Issuu on Google+


MATERA....esaltazione di luci, colori, tradizioni popolari uniche. MATERA.... come convivialitĂ , emozione, folklore. Uno scenario suggestivo che si racconta attraverso le persone, i loro volti e le loro passioni.


28

29


FUORI SALONE _ la città ed il design

SALONE DEL MOBILE _ mostra del design mondiale

VOGUE FASHION’S NIGHT _ evento mondano fashion design

TEACH ME _ l’eventoin un workshop


36

Matera


PROGETTARE L’EVENTO AVVENTO DEL DESIGN

ISPIRAZIONE Una delle caratteristiche di maggior risalto della città di Matera, risulta, per noi, essere la festa popolare. Questo elemento, infatti, ha forte rilevanza non solo qui in Lucania ma in tutto il Meridione; si tratta di un’usanza condivisa e partecipata, con cadenza solitamente annuale, in cui le persone si incontrano, ballano, mangiano sotto un cielo costellato di luminarie. Da questo momento culturale nasce l’idea di progettare un evento capace di coniugare questa atmosfera folk a quella innovativa del design. Mantenere il concetto di festa popolare in termini di musica, luci, gastronomia, movimento e caos all’interno di un evento più strutturato, volto a promuovere non la sola città ma anche il distretto dell’imbottito stesso. PROGETTO Lo scopo è quello della promozione e dell’incentivazione del design sperimentale, dal rapporto tra tradizione ed innovazione al rapporto tra artigianato e design stesso. La volontà è quella di creare un momento di scambio culturale ampio, come avviene in una festa popolare, tra diverse discipline: design, teatro, musica. Il movimento è la chiave di lettura di questa metodologia: l’evento finale sarà itinerante e le performance degli artisti a spasso per la città permetteno oltre a una piena interazione con il territorio anche una partecipazione attiva degli spettatori. Festa è sinonimo di movimento, movimento è sinonimo di interazione, interazione è sinonimo di evoluzione, evoluzione è il sinonimo di Avvento del design.

32

33


DESCRIZIONE NOME Avvento del design: - per descrivere l’attesa, la preparazione al sentirsi pronti ad accogliere in se stessi la magia di una stretta collaborazione fra forme d’arte differenti. - rimanda ad un periodo liturgico legato alla religione uno dei punti chiave della nostra ricerca iniziale. - è un appuntamento annuale, momento forte che ti guida verso la fine dell’anno più ricco e caricato per affrontare con un maggiori spunti progettuali l’anno successivo. - collocato nel periodo invernale si svolgerà in una Matera innevata dando un atmosfera fuori dal pensiero comune. OBIETTIVO Il leitmotiv è creare una vetrina di design nazionale ed internazionale in un luogo inaspettato ma che ben si presta a sorprendere, ad offrire spunti progettuali e ad ospitare prodotti innovativi da affiancare a quelli autoctoni tradizionali. L’ Avvento del Design di approfondire il design sperimentale TEMA Ogni anno seguendo le tendenze e il territorio verrà scelto un argomento che stimoli la creatività dei diversi attori coinvolti generando una molteplicità di progetti integrati. Tema dell’ Avvento del Design 2011 sarà “I 100 modi per sedersi”. QUANDO (21 novembre 2011-18 dicembre 2011) - tre settimane a Matera per eleborare progetti innovativi e sperimentali a seconda dei settori in cui si opera seguendo il tema dell’anno. - una settimana per l’allestimento e l’integrazione dei vari progetti sperimentali. - il giorno dell’evento sarà una giornata dove tutti gli adetti potranno esporre i propri lavori interagendo con le performance dei diversi attori coinvolti. COMUNICAZIONE - lancio del brief tramite un invito speciale contenente un username e una password che riporterà ad un portale in internet all’interno del quale verranno comunicati tutti i dettagli e le indicazioni.

34

- blog nel quale si potranno pubblicare aggiornamenti dei progetti in corso e scambiarsi idee. - sito sempre aggiornato che possa comunicare i valori e le forze dell’evento e i risultati delle edizioni precedenti. PRIMI ATTORI L’evento vuole inserirsi nel panorama internazionale coinvolgendo una nicchia del settore che sia sensibile e aperta al design sperimentale. L’idea è di rendere partecipe non sono il mondo del design ma in modo trasversale anche altri settori facendoli interagire con i prodotti. - distretto industriale del mobile imbottito - artisti teatrali - artisti musicali - senior designers - young designers - food designer COMPARSE Durante l’ultimo week-end la città di Matera sarà aperta a tutto il pubblico di addetti ed appassionati al mondo del design che avrà la possibilità di interagire e sperimentare le idee fatte progetti. MODALITÀ DI PROGETTO I progetti saranno sviluppati all’interno di workshop e laboratori seguendo un metodo sperimentale e coinvolgendo i professionisti del posto. DOVE Lo scenario materano suggerisce la sensazione di un territorio aperto alle sperimentazioni basate, non solo sulla condivisione di competenze, pervenute da un distretto industriale molto forte, ma anche sulla condivisione di valori. Ideali resi sempre più forti grazie a problematiche territoriali che hanno spinto verso la ricerca di soluzioni innovative, dettate dalla creatività proveniente dal lavoro agricolo e artigianale. Matera si pone al centro delle regioni del Sud Italia, fungendo da nodo centrale per l’incontro delle varie competenze locali e sfruttando così la varietà culturale e socio-comportamentale. Coniugando passione, bellezza del territorio (patrimonio dell’UNESCO 1993) e sperimentazione, questo luogo è ideale per offrire al pubblico una nuova declinazione del design.

35


... SPERIMENTAZIONE


Caschi-cuffie posti all’interno della città come installazioni musicali. L’imbottito decontestualizzato in un prodotto tecnologico dal gusto retrò. I suoni evocati introdurranno i partecipanti nel mood dell’evento

A

Le 1000 e una sedia nasce come manifesto della filosofia dell’avvento del design. Il prodotto visto attraverso uno sguardo alternativo, sperimentale. A partire da pezzi appartenenti a diverse sedute si sviluppa una seduta qper la comunità che risulti funzionale all’evento stesso

B

Mantenendo i concetti chiave del territorio materano decliniamo il valore della scoperta insito in esso attraverso l’invito ed il gadet. Il primo è studiato come un messagio da scoprire, attraverso le modalità di un gioco. Il gadget, seguendo sempre l’idea ironica del gioco, offre una nuova vista sulla seduta, redendola bidimensionale

37

C


A


Casco-cuffie: prodotto esposto tramite un’installazione e vendibile successivamente come prodotto indipendente. Il concept consiste nell’estetica di un casco realizzato esternamente in lattice ricoperto di pelle che al suo interno sarà rinforzato da un’anima in acciaio a sostegno del meccanismo audio pensato con la tecnologia wi-fi. La possibilità di ascoltare suoni tramite un casco “decontestualizzato” servirà ad immergere gli utenti nelle atmosfere dell’evento.

MATERIALI: lattice, gomma-piuma, acciaio, pelle COLORI:


B


La 1000 e una sedia, manifesto del design sperimentale, nasce da una scomposizione e decontestualizzazione della seduta tradizionale. Partendo da sedute di ispirazione tradizionale in legno e imbottiti di tessuto si arriva ad una comunione tra essi e la tecnologia di gambe telescopiche con rivestimento in lattice che ben si adattino al territotio materano. MATERIALI: lattice, acciaio, materiale polimerico in alternativa al legno, tessuto COLORI:



M/I/M work in progress