Page 1

copia omaggio

ANNO 06_2014 NUMERO 12

WWW.NATUWEB.IT

verdure + erbe =

salute

In balcone e giardino, sapore e benessere con ortaggi e aromatiche a km zero

Verde libera tutti

Il bello del momento

Rose: non solo da vedere... ...MA ANCHE PER LA SALUTE E IN CUCINA

Ricette estive

a cena sotto le stelle idee per piatti freschi e saporiti

La natura vicino a noi

un bell’orto per i bambini soluzioni facili e subito pronte

Atmosfere da vivere

e’ qui la festa! gioia e allegria con piante, fiori e fantasia


ANNO

06

NUMERO

02 2014

04

Il bello del momento

10

Curiosità e notizie

16

Il piacere dell’orto e del frutteto

22

Sapori & benessere

26

Atmosfere da vivere

34

Il verde ci aiuta

38

Natura amica

42

Progettazione

46

Bambini & natura

50

Dalle aziende

52

Decorazione

56

La scelta naturale

60

Turismo e giardini

www.natuweb.it

ROSE... NON SOLO DA VEDERE IL BELLO & IL NUOVO

er Verde lib

a tutti

VERDURE + ERBE = SALUTE A CENA SOTTO LE STELLE è qui la festa?

LIBERI E SICURI NEL VERDE DI CASA

Solo armi di pace GIOCHI DI SASSI

UN BELL’ORTO SUBITO PRONTO IDEE E NOVITà L’ARTE DI VIVERE

Attraverso la rivista Natù, Promogiardinaggio intende divulgare il concetto che l’amore per il verde può esprimersi ovunque, in casa, nell’orto, in giardino, nei piccoli spazi, coinvolgendo anche gli amici e facendo partecipare i bambini: perché il verde è indispensabile per socializzare, combattere lo stress e vivere meglio. Natù arriva nelle vostre mani per suggerire, aiutare, divertire. Con semplicità e passione, perché fiori e giardini, natura, animali e vita all’aria aperta sono parte della nostra vita, ci danno benessere e serenità e ci aiutano a guardare al futuro. Luca Pelliciari, Presidente di Promogiardinaggio www.promogiardinaggio.org Responsabile Progetto Magazine Romina Tribi Redazione Progetto editoriale, testi, impaginazione: Garden Servizi Editoriali Lorena Lombroso e Simona Pareschi info@gardenpictures.it Hanno collaborato: Enzo Valenti, Matteo Zanfi/Tretigri Comunicazione visiva Foto: Enzo Valenti - Garden Pictures, Ag. Shutterstock Progetto grafico AD99 srl - www.ad99.it Stampa Elcograf Spa

BENESSERE & VITALITà VERDEUROPA

Natù è un magazine gratuito: vi aspetta nei punti vendita associati a Promogiardinaggio. L’elenco completo è disponibile su www.natuweb.it e www.promogiardinaggio.org 2

Promogiardinaggio, associazione senza fini di lucro, ha scelto di proporre Natù per sostenere e divulgare i valori della tutela della natura e per contribuire a creare una cultura del verde, incoraggiando atteggiamenti di salvaguardia dell’ambiente.

Questo numero di Natù è stampato su carta FSC, marchio che identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici: è una scelta legata alla volontà di contribuire a un uso responsabile delle riserve naturali.


5 fiale per meno ingombro e più praticità. conta su Fito concime Fiale.

utta pri t ma o c S am la g

Cinque è il numero magico per la concimazione delle tue piante. 5 referenze - piante verdi, piante fiorite, orchidee, piante orticole da terrazzo, Unico concime - 5 fiale, 5 tacche di dosaggio e 5 i litri d’acqua che si possono preparare utilizzando le più comuni bottiglie d’acqua presenti in ambiente domestico. La fiala è la vera rivoluzione della concimazione in appartamento e balcone, dove spesso il numero di piante da concimare è limitato. Più comoda e meno ingombrante si adatta meglio al numero di piante da concimare, evitando errori di dosaggio e inutili sprechi. www.fito.info Seguici su


IL BELLO DEL MOMENTO

ROSE... NON SOLO DA VEDERE ...ma anche da usare per la salute, la bellezza, l’igiene personale, la profumazione del corpo e degli ambienti, e anche da assaggiare in ricette gustose. Un fiore straordinario che ci regala le virtù dei suoi petali e delle sue preziose bacche.

L

a rosa è stata associata alla bellezza, alla seduzione e al profumo in ogni epoca e cultura. L’origine della sua coltivazione per abbellire i giardini si perde nella notte dei tempi, dagli antichi ‘giardini di rose’ della Persia a quelli babilonesi ed egiziani. Ne furono grandi estimatori i Greci e i Romani, che la coltivavano nei ‘rosaria’ (giardini dedicati) e la utilizzavano come ornamento principale di feste e cerimonie, incoronavano gli eroi con ghirlande di rose e cospergevano di petali la stanza prima di un appuntamento galante. Antichissimo è anche l’uso della rosa al di fuori del giardino: che la rosa sia un elisir di bellezza lo conferma la scienza, 44

donando così solide basi ai trattamenti cosmetici usati da antiche regine come Cleopatra (che della cura del corpo aveva fatto quasi un culto), che utilizzata le rose per bagni aromatici e unguenti da massaggio. L’olio estratto dal fiore idrata e ammorbidisce la pelle, rigenera e rassoda i tessuti, distende l’epidermide (ma anche i nervi, attraverso il profumo, alleviando ansia e stress). In Bulgaria, da dove proviene in gran parte l’olio di Rosa damascena (il più ricercato, costituito da oltre 400 molecole aromatiche responsabili dell’inconfondibile fragranza), le rose vengono raccolte a mano il mattino presto (serve la rugiada sui fiori per ricavare il massimo dei principi aromatici); per avere un’idea delle quantità di petali che servono per

>>


un concentrato di profumo • Ancora oggi, nella “Valle delle Rose”, ai piedi delle catene montuose bulgare, ogni anno fioriscono milioni di rose nella specie Rosa damascena var. Trigintipetala “Kazanlik”. La sua caratteristica non è tanto quella di essere la rosa più fragrante, quanto di avere la caratteristica di un profumo di lunga persistenza anche dopo i trattamenti industriali per ricavare l’olio essenziale, ingrediente per celebri profumi, saponi e tanti altri prodotti.

Ingrediente prezioso L’olio essenziale di rosa puro ha un costo altissimo perché occorrono, secondo il tipo di concentrazione, da 2500 a 5000 kg di petali di rosa per produrre un solo kg di olio, richiesto dall’industria e dalle erboristerie.

5


il bello del momento

Bacche di rosa, medicine naturali La rosa canina è un concentrato di vitamina C (fino a 100 volte più di arance e limoni), e ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. L’infuso (un cucchiaio di bacche in una tazza di acqua bollente per 10 minuti, poi si filtra) combatte l’influenza e il raffreddore.

petali per la bellezza La rosa è una delle migliori alleate della pelle: le sostanze contenute nei suoi petali aiutano a risolvere diverse problematiche (cicatrici, rughe, macchie) e hanno grandi virtù rigeneranti e antiossidanti. • Impacchi per occhi gonfi. In una tazza d’acqua bollente mettete 10 g di petali di Rosa gallica e 50 di timo. Lasciate in infusione per 10 minuti, filtrate e lasciate raffreddare. Usate per impacchi contro le borse sotto gli occhi, con dischetti di cotone idrofilo. • Acqua di rose, tonico per il viso. Mettete 6 rose in 2 l d’acqua, aggiungete una carota e lasciate bollire per 30 minuti; filtrate e versate in una bottiglia. è eccellente per la pelle normale o grassa. • Maschera antirughe. Mescolate un cucchiaio di avena (ricostituente, emolliente, purificante, antisettica), un cucchiaio di miele (lenitivo, cicatrizzante, idratante) e un cucchiaino di olio di rosa Mosqueta (ristrutturante, idratante, ammorbidente, antimacchie), applicate sul viso e risciacquate con acqua tiepida dopo 15 minuti.

6

distillare la preziosa essenza, si consideri che una goccia racchiude più o meno la fragranza di 30 rose. Ugualmente pregiata è l’essenza di Rosa centifolia (ingrediente del celebre Chanel n°5, proveniente in primis da Grasse, in Provenza), di rosa Mosqueta (che arriva dal Cile ed è un vero balsamo idratante grazie alla ricchezza di acidi grassi essenziali) e di Rosa gallica (dalle incomparabili virtù astringenti). Dalle stesse specie di rosa si estrae l’acqua di rose, un preziosissimo factotum per la cura della pelle: tonico per il viso, impacco defaticante per gli occhi, ammorbidente per le mani, efficacissimo doposole e tanto altro. Oltre che star dell’arte profumiera, la rosa è una vera e propria pianta officinale. Tutto si può curare con le rose, si diceva nei secoli passati. I medici di Damasco dell’XI secolo la consideravano una ‘medicina benedetta’, mentre l’erborista medievale Ildegarda von Bingen consigliava infusi di bacche come base di tutte le terapie. L’olio rosato (petali di rosa macerati in olio d’oliva) fu il più antico farmaco del mondo greco-romano, citato da Ippocrate e Dioscoride per curare irritazioni gastriche e intestinali, mal di denti, cefalee, dolori mestruali. Oggi la fitoterapia fa ampio uso delle proprietà della rosa: le bacche di Rosa canina sono la più ricca fonte naturale di vitamina C, i petali di


Una medicina efficace e naturale • Ammirata per la sua bellezza regale, la rosa è da sempre anche considerata per le sue virtù officinali: nel VI secolo a.C. il poeta greco Anacreon ne decantava la capacità di “calmare il cuore che batte pieno di angoscia” e nell’800 il botanico inglese J. Lindley affermò che la farmacopea avrebbe potuto limitarsi all’utilizzo della sola rosa per curare ogni male. Un po’ esagerato certamente, ma è vero che questo fiore ha molte virtù. • I petali di Rosa gallica contengono sostanze antisettiche e astringenti, aiutano la digestione e curano il mal di gola, mentre quelli di Rosa centifolia hanno proprietà disintossicanti e rinfrescanti. • Dalle rose dei gruppi Damascena, Gallica, Centifolia e Moschata si estrae l’acqua di rose preziosa per la pelle e un olio essenziale che allevia stress e insonnia. • La Rosa canina è una delle più efficaci: non solo le sue bacche sono la più ricca fonte di vitamina C, ma anche i suoi petali curano. Per aiutare la digestione, si prepara un infuso con un cucchiaio di petali essiccati in mezzo litro di acqua bollente; si filtra e si consuma dopo 10 minuti. • Per la salute delle gengive, si prepara il “miele rosato” con 20 parti di miele e 4 parti di petali. Si coprono i petali a filo con acqua calda; dopo 24 ore si filtra e si strizzano i petali. Il liquido ottenuto si cuoce a bagnomaria con il miele finché l’acqua non è evaporata, senza far bollire. Si spalma sulle gengive all’occorrenza e si conserva in un vasetto di vetro scuro. • L’infuso di Rosa centifolia è depurativo: in una tazza d’acqua aggiungete un cucchiaino da tè di petali essiccati sminuzzati, lasciate in infusione per 5 minuti, filtrate e dolcificate con miele. Ha un effetto tonificante sul cuore e sul fegato, mentre aiuta la digestione. • Per aiutare la diuresi si utilizzano 40 g di frutti secchi di Rosa canina bolliti per 3 minuti in un litro di acqua; la tisana può essere addolcita con miele.

7


Un tè aromatico I petali si utilizzano anche essiccati, per preparare un tè (un cucchiaino di petali per bicchiere d’acqua) ottimo contro raffreddore e faringite. In Cina, aggiunti al tè nero, i petali danno vita all pregiata miscela di tè ‘Rose Congou’.

R. gallica contengono sostanze astringenti, digestive e antinfiammatorie, quelli di R. centifolia hanno proprietà depurative. Le virtù della regina dei fiori non finiscono qui: anche il palato vuole la sua parte. I petali hanno un sapore eccellente e sono presenti nei ricettari da millenni. Le rose più adatte sono quelle intensamente profumate, coltivate con metodi bio. I petali vanno raccolti da fiori da poco sbocciati, di mattina, e asciugati dalla rugiada. Possono essere brinati, cristallizzati o canditi per decorare sontuosamente torte e dolci; sono invitanti protagonisti di gelatine e marmellate, mousse e budini, delicatissime torte; macerati, danno vita a ottimi elisir, rosoli e liquori. Possono essere incorporati a risotti, frittate, insalate. E per dare a una serata un tocco di classe, basta lasciarli galleggiare in ciotole colme d’acqua in cui sciacquarsi le mani, magari dopo una cena di pesce.

Il vino di rose, una ricetta antica • Nell’impero romano, il vino aromatizzato, come il vino alla rosa,prezioso era consumato come bevanda e Ingrediente come farmaco. Il gastronomo Marco Apicio, nel suo L’olio essenziale di rosa puro ha un costo celebre “De re coquinaria”, ci tramanda la ricetta, altissimo perché occorrono, secondo il tipo di raccomandando di privare i petali dell’unghia e concentrazione, da 2500 a 5000 kg di petali di lasciarli macerare nel vino per sette giorni, ripetendo rosa per produrre un solo kg di olio, richiesto il procedimento tre volte ogni sette giorni con dall’industriaper e dalle erboristerie. petali freschi; il vino veniva infine filtrato e addolcito con miele che lo rendeva rosato. Oltre ad essere buono e inebriante, si usava questo vino per aiutare la digestione e curare la dissenteria. • Energizzante e rivitaminizzante è il vino alla rosa canina: lasciate macerare 300 g di cinorrodi in un litro di vino bianco, con un pezzetto di cannella, in un vaso a chiusura ermetica per 20 giorni, scuotendo spesso, poi filtrate. Ha un gradevole sapore acidulo, è rinfrescante e ricchissimo di vitamina C.

8


La rosa in cucina... una marmellata colorata e profumatissima • Con le rose si preparano meravigliosi dessert, profumati e aromatici. In Oriente si utilizza l’acqua di rosa per dare una nota particolare a gelati, sorbetti e dolci di ogni tipo, ma si possono utilizzare anche i petali freschi, scegliendo quelli di una rosa non trattata, dal colore intenso e molto profumata. Una ricetta versatile e buonissima è quella della marmellata, eccellente sul pane e sulle fette biscottate, per guarnire gelato, panna cotta o semifreddi. • Spezzettate 300 g di petali di una rosa rossa, lavati e privati dell’unghia bianca, mescolateli a 100 g di zucchero, fate riposare qualche ora. Sciogliete 250 g di zucchero in una tazza d’acqua, aggiungete il succo di mezzo limone. Unite i petali zuccherati, mettete in una casseruola e fate sobbollire a fiamma bassa per circa 20 minuti. Versate la marmellata nei vasetti di vetro, chiudeteli e metteteli capovolti sul coperchio per qualche minuto.

9


Estate in città, NEL VERDE • Un obiettivo per l’estate: scoprire il verde della vostra città. A piedi e in bici, a spasso per parchi e giardini, non solo quelli più noti a tutti, ma anche le zone di verde in periferia, le aree di orti sociali, le zone naturali “salvate” dal cemento che spesso, a volte in modo inesplicabile, sopravvivono vicino a noi e proteggono piccoli tesori di botanica e di fauna selvatica.

UE: i progetti LIFE+ in difesa dell’ambiente • La Commissione europea ha approvato il finanziamento di 225 nuovi progetti nel quadro del programma LIFE+, il fondo per l’ambiente dell’Unione Europea. I progetti selezionati (su 1.468 proposte pervenute) sono stati presentati da beneficiari di tutti i 28 Stati membri e prevedono interventi negli ambiti della tutela della natura, dei cambiamenti climatici, delle tecnologie pulite, delle politiche ambientali, della comunicazione in materia di ambiente. L’investimento è pari a 589,3 milioni di euro, di cui 282,6 milioni di contributo dell’UE.

• “Explore urban gardens” è uno slogan nuovo che ricorre in Facebook e nei social di tutta Europa, sintomo del bisogno di riappropriarsi delle città utilizzando mezzi di trasporto pubblici o meglio ancora quelli affidati all’energia personale, i piedi e la bici. Ed è un modo per conoscere meglio il tessuto architettonico e sociale, con l’impegno a segnalare al proprio Comune le situazioni in cui, per qualche ragione, il verde è mal tenuto o a rischio, proponendo magari soluzioni di verde in affido e condiviso.

• “Questi progetti apporteranno un contributo vitale alla conservazione e al miglioramento del capitale naturale in Europa e aiuteranno a conseguire una crescita sostenibile”, ha spiegato il Commissario per l’Ambiente Janez Potocnik. • Tre sono le componenti del programma, ossia: LIFE+ Natura e biodiversità (92 progetti, volti a migliorare la conservazione delle specie e degli habitat in pericolo), LIFE+ Politica e governance ambientali (125 progetti, per migliorare le politiche apportando idee, tecnologie, metodi e strumenti innovativi) e LIFE+ Informazione e comunicazione (8 progetti, che puntano a divulgare informazioni sulle tematiche ambientali). • Nel periodo 2014-2020 il programma LIFE+ si concentrerà in particolare sull’azione a favore del clima, con un sottoprogramma dedicato.

IL BELLO & IL NUOVO www.natuweb.it

10


Fiori davvero STRANISSIMI • Avete voglia di sperimentare qualcosa di insolito e bizzarro? Provate a cimentarvi con queste strane creature... • Tra tutti gli Abutilon, “Red Tiger” si distingue per la sua particolare bellezza. Ha un nome adeguato alla sua livrea: produce un’abbondanza di fiori, dai sottili petali cartacei, giallo vivo con disegni rosso intenso. Pianta sudamericana, sempreverde, che può diventare molto grande, ama i climi miti e cresce bene anche in vaso. • La chiamano ‘pianta pipistrello’ o ‘fiore del diavolo’ e non è difficile capire perché: Tacca chantrieri produce un fiori a dir poco singolare: nero, largo 25 cm, munito di lunghi baffi che si dipartono dal centro. Pianta perenne tropicale del Sud-Est asiatico, non è facile da coltivare: vuole caldo e umidità, ambiente luminoso ma protetto dal sole diretto. • Sembra un finissimo merletto il fiore della ‘zucca serpente’, Trichosanthes cucumerina var. anguina, una Cucurbitacea rampicante tropicale asiatica coltivata per i suoi frutti, sottili e lunghi fino a 150 cm, che si arrossano mentre maturano. Il candido fiore, simile a un pizzo, si apre di notte e dura poco, ma è una vera meraviglia e molto profumato.

Una rosa per Ilaria • Nel roseto del Museo Botanico di Roma è stata piantata le rosa “Ilaria Alpi”, dedicata alla giornalista dall’ibridatore Davide Dalla Libera. La presentazione ufficiale è avventua il 19 maggio scorso, a pochi giorni dal compleanno di Ilaria, nata a Roma il 24 maggio 1961. • A venti anni dall’agguato di Mogadiscio, nel quale ha perso la vita Ilaria insieme all’operatore Miran Hrovatin, il suo ricordo è ancora forte e vivo. Ora la sua immagine è legata anche ad un fiore, che le è molto affine in quanto Ilaria amava i fiori bianchi. • La rosa ‘Ilaria Alpi’ sboccia in bianco e poi si tinge di rosa, è una bella rosa da giardino, a portamento eretto, molto resistente, particolare anche perchè è profumatissima: un profumo così intenso per una rosa bianca è inusuale. Dalla Libera ha scelto questa rosa per Ilaria perché il bianco ricorda la purezza, il rosa la femminilità, il profumo il suo spirito libero.

In gran tour tra le BELLE VILLE venete • Villegrandtour è il primo network che permette di visitare le magnifiche dimore storiche della terra di Venezia: villa sontuose immerse in parchi da favola, alcune patrimono dell’UNESCO, opere uniche del Palladio, affrescate dai più importanti artisti dell’epoca, quali ad esempio Tiepolo e Veronese e custodi di opere d’arte come pinacoteche, collezioni di arazzi, arredamenti del 500/700. • Il tutto inserito in un’esperienza unica d’Italian life style che comprende anche itinerari eno-gastronomici e possibilità di abbinare l’arte con lo shopping. Info: www.villegrandtour.it/

11


facebook.com/verdeliberatutti

Verde libera tutti

IL BELLO & il nuovo

100 gIARDINI per Expo 2015

VERDE LIBERA TUTTI, UN SUCCESSO CHE CONTINUA!

• E’ un percorso turistico tra i più bei giardini e gli orti della Lombardia, del Canton Ticino e di altre 12 regioni italiane quello che verrà proposto ai visitatori di Expo 2015, che partendo da Milano potranno visitare la Lombardia e l’Italia scoprendone le bellezze paesaggistiche, i più bei giardini visitabili e le coltivazioni più caratteristiche.

• Non si ferma l’effetto virale di VERDE LIBERA TUTTI, l’iniziativa creata da Promogiardinaggio con il sostegno delle aziende associate e con l partecipazione di alcuni partner, visibili su www. verdeliberatutti.org.

• Il nuovo progetto turistico nasce sotto l’egida di Grandi Giardini Italiani (www. grandigiardini.it), la rete dei più bei giardini visitabili in Italia. • Per i visitatori saranno prolungati gli orari di apertura dei giardini e organizzati numerosi eventi. Saranno anche creati pacchetti turistici ad hoc.

• Seguite su facebook.com/verdeliberatutti i post condivisi da tanti appassionati che desiderano partecipare a questa iniziativa, il cui fine è molto diretto, semplice e chiaro: fare una “azione verde” utile per tutti noi, a titolo individuale e come comunità (in città, nel condominio, a scuola...) per mantenere alto l’interesse per la natura e incentivare tutti a tutelarla e amarla. Seguiteci qui facebook. com/verdeliberatutti e mandate anche voi le vostre idee e le vostre “azioni verdi”!

WWW.NATUWEB.IT Vi aspetta anche in estate!

• Non si ferma neppure in estate www.natuweb.it, il portale per vivere le atmosfere delle diverse stagioni, capire e coltivare piante, ortaggi e frutti in vaso e in giardino, ricercare il benessere, contrastare stress e noia riportando la natura intorno a voi. • Su www.natuweb.it c’è il comodo calendario dei lavori del mese, ma ci sono anche spiegazioni dei termini e delle operazioni di giardinaggio, notizie, curiosità, segnalazioni su quanto succede nel mondo del verde, compresi eventi e mostre. • Natù magazine che state sfogliando e www.natuweb. it sono espressioni del mondo Natù: essere più vicini alla natura, anche all’interno della propria casa, anche senza possedere un giardino, anche vivendo in città… non solo è possibile, ma è facile e divertente. • www.natuweb.it aiuta a riscoprire il piacere di vivere con naturalezza, cercando il giusto ritmo, il benessere e l’equilibrio nei gesti quotidiani.

12


AMORE PER I VASI, PASSIONE PER IL VERDE ERBA S.R.L. - Via Bologna, 1 - 20060 Bussero (MI) - Italia Tel. +39 02.95039114 - Fax +39 02.95038908 - www.erbasrl.it


IL BELLO & il nuovo

Il Premio Scarpa punta i riflettori sulla BOSNIA ERZEGOVINA • La venticinquesima edizione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino è dedicata a due villaggi della Bosnia Erzegovina - Osmace e Brežani, dove un gruppo di giovani, figli delle vittime dell’eccidio di Srebrenica, è ritornato alle proprie terre abbandonate per ricoltivarle piantando grano saraceno, unica piante commestibile che sono riusciti a far crescere a 800 metri di altitudine. • Con questa designazione il Premio Carlo Scarpa ci arricchisce di riflessioni non solo sui valori dell’architettura del paesaggio, ma anche della socialità, del recupero del territorio e dell’importanza della nutrizione. • Con il Premio, la Fondazione Benetton ha attivato una campagna di attenzioni (un’esposizione, un seminario, un dossier ecc.), che aiuta a capire, e cerca di far conoscere un po’ meglio, le ragioni profonde che legano individui e comunità al luogo abitato dalle loro memorie e dai loro propositi. Info: www.fbsr.it

Novità da DAVID AUSTIN • Magnifiche novità per chi ama le rose inglesi: in casa David Austin sono state selezionate 5 nuove regine (nelle foto, in alto e in basso, sempre da sinistra). • Tranquillity: fiori color crema, dalla forma ampia e perfetta, dal lieve profumo di mela e dalla grandissima resistenza alla pioggia. Si tratat di una pinmata molto sana, dalla crescita eretta, adatta a giardini formali ma anche a bordure infromali, mescolata ad altre piante. • Royal Jubilee: grandi fiori tondeggianti, di un rosa profodo con petali che si incurvano su se stessi, dal ricco profumo fruttato con una nota di ribes. Pianta vigorosa e sana, forma un cespuglio ampio e alto. • The Lark Ascending: magnifici fiori semidoppi, molto aperti, di un teue color albicocca, dalla delicata fragranza di tè e mirra. si tratta di un apianta molto resistente e vigorosa, per giardini informali e da mescolare a perenni e arbusti. • Heathcliff: spettacolari fiori grandi, pienamente doppi, rosso profondo, dalla sublima fragranza di tè e di rosa antica, con una nota di legno di cedro. Una pianta superba, sia in giardini formali che naturalistici. • Boscobel: bellissima, con fiori perfetti, doppi, di un ricco color salmone che vira nel tempo ad un rosa carico. Il profumo è intenso e persistente, di mirra con un tocco di pera, mandorla e fiore di sambuco. la pianmta ha un elegante portamento eretto. Info: www.davidaustinroses.com

Un giardino speciale • Il Giardino del Borgo Medievale di Torino non è solo una splendida meta, ricca di stporia e fioriture, per le giornate estive, ma è anche una fucina di iniziative legate al verde e ai fiori. • Vi si tengono incontri (Le piante della tradizione), attività per famiglie (Feste legate alla stagione), i curiosi “Laboratorti Ortobiografici”e tanto altro ancora. Info: www.borgomedioevaletorino.it/

14


Ab base di

TORBA IRLANDESE T

SOFFICITÀ S O E P PUREZZA

Cuore di Terriccio ® - “La vita delle piante è anche la nostra”, è il substrato per chi ama veramente le piante composto esclusivamente da materie prime naturali di altissima qualità che lo rendono un prodotto sicuro per qualsiasi utilizzatore.

Cuore di Terriccio ®, soffice e delicato grazie all’elevata quantità di torba irlandese, garantisce la giusta aerazione alle radici favorendo il benessere di tutta la pianta.

VIGORPLANT ITALIA srl - Tel. 0377.430345 www.vigorplant.it

info@vigorplant.it

Seguici su:


IL PIACERE DELL’ORTO e del frutteto

VERDURE + ERBE

= SALUTE

Ortaggi e aromatiche coltivati con le nostre mani: una grande soddisfazione, un piacere estetico e, soprattutto, i vantaggi di portare in tavola prodotti che alle doti gastronomiche associano preziose virtù per la nostra salute.

Q

uando osserviamo con orgoglio il risultato del nostro lavoro con le piante da orto in balcone e nell’orto classico o in giardino, possiamo aggiungere all’orgoglio anche il conforto di sapere che stiamo lavorando per la nostra salute. Il consumo di ortaggi freschi, meglio ancora se coltivati con metodi biologici, e di erbe aromatiche appena raccolte e quindi cariche di oli essenziali importanti, è uno dei modi migliori per conservare la salute e fortificare il nostro organismo. Esigenza che in estate si fa sentire anche a causa della debilitazione provocata dal caldo e dall’afa, che ci mette alla prova.

16

Sapori che combattono il caldo... da coltivare sotto i nostri occhi Alcune verdure di facile coltivazione in vasi e cassette o in piccole aree di terreno, magari insieme a fiori commestibili come la calendula e la borragine, hanno infatti il pregio di aiutarci a combattere il fastidio delle alte temperature che impoveriscono le nostre energie. I medici suggeriscono di abituarsi a bere almeno due litri di acqua al giorno, il che, tra l’altro, limita i danni alla pelle e la mantiene più giovane ed elastica. L’acqua può essere assunta anche attraverso le verdure e i frutti che ne sono più ricchi: l’anguria, ad esempio,


Basilico: una vera medicina per il benessere estivo Le saporite foglie del basilico, indispensabili per rendere invitanti i piatti dell’estate, hanno la capacità di favorire la digestione e di depurare l’organismo; inoltre, come tutte le verdure di colore verde, hanno una forte efficacia antiossidante. Il basilico fresco, appena raccolto, ha la maggiore concentrazione di fattori nutritivi e il sapore più intenso.

Un aiuto per la pelle La lattuga contribuisce a mantenere la pelle fresca ed elastica e riduce le rughe

Contro le malattie L’origano (foglie e fiori) combatte il rischio di tumori e di problemi ginecologici

Afrodisiaco Tutti i pomodori, ma soprattutto quello giallo, sono considerati un aiuto per l’amore

Per l’abbronzatura Consumare molte carote aiuta a conservare il bel colore regalatoci dal sole

Anti colesterolo Aglio e cipolla sono ortaggi perfetti per combattere il colesterolo alto

Digestivo Il finocchietto è un’aromatica importante per favorire i processi digestivi

17


IL PIACERE DELL’ORTO e del frutteto

SAPORE E VIRTù PREZIOSE NEI BUONI ORTAGGI DELL’ESTATE Quattro sapori straordinari da cucinare in mille modi per sfruttarne anche le virtù nutritive e curative...

01

Le zucche: ortaggio consigliato anche ai diabetici, la zucca nelle sue molte varietà ha efficaci proprietà diuretiche e digestive. Inoltre riduce gli effetti fastidiosi dei disturbi gastrici e previene i problemi alla prostata. Da sapere: le zucche rampicanti crescono bene anche su una recinzione o su una pergola. Quelle a frutto grosso, come la classica zucca mantovana o quella tonda di Chioggia, devono crescere a terra.

02

il bello del momento

La salvia: erba della salute, aiuta a prevenire molti disturbi tra cui le infezioni orali, l’osteoporosi e l’eccessiva sudorazione. Da sapere: coltivatela anche in vasi e cassette ben drenati, al pieno sole, e mai nello stesso vaso con il rosmarino: è una coppia che non funziona bene.

03

I pomodori: prevengono le malattie tumorali, riducono il livello della pressione sanguigna se troppo alto, rinforzano il sistema immunitario e combattono il rischio di infarto: sono davvero un ortaggio della salute. Hanno virtù antiossidanti: proteggono il nostro organismo dagli effetti dannosi causati dai radicali liberi, fattori responsabili dell’invecchiamento cellulare, delle malattie cardiovascolari e dei tumori. Da sapere: le varietà ciliegino e datterino crescono bene in vasi e cassette; richiedono concime con regolarità e innaffiature non eccessive.

04

Le melanzane: fritte sono irresistibili, ma se le cucinate con metodi light, per esempio alla griglia, insaporite con un filo di ottimo olio di oliva extravergine, ecco che sono perfette per chi desidera stare a dieta o deve attenersi a un regime alimentare light per ragioni di salute. Le melanzane, infatti, hanno poche calorie (soltanto 16 per 100 grammi), sono ben tollerate dall’intestino e contribuiscono a facilitarne il funzionamento. Da sapere: ortaggio che ama il sole e il caldo, la melanzana cresce bene in cassette profonde oltre che nell’orto; richiede, come il pomodoro, un terreno fertile e concimazioni quindicinali.

18


contiene per la stragrande maggioranza proprio l’acqua, ed è possibile coltivare le angurie mini che richiedono poco spazio (ma tanto sole). Se le trovate, preferite le varietà innestate che sono più robuste ed entrano in produzione rapidamente. Inoltre occorre ricordare che, a causa della sudorazione, vanno perdute quantità significative di Magnesio, Potassio e Sodio: sali minerali la cui carenza ci fa sentire deboli, poco energici e che ci rende più esposti alle malattie. Risulta quindi indispensabile reintegrarli attraverso centrifugati di ortaggi e grandi quantità di verdure, almeno cinque porzioni tra frutta e verdura al giorno. Pomodori, lattughe, carote, sedani, melanzane e in generale tutti gli ortaggi a ciclo estivo rispondono perfettamente a questa esigenza, insieme ai piccoli frutti come ribes e fragole che crescono senza problemi anche in balcone. Verdure per abbronzarsi bene Il sole e la pelle abbronzata non sono solo una moda: l’esposizione al sole è benefica per il nostro corpo, in particolare per le ossa; l’abbronzatura moderata, senza eccessi e con la pelle ben protetta da creme appropriate, aiuta a conservare il tono e l’elasticità dell’epidermide. Ma per migliorare il colore che il sole ci regala è importante assumere regolarmente fattori nutritivi idonei: frutta e verdura sono fondamentali a questo scopo. Le virtù benefiche di carote e zucca sono da tenere

Consigli utili

Erbe e ortaggi in balcone • Anche adesso potete preparare un orticello in vaso, se ancora non lo avete fatto. Nella gamma di ortaggi reperibili presso i buoni garden center trovate anche ortaggi che portano già i frutti, come i pomodorini. Inoltre, l’orto andrà completato con vasi e cassette di erbe aromatiche. • Al pieno sole potete coltivare di tutto, con l’esclusione di menta e melissa che cercano ambienti freschi e umidi. Se il sole c’è solo per qualche ora preferite lattughe, bietole, prezzemolo, basilico e fagiolini, molto adattabili.

A destra, la melissa, ottima aromatica per fare tisane calmanti e digestive. Sotto, l’origano da essiccare e un esempio di orto in cassette.

Contro gli effetti del caldo La quantità di acqua e fibre contenuta nelle insalate miste è di aiuto per combattere i danni provocati dall’afa e dal forte calore estivo.

19


Il piacere dell’orto e del frutteto

Cavolo contro l’invecchiamento Tutti i tipi di cavolo hanno una grande efficacia nel contrastare i danni causati dall’invecchiamento.

ben presenti perché questi ortaggi proteggono la nostra pelle e la rendono meno sensibile ai danni provocati dal sole, quando è molto forte e impietoso. Tra i “cibi abbronzanti”, in grado di stimolare la produzione di melanina, e quindi l’abbronzatura, ma anche proteggere l’organismo dal caldo estivo, ci sono anche albicocche, cicoria, lattuga, melone giallo, sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, fragole e ciliegie. E poi, la verdura e le aromatiche ci aiutano anche a combattere le fastidiose zanzare: mangiamo salvia, peperoni e melanzane e sulla pelle, in caso di puntura, basta strofinare una foglia di menta e il prurito si calma!

Timo: contro i parassiti delle piante e dei pet Il profumatissimo timo, capace di migliorare il sapore di tanti piatti della nostra cucina, dalle patate al pesce, ha proprietà depurative e digestive e migliora la funzionalità del fegato. Inoltre trova impiego in macerati che combattono i parassiti delle piante e che, utilizzati per lavare il cane, lo proteggono da pulci e zecche.

Curarsi con il peperoncino • Da sempre, in tutte le culture dal Sud America all’Italia , il rimedio consigliato a chi risente di un calo del desiderio sessuale è il peperoncino, piccante condimento dell’amore oltre che dei piatti più appetitosi. • Questo ortaggio arrivato dal Nuovo Continente ha trovato in Italia e in tutto il bacino del Mediterraneo le migliori condizioni di crescita, anche in vasi e cassette; procuratevi subito una scelta di piante in varietà diverse, dolci o piccanti in base alle vostre preferenze, per sfruttare i numerosi benefici offerti dal suo contenuto di vitamine e altri fattori utili. • Tra questi ci sono le proprietà antiossidanti che rendono il nostro organismo più forte e capace di combattere il degrado del sistema cardiocircolatorio. In questo modo saremo meno esposti alle malattie

20

cardiache, ai problemi di pressione e agli attacchi di cuore, ma anche più protetti dal rischio di tumore. • Poiché rende più efficiente il processo digestivo, è consigliato a chi soffre di mancanza d’appetito, sonnolenza e pesantezza dopo il pasto, digestione lenta. Inoltre il suo sapore piccante è prezioso per chi ama il pepe ma non lo tollera bene: il peperoncino, infatti, aiuta a prevenire e combattere i problemi gastrointestinali, perché non irrita le mucose dello stomaco nonostante la sua piccantezza. • La capsicina, la sostanza responsabile del sapore piccante, stimola la circolazione nei capillari e ha un’azione fibrinolitica, ossia tende a sciogliere trombi e coaguli presenti nel sangue. Aiuta a tenere sotto controllo l’ipertensione perché insaporisce i cibi permettendo di limitare drasticamente il consumo di sale. E in estate è prezioso: abbassa la temperatura corporea diminuendo gli effetti del caldo e aiuta a prevenire enfisema e bronchite perché facilita l’espulsione del muco rendendolo fluido.


Il Mio Raccolto Peperoncini

... per il tuo orto in giardino e balcone

Informazione pubbliredazionale

Sapori e salute nell’orto di casa: la linea Il Mio Raccolto aggiunge oggi un substrato specifico per coltivare peperoni e peperoncini, commestibili o ornamentali Coltivare le piante da orto, in vaso o direttamente nel sacco, è un piacere a cui non rinunciare. L’innovativa gamma di substrati Vigorplant concepiti per queste esigenze si amplia con un prodotto specifico per i peperoncini alimentari e ornamentali, passione di tanti Italiani.

L’innovazione di questo prodotto consiste anche nella possibilità di coltivare direttamente nel sacco, forandolo sul fondo per sgrondare l’acqua in eccesso e ritagliando lungo le linee tratteggiate per creare i fori nei quali seminare o trapiantare i peperoni e peperoncini.

I piccantissimi Habanero e Naga Jolokia? O magari quelli dolci e italiani, come il Quadrato d’Asti? O quelli ornamentali, allegri e durevoli? Il mondo dei peperoni e peperoncini è vasto e attrae un grande e crescente numero di appassionati, anche perché i peperoncini sono tra i pochi ortaggi davvero facilissimi anche in poco spazio e in vaso sul balcone, sul davanzale, in giardino...

La linea, completamente biologica, comprende altri tre prodotti specifici, tutti utilizzabili sia in vasi e cassette che direttamente nel sacco:

Indispensabili in cucina per chi ama la tradizione italiana così come la ricerca di sapori esotici, i peperoncini sono oggi ancora più facili da far crescere sotto i nostri occhi: in un vaso, cassetta o balconiera, o direttamente nel sacco, grazie a Il mio raccolto - Peperoncini alimentari e ornamentali, la nuova proposta Vigorplant nella linea biologica Il Mio Raccolto. Si tratta di un prodotto che nasce da un’attenta miscelazione di torbe selezionate e materie prime rinnovabili, come il cocco e l’humus di corteccia.

Il Mio Raccolto - Pomodori-melanzane-peperoni Il Mio Raccolto - Lattuga e ortaggi da foglia Il Mio Raccolto - Fragole-lamponi-frutti di bosco Vigorplant ha scelto, per questa gamma, un profilo di alta qualità di materie prime e una formulazione innovativa che va incontro alle nuove passioni dei milioni di italiani che coltivano ortaggi in vaso, per il piacere di raccogliere “a km zero” e di ritrovare sapori genuini.

VIGORPLANT ITALIA S.r.l. Fombio (LO)

www.vigorplant.it Frutti contro la debolezza... e contro le zanzare Albicocche, prugne e ciliegie proteggono il nostro corpo dal caldo; gli agrumi reintegrano l’organismo di sali utili. Inoltre, mangiare molta frutta sembra essere di aiuto nel ridurre gli attacchi delle zanzare, in particolare ortaggi e frutti di colore giallo. Seguici su

21


SAPORI & BENESSERE

A CENA SOTTO LE STELLE L’estate porta con sè il piacere di mangiare all’aperto, con la famiglia o gli amici. Ecco qualche idea per cucinare piatti saporiti e gustosi, ma facili e veloci, in modo da potervi rilassare e godere la serata in compagnia. Tra i grandi piacere dell’estate c’è la possibilità di cenare all’aperto, invitando gli amici e facendosi coccolare dai profumi della natura e dalle luci soffuse della luna e delle stelle. Per organizzare una perfetta cena in giardino, la prima regola è allestire la tavola in un luogo vicino alla cucina, riparata dal vento e dalla chioma di piante che potrebbero far cadere foglie o insetti sui piatti: se occorre, proteggetela con un ombrellone. Circondate la zona soggiorno

22

con vasi di erbe aromatiche e disponete candele o torce alla citronella: terrete lontane le zanzare. Apparecchiate la tavola in modo semplice ma con stile: un’idea originale, di sapore provenzale, è sostituire il classico centrotavola con vasetti, bottigliette e barattoli di vetro riempiti da mazzolini di fiori e rametti di erbe aromatiche. Idea da replicare sui tovaglioli, con un mazzetto di aromi legato da una semplice cordicella. Organizzate una cena informale, preparando molte pietanze in anticipo per potervi rilassare insieme agli amici. Di seguito alcune idee facili ma di grande effetto.


Tartine saporite

Insalata di pasta ai colori d’estate

Ingredienti per 12 tartine: 6 fette di pane integrale ai cereali, 12 fette di prosciutto, 200 g di ricotta, una pesca noce matura, 12 pomodori secchi sott’olio, un mazzetto di rucola (o erba cipollina o basilico o prezzemolo)

Ingredienti: 350 g di pasta, un grappolo di pomodori datterini, 16 olive verdi grandi, 200 g di tonno, mezzo peperone giallo e mezzo peperone rosso, 6 ravanelli, una manciata di piselli, una carota, erba cipollina, pepe rosa in grani, sale, olio

Preparazione: tostate il pane in forno caldo a 180°. Nel frattempo sgocciolate i pomodori secchi, sbucciate la pesca e tagliatela a fette sottili. Ritirate il pane e tagliate le fette a metà. Al centro di ogni parte ponete una noce di ricotta, coprite con una fettina di prosciutto, qualche foglia di rucola (o altra insalata o erba aromatica), alcuni pezzetti di pomodoro secco e una fettina di pesca.

Preparazione: in un’insalatiera ponete i pomodori datterini, le olive denocciolate, i mezzi peperoni tagliati a pezzettini, la carota a rondelle, i piselli lessati e, se piacciono, alcuni rapanelli affettati sottilmente. Unite il tonno e condite con olio, sale, erba cipollina tritata e qualche grano di pepe rosa. Lessate la pasta in acqua salata, scolatela al dente e condite con l’insalata di tonno: servite fredda.

LUCI SOFFUSE PER UN PIZZICO DI MAGIA • Curate l’illuminazione, dalla quale dipende in gran parte l’atmosfera di una serata all’aperto: un punto di luce elettrica è necessario nei pressi della tavola e nella zona dedicata al barbecue, dove è importante poter vedere ciò che si mangia e che si cucina. Ma, tutt’intorno, spazio alla magia con candele, lanterne e lumini: ai lati dei sentieri, sui muretti e ai piedi dei vasi, contribuiscono moltissimo alla suggestione del luogo. • Un consiglio: se organizzate una cena a lume di candela procuratevi per la tavola dei portacandele in vetro antivento, per evitare di passare la serata a riaccendere le fiamme spente da brezza e folate. All’interno sistemerete le candele su un fondo di sabbia e sassolini, o lumini galleggianti nell’acqua.

23


sapori & benessere

ALL’ORA DELL’APERITIVO • Se organizzate un aperitivo in terrazzo o giardino, offrite piatti semplici ma d’effetto e invitanti stuzzichini da gustare in piedi. Perfetti i formaggi caprini accompagnati da fichi tagliati a croce e accompagnati da miele, i salumi tagliati al momento con pane croccante e il pinzimonio di carote, sedano e finocchi, servito con una salsa allo yogurt. Si possono preparare in anticipo frittatine da servire tagliate a spicchi e polpettine al forno di carne o di ricotta. Perfetti gli spiedini, di ogni tipo (formaggio, verdura, frutta...).

Torta salata di ricotta e spinaci Ingredienti per 4 persone: un rotolo di pasta sfoglia, 350 g di spinaci, 400 g di ricotta,1 uovo, 40 g di ParmigianoReggianograttugiato,nocemoscata,sale,pepe Preparazione: lavate gli spinaci, tagliateli finemente e fateli saltare in padella con un filo d’olio e un po’ di sale e lasciateli raffreddare. In una ciotola lavorate la ricotta con l’uovo e incorporate il Parmigiano, un pizzico di noce moscata, sale e pepe. Unite gli spinaci e amalgamate. Stendete la pasta sfoglia in una teglia rotonda imburrata e infarinata, rivestendo bene i bordi. Bucherellate il fondo con una forchetta. Versate il composto di ricotta e spinaci, livellate bene e fate cuocere la torta salata in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire a fette.

Spiedini con salsa rossa Ingredienti per 4 persone: 1 kg di petto di pollo, 1 limone, 1 spicchio di aglio, origano tritato, un grappolo di pomodori ciliegini, sale, pepe, olio extravergine d’oliva. Per la salsa: 400 g di pomodori, 2 cucchiaini di zucchero, 1 spicchio di aglio, sale e pepe Preparazione: tagliate i petti di pollo a pezzettoni, fateli riposare per qualche ora in una marinatura di succo di limone, origano, aglio tritato, olio, sale e pepe. Infilate i pezzettoni di pollo sugli spiedini alternandoli a pomodori ciliegini. Spennellati con il succo della marinatura e fateli cuocere sulla piastra del barbecue (oppure sulla griglia), girandoli spesso. Serviteli con una salsa. Per la salsa: pelate, private dei semi e tritate i pomodori. Fate rosolare l’aglio tritato in padella con un filo di olio, unite i pomodori e lo zucchero, regolate di sale e pepe, e fate addensare la salsa per 10 minuti.

24


Torta rustica di pesche Ingredienti per 4 persone: 300 g di farina 00, 150 g di burro, 150 g di zucchero, 4 uova, 1 bustina di lievito per dolci, 1 kg di pesche mature, mezzo limone, un cucchiaio di latte Preparazione: fate sciogliere il burro e montatelo con lo zucchero e le uova. Mescolate il lievito alla farina, versate nel composto di burro, poi incorporate il latte mescolando molto bene per ottenere un impasto omogeneo. Insaporite con la scorza di limone grattugiata. Imburrate e infarinate uno stampo per torte di 24-26 cm di diametro e versatevi il composto. Sbucciate le pesche, tagliatele a spicchi il più possibile regolari e disponeteli sull’impasto a raggiera, ben distanziati, seguendo la circonferenza dello stampo. Al centro sistemate una pesca tagliata a metà. Cuocete la torta in forno preriscaldato a 170°C per 35-40 minuti.

DESSERT ALLA FRUTTA: BUONI, FRESCHI E FACILISSIMI Lollipop alla frutta • Un dessert leggero, rinfrescante e di grande effetto? Sono i ghiaccioli di frullato, più cremosi di quelli classici. Versate nello stampo da ghiaccio a cubetti 200 g di latte e mettete in freezer. Quando sono ghiacciati, frullate i cubetti insieme a frutta fresca tagliata a pezzi (fragole, lamponi, banane ecc.) Continuate a frullare unendo 100 g di latte e un cucchiaino abbondante di zucchero. Versate negli stampi da ghiacciolo, inserite gli stecchi e lasciate in freezer per almeno 12 ore.

Ghiaccioli arcobaleno Schiacciate o frullate in 3 ciotole separate 100 g di fragole, 100 g di polpa di pesca, 100 g di kiwi. Preparate uno sciroppo fecendo sciogliere lo zucchero in acqua a fuoco basso (occorrono 40-50 g di zucchero per 100 g di acqua) e lasciate raffreddare. Incorporate un po’ di sciroppo ad ogni purea di frutta. Versate il composto di fragole negli stampini, riempiendoli per circa un terzo, e mettete in freezer per 2 ore. Aggiungete il composto di pesca e mettete di nuovo in freezer per 2 ore, poi fate

lo stesso con la crema di kiwi e inserite gli stecchi. Riponete in freezer per altre sei ore. Spiedini marmorizzati La frutta estiva è un’esplosione di colori: preparate degli spiedini, alternando frutti di colori diversi, come fragole, spicchi di albicocca, pezzi di kiwi, fettine di ananas ecc. Semplici e leggeri, sono ancora più d’effetto se li marmorizzate con glassa al cioccolato (utilizzando un pennello o una siringa da pasticcere) e li riunite in un grazioso vasetto.

25


ATMOSFERE DA VIVERE 26

è qui la festa Vi piacerebbe pronunciare queste parole? Vorreste invitare gli amici per un party all’aperto, per divertirvi in compagnia e condividere la bellezza estiva del vostro giardino o terrazzo? Se però non sapete da dove partire per organizzare una festa che sia solo piacevole e non diventi una maratona per voi, ecco qualche idea, semplice e d’effetto.


C’è più gusto con il BARBECUE • Il barbecue è un sistema di cottura intelligente e pratico negli spazi aperti, ideale per una festa o una serata con gli amici. Esistono modelli per ogni esigenza, dai più piccoli e portatili alle vere cucine da giardino dotabili di moltissimi accessori.

E

state, tempo di lunghe serate e, perché no, di party in giardino, per festeggiare un compleanno, per un saluto prima delle vacanze o semplicemente per la voglia di godersi la bella stagione e condividere il proprio spazio verde nel momento della sua massima bellezza. Per l’occasione potete renderlo davvero speciale senza troppo impegno. Ciò che farà la differenza e renderà la vostra serata unica e diversa da tutte le altre sarà prima di tutto l’atmosfera: piccoli tocchi che cambiano l’estetica del giardino vi permetteranno di accogliere i vostri ospiti in un mondo magico e originale. Scegliete un’idea o un tema che definisca lo stile dell’ambiente. Per esempio, un colore, con il quale ‘dipingerete’ tutta la scena. Perfetti sono il giallo e l’arancio, colori solari, luminosi, caldi, ideali per rendere il luogo accogliente e innescare uno spirito di allegria e leggerezza. Declinate sul colore scelto le vostre decorazioni: tovaglia, stoviglie, cuscini,

• I tre metodi di cottura sul barbecue sono a carbone, a gas o su griglia riscaldata elettricamente; non c’è differenza dal punto di vista nutrizionistico. Il barbecue a carbone è quello tradizionale, ideale per chi ama cuocere sulle braci; i modelli a gas sono semplici, adatti a grigliate frequenti; la versione elettrica si addice a un balcone o un piccolo spazio. • Un suggerimento: posizionate il barbecue, se possibile, vicino alla cucina di casa, con un rubinetto di acqua potabile nelle vicinanze, su una superficie ampia e piana, meglio se pavimentata e lavabile, riparata dal vento e ben illuminata di sera. • Tanto i modelli a gas come quelli a carbone, possono cuocere a cottura diretta (il calore proviene dalle griglie o dalle braci) o indiretta (il calore delle griglie o delle braci viene diffuso grazie al coperchio che favorisce la circolazione omogenea del calore. La cottura diretta è perfetta per grigliate e spiedini, mentre la cottura indiretta sostituisce il forno, per cuocere i grossi pezzi di carne, pizze, dolci, verdura, frutta o qualsiasi altro cibo delicato.

Una tavole rustica, con stile In alto: non c’è nemmeno bisogno della tovaglia: un colore dominante, grandi ciotole di frutta e verdura, vasetti di fiori, qualche grande foglia (splendide quelle di banano) e la tavola diventa un’opera d’arte.

27


atmosfere da vivere

ATMOSFERA Sì, FATICA NO • Le luci appese agli alberi fanno del giardino una magica scenografia. Poco costose e di grande impatto le lanterne in carta colorata. • Servire con stile non richiede la frequentazione di un corso di bon ton: qualche rosa adagiata sul vassoio delle posate è già un tocco originale e raffinatissimo. • Le insalate sono le star delle cene in piedi: di pasta, di riso, di farro, con le uova, di sole verdure... si preparano prima, permettono di sbizzarrirsi con ingredienti e condimenti, sono colorate, leggere e salutari. • Sul prato, in occasione di una festa, disseminate decori naturali usando la fantasia, in fondo basta un cappello di paglia con qualche rametto di ortensie. • I cocktail perfetti per l’estate sono freschi e dissetanti, divertenti e colorati; una bella idea è la limonata aromatizzata con ciliegie, fette di pesca o di limone, da servire in barattoli (proprio quelli delle marmellate) opportunamente forati per ospitare una colorata cannuccia, ovviamente ton sur ton.

28


SE LA FESTA è PER I BAMBINI... tessuti. Un’idea semplicissima ma di sicuro effetto per la tavola è quella di abbellirla con vasi e vasetti di fiori gialli (dalie, calle, tagete, calendule ecc.) e ciotole colme di frutti e verdure del colore del sole (peperoni, limoni, pesche ecc). Se siete estrosi, potete anche pensare a organizzare l’intera cena, dai cocktail ai dolci, sui toni dell’arancio e del giallo, sfruttando le tonalità della frutta e verdura di stagione, che in questo vi viene incontro con un carico di doni deliziosi e molto salutari (i vegetali gialli, infatti, contengono miniere di minerali e vitamine, primo fra tutti il betacarotene, dalle virtù antiossidanti).

Con la luce giusta...

Per creare uno spazio suggestivo, se il party avviene la sera, le luci sono fondamentali: cercate di accentuare le percezioni sensoriali, disponendo lanterne appese ai rami di un albero, scegliendo tra quelle di carta colorata o quelle tradizionali in vetro o metallo con dentro piccole candeline. Ottimi per un tocco di poesia sono i fili di lucine bianche (tipo quelle natalizie), da appendere morbidamente fra i rami di arbusti e siepi, su arcate e a spirale su colonne o tronchi di alberi.

• Che ci sia l’occasione di un compleanno o la semplice voglia di fare una festa, il giardino in estate è il luogo ideale per una giornata in allegria e in libertà. • Cercate una zona all’ombra di qualche albero, sotto un portico o al riparo di una pergola per allestire il tavolo. Delimitando l’area con bandierine e palloncini colorati otterrete un decor semplice e di sicuro effetto. Una tovaglia colorata e una serie di piatti, bicchieri e ciotole in plastica colorata sono il sistema più pratico: preparate un buffet di cibi da mangiare freddi e senza il piatto (tramezzini, torte salate, spiedini di frutta...). • Programmate alcuni giochi per rompere il ghiaccio: i classici sono sempre i più graditi, come la caccia al tesoro, ruba bandiera, nascondino, strega comanda colori, le belle statuine... Non dimenticate un angolo per il truccabimbi e musica allegra! • Allestite un angolo per un rifugio “segreto” nel verde: i bambini amano avere un posto tutto per loro dove ambientare i giochi più fantasiosi. Una tenda stile tepee è facile da realizzare, con tre pali alti infilati solidamente nel terreno e legati alla sommità con filo di ferro robusto, e, come copertura, tela grezza, mussola leggera, o tendaggi non più in uso. No a coperture in plastica: possono risultare pericolose per i più piccoli.

Dipinti e rifugi: giochi nel verde per i bambini In alto, esistono trucchi appositi (professionali atossici), per dipingere la faccia dei bambini come super eroi o gli animali preferiti, ed è subito festa; una tenda nel verde diventa rifugio segreto per sogni e avventure.

29


atmosfere da vivere

A tavola con la natura Sui tovaglioli, un mazzetto di fiori e, a contorno delle candele, qualche rametto di bacche, frutti di bosco e fiorellini di campo: idee sotto il segno della natura.

Su tavoli e tavolini prenderanno posto candele profumate, mentre le torce con il supporto di metallo o bambĂš possono essere infilate nella terra o nei vasi (a debita distanza dai fogliami!).

...e tanti fiori intorno

I fiori saranno protagonisti: nella zona vicino al tavolo, una piccola collezione di erbe aromatiche o di fiori profumati sarà un piacere che soddisferà tutti sensi. Se volete realizzare qualche composizione in vaso ad hoc, ricordate che i colori chiari (bianco, giallo, pastello, fogliami argentei) si percepiscono meglio di quelli scuri al buio e che alcune piante intensificano il loro profumo la sera (bella di notte, giglio di S. Giovanni, datura, nicotiana, caprifoglio, gelsomino ecc.). Infine, piccoli bouquet in vaso disseminati su tavoli e muretti, steli floreali sui tovaglioli e come segnaposto, mazzi raccolti in cestini disposti nel giardino quasi casualmente: decorazioni facili, ma preziose per chiudere fuori lo scenario urbano e trasportarvi subito in un’oasi di pura natura e bellezza.

30


I nostri prodotti “magici”: 3 in 1

Colora il tuo giardino con

Flower Magic®

Ripara il tuo prato con

Patch Magic®

Con un semplice gesto una fioritura per tutta la stagione

Facilissimo da usare su qualsiasi tipo di terreno

Semi per 29 specie di fiori + Supporto vegetale di cocco + Concime a lenta cessione

Seme di Loietto Inglese + Supporto vegetale di cocco + Concime a lenta cessione

Composto da diverse varietà di semi per una fioritura continua da aprile a settembre

Seme selezionato di Loietto Inglese per una radicazione rapida e duratura su qualsiasi tipo di terreno

Supporto vegetale a base di fibra di cocco che favorisce la germinazione mantenendo l’umidità ottimale

Supporto vegetale a base di fibra di cocco che trattiene l’umidità e favorisce la germinazione

Concime a lenta cessione che rilascia in modo graduale gli elementi nutritivi per 5 mesi

Concime a lenta cessione 38-0-0

3 in 1

3 in 1

Ital-Agro srl Via V. Veneto, 81 - 26857 Salerano sul Lambro (LO) Tel. 0371 71090 - www.ital-agro.it

Distributore ufficiale Italia

31


atmosfere da vivere

La parola alle piante

Fiori come segno di festa Sbocciano in questa stagione fiori che non sono solo bellissimi, ma portatori di significati e messaggi beneauguranti. Preziosi da regalare per sottolineare momenti importanti e adatti a decorare il terrazzo e il giardino in occasione di una festa all’aperto.

01 Il girasole: in Messico, terra d’origine,

rappresentava il Dio Sole. Simbolo di vittoria, allegria e spirito positivo, è ideale per festeggiare una laurea o un traguardo importante, per augurare una guarigione o un cambiamento positivo. Si coltiva al sole, nelle bordure le varietà alte, ma anche in vaso quelle nane.

02 Il giglio: re dell’estate, il giglio è simbolo di

purezza e innocenza (bianco), nobiltà d’animo (giallo), passione d’amore (rosso) e viene spesso regalato in occasione degli anniversari di matrimonio. Si coltiva al sole, in terreno ben drenato, nelle aiuole o nei vasi e rallegra le giornate estive con il suo intenso profumo.

03 La calla: emblema di bellezza, raffinatezza

e rinascita, si addice a sottolineare matrimoni e ricorrenze ed è impareggiabile nel decorare l’ambient di uan festa in vasi e bouquet. Pianta generosa che chiede poche cure, si coltiva in terreno soffice e fresco, in mezz’ombra, anche in vaso, innaffiando in abbondanza in estate.

04 L’ibisco: simbolo di splendore, messaggero

di benvenuto e di corteggiamento, l’ibisco con i suoi colori brillanti è perfetto per abbellire compleanni, matrimoni, feste in genere. Fiorisce in continuazione dalla tarda primavera fino alla fine dell’autunno, cresce bene alla luce, in terreno ben drenato, anche in vaso.

05

La dalia: porta un messaggio di gratitudine e riconoscenza e simboleggia buon gusto ed eleganza. Pianta instancabile, produce innumerevoli fiori dall’estate ai primi freddi; esistono varietà nane ideali in vaso, e giganti (alte più di un metro) per bordure. Facilissima, si coltiva al sole per ottenere il meglio, concimando ogni 15 giorni con un prodotto liquido per bulbose.

32


WWW.GARDENA.COM

Computer per irrigazione Select Control. Con programmi preimpostati per diverse applicazioni.

Computer per irrigazione MasterControl Solar. Semplice da usare. Versatile e a risparmio energetico grazie alla ricarica ad energia solare.

IRRIGARE, NIENTE DI PIU’ SEMPLICE. L’irrigazione diventa facile con i nuovi computers GARDENA.


IL VERDE CI AIUTA

liberi e sicuri nel verde di casa I nostri amici pet, che siano cani, gatti, conigli o altri animali, spesso dominano con fermezza la nostra vita... anche in terrazzo e in giardino! Ecco le attenzioni da prendere per la loro sicurezza e il loro benessere.

C

i sono persone che non hanno cani e gatti in giardino e terrazzo anche per evitare il rischio che gli animali possano danneggiare le piante, ma tanti altri proprietari di giardini condividono allegramente lo spazio esterno con gli amici a quattro zampe, spesso più di uno. Per loro e per la loro sicurezza è indispensabile prendere alcune precauzioni. Le piante da evitare I rischi maggiori riguardano i cuccioli, di gatto ma soprattutto di cane, che sono molto curiosi e spesso irrefrenabili nel loro desiderio di annusare e assaggiare. Oltre alle specie che trovate elencate qui a destra, sarebbe bene evitare di avere in giardino piante molto spinose; oppure, se già ci sono, è consigliabile arginare le esplorazioni del giovane

34

Amici preziosi, simpatici e... invadenti Mentre prepariamo questo articolo per Natù, il gatto Pucen prende possesso del computer scegliendolo come un comodo giaciglio. Un modo chiaro per far sapere agli umani che essi gli appartengono! I gatti manifestano spesso la loro appartenenza al gruppo familiare utilizzando i più strani posti per il loro pisolino.


cani curiosi? attenzione a questi pericoli! • Sono soprattutto i cuccioli e i cani adulti molto inquieti e attivi a essere messi a rischio da alcuni tipi di piante che contengono fattori tossici. Si tratta di veleni che a volte possono diventare pericolosi anche per i bambini, incuriositi da bacche o fiori strani. Per i gatti, il pericolo è minore in quanto hanno un maggiore autocontrollo sul cibo e difficilmente assaggiano qualcosa che non conoscono o che non ha un odore a loro molto familiare. • In genere, un ambiente a misura di animali da compagnia sarà privo anche di antiparassitari velenosi: uno dei rischi maggiori è rappresentato dai granuli antilumanche, contro le quali conviene usare barriere formate da cenere e segatura o utilizzare le apposite trappole riempite di birra.

• Tra le piante che conviene evitare quando ci sono cani curiosi e intraprendenti ci sono il tasso (foglie e frutti), l’oleandro (sia la vegetazione che i semi autunnali) e il ricino (ogni parte della pianta). Questi vegetali, se ingeriti, sono tossici anche in piccole quantità e non esistono antidoti efficaci se non l’immediata espulsione, da far effettuare presso un centro veterinario. • Anche la cycas, se ingerita, causa nel cane una seria intossicazione e lo stesso avviene con i semi e i baccelli del glicine. Tra le altre piante tossiche ci sono l’edera, l’azalea, il ciclamino, il bosso, la calla; attenzione anche, nell’orto, a aglio e cipolla e, fra le piante da interno, a dieffenbachia, ficus e filodendro.

35


il verde ci aiuta

Un vaso come giaciglio Chi ha gatti che frequentano giardino e terrazzo avrà forse visto verificarsi lo strano fenomeno per cui il micio sceglie, come giaciglio, il vaso appena seminato...

cane con una rete robusta, opzione che in genere non ferma il gatto. Per impedire al micio l’ingresso o l’uscita da una certa area occorre creare una recinzione con una rete alta, ripiegata verso il lato in cui c’è il gatto in libertà, in modo che non risulti possibile l’arrampicata per scavalcare il confine. Anche l’orto andrebbe recintato, sia per impedire danni agli ortaggi con operazioni illecite di scavo, sempre gradite al piccolo cane e a tutti i gatti, sia per evitare il rischio di ingestione di ortaggi dannosi: i fagioli crudi, per esempio, provocano nel cane una fastidiosa gastroenterite.

36

Attenzione anche alle bacche della vite americana, che nel cane e nel gatto possono provocare rapidamente una seria irritazione delle mucose orali. Verificate le abitudini acquisite dal cane per indirizzare correttamente il suo comportamento nello spazio esterno; nel caso del gatto, è bene controllare le sue uscite e non lasciare che si allontani di frequente. Ancora meglio è educarlo fin da cucciolo a non uscire dal giardino di casa; ai bambini verrà insegnato a non spaventarlo per nessuna ragione, in modo che senta di essere in un luogo sicuro e accogliente, e sicuramente lo troverete sdraiato al sole, a dormire sui vostri fiori preferiti... Un posto asciutto e sicuro per il riposo L’umidità del prato o della terra è dannosa per gli animali anziani: disponete un’area in legno, calda e asciutta.


FIORI per tutta l’estate

Informazione pubbliredazionale

Con i prodotti Compo tutto è più semplice, e i fiori sono protagonisti in balcone e giardino!

Curare le piante da fiore in estate è un modo per migliorare gli spazi esterni, balcone o terrazzo, cortile, giardino. Ed è anche un modo per migliorare le nostre città: i fiori alle finestre e alle ringhiere le rendono più accoglienti. Non è difficile, con le scelte giuste per ottenere il meglio. Le piante da fiore richiedono un substrato ricco, aerato e fertile: Compo Sana® Terriccio per Gerani è ideale per chi sceglie questi fiori che devono rimanere in fiore per mesi e mesi. è un substrato di alta qualità arricchito con concime organico che assicura nutrimento per le prime duetre settimane. Ottimo anche per petunie e surfinie, fucsie, begonie, impatiens e, in genere, tutte le piante molto esigenti, Per quelle che hanno un minore fabbisogno nutritivo, per esempio l’ibisco cinese, Compo Sana Compact Terriccio universale di qualità è consigliabile anche per la sua confezione molto pratica e comoda. Se coltivate in vaso piante di limone e altri agrumi conviene utilizzare Compo Sana Terriccio per agrumi, che grazie all’attivatore radicale Agrosil® assicura un rapido attecchimento dopo il trapianto. Per le piante che consumano grandi energie occorre poi fornire Compo Concime per piante fiorite con Guano adatto a tutte le piante; in alternativa si possono scegliere le specialità, concepite appositamente per esigenze particolari, come Compo Concime per surfinie e petunie oppure Compo Concime per gerani che aiutano a conservare il vigore e la capacità di produrre fiori di continuo.

Nelle grandi fioriere, una soluzione efficace è offerta da Compo Concime per piante da balcone che contiene Crotodur, nutrimento ad azione prolungata. ...e se qualcosa non va? In caso di parassiti o malattie occorre capire il problema, per combatterlo con il formulato idoneo. Consultate su www.compo-hobby.it le schede delle piante e navigate nelle varie sezioni per capire qual è la soluzione migliore.

Il portale www.compo-hobby.it e la nuova guida COMPO edizione 2014 • Cercare informazioni utili, conoscere “come si fa”, capire quali prodotti usare per avere un verde più sano, bello e rigoglioso? Le risposte sono sul portale www.compo-hobby. it, completamente rinnovato, utile ma anche bello e piacevole. • Nel portale c’è anche un servizio di risposte ai quesiti e una sezione per creare online il progetto, in modo facile e divertente, del proprio giardino virtuale • Nei punti vendita COMPO è disponibile la guida Giardinaggio Fai da te - Edizione 2014, ricca di informazioni e completata dal poster “Problemi e soluzioni”.

Giardinaggio

Nuova edizione 2014

Fai-da-te

casa | balcone | giardino | orto | frutteto

staccabile Con poster blemi e soluzioni Piante: pro

COMPO. Piante meravigliose con semplicità

Compo. Piante meravigliose con semplicità. COMPO Italia Srl www.compo-hobby.it


NATURA AMICA 38

SOLO ARMI DI PACE Curare le avversità delle piante con cautele e attenzioni per rispettare la natura è un dovere di ognuno di noi. La guerra ai parassiti è efficace e durevole se prendiamo alcune precauzioni indispensabili...


alleati anche in balcone • Gli uccelli selvatici hanno un ruolo fondamentale nell’ecosistema complessivo, dalle campagne ai giardini e fino ai terrazzi di città. La loro presenza serve per tenere sotto controllo insetti di vario tipo e zanzare, è quindi importante favorirne la presenza stanziale. • Mangiatoie con briciole e semi, granuli per uccelli insettivori e palline di grasso mescolato a semi sono d’aiuto per consentirci di contare su questi straordinari alleati che, oltre ad essere d’aiuto, rallegrano lo spazio verde con i loro voli e con un instancabile cinguettio.

S

ono purtroppo molti i nemici che ci troviamo ad affrontare nel nostro spazio verde. L’inverno piuttosto mite ha favorito la rapida moltiplicazione di molti insetti e la diffusione di malattie fungine la cui propagazione è aiutata da un clima umido e afoso. Che fare? La prima regola da tenere presente è che bisogna agire subito, ai primi segnali, osservando le piante molto spesso e nei punti più sensibili: germogli, boccioli, sotto le foglie, alla base del fusto. Forze di pace per ristabilire un equilibrio La guerra va fatta, altrimenti le piante vengono perse; ma ci sono sistemi che comportano un basso impatto ambientale. Oggi tutte le principali aziende del settore chimico producono anche ottimi insetticidi biologici, pronti all’uso o da diluire in acqua per una somministrazione tramite pompa a pressione. Non dimenticate però che anche gli insetticidi bio possono risultare dannosi se utilizzati in modo inappropriato: occhio quindi sia alle quantità utilizzate complessivamente, sia al dosaggio se sono da diluire. Importante è il momento della somministrazione: l’ideale è di sera, quando gli insetti utili sono ritornati alle loro nascoste dimore, e non c’è quindi il rischio di uccidere anche le preziose api alle quali dobbiamo la fecondazione

Stop ai parassiti. L’equiseto, che cresce ai bordi dei fossi in ambienti con una certa umidità, e la menta, profumata ospite dei nostri giardini, sono utilizzabili in macerati contro i parassiti (afidi, formiche ecc.); inoltre è bene attirare gli insetti utili antagonisti, disponendo dei “nidi” realizzati con bastoncini e pezzetti di legno. 39


NATURA AMICA

I prodotti tradizionali: efficaci, se usati con correttezza • Non sempre si riesce a contrastare un parassita o una malattia fungina con le sole armi bio. Potete utilizzare i prodotti tradizionali di origine chimica, da usare in quantità moderata e in modo mirato. Oggi i nuovi principi attivi e le formulazioni sono tali da consentire un basso impatto ambientale a fronte di una elevata efficacia. • I prodotti di origine chimica, ma più in generale tutti gli antiparassitari e antifungini, anche biologici, vanno utilizzati preferibilmente nelle ore serali per non disturbare gli insetti utili e per evitare bruciature sul fogliame provocate dalle minuscole goccioline vaporizzate, se vengono colpite dal sole forte. • Somministrate i prodotti proteggendovi con cura e agendo solo laddove esiste la necessità effettiva, e preferite i prodotti “sistemici”, termine che si riferisce alla loro modalità di azione: vengono assorbiti dalla pianta e veicolati con la linfa in ogni parte, agendo così anche a livello radicale e nelle parti nascoste (es. sotto le foglie), con notevole efficacia.

Spray: per azioni mirate. I classici prodotti in formulazione spray si utilizzano per azioni localizzate e mirate.

diei fiori che si trasformeranno in frutti e semi per la perpetuazione delle specie vegetali, tanto negli spazi coltivati come in natura. Inoltre si possono preparare macerati e infusi: aglio, cipolla, equiseto, menta, timo, ortica e peperoncino sono solo alcune delle piante che si rendono utili per allontanare i nemici. Stop alle lumache Uno dei problemi più seri, sia per i fiori che per gli ortaggi, è rappresentato dalle lumache. I granuli da spargere nel terreno sono efficaci (attenzione: sono tossici per cani e gatti), ma ci sono anche metodi naturali che danno buoni risultati. Per esempio si possono spargere ai piedi delle giovani piantine, nell’orto e nelle aiuole, delle foglie di ortica, senape gialla e crescione, che risultano sgradite ai molluschi. Oppure si può creare una barriera con sostanze che le lumache non riescono ad attraversare: cenere del camino, segatura di legno, gusci d’uovo tritati, sabbia e, nei vasi, anche i fondi di caffè. Si tratta di materiali che vanno sparsi nuovamente dopo ogni pioggia forte. Efficacissima è anche la trappola con birra, che attira i molluschi. E poi, con pazienza e perseveranza, raccoglietele dopo aver irrigato, di sera, quando si fanno vedere, e portatele lontano, in un prato: un trasloco forzato che non le danneggia e che libera il nostro spazio verde da queste simpatiche ma dannose creature. 40

Che fare contro le talpe? Liberarsi delle talpe non è semplice. Esistono apposite trappole, che vanno posizionate all’ingresso di ogni galleria: catturano l’animale senza danneggiarlo, in modo da poterlo liberare a distanza di almeno 500 m. Si possono disporre le bottiglie di plastica, vuote e capovolte, su di un palo da inserire nell’ingresso della galleria: le vibrazioni prodotte dalle bottiglie quando tira il vento risultino fastidiose per i roditori. Ci sono inoltre appositi apparecchi a ultrasuoni, da porre vicino agli ingressi delle gallerie. Si può infine prevenirne l’arrivo interrando per almeno 50 cm una rete metallica a maglia stretta intorno alla zona da proteggere.


Ortaggi Bio? O I o v i lt o c li e M ! li o c i N i s a v i grazie a

MINOS - ART. R44

R4440

40 x 40 x 15 h.

33 x 33 x 12 h.

R4460

60 x 60 x 22,5 h.

49,5 x 49,5 x 19,5 h.

P

S

B

MOMUS - ART. R41

R4135

35 x 35 x 35 h.

31 x 31 x 32 h.

R3540

R4150

50 x 50 x 50 h.

44 x 44 x 47 h.

—

Vasi per il tuo stile

P

S

B

Via del Lavoro, 10 - 36070 Brogliano (VI) - Italia Tel. +39 0445 947344 - Fax +39 0445 947239 41 info@nicoli.com - www.nicoli.com


PROGETTAZIONE

GIOCHI DI

SASSI

Tra utilitĂ , gioco e arte, gli elementi minerali rappresentano il materiale piĂš versatile da utilizzare in giardino: ecco qualche idea. 42


B

elli, utili, divertenti, versatili, i sassi rappresentano una materia prima fondamentale per il terrazzo e il giardino. Si lasciano declinare nei più diversi stili, assumono facilmente la forma che viene loro data, sono eleganti nel ruolo di protagonisti di un’area del giardino ma si accontentano di essere utilizzati come materiale di riempimento per bordi di aiuole e angoli incolti. Risolvono situazioni difficili, come un sentiero dalla linea irregolare o una zona troppo ombreggiata per ospitare vegetazione. E sono favolosi come decorazione: basta scegliere sassi grandi e ben levigati o rocce irregolari dalle calde sfumature di colore, raggrupparli in numero rigorosamente dispari e l’impatto estetico è lo stesso di una vera e propria scultura.

Ghiaia tra utile e dilettevole

Rocce creative. Nella pagina a fianco: grandi massi lavorati, enormi ciottoli bianchi lucidissimi, una misteriosa sfera di pietra: soluzioni di grande impatto e dalla forza quasi magnetica. Qui sopra, tre modi creativi di utilizzare i sassi: accanto ai semprevivi per formare piccole isole in un sentiero di ghiaia, massi lisci in colori diversi come sculture da giardino, disegni con i sassi per creare un mosaico sul vialetto.

SASSI TRA GIOCO E FANTASIA • Da sempre i sassi accendono la fantasia e possono essere preziosi per sviluppare la manualità dei bambini. Qualche idea? I giovani artisti possono decorarli e scriverci sopra i loro messaggi con tempere e pennelli o pennarelli indelebili, oppure possono collocarli in formelle di creta per dar vita a qadretti di fiori e altri disegni.

La ghiaia rappresenta una scelta facile ed esteticamente gradevole per coprire il terreno o pavimentare un’area del giardino. Costituisce un’alternativa convincente tanto al tappeto erboso (se le condizioni non sono ottimali per far crescere erba o se si vuole limitare drasticamente l’impegno di manutenzione) quanto alla classica pavimentazione, rispetto alla quale la ghiaia ha un sapore più caldo, gentile e naturale. Inoltre, si sposa magnificamente con moltissimi altri materiali (legno, pietra, prato ecc.), permettendo di realizzare pavimentazioni articolate e di raccordare aree diverse del giardino. Con i sassi, poi, è possibile dar vita a vere opere d’arte come i “risseu”, mosaici artistici realizzati fissando nel terreno sassi di colori e forme diverse per ottenere disegni di fantasia. 43


progettazione

Rocce, sassi e ciottoli per arricchire gli spazi esterni

Buon uso dell’elemento minerale in giardino • Stepping stones: nei giardini orientali si utilizzano spesso pietre come “stepping stones”, a misura di passo, per attraversare un punto d’acqua (1) o per disegnare un percorso nel verde (2). Questa posa, detta ad “opus incertum”, preserva la naturalezza dell’insieme, limitando l’impatto delle pavimentazioni, e garantisce un bell’effetto estetico. Le pietre utilizzate dovrebbero essere il più possibile piatte, ma di forma irregolare o di dimensioni diverse, per enfatizzare il sapore informale dell’insieme. • Sassi e acqua: da sempre i sassi vengono accostati all’acqua, con la quale si sposano a meraviglia. Gli abbinamenti possono essere declinati in stili molto diversi: si possono scegliere ciottoli di fiume per formare il letto di un ruscello, decorarne i bordi e formare piccole cascate (3), conferendo così al corso d’acqua un aspetto spontaneo, prezioso in un giardino naturalistico, giapponese o di campagna. Oppure si possono “ingabbiare” i sassi in schemi geometrici per accompagnare uno specchio d’acqua minimale (4), con effetti originali per un giardino moderno. • Un tocco estroso: bastano tre sfere di pietra (5) (ma possono essere massi di forma irregolare) per arredare immediatamente un angolo spoglio. Ed è sufficiente una fila di sassi candidi (6) per dare forza visiva a una minuscola aiuola di muschio o erba.

1

2

3

4

5

6 Segni beneauguranti Un ometto di pietra (sassi impilati uno sopra l’altro), una roccia con un’iscrizione, un sasso annodato con una cordicella in stile giapponese: segni di buon augurio.

44


Nel giardino giapponese

Ghiaia e rocce sono imprescindibili nel giardino giapponese, dal quale possiamo trarre spunti anche per gli spazi verdi occidentali. La tradizione nipponica conferisce grande valore, simbolico e rappresentativo, ai sassi: sabbia o ghiaia rastrellata simboleggiano il fiume o il mare, grandi pietre rappresentano isole o monti. Qualche roccia affiorante dall’acqua, un letto di ghiaia interrotto da gruppi di sassi più grandi, un’imponente scultura di pietra, una composizione rocciosa sono tutti elementi dal potere tranquillizzante perché, come insegna la filosofia zen, rimandano a simbolismi ancestrali legati alla forza della montagna, emblema di protezione, stabilità e sicurezza.

Decoro minerale. Sopra, due grandi rocce affioranti rendono più mosso e interessante il laghetto; tre massi di diverse forme e colori formano una seduta che ha l’estetica di una scultura; grandi sassi levigati danno carattere al salottino all’aperto. Sotto, file alternate di sassi bianchi e colorati per un tocco artistico al sentiero.

Decoro, gioco e design

Che vengano inseriti con un valore simbolico o meno, gli elementi minerali possono diventare bellissime decorazioni nel giardino. La formula più veloce e d’effetto si ottiene con semplici raggruppamenti di rocce decorative o grandi sassi levigati. Seguendo gli insegnamenti zen, se ne sceglieranno almeno tre (o in numero maggiore, ma sempre dispari, per un senso di armonia), meglio se caratterizzati da diverse sfumature cromatiche o di forme diverse (per esempio verticale, arrotondato e piatto): e il gioco è fatto. 45


E

BAMBINI & NATURA

state in arrivo, tempo libero, voglia di stare all’aperto: è il momento in cui i bambini hanno modo di rimanere a contatto con la natura. Una delle avventure più belle in cui potete coinvolgerli - esperienza che sicuramente lascia il segno positivo anche negli adulti - è quella dell’orto. Potete realizzare insieme a loro un orticello subito pronto, che non richieda un lento lavoro di preparazione o lunghi tempi di attesa per vedere i primi risultati; solo in questo modo sarà possibile assicurarsi l’attenzione e coltivare un entusiasmo che non si esaurisca rapidamente nella distrazione. Per ottenere questo risultato conviene preparare bene ciò che occorre; fatelo insieme ai bambini,

lasciando a loro lo spazio per esprimere preferenze e opinioni, e anche al momento degli acquisti andate insieme per condividere il piacere dello shopping di piante, attrezzi, terricci e concimi. In vasi, cassette, piccoli spazi in giardino... Aiutate i piccoli orticoltori a preparare i contenitori per gli ortaggi disponendo sul fondo uno strato di biglie d’argilla, materiale che i bambini trovano affascinante per la manipolazione, e versando sopra un buon terriccio da orto, meglio se di tipo bio. Se l’orto è in giardino, valutate se è possibile creare aiuole leggermente rialzate e racchiudete il baby orticello con una bella recinzione in legno.

UN BELL’ORTO SUBITO PRONTO Avvicinare i bambini alla conoscenza dei ritmi della natura è anche un modo per farli divertire in salute e far loro scoprire il piacere di mangiare verdure genuine...

46


Dall’orto al piatto per apprezzare i vantaggi di un’alimentazione sana • La presenza di uno spazio dedicato agli ortaggi è di grande aiuto per favorire nei bambini il rispetto per il cibo: vedere quanto tempo occorre per ottenere i prodotti, nati dalla cura e dalla passione, è importante per un sentimento di corretto approccio a ciò che viene portato in tavola. • L’orto stimola la curiosità e la voglia di sperimentazione a ogni livello, da quello pratico di mettere le mani nella terra, usare gli attrezzi da giardiniere e innaffiare, a quello ludico di raccogliere e assaggiare. • Tutte queste emozioni diventano ancora più efficaci e intense se l’orto è a misura di bambino, uno spazio in cui ogni piccolo orticoltore può sentirsi re del suo spazio in cui vedere crescere le “sue” verdure, che sarà orgoglioso di portare in tavola e far assaggiare a mamma e papà. 47 47


BAMBINI & NATURA

VERDURE E AROMATICHE PER I PICCOLI ORTICOLTORI Alcune verdure e piante aromatiche sono particolarmente indicate per le prime fasi di sperimentazione di un mini-orto.

01

Valeriana: cresce molto in fretta, praticamente ogni giorno si vedono gli avanzamenti di sviluppo, e questo soddisfa molto l’impazienza dei bambini. Inoltre è piacevole raccoglierne qualche foglia per comporre una insalatina facile e appetitosa, magari con noci, formaggio, uova sode... I vantaggi: ottimo ortaggio da coltivare in vasi e cassette, cresce bene anche in poco spazio.

02

La pianta delle uova: così è chiamata la melanzana bianca, ortaggio simpatico per i suoi frutti bianchi e ovali. I vantaggi: coltivabile anche in vaso, purché profondo e al sole; colpisce la curiosità dei bambini. il bello del momento

03

Il prezzemolo riccio: bello e facile anche in vaso, purché si parta dalle piantine e non dal seme, che ci mette molto tempo a germogliare (30-40 giorni). I vantaggi: i bambini lo apprezzeranno sia per il sapore che per il suo uso come decorazione dei piatti.

04

Il mais: pianta che piace moltissimo ai bimbi. Scegliete un tipo di mais con pannocchie commestibili bollite o alla griglia; esistono anche con chicchi colorati, a uso ornamentale. I vantaggi: cresce molto in fretta e questo appaga la fantasia e curiosità dei bambini.

05

L’origano: profumatissimo, da raccogliere ed essiccare per insaporire pizza, pane, carni e pesce. I vantaggi: ottimo in vaso al sole, ai bambini piace anche per la sua bella fioritura rosea. Anche i fiori sono commestibili.


A caccia di piante e semi Per ottenere un orto subito bello, scegliete piantine già ben sviluppate; nel caso di pomodori, melanzane e meloni, per esempio, optate per le piante innestate che crescono molto rapidamente dando soddisfazione ai bambini, che nel giro di pochi giorni già vedranno i pomodori nascere e maturare. Rapide e belle sono tutte le lattughe: i bambini potranno piantarle e veder crescere le loro foglie con grande velocità. Aiutate i piccoli anche a fare qualche esperienza di semina, scegliendo piante semplici come piselli, valeriana, rapanelli e basilico. Nel baby orto non devono mancare le aromatiche, che sono facili da coltivare, completano l’insieme in bellezza e incuriosiscono i bambini con il loro profumo. Da seme o da piantina Oggi quasi tutte le verdure, anche i piselli e i fagioli, sono reperibili in piantina.

Una gita al supermercato • La cura dell’orto può essere di spunto per approfondimenti sulla conoscenza del cibo. Fate con i bambini una gita al supermercato oppure a un mercato con bancarelle ricche di frutta e verdure diverse, per osservare e capire meglio non solo i diversi tipi di ortaggi ma anche la loro provenienza e la loro storia. • Insegnare ai bambini a leggere le etichette delle confezioni è fondamentale per instillare un senso di attenzione e di tutela, e per abituare a preferire i prodotti del territorio. • Frutta e verdura a km zero o quasi significa infatti saper mangiare bene, inquinare poco o nulla, sostenere l’economia locale e tutelare le varietà che andrebbero perdute con la globalizzazione. I bambini afferrano subito questi concetti e saranno loro i primi a rinunciare alle cipolle argentine o gli asparagi che vengono dal Perù! 49


DALLE AZIENDE

IDEE E NOVITà

Prodotti, servizi e soluzioni che rendono più facile e piacevole vivere nel verde e curare le piante e i giardini

VERVE: design, colore e funzionalità per i nuovi vasi

A riserva d’acqua

Dall’azienda Nicoli, specializzata nella produzioni di vasi di altissima qualità con tecnologie d’avanguardia, arriva la linea Verve di vasi lucidi per interno. Il design essenziale e la gamma di sette colori brillanti li rendono perfetti per gli ambienti moderni. E per semplificare la manutenzione e promuovere il benessere delle piante c’è la versione Verve Plus, con il kit riserva d’acqua, un sistema che facilita notevolmente la gestione delle annaffiature.

• Leggerissimi, resistenti, in forme

In versione quadrata

che sposano estetica e funzionalità, i vasi Verve sono disponibili in tante misure di diametro: le nuovissime 11, 15 e 20 cm, che si aggiungono alle già presenti 25, 30 e 35 cm; nella versione con diametro 30 e 35 sono inoltre forniti di ruote, che rendono pratici gli spostamenti.

• Particolarmente accattivanti i Le pratiche cassette

nuovi modelli Slim, alto e stretto, le coloratissime cassette e i vasi quadrati, in linea con le tendenze dell’interior design. Info: www.nicoli.com/it

PRATO RIPARATO in pochi giorni • Capita spesso di trovare sul prato delle macchie, delle zone diradate e ingiallite, dove l’erba è impoverita a causa del calpestio o della presenza di cani e altri animali domestici. • La risposta più efficace viene da SOS PRATO di Blumen, che risolve il problema facilmente e velocemente, facendo tornare il prato perfetto in pochi giorni. • SOS PRATO è universale (adatto ad ogni tipo di prato e terreno), rapido (germina in soli 5 giorni!) e ideale in tutte le stagioni (si può seminare sempre, basta che la temperatura raggiunga i 6 °C). • è sufficiente distribuire il prodotto sulla macchia e irrigare bene per avere l’azione di tre prodotti in uno: SOS PRATO è infatti composto per il 25% da seme a crescita rapidissima, per il 5% da concime a base di Azoto, Fosforo e Potassio (che assicura al seme la massima energia) e per il 70% da fibra di cocco, che mantiene la giusta umidità favorendo la germinazione e la radicazione del prato. Info: www.blumen.it

50


An idea from

51 www.facebook.com /blumenitalia


Per gli amici A QUATTRO ZAMPE • Come avere cura del gatto in estate? Anche i mici abituati a vivere in appartamento amano stare un po’ all’aria aperta: se ne avete la possibilità, date loro accesso al balcone, ma solo se esiste una parte protetta dal sole.

S.O.S scottature solari • I raggi estivi non perdonano e, in assenza di adeguata protezione, la scottatura è dietro l’angolo, pronta a rovinarvi le pelle e la vacanza. Ma niente paura: esistono rimedi naturali per limitare i danni. • Rimedi express sono le patate e l’amido di riso: alcune fettine di patata sulla parte ustionata danno un immediato sollievo, un bicchiere di amido nell’acqua del bagno lenisce e rinfresca. • Insuperabile per rigenerare la pelle è l’aloe vera, idratante, antinfiammatoria, lenitiva e riparatrice: mescolate poche gocce di olio di tea tree al gel di aloe e applicate sulla scottatura, ripetendo più volte.

• L’acqua deve essere sempre disponibile e fresca. Dal momento però che il gatto non ha un forte istinto a bere, preferite un’alimentazione leggera e ricca di liquidi, abbinando cibi umidi ai croccantini; non lasciate a lungo il cibo nella ciotola, perché con il caldo si deteriora rapidamente. Non preoccupatevi se mangia un po’ meno: è una naturale risposta al caldo. • Spazzolate il gatto: aiuterà a mantenerlo fresco, soprattutto le razze a pelo lungo. Non rasatelo: lo esporrebbe al sole causandogli scottature. • Se partite per le vacanze, potete portarlo in una pensione per animali (dopo esservi assicurati che abbia box ampi e fornisca tutte le cure necessarie) oppure incaricare una persona fidata di passare mattina e sera per la cura di cibo, acqua e cassetta: il gatto è infatti un animale indipendente e solitario, affezionato al suo habitat. Se lo portate con voi, attenzione ai viaggi in auto: non lasciatelo in auto sotto il sole, nemmeno con uno spiraglio di finestrino aperto.

• Una maschera dopo sole calmante si ottiene mescolando un po’ di glicerina con un cucchiaio di miele, un cucchiaino di succo di limone e 2 gocce di olio essenziale di calendula, lenitiva. Va rimossa con una spugnetta e acqua tiepida dopo 15-20 minuti.

BENESSERE & VITALITÀ

www.natuweb.it

56


Quanto è buona la VERBENA • Erbacea perenne che in estate produce piccoli fiori lilla, la verbena (Verbena officinalis) ha virtù sedative, analgesiche e digestive. Si raccolgono le foglie (giugno) e le spighe fiorite (giugno-agosto), si essicano in luogo ombroso e aerato e si conservano in barattoli di vetro al buio e al fresco. • Utile per cataplasmi contro dolori articolari, nevralgie, eczemi, si impiega anche in impacchi contro le contusioni, in gargarismi per le infiammazioni del cavo orale e per lavaggi oculari decongestionanti. La tisana (15 g di verbena secca in una tazza d’acqua bollente), bevuta 20 minuti prima di coricarsi favorisce il sonno, mentre bevuta prima dei pasti aiuta a digerire, grazie ai princìpi amari che la pianta contiene. è sconsigliata solo in gravidanza (favorisce le contrazioni uterine) e in caso di patologie alla tiroide.

Rimedi express contro le zanzare • Proprio nella stagione più bella, le zanzare possono rovinare il piacere di vivere il proprio spazio verde. Ecco un vademecum di misure antizanzare semplici, naturali ma efficaci. • Eliminate i sottovasi o svuotateli, poiché nell’acqua stagnante si installano le larve. Coprite i contenitori in cui si possa depositare acqua piovana; disponete le pastiglie per la lotta alle larve (non dannose per l’uomo e la natura). Non allontanate i pipistrelli (semmai richiamteli con gli appositi nidi): un solo esemplare può divorare 2000 zanzare in una notte. Incoraggiate la presenza di animaletti ghiotti di zanzare: disponete mangiatoie per gli uccelli selvatici; introducete pesci, soprattutto i Gambusia, nel laghetto. • Nelle aiuole o sul balcone riunite piante dall’effetto repellente: una collezione di gerani a foglia profumata (Pelargonium graveolens e altre specie), una scelta di aromatiche (menta, lavanda, rosmarino, melissa, timo, salvia), una composizione di lantana, tagete ed elicriso. • Mangiate cibi che rendano la vostra pelle poco invitante per le zanzare: aglio in primis, ma anche frutti e ortaggi gialli, che sono ricchi di vitamina A, sgradita alle zanzare. • Qualche goccia di olio essenziale di eucalipto, geranio, tea tree o citronella, diluito in olio di mandorle e applicato sulla pelle, funziona come repellente. Dopo una puntura, per un’azione anti-rossore e anti-prurito, sono ottimi un impacco freddo di camomilla, un’applicazione di gel di aloe vera o di olio di mandorle con essenza di lavanda o camomilla.

Capelli deboli: ristrutturiamoli con la FRUTTA • Ricca di vitamine e antiossidanti, la frutta è una cura ineguagliabile per rigenerare e riparare i capelli indeboliti dal sole e dal mare: schiacciata o frullata, funziona proprio come una maschera nutriente. La mela è ricca di vitamine che rinforzano i capelli fragili, la banana contiene silicio prezioso per irrobustirli, il limone è un concentrato vitaminico che rivitalizza capelli aridi e opachi, il kiwi li rende forti e setosi. • Come preparare una maschera semplice? Schiacciate la frutta e amalgamatela con un cucchiaino di olio d’oliva, uno di yogurt naturale e un po’ di miele per addensare: lasciate in posa per 15 minuti e risciacquate. Svolge un’azione rivitalizzante, l’olio lucida e ammorbidisce.

57


benessere & vitalità

La SPIAGGIA come palestra • Correre o camminare in spiaggia, respirando la buona aria di mare, dona benefici impagabili: tonifica, rassoda i muscoli, rilassa e migliora l’umore. Di corsa o di buon passo, la passeggiata a piedi nudi sulla sabbia realizza un massaggio naturale che riattiva il sangue a livello delle gambe e dei piedi, facendo sparire il senso di stanchezza e stimolando i muscoli, la circolazione, il metabolismo, l’equilibrio posturale e il benessere.

OLI DA MASSAGGIO facili e benefici

• La caratteristica che rende unica la sabbia è il fatto di essere instabile e morbida: sollecita il piede in modo particolare e nello stesso tempo svolge un benefico massaggio. Lo sforzo maggiore richiesto rispetto a ciò che avviene su una superficie piana fa bruciare una quantità superiore di calorie e rafforza i muscoli. • L’aria marina che si respira a pieni polmoni, inoltre, arricchisce il sangue di ossigeno e di minerali. La passeggiata sul bagnasciuga è inoltre un vero toccasana per il sistema cardiocircolatorio perché il passaggio dal freddo dell’acqua al caldo della sabbia stimola la circolazione. Bastano soli trenta minuti al giorno a un ritmo sostenuto. Naturalmente con alcune accortezze: si dovranno evitare le ore più calde, proteggere il capo e portare con sé una bottiglietta d’acqua.

• Gli oli da massaggio sono costituiti da una componente oleosa alla quale vengono aggiunte le essenze scelte in base all’effetto fitoterapico che si intende ottenere. • Fra le basi oleose ci sono l’olio di mandorle dolci (nutriente ed elasticizzante) e l’olio d’oliva (idratante, nutriente, levigante), ma anche di jojoba, di germe di grano, di cocco, di sesamo, di borragine. Per un massaggio finalizzato al benessere e al nutrimento della pelle si possono usare puri; altrimenti vi si aggiungono gli oli essenziali finalizzati al problema da risolvere. Si possono mescolare più oli, per un massimo di 50 gocce di essenza su 100 ml di olio da massaggio. • Qualche esempio? L’olio essenziale di arancio amaro, di bergamotto o di lavanda, miscelati a l’olio d’oliva o di mandorle dolci, rilassano, calmano e sciolgono le zone contratte. Le essenze di rosmarino, pino, eucalipto o timo, con una base di olio d’oliva o di germe di grano, hanno un effetto antistanchezza e antidebolezza. Le essenze di neroli (sedativo), ylang-ylang (capace di ridurre le palpitazioni), basilico (calmante) o lavanda (rilassante), in olio d’oliva o di jojoba, sono preziose contro lo stress e l’ansia. Le essenze di ginepro (per sciogliere le fasce muscolari) e rosmarino (per il microcircolo), in olio d’oliva o di borragine, alleviano la tensione muscolare.

58

SPORT E SALUTE


Una pianta per tanti usi

basilico: un’essenza dalle tante virtù salutari Il basilico non è solo un ottimo aroma in cucina, ma anche un alleato della bellezza e della salute. Si utilizzano fiori e foglie, da raccogliere fino all’autunno, anche le sostanze officinali sono più concentrate da giugno ad agosto.

01 Contro l’acidità di stomaco. Il basilico

calma gli spasmi dello stomaco, ha un’azione disinfettante dell’apparato digerente, accelera la digestione. Fate scaldare in un pentolino un litro d’acqua, unite un pugno di foglie di basilico spezzettate, una decina di foglie di menta e una manciata di fiori di camomilla. Portate a ebollizione e fate bollire per un paio di minuti, spegnete, filtrate e bevete tiepido dopo i pasti, addolcendo eventualmente con miele: attenuerete in maniera sensibile l’acidità di stomaco. Una preparazione ancora più rapida si ottiene con l’olio essenziale di basilico: una goccia su una zolletta di zucchero, fatta sciogliere lentamente in bocca dopo il pasto, facilita la digestione.

02 Addio alla cellulite. Preparate una tisana,

portando a ebollizione un litro d’acqua e versandolo, bollente, su una miscela di erbe, facili da reperire anche in erboristeria: 30 g di foglie di basilico, 30 g di foglie di menta, 3 foglie di alloro e 15 g di fiori di lavanda. Lasciate in infusione per 10 minuti, filtrate e addolcite con un po’ di miele. Consumata in diversi momenti della giornata, anche fredda, questa tisana ha spiccate proprietà anticellulite.

03 Per la bellezza della pelle. Preparate un

rapido tonico, purificante ed energizzante. Mettete a macerare per una notte alcune foglie di basilico in 100 ml di acqua distillata, filtrate e versate in un flacone pulito, da conservare in frigo per non più di una settimana. Ne userete poche gocce su un batuffolo di cotone da passare sul viso ogni mattina. Per una maschera che pulisca la pelle in profondità, frullate la polpa di un pomodoro con 3 foglie di basilico, 2 cucchiai di olio d’oliva e 2 cucchiai di argilla in polvere: stendete sul viso, poi sciacquate dopo 15 minuti con acqua tiepida.

03

Per rinforzare i capelli. L’infuso di basilico contrasta la caduta dei capelli: mettete in infusione 80 g di foglie in un litro di acqua bollente, filtrate e lasciate intiepidire, poi usate per frizionare la testa dopo lo shampoo, senza risciacquare. Un’ottima maschera rinforzante si ottiene miscelando 2 gocce di olio essenziale di basilico con un cucchiaio di olio di germe di grano e un cucchiaino di miele: si tiene in posa sui capelli umidi per 15 minuti poi si procede allo shampoo.

04 Profumare l’aria e gli armadi. Dieci gocce

di olio essenziale, versate nel diffusore o nell’acqua della vaschette sui termosifoni, profumano l’aria e tolgono la stanchezza; poche gocce versate sulle palline deodoranti in legno di cedro, sono utile per deodorare armadi e cassetti nei cambi di stagione.


A Cervia fioriscono i giardini in città

Olanda dall’estate all’autunno: DIGHE, acqua e fiori

• Aiuole stradali, fiori nei parchi urbani, bordi fioriti con fantasia e genialità: un buon esempio di come il verde pubblico possa essere cambiato e reso splendido anche grazie alla condivisione con altre Giardinerie di città diverse, in Italia e in Europa. Arrivata alla 42° edizione, “Cervia Città Giardino“ sboccia quando artisti, tecnici e architetti del verde in rappresentanza di 50 città ed enti italiani e stranieri si incontrano per trasformare le aiuole e i giardini delle località di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata in vere e proprie opere d’arte, dando vita a una grande mostra en plein air, oggi la più importante in Italia di questo genere

• Si pensa ai fiori olandesi in primavera, quando parchi, giardini e campagna si popolano di milioni e milioni di bulbi, ma l’estate e l’inizio dell’autunno non sono da meno: paese ricchissimo di verde e di giardini visitabili, l’Olanda sboccia in estate con una incredibile quantità di fiori di ogni tipo; particolarmente splendide sono le fioriture delle dalie, dei gladioli e delle bulbose di fine stagione.

• L’evento rimane attivo fino all’autunno offrendo a turisti e residenti il piacere di una città accogliente e colorata grazie a un bel progetto di verde pubblico.

• È il momento ideale per le visite alle spettacolari dighe, per i percorsi in bici tra canali e mulini a vento e per le escursioni sulle numerose isole (per esempio nella zona del Wadden che è chiamata “il mondo delle maree” per gli spettacolari effetti che esse provocano sulle larghe falde sabbiose), con qualche sosta nelle accoglienti città olandesi, dove chi viaggia con bimbi piccoli trova senza difficoltà tutte le soluzioni a misura di bambino.

Info: iatcervia@cerviaturismo.it

Info: www.holland.com

VERDEUROPA TURISMO & GIARDINI www.natuweb.it

60


Verdeuropa

Mainau, l’incredibile isola-giardino nel Baden-Württemberg • Nel cuore del lago di Costanza sul lato tedesco, compreso nella regione del Baden-Württemberg, c’è una meta imperdibile per chi ama i giardini: l’isola di Mainau, che vanta una straordinaria varietà di fiori, piante e boschi su una superficie di soli 45 ettari. Vi si trovano anche un castello barocco risalente al XIII secolo, la serra delle palme e la più grande casa delle farfalle della Germania. • Tra i tesori dell’isola vanno annoverati gli alberi rari e secolari come il tiglio di Vittoria, piantato nel 1862 dal Granduca in occasione della nascita della figlia o la sofora del Giappone vecchia di 150 anni, la Serra delle Palme con una collezione di 1200 orchidee e l’enorme casa delle farfalle, che ospita 1000 esemplari di farfalle esotiche. E una volta completata la visita a questa meravigliosa isola-giardino, la zona del Baden-Württemberg offre molte altre mete legate al piacere dei fiori e della natura lungo le acque blu del lago, fra borghi e città accoglienti. Info: www.mainau.de, www.germany.travel

Ilnacullin, un giardino all’italiana tra foche e gabbiani • L’isoletta di Ilnacullin, situata nel porto di Glengarriff, sud-ovest Irlanda sull’oceano, è un luogo di rara bellezza, con una superficie di 15 ettari, celebre in tutto il mondo tra gli amanti della natura e dell’arte orticola. • I giardini devono la propria esistenza alla collaborazione creativa, circa un secolo fa, tra Annan Bryce, al tempo proprietario dell’isola, e Harold Peto, architetto e progettista di giardini. L’accesso all’isola avviene per mezzo di piccoli traghetti e vi si incontra anche una colonia di foche. La meta fa parte delle tante meraviglie che si incontrano percorrendo il Wild Atlantic Way, itinerario di 2400 km lungo la costa Ovest della bella isola verde. Info: www.irlanda.com

Un gioiello catanese, tra cactus e sapori

• A pochi minuti dal vivace centro di Catania e dalla cima dell’Etna c’è un luogo incantato: il giardino di Villa Trinità, di Salvatore Bonajuto, la cui famiglia vive qui da secoli. Una incredibile collezione di cactus e piante esotiche, sapientemente miscelate con le essenze mediterranee, conferisce a Villa Trinità un fascino particolare. • Nella magnifica oasi di verde di circa 3 ettari trova posto, oltre a un orto botanico di pregio, vanto del padrone di casa, un agrumeto che conserva l’originario impianto di irrigazione con le saie, canali fuori terra che permettevano la distribuzione delle acque irrigue mediante caratteristiche chiuse. Nel giardino ci sono inoltre alcuni cottage in cui soggiornare, sfruttando anche il piacere della bella piscina tra i fiori. Info: www.aziendatrinita.it

61


I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / produzione

SCELTA NATURALE ALCE SRL 42045 Luzzara RE Tel. 0522 976798 info@alceweb.com www.alceweb.com

ASSOCIAZIONE FLORBUSINESS 70037 Ruvo di Puglia BA Tel. 080 2047982 info@florbusiness.it www.florbusiness.it

AZ. AGR. ORTO MIO 47100 Forlì FC Tel. 0543 799097 info@ortomio.it www.ortomio.it

BLUMEN SRL 29100 Località Le Mose PC Tel. 0523 573260 blumen.info@blumen.it www.blumen.it

CIFO SPA 40016 San Giorgio di Piano BO Tel. 051 6655511 info@cifo.it www.cifo.it

CLABER SPA 33080 Fiume Veneto PN Tel. 0434 958836 info@claber.com www.claber.com

COMPO Italia Srl 20811 Cesano Maderno MB Tel. 0362 512.1 info.compo@compo.com www.compo-hobby.it

COPYR SPA COMPAGNIA DEL PIRETRO 20157 Milano MI Tel. 02 3903681 copyr@copyr.it www.copyrgiardinaggio.it www.copyr.eu

DI MARTINO SPA 36065 Mussolente VI Tel. 0424 8788 dimartino@dimartino.it www.dimartino.it

ERBA SRL 20060 Bussero MI Tel. 02 95039114 erba@erbasrl.it www.erbasrl.it

EUROEQUIPE SRL 40056 Crespellano BO Tel. 051 734808 hidroself@hidroself.it www.hidroself.com - www.sandokan.com

EURO3PLAST SPA 36021 Ponte di Barbarano VI Tel. 0444 788200 info@euro3plast.com www.euro3plast.com

EXEL GSA 69653 Villefranche Cedex - Francia Tel. 0033 4 74624848 exelgsa@exelgsa.com www.exelgsa.com

FERRARI GROUP SRL 43022 Basilicagoiano PR Tel. 0521 687125 info@ferrarigroup.com www.ferrarigroup.com

FERTIL SRL 24050 Calcinate BG Tel. 035 4423299 info@fertil.it www.fertil.it

FLORAGARD VERTRIEBS GMBH 26135 Oldenburg - Germania Tel. 0049 441 2092187 sassi@floragard.de www.floragard.com

FRANCHI SEMENTI SPA 20123 Milano MI Tel. 035 526575 info@franchisementi.it www.franchisementi.it

GF SRL 42015 Correggio RE Tel. 0522 637301 info@g-f.it www.g-f.it

GUABER SRL 40033 Casalecchio di Reno BO Tel. 051 9961111 info@guaber.com www.guaber.com

HUSQVARNA ITALIA SPA 23868 Valmadrera LC Tel. 034 1203111 www.gardena.com www.mcculloch.com

ITAL-AGRO SRL 26857 Salerano sul Lambro LO Tel. 0371 71090 ital-agro@ital-agro.it www.ital-agro.it

NICOLI SRL 36070 Brogliano VI Tel. 0445 947344 info@nicoli.com www.nicoli.com

ORVITAL SPA 20019 Settimo Milanese MI Tel. 02 3355591 info.orvital@orvital.it www.orvital.it

OXADIS SA 26100 Cremona CR Tel. 0372 41279 oxadis@tin.it www.vilmorin-jardin.fr


www.promogiardinaggio.org

servizi

I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / distribuzione

produzione

Dom Sementi

PLASTECNIC SPA 23888 Perego LC Tel. 039 5311271 plastecnic@plastecnic.it www.plastecnic.it

RAMA MOTORI SPA 42100 Reggio Emilia RE Tel. 0522 481111 verdemax@rama.it www.verdemax.it

SDD SPA 33050 Mortegliano UD Tel. 0432 760442 F info@sementidotto.it www.sementidotto.it

TELCOM SPA 72017 Ostuni BR Tel. 0831 348111 telcom@telcomitalia.it www.telcomitalia.it

TERFLOR SRL 25031 Capriolo BS Tel. 030 7364325 info@terflor.it www.terflor.it

VALAGRO SPA 66041 Atessa CH Tel. 0872 8811 info@valagro.com www.valagro.com

TENAX SPA 23897 Viganò LC Tel. 039 92191 customer.service@tenax.net www.tenax.net

TERCOMPOSTI SPA 25012 Calvisano BS Tel. 030 9968101 (r.a.) informazioni@tercomposti.com www.tercomposti.com

VIGORPLANT ITALIA SRL 26861 Fombio LO Tel. 0377 430345 info@vigorplant.it www.vigorplant.it

ZAPI INDUSTRIE CHIMICHE SPA 35026 Conselve PD Tel. 049 9597777 dottorzapi@zapi.it www.zapigarden.it

CENTRO DEL VERDE TOPPI SRL 21040 Origgio VA Tel. 02 96732323 market@toppi.com www.toppi.com

Centro Giardinaggio San Fruttuoso SAS 20052 Monza MB Tel. 039 742102 info@giardinaggiosanfruttuoso.it www.giardinaggiosanfruttuoso.it

GARDEN TEAM 37010 Pastrengo VR Tel. 045 6770551 info@gardenteam.biz www.gardenteam.biz

Self srl 10040 Rivalta di Torino TO Tel. 011 3996200 info@selfitalia.it www.selfitalia.it

SOCIETà agricola del lago SRL 21100 varese VA Tel. 0332 320788 giacomo@agricoladellago.it www.agricoladellago.it

VIRIDEA SRL SOCIETà AGR. 20090 Cusago MI Tel. 02 90390787 info@viridea.it www.viridea.it

GIARDINIA SCARL 20049 Concorezzo MB Tel. 039 6042136 info@giardinia.it www.giardinia.it

GRUPPO EDITORIALE COLLINS SRL 20141 Milano MI Tel. 02 8372897 greenline@netcollins.com www.netcollins.com www.mondopratico.it

ESPRITHB 20123 Milano MI Tel. 02 43982872 info@esprithb.it www.esprithb.it

EDIZIONI BARZANTI 47023 Cesena FC Tel. 0547 317055 info@grafichebarzanti.com www.grafichebarzanti.com

MNCG SRL 20156 Milano MI Tel. 02 48518630 info@mncg.it www.mncg.it

FEDERUNACOMA 00159 Roma RM Tel. 06 432981 comagarden@unacoma.it www.unacoma.it


Natù Giugno 2014  

Natù Il magazine che accompagna la voglia di natura e di benessere.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you