Page 1

SCUOLA PRIMARIA “G.CARDUCCI” - FUCECCHIO (FI) Anno Scolastico 2010/11

Ins. Moriani Patrizia e Sani Susi


I nostri bambini sono stati definiti “nativi digitali� in quanto si destreggiano con naturalezza tra computer, cellulari, internet, padroneggiano i nuovi linguaggi della comunicazione, proprio come una popolazione indigena nel suo ambiente.


Questo influenza notevolmente il loro modo di avvicinarsi alla conoscenza poiché: • vivono immersi in un mondo multimediale; • raccolgono informazioni da fonti differenti e le elaborano rapidamente; • organizzano la conoscenza in connessioni reticolari anziché in sequenze.


1. Come promuovere un apprendimento attivo, fondato su un “fare� che non sia mera memorizzazione e ripetizione di compiti, ma azione partecipata, intenzionale e riflessiva?


2. E’ possibile favorire, nei bambini di scuola primaria, un apprendimento capace di mobilitare e ristrutturare i loro schemi mentali, facendoli evolvere mediante processi di elaborazione di informazioni e di sviluppo di strategie di pensiero metacognitivo?


3. Tenendo conto dell’età degli alunni, in che modo creare le condizioni affinché possano essere in grado di dar senso a ciò che apprendono, di applicare consapevolmente conoscenze e abilità possedute nella risoluzione di problemi in contesti nuovi e imprevisti, nella esecuzione, anche in forma collaborativa, di compiti autentici?


Nasce cosĂŹ la sfida lanciata dal progetto


Un nuovo modo di “far scuola” per cercare di staccarsi dai cardini propri della didattica tradizionale, esecutivotrasmissiva, fondata sullo schema “lezione - esercitazione interrogazione”, per lasciar spazio a percorsi di apprendimento centrati sull’ alunno, in cui le tecnologie possono diventare ambienti di apprendimento significativi.


= un progetto, un'idea, un concetto, una maniera innovativa di proporre contenuti didattici, in breve: un nuovo ambiente di apprendimento;

non soltanto un luogo fisico ma uno spazio virtuale; una dimensione mentale e culturale in cui attivare processi attivi e cooperativi di "costruzione sociale" della conoscenza;

una comunità di pratica in cui modelli didattici tradizionali ed "analogici"  si incontrano e dialogano con le tecnologie digitali e le risorse del web 2.0, per dar luogo a nuovi e piÚ potenti strumenti di apprendimento, che permettano il superamento del sistema statico e chiuso della "classe-scuola" per aprirsi verso gli scenari piÚ ampi della "classe globale".


Questo nuovo ambiente di apprendimento si realizzerĂ tramite la creazione da parte di docenti e bambini dei cosiddetti

ovvero


I Learning Flowers sono oggetti didattici digitali che intendono promuovere uno specifico obiettivo didattico. Sono costituiti da testi, immagini, anche interattive, audio, video registrazioni ,giochi interattivi, e-book, simulazioni, laboratori, esercitazioni etc., progettati e realizzati con svariate applicazioni webtop e visualizzati sulla LIM. Saranno utilizzati dai docenti per la promozione dell’apprendimento e dai bambini per la ricostruzione del percorso formativo intrapreso.


L.F. .

I bambini hanno immaginato il percorso di apprendimento come un grande albero che ha per radice un computer da cui nascono e si sviluppano i 5 fiori- tessere (Learning Flowers L.F.) i quali costituiscono i vari saperi interconnessi tra loro che andranno a comporre l’intreccio della conoscenza, cioè l’albero del sapere.


Gli strumenti tecnologici che utilizzeremo e cosa tramite loro intendiamo promuovere.

Presentazione lezioni in modo interattivo e coinvolgente. Problem solving Negoziazione , cocostruzione e condivisione delle conoscenze Ricostruzione dei percorsi compiuti e dei risultati raggiunti. Costruzione collaborativa dei Learning Flowers. Rappresentazione delle conoscenze e scoperte. Confronti e riflesioni Comunicazione Alfabetizzazione informatica Applicazione di saperi ed abilitĂ


COSA FANNO ALUNNI . Annotano a turno momenti ed attivitĂ della vita di classe. . Inviano commenti, idee, proposte.

DOCENTE . Inserisce: lezioni, compiti, comunicazioni . Amministra i commenti inviati


AttivitĂ collaborativa per la creazione dei Learning Flowers.

Collaborazione a distanza con bambini del nostro circolo per la creazione di prodotti digitali in rete.


REPOSITORY LEARNING OBJECTS

Rivedere le lezioni svolte in classe. Approfondimenti e verifiche.


Tutto questo potete vederlo nel nostro sito‌‌ http://lamiaclassefucecchio.weebly.com


Le insegnanti di classe ringraziano i genitori che gentilmente hanno offerto o si sono dati da fare per reperire i computer che abbiamo in classe, in modo particolare la rappresentante Sonia Campigli che ha coordinato i vari passaggi ed il sig. Lemmi Riccardo che ha sistemato i computer, li ha portati a scuola e si è reso disponibile tutte le volte che lo abbiamo chiamato e che lo chiameremo!!!!.

Classe Digitale  

Motivazioni del progetto

Advertisement