Page 1

GIORNALISTI: VENERDI' A CASSINO CONSEGNA PREMI 'UOMO EUROPEO' 2011 = (ASCA) - Roma, 21 nov - La giuria del Premio giornalistico internazionale ''Argil: uomo europeo'' - promosso dal giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF ( Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli ) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonche' dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione ''Comunicare l'Europa - F.H. Bruener'', il premio e' andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione ''Estero'' ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione ''RadioTV'' e' stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione ''Web'' ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione ''Cultura'' ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione ''Cronaca'' il riconoscimento e' andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione ''Addetto Stampa'' e' andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione ''Sport'' e' stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata ''Valori & umanita''' ed il relativo riconoscimento e' andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunita' di S. Egidio. Una menzione speciale e' stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresi' assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonche' per riconoscere loro una funzione sociale sempre piu' importante nell'attuale societa' della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perche' il giornalista e' prima di tutto un testimone e nell'umilta' del suo lavoro c'e' la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avra' luogo alle ore 11.30 di venerdi' prossimo 25 novembre nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino e sara' preceduta da un convegno sul tema: ''I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio''. red/mar 211840 NOV 11


GIORNALISTI: VENERDI' A CASSINO CONSEGNA PREMI 'UOMO EUROPEO' 2011 = (ASCA) - Roma, 21 nov - La giuria del Premio giornalistico internazionale ''Argil: uomo europeo'' - promosso dal giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF ( Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli ) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonche' dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione ''Comunicare l'Europa - F.H. Bruener'', il premio e' andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione ''Estero'' ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione ''RadioTV'' e' stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione ''Web'' ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione ''Cultura'' ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione ''Cronaca'' il riconoscimento e' andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione ''Addetto Stampa'' e' andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione ''Sport'' e' stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata ''Valori & umanita''' ed il relativo riconoscimento e' andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunita' di S. Egidio. Una menzione speciale e' stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresi' assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonche' per riconoscere loro una funzione sociale sempre piu' importante nell'attuale societa' della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perche' il giornalista e' prima di tutto un testimone e nell'umilta' del suo lavoro c'e' la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avra' luogo alle ore 11.30 di venerdi' prossimo 25 novembre nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino e sara' preceduta da un convegno sul tema: ''I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio''. red/mar 211840 NOV 11


Prima Comunicazione - http://www.primaonline.it

G (ASCA) - Roma, 21 nov - La giuria del Premio giornalistico internazionale ''Argil: uomo europeo'' - promosso dal giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonche' dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione ''Comunicare l'Europa - F.H. Bruener'', il premio e' andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione ''Estero'' ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione ''RadioTV'' e' stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione ''Web'' ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione ''Cultura'' ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione ''Cronaca'' il riconoscimento e' andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione ''Addetto Stampa'' e' andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione ''Sport'' e' stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata ''Valori & umanita''' ed il relativo riconoscimento e' andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunita' di S. Egidio. Una menzione speciale e' stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresi' assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonche' per riconoscere loro una funzione sociale sempre piu' importante nell'attuale societa' della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perche' il giornalista e' prima di tutto un testimone e nell'umilta' del suo lavoro c'e' la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avra' luogo alle ore 11.30 di venerdi' prossimo 25 novembre nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino e sara' preceduta da un convegno sul tema: ''I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio''.

Prima Comunicazione - http://www.primaonline.it/2011/11/22/98194/giornalisti-venerdi-a-cassino-consegna-premi-uomo-europeo-2011/ - Page 1


9Colonne Agenzia giornalistica 22 novembre 2011 IN EVIDENZA GIORNALISMO, TAJANI TRA I VINCITORI DEL PREMIO “ARGIL: UOMO EUROPEO” 2011

Cooperativa di giornalisti a r.l. - P.IVA 05125621002 - Redazione Via S. Croce in Gerusalemme, 107 - 00185 Roma Tel. 0039.06.77200071 - Fax 06.77260259 - amministrazione - redazione

1


9colonne Agenzia giornalistica 22 novembre 2011 - 21:16

GIORNALISMO, TAJANI TRA VINCITORI PREMIO “ARGIL: UOMO EUROPEO” 2011

(9Colonne) La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì


assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frodeOLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica. (Red - 22 nov) (© 9Colonne - citare la fonte)

Cooperativa di giornalisti a r.l. - P.IVA 05125621002 - Redazione Via S. Croce in Gerusalemme, 107 - 00185 Roma Tel. 0039.06.77200071 - Fax 06.77260259 - amministrazione - redazione


GIORNALISTI: DOMANI PREMIATI VINCITORI PREMIO ARGIL

(ANSA) - ROMA, 24 NOV – La giuria del Premio giornalistico internazionale ''Argil: uomo europeo'' - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF ( Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli ) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonche' dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione ''Comunicare l'Europa - F.H. Bruener'', il premio e' andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione ''Estero'' ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione ''RadioTV'' e' stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione ''Web'' ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione ''Cultura'' ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione ''Cronaca'' il riconoscimento e' andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione ''Addetto Stampa'' e' andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione ''Sport'' e' stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport. La premiazione dei vincitori avra' luogo alle ore 11.30 di domani nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino e sara' preceduta da un convegno sul tema: ''I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio''.(ANSA). COM-CAS 24-NOV-11 17:28 NNNN


PREMI: DOMANI A CASSINO CERIMONIA CONSEGNA 'ARGIL UOMO EUROPEO' UN RICONOSCIMENTO AL VICEPRESIDENTE COMMISSIONE UE ANTONIO TAJANI

Roma, 24 nov. (Adnkronos) - E' in programma domani nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino la cerimonia di consegna del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismosecondo Altiero Spinelli) e dall’Anpgi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani) e dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di enti ed istituzioni pubbliche. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport. Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, della Repubblica. La Giuria ha voluto poi assegnare ''un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa -si legge in una nota- ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione''. (Sin/Col/Adnkronos) 24-NOV-11 13:20


ZCZC VEL0481 3 CRO /R01 /ITA

LAZIO, ABBRUZZESE: PREMIO ARGIL IMPORTANTE RICONONOSCIMENTO Roma, 25 NOV (il Velino/AGV) - "Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che si sono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all'informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre piu' importante nell'attuale societa' della globalizzazione". Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo", iniziativa tenutasi nell'Aula Magna dell'Universita' di Cassino, evento a cui hanno preso parte, fra gli altri, il vice presidente della commissione europea, Antonio Tajani, e il padre abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. "Anche quest'anno - ha aggiunto Abbruzzese l'Universita' di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in citta' i professionisti dell'informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel difficile campo della comunicazione. In un momento di palese difficolta' dell'economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E' per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realta' sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l'informazione - ha concluso Abbruzzese - ed e' per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre piu' essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio". - www.ilvelino.it (com/sol) 251516 NOV 11 NNNN


Q ci o t i d i £» n o

Italia

z

nT RoMA

Premio giornalistico internazionale "Argil: Uomo europeo 2011" La giuria del Premio giornalistico intemazionale "Argil: uomo europeo" promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dafl'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori. La premiazione avrà luogo oggi alle ore 11.30 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino. Il premio si divide in sezioni: per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Trnazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vin/.n citore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezkme""Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de n Corriere dello Sport; II Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serlorà, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e predsa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale sodetà della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.

o ne


la Provincia

Quotidiano di Civitavecchia, Santa Marinella, Fiumicino e dell'Etruria ANNO VII - Numero 260 - euro 0,10 -Venerdì 25 Novembre 2011 - S. Caterina d'Aless.

IntìatMpromossadaGus,Ugef)MgpiedalsmdaratoCronistìromani

prcmiadnovegiornaM La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dalTUGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani) , nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche -ha proclamato i vincitori delle sezioni per le qualiil premio siarticola. Per"Comunicarel'Europa-EH.Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V Presidente della Commissione Europea; perla sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; Ja sezione "RadioTV" è stata invece vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giomalisticalabria.it La sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione 'Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de fl Corriere dello Sport; fl Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto anche assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 1 1 .30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.

||«|iì|||M|||i|||lIllllllll 1 1 1 2 5


www.corrieredellosport.it

4 A venerdì 25 novembre • *t 2011

CORRIERE dello SPORT STADIO

AL NOSTRO D'UBALDO IL "PREMIO ARGIL" ROMA - La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo", promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, ha proclamato i vincitori. Per la sezione Sport il premio è andato al nostro Guido D'Ubaldo. Gli altri riconoscimenti sono andati ad Antonio Tajani, Cristiano Tinazzi, Paolo Di Giannantonio, Carlo Parisi, Armando Massarenti, Corrado Ruggeri e Giancarlo Rossi. La premiazione dei vincitori avrà luogo oggi alle óre 11.30 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio".


VENERDÌ 25 NOVEMBRE 2011 ILTEMPO

40

Cassino

La consegna dei Premi «Argil» premio è andato ad Antonio • CASSINO Oggi alle 11,30 Tajani, vice-presidente della presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Commissione Europea; la sezione «Estero» ha visto Cassino cerimonia vincitore Cristiano Tina/zi, conclusiva del Premio Freelance; la sezione Giornalistico «Argil: uomo europeo 2011», preceduta da "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del un convegno su: «I nuovi I g 1 ; ad aggiudicarsi la scenari dell'informazione sezione «Web» Carlo Parisi, del Terzo Millennio». La giuria del Premio - promosso www.giornalisticalabria.it; la sezione «Cultura» ha visto dal Gruppo giornalisti uffici prevalere Armando stampa (Gus), dalTUgef Massarenti, dell Sole-24 Ore; (Unione Giornalisti Europei per la sezione «Cronaca» per il Federalismo Altiero l'ambito riconoscimento è Spinelli) e dall'Angpi andato a Corrado Ruggeri, (Associazione Nazionale capocronista dell'edizione Giornalisti Pubblicisti romana del Corriere della Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e Sera; la sezione «Addetto col patrocinio e il contributo Stampa» è finita nella bacheca di Giancarlo Rossi, della Presidenza del Capo Servizio Pubblica Consiglio Regionale del Informazione del Ministero Lazio, di Enti ed Istituzioni della Difesa; la sezione pubbliche - ha proclamato i «Sport» è stata vinta da vincitori delle sezioni nelle GuidoD'Ubaldo.dell quali il Premio si articola. Corriere dello Sport. Per la sezione «Comunicare Mar. Coli. l'Europa - F.H. Bruener», il


Corriere della Sera > Archivio > I Premi «Argil» per l' informazione

Archivio storico

UNIVERSITÀ DI CASSINO

I Premi «Argil» per l' informazione Il Premio giornalistico internazionale «Argil: uomo europeo» viene assegnato oggi a Cassino. Fra i vincitori, per la sezione «Europa» Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione Europea; «Estero» Cristiano Tinazzi, Freelance; «RadioTV» Paolo Di Giannantonio, Tg1; «Web» Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; «Cultura» Armando Massarenti, Il Sole-24 Ore; «Cronaca» Corrado Ruggeri, Corriere della Sera; «Addetto Stampa» Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; «Sport» Guido D' Ubaldo, de Il Corriere dello Sport. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 nell' Aula Magna dell' Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: «I nuovi scenari dell' informazione del Terzo Millennio». RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagina 5 (25 novembre 2011) - Corriere della Sera

1


Assegnati i premi deU'"Argil: uomo europeo2011"

La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" -promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche- TVa predatnato i vincitori delle sezioni in cui il prerrrie si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener",ù premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de n Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido IJUbaldo, de fl Corriere dello Sport. Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giomalistiche 'provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globa-


QREE2 * giovedì24novembre2on lizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "1 nuovi scenari dell'informazione del Terza Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del* Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.

economia 5


laVoce II riconoscimento giornalistico internazionale sarà consegnato venerdì all'Università di Cassino

Premio Argil uomo europeo La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal'Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la. sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" -1^BiaMà8IBBMBj»^^MMÌ(M —~ è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport. Il Premio internazionale, ideato dp Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. Nella foto, la locandina dell'evento


20

'

giovedì 24 novembre 2011

La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.


Ili ^- ro O

D- *• •* E. 3 5

» §~ n i" 1

p>

ui f In

Q il o t i di i ja n o

I n f o r m ai z g o fi e

Italia CRONACA DI ROMA Domani all'Università di Cassino il Premio Internazionale per il Giornalismo

Argil, uomo europeo I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio *^

CIOVFDt 24 NOVFMRRF 2011


Italia La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani (nella foto in alto a destra) V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione "del Ministero delia Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport; II Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio, Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica.

La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a " titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per.riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nel-

La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti,

l'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla me-

Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino* della stilografica.

moria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli.


Regioni

Premi: domani a Cassino cerimonia consegna 'Argil uomo europeo' Cronaca Roma, 24 nov. (Adnkronos) - E' in programma domani nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino la cerimonia di consegna del Premio giornalistico internazionale ''Argil: uomo europeo'' 2011, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismosecondo Altiero Spinelli) e dall'Anpgi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani) e dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di enti ed istituzioni pubbliche. Per la sezione ''Comunicare l'Europa - F.H. Bruener'', il premio e' andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione ''Estero'' ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione ''RadioTV'' e' stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione ''Web'' ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione ''Cultura'' ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione ''Cronaca'' il riconoscimento e' andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione ''Addetto Stampa'' e' andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione ''Sport'' e' stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport. Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata ''Valori & umanita''' ed il riconoscimento e' andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunita' di S. Egidio. Una menzione speciale e' stata attribuita a Laura Serloni, della Repubblica. La Giuria ha voluto poi assegnare ''un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonche' per riconoscere loro una funzione sociale sempre piu' importante nell'attuale societa' della globalizzazione. Una funzione preziosa -si legge in una nota- ma anche responsabile perche' il giornalista e' prima di tutto un testimone e nell'umilta' del suo lavoro c'e' la grandezza della sua missione''. 24/11/2011 1


IL CORRI LAZIAL Quotidiano cilnformazioneinteireg ANNO X X X I X - N . 230 MERCOLEDÌ17 DICEMBRE 2011

ATTUALITÀ I

PREMIO

j Un momento della cerimonia presso l'Università degli Studi di Cassino - Al centro, Antonio Tajani, Vice Presidente della Commissione Europea, a destra, Gino Falleri, Vice Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Lazio

II

Premio"Argil Ecco i vincitori I riconoscimenti sono stati consegnati presso l'Università degli Studi di Cassino. Impagliazzo vince la sezione "Valori & Umanità"


CRONACA > Mercoledì 7 Dicembre 2011

tato" in collegamento skype dalla Libia e lo riceverà al suo rientro in Italia.

NOSTRO SERVIZIO © RIPRODUZIONE RISERVATA

La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo"- promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Le sezioni del Premio. Per la sezione "Comunicare l'Europa Franz Hermann Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, Vice Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport; il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egi-

5

dio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de La Repubblica. Riconoscimento alle Redazioni provinciali. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. A tu per tu con Gino Falleri. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori ha avuto luogo nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino, preceduta da una conversazione di Gino Falleri con gli studenti sul tema "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio" e dal ricordo di Franz Hermann Bruener curato da Alessandro Butticé. A Cristiano Tinazzi il premio è stato "presen-

La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener". E' dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. Laloca- rm tion - La cerimonia si è svolta presso l'Aula Magna dell'Università di Cassino

(PREMIATI PER OGNI SEZIONE "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener": Antonio Tajani, Vice Presidente della Commissione

La Giuria del Premio. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. Obiettivo dell'iniziativa. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.

Europea; "Estero": Cristiano Tinazzi, Freelance; "RadioTV": Paolo Di Giannantonio, delTgl; "Web": Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; "Cultura": Armando Massarenti, de 11 Sole-24 Ore; "Cronaca": Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; "Addetto Stampa": Giancario Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; "Sport": Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport.


laProvinda Giovedì 1 Dicembre 2011

Venerdì scorso la cerimonia a Cassino

"Argituomo europeo 2011" igìornalistì

DALLA PRIMA PAGINA

Per la sezione "Estero" la consegna del premio ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; per la sezione "RadioTV" il premio è stato vinto da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de fl Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport. Il Premio internazionale "Argil: uomo europeo 2011", ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio.


Anno XII numero 364 • Poste Italiane S.pA. -Sped inAbb. /hi/. - art. i, comma t Legge 46/04, DCB-Roma • mercoledì 30 novembre voti

euro 0,50

Quotidiano di Appalti Economia e Finanza

Consegnati ai vincitori i premi ottenuti alla seconda edizione dell'"Uomo europeo 2011" svoltasi a Cassino

II giornalismo come missione di testimonianza e di umiltà La manifestazione ha inteso valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato daARGIL, nome dei resti umani fra ipiù antichi d'Europa ritrovati a Ceprano


ORE 12

••

* mercoledì 30 novembre 2011

Si è svolta venerdì scorso, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino, la consegna dei premi ai vincitori della edizione di quest'anno del Premio giornalistico intemazionale "Argit uomo europeo 2011". La^consegna dei piemi è stata preceduta da un convegno sul tema "I nuovi scenari deH'informazione del Terzo Millennio". Promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismosecondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche, la giurìa del Premio ha così consegnato i meriti: per la sezione "Comunicare l'Europa - EH. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; per la sezione "Estero" la consegna del premio ha visto vincitore Cristiano lìnazzi. Freelance; per la sezione "RadioTV" il premio è stato vinto da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezio- ne "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sote-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado

Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo S-Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido DTJbaldo, de n Corriere dello Sport D Premio intemazio-

nale "Argil: uomo europeo 2011", ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una 'menzione speciale' è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. Durante la manifestazione svoltasi nell'Aula Magna dell'Università la Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare 'Riconoscimento' alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di 'apprezzamento' per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. Così la Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata

attualità 7

alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode OLAF (Bruxelles), per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartolorù, presidente del Sindacato cronisti romani, e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. Con lo svolgimento di questa seconda edizione la manifestazione ha inteso valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandol^ al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica. •


laVoce fono

merco/ed 30 novembre 2011 - San Andrea op,-

-§ -t-^ •

-9 oo

CO

-S

'I C

La cerimonia preceduta dal convegno

8

O <D , OH O

sull'Informazione del Terzo Millennio

co

•s Sì

.8

1

• 9

1

1

co QJ

Si è svolta venerdì scorso, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino, la consegna dei premi ai vincitori della edizione di quest'anno del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo 2011". La con• segna dei premi è stata preceduta da un convegno sul tema "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". Promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS)/ dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismosecondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed O contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Jinti ed Istituzioni pubbliche, la giuria del Premio ha così consegnato i meriti:

per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; per la sezione "Estero" la consegna del premio ha visto -vincitore Cristiano Tinazziy: Freelance; per la sezione "RadioTV" il premio è stato vinto da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, 'www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" e andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport. Il Premio internazionale "Argil: uomo europeo 2011",


20 • Attualità

ideato da Gino Talleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una 'menzione speciale' è .stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. Durante la manifestazione svoltasi nell'Aula Magna dell'Università la Giuria ha voluto altresì assegnare un

merco/ed 30 novembre 2011

particolare 'Riconoscimento' alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di 'apprezzamento' per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione —

grandezza della sua missione. Così la Sezione "Comunicare l'Europa - Franz' Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode - OLAF (Bruxelles),, per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del. Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazio-

[a Voce

preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di rutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la

nale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. Con lo svolgimento di questa . seconda edizione la manifestazione ha inteso valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Cepranò: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.


sjb s(lì •§ •

6

8

Q w ot id i a«o

I n -f o r m a z i o

Celebrato airUniversità degli studi il Premio Intemazionale di Giornalismo

In Cattedra a Cassino per il Premio Argil

Si è tenuta nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino la cerimonia del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche. I Premi sono stati riconosciuti in una griglia stabilita in Sezioni. Per la sezione "Comunicare l'Europa - EH. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione

"Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, -Capo Servizio Pubblica Informazione, del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport; n Premio intemazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, aveva anche una sezione a latere denominata


Italia

I 30 NOVEMBRE 2011

O

p-r PH

O D p-r '"Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo as.'sòlto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La Sezione "Comunicare

' l'Europa - Franz Hermartn Bruener" dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta 'alla frodeOLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, autorevolmente presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, era composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Se-

gretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione ha inteso valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano. Luigina D'Emilio


Il Sole 24 Ore http://www.ilsole24ore.com/

Archivi Il Sole 24 ORE

Anteprima articolo

Premio giornalistico Argil alla ‘Domenica’ del Sole Il Gruppo giornalisti uffici stampa, l'Unione giornalisti europei per il federalismo e l'Associazione ...

Data: 27-11-2011

Riferimenti: DOMENICA LETTURE

Sei abbonato? Leggi l'intero articolo

-----------------------------------Acquista Banche Dati online Tutta l'informazione de Il Sole 24 ORE arricchita da altre testate autorevoli. Con "Banche Dati online" è possibile costruire profili societari, analizzare settori economici, approfondire tutti gli aspetti delle economie locali, disporre di leggi decreti e loro interpretazioni, consultare gli esperti de Il Sole 24 ORE su temi mirati, disporre delle serie storiche delle Borse e dei Mercati. Un potente strumento di aggiornamento e di analisi, unico nel suo genere.

---------------------------------------------

1


L'INCHIESTA SABATO 26 - DOMENICA 27 NOVEMBRE 011

s

LA CERIMONIA CONCLUSIVA DEL PREMIO INTERNAZIONALE ARGIL IERI ALL'AULA MAGNA DELL'UNIVERSITĂ&#x20AC;'

Forum sul giornalismo che cambia Gli studenti interrogano i cronisti Riconoscimento al vice presidente della commissione europea Tajani, Abruzzese: professione importante soprattutto in fasi di crisi


U

n'occasione prestigiosa per discutere di giornalismo ad ampio spettro, inseguendo le sollecitazioni provenienti degli studenti medi. Questo il merito principale del premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo 2011", promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismosecondo Altiero Spinelli) e daU'Anpgi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani) e dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, svoltosi ieri nell'Aula Magna del Campus Folcarà. Gli studenti del liceo scientifico "Pellecchia", del liceo psicopedagogico "Varrone" dell'Istitituto di istruzione superiore ''Righi" hanno rivolto domande ai giornalisti presenti al tavolo dei relatori; il presidente della giuria, Gino Falleri presidente nazionale del Gus e Ancipi, Giorgio Bartolomucci (direttore di testate), Carlo Felice Corsetti, consigliere dell'Ordine Nazionale, Romano Bartoloni, presidente del sindacato cronisti romani, Fabio Morabito (giunta Fusi), Alessandro Butticè (Olaf a Bruxelles). Brillante come al solito la conduzione da parte del collega Tornmaso Polidoro, presidente gruppo formazione del Gus Roma. Bartoloni ha parlato della professione «seduta e condizionata», ma anche ancora capace di svolgere il ruolo di "grillo parlante": molto in queste dinamiche dipende dal tipo di editore che si ha, se "puro" o meno. Falleri ha sottolineato le garanzie che la professione offre nel trattare i fatti in termini di rispetto della verità, interesse sociale, continenza, obiettività. Morabito ha ricordato i problemi occupazionali: «Per ogni mifle professionisti che vengono formati si creano al massimo 150 posti di lavoro. Oltretutto subiamo fa concorrenza di te-

state multimediali realizzate da non giornalisti. Negli ultimi quindici anni, e siamo ad un altro elemento significativo, gli ingressi in rai hanno subito un innalzamento dell'età media da 25 a 35 anni». La piaga del precariato nel giornalismo ha avuto più momenti di riflessione. Il collegamento in videoconferenza con Cristiano Tinazzi, Freelance in Libia, vincitore della sezione Estero, è stato particolarmente toccante. La platea ha ascoltato con attenzione il racconto della guerra.

Poi è seguita la carrellata dei premiati. La sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl, che ha incitato i ragazzi ad interessarsi di giornalismo sottolineandone gli aspetti esaltanti. La sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de tì Sole-24 Ore, che ha ricordato come la cultura venda, riferendosi al successo del supplemento domenicale del giornale di Confindustria. Per la sezione "Comunicare l'Europa - EH. Bruener", il

premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport.

Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. Una pergamena è stata consegnata anche ai direttori e capi redattori delle redazioni giornalisticne locali. Presenti all'evento il Padre Abate di Montecassino, Dom Pietro Vittorelli, il rettore dell'Università, Ciro Attaianese, il commissario europeo Antonio Tajani, il presidente del Consiglio regionale, Mario Abbruzzese, il presidente della Provincia, Antonello lannarilli, ed altre autorità civili e militari della provipcia di Prosinone. «Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che sfsono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all'informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione». Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio Giornalistico Internazionale. «Anche quest'anno - ha aggiunto Abbruzzese - l'Università di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in città i professionisti dell'informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel diffìcile campo della comunicazione. In un momento di palese difficoltà dell'economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E' per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realtà sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l'informazione - ha concluso Abbruzzese - ed è per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre più essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio».


CIOCIARIA OGGI

SI E' SVOLTA LA CERIMONIA DEL PREMIO GIORNALISTICO INTERNAZIONALE ' ARGIL; UOMO EUROPEO'

L'informazione sale sul podio Antonio Tafani e Paolo Di Giannantonio sono tra i vincitori Antonio Tajani e Paolo Di Giannantonio sono tra i vincitori del premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" edizione 2011. Nella mattinata di ieri presso l'aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino sono stati consegnati le riconoscenze internazionali a quelle figure del mondo giornalistico che si sono distinte con il loro lavoro. Il premio, ideato da Gino Falleri presidente nazionale del Gus e dell'Angpi e da Carlo Felice Corsetti consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da Argil, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati nel territorio di Ceprano. Dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, è promossa dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di enti ed istituzioni pubbliche. Diverse le sezioni in cui il premio si articola. La Sezione "Comunicare l'Europa Franz Hermann Bruener", dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode Olaf

// rettore: «La comunicazione oggi rappresenta la chiave di successo in ogni ambito» (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita, è stato assegnato ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea. La sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "Web" è stata vinta da Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto vincitore Armando Massarenti, de II Sole 24

Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de D. Corriere dello Sport. Una menzione speciale è stata attribuita anche alla giovane giornalista Laura Serloni, de La Repubblica, n premio giornalistico ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo

o <N

ui oc

1

HI

<o

CM

£ CO


Ciociaria Oggi Sabato 26 Novembre 2011

C/a

33

Foto di Antonio Nardelli

riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant'Egidio. La Giuria ha voluto assegnare un particolare riconoscimento alle redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. La giuria, presieduta da Gino Falleri, è composta da Carlo Felice Corsetti, Giorgio Bartolomucci, di-

rettore di testate, Romano Bartoloni, presidente del sindacato cronisti romani e segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del gruppo formazione del Gus Romano. A fare gli onori di casa il rettore Ciro Attaianese, che ha sottolineato l'impegno dell'Ateneo per il mondo dell'informazione che

con il master in giornalismo si completa la filiera relativa alla formazione in questo settore. «Una manifestazione che mette in risalto l'importanza della comunicazione che oggi rappresenta la chiave di successo in ogni ambito. Un premio che rappresenta un vanto per la città e per tutta la Regione, un veicolo per promuovere la cultura del territorio», ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio Regione Lazio. Presentì anche l'abate di Montecassino dom Pietro Vìttorelli e il presidente della Provincia di Prosinone, Antonello lannarilli. La premiazione è stata preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio", in cui i relatori si sono confrontati con gli studenti presenti sui vari aspetti del lavoro del giornalista, il suo ruolo nella società e dell' etica professionale, fl presidente Falleri ha consigliato a coloro che vogliono intraprendere questa strada di puntare sulla cultura personale, indispensabile per questo lavoro. Antonio Renzi


IL MESSAGGERO SABATO 26 NOVEMBRE 2011

CASSINO

Otto premi da Tinazzi a Di Giannantonio

Argil, uomo europeo alle firme del giornalismo Riconoscimento a Tajani, vicepresidente Uè di DOMENICO TORTOLANO

A otto giornalisti è andato il premio giornalistico internazionale «Argil, uòmo europeo» giunto alla seconda edizione e promosso dal gruppo giornalisti uffici stampa, dall'Unione giornalisti europei, dall'Angpi e dal sindacato cronisti romani. L'obiettivo del premio, secondo gli organizzatori, è quello di valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da Argil, il nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano. Per la sezione «Comunicare l'Europa-Bruener» la giuria ha assegnato il riconoscimento ad Antonio Tajan€i, vice presidente della commissione£uropea, per gli esteri al free lance Cristiano Tinazzi, per la televisione a Paolo Di Giannantonio, per il web a Carlo Parisi, per la cultura ad Armando Massarenti, per la cronaca a Corrado Ruggeri, per gli addetti stampa

a Giancarlo Rossi, per lo sport a Guido D'Ubaldo e inoltre una menzione speciale a Laura Serloni. Perla sezione Valori e umanità premiato Marco Impagliazzo, presidente della comunità di Sant'Egidio. La giuria, presieduta da Gino Falleri e composta da Giorgio Bartolomucci, Romano Bartoloni, Alessandro Butticè, Carlo Felice Corsetti, Fabio Morabito e Tommaso Polidoro, ha assegnato riconoscimenti anche alle redazioni provinciali «per il ruolo svolto nell'informazione locale nonché per riconoscere loro una funzione sociale». Hanno presenziato alla cerimonia svoltasi nell'aula magna dell'università di Cassino, tra gli altri, l'Abate Vittorelli, il presidente del consiglio regionale Mario Abbruzzese, il presidente della provincia Antonello lannarilli e il rettore Ciro Attaianese. La premiazione è stata preceduta da una conversazione dei giornalisti con gli studenti dell'ateneo.

II giornalista del Tg1 Paolo Di Giannantonio premiato da Carlo Felice Corsetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


"., •'

laVoce la VÒCC

venerdì 25 novembre 201

Roma * 19

u Kl^^??^ 'Arg//: uomo europeo" La giurìa del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giorno/isti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dallANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché da/ Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori. La premiazione avrà luogo oggi alle ore 11.30 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino. Il premio si divide in sezioni: per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tq/'ani, V. Presidente della Commissione Europea; la segone "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarentì, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport,'(I Premio intemazionale, ideato da Gino Foderi e da Carlo Felice Corsetti', ha una sezione a latere denominata 'Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è ondato al Prof Marco Impogliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione spedale è stata attribuita a Laura Seriore, de la Repubblico. La Giuria ha -voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento, alle Redazioni giornofetiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per uno puntuale e precisa informazione.


Anno XII numero 260 • Poste Italiane S.pA. -Sped inAbh. fluì.- ari, i, comma i Legge 46/04, DCB- Roma_ • venerdì 25 novembre zon_

Q u o t i d i a n o ili A p p a l t i Ff:niit»mla »? F i n a i i / a

Oggi, alle 11,30, presso l'Aula Magna dell'Università degliStudidi Cassino

Premio "Argil: uomo europeo" 2011 e convegno sugli scenari dell'informazione lutei

fc

-:Ì^

ssK,vj^ t-.wopc'à

OKtf. 'f. !>>:-/•(-:;• stempii: f»w«it;r.'o ^055?, ti

'ìte-.-J Difesa tó-tywt .y.O, i:r£tì;ìfntf.

Poìidor-ft, Kt

;Ì, ObJ30:*5300, robe/i

I/ programma de/ Premb (ntemaz/ona/e "Aigit uomo europeo"


economia 5

ORKÌ2 Si svolgerà stamane presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino la premiazione dei vincitori del Premio giornalistico internazionale "Argil; uomo eeuropeo". La giuria del Premio, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione. Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche, ha* proclamato già giorni fa i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - EH. Eruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tìnazzi, Freelance; la sezione "RadiaTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tgl; la sezione "Web" ha visto "vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione s,sis. "Addetto Stampa" è andata a Giancarlp Rossi, Capo Servizio ' Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sporr è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello , Sport;, fl Premio internazionale, ideato da Gino FaDeri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di

tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della missione. sua La premiazione sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo

Millennio'. La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore

strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei -rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della.Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante peritino della stilografica.


PUNTO periodico A CARLO PARISI IL PREMIO "Argil: uomo Europeo” Scritto da Angelo FOGGIA Martedì 22 Novembre 2011 13:41 E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”.Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione.

1


Da: noreply@francoabruzzo.com A: Oggetto:

Notiziario 23/11/2011 a cura di Franco Abruzzo - In www. francoabruzzo.it tutte le notizie sul ...

Data: 22/11/11 23:54

www.francoabruzzo.com è la voce critica dei giornalisti italiani. (scrivi a Franco Abruzzo SOLO all’indirizzo: fabruzzo39@yahoo.it) Franco Abruzzo è anche in http://www.facebook.com/francesco.abruzzo?ref=profile#! °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

facebook:

Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011. Tutti i nomi dei vincitori. Cerimonia il 25/11. In http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=7738 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011. Tutti i nomi dei vincitori. Cerimonia il 25/11. Roma, 21 novembre 2011. La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it;


la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa - Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica.


http://brunopino.blogspot.com/ lunedì 21 novembre 2011

Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”. A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la Sezione web. Consegna il 25 a Cassino by Bruno Pino alle ore 15:23

REGGIO CALABRIA – E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione. Argomento GIORNALISMO

1


PADANIA.ORG Notizie e commenti dalla grande valle del Po Padania Federalismo

Calabria: Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”

Calabria: Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria” LUNEDÌ 21 NOVEMBRE 2011 14:10 SEZIONE: PADANIA - FEDERALISMO

E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”,... Leggi tutto

www.strill.it/index.php?option=com_content&task=view&id=113388&Itemid=

http://

Calabria: Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria” Lunedì 21 Novembre 2011 12:32

E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione. (giornalisticalabria.it)

1


RC. A Carlo Parisi il premio Argil LUNEDĂ&#x152; 21 NOVEMBRE 2011 13:00 E' stato assegnato a Carlo Parisi, in qualita' di direttore responsabile del sito ''Giornalisti Calabria'', il ''Premio internazionale Argil: uomo europeo'', sezione web, per il 2011. ''Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione - e' scritto in una nota diffusa dal sito - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio''. Il premio sara' consegnato venerdi' 25 novembre, alle 11.30, nell'Aula Magna dell'Universita' degli Studi di Cassino. ''Una soddisfazione - afferma Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi - che premia il lavoro fatto in un anno e poco piu' e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un'Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi''. ''Un quotidiano di informazione per l'informazione - aggiunge Parisi - questo lo slogan che ha segnato l'11 giugno 2010 il debutto di 'Giornalisti Calabria' e che, a quanto pare, funziona. La ragione e' semplice: per poter bene informare gli operatori dell'informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su cio' che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioe' la Fnsi, l'Ordine, l'Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze''.

1


LIQUIDA le voci del web http://www.liquida.it/carlo-parisi/bestof/news/?id=17152889

NOTIZIA di Carlo Parisi1/30

Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”. A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la... Notizia del 21 novembre 2011

da

Il Blog del Giornalista Bruno Pino

REGGIO CALABRIA – E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti... continua

1


Strill.it QUOTIDIANO IN TEMPO REALE http://www.strill.it/index.php?option=com_content&task=view&id=113388&Itemid=

Calabria: Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria” Lunedì 21 Novembre 2011 12:32 E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione. (giornalisticalabria.it)

1


SCIROCCONEWS Archivi tag: premio

GIORNALISTI: A CARLO PARISI PREMIO INTERNAZIONALE ARGIL di redazione, 21/11/2011 12:30 E' stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile del sito "Giornalisti Calabria", il "Premio internazionale Argil: uomo europeo", sezione web, per il 2011. "Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione - é scritto in una nota diffusa dal sito - promosso dal Gruppo giornalisti uffic... Tag : Argil, Carlo Parisi, giornalismo, giornalisti, premio;

Catanzaro

GIORNALISTI: A CARLO PARISI PREMIO INTERNAZIONALE ARGIL di redazione, 21/11/2011 12:30

E‟ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile del sito “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, sezione web, per il 2011. “Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione – é scritto in una nota diffusa dal sito – promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall‟Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall‟Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio”. Il premio sarà consegnato venerdì 25 novembre, alle 11.30, nell‟Aula Magna dell‟Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – afferma Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un‟Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. “Un quotidiano di informazione per l‟informazione – aggiunge Parisi – questo lo slogan che ha segnato l‟11 giugno 2010 il debutto di „Giornalisti Calabria‟ e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare gli operatori dell‟informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioé la Fnsi, l‟Ordine, l‟Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”.

1


REGGIO TV SEGRETARIO SINDACATO GIORNALISTI CALABRIA

Giornalisti a Carlo Parisi premio internazionale Argil

Reggio Calabria. E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile del sito "Giornalisti Calabria", il "Premio internazionale Argil: uomo europeo", sezione web, per il 2011. "Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione - é scritto in una nota diffusa dal sito - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio". Il premio sarà consegnato venerdì 25 novembre, alle 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. "Una soddisfazione - afferma Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi - che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi". "Un quotidiano di informazione per l’informazione - aggiunge Parisi - questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di ‘Giornalisti Calabria’ e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioé la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze". Lunedì 21 novembre 2011 Ore 13:34

1


PUNTO periodico Ecco i vincitori del Premio“Argil: uomo europeo” 2011 Scritto da Administrator - Lunedì 21 Novembre 2011 10:55 Proclamati i vincitori del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo”, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, “www.giornalisticalabria.it”; la sezione “Cultura” ha visto, invece, prevalere Armando Massarenti, de “Il Sole-24 Ore”; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del “Corriere della Sera”; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de “Il Corriere dello Sport”; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al prof. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de “la Repubblica”. La Giuria ha voluto, altresì, assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo, alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-Olaf (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del Gus e dell’Angpi, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate; Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani; Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles; Carlo Felice Corsetti, consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti; Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta esecutiva della Federazione nazionale della stampa italiana; Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del Gus Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da Argil, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica. 1


http://m.libero.it/ Giornalisti: premio internazionale Argil a Carlo Parisi cn24.tv Crea Alert 21-11-2011

E’ stato assegnato a Carlo Parisi , in qualità di direttore responsabile di 'Giornalisti Calabria' , il 'Premio internazionale Argil: uomo europeo', Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso,... Leggi la notizia Persone: carlo parisialtiero spinelli Organizzazioni: fnsiuniversità degli studi Luoghi: calabriastati uniti Tags: giornalistiinformazione Fotogallery Notizie Immagini

Giornalisti: premio internazio... cn24.tv - 21-11-2011 1

1


Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011 Scritto da La Redazione Lunedì 21 Novembre 2011 12:31 -

La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola.

Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it ; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione.                                                          . La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”.

La Sezione “Comunicare l’Europa - Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni,

1/2


Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011 Scritto da La Redazione Lunedì 21 Novembre 2011 12:31 -

presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario.

La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica.

.

2/2


http://www.giornalisticalabria.it Venerdì a Cassino la cerimonia conclusiva della rassegna internazionale promossa da Gus, Ugef e Angpi

Ecco i vincitori del Premio “Argil: uomo europeo” 2011 Scritto da: Redazione in Notizie, Premi giornalistici

CASSINO (Frosinone) – Proclamati i vincitori del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo”, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, “www.giornalisticalabria.it”; la sezione “Cultura” ha visto, invece, prevalere Armando Massarenti, de “Il Sole-24 Ore”; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del “Corriere della Sera”; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de “Il Corriere dello Sport”; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al prof. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de “la Repubblica”. La Giuria ha voluto, altresì, assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, 1


nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo, alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-Olaf (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del Gus e dell’Angpi, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate; Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani; Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles; Carlo Felice Corsetti, consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti; Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta esecutiva della Federazione nazionale della stampa italiana; Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del Gus Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da Argil, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica. 21 novembre, 2011 | Categoria: Notizie, Premi giornalistici |

2 lettere |

Stampa |

2 lettere su Ecco i vincitori del Premio “Argil: uomo europeo” 2011 

Zina Crocè

21 novembre, 2011 ore 13:27 Vivissimi complimenti, Carlo. 

Cosimo Bruno (presidente Circolo della Stampa Pollino Sibaritide)

21 novembre, 2011 ore 14:31 Complimenti vivissimi al segretario regionale dei giornalisti della Calabria e direttore di http://www.giornalisticalabria.it per il prestigioso riconoscimento, Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” che gli verrà consegnato venerdì prossimo 25 novembre, a Cassino, assieme ad altri autorevoli vincitori di altre sezioni. Ad maiora, segretario!

2


http://www.giornalisticalabria.it A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la Sezione web. Consegna il 25 a Cassino

Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria” Scritto da: Redazione in Premi giornalistici, Sgc

REGGIO CALABRIA – E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi 1


opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione. 21 novembre, 2011 | Categoria: Premi giornalistici, Sgc |

5 lettere |

Stampa |

5 lettere su Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”  Rino Labate 21 novembre, 2011 ore 13:10 Complimenti. Un premio veramente meritato.

Gaetanina Sicari (pubblicista) 21 novembre, 2011 ore 19:04

A Carlo Parisi giunga il più affettuoso augurio per il riconoscimento del premio Argil ed il prestigio del giornale online che viene giustamente riconosciuto.

 Carmelo Idà 21 novembre, 2011 ore 20:55 Complimenti e auguri sinceri per questo importante riconoscimento.

Associazione Lettera 22 22 novembre, 2011 ore 17:37

A Carlo vanno le nostre più sentite congratulazioni non solo per aver ricevuto, grazie alla sua grande professionalità, un riconoscimento di cotanto prestigio per un giornalista, ma anche per l’impegno costantemente profuso come sindacalista e consigliere della Fnsi. Paolo Corsini Marco Ferrazzoli consiglieri nazionali Fnsi Associazione Lettera 22

 Lucia Ferrigno 22 novembre, 2011 ore 19:00 Carlo, congratulazioni per il meritato e prestigioso Premio!! Un grande ed affettuoso abbraccio.

2


APPUNTAMENTI

APPUNTAMENTI 21/11/2011

Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”. Il 25 a Cassino

A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line il riconoscimento per la Sezione web E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011.

Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Leggi tutto… ---------------------------------------------------------------------------------------------------Copyright © FNSI 2003-2009 Tutti i diritti riservati - Registrazione al Tribunale Civile di Roma del 23-12-2001 N°578


A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la Sezione web. Consegna il 25 a Cassino

Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria” Scritto da: Redazione in Premi giornalistici, Sgc

REGGIO CALABRIA – E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione.


CN24 NEWS - Giornalisti: premio internazionale Argil a Carlo Parisi 21 novembre 2011, 12:47 Calabria

È stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia 1


edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione. giornalismo · carlo parisi ·

2


Da: noreply@francoabruzzo.com

A:

Oggetto:

Notiziario 22/11/2011 a cura di Franco Abruzzo - In www. francoabruzzo.it tutte le notizie sul ...

Data: 22/11/11 01:50

www.francoabruzzo.com è la voce critica dei giornalisti italiani. (scrivi a Franco Abruzzo SOLO all’indirizzo: fabruzzo39@yahoo.it) Franco Abruzzo è anche in facebook: http://www.facebook.com/francesco.abruzzo?ref=profile#!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° GIORNALISTI: A CARLO PARISI IL PREMIO INTERNAZIONALE ARGIL In http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=7731 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° GIORNALISTI: A CARLO PARISI IL PREMIO INTERNAZIONALE ARGIL Reggio Calabria, 21 novembre 2011. È stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile del sito «Giornalisti Calabria», il «Premio internazionale Argil: uomo europeo», sezione web, per il 2011. «Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione - è scritto in una nota diffusa dal sito - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio». Il premio sarà consegnato venerdì 25 novembre, alle 11.30, nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino. «Una soddisfazione - afferma Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi - che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un'Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi». «Un quotidiano di informazione per l'informazione - aggiunge Parisi - questo lo slogan che ha segnato l'11 giugno 2010 il debutto di Giornalisti Calabria e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare gli operatori dell'informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l'Ordine, l'Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze». (ANSA).


A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la Sezione web. Consegna il 25 a Cassino Premio “Argil: uomo europeo”

a

“Giornalisti Calabria” Reggio Calabria, 21 novembre 2011. E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011. Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio. Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino. “Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”. Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi. “Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”. E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione.

In http://www.giornalisticalabria.it/2011/11/21/premio-%e2%80%9cargiluomo-europeo%e2%80%9d-a-giornalisti-calabria/#more-43197


http://www.dimmidipiu.com/ Lunedi 28 Novembre, 2011 Cassino, premio giornalistico Argil. Abbruzzese: importante riconoscimento a operatori della comunicazione Aggiornato : Sabato 26 Novembre 2011 10:26 Scritto da Cesidio Vano Venerdi 25 Novembre 2011 14:57 Cronaca - CRONACA : FROSINONE

"Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che si sono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all'informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione". Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio Giornalistico Internazionale 'Argil: uomo europeo', iniziativa tenutasi nell'Aula Magna dell'Università di Cassino, evento a cui hanno preso parte, fra gli altri, il vice presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e il padre abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. "Anche quest'anno - ha aggiunto Abbruzzese - l'Università di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in città i professionisti dell'informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel difficile campo della comunicazione.


In un momento di palese difficoltà dell'economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E' per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realtà sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l'informazione - ha concluso Abbruzzese - ed è per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre piÚ essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio". Condividi News


CASSINO - Premio Giornalistico Argil, Abbruzzese: "Importante riconoscimento" DOMENICA 27 NOVEMBRE 2011

CASSINO - "Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che si sono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all'informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione". Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio Giornalistico Internazionale 'Argil: uomo europeo', iniziativa tenutasi nell'Aula Magna dell'Università di Cassino, evento a cui hanno preso parte, fra gli altri, il vice presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e il padre abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. "Anche quest'anno - ha aggiunto Abbruzzese - l'Università di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in città i professionisti dell'informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel difficile campo della comunicazione. In un momento di palese difficoltà dell'economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E' per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realtà sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l'informazione - ha concluso Abbruzzese - ed è per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre più essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio".

1


Fai Informazione GIORNALISMO, TAJANI TRA VINCITORI PREMIO "ARGIL: UOMO EUROPEO" 2011 25/11/2011 - 4.22 La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal ... (9colonne) inserita da 9colonne - Sezione: Cronaca - fonte: http://feedproxy.google.com

(9Colonne) La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall'Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea; la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica. (Red - 22 nov)

1


www.marioabbruzzese.com Archivio notizie

CASSINO; PREMIO GIORNALISTICO ARGIL; ABBRUZZESE: IMPORTANTE RICONOSCIMENTO A OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE venerdì 25 novembre 2011 “Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che si sono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all‟informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre più importante nell‟attuale società della globalizzazione”. Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio Giornalistico Internazionale „Argil: uomo europeo‟, iniziativa tenutasi nell‟Aula Magna dell‟Università di Cassino, evento a cui hanno preso parte, fra gli altri, il vice presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e il padre abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. “Anche quest‟anno - ha aggiunto Abbruzzese - l‟Università di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in città i professionisti dell‟informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel difficile campo della comunicazione. In un momento di palese difficoltà dell‟economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E‟ per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realtà sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l‟informazione ha concluso Abbruzzese - ed è per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre più essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio”.

1


25 novembre 2011

CASSINO – Abbruzzese sul premio giornalistico Argil

“Un giusto riconoscimento agli operatori della comunicazione che si sono distinti nel loro lavoro ed hanno contribuito all‟informazione a livello europeo, nazionale e locale, svolgendo una funzione sociale sempre più importante nell‟attuale società della globalizzazione”. Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del suo saluto istituzionale al Premio Giornalistico Internazionale „Argil: uomo europeo‟, iniziativa tenutasi nell‟Aula Magna dell‟Università di Cassino, evento a cui hanno preso parte, fra gli altri, il vice presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e il padre abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. “Anche quest‟anno – ha aggiunto Abbruzzese – l‟Università di Cassino si conferma fulcro culturale del nostro territorio portando in città i professionisti dell‟informazione che hanno maggiormente conseguito meriti nel difficile campo della comunicazione. In un momento di palese difficoltà dell‟economia, la comunicazione rimane un elemento primario per la circolazione delle idee e delle proposte. E‟ per questo motivo che vanno riconosciuti i meriti professionali di chi ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere le indicazioni, le tendenze e le istanze provenienti dalle diverse realtà sociali ed istituzionali. Nuovi scenari si aprono per l‟informazione – ha concluso Abbruzzese – ed è per questo che iniziative come il premio Argil diventano sempre più essenziali per valorizzare il ruolo della comunicazione sia in ambito internazionale che per lo sviluppo del territorio”. Articoli correlati: 1. CASSINO – Argil: Uomo Europeo: venerdì la consegna degli attestati Categoria: Cronaca 1


A Cassino a Carlo Parisi per “Giornalisti Calabria”, Tajani, Tinazzi, Di Giannantonio, Massarenti, Ruggeri, Rossi e D’Ubaldo

Oggi la consegna del Premio “Argil: uomo europeo” Scritto da: Redazione in Appuntamenti, Premi giornalistici

Gino Falleri

I cranio di Argil, l’uomo di Ceprano (risalente a 400mila anni fa)

CASSINO (Frosinone) – Cerimonia di consegna del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo”, oggi alle ore 11.30, nell’aula magna dell’Università degli Studi di Cassino. 1


Il premio è promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), con la collaborazione del Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche. Saranno premiati, per la sezione “Web”: Carlo Parisi, direttore di “www.giornalisticalabria.it”; per la sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener”: Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea; per la sezione “Estero”: Cristiano Tinazzi, freelance; per la sezione “RadioTV”: Paolo Di Giannantonio, del Tg1; per la sezione “Cultura”: Armando Massarenti, de “Il Sole-24 Ore”; per la sezione “Cronaca”: Corrado Ruggeri, del “Corriere della Sera”; per la sezione “Addetto Stampa”: Giancarlo Rossi, capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; per la sezione “Sport”: Guido D’Ubaldo, de “Il Corriere dello Sport”. Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento sarà consegnato al prof. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di S. Egidio. Menzione speciale a Laura Serloni, de “la Repubblica”. La Giuria ha voluto, altresì, assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione. La giuria, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del Gus e dell’Angpi, è composta da Giorgio Bartolomucci, Romano Bartoloni, Alessandro Butticé, Carlo Felice Corsetti, Fabio Morabito e Tommaso Polidoro. Si comincia alle ore 10.30 con un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. 25 novembre, 2011

2


-

http://ceprano.virgilio.it/

"Argil: uomo europeo", premiati nove giornalisti Pubblicato il 24 Nov 2011 21:00

Fonte: Civonline.it

La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni per le quali il premio si articola. Per "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; per la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata invece vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it. La sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto anche assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa - Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica. 1


Roma Daily News Roma Daily News – Il sito di informazione di Roma – Notizie, news su Roma

Giornalismo, Domani a Cassino Premio Internazionale “Argil: uomo europeo 2011″ novembre 24, 2011

La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” – promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione.

1


La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica. By redazione

2


martedì 20 dicembre 2011 - 15.15

Aggregazione Notizie

Giornalismo, Domani a Cassino Premio Internazionale “Argil: uomo europeo 2011″

24/11/2011 - 15.05 - La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” – promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli)……………. - Fonte: Roma Daily News condividi commenta

LEGGI L'ARTICOLO :

Daily News Roma Daily News – Il sito di informazione di Roma – Notizie, news su Roma

Giornalismo, Domani a Cassino Premio Internazionale “Argil: uomo europeo 2011″ novembre 24, 2011 La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” – promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola.

1


Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione. . La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica.

2


Civonline.it - II notiziario telematico dell'Etruria

Pagina 1 di 1

Civonline.it [QUOTIDIANO miMATKO OftLtTKUKIA by IIAPKISS

Versione solo testo per la stampa 24/11/2011 20:00 II

Argil: uomo europeo", premiati nove giornalisti

CIVITAVECCHIA - La giuria del Premio giornalistico internazionale "Argil: uomo europeo" - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall'UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall'ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche - ha proclamato i vincitori delle sezioni per le quali il premio si articola. Per "Comunicare l'Europa - F.H. Bruener", il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; per la sezione "Estero" ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione "RadioTV" è stata invece vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1 ; la sezione "Web" ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it. La sezione "Cultura" ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de II Sole-24 Ore; per la sezione "Cronaca" il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione "Addetto Stampa" è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione "Sport" è stata vinta da Guido D'Ubaldo, de II Corriere dello Sport; II Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata "Valori & umanità" ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto anche assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema; "I nuovi scenari dell'informazione del Terzo Millennio". La Sezione "Comunicare l'Europa - Franz Hermann Bruener" è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell'Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell'Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri, presidente nazionale del GUS e dell'ANGPI, è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell'Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell'ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d'Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano; dall'incisione dei graffiti con punta di selce all'elegante pennino della stilografica.

Questo articolo è stato stampato da Civonline.it http://www.civonline.it/notizia.php?IDNotizia = 1048088JDCategoria= ® Seapress 1999-2008 La riproduzione integrale o parziale dei testi è permessa solo citando la fonte

http://www.civonline.it/stampa.php?IDNotizia= 104808

20/12/2011


23 novembre 2011

CASSINO – Argil: Uomo Europeo: venerdì la consegna degli attestati

La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni 1


giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell’attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell’umiltà del suo lavoro c’è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa – Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica.

2


European Commission > OLAF > Press Room > Other Press Releases

2011 Date

Language

Subject

08/12/2011

SK

2. medzinárodná konferencia o ochrane Eura proti falšovaniu (from: Unit Central Contact Point OLAF and fight against corruption Governmnet Office of SR - Slovak AFCOS)

08/12/2011

SK

11. školiaci seminár siete komunikátorov OAFCN v Berlíne v dňoch 30. novembra – 2. decembra 2011 (from: Unit Central Contact Point OLAF and fight against corruption Governmnet Office of SR - Slovak AFCOS)

22/11/2011

IT

Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011 Programme (from: GUS - ANGPI)

03/11/2011

SL

Evropski urad za boj proti goljufijam (OLAF) objavil rezultate dela v letu 2010. (from Ministry of Finance – Slovenia)

…….

1


Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” 2011 La giuria del Premio giornalistico internazionale “Argil: uomo europeo” - promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (GUS), dall’UGEF (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli) e dall’ANGPI (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), nonché dal Sindacato Cronisti Romani e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, di Enti ed Istituzioni pubbliche – ha proclamato i vincitori delle sezioni in cui il premio si articola. Per la sezione “Comunicare l’Europa – F.H. Bruener”, il premio è andato ad Antonio Tajani, V. Presidente della Commissione Europea; la sezione “Estero” ha visto vincitore Cristiano Tinazzi, Freelance; la sezione “RadioTV” è stata vinta da Paolo Di Giannantonio, del Tg1; la sezione “Web” ha visto vincitore Carlo Parisi, www.giornalisticalabria.it; la sezione “Cultura” ha visto invece prevalere Armando Massarenti, de Il Sole-24 Ore; per la sezione “Cronaca” il riconoscimento è andato a Corrado Ruggeri, del Corriere della Sera; la sezione “Addetto Stampa” è andata a Giancarlo Rossi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa; la sezione “Sport” è stata vinta da Guido D’Ubaldo, de Il Corriere dello Sport; Il Premio internazionale, ideato da Gino Falleri e da Carlo Felice Corsetti, ha una sezione a latere denominata “Valori & umanità” ed il relativo riconoscimento è andato al Prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di S. Egidio. Una menzione speciale è stata attribuita a Laura Serloni, de la Repubblica. La Giuria ha voluto altresì assegnare un particolare Riconoscimento alle Redazioni giornalistiche provinciali a titolo di apprezzamento per il ruolo assolto per una puntuale e precisa informazione, nonché per riconoscere loro una funzione sociale sempre più importante nell'attuale società della globalizzazione. Una funzione preziosa ma anche responsabile perché il giornalista è prima di tutto un testimone e nell'umiltà del suo lavoro c'è la grandezza della sua missione. La premiazione dei vincitori avrà luogo alle ore 11.30 di venerdì 25 novembre 2011 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e sarà preceduta da un convegno sul tema: “I nuovi scenari dell’informazione del Terzo Millennio”. La Sezione “Comunicare l’Europa - Franz Hermann Bruener” è dedicata alla memoria del primo direttore generale dell’Ufficio europeo di lotta alla frode-OLAF (Bruxelles) per sottolineare il valore strategico della lotta contro corruzione e frode nella costruzione dell’Europa unita e in considerazione del contributo da lui fornito alla trasparenza delle istituzioni ed alla correttezza dei rapporti tra il mondo investigativo e quello della libera stampa, basati sul rispetto dei rispettivi ruoli. La giuria della seconda edizione, presieduta da Gino Falleri , presidente nazionale del GUS e dell’ANGPI , è composta da Giorgio Bartolomucci, direttore di testate, Romano Bartoloni, presidente del Sindacato cronisti romani e Segretario dell’Unione nazionale cronisti italiani, Alessandro Butticé, dirigente Olaf a Bruxelles, Carlo Felice Corsetti, Consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, Fabio Morabito, consigliere nazionale e componente della Giunta della Federazione nazionale della stampa italiana, Tommaso Polidoro, presidente del Gruppo formazione del GUS Romano e docente universitario. La manifestazione intende valorizzare a livello europeo la professione del giornalista, collegandola al patrimonio informativo portato da ARGIL, nome dei resti umani fra i più antichi d’Europa (400.000 anni) ritrovati a Ceprano: dall’incisione dei graffiti con punta di selce all’elegante pennino della stilografica.

2


Lettera 22 A CARLO PARISI IL PREMIO ARGIL 2011

Martedì 22 Novembre 2011 16:26 Il «Premio internazionale Argil: uomo europeo», sezione web, è stato assegnato per l‟anno 2011 a Carlo Parisi in qualità di direttore responsabile del sito “Giornalisti Calabria”. „A Carlo vanno le nostre più sentite congratulazioni – hanno commentato Paolo Corsini e Marco Ferrazzoli – non solo per aver ricevuto, grazie alla sua grande professionalità, un riconoscimento di cotanto prestigio per un giornalista ma anche per l‟impegno costantemente profuso come sindacalista e consigliere dell‟FNSI‟. Il premio sarà consegnato venerdì 25 novembre, alle 11.30, nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino.

Copyright © 2009 Associazione Lettera 22. Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito possono essere utilizzati citando la fonte.

1


PRIMO PIANO >CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL PREMIO GIORNALISTICO INTERNAZIONALE “ARGIL: UOMO EUROPEO” - 25 NOVEMBRE 2011 NEWS

Cerimonia di premiazione del Premio Giornalistico Internazionale “Argil: uomo europeo” Pubblicato alle ore 15:11 del giorno 22/11/2011

Cerimonia di premiazione del Premio Giornalistico Internazionale “Argil: uomo europeo” La cerimonia si terrà il 25 novembre 2011 alle ore 10.30 presso l’Aula Magna del Campus Folcara. Scarica il programma UNICAS-Locandina-Premio Argil 2011.pdf

ARGOMENTI

Cerimonia di premiazione del Premio Giornalistico Internazionale “Argil: uomo europeo” - 25 novembre 2011

1

Premio Argil 2011 - Rassegna Stampa  

Rassegna Stampa del premio Argil 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you