Page 1


INDICE 2

3

News del mese

Significato canzoni

Max quiz

Posta FMP

883 Story

6

7

12

4

Lo spazio delle vignette

10

Intervista a Shablo

9

Non solo Max

8

Pagina del mese


....Chi siamo? Le migliori frasi di Max Pezzali (883), chiamata anche FMP, nasce circa 3 anni fa ed è una Community dedicata al cantante pavese. La forte passione verso questo straordinario cantante e verso le sue favolose canzoni ha fatto si che nascesse rendendola la più frequentata dai fans dell’ex cantante degli 883. FMP è composta principalmente da sette amministratori dove ognuno, ogni giorno, svolge il proprio lavoro, suddividendolo in veri e propri turni pubblicando link, video e news. Inoltre ognuno ascoltando le richieste dei fans risponde costantemente ad essi pubblicando qualsiasi foto, frase o altro inerente alle canzoni del cantautore inserendole nei vari album creati, come per esempio: i fans creano Max. FMP non fa pubblicità per politica interna essendo una pagina pulita infatti qualunque link inserito da ogni fans non inerente al cantautore o inserita per fini commerciali verrà immediatamente eliminata. Giorno dopo giorno FMP è cresciuta così tanto da arrivare a 200. 000 fans! Questo traguardo ha inaugurato FMP magazine la prima rivista dedicata a Max Pezzali e agli 883 che raccoglie tutto ciò che riguarda il cantante di Pavia ma soprattutto tutte le News, Link più cliccati, Giochi e tanto altro della Community FMP! Ma FMP non finisce qui; infatti, vi invita a seguire la Community anche su Twitter Instangram, Google+ e su YouTube.

Articolisti del Numero 3 Muratore Mirco Alfieri Arianna Salogni Sara Damini Giulia Mandrà Valeria Zilli Giuseppe Simona De Luca Graphic Designer Alessandra Gambazzi


NEWS DEL MESE Se dovessimo decretare, a fine Tour (il Max 20 Live), il vincitore o il protagonista di questo magnifico viaggio del 2014 nei palazzetti d’Italia potremo sicuramente dare questo premio a Hilo Pezzali! Si avete sentito bene...nonostante il nostro Max è riuscito ad incantare il suo pubblico nelle 8 tappe di questo inizio anno, il figlio dell’ex cantante degli 883 è stato sicuramente un protagonista in quei pochi secondi in cui è apparso al pubblico estasiato!

2 FMP

Un omino incredibile biondo che, nonostante i suoi 6 anni di età, riesce già a stare sul palco senza problemi, senza vergognarsi! Conoscendo la sua storia, le sue disavventure con la Kawasaki, sindrome che lo aveva colpito qualche tempo fa ma che è stata fermata prima che potesse diventare molto più grave e che infiamma le pareti dei vasi sanguigni, ci rende davvero felici vederlo sopra il palco che esulta con suo padre quando viene nominato a fine concerto. Non conosciamo il suo futuro, ancora è troppo piccolo per il mondo dello spettacolo, ed è giusto così, è giusto che cresca come un comune bambino…perché alla fine lo è, perché nonostante suo padre sia Max Pezzali, è pur sempre un bimbo di 6 anni a cui piacciono i giocattoli e che vede cartoni animati. Non vogliamo farlo diventare un idolo già ora, non sarebbe bello e giusto, ma vogliamo vederlo crescere senza mai esagerare, senza essere invasivi nella sua vita. Aspettiamo che sia Max stesso a raccontarci le sue storie con suo figlio...come quello delle parolacce o del rapporto con gli altri suoi piccoli amici...altro elemento che ci dimostra la normalità del loro rapporto padre e figlio, anche se le loro “uscite” magari sono un po’ speciali in quanto spesso si ritrovano in un palco e non in un...parco!

Admin Mirko


LO SPAZIO DELLE VIGNETTE IMMAGINE 1

L’immagine scelta questo

mese è quella realizzata da Genny Gangemi con i cagnetti del video ‘’ Nient’altro che noi ‘’ molto simpatici e divertenti.

3 FMP

IMMAGINE 2 Anche a voi, quando inizia a cantare Max, avete la stessa espressione del memes?

Admin Simo


883 STORY 4 FMP

Mauro Repetto nasce a Genova nel Dicembre 1968. Il primo incontro con Max è stato a scuola e da allora divennero ottimi amici, così tanto da dedicare giornate intere alla loro più grande passione in comune: la musica. Entrambi erano molto differenti caratterialmente ma erano come due pezzi di un puzzle...diversi fra loro ma che si incastravano perfettamente ad un destino, un quadro comune: Gli 883! Mauro era un tipo più intraprendente rispetto a Max, che era invece più chiuso e timido e fu proprio lui a spedire una cassetta a Claudio Cecchetto. La fortuna volle che egli li chiamò per farli partecipare, prima, a “1,2,3...Jovanotti” con il pezzo “Live in the music” e poi al “Festival di Castrocaro” con la canzone “Non me la menare”. Da qui partì il successo che portò alla più famosa “Hanno ucciso l’uomo ragno” fino al secondo album “Nord Sud Ovest Est”. Mauro Repetto, nonostante in TV si faceva notare solo per alcune ballate abbastanza imbarazzanti, era in realtà l’autore materiale di molti pezzi divenuti famosi in

tutta italia come “Con un deca” “Sei un mito” “Nord sud ovest est” “Come mai” “Rotta x casa di Dio”...ma questo non lo portò ad avere il posto che forse meritava: per la gente era “il biondino che ballava”. Avvenne così un cambiamento prima dell’uscita del terzo album degli 883 “La donna, il sogno e il grande incubo”: Nel periodo che precedeva la Pasqua, Mauro disse a max che andava negli USA in vacanza perché aveva bisogno di stare solo...da allora non fece più parte degli 883. La verità sta nel nome di un modella “Brandy”, lui la conobbe qualche mese prima a Milano, la vide, si innamorò e senza nemmeno


883 STORY conoscerla progettò il piano per averla con se: partire negli USA, intraprendere la carriera cinematografica, chiamarla come attrice ed, infine, averla finalmente per se! Il progetto era da pazzi...ed infatti tutto finì in poco tempo: Repetto si fece fregare da alcuni avvocati americani e perse molti soldi. Fu così che tornò ed incise un album chiamato “Zucchero filato nero”: il risultato fu un Flop...ma consigliamo a tutti di ascoltarlo. Dopo l’album andÚ in Francia, lì trovò un posto a Disneyland Paris come organizzatore di eventi e si creò una famiglia. Rivide Max poche volte, ricordiamo un apparizione per il famoso concerto di Milano del 1998 e poi più nulla...fino a quando lo stesso Max lo chiamò per un apparizione nel video di “Sempre noi” (2012) e per scrivere i testi di “Welcome Mr.President” e “Il presidente di tutto il mondo”. Questi ultimi testi sono le basi di un racconto utopico scritto proprio da Mauro.

5 FMP

Il futuro lascia spazio alla fantasia: Max non ha mai abbandonato l’idea di una reunion, un ritorno (anche solo per un album) agli 883...e a noi non ci resta che sperare...

Admin Mirko


SIGNIFICATO C SIGNIFICATO CANZONI “Hanno ucciso l’uomo ragno”

Erano gli anni ’90 … erano gli anni del Karaoke e del Festivalbar, gli anni in cui le canzoni le ascoltavi in radio e non sul web ed era il 1992 quando un pomeriggio di un giorno d’estate sentii canticchiare per la prima volta “Hanno ucciso l’uomo ragno chi sia stato non si sa …” A primo impatto pensavo fosse un semplice jingle e non una vera e propria canzone finché il giorno dopo la beccai in radio e mi resi subito conto che in realtà era un brano che ti catturava all’istante. Al primo ascolto era già come se la conoscessi da sempre, il ritornello entrò subito in testa. Sembrava quasi una canzone da feste per bambini, quelle che si usano nel centri estivi, quelle canzoni che si cantano allegramente e non scordi più. “Hanno ucciso l’uomo ragno” è il terzo singolo estratto dall’omonimo album, il primo degli 883! Nonostante i due singoli precedenti il boom del successo del duo Max e Mauro arriva proprio con questo brano, all’apparenza semplice e leggero che però nasconde in se una metafora attuale oggi come allora. Il ritmo così allegro e coinvolgente del brano è in contrasto al significato “triste” del testo. Se ci si sofferma ad analizzare il testo si comprende come l’Uomo Ragno in realtà non è il supereroe in sé ma nel brano rappresenta la gioventù dell’epoca, i giovani “martoriati” dai tempi, dall’economia e dalla perdita di valori. L’Uomo Ragno rappresenta i sogni e valori positivi. Il male della società viene rappresentato dalla”Mala”, “la pubblicità” e “l’ industria di caffè” tutto ciò che ha a che fare con denaro e materialismo che fanno perdere di vista i veri capisaldi della vita di ognuno di noi. L’Uomo Ragno, la gioventù, ucciso dall’avvento del consumismo. I Giovani che non vanno più alla ricerca del bene e della semplicità ma seguono e ammirano i divi del cinema e degli spot, con la conseguente presa di coscienza che l’età adolescenziale, l’innocenza e la purezza dell’animo giovanile non tornerà più: “Le facce di vogue sono miti per noi.. attori troppo belli sono gli unici eroi.. invece lui si lui era una star ma tanto non ritornerà…” La fine dell’adolescenza. L’inizo dell’età adulta. I valori di riferimento che cambiano. Dall’Uomo Ragno alla vendita di se stessi per poche lire o poco più. L’intera canzone è una metafora di come la società consumistica in mano ai poteri economici abbia ucciso la parte eroica e buona dell’uomo, quella che ci dava ancora speranza. C’è chi ha interpretato il brano come un riferimento ai massacri mafiosi di quegli anni ma sicuramente nel testo si parla più in generale e in modo più leggero ed amaro della sconfitta di alcuni valori di riferimento e di alcune ingenuità che vengono meno nel confronto col mondo reale. Max e Mauro nello scrivere i testi, alla luce dei tempi di oggi, possono essere considerati dei chiaroveggenti dell’epoca, oggi forse più di 20 anni fa questo brano è molto attuale e rappresentativo.

Admin Mandy

Solita notte da lupi nel Bronx nel locale stan suonando un blues degli Stones loschi individui al bancone del bar pieni di whisky e margaridas tutto ad un tratto la porta fa “slam” il guercio entra di corsa con una novità dritta sicura si mormora che I cannoni hanno fatto “bang” hanno ucciso l’Uomo Ragno chi sia stato non si sa forse quelli della mala forse la pubblicità hanno ucciso l’Uomo Ragno non si sa neanche il per6 ché avrà fatto qualche sgarro a FMP qualche industria di caffè Alla centrale della polizia Il commissario dice che volete che sia quel che è successo non cifermerà Il crimine non vincerà ma nelle strade c’è il panico ormai nessuno esce di casa nessuno vuole guai ed agli appelli alla calma in TV adesso chi ci crede più hanno ucciso l’Uomo Ragno Chi sia stato non si sa forse quelli della mala forse la pubblicità hanno ucciso l’Uomo Ragno non si sa neanche il perché avrà fatto qualche sgarro a qualche industria di caffè giù nelle strade si vedono gang di ragionieri in doppio petto pieni di stress se non ti vendo mi venderai tu per 100 lire o poco più le facce di vogue sono miti per noi attori troppo belli sono gli unici eroi invece lui si lui era una star ma tanto non ritornerà


MAX QUIZ QUATTRO IMMAGINI, UNA PAROLA Il gioco che sta intrattenendo milioni di utenti negli ultimi mesi arriva anche su FMP. Le regole del gioco sono sempre le stesse, solo che in questo caso bisogna trovare la parola riguardante ‘il mondo di Max’.

7 FMP

Admin Peppe


LA PAGINA DEL MESE

MAX PEZZALI TUTTA LA VITA Il 31 Maggio 2010 nasce la pagina “Max Pezzali tutta la vita”, nasce dalla passione di un fan per il cantante pavese, l’obiettivo? Quello di formare un gruppo di persone accumunati dallo stesso idolo. In breve tempo la pagina raggiunge un buon numero di fans e approda su altre piattaforme sociali come Twitter, Youtube, Google + ma anche su Wordpress. “Max Pezzali tutta la vita” si caratterizza per la sua quotidianità nel postare news sempre aggiornate, video, immagini e link (che è anche possibile richiedere) su tutto ciò che ruota attorno al mondo di Max. Lo staff di “Max Pezzali tutta la vita”odierno comprende: • Alex (creatore); • Silvia (gestione parte twitter); • Ramrock (gestione della pagina facebook); • Annarita (gestione della pagina facebook) • Alessio ( gestione blog su Wordpress grafica) • Vincenzo (parte news). Di certo risultano essere interessanti i vari album della pagina, per citane alcuni: • “Le foto di Max con i nomi”; • “Max20” (i fans inviano la loro foto con l’album); • “I fan e Max”; • “Max sulla pelle” (foto dei tatuaggi con frasi di Max); • “Disegni, cartelloni e striscioni”; • e le varie raccolte di foto degli svariati eventi di Max. GIUDIZIO PERSONALE: Una pagina molto bella ed attiva, che sa come catturare e mantenere l’attenzione delle persone. I fans qui possono trovare tutto ciò di cui hanno bisogno: dalle immagini, i video, le news sempre aggiornate ai vari link e frasi che si possono richiedere. “Max Pezzali tutta la vita” ha sicuramente raggiunto l’obiettivo che si era prefissata (ovvero “Essere un grande gruppo unito per il nostro idolo Max Pezzali”) ed essendo una pagina che migliora nel tempo decisamente sarà destinata ad ampliarsi.

Giuly

8 FMP

VOTI: Contenuti: 5/5 Rapporto con i Fans: 5/5 Multimedialità: 4/5 Totale: 14/15

Admin Giuly


NON SOLO MAX LIGABUE COLPISCE ANCORA

Ligabue colpisce ancora, grazie a un album in cui racconta le sue emozioni di una vita: Mondovisione.

il 5 settembre 2013 vengono pubblicati video e singolo del brano “Il sale della terra”, che anticipa l’ uscita dell’ album di inediti il 26 novembre e il tour che riporterà il cantante protagonista degli stadi nell’estate 2014 a Roma, Milano, Catania, Padova, Firenze, Pescara, Salerno.

9 FMP

Con la composizione di questo album Ligabue si è posto un unico obiettivo :garantire con la sua musica la migliore espressione della verità . E’ stato l’album su cui ha lavorato di più e con la composizione dei 12 brani presenti ci ha presentato quasi tutta la sua vita in tutte le sue sfaccettature. La copertina dell’album rappresenta una cartina della terra accartocciata su se stessa, indice della sua rabbia che riporta anche nel brano “il sale della terra”, brano dedicato alla crisi globale, e sopratutto alla crisi economica e sociale, condannando gli uomini che detengono il potere. Non manca l’amore per la propria compagna nel brano “Tu sei lei”, l’amore per i genitori in “Per sempre” e il ricordo del terremoto in Emilia con “La terra trema amore mio”. Sempre speranzoso, fiducioso nella realizzazione dei propri obiettivi, propone anche il brano “Sono sempre i sogni a dare forma al mondo”, con il quale chiude l’album. Mondovisione parla di frammenti di vita vissuta, sia autobiografici che di grande attualità. Temi profondi e mai scontati “conditi” da un ritmo rock. Rabbia,potere,amore,nostalgia,ambizioni. Temi diversi tra di loro,ma che racchiudono in 12 brani tutta la vita di Ligabue.

Admin Sara


I N T E R V I S T A A INTERVISTA A S H A B L O SHABLO

Shablo

Come è avvenuto il tuo primo contatto tra te e Max per il Max 20 Live Tour?

Grazie a Pierpaolo Peroni per “Hanno ucciso l’uomo ragno 2012”. Ai tempi lavoravo con DonJoe, il produttore dei Club Dogo, che ne stava seguendo la produzione in studio e lì ci siamo conosciuti. Sono rimasto in contatto con Pierpa che mi ha voluto per delle date promozionali quali “HIP HOP MTV DAY” e la “MTV HIP HOP AWARDS” nella quale io , avendo più un’impronta hip hop, mandavo le basi di “Hanno ucciso l’uomo ragno” e Max ci cantava sopra. Da lì siamo rimasti in contatto e mi hanno subito chiamato non appena hanno iniziato a mettere in piedi questo “Max 20 live tour”.

10 FMP

Parlaci di questo tour, che emozioni ti sta trasmettendo?

Mi trasmette molte emozioni, essendo fan di max gi‡ da ragazzino. Io sono argentino, mi sono trasferito in italia quando avevo 9 anni, e la prima cassetta che ho avuto di un gruppo italiano Ë stata hanno ucciso l’uomo ragno degli 883. Quando mi hanno chiamato per partecipare al max 20 live tour ne sono stato molto felice perchè sapevo sarebbe stato un tour importante e bello da vivere con il grande pubblico che avrebbe coinvolto e le sensazioni che ti trasmettono le persone sono veramente uniche, per non parlare delle canzoni che comunicano molto! Quindi decisamente una bella esperienza!

E’ stata veramente una bella scoperta dal punto di vista umano e nn solo musicale.

Come ti sei trovato con il resto del gruppo?

Molto bene! Per me che sono produttore hip hop e che mi trovo quasi sempre ad avere a che fare con macchine e computer lavorare e confrontarmi con dei musicisti E’ veramente stimolante, inoltre i ragazzi qui sono fantastici, ci siamo veramente divertiti tanto!

Che rapporto hai con Max?

Con Max ho un bel rapporto; lui si fa conoscere piano piano, Ë molto riservato ma anche veramente umano e semplice. Durante questo periodo siamo riusciti anche a scambiare opinioni al di fuori della musica, avendo viaggiato parecchio insieme. E’ veramente una bella persona con la quale è piacevole trascorrere del tempo.

Cosa ha reso secondo te unico il gruppo degli 883?

Il loro punto di forza a mio avviso sta nel comunicare in maniera diretta e speciale con la gente. Sono arrivati in un momento musicale in cui le persone avevano bisogno di qualcuno che con le sue canzoni parlasse


N T E R VI NI STTEAR VAI S T A A S H A B L SO H A B L O di ciò che vive ognuno di noi ogni giorno, e gli 883 in questo sono stati precursori Durante i concerti remixi molte canzoni degli 883, una specie di viaggio negli anni 90. Qualche “grande assente” che avresti voluto inserire? Credo che abbiamo lavorato con le canzoni più importanti della storia di questa band, momentaneamente non me ne viene in mente nessuna che abbiamo escluso.

11 FMP

Quali sono le tue canzoni preferite di Max Pezzali/883? Max ha fatto veramente tanti generi di canzoni! La mia preferita tra le ballad è sicuramente Nessun rimpi-

anto, vedo che anche alla gente trasmette molte emozioni quando lui la canta ai concerti. Tra quelle più da ballare senza dubbio è Tieni il tempo, una canzone irresistibile in cui nn puoi stare fermo! Per quanto riguarda il Megamix sono fanatico del remix di fargetta di “Nella notte”, tamarro al punto giusto! Oggi sarai a Jesolo, poi toccherà a Roma e infine a Mantova. C’è possibilità che si aggiunga qualche altra nuova tappa durante il 2014? Mai dire mai! Questo è stato un tour con un successo enorme, quasi inaspettato, sarebbe un peccato non ci fosse un seguito. Purtroppo creare delle nuove date Ë un procedimento non proprio semplice, dietro ci sono un centinaio di persone che lavorano e si

onc i a i t u n e v o e son h c i l l e u q i t t utti t tu a a e o i t z u l a a r s g n n U no e u n a r r e v e h c li certi e a quel ici di F M P ! gli am

spostano durante tutta la tournè. Saremmo tutti contentissimi se si dovesse fare qualche tappa durante la stagione estiva! Hai lavorato con Don Joe, Dankery Harv, J-Falla e tanti altri artisti. Che progetti hai per il futuro dopo il Tour? Ho veramente molti progetti, per esempio ho aperto da poco una società con Marracash che produce nuovi talenti provenienti dal’ hip hop cercando di farli emergere, mentre come produttore sto lavorando con tutti i nomi del rap italiano, quali Fabri Fibra, Clementino e molti altri. Lavoro come produttore da 10 anni e ho conosciuto veramente molti artisti, ma questo E’ stato uno degli anni più produttivi. Il progetto più grande, però, è quello di portare avanti il mio album personale.

Intervista realizzata da Sara Salogni il 18 Febbraio 2014 a Jesolo. Un grazie a Shablo per la disponibilità.


POSTA FMP Vi ringraziamo sempre per il sostegno e la passione che avete nei confronti di questo Magazine e della nostra pagina! Le vostre domande si fanno sempre più curiose e interessanti... E il vostro appoggio e i vostri complimenti non mancano mai! Salve, vi risulta che ci sia pure una versione in tedesco di Sei un mito? La versione tedesca è identica a quella italiana. Cambia solo la copertina del singolo.

Ma secondo voi, c’è la possibilità che venga realizzato un dvd e relativo album del Max20LiveTour? Max ha già accennato a riguardo e ha dichiarato che molto probabilmente non uscirà nessun DVD ma che molti video saranno inseriti nel canale You Tube.

12 FMP


Il Cisco nominato spesso nelle canzoni di Max, ha un qualche rapporto con con quest’ultimo? Cisco È un grandissimo amico di vecchia data di Max.

Perchè spesso incontriamo “Finalmente tu” cantata da Fiorello? 13 FMP

Max nel 1995 partecipò a Sanremo come autore di “Finalmente tu” scritta per Fiorello e lo stesso anno partecipò come cantante con “Senza averti qui”.

“...si alza dalla sedia del bar chiuso, lentamente Cisco all’improvviso dice:...” “...c’è Cisco che passa in bagno un‘ eternità...”

Admin Ary

FMP Magazine Numero 3  

FMP Magazine è la prima rivista On-line dedicata interamente al mondo di Max Pezzali e degli 883. Il suo contenuto raccoglie a 360° tutto c...