Issuu on Google+

Milano Museo Bagatti Valsecchi Salone d’onore Giovedì 16.IX.10 ore 15

° 49

Presentazione del volume: Lachenmann e Rihm: conversazioni e riflessioni Enzo Restagno incontra i compositori Lachenmann e Rihm

Torino Milano Festival Internazionale della Musica 03_24 settembre 2010 Quarta edizione

SettembreMusica


Helmut Lachenmann È nato a Stoccarda nel 1935. Dal 1955 al 1958 studia pianoforte con Jürgen Uhde e teoria e contrappunto con Johann Nepomuk David al Conservatorio di Stoccarda. Dal 1958 al 1960 studia composizione a Venezia con Luigi Nono. Al 1962 risale la sua prima apparizione come compositore alla Biennale di Venezia e agli Internationalen Ferienkurse für Neuen Musik di Darmstadt, per i quali assumerà, nel 1972, il coordinamento dei corsi di composizione. Al Conservatorio di Stoccarda ha insegnato teoria musicale dal 1966 al 1976; dal 1972 al 1973 ha tenuto masterclass in composizione presso l’Università di Basilea e dal 1976 al 1981 è stato professore di composizione al Conservatorio di Hannover, stesso incarico ricoperto, dal 1981 al 1999, al Conservatorio di Stoccarda. Negli anni successivi ha tenuto seminari e workshop di composizione a Toronto, Buenos Aires, Santiago del Cile, Tokyo, Oslo, Parigi, Vienna, Chicago e a New York presso la Columbia e la Princeton University. Nel 2004 ha ricevuto il premio della Royal Philharmonic Society di Londra per il suo terzo quartetto d’archi Grido. È stato compositore “in residenza” al Festival di Lucerna nel 2005, e nel 2007 al Festival di Nuova Musica a Brücken. Nel 2008 è stato visiting professor all’Università di Harvard, e nello stesso anno ha ricevuto il Berliner Kunstpreis e il Leone d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia. Nel 2009 tiene conferenze in Cina, nei conservatori di Beijing e Shenyang. Dal 2010 è professore ospite al Conservatorio di Basilea. Lachenmann è membro di numerose accademie artistiche, tra le quali la prestigiosa Akademie der Kunst di Berlino e quelle di Amburgo, Lipsia, Mannheim e Monaco, e ancora, l’Académie Royale des Sciences, des Lettres et des Beaux-arts de Belgique.

Wolfang Rihm Nato a Karlsruhe nel 1952, ha compiuto i suoi studi alla Musikhochschule della sua città e si è perfezionato a Colonia con Karlheinz Stockhausen (1972 – 73) e a Friburgo con Klaus Huber (1973–76). Si è anche laureato in musicologia all’Università di Friburgo con Hans Heinrich Eggebrecht. La sua prima visita a Darmstadt, per gli Internationalen Ferienkurse für Neue Musik, risale al 1970 e dal 1978 vi ha insegnato. Talento precoce – le sue prime composizioni risalgono all’infanzia (1963) – e prolifico – con un catalogo vastissimo (si parla di 400 lavori) – nel corso della sua carriera ha composto opere di teatro musicale, pezzi orchestrali, vocali e corali, da camera e per pianoforte. Tra le opere di teatro musicale che lo hanno imposto tra le personalità di rilievo assoluto in questo campo figurano: Jakob Lenz (1977-78), opera da camera, ancora oggi la più eseguita in Germania; Die Hamletmaschine (1983-86) su testi di Heiner Müller; Die Eroberung von Mexico (1987-1991) da Antonin Artaud; Séraphin (1994). Fra i suoi lavori più recenti: l’opera Das Gehege (2006), del dramma di Botho Strauss Schlusschor, e il monodramma Proserpina (2009). Gli è stato conferito quest’anno il Leone d’oro alla carriera. Nella motivazione si legge: «Rihm ha accettato il confronto con le istanze espressive più urgenti che esplodevano negli anni ’70 con la fine del modernismo, lottando con onestà intellettuale e coraggio contro gli spettri del dogmatismo razionale prima, e del cinismo post-moderno poi; recuperando per esempio l’insegnamento di Nono a partire dagli anni ’90. Cercando con forza quell’equilibrio fra espressione e rigore, che è il nucleo profondo dell'arte più vera. La musica di Wolfgang Rihm è sempre radicata nella materia del suono, nella forza ritmica e armonica, con una lucida organizzazione formale spesso su vasta scala».


Presentazione del volume:

Lachenmann e Rihm: conversazioni e riflessioni a cura di Enzo Restagno Universal Music MGB Publications

Enzo Restagno incontra i compositori Helmuth Lachenmann e Wolfgang Rihm Partecipano Martin Kaltenecker Wolfgang Schreiber

In collaborazione con

Universal Music MGB Publications


I concerti di domani e dopodomani Venerdì 17.IX

Sabato 18.IX

ore 13 jazz Piazza Mercanti Break in jazz Il decano della chitarra jazz italiana Franco Cerri Quartetto Ingresso gratuito

ore 17 ragazzi Teatro Collegio San Carlo Suoni di sabbia °, Britten, Musiche di Martinu Peterson, Ellington Discovery Ensemble Luigi Di Fronzo, direttore Luigi Palombi, pianoforte Massimo Ottoni, artista visuale Posto unico numerato € 5

ore 17 contemporanea Sede GRUPPO 24 ORE, Auditorium Helmut Lachenmann Reigen Seliger Geister, per quartetto d’archi Salut für Caudwell, per due chitarre Grido, per quartetto d’archi Quartetto Arditti Ingresso gratuito

ore 17 contemporanea Teatro Elfo Puccini, Sala Shakespeare Musiche di Lachenmann, Schönberg mdi ensemble Paolo Casiraghi, clarinetto Lorenzo Gentili Tedeschi, violino ore 18 classica Paolo Fumagalli, viola Galleria d’Arte Moderna - Villa Reale, Giorgio Casati, violoncello Sala da Ballo Simone Beneventi, percussioni Un’ora con Chopin e Schumann Luca Ieracitano, pianoforte Roberto Giordano, pianoforte Ingresso gratuito Ingressi € 5 ore 18 incontri ore 21 classica Piccolo Teatro Grassi Musica e Teatro Università Bocconi - Aula Magna, Incontro su Sconcerto in programma via Roentgen il 19 settembre. Partecipano: Musiche di Robert Schumann Giorgio Battistelli, compositore Salvatore Accardo, violino Franco Marcoaldi, autore del testo Laura Gorna, violino Toni Servillo, regista e attore Francesco Fiore, viola con Sergio Escobar, Francesca Rocco Filippini, violoncello Colombo, Angelo Curti Andrea Lucchesini, pianoforte Ingresso gratuito Ingressi € 15 ore 22 canzone d’autore Teatro Filodrammatici Canzoni a nudo Carlo Pestelli, chitarra, armonica e voce Alex Gariazzo, chitarre, ukulele e voce Marco Gentile, violino, viola e chitarra Posto unico numerato € 10

ore 18 classica Galleria d’Arte Moderna - Villa Reale, Sala da Ballo Un’ora con Chopin e Schumann Antonio Di Dedda, pianoforte Ingressi € 5 ore 21 classica Auditorium di Milano, Fondazione Cariplo Musiche di Rihm, Lachenmann Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Matthias Hermann, direttore Jörg Widmann, clarinetto Quartetto Danel Ingresso gratuito

www.mitosettembremusica.it Responsabile editoriale Livio Aragona Progetto grafico Studio Cerri & Associati con Francesca Ceccoli, Anne Lheritier, Ciro Toscano

ore 22 jazz Officina Teodosio ATM, Reparto Verniciatura Mosche elettriche “Around Jimi” Giovanni Falzone, tromba, elettronica Valerio Scrignoli, chitarra elettrica Michele Tacchi, basso elettrico Riccardo Tosi, batteria Ingressi € 15


49_Lachenmann-Rihm