Page 1

Anno 8

03.03.-31.03.2013

Nr. 9-13

Un ramoscello d‘ulivo per un mare di pace

“ Accresci, o Dio, la fede di chi spera in te, e concedi a noi tuoi fedeli, che rechiamo questi rami in onore di Cristo trionfante, di rimanere uniti a Lui, per portare frutti di opere buone. “


Cari Fedeli e Amici italiani, l‘anno liturgico ci ha portati nel periodo della quaresima. Un viaggio di umilità, di rinunce. Alcuni in questi quaranta giorni hanno fatto un fioretto, ad altri di questo periodo di intensa ricerca della propia posizione per quanto riguarda la religiosità, non importa affatto. Ma la vita è questa, la Parola di Dio viene ascoltata solo da chi ha orecchie per ascoltare. Nella parabola del seminatore si parla appunto dell‘ascoltare. "Chi ha orecchi per ascoltare ascolti", la frase allude a un ascolto attento, all’orecchio proteso per udire tutto distintamente senza perdere alcuna parola. E suggerisce l’importanza, ma anche la misteriosità di ciò che viene detto. Qui "orecchio" sta per intelligenza: ciò che viene detto è, infatti, qualcosa da decifrare, e richiede l’attenzione della mente e del cuore. Disposizione che però non tutti hanno, vale a dire che esiste l’eventualità di non capire. La parabola del seminatore è quindi importante, va decifrata, è oggetto di un discernimento: alcuni comprendono, altri no. Le parabole si illuminano per chi è disponibile, restano oscure per chi ha il cuore indurito. „Diamo un orecchio“ a chi fa fatica ad ascoltare. Noi spesso siamo più vicini a coloro che non sentono e possiamo aiutarli.

Celebrazione della Settimana Santa Carissimi, ricordiamo che durante la Settimana Santa a Giessen le SS. Messe saranno coordinate da Don Gioacchino e celebrate nella chiesa madre di S. Bonifacio. Mentre a Bad Vilbel come è oramai tradizione, la SS. Messa del terzo sabato, sarà postecipata al quarto sabato. Cioè alla vigilia della Domenica delle Palme. I dettagli degli appuntamenti più avanti nel bollettino.

2


Grandi quotidiani come il „Frankfurter Rundschau“, „Financial Times“ e anche in Italia oltre 90 quotidiani sono vicini al fallimento. Mala gestione o l‘incapacità di adattarsi ai cambiamenti? Forse l’interpretazione più giusta è la più pessimista delle due. La Frankfurter Rundschau ha visto dimezzarsi gli abbonati in dieci anni. Ma nel frattempo sono cresciuti molto i lettori del sito internet, mentre la app, la versione del giornale scaricabile su tablet, iPad e affini, è molto apprezzata (premiata due volte come migliore app europea) e scaricata, ma non è stata in grado di rimpiazzare gli abbonamenti cartacei persi. (blitzquotidiano.it) Un fenomeno questo, che purtroppo vediamo anche nella nostra redazione e non solo. Con il passare del tempo, le tecnologie sono cosi avanzate, che la carta non ha più valore. In ogni casa esiste ormai un computer e statisticamente parlando ognuno di noi possiede minimo due cellulari o uno smartphone. La redazione ha dunque posto il quesito al Consiglio Pastorale, il quale ha durante il suo ultimo incontro (16 febbraio 2013) deliberato, che il bollettino „La VOCE“ verrà pubblicato con effetto immediato solo online. Consigliamo a tutti, di volersi registrare alla newsletter della Missione. Tutte le notizie in tempo reale vi saranno inviati alla vostra casella di posta eletronica. Con la presente edizione, ringraziamo tutti i nostri lettori de „La VOCE“ è passiamo la palla ai nostri amici de „LaVOCEonline“ che vi terranno informati come siete abituati. Il bollettino potrà essere intravisto sul nostro sito www.missione-giessen.de e se necessario anche essere stampato. La Redazione de „La VOCE“ 3


Pellegrinaggio a Lourdes dal 07.05. al 12.05.2013 (6 giorni con 3 pernottamenti) 07.05.2013 ore 14.00 Partenza da Fulda Goerdelerstraße 20 ore 16.00 da Stadtallendorf, Albert-Schweitzer-Str. 1 08.05.2013 in mattinata arrivo a Lourdes, sistemazione camere, pranzo, cena 09.05.2013 giornata a Lourdes colazione, pranzo, cena (festa dell’Ascensione) 10.05.2013 giornata a Lourdes colazione, pranzo, cena 11.05.2013 in mattinata si riparte con sosta a Avigon o Ars 12.05.2013 arrivo in mattinata a Stadtallendorf e Fulda Prezzo: 345 Euro in camera doppia, supplemento singola 100 Euro. Bambini da 4 a 12 anni 220 €. Comprende: viaggio in comodo pullman, albergo vicino al fiume Gave a ca. 100 metri dalla Grotta. Pensione completa per tre giorni + borsa del pellegrino con libretto preghiere e canti, rosario, ecc. Navetta che collega il pullman a Giessen e Bad Vilbel (costo aggiuntivo di 10 Euro a persona/ bambini 5 Euro) Iscrizione subito. Si prega di versare un acconto di 100 euro sul conto corrente (Francesca Vindigni, Sparkasse Marburg-Biedenkopf, Konto-Nr. 0063016357 BLZ 533 500 00). Il viaggio si farà se si raggiunge in numero di 30 partecipanti. Per ulteriori informazioni rivolgersi a Francesca Vindigni—Missione Cattolica Italiana Fulda, Albert-Schweitzer-Str. 6, 35260 Stadtallendorf (Tel. 064289261843 cell. 01628632065)

4


Pellegrinaggio a Tours (Francia) dal 15 giugno al 22 giugno 2013 Die Reise wird in Verbindung mit dem Reisebüro Gimmler durchgeführt. Um die einzelnen Fahrtstrecken erträglich zu gestalten wurden für Hin- und Rückreise jeweils zwei Tage veranschlagt. So bleibt uns Gelegenheit schöne und hörenswerte Orgeln am Wegesrand zu sehen und zu hören (Ralf Stiewe wird einige aussuchen). Erste Übernachtung in Barberey. Tours - die Stadt des hl. Martin erreichen wir am zweiten Tag. Am dritten Tag unternehmen wir eine Bootsfahrt auf der Cher und besichtigen das Schloss Chenonceau. Danach steht eine Weinprobe auf dem Programm, Rückfahrt nach Tours entlang der Loire. Vierter Tag - Beginn und Ende eines Heiligen. Wir fahren in das nahegelegene Ligugé. Hier errichtete Martin seine Einsiedlerzelle und noch zu seinen Lebzeiten entstand hier das erste Kloster des Abendlandes. (Hier möchte ich auf den Abend mit Fr. Dr. Birgitta Meinhardt hinweisen zum Thema: "St. Martin als Mönch und Klostergründer" am 16.05. im Gemeindezentrum Martinshof). Der Rückweg nach Tours führt uns über Candes-St.-Martin, dem Sterbeort des Heiligen und die Abtei Fontevraud. Der fünfte Tag gehört nun Tours - eine Stadt im Zeichen ihres hl. Bischofs. Wir besuchen das Kloster Marmoutier, das Museum SaintMartin sowie die Martinsbasilika, die Kathedrale Saint Gatien. Am sechsten Tag haben wir nun endlich einmal freie Zeit um uns von all den Eindrücken zu erholen und zu bummeln. Am Freitag, dem siebten Tag der Reise, treten wir schon wieder die Heimreise an. Wir werden in Nancy übernachten, wo wir eine Stadtrundfahrt gebucht haben. Der letzte Tag, der Tag der Heimreise ist gekommen. Im Reisepreis von 747,00 € pro Person sind enthalten: Fahrt im modernen 46er Reisebus, Übernachtung und Frühstück an 7 Tagen, dreimal Abendessen (1. 2. Und 7. Tag), drei Tage örtliche Reiseleitung in und um Tours, Bootsfahrt auf der Cher, Weinprobe in Civray sowie Stadtführung in Nancy. Hinzu kommen noch Eintrittsgelder, die vor Ort zu entrichten sind. Einzelzimmerzuschlag 280,00 €. Sollten wir nicht die Teilnehmerzahl von mindestens 35 erreichen erhöht sich der Reisepreis um 40,00 €/Teilnehmer. Aber wir sind guten Muts. Wir empfehlen eine Reisekostenrücktrittsversicherung abzuschließen. Sie können dies privat tun oder auch über uns bzw. das Reisebüro Gimmler. Anmeldungen sind ab sofort möglich im Pfarrbüro bei Frau Herrmann. Der Reisepreis ist bei Anmeldung fällig, oder Sie überweisen auf das Konto von St. Bonifatius, bei der Sparkasse Gießen 222009110, BLZ 51350025, Kennwort Reise nach Tours. Nach Eingang erhalten Sie eine Bestätigung Ihrer Anmeldung. Rückfragen beantwortet Fr. Orth, 064035006.

5


S. Eriberto di Colonia 16 marzo

Etimologia: Eriberto = guerriero illustre, dal tedesco Emblema: Bastone pastorale

Martirologio Romano: A Colonia in Germania, sant’Eriberto, vescovo, che, cancelliere dell’imperatore Ottone III, eletto contro il suo volere alla sede episcopale, illuminò incessante-  Info im/su Internet: mente il clero e il popolo con l’esem- www.heiligenlexikon.de/BiographienH/ pio delle sue virtù, alle quali esortava Heribert_von_Koeln.htm nella predicazione.

Legenda: Nato intorno al 970 studiò nell'abbazia di Gorze e nella cattedrale di Worms, di cui divenne prevosto. Cancelliere di Ottone III divenne nel 999 arcivescovo di Colonia. Morto Ottone, cadde in disgrazia sotto Enrico II, vivendo nell'ombra fino alla morte, avvenuta intorno al 1021. È invocato per ottenere la pioggia. (Avvenire)

6


MESSAGGIO

DEL

SANTO

PADRE

BENEDETTO

XVI

PER LA QUARESIMA 2013 Credere nella carità suscita carità «Abbiamo conosciuto e creduto l'amore che Dio ha in noi» (1 Gv 4,16) Cari fratelli e sorelle, la celebrazione della Quaresima, nel contesto dell’Anno della fede, ci offre una preziosa occasione per meditare sul rapporto tra fede e carità: tra il credere in Dio, nel Dio di Gesù Cristo, e l’amore, che è frutto dell’azione dello Spirito Santo e ci guida in un cammino di dedizione verso Dio e verso gli altri. 1. La fede come risposta all'amore di Dio. Già nella mia prima Enciclica ho offerto qualche elemento per cogliere lo stretto legame tra queste due virtù teologali, la fede e la carità. Partendo dalla fondamentale affermazione dell’apostolo Giovanni: «Abbiamo conosciuto e creduto l'amore che Dio ha in noi» (1 Gv 4,16), ricordavo che «all'inizio dell'essere cristiano non c'è una decisione etica o una grande idea, bensì l'incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva... Siccome Dio ci ha amati per primo (cfr 1 Gv 4,10), l'amore adesso non è più solo un ”comandamento”, ma è la risposta al dono dell'amore, col quale Dio ci viene incontro» (Deus caritas est, 1). La fede costituisce quella personale adesione – che include tutte le nostre facoltà – alla rivelazione dell'amore gratuito e «appassionato» che Dio ha per noi e che si manifesta pienamente in Gesù Cristo. L’incontro con Dio Amore che chiama in causa non solo il cuore, ma anche l’intelletto: «Il riconoscimento del Dio vivente è una via verso l'amore, e il sì della nostra volontà alla sua unisce intelletto, volontà e sentimento nell'atto totalizzante dell'amore. Questo però è un processo che rimane continuamente in cammino: l'amore non è mai “concluso” e completato» (ibid., 17). Da qui deriva per tutti i cristiani e, in particolare, per gli «operatori della carità», la necessità della fede, di quell'«incontro con Dio in Cristo che susciti in loro l'amore e apra il loro animo all'altro, così che per loro l'amore del prossimo non sia più un comandamento imposto per così dire dall'esterno, ma una conseguenza derivante dalla loro fede che diventa operante nell'amore» (ibid., 31a). Il cristiano è una persona conquistata dall’amore di Cristo e perciò, mosso da questo amore - «caritas Christi urget nos» (2 Cor 5,14) –, è aperto in modo profondo e concreto all'amore per il prossimo (cfr ibid., 33). Tale atteggiamento nasce anzitutto dalla coscienza di essere amati, perdonati, addirittura serviti dal Signore, che si china a lavare i piedi degli Apostoli e offre Se stesso sulla croce per attirare l’umanità nell’amore di Dio. «La fede ci mostra il Dio che ha dato il suo Figlio per noi e suscita così in noi la vittoriosa certezza che è proprio vero: Dio è amore! ...

7


... La fede, che prende coscienza dell'amore di Dio rivelatosi nel cuore trafitto di Gesù sulla croce, suscita a sua volta l'amore. Esso è la luce – in fondo l'unica – che rischiara sempre di nuovo un mondo buio e ci dà il coraggio di vivere e di agire» (ibid., 39). Tutto ciò ci fa capire come il principale atteggiamento distintivo dei cristiani sia proprio «l'amore fondato sulla fede e da essa plasmato» (ibid., 7). 2. La carità come vita nella fede Tutta la vita cristiana è un rispondere all'amore di Dio. La prima risposta è appunto la fede come accoglienza piena di stupore e gratitudine di un’inaudita iniziativa divina che ci precede e ci sollecita. E il «sì» della fede segna l’inizio di una luminosa storia di amicizia con il Signore, che riempie e dà senso pieno a tutta la nostra esistenza. Dio però non si accontenta che noi accogliamo il suo amore gratuito. Egli non si limita ad amarci, ma vuole attiraci a Sé, trasformarci in modo così profondo da portarci a dire con san Paolo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me (cfr Gal 2,20). Quando noi lasciamo spazio all’amore di Dio, siamo resi simili a Lui, partecipi della sua stessa carità. Aprirci al suo amore significa lasciare che Egli viva in noi e ci porti ad amare con Lui, in Lui e come Lui; solo allora la nostra fede diventa veramente «operosa per mezzo della carità» (Gal 5,6) ed Egli prende dimora in noi (cfr 1 Gv 4,12). La fede è conoscere la verità e aderirvi (cfr 1 Tm 2,4); la carità è «camminare» nella verità (cfr Ef 4,15). Con la fede si entra nell'amicizia con il Signore; con la carità si vive e si coltiva questa amicizia (cfr Gv 15,14s). La fede ci fa accogliere il comandamento del Signore e Maestro; la carità ci dona la beatitudine di metterlo in pratica (cfr Gv 13,13-17). Nella fede siamo generati come figli di Dio (cfr Gv 1,12s); la carità ci fa perseverare concretamente nella figliolanza divina portando il frutto dello Spirito Santo (cfr Gal 5,22). La fede ci fa riconoscere i doni che il Dio buono e generoso ci affida; la carità li fa fruttificare (cfr Mt 25,14-30). 3. L'indissolubile intreccio tra fede e carità 4. Priorità della fede, primato della carità

La parte finale della lettera del Santo Padre Benedetto XVI. è pubblicata sul sito della Missione www.missione-giessen.de

8


Domenica, 3 marzo 2013—III. di Quaresima / S. Tiziano ore 10:00 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) ore 10:00 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 10:30 S. Messa in Maria Frieden (Caritas) Giessen ore 11:30 S. Messa ital. in Maria Frieden (Caritas) Giessen Venerdì, 8 marzo 2013—S. Giovanni di Dio ore 17:00 S. Messa secondo il rito tritentino (lat.) in Maria Frieden (Caritas) Giessen Sabato, 9 marzo 2013—S. Francesca Romana ore 17:00 confessioni in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 confessioni ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) ore 18:30 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) Domenica, 10 marzo 2013—IV. di Quaresima / S. Emiliano ore 10:00 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) ore 10:00 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 11:30 S. Messa ted./ital. in Maria Frieden(Caritas) Giessen ore 18:00 S. Messa ted./ital. in Christkönig (Stadtallendorf) Sabato, 16 marzo 2013—S. Eriberto ore 17:00 confessioni in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 confessioni ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) ore 18:30 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) postecipata S. Messa ital. in Verklärung Christi (Bad Vilbel) Domenica, 17 marzo 2013—V. di Quaresima / S. Patrizio ore 10:00 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) ore 10:00 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 10:30 S. Messa in Maria Frieden (Caritas) Giessen ore 11:30 S. Messa ted./ital. in Maria Frieden(Caritas) Giessen ore 15:30 S. Messa ital. in S. Paulus (Fulda) Goerdelerstr. 20 9


Sabato, 23 marzo 2013—VI. di Quaresima/S. Turibio da Mongrovejo ore 09:30 confessioni ital. in Christikönig (Stadtallendorf) ore 17:00 confessioni in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 17:30 confessioni ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) ore 18:30 S. Messa in S. Bonifacio (Giessen) ore 19:00 S. Messa ital. in Verklärung Christi (Bad Vilbel) prefestivo „Domenica delle Palme“ Domenica, 24 marzo 2013—Domenica delle Palme ore 10:00 S. Messa ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen)* ore 10:00 S. Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel)* ore 10:30 S. Messa in Maria Frieden (Caritas) Giessen* ore 11:30 S. Messa ungher. In Maria Frieden (Caritas) Giessen ore 15:45 S. Messa ital. in Christkönig (Stadtallendorf)* * con precessione e benedizione degli ulivi Mercoledì, 27 marzo 2013—S. Ruperto ore 19:00 Liturgia Penitenziale in S. Bonifacio (Giessen) inseguito musica dall‘organo e possibilità di confessi one in lingua italiana Giovedì, 28 marzo 2013—Giovedì Santo ore 20:00 S. Messa nella Cena del Signore ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) in seguito adorazione fino alle ore 24.

Venerdì, 29 marzo 2013—Venerdì Santo ore 09:00 confessioni ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) ore 15:00 Celebrazione della Passione del Signore ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) con coro

10


Sabato, 30 marzo 2013—Sabato Santo ore 09:00 confessioni ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) ore 21:00 Veglia Pasquale nella Notte Santa in S. Bonifacio (Giessen) con benedizione del Fuoco e dell‘Acqua Santa in seguito agape nella sala dell‘Martinshof Domenica, 31 marzo 2013—Pasqua di Risurrezione ore 10:00 Solenne Messa ital./ted. in S. Bonifacio (Giessen) con coro ore 10:00 Solenne Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 10:30 Solenne Messa in Maria Frieden (Caritas) Giessen ore 10:30 Solenne Messa ital. in Fulda presso la sala del Seminario a destra del Duomo confessioni in italiano su appuntamento ore 16:30 S. Messa ital. in Christkönig (Stadtallendorf) Lunedì, 1° aprile 2013—Lunedì dell‘Angelo / S. Ugo ore 10:00 Solenne Messa in S. Bonifacio (Giessen) ore 10:00 Solenne Messa in Verklärung Christi (Bad Vilbel) ore 10:30 Solenne Messa in Maria Frieden (Caritas) Giessen

Le celebrazioni in Verklärung Christi (Bad Vilbel) non ci sono pervenute a chiusura dell‘editoriale. Si prega di voler consultare la bacheca locale.

11


Informazione legale / Impressum

Missione Cattolica Italiana Giessen Liebigstrasse 28 35392 Giessen

 (06 41) 8 47 47 Fax: (06 41) 8 77 33 15 email: info@missione-giessen.de www.missione-giessen.de

Orari ufficio pastorale / Öffnungszeiten des Pfarrbüro: martedì dalle ore 11:00 alle ore 13:00 / Dienstag Vormittag dalle ore 15:00 alle ore 18:00 / Dienstag Nachmittag Contatti: Susanna Caroli (info@missione-giessen.de) Consulto con il parroco/ Sprechzeiten mit dem Pfarrer: Pfarrer Hans-Joachim Wahl su appuntamento / nach Vereinbarung Consiglio Pastorale / Pfarrgemeinderat: Presidente del consiglio: Ursula Jahnz-Buess  (0 60 48) 10 11 email: jahnz-buess@missione-giessen.de Ufficio pastorale S. Bonifacio / Pfarrbüro St. Bonifatius:

 (06 41) 56 55 99-0 Fax: (06 41) 56 55 99-20 email: info@bonifatius-giessen.de www.bonifatius-giessen.de martedì, giovedì: ore 10-12 /dienstags, donnerstags mercoledì: ore 09:00 alle ore 10:30 / mittwochs **non si fa assistenza di carattere consolare / Keine Auskünfte zu Konsolatsfragen** 12

La Voce Nr. 9-13/2013  

Bollettino della Missione Cattolica Italiana Giessen - Informationsdienst der ital.-kath. Pfarrgemeinde Giessen

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you