Asta 37

Page 1

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Roma, 14 novembre 2019



Arte Moderna e Contemporanea Giovedi 14 novembre 2019 Palazzo Odescalchi Piazza SS. Apostoli, 80 - Roma

PRIMA TORNATA ore 11.00 lotti 1 - 123 SECONDA TORNATA ore 16.00 lotti 124 - 293 ESPOSIZIONE Roma Da sabato 9 a mercoledì 13 novembre 2019 ore 10-18 CONDIZIONI DI VENDITA Questa vendita è soggetta ad importanti avvertenze condizioni di vendita e riserve COMPRARE DA FINARTE Per informazioni consultare la sezione Informazioni importanti per gli acquirenti

PER OFFERTE PRE/ASTA PER PARTECIPARE A QUESTA ASTA ONLINE www.finarte.it


INFORMAZIONI SU QUESTA VENDITA

OFFERTE TELEFONICHE E SCRITTE Marica Rossetti Tel. +39 06 87765626 Fax +39 06 69923077 bid.roma@finarte.it Le offerte dovranno pervenire entro le 24 ore prima dell’inizio dell’asta OFFERTE ON-LINE bidonline@finarte.it Finarte offre la possibilità di partecipare all’asta con modalità online

AMMINISTRAZIONE COMPRATORI E VENDITORI Viola Marzoli Tel. +39 06 87765682 v.marzoli@finarte.it SPEDIZIONI ED ESPORTAZIONI Antonio Menzera Tel. +39 06 87765672 a.menzera@finarte.it CONDITION REPORT Silvia Possanza Tel. +39 06 87763440 s.possanza@finarte.it

È necessario registrarsi seguendo le indicazioni presenti sul sito www.finarte.it

CENTRALINO Tel. +39 06 6791107 Fax +39 06 69923077

FINARTE AUCTIONS S.r.l. Codice Fiscale e P. IVA: 09479031008 Registro Imprese Milano REA- 2570656

Catalogo Progetto grafico Marco Macchioni Fotografia Studio Compagnucci Fotografi, Roma Stampa Ediprima, Piacenza 2

Sede Legale: Via Paolo Sarpi n. 6 20154 - Milano (IT) Sede Operativa: Milano, Via Paolo Sarpi n. 6 – 20154 Milano T. +39 02.3363801 Sede Operativa: Roma, Piazza S.S. Apostoli n. 80 00187 Roma | T. + 39 06.6791107 www.finarte.it PEC: finarte@pec.net


DIPARTIMENTO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA - ROMA Georgia Bava

Silvia Possanza

Lavinia Salvatori

Capo Dipartimento Tel. +39 06 87763448 g.bava@finarte.it

Junior Specialist Tel. +39 06 87763440 s.possanza@finarte.it

Assistente Tel. +39 06 6791107 l.salvatori@finarte.it

3


PRIMA TORNATA lotti 1 - 123


Lotto 1

1* LUIGI VERONESI (Milano 1908-1998) Senza titolo, 1936 inchiostro e acquarello su carta, cm 23 x 24,5 Firmato in basso a destra: Luigi Veronesi 1936

Provenienza Galleria Vismara Arte, Milano Autentica dell’Autore su fotografia

â‚Ź 2.000 - 3.000 5


2* CLAUDIO CINTOLI (Imola 1935-Roma 1978) Occhieggiante, 1962 collage, cm 26 x 20 Siglato in basso a destra: C.C. Titolo iscritto in basso a sinistra: Occhieggiante grand

€ 500 - 700

Lotto 2

3* ALAIN LE YAOUANC (Alençon 1969) Senza titolo, 1968 tecnica mista e collage su cartoncino, cm 59,5 x 48,5 Firmato in basso a destra: Le Yaouanc 68

€ 200 - 300

Lotto 3

6


Lotto 4

4* ALAIN LE YAOUANC (Alençon 1969) Senza titolo, 1967 tecnica mista e collage su cartoncino, cm 50 x 65 Firmato in basso a destra: Le Yaouanc 67, Paris

€ 200 - 300

5* UGO ATTARDI (Sori Di Genova 1923-Roma 2006) Ginnasta bronzo patina bruna, es. 8/50, cm 58 x 32 x 7,7 Firma incisa alla base

€ 300 - 400 Lotto 5

7


6* PEDRO CANO (Blanca 1944) Porta olio su tela, cm 25 x 35 Firmato in basso a destra: Pedro Cano

€ 500 - 700

Lotto 6

7* JOACHIM PALM (Potsdam 1936) Raùm, 1979 tecnica mista e collage su carta, cm 42,5 x 56 Firmato a sinistra verso il centro: Joachim Palm 79

€ 300 - 400

Lotto 7

8


8* PETER KAMPHEL (Nuremberg 1947) Composizione, 1974 tecnica mista su carta, cm 65 x 50 Firmato in basso a destra: Peter Kamphel 1974

€ 200 - 300

Lotto 8

9* LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Seggiolina legno e stoffa, es. 57/70, cm 41,5 x 14 x 16 Firma ad inchiostro sotto la base

€ 500 - 700

Lotto 9

9


10 * VLADIMIR VELICKOVIC (Belgrado 1935-Spalato 2019) Composizione, 1971 china su carta, cm 108,5 x 75 Firmato in basso a destra: Velickovic con una dedica ad personam

€ 1.000 - 1.500

Lotto 10

11 * IRVING PETLIN (Chicago 1934-2018) Paesaggio grafite su carta, cm 76 x 55,5 Firmato in basso a destra: Petlin Foglio gualcito con lievi fioriture

€ 200 - 300

Lotto 11

10


12 * SEYMOUR ROSOFSKY (Chicago 1924-1981) Figure nel parco grafite su carta, cm 48 x 64,4 Firmato in basso a sinistra: Rosofsky

â‚Ź 200 - 300

Lotto 12

13 * JIM AMARAL (Pleasanton 1933) A few voices, then a monologue, 1973 tecnica mista su cartone, cm 57,5 x 77 Firmato in basso a sinistra: Amaral 73

Provenienza Galleria del Naviglio, Milano (etichetta e timbro al retro)

â‚Ź 300 - 400

Lotto 13

11


14 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Figura bronzo patina bruna e ferro, cm 47 x 8 x 36 Firma incisa al verso: V. Gaetaniello

€ 700 - 1.000

Lotto 14

15 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Figure bronzo patina bruna e ferro, cm 47 x 8 x 36 Firma incisa al verso: V. Gaetaiello

€ 700 - 1.000

Lotto 15

16 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Figura bronzo patina bruna e ferro, cm 36 x 8 x 47 Firma incisa: V. Gaetaniello Firma incisa al verso: V. Gaetaniello 1/3

€ 700 - 1.000

Lotto 16

12


Lotto 17

17 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Uomo con la giacca, 1976 bronzo patina bruna, cm 73 x 45 x 20 Iniziali incise alla base della gamba sinistra: V. G. 76

€ 700 - 1.000 13


18 * TULLIO PERICOLI (Colli del Tronto 1936) Robinson, 1984 acquarello e inchiostro su cartoncino, cm 76 x 57 Firmato in basso a sinistra: Pericoli 84 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 18

19 * TULLIO PERICOLI (Colli del Tronto 1936) R. e gli uccelli, 1984 acquarello e inchiostro su cartoncino, cm 74 x 53 Firmato in basso a destra: Pericoli 84 Titolo iscritto in basso al centro: R. e gli uccelli

€ 1.000 - 1.500

Lotto 19

14


Lotto 20

20 * TULLIO PERICOLI (Colli del Tronto 1936) Lo sparo di R., 1983 acquarello e inchiostro su cartoncino, cm 56 x 76 Firmato in basso al centro: Pericoli 83, Lo sparo di R.

Bibliografia AA.VV. Robinson. Personaggio e immagini da Picart a Pericoli, ed. Electa 1991 ripr. Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.000 - 1.500 15


21 * CARLO LORENZETTI (Roma 1934) Senza titolo, 1988 tecnica mista su carta, cm 70 x 50 Firmato in basso a destra: CL88

€ 200 - 300

Lotto 21

22 * CARLO LORENZETTI (Roma 1934) Composizione, 1986 tecnica mista su carta, cm 49,7 x 35,8 Firmato in basso a destra: C. Lorenzetti 1986 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 200 - 300

Lotto 22

16


23 * NUNZIO (Cagnano Amiterno 1954) Senza titolo, 1991 pigmento e carboncino su cartone, cm 71,5 x 51 Firmato in basso a destra: Nunzio 91

Provenienza Galleria dell’Oca, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Nunzio. Confini, Galleria dell’Oca, 1991, ripr. cat. tav. 51

€ 4.000 - 6.000

Lotto 23

24 * PIERO PIZZI CANNELLA (Rocca di Papa 1955) Bello cuore mio, 2003 tecnica mista su carta, cm 37 x 28,5 Firmato in basso a destra: Pizzi Cannella 003 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 800 - 1.200

Lotto 24

17


25 * KAREL THOLE (Bussum 1914-Cannobio 2000) Raum, Zeit und Nathaniel, 1974 tecnica mista su cartoncino, cm 25 x 15,8 Firmato in basso a sinistra: Thole Eseguito per la copertina del romanzo di fantascienza di Brian W. Aldiss Raum, Zeit und Nathaniel 1974

€ 800 - 1.000

Lotto 25

26 * KAREL THOLE (Bussum 1914-Cannobio 2000) Donna e leone tecnica mista su cartoncino, cm 30 x 20 Firmato in basso a sinistra: Thole

€ 800 - 1.000

Lotto 26

18


27 * KAREL THOLE (Bussum 1914-Cannobio 2000) Lunatico, 1972 tecnica mista e collage su cartone, cm 38 x 24 Firmato in basso a sinistra: Thole Eseguito per la copertina del romanzo di fantascienza di Isaac Asimov, Lunatico 1972

€ 800 - 1.000

Lotto 27

28 * KAREL THOLE (Bussum 1914-Cannobio 2000) Hellströms Brut, 1977 tecnica mista su carta, cm 30 x 20 Firmato in basso a sinistra: Thole Eseguito per la copertina del romanzo di fantascienza di Frank Herbert, Hellströms Brut 1977

€ 800 - 1.000

Lotto 28

19


Lotto 29

Lotto 30

29 *

32 *

LEONARDO CREMONINI (Bologna 1925-Parigi 2010)

GIUSEPPE VIVIANI (San Giuliano Terme 1898-Pisa 1965)

Donna incinta, 1950

Venditore di gelato

china su carta, cm 39,5 x 11 (margini del foglio irregolari) Firmato in alto a sinistra: L. Cremonini 50 Firmato al verso: L. Cremonini 1950 ‘Donna incinta’

sanguigna su carta, cm 20,5 x 28,5 Firmato in basso a destra: G. Viviani

€ 400 - 600 30 * RENZO VESPIGNANI (Roma 1924-2001)

Provenienza Galleria Don Chisciotte, Roma (timbri al retro)

€ 500 - 800 33 *

Trattore, 1956

GIUSEPPE GUERRESCHI (Milano 1929-Nizza 1985)

acquarello e china su cartoncino, cm 24,3 x 17,3 Firmato in basso a sinistra: Vespignani 56

Donna e manichino, 1953

€ 100 - 150

tecnica mista su carta, cm 56 x 43 Firmato in basso a destra: Guerreschi 1953

31 * RENZO VESPIGNANI (Roma 1924-2001) Ritratto di giovane uomo china su cartoncino, cm 26 x 12,5

€ 50 - 80 20

€ 100 - 150

Lotto 31


Lotto 32

34 *

35 *

PERICLE FAZZINI (Grottamare 1913-Roma 1987)

GIOVANNI OMICCIOLI (Roma 1901-1975)

Figure, 1946

Ritratto di bambina, 1945

inchiostro su carta, cm 35 x 21,5 Firmato in basso a destra: Pericle Fazzini 1946

china su carta, cm 28 x 22,5 Firmato in basso a destra: Omiccioli 1945 con una dedica ad personam

€ 200 - 300

€ 200 - 300

Lotto 33

Lotto 34

Lotto 35

21


36 * JIRI KOLAR (Ucraina 1899-New York 1988) Figure-Rollage, 1989 collage, cm 23,4 x 16 Firmato al verso: J. Kolar 89

€ 800 - 1.200

Lotto 36

37 * MARILU EUSTACHIO (Merano 1934) Volto misterioso, 1999 pastelli colorati su carta da parati, cm 48,7 x 37,5 Firmato in basso a destra: Eustachio 99

€ 500 - 700

Lotto 37

22


Lotto 38

38 * FERRUCCIO DE FILIPPI (Roma 1943) La spirale di lui e lei, 1978 tecnica mista su cartoncino, cm 34 x 49 (misure del foglio) Firmato al verso: Ferruccio de Filippi, la spirale di lui e lei 1978

€ 400 - 600

39 * BRUNO CECCOBELLI (Montecastello di Vibio 1952) Psiche forte, 1992 tecnica mista su carta, cm 36 x 23,5 Intitolato al verso: Psiche forte

Provenienza Galleria Giulia, Roma (etichetta al retro)

€ 200 - 300

Lotto 39

23


40 * PEDRO CANO (Blanca 1944) Giardini di carta n°2, 2005 acquarello su carta, cm 35 x 25 Firmato in basso a destra: Pedro Cano

Provenienza Galleria Giulia, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Pedro Cano, Giardini di carta, Galleria Giulia febbraio - aprile 2007

€ 300 - 500

Lotto 40

41 * PEDRO CANO (Blanca 1944) Giardini di carta n°9, 2005 acquarello su carta, cm 35 x 25 Firmato in basso a destra: Pedro Cano

Provenienza Galleria Giulia, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Pedro Cano, Giardini di carta, Galleria Giulia febbraio - aprile 2007

€ 300 - 500

Lotto 41

24


42 * PEDRO CANO (Blanca 1944) Giardini di carta acquarello su carta, cm 35 x 25 Firmato in basso a destra: Pedro Cano

Esposizioni Roma, Pedro Cano, Giardini di carta, Galleria Giulia febbraio - aprile 2007

€ 300 - 500

Lotto 42

43 * PEDRO CANO (Blanca 1944) Giardini di carta n°19, 2005 acquarello su carta, cm 35 x 25 Firmato in basso a destra: Pedro Cano

Provenienza Galleria Giulia, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Pedro Cano, Giardini di carta, Galleria Giulia febbraio - aprile 2007

€ 300 - 500

Lotto 43

25


44 * NORIKO M. KOBAYASHI (Tokyo 1943) Calligrafia, (1988) tempera su carta, cm 70 x 46

Esposizioni Roma, Segni, Calligrafia di Noriko M. Kobayashi, librogalleria Al ferro di cavallo, maggio - giugno 1988

€ 200 - 300

Lotto 44

45 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Senza titolo, 1968 tecnica mista su carta, cm 33 x 22 Firmato in basso al centro: Del Pezzo 68

€ 100 - 150

Lotto 45

26


46 * ENRICO BAJ (Milano 1924-Vergiate 2003) Generale decorato, 1971 tecnica mista e collage su carta applicata su masonite, cm 55 x 38 Firmato in basso a destra: Baj

Provenienza Studio Marconi, Milano (etichetta al retro)

â‚Ź 2.000 - 3.000

Lotto 46

47 * ELISA MONTESSORI (Genova 1931) Composizione, 2008 acquarello su carta, cm 33 x 23,8 Firmato in basso a sinistra: Elisa Montessori 2008 In basso a destra una dedica ad personam

â‚Ź 100 - 150

Lotto 47

27


48 * BRUNO CECCOBELLI (Montecastello di Vibio 1952) Gettate le vostre reti tecnica mista su carta paglia, cm 60 x 37 Intitolato al verso: Gettate le vostre reti

€ 800 - 1.200

49 * GABRIELLA CORSI COPPI (Firenze 1931) Bosco magico, 2007 acquarello verniciato su masonite, cm 35 x 50 Firmato in basso a sinistra: G. Corsi 2007

€ 500 - 600 Lotto 48

Lotto 49

28


Lotto 50

50 * GAETANO POMPA (Forenza 1933-Roma 2017) Kitch, 1960 tecnica mista su carta, cm 45 x 62,5 Firmato in basso a destra: Gaetano Pompa 1-7-1960

Esposizioni Busto Arsizio (VA), Gaetano Pompa, bronzi - dipinti maioliche - incisioni dal 1960 al 1996, Fondazione Luigi Bandera, ottobre 2002 - febbraio 2003

€ 200 - 300 51 * SERGIO ZANNI (Ferrara 1942) Elefante onirico, 1984 terracotta ingobbiata, cm 56 x 67 x 15 una piccola mancanza alla base Autentica dell’Autore su fotografia

€ 500 - 700

Lotto 51

29


52 * AMERIGO BARTOLI NATINGUERRA (Terni 1890-Roma 1971) Riposo tecnica mista su carta, cm 24 x 35,5 Firmato in basso a destra: Bartoli

€ 100 - 150

Lotto 52

53 *

54 *

AMERIGO BARTOLI NATINGUERRA (Terni 1890-Roma 1971)

ALBERTO ZIVERI (Roma 1908-1990)

Il maggiordomo

12 disegni

grafite su carta, cm 26,8 x 21,9 Firmato in basso a sinistra: Bartoli

soggetti vari eseguiti a inchiostro o grafite su fogli di carta quadrettata, ciascuno cm 15 x 10 Tutti firmati: A. Ziveri Uno datato: 1965

€ 100 - 150

€ 800 - 1.200

Lotto 53

30

Lotto 54


55 * FIORENZO TOMEA (Zoppè di Cadore 1910-Milano 1960) Studio per il dipinto “Neve a Zoppè” carboncino su carta da spolvero, cm 35 x 50 Firmato in basso a sinistra: Tomea

Provenienza già Collezione Nerio Tebano, Roma; galleria lo Scalino Roma; Collezione privata Roma

€ 300 - 500 Lotto 55

56 *

57

AURELIO DE FELICE (Terni 1915-1996)

PIERO MARUSSIG (Trieste 1879-Pavia 1937)

Piena di grazia

Lo studio dell’artista

terracotta, cm 42 x 29 x 12 Titolo inciso al margine inferiore destro

grafite su carta, cm 24 x 14,6 Al verso Ritratto di donna, firmato in basso a destra: P. Marussing

€ 700 - 1.000

€ 500 - 700

Lotto 56

Lotto 57

31


Lotto 58

58 *

59 *

ALESSANDRA GIOVANNONI (Roma 1954)

CAMILLO CATELLI (Napoli 1948)

Piazza del Quirinale, 2007

La casa del poeta, 2014

tecnica mista su carta, cm 37 x 71 Firmato in basso a destra: Giovannoni

ceramica policroma smaltata su legno, cm 26,5 x 34 x 5,5 Firmato al verso: Camillo Catelli

Autentica dell’Autore su fotografia

€ 200 - 300

€ 1.000 - 1.500

Lotto 59

32


60 * PINOT GALLIZIO (Alba 1902-1964) Fantascienza con montagna odorosa, 1955/’56 monotipo, cm 88 x 50

Esposizioni Torino, Pinot Gallizio, Formulario, Brani scelti per un’antologica, Carlina galleria d’arte, ottobre - novembre 2005, ripr. cat p. 31; Parma, Pinot Gallizio, Monotipi, galleria Mazzocchi, gennaio - febbraio 1998 (l’opera è citata al n°4847 nella fotografia delle annotazioni per i titoli dei Monotipi dal diario di Pinot Gallizio, riportata nel catalogo della mostra)

Bibliografia M. T. Roberto, F. Comisso, G. Bertolino, Pinot Gallizzio, Catalogo generale delle opere, ed. Mazzotta n°55 MO 21

€ 4.000 - 6.000

Lotto 60

61 * LUIGI VERONESI (Milano 1908-1998) Blu, 1984 tecnica mista su carta, cm 32,7 x 23,7 Firmato in basso a destra: Veronesi 84

€ 200 - 300

Lotto 61

33


62 * MARIO MAFAI (Roma 1902-1965) Palestra, 1938 inchiostro su carta, cm 23 x 29

Provenienza Galleria il Gabbiano, Roma (etichetta al retro)

€ 500 - 700

Lotto 62

63 * MARIO MAFAI (Roma 1902-1965) Tre disegni a) Paesaggio romano, 1928 grafite su carta, cm 15 x 21,5 b) Studio per Palatino,1928 grafite su carta, cm 15 x 21,5 Firmato in basso a sinistra: Mafai c) Ponte di ferro, 1927 grafite su carta, cm 15,5 x 21,5 Sui tre fogli traccie di adesivo agli angoli superiori e lievi fioriture I tre fogli sono presentati entro unica cornice

Provenienza Galleria il Gabbiano, Roma (tre etichette al retro) Lotto 63

34

€ 900 - 1.200


64 * ANTONIETTA RAPHAËL MAFAI (Kaunas 1895-Roma 1975) Paesaggio orientale, 1956 tecnica mista su carta quadrettata, cm 52 x 39 Firmato in basso a destra ed al margine destro: Raphael

€ 1.000 - 1.500

Lotto 64

65 * ANTONIETTA RAPHAËL MAFAI (Kaunas 1895-Roma 1975) Vaso di fiori gialli gouache su carta, cm 34,5 x 24,5 Firmato in basso a destra: Raphael

€ 500 - 700

Lotto 65

35


66 * PIERO DORAZIO (Roma 1927-Perugia 2005) Composizione, 1948 tempera e matita su carta, cm 40 x 22 Firmato in basso a destra: Dorazio 1948

Provenienza Acquisito direttamente dall’Autore per l’attuale Collezione

€ 1.000 - 1.500

Lotto 66

67 * LUIGI VERONESI (Milano 1908-1998) Senza titolo, 1943 inchiostri colorati su carta, cm 32 x 23 Firmato in basso a destra: L. Veronesi 43 Lieve impressione del passepartout ai margini Opera registrata presso il comitato Luigi Veronesi con il n° 1943/13 Autentica del comitato Luigi Veronesi su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 67

36


Lotto 68

68 * LUIGI VERONESI (Milano 1908-1998) Costruzione F11, 1941 tecnica mista su carta, cm 33,5 x 36,3 Firmato in basso a destra ed al verso: L.Veronesi 1941 Titolo iscritto al verso: Costruzione F11

Provenienza Galleria Vismara Arte, Milano Autentica dell’Autore su fotografia

€ 2.000 - 3.000 37


69 * LUCA PIGNATELLI (Milano 1962) New York, 1988 tecnica mista su carta, cm 30,5 x 21,3 Firmato in alto a sinistra: New York, Luca Pignatelli 1988

€ 1.000 - 1.500

Lotto 69

70 * LUCA PIGNATELLI (Milano 1962) New York - Art flowers, 1991 tecnica mista su carta, cm 30,5 x 21,5 Firmato in alto a destra: New York, Luca Pignatelli 1991

€ 1.000 - 1.500

Lotto 70

38


Lotto 71

71 * LUCA PIGNATELLI (Milano 1962) New York, 1993 tecnica mista su carta, cm 37 x 27 Firmato in alto a sinistra ed al verso: New York, Luca Pignatelli 1993

€ 1.000 - 1.500 39


72 * TOMMASO CASCELLA (Roma 1951) Schiena dell’uovo, 1992 tecnica mista e ferro su legno, cm 40 x 58,8 Firmato al verso: Tommaso Cascella 92, Schiena dell’uovo

Provenienza Galleria Giulia, Roma

€ 800 - 1.200

Lotto 72

73 * CARMEN GLORIA MORALES (Cile 1942) 95 NY 2, 1995 acrilici su fogli d’album, cm 30,5 x 46 Firmato al verso, in altro a sinistra: Morales 1995 Titolo iscritto al verso

€ 300 - 400 Lotto 73

74 * LORENZO GUERRINI (Milano 1914-Roma 2002) Segno giallo, 1972 tempera su cartone, cm 70,5 x 70,5 Firmato in basso a destra: L. Guerrini 72

€ 400 - 600

Lotto 74

40


Lotto 75

75 * GIUSEPPE CAPOGROSSI (Roma 1900 - 1972) Superficie CP/874/84B, 1951 tempera su carta, cm 20 x 20 Bibliografia G. Capogrossi, Capogrossi gouaches, collages, disegni, ed. Electa, Milano, 1981, p.279 n°84b Provenienza Collezione F. Pigorini, Roma; Collezione privata, Roma Il Catalogo Generale riporta: Modello in scala 1:1 di una mattonella per il panello Superficie CP/872: nero, riprodotto al n°83 del catalogo. Di questo stesso soggetto sono state eseguite diverse repliche, classificate come Superfici CP/874/A-Z non illustrate nel catalogo generale e che presentano leggere varianti nella composizione e nei colori usati

€ 5.000 - 7.000 41


76 * VALERIO ADAMI (Bologna 1935) Ballet, 1985 carboncino su carta, cm 48 x 35,5 Firmato in basso a destra: Adami 29.7.85 Titolo iscritto in basso a sinistra: Ballet

Esposizioni Parigi, Valerio Adami, Centre Pompidou 1985 ripr.cat.p.173; Milano, Adami, Palazzo Reale 1986 ripr.cat.p.107

€ 1.000 - 1.500 77 * VALERIO ADAMI (Bologna 1935) Walt Whitman, 1978 grafite su carta, cm 35 x 47 Firmato in basso a sinistra: Adami 19.8.78

Provenienza Studio Marconi, Milano Lotto 76

€ 1.000 - 1.500

Lotto 77

42


Lotto 78

78 * VALERIO ADAMI (Bologna 1935) Monumenti-la caduta degli idoli, 1976 tecnica mista su cartone, cm 72,5 x 54 Firmato in basso a destra: Adami 17.4.76 Titolo iscritto in basso a sinistra: Monumenti-la caduta degli idoli

Provenienza Studio Marconi, Milano

Esposizioni Aix-en-Provence, Présence contemporaine, Chiostro Saint-Louis, luglio - agosto 1984 ripr.cat.p.43

€ 4.000 - 6.000 43


79 * ALIGI SASSU (Milano 1912-Pollença 2000) Paesaggio olio e acrilico su carta applicata su tela, cm 30 x 35 Firmato al verso: Aligi Sassu, Can Camplonch

Provenienza Galleria Vallardi, La Spezia (etichetta al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

€ 700 - 1.000

Lotto 79

80 * DOMENICO BIANCHI (Anagni 1955) Composizione tecnica mista su carta, cm 35 x 20,4

Provenienza Galleria Volos, Roma; Collezione privata, Roma Autentica dell’Autore su fotografia

€ 500 - 700

Lotto 80

44


81 * PIERO GUCCIONE (Scicli 1935-Modica 2018) Studio per macchina nel paesaggio pastelli colorati su carta, cm 50 x 65 Firmato in basso a destra: Guccione Intitolato in basso al centro: Studio per macchina nel paesaggio Autentica dell’Autore su fotografia

€ 3.000 - 4.000

Lotto 81

82 * ISABELLA DUCROT (Napoli 1931) Senza titolo stoffe e filo di cotone rosso, cm 41,5 x 36,5

Provenienza Collezione privata, Roma

€ 400 - 600

Lotto 82

45


83 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Il rigo d’oro, 1965 acrilici e collage su legno, cm 33 x 24 Firmato al verso: Lucio del Pezzo-Paris 1965, Il rigo d’oro

€ 800 - 1.200

Lotto 83

84 * ALDO MONDINO (Torino 1938-Torino 2005) Moderni tecnica mista su carta applicata su masonite, cm 69 x 51,5 Firmato al centro: Mondino

Provenienza Galleria Giraldi, Livorno-Firenze (timbro al retro)

€ 2.000 - 3.000

Lotto 84

46


85 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Senza titolo, 1969 tecnica mista su carta, cm 65 x 50 Firmato in basso al centro: Del Pezzo

€ 600 - 800

Lotto 85

86 * ROBERTO ALMAGNO (Aquino 1954) Aprosanda, 1992 legno, cm 53,8 x 24 x 10 Firmato su etichetta sotto la base: Roberto Almagno

Provenienza Galleria L’Isola, Roma

€ 500 - 700

Lotto 86

47


87 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Ragazza col nastro bronzo patina bruna, cm 56 x 46 x 20 Firmato alla base: V. Gaetainello

€ 700 - 1.000

Lotto 87

88 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Nudo di donna che lava i capelli bronzo patina bruna, cm 15 x 15 x 8 Siglato sulla gamba: VG

€ 300 - 500

Lotto 88

48


Lotto 89

89 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Fuga su piano inclinato, 1967 bronzo patina bruna, cm 30 x 38 x 71,5 Firma incisa in basso a destra: V. G. 67 Esposizioni XXXIV Biennale di Venezia, 1968 (etichetta al retro)

€ 800 - 1.200 49


Lotto 90

90 * ACHILLE PERILLI (Roma 1927) Senza titolo, 1957 olio e tempera su carta, cm 35 x 49,7 Firmato in basso a destra: Perilli 26.V.57 Opera registrata presso l’Archivio Achille Perilli Autentica dell’Archivio Perilli su fotografia

€ 3.000 - 4.000 50


Lotto 91

91 * ANTONIO ZORAN MUSIC (Gorizia 1909-Venezia 2005) Censimento appenninico, 1969 olio su cartoncino, cm 35,8 x 51,1 Firmato in basso a destra: Music 69

Provenienza Galleria Contini, Venezia; Galleria La Tavolozza, Palermo;

Esposizioni Palermo, Zoran Music, galleria La Tavolozza, novembre 1982 cit.cat. n°14; Parma, Music, galleria Il Sipario, giugno 1995 ripr.cat.

Bibliografia AA.VV. Art convention Italia 96, ed. Bora 1996 ripr.p.65 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 8.000 - 12.000 51


Lotto 92

92 * ANTONIO SANFILIPPO (Partanna 1923-Roma 1980) Senza titolo, 1956 china e tempera su carta, cm 24,7 x 35,3 Firmato in basso a destra: Sanfilippo 56 Opera registrata presso l’Archivio Accardi Sanfilippo Autentica dell’Archivio Accardi Sanfilippo su fotografia

€ 3.000 - 4.000 52


Lotto 93

93 * CARLA ACCARDI (Trapani 1924-Roma 2014) Senza titolo, 1956 tempera su carta, cm 23,4 x 32 Firmato in basso a sinistra: Accardi Opera registrata presso l’Archivio Accardi Sanfilippo Autentica dell’Archivio Accardi Sanfilippo su fotografia

€ 5.000 - 7.000 53


94 * SALVATORE MELI (Cosimo 1929-Roma 2011) Composizione ceramica smaltata, cm 24 x 15,5 x 4 Firma incisa sotto la base: Meli

â‚Ź 400 - 600

Lotto 94

95 * SALVATORE MELI (Cosimo 1929-Roma 2011) Composizione ceramica smaltata, cm 26 x 32 x 9 (cm 39,5 x 34 x 13 inclusa la base in legno) Firma incisa alla base: Meli

â‚Ź 400 - 600

Lotto 95

54


96 * GAETANO POMPA (Forenza 1933-Roma 2017) Serpente argento, cm 7,5 x 8,5 Firma incisa al verso: G. Pompa

€ 100 - 150

Lotto 96

97 * MARCELLO MASCHERINI (Udine 1906-Padova 1983) Toro, 1954 bronzo patina bruna, edizione di 3 esemplari, cm 13 x 18 x 7 (esclusa la base in marmo) Firma incisa al retro: Mascherini

Provenienza Galleria Torbandena, Trieste Autentica dell’Autore su fotografia

€ 400 - 600

Lotto 97

55


Dalla Collezione Dino Satolli, Roma lotti 98 - 103

Lotto 98

98 * GINO SEVERINI (Cortona 1883-Parigi 1966) Studio per il dipinto “Petite fille en rouge/Romana”, 1947 china su carta, cm 26 x 20,5 Firmato in basso a destra: G. Severini

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma Autentica di Romana Severini Brunori su fotografia

€ 1.500 - 2.000 56


99 * GINO SEVERINI (Cortona 1883-Parigi 1966) Ragazzo con canestro di frutta, 1939 china su carta, cm 28 x 21 Firmato in basso a destra: G. Severini

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma Autentica di Romana Severini Brunori su fotografia L’opera fa parte di un ciclo di studi intitolato “Ragazzi di Olevano”

€ 1.000 - 1.500

Lotto 99

100 * GINO SEVERINI (Cortona 1883-Parigi 1966) Ritratto di ragazza siciliana/Carmela con l’anfora, 1945 grafite su carta, cm 28 x 21 Firmato in basso a destra: G. Severini

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma Autentica di Romana Severini Brunori su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 100

57


101 * PERICLE FAZZINI (Grottammare 1913-Roma 1987) Donna, 1946 china su carta, cm 26,7 x 19,4 Firmato in basso a destra: Pericle Fazzini 1946

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma

€ 200 - 300

102 * ANGELO SAVELLI (Pizzo 1911-Brescia 1995) Ponte sul Tevere china su carta, cm 27,6 x 35,3 Firmato in basso a sinistra: Savelli

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma

€ 200 - 300 Lotto 101

Lotto 102

58


Lotto 103

103 * AFRO (BASALDELLA) (Udine 1912-Zurigo 1976) Composizione, 1948 china su carta, cm 28,8 x 20,5 Firmato in basso a destra: Afro 48 Al verso disegno speculare dello stesso, a grafite

Provenienza Collezione Dino Satolli, Roma Opera in corso di registrazione presso la Fondazione Afro, Roma

â‚Ź 2.000 - 3.000 59


104 * ENRICO BENAGLIA (Roma 1938) Ricordo di un gioco, 1973 olio su tela, cm 50 x 40,5 Firmato in basso a destra: Benaglia 73 Firmato al verso: Enrico Benaglia, Ricordo di un gioco 1973 con una dedica ad personam

€ 200 - 300

105 * FRANCO VILLORESI (Città di Castello 1920-Arezzo 1975) Paesaggio con omino e ombrello olio su tavola, cm 29 x 32,5 Firmato in basso a sinistra ed al verso: Villoresi

€ 200 - 300 Lotto 104

Lotto 105

60


Lotto 106

106 * CARLO GUARIENTI (Treviso 1923) Il fotografo, 1966 olio su masonite, cm 99 x 124 (cm 109 x 133 inclusa la cornice) Firmato in basso a destra: Guarienti 66

â‚Ź 1.500 - 2.000 61


107 * CARLO QUAGLIA (Terni 1903-Roma 1970) Monti Martani, (1954) olio su tavola, cm 53,8 x 71,5 Firmato al verso: Carlo Quaglia

Esposizioni Venezia, XXVII Biennale Internazionale d’arte, 1954 (etichetta al retro); Roma, VII Quadriennale Nazionale d’arte, 1955-56 (etichetta al retro)

€ 600 - 800

Lotto 107

108 * MIMÌ QUILICI BUZZACCHI (Medole 1903-Roma 1990) Paesaggio olio su tavola, cm 70 x 85 Firmato in basso a sinistra: Mimi Quilici

Provenienza Galleria Anthea, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Bari, IX Mostra Nazionale di pittura contemporanea del ‘maggio di Bari’, 1959 (etichetta al retro)

€ 500 - 700

Lotto 108

62


109 * PIO SEMEGHINI (Quistello 1878-Verona 1964) Paesaggio di Burano tecnica mista su tavoletta, cm 22,3 x 29,2

Esposizioni Mestre, Omaggio a Pio Semeghini, galleria San Giorgio, 1967 Autentica di Gianna Semeghini al retro

€ 600 - 800

Lotto 109

110 * FIORENZO TOMEA (Zoppè di Cadore 1910-Milano 1960) Paese umbro, 1942 olio e tecnica mista su tela applicata su cartone, cm 30 x 40 Firmato in basso a destra: Tomea Firmato al verso: Tomea 1942, Paese umbro

Provenienza Galleria del Secolo, Roma (etichetta al retro)

€ 1.000 - 1.500

Lotto 110

63


111 * MIMÌ QUILICI BUZZACCHI (Medole 1903-Roma 1990) Luci ed ombre sull’asfalto, 1953 olio e tecnica mista su tavola, cm 42,5 x 32 Firmato in basso a sinistra: Mimì Quilici Firma e titolo al verso

Esposizioni Roma, Mostra del II Premio di Pittura Esso, Palazzo delle Esposizioni, 1953; Milano, Galleria d’Arte Moderna - Genova, Palazzo dell’Accademia (mostra itinerante)

€ 500 - 700

Lotto 111

112 * CONCETTO MAUGERI (Catania 1919-Roma 1951) Natura morta, 1942 olio su tavola, cm 58,5 x 49,8 Firmato in basso a destra: Maugeri 942 Al verso studio per vaso di fiori

€ 600 - 800

Lotto 112

64


113 ORNEORE METELLI (Terni 1872-1938) Caseggiato olio su tela applicato su tavola, cm 43 x 25 Firmato in basso a sinistra: O. Metelli

€ 1.000 - 1.500

Lotto 113

114 * ROBERTO RUTA (Tulcea 1912-Roma 1994) Fanciulla, 1952 terracotta, cm 29 x 23 x 9 Firma incisa al verso: Ruta 52

€ 300 - 500

Lotto 114

65


115 * BRUNO DONZELLI (Napoli 1941) CantaDepero, 1988 smalto su tela, cm 30 x 34,5 Firmato in basso a destra: Donzelli 88 Firmato al verso: Bruno Donzelli 1988 CantaDepero Autentica dell’Autore su fotografia

€ 500 - 700

Lotto 115

116 * LUCA ALINARI (Firenze 1943) Paesaggio olio su tavola, cm 30 x 40 Firmato in basso a destra: Alinari Autentica dell’Autore su fotografia

€ 800 - 1.200

Lotto 116

66


117 * UGO NESPOLO (Mosso 1941) Account acrilico su tarsie in legno, cm 60 x 30 Firmato in basso a sinistra: Nespolo Al verso timbro dell’atelier dell’Autore Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.500 - 2.000

Lotto 117

118 * MARIO SCHIFANO (Homs 1934-Roma 1998) Senza titolo, 1995/’97 smalto, acrilico e collage su tela, cm 30 x 20 Firmato al verso: Schifano Opera registrata presso l’Archivio Mario Schifano, Roma Autentica dell’Archivio Mario Schifano, Roma su fotografia Lotto 118

€ 1.000 - 1.500 67


119 * ALBERTO ZIVERI (Roma 1908-1990) Rosa nel vaso, 1962 olio su tela, cm 45 x 35 Firmato in alto a destra: A. Ziveri 1962 Firmato al verso, sul telaio: A. Ziveri

€ 1.000 - 1.500

Lotto 119

120 * GIOVANNI OMICCIOLI (Roma 1901-1975) Vaso di fiori olio su cartone telato, cm 50 x 35 Firmato in basso a destra: G. Omiccioli

Provenienza galleria La Fontanella, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Ascoli Piceno, Mostra d’Arte, Automobil Club Italia s.d.; Rapallo, II Mostra di Arte Contemporanea, luglio - agosto 1960

€ 300 - 500

Lotto 120

68


121 * FIORENZO TOMEA (Zoppè di Cadore 1910-Milano 1960) Vaso con fiori, (1938) olio su tela, cm 40 x 30 Firmato in basso a sinistra: Tomea

Provenienza Galleria del Golfo, La Spezia (etichetta al retro)

€ 1.000 - 1.500

Lotto 121

122 * ALDO CALÒ (San Cesario di Lecce 1910-Roma 1983) Donna, 1950 legno, cm 130 x 40 x 35 Firma incisa alla base: A. Calò 50

€ 1.500 - 2.500

123 * ALDO CALÒ (San Cesario di Lecce 1910-Roma 1983) Donna legno, cm 76,5 x 20 x 14 Firma incisa alla base: A. Calò

€ 1.000 - 1.500

Lotto 122

Lotto 123

69


SECONDA TORNATA lotti 124 - 293

70


71


Opere dalla Collezione Valentino Martinelli lotti 124 - 147

124 * LUIGI MONTANARINI (Firenze 1906-Roma 1998) Autoritratto con una testa di profilo, 1929 olio su cartone, cm 50 x 34,4 Firmato in alto a sinistra: Montanarini 1929

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 500 - 700

Lotto 124

125 * LUIGI MONTANARINI (Firenze 1906-Roma 1998) Natura morta con maschere olio su tela applicata su masonite, cm 35,5 x 43 Firmato in basso a destra: Montanarini

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 400 - 600

Lotto 125

72


Lotto 126

126 * GUGLIELMO JANNI (Roma 1892-Roma 1958) Natura morta con bottiglie, 1922 olio su tela applicata su tavola, cm 38 x 48 Firmato in basso a sinistra: Janni 1922

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 3.000 - 4.000 73


Lotto 127

127 * MARIO MAFAI (Roma 1902-1965) Nudo, 1929 olio su tavola, cm 46 x 35

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

Esposizioni Roma, Mostra retrospettiva di Mario Mafai, Ente Premi Roma Palazzo Barberini gennaio - marzo 1969 (etichetta al retro), ripr.col.cat.n°8

Bibliografia V. Martinelli, Mario Mafai, Editore Editalia, Roma, 1967 ripr.

€ 4.000 - 6.000 74


Lotto 128

128 * ANTONIETTA RAPHAËL MAFAI (Kaunas 1895-Roma 1975) Testa di Simona, 1935 bronzo patina verde, cm 19 x 15 x 8

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

Bibliografia V. Martinelli, Antonietta Raphael Mafai, de Luca editore, 1960 ripr. n°9

€ 3.000 - 4.000 75


Lotto 129

129 * ANTONIETTA RAPHAËL MAFAI (Kaunas 1895-Roma 1975) Lago di Vico, 1968 olio su carta applicata su tela, cm 31 x 42 Firmato a destra: Raphael Titolo iscritto in basso a destra: Lago di Vico, 1968

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

€ 800 - 1.000

130 * ANTONIETTA RAPHAËL MAFAI (Kaunas 1895-Roma 1975) Ritratto di donna terracotta, cm 20 x 14 x 12

Provenienza Dono dell’Artista al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma Lotto 130

76

€ 2.000 - 3.000


Lotto 131

131 * MARIO MAFAI (Roma 1902-1965) Lungotevere di Ripetta, 1926 olio su cartone, cm 29 x 33,5 Firmato in basso a sinistra: Mafai Mario con la dedica: all’amico Mazzacurati

Provenienza Collezione M.Mazzacurati; Collezione V. Martinelli, Roma

Esposizioni Brescia, Casa Mafai. Da via Cavour a Parigi, Museo di Santa Giulia, gennaio – marzo 2005

Bibliografia V. Martinelli, Mario Mafai, Editalia 1967 ripr.p. 64 n°4

€ 3.000 - 4.000 77


132 * MARINO MAZZACURATI (Galliera 1907-Parma 1969) Piccolo Cesare, 1941 bronzo patina bruna, cm 41 x 12,5 x 8

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 1.500 - 2.000

Lotto 132

133 * GIUSEPPE MAZZULLO (Graniti 1913-Taormina 1988) Donna su un fianco bronzo patina bruna, cm 20 x 21 x 14 Firmata sotto la base: Mazzullo

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

€ 400 - 600

Lotto 133

134 * STEFANIA BRAGAGLIA GUIDI (Roma 1929) Figura femminile danzante, 1959 bronzo patina bruna, cm 39 x 14 x 16 Firmato al verso: S.Bragaglia Guidi

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma Lotto 134

78

€ 300 - 400


135 * GIOVANNI STRADONE (Nola 1911-Roma 1981) Ladro in periferia, 1965 olio su tela, cm 40 x 30 Firmato al verso: G. Stradone, Ladro in periferia 65

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 400 - 600

Lotto 135

136 * FAUSTO PIRANDELLO (Roma 1899-1975) Bagnanti, 1965 pastelli colorati su carta, cm 27 x 21 Firmato in basso a destra: Pirandello 65

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 1.000 - 1.500

Lotto 136

79


137 * LUIGI BARTOLINI (Cupramontana 1892-Roma 1963) Baroccino in una strada di campagna, 1945 acquaforte acquatinta, es. 24/50, cm 13,7 x 11 Firma a matita in basso a destra Firma e data nella lastra

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 200 - 300

Lotto 137

138 * LUIGI BARTOLINI (Cupramontana 1892-Roma 1963) Ragazza in bicicletta, 1939 acquaforte acquatinta, es. 8/50, cm 23 x 13,5 Firma a matita in basso a destra Firma e data nella lastra Margini del foglio leggermente ingialliti

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 300 - 400

Lotto 138

80


139 * MIRKO (Basaldella, Udine 1910-Cambridge Usa 1969) Deposizione, 1947 inchiostro e acquarello su carta, cm 47 x 33 Firmato in basso a destra: Mirko 47

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 300 - 400

Lotto 139

140 * MIRKO (Basaldella, Udine 1910-Cambridge Usa 1969) Crocifissione, 1947 inchiostro e acquarello su carta, cm 47 x 33 Firmato in basso a destra: Mirko 47

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 300 - 500

Lotto 140

81


141 * CARLO LORENZETTI (Roma 1934) Composizione, 1986 ottone, es. 2/25, cm 35,7 x 22 x 16 Firma incisa al verso

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

€ 400 - 600

Lotto 141

142 * CARLO LORENZETTI (Roma 1934) Senza titolo, 1992 ottone, cm 36 x 15,5 x 13 Firma incisa sotto la base

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

€ 400 - 600

Lotto 142

82


143 * PIETRO CONSAGRA (Mazara del Vallo 1920-Milano 2005) Composizione marmo, es. 27/40, cm 22 x 21 x 5,5 Firma incisa alla base

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 1.500 - 2.000

Lotto 143

144 * ATTILIO PIERELLI (Serra San Quirico 1924-Roma 2013) Multiplo, 1965 lamiera argentata, es.48/50, cm 30,5 x 7 x 7 Firma incisa sotto la base

Provenienza Collezione V. Martinelli, Roma

â‚Ź 200 - 300

Lotto 144

83


145 * BEPPE GUZZI (Genova 1902-Roma 1982) Natura morta, 1944 olio su tavola, cm 33 x 41 Firmato in basso a destra: Beppe Guzzi 944

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 300 - 500

Lotto 145

146 * CARLO QUAGLIA (Terni 1903-Roma 1970) Natura morta con fiori olio su masonite, cm 45,5 x 59,5 Firmato in basso a sinistra: Quaglia

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 600 - 800

Lotto 146

84


Lotto 147

147 * CARLO QUAGLIA (Terni 1903-Roma 1970) Ponte Castel S. Angelo, 1966 olio su masonite, cm 34,5 x 49 Firmato in basso a destra: Quaglia Firmato al verso: Carlo Quaglia, Ponte Castel S. Angelo 1966

Provenienza Dono dell’Autore al Prof. Martinelli; Collezione V. Martinelli, Roma

€ 600 - 800

148 * GAETANO MARTINEZ (Galatina 1892-Roma 1951) Volto di bambino terracotta su base in legno, cm 20 x 17 x 13 (inclusa la base) Firmato sulla base: Martinez

€ 800 - 1.200

Lotto 148

85


149 * ARTURO CARMASSI (Lucca 1925-Empoli 2015) Sottobosco, 1957 olio su tela, cm 92 x 72 Firmato in basso a destra: Carmassi 1957 Numerose cadute di colore sparse

Esposizioni Johannesburg, Mostra d’arte italiana contemporanea, a cura dell’I.C.E., s.d.

€ 2.000 - 3.000

Lotto 149

150 * LUIGI FACCIOLI (Verona 1929-Roma 1991) Sinfonia grigia olio su tela, cm 70 x 80

Esposizioni La Spezia, Premio di pittura Golfo della Spezia, s.d. (etichetta al retro con titolo e nome dell’Autore)

€ 200 - 300

Lotto 150

86


151 * BICE LAZZARI (Venezia 1900-1981) Materia e colore n°3, 1960 olio, sabbia e tecnica mista su tela, cm 60,5 x 26 Firmato al verso: B. Lazzari, Roma 4-1960 Firmato nuovamente su etichetta apposta nel retro: Bice Lazzari 4-1960 Materie e colore n°3

Provenienza Dono dell’Artista a Gian Alberto Dell’Acqua, Milano

€ 4.000 - 6.000

Lotto 151

87


152 * ALDO SPOLDI (Crema 1950) Emma in "Jane Eyre", 1994 olio su tavola, cm 100 x 58,5 Firmato al verso: Aldo Spoldi

€ 800 - 1.200

Lotto 152

153 * JOSÈ ORTEGA (Arroba de los Montes 1921-Parigi 1990) Senza titolo, 1974 acrilici e cartapesta su tavola, cm 96 x 69,5 Firmato e datato in basso a destra: Ortega 2.XII.74 Una caduta di colore visibile al centro verso destra

€ 600 - 800

Lotto 153

88


Lotto 154

154 * WALTER VALENTINI (Pergola 1928) Diagonale nera II, 1970 tecnica mista e collage su tela, cm 70 x 70 Al verso, su etichetta dell’Atelier dell’Autore, il titolo: Diagonale nera II, 1970

€ 3.000 - 4.000 89


Lotto 155

155 * POMPEO BORRA (Milano 1898-1973) Il lottatore, 1935 olio su tela, cm 50 x 40 Firmato al verso, sul telaio: P. Borra 1935

Esposizioni Cherasco (CN), Lo sport nell’Arte, Palazzo Salmatoris, settembre dicembre 2012 (etichetta al retro)

â‚Ź 3.500 - 5.000 90


Lotto 156

156 * NIKOLAJ KARAHAN (Nihichevanik 1900-Tashkent 1970) Conversazione, 1928 olio su tela, cm 28 x 36 Firmato al verso: Karahan

Provenienza Galleria Cinquantasei, Bologna Autentica di Oleg Kolossov su fotografia

â‚Ź 4.000 - 6.000 91


157 * PERICLE FAZZINI (Grottammare 1913-Roma 1987) Danzatrice, 1936 bronzo patina bruna, es. 1/3, cm 160 x 40 x 30 Firma incisa alla base: Pericle Fazzini Roma

Bibliografia F. Bellonzi, Fazzini, ed. La Gradiva, Roma 1987 ripr.col.p.51 e in copertina

â‚Ź 20.000 - 30.000

92


Lotto 157

93


158 * BRUNO CASSINARI (Piacenza 1912-Milano 1992) Piccola collina, 1973 olio su tela, cm 70 x 90 Firmato in basso a destra: Cassinari 73 Firmato al verso: Cassinari 73 “Piccola collina”

Provenienza Galleria Levi, Milano (etichetta al retro); Galleria Alfieri, Roma (timbri al retro); Galleria Petrarca, Roma (timbro al retro) Al verso timbro dello studio Cassinari con il n° 646

€ 3.000 - 4.000

Lotto 158

159 * ANTONIO CORPORA (Tunisi 1909-Roma 2004) Aurora Nord-Sud, 1970 olio su tela, cm 59 x 69 Firmato in basso a destra: Corpora Firmato al verso: Antonio Corpora, Aurora Nord-Sud 1970 Al retro una dedica ad personam firmata dall’Autore e datata 1971 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 3.000 - 4.000

Lotto 159

94


160 * BRUNO CASSINARI (Piacenza 1912-Milano 1992) Interno con testa di cavallo, 1967 tecnica mista su tela, cm 70 x 80 Firmato n basso a destra: Cassinari 67 Firmato al verso: Cassinari 1967 “Interno con testa di cavallo”

Provenienza Milano, Galleria d’Arte Cavour (timbro e etichetta al verso); Milano, collezione privata.

€ 2.500 - 3.000

Lotto 160

161 * VINCENZO GAETANIELLO (Pomigliano d’Arco 1935) Figure, 1972 legno, cm 77,5 x 14 x 103,5 Firmato in basso a destra: V. Gaetaniello ‘72

€ 1.000 - 1.500

Lotto 161

95


Lotto 162

162 * PIERO SADUN (Siena 1919-1974) Composizione, 1970 olio su tela, cm 45 x 50 Firmato al verso: Sadun 70 c.IV-N5

€ 800 - 1.000 96


Lotto 163

163 * GIULIO TURCATO (Mantova 1912-Roma 1995) Iridescente arancio olio e sabbia su tela, cm 50 x 70 Firmato in basso a destra: Turcato Opera registrata presso l’Archivio Turcato al n° D.28462138123Saturno, come indicato al verso della tela

€ 2.000 - 3.000 97


Lotto 164

164 * EMILIO GRECO (Catania 1913-Roma 1995) La forza bronzo patina bruno-dorata, cm 30 x 27,5 x 3 Firma incisa in basso: Greco Al margine inferiore iscritto: A90

â‚Ź 2.000 - 3.000 98


Lotto 165

165 * GUGLIELMO JANNI (Roma 1892-Roma 1958) Ritratto dell’Avv. Tancredi, 1922 olio su tela, cm 115 x 92 Firmato in basso a sinistra: Janni 1922

Bibliografia R. Lucchese, Guglielmo Janni, editore Russo & Russo, Roma 1972 tav. IV ripr.

€ 7.000 - 10.000 99


166 * DOMENICO CANTATORE (Ruvo di Puglia 1906-Parigi 1998) Ritratto di Donna olio su tavola, cm 50 x 40 Firmato al verso: D. Cantatore Iscrizione autografa al verso: E’ opera giovanile D. Cantatore

Provenienza Galleria il Mercato, Firenze (etichetta e timbri al retro)

€ 1.000 - 1.500

Lotto 166

167 * GIOVANNI STRADONE (Nola 1911-Roma 1981) Autoritratto, 1949 olio su tavola, cm 37 x 31 Firmato al verso: G. Stradone “Autoritratto” Nola - 1949

€ 600 - 800

Lotto 167

100


168 * CESARINA GUALINO (Casale Monferrato 1890-1992) Ritratto di Libero de Libero, 1944 olio su tavola, cm 38 x 30 Firmato in alto a destra: C. Gualino

Esposizioni Roma, Sotto le stelle del ‘44 - Storia, Arte, Cultura dalla Guerra alla Liberazione, Palazzo delle Esposizioni, dicembre 1994 - febbraio 1995 ripr.

€ 2.500 - 3.500

Lotto 168

169 * FRANCO GENTILINI (Faenza 1909-Roma 1981) Ritratto di Orfeo Tamburi, 1946 olio su tela, cm 73,5 x 34,5 Firmato in basso a destra: Gentilini 46

€ 3.000 - 4.000

Lotto 169

101


170 * GIORGIO DE CHIRICO (Volos 1888-Roma 1978) Ritratto di Anton Germano Rossi, 1947/’48 olio su cartone telato, cm 35 x 24,4 Firmato in alto a destra: G. de Chirico Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma Autentica della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, su fotografia

â‚Ź 10.000 - 15.000

102


Lotto 170

103


171 * FORTUNATO DEPERO (Fondo 1892-Rovereto 1960) Omino con cappello - elica, 1922/’23 olio, tempera e collage su tela, cm 64,7 x 50,5 Iscritto al verso: Omino con cappello - elica, proprietà Azari

Provenienza già Collezione Azari, Pallanza; Collezione Caproni, Roma; Collezione privata, Roma

Bibliografia cfr: M. Scudiero, Depero. Stoffe futuriste, 1995 n°18 p. 63 Opera registrata presso l’Archivio Depero, con il n° FD-0529-DIP Autentica dell’Archivio Depero su fotografia

€ 30.000 - 40.000

Un divertissement che Depero ha realizzato per l’amico Azari. Anzi Azari era non solo amico, ma anche il suo manager, oltre ad essere un pioniere dell’aviazione civile in Italia, e aviatore durante la prima Guerra Mondiale. Nel 1922 Depero dipinse per lui il famoso “Ritratto psicologico dell’aviatore Azari”, un’opera più surrealista che futurista. Qui Depero recupera l’iconografia di un cuscino realizzato un paio d’anni prima sempre per Azari: infatti per scherzare sulla figura di un aviatore aveva realizzato un “omino con cappello-elica”. Ora, invece, Depero trasferisce in forma dipinta l’idea decorativa dei suoi arazzi, o in altre parole realizza un arazzo dipinto. Fatto apparentemente del tutto anomalo nella sua produzione che farebbe pensare: “perché Depero realizza un arazzo dipinto? che logica c’è?” Non c’è una logica, ma semplicemente una scelta creativa: e non isolata, dal momento che esistono altri esempi tra i quali uno pubblicato a suo tempo sugli Archivi del Futurismo. Infine, Depero mette quest’omino anche due occhi da bambola, dei quali uno, purtroppo, andato perduto: l’ennesimo particolare, anche qui, quasi surreale o forse piuttosto dadaista. Maurizio Scudiero 104


Lotto 171

105


172 * ANTONIO VALENTE (Sora 1894-Roma 1975) Figurino teatrale, 1925 china su carta, cm 19,5 x 16,5 Siglato in basso: V. Autentica di Maddalena del Favero Valente su fotografia

€ 500 - 700

Lotto 172

173 * ANTONIO MARASCO (Nicastro 1896-Firenze 1975) Vortice, 1922/Anni ‘30 tecnica mista su carta, cm 43,5 x 26,5 (margine destro irregolare) Firmato in basso a destra: Marasco 22 Dichiarazione di autenticità di Giuseppe Sprovieri su fotografia Autentica di T. Sicoli su fotografia che suggerisce la datazione dell’opera agli anni Trenta, nel periodo in cui l’Autore aderisce all’Aeropittura

€ 3.000 - 4.000 106

Lotto 173


174 * MARIO SIRONI (Sassari 1885-Milano 1961) Composizione con due paesaggi, 1947 ca. matita grassa e tempera su carta quadrettata, cm 20,4 x 30 Firmato in basso a destra: Sironi In basso a destra timbro a secco della Libreria Prandi, Reggio Emilia e della Galleria la Nuova Pesa, Roma

Esposizioni Roma, Mario Sironi Gino Severini, galleria Il Narciso, dicembre 1996 gennaio 1997 ripr.cat. Opera registrata presso l’Associazione per il Patrocinio e la Promozione della Figura e dell’Opera di Mario Sironi, Milano

Lotto 174

€ 2.000 - 3.000

175 * GINO SEVERINI (Cortona 1883-Parigi 1966) Paesaggio romano, 1945 china su carta, cm 34 x 42 Siglato in basso a destra: G.S.

Provenienza Galleria Russo, Roma (timbro al retro) Autentica di Gina Severini su fotografia Si ringrazia Romana Severini Brunori per aver confermato l’autenticità dell’opera

€ 2.000 - 3.000

Lotto 175

107


176 * MARIO SIRONI (Sassari 1885-Milano 1961) Figura seduta, 1925 ca. china e china diluita su carta applicata su tela, cm 23 x 15 Firma apocrifa in basso a destra

Provenienza Collezione G. Chierici, Reggio Emilia (timbri al retro)

Bibliografia G. Traversi, Mario Sironi disegni ed. Ceschina, Milano 1968 n°185; Il disegno italiano n°9 ed. la Scaletta, San Polo 1998-90 n°255 Opera registrata presso l’Associazione per il Patrocinio e la Promozione della Figura e dell’Opera di Mario Sironi, Milano

€ 1.000 - 1.500

Lotto 176

177 * MARIO SIRONI (Sassari 1885-Milano 1961) Due Figure, seconda metà Anni ‘40 tempera e matita grassa su carta applicata su tela, cm 31,4 x 42

Provenienza Galleria Bonaparte, Milano Opera registrata presso l’Associazione per il Patrocinio e la Promozione della Figura e dell’Opera di Mario Sironi, Milano Dichiarazione di W. Macchiati su fotografia

€ 1.500 - 2.000 Lotto 177

108


Lotto 178

178 * GIACOMO BALLA (Torino 1871-Roma 1958) Motivo per cuscino, 1917 ca. inchiostro diluito su carta giallina, cm 36 x 45,8 (margini irregolari) Firmato con inchiostro blu in basso a destra: Balla Al verso uno studio di sgabello eseguito a matita

Provenienza Casa Balla, Roma (agenda n° 1231), fino alla divisione testamentaria, Roma 1993; Luce Balla, Roma, 1994; Eredi Balla, Roma; Collezione privata Roma Autentica di Elena Gigli su fotografia in data: Roma, 21/10/2017, n°753

€ 10.000 - 15.000 109


179 * UBERTO BONETTI (Viareggio 1909-Viareggio 1993) Mantova, Anni ‘30 tecnica mista su carta, cm 22 x 22 Firmato in basso a destra: U. Bonetti Autentica di A. Bonetti su fotografia

€ 600 - 800

Lotto 179

180 * ATTILIO CALZAVARA (Padova 1901-Roma 1952) Bonifica integrale, (1932) tempera e grafite su carta, cm 41,7 x 55,8 Firmato in basso a destra: A. Calzavara

Bibliografia cfr. AA.VV. Opere pubbliche 1922-1932 p.160-161 Autentica di E.Calzavara su fotografia

€ 700 - 1.000 Lotto 180

181 * UBERTO BONETTI (Viareggio 1909-Viareggio 1993) Pavia, Anni ‘30 tecnica mista su carta, cm 18,6 x 22 Firmato in basso a destra: Uberto Bonetti Autentica di A. Bonetti su fotografia

€ 600 - 800

Lotto 181

110


182 * UBERTO BONETTI (Viareggio 1909-Viareggio 1993) Padova, Anni ‘30 tecnica mista su carta, cm 20 x 30 Firmato in basso a destra: Uberto Bonetti Autentica di M.E. Bonetti e A. Bonetti su fotografia

€ 1.400 - 1.800

Lotto 182

183 * UBERTO BONETTI (Viareggio 1909-Viareggio 1993) Comacchio, Anni ‘30 tecnica mista su carta, cm 19 x 30,5 Firmato in basso a destra: Uberto Bonetti Autentica di M. E. Bonetti e A. Bonetti su fotografia

€ 1.400 - 1.800

Lotto 183

111


Lotto 184

184 * MARIO SIRONI (Sassari 1885-Milano 1961) Composizione, 1958 ca. olio su tela, cm 40 x 49,8 Firma apocrifa in basso a destra: Sironi

Provenienza già Collezione Puliti, Firenze; Collezione privata, Roma Opera registrata presso l’Associazione per il Patrocinio e la Promozione della Figura e dell’Opera di Mario Sironi, Milano

€ 10.000 - 15.000 112


Lotto 185

185 * GIORGIO DE CHIRICO (Volos 1888-Roma 1978) Cavaliere antico, inizio Anni ‘60 olio su cartone telato, cm 20 x 30 Firmato in basso a destra: G. de Chirico Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma Autentica della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, su fotografia

â‚Ź 10.000 - 15.000 113


186 * GIANFRANCO PARDI (Milano 1933-2012) Stanze 1, 1983 ferro dipinto, cm 30 x 21 x 41 Firmato sotto la base: Pardi 83, Stanze 1

Provenienza Studio Marconi, Milano

â‚Ź 1.500 - 2.000

Lotto 186

187 * GIANFRANCO PARDI (Milano 1933-2012) Progetto per grande scultura, 1983 ferro dipinto su legno, cm 22 x 50 x 30 Firmato in basso a destra e al verso: Pardi 83

Provenienza Studio Marconi, Milano

â‚Ź 2.000 - 3.000

Lotto 187

114


188 * GIANFRANCO PARDI (Milano 1933-2012) Senza titolo, 1987 ferro dipinto, cm 30 x 30 x 30

Provenienza Studio Marconi, Milano Firma dell’Autore su fotografia con etichetta dello Studio Marconi, Milano

€ 1.500 - 2.000

Lotto 188

189 * GIANFRANCO PARDI (Milano 1933-2012) Modello per scultura, 1983 ferro dipinto, cm 20 x 25 x 20

Provenienza Studio Marconi, Milano

€ 1.000 - 1.500

Lotto 189

115


190 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Noel n’est pas drole, 1965 tecnica mista e collage su cartone, cm 50 x 29 Firmato in basso a destra: Paris Iscritto in basso a destra: Come un ladro di notte

â‚Ź 2.000 - 3.000

Lotto 190

116


Lotto 191

191 * ENRICO BAJ (Milano 1924-Vergiate 2003) llustrazione per Il Deserto dei Tartari (Diploma per Drogo), 1973 collage e tecnica mista su tavola, cm 34,5 x 49

Provenienza Studio Marconi, Milano

â‚Ź 5.000 - 7.000 117


Lotto 192

192 * GIUSEPPE GUERRESCHI (Milano 1929-Nizza 1985) Figura femminile seduta, 1974 acrilico su cartone applicato su tavola, cm 145 x 102 Firmato al verso: Guerreschi 1974 Figura femminile seduta

Provenienza Galleria il Fante di Spade, Milano (timbro al retro)

â‚Ź 2.000 - 3.000 118


Lotto 193

193 * EMILIO TADINI (Milano 1927-2002) Il desiderio del pittore, 1976 acrilici su tela, cm 114 x 147 Firmato al verso: Emilio Tadini Il desiderio del pittore 1976

Provenienza Studio Marconi, Milano (etichetta al retro)

â‚Ź 6.000 - 8.000 119


194 * MARCO TIRELLI (Roma 1956) Senza titolo, 1993 tecnica mista su tavola, cm 69 x 49

Provenienza Galleria dell’Oca, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Marco Tirelli, Galleria dell’Oca, 1993; Darmstadt, Institut Mathildenhohe; Bergamo, Galleria Fumagalli; Bologna, Galleria d’Arte Moderna, Marco Tirelli, 2003, ripr. cat. p. 121

Bibliografia B. Toscano, La visione secondo Marco, Roma 1993, n. 24

€ 5.000 - 7.000

Lotto 194

195 * MARCO TIRELLI (Roma 1956) Senza titolo tecnica mista su tavola, cm 69 x 49,5

Provenienza Galleria dell’Oca, Roma (etichetta al retro)

€ 5.000 - 7.000

120


196 * DOMENICO BIANCHI (Anagni 1955) Senza parole, 2005 encausto su tela applicata su legno, cm 80 x 60 Firmato al verso: D. B. 0.3.

€ 4.000 - 6.000

Lotto 196

197 * FERRUCCIO DE FILIPPI (Roma 1943) Villaggio, 2000 terracotta ingobbiata e dipinta, cm 29 x 12 x 12 Firma incisa sotto la base: de Filippi 2000

€ 1.000 - 1.500

Lotto 197

121


198 * ANGELO TITONEL (Cornuda 1938-Imola 2018) Interno, Anni ‘80 olio su tela, cm 62 x 72 Firmato in basso a destra: Titonel

€ 600 - 800

Lotto 198

199 * GIANNI DESSÌ (Roma 1955) Composizione, 2008 olio su tela, cm 20 x 20 Firmato al verso: Gianni Dessì 2008 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 500 - 700

Lotto 199

122


Lotto 200

200 * AURELIO BULZATTI (Argenta 1954) Uomo che si volta olio su tela, cm 120 x 90

Provenienza Galleria delle Arti Spaziolanz, Bologna (etichetta al retro)

â‚Ź 2.000 - 3.000 123


Lotto 201

201 * PIETRO CONSAGRA (Mazara del Vallo 1920-Milano 2005) Composizione, 1973 marmo nero del Belgio, cm 35 x 25 x 6 ca. Firma incisa in basso a destra: Consagra 73 Opera registrata presso l’Archivio Pietro Consagra Autentica dell’Archivio Pietro Consagra su fotografia

€ 12.000 - 15.000 124


202 * RENATO GUTTUSO (Bagheria 1911-Roma 1987) L’abbraccio, 1972 olio su tela, cm 90 x 70 Firmato in basso a destra: Guttuso 72

Provenienza Centro d’Arte La Bussola, Cosenza; Collezione privata, Cosenza

Esposizioni Napoli, Guttuso, galleria d’arte Mediterranea, novembre dicembre 1975 ripr. n°8; Cosenza, Renato Guttuso, Centro d’Arte la Bussola, 1976

Bibliografia E. Crispolti, Renato Guttuso Catalogo Generale Vol. III, p.164 n° 72/22

€ 10.000 - 15.000

Lotto 202

125


Lotto 203

203 * ANTONIO CORPORA (Tunisi 1909-Roma 2004) Luci nella laguna, 1994 acrilico su tela, cm 100 x 80 Firmato in basso a destra: Corpora Firmato al verso: Corpora luci nella laguna 1994 Autentica dell’Autore al retro Opera registrata presso l’Archivio Corpora a cura di G. Di Summa Autentica dell’Autore su fotografia con etichetta e timbro della galleria Di Summa

€ 3.000 - 4.000 126


Lotto 204

204 * GIULIO TURCATO (Mantova 1912-Roma 1995) Cangiante blu, 1992 olio e tecnica mista su tela, cm 60 x 80 Firmato in basso a destra: Turcato Opera registrata presso l’Archivio Turcato, Roma con il n° 14962138123-Luna Autentica dell’Archivio Turcato su fotografia

€ 8.000 - 12.000 127


Lotto 205

205 * MARIO TOZZI (Fossombrone 1895-Saint-Jean-du-Gard 1979) Natura morta con conchiglie e uva, 1940 olio su tela, cm 30,5 x 43 Firmato in basso a sinistra: M. Tozzi

Provenienza Galleria Annunciata, Milano (timbro al retro) Opera registrata presso l’Archivio Mario Tozzi con il n° 2047 Autentica dell’Archivio Mario Tozzi su fotografia

€ 8.000 - 12.000 128


Lotto 206

206 * FIORENZO TOMEA (Zoppè di Cadore 1910-Milano 1960) Natura morta, 1942 olio su tela, cm 50 x 60 Firmato in basso a destra: Tomea Firmato al verso: F. Tomea 1942

Provenienza galleria Il Ponte, Pesaro-Firenze (timbri al retro)

Esposizioni Venezia, XXIII Biennale Internazionale d’Arte, 1942

€ 2.000 - 3.000 129


207 * FRANCO GENTILINI (Faenza 1909-Roma 1981) Il Banchetto (n°3), 1953 olio su tela, cm 75 x 100 Firmato in basso a sinistra: Gentilini

Provenienza Collezione L. De Luca, Roma; Collezione H. De Luca, Roma; Collezione P. Palermo, Roma; Collezione privata, Roma

Esposizioni Chicago, Gentilini, Main Street Gallery, marzo-aprile 1954, n°2; Milano, Seconda mostra regionale di pittura contemporanea - premio Marzotto, Palazzo Reale/Valdagno, circolo Unione ill.; Roma, Gentilini 1909-1981, Palazzo Venezia, dicembre 1985-febbraio 1986, tav. 36

Bibliografia L. Sinisgalli, Banchetti, Ed. all’Insegna del Pesce d’Oro, Milano, 1956 (Il banchetto al mare); L. de Libero, Gentilini, Riunione adriatica di sicurtà, Milano (ripr. “ Panorama delle Arti”, a. III, n°11, Roma gennaiogiungo 1964, pp. 18- 67, tav. 6 ( Banchetto nero, 1955); L. de Libero, 1980 p.45 (Banchetto nero, 1955); G. e G. Guastalla - R. Lucchesei, Omaggio a Franco Gentilini, Ed. Graphis Arte-Toninelli arte moderna, Livorno-Roma,1983, p. 53 (Banchetto bianco e nero, 1955); A. Jouffroy, Franco Gentilini, Fabbri editori, Milano, 1987, p. 83, tav. 37 (Banchetto nero). M. Mojana, Calendario, Il sole 24 ore, Milano, 25 ottobre 1987 (Banchetto nero), part.; P.C. Santini, (a cura di), Arte in Italia 1935- 1955, Edifir Edizioni, Firenze, 1992 p. 246, tav. 355 (Banchetto nero); M. Agnellini, Ad vocem in Arte contemporanea italiana. Opere e mercato di pittori e scultori 1945-1994, Fenice 2000, Milano 1994, p.137 (Banchetto nero); A. Jouffroy, Franco Gentilini, Fabbri Editori, Milano 1996, p.83, tav. 37 (Banchetto nero); G. Appella, Gentilini, catalogo generale dei dipinti 1923-1981, edizione De Luca, Roma 2000, p.271, n°428; ripr. col. tav. XLVIII e in copertina.

€ 40.000 - 50.000

130


Lotto 207

131


Lotto 208

208 * GAETANO MARTINEZ (Galatina 1892-Roma 1951) Ballerina, 1945 terracotta, cm 36 x 13 x 15 Firma incisa sulla destra: G. Martinez 45

â‚Ź 1.000 - 1.500 132


Lotto 209

209 * VIRGILIO GUIDI (Roma 1891-Venezia 1984) Primavera a Villa Borghese olio su tavola, cm 70 x 108 Firmato in basso a sinistra: V. Guidi

€ 15.000 - 20.000 133


210 * MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013) Natività, 1982 filo, ricamo, fotocopia e collage di carte su cartoncino, cm 35 x 25 Firmato in basso a destra: Lai 82

Provenienza Collezione M. Venturoli, Roma Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 4.000 - 6.000 211 * MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013) Figure, 1970 acquarello su carta, cm 45 x 69 Firmato in basso a destra: Lai 70 In basso a sinistra una dedica ad personam datata Roma 15.2.72

Lotto 210

Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 3.000 - 4.000

Lotto 211

134


Lotto 212

212 * MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013) Presepe, 1971 7 figure in tela di juta lumeggiata oro, spago e filo di ferro, misure varie da h cm 4,5 a h cm 20 Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 7.000 - 10.000 135


Lotto 213

Lotto 214

213 *

214 *

MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013)

MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013)

Pagina scritta, 1980

Pagina scritta, 1980

filo, carta, cartoncino e legno, cm 34,5 x 24,3 (cm 41 x 31 compresa la cornice) Firmato in basso a destra: Lai 80

filo, carta, cartoncino e legno, cm 34,5 x 24,3 (cm 41 x 31 compresa la cornice) Firmato in basso a destra: Lai 80

Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 8.000 - 12.000

€ 8.000 - 12.000

136


Lotto 215

Lotto 216

215 *

216 *

MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013)

MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013)

Pagina scritta, 1980

Pagina scritta, 1980

filo, carta, cartoncino e legno, cm 34,5 x 24,3 (cm 41 x 31 compresa la cornice) Firmato in basso a destra: Lai 80

filo, carta, cartoncino e legno, cm 34,5 x 24,3 (cm 41 x 31 compresa la cornice) Firmato in basso a destra: Lai 80

Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 8.000 - 12.000

€ 8.000 - 12.000 137


Lotto 217

217 * MARIA LAI (Ulassai 1919-Cardedu 2013) Senza titolo, 1982 filo su carta fotocopiata applicata su cartoncino, cm 34,5 x 47,5 (cm 41 x 54 inclusa la cornice) Firmato in basso a destra: Lai 82 Opera registrata presso l’Archivio Maria Lai Autentica dell’Archivio Maria Lai su fotografia

€ 7.000 - 10.000 138


Lotto 218

218 * ALIGHIERO BOETTI (Torino 1940-Roma 1994) Attirare l’attenzione, 1989 ca. ricamo su tessuto, cm 22 x 24 Opera registrata presso l’Archivio Boetti, Roma Autentica dell’Archivio Boetti, Roma, su fotografia

€ 20.000 - 30.000 139


219 * CY TWOMBLY (Lexington 1928-Roma 2011) Senza titolo, 1959 collage su carta, cm 30 x 20,4 Firmato in alto a destra: Cy Twombly L’opera sarà inclusa nell’addenda al Catalogo ragionato dei disegni di Cy Twombly, a cura di Nicola del Roscio

€ 50.000 - 70.000

140


Lotto 219

141


220 * ALBERTO BURRI (Città di Castello 1915-Nizza 1995) Pagina, 1953/’54 bianco di zinco, oro in polvere, acrilico, plastica, vinavil e combustione su carta, cm 24,4 x 18,2 Firmato in alto a destra: Burri Opera registrata presso la Fondazione Burri, Città di Castello, con il n° 535494 Autentica della Fondazione Burri su fotografia

€ 25.000 - 35.000

Alberto Burri in una fotografia degli anni '50

“Burri Alberto coltiva come in vitro, anzi come in lino, queste contrattili anatomie di organismi inespressi, incerti tra una parvenza di materiali biologici fuori uso e un ideale di fulminei universi tra il gigantesco e il minimissimo: una ambiguità spalancata, un desiderio di stringere ricordi di cose che devono chiarirsi: io ricordo la grande invenzione di Burri: l'opaco, l'opacità, ardita dopo tutto, pescata nel fondo degli altri colori, e formata in concrezioni molto espressive: l'esistenza del mondo allo stato puro, fatta quasi eleganza, leggerezza pensata all'interno della materia, prima dell'unità e prima delle separazioni: dove le filiture sui crepacci del non manifesto sono frettolosamente, ma con dignitosa abilità, chiuse da suture, opera di un medico destituito dalle sue relazioni sociali: di un medico all'antica, che sa le virtù operanti della lana e del lino: non a caso Alberto Burri è stato un medico, ora trasformato in un chirurgo ben più virtuoso, di rara, precisa libertà: dopo aver girato miracolosamente lungo planimetrie impercettibili di città sepolte nel bitume, o nei labirinti infantili”. Emilio Villa, Burri, in “Arti Visive”, 1953 142


Lotto 220

143


221 * MIMMO ROTELLA (Catanzaro 1918-Milano 2006) Senza titolo, 1959 ca. retro d’affiche su tela, cm 31 x 42 Firmato in basso a sinistra: Rotella Opera registrata presso la Fondazione Mimmo Rotella con il n°2389 RA s.d./959ca. Certificato della Fondazione Mimmo Rotella del 23/7/2019

€ 20.000 - 30.000

Mimmo Rotella a Piazza del Popolo nel 1954

"Quando espone il dritto del manifesto, Rotella accentua gli effetti di colore mediante lo spessore dei frammenti incollati, quando espone il retro del manifesto, accentua gli effetti di materia mediante le colorazioni grigie o rossastre lasciate dai muri e dalle intemperie." (T. Trini) "Rimasi impressionato dai muri tappezzati di manifesti lacerati. Mi affascinavano letteralmente, anche perché pensavo allora che la pittura era finita e che bisognava scoprire qualcosa di nuovo, di vivo e di attuale. Sicché la sera cominciavo a lacerare questi manifesti, a strapparli, dai muri, e li portavo in studio, componendoli o lasciandoli tali e quali erano, tali e quali li vedevo. Ecco come è nato il décollage". Così scrive Rotella nel catalogo della mostra a lui dedicata tenutasi alla Galleria Marconi intitolata proprio "Retro-d'affiche" Questa tipologia di lavori caratterizza l'opera del Maestro tra il 1953 e il 1961; gli elementi base per la loro realizzazione sono i manifesti prelevati direttamente dalla strada di cui è presentato il verso delle carte, sulle quali sono rimasti pezzi di intonaco, tracce di ruggine, sedimentazioni di muro rimaste impigliate nella parte retrostante del manifesto durante l'azione di strappo. Questa tecnica, adottata dall'artista parallelamente a quella del décollage, trova assonanza con le sperimentazioni sulla materia che interessa la maggior parte degli Artisti negli Anni cinquanta. 144


Lotto 221

145


222 * GIULIO TURCATO (Mantova 1912-Roma 1995) La pelle, 1968/’69 olio, grafite e collage su tela, cm 100 x 70 Firmato in basso a sinistra: Turcato Opera registrata presso l’Archivio Turcato con il n° EZ222811SP05VA Autentica dell’Archivio Turcato su fotografia

€ 6.000 - 8.000

“A fare da trait-d ’union con la seconda direttrice, quella dell’intensificazione della ricerca pura sul colore, è la prosecuzione del filone delle pitture polimateriche, come le composizioni con le monete e i tranquillanti. Allo stesso registro espressivo appartiene la serie delle <Pelli>, esposte per la prima volta nel 1962 con il viatico di un bel testo di Emilio Villa (il più attento e continuo, sicuramente, nel cogliere le sfumature più sottili dell’esperienza dell’artista), in cui il reperto oggettuale è ridotto a piccoli brani di carta velina con trame grafiche a matita, disseminati sulla tela secondo le modalità di distribuzione indeterminata già praticate negli anni precedenti. La forza suggestiva di queste opere – cui non è estrema l’autonoma capacità di fascinazione dei titoli – risiede soprattutto nello scarto tra questi minimi, aggrumati frammenti d’attenzione e l’estensione potente della superficie, campita con una pittura monocroma secca e trasparente, dalle variazioni luminose e talora aspre.” F.Gualdoni, Giulio Turcato, ed.Essegi Ravenna 1982

“Le laboriose mani di Ulisse si scorticarono allora sulle punte delle rocce, lasciando brandelli di epidermide”. La visione di Omero al quinto libro odisseico, viene spontanea in mente quando il pittore Turcato narra per noi qualche simbolico episodio del suo incessante periplo, in punta di piedi sopra la pelle tesa dell’Europa. Questa volta l’episodio accadde fra un treno e un altro, una notte, nella stazione fuligginosa di Charleroi, dove si potrebbe sceneggiare una descensio ad inferos. Gli oblò baluginanti dei treni lasciarono trapelare lussuose rosacee epidermidi di ninfe internazionali che scivolavano all’interno dello sleeping, povere anime. Press’a poco deve essere affiorata così l’apparizione della pelle sugli ultimissimi pinakes di Turcato. E penso io che la questione della pelle è inquietante, terrificante nelle presenti giornate del mondo, livide: questa pelle, velo caduco e astruso, che chiude la nostra umana testimonianza in un involucro irrisorio, e la separa, in modo talmente fragile, dal testo del mondo; o, al dire di Antonin Artaud, da dove cominciano le tenebre dell’assoluto. Il velo che ammanta i cupi agglomerati ghiandolari o i segreti endocrini, sede di tutti i turbamenti che fanno accapponare la pelle, e stimolo di tutti i complessi, tra pori, peli, grinze e detestabili affezioni dermiche. Poi, esposta ai climi dello stratempo, ai flagelli, agli insulti, ai geli, alle carezze, la pelle è un ostensorio di memorie e di profezie. Infatti che cosa era la pelle degli ebrei, se non riverbero dell’oscena crudeltà degli uomini del centroeuropa? E che cose è oggi la pelle del centroafrica, se non uno scampolo per fare tamburi con cui chiamare a raccolta da quattro o cinque punti cardinali i mercenari dell’Onu? E che cosa sarà la pelle umana se non tessuto per lenzuola dove riposino gli dei e le loro parade al tempo dei novissimi, o vessilli per schiere dei superni dominii, angeli e arcangeli, troni e dominazioni? E allora che cosa è questa pelle butterata sulle tavole di Turcato, campioni di epidermide incollati in fondo alle ombre aguzze dei reliquiari, o su asfalti delle strade nazionali e provinciali, o su rughe di paracarri, o su lamiere scompaginate dallo scontro, che cosa è se non il simbolo, se, tra realtà e simbolo, per chi è civile intus et in cute, non esiste separazione, ma solo graduazione, continuità come non c’è separazione tra il connettivo e l’epidermide. Testimonio, allora, di una scorreria psichica, di una repentina razzia nel campo del dolore e del cimento e del rischio quotidiano, che ci ritornano in riquadri allarmati di umanissima commiserazione: la nostra pelle è in gioco. E che cosa sarà scritto sulle briciole di epidermide accolte nel seno di questi semplici, stupefatti, quadri di Giulio Turcato, mio amico per la pelle? Sotto l’eterobafia del lapis copiativo in charta pergamina, nelle tracce bustrofediche sottili isteroidi riflesse coagulate, cosa potremmo essere tentati di leggere? Forse un’arcana breve diavoleria dell’alienazione o della contumacia, oppure invece, come io credo, una tentazione di unità vigilante, trasalimento effimero, richiamo intermittente, cuore affondato nel campo imprevedibile, allarme stupito assorto? È scritta forse una rabbiosa cancellazione, cassazione anzi, di un torbido rescritto, che decreta il funereo rinseccolimento della pelle strappata alle sue fonti. Pelle di orgogliosi mammiferi, o di mummie ritualizzate? L’alternativa è ossessionante. Però i quadri sono inteneriti, e per questo memorabili come una sentenza; l’enigma è difficile da sciogliersi, però il simbolo è talmente evidente, la giacitura talmente ricca di forza simbolica, muta. In fondo, che non siamo forse noi i sambartolomei della fantasia contemporanea? E.Villa, Giulio Turcato, catalogo della mostra, Galleria La Tartaruga, Roma 1962. 146


Lotto 222

147


223 * TOTI SCIALOJA (Roma 1914-1998) Collage, 1976 tecnica mista e collage su tavola, cm 57 x 38 Firmato in basso a destra: Scialoja 76

Provenienza Galleria Marlborough, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Mantova, Toti Scialoja opere su carta 1957-1979, Galleria Civica d’Arte Moderna Palazzo Te, giugno-luglio 1979, ripr. cat. p. 31 n°19

€ 4.000 - 5.000

“[...] i lavori del ‘75 con le pennellate nere su nero o bianche sul foglio di giornale recuperano i valori connessi alla carica gestuale delle ‘impronte’ e alla monocromia delle esperienze dei primi anni ‘60; le sequenze delle strisce di carta, irregolari nella forma degli strappi, si fanno ora più concitate, con tracce di colore o di matita in diagonale; intervengono infine segni di grafite, che suggeriscono scansioni geometriche non concluse, quasi a sottolineare delle ‘assenze’, l’impossibilità a costruire regolarità e misure ritmiche.” Pia Vivarelli, dal catalogo della mostra a Palazzo Te, 1979 p.21 Tornare al gesto, al gesto unico, al grande gesto automatico che annulli la negazione, che annulli l’altro da sè - la prigione. Che annulli l’ostinazione mortuaria del prestabilito, la falsa superficie di ciò ch’è sigillato, la rugosità di ogni constatazione inerte. Inerte in quanto depositata e irraggiungibile. Inerzia vale fatalità. L’atto tradizionale di arrendersi. Il pallore della resa. La rugosa consistenza dei sepolcri imbiancati, il laido latte di calce che scola nelle rughe. Tornare al gesto fisico e semplice, al grande gesto automatico che vale perchè è più somigliante. Il gesto dello scancellare. Toti Scialoja, maggio 1979 148


Lotto 223

149


Lotto 224

224 IVAN THEIMER (Olomouc 1944) Testa d’uomo, 1972 bronzo patina bruna, es. 1/2, cm 33 x 21 x 20 Firmato sotto la basse: Theimer 1972

€ 500 - 700 150


Lotto 225

225 * ALBERTO MARTINI (Oderzo 1876-Milano 1954) La carne e lo spirito, 1928 inchiostro su carta, cm 50 x 35 Firmato in basso a destra: Alberto Martini 1928 Titolo iscritto in basso a sinistra: La carne e lo spirito

Esposizioni Milano, Alberto Martini, Società per le Belli Arti ed Esposizione Permanente, dicembre 1985-febbraio 1986 (etichetta al verso); Venezia, XLII Biennale Internazionale d’Arte di Venezia,1986 (etichetta al retro)

€ 4.000 - 6.000 151


226 * STANISLAO LEPRI (Roma 1905-1980) La sposa, 1968 olio su tela, cm 38 x 46 Firmato in basso a destra: S. Lepri Iscritto al verso, sul telaio: S.Lepri, La mariée 1968 la sposa

€ 1.000 - 1.500 152


Lotto 227

227 * MAASS ERNST (Berlino 1904-Lucerna 1971) Spirito del deserto, 1937 olio su tela, cm 70 x 50 Firmato in basso a sinistra: Maass 37

â‚Ź 1.800 - 2.400 153


Lotto 228

229 * ROBERTO SEBASTIAN MATTA (Santiago Del Cile 1911-Civitavecchia 2002) 228 * GAETANO POMPA (Forenza 1933-Roma 2017) Paesaggio bronzeo, 1978 bronzo patina verde, es. unico, cm 32 x 68 x 68,5 Firma impressa in basso a destra: G. Pompa 68

Il flauto magico, 1971 pastelli su carta, cm 98 x 68 Firmato in basso a sinistra: Matta

Provenienza Galleria dell’Oca, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Matta. Opere dal 1939 al 1975, Galleria dell’Oca, 1976, p. 86, ripr. cat. n. 110

Esposizioni Busto Arsizio (VA), Gaetano Pompa, bronzi - dipinti - maioliche incisioni dal 1960 al 1996, Fondazione Luigi Bandera, ottobre 2002 - febbraio 2003

Opera registrata presso l’Archivio Matta, Tarquinia/Parigi, con il n. P71/16 Autentica dell’Archivio Matta, Tarquinia/Parigi su fotografia

€ 1.000 - 1.500

€ 7.000 - 10.000

154


Lotto 229

155


Lotto 230

230 * IGOR MITORAJ (Oederan 1944-Parigi 2014) Stella, 1980 bronzo patina rossa, es. 241/250, cm 22,8 x 24 x 15 Firmato in basso a sinistra: Mitoraj

â‚Ź 7.000 - 10.000 156


Lotto 231

231 * IGOR MITORAJ (Oederan 1944-Parigi 2014) Perseo, 1988 bronzo patina verde, es. 752/1000 H.C., cm 48 x 26 x 8 (inclusa la base in marmo) Firmato in basso a destra: Mitoraj

â‚Ź 5.000 - 7.000 157


232 * GIORGIO DE CHIRICO (Volos 1888-Roma 1978) Mobili nella valle, 1960 olio su tela, cm 50 x 40 Firmato in basso a sinistra: G. de Chirico 1960

Bibliografia Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Giorgio de Chirico, Catalogo generale opere dal 1910 al 1975, ed. Maretti 2014 Vol. II ripr. p. 399 n°852 Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico che data l’opera tra la fine degli Anni ‘60 e l’inizio degli Anni ‘70. Autentica della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico su fotografia

€ 120.000 - 180.000

“I mobili nella valle è un’idea che mi è venuta vedendo dei mobili, credo fossi a Parigi. Capita infatti di vedere in qualsiasi città anche di un’altra nazione, sul marciapiede davanti a un negozio che vende mobili a buon mercato, letti, poltrone. Sono questi oggetti che si è abituati a vedere all’interno di una casa e che fanno uno strano effetto visti fuori, così ho pensato di metterli addirittura in campagna piuttosto che su un marciapiede. E così ho cominciato a dipingere quadri di mobili che ho chiamato “Mobili nella valle”. Giorgio de Chirico 158


Lotto 232

159


Lotto 233

233 * GETULIO ALVIANI (Udine 1939) Cromia spettrologica del blu, 1972 tecnica mista e collage su carta, cm 20 x 139 Firmato in basso a destra: Getullio Alvani, Cromia spettrologica del blu, 1972

Provenienza Galleria Rossovermiglio, Padova; Collezione privata

â‚Ź 2.000 - 3.000 160


Lotto 234

234 * ANTONIO SCORDIA (Santa Fè 1918-Roma 1989) Sequenza, 1971 olio su tela, cm 155 x 215 Firmato in basso a destra: Scordia 71 Firmato al verso: Scordia 71 “sequenza”

Provenienza Saletta d’arte Viviani, Pisa (timbro al retro); Art Gallery Banchi Nuovi, Roma (etichetta al retro)

€ 4.000 - 6.000 161


Lotto 235

235 * ALDO SPOLDI (Crema 1950) 3 Rings Circus tecnica mista su 13 elementi, cm 187 x 183 (misure dell’insieme)

Provenienza Collezione privata, Roma

â‚Ź 3.000 - 4.000 162


Lotto 236

236 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Gnomone, 1963 olio e collage di legno su tela, cm 89,5 x 116,5 Firmato in basso a destra: Del Pezzo 63 Firmato al verso, sul telaio: L. Del Pezzo - luglio 1963-Gnomone

Provenienza Studio Marconi, Milano (timbri al retro); Galleria Schwarz, Milano (etichetta al retro); Galleria Il Tritone, Roma (timbro al retro)

Esposizioni Lissone, XIII Premio Lissone Biennale Internazionale di Pittura, ottobre 1963 (etichetta al retro)

â‚Ź 15.000 - 20.000 163


Lotto 237

237 * ANTONIO SANFILIPPO (Partanna 1923-Roma 1980) Senza titolo, 1957 ca. tempera su cartoncino, cm 48 x 40 Firmato in basso a destra: Sanfilippo

Provenienza Collezione Antonella Sanfilippo, Roma; Collezione privata, Roma

Bibliografia F. d’Amico, Sanfilippo – Le Carte, De Luca editore, Roma 2009, p. 25, tav. XII, p. 134, n°50

€ 7.000 - 10.000 164


Lotto 238

238 * GIUSEPPE CAPOGROSSI (Roma 1900-1972) Superficie CP/49, 1961 tempera su carta, cm 25 x 35,5 Firmata in basso a destra: Capogrossi

Provenienza Collezione F. Pigorini, Roma; Collezione privata, Roma

Esposizioni Ferrara, Giuseppe Capogrossi, Palazzo dei Diamanti, 1980 cat. n°57; Roma, I Segni del Secolo, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, dicembre 1999

Bibliografia G. Capogrossi, Capogrossi gouaches, collages, disegni, ed. Electa, Milano, 1981, ripr.bn.p.351 n°512 (Il Catalogo Generale riporta: Studio per il dipinto Superficie 399 eseguito nel 1961)

€ 7.000 - 10.000 165


239 * PIETRO CONSAGRA (Mazara del Vallo 1920-Milano 2005) Plastico in bronzo, 1950 bronzo patina bruno-dorata su base in marmo, cm 29,5 x 18 x 2 (cm 34,5 x 15 x 8 compresa la base in marmo)

Bibliografia Vito Buffa (pseudonimo di Pietro Consagra), Le sculture di Consagra in “I quattro soli”, n°2, a.1, Torino, marzo 1954, P.7, ill.b/n; Pietro Consagra, La risposta di Pietro Consagra, in “Il Nuovo Corriere”, Firenze 10 febbraio 1954, p.3, ill.b/n; V. Apollonio, Consagra, de Luca editore, Roma, 1956 tav.10, ill.b/n Opera registrata presso l’Archivio Pietro Consagra Autentica dell’Archivio Pietro Consagra su fotografia

€ 4.000 - 6.000

Lotto 239

166


Lotto 240

240 * CARLA ACCARDI (Trapani 1924-Roma 2014) Composizione rosso-verde, 1965 tempera su carta, cm 34,8 x 44,7 Firmato in basso a destra: Accardi 65 Opera registrata presso l’Archivio Accardi Sanfilippo Autentica dell’Archivio Accardi Sanfilippo su fotografia

€ 6.500 - 8.000 167


241 * DOMENICO PURIFICATO (Fondi 1915-Roma 1984) Natura morta con uva olio su tela, cm 20 x 30 Firmato in alto a sinistra: Purificato

€ 800 - 1.000

Lotto 241

242 * PASQUALE VERRUSIO (Roma 1935-Torino 2012) Natura morta con uova, 1972 olio su tela, cm 25 x 35 Firmato in basso a destra: Verrusio 1972

€ 50 - 80

Lotto 242

168


Lotto 243

243 * TOTI SCIALOJA (Roma 1914-1998) Natura morta con compostiera, 1951 olio su tela, cm 50 x 85 Firmato al verso: Toti Scialoja aprile 1951

â‚Ź 2.000 - 3.000 169


Lotto 244

244 * CORRADO CAGLI (Ancona 1910-Roma 1976) Pesci, 1937 olio su tavola, cm 39 x 60 Firmato in basso a sinistra: Cagli Opera registrata presso l’Archivio Cagli con il n° 00032 Autentica dell’Archivio Cagli su fotografia

€ 4.000 - 6.000 170


Lotto 245

245 * MARIO TOZZI (Fossombrone 1895-Saint-Jean-du-Gard 1979) Natura morta con chiave, 1938 olio su tela, cm 19 x 33 Firmato in basso a sinistra: M. Tozzi

Esposizioni Venezia, XXI Biennale Internazionale d’Arte , giungo - settembre 1938 (etichetta al retro) Opera registrata presso l’Archivio Mario Tozzi con il n° 2040 Autentica dell’Archivio Mario Tozzi su fotografia

€ 8.000 - 12.000 171


Lotto 246

246 * TANO FESTA (Roma 1938-1988) Gli amici del cuore: Giosetta Fioroni, 1964 tecnica mista su carta, cm 70 x 100 Firmato in alto a destra: Gli amici del cuore: Giosetta Fioroni, Festa novembre 64 Opera registrata presso l’Archivio generale dell’opera di Tano Festa, a cura di Anita Festa Autentica dell’Archivio generale dell’opera di Tano Festa, a cura di Anita Festa, su fotografia

€ 6.000 - 8.000 172

Da sinistra: Renato Mambor, Giosetta Fioroni, Sergio Lombardo, Cesare Tacchi, Jannis Kounellis, Umberto Bignardi, Tano Festa e Rosanna Guerrini nel 1964


Lotto 247

247 * TANO FESTA (Roma 1938-1988) Senza titolo, 1964 tecnica mista su carta, cm 100 x 70 Firmato in alto a sinistra: Festa 64 “Senza titolo” Opera registrata presso l’Archivio generale dell’opera di Tano Festa, a cura di Anita Festa Autentica dell’Archivio generale dell’opera di Tano Festa, a cura di Anita Festa, su fotografia

€ 4.000 - 6.000 173


Lotto 248

248 * FRANCO ANGELI (Roma 1935-1988) Memoria, fine Anni ‘70 vernice a spruzzo su cartoncino, cm 50 x 70 Firmato in basso a destra: Angeli Opera registrata presso l’Archivio Franco Angeli, Roma Autentica dell’Archivio Franco Angeli su fotografia

€ 2.000 - 2.500 174


Lotto 249

249 * CESARE TACCHI (Roma 1940-2014) “Su Kennedy” particolare, 1964 tecnica mista su cartoncino, cm 70 x 100 Firmato in basso a destra: Cesare Tacchi, disegno 1964 Titolo in basso a sinistra: “Su Kennedy” particolare Opera registrata presso l’Archivio Cesare Tacchi, Roma Autentica dell’Archivio Cesare Tacchi su fotografia

€ 3.000 - 4.000 175


250 * GINO MAROTTA (Campobasso 1935-Roma 2012) Memorabile, 1964 smalto e tecnica mista su tela ovale, cm 65 x 81 Firmato al verso: Gino con la dedica a Vana e Giulio, 23.1.64 Memorabile - auguri Autentica di Stefano Marotta su fotografia Dono di Gino Marotta a Giulio Turcato e Vana Caruso per le loro nozze

€ 8.000 - 12.000

“gimar; come una favola di scheletri furtivi, di carcasse clandestinamente inventate inventariate, da snebbiamento precoce; favola meticolosa dirotta discinta spiritata; un mulinello a confluenze parietali, irruenze e svincoli di fasci vascolari; ginomar; dito a dito mastoide su mastoide occhio dentro occhio ombelico contro ombelico vertebra incrociata con vertebra, falangi e occhiaie a cascata; tarsi metatarsi astragali scafoidi e cuneiformi; ginoma; i moduli giostrano, sbattuti, sfottuti, ricompagnati e scompagnati, emblemi dell’emblematico, enigmi dell’enigmatico, ghirlanda dello scheletro, trofeo degli ubriachi di efraim; (veder doppio?) (che porzioni? che proposizioni?) (che distinzioni?): qui una riconoscenza selvatica, una ricognizione affollata di volti nella giungla dei numeri, teste gazofilacio, visi dindarolo, crappe boa orba, facce rompicapo, mascelle faretre, chassis affogati, colori catarro, orbitali lacunarie, sceneggiature pariotemporali; ginomarot, ginemar; (...) lo sgangherato irraggiante come pura sagoma dell’allegria e della memoriazione (...)”. Da: Emilio Villa, “anatomia ginomarotta”, in: “Pitture di Gino Marotta”, Roma, Galleria Anthea, 1964 176


Lotto 250

177


251 * TANO FESTA (Roma 1938-1988) Specchi, 1964/1972 fotografia, smalto e legno su tavola, cm 60 x 87 Firmato al verso: Festa 64

Provenienza Galleria La Salita, Roma (etichetta al retro); Collezione privata, Roma Opera registrata presso lo Studio Soligo, Roma Autentica dello Studio Soligo su fotografia Opera registrata presso l’Archivio delle opere di Tano Festa, a cura di Anita Festa, che data l’opera al 1972 Autentica dell’Archivio delle opere di Tano Festa, a cura di Anita Festa, su fotografia

€ 30.000 - 40.000 Dagli inizi del ‘62 fino agli ultimi mesi del ‘63 io ho costruito porte, finestre, persiane, armadi, specchi, pianoforti e degli obelischi che sono uguali a quello che sta in Piazza del Popolo a Roma. Per due anni mi sono espresso attraverso gli oggetti, la pittura la usavo solo per verniciarli, come farebbe un qualsiasi artigiano mobiliere. Agli inizi del ‘62, passando per via Due Macelli, vidi attraverso la vetrina di una libreria la riproduzione del quadro di Van Eyck, “I coniugi Arnolfini”. Osservando il quadro mi sembrò che il suo vero protagonista fosse il lampadario, perfettamente immobile, come se nulla, nemmeno un forte vento, potesse farlo oscillare. Questo lampadario incombe sulle figure degli Arnolfini come qualcosa che sta a misurare la durata e quindi il limite delle loro esistenze. Pensai con malinconia che gli Arnolfini sarebbero scomparsi molto prima del lampadario, che da tutta quella scena sarebbero stati i primi a uscire, mentre gli oggetti sarebbero rimasti ancora per lungo tempo al loro posto, testimoni muti e impassibili delle loro esistenze. Questa intuizione della sopravvivenza dell’oggetto, della sua possibilità di essere protagonista, mi affascinò. Da tempo guardavo gli oggetti di mobilio domestico che essendo i più privati, sono quelli con i quali siamo più a contatto, ai quali sveliamo gli atti e i gesti più intimi e segreti della nostra esistenza. All’inizio questo interesse era di carattere prevalentemente formale, ma più tardi cominciai a stabilire un rapporto di natura psicologica ed emozionale. In quei mesi, a causa dell’asma, soffrivo d’insonnia e avendo “paura del buio” mi limitavo ad accostare le persiane anziché chiuderle completamente, perché filtrasse dalla finestra la luce delle lampade della strada. In quei momenti tutti gli oggetti della stanza assumevano un valore insolito rispetto a quello normale e quotidiano. Pensai di ricostruire degli oggetti che fossero mutilati delle loro funzioni, oggetti che nella loro fisicità esprimessero una sottile inquietudine di fronte alla loro troppo facile e certa presenza, un senso di ambiguità e d’impotenza di fronte al loro essere fisico, inorganico, ottuso, e ancora un senso di mistero e d’impenetrabilità nelle loro fredde e scure geometrie. Oggetti d’arredamento, come gli specchi e gli armadi, e quelli della relazione sociale o del rifiuto di essa, come le porte, le finestre, le persiane. Se li avessi dipinti, gli oggetti avrebbero assunto una forma che non è quella della realtà ma è quella appunto della pittura, dello stile, avrebbero assunto la forma del mio gusto, del mio fare, della mia capacità. Infatti nel quadro di Van Eyck, proprio perché dipinto, l’oggetto, cioè il lampadario, è protagonista solo in relazione al concetto della sua ipotetica durata, ma è il quadro tutto e in particolar modo la presenza della figura umana a rendere quell’idea. Se avessi usato degli oggetti trovati (vecchie porte, finestre, ecc.), questi, sia pure destituiti dalle loro funzioni, avrebbero conservato il loro senso d’uso, una particolare storia e un personale e privato logorio, tutte cose che non permettono (almeno a me) ulteriori interventi e intenzionamenti, se non nell’indicazione che dà l’oggetto medesimo. Ecco perché le mie persiane, le mie porte e gli altri oggetti sono completamente inutili, perché costruiti in modo che non potranno mai funzionare. Una mia porta è impossibile aprirla anche se è una vera porta, perché i suoi battenti non hanno né cardini, né maniglie, e resterà sempre ermeticamente chiusa. Il mio pianoforte ha i tasti di legno che non si possono muovere, gli specchi dei miei armadi non riflettono nessuna immagine, gli armadi stessi non contengono nulla e dalle mie finestre non filtra nessuna luce. Questi oggetti sono ricostruiti come noi li percepiamo, non nel momento dell’uso ma in quello della contemplazione, sono solo delle apparenze, dei falsi oggetti. Ma è proprio da questo loro essere falsi che deriva l’espressione del modo in cui li ho percepiti. ...Adesso al buio posso vedere la porta, guardare l’armadio di fronte a me, che mancando di uno sportello lascia scorgere una macchia biancastra che con la luce del giorno tornerà a essere una camicia. Guardo ancora la porta chiusa e mi sembra che in quel momento dietro non ci sia più né il corridoio né tutto il resto della casa. Che se l’aprissi in quell’attimo vedrei solo un grande cielo azzurro pieno di nuvole bianche. Tano Festa, lettera a Arturo Schwarz, 1966 178


Lotto 251

179


252 * FRANCO ANGELI (Roma 1935-1988) W il I maggio, 1968 tecnica mista, collage e carta applicata su tela, cm 100 x 70 Firmato in basso a destra: Franco Angeli 1968 Titolo iscritto in basso a sinistra: W il I maggio Opera registrata presso l’Archivio Franco Angeli Autentica dell’Archivio Franco Angeli su fotografia

€ 40.000 - 60.000

L’opera qui presentata costituisce un raro documento dell’interesse di Franco Angeli per il Cinema e dell’omonimo suo film andato perduto. Nel 1967 i fratelli Vergine fondarono a Napoli la Cooperativa del Cinema Indipendente, alla quale subito aderirono i gruppi di film-maker attivi a Roma e Torino. Nel 1968 il coordinamento nazionale della Cooperativa si trasferì a Roma e contemporaneamente, in via degli Orti di Alibert a Trastevere, Amerigo Sbardella e Annabella Miscuglio fondarono il Filmstudio 70, che nel corso del 1968 dedicò ampio spazio alla divulgazione dei film della Cooperativa del Cinema Indipendente, come bene illustra Elisa Francesconi nel suo libro Franco Angeli e Tano Festa, pittori con la macchina da presa: “Nel marzo 1968 in occasione della Prima rassegna del cinema indipendente italiano al Filmstudio70 (2-7 marzo 1968), furono proiettati Souvenir di Roma di Franco Angeli, Write a love letter, E tu che ne sai dell’America e Fotografare è facile di Tano Festa; l’11 aprile 1968 in occasione di tre serate ( 10-12 aprile) organizzate dalla Cooperativa del Cinema Indipendente, furono presentati i film Roma di Angeli e Io amo de Chirico di Festa; infine ai canali di circolazione aperti dalla C.C.I. si deve la partecipazione di Franco Angeli, con i film Opprimente (16 mm bianco e nero, colonna magnetica, 45’) e W il Primo Maggio (8 mm, bianco e nero, 70’), a un ciclo di proiezioni organizzato come evento collaterale al IV Premio Masaccio di San Giovanni Valdarno (1968).” (ibidem p.76) Al Teatro delle Mostre, la celebre rassegna ideata da Plinio de Martiis tenutasi nella sua galleria La Tartaruga dal 6 al 31 maggio 1968, gli artisti invitati potevano esprimersi senza vincoli, alternandosi negli spazi della galleria per un solo giorno. In quell’occasione Franco Angeli intervenne il 14 maggio 1968 con Opprimente, un’installazione ottenuta rivestendo lo spazio della galleria con dei pannelli di polistirolo bianco che ribassava il soffitto, creando un ambiente coercitivo per lo spettatore. Come nota la Francesconi: “Lo sconfinamento del quadro, proposto da Angeli al Teatro delle Mostre, non appare una rinuncia all’immagine per un’apertura all’environment ma un ampliamento degli interessi percettivi dell’artista attraverso il ricorso alla cinepresa.” Il film Opprimente che fu presentato per la prima volta al VI Premio Masaccio lo testimonia. Il film “Viva il Primo Maggio nella versione originale presentata a San Giovanni Valdarno della durata di 70’, non è stato rinvenuto ma è stato possibile identificarne con sufficiente attendibilità alcune sequenze nel film Senza titolo (girato al contrario)” (ibidem Francesconi p. 143), quest’ultimo conservato da Plinio de Martiis e ora custodito nell’Archivio di Stato di Latina. “Le riprese della manifestazione di piazza che si tennero in occasione della Festa dei Lavoratori sono state montate da Angeli in apertura e chiusura di Senza titolo (girato al contrario) e ricorrono, intervallate ad altre scene regolarmente introdotte da una veduta capovolta del Palazzo di Giustizia di Roma, in brevi sequenze dell’intero girato.” Alcuni fotogrammi delle manifestazioni di piazza sono immortalati al centro della nostra composizione e una "pizza" per pellicola è incollata al centro del margine inferiore. Dalle ricerche della Francesconi si evince inoltre che nel filmato si nota per ben tre volte, tra i volti degli astanti, quello dell’amico artista Enrico Castellani e si è anche fatta luce su un collage ritrovato nell’Archivio della Fondazione Castellani, dedicato a Castellani da Franco Angeli e realizzato nel 1968, dove lo stesso Angeli scrive che per comporlo ha utilizzato alcuni fotogrammi del film W il 1 maggio. I frammenti fotografici usati sono inseriti all'interno della figura di una stella, ispirata da una pubblicità coeva del Totocalcio apparsa su l’Espresso, come appare anche nell’importante opera qui presentata, ritrovata di recente in una collezione privata romana. 180


Lotto 252

181


253 * MARIO SCHIFANO (Homs 1934-Roma 1998) Compagni compagni, 1979 smalto su tela, cm 90 x 90 Firmato in basso al centro: Schifano Firmato al verso: Compagni Compagni Schifano 79

Provenienza Collezione Pio Monti, Roma; Collezione privata, Roma

Esposizioni Firenze, Attualissima, Fortezza da Basso, aprile 1992; Roma, Falci e martelli, galleria Pio Monti, 1992 ripr.col.cat. Opera registrata presso l’Archivio Mario Schifano, Roma Autentica dell’Archivio Mario Schifano, Roma, su fotografia

€ 20.000 - 30.000

“Più che simboli del lavoro ‘falce e martello’ sono gli astratti segni di un desiderio impossibile. Non li riconosco nella propaganda; e nemmeno nei bei versi di ‘Contessa’ , in cui si invitano i ‘compagni dai campi e dalle officine’ ad afferrarli come strumenti di lotta. I simboli sono come le bandiere; qualcosa di più delle armi, si impoveriscono ad usarli come tali. Come idee mantengono la loro bellezza, anche quando non è più una stendhaliana ‘promessa di felicità’” Renato Nicolini (dal catalogo della mostra Falci e martelli) 182


Lotto 253

183


254 * FABRIZIO PLESSI (Reggio Emilia 1940) Water, 1984 videoinstallazione tecnica mista su carta applicata su tela cm 150 x 200, neon, monitor, videoregistratore, dvd Firmato in basso a destra: Plessi 84

Esposizioni Venezia, XLI Biennale Internazionale d’Arte, 1984; Milano, Plessi Video going, Rotonda di via Besana, novembre - dicembre 1985 ripr.cat.p.13

€ 50.000 - 70.000

Manifesto della 42a Biennale di Venezia, 1984

“L’acqua e il video, posso ben dire, sono state le costanti ossessive di tutta una serie di operazioni che hanno investito anche diversi media, dal cinema alla televisione, dall’environment alla performance, dal disegno fino alla scultura vera e propria; tutto senza complessi di ortodossia alcuna, ma anche di anarchie infeconde. Vorrei mi si potesse identificare con l’azzurro dell’acqua e con l’azzurro del video per avere il segreto piacere, ogni giorno, di mescolarli e confonderli.” Fabrizio Plessi in Plessi video going, catalogo della Mostra alla Rotonda di via Besana, Milano 1985 184


Lotto 254

185


Lotto 255

255 * MAURIZIO SAVINI (Roma 1962) Senza titolo, 1993 tecnica mista su legno, cm 38 x 26 (misure di ciascun pannello) polittico composto da 10 pannelli, di cui tre firmati e datati: Maurizio Savini 1993

â‚Ź 4.000 - 6.000 186


Lotto 256

256 * ANTONIO CORPORA (Tunisi 1909 - Roma 2004) Confini, 1973 olio su tela, cm 100 x 81 Firmato in basso a destra: Corpora Firmato al verso: Corpora, Confini 1973 Al verso etichetta della galleria Break, Roma Autentica dellíAutore su fotografia Opera registrata presso líArchivio Corpora a cura di Giovanni di Summa

Bibliografia F. De Santi, Corpora, Catalogo generale ragionato dei dipinti dal 1930 al 2002, ed. Di Summa, 2004, ripr.col.p.183 n∞258

€ 4.000 - 6.000 187


Lotto 257

257 * FERRUCCIO DE FILIPPI (Roma 1943) Testine con il braccio dell’artista, 1977 olio su tela, cm 60 x 80 Firmato al verso: Ferruccio de Filippi, Testine con il braccio dell’artista 1977

Esposizioni Modena, Ferruccio de Filippi, galleria Artealcontrario, aprile - maggio 2003

€ 1.500 - 2.000 188


Lotto 258

258 * MIMMO PALADINO (Paduli 1948) Lacrimosa, 1986 olio, collage e cartone su tela, cm 238 x 178 Firmato al verso: M. Paladino, Lacrimosa, 1986 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 30.000 - 40.000 189


Lotto 259

259 * FRANCO ANGELI (Roma 1935-1988) Half dollar smalto su tela, cm 100 x 100 Firmato in basso a destra: Franco Angeli Opera registrata presso l’Archivio Franco Angeli, Roma Autentica dell’Archivio Franco Angeli su fotografia

€ 3.000 - 4.000 190


Lotto 260

260 * MARIO SCHIFANO (Homs 1934-Roma 1998) Segno d’energia, 1962/seconda metà Anni ‘70 smalto su carta applicata su tela, cm 120 x 100 Firmato al verso: Schifano 1962 Segno d’energia

Provenienza Collezione Tonelli, Terni; Asta Frearte, Milano 1992 Opera registrata presso l’Archivio Mario Schifano, Roma che data l’opera alla metà degli Anni ‘70 Autentica dell’Archivio Mario Schifano, Roma, su fotografia

€ 10.000 - 15.000 191


Lotto 261

261 * EMILIO TADINI (Milano 1927-2002) Natura morta olio su tela, cm 38 x 46 Firmato al verso: Tadini, natura morta Autentica dell’Autore su fotografia

â‚Ź 1.000 - 1.500 192


Lotto 262

262 * ALDO MONDINO (Torino 1938-Torino 2005) Turcata, 1997 olio su linoleum, cm 80 x 60 Firmato al verso: Mondino 97

Provenienza Galleria Astuni, Fano (etichetta e timbro al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

â‚Ź 2.500 - 3.500 193


Lotto 263

263 * DOMENICO BIANCHI (Anagni 1955) Senza titolo, 1997 argento e pigmenti naturali su tavola, cm 80 x 60 Siglato al verso: D. B. 9.7.

Provenienza Galleria Volos, Roma (timbro al retro); Galleria Ugo Ferranti, Roma (etichetta al retro)

Esposizioni Roma, Domenico Bianchi, MACRO ottobre 2003-gennaio 2004 (etichetta al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

â‚Ź 4.000 - 6.000 194


Lotto 264

264 * LUCIO DEL PEZZO (Napoli 1933) Senza titolo, 1963 tecnica mista e collage su masonite, cm 50 x 73 Firmato in basso a destra:Â Del Pezzo 63

Provenienza Studio Marconi, Milano

â‚Ź 3.000 - 4.000 195


Lotto 265

265 * LAURA MIGOTTO (Roma 1956) Hercules tattoo, 2019 tecnica mista su tela, cm 100 x 100 Firmato in basso a destra: Migotto Firmato al verso con il timbro dell’Atelier dell’Autore Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.200 - 1.500 196


Lotto 266

266 * OMAR GALLIANI (Montecchio 1954) In cadmio, 1997 olio su tavola, cm 40 x 40 Firmato al verso: Omar Galliani, “In cadmio” 1997

Provenienza Galleria Franco Cancelliere, Messina (timbro al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.200 - 1.800 197


267 * HECTOR RIGEL (Roma 1957) Doppia superficie rosso/ nero, 2016 vernice acrovinilica su tela estroflessa, cm 42 x 32 Firmato al verso con il timbro dell’Atelier dell’Autore Autentica dell’Autore su fotografia

€ 700 - 1.000

Lotto 267

268 * H.H. LIM (Kedah 1954) Non fare domande, 2007 smalto e tecnica mista su tavola, cm 61 x 83 Firmato al verso: H.H.Lim 07

Esposizioni Maccarese, Un castello per l’Arte Contemporanea, Castello San Giorgio, luglio - agosto 2009, ripr. cat. p.29 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 268

198


269 * FRANCO ANGELI (Roma 1935-1988) Souvenir, prima metà Anni ‘80 smalto e collage su tela, cm 50 x 40 Firmato al verso: Angeli Opera registrata presso l’Archivio Franco Angeli, Roma Autentica dell’Archivio Franco Angeli su fotografia

€ 2.000 - 3.000

Lotto 269

270 * MARIO SCHIFANO (Homs 1934-Roma 1998) Insomma solita psiche, 1972 pennareli e provino di negativi applicato su masonite, cm 28,5 x 21,5 Iscritto al verso: 11° canale TV celebrazione della psiche

Provenienza Collezione Soldano, Milano; Collezione privata, Roma Opera registrata presso l’Archivio Mario Schifano, Roma Autentica dell’Archivio Mario Schifano, Roma, su fotografia

€ 2.000 - 3.000

Lotto 270

199


Lotto 271

271 * GIANNI ASDRUBALI (Tuscania 1955) Composizione, 2012 pittura industriale su tela, cm 81 x 75 Firmato al verso: Astrubali 2012 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 2.000 - 3.000 200


Lotto 272

272 * CRISTALLO ODESCALCHI (Roma 1981) Senza titolo stampa fotografica su alluminio, cm 81 x 48,5 Firmato al verso: Cristallo

Esposizioni Roma, Sotto la stanza, mostra personale di Cristallo Odescalchi, Ex Dogana, novembre 2018

â‚Ź 2.000 - 3.000 201


273 * GIOSETTA FIORONI (Roma 1932) Cuore tecnica mista e collage su tela, cm 30 x 30 Firmato al verso: Giosetta Fioroni

€ 1.000 - 1.500

Lotto 273

274 * MONICA PALERMO (Roma 1962) Fortuna acrilici su tela, cm 50 x 50 Firmato al verso: Monica Palermo

€ 400 - 600

Lotto 274

202


275 * GIANLUIGI MATTIA (Venario Reale 1940) Bottone su cappotto, 1970 olio su tela, cm 26 x 31 Firmato in alto a destra: G. Mattia 70

€ 1.000 - 1.500

Lotto 275

276 * GIANLUIGI MATTIA (Venario Reale 1940) Asole della giacca, 1970 olio su tela, cm 31 x 36 Firmato in basso a sinistra: G. Mattia 70

€ 1.000 - 1.500

Lotto 276

203


277 * FRANCO MULAS (Roma 1938) Dentro le montagne olio su tavola, cm 48 x 50,5 Firmato in basso a sinistra: Mulas Firmato al verso: Mulas con una dedica ad personam datata 1990

â‚Ź 300 - 500

Lotto 277

278 * FRANCO MULAS (Roma 1938) Paesaggio con nuvole olio su tavola, cm 63 x 54 Firmato in basso a destra: Mulas Al verso una dedica ad personam firmata Franco 8/3/86

â‚Ź 300 - 500

Lotto 278

204


Lotto 279

279 * UGO ATTARDI (Sori Di Genova 1923-Roma 2006) Paesaggio, 1967 olio su tela, cm 75,5 x 100 Firmato in basso a destra ed al verso: Attardi 967

Provenienza Galleria Il Gabbiano, Roma (timbro e frammento di etichetta al retro)

â‚Ź 2.000 - 3.000 205


280 * REMO SQUILLANTINI (Stia 1920-Firenze 1996) Madame, 1986 olio su tavola, cm 50 x 40 Firmato in basso a destra: Squillantini Firmato al verso. R. Squillantini, Madame, con il n° R-S 92/6 dell’atelier dell’Autore

Provenienza Galleria Vallardi, La Spezia (etichetta al retro)

Bibliografia P. Levi, Remo Squillantini, ed. Mondadori, 1987, ripr. p. 106 Autentica dell’Autore su fotografia

€ 800 - 1.200

Lotto 280

281 * DOMENICO CANTATORE (Ruvo di Puglia 1906-Parigi 1998) Donna seduta olio su masonite, cm 40 x 50 Firmato in basso a destra: Cantatore

Provenienza Galleria Pace, Milano Autentica dell’Autore su fotografia

€ 2.000 - 3.000

Lotto 281

206


282 * CLAUDIO BONICHI (Novi Ligure 1943-Roma 2016) Le petit perroquet, 1990 olio su tela, cm 60 x 50 Firmato in basso a destra: Claudio Bonichi 1990 Firmato al verso, sul telaio: Claudio Bonichi, le petit perroquet

Provenienza Appiani Arte Trentadue, Milano (etichetta al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

€ 600 - 800 283 * MARINO SORMANI (Trieste 1926-1995) Letto, 1980 tempera all’uovo su tavola, cm 45 x 80 Firmato in basso a sinistra: Sormani Firmato al verso: Marino Sormani, Letto, 1980 Lotto 282

€ 600 - 800

Lotto 283

207


284 * GIUSEPPE CESETTI (Tuscania 1902-Tuscania 1990) Cavalli al galoppo olio su tela, cm 50 x 60 Firmato in basso a sinistra: Cesetti

Provenienza Galleria La Vetrata, Roma (timbro al retro); Galleria Pace, Milano (timbro al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 284

285 * REMO BRINDISI (Roma 1918-Roma 1996) Venezia, 1985 olio su tela, cm 43 x 33 Firmato in basso a sinistra: Brindisi

Provenienza Galleria XX Settembre, Genova (timbro al retro e dichiarazione su fotografia) Autentica dell’Autore al verso della tela

€ 500 - 700

Lotto 285

208


286 * FRANZ BORGHESE (Roma 1941-Roma 2005) No, 1976 tempera su carta applicata su tela, cm 40 x 40 Firmato in basso a destra: Borghese “No”

Provenienza Galleria del Popolo, Aradeo (etichetta al retro) Autentica dell’Autore su fotografia

€ 1.000 - 1.500

Lotto 286

287 * FATHI HASSAN (Ciaro 1957) Sogno d’argento, 1996 acrilico su tela, cm 49,6 x 39,6 Firmato al verso: Fathi Hassan Sogno d’argento 1996

€ 400 - 600

Lotto 287

209


288 * ANTONIO CORPORA (Tunisi 1909-Roma 2004) Prima mattina, 1988 acrilico su tela, cm 66 x 81 Firmato in basso a destra: Corpora Firmato al verso: Corpora prima mattina 1988 Autentica dell’Autore al retro Opera registrata presso l’Archivio Corpora a cura di G. Di Summa Autentica dell’Autore su fotografia con etichetta e timbro della galleria Di Summa

€ 2.000 - 3.000

Lotto 288

289 * COSTANTINO BALDINO (Roma 1946) Denim, 1976 tecnica mista su demin, cm 50 x 70 Firmato al verso: C. Baldino, 76 Al retro due timbri della galleria Gaeta, Gaeta

€ 600 - 800

Lotto 289

210


290 * CESARE ZAVATTINI (Luzzara 1902-Roma 1989) Autoritratto crocifisso, 1972 olio su tela, cm 73 x 54 Firmato in basso a destra: Zavattini Firmato al verso: Cesare Zavattini Al retro, sul telaio, una dedica ad personam datata 15.2.71 e firmata dell’Autore

Esposizioni Ravenna, S.Alberto un paese vuole conoscersi - I mostra antologica di Cesare Zavattini - Teatro Franco Solmi, 1976 (etichetta al retro)

€ 300 - 400

Lotto 290

291 * ANTONIO BUENO (Berlino 1918-Fiesole 1984) Profilo bruno, 1979 olio su masonite, cm 30 x 20 Firmato in alto a destra: A.Bueno Opera registrata presso l’Archivio Bueno con il n°280AByR Autentica dell’Archivio Bueno su fotografia

€ 3.000 - 5.000

Lotto 291

211


Lotto 292

292 * GIUSEPPE MODICA (Trapani 1953) Marina con seno, 1986 olio su tavola, cm 23 x 29,2 Firmato in basso a destra: G. Modica 86 Al verso una dedica ad personam firmata Giuseppe Modica 1986

â‚Ź 800 - 1.200 212


Lotto 293

293 * FRANCO SARNARI (Roma 1933) Il tempo ripetuto olio su cartone, cm 46 x 46 Firmato in basso a destra: Sarnari Intitolato in basso a sinistra: Il tempo ripetuto

Provenienza Galleria Giulia, Roma (timbro al retro)

â‚Ź 500 - 700 213


214


215


ELENCO ARTISTI

ACCARDI CARLA - 93, 240 ADAMI VALERIO - 76, 77, 78 AFRO (BASALDELLA) - 103 ALINARI LUCA - 116 ALMAGNO ROBERTO - 86 ALVIANI GETULIO - 233 AMARAL JIM - 13 ANGELI FRANCO - 248, 252, 259, 269 ASDRUBALI GIANNI - 271 ATTARDI UGO - 5, 279 BAJ ENRICO - 46, 191 BALDINO COSTANTINO - 289 BALLA GIACOMO - 178 BARTOLI NATINGUERRA AMERIGO 52, 53 BARTOLINI LUIGI - 137, 138 BENAGLIA ENRICO - 104 BIANCHI DOMENICO - 80, 196, 263 BOETTI ALIGHIERO - 218 BONETTI UBERTO - 179, 181, 182, 183 BONICHI CLAUDIO - 282 BORGHESE FRANZ - 286 BORRA POMPEO - 155 BRAGAGLIA GUIDI STEFANIA - 134 BRINDISI REMO - 285 BUENO ANTONIO - 291 BULZATTI AURELIO - 200 BURRI ALBERTO - 220 CAGLI CORRADO - 244 CALÒ ALDO - 122, 123

216

CALZAVARA ATTILIO - 180 CANO PEDRO - 6, 40, 41, 42, 43 CANTATORE DOMENICO - 166, 281 CAPOGROSSI GIUSEPPE - 75, 238 CARMASSI ARTURO - 149 CASCELLA TOMMASO - 72 CASSINARI BRUNO - 158, 160 CATELLI CAMILLO - 59 CECCOBELLI BRUNO - 39, 48 CESETTI GIUSEPPE - 284 CINTOLI CLAUDIO - 2 CONSAGRA PIETRO - 143, 201, 239 CORPORA ANTONIO - 159, 203, 256, 288 CORSI COPPI GABRIELLA - 49 CREMONINI LEONARDO - 29 DE CHIRICO GIORGIO - 170, 185, 232 DE FELICE AURELIO - 56 DE FILIPPI FERRUCCIO - 38, 197, 257 DEL PEZZO LUCIO - 9, 45, 83, 85, 190, 236, 264 DEPERO FORTUNATO - 171 DESSÌ GIANNI - 199 DONZELLI BRUNO - 115 DORAZIO PIERO - 66 DUCROT ISABELLA - 82 ERNST MAASS - 227 EUSTACHIO MARILU - 37 FACCIOLI LUIGI - 150 FAZZINI PERICLE - 34, 101, 157 FESTA TANO - 246, 247, 251

FIORONI GIOSETTA - 273 GAETANIELLO VINCENZO - 14, 15, 16, 17, 87, 88, 89, 161 GALLIANI OMAR - 266 GALLIZIO PINOT - 60 GENTILINI FRANCO - 169, 207 GIOVANNONI ALESSANDRA - 58 GRECO EMILIO - 164 GUALINO CESARINA - 168 GUARIENTI CARLO - 106 GUCCIONE PIERO - 81 GUERRESCHI GIUSEPPE - 33, 192 GUERRINI LORENZO - 74 GUIDI VIRGILIO - 209 GUTTUSO RENATO - 202 GUZZI BEPPE - 145 HASSAN FATHI - 287 JANNI GUGLIELMO - 126, 165 KAMPHEL PETER - 8 KARAHAN NIKOLAJ - 156 KOBAYASHI NORIKO M. - 44 KOLAR JIRI - 36 LAI MARIA - 210, 211, 212, 213, 214, 215, 216, 217 LAZZARI BICE - 151 LE YAOUANC ALAIN - 3, 4 LEPRI STANISLAO - 226 LIM H.H. - 268 LORENZETTI CARLO - 21, 22, 141, 142 LUIGI VERONESI - 67


MAFAI ANTONIETTA RAPHAËL - 64, 65, 128, 129, 130 MAFAI MARIO - 62, 63, 127, 131 MARASCO ANTONIO - 173 MAROTTA GINO - 250 MARTINEZ GAETANO - 148, 208 MARTINI ALBERTO - 225 MARUSSIG PIERO - 57 MASCHERINI MARCELLO - 97 MATTA ROBERTO SEBASTIAN - 229 MATTIA GIANLUIGI - 275, 276 MAUGERI CONCETTO - 112 MAZZACURATI MARINO - 132 MAZZULLO GIUSEPPE - 133 MELI SALVATORE - 94, 95 METELLI ORNEORE - 113 MIGOTTO LAURA - 265 MIRKO - 139, 140 MITORAJ IGOR - 230, 231 MODICA GIUSEPPE - 292 MONDINO ALDO - 84, 262 MONTANARINI LUIGI - 124, 125 MONTESSORI ELISA - 47 MORALES CARMEN GLORIA - 73 MULAS FRANCO - 277, 278 NESPOLO UGO - 117 NUNZIO - 23 ODESCALCHI CRISTALLO - 272 OMICCIOLI GIOVANNI - 35, 120 ORTEGA JOSÈ - 153

PALADINO MIMMO - 258 PALERMO MONICA - 274 PALM JOACHIM - 7 PARDI GIANFRANCO - 186, 187, 188, 189 PERICOLI TULLIO - 18, 19, 20 PERILLI ACHILLE - 90 PETLIN IRVING - 11 PIERELLI ATTILIO - 144 PIGNATELLI LUCA - 69, 70, 71 PIRANDELLO FAUSTO - 136 PIZZI CANNELLA PIERO - 24 PLESSI FABRIZIO - 254 POMPA GAETANO - 50, 96, 228 PURIFICATO DOMENICO - 241 QUAGLIA CARLO - 107, 146, 147 QUILICI BUZZACCHI MIMÌ - 108, 111 RIGEL HECTOR - 267 ROSOFSKY SEYMOUR - 12 ROTELLA MIMMO - 221 RUTA ROBERTO - 114 SADUN PIERO - 162 SANFILIPPO ANTONIO - 92, 237 SARNARI FRANCO - 293 SASSU ALIGI - 79 SAVELLI ANGELO - 102 SAVINI MAURIZIO - 255 SCHIFANO MARIO - 118, 253, 260, 270 SCIALOJA TOTI - 223, 243 SCORDIA ANTONIO - 234 SEMEGHINI PIO - 109

SEVERINI GINO - 98, 99, 100, 175 SIRONI MARIO - 174, 176, 177, 184 SORMANI MARINO - 283 SPOLDI ALDO - 152, 235 SQUILLANTINI REMO - 280 STRADONE GIOVANNI - 135, 167 TACCHI CESARE - 249 TADINI EMILIO - 193, 261 THEIMER IVAN - 224 THOLE KAREL - 25, 26, 27, 28 TIRELLI MARCO - 194, 195 TITONEL ANGELO - 198 TOMEA FIORENZO - 55, 110, 121, 206 TOZZI MARIO - 205, 245 TURCATO GIULIO - 163, 204, 222 TWOMBLY CY - 219 VALENTE ANTONIO - 172 VALENTINI WALTER - 154 VELICKOVIC VLADIMIR - 10 VERONESI LUIGI - 1, 61, 68 VERRUSIO PASQUALE - 242 VESPIGNANI RENZO - 30, 31 VILLORESI FRANCO - 105 VIVIANI GIUSEPPE - 32 ZANNI SERGIO - 51 ZAVATTINI CESARE - 290 ZIVERI ALBERTO - 54, 119 ZORAN MUSIC ANTONIO - 91

217


CALENDARIO DELLE PROSSIME ASTE AUTOMOBILI DA COLLEZIONE Padova | Venerdì 25 ottobre 2019

FOTOGRAFIA D’AUTORE

Milano | Mercoledì 30 ottobre 2019

VINI E DISTILLATI

Milano | Mercoledì 6 novembre 2019

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Roma | Giovedì 14 novembre 2019

GIOIELLI, OROLOGI E ARGENTI Milano | Lunedì 18 novembre 2019

DIPINTI ANTICHI E ARTE DEL XIX SECOLO Roma | Lunedì 25 novembre 2019

LUXURY FASHION

Milano | Giovedì 28 novembre 2019

LIBRI, AUTOGRAFI E STAMPE Roma | Giovedì 5 dicembre 2019

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Milano | Lunedì 9 dicembre 2019

GRAFICA INTERNAZIONALE E MULTIPLI D’AUTORE Roma | Giovedì 12 dicembre 2019

I nostri esperti sono a disposizione tutti i giorni per valutazioni gratuite e riservate in previsione delle prossime aste

ROMA PIAZZA SS. APOSTOLI, 80 00187 ROMA TEL: +39 06 679 1107 ROMA@FINARTE.IT

MILANO VIA PAOLO SARPI, 6 20154 MILANO TEL. + 39 02 336380 INFO@FINARTE.IT

WWW.FINARTE.IT


CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

2.

1. DEFINIZIONI

Comprare all’Asta Finarte agisce in nome e per conto del Venditore, in qualità di mandataria con rappresentanza dello stesso e dunque come mera intermediaria tra Acquirente e Venditore. Pertanto, la vendita del lotto deve considerarsi avvenuta tra Acquirente e Venditore. I potenziali Acquirenti sono tenuti a consultare il Sito per prendere visione della catalogazione più aggiornata dei lotti presenti in catalogo.

Acquirente: la persona fisica o giuridica che in relazione al lotto fa, in asta, l’offerta più alta accettata dal banditore; Codice del Consumo: il Decreto Legislativo del 6 settembre 2005, n. 2016; Codice Urbani: il Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004, n. 42 e sue successive modificazioni o integrazioni; Commissione di acquisto: il compenso dovuto a Finarte dall’Acquirente in relazione all’acquisto del lotto e calcolato in misura percentuale al Prezzo, in base al valore percentuale indicato nel catalogo d’asta ovvero nelle presenti Condizioni Generali di Vendita, oltre a qualsiasi importo dovuto a Finarte dall’Acquirente a titolo di IVA o di importo in sostituzione di IVA; Condizioni Generali di Mandato: le condizioni generali di mandato applicate al Venditore; Condizioni Generali di Vendita: le presenti condizioni generali di vendita; Contraffazione: secondo la ragionevole opinione di Finarte, l’imitazione di un lotto offerto in vendita, non descritta come tale nel catalogo d’asta, creata a scopo di inganno su paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, fonte, data, età, periodo, che alla data della vendita aveva un valore inferiore a quello che avrebbe avuto se il lotto fosse stato corrispondente alla descrizione del catalogo d’asta. Non costituisce una contraffazione un lotto che sia stato restaurato o sottoposto ad opera di modifica di qualsiasi natura (tra cui la ri-pitturazione o la sovra-pitturazione); Finarte: Finarte Auctions S.r.l.., con sede legale a Milano, Via Paolo Sarpi n. 6, C.F., P. IVA e numero di iscrizione al Registro Imprese di Milano 09479031008, numero REA MI-2570656, capitale sociale euro 100.000,00 i.v.; Importo totale dovuto: il Prezzo, oltre alla Commissione di acquisto e alle Spese; Mandato: il contratto di mandato con rappresentanza stipulato, di volta in volta, tra Finarte e il Venditore, cui saranno applicabili le Condizioni Generali di Mandato; Prezzo: il prezzo a cui il lotto viene aggiudicato in asta dal banditore all’Acquirente, al netto della Commissione di acquisto; Riserva: il prezzo minimo confidenziale a cui il Venditore ha concordato con Finarte di vendere il Lotto o, in mancanza di accordo tra Finarte e il Venditore, un importo pari al 75% della Stima minima di pre-vendita; Sito: www.finarte.it; Spese: in relazione all’acquisto di un lotto, sono tutte le spese dovute dall’Acquirente a Finarte e comprendono (ma non si limitano a): le imposte di qualsiasi tipo, i costi di imballaggio e di spedizione, le spese di recupero delle somme dovute dall’ Acquirente inadempiente, le eventuali spese di riproduzione del lotto ovvero di sua perizia e/o autentica, il diritto di seguito, che l’Acquirente si impegna a pagare e che spetterebbe al Venditore pagare in base all’art. 152, comma 1, Legge 22 aprile 1941, n. 633; Stima minima pre-vendita: la stima minima finale alla quale viene offerto in vendita il lotto, comunicata o meno al Venditore. Venditore: la persona fisica o giuridica che conferisce a Finarte, in qualità di mandataria con rappresentanza, il diritto esclusivo di offrire in vendita in asta il lotto. Nel caso sia offerto in vendita un bene in comproprietà, Venditore sarà considerato ciascuno dei comproprietari il quale assumerà solidalmente nei confronti di Finarte tutti gli obblighi derivanti dal Mandato;

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER GLI ACQUIRENTI

Provenienza In alcune circostanze, Finarte può stampare sul catalogo d’asta la storia della proprietà di un lotto quando ritiene che quell’informazione possa contribuire al suo studio o se aiuta a distinguere il lotto medesimo. Tuttavia, l’identità del Venditore o dei precedenti proprietari potrà non essere resa pubblica per una serie di ragioni, per esempio per rispettare la richiesta di riservatezza da parte del Venditore o perché l’identità del precedente proprietario non è nota a causa dell’età del lotto. Prezzo, Commissione di acquisto e IVA Al Prezzo del lotto sarà aggiunta una Commissione di acquisto che l’Acquirente è tenuto a pagare quale parte dell’Importo totale dovuto. La Commissione di acquisto è stabilita nella misura del: (a) Ventotto percento (22,96 + IVA) del Prezzo del lotto fino alla concorrenza dell’importo di euro 2.999,99; (b) Ventisei percento (21,32 + IVA) per ogni parte del Prezzo eccedente l’importo di euro 2.999,99 fino alla concorrenza dell’importo di euro 9.999,99; (c) Ventiquattro percento (19,68 + IVA) per ogni parte del Prezzo eccedente l’importo di euro 9.999,99 fino alla concorrenza dell’importo di euro 59.999,99; (d) Ventidue percento (18,04 + IVA) per ogni parte del Prezzo eccedente l’importo di euro 59.999,99 fino alla concorrenza dell’importo di euro 99.999,99; (e) Venti percento (16,40 + IVA) per ogni parte del Prezzo eccedente l’importo di euro 99.999,99 fino alla concorrenza dell’importo di euro 299.999,99; (f) Quindici percento (12,30+IVA) per ogni parte del Prezzo eccendente l’importo di euro 299.999,99 Auto La Commissione di acquisto è stabilita nella misura del: (g) Sedicivirgolaquarantasette percento (13,50 + IVA) del Prezzo del lotto fino alla concorrenza dell’importo di euro 499.999,99; (h) Tredicivirgolaquarantadue percento (11,00 + IVA) per ogni parte del Prezzo eccedente l’importo di euro 499.999,99; Qualora nel catalogo d’asta, in relazione ad uno specifico lotto, siano indicate percentuali diverse rispetto a quelle qui indicate con riferimento alla Commissione di acquisto, le percentuali indicate in catalogo saranno da ritenersi prevalenti. IVA Un’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) può essere applicata sul Prezzo e/o sulla Commissione di acquisto. Si prega di fare riferimento alle informazioni relative all’IVA, contenute nella sezione “Simboli”, che segue. Al fine di armonizzare le procedure fiscali tra i Paesi dell’Unione Europea, con decorrenza dal 1° gennaio 2001 sono state introdotte in Italia nuove regole con l’estensione alle Case d’Asta del regime del margine. L’art. 45 della legge 342 del 21 Novembre 2000 prevede 219


l’applicazione di tale regime alle vendite concluse in esecuzione ai contratti di commissione definiti con: (a) soggetti privati; (b) soggetti passivi d’imposta che hanno assogget¬tato l’operazione al regime del margine; (c) soggetti che non hanno potuto detrarre l’imposta ai sensi degli art. 19, 19-bis, e 19-bis2 del DPR. 633/72 (che hanno venduto il lotto in esenzione ex art. 10, 27-quinquies); (d) soggetti che beneficiano del regime di franchigia previsto per le piccole imprese nello Stato di appartenenza. In forza della speciale normativa, nei casi sopracitati eventuale imposta IVA, ovvero una somma sostitutiva di IVA, se applicabile, viene applicata da Finarte. Nessun particolare simbolo verrà usato per identificare i lotti venduti nel regime del margine. Diritto di seguito Oltre al Prezzo, alla Commissione di acquisto e alle altre Spese, l’Acquirente si impegna a pagare a Finarte, qualora dovuto, il “diritto di seguito” ex artt. 144 e ss. della Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni e integrazioni che spetterebbe al Venditore pagare in base all’art. 152, comma 1, Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni e integrazioni. Il “diritto di seguito” sarà corrisposto dall’Acquirente in accordo con l’articolo 7 e sarà versato alla (S.I.A.E.) da Finarte. I lotti soggetti a diritto di seguito sono contrassegnati con il simbolo (*) nella percentuale sotto indicata per un importo totale comunque non superiore a euro 12.500,00. Il “diritto di seguito” è do¬vuto solo se il prezzo della vendita non è inferiore a euro 3.000,00. Esso è così determinato: • 4% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 0 e euro 50.000,00; • 3% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 50.000,01 e euro 200.000,00; • 1% per la parte del prezzo di vendita compresa tra euro 200.000,01 e euro 350.000,00; • 0,5% per la parte del prezzo di vendita com¬presa tra euro 350.000,01 e euro 500.000,00; • 0,25% per la parte del prezzo di vendita superi¬ore a euro 500.000,00. Valute Durante alcune aste potrà essere operante uno schermo che indica i cambi aggiornati delle principali valute estere, in contemporanea con le offerte effettuate in sala d’asta. I cambi sono da considerarsi solo indicativi e tutte le offerte in sala saranno espresse in Euro. Finarte declina ogni responsabilità per ogni errore ed omissione che apparirà su detto schermo. Il pagamento dei lotti acquistati dovrà essere in Euro. L’ammontare equivalente potrà essere effettuato in valuta estera purché in base al cambio del giorno in cui il pagamento verrà effettuato. Sicurezza Per salvaguardare la sicurezza dei potenziali Acquirenti e degli Acquirenti durante la permanenza nei nostri spazi espositivi, Finarte espone tutte le opere in modo tale da non creare eventuali pericoli. Tuttavia, nel caso in cui un potenziale Acquirente maneggiasse lotti in esposizione, ciò è a suo esclusivo rischio e pericolo. Alcuni lotti di grandi dimensioni e pesanti possono essere pericolosi se maneggiati in modo errato. Nel caso in cui si desiderasse ispezionare accuratamente un lotto, La preghiamo di richiedere l’assistenza del personale di Finarte. Alcuni lotti in esposizione potrebbero essere segnalati con la dicitura “per cortesia non toccare” ovvero con altra dicitura simile. Nel caso in cui si intenda esa¬minare questi lotti, si prega di richiedere 220

l’assistenza del personale Finarte. In ogni caso, salvo dolo o colpa grave, Finarte non sarà in alcun modo responsabile per eventuali danni subiti dal potenziale Acquirente, dall’Acquirente ovvero da un suo studioso o da un suo esperto indipendente in occasione dell’ispezione del lotto. 3.

PRIMA DELL’ASTA

Stime pubblicate in catalogo Le stime pubblicate in catalogo sono solo indicative per i potenziali acquirenti e sono soggette a revisione. Il Prezzo potrà essere superiore o inferiore alle valutazioni indicate. Resta inteso che stime indicate in catalogo d’asta non comprendono la Commissione di acquisto e l’IVA. I potenziali Acquirenti sono tenuti a consultare il Sito per prendere visione della catalogazione più aggiornata dei lotti presenti in catalogo. Simboli Il catalogo d’asta potrà contenere i seguenti simboli: 0 Importo minimo garantito. Nel caso in cui un lotto sia contrassegnato da questo simbolo al Venditore è stato garantito un importo minimo nell’ambito di una o più aste. P Lotti di proprietà di Finarte. Nel caso in cui i lotti siano contrassegnati da questo simbolo la proprietà appartiene in tutto o in parte a Finarte. PI Parte Interessata. Indica il caso in cui possano essere effettuate offerte sul lotto anche da parte di soggetti aventi un interesse diretto o indiretto sul medesimo, quale ad esempio il beneficiario o l’esecutore testamentario che abbia venduto il lotto oppure il comproprietario del lotto o un soggetto che abbia prestato una garanzia per il lotto. SR Senza Riserva. I lotti illustrati nel catalogo che non sono contrassegnati da questo simbolo (SR), si intendono soggetti alla vendita con riserva. Generalmente la Riserva corrisponde ad una percentuale della Stima minima pre-vendita e non supera tale valore. Nel caso in cui un lotto sia venduto senza Riserva, verrà contrassegnato da questo simbolo. * Diritto di Seguito. Per i lotti contrassegnati da questo simbolo, l’Acquirente si impegna a pagare il “diritto di seguito”, che spetterebbe al venditore pagare in base all’art. 152, comma 1, Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni e integrazioni, nella misura determinata nella sezione “Diritto di seguito” di cui sopra. I Lotto proveniente da impresa. Per i lotti contrassegnati da questo simbolo il Prezzo è soggetto ad IVA. TI Lotto in regime di temporanea importazione. Lotto in regime di temporanea importazione ex art. 72 del Codice Urbani o per il quale è stata richiesta la temporanea importazione. ID Lotto in temporanea importazione doganale. I lotti contrassegnati da questo simbolo sono soggetti ad IVA (attualmente pari ad una percentuale del 10%) sul Prezzo e sul diritto di seguito, dove applicabile per i residenti in Italia. Qualsiasi costo connesso alla chiusura della temporanea importazione doganale è a carico dell’Acquirente. IA Lotto in temporanea importazione artistica.


4. L’ASTA Svolgimento dell’asta L’asta è regolata dalle Condizioni Generali di Vendita e dalle Condizioni Generali di Mandato. Le Condizioni Generali di Vendita possono essere modificate mediante un avviso affisso nella sala d’asta o tramite un annuncio fatto dal banditore d’asta prima dell’inizio dell’asta. Nell’ipotesi in cui Finarte permetta la partecipazione all’asta anche online queste modifiche sono portate a conoscenza anche tramite il Sito prima dell’inizio dell’asta. Le offerte possono essere eseguite personalmente mediante una paletta durante l’asta, mediante un’offerta scritta prima dell’asta, per telefono ovvero via internet (in quest’ultimo caso solo se possibile in relazione alla specifica asta). Nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo, le vendite concluse mediante offerte scritte, telefoniche o offerte online costituiscono contratti a distanza ai sensi e per gli effetti degli artt. 45 e ss. del Codice del Consumo. La velocità dell’asta può variare, tra i cinquanta (50) e i centoventi (120) lotti l’ora. L’incremento delle offerte è generalmente del dieci per cento (10%) rispetto a quella precedente. A sua completa discrezione, Finarte ha il diritto di rifiutare a chiunque di partecipare alle aste. Nei confronti di ciascun potenziale Acquirente, Finarte si riserva la facoltà di subordinare la partecipazione all’asta all’esibizione di una lettera di referenze bancarie oppure al deposito di una somma a garanzia dell’esatto adempimento delle obbligazioni previste dalle presenti Condizioni Generali di Vendita che sarà restituita una volta conclusa l’asta. Chiunque faccia un’offerta ad un’asta sarà considerato parte direttamente interessata all’acquisto, salvo accordo scritto fra il partecipante all’asta e Finarte in base al quale il partecipante dichiara di agire in nome e per conto di un terzo che sia da Finarte accettato. Nel caso in cui una persona a cui sia stata concessa la possibilità di effettuare un’offerta relativa ad un lotto abbia un interesse diretto o indiretto sul medesimo, quale ad esempio il beneficiario o l’esecutore testamentario che abbia venduto il lotto, oppure il comproprietario del lotto o un’altra parte che abbia prestato una garanzia per il lotto, Finarte ne darà comunicazione in catalogo. Il banditore conduce l’asta partendo dall’offerta che considera adeguata, in funzione del valore del lotto e delle offerte concorrenti. Il banditore può aprire le offerte su ogni lotto formulando un’offerta nell’interesse del Venditore. Il banditore può inoltre fare offerte nell’interesse del Venditore, fino all’ammontare della Riserva, formulando offerte consecutive o in risposta ad altre offerte.

(c) adottare qualsiasi provvedimento che ritenga adatto alle circostanze, come abbinare o separare i lotti o cambiarne l’ordine di vendita purché il lotto non sia offerto in asta una giornata anteriore rispetto a quella indicata nel catalogo d’asta. Durante alcune aste potrà essere operante uno schermo video. Finarte declina ogni responsabilità sia in relazione alla corrispondenza dell’immagine sullo schermo all’originale, sia per errori nel funzionamento dello schermo video. Finarte dichiara che il lotto può essere oggetto di dichiarazione di interesse culturale da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi dell’art. 13 del Codice Urbani. In tal caso o nel caso in cui in relazione al lotto sia stato avviato il procedimento di dichiarazione di interesse culturale ai sensi dell’art. 14 del Codice Urbani, Finarte ne darà comunicazione prima della vendita. Nel caso in cui il lotto sia stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale il Venditore provvederà a denunciare la vendita al Ministero competente ex art. 59 Codice Urbani. La vendita sarà sospensivamente condizionata al mancato esercizio da parte del Ministero competente del diritto di prelazione nel termine di sessanta (60) giorni dalla data di ricezione della denuncia, ovvero nel termine maggiore di centottanta (180) giorni di cui all’art. 61, comma 2, del Codice Urbani. In pendenza del termine per l’esercizio della prelazione il lotto non potrà essere consegnato all’ Acquirente in base a quanto stabilito dall’art. 61 del Codice Urbani. La Riserva non potrà mai superare la Stima minima pre-vendita annunciata o pubblicata da Finarte, salvo nel caso in cui la Riserva sia espressa in una moneta diversa dall’euro e vi siano sensibili fluttuazioni del tasso di cambio fra la data in cui è stata pattuita la Riserva e la data dell’asta. In tal caso, salvo diverso accordo fra Finarte ed il Venditore, la Riserva sarà modificata in un importo pari all’equivalente in euro in base al tasso ufficiale di cambio del giorno immediatamente precedente quello dell’asta. Offerte “al meglio”, “salvo visione” o che comprendono lotti in alternativa a quello indicato non sono accettate. Offerte in sala Per partecipare all’asta in sala tutti i potenziali Acquirenti dovranno munirsi – prima che inizi l’asta - di una paletta numerata per esprimere le proprie offerte. La paletta numerata verrà consegnata al potenziale Acquirente dal personale di Finarte al banco registrazione a seguito dell’esibizione di un documento di identità, della compilazione e della firma dell’apposito modulo di registrazione e attribuzione della paletta numerata. Compilando e firmando il modulo di registrazione e attribuzione della paletta numerata, ciascun potenziale Acquirente accetta le Condizioni Generali di Vendita incluse nel catalogo.

Il colpo di martello del banditore determina l’accettazione dell’offerta più alta, del Prezzo e, conseguentemente, la conclusione del contratto di vendita tra il Venditore e l’Acquirente.

È possibile registrarsi all’asta anche durante i giorni dell’esposizione che precede l’asta.

l banditore può, a sua assoluta discrezione e in un momento qualsiasi dell’asta: (a) ritirare un lotto dall’asta; (b) riformulare un’offerta di vendita per un lotto, qualora abbia motivi per ritenere che ci sia un errore o una disputa; e/o

È possibile partecipare all’asta in nome e per conto di un’altra persona fisica o giuridica. In tal caso, in occasione della registrazione all’asta, dovrà essere esibita idonea procura scritta rilasciata dal rappresentato con allegato un documento di identità del rappresentato. Il partecipante all’asta sarà solidalmente obbligato con il terzo interessato nei confronti di 221


Finarte in relazione a tutti gli obblighi derivanti dalle presenti Condizioni Generali di Vendita. Nel caso in cui il rappresentato sia una persona giuridica, la procura dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante o da un procuratore dotato di potere di firma la cui carta di identità dovrà essere allegata alla procura. Finarte si riserva la facoltà di non fare partecipare all’asta il rappresentante qualora, a suo insindacabile giudizio, non ritenga dimostrato il potere di rappresentanza. Le palette numerate devono essere utilizzate per indicare le offerte al banditore durante l’asta. In caso di aggiudicazione di un lotto, si prega di accertarsi che la paletta possa essere vista dal banditore e che sia il numero ivi indicato ad essere stato annunciato. Nell’ipotesi di dubbi riguardo al Prezzo o all’Acquirente, siete pregati di attirare immediatamente l’attenzione del banditore. Tutti i lotti venduti saranno fatturati al nome ed all’indirizzo rilasciati al momento dell’assegnazione della paletta numerata e non potranno essere trasferiti ad altri nomi ed indirizzi. L’eventuale perdita della paletta dovrà essere immediatamente comunicata all’assistente del banditore che provvederà a fornire al potenziale Acquirente una nuova paletta Al termine dell’asta la paletta deve essere restituita al banco registrazioni. Offerte scritte Mediante la compilazione e l’invio dell’apposito modulo di offerta (insieme alla documentazione in esso richiesta) allegato al catalogo d’asta e caricato sul Sito è possibile formulare offerte scritte. Finarte darà esecuzione alle offerte per conto del potenziale Acquirente. Il servizio è gratuito e confidenziale. Il modulo di offerta dovrà essere inviato a Finarte almeno ventiquattro (24) ore prima dell’asta. Le offerte scritte saranno accettate da Finarte soltanto se sufficientemente chiare e complete, con particolare riferimento al lotto e al prezzo a cui si intende aggiudicare il lotto. Nel caso in cui Finarte riceva più offerte scritte di pari importo per uno specifico lotto, quest’ultimo sarà aggiudicato al soggetto la cui offerta sia pervenuta per prima a Finarte. Finarte nel formulare le offerte per conto del potenziale Acquirente terrà conto della Riserva e delle altre offerte, in modo da ottenere l’aggiudicazione del lotto al Prezzo più conveniente consentito da sugli stessi lotti e dalle riserve da noi registrate. Gli importi indicati nel modulo d’offerta devono intendersi come importi massimi. Finarte non accetta offerte illimitate ovvero prive di importo. Ogni modulo d’offerta deve contenere offerte per una sola asta. Offerte alternative possono essere accettate se viene specificata, tra il numero dei lotti, la parola “OPPURE”. Dopo l’asta, coloro che avranno lasciato offerte scritte dovranno tempestivamente controllare con Finarte se la loro offerta è andata a buon fine. In caso di aggiudicazione di un lotto, nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo, l’Acquirente non disporrà - ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m), del Codice del Consumo - del diritto di recesso previsto per i contratti a distanza in quanto 222

il contratto di vendita è concluso in occasione di un’asta pubblica secondo la definizione fornita dall’art. 45, comma 1, lettera o) del Codice del Consumo. Offerte telefoniche Mediante la compilazione e l’invio dell’apposito modulo di offerta (insieme alla documentazione in esso richiesta) allegato al catalogo d’asta e caricato sul Sito è possibile formulare offerte telefoniche. Il modulo di offerta dovrà essere inviato a Finarte almeno ventiquattro (24) ore prima dell’asta. Una volta ricevuto il modulo Finarte provvederà a contattare telefonicamente il potenziale Acquirente al numero di telefono indicato nel modulo. Nel caso in cui Finarte non riuscisse, per qualsiasi ragione, a contattare telefonicamente il potenziale Acquirente, potrà effettuare per conto dello stesso offerte fino a un importo pari all’offerta massima indicata nel modulo (“Covering Bid”). In questo caso, Finarte nel formulare le offerte per conto del potenziale Acquirente terrà conto della Riserva e delle altre offerte, in modo da ottenere l’aggiudicazione del lotto al Prezzo più conveniente consentito da sugli stessi lotti e dalle riserve da noi registrate. Finarte si riserva il diritto di registrare le offerte telefoniche e non assume alcuna responsabilità, ad alcun titolo, nei confronti dei partecipanti all’asta per problemi o inconvenienti relativi alla linea telefonica (a titolo di esempio, per interruzione o sospensione della linea telefonica). Finarte non accetta offerte telefoniche riferite a lotti la cui Stima minima di pre-vendita indicata in catalogo sia inferiore ad Euro 500,00. In ogni caso, Finarte non accetta offerte telefoniche per un importo inferiore alla Stima minima di pre-vendita. Il personale di Finarte è disponibile ad effettuare telefonate in lingua inglese e francese. In caso di aggiudicazione di un lotto, nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo, l’Acquirente non disporrà - ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m), del Codice del Consumo - del diritto di recesso previsto per i contratti a distanza in quanto il contratto di vendita è concluso in occasione di un’asta pubblica secondo la definizione fornita dall’art. 45, comma 1, lettera o) del Codice del Consumo. Offerte via internet Almeno [settantadue (72) ore] prima la data dell’asta, Finarte comunicherà sul Sito e/o sul catalogo d’asta, l’asta in occasione della quale è possibile formulare offerte anche via internet. In caso di partecipazione all’asta via internet il potenziale Acquirente avrà la possibilità di vedere e ascoltare il banditore nonché fare offerte in tempo reale. La partecipazione all’asta via internet è subordinata alla previa iscrizione al Sito e alla successiva registrazione all’asta almeno ventiquattro (24) ore prima l’inizio dell’asta. Una volta completata la registrazione al Sito, ciascun potenziale Acquirente riceve per email una password (che si impegna a custodire con cura e diligenza e a non diffondere ovvero comunicare a terzi)


necessaria per accedere al Sito in qualità di utente registrato e per partecipare all’asta. Ciascun utente registrato è responsabile per qualsiasi attività compiuta attraverso il Sito tramite le proprie credenziali di accesso e si impegna a comunicare immediatamente a Finarte qualsiasi uso illecito della sua password di accesso al Sito ovvero lo smarrimento della password. In questo caso, Finarte provvederà a comunicare all’utente registrato una nuova password di accesso al Sito e la password precedente non potrà più essere utilizzata per accedere al Sito ovvero per partecipare alle aste. Finarte non garantisce che il Sito sia sempre operativo e che non vi si siano interruzioni durante la partecipazione all’asta ovvero che il Sito e/o il relativo server siano liberi da virus o da qualsiasi altro materiale dannoso o potenzialmente dannoso. Pertanto, salvo i casi di dolo o colpa grave, Finarte non è in alcun modo responsabile per eventuali problemi tecnici verificatisi in occasione dell’asta (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, rallentamenti nella navigazione internet o il malfunzionamento del server che gestisce la partecipazione all’asta via internet). Finarte non è in alcun modo responsabile per qualsiasi danno ovvero inconveniente subito derivante dall’uso non corretto del Sito ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Vendita. Ciascun potenziale Acquirente si impegna a non usare alcun software ovvero strumento di alcun tipo per influenzare ovvero interferire (anche solo potenzialmente) sull’andamento dell’asta e si impegna ad utilizzare il Sito e qualsiasi sua applicazione con correttezza e buona fede. Qualora Finarte abbia deciso di permettere la partecipazione all’asta anche online, le presenti Condizioni Generali di Vendita disciplinano, anche l’offerta in vendita e l’aggiudicazione dei lotti tramite i siti / piattaforme internet attraverso i quali è possibile formulare offerte. L’asta online a cui si applicano le presenti Condizioni Generali di Vendita è un’asta pubblica (definita dall’art. 45, comma 1, lett. o) del Codice del Consumo come il metodo di vendita in cui beni o servizi sono offerti dal professionista ai consumatori che partecipano o cui è data la possibilità di partecipare all’asta di persona, mediante una trasparente procedura competitiva di offerte gestita da una casa d’aste e in cui l’aggiudicatario è vincolato all’acquisto dei beni o servizi), ed è la medesima asta pubblica a cui si può partecipare in sala, ovvero al telefono o mediate una offerta scritta pre-asta. I lotti acquistati tramite internet sono offerti e venduti da Finarte che agisce in qualità di mandatario con rappresentanza del Venditore. L’offerta e la vendita da parte di Finarte dei lotti offerti in vendita su internet costituiscono un contratto a distanza disciplinato dal Capo I, Titolo III (artt. 45 e ss.) del Codice del Consumo e dal Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70, contenente la disciplina del commercio elettronico. In caso di aggiudicazione di un lotto, nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo, l’Acquirente non disporrà - ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m), del Codice del Consumo - del diritto di recesso previsto per i contratti a distanza in quanto il contratto di vendita è concluso in occasione di un’asta pubblica secondo la definizione fornita dall’art. 45, comma 1, lettera o) del Codice del Consumo.

Offerte da parte dei dipendenti I dipendenti di Finarte possono effettuare offerte in un’asta di Finarte solo se il dipendente non è a conoscenza della Riserva e se effettua l’offerta nel pieno rispetto delle regolamentazioni interne che rego¬lano le offerte in asta dei dipendenti. 5.

OBBLIGHI DI FINARTE NEI CONFRONTI DELL’ACQUIRENTE

Finarte agisce in nome e per conto del Venditore, in qualità di mandataria con rappresentanza del Venditore, ad eccezione dei casi in cui è proprietaria in tutto o in parte di un lotto. Su richiesta dell’Acquirente, Finarte potrà fornire, a sua discrezione ed eventualmente a pagamento, un rapporto scritto (condition report) sulle condizioni del lotto. Nel caso in cui, dopo la vendita in asta, un lotto risulti essere una Contraffazione, Finarte rimborserà all’Acquirente che faccia richiesta di risoluzione del contratto di vendita, previa restituzione del lotto a Finarte, l’Importo totale dovuto a condizione che, non più tardi di cinque (5) anni dalla data della vendita, l’Acquirente: (a) comunichi a Finarte per iscritto, entro tre (3) mesi dalla data in cui ha avuto una notizia che lo induca a ritenere che il lotto sia una Contraffazione, il numero del lotto, la data dell’asta alla quale il lotto è stato acquistato e i motivi per i quali l’Acquirente ritenga che il lotto sia una Contraffazione; (b) sia in grado di riconsegnare a Finarte il lotto, libero da rivendicazioni o da ogni pretesa da parte di terzi sorta dopo la data della vendita e il lotto sia nelle stesse condizioni in cui si trovava alla data della vendita; (c) fornisca a Finarte le relazioni di due studiosi o esperti indipendenti e di riconosciuta competenza, in cui siano spiegate le ragioni per cui il lotto sia ritenuto una Contraffazione. Finarte si riserva il diritto di procedere alla risoluzione della vendita anche in assenza di una o più delle condizioni sopra richieste, in tutto o in parte. Finarte non sarà vincolata dai pareri forniti dall’Acquirente e si riserva il diritto di richiedere il parere addizionale di altri esperti a sue proprie spese. Nel caso in cui Finarte decida di risolvere la vendita, Finarte avrà facoltà di rimborsare all’Acquirente, in misura ragionevole, i costi da questo sostenuti per ottenere i pareri dei due esperti indipendenti e accettati sia da Finarte che dall’Acquirente. L’Acquirente non avrà diritto di risolvere il contratto di vendita e Finarte non effettuerà il rimborso se: (a) la descrizione nel catalogo fosse conforme all’opinione generalmente accettata di studiosi ed esperti alla data della vendita o indicasse come controversa l’autenticità o l’attribuzione del lotto; o (b) alla data della pubblicazione del catalogo la contraffazione del lotto poteva essere accertata soltanto svolgendo analisi generalmente ritenute inadeguate allo scopo o difficilmente praticabili, il cui costo era irragionevole o che avrebbero ragionevolmente potuto danneggiare o altrimenti comportare una diminuzione di valore del lotto.

223


6. OBBLIGHI DELL’ACQUIRENTE E RESPONSABILITÀ DI FINARTE NEI CONFRONTI DEGLI ACQUIRENTI L’Acquirente si impegna ad esaminare il lotto e la documentazione rilevante prima dell’acquisto per verificarne la conformità alle descrizioni del catalogo e, se del caso, a richiedere il parere di uno studioso o di un esperto indipendente, per accertarne paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, data, età, periodo, origine culturale ovvero fonte, condizione e completezza, qualità, ivi compreso il prezzo o il valore. Ogni rappresentazione scritta o verbale fornita da Finarte, incluse quelle contenute nel catalogo, in relazioni, commenti o valutazioni concernenti qualsiasi carattere di un lotto, quale paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, data, età, periodo, origine culturale ovvero fonte, condizione e completezza, qualità, ivi compreso il prezzo o il valore, riflettono esclusivamente opinioni e possono essere riesaminate da Finarte ed, eventualmente, modificate prima che il lotto sia offerto in vendita. Salvo il dolo e la colpa grave, Finarte e i suoi dipendenti, collaboratori, amministratori o consulenti non sono responsabili degli errori o delle omissioni contenuti in queste rappresentazioni. [ I lotti sono venduti “come visti e piaciuti”, con espressa esclusione di ogni garanzia per vizi occulti e con ogni lacuna, difetto, imperfezione ed errore di descrizione. Tutti i lotti, ivi compresi quelli che abbiano - in tutto o in parte - una natura elettrica o meccanica sono da considerarsi solamente sulla base del loro valore artistico, decorativo e/o collezionistico e non sono da considerarsi funzionanti. Il funzionamento e la sicurezza dei lotti che abbiano, in tutto o in parte, una natura elettrica o meccanica non sono verificati prima della vendita e sono acquistati dall’Acquirente a suo rischio e pericolo. Le descrizioni dei cataloghi e dei condition report di cui all’articolo 5.3 che precede, sono meramente indicative e sono effettuate al solo scopo di identificare il lotto. La mancanza di riferimenti espliciti nei cataloghi e nei condition report in merito alle condizioni del lotto non implica che il lotto sia privo di imperfezioni. Salvo il caso di dolo o colpa grave, Finarte ovvero i suoi dipendenti, collaboratori, amministratori o consulenti non saranno responsabili per atti od omissioni relativi alla preparazione o alla conduzione dell’asta o per qualsiasi questione relativa alla fase preparatoria della vendita dei lotti. Salvo il caso di dolo o colpa grave, l’eventuale responsabilità di Finarte ovvero dei suoi dipendenti, collaboratori, amministratori o consulenti nei confronti dell’Acquirente in relazione all’acquisto di un lotto da parte di quest’ultimo è limitata al Prezzo e alla Commissione di acquisto pagata dall’Acquirente a Finarte. Le descrizioni di autovetture e motoveicoli, anche in relazione alla loro storia, alla loro età, al modello, ai passaggi di proprietà, allo stato di conservazione e ad eventuali processi di restauro, a caratteristiche tecniche, ai componenti interni ed esterni, inclusi il numero del motore (matching number o meno) e del telaio dell’autovettura - presenti in catalogo e/o nel condition report sono fornite a titolo di orientamento per il potenziale Acquirente da Finarte in buona fede sulla scorta delle indicazioni ed informazioni ricevute del Venditore, ma non devono essere ritenute esaustive e/o 224

verificate. Tutte le autovetture e i motoveicoli – insieme ai documenti rilevanti che li accompagnano - dovranno quindi essere esaminati in modo adeguato dal potenziale acquirente per poter completamente accertare il loro stato. L’assenza di indicazione di un difetto, di un restauro o della presenza di una parte non originale non implica che tale difetto, restauro o presenza di una parte non originale non possano sussistere Le descrizioni degli orologi e delle pietre preziose, anche in relazione allo stato di conservazione e ad eventuali restauri, presenti in catalogo e/o nel condition report sono fornite a titolo di orientamento per il potenziale Acquirente da Finarte in buona fede sulla scorta delle indicazioni ed informazioni ricevute del Venditore, ma non devono essere ritenute esaustive e/o verificate. Tutti gli orologi e le pietre preziose dovranno quindi essere esaminati in modo adeguato dal potenziale acquirente per poter completamente accertare il loro stato. L’assenza di indicazione di un difetto, di un restauro o della presenza di una parte non originale non implica che tale difetto, restauro o presenza di una parte non originale non possano sussistere. Nel caso di orologi da polso dichiarati dal produttore come impermeabili, il loro esame può aver richiesto la loro apertura: Finarte suggerisce pertanto che l’Acquirente, prima di utilizzarli in condizioni di presenza d’acqua, li porti ad un centro autorizzato per la verifica della tenuta. I cinturini in materiale organico eventualmente presenti sono associati alle casse in fase di prevendita a puro scopo di presentazione: i potenziali Acquirenti sono consapevoli che l’importazione in Paesi stranieri di materiali provenienti da specie in pericolo di estinzione, quali, a titolo di puro esempio, tartaruga ed avorio, è soggetta alla normativa internazionale CITES. Il potenziale Acquirente dovrà quindi informarsi adeguatamente in fase preliminare relativamente a tali restrizioni, se intende partecipare all’asta per un lotto che contenga, anche solo in parte, materiali di questa tipologia. 7. PAGAMENTO In caso di aggiudicazione, l’Acquirente è tenuto a pagare a Finarte l’Importo totale dovuto immediatamente – e comunque entro e non oltre cinque (5) giorni - dalla conclusione dell’asta. Nel caso in cui il lotto sia stato oggetto della dichiarazione di cui all’art. 4.1.14 che precede, l’Acquirente si impegna a corrispondere l’importo totale dovuto al decorso del termine per l’esercizio della prelazione da parte del Ministero competente. La fatturazione del Prezzo all’Acquirente sarà di competenza esclusiva del Venditore. Il pagamento della Commissione di acquisto e delle eventuali Spese potrà essere effettuato mediante contanti, assegno circolare, assegno bancario, bonifico, Bancomat o Carta di Credito (American Express, Visa o Mastercard) o Paypal Finarte può accettare pagamenti singoli o multipli in contanti solo per importi inferiori a euro 2.999,99. Le coordinate bancarie per i bonifici sono le seguenti: Finarte Auctions S.r.l. banca: UBI – Unione Banche Italiane IBAN numero IT 88 B 03111 01621 000000002377 SWIFT numero BLOPIT22


Nel caso di bonifico, nella causale dovrà essere indicato nome e cognome dell’Acquirente e il numero della fattura. Il pagamento mediante Bancomat, American Express, Visa o Mastercard può essere disposto solo dal titolare della carta ovvero, nel caso di pagamento mediante PayPal, dal titolare del relativo conto. Finarte si riserva la facoltà di controllare la provenienza dei pagamenti ricevuti e di non accettare pagamenti ricevuti da persone differenti dall’Acquirente. In limitate circostanze e comunque previo il consenso del Venditore, Finarte potrà concedere agli Acquirenti che ritenga affidabili la facoltà di pagare i lotti a cadenze dilazionate. Le modalità di pagamento dilazionato dovranno essere definite prima della vendita. Prima di stabilire se concedere o meno pagamenti dilazionati, Finarte può chiedere referenze sull’affidabilità dell’Acquirente e documentazione sulla sua identità e residenza. Anche ai sensi e per gli effetti di quanto previsto all’art. 1523 c.c., il trasferimento della proprietà del lotto dal Venditore all’Acquirente avverrà soltanto al momento del pagamento da parte dell’Acquirente dell’importo totale dovuto. In caso di mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente - nel termine di cui all’art. 7.1. che precede - in tutto o in parte, dell’Importo totale dovuto, Finarte ha diritto, a propria scelta, di chiedere l’adempimento ovvero di risolvere il contratto di vendita a norma dell’art. 1456 c.c., salvo in ogni caso il diritto al risarcimento dei danni, nonché la facoltà di far vendere il lotto per conto ed a spese dell’Acquirente, a norma dell’art. 1515 c.c. In caso di ritardo nel pagamento dell’Importo totale dovuto per un periodo superiore a cinque (5) giorni lavorativi dalla data dell’asta, Finarte potrà depositare il lotto presso un depositario terzo a rischio e spese dell’Acquirente. Nonché di addebitare all’Acquirente e di trattenere a proprio credito interessi moratori in misura pari al tasso previsto dalla legge Euribor a 3 mesi maggiorato di uno spread del cinque per cento (5%), salvo il diritto di Finarte al risarcimento del maggior danno. In caso di mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente, Finarte potrà rifiutare qualsiasi offerta fatta dall’Acquirente o da un suo rappresentante nel corso di aste successive o chiedere all’Acquirente di depositare una somma di denaro, a titolo di garanzia, prima di accettare offerte. Finarte ha la facoltà di compensare ogni somma dovuta, a qualsiasi titolo, all’Acquirente con ogni somma dovuta da quest’ultimo, a qualsiasi titolo a Finarte. Orario di cassa: Lun-Ven 10.00-13.00; 14.00-17.30. 8.

CONSEGNA E RITIRO DEL LOTTO

La consegna del lotto avverrà presso la sede di Finarte non oltre cinque (5) giorni lavorativi dal giorno della aggiudicazione. Il lotto sarà consegnato solo ad avvenuto pagamento dell’Importo totale dovuto all’Acquirente ovvero a soggetto terzo munito di delega scritta rilasciata da quest’ultimo. Al momento della consegna del lotto, Finarte richiederà all’Acquirente

o al terzo incaricato un documento attestante la sua identità. Prima di organizzare il ritiro del lotto, si prega di controllare con Finarte dove è conservato il lotto. Nell’ipotesi di morte, interdizione, inabilitazione, estinzione/ cessazione, per qualsiasi motivo, dell’Acquirente, debitamente comunicata a Finarte, quest’ultima acconsentirà a riconsegnerà il lotto previo accordo di tutti gli aventi causa dell’Acquirente ovvero secondo le modalità stabilite dall’autorità giudiziaria. Qualora l’Acquirente non ritiri il lotto entro cinque (5) giorni lavorativi dal giorno della vendita, Finarte avrà diritto di: (a) addebitare all’Acquirente un importo pari all’uno per cento (1%) del Prezzo per ogni mese di ritardo nel ritiro del lotto, a partire dal quinto giorno lavorativo successivo alla vendita; ovvero (b) depositare il lotto presso un depositario terzo a rischio e spese dell’Acquirente. 9.

TRASFERIMENTO DEL RISCHIO

Un lotto acquistato è interamente a rischio dell’Acquirente a partire dalla data più antecedente fra quelle in cui l’Acquirente: (a) prende in consegna il lotto acquistato; o (b) paga l’Importo totale dovuto per il lotto; ovvero (c) dalla data in cui decorre il termine di pagamento di cinque (5) giorni lavorativi dal giorno dell’aggiudicazione. L’Acquirente sarà risarcito per qualsiasi perdita o danno del lotto che si verifichi dopo la vendita ma prima del trasferimento del rischio, ma il risarcimento non potrà superare, salvo il caso di dolo o colpa grave, il Prezzo oltre alla Commissione di acquisto ricevuta da Finarte. Salvo il caso di dolo o colpa grave, in nessun caso Finarte si assume la responsabilità per la perdita o danni causati alle cornici o al vetro che contengono o coprono stampe, dipinti o altre opere a meno che la cornice o/e il vetro non costituiscano il lotto venduto all’asta. In nessun caso Finarte sarà responsabile per la perdita o il danneggiamento verificatisi a seguito di un qualsiasi intervento (compresi interventi di restauro, interventi sulle cornici e interventi di pulitura) da parte di esperti indipendenti incaricati da Finarte con il consenso del Venditore per la perdita o il danneggiamento causati o derivanti, direttamente o indirettamente, da: (a) cambiamenti di umidità o temperatura; (b) normale usura o graduale deterioramento derivanti da interventi sul lotto e/o da vizi o difetti occulti (inclusi i tarli del legno); (c) errori di trattamento; (d) guerra, fissione nucleare, contaminazione radioattiva, armi chimiche, biochimiche o elettro¬magnetiche; (e) atti di terrorismo; e (f) altri eventi di forza maggiore. 10. SPEDIZIONE Su richiesta scritta dell’Acquirente, Finarte potrà organizzare l’imballaggio e la spedizione del lotto a condizione che l’Acquirente: (a) abbia interamente pagato l’Importo totale dovuto; (b) fornisca a Finarte eventuali attestati di libera circolazione ovvero licenze di esportazione o qualunque eventuale attestazione e/o certificazione a tal fine necessari. Saldo diverso accordo con l’Acquirente: (a) le spese di imballaggio e spedizione sono a carico e cura dell’Acquirente che potrà richiedere, almeno ventiquattro (24) ore prima dell’inizio dell’asta, preventivi di spesa qualora intenda affidare 225


a Finarte l’imballaggio e la spedizione del lotto; (b) la copertura assicurativa volta a coprire il rischio di perdite e/o danni (anche parziali) che il lotto può subire durante il trasporto dovrà essere concordata fra l’Acquirente ed il trasportatore senza alcuna responsabilità per Finarte; (c) il costo della copertura assicurativa sarà a spese dell’Acquirente. L’imballaggio e la spedizione del lotto all’Acquirente sono interamente a rischio e a carico dell’Acquirente e Finarte non si assume alcuna responsabilità per azioni od omissioni degli addetti all’imballaggio o dei trasportatori. 11.

ESPORTAZIONE DAL TERRITORIO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

L’esportazione di beni culturali al di fuori del territorio della Repubblica italiana è assoggettata alla disciplina prevista dal Codice Urbani. L’esportazione di beni culturali al di fuori del territorio dell’Unione Europea è altresì assoggettata alla disciplina prevista dal Regolamento CE n. 116/2009 del 18 dicembre 2008 e dal Regolamento UE di esecuzione della Commissione n. 1081/2012. L’esportazione dal territorio della Repubblica italiana di un lotto può essere soggetta al rilascio di un attestato di libera circolazione ovvero di una licenza di esportazione. Il rilascio dell’attestato di libera circolazione ovvero e/o della licenza di esportazione è a carico dell’Acquirente. Il mancato rilascio o il ritardo nel rilascio dell’attestato di libera circolazione e/o della licenza di esportazione non costituisce una causa di risoluzione o di annullamento della vendita, né giustifica il ritardato pagamento da parte dell’Acquirente dell’Importo totale dovuto. 12.

SPECIE PROTETTE

Tutti i lotti costituiti da o contenenti parti di piante o animali (ad esempio corallo, coccodrillo, avorio, osso di balena, tartaruga), indipendentemente dall’età e dal valore, potrebbero richiedere una licenza o un certificato prima dell’esportazione e richiedere ulteriori licenze o certificati per l’importazione nei paesi Extra UE. Si prega di notare che l’aver ottenuto la licenza o il certificato in importazione non garantisce alcuna licenza o certificato per l’esportazione e viceversa. Finarte consiglia ai potenziali Acquirenti di controllare le proprie legislazioni circa i requisiti necessari per le importazioni nel proprio Paese di beni fatti o contenenti specie protette. È responsabilità dell’Acquirente ottenere tali licenze/certificati di importazione o esportazione, così come ogni altro documento richiesto prima di effettuare qualsiasi offerta. Si prega di fare riferimento all’art. 11 delle Condizioni Generali di Vendita. 13. TERMINOLOGIA ESEMPLIFICATIVA Si prega di prestate attenzione alla seguente terminologia esemplificativa: • “SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte opera dell’artista (quando non è conosciuto il primo nome dell’artista sia che il cognome venga preceduto da una serie di aster¬ischi, sia da una iniziale o no, indica che l’opera è dell’artista nominato). • “ATTRIBUITO A SANDRO BOTTICELLI” È opinione di Finarte che sia probabilmente opera dell’artista, ma con meno sicurezza che nella cat¬egoria precedente. • “BOTTEGA DI SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte è 226

di una mano sconosciuta della bottega dell’artista, che può essere stata eseguita sotto la direzione dell’artista. • “CERCHIA DI SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte un’opera di mano non identificata, ma distinta; strettamente associata con il suddetto artista, ma non necessariamente suo allievo. • “STILE DI/SEGUACE DI SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte opera di un pittore che lavora nello stile dell’artista, contemporaneo o quasi contem¬poraneo, ma non necessariamente suo allievo. • “MANIERA DI SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte una opera nello stile dell’artista di epoca più tarda. • “DA SANDRO BOTTICELLI” A parere di Finarte una copia di un dipinto conosciuto dell’artista. • “IN STILE...” A parere di Finarte opera nello stile citato pur essendo eseguita in epoca successiva. Il termine firmato e/o datato e/o iscritto, sig¬nifica che a parere di Finarte la firma e/o la data e/o l’iscrizione sono di mano dell’artista. Il termine recante firma e/o data e/o iscrizione, significa che a parere di Finarte queste sembrano ag¬giunte o di altra mano. Le dimensioni date sono, nell’ordine, altezza, base ed eventualmente profondità. I dipinti e le fotografie non s’intendono incorniciati se non altri¬menti specificato. 14. CONTATTI Il potenziale Acquirente e l’Acquirente possono richiedere qualsiasi informazione e/o inviare comunicazioni e/o presentare reclami contattando Finarte con le seguenti modalità: (i) compilando e inviando il modulo disponibile nella sezione “Contatti” del Sito; (ii) per posta, scrivendo a Finarte Auctions S.r.l., Via Paolo Sarpi n. 6 – 20154 – Milano, Italia; (iii) al seguente numero telefonico: (+39) 02 3363801. Finarte risponderà ai reclami presentati entro cinque (5) giorni lavorativi dal ricevimento degli stessi. Per assistenza durante la partecipazione all’asta online può contattare Finarte al seguente indirizzo e-mail: bidonline@finarte.it ovvero al seguente numero telefonico: +39 02 3363801. 15.

GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ

Nell’ipotesi in cui il Venditore sia un professionista e l’Acquirente sia un consumatore ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo e che il lotto aggiudicato possa considerarsi un “bene di consumo” ai sensi degli artt. 128 e ss. del Codice del Consumo, a detti lotti - venduti tramite Finarte - si applica la garanzia legale di conformità prevista dagli artt. 128-135 del Codice del Consumo (Garanzia Legale). La Garanzia Legale è riservata ai consumatori. Essa, pertanto, trova applicazione, solo a chi abbia acquistato un lotto per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.


16. Il Venditore è responsabile nei confronti dell’Acquirente consumatore per qualsiasi difetto di conformità esistente al momento della consegna del lotto “bene di consumo” che si manifesti entro due anni da tale consegna. Il difetto di conformità deve essere denunciato al Venditore, a pena di decadenza dalla garanzia, nel termine di due mesi dalla data in cui è stato scoperto. Salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformità che si manifestano entro i sei mesi dalla consegna del prodotto esistessero già a tale data, a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del prodotto o con la natura del difetto di conformità. A partire dal settimo mese successivo alla consegna del prodotto, sarà invece onere del consumatore provare che il difetto di conformità esisteva già al momento della consegna dello stesso. Per poter usufruire della Garanzia Legale, il consumatore dovrà quindi fornire innanzitutto prova della data dell’acquisto e della consegna del lotto. È opportuno, quindi, che il consumatore, a fini di tale prova, conservi la conferma d’ordine o la fattura di acquisto, o il DDT ovvero qualsiasi altro documento che possa attestare la data di effettuazione dell’acquisto e la data della consegna. Per difetto di conformità di un lotto si rimanda a quanto indicato all’art. 129, comma 2, del Codice del Consumo. Sono esclusi dal campo di applicazione della Garanzia Legale eventuali difetti determinati da fatti accidentali o da responsabilità dell’Acquirente consumatore ovvero del lotto difforme rispetto alla sua destinazione d’uso. A tal proposito, si precisa che tutti i lotti, ivi compresi quelli che abbiano - in tutto o in parte - una natura elettrica o meccanica sono da considerarsi solamente sulla base del loro valore artistico, decorativo e/o collezionistico e non sono da considerarsi funzionanti. In caso di difetto di conformità debitamente denunciato nei termini, l’Acquirente consumatore ha diritto: (i) in via primaria, alla riparazione o sostituzione gratuita del lotto, a sua scelta, salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all’altro; (ii) in via secondaria (nel caso cioè in cui la riparazione o la sostituzione siano impossibili o eccessivamente onerose ovvero la riparazione o la sostituzione non siano state realizzate entro termini congrui ovvero la riparazione o la sostituzione precedentemente effettuate abbiano arrecato notevoli inconvenienti al consumatore) alla riduzione del prezzo o alla risoluzione del contratto, a sua scelta. Il rimedio richiesto è eccessivamente oneroso se impone al Venditore spese irragionevoli in confronto ai rimedi alternativi che possono essere esperiti, tenendo conto (i) del valore che il lotto avrebbe se non vi fosse il difetto di conformità; (ii) dell’entità del difetto di conformità; (iii) dell’eventualità che il rimedio alternativo possa essere esperito senza notevoli inconvenienti per il consumatore. Nel caso in cui il lotto, nel corso del periodo di validità della Garanzia Legale, manifesti quello che potrebbe essere un difetto di conformità, l’Acquirente consumatore può contattare il Finarte al numero indicato all’art. 14. Finarte darà tempestivo riscontro alla comunicazione del presunto difetto di conformità e indicherà al consumatore la specifica procedura da seguire.

LEGGE APPLICABILE E GIURISDIZIONE

Le presenti Condizioni Generali di Vendita sono regolate dalla legge italiana. Per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle Condizioni Generali di Vendita è competente il foro di Milano. È fatta salva la applicazione agli Acquirenti che siano consumatori ai sensi dell’art. 3 del Codice del Consumo che non abbiano la loro residenza abituale in Italia delle disposizioni eventualmente più favorevoli e inderogabili previste dalla legge del Paese in cui essi hanno la loro residenza abituale. Per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle Condizioni Generali di Vendita è competente il foro del luogo in cui l’Acquirente consumatore risiede o ha eletto domicilio. L’Acquirente consumatore che risiede in uno stato membro dell’Unione Europea diverso dall’Italia, può, inoltre, accedere, per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita, al procedimento Europeo istituito per le controversie di modesta entità, dal Regolamento (CE) n. 861/2007 del Consiglio, dell’11 luglio 2007, a condizione che il valore della controversia non ecceda, esclusi gli interessi, i diritti e le spese, Euro 2.000,00. Il testo del regolamento è reperibile sul sito eur-lex.europa.eu. Ai sensi dell’art. 141-sexies, comma 3, del Codice del Consumo, Finarte informa l’utente che rivesta la qualifica di consumatore di cui all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, che, nel caso in cui egli abbia presentato un reclamo direttamente a Finarte, a seguito del quale non sia stato tuttavia possibile risolvere la controversia così insorta, Finarte fornirà le informazioni in merito all’organismo o agli organismi di Alternative Dispute Resolution per la risoluzione extragiudiziale delle controversie relative ad obbligazioni derivanti da un contratto concluso in base alle presenti Condizioni Generali di Vendita (cc. dd. organismi ADR, come indicati agli artt. 141-bis e ss. Codice del Consumo), precisando se intenda avvalersi o meno di tali organismi per risolvere la controversia stessa. Finarte informa inoltre l’utente che rivesta la qualifica di consumatore di cui all’art. 3, comma 1, lett. a), del Codice del Consumo che è stata istituita una piattaforma europea per la risoluzione on-line delle controversie dei consumatori (c.d. piattaforma ODR). La piattaforma ODR è consultabile al seguente indirizzo http:// ec.europa.eu/consumers/odr/; attraverso la piattaforma ODR l’utente consumatore potrà consultare l’elenco degli organismi ADR, trovare il link al sito di ciascuno di essi e avviare una procedura di risoluzione on-line della controversia in cui sia coinvolto. 17.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 (“GDPR”), Finarte - in qualità di titolare del trattamento (di seguito, anche, “Titolare”) - informa che i dati personali (“Dati”) da Lei conferiti a Finarte saranno trattati in modo lecito e secondo correttezza da quest’ultima principalmente con l’ausilio di mezzi elettronici, automatizzati e/o di videoregistrazione (secondo le modalità e con gli strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei Dati stessi) per: (a) esigenze funzionali all’esecuzione dei contratti di cui Lei è parte o per l’adozione di misure precontrattuali adottate su Sua richiesta, (b) esigenze gestionali del rapporto con i venditori ed i compratori (quali, ad es., amministrazione di proventi di vendita, fatture, spedizioni), (c) verifiche e valutazioni sul rapporto di vendita all’asta nonché sui rischi ad esso connessi, (d) per adempimenti di obblighi fiscali, contabili, legali e/o di disposizioni di organi pubblici ovvero, (e) per finalità previste dalla vigente normativa in materia di antiriciclaggio ai sensi del D.lgs. 231/2007 e successive 227


modifiche, (f) con riferimento ai sistemi di videosorveglianza, per finalità di tutela della sicurezza delle persone e di tutela del patrimonio aziendale, (g) per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria, (h) per l’invio di comunicazioni commerciali su prodotti e servizi analoghi a quelli già acquistati (c.d. “soft spam”) (i) con il Suo consenso, per l’invio di materiale pubblicitario ed informativo su prodotti e servizi di Finarte a mezzo di sistemi automatizzati, quali e-mail, fax, sms o MMS, o a mezzo del servizio postale o di chiamate telefoniche con operatore; (l) per effettuare attività di profilazione finalizzate all’esecuzione delle attività di cui alle precedenti lettere (h) Il conferimento dei Dati per le finalità di cui all’art. 17.1 lettere (a), (b), (d), (e) non richiede il Suo consenso in quanto è necessario affinché il Titolare possa adempiere agli obblighi contrattuali e legali cui è soggetto, dai sensi dell’art. 6 comma 1, lett. b) e c) del GDPR. Il trattamento dei Dati per la finalità di cui all’art. 17.1 lettere (c), (f), (g), (h) non richiede il Suo consenso, in quanto è necessario al perseguimento del legittimo interesse del Titolare ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. f) del GDPR. Il trattamento dei Dati per la finalità di cui all’art. 17.1 lettere (i), (l), (m) richiede invece il Suo consenso, ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. a) del GDPR. Il conferimento di tali Dati per la suddetta finalità è facoltativo; il loro mancato conferimento comporterà unicamente l’impossibilità per Finarte di svolgere le attività indicate. Per tali finalità Finarte raccoglierà il Suo consenso con modalità elettroniche e/o cartacee, per esempio tramite il Sito oppure l’apposita modulistica. Il conferimento dei Dati è facoltativo. Tuttavia, il mancato conferimento dei Dati per le finalità da (a) a (g) comporterà l’impossibilità di partecipare all’asta ovvero il corretto adempimento degli obblighi gravanti su Finarte; il mancato conferimento dei Dati per le finalità da (h) a (m) comporterà unicamente l’impossibilità per Finarte di svolgere le attività indicate. I Dati verranno trattati dai dipendenti o collaboratori di Finarte in qualità di persone autorizzate al trattamento (“incaricati”). I Suoi Dati potranno essere comunicati, inoltre, ai seguenti soggetti, i quali saranno designati da Finarte come responsabili del trattamento oppure agiranno in qualità di titolari autonomi: (a) tutti quei soggetti (ivi incluse le Pubbliche Autorità) che hanno accesso ai dati personali in forza di provvedimenti normativi o amministrativi; (b) alle società o soggetti terzi incaricati dei servizi di stampa, imbustamento, spedizione e/o consegna dei lotti acquistati; (c) a uffici postali, corrieri o spedizionieri incaricati della consegna dei lotti acquistati; (d) a società, consulenti o professionisti eventualmente incaricati dell’installazione, della manutenzione, dell’aggiornamento e, in generale, della gestione degli hardware e software di Finarte, o di cui Finarte si serve, compreso il Sito; (e) a società o Internet provider incaricati dell’invio di documentazione e/o materiale informativo ovvero pubblicitario; (f) a società incaricate dell’elaborazione e/o dell’invio di materiale pubblicitario ed informativo per conto di Finarte; (g) a tutti quei soggetti pubblici e/o privati, persone fisiche e/o giuridiche (studi di consulenza legale, amministrativa e fiscale, Uffici Giudiziari, Camere di Commercio, Camere ed Uffici del Lavoro, ecc.), qualora la comunicazione risulti necessaria o funzionale al corretto adempimento degli obblighi gravanti su Finarte; (h) previo Suo consenso, a Minerva Auctions S.r.l. per le iniziative promozionali di quest’ultima. I Suoi Dati saranno elaborati e diffusi, unicamente in forma anonima ed aggregata, per finalità statistiche o di ricerca 228

Titolare del trattamento dei Dati è Finarte Auctions S.r.l., con sede in Via Paolo Sarpi 6 (20154), Milano, al quale è possibile rivolgere istanze e richieste relative al trattamento dei Dati scrivendo all’indirizzo e-mail info@finarte.it. L’elenco aggiornato degli eventuali responsabili del trattamento è disponibile, su richiesta scritta, presso la sede di Finarte. I Dati saranno conservati per un periodo di tempo massimo pari al periodo di prescrizione dei diritti azionabili da Finarte, come di volta in volta applicabile. Qualora i dati siano trattati per le finalità di marketing e profilazione di cui alle lett. i) ed l), saranno conservati per un periodo di tempo massimo pari, rispettivamente, a 24 e 12 mesi. Le immagini raccolte tramite i sistemi di videosorveglianza sono conservate per un periodo di tempo non superiore alle 24 ore successive alla loro rilevazione, fatte salve particolari esigenze di ulteriore conservazione in relazione a festività o chiusura delle sedi o nel caso in cui sia necessario aderire ad una specifica richiesta investigativa dell’autorità giudiziaria o della polizia giudiziaria. Ai sensi dell’art. 13 e degli artt. 15 e ss. del GDPR, Lei ha diritto, tra l’altro di: (a) ottenere la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano; (b) qualora un trattamento sia in corso, ottenere l’accesso ai Dati e alle informazioni relative al trattamento, nonché richiedere una copia dei dati personali; (c) ottenere: la rettifica dei Dati inesatti o l’integrazione dei Dati incompleti; (d) ottenere, qualora sussista una delle condizioni previste dall’art. 17 del GDPR, a cancellazione dei Dati che La riguardano; (e) ottenere, nei casi previsti dall’art. 18 del GDPR, la limitazione del trattamento; (f) ricevere, qualora sussistano le condizioni previste dall’art. 20 del GDPR, i Dati che La riguardano in formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico e richiedere la loro trasmissione ad un altro titolare del trattamento, se tecnicamente fattibile. (g) opporsi, in qualsiasi momento, in tutto o in parte, al trattamento dei Dati effettuato per finalità di marketing. L’opposizione al trattamento esercitata attraverso modalità automatizzate di contatto si estende anche all’invio di comunicazioni commerciali a mezzo del servizio postale o di chiamate telefoniche con operatore, fatta salva la possibilità di esercitare tale diritto in parte, opponendosi ad esempio al solo trattamento effettuato mediante sistemi automatizzati di comunicazione. (h) opporsi, in qualsiasi momento, al trattamento dei Dati effettuato per il perseguimento di un legittimo interesse del Titolare, sempre che non sussistano motivi legittimi per procedere al trattamento che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell’interessato oppure per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria. (i) revocare il consenso in qualsiasi momento, senza pregiudizio alcuno per la liceità del trattamento eseguito in ragione del consenso prestato prima della revoca. (j) proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, secondo le modalità indicate sul sito internet del Garante accessibile all’indirizzo www.garanteprivacy.it . I diritti di cui sopra potranno essere esercitati con richiesta al Titolare a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo: info@finarte.it


Dalla Collezione del Professor Valentino Martinelli

ASTA DI DIPINTI E DISEGNI ANTICHI Roma, 25 novembre 2019

MILANO VIA PAOLO SARPI, 6 | 20154 MILANO TEL. + 39 02 3363801 | INFO@FINARTE.IT ROMA PALAZZO ODESCALCHI PIAZZA SS. APOSTOLI, 80 | 00187 ROMA TEL: +39 06 679 1107 | ROMA@FINARTE.IT WWW.FINARTE.IT


MANAGEMENT

Rosario Bifulco Presidente

Fabio Massimo Bertolo Business Development

Vincenzo Santelia Amministratore Delegato

Silvia Ferrini Direttrice Sede di Roma

Kimiko Bossi Senior Advisor

DIPARTIMENTI

ARTE DEL XIX SECOLO Luca Santori Capo Dipartimento Tel +39 06 6791107 l.santori@finarte.it

DIPINTI E DISEGNI ANTICHI Valentina Ciancio Capo Dipartimento Tel +39 06 6791107 v.ciancio@finarte.it

ARTE MODERNA & CONTEMPORANEA (Milano) Alessandro Cuomo Capo Dipartimento Tel +39 02 33638029 a.cuomo@finarte.it

FASHION VINTAGE E MEMORABILIA Margherita Manfredi Capo Dipartimento Tel +39 02 3363801 m.manfredi@finarte.it

ARTE MODERNA & CONTEMPORANEA (Roma) Georgia Bava Capo Dipartimento Tel +39 06 6791107 g.bava@finarte.it AUTOMOTIVE Sandro Binelli Capo Dipartimento Tel +39 02 33638028 s.binelli@finarte.it

MARKETING E DIGITAL Alessandro Cuomo Tel +39 02 33638029 a.cuomo@finarte.it Andrea Cremascoli Tel +39 02 33638035 a.cremascoli@finarte.it Chiara Giulia De Leo Tel +39 02 33638034 c.deleo@finarte.it

FOTOGRAFIA Roberto Mutti Capo Dipartimento r.mutti@finarte.it Davide Battaglia Tel +39 02 33638026 d.battaglia@finarte.it Marica Rossetti Tel +39 06 6791107 m.rossetti@finarte.it

OFFERTE TELEFONICHE E SCRITTE Costanza Baserga (Milano) Tel + 39 02 33638021 c.baserga@finarte.it Marica Rossetti (Roma) Tel +39 06 6791107 m.rossetti@finarte.it OPERATIONS SPEDIZIONI-ESPORTAZIONI Grazia Besana Tel + 39 02 33638021 g.besana@finarte.it

GIOIELLI, OROLOGI E ARGENTI Fabio Nussenblatt Capo Dipartimento Tel +39 02 33638024 Tel +39 06 6791107 f.nussenblatt@finarte.it Clara Arata Senior Specialist Tel +39 02 33638024 Tel +39 06 6791107 c.arata@finarte.it LIBRI, AUTOGRAFI E STAMPE Silvia Ferrini Capo Dipartimento Tel +39 06 6791107 s.ferrini@finarte.it VINI E DISTILLATI Guido Groppi Tel +39 02 3363801 g.groppi@finarte.it

AMMINISTRAZIONE COMPRATORI/VENDITORI Sara Cremonesi (Milano) Tel. + 39 02 33638023 s.cremonesi@finarte.it Milena Pellizzoni (Milano) Tel. + 39 02 33638022 m.pellizzoni@finarte.it Viola Marzoli Tel +39 06 6791107 v.marzoli@finarte.it

Samuele Menin s.menin@finarte.it

Finarte Auctions S.r.l. Sede Legale: Via Paolo Sarpi n. 6 - 20154 Milano (MI) – I | Tel.: +39 02 3363801 | PEC: finarte@pec.net Registro Imprese Milano REA: 2570656| Codice Fiscale e P. IVA: 09479031008 Website: www.finarte.it | Email: info@finarte.it


Il sottoscritto Nome e Cognome /Società Numero cliente Indirizzo

MODULO OFFERTE ASTA N°3719 Arte Moderna e Contemporanea Giovedi 14 novembre 2019 Offerta scritta/Offerta telefonica  Offerta scritta  Offerta telefonica (Barrare l’opzione rilevante) Per cortesia inviare entro le 24 ore prima dell’orario di inizio dell’asta a: Finarte Auctions S.r.l. Piazza SS. Apostoli, 80 00187 Roma - I Tel.+39 06 6791107 Fax +39 06 69923077 bid.roma@finarte.it

Città

C.A.P.

E-mail

Telefono

Codice fiscale – Partita Iva con la sottoscrizione del presente modulo, dichiara di aver preso visione e di accettare senza riserve le Condizioni Generali di Vendita che gli sono state consegnate da Finarte Auctions S.r.l. e che sono stampate sul catalogo dell’asta, pubblicate sul sito internet di Finarte Auctions S.r.l. e affisse nella sala d’asta nonché conferisce a Finarte Auctions S.r.l. l’incarico di: (a) formulare offerte per suo conto alla sopra indicata asta per il/i seguente/i lotto/i e sino al/ai prezzo/i indicato/i; (b) contattarlo telefonicamente – al numero di telefono sopra indicato – al momento in cui verranno offerti in vendita il/i seguente/i lotto/i al fine di poter formulare una o più offerte telefoniche. Qualora Finarte Auctions S.r.l. non riuscisse a contattare il sottoscritto telefonicamente o la comunicazione fosse interrotta durante l’asta, Finarte Auctions S.r.l. potrà formulare per suo conto la/le covering bid indicate di seguito.

LOTTO N°

DESCRIZIONE

OFFERTA SCRITTA (€)

COVERING

(COMMISSIONE DI

BID*(Facoltativo)

ACQUISTO ESCLUSA)

Finarte si riserva il diritto di non accettare le offerte che non perverranno entro le 24 ore prima dell’inizio dell’asta. Numero di paletta (solo per uso interno) Paddle number (for office use only) Avviso agli offerenti La preghiamo di allegare al presente modulo copia della propria carta di identità o del proprio passaporto. Qualora Lei agisca per conto di una società, è pregato di allegare copia dello statuto insieme al documento che La autorizza a presentare offerte per conto della società. In assenza di questa documentazione la Sua offerta può non essere accolta. Per lotti di valore rilevante Le potrà essere richiesta una referenza bancaria.

*L’offerta massima (commissione d’acquisto esclusa) che Finarte Auctions S.r.l. è autorizzata a formulare solo qualora Finarte non sia in grado di contattarLa telefonicamente o la comunicazione sia interrotta durante l’asta. Il sottoscritto é consapevole che l’offerta telefonica potrà essere registrata. Per ulteriori offerte, si prega di trasmettere un separato modulo. In caso di offerta telefonica si intende implicitamente garantita l’offerta sulla base d’asta. Non si accettano offerte telefoniche: (i) riferite a lotti la cui stima minima di pre-vendita indicata in catalogo sia inferiore ad Euro [500,00]; (ii) per un importo inferiore alla stima minima di pre-vendita Firma _________________________________________

Luogo e data ______________________

Il sottoscritto dichiara di approvare specificatamente, ai sensi dell’art. 1341 c.c., le seguenti clausole delle Condizioni Generali di Vendita: 2.6. (limitazione di responsabilità per schermo video); 2.7 (limitazione di responsabilità per danni subiti in occasione dell’esposizione dei lotti); 4.1.6 (facoltà di Finarte Auctions S.r.l. di rifiutare la partecipazione all’asta); 4.1.12 (facoltà del banditore); 4.1.13 (limitazione di responsabilità per schermo video); 4.2.5 (facoltà di Finarte Auctions S.r.l. di rifiutare la partecipazione all’asta del rappresentante); 4.3.5 (facoltà di Finarte Auctions S.r.l. di non accettare le offerte scritte considerate poco chiare o incomplete); 4.3.8 (esclusione offerte scritte illimitate o prive di importo); 4.4.6 (limitazione di responsabilità per le offerte telefoniche); 4.4.7 (validità offerte telefoniche); 4.4.8 (validità offerte telefoniche); 4.5.6. (limitazione di responsabilità per sito internet); 4.5.7 (limitazione di responsabilità per sito internet); 5.6 (limiti alla risoluzione in caso di “contraffazione”); 6 (Obblighi dell’Acquirente e responsabilità di Finarte nei confronti degli Acquirenti); 7.11 (riserva di proprietà); 7.12 (clausola risolutiva espressa); 7.13 (effetti del mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente); 7.14 (effetti del mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente); 8.6 (conseguenze del ritardo nel ritiro); 9.1. (trasferimento del rischio); 9.2 (limitazione di responsabilità); 9.3 (limitazione di responsabilità per danni a cornici o a vetro); 9.4 (limitazione di responsabilità per eventi di forza maggiore; 10.3 (limitazione di responsabilità per imballaggio e trasporto); 16 (legge applicabile e giurisdizione). Firma _________________________________________

Luogo e data ______________________


MODULO OFFERTE ASTA N°3719 Arte Moderna e Contemporanea | Giovedi 14 novembre 2019

Il sottoscritto dichiara di approvare specificatamente, ai sensi dell’art. 1341 c.c., le seguenti clausole delle Condizioni Generali di Vendita: 2.6. (limitazione di responsabilità per schermo video); 2.7 (limitazione di responsabilità per danni subiti in occasione dell’esposizione dei lotti); 4.1.6 (facoltà di Finarte Auctions S.r.l. di rifiutare la partecipazione all’asta); 4.1.12 (facoltà del banditore); 4.1.13 (limitazione di responsabilità per schermo video); 4.2.5 (facoltà di Finarte S.p.A. di rifiutare la partecipazione all’asta del rappresentante); 4.3.5 (facoltà di Finarte Auctions S.r.l. di non accettare le offerte scritte considerate poco chiare o incomplete); 4.3.8 (esclusione offerte scritte illimitate o prive di importo); 4.4.6 (limitazione di responsabilità per le offerte telefoniche); 4.4.7 (validità offerte telefoniche); 4.4.8 (validità offerte telefoniche); 4.5.6. (limitazione di responsabilità per sito internet); 4.5.7 (limitazione di responsabilità per sito internet); 5.6 (limiti alla risoluzione in caso di “contraffazione”); 6 (Obblighi dell’Acquirente e responsabilità di Finarte nei confronti degli Acquirenti); 7.11 (riserva di proprietà); 7.12 (clausola risolutiva espressa); 7.13 (effetti del mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente); 7.14 (effetti del mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente); 8.6 (conseguenze del ritardo nel ritiro); 9.1. (trasferimento del rischio); 9.2 (limitazione di responsabilità); 9.3 (limitazione di responsabilità per danni a cornici o a vetro); 9.4 (limitazione di responsabilità per eventi di forza maggiore; 10.3 (limitazione di responsabilità per imballaggio e trasporto); 16 (legge applicabile e giurisdizione). Firma _________________________________________

Luogo e data ______________________

*** Letta e compresa l’informativa sul trattamento dei dati personali, contenuta all’art. 10 delle Condizioni generali di vendita pubblicate sul catalogo di Finarte Auctions S.r.l. e rilasciata in conformità dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679,  acconsento  non acconsento all’invio di materiale pubblicitario e informativo su prodotti e servizi di Finarte a mezzo di sistemi automatizzati, quali e-mail, fax, sms o MMS, o a mezzo del servizio postale o di chiamate telefoniche con operatore.  acconsento  non acconsento al trattamento dei dati per attività di profilazione finalizzate all'invio di comunicazioni commerciali su prodotti e servizi analoghi a quelli già acquistati (c.d. "soft spam"), nonché all’invio di materiale pubblicitario e informativo su prodotti e servizi di Finarte a mezzo di sistemi automatizzati, quali e-mail, fax, sms o MMS, o a mezzo del servizio postale o di chiamate telefoniche con operatore Firma _________________________________________

Luogo e data ______________________

*** Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 231/2007 recante, tra l’altro, misure in materia di prevenzione e contrasto del riciclaggio, consapevole delle responsabilità penali e civili nonché degli effetti amministrativi derivanti dal rilascio di dichiarazioni mendaci o incomplete, il sottoscritto dichiara e garantisce: 1. di agire personalmente, ovvero – in caso di rappresentanza di terzi – di agire esclusivamente in nome e per conto del soggetto indicato nella procura consegnata a Finarte Auctions S.r.l.; 2. che i fondi che utilizzerà in caso di aggiudicazione non sono di provenienza illecita; 3. nel caso in cui il sottoscritto sia una persona giuridica, che il titolare effettivo è il signor _________________ codice fiscale _______________________ nato a _______________________ il _______________________ residente in ____________________ (nel caso in cui vi sia più di un titolare effettivo si prega di informare Finarte affinché possa fornirvi un modulo con un numero maggiore di caselle). 4. che né il sottoscritto né il titolare effettivo del sottoscritto sono Persona Politicamente Esposta né familiari di Persona Politicamente Esposta né soggetti con i quali una Persona Politicamente esposta intrattiene notoriamente stretti legami .

Firma _________________________________________

Luogo e data ______________________

1) Ai sensi dell’articolo 20, commi da 1 a 5, del D. Lgs. 231/2007, i criteri per la determinazione della titolarità effettiva di clienti diversi dalle persone fisiche sono i seguenti: “1. Il titolare effettivo di clienti diversi dalle persone fisiche coincide con la persona fisica o le persone fisiche cui, in ultima istanza, è attribuibile la proprietà diretta o indiretta dell'ente ovvero il relativo controllo. 2. Nel caso in cui il cliente sia una società di capitali: a) costituisce indicazione di proprietà diretta la titolarità di una partecipazione superiore al 25 per cento del capitale del cliente, detenuta da una persona fisica; b) costituisce indicazione di proprietà indiretta la titolarità di una percentuale di partecipazioni superiore al 25 per cento del capitale del cliente, posseduto per il tramite di società controllate, società fiduciarie o per interposta persona. 3. Nelle ipotesi in cui l'esame dell'assetto proprietario non consenta di individuare in maniera univoca la persona fisica o le persone fisiche cui è attribuibile la proprietà diretta o indiretta dell'ente, il titolare effettivo coincide con la persona fisica o le persone fisiche cui, in ultima istanza, è attribuibile il controllo del medesimo in forza: a) del controllo della maggioranza dei voti esercitabili in assemblea ordinaria; b) del controllo di voti sufficienti per esercitare un'influenza dominante in assemblea ordinaria; c) dell'esistenza di particolari vincoli contrattuali che consentano di esercitare un'influenza dominante.4. Qualora l'applicazione dei criteri di cui ai precedenti commi NON consenta di individuare univocamente uno o più titolari effettivi, il titolare effettivo coincide con la persona fisica o le persone fisiche titolari di poteri di amministrazione o direzione della società. 5. Nel caso in cui il cliente sia una persona giuridica privata, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 2000, n. 361, sono cumulativamente individuati, come titolari effettivi: a) i fondatori, ove in vita; b) i beneficiari, quando individuati o facilmente individuabili; c) i titolari di funzioni di direzione e amministrazione.” 2 ) Ai sensi dell’art. 1 comma 2, del D. Lgs. 231/2007 sono: "A) PERSONE POLITICAMENTE ESPOSTE: le persone fisiche che occupano o hanno cessato di occupare da meno di un anno la carica di: (a) Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Ministro, Vice-Ministro e Sottosegretario, Presiden-

te di Regione, assessore regionale, Sindaco di capoluogo di provincia o città metropolitana, Sindaco di comune con popolazione non inferiore a 15.000 abitanti nonché' cariche analoghe in Stati esteri; (b) deputato, senatore, parlamentare europeo, consigliere regionale nonché' cariche analoghe in Stati esteri; (c) membro degli organi direttivi centrali di partiti politici; (d) giudice della Corte Costituzionale, magistrato della Corte di Cassazione o della Corte dei conti, consigliere di Stato e altri componenti del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione siciliana nonché' cariche analoghe in Stati esteri; (e) membro degli organi direttivi delle banche centrali e delle autorità indipendenti; (f) ambasciatore, incaricato d'affari ovvero cariche equivalenti in Stati esteri, ufficiale di grado apicale delle forze armate ovvero cariche analoghe in Stati esteri; (g) componente degli organi di amministrazione, direzione o controllo delle imprese controllate, anche indirettamente, dallo Stato italiano o da uno Stato estero ovvero partecipate, in misura prevalente o totalitaria, dalle Regioni, da comuni capoluoghi di provincia e città metropolitane e da comuni con popolazione complessivamente non inferiore a 15.000 abitanti; (h) direttore generale di ASL e di azienda ospedaliera, di azienda ospedaliera universitaria e degli altri enti del servizio sanitario nazionale; (i) direttore, vicedirettore e membro dell'organo di gestione o soggetto svolgenti funzioni equivalenti in organizzazioni internazionali; B) FAMILIARI: (a) i genitori e il coniuge; (b) la persona legata in unione civile o convivenza di fatto o istituti assimilabili alla persona politicamente esposta, (c) i figli e i loro coniugi (d) le persone legate ai figli in unione civile o convivenza di fatto o istituti assimilabili; C) SOGGETTO CON IL QUALE LE PERSONE INTRATTENGONO NOTORIAMENTE STRETTI LEGAMI: (a) le persone fisiche legate alla persona politicamente esposta per via della titolarità effettiva congiunta di enti giuridici o di altro stretto rapporto di affari; (b) le persone fisiche che detengono solo formalmente il controllo totalitario di un’entità notoriamente costituita, di fatto, nell'interesse e a beneficio di una persona politicamente esposta”.