momento di riconciliazione tra uomo e natura (qui sopra). • Terzo posto all’arch. Cristina Nestori per “Orto-mobile”, mutevole, di facile rimozione e con materiali riciclabili al 100%, con vasconi per ortaggi costituiti da fascine di rami impiantate a terra con tutori in legno, preparate con strato drenante e telo da pacciamatura, poi riempiti con terriccio e concime (qui a destra). Info: www.euroflora2011.it

NATù IN TIVù • Torna il programma di verde e natura di Promogiardinaggio • Dopo il successo dell’edizione 2010, torna NATù, il primo programma dedicato alla casa, al giardinaggio e alla natura, con un taglio divulgativo di forte impatto emozionale. • Natù nasce per rispondere alle curiosità e all’interesse che il tema del verde suscita presso il grande pubblico: un target che conta molti grandi appassionati e anche tanti semplici curiosi che potranno così essere avvicinati e affascinati dalla grande bellezza che possiamo avere nei nostri spazi di vita e di lavoro. • Pur riservando la parte più rilevante alla tecnica, per insegnare le basi della cura delle piante in modo semplice e divertente, il programma offre spunti e curiosità legati al mondo del verde, affrontati da prospettive differenti.

LA PROGRAMMAZIONE 12 episodi settimanali di 13 minuti, fino a luglio, ogni lunedì alle ore 20.00 LA COPERTURA NATù va in onda su: • TV: network nazionale ODEON TV • Satellite: sul canale 827 di SKY • Web: nella pagina Youtube di PromoGiardinaggio verranno inserite tutte le puntate di NATù 2011, con link al sito associativo www.natuweb.it. LE CONDUTTRICI Una conduttrice, Riccarda Riccò, e due inviate. Produttore Esecutivo Luigi Balduini di FirstCom.


IL BELLO & IL nuOvO

Nel nome della PEONIA • Il Centro Botanico Moutan è uno straordinario giardino, che vanta la più ricca collezione al mondo di peonie cinesi e che durante la fioritura si ammanta di migliaia di corolle dalle forme più varie e dai colori più seducenti, dal bianco al porpora quasi nero. Proprio per dare la possibilità di ammirare questo spettacolo di impareggiabile bellezza, il Centro è aperto alle visite per tutto il mese di maggio. • Come un angolo di Cina nel cuore della campagna laziale, il giardino raccoglie più di 150.000 piante di 600 differenti varietà, alcune molto rare. Visitando il Centro in primavera si possono seguire percorsi concepiti per far godere al meglio i colori, i profumi e gli effetti visivi dei diversi scorci prospettici. Info: www.centrobotanicomoutan.it; da lunedì a venerdì 9.30-13.00 e 14.30-18.00; sabato, domenica e festivi 9.30-18.00.

NOVITà VERDI IN LIBRERIA • Sapete coltivare in vaso? Volete un balcone perfetto, un terrazzo lussureggiante, un patio sempre fiorito? Il verde in terrazzo (Ed. Gribaudo, 288 pp., 14,90 euro) è un manuale pratico e corredato da belle immagini, ricco di consigli e idee per ottenere il meglio da fiori, ortaggi e piante in vaso, in qualsiasi stagione, con poca fatica e grandi soddisfazioni. • Attività, idee, suggerimenti per avvicinarsi insieme alla natura e al giardinaggio con la capacità di divertirsi, di farne un gioco durevole e appassionante per i piccoli e per i grandi. Questo manuale fornisce spunti e consigli pratici per coltivare nei bambini la passione per le piante, aiuta a creare spazi verdi adatti alle loro esigenze e a organizzare giochi creativi a contatto con la natura. Il volume è completato da un elenco di luoghi da visitare con i bimbi. In giardino con mamma e papà, di Lorena Lombroso e Simona Pareschi, ed. San Paolo, 128 pp., 14,00 euro.

16

Le nuove Calibrachoa • Le petunie ibride moderne arrivano ogni anno con novità in fatto di colore e portamento: quest’anno troverete petunie ricadenti a fiore grande ma anche molte Calibrachoa a fiore piccolo, molto resistenti al caldo e al sole, sempre in fiore fino all’autunno se concimate ogni otto giorni con i concimi per gerani e petunie. Eccezionale la nuova serie ‘Sweetbells®’ che si distingue per essere molto ricadente e quindi di grande impatto nelle cassette del balcone e nei basket appesi. La fioritura è aperta e vistosa, fin dal primo mattino, e la pianta resiste bene alle variazioni climatiche.


Pon-Pon®, nuova star tra i ranuncoli • Sarà disponibile presso i migliori fioristi solo a partire da ottobre ma è già una star: il ranuncolo Pon-Pon® ha conquistato tutti, addetti al settore e non, quando è stato presentato in anteprima a Euroflora. Grande e sferico, in seducenti sfumatura d’arancio, rosa, bianco e giallo, ha una straordinaria durata in vaso, fino a tre settimane. • Risultato del lavoro di selezione che Biancheri Creations di Camporosso (IM) porta avanti dal 1981, Pon-Pon® è frutto di oltre 10 anni di ricerca. Sono già allo studio nuovi colori e la linea da vaso. • Chi lo acquisterà darà anche un prezioso contributo: per i prossimi cinque anni, una somma pari al 5% del fatturato annuale derivante dalla vendita di bulbi della varietà Pon-Pon® verrà donata all’Istituto Pediatrico Gaslini di Genova, al quale il fiore è stato dedicato.

Diventare Tecnico dei Giardini • Inizia in maggio e si concluderà a novembre il corso di specializzazione in Tecnico dei Giardini rivolto a giovani qualificati, diplomati o laureati, che acquisiranno le competenze di tecnico progettista e tecnico di cantiere. • Il corso prevede una durata di 600 ore tra teoria, esercitazioni pratiche e stage in azienda, al termine del quale verrà rilasciato un attestato di competenza su Format Europeo. Euro 2.500. • Il corso si tiene presso la Fondazione Minoprio, a Vertemate con Minoprio (CO). Info: tel. 031 900224, www.fondazioneminoprio.it


IL PIACERE DELL’ORTO

LE VERDURE

SENTONO LA LUNA

La luna, capace di muovere gli oceani razionale per proteggere uno stretto legame con la natura e con il cosmo dei quali siamo ospiti. provocando le maree, influisce in modo diretto e visibile sulle piante Luna e ortaggi, un legame antichissimo Da tempo è chiaro che gli ortaggi sono scrigni di ornamentali e ortive: riscoprirne gli virtù benefiche se vengono coltivati con metodi effetti e rispettare i ritmi naturali può rigorosamente biologici, rispettando l’ambiente e offrire grandi soddisfazioni... la madre terra, anche nei vasi e cassette sul balcone. Per millenni l’uomo ha affidato la sua sopravvivenza a un’efficace simbiosi con la natura, imparando a riconoscere e rispettare i segnali della terra e del cielo. Oggi il legame con il mondo naturale si è affievolito e rischia di scomparire; molte persone sensibili sentono il bisogno di riscoprire questa simbiosi e di ritrovare un sistema di vita correlato ai ritmi e al rispetto degli ecosistemi. Scegliere di coltivare le piante e di vivere in sintonia con le fasi lunari non è segno di interesse per la magia o per pratiche esoteriche. Al contrario, è un metodo

18

L’effetto della luna sulle piante è un fattore ancora discusso a livello scientifico. Gli scienziati hanno accertato che la forza di attrazione effettuata dal satellite sulle piante provoca una crescita differenziata in base alla fase lunare, che da sempre gli agricoltori scindono per semplicità in quattro momenti fondamentali: luna crescente o primo quarto, rivolta verso Occidente; luna piena o plenilunio; luna calante o ultimo quarto, rivolta verso Oriente; novilunio o luna nuova, quando la luna è invisibile perché il nostro pianta è in una posizione astronomica tale da impedire alla luce solare di illuminare


Pomodori. La sfemminellatura (eliminazione dei getti laterali) va fatta in luna calante per avere frutti di migliore qualità e sapore.

cavoli. Le produzioni migliori si ottengono trapiantando le pianticelle a dimora in fase di luna crescente.

Bietole. Semina e raccolta in luna crescente danno buoni risultati. La tradizione contadina suggerisce di non raccoglierle con luna piena.

Zucchine. Le piantine comprate adesso in vassoi alveolari producono a lungo se trapiantate in fase di luna crescente.

Fagioli e piselli. I pali per sostenere la vegetazione vanno collocati in luna calante per favorire l’avvolgimento degli steli.

il rosmarino. Le talee (pezzetti di ramo con fusto semilegnoso) attecchiscono meglio se collocate in vasetti con luna crescente.

il nostro satellite. Oggi che il razionalismo scientifico sembra ridurre a poco l’effetto della luna sulle piante, torna però all’attenzione il valore simbolico delle fasi lunari, che diventano anche un modo per ricollegarsi ai ritmi naturali. Nell’orto biologico e nell’alimentazione sana, questa relazione con la natura assume una grande importanza. Chi vorrà cimentarsi nella coltivazione delle verdure seguendo il calendario lunare potrà comunque presto verificare che gli effetti ci sono, e in alcuni casi sono molto evidenti. Per esempio: il suolo (anche nei vasi in balcone) assorbe meglio il concime in luna calante, quando il satellite sembra voler “spingere” verso il basso le minuscole goccioline d’acqua cariche di nutrimento che si trovano nello strato superficiale del terreno. Le fasi lunari influenzano molto la germinazione dei semi e l’attecchimento delle piantine pronte, particolarmente comode per chi cerca un pronto effetto e desidera ridurre i

L’AcquA, LA LunA e gLi ortAggi • L’effetto delle fasi lunari è visibile anche nella somministrazione di acqua, che può portare a fenomeni di maggiore sviluppo se fornita in modo abbondante in certi momenti. • Alcune specie da orto e in particolare le Solanacee (pomodoro, melanzana, peperone) manifestano un maggiore assorbimento idrico nei periodi di plenilunio estivo e lo stesso accade a piante da fiore come il girasole, ma anche la verbena e la malvarosa.

19


iL piAcERE DELL’oRto

Luna e sapori

ORTAGGI MIGLIORI AL MOMENTO GIUSTO • La tradizione contadina ha sempre consigliato di raccogliere ciò che viene portato in tavolta crudo e fresco nei periodi di luna crescente perché i processi vitali delle verdure sono nel momento massimo di intensità, e ciò vale in particolare per gli ortaggi da foglia, come la lattuga. In luna calante è bene raccogliere solo gli ortaggi di cui si consuma la radice, come il rapanello, uno fra i primi a portare in tavola il sapore della primavera. • quando in estate il vostro orto sarà talmente generoso da fornire un raccolto che non può essere interamente consumato allo stato crudo e fresco, allora meglio raccogliere in luna calante: i peperoni, scottati in acqua e aceto e messi sott’olio, o grigliati e surgelati, si conservano più a lungo e più saporiti. • Pomodori, melanzane e peperoni, dopo la pulizia con un panno appena umido, si tagliano a metà i primi, a fette spesse 1-1,5 cm le seconde, a strisce larghe 3 cm gli ultimi. Poi

20

i rapanelli raccolti in luna calante hanno un sapore acceso e si conservano meglio; lo stesso vale per tutti gli ortaggi da radice. si salano leggermente e si lasciano sgocciolare un paio d’ore in uno scolapasta. Quindi si pongono su un asse di legno (pomodori e peperoni a faccia in su) o sull’apposita rete intelaiata da esporre al sole di giorno e da ritirare di notte. Dopo una settimana si rivoltano le fette e si prosegue per almeno un mese, finché i pezzi appaiono ben secchi. Si conservano in barattoli di vetro al fresco e al buio, oppure si mettono sott’olio con aggiunta di erbe e spezie.


il grande libro

nde libro

Calendario lunare

un manuale pratico: Calendario Lunare, ed. Gribaudo, 288 pagine illustrate.

problemi legati alla semina. Tra gli ortaggi che danno buon risultato con la semina in semenzaio o a dimora in luna calante ci sono verdure da foglia come lattuga da taglio e a cappuccio, radicchi di vario genere, spinaci, valeriana (ottima per l’orto invernale), bietole. Sempre in luna calante si pongono nel terreno i bulbilli di aglio, le cipolle, lo scalogno. Le verdure a maturazione tardo-primaverile ed estiva (Solanacee come pomodoro, melanzana e i vari tipi di peperone, Cucurbitacee quali zucca, zucchina, cetriolo, melone e anguria) si seminano o si trapiantano con luna crescente, sia in piena terra che in coltura protetta se si preferisce operare a fine inverno per ottenere le pianticelle già selezionate e vigorose, che accelerano il processo di sviluppo e di maturazione degli ortaggi. Molte altre sono le operazioni influenzate dalla Luna: provare per credere, magari con l’aiuto di un buon manuale, ritrovando il piacere della pazienza: perché alla Luna non si può chiedere di andare più veloce... Coltivare le piante in sintonia con le fasi lunari

Quando seminare, raccogliere, potare, innestare

L’influenza della Luna nelle attività domestiche

I lavori mese per mese

G R I B A U D O

La menta va piantata in vaso in luna crescente per ottenere un rapido attecchimento e un pronto sviluppo di foglie particolarmente profumate.

Ortaggi sensibili alla luce lunare

Aglio, cipolla, scalogno: quelli che amano la luna • tre ortaggi molto sensibili all’infusso delle fasi lunari sono l’aglio, la cipolla e lo scalogno. I bulbilli di aglio e scalogno e le piantine di cipolla vanno messi in terra in luna calante: in questo modo il bulbo, ovvero la parte commestibile, sarà favorito nell’accrescimento sano e nella conservazione dei fattori che ne determinano il sapore e le proprietà nutritive. • L’influenza del satellite si esprime anche nel rapporto fra l’aglio e le altre piante: con gli spicchi d’aglio si può preparare un infuso da usare contro gli afidi e altri parassiti, nell’orto e sulle piante da fiore; l’efficacia sarà maggiore se la somministrazione dell’infuso avviene in luna calante o nel novilunio (quando la luna non si vede nel cielo in nessun momento della notte). • cipolla e cipollotti dovrebbero essere raccolti in luna piena se si vuole che siano molto saporiti e piccanti, mentre in luna nuova la tradizione contadina ne suggerisce la raccolta se si preferisce ridurre un poco l’intensità dell’aroma, che diventa più delicato e rende più facile la digestione di queste verdure – sempre piuttosto pesanti – allo stato crudo.

21


benessere & vitalitĂ

2


SAPORI & BENESSERE

LA SALUTE NEL BICCHIERE Raccogliere ortaggi e frutti dal proprio spazio verde (anche in terrazzo) e trasformarli in squisiti succhi vegetali: ecco un modo per mantenere una buona forma fisica e fare un pieno di energia e vitalità. Buoni, dissetanti e particolarmente invitanti nel caldo estivo, i centrifugati e succhi di frutta e verdura sono ottimi per rinforzare il sistema immunitario, disintossicare e depurare l’organismo, perdere qualche chilo di troppo e ritrovare energia. In America è stato coniato addirittura un termine, il “Juicing”, per definire un metodo efficace di recupero del benessere basato sui succhi vegetali.

Succo di pesche e zenzero Pesche e nettarine sono ricche di vitamina A, calcio, ferro, fosforo, sodio e potassio, sono ipocaloriche, depurano l’intestino e rinforzano i tessuti. Centrifugate 2 nettarine insieme a 2 mele, aggiungete un tocco speziato unendo un pezzetto di zenzero fresco e guarnite con foglioline di menta.

24

Cocktail antinvecchiamento di anguria Ingredienti: 2 carote, 2 coste di sedano, 1 fetta di anguria, il succo di 1/2 limone Preparazione. Ricca di vitamina A e di potassio, l’anguria aiuta a contrastare l’invecchiamento precoce, le malattie della pelle, l’artrite. Il cocktail si ottiene centrifugando la polpa dell’anguria, eliminando la scorza, che può dare disturbi intestinali, insieme a carote e sedano, che potenziano l’effetto dissetante, rigenerante e anti invecchiamento. Bevuto al mattino a stomaco vuoto, con l’aggiunta di succo di limone, favorisce l’attività dell’intestino, depura reni e vescica, elimina l’eccesso di liquidi e stimola l’appetito.


Centrifugato disintossicante Ingredienti: 1 finocchio, 2 coste di sedano, 2 fette di ananas, qualche foglia di lattuga e indivia, 1 manciata di germogli di soia Preparazione. Finocchio e sedano sono vere miniere di potassio e di magnesio. Il finocchio ha un gusto molto particolare di anice, è digestivo e prezioso per rilassare e calmare i nervi. Il sedano e i germogli hanno proprietà depurative e rimineralizzanti. Centrifugate finocchio e sedano, aggiungete le foglie di insalata e, per ultime, le fette di ananas, dal potente effetto bruciagrassi. Mescolate con un cucchiaino i germogli di soia. Questo succo verde, molto estivo e rinfrescante, è depurativo e diuretico, coadiuvante nelle diete ipocaloriche, calmante e antidepressivo sul sistema nervoso, contiene buone dosi di vitamine e soprattutto di sali minerali.

Gazpacho, fresco ed energetico Ingredienti: 4 pomodori,1 peperone,1 cetriolo, 1 spicchio di aglio, 1 fetta di pancarrè, 1 cucchiaio di olio e.v. d’oliva, 1 cucchiaio di aceto di vino bianco, 1 cucchiaino di salsa Tabasco, sale e pepe, 1,5 dl di acqua Preparazione. La famosa zuppa andalusa di verdure crude da gustare fredda è una fonte di vitamine e minerali. Pulite le verdure e tagliatele a pezzi. Immergete i pomodori brevemente in acqua bollente, pelateli ed eliminate i semi. Fate frullare il pancarrè (privato di crosta) con le verdure e, per ultimi, l’aglio, l’aceto e l’acqua. Insaporite con Tabasco, sale e pepe e mettete in frigorifero. Servite ben freddo, condito con un filo d’olio e dadini di cetriolo e pane tostato. Pomodori e peperoni annoverano un alto contenuto di carotenoidi, che proteggono la pelle, la mantengono giovane e promuovono un’abbronzatura sana.

LA VERDURA? MEGLIO BERLA! • I succhi freschi sono la fonte più ricca di vitamine, sali minerali ed enzimi. Frutta e verdura, infatti, centrifugate aumentano il loro potere salutare. Perché? In primo luogo sarebbe difficile mangiare in poche ore la stessa quantità di vegetali che si riesce tranquillamente a bere. Inoltre, eliminata la fibra, gli elementi nutritivi vengono assimilati con grande rapidità e facilità.

25


LA SALUTE nEL bicchiErE

LE VIRTù DEI MIGLIORI FRUTTI E ORTAGGI DA CENTRIFUGARE CETRIOLO Non tutti amano il sapore del cetriolo, ma le sue proprietà sono stupefacenti: ricchissimo di potassio, è prezioso per contrastare l’invecchiamento, stimola l’elasticità della pelle, rinforza i capelli e le unghie. Centrifugato insieme a melone e pesche offre una bevanda molto dissetante e tonificante per la pelle, mentre insieme al finocchio è dietetico e depurativo; aggiungete qualche goccia di lime per un drink estivo rinfrescante ed energetico. ANANAS Eccellente è il succo di ananas: seppure dolcissimo, è gradevole e molto dissetante. Contiene vitamina C e minerali come cloro e potassio, ma soprattutto un enzima chiamato bromelina, efficacissimo per eliminare i fluidi troppo alcalini o troppo acidi e per stimolare la digestione. è ottimo anche per contrastare problemi di obesità, malattie del sangue, raffreddore e polmonite.

26

CAROTA Il re dei succhi vegetali è quello di carote, ottimo anche combinato con altre verdure o frutta; ricco di provitamina A e vitamina B, fa bene alla vista e alla pelle, protegge dai raggi solari e aiuta l’abbronzatura. Inoltre, svolge un’importante azione tonificante sul fegato ed è perfino utile contro la febbre da fieno. Insieme ad arancia e limone forma la bevanda ACE, una vera “bomba” multivitaminica. MELA è la regina dei succhi vegetali: ricco di vitamine A, B1, B2, B6, il succo possiede anche un altissimo contenuto di minerali, che lo rende particolarmente efficace per la salute della pelle, dei capelli e delle unghie. Meglio non sbucciare le mele, poiché proprio la buccia contiene un’alta percentuale di vitamina A. La presenza di vitamina C aiuta a prevenire raffreddori e influenze, mentre la pectina regola l’intestino.

MELONE Il melone è altamente energetico, ricco di minerali e di vitamine A, B e C, salutari per la pelle e il sistema nervoso. è rinfrescante e ha un effetto tonificante sulla digestione. Ottimo per disturbi dei reni e della vescica. Centrifugate mezzo melone privato di buccia e semi, 2 pesche e un cetriolo: dissetante, diuretico e rinfrescante, questo cocktail è un toccasana per la pelle grazie alle proprietà antiossidanti; il potassio ha effetti benefici sulla circolazione e sulla pressione arteriosa. UVA Il succo d’uva è uno dei più terapeutici: l’uva facilita la digestione, è diuretica e leggermente lassativa, riduce il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue, rigenera la pelle e rinforza le ossa. Contiene inoltre il prezioso rasveratrolo, che ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antitumorali e contribuisce a rendere il sangue più fluido.


Drink energetico al kiwi Ingredienti: 2 kiwi, 2 mele, 1 costa di sedano, 2 pere Preparazione. Lavate bene le pere e le mele, lasciate la buccia, tagliatele in quattro spicchi e togliete i torsoli. Centrifugatele assieme ai kiwi sbucciati e al sedano, con anche le foglioline. Questo drink vi donerà immediatamente energia e vitalità. Il kiwi è ricco di potassio e vitamina C, ma anche vitamina E, rame e ferro che, combinati insieme, lo rendono ottimo contro l’anemia, utile per potenziare le difese immunitarie e per regolare la funzionalità cardiaca e la pressione. Sono note inoltre le sue proprietà lassative. Centrifugato, crea una bevanda rimineralizzante, depurativa, rinfrescante, dissetante.

Centrifugato di fragole e ciliege Ingredienti: 2 fette di anguria, 1/2 melone, 1 cestino di ciliege, 1 cestino di fragole, succo di 1/2 limone Preparazione. Centrifugate insieme tutti i frutti, dopo aver privato l’anguria e il melone della buccia e le ciliege dei noccioli: il drink è una fonte di energia, che apporta tutti i benefici dei frutti rossi, antiossidanti ed efficaci nel contrastare l’invecchiamento cellulare e i danni dei radicali liberi. Le fragole forniscono un’inaspettata quantità di vitamina C, ma sono soprattutto una miniera di minerali come calcio, fosforo e potassio. Il succo è denso, dal gusto forte, e contiene anche analgesici naturali. Svolge un’azione depurativa sul sangue, sui tessuti e sui muscoli ed è un ottimo coadiuvante in caso di febbre e dolori, disfunzioni tiroidee, disturbi renali, reumatismi, ritenzione idrica e stitichezza. ll succo ottenuto dalla fragola è ottimo anche frullato insieme alla banana, oppure centrifugato e diluito con acqua o succo di mela.

I POTERI DEI FRUTTI ROSSI Mirtilli, more, ribes e gli altri frutti rossi sono grandi alleati della salute. Ricchi di sali minerali e vitamine (in particolare la A e la C), sono soprattutto un concentrato di polifenoli, sostanze antinvecchiamento che proteggono dai radicali liberi: un bicchiere di centrifugato di frutti rossi, diluito con acqua naturale, combatte lo stress ossidativo.

27


ATMOSFERE DA VIVERE

40

RISORSA ACQUA

Luce, pace, freschezza, vitalità: sono tutte sensazioni positive quelle che si ottengono da una superficie acquatica. E fa anche molto bene all’ambiente. Che abbiate a disposizione un grande giardino o un piccolo balcone, non privatevi del vostro punto d’acqua.

LA MIA PALESTRA? NEL VERDE DI CASA Stare in forma e in benessere, perdere qualche chilo, ritrovare un’efficiente funzionalità muscolare: orto, giardino e terrazzo servono anche a questo.

R

ilassarsi, divertirsi, assaporare la natura. Ma anche dimagrire e rimettersi in forma: ecco un aspetto del giardinaggio e dell’orticoltura domestica che vale la pena di riscoprire, per trarne il massimo beneficio. Perché curare le piante in casa, terrazzo e giardino, coltivare gli ortaggi, tosare l’erba, raccogliere le foglie e tutte le altre attività che facciamo nel verde di casa aiuta anche a mantenersi in forma fisica, bruciando quelle famigerate calorie contro le quali moltissime persone di ogni età, anche giovani, lottano ogni giorno. E dunque, per dire stop all’accumulo di adipe non è indispensabile andare in palestra:

28

anche il verde di casa aiuta in modo significativo. Fare giardinaggio è un’attività benefica per l’organismo sotto ogni profilo: si fa movimento all’aperto, e muovendosi con buon senso si ottiene in pratica l’effetto di una sorta di ginnastica, consumando calorie, allenando la muscolatura, mantenendo vivace e corretto il ritmo della respirazione. Non a caso le attività di giardinaggio sono incluse in varie forme di terapia fisica e psichica, proprio come una benefica medicina.

Dimagrire curando orto e giardino Gli eccessi di peso sono dovuti a squilibri nell’equilibrio energetico del corpo: gli apporti calorici sono superiori rispetto ai consumi dell’organismo. Dimagrire diventa necessario, quindi, non solo attraverso la riduzione degli apporti, con un’alimentazione migliore e più sana, ma anche aumentando il consumo di calorie. Basta un’ora di attività moderata (rinvasi, irrigazione, pulizia


Si può dire no al mal di schiena

L’effetto benefico del movimento Curare le piante significa necessariamente muoversi all’aperto, dimenticare la vita sedentaria, tenere il corpo allenato e i muscoli in attività. Il che si può trasformare anche in un aiuto per perdere peso, se correlato a un’alimentazione sana e leggera che preveda pochi cibi grassi e moltissima verdura, possibilmente raccolta nel proprio orto.

delle piante ecc.) per bruciare ben 100 calorie, mentre impegnandosi in operazioni più complesse (trapianti di arbusti o piantine da orto, vangatura, trasporto di materiali ecc.) si può addirittura consumare più del doppio (fino a 240 calorie e oltre). Attività impegnative come vangare e scavare richiedono, a un uomo di corporatura media, un consumo più intenso: zappare il terreno dell’orto per un’ora equivale a un consumo minimo di 400-500 calorie per una donna giovane e sana, e a un consumo ancora maggiore per un uomo di corporatura media.

• Fra tutte le parti del corpo che, nel giardinaggio come nelle attività quotidiane, vengono sollecitate, la schiena è quella che si trova a dover sopportare il maggior carico. Infatti il primo e, a volte, più pesante problema è rappresentato dal mal di schiena, che può essere prevenuto mediante movimenti corretti. • In primo luogo ogni genere di piegamento verso terra va effettuato piegando le gambe e mai la colonna vertebrale, le cui fasce muscolari lombari sono molto sensibili agli sforzi, soprattutto se al piegamento segue il sollevamento di un peso. Meglio quindi far lavorare le gambe: le cosce hanno muscoli più forti, che risparmiano buona parte della fatica alla spina dorsale. • Un’operazione gravosa come la vangatura non va eseguita mantenendo una postura piegata in avanti: arretrate di un passo e fate leva sulle gambe, così lo sforzo diminuisce e la schiena ne risente meno. • Operate con gradualità, fermatevi spesso rialzando la schiena e facendo alcuni passi. • L’affaticamento si riduce scegliendo attrezzi di ultima generazione, con manici robusti e leggeri e in ogni caso proporzionati, per peso e dimensione, al corpo di chi deve utilizzarli. E non trascurate di pensare a una piccola motozappa elettrica, che riduce di parecchio lo sforzo necessario.

29


AtmoSfERE DA VIVERE

No ai movimenti sbagliati Attenzione alla tensione della schiena e del braccio in modo mal impostato, che tra l’altro procura anche il rischio di scivolare all’indietro. Da evitare assolutamente. Il corpo, per tirare la fune di avvio di un vecchio tosaerba, deve essere eretto e a una distanza tale da poter tirare la cordicella senza inclinare la schiena all’indietro. Meglio scegliere un modello di ultima generazione: l’affaticamento sarà ridotto al minimo.

In forma, ma senza affaticamenti

BAMBINI: MOVIMENTO è SALUTE • Il giardinaggio pratico e la vita all’aperto sono un’attività fisica ideale per i bambini. Oggi il sovrappeso ha raggiunto livelli preoccupanti, soprattutto nell’età infantile; al di là del fattore estetico, questa condizione, dovuta anche a scarso movimento, induce problemi di varia natura. • La terapia fisica in giardino si esprime attraverso l’attività di cura delle piante, che nei bambini è di grande aiuto per migliorare il coordinamento dei movimenti acuendo la percezione dello spazio e il senso dell’equilibrio. • Avendo obiettivi interessanti nell’angolo di verde di cui occuparsi, i bambini (sia quelli piccoli che i più grandicelli) saranno portati a dimenticare TV e videogiochi, complici di una pericolosa vita sedentaria. • L’attività di cura delle piante aiuta il piccolo giardiniere a consolidare le capacità di coordinamento, il senso dell’equilibrio e il rapporto fisico con lo spazio circostante, migliorando la capacità di manipolazione e affinando la sensibilità motoria in funzione degli spazi in cui il bambino agisce.

30

Certo, la condizione di base perché il giardinaggio risulti solo benefico è quella di agire con buonsenso, evitando di compiere sforzi sproporzionati rispetto al proprio fisico, chiedendo al corpo ciò che si sente di effettuare, senza eccessive forzature. L’organismo, infatti, come i migliori attrezzi da giardino, con il tempo si esaurisce: il tipo di sforzo da compiere, l’età, i dolori reumatici o qualche problema di salute possono costringere a limitare al minimo la fatica muscolare. Ma prima di prendere decisioni drastiche e rinunciatarie, è bene abituarsi fin da giovani a “usare” correttamente il corpo anche nell’attività di giardinaggio. Importante, per esempio, è il riscaldamento muscolare che ogni attività fisica richiede: se avete in previsione lavori pesanti in giardino, orto o terrazzo, sciogliete dolcemente i muscoli con allungamenti delle braccia e della schiena, torsioni del busto, piegamenti sulle gambe e, se la salute della schiena ve lo consente, alcuni saltelli sul posto. È un miniallenamento che vi ripagherà riducendo il rischio di strappi muscolari. Dopo un periodo di scarsa attività in giardino ricominciate con gradualità, dedicando il primo giorno un


BlumeN

le soluzioni per un prato sano e perfetto in ogni stagione Con Prato Forte e i prodotti Nutrisnatura, Blumen mette a disposizione del consumatore una vasta gamma di prodotti per la cura e il mantenimento del tappeto erboso. Per mantenere il verde in condizioni ottimali, Blumen ha creato la linea Nutrisnatura®, prodotti naturali per la cura, nutrizione e difesa delle piante da appartamento, orto e giardino. Sviluppata nel rispetto dell’ambiente, propone una gamma di prodotti specifici per la cura e manutenzione del tappeto erboso. • Nutrisnatura® concime naturale prato in microgranuli, a cessione modulata. Il rilascio graduale dell’azoto assicura una crescita costante e regolare delle piante, la formulazione microgranulare facilita la distribuzione del concime, garantendo una disponibilità omogenea degli elementi nutritivi. Ideale per la manutenzione continuativa del tappeto erboso. • Nutrisnatura® concime naturale prato primavera a lenta cessione, in pellet, ideale per la concimazione primaverile. L’elevato contenuto di azoto organico favorisce una vigorosa crescita. • Nutrisnatura® concime naturale prato estate a lenta cessione, in pellet, ideale per la concimazione estiva, quando il prato è in riposo e deve difendersi da siccità e malattie. L’elevato contenuto di potassio consente alle foglie di immagazzinare gli zuccheri e carboidrati indispensabili per proteggersi dalla carenza di acqua e dalle elevate temperature. • Nutrisnatura concime naturale granulare rinverdente con solfato di ferro, il prodotto per superare i momenti di stress. Grazie alla presenza di azoto organico, nutre il tappeto erboso; il solfato di ferro cura e previene l’ingiallimento del tappeto e combatte efficacemente il muschio. Il prato sarà più sano e di un verde intenso e brillante. Informazione pubbliredazionale

®

I prodotti Nutrisnatura contengono componenti che stimolano e potenziano i meccanismi naturali di cessione e di assorbimento degli elementi nutritivi, come Gelamin e Agrogel. I formulati sono stati studiati riducendo al minimo la presenza di cloro. La riduzione del contenuto di cloro migliora l’assorbimento del fosforo da parte delle piante e limita l’inquinamento ambientale.

Prato Forte® è il miscuglio ideale per chi cerca un manto erboso resistente al calpestio e ha poco tempo da dedicare alla sua cura e manutenzione. Prato Forte® è composto da varietà molto stabili e particolarmente resistenti al caldo e alla siccità, selezionate per resistere all’usura e rigenerarsi velocemente. Il risultato è un prato che esige poche irrigazioni, resistente ai climi molto caldi e asciutti e agli attacchi delle infestanti. Un kg di miscuglio è sufficiente per una superficie di 50 mq. Prato Forte® è disponibile nei seguenti formati: • busta da 200 g • scatola da 1 kg

• scatola da 500 g • valigetta da 5 kg

www.blumen.it blumen.info@blumen.it


AtmoSfERE DA VIVERE

massimo di 1-2 ore a lavori più faticosi e il resto della giornata a operazioni più leggere, e aumentando la difficoltà e l’affaticamento con il passare dei giorni. Cercate sempre la posizione migliore per operare: anziché allungarvi pericolosamente su sostegni magari precari e improvvisati, utilizzate scale e sgabelli solidi e robusti per tenere le braccia all’altezza del lavoro da compiere. Per dimezzare la fatica, adattate i comportamenti alla stagione: in estate operate di prima mattina (nelle ore ancora fresche), e non dimenticate un cappello a tesa larga e le creme solari. Se dovete lavorare a lungo a livello del terreno (cosa però evitabile creando aiuole sopraelevate), fatelo seduti su uno sgabello o inginocchiati, seduti sui talloni. Esistono sgabellini appositi, specifici per il giardinaggio (ma anche quelli piccoli e pieghevoli, da picnic, possono andar bene), sui quali si può rimanere a lungo senza affaticare i muscoli dorsali. Alcuni sgabelli hanno appoggi sui quali fare poi leva per rialzarsi con maggior facilità. Appoggiate le tibie, più robuste, piuttosto che le ginocchia, più delicate. Giardino, terrazzo e orto sono una palestra per il fisico e per la mente: a fine lavoro sarete magari stanchi, ma appagati dalla bellezza della natura.

Bere per combattere i dolori muscolari. Tenete sempre a portata di mano una bottiglia d’acqua: a volte i crampi muscolari vengono provocati dalla disidratazione, che causa uno scompenso nel bilancio del potassio, il minerale la cui carenza è responsabile delle contratture. Bevete dal tubo solo se è di materiale atossico, del tipo per acqua potabile.

BUONI ATTrEzzI, METà FATICA • La differenza fra un attrezzo “primo prezzo” e uno più costoso non sta solo nella robustezza, ma anche e soprattutto nell’ergonomia dell’oggetto: le aziende serie elaborano cesoie, troncarami ecc. dalle forme ergonomiche, in materiali leggeri, con impugnature antivescica, che non affaticano la mano né il braccio, assorbono le vibrazioni senza ritrasmetterle all’arto e, in sostanza, riducono il rischio di contratture e strappi. Prima dell’acquisto, provateli per capire se si adattano alla vostra mano, senza stancarla. • Si può contribuire alla funzionalità e all’efficienza del lavoro di cura del verde mantenendo in perfetta efficienza gli attrezzi: lame sempre ben affilate, meccanismi correttamente oliati, manutenzione regolare laddove richiesta, pulizia generale aiutano a contenere sensibilmente l’affaticamento dell’operatore nell’uso.

32

• Molti tra gli attrezzi da giardino esistono oggi in versioni con manici lunghi o con aste telescopiche: il vantaggio sta nel non doversi chinare per lavorare rasoterra (per esempio con le forbici rifilabordi o l’estirpatore di erbacce) né allungare per raggiungere le piante più alte (per esempio con il troncarami o la tosasiepi), senza affaticare la muscolatura. • Anche per la vangatura, uno dei lavori più faticosi, esistono attrezzi in grado di ridurre il carico di lavoro, come i frangizolle rotanti o i modelli fissi a T, dotati di un “ragno” d’acciaio terminale che si inserisce nel terreno: con questa attrezzatura sollecitate solo parzialmente i muscoli dorsali, a differenza di ciò che accade se dovete sollevare una pesante vanga di terra. E non dimenticate gli attrezzi elettrici o a batteria: piccoli e pratici, anche nell’orto possono rivelarsi molto utili per ridurre lo sforzo.


Visto in TV!

43


NATURA AMICA

IL TERRAZZO ECOSOSTENIBILE Rispettare l’ambiente, accogliere la biodiversità, ridurre gli sprechi: gesti che diventano una regola spontanea in chi ama la natura, e che non escludono, anzi aumentano, la bellezza di un luogo accogliente e fiorito.

Scelte che rispettano l’ambiente Anche nella struttura del balcone (pavimentazione, legni per pergole, tinteggiatura, lampadine a basso consumo ecc.) così come negli arredi si possono scegliere soluzioni in linea con la bioedilizia e con i principi della casa ecologica, completando l’ambiente con un bel braciere utile anche in estate sia come punto luce e fattore di atmosfera che per riscaldare nelle sere più fresche e umide.

34


D

opo l’ennesimo inverno di smog e di targhe alterne viene spontaneo pensare con chiarezza che qualcosa dobbiamo pur farlo, per migliorare l’ambiente in cui viviamo, anche se talvolta può sembrare di svuotare il mare con un cucchiaio. Ma i giardini privati, i balconi e i terrazzi possono dare un importante contributo al numero complessivo di metri quadrati “verdi” delle aree urbane. Il che si traduce in una serie di fattori positivi: più ossigeno e meno CO2, il temibile biossido di carbonio (responsabile dell’effetto serra e del riscaldamento del pianeta), che le piante assorbono durante il loro ciclo naturale.

Il valore ambientale di un bel terrazzo Un terrazzo ricco di verde significa più umidità e meno calore, rispetto al riverbero provocato da superfici cementate o asfaltate. Significa anche uno spazio per la biodiversità e per la protezione per la piccola fauna, dagli uccelli agli insetti (è allarmante il segnale che le api sono in forte diminuzione su tutto il territorio italiano e al Nord in particolare). Tutte ottime ragioni per convertire il terrazzo a un regime ecologico: ne guadagnerete in salute e con il vantaggio di scelte verdi e floreali del tutto appaganti anche per la collettività. Sono circa 4 italiani su 10 quelli che dedicano parte del loro tempo libero alla cura del verde, e questa percentuale è in crescita soprattutto in città. In Italia esistono quasi 7 milioni i terrazzi: un’enorme superficie di cemento arricchibile di verde, fiori e natura. Perché non va dimenticato che le superfici di cemento e di asfalto innalzano la temperatura di edifici e città assorbendo il calore e riscaldando l’atmosfera, irradiando energia che viene assorbita dalle nubi più basse e contribuisce al riscaldamento globale. Gli edifici che hanno tetti verdi o terrazzi ricchi di verde alla loro sommità consentono di risparmiare fino al 40% sulla climatizzazione degli ambienti interni, e questa percentuale si alza ulteriormente se anche le pareti sono inverdite.

In terrazzo, il verde diventa eco-friendly Poche e semplici le regole per creare in balcone e in terrazzo un insieme verde capace di rispettare i pricipi del vivere in modo ecosostenibile. Alla base delle scelte ci deve essere la consapevolezza che il verde e i fiori sono un bisogno a cui non rinunciare. Ma anche il giardinaggio può diventare inquinante: occorre dunque scegliere metodi che proteggono l’ambiente, per scoprire quanto la natura in casa,

La bellezza della biodiversità • L’ambiente verde del balcone e del terrazzo si popola spontaneamente di forme di vita affascinanti, dai bruchi colorati che diventeranno farfalle (per loro, pensate a fiori come lavanda, sedum, lantana, santolina, arbusti come lillà, buddleja, erbe come menta e timo). • Favorite la presenza delle api con arbusti da fiore ed evitando i trattamenti con prodotti chimici; per la difesa dai parassiti utilizzate preparati bio. • Rispettate le coccinelle che sono divoratrici di afidi (pidocchi delle piante) e disponete gli appositi nidi nei quali possono andare a riprodursi, in angoli tranquilli dei terrazzi molto ricchi di verde e fiori. • Richiamate gli uccelli mettendo a disposizione casette e mangiatoie sempre ben rifornite di semi e palline di mangime specifico.

35


IL TErrazzO ECOSOSTENIBILE

UN TERRAZZO CHE RISPETTA LA NATURA • Riparate il balcone con una pergola coperta da rampicanti facili e robusti come la buganvillea (in grandi vasi), le viti americane e canadesi, il glicine, la bignonia, tutte specie facili e poco soggette a malattie. • Disponete arbusti e fiori che attirano la vita selvatica e, se il terrazzo è grande, accettate anche qualche erba selvatica come ortiche e tarassaco, preziosi per richiamare api e farfalle. • Scegliete i fiori che si ammalano poco o nulla, come le bulbose estive (dalie, gladioli, gigli ecc.). • Provate i sistemi naturali contro i parassiti: l’infuso di aglio è efficace contro gli afidi ed è di aiuto per rendere le piante ortive da terrazzo più robuste (ottimo per le piante di pomodorini). • Risparmiate acqua scegliendo le piante in coerenza con l’ambiente: il bel coleus della foto va bene in mezz’ombra. Coltivate le piante in vasi profondi (il terriccio conserva più a lungo l’umidità) e, ove possibile, passate al sistema computerizzato con gli erogatori a goccia che consumano molta meno acqua.

36


Simili a spazzolini per bottiglie, le infiorescenze del callistemon hanno un brillante color rosso corallo. La pianta ha bisogno di un vaso profondo e non teme l’aria carica di salsedine.

giardino e balcone può farci sentire bene. L’uso eccessivo di fertilizzanti di origine chimica e di macchine a motore per la manutenzione, lo spreco di acqua, l’impiego di antiparassitari chimici sono fattori che rendono inquinante il giardino e il terrazzo domestico. Il verde può essere curato e reso splendido con il recupero di conoscenze e competenze che l’agricoltura del passato aveva sperimentato, e che danno esiti positivi e rispettosi della vita selvatica, indispensabile per la catena alimentare della vita a ogni livello. Ma queste scelte non comportano la necessità di una rinuncia alla modernità e all’innovazione tecnologica, che anzi possono essere di grande aiuto. Per esempio, anche in balcone si può risparmiare energia (e quindi spendere molto meno in fatto di consumi elettrici), e ottenerla con pannelli fotovoltaici e lampade solari, facili da usare perché non richiedono cavi (alcuni modelli possono anche essere semplicemente infilati nel terreno di un vaso con il loro supporto), ma è importante lasciare il balcone al buio quanto possibile, per rispettare la fauna notturna. Falene e pipistrelli (ottimi alleati contro le zanzare) frequentano volentieri i terrazzi poco illuminati. Sempre in tema di risparmio energetico, per la cura delle piante in terrazzo si può optare per gli attrezzi con batterie ricaricabili: sono silenziosi, ecologici e non rilasciano CO2.

Un mondo di biodiversità In balconi e terrazzi si può scegliere di rispettare e tutelare la natura nella sua biodiversità. Il suggerimento viene da una fonte importante, l’Agenzia Europea per l’Ambiente, organismo ufficiale dell’Unione Europea. Questa prestigiosa istituzione ha richiamato l’attenzione sul fatto che i giardini e i terrazzi privati possono essere di grande aiuto per la salvaguardia della biodiversità, perché i nostri spazi verdi domestici possono offrire rifugio, cibo e riposo alla fauna selvatica, tra cui ricci, uccelli e farfalle. Tutelare la biodiversità significa anche accettare la presenza di parassiti se non costituiscono un serio pericolo per la salute della pianta. Un eco-terrazzo sarà dunque dotato di nidi e mangiatoie per gli uccelli e i pipistrelli, alleati contro i parassiti delle piante e le zanzare. Un pipistrello ne mangia più di 2.000 al giorno.

8 PIANTE PER UN ECO-BALCONE ‘Stella de Oro’ è una hemerocallis dal moderato fabbisogno idrico e con lunga fioritura. è perenne e dura molti anni; ha bisogno di vasi profondi. • Le graminacee hanno bisogno di contenitori piuttosto grandi e profondi. Tollerano bene il sole e hanno bisogno di poche cure. Vivono molti anni. • Le ortensie sono perfette per i balconi ombreggiati: non si ammalano se il terriccio ha pH acido, non vanno soggette a parassiti. • La nicotiana fiorisce continuamente; ideale per il pieno sole, tollera bene brevi momenti di siccità. • La cleome è una perenne dalle minime esigenze e con poca necessità di acqua. Può anche vivere da un anno all’altro. • La passiflora non richiede cure e non vi costringe a usare antiparassitari: è amica dell’ecogiardiniere ed è splendida. • ll curioso callistemon cresce con facilità anche nel vento e nel pieno sole, con poca acqua; non teme l’aria salmastra e non si ammala facilmente. • Fiorisce continuamente la portulaca che fra le specie da fiore è una delle meno sensibili alla siccità e raramente si ammala.

37


IL TErrazzO ECOSOSTENIBILE

Rinunciare ai pesticidi significa anche proteggere la nostra salute. Si può optare per gli antiparassitari bio oppure per quelli fai-da-te, con spesa zero, a base di ortiche, timo, equiseto e altre piante. E oltre a rendere meraviglioso il balcone con piante da fiore poco esigenti in fatto di acqua, resistenti al caldo e poco soggette ad ammalarsi, è importante pensare a cancellare il cemento con le pareti inverdite da rampicanti o dai moderni sistemi di vasi idroponici verticali. Le pareti verdi rilasciano ossigeno e assorbono CO2, grazie al ciclo di fotosintesi; inoltre, una parete verde emana preziosa umidità, a favore delle altre piante e del benessere ambientale che si viene a creare nell’area. Immersi nel verde si può vivere meglio, e migliorare l’ambiente: se siamo in tanti, funziona davvero...

No al cemento: anche i muri diventano verdi. Un arazzo di rampicanti o un sistema innovativo di speciali contenitori idroponici, ed ecco che anche le pareti del balcone possono diventare verdi e fresche.

VERDE SANO E BELLO SENZA VELENI • Dire no alle piante che ogni anno regolarmente vi danno problemi di malattie e parassiti non è certo una rinuncia. Orientando la scelta verso le specie che hanno dimostrato minore sensibilità si ottengono molti benefici, tra cui la sensibile riduzione degli sprechi di acqua grazie a piante con minore esigenza idrica. Sono indispensabili dove il sole, il caldo e il vento provocano rapida disidratazione. • Governate con cura e razionalità l’impiego di acqua, adottando regimi corretti e proporzionati alle reali esigenze dei vegetali; l’impianto di irrigazione automatizzato è utilissimo a questo scopo. • Utilizzate la pacciamatura (corteccia sminuzzata) per proteggere il terreno nei grandi vasi e vasche; nei vasi piccoli scegliete la ghiaia, anche colorata, che mantiene la terra più umida evitando la formazione di una crosta secca sul terriccio.

38

• Scegliete i prodotti nutritivi naturali, optate per fiori amati da api e farfalle, tollerate la presenza di qualche parassita senza ricorrere immediatamente agli antiparassitari. Se proprio sono necessari, fatevi consigliare un prodotto mirato e specfico, possibilmente di tipo biologico, oppure sperimentate l’efficacia di infusi e macerati a base di ortica, timo e altre piante con potere antiparassitario. • Un approccio di questo tipo può comportare un cambio di mentalità, per cogliere un diverso aspetto della bellezza naturale, che spesso è fatta di forza e di semplicità. Ma se pensiamo a quanti spazi verdi ci sono su tetti e nei balconi delle nostre città, è facile capire che un nuovo approccio responsabile al giardinaggio può avere un effetto veramente visibile, realmente positivo. Un effetto che sarà patrimonio di ognuno di noi, adesso e nel futuro.


Visto in TV!

S O LUZ I O N I D I Q UALITÁ

SQ5 - SQ10 - SQ11 FORMULE ARRICCHITE

soluzioni per ogni specie vegetale SQ5 BIOTON - è ammesso in agricoltura biologica ai sensi delle vigenti normative. SQ10 TERRICCIO PER ORTAGGI - cede i suoi elementi nutritivi con gradualità alle piante. SQ11 TERRICCIO PER AROMATICHE - specifico per piante aromatiche, consente uno sviluppo armonioso della pianta.

VIGORPLANT ITALIA srl - www.vigorplant.it - info@vigorplant.it - tel. 0377 430349 - 0377 430345 - fax 0377 430351


PROGETTAZIONE

L’ORTO SUL TETTO Chiamatelo orto pensile o cucina all’aperto, questo avveniristico spazio verde è interamente coltivato con frutta, ortaggi e piante commestibili, a dimostrazione che produrre a km zero è possibile anche avendo solo un tetto, un terrazzo o un cortile. E senza sacrificare l’estetica.

40


U

scite in terrazzo, raccogliete i pomodori e i fagiolini, scegliete le insalate che più vi fanno voglia e le erbe fresche da abbinarvi, annusate le aromatiche, cogliete le fragole e un limone naturale per condirle e... voilà, il pranzo è pronto! Questo sorprendente e splendido “kitchen garden” è un vero e proprio prolungamento della cucina all’aperto, estremamente pratico e funzionale, ma allo stesso tempo esteticamente molto piacevole: si tratta infatti di uno spazio rilassante, rigoglioso, di una bellezza fresca e moderna, dove assaporare il piacere di produrre e consumare frutta e verdure a chilometri zero. Nato da un’idea della paesaggista Patricia Fox dello studio britannico Aralia Garden Design, questo progetto, premiato al Chelsea Flower Show di Londra nel 2009, può essere di ispirazione e di stimolo ad abbracciare il concetto della coltivazione in proprio al fine di ottenere alimenti sani, saporiti e genuini, facile da copiare in un terrazzo o in un’area del giardino, purché si impieghino le tecnologie appropriate. Tutte le piante del terrazzo sono commestibili: ci sono grandi contenitori simili ad aiuole rialzate coltivati ad aromatiche e insalate, fioriere dotate di tutori su cui si arrampicano nasturzi e fagiolini, vasi che ospitano alberi da frutto (meli miniatura, peri, agrumi, ulivi), panieri appesi da cui si tuffano pomodorini e fragole. Tutto a portata di mano, ad altezza di sguardo, comodo, invitante. Stupefacente e innovativo è il muro vegetale, realizzato dall’esperto Marc Laurence dell’azienda Biotecture (www.biotecture.uk.com) e interamente coltivato con lattughine e verdure da taglio: accostate a

ELENCO DELLE PIANTE • Muro coltivato con insalatine da taglio: lattuga romana rossa, bionda ricciolina, indivia romanesca, lollo rossa, mizuna, valeriana, spinaci, acetosa • Frutti: melo ‘Cox’, calamondino, limone, pero ‘Concorde’ e ‘Invincible’, ulivo, fragole ‘Gariguette’ e ‘Maxim’ • Erbe e fiori: Allium schoenoprasum, Artemisia ‘Powis Castle’, basilico genovese, tailandese e ‘Dark Opal’, Coriandrum sativum, Helichrysum italicum, Lavandula angustifolia ‘Nana Alba’, Mentha piperita e M. p. citrata, nasturzio, Petroselinum crispum, Salvia officinalis • Ortaggi: cavoli, cicoria (Spadona, Red Devil, Zuccherino di Trieste), rucola, radicchio, lattuga, pomodoro ciliegino ‘Tumbling Tom Red’, fagiolini ‘Red Rum’, peperoncino ‘Apache’ Disegno semplice e moderno, riproducibile in qualsiasi giardino o terrazzo, per il progetto di Patricia Fox, www.aralia.org.uk

41


blocchi, alternando diverse forme e dimensioni delle foglie, formano un curioso quadro vegetale, si fanno ammirare nella loro bellezza – sottovalutata ma presente – e si offrono alla raccolta per arricchire insalate e misticanze. Inoltre, accanto all’opportunità di produrre cibo, un muro vegetale offre vantaggi, preziosi in un contesto urbano: riduce il rumore, protegge la privacy, purifica l’aria, contribuisce all’isolamento termico evitando il surriscaldarsi delle pareti e quindi dell’edificio nei mesi estivi. Il terrazzo è un’estensione della casa, una stanza in più, equipaggiata con tutto l’indispensabile: lavello e frigorifero, dispensa e piani di lavoro, tavolo all’americana con sgabelloni per pranzare all’aperto e un morbido divano per il relax.

42

L’orto-terrazzo è un luogo ricco di vita e bellezza. L’aspetto estetico non è stato trascurato, così come il colore, ben presente grazie all’introduzione di fiori (lavanda, nasturzi gialli e arancio) ma anche di erbe e insalate a foglia rossa e purpurea (Basilicum ‘Dark Opal’, Salvia ‘Purpurascens’, lattughe rosse ecc.)

Una pergola dal design pulito e contemporaneo, in acciaio galvanizzato, permette di far salire i tralci di fagiolini e pomodori. Per assicurare la migliori condizioni di crescita ai vegetali, le fioriere sono state realizzate con le stesse tecnologie dei giardini pensili, utilizzando speciali materiali che consentono lo stoccaggio di acqua per l’uso dilazionato e il drenaggio di quella in eccesso.


IL DISCO CHE INNAFFIA AL POSTO TUO!

L’innovazione tecnologica che si prende cura delle tue piante. Verdemagic® è realizzato in TerralenxTM, l’innovativo materiale in fibra super-assorbente, sviluppato dai Laboratori Lenzi Tecnologie per la protezione e lo sviluppo delle piante. Una rivoluzione per la cura, la protezione ed il mantenimento delle tue piante. Lo strato di fibre ad alto potere assorbente rilascia l’acqua in modo costante e graduale garantendo la perfetta umidità del terreno ed un’ irrigazione ottimale.

s o r b e a c qu

Fa risparmiare fino al 50% di acqua Elimina le infestanti Mantiene costante temperatura e umidità per le radici Riutilizzabile per anni Riduce l’acqua nel sottovaso Uso ottimale per tutte le stagioni

a f in o a 1 3 v olt e

i

ls

uo

peso!

As

Trattiene l’acqua e la rilascia gradualmente per giorni

WWW.VERDEMAX.IT

Via Provinciale per Poviglio, 109, 42022 Boretto (Reggio Emilia) Tel. 0522 481111 - Fax 0522 964577 verdemax@rama.it

MADE IN ITALY

43


Come realizzare un giardino a misura di bambino? Un posto privilegiato dove i piccoli possano muoversi e divertirsi in libertà, che sia allo stesso tempo stimolante e sicuro? Vivere con i bambini, infatti, comporta qualche ansia: la loro vivacità ci invita a un costante controllo di quanto può causare rischi di cadute (dislivelli, gradini...) e di ferite (forbici, attrezzi...) soprattutto all’aperto, dove i pericoli possono essere nascosti nella bellezza di un frutto rosso o di un fiore attraente ma potenzialmente pericoloso. Qualche accorgimento è necessario, ma un giardino a misura di bambino non deve diventare uno spazio blindato: prese le necessarie precauzioni, l’aspetto fondamentale è dare la possibilità di esplorare, toccare, manipolare, costruire in libertà. Evitate soprattutto di assumere atteggiamenti ansiogeni: meglio applicare una sorveglianza discreta e continuativa, abituandosi a eliminare dallo spazio frequentato dai piccoli tutto ciò che può costituire un vero pericolo in base all’età dei bambini.

Progettare o trasformare il giardino

BAMBINI & NATURA

Partendo dalla progettazione dello spazio verde, o dalla sua ristrutturazione in funzione di un bambino, ci sono alcuni aspetti da considerare. In giardino, verificate che lo spazio sia ben recintato per impedire da un lato l’ingresso di estranei o di animali, dall’altro l’evasione non autorizzata dei piccoli giardinieri. In terrazzo, fate attenzione al perimetro: se il muretto è facilmente scavalcabile o c’è troppo spazio tra gli elementi della ringhiera, prevedete reti o altre strutture di rinforzo per i primi anni di vita del piccolo. Disponete una ringhiera lungo le scalinate o un cancelletto per impedire ai più piccoli di accedere ai gradini o alle pendenze.

GIARDINAGGIO IN SICUREZZA

Ecco alcuni accorgimenti utili per rendere lo spazio verde veramente a misura di bambino, e consentire le prime attività di giardinaggio essere effettuate in condizioni di sicurezza. 44


La presenza di piccole piscine e di strutture gioco è un ottimo aiuto per stimolare la voglia di muoversi combattendo la tentazione della vita sedentaria davanti alla TV o ai videogiochi. Pensate a un’area riservata ai giochi, protetta da una pergola che ripara dal sole e pavimentata in legno, pratico e piacevole.

Evitate le pavimentazioni sdrucciolevoli e, se possibile, quelle in ghiaia, preferendo superfici ruvide e compatte, che risultano maggiormente antiscivolo. Su un terrazzo, la pavimentazione migliore è il legno, naturale e sempre accogliente, mai troppo caldo né troppo freddo: attenzione alla manutenzione, onde evitare che si degradi generando schegge o assi sollevate. In giardino, se possibile, coprite una parte del terreno con un manto erboso robusto e a prova di calpestio: sarà il luogo più sicuro e protetto per i giochi e le corse, nonché per disporre eventuali scivoli e altalene. Un punto d’acqua è prezioso per i bambini: un laghetto favorisce l’esplorazione e il contatto con la natura, una piscina incentiva il movimetno fisico e il divertimento. L’utilizzo di piscine e vasche, però, deve avvenire sotto sorveglianza; prevedete inoltre

REALIZZARE LE AREE GIOCO • L’area gioco dovrebbe essere pavimentata con un materiale idoneo. Le strutture gioco devono essere di alta qualità, date le sollecitazioni a cui sono esposte. Le case produttrici più serie effettuano dei test estremi per verificarne la resistenza e la sicurezza. • Periodicamente effettuate una verifica accurata delle strutture, con attenzione alla solidità, ai fissaggi a terra ove necessari e all’eventuale presenza di parti scheggiate o taglienti. Sulle altalene, indispensabili gli appositi seggiolini di sicurezza per i più piccoli.

45


gIARdINAggIo IN SICUREZZA

Stabilite i confini e abituate i bambini a rispettarli; per recintare l’area gioco dei più piccoli si possono impiegare anche gli steccati di legno, di aspetto gradevole e naturale.

una copertura rigida e sicura per la piscina nei mesi in cui è svuotata e non viene usata. Il barbecue è un’attrazione irresistibile: verificate che sia in un luogo stabile e sicuro e tenetelo sotto controllo quando è acceso, impedendo ai bambini di giocare nelle vicinanze e di usare la palla. Le case produttrici più serie effettuano dei test estremi per verificarne la resistenza e la sicurezza. Prese queste precauzioni, mettete da parte le ansie: il giardino deve essere soprattutto un posto stimolante. Nell’arredare e attrezzare lo spazio si penserà dunque agli elementi più classici, come la sabbiera, possibilmente un modello con coperchio per mantenere la sabbia asciutta e pulita, ma anche a inserire attrezzature che alimentano la voglia di muoversi, come un piccolo tappeto elastico. Utilizzate a piene mani il colore come linguaggio creativo e coinvolgete i piccoli nei momenti dedicati alla pittura e alla decorazione fai-da-te, per alimentare il legame fra i bambini e il “loro” spazio nel verde.

Le piante possono essere pericolose? Nella sua voglia insaziabile di esplorare e conoscere il mondo, un bambino piccolo può strappare Abituate i piccoli a osservare attentamente la natura e i suoi abitanti con il massimo rispetto, con un poco di cautela e senza paura. 46

5 REGOLE PER LA SICuREZZA 1. Mantenete siepi e cespugli sotto controllo per evitare che eventuali rami sporgenti possano far inciampare i piccoli o impigliarsi nei loro abiti. Evitate le siepi spinose. 2. Spiegate ai bambini più grandi quali sono le piante velenose se ingerite; tenete sotto controllo i più piccoli nel caso in cui abbiate specie con queste caratteristiche. 3. Allontanate i bambini quando vengono somministrati fitofarmaci alle piante; evitate quelli chimici utilizzando solo i preparati biologici, da tenere comunque in un luogo inaccessibile ai piccoli. 4. Abituate i bimbi piccoli a indossare l’elmetto protettivo quando giocano con la bici, i roller o lo skate nel giardino; utili anche le ginocchiere e i guanti protettivi. 5. Gli insetti di ogni tipo, le bisce e gli altri rettili sono inevitabili all’aperto: fanno parte del mondo naturale. Un controllo attento dei bimbi più piccoli, e una spiegazione dei rischi ai più grandi, sono sufficienti a limitare i pericoli.


foglie per mettersele in bocca o sgranocchiare allegramente le bacche rosse o nere che attirano il suo sguardo sui rami, in autunno. In effetti, fra le più comuni specie da ornamento, alcune contengono sostanze tossiche (vedi tabella) che possono, per ingestione o in alcuni casi per contatto, avere conseguenze sull’organismo di entità variabile dal semplice malessere a problemi più seri. Ove possibile, può essere conveniente sostiture le piante velenose con altre innocue: la scelta non manca e una precauzione in più farà guardare con maggiore serenità ai giochi dei ragazzi. Non secondario è il probelma delle allergie, ormai molto diffuse. Per limitare il fastidio è importante non introdurre in giardino e terrazzo specie che provocano l’allergia. Occorre evitare che l’erba vada in fiore a primavera (i semi causano l’allergia da graminacee) o sostituirla conFit specie tappezzanti anallergiche, quali la dicondra; da escludere gli alberi che rilasciano pollini fastidiosi nelle fasi di fioritura (carpini, betulle, ontani, noccioli, tassi e cipressi).

ATTENZIONE A... • La presenza di piante tossiche non fa del giardino un luogo pericoloso: se è necessario sorvegliare i bimbi piccoli, basta spiegare i pericoli ai più grandicelli. • Fate attenzione a narciso (fiori, bulbo); oleandro (tutta la pianta); agrifoglio (frutti); edera (tutta la pianta); bosso (foglie, corteccia); caprifoglio (frutti); lentaggine (frutti); viburno (frutti); evonimo (frutti); azalea (foglie); ginkgo biloba (frutti); ippocastano (tutta la pianta); iris (foglie, steli); robinia (semi, corteccia); glicine (baccelli); maggiociondolo (tutta la pianta); giacinto (bulbo); mughetto (tutta la pianta); tulipano (tutta la pianta); bella di notte (fiori); ligustro (frutti); ciclamino (tutta la pianta); elleboro (tutta la pianta); ranuncolo (tutta la pianta); vite americana (frutti).

Oleandro

Agrifoglio

Viburno

ulaOp

47


gIARdINAggIo IN SICUREZZA

Gli attrezzi giusti per fare giardinaggio Uno dei maggiori divertimenti dei bimbi è quello di utilizzare le cose che usano i grandi, dalle pentole alla cassetta degli attrezzi. Naturalmente anche nel giardinaggio si ripete lo stesso fenomeno. I piccoli chiederanno di usare zappe, vanghe, rastrelli e via dicendo. L’impiego degli attrezzi da adulti potrà essere concesso, dietro sorveglianza, solo ai più grandicelli, purché siano sicuri (niente lame taglienti o punte acuminate) e abbiano proporzioni adatte. Alcune aziende produttrici di utensili per adulti hanno in assortimento linee studiate per i bambini, grazie alle quali i piccoli potranno svolgere le stesse attività che sono riservate ai grandi, e potranno farlo in modo efficace con poca fatica. La dotazione di base del baby giardiniere dovrà comprendere i guanti, la paletta per i rinvasi e per scavare buche, la forchetta a due o tre punte per smuovere il terreno, un piccolo innaffiatoio per irrigare le piante, attività in genere molto gradita ai piccoli. Utile anche il piantabulbi, un attrezzo che pratica un foro e asporta un cilindretto di terra creando così un’area in cui collocare i bulbi di tulipano, narciso ecc. oppure per il rinvaso di piccole piante. Non dimenticate di fornire un cuscino (esistono dei modelli specifici per il giardinaggio), utile quando è necessario rimanere in ginocchio o seduti per piantare o seminare.

Sorvegliare, ma senza ansie...

Attrezzi per coltivare e giocare. La carriola è un attrezzo molto gradito ai bambini di qualunque età: la useranno per movimentare piante, terra, raccogliere erba, frutti e ortaggi. Potrà essere un giocattolo oppure, meglio, una carriola “vera”, piccola ma robusta. Tra gli attrezzi, proponete vanga, zappa, rastrello, meglio se con manico in legno che li rende più robusti. 48

Sebbene la presenza e la sorveglianza siano fattori essenziali in qualsiasi attività svolta dai bambini, è importante che la partecipazione dell’adulto sia discreta e mai troppo invadente, altrimenti in breve tempo il gioco si trasforma in un dovere e vengono a cadere le ragioni principali che stimolano i piccoli a interessarsi alle piante e al giardino. La funzione formativa del rapporto con la natura avviene in modo spontaneo se l’approccio parte dal gioco: è importante lasciare che i piccoli operino con calma, con la possibilità di manipolare i materiali, di giocare, di osservare. Quale che sia l’attività, non si deve mirare solo al risultato da ottenere. Uno dei principi base dell’apprendimento è la capacità di riconoscere gli errori commessi e di migliorare: dovremo quindi indirizzare le attenzioni e spiegare cosa fare e cosa osservare, ma lasciare anche la necessaria autonomia, che può comportare qualche danno involontario e qualche sbaglio di procedura: sbagliando, si impara a conoscere, rispettare e amare la natura.


Collezione 2011

Oltrevaso il design italiano La linea Oltrevaso di Plastecnic nasce da un prestigioso percorso di ricerca che ha coinvolto designer di fama internazionale e giovani talenti. I risultati? Eccezionali e geniali...

Informazione pubbliredazionale

Press release

Oltrevaso è l’idea Plastecnic che ha portato nel NUOVI PRODOTTI 2010_2011 mondo dei vasi il design. Plastecnic con Oltrevaso ha presentato una collezione di vasi nata da un percorso di ricerca e studio su e colori, che ha coinvolto designer di fama internazionale e giovani talenti, recuperando un Questa collezione diforme, vasifiniture è infatti nataperda un passato ricco di esperienza dare più percorso forza al futuro. di ricerca e studio suLa forme, e colori,Vittorio che Parigi, ha ha dato ottimi risultati in termini di vendita e di Mood line, finiture disegnata dall’architetto da parte del pubblico, per questo Plastecnic ha scelto di puntare in particolare sullo sviluppo di coinvolto designer disoddisfazione fama internazionale e giovani questa linea. talenti, recuperando un passato ricco di esperienza per dare più forza“UNDUETRE” al futuro. PORTAVASI DELLA NUOVA

COLLEZIONE PLASTECNIC All’interno della collezione Oltrevaso la 2010-2011 Mood line ha dato ottimi risultati e offerto grandi soddisfazioni a Unduetre è l’innovativo vassoio portavasi chi cerca idee nuove per arredare con i vasi la casa, il creato per abbellire e decorare i vostri balconi. balcone, il giardino. Plastecnic, con questo nuovo prodotto, realizza un originale oggetto che unisce la versatilità alla praticità

funzionaleha nellescelto proposte deidi portavasi da balcone Per questo Plastecnic puntare sullo Con il semplice gesto di appoggiare i vasi negli sviluppo di questa linea proponendo, per il 2011, alloggiamenti del vassoio potrete configurare e rinnovare continuamente il vostro ambiente alternando di volta in alcune affascinanti voltanovità. i fiori e le erbe aromatiche che più vi piacciono.

• Unduetre - L’innovativo vassoio portavasi creato per abbellire e decorare i balconi Un originale oggetto che unisce la versatilità alla praticità.

La forma è studiata per adattarsi alle diverse ringhiere, grazie alla regolazione del registro. E’ realizzato in un materiale resistente e riciclabile.

• T-mood Alto 55 Shiny Design Vittorio Parigi

Il vassoio è lungo 52 cm, sporge circa 20 cm e può essere adattato a ringhiere con spessore da 3 cm a 8 cm. I 3 coprivasi T-mood 15 possono alloggiare i normali vasi da coltivazione fino al diametro 14 cm.

Novità assoluta della nuova Colori disponibili: rosso 2010-2011. porpora, bianco mandorla, collezione La grigio antracite sua superficie lucida in combinazione con una forma particolare, sviluppata in altezza, ne accentua la luminosità. Shiny è lo splendore del sole; la scelta di identificarsi con un elemento naturale non è casuale: già la collezione Moonlight prendeva ispirazione dalla luminosità della luna.

Con il semplice gesto di appoggiare i vasi negli alloggiamenti del vassoio potrete configurare e rinnovare continuamente il vostro ambiente alternando di volta in volta i fiori e le erbe aromatiche che più vi piacciono. La forma è studiata per adattarsi alle diverse ringhiere, grazie alla regolazione del registro. Il materiale è resistente e riciclabile. Il vassoio è lungo 52 cm, sporge circa 20 cm e può essere adattato a ringhiere con spessore da 3 cm a 8 cm. I coprivasi T-mood 15 possono alloggiare i normali vasi da coltivazione fino al diametro 14 cm. Colori: rosso porpora, bianco mandorla, grigio antracite.

Le misure del T-Mood alto Shiny Persona da contattare: Silvia Rossi – Marketing Plastecnic S.p.A. - Via Lombardia, sono 55 cm l’altezza, 31 cm4 – 23888 Perego (LC)- http: //www.oltrevaso.it il diametro. Misure ideali per ottenere classe e stile.

Plastecnic SpA Perego (LC) Tel. 039 5311271 www.oltrevaso.it 49


Arte floreale in 4 STILI • Brioso, romantico, retrò, sofisticato: sono quattro i trend che il Centro Internazionale dei Bulbi da Fiore individua per l’estate 2011 nell’arte della composizione floreale. Stili che si accordano ad altrettante personalità femminili. Protagoniste, le bulbose estive: dalie, gladioli, gigli e calle. Ognuno potrà così scegliere quello più vicino al proprio animo per “personalizzare” i propri bouquet.

1

• Uno stile allegro e colorato (1) si addice a caratteri sportivi, grintosi e dinamici: tinte vivaci (fucsia, arancio) e profili decisi (gladioli, sandersonia) in vasi di ceramica bianca. • Linee essenziali e monocromatismo (2) sono la scelta giusta per animi raffinati e determinati: gladioli monocolore, ma anche calle gialle e dalie bianche in vasi dal design innovativo e originale. • Uno stile delicato e luminoso (3) riflette gli animi dolci e romantici: composizioni raffinate e semplici, come i candidi agapanti in contenitori semplici e neutri.

2

3 4

• Composizioni sobrie (4), che trasmettono il calore del passato, sono destinate a caratteri retrò e nostalgici: colori d’antan, come le dalie bordeaux, in contenitori inusuali, dalle teiere in porcellana ai vasi smaltati. • Per avere composizioni belle a lungo, recidete i fiori al mattino o tardo pomeriggio, quando gli steli contengono più acqua; usate un coltellino affilato a lama non seghettata, per consentire un taglio netto che cicatrizzi meglio. Rimuovete le foglie alla base dello stelo perché, immerse in acqua, marcirebbero. Tenete la composizione in un luogo fresco, lontano dal sole diretto e da correnti d’aria.

L’ARTE DI VIVERE 50

www.natuweb.it


Raccogliamo i fiori dA ESSICCARE • I fiori secchi sono un prezioso complemento nella decorazione degli ambienti. E questa è la stagione migliore per raccogliere i fiori da essiccare. Aspettate una giornata soleggiata e asciutta e fate una passeggiata alla ricerca dei fiori più belli, facendo attenzione che siano adatti all’essiccazione (rosa, lavanda, margherita...). • Ci sono diverse tecniche di essiccazione, in base al tipo di fiore da trattare. Alcune specie (rose, peonie, lavanda, dalie, achillea, iris, zinnie ecc.) vanno essiccate all’aria, per 4-5 giorni, in un luogo asciutto e arieggiato, legate e appese a testa in giù. • Altre specie, più delicate, hanno bisogno di essere poste, ben distanziate, su di un piano (in legno, cartone, carta da giornale) dove possa circolare liberamente l’aria.

è CUPCAKE mania • La mania è iniziata alla Magnolia Bakery di Manhattan (www.magnoliabakery.com), dove da anni c’è sempre la fila per una “cupcake”, golosissima tortina monodose, glassata, decorata, colorata, ipercalorica e assolutamente irresistibile. Poi la moda è dilagata, ha raggiunto Londra, Parigi e colonizzato tutta l’Europa. Provateci anche voi: le cupcake sono perfette per una merenda in giardino! • L’impasto si ottiene amalgamando 2 tazze di farina, 2 cucchiai di maizena, 100 g di margarina, una tazza di zucchero, 4 uova, un vasetto di yogurt, una bustina di lievito e qualche goccia di vaniglia; si versa negli stampini e si inforna a 200 °C per 15-20 minuti. • Decorate con la tipica glassa (sbattando con la frusta 250 g di burro ammorbidito e 150 g di zucchero a velo) e con fiorellini di zucchero.

Un vaso (non) dI TERRACoTTA • Adorate i vasi di terracotta? Fiore all’occhiello dell’artigianato italiano, sono imbattibili per bellezza e calore, sempre più pregiati e versatili, nei modelli classici o dal design innovativo. • Se però avete problemi di peso o di inverni molto rigidi, pensate a sostituirli con contenitori di resina, più leggeri e quasi indistruttibili. E non trattateli come una seconda scelta! Oggi la resina sintetica si presenta in modelli eleganti e pratici, spesso così perfetti che la differenza di aspetto dalla terracotta è davvero quasi invisibile.

Una pelle dorata Per abbronzarsi senza rischi, fate un pieno di carote, albicocche e pomodori: ricchi di carotenoidi proteggono la pelle e favoriscono una pigmentazione dorata. Inoltre, sono molto dissetanti, ideali per idratarsi e difendersi dall’afa!

51


l’aRtE dI VIVERE

Un punto d’ombra originale? Se l’ombrellone non vi soddisfa del tutto, dategli carattere decorandolo con piccoli ornamenti appesi. Usate la fantasia: possono servire le classiche nappe con le frange, piccole passamanerie, piastrine di metallo, vecchie gocce di vetro dei lampadari...

REGALI FLoREALI • omaggio alla bellezza è il regalo perfetto per un corteggiamento: l’ibisco di Cina (Hibiscus rosa-sinensis) è amato per i fiori appariscenti, che produce in abbondanza per tutta la bella stagione, da giugno a settembre. Trova un crescente interesse in giardino e in vaso grazie a nuove varietà molto resistenti, come ‘Jumboliscus®’ dai colori screziati e splendidi. Ama la luce ma è meglio evitare il pieno sole. Anche il fogliame è decorativo.

Un salotto ALL’ULTIMo PIANo • Bastano 20 mq per fare di un terrazzo una stanza da vivere intensamente: qui sopra, al riparo della pergola è stato creato un salottino e su un lato è stato collocato un tavolino con sgabelli, affacciati sul verde delle fioriere, utilizzate per delimitare tutto il perimetro esterno. • Un ampio terrazzo può diventare un vero salotto, un invito a spendere più tempo possibile all’aperto. Qui sotto, un’isola con un grande divano ricco di cuscini invita a serate in relax fino all’autunno. A riscaldare è il camino inserito nel muro. Una siepe bassa e sagomata di ligustro, realizzata su un piano rialzato rispetto al divano, abbraccia il salottino esaltandone l’effetto di privacy e raccoglimento.

• Perfetta come dono a una cena informale, esprime simpatia ed è simbolo di allegria e gioia di vivere: la portulaca (Portulaca oleracea), anche nota come porcellana o fiore di vetro, è una specie da fiore con foglia succulenta che fa fiorire a lungo giardini e terrazzi. Le nuove varietà ‘Duna®’ sono molto generose di larghi fiori colorati. Si tratta di una pianta che ha bisogno di molta luce, cresce bene anche in pieno sole, sopporta il caldo, ma non tollera le basse temperature e va riparata d’inverno.

Elemento ACQUA • Prendete esempio dagli orientali, che mai rinuncerebbero, anche in spazi minimi, alla forza vivificante dell’acqua: porta energia nuova e “pulisce” gli spazi da quella stagnante e negativa. • Riservate un angolino a una fontanella, anche minuscolo ma ben curato: basterà una ciotola di pietra riempita d’acqua e petali, circondata da ghiaia e abbracciata dal fogliame elegante di una felce.

52


I consigli pratici del Dottor Zapi

PROTEGGI I TUOI FIORI IN MODO “SOSTENIBILE”

IL NUTRIMENTO CHE “SI FA IN TRE” AMBIENTA CONCIME NATURALE FIORI è il nutrimento a triplice a�vità: nutre, sviluppa e s�mola le autodifese della pianta. A base di sangue di bue, presenta una par�colare formulazione naturale con alto contenuto di azoto ed enzimi, che lo rende immediatamente assimilato dalla pianta. È par�colarmente indicato per rigenerare i fiori e le piante sofferen� dall’a�acco di mala�e, parassi� o carenze nutri�ve, sviluppare e rinverdire l’apparato fogliare delle piante, accendere i colori dei fiori donando intensità e maggiore resistenza nel tempo. AMBIENTA CONCIME NATURALE FIORI Flacone 1 lt – Prezzo consigliato: 7,50 €

A AMBIENTA INSETTI DELLE PIANTE VAPO + FIALA C CON “SISTEMA ECO-DOSE” è un inse�cida di o origine naturale estra�o dal fiore di Piretro, amme amm ammesso in Agricoltura Biologica. Può essere u�lizzato i gamma di iinse� � (afidi, ( fid bruchi, cicaline, metcalfa, ecc.) che infestano le su un ampia piante da fiore, ornamentali, ma anche le or�cole. Si cara�erizza per il semplice “Sistema Eco-dose”: una fiala di inse�cida da inserire dire�amente nell’apposito vapo no-gas che, per questo, può essere riu�lizzato per molte volte andando a sos�tuire solo la fiala inse�cida. AMBIENTA INSETTI DELLE PIANTE VAPO + FIALA CON “SISTEMA ECO-DOSE” Fiala Eco-Dose 1ml + vapo no-gas vuoto 500 ml - Prezzo consigliato: 8,50 € AMBIENTA INSETTI DELLE PIANTE Pyganic® 1.4, è un prodo�o fitosanitario. Leggere a�entamente le avvertenze e le modalità di impiego sulla confezione. Conservare fuori dalla portata dei bambini. Pyganic® 1.4 è un prodo�o di Intrachem Bio Italia S.p.a. - Registrazione del Ministero della Salute n. 12566 del 15.03.2005

LA FARFALLA CHE DIFENDE LE TUE PIANTE Per proteggere le tue piante e fiori in vaso dando un tocco di colore e simpa�a, il modo migliore è usare AMBIENTA INSETTI DEI VASI: una trappola adesiva a forma di farfalla ideata per proteggere le piante e fiori dall’a�acco dei parassi�. Grazie al colore giallo intenso, a�ra e ca�ura gli inse� quali afidi, ragne� rossi, mosca bianca e piccoli inse� terricoli. Il prodo�o può essere u�lizzato su tu� i vasi per fiori e piante d’interno o da balcone (gerani, surfinie, gelsomini, filodendri, anthurium, ecc.) che per piante da esterno in aiuole (rose, oleandri, cespugli, ecc.). AMBIENTA INSETTI DEI VASI 4 farfalle adesive – Prezzo consigliato: 6,90 €

Informazione Pubblicitaria

Richiedi la guida:

I Consigli pra�cii del Do�ore Zapi pi al numero

049 9597777 oppure collega� a

www.zapigarden.it rden it

I prodo� Ambienta sono in vendita nei negozi specializza�: consorzi, rivendite agrarie e garden center. Per conoscere il punto vendita più vicino collega� a www.zapiambienta.it oppure chiama il numero 049-9597777


Per gli amici A QUATTRO ZAMPE • Il criceto russo o siberiano è un roditore piccolo (misura circa 10 cm) e grazioso, dal morbido pelo grigio, marrone o bianco, con una striscia più scura sul dorso. Solitario e prevalentemente notturno, se viene manipolato spesso e con dolcezza, diventa però un ottimo compagno di giochi, anche per i bambini, purché grandicelli: si tratta di un animaletto delicato da maneggiare con gentilezza!

Le ricette dei FIORI Tra la primavera e l’estate sbocciano i fiori del benessere: basta coglierli in una bella mattina di sole, farli essiccare e poi utilizzarli in semplici ricette casalinghe per la bellezza e la salute. • Occhi gonfi? In una tazza di acqua bollente mettete in infusione 10 g di petali di Rosa gallica e 50 g di timo; dopo 10 minuti filtrate e lasciate raffreddare. Usate per impacchi contro le borse sotto gli occhi. • L’acqua di rose è un ottimo tonico per il viso: mettete 6 rose in 2 l d’acqua, aggiungete una carota e lasciate bollire per 30 minuti; filtrate e versate in una bottiglia. è eccellente per pelle normale o grassa. • Contro la couperose: fate cuocere lentamente per 2 ore a bagnomaria 10 cucchiai di capolini di camomilla in 100 ml d’olio di semi. Filtrate, lasciate raffreddare e usate sulla pelle arrossata o chiazzata.

• Docile e poco esigente, è spericolato (le femmine più dei maschi): se lo liberate per casa, fate attenzione che non rosicchi mobili o cavi elettrici! Nella gabbietta, però, inserite appositi tronchetti di legno per limarsi i denti, che altrimenti crescono causando problemi. • Si ciba di cereali, semi, noccioline, vegetali e frutta, già pronti in mix nei negozi per animali. Importantissimo non far mancare l’acqua nell’abbeveratoio da applicare alla gabbietta. • Sistemate la gabbietta in un sito tranquillo e riparato dal sole. Sul fondo utilizzate carta da giornale, paglia, lettiera per gatti o trucioli di mais, da cambiare una vola a settimana, in quanto il criceto siberiano ama molto la pulizia. • Una curiosità: se decidete di farlo accoppiare, sappiate che la prole è in genere numerosa. Nascono da 6 a 12 piccoli, ma potrebbero essere anche 20...

• Per la pelle secca: mettete 50 g di petali di papavero in un litro d’acqua, fate bollire per 3 minuti, filtrate, passate l’infuso sul viso con un dischetto di cotone ogni giorno, mattino e sera.

BENESSERE & VITALITÀ

www.natuweb.it

54


Il potere di un MASSAGGIO NAtURALe • Ritmi di vita frenetici, ore al computer, giornate stressanti? Niente è più benefico di un massaggio, che non è solo una coccola, ma ha effetti profondi su corpo e psiche. Qualche esempio? • Il massaggio svedese si basa su una dolce manipolazione dei muscoli con appositi oli. Piacevole, vigoroso e stimolante, utilizza cinque tecniche: sfioramento, massaggio in profondità, frizione, vibrazione e picchiettamento. Migliora la circolazione di sangue e linfa, la flessibilità delle giunture, i dolori muscolari e la tensione. • Il linfodrenaggio è una manipolazione leggerissima, che agisce sui vasi linfatici per migliorare la circolazione della linfa, preposta a conservare l’equilibrio dei liquidi nei tessuti e a rafforzare le difese immunitarie. è ideale nei casi di edemi, gonfiori alle gambe, malattie di tipo reumatico, affezioni croniche delle vie respiratorie. • Se utilizza oli essenziali, il massaggio aumenta la sua azione integrando l’aromaterapia. Gli oli essenziali hanno potenti proprietà che sciolgono i blocchi energetici e alleviano varie disfunzioni. Frizionando la pelle, le molecole dell’olio attraversano la cute ed entrano nella circolazione, rivitalizzando le cellule e gli organi interni.

ROSA: fiore o medicina? • Ammirata per la sue bellezza regale, la rosa è da sempre anche considerata per le sue virtù officinali: nel VI secolo a.C. il poeta greco Anacreon ne decantava la capacità di “calmare il cuore che batte pieno di angoscia” e nell’800 il botanico inglese J. Lindley affermò che la farmacopea avrebbe potuto limitarsi alla sola rosa. • I motivi? Le bacche della rosa canina sono la più ricca fonte di vitamina C, i petali della rosa gallica contengono sostanze astringenti, digestive e antinfiammatorie e quelli della centifolia hanno proprietà depurative. Dalle rose damascena, gallica, centifolia e moschata si estrae l’acqua di rose preziosa per la pelle e un olio essenziale che allevia stress e insonnia.

Melanzana salutare • Ricca di potassio, vitamine (A, B, C), acido folico e fibre, povera di calorie, grassi e zuccheri, la melanzana ha proprietà depurative, disintossicanti, lassative, dolcemente sedative. Include sostanze amare che stimolano l’attività del fegato e abbassano il colesterolo. • In cosmesi, la polpa è alla base di un’ottima maschera nutriente per la pelle: basta schiacciarla con una forchetta, mescolarla a yogurt e applicarla per una ventina di minuti sul viso.

55


bEnEssERE & VITALITÀ

erbe e salute PRODIGIOSO tè veRDe Le buone erbe romagnole • Casola Valsenio è un suggestivo borgo sulle colline di Ravenna, che ospita un orto botanico specializzato in piante officinali, dove su oltre 4 ettari vengono coltivate più di 400 varietà di erbe. Oggi il Giardino delle erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” è un importante punto di riferimento nel settore, dotato di un centro di documentazione, laboratori e olfattoteca. Offre itinerari didattici e visite guidate, oltre alla possibilità di acquistare piante, semi e prodotti alle erbe. • Gli eventi “verdi” che animano il paese di Casola sono strettamente legati a questa vocazione e al suo territorio: Erbe in fiore (28-29 maggio), la Giornata della Lavanda (25 giugno), il mercatino serale delle erbe (tutti i venerdì sera dal 1° luglio al 26 agosto). • erbe in fiore prevede visite guidate, mercatino, degustazioni, incontri e laboratori per la realizzazione di confetture, infusi e decotti, per conoscere e utilizzare le erbe officinali in cucina. I ristoranti di Casola Valsenio propongono menù a base di erbe, con specialità uniche quali zuppa di fiordalisi e tortelli di borragine.

• In Oriente ogni occasione è buona per una tazza di tè verde, per dissetarsi, come piacevole rituale, ma soprattutto per proteggere la propria salute. Il tè verde, infatti, contiene molteplici principi attivi: bioflavonoidi contro i radicali liberi, una quantità di vitamine (C, B, e, betacarotene, K), polifenoli utili nella prevenzione dei tumori e in particolare dei melanomi. Inoltre previene e combatte alcune malattie cardiovascolari, abbassa il tasso di colesterolo e rafforza il sistema immunitario. • Anche la linea ne trae beneficio: il tè verde svolge un’azione antigonfiore e dimagrante, grazie alla presenza delle catechine, particolari polifenoli che stimolano l’eliminazione dei liquidi e il metabolismo facendo sì che il nostro organismo bruci più in fretta i grassi. • tutto questo a fronte di un ridotto apporto di caffeina. Unica accortezza: lasciare in infusione non più di 4 minuti e non aggiungere latte. • Il tè verde si produce sottoponendo le foglie appena raccolte a un rapido riscaldamento: vengono lavate a vapore ed essiccate, senza fermentazione. In questo modo i componenti attivi non vengono dispersi.

Info: www.terredifaenza.it

Capire il nostro futuro • Dal 20 al 22 maggio, presso la Fortezza da Basso a Firenze, torna terra Futura, mostra internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale. In calendario workshop, laboratori e animazioni. Edilizia sostenibile, agricoltura biologica, commercio equo e solidale, viaggi e vacanze sostenibili. Info: www.terrafutura.it.

56


.

“PiovE SEmPRE SUl bagnato?” Con gf adesso tocca a te! G.F. S.r.l. Via dell’Industria,1 42015 Correggio (RE)

www.g-f.it

Un grande concorso a premi aspetta chi sceglie la qualità e la genialità della doccia solare Sunny Premium e dell’avvolgitubo REWall 25! .

.

Piove sempre sul bagnato?

con la promozione GF adesso tocca a te!

Nuovo grande appuntamento proposto da GF, azienda leader nei sistemi di irrigazione, per la stagione 2011: si tratta del concorso a premi “Piove sempre sul bagnato? Con GF adesso tocca a te!” che durerà ben 100 giorni a partire dal 15 aprile e coinvolgerà direttamente il cliente finale che acquisterà uno dei prodotti in promozione. Una stagione arricchita da 100 favolosi premi w . g f p i oinstant v e swin e m p r super e s u estrazione l b a g n afinale! t o . i t e una

La doccia Sunny Premium GF sfrutta il calore del sole per produrre acqua calda gratis. La base-serbatoio collegata alla rete idrica ed esposta al sole per circa 2 ore riscalda fino a oltre 60 °C l’acqua in essa contenuta. Questa, miscelata con acqua fredda, permette di ottenere 7/8 docce in successione di circa 2 minuti I protagonisti di questa promozione sono i best G.F. S.r.l.ciascuna, ma se si lasciano alcuni minuti di intervallo tra un’erogazione e l’altra le docce ottenibili nella giornata sono seller della produzione GF come la doccia solare Via dell’Industria,1 praticamente infinite. L’inserimento nella base di una valvola 42015 Correggio (RE) SUNNY PREMIUM e l’interessante new entry 2011: di regolazione di pressione consente anche ai più piccoli un l’avvolgitubo automatico murale REWALL 25, unico www.g-f.it utilizzo in tutta sicurezza.

Informazione pubbliredazionale

della categoria con ben 25 m di tubo. Partecipare è semplicissimo: all’interno delle confezioni di Sunny Premium e REWall 25 è contenuta una cartolina con un codice di partecipazione ricoperto da una patina argentata. Basterà inviare via sms il codice al numero indicato sulla cartolina e attendere l’immediata risposta (il costo dell’sms è quello normalmente praticato dal piano tariffario del proprio gestore, senza costi aggiuntivi). In caso di vittoria, per ricevere il premio occorre inviare entro 5 giorni la cartolina vincente e lo scontrino d’acquisto nell’apposita busta a: GF - Concorso Piove sempre sul bagnato. Ma non è tutto! Se non si vince subito un premio, si può sempre registrarsi su www.gfpiovesempresulbagnato.it completando il modulo per partecipare alla super estrazione finale di 3 Ipad e un TV 40” LCD 3D.

REWall 25 GF riavvolge automaticamente il tubo senza sforzo. Orientabile a 180° alla staffa nel muro, è dotato delle funzioni “ritorno lento” e “arresto in qualsiasi posizione”, in modo da bloccare il tubo nella posizione più comoda. Completo con 25 m di tubo rinforzato da 1/2”, raccordo portagomma Aquastop da 1/2”, soft touch, lancia regolabile e kit di collegamento al rubinetto.

www.gfpiovesempresulbagnato.it www.g-f.it • info@g-f.it 57


bEnEssERE & VITALITÀ

ACQUAGYM il bello dell’acqua • Quasi tutte le piscine offrono corsi di acquagym: perché è un’attività che rilassa e diverte e al contempo tonifica e snellisce. Il tutto senza versare una goccia di sudore e senza dover fare i conti con l’acido lattico. L’acqua è infatti il luogo ideale per fare ginnastica, perché permette di sentire meno la fatica ed evita di appesantire la colonna vertebrale. Quali sono i benefici? • Combatte la cellulite: il massaggio dell’acqua favorisce la circolazione e il drenaggio dei liquidi, e stimola l’attività dei capillari rendendo la pelle più ossigenata e più tonica. • Preserva la colonna vertebrale; lavorando in scarico dalla forza di gravità non c’è pressione sulle articolazioni né sulla schiena. L’acquagym è quindi adatta anche alle persone sovrappeso, alle donne in gravidanza e a chi soffre di dolori lombari. • tonifica e modella tutto il corpo: gli addominali e i glutei sono continuamente coinvolti e lo sforzo è notevole anche se la fatica percepita è attutita dall’acqua. • Stimola la circolazione e rinvigorisce sia il cuore che i polmoni. • Ricordate che per avere gambe e addominali tonici, le sforbiciate sono il top, mentre per lavorare sui pettorali è necessario aprire e chiudere le braccia “a candeliere”, tenendo divaricate le gambe. • Non occorre sapere nuotare per fare acquagym. Dopo la lezione, fuori dall’acqua, qualche esercizio di stretching aiuta a rilassare i muscoli.

Relax per le neomamme • Il Monsignor della Casa Country Resort & Spa è una meta incantevole a Borgo San Lorenzo, nel Mugello, a 27 km da Firenze. Un luogo dove ritrovare il gusto dell’eleganza e della lentezza. • Fino al 9 gennaio 2012, il resort dedica un trattamento speciale alle donne in dolce attesa e alle neomamme: 3 giorni (2 notti) di attenzioni e benessere, dai trattamenti elasticizzanti al massaggio maternity, alla shopping card per il famoso outlet di Barberino del Mugello. In camera, culla e bagnetto e tutto l’occorrente per preparare le prime pappe. Il costo del pacchetto è a partire da 250 euro. Info: tel. 055 840821, booking@monsignore.com

viverein: benessere a Ischia • La terza edizione per viverein, il Salone internazionale del benessere, promosso dall’Associazione “Insula Major”, si svolgerà dal 6 all’ 8 maggio nello splendido scenario del Parco Termale Negombo, a Lacco Ameno, nell’isola d’Ischia. • Un’intensa tre giorni che, accanto alla vasta area espositiva dove scoprire prodotti, tecniche, trattamenti e centri di benessere, ospiterà tavole rotonde e dibattiti con personaggi illustri del mondo dell’informazione, dello sport, della medicina, della scienza, dell’alimentazione. Quest’anno, il paese ospite sarà la Giordania.

sPORT E sALUTE

Info: www.vivereinbenessere.com/it

58


Mettiti nei panni della tua pianta... ... Se potesse scegliere dove mettere radici, cosa sceglierebbe?

Il terriccio è la vera dimora della pianta: acqua, aria e nutrimento si trovano al suo interno e assicurano alla pianta una crescita sana e rigogliosa. è fondamentale che le caratteristiche di un terriccio che condizionano lo sviluppo vegetativo e dell’apparato radicale (pH, salinità, disponibilità di aria e acqua) siano costanti nel tempo. La torba, grazie alle sue caratteristiche fisico-chimiche, è l’elemento naturale dove far crescere le piante in modo sano, robusto ed equilibrato.

Informazione pubbliredazionale

Compo Sana® a riserva d’acqua Contiene il rivoluzionario ritentore idrico Aqua Depot®, che permette alle piante di resistere meglio al caldo. Le innaffiature possono essere ridotte sino alla metà. Ideale per le piante in casa e balcone.

Terriccio COMPO SANA®: tutto comincia da qui. Compo Sana® è costituito integralmente da torba, per dare alle radici delle piante un substrato colturale di elevata qualità. La torba di Compo Sana®, accuratamente selezionata e proveniente dalle torbiere del Nord Europa, è miscelata per offrire a ciascuna pianta la dimora più adatta per le proprie radici. Oltre alla torba, in ogni tipo di substrato della gamma Compo Sana® sono presenti in misura variabile diversi componenti.

L’aggiunta di fiocchi di perlite favorisce drenaggio e aerazione del terreno, mentre Agrosil® stimola uno sviluppo in profondità delle radici, agevolando la crescita delle piante e aumentandone la resistenza. Il concime contenuto in Compo Sana® è garantito per le prime 4-6 settimane, aiuta le piante a insediarsi nel substrato e ad attivare i processi di sviluppo radicale e fogliare.

Nella gamma Compo Sana® cerca la risposta alle tue esigenze. Oltre al substrato universale, trovi quelli specifici: • gerani e surfinie • piante verdi e palme • piante fiorite • rose • azalee e rododendri • agrumi • cactacee • orchidee • bonsai • tappeto erboso • trapianti

Crea il tuo giardino e il programma di manutenzione online con il videogame Compo Con l’inserimento di alcuni parametri basilari, come l’esposizione e la dimensione dell’area, si parte alla scoperta delle piante più idonee e più facili, senza escludere le altre possibilità: si può infatti decidere quanto tempo si vuole dedicare al giardino o terrazzo ideale che Compo ti aiuta a immaginare. Al termine del lavoro di creazione si ottiene una scheda con i lavori da fare e l’elenco delle piante e dei prodotti necessari per concretizzare il sogno!

Compo. Piante meravigliose con semplicità. COMPO Agro Specialities Srl www.compo-hobby.it

59


Maggio in fiore sulla costa romagnola Lo spettacolo degli iris di Firenze • Vale sempre la pena di fare un giro a Firenze, ma in maggio c’è un motivo in più per gli amanti dei fiori. In questo periodo fiorisce l’iris, che dal 1251 è il simbolo di Firenze e al quale è dedicato un giardino unico al mondo. Per scoprirlo, recatevi a piazzale Michelangelo: il Giardino dell’Iris è un angolo di paradiso, insolitamente nascosto agli occhi della folla di turisti, con una vista mozzafiato sulla città. La Società italiana dell’iris, che lo gestisce, lo apre gratuitamente al pubblico tutti i giorni dal 25 aprile al 20 maggio 2011. Potrete ammirare migliaia di varietà di iris: le collezioni storiche e botaniche, le specie spontanee italiane, gli ibridi più recenti. Ibridatori da tutto il mondo partecipano al Concorso Internazionale dell’Iris e un premio speciale è riservato all’iris che più si avvicina al rosso di quello dello stemma cittadino. • Per completare la giornata a Firenze, potrete visitare il giardino botanico (Orto dei Semplici), il Parco di Boboli e il vicino Giardino Bardini, straordinario belvedere sulla città. Info: www.irisfirenze.it

• La cittadina di Cervia si riempie di colori e profumi grazie alla manifestazione Maggio in fiore, giunta alla 39a edizione. 50 città, italiane e straniere, partecipano all’allestimento di giardini tematici, che decorano piazzali, rotonde e strade, trasformando la città in una vera e propria galleria “verde” en plein air, dove passeggiare, stupirsi ed emozionarsi dal 28 maggio alla fine di settembre. Tema di quest’anno sarà il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Info: www.turismo.comunecervia.it

Nel giardino d’Irlanda • Per un Festival dei giardini non esiste luogo più adatto di County Wicklow, una zona così lussureggiante da essere nota nel mondo come “il giardino d’Irlanda”. I tanti giardini privati della zona sono gioielli botanici e paesaggistici, ma molti non sono visitabili. • Non lasciatevi quindi sfuggire il Wicklow Gardens Festival, dall’11 al 20 giugno, per visitare queste proprietà, alcune maestose con ville ricche di storia, altre piccole e segrete. Non perdete la deliziosa Avondale House (a Rathdrum), Killruddery House con i suoi giardini in stile francese (a Bray), il parco di Mount Usher (a Ashford). Info: www.wicklowgardens.com

VERDEUROPA TURISMO & GIARDINI www.natuweb.it

60


VERdEUROPA

Primavera ai Kew gardens • Periodo frizzante e pieno di iniziative ai Giardini Reali di Kew. Il 14 e 15 maggio la Global Celebration festeggia i tanti diversi mondi presenti a Kew con spettacoli ed eventi, dalla musica sudamericana agli acrobati nella Palm House alle cerimonie giapponesi del tè. E intanto si possono esplorare ambienti diversi come il deserto, la foresta tropicale, le Alpi, l’Oriente, il Mediterraneo, i boschi californiani e i paesaggi australiani. • Chiude il 1° giugno The Secret Garden, mostra di arte botanica contemporanea. In compenso, il 14 maggio si inaugura l’International Garden Photographer of the Year, con le 90 immagini finaliste della competizione che celebra i lavori di alcuni tra i fotografi più talentuosi del mondo (aperta fino al 25 settembre). • Approfittate della possibilità di esplorare i giardini tematici di Kew: il trenino Kew Explorer offre un percorso commentato di 40 minuti. Info: www.kew.org

FRANCIA, dove nasce la nuova idea di giardino • Il verde dà spettacolo a Chaumont-sur-Loire dal 22 aprile fino al 16 ottobre. Dal 1992, il Festival Internazionale dei Giardini, che si può definire la risposta francese al Chelsea Flower Show di Londra, rappresenta una straordinaria vetrina sullo stato dell’arte paesaggistica. Ogni anno questa eccentrica kermesse attira 150mila visitatori che ammirano i giardini tematici allestiti nell’ammaliante cornice del parco del castello. • “Giardini del futuro, ovvero l’arte della biodiversità gioiosa” è il tema dell’edizione 2011, che invita i progettisti a sondare con creatività un tema molto attuale. I 24 progetti selezionati dalla giuria sono i prototipi dei giardini di domani, spesso impossibili da riprodurre a casa propria ma sempre carichi di spunti e idee accessibili a tutti. • Preparatevi a una giornata densa di emozioni: accanto al festival c’è molto altro da ammirare, dal parco storico all’inglese al castello che fu di Caterina de’ Medici, dalla Serra tropicale con la ricca collezione di orchidee all’avveniristico Giardino Sperimentale. info: www.domaine-chaumont.fr

Merano, visita guidata ai giardini di Sissi Vale la pena di approfittare della visita guidata proposta ogni giorno ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, che racchiudono oltre 80 ambienti botanici con piante da tutto il mondo. Si scoprirà così che cosa hanno a che fare le maestose palme esotiche con i personaggi delle fiabe o i fiori di loto con le automobili e tante altre curiosità. Costo: 5,20 euro a persona. Info: www.trauttmansdorff.it

61


SCELTA NATURALE I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / produzione

www.promogiardinaggio.org

bavicchi ALCE SRL 42045 Luzzara RE Tel. 0522 976798 info@alceweb.com www.alceweb.com

AZ. AGR. ORTO MIO 47100 Forlì FC Tel. 0543 799097 info@ortomio.it www.ortomio.it

BAVICCHI SPA 06135 Ponte San Giovanni PG Tel. 075 393941 info@bavicchi.it www.bavicchi.it

BLUMEN SRL 29100 Località Le Mose PC Tel. 0523 573260 blumen.info@blumen.it www.blumen.it

DEROMA SPA 36034 Malo VI Tel. 0445 595311 info@deromagroup.com www.deromagroup.com

CIFO SPA 40016 San Giorgio di Piano BO Tel. 051 6655511 info@cifo.it www.cifo.it

CLABER SPA 33080 Fiume Veneto PN Tel. 0434 958836 info@claber.com www.claber.com

COMPO AGRO SPECIALITIES SRL 20811 Cesano Maderno MB Tel. 0362 512.1 www.compo-hobby.it info.compo@compo.com

DI MARTINO SPA 36065 Mussolente VI Tel. 0424 8788 dimartino@dimartino.it www.dimartino.it

ERBA SRL 20060 Bussero MI Tel. 02 95039114 erba@erbasrl.it www.erbasrl.it

EUROEQUIPE SRL 40056 Crespellano BO Tel. 051 734808 hidroself@hidroself.it www.hidroself.com - www.sandokan.com

FERRARI GROUP SRL 43022 Basilicagoiano PR Tel. 0521 687125 info@ferrarigroup.com www.ferrarigroup.com

FERTIL SRL 24050 Calcinate BG Tel. 035 4423299 info@fertil.it www.fertil.it

FISKARS ITALY SRL 23862 Civate LC Tel. 0341 215111 info@fiskars.it www.fiskars.it

FITT SPA 36066 Sandrigo VI Tel. 0444 461000 info@fitt.it www.fitt.it

FLORAGARD VERTRIEBS GMBH 26135 Oldenburg - Germania Tel. 0049 441 2092187 sassi@floragard.de www.floragard.com

FRANCHI SEMENTI SPA 20123 Milano MI Tel. 035 526575 info@franchisementi.it www.franchisementi.it

GARDEN SERVICE SRL 53048 Sinalunga SI Tel. 0577/660283 info@gardenservicesrl.it www.anticomestiere.com

GF SRL 42015 Correggio RE Tel. 0522 637301 info@g-f.it www.g-f.it

GUABER SRL 40050 Funo BO Tel. 051 9961111 info@guaber.com www.guaber.com

ITAL-AGRO SRL 26857 Salerano sul Lambro LO Tel. 0371 71090 ital-agro@ital-agro.it www.ital-agro.it

KOLLANT SRL 35100 Padova PD Tel. 049 9983000 info@kollant.it www.kollant.it

NICOLI SRL 36070 Brogliano VI Tel. 0445 947344 info@nicoli.com www.nicoli.com

ORVITAL SPA 20019 Settimo Milanese MI Tel. 02 3355591 info.orvital@orvital.it www.orvital.it

OXADIS SA 26100 Cremona CR Tel. 0372 41279 oxadis@tin.it www.vilmorin-jardin.fr

PLASTECNIC SPA 23888 Perego LC Tel. 039 5311271 plastecnic@plastecnic.it www.plastecnic.it

EXEL GSA 69653 Villefrance Cedex - Francia Tel. 0033 4 74624848 exelgsa@exelgsa.com www.exelgsa.com

EURO3PLAST SPA 36021 Ponte di Barbarano VI Tel. 0444 788200 info@euro3plast.com www.euro3plast.com


produzione

RAMA MOTORI SPA 42100 Reggio Emilia RE Tel. 0522 481111 verdemax@rama.it www.verdemax.it

SCOTTS ITALIA SRL 31100 Treviso TV Tel. 0422 436331 infoitalia@scotts.com www.scotts.com

SDD SPA 33050 Mortegliano UD Tel. 0432 760442 F info@sementidotto.it www.sementidotto.it

TELCOM SPA 72017 Ostuni BR Tel. 0831 348111 telcom@telcomitalia.it www.telcomitalia.it

TENAX SPA 23897 Viganò LC Tel. 039 92191 customer.service@tenax.net www.tenax.net

VALAGRO SPA 66041 Atessa CH Tel. 0872 8811 info@valagro.com www.valagro.com

VIGORPLANT ITALIA SRL 26861 Fombio LO Tel. 0377 430349 info@vigorplant.it www.vigorplant.it

WEBER STEPHEN PRODUCT ITALIA SRL 36030 Povolaro Di Dueville VI Tel. 0444 360590 info-italia@weberstephen.com www.barbecueweber.it

ZAPI INDUSTRIE CHIMICHE SPA 35026 Conselve PD Tel. 049 9597700 info@zapi.it www.zapi.it

BIA SRL 43100 Parma PR Tel. 0521 253300 segreteria@biagardenstore.it www.biagardenstore.it

BOTANIC ITALIA SRL 20123 Milano MI Tel. 0141 091900 contact@botanic.com www.botanic.com

CENTRO DEL VERDE TOPPI SRL 21040 Origgio VA Tel. 02 96732323 market@t oppi.com www.toppi.com

CENTRO VERDE GIOVANNELLI SAS 54100 Massa MS Tel. 0585 250318 massa@centroverdegiovannelli.it www.centroverdegiovannelli.it

CRESPI BONSAI SRL 20015 Parabiago MI Tel. 0331 491850 info@crespibonsai.it www.crespibonsai.com

FLOVER SRL 37012 Bussolengo VR Tel. 045 6770100 segreteria@flover.it www.flover.it

GARDEN TEAM 37012 Bussolengo VR Tel. 0321 468866 info@gardenteam.it www.gardenteam.it

GIARDINERIA SRL 20013 Magenta MI Tel. 02 9721961 info@giardiniera.com www.giardineria.com

GIARDINIA SCARL 20049 Concorezzo (MB) Tel. 039 6042136 info@giardinia.it www.giardinia.it

SOCIETà AGRICOLA DEL LAGO SRL 21100 Varese VA Tel. 0332 320788 giacomo@agricoladellago.it www.agricoladellago.it

VIRIDEA SRL SOCIETà AGR. 20090 Cusago MI Tel. 02 90390787 info@viridea.it www.viridea.it

servizi

I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / distribuzione

Dom Sementi

PROMOSEEDS ITALIA SRL 47023 Pievesestina di Cesena FC Tel. 0547 313796 info@promoseedsitalia.com www.promoseedsitalia.com

GRUPPO EDITORIALE AD99 SRL 41037 Mirandola MO Tel. 0535 33008 info@ad-trend.it www.ad-trend.it

COLLINS SRL 20141 Milano MI Tel. 02 8372897 greenline@netcollins.com www.netcollins.com www.mondopratico.it

ESPRITHB 20123 Milano MI Tel. 02 43982872 info@esprithb.it www.esprithb.it

FLOWERPASSION 21046 Malnate VA Tel. 0332 860499 lansdorp@libero.it

GIUNTI EDITORE SPA 50139 Firenze FI Tel. 055 5062318 info@giunti.it www.giunti.it

MNCG SRL 20156 Milano MI Tel. 02 48518630 info@mncg.it www.mncg.it

SPAZIO TRE SAS 20159 Milano MI Tel. 02 69001255 spaziotre@spaziotre.it www.spaziotre.it

UNACOMA - COMAGARDEN 00159 Roma RM Tel. 06 432981 comagarden@unacoma.it www.unacoma.it


Natù Maggio 2011  

Natù Il magazine che accompagna la voglia di natura e di benessere

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you