Page 1

copia omaggio

ANNO 05 NUMERO 09 MAGGIO 2013 WWW.NATUWEB.IT

Verde facile

GIARDINAGGIO PER CHI NON HA TEMPO FIORI E NATURA SENZA FATICA

VERDURE IN TERRAZZO

10 ORTAGGI PERFETTI ANCHE IN VASO UN RACCOlTO GENEROSO E DIVERTENTE

Bambini e natura

GRANDI PIANTE PER PICCOlI GIARDINIERI COlORI E SPETTACOlO SUBITO PRONTI

Rampicanti facili

PARETI VERDI E FIORITE PER VIVERE MEGlIO PI첫 SIlENZIO, MENO SMOG, PI첫 BENESSERE

LA TUA VERDURA AnchE in bALconE

tutto a km zero: sapore, salute e bellezza


ANNO

05

NUMERO

09 MAGGIO 2013

04

Il bello del momento

12

Curiosità e notizie

18

Il piacere dell’orto e del frutteto

26

Sapori & benessere

30

Atmosfere da vivere

38

Natura amica

GIARDINAGGIO PER CHI NON HA TEMPO

IL BELLO & IL NUOVO

10 ORTAGGI PERFETTI ANCHE IN VASO

TUTTO CRUDO, C’è PIù GUSTO

PARETI VERDI PER VIVERE MEGLIO

DALLA PARTE DELLE API

www.natuweb.it Promogiardinaggio, associazione senza fini di lucro, ha scelto di proporre Natù per sostenere e divulgare i valori della tutela della natura e per contribuire a creare una cultura del verde, incoraggiando atteggiamenti di salvaguardia dell’ambiente. Attraverso la rivista Natù, Promogiardinaggio intende divulgare il concetto che l’amore per il verde può esprimersi ovunque, in casa, nell’orto, in giardino, nei piccoli spazi, coinvolgendo anche gli amici e facendo partecipare i bambini: perché il verde è indispensabile per socializzare, combattere lo stress e vivere meglio. Natù arriva nelle vostre mani per suggerire, aiutare, divertire. Con semplicità e passione, perché fiori e giardini, natura, animali e vita all’aria aperta sono parte della nostra vita, ci danno benessere e serenità e ci aiutano a guardare al futuro. Luca Pelliciari, Presidente di Promogiardinaggio www.promogiardinaggio.org

42

Progettazione

46

Bambini e natura

50

Dalle aziende

52

Decorazione

56

La scelta naturale

60

Turismo e giardini

LE FORME DIVERSE DELL’ACQUA

GRANDI PIANTE PER PICCOLI GIARDINIERI

IDEE E NOVITà

L’ARTE DI VIVERE

BENESSERE & VITALITà

Responsabile Progetto Magazine Romina Tribi Redazione Progetto editoriale, testi, impaginazione: Garden Servizi Editoriali Lorena Lombroso e Simona Pareschi info@gardenpictures.it Hanno collaborato: Enzo Valenti, Matteo Zanfi/Tretigri Comunicazione visiva Foto: Enzo Valenti - Garden Pictures, Ag. Shutterstock Progetto grafico A.D.Trend srl - www.ad-trend.it Stampa Elcograf S.p.A.

VERDEUROPA

Natù è un magazine gratuito: vi aspetta nei punti vendita associati a Promogiardinaggio. L’elenco completo è disponibile su www.natuweb.it e www.promogiardinaggio.org

Questo numero di Natù è stampato su carta FSC, marchio che identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici: è una scelta legata alla volontà di contribuire a un uso responsabile delle riserve naturali.


5 fiale per meno ingombro e più praticità. Conta su Fito Concime Fiale.

TTA RI TUMA P O SC GAM LA

Cinque è il numero magico per la concimazione delle tue piante. 5 referenze - piante verdi, piante fiorite, orchidee, piante orticole da terrazzo, Unico concime - 5 fiale, 5 tacche di dosaggio e 5 i litri d’acqua che si possono preparare utilizzando le più comuni bottiglie d’acqua presenti in ambiente domestico. La fiala è la vera rivoluzione della concimazione in appartamento e balcone, dove spesso il numero di piante da concimare è limitato. Più comoda e meno ingombrante si adatta meglio al numero di piante da concimare, evitando errori di dosaggio e inutili sprechi. www.fito.info Seguici su


L

IL BELLO DEL MOMENTO

e parole che troppo spesso pensiamo e diciamo? “Non ho tempo”. La vita quotidiana è per molte persone una continua gara contro il tempo; tutto deve essere subito pronto e fatto, in famiglia e nel mondo del lavoro. La pazienza è una dote che sembra dimenticata. Ma un rimedio c’é: è affidato al grande potere della natura. Il giardinaggio, infatti, anche in terrazzo o nel piccolo spazio di balconi e finestre, aiuta a ritrovare ritmi diversi e più naturali... Ma dobbiamo misurarci con la realtà: se quindi siete fra i tanti che devono contare i minuti, anziché rinunciare ai fiori razionalizzate al meglio il tempo da dedicare ai lavori di giardinaggio, in modo da liberare preziosi momenti da passare “senza fare nulla”, osservando

le piante, leggendo immersi nel verde, conversando tranquillamente con la famiglia e gli amici. Un raro privilegio da riscoprire e proteggere. Scegliere di “rubare” tempo ad altre attività quotidiane, dedicando ogni giorno qualche minuto al verde di casa, è un modo efficace per tutelare la nostra salute fisica e mentale.

Un momento per il giardinaggio: una priorità da proteggere Troppo spesso si rinuncia alla cura di piante e fiori in casa, terrazzo, giardino e orto, perché si ha fretta, si è sempre di corsa. Effettivamente il tempo libero è oggi un valore assai raro. L’abitudine alla vita frenetica e competitiva rischia di portarci a

GIARDINAGGIO

PER CHI NON HA TEMPO La fretta è il codice della vita contemporanea, nella quale si sommano gli impegni familiari e professionali, con il rischio di trascurare il piacere del verde... Ma anche se avete sempre i minuti contati, i fiori e la natura possono essere compagni della vostra vita quotidiana. vivere come un “lavoro” anche la piacevole attività di cura delle piante. La prima regola da porsi va in direzione contraria: i minuti dedicati alle piante e alla natura possono e devono avere la priorità rispetto ad altre attività, perché si tratta di un tempo di qualità, che influisce in modo significativo sul benessere psicofisico e sulla qualità della vita.

Analizzare la giornata per organizzarsi bene Prima ancora di scegliere le piante meno esigenti e gli accorgimenti utili per ridurre gli sprechi di tempo, conviene prendersi un momento per analizzare la vita quotidiana, cercando di capire quali sono le attività davvero superflue e imparando a riconoscere i “ladri di ore”. Un minimo di programmazione e un poco di autodifesa sono i due fattori che aiuteranno a ritrovare qualche minuto tutti i giorni da dedicare al verde... per vivere decisamente meglio. 4


bAby gIArdInIerI: IL verde coMe AIUto contro LA vItA troppo frenetIcA • I bambini sono spesso impegnati in modo eccessivo. A fronte di sforzi e costi, le famiglie aggiungono ai tempi dedicati alla scuola e allo studio le più diverse attività sportive, i corsi di musica e di inglese, la danza e quant’altro... Con il risultato che persino i bimbi “non hanno tempo” da dedicare al gioco libero, fondamentale per lo sviluppo della creatività. • Aiutateli a trovare nel giardinaggio, che ha ritmi tranquilli e rilassati, una forma di divertimento e di apprendimento, rinunciando magari a qualche attività extrascolastica che comporta forte impegno. Il baby giardiniere imparerà a conoscere la natura e ad apprezzare ritmi quotidiani più calmi, come cura contro lo stress che colpisce persino in età prescolare.

5


Il bEllO dEl MOMENTO

pochi minuti in balcone Siete fra quelli che devono dedicare alla cura delle piante in balcone solo una manciata di minuti? Ecco due soluzioni: la nemesia, qui nella varietà Sunsatia® Kumquat, e le nuove petunie del gruppo Calibrachoa, a fiore piccolo, come Superbells® Cherry Star.

In poco tempo... ma senza fretta! Lavorare in giardino, nell’orto o tra le piante del terrazzo è, prima di tutto, una scelta per sentirsi meglio. Aiuta a rilassarsi, divertirsi, assaporare la natura. Operare in modo frettoloso e approssimativo è la scelta peggiore che si possa fare: toglierebbe tutto il piacere. Inoltre, lavorare in fretta aumenta i rischi di ferirsi inavvertitamente con gli attrezzi o di danneggiare le piante e il prato.

no alle operazioni sbrigative L’obiettivo da tutelare è quello di ridurre i tempi, imponendosi di evitare operazioni sbrigative. Conviene stendere in un quaderno o sul computer una tabella o un elenco delle operazioni da compiere e dei tempi necessari per affrontare diversi tipi di lavoro nel verde. In questo modo sarete in grado di valutare cosa affrontare quando avete solo un quarto d’ora e cosa, invece, conviene rimandare a un momento in cui sia possibile intraprendere e concludere l’operazione.

prepararsi bene per ridurre i tempi Anche quando si tratta di affrontare brevi interventi da fare all’aperto, indossate calzature comode e sicure e capi di abbigliamento pratici, senza dimenticare la protezione dal sole e dalle eventuali zanzare. Quando occorre attivare la muscolatura, se non siete allenati, prevedete da subito un affaticamento ridotto e graduale, aumentando difficoltà e grado di impegno nel corso dei giorni. Preparate ciò che vi occorre in una borsa da giardinaggio o in una carriola, per portare tutto con voi passo dopo passo (esistono anche mini-carriole pieghevoli, utili in terrazzo). Lavorate con calma e metodo, bevendo molto: l’acqua ingerita aiuta a reidratare l’organismo e a ridurre il rischio di crampi muscolari. Non dimenticate mai di tenere in tasca, al riparo dall’umidità, una piccola macchina fotografica o il cellulare per immortalare il risultato del vostro lavoro, fiori particolari, farfalle e quant’altro vi faccia piacere ricordare. Può essere pratico tenere a portata di mano un quadernetto per appunti.

6

Movimento e salute nel verde di casa • Il giardinaggio è una buona forma di movimento; si può fare un passo avanti nella cura della propria forma fisica, a qualunque età, scegliendo di utilizzare lo spazio verde per una breve ma efficace attività sportiva quotidiana. Bastano 15 minuti per una seduta di stretching; in 20-30 minuti di media attività aerobica si consumano calorie e si mantiene elastica la struttura muscolare. • Il movimento influisce positivamente sul metabolismo organico e combatte lo stress. E, non ultimo, il momento quotidiano di sport in giardino o terrazzo ci consente di goderci il verde di casa risparmiando i tempi di trasferimento e lo stress provocato dal traffico e dalla ricerca del parcheggio...


IL bALcone con cActUs e sUccULente: MAnUtenzIone QUAsI zero • Le piante a bassa esigenza idrica sono una soluzione perfetta in balconi e terrazzi, dal momento che richiedono poche cure, hanno un aspetto piacevole e in alcuni casi una splendida fioritura. • per ottenere un buon risultato, il primo accorgimento è quello di operare con gradualità nell’esposizione alla vita all’aperto. Le piante che hanno trascorso l’inverno in casa rischiano uno stress termico dovuto alle notti ancora fredde, in aprile, quando occasionalmente si possono presentare temperature molto basse. Alcune specie, come le aloe, assumono un colore rossiccio se risentono di un abbassamento della temperatura, ma se l’esposizione al freddo è stata breve si riprendono nel giro di alcune settimane.

• Per avere uno sviluppo equilibrato, le piante grasse in terrazzo devono essere bagnate con moderazione, ma un po’ d’acqua è comunque necessaria: in vaso può bastare la siccità di qualche giorno per perdere un esemplare o danneggiarlo. L’irrigazione va effettuata con innaffiatoio a beccuccio piccolo per dosare bene la quantità. Svuotate il sottovaso se l’acqua non è stata assorbita. • Attenzione: le piantine grasse in piccoli vasetti vanno messe in balcone in una posizione non esposta al pieno sole tutto il giorno. Il terriccio nei contenitori di piccola dimensione, se esposto al sole caldo dell’estate, rischierebbe di disidratarsi nel giro di un’ora, proprio nel momento in cui la vegetazione presenta il massimo livello di assorbimento idrico.

Quattro idee salvatempo: 1. Il Lampranthus fiorisce generosamente in primavera. 2. Spettacolari alle soglie dell’estate, i fiori del Drosanthemum chiedono tanto sole. 3. Una ciotola come questa richiederà innaffiature regolari se è al pieno sole. 4. I cactus sono un’eccellente soluzione decorativa.

1

2

3

4

7


Il bEllO dEl MOMENTO

fiori facili e generosi. La canna d’India è uno dei fiori salvatempo per eccellenza: splendida, non chiede altro che un po’ d’acqua.

organizzare lo spazio per i materiali Individuate un luogo adatto per conservare gli attrezzi e i materiali da giardinaggio. Se in casa non c’è uno spazio adatto in cantina o in garage, valutate l’acquisto di una casetta in legno: i kit di montaggio sono poco costosi e si costruiscono in poche ore. Esistono anche modelli molto piccoli, idonei per il terrazzo. Attrezzate l’interno con una grande quantità di ganci e scaffali a parete, in modo da sfruttare lo spazio verticale per appendere gli attrezzi e collocare, a portata di mano, concimi e terricci. Possono essere appesi anche gli attrezzi a motore leggeri, come i trimmer tagliaerba e le cesoie da prato. In balcone si può trovare spazio per un baule (esistono pratici modelli in plastica), da utilizzare anche come seduta o ripiano di utilità. Al termine di ogni sessione di lavoro, prevedete sempre almeno una decina di minuti per ripulire gli attrezzi e riporli in ordine: alla ripresa dell’attività, noterete un risparmio di tempo significativo, altrimenti perso a cercare ciò che occorre e a renderlo pronto per il lavoro, e sarà molto più piacevole ricominciare la rilassante arte della cura delle piante.

Un aiuto dalla tecnologia. Tosaerba robotizzati, irrigazione automatica, soffiatori per pulire in pochi minuti, biotrituratore per ridurre i rifiuti: ottimi sistemi per ridurre al minimo i tempi e la fatica.

La natura ci aiuta a risparmiare tempo • Un giardino o terrazzo che rispetta l’ambiente sarà anche più facile da curare. Le coccinelle, per esempio, sono divoratrici di afidi (pidocchi delle piante); i lombrichi operano silenziosi nel terreno mantenendolo morbido, aerato e fertile; gli uccelli selvatici sono divoratori di insetti nocivi. Conviene fare una scelta precisa di coltivazione con metodi biologici, evitando l’impiego di sostanze tossiche che danneggiano anche gli insetti e gli animali utili. • Un altro elemento importante per ridurre al minimo i tempi di manutenzione è quello di scegliere piante del territorio o comunque perfettamente adattabili all’ambiente: avranno bisogno di meno cure, poca acqua e saranno quasi esenti da malattie o parassiti. Infine, non trascurate l’importanza di una siepe, anche nei terrazzi: oltre a creare un ambiente più intimo e protetto, può essere di aiuto nel ridurre il vento che provoca la rapida disidratazione nel terreno e accoglie la piccola fauna, patrimonio di biodiversità.

8


NUOVI PROGRAMMATORI CLABER

SEMPLICI, EVOLUTI, IDEALI PER GIARDINI BALCONI E TERRAZZI. INNOVATIVI TERS WA

TECH LOGY NO

E AV

Predisposti per il collegamento immediato con il sensore di pioggia Rain Sensor, anche in versione a radiofrequenza senza fili.

DIGITALI Dalla ricerca Claber, nasce un nuovo concetto di programmatore a batteria: basta un dito per irrigare in terrazzo e in giardino.

SEMPLICI Display LCD retroilluminato, pulsanti in gomma integrati, programmazioni flessibili: una sintesi perfetta di facilità d’uso, comfort ed affidabilità.

SICURI Completamente “Made in Italy”, controllati e testati al 100% nei laboratori Claber.

VERSATILI Quattro modelli per ogni esigenza di irrigazione: su una o due linee indipendenti, con tanti programmi già impostati oppure con 14 tempi e 7 frequenze giornaliere.

DUAL SELECT

DUAL LOGIC

TEMPO SELECT

TEMPO LOGIC

®

Mi piace

www.claber.com


fio

FIORI SALVATEMPO: SEMPRE BELLI SENZA FATICA Se avete davvero poco tempo, optate per piante che sanno cavarsela da sole, con un impegno richiesto davvero minimo: vi daranno soddisfazione anche se dedicate al giardinaggio il classico quarto d’ora occasionale.

01 La gazania: questa margherita dai petali appuntiti

è una campionessa di resistenza al caldo e al vento salmastro e cresce bene in vaso anche vicino al mare. Ideale per ciotole e cassette al sole dal mattino alla sera (in ombra non riesce a dare fiori). I vantaggi: pianta poco costosa, assicura una lunghissima fioritura, non di rado produce nuovi boccioli a fine estate e autunno. Richiede irrigazioni moderate; se fornite concime per piante da fiore ogni 15 giorni la aiuterete ad essere generosa e instancabile.

02

L’impatiens: graziosa piantina per aiuole e vasi, che dalla primavera rimane in fiore fino al cuore dell’autunno. I fiori sono innumerevoli, tondeggianti e appiattiti, in tanti colori dal bianco al rosa, dall’arancio al rosso, anche bicolori. Facilissima, non chiede quasi nulla se non tanta acqua in piena estate. I vantaggi: con pochi euro si riempiono ampi spazi; grandi vasi e ciotole, vasche e aiuole in zone fresche senza sole e con terreno mai del tutto asciutto. In piena estate il caldo provoca un rallentamento della fioritura, ma passata la metà di agosto le notti più fresche stimolano una ripresa che riporta l’impatiens in pieno vigore fino a metà ottobre, quando termina il suo ciclo con l’arrivo del freddo.

03

L’hemerocallis: ecco una soluzione per chi vuole avere bordure fiorite con poco impegno. In estate, tra le foglie sottili e flessuose appaiono i larghi fiori in vari colori. I vantaggi: vive a lungo e ha poche esigenze; in inverno entra in riposo, le foglie vanno recise a fine ottobre, coprendo le radici con pacciamatura (protezione di paglia o corteccia tritata); non teme il freddo e in primavera riemette il suo bel fogliame verde chiaro.

04

L’ibisco di siria: perfetto come pianta da siepe, come piccolo arbusto o alberello, anche in vasi profondi sul terrazzo, ha una fioritura lunghissima, che inizia in giugno e prosegue fino alla fine di agosto. I vantaggi: ha bisogno davvero di poco, un po’ d’acqua in estate, una concimazione a fine inverno, tutto qui. In autunno, quando ha perso le foglie, si può potare la chioma per riordinarla. Alcune varietà hanno fiori doppi o screziati.

10


La signora in GIALLO • Non fatevela mancare in balcone: si chiama Calibrachoa “Gold Star®” ed è l’ultima nata nel gruppo Superbells Proven Winners; sfoggia uno strepitoso abbinamento di bianco e giallo capace da solo di illuminare splendidamente vasi e giardini.

Una giornata per scoprire il FASCINO delle PIANTE • Si terrà il 18 maggio, a livello mondiale, il “Fascination of Plants Day 2013” (Giorno Internazionale del Fascino delle Piante), sotto il coordinamento dell’EPSO, l’Organizzazione Europea delle Scienze delle Piante. Lo scopo di questo composito avvenimento è affascinare i cittadini del globo attraverso il potere seduttivo delle piante e sensibilizzare sull’importanza che le scienze vegetali rivestono per l’agricoltura, la tutela ambientale, la produzione sostenibile di cibo e di tutti i prodotti che provengono dalle piante. L’iniziativa prenderà corpo in una serie di eventi che si terranno in luoghi pubblici, teatri, caffè, piazze centrali e parchi, pensati apposta per far riflettere ciascuno sulle piante.

• Chi apprezzava i colori lucenti delle petunie, adesso può attingere a piene mani dalle nuove Calibrachoa a portamento ricadente, che formano una cascata di fiori, talmente numerosi da ricoprire quasi interamente il fogliame. • Le Superbells, inoltre, offrono alcuni vantaggi apprezzabili anche per chi ha poco tempo: i fiori resistono alla pioggia senza rovinarsi, la pianta rimane compatta e densa anche sotto stress, non è necessario cimare i fiori appassiti e la tolleranza al caldo è eccezionale. Unica esigenza vitale: un ottimo drenaggio, perché non sopportano i ristagni idrici.

• L’italia parteciperà con appuntamenti in diverse città, prevalentemente legati alle attività delle nostre Università (l’elenco è disponibile qui: www.plantday. it/iniziative/). Ma ci sono anche eventi diversi, come la “Festa della Primavera” all’Orto botanico di Roma, le passeggiate e i laboratori negli Orti botanici di Bergamo e Milano, la visita guidata al roseto dell’Orto botanico di Pavia, il percorso a tema a Villa Carlotta sul lago di Como, dal titolo “Le piante di Kafka” nel 130° anniversario di nascita dello scrittore che a lungo soggiornò sul lago. Info: www.plantday.it

IL BELLO & IL NUOVO www.natuweb.it

12


Un caldo benvenuto alla STAGIONE DELLE ROSE “Una rosa è una rosa è una rosa” sottolineava la scrittrice Gertrude Stein nella Parigi di inzio ‘900. Alla regina di maggio, in piena fioritura, l’Italia rende omaggio celebrandola con tanti eventi, concorsi, manifestazioni lungo tutta la durata del mese. Ecco le principali iniziative, weekend dopo weekend. • Chi ama le rose non può perdere l’apertura temporanea al pubblico, dal 5 maggio al 30 giugno, dello straordinario Roseto Botanico “Carla Fineschi” (Cavriglia, AR), dove si ammirano oltre 6000 varietà di rosa: una collezione privata che dal 1967 si arricchisce continuamente di specie e ibridi da tutto il mondo (www.rosetofineschi.it). • L’11 e 12 maggio, tradizionale appuntamento con la Festa delle Rose nel giardino di Palazzo Patrizi, a Castel Giuliano (Bracciano, Roma), uno dei maggiori roseti privati italiani, che vanta centinaia di varietà antiche, in fiore e in mostra (www.castel-giuliano.it). Lo stesso weekend, in Liguria, l’appuntamento è a San Biagio della Cima (IM) con Rose in Esposizione, che riunisce le più belle varietà dei produttori liguri, in mostra e in concorso, e poi in vendita nel mercatino (www.roseinesposizione.it). • Dal 17 al 19 maggio torna l’attesa Franciacorta in Fiore (Cazzago San Martino, BS), che alle rose abbina fiori e piante perenni, fragranze e sapori di Franciacorta, storie e tradizioni (www.franciacortainfiore.it). Il 18 e il 19 in Piemonte si festeggia con la Festa delle rose nei giardini della Reggia di Venaria (TO), un caleidoscopio di attività tra rose e arti floreali, con mostre, workshop, degustazioni, spettacoli e itinerari naturalistici (www.festadellerose.it). In Veneto, bellezza e solidarietà per Rose a Villa Giusti (Bassano del Grappa,VI), elegante rassegna dedicata alla regina dei fiori abbinata a iniziative di volontariato (www.villagiusti.net). • Dura ben tre weekend consecutivi, dall’11 al 26 maggio, Riso & Rose in Monferrato, che anima i borghi del Monferrato casalese. Una trentina di eventi, seguendo il segno del riso e delle rose, conducono i turisti borgo dopo borgo in un percorso tra enogastronomia, florovivaismo, arte, visite a castelli, colline e pianure in fiore, mercatini e menù a tema (www.risoerose.blogspot.it). • Chiude il mese, il 26 maggio, Rose di Maggio a Villa Della Porta Bozzolo (Casalzuigno, VA), mostra mercato sotto l’egida del FAI, con la partecipazione dei migliori vivaisti italiani di rose. Visite guidate all’affascinante roseto della villa (www.fondoambiente.it).

“The Lady Gardener”, la nuova rosa 2013 • Ultima nata presso David Austin Roses, “The Lady Gardener” sarà presentata alle prestigiose Journées des Plantes di Courson (17-19 maggio, in Essonne, Francia). Rifiorente, robusta, resistente alla pioggia, ha grandi fiori albicocca dal delicato profumo di tè, con un sottofondo di bosco di cedro e di vaniglia. Se vi è possibile, non perdete il battesimo: quella di Courson è una delle manifestazioni di giardinaggio più raffinate, vaste e ammirate d’Europa. Info: www.domaine-de-courson.fr; www.davidaustinroses.com.

13


IL BELLO & IL nuOvO

PEONIE, che spettacolo

IN LIBRERIA, fiori protagonisti

• Siete pazzi per le peonie? Ecco due varietà tra le più sorprendenti. P. lactiflora ‘“Bowl of Beauty”, dai magnifici fiori semidoppi e rosa brillante, la cui peculiarità risiede nel vistoso ciuffo di stami, trasformati in petaloidi, di colore chiaro, contrastante con i petali.

• C’è un giardino inaccessibile al centro di Una casa di petali rossi (di Kamala Nair, Ed. Nord, pp. 378, euro 16,60), l’avvincente libro di una giovane scrittrice indiana, dove si fondono mistero, ricerca di sé stessi e confronto tra generazioni e tra culture profondamente diverse.

• Molto affascinanti sono le peonie gialle. Spesso si tratta di ibridi di Lutea, come la stupefacente “High Noon” con fiori semidoppi a coppa, giallo limone; fiorisce precocemente ma talvolta regala fiori anche in estate.

• Nel libro Storia dei semi (di Vandana Shiva, Ed. Feltrinelli Kids, pp. 112, euro 13,00), Vandana Shiva si rivolge ai giovani lettori. Imparare questa storia significa comprendere la straordinaria ricchezza delle piante utili all’uomo. L’intento è raccontare la magia della diversità per preservarla e costruire una “coscienza ecologica”. Età di lettura: da 8 anni.

• Per ammirare una collezione unica, visitate il Centro Botanico Moutan (Vitorchiano, VT), che in maggio è aperto al pubblico tutti i giorni per la fioritura (www. centrobotanicomoutan.it).

Grande interesse per “Verde libera tutti” • Dal 15 al 21 aprile si è svolta la prima edizione dell’evento “Verde Libera Tutti”, organizzato da Promogiardinaggio: un primo passo importante per far crescere la voglia di “fare verde” anche in città. L’evento ha preso il via da Milano, con alcuni appuntamenti (preparazione di un orto scolastico, allestimento di un giardino condominiale, laboratorio orti collettivi...) che saranno ampliati nelle prossime edizioni e che costituiscono l’avvio di un progetto che ognuno di noi può sostenere nella proprie città, nel condominio, nel quartiere, a scuola... Il successo e l’interesse confermano il grande bisogno di natura al quale Promogiardinaggio cerca di dare una risposta, incentivando l’interesse per le piante e per la vita a contatto con il verde e i fiori. Info: www.verdeliberatutti.org.

WWW.NATUWEB.IT vi aspetta! • Non si ferma mai ed è sempre più ricco e aggiornato il portale www.natuweb.it, il sito per vivere le atmosfere delle diverse stagioni, capire e coltivare piante, ortaggi e frutti in vaso e in giardino, ricercare il benessere, contrastare stress e noia riportando la natura intorno a voi. • Su www.natuweb.it c’è il comodo calendario dei lavori del mese, ma ci sono anche spiegazioni dei termini e delle operazioni di giardinaggio, notizie, curiosità, segnalazioni su quanto succede nel mondo del verde, compresi eventi e mostre. Il Natù magazine che state sfogliando e www.natuweb.it sono espressioni del mondo Natù: essere più vicini alla natura, anche all’interno della propria casa, anche senza possedere un giardino, anche vivendo in città… non solo è possibile, ma è facile e divertente. www.natuweb.it aiuta a riscoprire il piacere di vivere con naturalezza, cercando il giusto ritmo, il benessere e l’equilibrio nei gesti quotidiani.

14


IL BELLO & IL nuOvO

Un corso unico orientato al FUTURO

Eco notizie DALL’ITALIA: il verde urbano tra parchi storici e nuovi orti • Ognuno di noi dispone in media di 30,3 mq di verde urbano. È quanto emerge dal rapporto Istat circa i dati del verde urbano riferiti al 2011, con differenze tra le zone: il valore medio è più alto nel Nord-ovest e nel Sud, mentre è più basso al Centro e al Nord-Est. • Sono 43 i capoluoghi con un buon “profilo verde”. Le città più virtuose sono Lodi e Matera, dove tutte le componenti considerate (verde urbano, aree protette e superficie ad uso agricolo) presentano densità superiori alla media dei capoluoghi. Tra le città più ecologiche svettano anche Sondrio, Trento e Potenza. Fra le più cementificate, invece, Bari, Napoli e Messina. • Ma da che cosa è formato il verde urbano? Per un terzo è formato da “verde storico” e “parchi, ville e giardini di non comune bellezza” (tutelati dal Codice dei beni culturali). Seguono “verde attrezzato”, “arredo urbano”, “aree sportive”. A sorpresa, una tipologia di verde in crescente diffusione è costituita dagli “orti urbani”, già attivati in 44 amministrazioni.

ANDAR pER MOSTRE • Orticola: l’11 e il 12 maggio, vivace e raffinata mostra mercato di piante insolite nei giardini di via palestro, a Milano. Info: www.orticola.org • Festival del verde e del paesaggio: dal 17 al 19 maggio, verde e design per piccoli e grandi spazi presso il parco della Musica di Roma. Info: www. festivaldelverdeedelpaesaggio.it • villa da Schio in Fiore: il 18 e 19 maggio, a costozza di Longare (vI), mostra mercato di piante rare e tutto ciò che fa giardino.Info: www. verderame-giardini.com • Ipomea del Negombo: dal 24 al 26 maggio, il parco Idrotermale del Negombo, sull’Isola d’Ischia, è la scenario d’eccezione per la rassegna di piante della fascia temperata calda. Info: www.negombo. it • perugia Flower Show: dal 24 al 26 maggio, mostra mercato di piante novità, concorso “Balcone Fiorito” ed elezione della pianta più rara del 2013. Info: www.perugiaflowershow.com • coniolo Fiori: il 18 e 19 maggio, rose protagoniste della manifestazione nel borgo in provincia di Alessandria. Info: www.coniolofiori.com.

16

• Si chiama “Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche” ed è un corso unico in Italia. Finalmente è arrivata nel nostro Paese una realtà che in Europa esiste dagli anni Settanta, che può costituire la corsia preferenziale per un lavoro proiettato nel futuro e legata all’ambiente, alle nuove tecnologie, alle energie rinnovabili, alla valorizzazione del Made in Italy. • Il corso è biennale, gratuito, rivolto a diplomati e a studenti universitari e rientra in un importante progetto del Ministero dell’Istruzione, Ricerca e Università. Un terzo delle ore viene svolto in aziende, in Italia o all’estero, come tirocinio. Open day di presentazione 18 luglio e 27 settembre. Info: Fondazione Minoprio, Vertemate con Minoprio (CO), tel. 031 900224, www.fondazioneminoprio.it

FAvOLE A cORTE: il grande SALIOLA e lo chef SpIgAROLI • Si intitola “Favole a corte” la mostra ospitata dalla prestigiosa Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense, pochi minuti dal centro di Parma: qui ha sede l’omonimo ristorante, regno del celebre chef Massimo Spigaroli. • Tra salumi di Parma prenotati da principi, attori di Hollywood e chef di tutto il mondo, e avvolti dal profumo delle rose e delle erbe aromatiche che circondano l’incantevole relais con il suo ristorante, la visita alla mostra si annuncia una vera delizia. • Il Maestro Antonio Saliola ha, fra i suoi temi prediletti, i giardini e gli orti sospesi nel tempo e incantati, i grandi interni ricchi di misteriose biblioteche o profumate cucine e una fascinosa rielaborazione del mondo delle Fiabe. La mostra rimane aperta dall’11 maggio al 28 luglio. Info:www.anticacortepallavicinarelais.it

W


foto: Michele Ercolani

®

ATTREZZI DA TAGLIO VERDEMAX :

Il massimo per qualità e durata seguici su

Per soddisfare tutte le esigenze di taglio, dall’utilizzo hobbistico a quello professionale, Verdemax® ha messo a punto una vasta gamma di troncarami, tagliasiepi, forbici, seghetti e coltelli di alta qualità e dal design innovativo (Registered Community Design). Ergonomici e leggeri, in acciaio teflon, hanno manici in alluminio e impugnatura in materiale morbido (PVC, ABS o legno) per una forte presa e un’estrema maneggevolezza.

Leggerezza e resistenza: sempre il massimo da Verdemax® W WW.VE R D E M A X. I T Via Provinciale per Poviglio, 109 42022 Boretto (Reggio Emilia) Tel. 0522 481111 Fax 0522 964577 verdemax@rama.it

Fotografa il codice QR per visualizzare il video


IL PIACERE DELL’ORTO E DEL fRuTTETO

.

18

10 ORTAGGI

PERFETTI ANCHE IN VASO Lattughe, zucchine e pomodori in balcone? Un’idea splendida. Mettetevi al lavoro: anche in poco spazio potrete avere un orto che vi porta in tavola sapori diversi, genuini e speciali, ottenuti con le vostre cure e senza fatica.


.

I più facili. I peperoncini sono sicuramente l’ortaggio più semplice, anche in piccoli vasi.

In verticale. Procuratevi una cassetta con grigliato verticale per far crescere bene i pomodori.

Dolcissime. In un grande vaso coltivate fragoline di bosco: profumo e sapore sono unici.

Divertente. La zucchina in vaso è sorprendente e molto decorativa per i frutti e per i fiori commestibili.

Benefiche. Le carote sono buone e fanno bene. Preferite quelle tonde per vasi poco profondi.

Bellissima. Decorativa e buona, la lattuga cresce in fretta: ideale per l’orticoltore impaziente.

O

rto, erbe e piccoli frutti in balcone: la parola “moda” non rende giustizia a questa nuova abitudine degli Italiani. Nel 2013 c’è stato un vero e proprio boom di interesse per le verdure coltivate in vaso. In questo successo crescente convergono ragioni diverse: il riavvicinarsi alla natura, il risparmio, il piacere di ottenere ortaggi genuini da raccogliere semplicemente allungando una mano, e anche il lato estetico. Il senso del bello, si sa, è mutevole nel tempo: e se fino a pochi anni fa l’idea di avere pomodori invece che gerani poteva sembrare una perdita sul lato estetico, oggi per fortuna sappiamo riscoprire la grande bellezza dei pomodori rossi e luccicanti nel sole, delle verdissime foglie di lattuga che crescono sotto i nostri occhi, dei peperoni colorati appesi ai rami, che sembrano aspettarci per arrivare in tavola, carichi di un sapore spesso dimenticato.

Foglie CHE FANNO BENE • Le bietole da costa e da foglia hanno bisogno di vasi e cassette di media profondità e di tanto sole. Esistono anche varietà con costa gialla e rossa. • Contengono molto magnesio, un sale minerale necessario ai processi metabolici fondamentali del nostro corpo tra cui la trasmissione degli impulsi muscolari, la trasmissione nervosa e la stabilità elettrica cellulare.

19


Il PIACERE DEll’ORTO E DEl FRuTTETO

Idea per chi ha poco spazio

LE VERDuRE CRESCONO NEL SACCO • Da molto tempo praticata con successo nei paesi del Nord Europa, la coltivazione in sacchi di ortaggi di ogni tipo è oggi diffusa anche in Italia. I sacchi, chiamati grow bag, sono contenitori in tela impermeabile molto robusta, con maniglie e fori di drenaggio; hanno una forma tale da poter essere autoreggenti una volta riempiti di terra. • Quali i vantaggi? Prima di tutto, il risparmio di spazio: quando suono vuoti, a fine stagione, è semplice lavarli, piegarli e riporli in un cassetto o in una scatola. Un altro pregio importante riguarda la possibilità di avere a disposizione un contenitore molto profondo anche se non largo, ma comunque leggero e non difficile da spostare se necessario, soprattutto se viene appoggiato su un largo sottovaso dotato di ruote (l’ideale è un piccolo trolley in legno, in grado di sopportare un peso considerevole).

20

• C’è sacco e sacco... Di recente sono apparsi sul mercato anche dei sacchi di terriccio in tipologie diverse (per pomodori, per lattuga...) che si possono utilizzare direttamente per la coltivazione. Esistono anche delle grow bag con fori laterali, consigliabili per erbe aromatiche e fragole, e persino dei teli a tasca da appendere per coltivare piccoli ortaggi, erbe e fiori alla parete. I sacchi sono adatti anche per le patate: un raccolto non enorme, ma certo grande sarà la soddisfazione di raccogliere qualche bella patata in balcone.


LATTUGA IN VASO TUTTO L’ANNO Anche in piccoli contenitori Piante di piccola dimensione come alcune varietà di peperone, i pomodorini ciliegia e la lattuga possono crescere in vasi piuttosto piccoli: chiederanno più sorveglianza, irrigazioni quotidiane (anche due volte al giorno) e concime, meglio se bio, con regolarità.

Le 10 piante perfette in vaso Se ancora non l’avete fatto, preparate il vostro orto in vaso partendo dalle tipologie più facili, per avere soddisfazione riducendo al minimo l’impegno e il rischio di delusioni. Ecco un elenco per sperimentare l’idea delle verdure in balcone. 1. Lattuga: da taglio (la più facile) o da cespo. Attenzione al ristagno idrico, il nemico più frequente, e alle chiocciole e lumache, che possono divorare le foglie di un cespo in una sola notte. 2. Pomodori: scegliete le varietà a sviluppo contenuto, posizionate il vaso al pieno sole. Per crescere bene hanno bisogno di contenitori profondi almeno 30-40 cm e larghi circa 20-30 cm. Non uniteli ad altre piante. 3. Peperoni e peperoncini: molto facili. I secondi crescono anche in vasi di piccola dimensione, mentre i peperoni grossi richiedono contenitori profondi.

• La lattuga è uno degli ortaggi che danno maggiori soddisfazioni anche a chi è alle prime armi, perché di facile coltivazione e di rapida crescita: per questo è consigliabile anche per l’orto in vasi e cassette curato dai bambini, a casa o a scuola. Per ottenere un risultato sicuro con poca fatica partite con le piantine pronte; il raccolto lo farete nel giro di 4-5 settimane dal trapianto. Quando effettuate il trapianto, assicuratevi che il colletto (punto d’intersezione fra fusto e radici) sia a livello del terreno, ma non interrato. Il consumo di acqua è elevato: in estate occorre irrigare ogni giorno. Non bagnate ma il fogliame, per evitare che si presentino malattie fungine. • Nei mesi freddi potete realizzare ciotole e cassette di lattuga in serra, oppure coltivare rucola e radicchietti, che hanno maggiore resistenza al freddo, in un angolo protetto e soleggiato del balcone.

Fagiolino: facilissimo in vaso Il fagiolino nano cresce in cassette di media profondità. Non richiede supporti, ma volendo potete farlo salire su un grigliato a parete. Il raccolto è pronto in 4-6 settimane dal trapianto.

21


Il PIACERE DEll’ORTO E DEl FRuTTETO

4. Fagiolini: facili, poco esigenti e di rapida crescita, poco sensibili a malattie e parassiti. Quelli nani non richiedono tutori. 5. Melanzane: scegliete le varietà a frutto piccolo, per esempio quelle bianche, molto buone e decisamente belle e curiose. 6. Rucola: dal sapore accentuato, facile da coltivare, è ideale se avete poco tempo e poco spazio. 7. Carota: in vasi profondi quelle di media dimensione, in cassette e ciotole quelle tonde e piccole. La vegetazione è molto bella. 8. Fragole: in orci e cassette le varietà rifiorenti producono frutti di continuo, ma ricordate di eliminare del tutto la prima fioritura. 9. Bietole: facili e decorative. Quelle da costa hanno bisogno di più spazio. 10. Zucchine e zucchette: ma sì, anche questi ortaggi li potete veder crescere e raccogliere, in una quantità forse minima, ma che soddisfazione!

Partire dalle piantine pronte: facile e sicuro Acquistando le pianticelle in vaso, risulta più facile ottenere rapidi risultati. Scegliete con cura gli esemplari: svasateli con delicatezza per verificare lo stato delle radici. Scegliete di uno stesso ortaggio diverse varietà, per confrontarle. Conservate le etichette per ricordavi il nome delle varietà.

QUALCOSA NON VA? PREPARATE VOI STESSI GLI ANTIPARASSITARI NATURALI • LOTTA BIO CON I PRODOTTI FAI DA TE Esistono numerose sostanze naturali che possono essere utilizzate per combattere malattie e parassiti delle piante, dai minerali ad altri vegetali. Se ne possono così ricavare facilmente preparati (senza costi, o poco costosi), efficaci su numerosi patogeni. Attenzione: il fatto che si tratti di sostanze naturali non significa che non siano potenzialmente tossiche, soprattutto se ingerite da parte di bambini o animali: non abbassate la guardia nella preparazione e manipolazione dei preparati. • I MACERATI ANTIPARASSITARI La preparazione più frequente e facile da realizzare è il macerato, ricavato dalla lunga permanenza in acqua di parti vegetali. In questo modo si estrae in soluzione acquosa gran parte delle sostanze contenute, ottenendo un prodotto atto alla difesa delle piante per contatto: rende cioè sgradevole ai parassiti la superficie vegetale. • ORTICA: CONTRO GLI AFIDI Come prevenzione contro gli afidi potete utilizzare una miscela composta da una parte di macerato di ortica e una parte di silicato di sodio (200 g) sciolto in acqua (10 l). Come curativo si utilizza il macerato di

22

ortica filtrato e usato puro senza diluizioni, nebulizzato direttamente sugli insetti nocivi, ogni 2-3 giorni per almeno due settimane. Il macerato non va irrorato sui fiori di alcuna pianta e quindi si può usare solamente poco prima o poco dopo la fioritura. Esso risulta infatti leggermente tossico per le api in cerca di nettare. • EQUISETO: PER COMBATTERE LE MALATTIE L’equiseto è una delle migliori piante contro le malattie fungine; come effetto secondario allontana gli afidi. Si utilizzano 150 g di pianta secca o un kg di pianta fresca, da far macerare per 24 ore rispettivamente in uno o in 10 l d’acqua; l’indomani si pone il miscuglio di acqua e pianta a sobbollire per un’ora. Si lascia raffreddare e si filtra. Si utilizza diluito 1:5 spruzzandolo sulla vegetazione. • AGLIO: UN AIUTO CONTRO GLI INSETTI L’aglio è efficace contro gli insetti parassiti. La ricetta; 75 g di bulbi di aglio triturati in 10 l d’acqua, da usare senza diluire per irrorazioni su piante da orto; oppure un’intera testa d’aglio, privata delle pellicine, fatta bollire in mezzo litro d’acqua fino allo spappolamento degli spicchi, da irrorare, dopo aver filtrato, sulle piante, evitando i fiori perché non si rovinino.


il

RACCORDO

Con i bambini

Peperone: dal seme... in tavola • Proponete ai bambini un orticello in vaso che potranno curare fin dalle prime fasi per capire i meccanismi che governano la vita delle piante.

molla in ACCIAIO INOX

• Il peperone, per esempio, è facile da far germogliare in vasetti; quando la pianticella si è sviluppata e ha almeno 4 foglioline va trapiantata in un contenitore più grande e profondo, ben drenato. Nel giro di poche settimane, i piccoli potranno staccare dalla pianta i preziosi frutti del loro lavoro di orticoltori, per cucinarli con l’aiuto di un adulto.

Ipierre System srl via Monte Carega 25 37057 S.G.Lupatoto (VR)

www.ipierre.eu


fio

Orto in terrazzo

LE BuONE ERBE IN VASO: SAPORE A PORTATA DI MANO Le aromatiche sono ideali per completare l’orto in vaso e per avere sotto mano ciò che serve per dare ai piatti un sapore speciale. Hanno anche virtù utili per la salute, la cosmesi naturale e la lotta ai parassiti delle piante. Ecco le scelte facili e sicure per un terrazzo profumatissimo.

01 Melissa: bella piantina che chiede poco spazio,

resiste anche al gelo e sopravvive da un anno all’altro se il vaso è profondo e ben drenato. Ottima anche per balconi con ombra parziale e luminosa. Ne bastano un paio di foglioline per dare un tocco speciale alle insalate. Provatela nella macedonia di frutta: la rende profumata e gradevolissima al palato. Per la salute: viene usata, in forma di olio essenziale o di tisana, per favorire il sonno e migliorare le funzioni renali. Le foglie, frizionate su parti dolenti, funzionano da calmante del dolore.

02

Il prezzemolo riccio: l’aspetto estetico apprezzabile, unito al sapore intenso e fresco, lo rende utile per dare sapore ai piatti e per decorarli. Pianta molto durevole e resistente, richiede esposizione al sole ma accetta anche qualche ora di ombra. Per la salute: il prezzemolo è una specie dai poteri elevati, va assunto in forma terapeutica sotto il controllo di uno specialista. Ha proprietà depurative e rinforzanti; da sempre si dice che ha virtù afrodisiache.

03

La salvia variegata: splendida per il fogliame screziato in bianco, in giallino o persino tricolore nella varietù “Tricolor”, la salvia conserva i suoi benefici effetti in questo aspetto esteticamente apprezzabile. Per la salute: il suo stesso nome evoca la parola lativa salus, salute. Contrasta la depressione e la stanchezza intellettuale, è antibatterica e purificante, aiuta a combattere le infezioni delle mucose.

04

Il basilico: aromatica facilissima e generosa, il basilico è protagonista in cucina tutto l’anno, perché è facile coltivarlo anche in inverno nelle grandi serre professionali illuminate e riscaldate artificialmente. Ma il basilico migliore, il più saporito e genuino, è quello che potete coltivare voi sul balcone , nel sole dell’estate. Per la salute: il basilico è considerato dagli scienziati un buono stimolante della memoria e della capacità di attenzione: è quindi consigliabile per i ragazzi che si stanno prepaparando agli esami, anche perché combatte gli stati di ansia e di stress.

24


“Il mio raccolto” I terricci perfetti anche in balcone

Informazione pubbliredazionale

“Il mio raccolto” è un’innovativa linea di terricci per coltivare perfettamente ortaggi, fragole e piccoli frutti... Anche direttamente nel sacco, con risparmio e praticità.

Per un orto generoso anche in balcone c’è una novità curiosa e interessante: la linea Il mio raccolto di Vigorplant è una gamma di substrati idonea anche per agricoltura biologica. Si tratta di terricci studiati per dare una risposta efficace e per consentire sia la coltivazione in terra e in vaso, sia direttamente nel sacco, senza bisogno di travasare il substrato in un vaso o cassetta. Questo pratico sistema di coltivazione direttamente nel sacco è molto indicato per balconi e cortili e per piccole zone del giardino; è un modo facile ed economico (non occorre comprare il vaso!) per effettuare semine o per coltivare le piantine da orto da collocare nei sacchi, in aperture da praticare sulla confezione. Perfetto per chi ha poco spazio e per risparmiare La linea di sacchi di terriccio Il mio raccolto di Vigorplant è una linea completamente biologica che si compone di tre substrati specifici: per la coltivazione di fragole e piccoli frutti come more, ribes, lamponi e uvaspina; per lattughe (ma ideale anche per radicchi, scarola, rucola, erbe aromatiche...) e per pomodori

(quindi anche melanzane, peperoni e peperoncini). Il metodo consigliato è di coltivare direttamente nel sacco, tagliandolo con forbici o cutter lungo i fori evidenziati in tratteggio. Ma naturalmente si possono utilizzare questi sacchi di substrato anche versando il terriccio in normali vasi e cassette, oppure direttamente nell’orto.

Il sacco: ideale anche per chi non è esperto • La praticità della coltivazione nei sacchi rende l’orto in terrazzo davvero un gioco da ragazzi. Anche chi affronta per la prima volta il piacere dell’orto, in giardino o in balcone, può sperimentare con successo i sacchi Il mio raccolto e avere grandi soddisfazioni.

VIGORPLANT ITALIA S.r.l. Fombio (LO) www.vigorplant.it

Seguici su


SAPORI & BENESSERE

TUTTO CRUDO,

C’è PIù GUSTO Sani, gustosi, genuini e soprattutto digeribili e salutari, i vegetali consumati crudi aiutano l’organismo a ritrovare leggerezza, benessere ed energia. E sono tantissimi i modi creativi e appetitosi per prepararli. Ecco alcuni esempi.

M

angiare frutta e verdure crude è una buona abitudine: il consumo crudo, infatti, permette non solo di assaporare il vero e genuino gusto degli alimenti, ma anche di aumentare l’apporto di vitamine, sali minerali e antiossidanti, che vengono in parte dispersi durante i processi di cottura. I cibi crudi, inoltre, aiutano la digestione, poiché contengono enzimi fondamentali che vengono distrutti dalla cottura.

Sushi roll vegetariani Ingredienti: una stuoietta di bambù, pellicola trasparente, 510 g di riso da sushi, 600 ml di acqua, 100 ml di aceto di riso, 50 g di zucchero, 10 g di sale, foglie di alga Nori, verdure e frutta a piacere per farcire (avocado, carote, cetrioli, lattuga, pomodoro, mela verde ecc.)

26

Preparazione: lavate e tagliate a listarelle le verdure e le mele. Sciacquate il riso con acqua corrente per eliminare l’amido e scolatelo. Fatelo bollire per circa 20 minuti a fuoco basso, scolate e mettete in una ciotola. In un pentolino, fate sciogliere l’aceto di riso con lo zucchero e il sale senza far bollire, poi usatelo per condire il riso e lasciate raffreddare. Create i roll: stendete la stuoietta e ricopritela con la pellicola. Disponetevi sopra un foglio di alga Nori, distribuite sull’alga una manciata di riso, formando uno strato uniforme senza schiacciare troppo. Ponete al centro, per il lungo, qualche fettina di ogni verdura, arrotolate e premete con delicatezza sui lati in modo da creare una forma quadrata. Prendete un coltello, bagnate la lama e tagliate il roll in 6 pezzi: servire con salsa di soia.


La zucchina cruda è un ottimo alimento “antifatica” grazie alla ricchezza di potassio, che la rende utile per contrastare la pressione alta. Povera di calorie e ricca di vitamine, è diuretica e depurativa.

Insalata di zucchine crude Ingredienti: 6 zucchine di media grandezza, ciliegie di mozzarella, un ciuffo di basilico, un pizzico di origano, un peperoncino fresco, 4 cucchiai di olio e.v. d’oliva, succo di mezzo limone, sale, pepe Preparazione: lavate e spuntate le zucchine, con l’aiuto di un pelapatate affettatele molto sottili nel senso della lunghezza e adagiatele in un piatto da portata. Sciacquate il basilico, asciugatelo delicatamente su carta assorbente e unite le foglie alle zucchine. Raccogliete al centro le ciliegie di mozzarella. Lavate il peperoncino, togliete i semi e tritatelo fine. Create un’emulsione spremendo il succo di mezzo limone e mescolandolo in una ciotolina con olio, sale, pepe, origano e un pizzico di peperoncino: lasciate insaporire per mezz’ora al fresco poi condite le zucchine. Questa fresca insalata può anche essere arricchita con una dadolata di pomodoro. Tricolore con cavolo fresco Ingredienti: un cavolo cappuccio, un grappolo di pomodorini ciliegia, 1 cipollotto, un ciuffo di prezzemolo, un ciuffo di finocchietto, olio e.v. d’oliva, aceto di vino bianco, salsa Tabasco, sale Preparazione: affettate finemente il cavolo crudo e raccoglietelo in un’insalatiera con i pomodorini, lavati e tagliati in quarti, e il cipollotto tagliato a fettine sottili. Preparate il condimento emulsionando 6 cucchiai di olio, 1 cucchiaio d’aceto, 1 cucchiaino di salsa Tabasco e una presa di sale. Condite l’insalata con l’emulsione e aromatizzate con il finocchietto e qualche fogliolina di prezzemolo.

Il pomodoro contiene una sostanza, preziosissima, il licopene, dalla importanti proprietà antiossidanti e antitumorali. Grazie al licopene il pomodoro svolge una buona azione protettiva della pelle, da sfruttare anche con preparati fai da te: frullando un pomodoro con un po’ d’olio e.v. di oliva otterrete una maschera nutriente da spalmare sul viso, lenitiva in caso di scottature solari. 27


sapORi & benesseRe

TRE STUZZICHINI “A CRUDO” CON UN TOCCO IN PIù

Palline di formaggio tricolori Frullate 200 g di ricotta, 50 g di gorgonzola, 50 g di fontina e 50 g di Parmigiano Reggiano e con il composto formate tante palline. In tre ciotoline, disponete rispettivamente semi di papavero, semi di sesamo e paprika dolce. Fate rotolare le palline nei semi e spezie, in modo da avere palline rosse, nere e bianche.

Pomodori con mousse di yogurt Create la mousse frullando qualche cucchiaio di yogurt intero con una confezione di formaggio in fiocchi, un tuorlo sodo e un pezzetto di scalogno tritato; condite con sale e pepe bianco. Farcite i pomodori, privati della calotta, svuotati e sgocciolati e servite guarniti con erba cipollina e prezzemolo tritati.

Tramezzini bianchi e verdi Preparate o acquistate pane da tramezzini integrale. Preparate la salsa bianca, mescolando yogurt greco con sale, pepe, uno spicchio di aglio tritato ed erba cipollina tritata. Tagliate a rondelle alcuni cetrioli e farcite il tramezzino alternando strati di salsa e cetriolo e fette di pane. Tagliate infine il tramezzino a quadretti.

• La paprika è una spezia ottenuta dalla macinazione di diversi tipi di peperoncino e può essere dolce o piccante. Molto usata in Ungheria, ingrediente base del gulasch, facilita la digestione e stimola la circolazione.

• L’erba cipollina, ottima da utilizzare fresca su uova e frittate, in salse e zuppe e con i formaggi a pasta molle, contiene vitamina C e preziosi oligoelementi, stimola l’appetito, è depurativa, digestiva e diuretica.

• Il cetriolo, fatto per il 97% di acqua, ha proprietà depurative e rinfrescanti, fa bene ai reni ed è ottimo nelle diete dimagranti. L’acido tartarico che contiene, inoltre, impedisce ai carboidrati di trasformarsi in grassi.

Paprika

28

Erba cipollina

Cetriolo


Il pinzimonio e le sue salse Ingredienti: verdure da pinzimonio (cetrioli, sedano, cipollotti, carote, pomodori, peperoni, ravanelli); per la vinaigrette, 2 cucchiai di aceto balsamico, 8 cucchiai d olio e.v. d’oliva, sale grosso; per la salsa bianca, 100 ml di panna, ½ limone, 2 cucchiai di ricotta, 150 g di crescenza, paprika, erba cipollina, sale; per la salsa alle acciughe, 2 dl di yogurt intero , 6 filetti d’acciuga, un ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio di aglio, ½ limone, 4 cucchiai di olio e.v. d’oliva, pepe Preparazione: Preparate la vinaigrette riunendo in una ciotolina l’aceto, il sale e l’olio ed emulsionando con una forchetta. Preparare la salsa bianca, mescolando la panna con il limone, poi incorporandola a ricotta e crescenza e aromatizzando con paprika, erba cipollina e sale. Preparate la salsa alle acciughe frullando lo yogurt con l’aglio, i filetti di acciuga sgocciolati, le foglie del prezzemolo, il succo di limone e l’olio, pepando alla fine. Tagliate le verdure a spicchi, bastoncini e listarelle e servite accompagnando con le tre salse.

Avocado ai colori estivi Ingredienti: 2 avocado sodi e maturi, un grappolo di pomodorini ciliegia, 1 peperone giallo e 1 peperone rosso, mais, fagioli cannellini, un ciuffo di basilico e uno di prezzemolo, olio e.v. d’oliva, ½ limone, sale e pepe Preparazione: tagliate a metà gli avocado, scavate la polpa e tagliatela a dadini. Create un’emulsione con olio, succo di limone, sale e pepe. Riunite in una ciotola la polpa d’avocado, i pomodori e i peperoni tagliati a pezzetti, il mais e i cannellini e conditeli con l’emulsione. Riempite con questa insalata ciascuna metà degli avocado, guarnendo con qualche foglia di basilico e prezzemolo.

IL PESTO, UN CAPOLAVORO CRUDO • Ingredienti: 50 g di basilico genovese, ½ bicchiere di olio e.v. d’oliva ligure, 6 cucchiai di Parmigiano Reggiano e 2 cucchiai di pecorino, 2 spicchi d’aglio, 1 cucchiaio di pinoli, qualche grano di sale grosso. • Come si fa: in un mortaio di marmo, pestate con un movimento rotatorio (per sprigionare meglio gli oli essenziali) l’aglio, il sale grosso e le foglie di basilico aggiunte progressivamente. Aggiungete i pinoli, poi i formaggi e per ultimo l’olio. Ottimo per condire la pasta, ma anche tartine, verdure crude e insalate.

29


ATMOSFERE DA VIVERE

PARETI IN FIORE

PER VIVERE MEGLIO Un muro verde e fiorito di aspetto piacevole non solo migliora l’aspetto estetico del balcone, terrazzo o giardino, ma aiuta anche a ridurre gli effetti del caldo estivo, rendendo l’ambiente più godibile e regalando tanto prezioso ossigeno. Lo dicono gli scienziati e gli architetti, che pensano, per il futuro, a città più vivibili...

Un benvenuto in fiore. La buganvillea, regina dei giardini e terrazzi al mare e nel centro-sud, è una buona scelta: poco esigente, dura decenni.

30


L

e piante capaci di formare una parete verde e fiorita sono importanti sia per dare privacy e migliorare la vivibilità dello spazio all’aperto, sia per decorare e coprire superfici verticali come muri, colonne o cancelli. La prima cosa da capire è lo scopo del rampicante: se deve proteggere un muro o coprire una recinzione, potrebbe essere preferibile un sempreverde, che assicura il suo effetto tutto l’anno. Se il supporto non è robusto è meglio evitare le piante vigorose e dalla chioma pesante, come glicine, bignonia, caprifoglio. L’aspetto decorativo può essere legato alla fioritura, come nel caso di clematide, gelsomino e ipomea, oppure al bel fogliame (edera, luppolo). Se volete mascherare o rivestire un supporto spoglio in tempi rapidi per la bella stagione, valutate le rampicanti annuali, da riseminare ogni anno per risolvere il problema nel giro di poche settimane (nasturzio, fagiolo da fiore, pisello odoroso...). Per ottenere il risultato desiderato, scegliete le specie e varietà più adatte al clima, all’esposizione (sole, ombra, mezz’ombra), alla collocazione (piena terra o contenitori), alla possibilità di curarle in modo adeguato (la vite canadese chiede potature regolari) e all’area da coprire.

MURI VERDI CONTRO IL CALDO • Sogno degli urbanisti illuminati negli anni ‘80, le coperture e le pareti verdi sono una realtà possibile e realizzabile praticamente ovunque, senza complicazioni e con costi accessibili. Nel Nord Europa sono stati costruiti interi quartieri con i palazzi rivestiti di vegetazione allo scopo di ridurre i costi causati dal surriscaldamento estivo. Oltre a essere brutte, le superfici di cemento si surriscaldano trasmettendo calore tanto all’interno quanto all’esterno (e si raffreddano in inverno, facendo aumentare i consumi di riscaldamento). La pioggia va in parte perduta per evaporazione invece di essere assorbita dalla vegetazione per diventare ossigeno. • Con le pareti coperte da piante rampicanti si ottiene una eccellente coibentazione dei locali, che risulteranno anche protetti meglio dal rumore. Esistono sistemi speciali per rivestire i muri di rampicanti, con enormi vantaggi per la qualità dell’aria che respiriamo.

31


atMOsfERE da VIVERE

A TEMPO DI RECORD • Pisello odoroso. Annuale velocissima, che si aggancia da sola a graticci, pergolati, tronchi d’albero. Tra primavera ed estate regala fiori da lilla a rossi, vive bene a mezz’ombra in terreno fresco e profondo. • Ipomea. Perenne o annuale, con grandi foglie a cuore e fiori a campanella da viola a rosa o bianchi che sbocciano continuamente per tutta l’estate fino a ottobre; cresce 3-4 m all’anno su muri, colonne, cancellate, pergolati, recinzioni; necessita di luce e sole, molta acqua. • Nasturzio rampicante. Annuale con splendido fogliame tondeggiante, che assicura una copertura fitta su muri, colonne, graticci. Bei fiori gialli, arancio rossi o marroni in estate-autunno, commestibili, in insalate o in risotti. Per terreno umido ma drenato, in mezzo sole. • Clematide. Rampicante durevole, resistente al freddo. Cresce rapidamente e ricopre grigliati, muri, colonne, cancellate, pergolati. Ideale in terrazzo, in vasi alti minimo 50 cm. • Gloriosa. Bella tuberosa (il tubero si rimuove in autunno e si ripianta in marzo) che va sorretta con tutori. Ottima in giardino e in vaso, al sole e al riparo dai venti. In estate produce fiori appariscenti, simili a gigli, di 8-10 cm, gialli e rossi con stami evidenti.

32


Ad ogni supporto la sua pianta Le specie che non hanno meccanismi naturali di arrampicamento necessitano di grigliati ai quali aderire, con l’aiuto di legature ove necessario. I sistemi più classici per aiutare lo sviluppo delle specie rampicanti sono i grigliati e le reti. Entrambi sono più funzionali se leggermente distanziati dal muro. I legacci vanno disposti a intervalli regolari per indirizzare i tralci nelle direzioni desiderate. Le specie autoportanti, come l’edera, hanno radici aeree per attaccarsi al supporto. La vite canadese (Parthenocissus quinquefolia) utilizza vigorosi viticci. Le rampicanti possono essere impiegate sia come “muro vegetale” che come copertura. Per coprire tetti, pergole e superfici orizzontali, sono molto adatti glicine, kiwi da frutto (Actinidia sinensis) e ornamentale (Actinidia kolomikta), viti ornamentali o da frutto, rose (copertura non compatta). Per salire su grigliati sono preziosi bignonia, gelsomino vero (Jasminum officinale), rincospermo o falso gelsomino (Trachelospermum jasminoides), caprifoglio e passiflora sono indicati per grigliati. Se la necessità è quella di rivestire muri e pareti, imbattibili sono l’edera e la vite, americana e canadese, con rami autoportanti, capace di coprire pareti di cemento salendo fino ad altezze notevoli. Se disponete di supporti poco robusti, scegliete rampicanti dalla chioma leggera, con steli che non si ingrossano molto, come clematidi, passiflora, gelsomino, o specie annuali, consigliate per grigliati di piccola dimensione e poco resistenti al peso. Da evitare glicine, bignonia, ortensia rampicante e caprifoglio, che hanno rami robusti con chioma ampia e pesante; possono spezzare i pannelli in legno e piegare quelli metallici.

Quando e come piantare Se intendete collocare il rampicante nel giardino, tenete presente che il suolo alla base di un muro è spesso povero e secco, per cui occorre aggiungere una generosa quantità di concime organico. Un fiore stranissimo, un frutto buonissimo. Passiflora edulis è una delle numerose specie di passiflora, o fiore della passione perché in esso si riconoscono i simboli della passione di Cristo. Il frutto, noto anche come maracujá, matura dove le temperature invernali sono miti (Liguria costiera, Italia meridionale). Altrove si possono coltivare le passiflore da fiore, di buona resistenza al freddo, che coprono rapidamente grigliati e recinzioni e danno piccoli frutti asprigni ma commestibili.

COM’è BELLO QUESTO FAGIOLO • Sapete che come rampicanti decorativi si possono coltivare i fagioli? Non quelli da orto, dai fiori poco vistosi, ma due specie selezionate per i fiori inusuali. Il primo è Phaseolus coccineus (P. multiflorus), detto “fagiolo americano” perché proviene dalla California. Perenne al Sud, annuale al Nord raggiunge i 4-5 m d’altezza, se collocato in terreni ricchi e umidi, ben concimati e irrigati. Bello per il fogliame e ancor più per la cascata di grappoli di fiori scarlatti (o bianchi e rossi), che sbocciano copiosi fra luglio e settembre. • Il secondo è Phaseolus caracalla (nella foto qui sopra), oggi ribattezzato Vigna caracalla (gli Inglesi lo chiamano snail flower, “fiore a chiocciola” per le corolle attorcigliate come un cavatappi), dai fiori porpora-lilla-rosa e giallino, leggermente profumati, molto curiosi e vistosi tra il fogliame.

33


atMOsfERE da VIVERE

La passiflora dai curiosi fiori a stella e il rincospermo che si veste di bianco in primavera: rampicanti a bassa manutenzione per decorare magnificamente un grigliato.

I profumatissimi fiori del caprifoglio (qui sopra) e le corolle arancio della bignonia (sotto): rampicanti facili e robusti.

Le specie erbacee o sempreverdi si piantano a primavera; i rampicanti a foglia caduca possono essere piantati anche nel tardo autunno. Preparate una buca di diametro doppio rispetto alle dimensioni dell’apparato radicale, tenendo presente che le clematidi desiderano un impianto un po’ più profondo del normale. Posizionate un tutore alla base della pianta, inclinato verso il muro o il grigliato, e guidate i tralci su di esso. Nei primi anni non trascurate un regolare regime di concimazione; in seguito, sarà sufficiente un apporto di concime organico a fine inverno. Se invece il rampicante è destinato a decorare il terrazzo, ricordate che tutte le piante rampicanti hanno bisogno di contenitori capienti, dotati sul fondo di uno strato di biglie d’argilla espansa come drenaggio. Per ottenere un buon risultato da specie vigorose come glicine, passiflora, bignonia e rose il contenitore deve essere profondo almeno 50-60 cm e largo altrettanto.

Mano alle forbici La lunga durata delle rampicanti arbustive è dovuta a potature regolari, soprattutto nelle fasi giovanili. Tutti i rampicanti, e soprattutto le clematidi, gradiscono una potatura dopo l’impianto, per stimolare una crescita più rigogliosa nel primo anno, e successivi periodici interventi per pulire la chioma, liberandola dai tralci affastellati o seccati. L’edera va potata solo quando necessario; il glicine richiede un paio di interventi all’anno per conservare la forma e migliorare la fioritura; la bignonia si taglia severamente a fine inverno. Le viti rampicanti si potano a fine inverno e a metà estate se necessario.

BUONI INVESTIMENTI: FACILI E DI LUNGHISSIMA DURATA • Bignonia, rincospermo, caprifoglio e glicine (ne esistono esemplari plurisecolari), sono tra i rampicanti più resistenti, quasi indistruttibili, adatti a chi vuole una copertura verde e fiorita che duri a lungo negli anni. • La bignonia, rustica e robusta, è una pianta decidua a crescita rapida dai fiori estivi arancio a trombetta; resiste al caldo e al gelo, al sole o a mezzo sole. • Il rincospermo, o falso gelsomino, è un

34

sempreverde del tutto simile al vero gelsomino per i fiori bianchi e profumati, ma è rustico e resiste al gelo. Ama il sole e cresce bene anche in vaso. • Il caprifoglio, dai bei fiori profumati, è resistente al caldo e al gelo; vive anni anche in vaso purché molto profondo. • Il glicine, dalla crescita veloce e dai magnifici fiori primaverili viola o bianchi, necessita di un sostegno robusto; esistono anche varietà apposite per la coltivazione in vaso.


Anche l’orto è in verticale

ALTA TECNOLOGIA PER UN FUTURO PIù SOSTENIBILE • Sono decorative e rasserenanti, consentono di sfruttare lo spazio verticale nei giardini e nei terrazzi molto piccoli. Ma soprattutto sono in linea con le strategie di risparmio energetico. • Le pareti rivestite di rampicanti costituiscono una scelta intelligente sotto molti aspetti. Le perplessità più diffuse riguardano l’idea, peraltro infondata, che le piante rampicanti portino nell’abitazione umidità, insetti e lucertole. È un rischio minimo, accettabile se si considerano i numerosi vantaggi che derivano dalla copertura di una parete con una vigorosa pianta rampicante. Gli ambienti risultano più freschi in estate, perché viene limitato il surriscaldamento dell’intonaco. Infine, il rilascio di ossigeno dall’apparato fogliare sviluppato su ampie aree è consistente, così come l’azione depurativa nei confronti delle polveri in sospensione. • Questi benefici sono ormai scientificamente verificati e vengono applicati nel campo della

bioarchitettura, soprattutto nel Nord Europa. A Norimberga, Dresda, Berlino e in numerose altre città tedesche, svizzere e olandesi, i muri esterni degli edifici nei nuovi quartieri residenziali si coprono di verde per valorizzare le proprietà coibentanti delle piante e la loro capacità filtrante nei confronti di alcuni inquinanti dell’aria. Anche in provincia di Bolzano comincia a prendere piede questa formula di inverdimento ecologico.

L’orto verticale realizzato a Milano con la sponsorizzazione iOn Peugeot e il patrocinio del Comune.

• Sono nate specifiche tecnologie che permettono di favorire l’ancoraggio delle radici dei rampicanti alle pareti di una casa o di un palazzo, al fine di favorirne il rapido e vigoroso sviluppo fino ad altezze considerevoli. • La tecnica di inverdimento verticale prevede speciali opere edili in prossimità delle zone in cui verranno messe le piante, per favorirne l’impianto e lo sviluppo: il verde nasce insieme al progetto originario dell’insediamento, nell’ottica di un approccio complessivo alla qualità dell’abitare.

Muri vegetali Allestimenti dimostrativi di muri verdi realizzati in Olanda, dove molti sono i condomini costruiti con questa tecnologia.

35


atMOsfERE da VIVERE

Quando c’è molta ombra

La scalata della parete Nord In ombra parziale (sole alla mattina, posizione molto luminosa) fioriscono bene le clematidi, la passiflora e rampicanti esotiche come Gloriosa superba, Thunbergia e Mandevilla. In ombra totale, invece, poche sono le rampicanti di successo: di seguito, alcune specie che non temono la mancanza di sole.

01

Edera: è una scelta sicura per l’ombra e comprende varietà dal fogliame variegato molto decorativo. Più la parete è priva di luce, però, più conviene orientarsi verso specie a foglia verde, tra cui l’edera comune (H. helix), H. colchica con grandi foglie ovali e l’elegante H. sagittifolia, dal fogliame stretto e appuntito, che resistono meglio alla scarsità di luce. Tra le forme variegate, quelle con marginatura bianca necessitano di minor luminosità rispetto alle versioni gialle o crema; fa eccezione la bella “Oro di Bogliasco”, con macchia centrale gialla, adatta al sole o all’ombra.

02 Ficus repens: adatto ai climi miti, Ficus

repens (sin. Ficus pumila) è un bel sempreverde con piccole foglie ondulate, verde intenso, molto fitte. Aderisce a qualsiasi superficie grazie a minute radici prensili. Tollera anche l’ombra totale, tanto da poter rivestire perfino l’interno di portici e verande.

03 Ortensia rampicante: Hydrangea petiolaris,

l’ortensia rampicante, cresce bene in ombra se il terreno è fertile e umido. Interessante in tutte le stagioni: ha fusti color ruggine (con radici prensili) decorativi anche spogli, foglie verde carico che virano al giallo oro in autunno e belle infiorescenze bianco-verdi, larghe 20 cm, che rimangono a lungo sulla pianta, a inizio estate.

04 Aristolochia: pianta dall’aspetto curioso,

Aristolochia ringens, nota anche come “pipa dell’olandese”, si sviluppa velocemente se ben innaffiata e concimata. Può raggiungere 7-10 m in posizioni ombrose e protette dal gelo. Il nome del genere deriva dal greco áristos, ottimo, e lochèia, parto, perché si riteneva che la tisana realizzata con le foglie risultasse efficace per favorire il travaglio e prevenire le infezioni.

36


L’orto bello anche in vaso COMpO offre una risposta a chi ama coltivare ortaggi genuini con facilità e grandi risultati anche in balcone...

Informazione pubbliredazionale

Gli ortaggi sono parte della nostra vita: difficile immaginare un pranzo o una cena senza buone verdure. Gli ortaggi sono disponibili in mille forme e colori e con tanti sapori diversi. Possono crescere quasi ovunque, al sole ma è importante scegliere la specie e varietà adatti all’ambiente; coltivare ortaggi in giardino, magari insieme ai fiori, oppure in un orto ben curato, o ancora in vasche e cassette sul balcone, è un modo per ritrovare tutto il piacere dei prodotti a km zero. Ma per avere davvero soddisfazioni dagli ortaggi, occorre partire dal terriccio... “Chi ben comincia è a metà dell’opera”, perciò pensiamo a dare ai nostri ortaggi un substrato come CoMpo Sana® Terriccio Bio per orto e Semina, ideale per chi sceglie i metodi biologici. è un substrato di alta qualità arricchito con concime organico che assicura nutrimento per le prime due-tre settimane. CoMpo Concime Bio per orto e aromatiche è il nutrimento indicato per chi preferisce i metodi di coltivazione biologici e, grazie alla sua formulazione liquida di facile dosaggio anche in piccoli vasi, è la scelta più adatta per la coltivazione di ortaggi ed erbe aromatiche in balcone. La sua composizione completamente organica e naturale assicura sviluppo vigoroso e raccolti generosi anche coltivando in vaso. Contiene un elevato tenore di

azoto organico per il sano sviluppo delle piante e potassio per migliorare il sapore e il colore di frutti (pomodori, peperoni) e fogliame (lattughe, radicchi, bietole ecc.). Nell’orto classico e nelle aiuole di ortaggi in giardino si può preferire il prodotto granulare Compo Natural Concime Universale, che migliora la struttura fisica e arricchisce la fertilità del terreno, attivando le funzioni della microflora utile. COMPO per aiutarti nel tuo mondo verde • Il team Compo ha preparato per gli hobbisti di giardinaggio un portale indispensabile: www.compo-hobby.it, nel quale trovare tante informazioni utili. • Nel portale c’è anche un servizio online per creare, in modo facile e divertente, dei giardini virtuali ed ottenere una scheda di Giardinaggio manutenzione per la loro cura: a Fai-da-te casa | balcone | giardino | orto | frutteto questa sezione si accede dal portale www.compo-hobby.it. • Nei punti vendita COMPO è disponibile la guida Giardinaggio Fai da te, 64 pagine ricche di informazioni pratiche e completate dal poster “Problemi e soluzioni”.

ile r staccab i Con poste lemi e soluzion ob Piante: pr

COMPO. Piante meravigliose con semplicità

Compo. Piante meravigliose con semplicità. COMPO Italia Srl www.compo-hobby.it

37


NATURA AMICA

dalla parte

DELLE API Un nuovo modo di pensare al terrazzo e al giardino: ambienti dove rispettare e favorire la biodiversità, attirando api, farfalle, altri insetti utili, uccelli e piccola fauna selvatica. Risultato? Un mondo meraviglioso...

R

onzio di api e altri insetti, voli di farfalle, cinguettio di uccellini selvatici, sottili rumori provocati da simpatici animaletti come il riccio, gracidare di rane... Se tutto questo scompare, se arriviamo alla tremenda “Primavera silenziosa” profetizzata dal Rachel Carson nel suo celebre libro del 1962, dedicato ai danni da DDT e pesticidi, allora anche la vita del genere umano potrebbe essere nel suo declino. Il mondo naturale interagisce, le catene alimentari non vanno spezzate: la tutela della biodiversità è un dovere primario, oggi più che mai. Proteggere la biodiversità: un dovere prioritario Negli ultimi anni il numero di api è calato clamorosamente, creando allarme nei produttori di miele e derivati, importantissimi per l’alimentazione umana e la preparazione di farmaci, ma anche, più in generale, nel mondo dell’agricoltura: le api visitano i fiori per fare scorta di polline e nettare e, grazie a questo loro incessante lavoro, provocano il fenomeno dell’impollinazione, che dà luogo alla formazione dei frutti e quindi dei semi, per garantire il ciclo della riproduzione vegetale. Per collaborare al mantenimento di condizioni ambientali opportune per le api, è importante collocare in giardino specie che vengono dette “mellifere”. Oltre a essere utili, sono anche piante bellissime, con fiori colorati, profumati e durevoli, ideali per terrazzi e giardini a bassa manutenzione. 38

Lavorano per noi Le api sono alleate dell’uomo per la produzione agricola: visitando i fiori trasportano il polline che consente la formazione dei frutti. Il procedimento con cui le api operaie raccolgono il polline è affascinante ed è fondamentale per la vita di moltissime specie.


1

2

3

4

anche in baLcone, fioRi che aiUtano La biodiveRsità • essere amici della natura è davvero facile. Alla base dell’approccio del giardinaggio ecosostenibile c’è il principio di rispettare l’ambiente nelle sue diverse forme, compresa quella della vita selvatica: insetti, uccelli, rettili e piccoli mammiferi possono convivere nello spazio verde ed essere alleati per mantenere le piante sane. • Per contribuire alla tutela della biodiversità è fondamentale arricchire terrazzi e giardini con fiori che attirino e nutrano api e farfalle, rendendo l’ambiente vivo e meraviglioso: gli insetti richiameranno anche gli uccellini selvatici, ai quali fornire cibo (semi, briciole, arachidi, mele...). • Le fioriture annuali e le erbacee perenni sono di estrema importanza, non solo per l’estetica dello spazio verde, ma perché costituiscono fonti di polline e nettare

a disposizione di api, farfalle e altri insetti utili. A questo scopo, meglio evitare le forme a fiore doppio perché spesso sono più povere di polline e per questo motivo vengono ignorate dalle api. • tra le piante da fiore più amate da api e farfalle ci sono i sedum, la scabiosa, i vari tipi di girasole e aster. Alcune aziende sementiere propongono sementi mellifere e nettarifere che comprendono specie come il trifoglio, la lupinella e la sulla, quest’ultima con buona resistenza alla siccità e idonea anche per giardini in clima mediterraneo. • nelle immagini: Verbena bonariensis, vero ristorante per le farfalle (1); la preziosa calendula, amata dalle api e ottima in cucina (2); i fiori estivi del Liatris, pianta facile e generosa (3); i lupini, bei fiori spesso frequentati da api e bombi (4).

39


natura amica

3

1

Un ronzio che è segno di vita La scabiosa (1) è una specie perenne presente nella flora selvatica italiana, facile da coltivare in giardino: attira farfalle e api, come la peonia (2) dai larghi fiori profumati. Rispettando la natura, arrivano anche le graziose e utili coccinelle, qui su un fiore di Allium (3).

Quali fiori scegliere? Le api visiteranno di preferenza piante che crescono in posizioni soleggiate e riparate piuttosto che quelle ubicate in siti ombrosi o esposti ai venti. Le annuali e le erbacee perenni che rimangono basse sono più invitanti se vengono coltivate in grandi gruppi, anziché disperse e mescolate ad altre piante. Alcuni alberi e arbusti normalmente frequentati dalle api, in certi anni non producono nettare a sufficienza per attirare l’attenzione degli insetti. La produzione di nettare, infatti, dipende dalla temperatura, dall’umidità e dalla ricchezza del suolo. è quindi importante prevedere una ricca biodiversità affiancando annuali (borragine, escolzia, eliotropio, nigella, zinnia...), perenni (cardi, monarda, papaveri...), bulbose primaverili

4

2

ed estive, alberi e arbusti (mahonia, ginestre, catalpa, buddleia, pruni...) ed erbe selvatiche come senape, ranuncolo, trifoglio. Un approccio ecosostenibile Scegliendo un approccio ecologico, lo spazio verde può essere qualcosa di più di una raccolta di piante e trasformarsi in un habitat per gli insetti e gli animaletti selvatici, che vi trovano riparo e nutrimento. Lasciate un angolo inselvatichito, con qualche preziosa ortica per nutrire i bruchi; evitate i pesticidi e, solo se strettamente necessario, combattete gli insetti e le malattie con prodotti biologici o a basso impatto ambientale. In cambio avrete uno spazio verde naturale, perfetto per tutti e soprattutto per i bambini. E dovrete lavorare meno... dicendo “Grazie” alla natura! natura: viva e utile, sotto i nostro occhi Il giardiniere che sceglie di rispettare, tutelare e aiutare la natura vedrà arrivare uccellini di ogni tipo, come il grazioso pettirosso (4); metterà nidi per gli insetti utili (5) e per i pipistrelli (6), indispensabili alleati nella lotta contro le zanzare.

5

6

40


MADE IN ITALY

Arreda la tua casa con NICOLI SRL - Via del Lavoro 10 - 36070 BROGLIANO (VI) - Tel. 0445 947344 - Fax 0445 947239 - info@nicoli.com

www.nicoli.com


PROGETTAZIONE

LE FORME DIVERSE DELL’ACQUA Laghetti e fontanelle trasformano balconi, terrazzi e giardini in fresche oasi di benessere, ricche di vita, luce e movimento. Vale sempre la pena di creare una zona acquatica, anche per attirare la natura vicino a noi...

42


A

cqua uguale vita, freschezza, luce, relax, movimento. Sono tanti i benefici che porta in giardino, poco importa che si tratti di un ampio laghetto o di una piccola fontanella. L’importante è che la presenza dell’acqua basterà ad attirare api e uccellini, a rinfrescare la torrida atmosfera estiva, a creare mille riflessi per dare ricchezza allo spazio. E il suo suono cristallino infonderà un immediato senso di benessere togliendo di mezzo lo stress.

Acqua come benessere. In alto a sinistra, una chaise longue ondulata è collocata nel ruscello dove l’acqua scorre tranquilla amplificando il senso di pace; in basso, la piscinetta idromassaggio promette relax nel proprio giardino o terrazzo; qui sopra, la vasca trova un’insolita collocazione in un angolo appartato, dove fare un bagno cullati solo dal fruscio delle foglie e dai voli di farfalle e libellule attirate dall’acqua.

Vasche in giardino, formali o naturali La scelta dello stile con cui costruire il punto d’acqua è legata a numerosi fattori: il luogo in cui esso si troverà, l’ambiente circostante, le preferenze personali, il tempo a disposizione e il tipo di vita che in esso si desidera ospitare. Nei giardini moderni, spesso la zona acquatica ha una funzione quindi prevalentemente architettonica: spesso si tratta di una vasca o fontana formale e geometrica, senza pesci e con poche piante, dalla manutenzione minima e dall’effetto sobrio ed elegante. La scelta di realizzare un bacino di forma geometrica è suggerita quando esso dovrà ambientarsi in una zona pavimentata e in ambienti di stile contemporaneo e metropolitano. Le vasche

• Loti e ninfee sono gli ospiti più ricercati per un laghetto. Esistono ninfee tropicali e ninfee rustiche. Le prime si coltivano in climi miti oppure si ricoverano in inverno; le seconde possono svernare all’aperto. Si piantano sul fondo del laghetto o in vasi di plastica forati (utili anche per contenere lo sviluppo), con terra argillosa, da immergere in base alla profondità richiesta dalla pianta.

LAGHETTI IN FIORE

• I fiori di loto sono grandi e vistosi, anche 50 cm. Il loto ha bisogno di molte ore di sole, di acqua ferma e di un ampio spazio: in media 2 mq per ogni esemplare (ma esistono varietà nanizzate, adatte anche al vaso). Va collocato in terriccio argilloso e limoso, ricco di sostanza organica naturale. è rustico, non teme il gelo.

Spettacolo acquatico. Nella pagina a fianco, dall’alto e da sinistra: tre grandi conche portavaso, adeguatamente impermeabilizzate, diventano un affascinante punto d’acqua; le pietre affioranti danno movimento al laghetto in stile giapponese; piccolo e tondo, il laghetto si mimetizza tra le sfere vegetali; appena un filo d’acqua copre il fondo di sassi levigati. 43


progEttAzionE / tErrAzzo

QUANDO LO SPAZIO è DAVVERO MINIMO • La zona acquatica può avere dimensioni minime nei piccoli giardini, dove può essere impossibile creare un vero laghetto. In questi casi si può scegliere di inserire una fontanella con ricircolo d’acqua, il cui suono sarà percepibile senza essere fastidioso. • Secondo lo stile del giardino o del terrazzo, si può scegliere una vaschetta zen o una fontana di gusto contemporaneo. Esistono semplici modelli di vaschetta, con diverse forme che occupano anche solo 60-70 cm di superficie, che non richiedono manutenzione e funzionano con una semplice pompa a ricircolo che muove l’acqua. • In alternativa si può collocare un piccolo gioco d’acqua. Il movimento della superficie o dello spruzzo provocherà dei bellissimi effetti di luce in continuo movimento. Questo tipo di giochi d’acqua è facilmente reperibile in piccoli kit dal costo molto contenuto, la cui installazione non richiede l’intervento di specialisti.

di questo tipo risultano molto gradevoli anche se vengono sopraelevate rispetto al livello del suolo. Chi preferisce un ambiente naturale potrà invece optare per la creazione di uno stagno informale, il cui risultato dovrà essere di aspetto spontaneo, piacevolmente disordinato, quasi celato dai bordi ricchi di vegetazione e con presenza di pesci e altri animali in funzione della sua dimensione. In questo caso il lavoro di cura sarà maggiore. Quando possibile, è bene che la zona acquatica sia visibile dalle finestre di casa, e non va trascurato il fatto che occorre una presa elettrica in zona, per azionare gli impianti di filtrazione e illuminazione. Un laghetto anche in balcone Sul terrazzo, mastelli, tinozze e grossi vasi possono ospitare un laghetto con tanto di vegetazione. Il recipiente scelto deve essere rivestito con un apposito telo da laghetti (esistono anche modelli pronti da montare). Il laghetto miniaturizzato ha le stesse esigenze di uno stagno in giardino: tanto sole, non troppe piante, un buon sistema di pompa e filtro. In contenitori del diametro minimo di 50 cm possono trovare posto un paio di ninfee nane e una o due piantine di giunchi o un iris d’acqua dalla brillante fioritura primaverile. 44

Un giardino a risparmio idrico Il Climate Calm Garden presentato da Nicholas Dexter Garden Design al Chelsea Flower Show 2012, vive su un ingegnoso sistema a risparmio idrico: l’acqua piovana è raccolta in un apposito contenitore e collegata alla fontana a muro, a forma di goccia, per irrigare il giardino con l’annesso innaffiatoio o collegando il tubo.


Quando la forma incontra la sostanza nasce l’armonia.

AMORE PER I VASI, PASSIONE PER IL VERDE ERBA S.R.L. - Via Bologna, 1 - Tel. +39 02.95039114 - Fax +39 02.95038908 - 20060 Bussero (MI) - Italia www.erbasrl.it


O

BAMBINI & NATURA

gni giardino, ma anche piccolo balcone, può contemplare una zona tutta dedicata alle coltivazioni e alle sperimentazioni dei bambini. Si tratta di un modo coinvolgente per farli crescere bene, sensibili alla natura, e per avvicinarli ‘empiricamente’ alla scoperta di tante utili informazioni sulla scienza, sulle piante e sugli animali. Per progettare il loro angolo, è bene capire meglio quali possono essere le piante che meglio si adattano ai loro desideri o inclinazioni. Affinché si interessino al giardinaggio, infatti, è essenziale scegliere specie che accendano la loro curiosità. Quali i requisiti di base? Velocità di crescita, dimensioni fuori dal comune o stranezza di forma, colori vivaci e profumi.

I fiori da piantare nel giardino dei piccoli Sperimentate con i bambini le emozioni della semina scegliendo piante che germoglino rapidamente, come il nasturzio, il girasole, i ravanelli. Minore sarà l’attesa e maggiore l’interesse, soprattutto se i progressi delle pianticelle si possono misurare quasi da un giorno all’altro. Le piante diventano amiche dei bambini, che imparano a conoscerle e averne cura, a capire come si sviluppano, quanto lavoro ci vuole per farle crescere... I bulbi a fioritura estiva sono un’ottima scelta: divertenti da piantare (in primavera, ben distanziati nelle aiuole oppure singolarmente in vasi di almeno 30 cm di diametro), calle, canne d’India, gigli e dalie chiedono solo acqua per crescere rapidi, regalando

GRANDI PIANTE per pICCOLI GIArDINIerI Piante giganti, strane, profumatissime: per coinvolgere i bambini nell’attività del giardinaggio è bene scegliere le specie più veloci, facili e accattivanti. Scopriranno che coltivarle è un bellissimo gioco... e lo scoprirete anche voi!

46


L’o non di g di c

Le PIante PIù SorPrendentI, facILI e beLLe Il regno vegetale offre piante adatte a soddisfare le esigenze dei bambini. Scegliendo specie lente a crescere o dallo sviluppo minuto si perderebbe facilmente la loro attenzione; specie impegnative li farebbero sentire frustrati e insoddisfatti. ecco allora una selezione di fiori facilissimi, ultrarapidi e capaci di attirare l’attenzione con le loro dimensioni straordinarie o i loro buoni profumi.

campioni di velocità. Perfette per i baby giardinieri impazienti! Il tagete, dai fiori giallo oro, è un’annuale tra le più rapide a fiorire: si semina direttamente in aiuola o in vaso e nel giro di 2 mesi regala fiori fino all’inverno; il coleus moltiplica velocemente le sue foglie coloratissime; la phlox è facile, graziosa e generosa di fiori a stella.

Profumatissimi, anche di cioccolata. Che sorpresa per il naso! La cosmea è un’annuale facile e veloce, che attira le farfalle: la varietà “Chocamoca” ha bellissimi fiori dal colore e dall’aroma irresistibile di cioccolato; il giglio di San Giovanni annuncia l’estate a giugno con un profumo dolce e inebriante; non può mancare un timo limone: è un vero piacere strofinare le foglioline per sprigionare quella fragranza così fresca e frizzante.

Questi sono dei giganti. Non c’è solo il girasole (che però non deve mancare nel giardino dei piccoli!): la dalia si alza fino a 2 m in alcune vigorose varietà con fiori enormi; la malvarosa, dalle grandissime corolle rosa raggiumge anche 3 m; la digitale si riempie di graziose campanelle e cresce a vista d’occhio fino a quasi 2 m. 47


magIca Luna neLLe nottI d’eState • Non trascurate di spiegare al vostro piccolo giardiniere lo stretto rapporto fra la luna le piante. Oggi il legame fra l’uomo e la natura si è affievolito e rischia di scomparire; insieme ai bambini cerchiamo di riscoprire questa simbiosi correlata ai ritmi degli ecosistemi naturali. • La luna, capace di muovere gli oceani provocando le maree, influisce in modo diretto e visibile sullo sviluppo dei germogli.

Il gioco del giardinaggio. Coltivando piante dallo sviluppo rapido e inatteso e fornendo attrezzi alla loro portata, si stimola il coinvolgimento dei piccoli.

fiori grandi e vistosi, dall’aspetto esotico, che danno grandi soddisfazioni ai ragazzi. Non dimenticate una piccola collezione di piante aromatiche, facilissime e fragranti: basilico, timo, menta sono disponibili anche con foglie colorate o aromi speciali (il basilico rosso, il timo all’ananas, la menta glaciale ecc.) Una pianticella che soddisferà i bambini sotto ogni aspetto è il nasturzio: rapidissimo nella nascita da seme e nella crescita, regala bei fiori gialli o arancio che si possono anche mangiare e sono ottimi nelle insalate estive. è importante che i bambini abbiano una dotazione di utensili adatti a loro: esistono svariati modelli di piccoli attrezzi fatti per le loro mani, spesso accattivanti nei colori e nel design. Non dimenticate di fornire ai baby giardinieri anche una bella lente di ingrandimento, che li affascinerà e li aiuterà a vedere piccole grandi meraviglie! Nasturzio

48

• Aiutate i bambini a sperimentare le differenze della semina di uno stesso tipo di ortaggio nelle quattro fasi lunari: crescente, piena, calante, nuova (cioè “nera” o assente, non visibile nel cielo); procurate loro un calendario che riporti il simbolo delle fasi lunari nell’arco del mese e invitateli a tener conto dei giorni impiegati per far emergere dal suolo il germoglio. L’effetto è maggiormente visibile con semi che nascono in pochi giorni, come le lattughine da taglio e il rapanello. • La maggior parte degli ortaggi si semina in luna crescente, ma alcuni, come aglio e cipolla, vanno seminati in luna calante, che concentra in basso, nel bulbo che si forma nel suolo, le energie nutritive. • Le bulbose da fiore e le piante da aiuola vanno trapiantate con luna crescente; le potature si effettuano preferibilmente in luna calante, perché il taglio cicatrizza meglio e più rapidamente.


49


DALLE AZIENDE

IDEE E NOVITà Prodotti, servizi e soluzioni che rendono più facile e piacevole vivere nel verde e curare le piante e i giardini Attrezzi da taglio VERDEMAX: per lavorare meglio! • La salute e la cura delle piante dipendono in buona parte da una potatura fatta bene, con l’attrezzo adatto. Verdemax ha progettato e realizzato una linea di attrezzi da taglio: troncarami, tagliasiepi, forbici, seghetti e coltelli, dedicata sia al professionista che all’hobbista. La linea prevede teste di taglio in acciaio di alta qualità; manici in alluminio per PROTEZIONE garantire maggiore leggerezza; una particolare sagoma MANUTENZIONE 2013 (Registered Community Design) che assicura grande resistenza allo sforzo e un’impugnatura ergonomica con la superficie in materiale plastico soft per un ottimo “grip” quando si stringe l’attrezzo tra le mani. Prodotti di elevata qualità, per potature sempre perfette. • Il nuovo tagliasiepi Verdemax è ergonomico e leggero. Rende facile e preciso il taglio. È disponibile in modelli con lame ondulate o dritte, manici in alluminio per garantire maggiore leggerezza e un’impugnatura con la superficie in materiale plastico soft (PVC, ABS o legno). • Per soddisfare tutte le esigenze di taglio, Verdemax ha messo a punto una gamma di troncarami di alta qualità e dal design innovativo, che rispondono alle esigenze hobbistiche come a quelle professionali. Ergonomici e leggeri, in acciaio teflon, hanno manici in alluminio e impugnatura in materiale morbido (PVC, ABS o legno). Scopri la linea completa visitando www.verdemax.it

50

ORTODOMESTICO CIFO per ortaggi sani e vigorosi • Trapianto e semina, crescita, maturazione, azione rinverdente e azione qualità: sono gli obiettivi dell’innovativa linea OrtoDomestico Cifo, per coltivare facilmente e con gusto l’orto sul balcone o in giardino. Prodotti di alta qualità per nutrire e fornire gli integratori di base, facili da usare e in confezioni ideali per uso hobbistico. • La linea OrtoDomestico, consentita in agricoltura biologica, nasce per rendere facile e divertente la cura delle piante da orto, ottimizzando lo sviluppo, favorendo l’accrescimento e migliorando sapore e aroma; la linea è completata da due preparati specifici contro gli ingiallimenti fogliari e gli imbrunimenti o marciumi. Info: www.cifo.it


Nuove idee IN BALCONE con Urban Green Revolution! Vasi Home Allotment

• Un bel davanzale può essere valorizzato da un vaso particolare, dal sapore rustico, anche in pieno centro città. Urban Green Revolution, innovativo concept lanciato dal team Smart Garden, propone una ampia gamma di soluzioni per permettere a chiunque di portare del verde in città; tra queste troviamo gli HOME ALLOTMENT, vasi in tessuto/non tessuto dotati di una copertura in salice intrecciato, dalle dimensioni variabili, che consentono di coltivare dalle erbe aromatiche ad un vero e proprio orto in miniatura.

Mini set Grow your own

• Da oggi anche voi potete coltivare ortaggi o piante aromatiche sul balcone o terrazzo. GROw yOUR OwN è un set modulare della linea di vasi olandesi Elho, composto da 3 piccole serre dal design accattivante, a cui si aggiunge un vassoio (60x42cm) per lavorare con la terra senza sporcare il banco di lavoro o il balcone. Basilico, insalate, peperoncini ed erbe aromatiche saranno a portata di mano con la soddisfazione di aver prodotto ortaggi sicuri e a km 0. Coltivate la passione!

Distribuiti da Smart Garden, Milano, www.smartgarden.it

nasce URBAN GREEN REVOLUTION, il primo concept che consente a chi vive in una metropoli di realizzare e coltivare un orto nel proprio ambito abitativo. In modo facile e naturale. URBAN GREEN REVOLUTION: una svolta nel segno dell’ecosostenibilità, eleganza del design, dello sfruttamento intelligente dello spazio, e del biologico.

pensiamo sostenibile, pensiamo verde Smart Garden srl 20132 Milano - Italy - Via Feltre, 32 - Tel. +39 02 422 97 837 - Fax +39 02 477 15 281 - www.smartgarden.it - info@smartgarden.it


C’è aria di PRIMAVERA • Intorno a noi esplode la primavera (finalmente) e dopo tanta attesa c’è voglia di circondarsi di fiori, colori, sapori che parlano di rinascita ed energia nuova.

1

1. Un bouquet variopinto. Al centro della tavola protagonisti non possono essere che i fiori di stagione, i più belli dell’anno: rose e peonie sono così appariscenti che basta raccoglierle in un semplice cestino e fanno già un figurone. 2. Merenda all’aperto. Anche i muffin rivendicano un’allure primaverile: ricopriteli di glassa colorata (basta aggiungere alla ricetta base qualche goccia di colorante alimentare) e decorateli con fiorellini di zucchero. 3. I fiori in testa. Un giro di rafia e un bel fiore colorato di stoffa, un punto di colla et voilà, il cappello di paglia diventa un accessorio romantico e chic.

1 2

4. Colore e fantasia. Bando ai soliti vasi, utilizzate qualcosa di allegro e colorato come contenitore per i vostri fiori recisi: un innaffiatoio smaltato completa a meraviglia il bouquet di tulipani.

3

4

L’ARTE DI VIVERE 52

www.natuweb.it


nuova dEstInAzIonE d’Uso • Il recupero creativo può consentire di arredare il giardino sfuggendo da ogni omologazione. • Per cominciare, salite in soffitta o recatevi a un mercatino delle pulci con occhi nuovi. Un vecchio vaso, un secchio dismesso, un innaffiatoio, una cassetta per la frutta: sono tanti gli oggetti che chiedono solo di essere ridipinti per rinascere in nuove forme. • Un vaso vuoto, con un foro sul fondo, diventa la conca di un’originale fontana (in basso); un vecchio secchio di zinco ha quel dal sapore provenzale che lo rende il portavaso ideale per una lavanda (in basso); una gabbietta d’antan per canarini (a destra) è un raffinato contenitore da appendere con una piantina stagionale.

Amore e fortuna: regaliamo PEonIE E lIllà • Volete dichiarare amore e affetto ma siete stanchi di farlo con le solite rose? Questa stagione offre magnifiche alternative. Venerata in Oriente e impiegata spesso in occasione dei matrimoni, la peonia è considerata portatrice di fortuna e di un’unione felice, incarna prosperità e pace, affetto e amore, romantico con le peonie rosa, passionale con quelle rosse. Utilizzato tradizionalmente nelle cerimonie nuziali e nei battesimi, il lillà è simbolo di purezza, giovinezza, nascita e freschezza di sentimenti; la leggenda narra che le fate amino vivere tra i fiori di lillà e che questa pianta allontani gli spiriti

la bicicletta floreale Dedicata agli amanti appassionati di fiori e natura, questa deliziosa creazione si chiama “Two nuns bicycle’’ ed è stata ideata dall’eclettico artista britannico Ron Arad. Le ruote a forma di orchidea sono in acciaio e garantiscono alla struttura flessibilità, leggerezza e capacità di ammortizzare gli urti. Info: www.ronarad.co.uk

53


l’aRtE dI VIVERE

la luce nel FIoRE • Si chiama tulip ed è un’allegra lampada floreale da interni e da esterni, proposta in tanti colori e in dimensioni piccole da tavolo (S) e grandissime come arredo e illuminazione per il giardino (XL). Info: Myyour, www.myyour.eu

2013, un secolo di CHElsEA • Nato nel 1913 sotto l’egida della prestigiosa Royal Horticultural Society (celebre istituzione di orticultura britannica), il Chelsea Flower show è diventato uno degli eventi più attesi e celebrati al mondo. Dai suoi esordi, lo show è cresciuto da 244 espositori ad oltre 500, e oggi attira qualcosa come 161.000 visitatori.

dalle MElE, fiori e sapori creativi • In aprile e maggio lo spettacolo della fioritura dei meli colora la Valle dell’Adige: migliaia di fiori bianchi annunciano la nascita delle succose mele coltivate dai 5.200 soci del Consorzio VoG e certificate “Mela Alto Adige IGP”, riconoscimento che sancisce il legame dei frutti con il territorio. • da uno dei più profondi conoscitori dei sapori e della cucina dell’Alto Adige, lo chef Martin lercher della scuola Emma Hellenstainer di Bolzano, arriva una ricetta per utilizzare le mele in modo sfizioso, creativo e salutare: l’insalata di mele e carote con schiuma di yogurt. • Per prepararla, affettate 3 mele, irroratele con succo di limone, unite 3 carote affettate, 40 g di uvetta e 20 g di pinoli tostati. Condite con succo d’arancia, sale, pepe, zucchero e olio di semi di vinacciolo. Per la schiuma di yogurt, mescolate 125 g yogurt bianco con 1 cl di miele, 20 ml latte, 20 ml succo di mela, succo di limone, sale e pepe, e formate una schiuma con un frullatore a immersione.

54

• In un secolo di vita, il Chelsea Flower show ha registrato mutamenti radicali nelle mode del giardinaggio, con una gamma di stili che va dall’arte del paesaggio arabo ai giardini australiani, dagli spazi bonsai giapponesi fino a vere bizzarrie, come un giardino-piramide alto 25 metri! • Oggi, il Chelsea Flower show rimane l’evento più importante del calendario non solo verde, ma anche sociale: un evento fashion, dove i cappelli e gli abiti sono ammirati tanto quanto i fiori, dove capita di essere immortalati dalla BBC durante le continue riprese, di incontrare cantanti e attori e, naturalmente, sua maestà la Regina Elisabetta, che non disdegna mai di presenziare. Quest’anno, inoltre, la famiglia reale è presente anche in gara: l’ente di beneficenza Sentebale del Principe Harry, infatti, esporrà un giardino di ‘nontiscordardimé’ per promuovere l’attività dell’ente in favore dei bambini del Lesotho. • Affrettatevi perché i biglietti (pur costosissimi) vanno letteralmente a ruba: l’appuntamento è nei giardini del Chelsea Royal Hospital di Londra dal 21 al 25 maggio. Info: www.rhs.org.uk


Naturen nel rispetto della natura

Informazione pubbliredazionale

Ital agro pensa a chi desidera ortaggi a km zero e piante rigogliose nel rispetto della natura

Negli ultimi anni la domanda di prodotti biologici per la cura delle piante sta crescendo anche tra i consumatori italiani. Una maggiore attenzione alla salute, alla qualità della vita e alla tutela dell’ambiente spinge a orientarsi verso criteri di ecocompatibilità, tanto nella coltivazione di orto e frutteto quanto nel giardinaggio, che si fa più responsabile e sostenibile. Da sempre molto attenta alle esigenze e alle nuove sensibilità dei consumatori hobbistici, ITAL-AGRO, società conosciuta dagli appassionati del verde per l’ampia gamma e qualità dell’offerta (agrofarmaci, biocidi, concimi, sementi e terricci), ha recentemente arricchito il proprio catalogo per la difesa delle colture orto-frutticole e ornamentali con una completa linea biologica riconoscibile sotto il marchio NATUREN. La linea NATUREN offre agli appassionati del verde particolarmente sensibili ai temi ambientali una gamma completa di concimi, terricci ammendanti, fitofarmaci per la difesa da funghi, insetti, acari, utilizzabili in agricoltura biologica. Ecco qualche esempio. • CONCIME LIQUIDO ORTICOLE, l’ultima novità della gamma Concimi Liquidi Naturen, è composto da matrici organiche pregiate con aggiunta di elementi nutritivi di base, utili a favorire la crescita e il miglioramento della qualità degli ortaggi, in terra e in vaso. La gamma concimi è completata da granulari, pellettati, terriccio ammendante.

Nella gamma insetticidi, alcune interessanti novità:

• OIKOS ha come principio attivo un estratto dei semi della pianta tropicale Azadirachta indica, capace di alterare l’attività ormonale di sviluppo degli insetti, creando disappetenza degli stessi e un effetto di repellenza che li tiene lontani dagli ortaggi, dai frutti, da siepi e piante ornamentali. • BIODAST è l’unico insetticida a base di piretro naturale autorizzato per il pratico uso in polvere a pronto utilizzo. • BIOLID UP, a base di oli minerali ad elevata insulfonabilità (caratteristica che lo rende classificabile come green oil), è particolarmente indicato contro cocciniglie, psille e acari. Tra gli insetticidi e i fungicidi troverete anche i classici principi attivi da agricoltura biologica, riproposti in formulazioni altamente innovative come AGRO-PyR (piretro naturale), Bordoram 20wg (poltiglia bordolese a base rame essiccato),Tiosol 80WG (zolfo puro esente da selenio sotto forma di granuli disperdibili in acqua).

NATUREN KB è un marchio distribuito da ITAL-AGRO Ital-Agro Srl www.ital-agro.it


Per gli amici A QUATTRO ZAMPE • Affetto e tenerezza, gioco e divertimento, attenzione e responsabilità: un animale che entra in famiglia porta con sé una ricchezza di emozioni e sentimenti nuovi, preziosi per i bambini, ma anche per gli adulti. Accarezzare gli animali, giocare insieme a loro, prendersene cura sono gesti importanti, che aiutano i bambini a crescere, a vivere in armonia e a capire il mondo che li circonda.

• Questa gardenia esotica è stata importata negli Stati Uniti e in Europa ma per la sua produzione a scopo industriale occorrono condizioni climatiche che solo le sperdute e meravigliose isole polinesiane possono offrire. Oggi la coltivazione è concentrata soprattutto a Tahiti e nelle Isole Cook.

19F 99

S. Pareschi

capire e ama

L. Lombroso

ni amici fedeli e compag noi possono essere vivono vicino a nti per consolidare Gli animali che e sono importa a capire la natura e della sicurezza. di giochi, ci aiutano nto della responsabilità nei bimbi il senso ss, invitano al movime antistre i prezios vita agiscono come o l’amore per la E anche sugli adulti sedentaria; riattivan a dire no alla vita iche e per gli anziani. fisico, al gioco, disabilità psicofis nsabili per chi ha ea e sono quindi indispe contribuisce a trovare gatti o altri animali oni in cani, di condizi za le opportune In famiglia la presen a patto di creare e voglia di vivere, ento, sicurezza. conservare allegria spazio, divertim re i cui possano avere , come avvicina gli amici animali come scegliere re in allegria. convive e aiuta a capire per ni manual Questo trovare le soluzio esperienza e come vita con i bimbi, bambini a questa “pet” adatti alla dei più comuni animali. tato da schede della natura e degli mondo Il volume è comple al e visite di mete per viaggi e da un elenco

re gli anim

zo, giardino con

In casa, terraz

ali, vivere con

i nostri amici

ioli Cuccim al i e an

u 14,00

BENESSERE & VITALITÀ

www.natuweb.it

56

loro

e compagni di

o Lorena Lombros Simona Pareschi

ma e Papà

• Il tiaré è una delle componenti dell’olio di monoi, insieme all’olio di cocco macerato; questo antichissimo rimedio naturale trova impiego nella cura della pelle, per favorire l’abbronzatura e idratare in profondità. Le popolazioni maori utilizzano l’olio di monoi anche per scopi terapeutici, contro le affezioni bronchiali e i mali muscolari.

• Per capire meglio come scegliere bene l’amico da introdurre in famiglia è di aiuto il manuale “Cuccioli e animali con Mamma e Papà”, ed. San Paolo, unitamente a una visita inmaun li Cuccioli e ani à Mamma e Pap buon garden center con con reparto pet, dove il personale potrà dare consigli utili sia sull’animale che su tutto ciò che occorre per farlo vivere bene.

ali con Mam

• La gardenia di Tahiti, Gardenia tahitensis, può essere protagonista del nostro benessere estivo: emblema nazionale della Polinesia francese, questo fiore profumatissimo è noto anche come “tiaré” dal nome popolare della pianta nella lingua maori.

Cuccioli e anim

La GARDENIA POLINESIANA per un’ABBRONZATURA perfetta

• La conoscenza e il rispetto per gli animali, unito, ove possibile, alla convivenza e alla condivisione di cure e attenzioni, comporta uno stile di vita appagante, molto divertimento e, cosa davvero importantissima, una forte complicità con i piccoli e i ragazzi. Complicità che va letta come adesione a valori condivisi e base di un rapporto di comunicazione che, pur nelle normali difficoltà della vita, rimane lo strumento per una solida e serena vita familiare.

vita


Frutti rossi: ottimi ANTIOSSIDANTI • Ci aiutano a invecchiare sani, combattono malattie terribili come i tumori e le patologie vascolari, e sono “gratis”: ecco le medicine naturali più importanti, gli antiossidanti. Questo vasto gruppo di sostanze, in grado di neutralizzare i radicali liberi e proteggere l’organismo dalla loro azione negativa, è presente in molti frutti rossi dell’estate (fragole, ciliegie, prugne, ribes, lampone...) • Vale davvero la pena di accogliere questi frutti in giardino o in terrazzo, coltivandoli sia per il loro sapore che per le proprietà nutrizionali e terapeutiche; possono crescere anche in grandi vasi, regalando un effetto estetico non trascurabile.

Qui ci vuole LA CAROTA • La carota è famosa per il contenuto in vitamina A, preziosissima per la salute dei tessuti e dell’organismo: non va però assunta in eccesso, perché si accumula nel tessuto adiposo, provocando fenomeni di intossicazione. Con la carota il rischio non sussiste, perché si ingerisce un precursore, il betacarotene, che nell’organismo viene trasformato in vitamina A quando serve, oppure, se non ce n’è bisogno, viene espulso senza accumulo. La carota è amica della pelle: grazie a lei, piccoli e grandi problemi che interessano la nostra barriera verso l’esterno si risolvono in tempi rapidi. In qualsiasi modo venga applicata è efficace: cruda a fette, grattugiata, in succo (o frullato) da utilizzare subito, oppure lessata e schiacciata a mo’ di purea; si stende tiepida o fredda direttamente sulla cute (salvo diversa indicazione); si toglie con acqua tiepida. • Scottature di qualunque natura: applicate per 15 minuti, con interposizione di una garza, un cataplasma di polpa cruda grattugiata; ripetere 3-4 volte al giorno fino a scomparsa del problema. • Se la pelle è grassa: stendete la polpa cruda e grattugiata, per 15 minuti, 2 volte a settimana. • Contro i foruncoli: applicate la polpa cruda e grattugiata, per 20 minuti, 3 volte a settimana. • Antirughe: spalmate la polpa cotta e schiacciata, per 20 minuti, 1 volta a settimana. • Per nutrire la pelle arida: usate la polpa cotta e schiacciata ancora calda, con interposizione di una garza e tenete sull’epidermide finché si raffredda; l’impacco rende la pelle morbida e vellutata.

Più pomodori, meno GRASSI nel sangue • Sono i soliti giapponesi ad aver scoperto una virtù importante dell’italianissimo pomodoro, che ormai in tutto il mondo, nonostante sia di origine americana, viene associato alla celebre dieta mediterranea. Una recente ricerca ha scoperto che il licopene, sostanza contenuta nel pomodoro, aiuterebbe a regolarizzare l’attività del fegato e a rinforzare le ossa, controllando il livello di grassi nel sangue. L’assunzione regolare, associata a uno stile di vita sano, potrebbe dunque essere un’arma in più nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’obesità, che oggi anche in Italia colpisce in modo crescente bambini e adolescenti.

57


bEnEssERE & VITALITÀ

In BICICLETTA per essere felici

PIANTE che aiutano LE PIANTE • Alcune piante aromatiche hanno significative proprietà come “farmaci per le piante”: l’effetto si ottiene spesso semplicemente piantando queste specie vicino a quelle che vogliamo proteggere nell’orto, nel frutteto e nelle bordure da fiore. In alternativa, si utilizzano decotti e macerati a base di erbe per trattamenti preventivi o curativi. • Fra le più efficaci ci sono l’aneto, la salvia, il rosmarino, il coriandolo e il tagete, che sono capaci di proteggere le colture da parassiti quali dorifora della patata, cavolaia, mosca della carota, chiocciole e limacce, coccinella del melone, ragnetti, bruchi e verme delle mele. Il tagete è valido anche per scoraggiare nematodi, afidi, coleotteri. • Aglio e cipolla liberano nell’aria composti volatili a base solforata che allontanano parecchi parassiti e agenti di funghi. Irrorazioni con decotti e macerati di aglio e cipolla svolgono un’azione repellante verso diversi ditteri. Un’ottima consociazione si ottiene interrando l’aglio ai piedi di una rosa: le radici delle rose assorbono una sostanza, contenuta nell’aglio, che si rivela un insetticida efficacissimo contro gli afidi. Non temete che l’odore acre dell’aglio possa rovinare il sublime profumo della rosa: al contrario, pare renderlo ancora più intenso.

• E’ una fortuna che la moda stia dilagando: la bici sta diventando il mezzo di trasporto preferito per un numero crescente di persone. Pratica ed ecologicamente corretta, è anche molto salutare. • Pedalare è il modo migliore per mantenere una buona forma fisica: oltre a tonificare i muscoli di gambe e glutei, stimola la capacità polmonare e fortifica il cuore, abbassa la pressione, riduce il colesterolo nel sangue ed è adatta proprio a tutti, dai bambini agli anziani. • La bici è anche un modo divertente per perdere peso: procedendo a un buon ritmo si bruciano almeno 400 calorie all’ora. • Non solo: pedalare libera molte endorfine, i cosiddetti ‘ormoni del benessere’ che aiutano a ritrovare energia e buonumore e ad abbassare i livelli di ansia e di stress.

M

Y

CM

MY

CY

QUINTESSENZA erbe, spezie e antichi saperi • Nel chiostro dell’antico monastero di San Pietro, a Savigliano (CN), sapienti monaci coltivarono per secoli erbe aromatiche e curative. I religiosi andavano a raccoglierle sui monti, per poi distillarle, essiccarle e trasformarle in essenze portentose. Cinque erano i passaggi per giungere al prodotto puro, quasi celestiale, e da qui deriva il termine per indicare qualcosa di superlativo: QuintEssenza. • Il 19 maggio la manifestazione QuintEssenza ridona vita a questo antico patrimonio, mettendo in mostra erbe, spezie e fiori dalle potenti virtù, essenze e prodotti biologici. Troverete tutto ciò che riguarda il benessere, la cosmesi naturale, l’aromaterapia, l’arredamento naturale e tante idee di giardinaggio e artigianato. Info: www.entemanifestazioni.com/quintessenza

RIMEDI nATURALI 58

C

CMY

K


I consigli pratici del Dottor Zapi

GLI INSETTICIDI ”FACILI”

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

SCATENA LA CRESCITA DELLE TUE PIANTE Se vuoi scatenare la crescita dei tuoi fiori o delle piante di tutte le specie già dopo la prima applicazione, prolungare l’azione nutritiva, attivare le auto-difese contro le avversità ed ottenere fiori più colorati e raccolti più abbondanti, ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO è la risposta alle tue esigenze. Un concime completo di ogni elemento nutritivo necessario, con una composizione bilanciata ed arricchita di sostanze naturali. ZAPI SUPER NUTRIMENTO LIQUIDO Flacone 1 lt - Prezzo consigliato: 8,90 €

ZAPI AFIDI COCCINIGLIE PRONTO USO & ZAPI INSETTICIDA MULTINSETTO PRONTO USO sono i prodotti ideali per chi desidera eliminare con successo gli insetti più dannosi per i fiori e le piante ornamentali: afidi, mosche bianche, bruchi, cocciniglie, ecc. non hanno più scampo. Preparati in forma “pronto uso”, non è necessaria alcuna fatica perché l’insetticida è già dosato in acqua entro il vapo-no gas: basta agitare energicamente e spruzzare sulla vegetazione. ZAPI AFIDI COCCINIGLIE PRONTO USO Vapo no-gas 500 ml – Prezzo consigliato: 7,80 € / Vapo no-gas 1 lt – Prezzo consigliato: 9,50 € ZAPI INSETTICIDA MULTINSETTO PRONTO USO - Vapo no-gas 500 ml – Prezzo consigliato: 7,80 € ZAPI AFIDI COCCINIGLIE PRONTO USO - Afloor Pronto Uso Reg. n. 15255/PPO del 23.01.2012 e ZAPI INSETTICIDA MULTINSETTO PRONTO USO - Cip Reg. n. 14724/PPO del 23.10.2009, sono prodotti fitosanitari per piante ornamentali. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità di impiego sulla confezione. Conservare fuori dalla portata dei bambini.

IL DISERBO IN DUE MOSSE Per dare scacco matto alle malerbe ora bastano due semplici mosse: • ZAPI DISERBO TOTALE PRONTO USO l’erbicida totale in grado di eliminare con un solo trattamento le malerbe seccandone anche le radici. • ZAPI DISERBO PRATO PRONTO USO l’erbicida innovainnova tivo concepito per la pulizia dei giardini, in grado di eliminare le più comuni infestanti a foglia larga. ZAPI DISERBO TOTALE PRONTO USO Vapo no-gas 500 ml – Prezzo consigliato: 7,80 € ZAPI DISERBO PRATO PRONTO USO Vapo no-gas 500 ml – Prezzo consigliato: 7,80 € ZAPI DISERBO TOTALE PRONTO USO - Rapido pronto uso Reg. n. 15506 del 26.11.2012/PPO e ZAPI DISERBO PRATO PRONTO USO - Dicotex RTU Reg. n. 15057/PPO del 18.10.2011, sono prodotti fitosanitari per piante ornamentali. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità di impiego sulla confezione. Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Informazione Pubblicitaria

Richiedi la guida:

I Consigli pratici del Dottor Zapi al numero

I prodotti Zapi sono in vendita nei negozi specializzati: consorzi, rivendite agrarie e garden center. Per conoscere il punto vendita più vicino collegati a www.zapigarden.it oppure chiama il numero 049-9597777

049 9597777 oppure collegati a

www.zapigarden.it

Seguici su


Giardino di Derreen

gIardInI TropICalI sull’oceano

Cervia, la CITTà-gIardIno 2013 • Considerata tra le più importanti manifestazioni dedicate all’architettura del verde, la manifestazione ora conosciuta come “Cervia Città Giardino” è arrivata alla 41° edizione. Anche per il 2013 artisti, tecnici e architetti del verde in rappresentanza di 50 città ed enti italiani e stranieri si incontrano per trasformare le aiuole e i giardini delle località di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata in vere e proprie opere d’arte, dando vita a una grande mostra en plein air, oggi la più importante in Italia di questo genere. La mostra floreale a cielo aperto viene mantenuta e curata per tutta la durata della stagione estiva dal Servizio Verde del Comune di Cervia.

• lungo la ventosa costa atlantica dell’Irlanda si affacciano alcuni dei paesaggi più celebri d’Europa, collegati da leggendari percorsi stradali come il ring of Kerry o, poco più a nord, l’anello lungo la penisola di dingle. Qui il paesaggio costiero, selvaggio e spettacolare, è diventato celebre grazie a film famosi (“la figlia di ryan” con Sarah Miles, “Cuori ribelli” con la coppia Cruise-Kidman) e grazie alla curiosa presenza del delfino Fungie che da 30 anni si avvicina alle imbarcazioni che percorrono la baia, gioioso e amichevole. • la zona è ricca di giardini visitabili, come Ilnacullin sull’isoletta di garnish, con la sua vegetazione subtropicale: qui il clima umido e fresco, con scarsa differenza fra l’estate e l’inverno, consente lo sviluppo di piante straordinarie come le felci arboree. Una bella idea per una vacanza all’insegna del benessere e della natura. Info: Turismo Irlandese, www.irlanda.com

• La visita può comprendere anche un vero gioiello, la “Casa delle farfalle” a Milano Marittima, ricca di creature alate tropicali. Info: www.turismo.comunecervia.it

Giardino di Ilnacullin

VERDEUROPA TURISMO & GIARDINI www.natuweb.it

60


VERDEUROPA

giardini senza la notte: la Svezia a inizio estate • la costa occidentale svedese è stata scelta dall’autorevole Cnn Travel come una delle ultime grandi aree di natura incontaminata al mondo. La costa del Bohuslän, lungo il perimetro della Svezia occidentale, è al settimo posto della lista fra i 10 gioielli naturali del nostro Pianeta. “Se ci si ritrova a fantasticare di scivolare silenziosamente sull’acqua a bordo di un kayak, campeggiare su spiagge deserte, godersi il sole di mezzanotte, avvistare foche, passeggiare fra alberi e fioriture e impregnarsi dello spirito del mare…qui non manca questo genere di esperienze.” Questa la recensione di CNN Travel. • L’arcipelago del Bohuslän, composto da circa 8000 isole e isolette disseminate dalla bella città di Göteborg verso Nord fino alla frontiera norvegese, attrae i visitatori con le sue interminabili scogliere di granito e il mare calmo, frutti di mare freschissimi, incantevoli piccoli villaggi di pescatori, regate, gite in battello; e ancora gite in bicicletta su isole rese totalmente pedonali e ricche di giardini e di flora locale, safari ai crostacei ed escursioni al primo parco nazionale marino della Svezia. Tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate il sole di mezzanotte rende assolutamente unica questa esperienza nel segno dell’immersione della natura. Info: Visit Sweden Italia, www.visitsweden.com

SICIlIa, tra mare e giardini da scoprire • la bellissima isola di Sicilia offre molte meraviglie da scoprire: una di queste è l’oasi di Vendicari, un tratto di costa con lagune salmastre ricche di vegetazione e popolate da una straordinaria fauna avicola: qui vive il cavaliere d’Italia, a grave rischio di estinzione, insieme ad aironi cenerini, garzette, cicogne e fenicotteri. Info: http://www.oasivendicari.net/ • Tra le numerose altre cose da vedere in Sicilia ci sono numerosi giardini visitabili, tra Palme nel Giardino del Biviere cui quello di Villa Trinità a Mascalucia, con una straordinaria collezione di piante tropicali (www.aziendatrinita.com), creato e curato con grande passione e competenza da Salvatore Bonajuto con la moglie Marina, e il Giardino del Biviere, realizzato dalla principessa Miki Borghese che ancora oggi vive qui, custode del suo gioiello e pronta a raccontarlo con passione ai visitatori (www.ilgiardinodelbiviere.it). Altre mete verdi siciliane sono raccolte nel portale www.grandigiardini.it. Giardino di Villa Trinità

Il giardino nel cuore dell’atlantico • Si chiama “Terra Nostra” ed è il giardino più occidentale d’Europa: si trova infatti nell’isola di San Miguel, arcipelago delle Azzorre, a metà strada fra il Portogallo e la costa degli Stati Uniti. In questa isola dominata dai vulcani attivi, ricca di geyser e di acque termali, il giardino, oggi di pertinenza dell’omonimo grazioso hotel, offre ai visitatori uno stupefacente campionario di piante tropicali qui collezionate dai proprietari nel corso di oltre 150 anni. La visita può comprendere un piacevole bagno nella grande vasca di acque calde, di colore rosso intenso: un’esperienza assolutamente piacevole e terapeutica per la salute della pelle. Info: Turismo Isole Azzorre, www.visitazores.com

61


I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / produzione

SCELTA NATURALE

ALCE SRL 42045 Luzzara RE Tel. 0522 976798 info@alceweb.com www.alceweb.com

AZ. AGR. ORTO MIO 47100 Forlì FC Tel. 0543 799097 info@ortomio.it www.ortomio.it

BLUMEN SRL 29100 Località Le Mose PC Tel. 0523 573260 blumen.info@blumen.it www.blumen.it

CIFO SPA 40016 San Giorgio di Piano BO Tel. 051 6655511 info@cifo.it www.cifo.it

CLABER SPA 33080 Fiume Veneto PN Tel. 0434 958836 info@claber.com www.claber.com

COMPO AGRO SPECIALITIES SRL 20811 Cesano Maderno MB Tel. 0362 512.1 www.compo-hobby.it info.compo@compo.com

DEROMA SPA 36034 Malo VI Tel. 0445 595311 info@deromagroup.com www.deromagroup.com

DI MARTINO SPA 36065 Mussolente VI Tel. 0424 8788 dimartino@dimartino.it www.dimartino.it

ERBA SRL 20060 Bussero MI Tel. 02 95039114 erba@erbasrl.it www.erbasrl.it

ESChER SRL 20873 Cavenago Brianza (MB) Tel. 02 95339216 info@escher.it www.escher.it

EUROEQUIPE SRL 40056 Crespellano BO Tel. 051 734808 hidroself@hidroself.it www.hidroself.com - www.sandokan.com

EURO3PLAST SPA 36021 Ponte di Barbarano VI Tel. 0444 788200 info@euro3plast.com www.euro3plast.com

EXEL GSA 69653 Villefranche Cedex - Francia Tel. 0033 4 74624848 exelgsa@exelgsa.com www.exelgsa.com

FERRARI GROUP SRL 43022 Basilicagoiano PR Tel. 0521 687125 info@ferrarigroup.com www.ferrarigroup.com

FERTIL SRL 24050 Calcinate BG Tel. 035 4423299 info@fertil.it www.fertil.it

FISKARS ITALY SRL 23862 Civate LC Tel. 0341 215111 info@fiskars.it www.fiskars.it

FLORAGARD VERTRIEBS GMBh 26135 Oldenburg - Germania Tel. 0049 441 2092187 sassi@floragard.de www.floragard.com

FRANChI SEMENTI SPA 20123 Milano MI Tel. 035 526575 info@franchisementi.it www.franchisementi.it

GF SRL 42015 Correggio RE Tel. 0522 637301 info@g-f.it www.g-f.it

GUABER SRL 40033 Casalecchio di Reno BO Tel. 051 9961111 info@guaber.com www.guaber.com

hUSQVARNA ITALIA SPA 23868 Valmadrera LC Tel. 034 1203111 www.gardena.com www.mcculloch.com

ITAL-AGRO SRL 26857 Salerano sul Lambro LO Tel. 0371 71090 ital-agro@ital-agro.it www.ital-agro.it

NICOLI SRL 36070 Brogliano VI Tel. 0445 947344 info@nicoli.com www.nicoli.com

ORVITAL SPA 20019 Settimo Milanese MI Tel. 02 3355591 info.orvital@orvital.it www.orvital.it

OXADIS SA 26100 Cremona CR Tel. 0372 41279 oxadis@tin.it www.vilmorin-jardin.fr

PLASTECNIC SPA 23888 Perego LC Tel. 039 5311271 plastecnic@plastecnic.it www.plastecnic.it

PROMOSEEDS ITALIA SRL 47023 Pievesestina di Cesena FC Tel. 0547 313796 info@promoseedsitalia.com www.promoseedsitalia.com

RAMA MOTORI SPA 42100 Reggio Emilia RE Tel. 0522 481111 verdemax@rama.it www.verdemax.it


www.promogiardinaggio.org

produzione

Dom Sementi

SDD SPA 33050 Mortegliano UD Tel. 0432 760442 F info@sementidotto.it www.sementidotto.it

servizi

I SOCI DI PROMOGIARDINAGGIO / distribuzione

TENAX SPA 23897 Viganò LC Tel. 039 92191 customer.service@tenax.net www.tenax.net

SONAFLOR GROUP 37060 Sona VR Tel. 045 6081462 info@sonaflor.com www.sonaflor.com

SMARTGARDEN SRL 20132 Milano (MI) Tel. 02 422 97 837 info@smartgarden.it www.smartgarden.it

TERCOMPOSTI SPA 25012 Calvisano (BS) Tel. 030 9968101 (r.a.) informazioni@tercomposti.com www.tercomposti.com

CENTRO DEL VERDE TOPPI SRL 21040 Origgio VA Tel. 02 96732323 market@toppi.com www.toppi.com

CENTRO VERDE GIOVANNELLI SRL 54100 Massa MS Tel. 0585 250318 massa@centroverdegiovannelli.it www.centroverdegiovannelli.it

GIARDINIA SCARL 20049 Concorezzo MB Tel. 039 6042136 info@giardinia.it www.giardinia.it

SELF SRL 10040 Rivalta di Torino TO Tel. 011 3996200 info@selfitalia.it www.selfitalia.it

VALAGRO SPA 66041 Atessa Ch Tel. 0872 8811 info@valagro.com www.valagro.com

TELCOM SPA 72017 Ostuni BR Tel. 0831 348111 telcom@telcomitalia.it www.telcomitalia.it

VIGORPLANT ITALIA SRL 26861 Fombio LO Tel. 0377 430345 info@vigorplant.it www.vigorplant.it

CENTRO GIARDINAGGIO SAN FRUTTUOSO SAS 20052 Monza MB Tel. 039 742102 info@giardinaggiosanfruttuoso.it www.giardinaggiosanfruttuoso.it

PERAGA SRL 10010 Mercenasco (TO) Tel. 030 9968101 (r.a.) web@peraga.it www.peraga.it

ZAPI INDUSTRIE ChIMIChE SPA 35026 Conselve PD Tel. 049 9597777 dottorzapi@zapi.it www.zapigarden.it

GARDEN TEAM 37010 Pastrengo VR Tel. 045 6770551 info@gardenteam.biz www.gardenteam.biz

SOCIETà AGRICOLA DEL LAGO SRL 21100 Varese VA Tel. 0332 320788 giacomo@agricoladellago.it www.agricoladellago.it

VIRIDEA SRL SOCIETà AGR. 20090 Cusago MI Tel. 02 90390787 info@viridea.it www.viridea.it

GRUPPO EDITORIALE COLLINS SRL 20141 Milano MI Tel. 02 8372897 greenline@netcollins.com www.netcollins.com www.mondopratico.it

ESPRIThB 20123 Milano MI Tel. 02 43982872 info@esprithb.it www.esprithb.it

FLOWERPASSION 21046 Malnate VA Tel. 0332 860499 lansdorp@libero.it

MNCG SRL 20156 Milano MI Tel. 02 48518630 info@mncg.it www.mncg.it

UNACOMA - COMAGARDEN 00159 Roma RM Tel. 06 432981 comagarden@unacoma.it www.unacoma.it


Natù Maggio 2013  

Natù Il magazine che accompagna la voglia di natura e di benessere.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you