Page 1

Associazioni d’idee Un tragitto tra realtà e fantasia Lavoro di diploma, bachelor in comunicazione visiva, Monica Gnosca SUPSI 2008.


Associazioni d’idee Un tragitto tra realtà e fantasia Lavoro di diploma, bachelor in comunicazione visiva, Monica Gnosca SUPSI 2008.


4


Indice Come è nata l’idea Il tragitto elaborato nel libro Le prime pagine del libro Trasformazione del percorso in linea retta Le cinque zone Tragitto e chimica Segnaletica illustrata Tragitto, le sue zone e i grigi i diversi grigi del tragitto tragitto e zone tragitto in scala di grigi Dettagli di segnaletica Collages fotografici andata ritorno Pattern per rappresantare le zone zona 1a zona 1r zona 2a zona 2r zona 3a zona 3r zona 4a zona 4r zona 5a zona 5r

7 8 11 12 15 18 21 31 32 34 36 39 59 60 68 76 76 82 88 94 100 106 112 118 124 130

Mosaici andata ritorno Segnaletica e tessuti andata ritorno Rappresentazione di caos e fluidità caos fluidità Labirinti zona 1 zona 2 zona 3 zona 4 zona 5

137 138 140 143 144 150 157 159 171 183 184 185 186 187 188


6


Come è nata l’idea Già dall’inizio non volevo cercare un tema per il lavoro di diploma, ma individuarne uno basandomi su quello che vedo tutti i giorni, per mostrare come qualsiasi cosa possa diventare una fonte di idee. La scelta è caduta quasi subito sul percorso casa - scuola, infatti almeno un’ora al giorno viene dedicata al tragitto e sono tre anni che percorro la stessa strada e quindi ero interessata a trasformarla in qualcosa di diverso da quello che ho visto durante tutto questo periodo. Dopo questa prima scelta però, bisognava decidere quali elementi prendere in considerazione. Mi trovavo di fronte ad una quantità di elementi troppo grande, ed ero obbligata a sceglierne solamente un gruppo. La segnaletica stradale, e unicamente quella che si trova dipinta sull’asfalto, mi sembrava un’ottima idea: infatti oltre ad essere una cosa che tutte le persone vedono nel momento che percorrono la mia stessa strada o unicamente un pezzo di essa, è anche un codice che viene interpretato in un certo modo, un codice stabilito dalla società. Quindi oltre a descrivere la segnaletica in modo particolare ed inabituale, ho avuto la possibilità di mostrare che un codice ben stabilito può essere modificato e reinterpretato al punto da renderlo quasi irriconoscibile. Questo libro vuole mostrare come percepire in altro modo il codice della strada. È stata presa in considerazione solo la strada, la sua segnaletica e i diversi grigi dell’asfalto. Dettagli nascosti e trasformazione della realtà hanno permesso di creare una nuova visione del percorso. Il primo passo è stato quello di dividere il tragitto in zone in base al tipo di traffico riscontrato: molto fluido, fluido, rallentato, e fermo. Poi è stata fatta una distinzione tra l’andata e il ritorno. L’orario scelto per elaborare questi dati e quindi decidere come suddividere il percorso, è quello durante il quale la maggior parte delle persone si sposta per andare al lavoro e rientrare al proprio domicilio, dunque per l’andata 7.30-8.00 e per il ritorno 16.30-18.00. Risultano così cinque zone. Questo libro è dedicato alle persone che giornalmente si trovano ad affrontare questo tragitto.

7


Sciaffusa Basilea

Frauenfeld S.Gallo Herisau

Aarau

Zurigo

DelĂŠmont

Appenzello Soletta Zugo Svitto

Neuchâtel

Glarona

Stans

Berna Sarnen

Altdorf

Friborgo

Losanna

Ginevra

8

Sion

Bellinzona

Coira


tragitto elaborato nel libro

Minusio

Locarno

Magadino Vira

Quartino

Contone

Cadenazzo

Mte Ceneri

Rivera Bironico

Bellinzona Mezzovico

Taverne

Origlio

Cureglia

Canobbio

Comano

SUPSI Trevano

Lugano 9


10


Le prime pagine del libro Nelle prime pagine l’argomento è stato trattato in modo “scientifico”: addirittura, dopo la suddivisione in zone, il percorso è stato trasformato in una “formula chimica” che ricostruisce interamente il tragitto. Ma la cosa più importante da realizzare era la trasformazione del percorso evidenziato sulla cartina in un percorso in linea retta, mantenendo però le distanze esatte tra i vari paesi. Questo per renderne più semplice la comprensibilità e la suddivisione in zone. Viene poi raffigurata con una serie di illustrazioni, la segnaletica della corsia stradale che da Vira Gambarogno arriva al centro studi di Trevano; si passa in seguito a mostrare i diversi grigi dell’asfalto trovati su tutto il percorso e il rapporto tra grigi e zone. Per finire vengono mostrate le fotografie di alcuni dettagli di segnaletica che sono alla base della progettazione successiva molto più creativa, parte importante del lavoro perchè il percorso viene mostrato al lettore in modo inaspettato.

11


Quartino

Bironico

Mezzovico

Taverne

Origlio

Cureglia

Canobbio

Comano SUPSI Trevano 12

Mte Ceneri

Cadenazzo

Vira

Rivera

Contone

Mte Ceneri

Quartino

Vira

Cadenazzo

Contone

Magadino

Magadino


SUPSI Trevano

Canobbio

Comano

Cureglia

Origlio

Taverne

Mezzovico

Bironico

Rivera

percorso in linea retta

Il percorso rafďŹ gurato con una linea retta è alla base delle diverse rappresentazioni nelle pagine seguenti.

13


14


zone

zone

1a 2a 5r

3a

4r

4a 3r

a

andata

r

ritorno

5a 2r

1r


16


traffico fluido traffico rallentato

traffico abbastanza fluido traffico molto rallentato, fermo

Vira

Magadino

Quartino

Contone

Cadenazzo

Rivera

Bironico

Mezzovico

Taverne

Origlio

Cureglia

SUPSI Trevano

Canobbio

Comano

Cureglia

Origlio

Taverne

Mezzovico

Bironico

Rivera

Cadenazzo

Contone

Quartino

Magadino

Canobbio

Comano

Vira

SUPSI Trevano

le cinque zone

17


Be

Vi

2x

Be

Lo

Be

Lu

Me

Ca Be

Lu

Be Me

SUPSI Trevano

Canobbio

Comano

Cureglia Be

Te Lu

Be

Lu Lu

Me

Co

18

Lu Lu

Me Be

Lu

Be Po

Me

Co

Ca

Lu

Be

Me Be

Co

Lo

1x

Me

Be

Lo

Lu

Be

Co

Lo

Cm

Te Be

Lo Qu

Vi

Origlio

Taverne

Mezzovico

Bironico

Rivera

Cadenazzo

Contone

Magadino

Vira

Quartino

Qu

Lo 5x


tragitto e chimica

+

5x

Lo Be

Vi

+

Lo Be

Vi

+

Qu Be

Lo

+

Co Lo

Qu

Be

+

Co Lo

Co

Be

+

Ca Be

Lo

+

Be Lo

Lu

+ 1x

+

2x

+

+

Me Be

Me

Ca

Lu

+

Me Be

Me

Lu

+

Me Lu

Be

+

+

1x

Te Lu

Be

+

Lu Lu

Be

+

Cm

+

Te Be

Po

Me

Me

Lu

Be

Lu Lu

Vira

SUPSI Trevano

Co

Lu

Be

Be

Po Be

Lu Cm

+

Lu Lu

Be

+

Be

Lu Te

+

1x

+

Me Be

Lu Me

+

Me Lu

Be Me

+

Me Lu

Be Me

+

Me Lu

Be

+

2x

+ 1x

+

Be Lu

Lo

+

Ca Lo

Be Ca

+

Co Be

Lo Co

+

Co Be

Lo Co

+

Qu Lo

Be Qu

+

Vi

Be

+

Vi

Be

Lo

SUPSI Trevano

Te

+

+

5x

Lo

Vira

Lu Lu

Il tragitto viene trasformato in una formula chimica, dove le rotonde diventano atomi. Tutto il percorso viene ricostruito come se si trattasse di un’addizione di elementi chimici.

19


Segnaletica illustrata Durante il viaggio da casa a scuola, con una videocamera posata all’interno dell’automobile, è stato fatto un rilievo della segnaletica (unicamente sulla corsia stradale che da Vira Gambarogno arriva al centro studi di Trevano). In questo caso non è stata fatta nessuna modifica, la segnaletica è stata ridisegnata così come ogni utente della strada la può vedere.

21


22


segnaletica illustrata

23


24


segnaletica illustrata

25


26


segnaletica illustrata

27


28


segnaletica illustrata

29


30


Il tragitto, le sue zone e i grigi Nelle prossime pagine possiamo vedere: nel primo caso un rilievo fotografico delle diverse porzioni d’asfalto in ordine di percorso da Vira Gambarogno a Trevano, nel secondo caso gli stessi tasselli di grigio sono stati ordinati in scala cromatica scuro – chiaro. Non sono quindi più legati ad un percorso cronologico perché le zone vengono mischiate tra loro. Infatti, nelle rappresentazioni delle zone, si vede come i colori e quindi anche i paesi sono divisi e poi rimescolati, creando un caos di colori e nomi.

31


Vira

Magadino

Cadenazzo

Mte.Ceneri

Mezzovico

32

Origlio

Cureglia

Comano

Canobbio


i diversi grigi del tragitto

Quartino

Contone

Rivera

Bironico

Taverne

SUPSI Trevano

33


Il percorso suddiviso in cinque zone Vira

Quartino

Magadino

Cadenazzo

Mte.Ceneri

Rivera

Mezzovico

Origlio

34

Contone

Taverne

Cureglia

Comano

Canobbio

SUPSI Trevano

Bironico


Mezzovico

Mezzovico

Comano

Mte.Ceneri

Taverne

Rivera

Origlio

Cureglia

Magadino

Mezzovico

Mezzovico

Mezzovico

Mezzovico

Quartino

Bironico

Mezzovico

Rivera

Contone

Magadino

Cadenazzo

Quartino

Magadino

Cadenazzo

SUPSI Trevano

Taverne

Origlio

Contone

Magadino

Magadino

Magadino

Mezzovico

Mezzovico

Canobbio

Cureglia

Taverne

Origlio

Magadino

Taverne

Quartino

Cureglia

Origlio

Mte.Ceneri

Mte.Ceneri

Quartino

Taverne

Magadino

Mte.Ceneri

Mte.Ceneri

Canobbio

Magadino

Mte.Ceneri

Cureglia

Origlio

Cadenazzo

Rivera

Rivera

Comano

Quartino

Cadenazzo

Vira

Canobbio

Taverne

Quartino

Mte.Ceneri

Contone

Quartino

Quartino

Mezzovico

Mezzovico

Mte.Ceneri

Mezzovico

Bironico

Mte.Ceneri

Mezzovico

Bironico

Mte.Ceneri

Mte.Ceneri

Mte.Ceneri

Mte.Ceneri

Contone

Bironico

Mezzovico

Mte.Ceneri

Vira

Cureglia

Creando una scala di grigi le zone non hanno pi첫 lo stesso ordine.

Mte.Ceneri

tragitto e zone

35


36


tragitto in scala di grigi

37


38 3 8


Dettagli di segnaletica Alcuni dei dettagli di segnaletica fotografati lungo il percorso, vengono mostrati in modo inabituale grazie a un’inquadratura ricercata. Le forme e i colori di queste immagini sono alla base della progettazione successiva. Rappresentare la segnaletica in questo modo è una parte importante del progetto: si vuole mostrare al lettore, una segnaletica che lui conosce e interpreta secondo un codice stabilito. Ma il codice viene sconvolto e i singoli elementi assumono piĂš importanza e un diverso signiďŹ cato. Accanto ad ogni immagine le coordinate GPS del luogo dove sono state scattate. 39


40 4 0


dettagli di segnaletica

46º 09’ 03,52” N 08º 53’ 03,66” E

46º 09’ 02,22” N 08º 52’ 55,65” E

41


42


dettagli di segnaletica

46º 08’ 52,29” N 08º 51’ 17,83” E

46º 08’ 51,50” N 08º 51’ 17,53” E

43 43


44


dettagli di segnaletica

46º 09’ 02,11” N 08º 55’ 22,66” E

46º 09’ 03,52” N 08º 53’ 03,66” E

45 45


46


dettagli di segnaletica

46º 09’ 08,71” N 08º 56’ 25,50” E

46º 09’ 12,60” N 08º 53’ 45,10” E

47


48


dettagli di segnaletica

46º 09’ 12,76” N 08º 54’ 02,82” E

46º 08’ 35,29” N 08º 54’ 30,36” E

49


50 5 0


dettagli di segnaletica

46º 03’ 30,74” N 08º 56’ 34,61” E

46º 07’ 41,14” N 08º 55’ 19,65” E

51


52


dettagli di segnaletica

46º 04’ 48,46” N 08º 55’ 12,08” E

46º 04’ 48,46” N 08º 55’ 12,08” E

53


54


dettagli di segnaletica

46º 03’ 30,74” N 08º 56’ 34,61” E

46º 03’ 49,48” N 08º 56’ 02,02” E

55 55


56


dettagli di segnaletica

46º 02’ 13.60” N 08º 57’ 48,69” E

46º 01’ 57.66” N 08º 57’ 31,36” E

57


58 5 8


Collages fotografici Il percorso, sia l’andata che il ritorno, viene mostrato con dei collages creati con le foto della segnaletica e dei diversi tipi d’asfalto. Ogni zona è rappresentata con la sua segnaletica e i suoi colori d’asfalto. Per creare i collages si è tenuto conto anche del tipo di traffico al quale si è confrontati percorrendo una zona piuttosto che un’altra, riallacciandosi alla rappresentazione delle zone con colori differenti, verde chiaro, verde scuro, arancione e rosso, illustrata nelle pagine precedenti, (pp 15 - 17). Le cinque zone che formano il tragitto sono rappresentate con cinque collages che hanno lo stesso rapporto di lunghezza della zona rispettiva nella realtà: la zona quattro ad esempio è sempre la zona più lunga da percorrere, quindi il collage che la rappresenta è il più lungo dei cinque mostrati.

59


Vira

1a 60

2a

3a


collages fotografici ¡ andata

SUPSI Trevano

4a

5a In questa pagina il percorso è illustrato interamente, nelle pagine seguenti viene mostrato piÚ in grande per poter osservare i dettagli di ogni collage.

61


62


collages fotografici 路 andata

63


64


collages fotografici 路 andata

65


66


collages fotografici 路 andata

67


SUPSI Trevano

5r 68

4r

3r


r

collages fotografici · ritorno

Vira

2r

1r Il tragitto è lo stesso ma le situazioni nelle zone sono diverse: in due zone il traffico riscontrato durante l’andata è diverso da quello del ritorno, quindi i dettagli all’interno dei collages cambiano. Tutto il collage è rappresentato specchiato rispetto a di quello dell’andata per accentuare il fatto che lo si sta percorrendo in senso inverso.

69


70


collages fotografici 路 ritorno

71 71


72 72


collages fotografici 路 ritorno

73


74


collages fotografici 路 ritorno

75


1a 76


Dei pattern per rappresentare le diverse zone Le cinque zone sono rappresentate con dei pattern creati con gli elementi della segnaletica. Le tonalità dei grigi cambiano a dipendenza dei grigi riscontrati sulla strada nelle diverse zone; gli elementi di segnaletica appartengono ognuno alla zona che rappresentano. Si è tenuto conto anche del tipo di traffico presente in ogni zona e sono mostrati sia l’andata che il ritorno poichè, come si è visto, la situazione cambia. La velina viene usata per evidenziare che gli elementi, le diverse forme, sono estraibili dalla realtà per creare qualcosa di nuovo, di diverso.

77


78


pattern zona 1a

79


1r 80


pattern pa pat patt p att at att tte ern er rrn n zo zzon zona ona o on na n a1 1rr

81 8 1


82


pattern zona 1r

83


2a 84


pattern zona pa pat patt att a at tttte errrn zzo ern zon on o na n a 2a 2a

85 85


86 86


pattern zona 2a

87


2r 88


pattern pat patt pa p att at a tttter ern e rrn zo zon zzona ona 2r 2r

89


90


pattern zona 2r

91


3a 92


pa patt pat p atttttern a att n zzo zon on o na 3a 3a pattern zona

93


94


pattern zona 3a

95


3r 96


pattern patt pa pat p att at a tter ern e rrn n zzona zo zon ona ona on na 3 3rr

97


98


pattern zona 3r

99


4a 100


pattern patt attt att tte ern rn n zona a 4a 4a

101


102 10 102 02


pattern zona 4a

103 1 03 03


4r 104


pattern patt p pat pa att at a tttter ern e rrn n zo zzona zon on ona o na n a4 4rr

105


106 06 6


pattern zona 4r

107 07 07


5a 108


pattern pa patt pat p atttern a att ern rn zzon zona ona o on n 5a

109


110 0


pattern zona 5a

11 111 11 11 1


5r 112


patt att a at tttern e zon zona ona o on n 5 5rr pattern

11 11 113


114 11 1 14 1 4


pattern zona 5r

11 115 1 15 15


116


Mosaici Un altro modo di rappresentare il tragitto è stato quello di creare dei mosaici per le cinque zone. Ogni mosaico è stato costruito con dei tasselli ritagliati da immagini scattate nelle diverse zone. Le stesse immagini sono state usate per creare i mosaici di ritorno ma i tasselli sono stati disposti in modo diverso. Anche in questo caso, come nella rappresentazione per intero del percorso creato con i collages fotograďŹ ci (p.60 e p.68), la lunghezza dei mosaici delle diverse zone ha lo stesso rapporto di lunghezza delle zone nella realtĂ .

117


Vira

1a 118

2a

3a


mosaico · andata

SUPSI Trevano

4a

5a Con il mosaico è rappresentato il tipo di traffico riscontrato percorrendo ogni zona: la zona con il traffico più caotico è rappresentata mischiando i tasselli e quindi i loro colori, in modo da creare una situazione di disordine, mentre la zona con traffico fluido è rappresentata in modo più armonioso.

119


SUPSI Trevano

5r 120

4r


mosaico · ritorno-

Vira

3r

2r

1r I mosaici delle zone nelle quali il traffico è diverso tra l’andata e il ritorno sono stati modificati, e anche in questo esempio, come nel caso del collage fotografico, il percorso di ritorno è rappresentato specchiato rispetto a quello di andata.

121


122 122


Segnaletica e tessuti Un’idea particolare è quella di creare dei tessuti per rappresentare l’intero tragitto. Ogni zona viene raffigurata con un tessuto per abiti femminili e un tessuto per abiti maschili. Gli elementi di segnaletica, come già visto prima, sono stati fotografati nella zona che rappresentano, e riproposti per creare dei motivi adatti ai tessuti. Sono stati ideati tessuti sia per il viaggio di andata che per quello di ritorno. Per il percorso di ritorno, visto che il traffico in alcuni tratti cambia rispetto all’andata, sono stati progettati altri tessuti, mantenedo però i grigi di sfondo. Nelle zone senza cambiamenti è stato creato un altro tessuto con altri elementi di segnaletica mantenendo comunque, con la disposizione e le grandezze dei singoli elementi, l’idea del tipo di traffico al quale ci si trova confrontati. Per quanto riguarda i tessuti progettati per abiti maschili, alcuni elementi già usati per dei tessuti di abiti femminili, sono stati riproposti, ma grazie alle dimensioni diverse sono quasi irriconoscibili e idonei a dei tessuti per abiti maschili.

123


1a

2a 3a 4a 5a Tessuti per abiti femminili. In queste pagine viene mostrata l’andata casa – scuola. Ogni tessuto rappresenta, oltre alla segnaletica e ai grigi riscontrati nelle diverse zone, anche il tipo di trafďŹ co che si trova percorrendo ogni zona.

124


segnaletica e tessuti · andata

1a

2a 3a 4a 5a Sempre per mostrare l’andata sono stati creati anche cinque tessuti per abiti maschili; anche qui si può capire a che tipo di traffico si è confrontati percorrendo una zona piuttosto che un’altra.

125


126


segnaletica e tessuti 路 andata

12 12 127 27 7


128


segnaletica e tessuti 路 andata

129 29 2 9


1r

2r

3r

4r

5r I tessuti per abiti femminili riportati in queste pagine mostrano il tragitto scuola – casa: unicamente le zone quattro e cinque cambiano tra il viaggio di andata e quello di ritorno, ma sono stati proposti comunque cinque tessuti diversi.

130


segnaletica e tessuti · ritorno

1r

2r

3r

4r

5r Anche in questo caso come per i tessuti femminili, i grigi di sfondo sono rimasti invariati. Accentuate invece le differenze di traffico tra le zone quattro e cinque.

131


132


segnaletica e tessuti 路 ritorno

133


134


segnaletica e tessuti 路 ritorno

135


136


Caos e fluidità In questi due ultimi esempi, creati con una successione di veline, si vuole semplicemente mostrare una situazione di caos e una di fluidità: voltando le pagine si va a scoprire l’immagine di sfondo e allo stesso tempo si ricostruisce la composizione di quadrati nella pagina opposta, che rappresenta un percorso caotico o fluido. Proseguendo il viaggio, voltando pagina, si arriva ad una meta, l’immagine di sfondo, lasciandosi alle spalle la strada già percorsa.

137


13 138 1 38 3 8


140


caos e fluidità

141 14 1 41 4 1


142


144


caos e fluidità · fluidità

14 145 14 45 5


146 1 14 46 4 6


Labirinti Per terminare, cinque labirinti di difficoltà diverse, legati alle situazioni di traffico riscontrate nelle cinque zone. Sono stati realizzati assemblando dei tasselli che raffigurano alcuni dettagli della segnaletica.

147


zona 1

148


labirinti

zona 2

149


zona 3

150


labirinti

zona 4

151


zona 5

152


153


Associazioni d’idee. Un tragitto tra realtà e fantasia. Lavoro di diploma, bachelor in comunicazione visiva, Monica Gnosca, SUPSI 2008. monica6t@hotmail.com Docente relatore: Eugenio Castiglioni Stampato e rilegato: Cavalli SA, Bellinzona DPDRIVEPROGRAM Sagl, Rivera Rilega Sagl, Giubiasco Carattere: Helvetica Neue LT Std 45 light Helvetica Neue LT Std 55 roman Helvetica Neue LT Std 75 bold Carte: carta offset 80 gm² carta riciclata offset 80 gm² carta patinata semimatt 135 gm² carta da ricalco 85 gm²

Ringrazio per l’aiuto ricevuto: Markus Storrer e Claudia Gnosca.

154


155


156

Associazioni d'idee  

Lavoro di diploma Monica Gnosca SUPSI 2008. Bachelor of art in Visual Communication

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you