Issuu on Google+

.

Anno II° n. 037 del 10 Novembre 2011

pag 01/03

Direttore: Enrico DANIELE

B CCACCI RUGBY NEWS Giornale dei tifosi del Petrarca Rugby da un’idea di Mileno M’Annoio Distribuzione gratuita via e-mail I ripensamenti degli allenatori dimissionari

Non contiene informazioni pubblicitarie

Inizia il torneo cadetto della Coppa Europa di Rugby

LA COERENZA PRIMA DI TUTTO EUROPEAN CHALLENGE CUP 2011-12 Parola di Pasquale Presutti Rugby Club Toulonnais primo ostacolo per il Petrarca di Enrico Daniele

di Mileno M’Annoio

Prendo spunto da un recente post dell'amico Stefano Il Nero che sul suo blog “Il Nero il Rugby” tratta una tematica che ho già avuto modo altre volte di affrontare. Il post confronta il comportamento di Pete r D e V i l l e rs , a l l e n ato re d e g l i Springboks, con quello di Pasquale Presutti, e Stefano parla ad un certo punto di “livello di incoerenza”, equiparando in qualche modo gli atteggiamenti dei due allenatori. Il mio parere si discosta in parte da quello dell'amico Stefano: la differenza del comportamento dei due allenatori (in apparenza simile) è sostanziale pur se accomunati dallo stesso sentimento di umanità. Cerco di spiegarmi. De Villers è amareggiato dalle prestazioni della sua squadra al mondiale appena concluso e sentendosi in parte responsabile dell'insuccesso, in un umano momento di sconforto, decide di dare le dimissioni, salvo poi ricredersi per un'ulteriore possibilità di rivincita (probabilmente, solo morale, nel suo caso) visto che il tempo glielo permette: il suo contratto scade più in là nel tempo. Il caso di Presutti è esattamente l'opposto pertanto non paragonabile a quello di De Villers. Anche lui dopo la sofferta, ma altrettanto strameritata vittoria al Battaglini, subisce un naturale calo della forte tensione vissuta nel finale della regular season e ancor più nei play off. E'importante, infatti, ricordare che al ritorno della partita di semifinale con il Prato, l'anima di Presutti sembrava essere tutt'uno con quella dei giocatori del Petrarca che insieme, a parer mio, hanno conquistato al Chersoni il 90% dello scudetto vinto a Rovigo!

Parte questa settimana il torneo continentale European Challenge Cup, meglio conosciuto come Amlin Challenge Cup per esigenze di sponsorizzazione, secondo per importanza solo alla Coppa Europa (Heineken Cup) e giunto alla sua 16° edizione. Vi partecipano 20 squadre di club militanti nei campionati d' Inghilterra, Francia, Irlanda, Galles, Italia, Spagna e Romania, oltre alla Scozia, qualora una delle u n i c h e d u e s q u a d re professionistiche presenti in quella nazione non si qualifichi per la Coppa Europa. Quest'anno le squadre irlandesi non p a r te c i p a n o i n q u a nto t u tte

classificate per disputare l'Heineken Cup mentre la Romania partecipa con una franchigia creata appositamente per il torneo continentale: il Bucureşti Oaks. Le squadre sono suddivise in 4 fasce meritocratiche e, dopo il sorteggio avvenuto quest'anno il 15 giugno a Dublino, sono stati composti i 5 Gironi. Le italiane partecipanti sono le semifinaliste del Campionato d'Eccellenza 2010-2011 e sono inserite nei seguenti gironi: Girone 1: Stade Français, Worcester, Crociati, Bucureşti Oaks. Girone 2: Tolone, Newcastle Falcons, Petrarca, Lione. Segue a pag. 2

Segue a pag. 2

CAMPIONATO U20

CAMPIONATO U16

MINI RUGBY U14

Girone 1 Elite

Girone 2

Girone 1 Elite

Girone 3

Incontro amichevole

3-36

11-3

15-12

46-5

12-26

La redazione ringrazia coloro che ci vorranno inviare testi e foto per la pubblicazione http://boccacciorugbynews.blogspot.com e-mail: boccacciorugbynews@gmail.com

mileno mannoio

BRN 037 pag 01/03

.


.

B CCACCI RUGBY NEWS

PETRARCA RUGBY PADOVA

CAMPIONE D’ITALIA

2010-2011

Periodico on line di rugby (...e altro), liberamente scritto a più mani

Giornale dei tifosi del Petrarca Rugby pag 02/03

Anno II° n. 037 10 Novembre 2011 segue dalla prima pagina.

LA COERENZA PRIMA DI TUTTO di Mileno M’Annoio

Dopo la vittoria a Rovigo, il suo non è stato un “dare le dimissioni” da allenatore del Petrarca salvo poi ripensarci, bensì un “mettersi a disposizione” della Società che, da tempo già pensava a una sua sostituzione (forse neanche la Dirigenza immaginava che il Petrarca sarebbe arrivato tanto in alto). E lo ha fatto in maniera istintiva, naturale, come umanamente comprensibile in questi casi: nonostante il raggiungimento del massimo obiettivo, non senti intorno a te il calore di chi, invece, avrebbe il sacrosanto dovere di dartelo! Perciò, nel caso di Presutti, non parlerei assolutamente di “livello di incoerenza”. Al contrario direi, coerente sino in fondo! Come dire: “Vi ho portato il massimo risultato in questa stagione con i mezzi e le risorse che mi avete messo a disposizione; rimetto nelle vostre mani il mandato, pronto come sempre a valutare con voi l'eventuale futuro incarico all'interno della Società, se ancora di vostro interesse”.Non è vero che dopo la finale di Rovigo la Dirigenza parlava a Presutti solo a mezzo stampa e non è vera la polemica che ne è seguita pur se il Petrarca stava già organizzando la ristrutturazione dI tutto il settore tecnico (vedi ad es. i contatti con Millard & C.) Chi conosce bene Presutti questo lo sa: lui ha un modo diretto, franco, sempre rispettoso nel confronto con gli altri anche se non la pensano come lui. Presutti era un pilone e tale è rimasto: coerente con il suo ruolo anche dopo aver smesso di giocare.Se vuoi essere un pilone, oltre al fisico, devi avere un grande cuore. E con il cuore di solito si ama! Questo è forse il suo punto debole: essere a volte sintroppo disponibile e farsi carico di ruoli che altri dovrebbero assumersi . E qui mi trovo pienamente d'accordo con Stefano quando dice che gli allenatori in Italia spesso sono carichi di responsabilità che non competono loro del tutto e che certi Dirigenti delle Società (dalla FIR in giù), molto spesso sono solo dei tesserini federali. Poi se a qualcuno non piace come Presutti fa giocare la squadra e vorrebbe altri al suo posto beh!....questa è un'altra storia, se ne può discutere.. tuttavia gli All Blacks si sono laureati Campioni del Mondo giocando la finale con la Francia, proprio come avrebbe fatto una squadra allenata da lui! Forza Petrarca. Sempre! (mm)

segue dalla prima pagina.

Sicuramente Presutti non mancherà EUROPEAN CHALLENGE CUP 2011-12 di sperimentare nuove soluzioni che di Enrico Daniele gli saranno utili alla ripresa del campionato (il 26 novembre contro i Girone 3: London Wasps, Bayonne, Diavoli di Reggio Emilia). Rovigo, Bordeaux. I transalpini annoverano tra le loro giocatori di assoluto prestigio Girone 4 : Perpignan, Newport fila internazionale, tra i quali ricordiamo Dragons, Exter Chiefs, Cavalieri. l'apertura inglese Johnny Wilkinson, Nel Girone 5 sono presenti gli Sale il tre quarti centro tra i più pagati al Sharks, il Brive, l' Agen e gli spagnoli mondo, l'australiano Matt Giteau, di CR La Vila. che non ha disputato l'ultimo Il Petrarca è inserito nel Girone 2 m o n d i a l e n e o z e l a n d e s e e dove incontrerà formazioni di tutto l'estroverso coloured Mathieu rispetto nel panorama rugbistico Bastareaud. europeo, a cominciare dal Rugby Club Toulonnaise, squadra che i curiosità statistiche del nostri affronteranno Giovedì 10 Alcune torneo. novembre 2011 alle ore 20:30 nello Stade Mayol di Tolone (match trasmesso da Eurosport France). I l m i g l i o r re a l i z zato re d e l l a Condizioni meteo permettendo co m p e t i z i o n e è u n a ve c c h i a però: già sabato scorso, infatti, conoscenza del nostro campionato: l'incontro di Top 14 non si è disputato “Ludo” Mercier che nel torneo ha per le condizioni avverse del tempo. marcato la bellezza di 520 punti. Non migliorare, in quanto ora La squadra bianconera si sta potrà disputa campionato Fédéral 1 preparando con meticolosità e cura francese.il Chi ancora farlo, i n q u a n t o , p u r n o n a v e n d o invece, è Johnnypotrà Wilkinson, tutt'ora particolari ambizioni di classifica, in in attività e proprio con il Rugby questa competizione il Petrarca Toulonnaise, primo avversarioClub del vuole affrontare ogni avversario con Petrarca, che vanta uno score di 389 la stessa determinazione e lo stesso punti. impegno con il quale disputa il proprio campionato. Il prestigio dei L ' a l b o d ' o ro d e l l e u l t i m e 5 nostri è alto anche in Europa e la competizioni: Società lo vuole confermare. 2010-2011 Harlequins (tre coppe in totale) 2009-2010 Cardiff Blues 2008-2009 Northampton Saints 2007-2008 Bath 2006-2007 A S M C l e r m o n t Auvergne (due coppe in totale) (Ed) Boccaccio Rugby News anno II n. 037 del 10 Novembre 2011 direttore responsabile: enrico daniele boccacciorugbynews@gmail.com photo editor: elena barbini www.elenabarbini.com hanno collaborato a questo numero: mileno m’annoio, giovanni “johnny” arena, il marchese dal ghigno. Distribuzione gratuita via e-mail

Pasquale Presutti e il DS Corrado Covi (Foto Elena Barbini)

Vorremmo dare più informazione anche per le squadre minori ma abbiamo la necessità che qualche volonteroso genitore ci dia una mano. Grazie.

La redazione ringrazia coloro che ci vorranno inviare testi e foto per la pubblicazione BRN 037 pag 02/03

.


.

Campionato italiano rugby eccellenza Quinta giornata Sabato 26 novembre 2011 ore 15:00

2011-12

RUGBY REGGIO VS PETRARCA Stadio Comunale Mirabello REGGIO EMILIA

Anche il tuo cuore batte forte per il Petrarca! Il Boccaccio Rugby News organizza la trasferta a Reggio Emilia

PRENOTA SUBITO UN POSTO ANCHE TU COSTO DELLA TRASFERTA IN PULLMAN EURO 15,00* Le adesioni si possono effettuare inviando una mail all’indirizzo boccacciorugbynews@gmail.com indicando nome, cognome e recapito telefonico, oppure compilando l’apposito coupon che troverete c/o il Centro Memo Geremia alla Guizza o allo stadio Plebiscito

c

foto elena barbini www.elenabarbini.com progetto grafico enrico daniele riproduzione vietata

TERMINE ULTIMO ADESIONI GIOVEDI’ 24 NOVEMBRE ORE 12:00 * costo del solo trasporto A/R vincolato al raggiungimento di n. 40 partecipanti Il Boccaccio Rugby News si riserva di non effettuare la trasferta qualora non si raggiunga il numero minimo previsto di 40 partecipanti. Il pagamento verrà effettuato al momento della partenza che avverrà alle ore 12:00 c/o Centro Memo Geremia Maggiori info e dettagli sul sito http://boccacciorugbynews.blogspot.com enrico +39 347 536 80 40

.


Boccaccio Rugby News n. 037