Issuu on Google+

Milano & Giorno

Notte

Italiano/English

Aprile/luglio 2012 - n.2 anno VIII

Villa Erba Ricca di storia è oggi centro di fiere, congressi e.... Rich in history is nowadays the seat of exhibitions conferences....

La Murrina Magiche trasparenze di Venezia Magic transparency

In Val Camonica

The finest Murano Glass www.lamurrina.com export@lamurrina.com

alla scoperta di Cedegolo At the discovery of Cedegolo in Camonica Valley

Cultura - shopping - arte - teatri - locali - curiosità della Milano che conta art and shopping, news and gossip of the Milan “that matters”


Marco

Art Director

Venus Club Via G. Giardino 1 - angolo Piazza Diaz Tel./Fax +39.02.89093816 www.venusmilano.com Aperto dal MartedĂŹ alla Domenica dalle ore 22.00 alle 04.00


PELLUX Via Agnello - 20121 Milano fermata MM Duomo Tel. 02 864104 Fax 02 8051410 numero verde 800 06 13 25

VALIGERIA PELLETTERIA


MILANO Giorno&Notte

pag. 22

22

Aprile/luglio 2012/trimestrale n.2 anno VIII Direttore Responsabile Maria Grazia Rosa Rosso direttore@milanogiornoenotte.com

32

Supervisore Editoriale Giorgio Goldstaub g.goldstaub@milanogiornoenotte.com

36

Collaboratori: Martina Castoldi, Nadia Mayen, Fabrizio de Marinis, Luca Migliorisi, Luca Neri, Tatiana Ostronina, Andrée Pucci, Matteo Seroldi.

46

Jean Marc Droulers a Villa Erba Sfida e strategia Villa Erba... alcune note storiche La murrina: magiche trasparenze L’incantevole oasi di Cedegolo

Traduzioni: Maurizio Basano Pubblicità: Giovanna Jacopetti L’Esagono s.r.l. Redazione e Pubblicità via V. Arbe 26 - 20124 Milano Tel. 02 43.51.01.71 - Fax 02 48.10.42.14

pag. 46

E mail: redazione@milanogiornoenotte.com info@milanogiornoenotte.com pubblicità@milanogiornoenotte.com www.milanogiornoenotte.com Stampa: Grafiche 2000 Viale Lombardia 10/F 20081 Cassinetta di Lugagnano (Mi) Registrazione Tribunale di Milano n° 658 del 17/11/2003

con il Patrocinio dell’Assessorato Commercio ed Artigianato del Comune di Milano

4


pag. 36

pag. 32

58

Tutto di pi첫...

82

Parliamo di...

60

Agenda

85

Mostre

64

Dove mangiare

65

Shopping a Milano

90 92

67

Le notti di Milano

95

71

Teatri

MIART 2012 Alberghi English version

pag. 90

pag. 82 5


6


Hotel Star Via dei Bossi 5 (zona Centro) - 20121 Milano Tel. + 39 02 801501 r.a - fax + 39 02 861787 www.hotelstar.it - info@hotelstar.it


8


Via Vincenzo Monti 33 20123 Milano tel. +39 02 87 38 18 72 via Battistotti Sassi, 11 20133 Milano tel. +39 02 73 89 510 9


Un’autentica cornice medievale, con spazi per incontri romantici, una cucina genuina per colazioni di lavoro o per cene di gala. Il parco circostante è l’ideale per eventi all’aperto. A lato del Castello, nelle dependance un piccolo agriturismo. Arredato con gusto, permette di trascorrere una vacanza economica in campagna a diretto contatto con la natura.


CASTELLO di COZZO (Pv) tel. +039 0384 75057 cell. +039 333 1840870


al Porticciolo di Loppia Bellagio gli appartamenti "I Giardini di Villa Melzi" offrono soluzioni ideali per le vostre vacanze

www.giardinidivillamelzi.it 12


Una vacanza, di autentiche bellezze naturali e un’ospitalità estremamente gradevole negli appartamenti "I Giardini di Villa Melzi", arredati con gusto e sobrietà. Nel porticciolo di Loppia a pochi minuti dal centro di Bellagio, con la possibilità di un free pass per attraversare e visitare i giardini di Villa Melzi, per tutti i giorni di permanenza, che consentono di raggiungere il Borgo. Una struttura assolutamente consona allo stile del luogo, dove l’ospite gode di attenzione professionale e familiare. Tutto suggerisce lunghe e beate ore di ozio ai fortunati ospiti adiacenti ai giardini di Villa Melzi.

Per informazioni: tel. +39 339 2214394/ +39 339 4573838 Sig.ra Ornella Capelli Orari: tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00 da fine Marzo ad inizio Novembre - www.giardinidivillamelzi.it

13


Bed & Breakfast Via Arbe 26 - 20125 Milano tel. +39 02 680143 fax +39 02 48104214 info@villaorphea.com www.villaorphea.com


Villa Orphea


16


17


Antica Osteria del Porto Lugano

18


Diversi piatti legati alla stagione, non mancano quelli a base di pesce e carni alla griglia. Le rassegne enogastronomiche sono il fiore all'occhiello delle nostre proposte mensili, abbinate ad aziende vinicole prestigiose di diversi regioni italiane, spesso con la partecipazioni di Chef ospiti. La terrazza in riva al fiume e all'ombra di 3 platani secolari, è il luogo ideale nelle giornate di sole per gustare un buon piatto durante la pausa pranzo o per cenare a lume di candela in una zona incantevole e tranquilla. Ampio parcheggio pubblico a pochi metri dal ristorante.

Antica Osteria del Porto Via Foce 9 - CH-6900 Lugano Tel. +41 91 971 42 00 Fax +41 91 971 42 01 email: info@osteriadelporto.ch web: www.osteriadelporto.ch Apertura: LU/ME/GI/DO: 8.30 - 24 - VE/SA: 08.30 - 01.00 Cucina: 11.30/15 - 19.00/23

19


www.lalisca.net

20


www.lalisca.net

21


Jean-Marc Droulers a Villa Erba

Sfida e strategia

22

BY MARIA GRAZIA ROSA-ROSSO


Villa Erba è una villa ricca di storia, oggi un centro per fiere e congressi modernissimo in uno scenario naturale spettacolare. Oltre a uno staff preparato, è un luogo dove riservatezza, quiete e armonia si incontrano e dove ogni evento viene modellato su ogni esigenza grazie a flessibilità, velocità, apertura nel risolvere qualsiasi problema, sia che si tratti di eventi privati o aziendali. Un servizio impeccabile, con un rapporto competitivo fra costi e qualità, dove l’evento più complesso qui diventa facile.

C’

è la Storia e ci sono le storie. La Storia è quella che si studia sui libri ed è fatta di battaglie, di imperi che si formano e vanno in rovina, di successioni dinastiche, di moltitudini di uomini che lottano contro le ingiustizie, di rivoluzioni e via discorrendo. Le storie, invece, non sempre si trovano nei libri, sono le storie di ciascuno di noi, chi vuole ricordarle fa fatica e le tracce che lasciano sono piccole tracce. Fra le storie c’è anche quella di Jean-Marc Droulers, di una persona che magari incontri una sola volta e per poche ore, storia che vorrei tentare di raccontare. Una personalità complessa la sua, piena di sfaccettature, abile tessitore di relazioni, un grande uomo, raffinato umanista, profondamente colto e curioso. La grande sicurezza che ha gli consente di affrontare esperienze nuove. La consapevolezza delle proprie capacità esercita una forza irresistibile, sa quello che vuole e lo cerca con determinazione. È entusiasmante incontrare un uomo così straordinariamente magnetico, che rischia e ama la sfida. Il 31 dicembre scorso, Jean-Marc Droulers ha lasciato il suo incarico di CEO della Villa d’Este S.p.A. per assumere il ruolo di Presidente della Villa Erba S.p.A., proprietaria dell’omonimo centro fieristico e congressuale che affaccia sul primo bacino del Lago di

Nella pagina a sinistra: veduta aerea del Centro di Villa Erba

23


Como “Ho iniziato, esordisce Droulers nel corso del nostro incontro, ad occuparmi di Villa d’Este nel ’67 e ho ritenuto dopo 40 anni di lasciare che persone più giovani di me prendessero in mano la direzione di questa società proprietaria, in particolare, del Grand Hotel Villa D’Este, riconosciuto come uno dei migliori alberghi al mondo. Al mio arrivo a Villa D’Este, l’albergo era simile ai vecchi “palace” che avevano avuto anni gloriosi prima della seconda guerra mondiale e, finito il conflitto, facevano molta fatica a cambiare pelle perché non riuscivano ad individuare nuove clientele, nuove attività, e dunque non avevano iniziato un processo di ricambio, mantenendo una sensazione di tristezza e di noiosità. Inoltre vi erano grandi difficoltà nel far quadrare i conti. Era imperativo imprimere un cambio radicale del modus operandi, della tipologia di servizi e di tutte le strutture dell’albergo, introducendo inoltre nuove attività così da attirare delle nuove clientele, sia residenti in albergo, sia solo di passaggio per frequentare ristoranti, piscine eccetera. Con questo obiettivo, è stato aperto lo Sporting Club, con attrezzature sportive via via aumentate di numero, ristorante, discoteca, il tutto finalizzato a mischiare clientele di diverse età, ma tutte desiderose di frequentare un centro di socialità. 24


Nella pagina accanto dall’alto: Un angolo dei giardini di Villa Erba ; nel centro da sinistra: Jean-Marc Droulers, il vincitore della coppa d’oro al Concorso Eleganza 2011 , Karl Baumer, numero uno di Bmw Classic; in basso: Concorso d’Eleganza Villa d’Este; nella pagina a destra: Jean-Marc Droulers con Karl Baumer.

foto by Forster Martin

Ricordo che con l’allora direttore Arrigo, persona veramente capace ed elemento essenziale in questa operazione di trasformazione e di rilancio di Villa d’Este, consideravamo in quegli anni nostro principale concorrente il lago Maggiore, perché in particolare Stresa conosceva degli andamenti alberghieri nettamente migliori dei nostri, che ci facevano invidia. Oggi le situazioni si sono invertite, con il Lago di Como che ha assunto una visibilità, in particolare internazionale, superiore a quella del lago Maggiore. Inoltre, il grande sviluppo industriale lombardo degli anni ‘60, fa nascere il bisogno di luoghi e strutture dedicate alle riunioni, meeting e convegni. Questi normalmente non si svolgevano in albergo, tanto meno in un albergo di lusso come Villa D’Este. Questa, percependo l’enorme sviluppo che avrebbe avuto questo settore di attività, è stata tra i primissimi alberghi a dotarsi di sale riunioni dedicate ed attrezzate che le consentirono di allungare la stagionalità di oltre 2 mesi, e cioè da inizio marzo a metà novembre, anziché da metà aprile a fine ottobre. Infine, durante il mio lungo mandato a Villa d’Este ho sempre cercato di organizzare eventi che

25


avessero una valenza promozionale oltre che economica, e di supporto allo sviluppo delle industrie della nostra area: IdeaComo ed IdeaBiella e poi oggi il Concorso di Eleganza, il World Wine Symposium come i diversi Forum Ambrosetti. Grazie a questi eventi siamo riusciti ad attirare una tipologia di clientela che prima era assente e che ha successivamente frequentato l’albergo, proprio per quanto offriva”. Villa Erba è una villa ricca di storia, oggi un centro per fiere e congressi modernissimo in uno scenario naturale spettacolare. Oltre a uno staff preparato, è un luogo dove riservatezza, quiete e armonia si incontrano e dove ogni evento viene modellato su ogni esigenza grazie ad elasticità, velocità, apertura nel risolvere qualsiasi problema, sia che si tratti di eventi privati o aziendali. Ogni richiesta del cliente può essere soddisfatta: dall’ideazione dell’evento al catering, dalle decorazioni floreali alla musica, dagli hotel per gli ospiti, al noleggio di auto e pullman. Un servizio impeccabile, con un rapporto competitivo fra costi e qualità, dove l’evento più complesso qui diventa facile. Jean-Marc Droulers, nato ad Algeri, studia prima in Francia e, dal ’66, dopo la morte del padre, torna in Italia dove già da adolescente veniva a passare lunghi periodi estivi con la famiglia. Finiti i suoi studi alla Bocconi, si stabilisce definitivamente a Como dove aveva già una ampia rete di amicizie e relazioni di lavoro. “C’era, continua, già un coinvolgimento tra Villa d’Este e Villa Erba, che aveva ereditato da Villa

26


d’Este tutte le manifestazioni tessili da essa promosse e cioè IdeaComo e IdeaBiella . Villa d’Este era diventata troppo piccola per far fronte alle sempre maggiori necessità di spazio per lo svolgimento di questi magnifici eventi. Quando gli Azionisti pubblici di Villa Erba SpA, in particolare il Comune di Cernobbio, nell’intento di modificare l’assetto organizzativo e funzionale della società, mi hanno domandato se potevo prendere in mano la situazione nel suo complesso, ho risposto affermativamente ed ho assunto la carica di Presidente a tempo pieno a partire dallo scorso luglio, assistito da un ottimo Direttore, la signora Bernuzzi, col cui aiuto voglio rivitalizzare l’immagine un po’ sbiadita di questo

Nella pagina accanto: Villa D’Este, Canova bar; - nella

pagina sopra e a sinistra: meeting e mostre organizzate dallo staff di Villa Erba; al centro: Concorso Eleganza delle auto d’epoca che si svolge sia a Villa d’Este che Villa Erba.

27


bellissimo centro congressuale, la cui prerogativa è di essere inserito in un contesto unico, il lago ed il parco. Obiettivo degli Azionisti è quello di rilanciare l’attività al fine di generare quell’indotto a favore del sistema economico locale che era una finalità essenziale dell’iniziativa che ha portato alla realizzazione di Villa Erba. E’ un piacere vederlo agire, sentirlo parlare. Si gioca a capirsi con un’occhiata divertita o ironica. La sua ironia io la colgo al volo, forse perché è l’arma spontanea dei francesi per questo, credo, non mi sfuggono quel balenare degli occhi, che preannunciano, o addirittura sostituiscono certe parole pensate a lanciare messaggi. Né mi sfugge ciò che gli si accende nello sguardo quando non è d’accordo con il suo interlocutore. Il suo eloquio è seducente, catturante, monopolizza l’attenzione, accende le idee. Resto ad ascoltarlo, seguire le parole ed ogni movimento del suo viso che accompagna tutto se stesso con la mimica del volto e delle mani, modulando la voce secondo il tono della conversazione: ora narrativa, ora ironica, ora tendente allo scanzonato, per poi levarsi, magari di colpo, dopo una pausa, come per ravvivare la curiosità di chi lo sta ascoltando. Jean-Marc Droulers ama commemorare, e volen-

Foto dall’ alto: Villa Erba in alcune manifestazioni realizzate nei padiglioni dei giardini

28


foto by Forster Martin

tieri racconta episodi, momenti del suo vissuto. Ama la città di Como, ne conosce bene i difetti ed ama anche quelli, conosce la gente e perciò la capisce. Ma lì e ovunque, lui si fa capire da tutti, e dà fiducia. Credo che veda ogni cosa esattamente cosi com’è, magari con qualche passione, ma senza pregiudizi. Le sue convinzioni sono radicate, i suoi punti di vista sono sempre frutto di elaborazioni culturali sincere, anche molto personali. “Il mio obiettivo, prosegue, è quello di suscitare dei nuovi eventi qui a Villa Erba nel campo espositivo, congressuale, in quello della convegnistica e dei gala. E’ necessario attrarre il business con proposte innovative ed uniche. Si deve migliorare e trasformare ciò che in passato è stato fatto, con canali nuovi: oggi è possibile comunicare meglio che in passato, creare dei nuovi eventi avvalendoci di quello che di peculiare offre questa struttura. Ci sono molte attività che hanno fatto la prosperità della Lombardia, è a loro che dobbiamo rivolgerci proponendo qualcosa che altre strutture non sono in grado di offrire formule diverse che consentono di ottenere un sicuro successo con noi piuttosto che con altri”. Villa Erba storica è nata dall’idea di un industriale farmaceutico, Carlo Erba: creare eventi o conve-

gni che ricolleghino l’origine di questa villa alle attuali industrie farmaceutiche per i loro incontri di lavoro potrebbe essere estremamente interessante, suggerisco. “L’industria farmaceutica, ribadisce subito Droulers, è infatti assai prospera e dinamica. Il nostro marketing si rivolge a questo come ad altri settori industriali per sottolineare come le nostre strutture sono il luogo ideale per riunirsi e scambiare le reciproche esperienze, per confrontare le reciproche posizioni: certamente un ambiente culturalmente ricco come il nostro non può che agevolare tali scambi. In questo ambizioso progetto di rilancio di Villa Erba so di poter contare sui miei collaboratori. Quando ero a Villa d’Este erano 330 dipendenti, e se includo quelli degli altri tre alberghi collegati

Foto in alto: Jean-Marc Droulers al coktail di apertura del Concorso Eleganza

29


erano 550, con i quali ho sempre cercato di avere un rapporto diretto; di loro conoscevo ogni cosa, ciò mi ha sempre consentito di sviluppare ed ottenere uno spirito di team e la massima collaborazione. Qui a Villa Erba siamo meno numerosi, il rapporto è istantaneo, e quindi è tutto più semplice. Il rapporto diretto e istantaneo è imperativo in un’azienda come questa, è l’unico modo per ottenere uno spirito di corpo per dare il meglio di sé quando ce n’è bisogno”. Parla e subito incanta, il verde dei suoi occhi, tutto ciò gli viene facile e spontaneo, senza ricorrere alle tartuferie, di cui non mi sembra assolutamente capace, con l’atteggiamento antidogmatico, che implica una comprensione tollerante della diversità degli altri riconoscendo la posi-

30


tività di tutta l’esistenza. Intreccia profondità e gioco con occhio attento e una mimica sensibile, mescola ragionamento e anima, in una libertà di spirito spinta in ogni fibra, una qualità che pochi possiedono. Soltanto una cosa lo infastidisce profondamente, la supponenza. Sono rimasta straordinariamente colpita dalla sua potenza e dalla sua cultura, non ho mai sentito pronunciare parole mediocri o banali, “la mia famiglia, conclude, mi ha insegnato il valore della creatività, dell’immaginazione, del bello, e da essa ho immagazzinato sensazioni, emozioni e potenzialità. Ogni uomo è dotato della grande energia vivente, la luce, che è parte stessa della densità del cosmo. Potrai viaggiare in istantaneo se muovi il meccanismo scatenante che lega l’energia pura alla forma materiale. Basta estrarre luce dalle cose, da qualunque cosa”. Questo è ciò che lui desidera poter realizzare a Villa Erba come è accaduto per Villa d’Este che è stata definita dalla rivista Forbes il miglior hotel del mondo!

Nelle foto a sinistra: esterno Villa Erba; sotto: Villa Erba, Jean-Marc Droulers a sinistra, dietro Karl Baumer e Norbert Seeger alla guida della Rolls Royce appartenuta a Sophia Loren; nella pagina: alcuni esempi di organizzazione di catering in occasione di matrimoni.

31


Villa Erba...alcune note storiche

by Martina Castoldi

tettoniche e decorative, ha costituito l’ispirazione nel 1972 per il film “Ludwig”, l’ultimo della serie della celebre “trilogia tedesca” del regista Luchino Visconti. Molti anni dopo nello stesso luogo sono stati girati films famosi, come “Ocean twelve” con George Clooney e “La partita” con John Turturro. Nel 1986 gli eredi dei Visconti hanno ceduto la dimora storica e i terreni circostanti a un consorzio pubblico. Da allora è stato avviato il progetto che ha portato alla creazione dell’esclusivo complesso espositivo congressuale composto da Villa Antica (adibita a eventi di gala e colazioni esclusive, sede degli uffici e del recente percorso museale) e da una struttura circolare da cui si dipartono tre ali, realizzata dall’architetto Mario Bellini, specializzato nella creazione di spazi fieristici. La struttura trasparente, realizzata in vetro, acciaio e cemento, ben si sposa con l’architettura della dimora storica e ruota attorno al padiglione centrale: un salone circolare e multifunzionale di circa 1480 m2

Villa Erba, a Cernobbio, inizialmente concepita dalla famiglia Peluso che già possedeva la confinante Villa d’Este, rappresenta oggi una delle più importanti ville di lago italiane. L’area che la doveva accogliere viene invece acquistata da Luigi Erba, fratello ed erede di Carlo Erba, uno dei maggiori industriali farmaceutici dell’epoca, che fa costruire una villa che doveva rappresentare la manifestazione della ricchezza e dell’importanza della famiglia. La realizzazione è affidata ai due architetti più in auge del momento : Angelo Savoldi e Giambattista Borsani. In quegli anni gli Erba ospitavano spesso artisti nella villa, dove si svolgeva una intensa vita culturale e mondana. La villa poi è ereditata dalla figlia Carla, andata sposa, a Cernobbio, al Duca Giuseppe Visconti di Modrone. In tempi più recenti è stata dimora estiva anche del noto regista Luchino Visconti, figlio, appunto, di Carla. L’edificio principale, a lago, con i suoi imponenti volumi e le sue monumentali linee archi-

32


caratterizzato da grandi vetrate, oscurabili all’occorrenza, che ne scandiscono l’intero perimetro, da cui è possibile godere di un’imperdibile vista sul lago. Con oltre 1200 posti a sedere e un allestimento a platea, lo spazio, per la sua versatilità, si presta a ospitare i più svariati eventi: da convegni a spettacoli teatrali e sfilate di moda, da esibizioni sportive a saggi, da balletti a cene di gala. Il giardino di Villa Erba è un unicum fra tutti i complessi che costellano le sponde lariane, perché è il solo a presentarsi pressoché interamente pianeggiante; un giardino di gusto inglese, impostato cioè sulle masse, sui volumi e sui cromatismi offerti da gruppi d’alberi di notevoli dimensioni. Tale modello progettuale dovette probabilmente caratterizzare questo luogo fin dalle origini e fu poi rispettato dai diversi proprietari. Il succedersi delle stagioni non fa che incrementare il fascino di tale impostazione botanica, così che il visitatore resta in ogni caso ammirato di fronte alle nude strutture arboree dei mesi invernali, ai differenti toni del verde primaverile e agli scuri e ombrosissimi fogliami dell’estate, che poi si tramutano in una sinfonia di rossi e gialli nell’autunno. Nel parco, troneggiano statue di soggetti mitologici, realizzate dallo scultore Mazzuchelli. L’area è suddivisa in pochi, ma vasti, spazi erbosi e alberati, separati fra loro da sinuosi viali che conducono al lago e alla villa, raccordandosi in modo piacevolissimo, secondo un consolidato schema di gusto ottocentesco.Uno scenario suggestivo, intimo e ricco di charme, dove viene organizzato ogni tipo di evento: feste private o aziendali, cene, presentazioni di prodotti, sfilate, fiere, congressi, matrimoni. Un grande pranzo di gala nel Padiglione Centrale del centro fieristico e poi una visita al museo dedicato a Luchino Visconti. Un concerto o uno spettacolo all’aperto o un cocktail nelle sale della villa. Una cena in terrazza a lume di candela o un party vivace, una gita sul lago partendo dalla darsena privata o un incontro raccolto nella sala della biblioteca. L’unicità e l’eleganza di Villa Erba si adattano a qualsiasi tipo di richiesta; uno staff altamente professionale è pronto ad allestire gli spazi in modo adeguato al tipo di occasione, una consulenza tecnica e creativa è in grado di moduNelle foto: Villa Erba, Jean-Marc Droulers.

33


lare atmosfere e iniziative per rendere ogni aspetto personalizzabile nel minimo dettaglio. Fra i servizi a disposizione degli ospiti: catering, addobbi floreali, musica, sicurezza, booking alberghiero, noleggio mezzi di trasporto, comunicazione e impianti tecnici. Il profondo legame con la carismatica figura di Luchino Visconti, ma anche gli affreschi e i decori delle sale, e l’armonia del paesaggio circostante, fanno di Villa Erba la location naturale per ogni genere di iniziativa culturale. In particolare l’anteprima di un film, ma anche di una pièce teatrale, la presentazione di una collana editoriale o l’organizzazione di mostre d’arte, di festival cinematografici e musicali. La facilità nel raggiungere la sede, il posteggio a pochi passi e la struttura innovativa e modulare del pa-

34


Villa Erba Largo Luchino Visconti, 4 22012 Cernobbio (CO)

diglione rendono Villa Erba un centro espositivo moderno, dove la pianta sviluppata interamente a piano terra e organizzata attorno al padiglione circolare rende gli stand immediatamente fruibili al visitatore. Gli spazi offrono una sensazione di benessere sia agli espositori che al pubblico: le finestre si aprono, l’aria è quella naturale e la struttura in acciaio e vetro offre una splendida vista sul parco e sul lago. Con la possibilità di creare giochi di luce e acqua attorno ai padiglioni, particolarmente suggestivi nelle ore serali. Ogni evento, inoltre, può essere animato da molteplici attività nei dintorni della Villa. Il territorio circostante è ricco di attrattive, dallo sport, ai tour d’arte e cultura, agli itinerari naturali, fino allo shopping.

Telefono: +39 031 3491 www.villaerba.it

I prossimi appuntamenti: 8/9/10 maggio 2012 PROPOSTE - anteprima mondiale del tessuto d'arredamento e del tendaggio www.propostefair.it 29/30 ottobre 2012 COMOCREA - Textile design show www.comocrea.com Nelle foto a sinistra: i padiglioni e una balconata dei piani superiori; nella pagina: un disimpegno per accedere ai giardini e uno dei saloni principali della Villa.

35


La murrina

Magiche trasparenze

36

by AndrĂŠe Pucci


Patrimonio culturale da difendere e conservare, il vetro di Murano vanta un’eccezionale tradizione millenaria, per questo motivo chi compra queste opere non acquista solo un lampadario ma un vero e proprio pezzo di storia.

M

urano e l’affascinante lavorazione del vetro. Ancor oggi, al visitatore che si reca a Murano, si ripresentano gli stessi scenari che nei secoli hanno ispirato scrittori e leggende. Infatti la struttura delle fornaci è rimasta inalterata nel tempo, e la tecnologia è presente solo in piccoli dettagli, tutto ciò è dovuto all’attaccamento che i maestri hanno sempre dimostrato verso le tradizioni che, come un orologio, hanno sempre scandito il tempo negli oltre mille anni di storia del vetro a Venezia. Vengono usate le stesse canne e gli stessi strumenti che vengono forgiati sapientemente nelle officine fabbrili sorte nell’isola che, insieme ad altre piccole attività, ne hanno fatto uno dei centri dell’imprenditoria veneziana. E’ possibile osservare i maestri vetrai che creano opere d’arte con il loro soffio e l’abilità delle mani, veder nascere oggetti dalla bellezza indescrivibile lì dove prima non c’era nulla, la plastica solidità della scultura e la trasparente fragilità del vetro. L’effetto chiaroscurale del modellato è assolutamente originale, la plasticità delle forme scultoree, la precisione delle figure cesellate o sbalzate alle quali si aggiunge la trasparenza e le movenze che

37


solo il vetro sa dare. È così che in questi oggetti il gioco dei contrasti si trasforma magicamente in un gioco di rimandi. L’anima creativa e sognatrice dei maestri vetrai si nutre della fluidità del vetro, che riescono a riportare empiricamente ad uno stato informe della materia dove tutto è possibile... Questa microsocietà, che da sempre rappresenta una solida realtà artigianale nell’arte della fusione e soffiatura del vetro, è per tutti una fonte di immaginazione, uno sfogo al profondo bisogno di fantasia che solo in quei luoghi silenziosi ed evocanti trova la sua naturale espressione. Sembra di entrare in un paese incantato, fatto di oggetti favolosi, dove la bellezza del vetro, i giochi di trasparenze, la maestria dei tagli e delle incisioni si propongono agli abbinamenti e con l’armonia dei cromatismi, i giochi di luce, fatti con ramages e ricami, la luce che varia su vetri evanescenti, trasparenze, impalpabili emozioni, gioielli finissimi, un sottofondo scadenzato dal rumore delle mole, dal tintinnio del vetro, dalle ruote che girano incessantemente, e poi il silenzio della fornace con gli attimi di magia che danno vita alle forme, con 38


figure di giovani e vecchi artigiani che toccano questi capolavori delicatissimi con mani che sembrano accarezzare le corde di un violino per un concerto di archi, per creare nell’insieme un opera d’arte. Patrimonio culturale da difendere e conservare, il vetro di Murano vanta un’eccezionale tradizione millenaria, per questo motivo chi compra queste opere non acquista solo un lampadario ma un vero e proprio pezzo di storia. L’illuminazione è certamente uno degli aspetti di maggiore importanza ed è determinante per rendere più accogliente la casa, per creare un particolare tipo di ambiente o per valorizzare un elemento di arredo. Il trend in fatto d’illuminazione propone, negli ultimi tempi, lampade, lampadari, plafoniere e sospensioni, svincolate da particolari tipi di arredamento e adatte a qualsiasi ambiente interno, dove la cura del dettaglio, forme di tendenza e accostamenti di materiali come legno, metallo e vetro si concentrano per dare vita a giochi di luce, in grado di creare atmosfere dinamiche e stimolanti, decorative ma anche funzionali. È questo il caso delle opere di lighting design del vetro artistico di Murano, lampadari senza tempo, componenti e complementi fondamentali di un arredamento di classe, opere d’arte completamente realizzate a mano secondo le più antiche tecniche del vetro soffiato in cui la tradizione si unisce all’evoluzione della tecnica per regalare abbinamenti inediti e particolari sfruttando soprattutto le trasparenze e i colori: la forza del rosso, la luminosità dell’arancione, la magia del turchese, l’eleganza e la raffinatezza del nero si fondono e si ar39


monizzano perfettamente in un equilibrio ideale tra passato, presente e futuro: questa è La Murrina. Questa nuova e ambiziosa ricerca si è concretizzata attraverso prestigiose collaborazioni con importanti designer e progettisti che hanno contribuito ad arricchire le collezioni di La Murrina con prodotti di alto design, riuscendo a mantenere intatto lo spirito di un marchio esclusivo. “Negli ultimi anni abbiamo privilegiato lo studio di prodotti innovativi dalla grande versatilità, spiega Lorenza Radrizzani, marketing manager di La Murrina, abbiamo dedicato particolare attenzione alla realizzazione di lampade componibili che nascono da un elemento per poi combinarsi con colori, forme, materiali e dimensioni sempre differenti. La componibilità di una lampada ci premette di creare pezzi unici, peculiari della nostra produzione, adatti anche ad ambientazioni che richiedono dimensioni importanti e scenografie complesse”. Tutti i prodotti si adattano perfettamente alle esigenze del contract, comparto particolarmente stimolante per l’azienda. “Oltre a importanti forniture internazionali nell’area della ristorazione e dell’ospitality, continua Lorenza Radrizzani, l’azienda ha sviluppato interessanti progetti per il settore nautico privato e, successivamente, per note compagnie di navigazione come Costa Crociere, prima

Nelle foto: Esempi di lavorazione del vetro, in basso, l’isola di Murano e nella pagina accanto una produzione di La Murrina.

40


per la motonave Costa Luminosa e recentemente per Costa Deliziosa”. Per quest’ultima elegante nave, La Murrina ha realizzato oltre mille pezzi speciali appositamente studiati per arredare gran parte degli spazi collettivi e alcune suite”. L’azienda, che pur ormai con una dimensione industriale importante resta un simbolo dell’antica arte veneziana, accoglie le novità del settore illuminotecnico e in particolare le nuove sorgenti Led. Una scelta non solo dettata dalla forte attualità di questa fonte luminosa bensì anche da ragioni legate al risparmio energetico, i Led con la flessibilità di utilizzo di tale tecnologia sembrano essere oggi la risposta più efficiente e sostenibile in tal senso. Giocato sull’equilibrio di spessori sottili e magiche trasparenze che solo il vetro riesce a trasmettere, la divisione contract di La Murrina è specializzata nello studio e realizzazione di apparecchi d’illu-

41


Nella foto: Diverse lavorazioni del vetro dei Maestri vetrai, nella pagina e accanto alcune produzioni La Murrina di punti luce.

vorazione, un mondo fatto di artigianalità e poesia dove le trasparenze creano oggetti eterei fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni e importanti designers, progettisti italiani e stranieri propongono la loro interpretazione di questa materia capace di emozionare e stimolare creatività, ma allo stesso tempo funzionale alle diverse esigenze illuminotecniche di spazi abitativi e non. Una selezione di lampade e sculture luminose dedicate all’abitare contemporaneo, dove predominano linee sobrie e pulite; varie soluzioni di illuminazione per interni, il cui ruolo è anche quello di decorare attraverso gli effetti di trasparenze e colori. La maggior parte dei prodotti della divisione disegno ha quindi uno spiccato riferimento al gioco, inteso come stimolo per la nostra mente, come ritorno ad una dimensione ludica, e invito a vivere gli oggetti che ci circondano con un pizzico di allegria. Il tutto nel rispetto della loro funzione di il-

minazione ed accessori d’arredo, quali specchi o pareti divisorie realizzate con composizioni di formelle in vetro, destinati ad ambienti particolari che richiedono una progettazione ad hoc, sia per la loro architettura interna sia per lo stile che li caratterizza. Al top dell’eccellenza del regno fabiesco della la42


luminare i nostri ambienti, diventandone indiscussi protagonisti, attraverso la lavorazione manuale di un materiale versatile come il vetro che come per magia si accende con la luce ed esprime un mondo di colori e riflessi che inducono ad una attitudine positiva verso il mondo che ci circonda. Fin dai tempi antichi l’uomo ha sempre prestato al vetro un’attenzione quasi mistica, attribuendo alle trasparenze di questo materiale qualcosa di magico e soprannaturale. Il vetro di Murano è uno dei più preziosi vetri che vengono realizzati, ancor oggi tale produzione è ai vertici mondiali per qualità e rinnovamento di forme. Lo si realizza, secondo tradizioni antiche di secoli, sulla famosa isola di Murano, vicino Venezia. La scelta di questa isola per realizzare i vetri non è stata affatto casuale. I primi forni sono stati installati nel 1291, sia perché Murano era fuori dal centro cittadino, quindi eventuali incendi non avrebbero arrecato grandi danni (i forni all’epoca erano realizzati in legno), sia perché si trovava di tramontana rispetto a Venezia, quindi i fumi della produzione non avrebbero raggiunto la città principale.

La lavorazione del vetro, a livello artigianale, non è affatto cambiata col passare dei secoli, non sono state inventate tecniche più avanzate della canna da soffio, il risultato dipende soprattutto dalla maestria e dal gusto artistico dell’artigiano vetraio. Il vetro, una materia naturale e affascinante, ricca di riflessi e colori, plasmabile e duttile, tanto da assumere, nei secoli, le forme più poliedriche per accompagnare gesti e luoghi del quotidiano. È da un bagliore incandescente che la magia ha avuto inizio. Temperature infernali per creare oggetti fragili dalle misteriose trasparenze, un semplice soffio umano, che appare divino e dà senso alla materia indefinita, libera e senza regole prende forma, colore, vita, le carezze di pesanti utensili re43


sto. Nella leggenda quel dono, forse ricevuto direttamente dagli dei, altro non era che la magica e surreale conclusione di una notte di condivisione fraterna.

galano sensualità, curve, smerigliature, ancora trasparenze. L’acqua fissa nel tempo la creatura. Il vetro con la sua purezza affascina da millenni l’uomo che, da sempre dedito alla ricerca attenta e mistica, cerca di scrutare il proprio futuro dentro una sfera, vuole catturare i magici prismi di luce che esprimono la propria essenza attraversando quella sostanza. È arte e bellezza ciò che nasce dalla manualità di artisti e maestri che, gelosi, conservano il loro segreto sussurrato come un soffio nelle piccole e suggestive botteghe. La sabbia, il fuoco, l’acqua e il vento della notte, dosate magistralmente dal caso, hanno creato qualcosa che gli occhi umani non avevano mai vi-

La murrina spa www.lamurrina.com lamurrina@lamurrina.com

Un ringraziamento alla vetreria La murrina SpA per aver messo a disposizione in questo servizio il proprio materiale fotografico.

44


Date valore ai Vostri ambienti - Uffici - Alberghi - Ristoranti - Locali pubblici - matrimoni - eventi fieristici - inaugurazioni - mostre - manifestazioni ... e molto altro ancora

Noloverde snc di Padovani Andrea & C Via Per Meina 8 - 28010 Nebbiuno (NO) Tel. 0322 58383 - Cell. 345 711 49 23 www.noloverde.eu info@noloverde.eu

Vi offriamo un servizio di noleggio e manutenzione costante, a prezzi moderati e stupende piante sempre in perfetta forma.


Nel cuore della Val Camonica

by Andrée Pucci

L’ incantevole oasi di Cedegolo

46


Il paesaggio, i vecchi borghi, le case, i laghi, i fiumi, le stesse forme dei campi appaiono ad un osservatore attento come documenti e testimonianze di una storia che deve essere in gran parte ancora scritta. Nella maggior parte dei casi è possibile scorgere nell’ambiente molti aspetti che testimoniano il passato, che ne individuano le caratteristiche specifiche, e la regione è ricca di occasioni di svago, tra incantevoli paesaggi e splendide panoramiche. Essa offre, con la sua immensa varietà d’itinerari, la possibilità di raggiungere oasi di pace dove trascorrere momenti rilassanti lontano dalla frenesia della civiltà moderna. edegolo propone un ventaglio ampio e articolato di motivi per un soggiorno. Molta parte delle fortune turistiche derivano dalla sua collocazione, favorita dal territorio e dai pregi del paesaggio equamente suddiviso tra montagna, collina, lago, che garantiscono condizioni di soggiorno ottimali in tutte le stagioni dell’anno, secondo una vasta possibilità di scelta ,dalla pratica del mountain bike alle escursioni su montagne che sfiorano i 3000 metri, con piccoli spostamenti anche con il trenino della Valle Camonica che parte da Brescia e arriva a Edolo permettono di diversificare il proprio soggiorno. E’ collocato al centro della Val Camonica e l’intera regione che gravita attorno è protesa verso un turismo intelligente, perché molto vario e sostenuto da offerte culturali che per vocazione si inseriscono nel carattere di questa terra, dai molti musei alla costante offerta di spettacoli e di concerti, dagli edifici dei centri storici all’edilizia rurale nelle campagne. Cedegolo conta circa 1.248 residenti, attraversato dalla strada statale 42 del Tonale e della Mendola confina a est con Cevo, a nord Cevo e Berzo Demo, ad ovest Sellero, ed a sud con Capo di Ponte, Cimbergo e Paspardo. Il paese di Cedegolo sorge in una stretta gola formata dall'escavazione dell'Oglio, sul suo versante orientale. È attraversato da due torrenti, la Val Gravagna, più a nord, e la Poia più a sud, il cui ponte al centro del paese fu ultimato nel 1592. Il paesaggio, i vecchi borghi, le case, i laghi, i fiumi, le stesse forme

C

Nella foto: Valle Camonica - Capo di Ponte sulla collina di Naquane Parco Nazionale Incisioni Rupestri.

47


Nella foto a sinistra: Una casa di Cedegolo; a destra dall’alto: Adamello sky vista sul ghiacciaio Presena a 2900mt. è uno dei ghiacciai dove è possibile praticate lo sci estivo; fiume Oglio a Capo di Ponte; Tiro all’arco a Lago Moro; in centro: Parco Naturale Adamello Brenta.

dei campi appaiono ad un osservatore attento come documenti e testimonianze di una storia che deve essere in gran parte ancora scritta. Nella maggior parte dei casi è possibile scorgere nell’ambiente molti aspetti che testimoniano il passato, che ne individuano le caratteristiche specifiche, e la regione è ricca di occasioni di svago, tra incantevoli paesaggi e splendide panoramiche. Essa offre, con la sua immensa varietà d’itinerari, la possibilità di raggiungere oasi di pace dove trascorrere momenti rilassanti lontano dalla frenesia della civiltà moderna. Il soggiorno in questa regione è piacevole in qualsiasi stagione: in primavera, quando la forza della natura esplode nei boschi e nei prati; d’estate, quando si cerca refrigerio sotto le pergole delle case o in riva al torrente, il Poia che confluisce a Cedegolo nel fiume Oglio, il quinto fiume italiano per la sua lunghezza; d’autunno, quando il paesaggio si tinge dei colori più caldi; e, non da ultimo, in inverno. L’emozione di panorami unici è particolarmente intensa se si raggiungono alcuni luoghi di osservazione disseminati nel territorio, veri e propri palchi d’onore

48


da cui ammirare, soprattutto nelle giornate di sereno, lo spettacolo della natura e dell’uomo. Nell’Alta Val Camonica abbiamo il parco dell’Adamello che si estende per 510 chilometri quadrati. Il Gruppo dell'Adamello, con il ghiacciaio più vasto d'Italia, presenta una conformazione a raggiera, per cui dai ghiacciai centrali si dipartono cime, creste, monti che dominano il complesso di numerose valli diramate per tutto il Parco, in modo da dividere le varie catene. Dal Tonale, verso sud, i comuni territorialmente interessati al Parco sono Ponte di Legno, Temù, Vione, Vezza d'Oglio, Incudine, Edolo, Sonico, Ma-

49


Nella foto centrale: Cascate di Nardis; sotto a sinistra: Val Rendena gruppo Adamello Presanella, sul ponte Zucal; nella pagina accanto: uno dei numerosi laghi dell’Adamello Brenta; Fiume Oglio.

lonno, Berzo Demo, Cedegolo, Cevo, Saviore dell'Adamello, Paspardo, Cimbergo, Ceto, Braone, Niardo, Breno e Prestine. Diventa quasi d’obbligo un piccolo accenno alla Val Genova, una valle alpina situata nel settore occidentale del Parco Naturale Adamello Brenta, che con il suo profondo solco vallivo è famosa per le sue numerose cascate, fra le quali spiccano le Cascate Nardis, richiamo per numerosi turisti. La più famosa è la Cascata di Nardis, tra le più alte, formate dal torrente Nardis che discende dalla Presanella sul versante settentrionale della valle. L'acqua è un elemento di spicco nel paesaggio della Val di Genova, che è chiamata anche Valle delle Cascate. Essendo un valle d'origine glaciale, presenta sul fondo i tipici scalini glaciali di fondovalle ed ai lati spettacolari salti che formano bellissime cascate che alimentano il torrente Sarca che a sua volta alimenta il Lago di Garda. A causa della strada molto stretta in particolari periodi dell'anno e nei mesi estivi l'accesso alla valle è regolamentato e a pagamento.

50


Il gruppo montuoso dell'Adamello si eleva sulle Alpi Retiche a cavallo del Trentino e della Lombardia. La cima più elevata è l'Adamello con 3.554 metri di quota: sporge dal margine di bacino tutto coperto di ghiaccio, chiamato Pian di Neve, e cinto da una serie di cime anch'esse di notevole altezza. La massa principale dell'Adamello è una roccia granitoide chiamata tonalite (il nome deriva dal passo del Tonale) che viene largamente impiegata per la pavimentazione di strade ed anche in edilizia. Il grandioso altopiano del Pian di Neve, con le Vedrette della Lobbia e del Mandrone, forma il più grande si-

stema glaciale italiano. Queste montagne sono state teatro di aspri scontri tra italiani ed austriaci nel corso della prima guerra mondiale. La rete idrografica del gruppo dell'Adamello è vastissima. I ghiacciai formano un enorme serbatoio da cui l'acqua scende in lingue e cascate poderose, formando una lunga serie di laghi di corsi d'acqua dei quali fra i più importanti si segnalano: il Sarca, il Chiese e l'Oglio (lungo la Valle Camonica). In essi si immette una lunga serie di torrenti e torrentelli con frequenti cascate. Nel fondovalle, fino ai mille metri d'altezza, ci sono boschi di castagno da frutto a cui si 51

alternano prati e fustaie resinose e boschetti misti di faggio, ontano, acero, nocciolo, frassino, pioppo tremulo, salice. In certe zone particolarmente adatte si notano querce, roveri e cerri. La fauna comprende caprioli, cervi, camosci, stambecchi, marmotte, lepri, volpi e altri piccoli mammiferi. In seguito alla reintroduzione dell’orso bruno nel vicino Parco Adamello-Brenta, sono sempre più frequenti gli avvistamenti del plantigrado. Nel Parco nidificano alcune coppie di aquila reale e il raro gallo cedrone. In Val Camonica, segnata già da una millenaria tradizione culturale risulta insediato un popolo


A sinistra: Parco Regionale Adamello; Cascate della Valle Camonica; pagina accanto dall’alto: strada per il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte, due incisioni rupestri preistoriche.

di origine oscura, risalente fin al Neolitico, i Camuni, un popolo dell'Italia antica stanziatosi qui nell'Età del ferro (I millennio a.C.). Fra i massimi produttori di arte rupestre in Europa, il loro nome è legato alle celebri incisioni rupestri della Val Camonica, che costituiscono la principale testimonianza culturale di questo popolo. Nel Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte, a dieci minuti da Cedegolo, all’interno di una vasta area, sono conservate le raffigurazioni del repertorio d’arte rupestre, riconosciuto dall’Unesco nel 1979 patrimonio mondiale dell’umanità. Questo Parco è il primo parco istituito in Valcamonica nel 1955. Si estende per oltre 14 ettari sul versante idrografico sinistro del fiume Oglio, tra i 400 e i 600 metri slm, e comprende uno dei più importanti complessi di rocce incise. Sopra il Parco, in direzione Est, torreggia la piramide del Pizzo Badile Camuno interessata, nei periodi degli equinozi di Primavera e d'Autunno, da fenomeni naturali di rifrazione della luce. Sotto forma di grandi ombre, note come "Spiriti della Montagna", essi affascinano anche oggi per la loro suggestione. Non meraviglia che probabilmente la mentalità preistorica li collegasse al divino. La presenza della massima concentrazione dei segni nell'area adagiata ai piedi della montagna antiche credenze hanno fatto supporre che le manifestazioni istoriative fossero in qualche modo ad

52


essa collegate, come tributo alla sua sacralità. I cinquecento metri di altitudine conferiscono al luogo un quieto aspetto collinare, nonostante esso sia attorniato da vette prossime ai duemilacinquecento (Pizzo Badile Camuno e Concarena). Sulla collina di Naquane i sentieri serpeggiano in dolce saliscendi nel bosco ombroso. Vi risiede, curata e ben tenuta, una popolazione di betulle, frassini, castagni, abeti e larici, sotto i cui ombrelli si adagiano le rocce incise. Molte delle rocce ospitate dal Parco hanno dimensioni ragguardevoli e presentano uno straordinario connubio di bellezza naturale e di contenuto archeologico. Appartengono ad una formazione geologica di Arenarie Permiane, formatesi nell'utimo periodo dell'Era paleozoica, il Permiano (280-225 milioni di anni fa). Grandi masse di detriti venivano allora trasportate dai potenti corsi d'acqua dell'epoca, che progressivamente li accumulavano in bacini d'acqua continentali, nei quali l'azione combinata del tempo, dei fenomeni chimici e di quelli meccanici, le ha trasformate in roccia. Le incisioni rupestri della Valcamonica, ricche di oltre 300.000 figure scolpite sulle pareti rocciose, sono considerate come l’esempio di arte rupestre più importante d’Europa. Nella zona di Capo di Ponte c’è la più alta concentrazione di rocce istoriate della Valle ed è per questo che dopo gli studi degli anni ’20 e ’30, la Soprintendenza archeologica della Lombardia ha istituito

nel 1958 il Parco Nazionale di Naquane. Le rocce istoriate testimoniano la vita degli antichi Camuni che abitarono queste zone fin da 8000 anni prima di Cristo, quindi nel Paleolitico fino ad epoche più recenti quali la dominazione romana. Il periodo più antico, quello che arriva fino al 6000 a.C., è caratterizzato da figure di animali, in particolare cervi, incise in maniera molto semplice con strumenti rudimentali di roccia silicea. Fra la casa del Parco e il Prato dei Massi sorge un piccolo edificio, l'Antiquarium, del quale è accessibile solo la stanza del piano terreno. Vi sono ospitati il Terzo e Quarto Masso, provenienti dal celebre sito dei Massi di Cemmo, frazione di Capo Di Ponte. Esemplari eccellenti del periodo calcolitico, vi compaiono composizioni e sovrapposizioni di figure di danzatori solari, di armi, di animali. Infine, una ricostruzione molto suggestiva propone ai visitatori l'azione incisoria effettuata da un sacerdote-artista. 53


Nella foto a sinistra: sulla collina di Naquane l’ Antiquarium; sotto: Minerva conservata al Museo archeologico nazionale Civitas Camunnorum; vista aerea del Museo archeologico nazionale Civitas Camunnorum.

archeologici di età romana, pure assai significativi per comprendere la portata del processo di romanizzazione nell’Italia settentrionale e per descrivere una strutturazione del territorio che si presenta ancora come utile base di lettura per la realtà di oggi. Due di questi siti, rispettivamente a Breno e a Cividate Camuno, che sono a breve distanza da Cedegolo, sono vere capitali culturali della Valle, sono i poli maggiori di un itinerario che trova la sua naturale cerniera nel Museo Archeologico Nazionale Civitas Camunnorum. Nel 2007, a Breno (BS), in Valle Camonica, è stato inaugurato il Parco Archeologico del Santuario di Minerva, i resti dell’importante tempio di età imperiale dedicato alla dea Minerva e al culto delle acque, sorto su un più antico luogo di culto scelto nell’età del Ferro dalle popolazioni indigene della Valle. Il complesso, restaurato e valorizzato dalla copertura stabile e da apparati museologici, è inserito in un paesaggio di grande bellezza, sulle sponde del fiume Oglio: esso illustra in maniera immediata e suggestiva la forza del processo attraverso il quale la cultura romana si è imposta nel territorio, assorbendo in forme nuove, più monumentali, le tradizioni delle genti camune. Visitando il parco del Teatro e Anfiteatro ed il Museo Archeologico Nazionale della Valcamo-

Il patrimonio archeologico della Valle Camonica è in grado di raccontare la storia delle popolazioni che l’hanno abitata nel tempo con straordinaria ampiezza di temi e di testimonianze archeologiche. Nota da sempre come maggior comprensorio europeo di arte rupestre, inserito nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco, la Valle non è ugualmente conosciuta - né tanto meno inserita nei circuiti turistici nazionali e internazionali - per i siti

54


nica si ripercorre la storia della conquista della Valle. Un altro importante appuntamento è a Cedegolo dove nel 2008 è stato inaugurato il Museo dell'Energia Idroelettrica di Valcamonica uno dei principali siti di archeologia industriale della provincia di Brescia, inserito nel sistema museale "MusIL", che si divide rispettivamente in quattro sedi: Brescia, Rodengo Saiano, San Bartolomeo e Cedegolo. Gli spazi espositivi della struttura si estendono per 2600 metri quadri, e si presentano ricchi di reperti industriali ormai in disuso. Il museo è stato progettato e pensato come un museo interattivo che coinvolge il visitatore immergendolo virtualmente nel processo che dall’acqua crea energia elettrica. Nella sala delle sfere si può seguire il circolo della goccia d’acqua che cadendo dal cielo raggiunge la terra, si raccoglie nei laghi e scorre nei fiumi per

poi tornare ancora al cielo, e si può apprendere come durante il suo percorso l’acqua viene incanalata in dighe e trasformata in elettricità. I locali sono stati studiati per interagire con il visitatore in modo multimediale, tramite luci e suoni. Nel nostro itinerario nella Valle Camonica non può essere tralasciata una capatina per apprezzare gli affreschi del Romanino alla chiesa di Santa Maria della Neve, ai margini di Pisogne

20 maggio e 26 maggio Santa Crus 2012 A Cerveno, un paesino adiacente a Cedegolo, l’edizione Santa Crus 2012 ha luogo nel pomeriggio di domenica 20 maggio e verrà replicata il sabato successivo 26 maggio in edizione notturna-serale su un percorso all’interno del centro storico. La Santa Crus in Valle Camonica è una straordinaria manifestazione a cadenza decennale dalle significative valenze popolari, folcloriche, artistiche, religiose, storiche e sociali di origini assai antiche. L’evento si configura in una particolare celebrazione a sfondo religioso devozionale che rappresenta la salita di Gesù al Calvario, dal momento della condanna alla sua crocifissione. Ad essa partecipano in costume più di centotrenta figuranti, scelti fra gli abitanti del luogo, che sostenuti dalla popolazione (circa 670 abitanti) con-

tribuiscono al confezionamento dei costumi, alla decorazione dell’abitato con fiori di carta e rami di abete trasformando il borgo in uno spazio scenico di suggestiva bellezza. Offre l’occasione di visitare il paese e di aprire i luoghi storici e religiosi (il Santuario della Via Crucis, la Casa Museo, il Mulino seicentesco, il Caseificio turnario) ai visitatori, considerando che questo borgo diventa, in quei giorni, museo all’aperto ricco di immagini, di suggestioni e di iniziative culturali.

55

Nelle foto in alto: Cedegolo, Museo dell'Energia Idroelettrica

sotto lo spuntone di roccia reciso dalla strada che porta alla frazione di Fraine, edificata nella seconda metà del XV sec. . L’interesse artistico della chiesa si concentra sul ciclo di affreschi che raffigurano la Passione di Cristo, considerati uno dei punti più alti della poetica del Romanino. Le scene affrescate si presentano allo spettatore come un complesso di imponente teatralità, con le volte popolate da michelangiolesche figure di sibille e profeti e con le scene sulle pareti che si dispiegano a formare una sorta di rappresentazione popolare della Passione che si svolge nella Settimana Santa e che coinvolge l’ intero paese. Gi-


rolamo Romani, detto il Romanino, trae raffinati strumenti dalla sua formazione avvenuta in ambiente veneziano, a contatto con Giorgione, Giovanni Bellini e il giovane Tiziano. La sua caratteristica dialettale, il suo rappresentare la gente più umile con il gusto comico-grottesco di ricercarne i difetti e le brutture, si esprimono in modo particolare qui, lontano dalle attenzioni di una cultura che, cercando di fissare delle regole estetiche, si avviava già al manierismo. Il pittore era nel pieno della propria maturità quando nel 1532-34 affrescò a Pisogne, nella Chiesa di Santa Maria della Neve. La chiesa, ha una navata che risale al sec.XV. Il portale è, come altri della vicina Valle Camonica, in pietra arenaria rossa, scolpita a motivi ornamentali; nella lunetta un’antica statua della Madonna con Bambino. Gli affreschi del portico esterno laterale sono attribuiti a Giovanni da Marone (sec.XV). Per concludere non si può non ricordare Boario Terme che si trova a poco più di una ventina di chilometri da Cedegolo, una passeggiata utilizzando il treno della Valle Camonica, di cui si può approfittare per concedersi una meritata pausa per rigenerare spirito e corpo. Le terme offrono risposte ideali a chi voglia migliorare la propria salute in modo naturale. Nell’oasi incantevole del Parco Termale spettacoli all’aperto, feste e shopping. Mentre per chi desidera una vacanza dinamica la zona di Cedegolo offre la possibilità di praticare numerosi sport, tennis, golf, equitazione, nuoto, pesca sul fiume Oglio e i suoi innumerevoli torrenti, montain bike, sci, alpinismo e molto altro. La varietà del paesaggio, il clima mite, la ricchezza di acque e la cornice delle montagne fanno del luogo la regione ideale per le vacanze. Cedegolo è da scoprire e da conoscere. Colui che lo conosce a fondo, lo ama, e colui che saprà mostrare amore per questa terra, scoprirà una grande ricchezza.

Nelle foto: Affresco del Girolamo Romani, detto il Romanino alla chiesa di Santa Maria della Neve, Pisogne; Terme di Boario.

56


B&B Blisie è una residenza situata a Cedegolo, grazioso paesino vicino a Ponte di Legno, posto ai piedi della bellissima Val Saviore dell’Adamello, in Val Camonica, ideale per vacanze brevi grazie al nostro Bed&Breakfast, dove troverete un’accoglienza familiare, oppure affittando uno dei nostri appartamenti con tutte le comodità per vacanze lunghe, Durante il vostro soggiorno nel nostro grazioso B&B Blisie sarete accolti in una atmosfera rilassante, a contatto con la nostra storia respirerete atmosfere immerse nella luce della tradizione. Una vacanza per scoprire, in ogni stagione, il nostro territorio diverso e per molti aspetti ancora segreto.

Per informazioni: Bed and Breakfast Blisie - Cedegolo 25051 via mercato 4 - cell. 392308338 elisibi@gmail.com - info@bb-blisie.com www.bb-blisie.com 57


Girl, fa tappa a San Siro. Giovedì 14 giugno - Stadio Meazza, Milano. Via dei Piccolomini, 5 Wrestlemania - Revenge tour - 17 aprile 2012 - Mediolanum forum – Assago La WrestleMania è attualmente l’evento più importante della WWE, tanto da essere soprannominato “The Showcase of the Immortals“: la WrestleManiaè infatti, nel mondo del wrestling, l’evento più importante in assoluto e rappresenta per un wrestler in punto più alto della sua carriera.

Tutto di più... CONCERTI: Notorius Serata: Live music, revival e commerciale. Tutti i venerdì @ Alcatraz Milano. via Valtellina, 21 tel. 02.69016352 Milano Rock Serata: Tutte le sfumature del rock, all’Alcatraz Tutti i sabati @ Alcatraz via Valtellina, 21 tel. 02.69016352

Wrestl concerto alla Scala organizzato dall’Associazione Lega contro i tumori Milano 23 aprile ore 20.00 - Concerto jazz come tributo al pioniere della musica soul Ray Charles. L'evento sostiene il Servizio Assistenza Adulti, che ha tra le attività principali l'assistenza sociale ed economica e l'accompagnamento alle terapie oncologiche dei malati, e il Servizio Assistenza Bambini, a supporto del reparto pediatrico dell'Istituto Nazionale dei Tumori, che accompagna il bambino e la sua famiglia durante l'esperienza traumatica della malattia.

Perturbazione Concerto: Il gruppo torinese in concerto al Magnolia propone i brani dell’album “In circolo”. Mercoledì 11 aprile @ Circolo Magnolia, Segrate. Via Circonvallazione Idroscalo, 41. tel.02.7561046 Gianluca Grignani Concerto: Natura umana tour 2012, all’Alcatraz. Giovedì 19 aprile @ Alcatraz via Valtellina 21 tel. 02.69016352

EVENTI VARI Triennale di Milano -Viale Alemagna, 6. Milano Tel 02.724341 : www.triennale.it

Subsonica Concerto: La band torinese dell’alternative rock italiano porta sul palco del Forum, il tour “Istantanee”. Lunedì 23 aprile 2012 @ Mediolanum Forum, Assago. Via Giuseppe di Vittorio, 6 tel. 02.488571

Il gioiello sostenibile di Riccardo Dalisi” dal 28 febbraio al 9 aprile 2012 Solo di recente il mondo orafo ha preso consapevolezza della necessità di una riflessione sulla sostenibilità, tema centrale del pensiero contemporaneo e dello sviluppo futuro. Da qui l’omaggio ai gioielli di Riccardo Dalisi, il poeta-designer che ha teorizzato la decrescita istituendo il Compasso di Latta e che per primo ha sollevato nel gioiello la necessità di una maggiore responsabilità verso le risorse dell’ambiente e la valorizzazione del capitale territoriale

Tiziano Ferro Concerto: Il cantautore torna sulle scene con “ L’amore è una cosa semplice”. Dal 02 al 05 maggio @ Mediolanum Forum, Assago. Via Giuseppe di Vittorio, 6 tel. 02.488571 Lmfao Concerto: Redfoo e Sky Blu fanno ballare il Forum di Assago. Lunedì 7 maggio @ Mediolanum Forum, Assago. Via Giuseppe di Vittorio, 6 tel. 02.488571

Open tecnologia, innovazione ed esplorazione del territorio - dal 15 febbraio al 31 maggio 2012 Milano è Open, 3 mesi e mezzo di programmazione, incontri, scoperte, che promuovono il fare rete a Milano. 60 eventi in programma, con personalità emergenti e rappresentative, per indagare le aree che più ci interessano – cibo, design, arte, musica, sport, famiglia - alla scoperta di un nuovo modo di vivere il territorio.

Negramaro Concerto: Mercoledì 16 maggio - Mediolanum Forum, Assago. Via Giuseppe di Vittorio, 6 tel. 02.488571 Bruce Springsteen Concerto: Il boss torna a Milano per un concerto allo Stadio di San Siro. Giovedì 7 giungo - Stadio Meazza, Milano. Via dei Piccolomini, 5 Madonna Concerto: Il tour mondiale della Material

Padiglione italiano del Shangai italian center - tradizione e innovazione l’Italia in Cina dal 28 aprile 2012 al 31 gennaio 2012 58


Il Governo Italiano ha donato il Padiglione Italiano, al Governo della Repubblica Popolare Cinese con la garanzia che il padiglione stesso rimanesse nella sua attuale collocazione e fungesse da centro di scambio culturale e affari tra i due paesi. La mostra è suddivisa in 7 sezioni. De pas, D’urbino e Lomazzi Aprile/Maggio 2012 Un omaggio al gruppo storico DDL attraverso una selezione di pezzi iconici che ne evidenzia l’importante apporto nella storia del design italiano. La trilogia dei moderni dal 4 maggio al 27 maggio 2012 Il lavoro di Gérard Rancinan e Caroline Gaudriault è innegabilmente legato al mondo dell’arte contemporanea e combina un approccio purista alla fotografia a un’alta sensibilità letteraria.La Trilogia dei Moderni è un’opera divisa in tre parti:

BLACK GUSTO e Mamma Oliva arricchiscono l’appuntamento settimanale “JAZZ DINNER” del giovedi sera con un nuovo format: “BLACK GUSTO LIVE”. Dal primo marzo il Jazz è protagonista con una serie di 4 concerti mensili, uno ogni primo giovedi del mese, durante i quali avrete il piacere di ascoltare dal vivo interpreti italiani d’eccezione e musicisti di calibro internazionale. Potrete gustare le loro esibizioni live nell’accogliente location Mamma Oliva durante una serata speciale dedicata alla musica intesa come vero nutrimento per le vostre anime. Ad aprire la rassegna è stato il sassofonista italo americano più famoso della penisola, James Senese che, accompagnato dalla sua band, ha presentato nell’unica data milanese, il suo nono album da solista “E’ Fernut ‘o Tiempo” (Arealive/ distribuito dalla Edel). Filo conduttore dell’avventura, le note calde e vitali del sassofono di James e il dialetto di sempre che sviscera i sentimenti in profondità, sinceramente, senza maschere o ipocrisie. Lo stesso Senese riassume così il suo approccio alla musica: “Sono nato nero e sono nato a Miano, suono il sax tenore e soprano, lo suono a metà strada tra Napoli e il Bronx, studio Coltrane, dalla mattina alla sera, sono innamorato di Miles Davis, dei Weather Report e in più ho sempre creato istintivamente, cercando di trovare un mio personale linguaggio, non copiando mai nessuno…il mio sax porta le cicatrici della gioia e del dolore della vita”.

EVENTI SPORTIVI Stramilano Tornano gli appuntamenti primaverili con le storiche corse milanesi. Il 27 marzo si terrà la Stramilano, mentre il 10 aprile sarà la volta della Milano City Marathon. Per gli appassionati della corsa c’è quindi l’imbarazzo della scelta Regate barca a vela radiocomandate all’Idroscalo 29 aprile a partire dalle ore 10.00 Lega Navale italiana e l' Associazione Modellistica A.MO.N, affiliata a Navimodel, propongono questa affascinante iniziativa rivolta ad appassionati, amatori e semplici curiosi. La barca del sorriso - Idroscalo 19 maggio ore 14 e 20 maggio ore 10 - Manifestazione nautica per disabili e normodotati Gara sociale di pesca al colpo - 27 maggio - Idroscalo - La gara di pesca al colpo, organizzata dalla società S.P.S. , Cannisti '96 club 83, si svolgerà dalle ore 8 alle ore 12 in riva ovest nelle vicinanze dell Ex Villetta.

Nella foto in alto: James Senese con Adriano Gigante responsabile dei due ristoranti di Mamma Oliva di Milano; a lato: Senese con il DJ di Mamma Oliva.

BLACK GUSTO LIVE - MAMMA OLIVA via Battistotti Sassi, 11 - Milano Info e prenotazioni: 02-7389510 info@mammaoliva.it - blackgusto@gmail.com Facebook: Black Gusto LIVE 59


Rif. info@festivaldelgiornalismo.com; www.festivaldelgiornalismo.com Dal 30/05 al 31/05/2012 - Milano Dal dire al fare Al centro della due giorni - che si tiene all’Università Bocconi (Via Roentgen, 1) di Milano il 30 e 31 maggio, e che giunge quest’anno alla sua 8° Edizione – i temi della sostenibilità e del cambiamento nei consumi. Info: BIC La Fucina (Sara Iacovaccio), tel. 02.24126614615-605, fax 02.24126606 Rif. marketing@biclafucina.it; www.daldirealfare.eu

Agenda Dal 17/04 al 19/04/2012 - Milano, Roma, Napoli Sgomberiamoli! Seminari per giornalisti su media e immigrazione. Tre incontri con i giornalisti per sgomberare gli stereotipi, i pregiudizi e le discriminazioni che possono generarsi parlando di immigrazione sui media. Il 17 aprile a Milano, il 18 a Roma e il 19 a Napoli, l'agenzia organizza tre giornate di formazione a cui ci si attende la partecipazione di circa 500 giornalisti. La partecipazione è gratuita e include i materiali, il pranzo e i coffee break. Info: Segreteria organizzativa, tel. 0734.681001, fax 0734/681015 Rif. giornalisti@redattoresociale.it; www.giornalisti.redattoresociale.it

Dal 02/10 al 05/10/2012 - Roma Estel Conference Al Centro Congressi Fontana di Trevi a Roma dal 2 al 5 ottobre 2012 - dedicato alle telecomunicazioni via satellite. La conferenza vede cinque sessioni di lavoro snodarsi durante i quattro giorni di evento, seguendo cinque macro aree: tecnologie di comunicazione e navigazione, sistemi satellitari integrati e tecnologie emergenti, servizi a valore aggiunto e applicazioni per il miglioramento della Qualità di Vita , prossimi futuri sistemi satellitari di comunicazioni, missioni spaziali: sistemi, architettura e lanci. Info: Ieee Aes Space Systems Panel Chair (Cosimo Stallo), University of Rome Tor Vergata, tel. 06.72597283, fax 06.72597435 Rif. cosimo.stallo@uniroma2.it; www.estelconference.com

19/04/2012 alle ore 11 - Roma Premio giornalistico/letterario Carlo Marincovich La premiazione della terza edizione del Premio Carlo Marincovich si tiene giovedì 19 aprile alle ore 11, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare, Lungotevere Flaminio 45, Roma. Il Premio 2011 è promosso dal Comitato d'Onore, dal CYD e dalla Lega Navale Italiana. R.S.V.P. Info: tel. 06.86219591, cell. 348.9996258 Rif. patrizia.melanimarincovich@yahoo.it Dal 22/04 al 24/04/2012 - Ginevra Global Internet Forum 2012 Dal 22 al 24 aprile si tiene a Ginevra la ventesima edizione del Global Internet Forum 2012, dove le più importanti menti del mondo del Web e del commercio, tra cui Vint Cerf, uno dei “padri fondatori” di Internet, Douglas Engelbart, l’inventore del mouse, l’ex vicepresidente americano Al Gore e John Chambers, CEO di Cisco, discutono del futuro della rete insieme ad altri ospiti che hanno determinato il volto di Internet. Info: Text 100 PR Ilaria Baggi, tel. 02.202021210 ilaria.baggi@text100.it; www.internetsociety.org/events/inet-conferences/global-inet-2012

Dal 04/10 al 06/10/2012 - Rho (MI) Viscom Italia 2012 La fiera leader in Europa per la comunicazione visiva si tiene dal 4 al 6 ottobre presso Fieramilano Quartiere Rho Milano, Pad. 1/3. Viscom Italia è il luogo ideale dove incontrare i fornitori del settore e un parterre di visitatori qualificati e trasversali come: grafici, stampatori, insegnisti, serigrafi ma anche architetti, designer, agenzie di pubblicità, arredatori, operatori per l’edilizia, l’abbigliamento, l’intrattenimento, l’industria manifatturiera e grande distribuzione che hanno bisogno di comunicare innovando e scoprire che il linguaggio visivo è il più potente dei mezzi. Info: Reed Exhibitions Italia, tel. 02.4351701, fax 02.43517065 Rif. viscomitalia@reedexpo.it; www.visualcommunication.it

Dal 25/04 al 29/04/2012 - Perugia Festival internazionale del giornalismo di Perugia L’obiettivo? Parlare di giornalismo, informazione, libertà di stampa e democrazia Il festival rompe in qualche modo questo muro grazie al suo format e rende vivo e vitale l’incontro tra chi fa informazione e chi ne usufruisce. Info: Il Filo di Arianna, tel. 075.5055807, fax 075.5017894 60


Appuntamenti in Fiera

08 – 11 maggio MECHANICAL POWER TRANSMISSION and MOTION CONTROL Biennale Internazionale di Trasmissioni Meccaniche, Motion Control e Meccatronica - fieramilano

30 mar - 01 aprile FA’ LA COSA GIUSTA Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili - fieramilanocity 13 – 15 aprile MIART 17a Fiera Internazionale d'Arte Moderna e Contemporanea - fieramilanocity

09 – 12 maggio VENDITALIA Mostra internazionale della distribuzione automatica - 8a edizione - fieramilanocity

17 – 22 aprile SALONE INTERNAZIONALE DEL COMPLEMENTO D'ARREDO 26a Edizione - fieramilano

11 – 14 maggio CHIBIDUE Salone Internazionale Bigiotteria, Accessori Moda, Accessori per Capelli - fieramilanocity

17 – 22 aprile SALONE INTERNAZIONALE DEL BAGNO 26a Edizione - fieramilano

11 – 14 maggio CHIBIMART Affari D'Estate - Mostra dei Prodotti Etnici, Accessori Moda, Bigiotteria, Pietre Dure e Complemento d'Arredo e Artigianato - fieramilanocity

17 – 22 aprile SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 51a Edizione nazionale - 34^ Edizione Internazionale - fieramilano

24 – 27 maggio REATECH Accessibilità Inclusione Autonomia - fieramilano

17 – 22 aprile EUROCUCINA 19° Salone internazionale biennale dei mobili per cucina - fieramilano

05 – 07 giugno EIRE Expo Italia Real Estate - Fieramilano

08 – 12 maggio XYLEXPO Biennale mondiale delle tecnologie del legno e delle forniture per l'industria del mobile - fieramilano

22 – 25 giugno SI – SPOSAITALIA COLLEZIONI Presentazione Internazionale di Abiti da Sposa e da Cerimonia - fieramilanocity

08 – 11 maggio FLUIDTRANS COMPOMAC Biennale Internazionale di Trasmissioni di Potenza Fluida e Meccatronica - fieramilano

Contatti: Numero verde: 800820029 Tel. +39 02 4997.1 Fax. +39 02 4997.7379 email: fieramilano@fieramilano.it http://www.fieramilano.it

08 – 12 maggio PLAST Salone Internazionale delle Materie Plastiche e della Gomma - fieramilano 61


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Implantologia odontoiatrica IL “TWIN IMPLANT” L’impianto odontoiatrico che risolve anche i casi più complessi. L’équipe di implantologia del San Babila Day Hospital di Milano in circa 40 anni di ricerca ha completamente rivoluzionato l’impianto iuxtaosseo o sottoperiosteo avvalendosi dei progressi della tecnica come: la fusione del titanio, la Tac Multislice, il software, il modello stereolitografico dell’osso del paziente, le sostanze osteoinducenti, la divisione in due parti gemelle Il Direttore Sanitario Antonio T. Di Giulio dell’impianto per cui è definito “Twin Implant ”. Il risultato è un impianto all’avanguardia, pienamente affidabile che risolve anche i casi con osso basso, sottile, vuoto per ampi seni mascellari difficilmente rialzabili, dall’utilizzo immediato e che soprattutto non richiede trapanazione dell’osso, essendo applicato intorno e non dentro l’osso come le viti. L’impianto Twin essendo personalizzato deve essere fuso in titanio su modello stereolitografico dell’osso del paziente. Il titanio è un metallo ben tollerato dall’osso umano, ma dalla fusione alquanto complessa, che richiede macchine sofisticate e tecnici di laboratorio specificamente addestrati. Dalla Tac Multislice un software rileva il modello della cresta ossea da impiantare; ciò permette all’operatore di studiare nei minimi dettagli la morfologia dell’osso del paziente e programmare l’impianto con esattezza. Sul modello vengono ricercate le asperità, i sottosquadri e le zone più adatte a sostenere e ancorare l’impianto in modo che si blocchi appena applicato sull’osso, ottenendo così il primo bloccaggio tecnico, che permette di utilizzarlo immediatamente con la protesi provvisoria, la definitiva dopo 1 mese circa. Una volta fuso, l’impianto viene posizionato sul modello per essere collaudato: si testa la perfetta adesione all’osso, l’ancoraggio ai sottosquadri che sono determinanti per la tenuta immediata e che avrà nel tempo. Il collaudo sul modello è in pratica una prova generale prima dell’applicazione sulla cresta ossea, una simulazione dell’intervento, per cui quello reale sul paziente diventa sicuro e veloce, dovendo soltanto assemblare le due parti del Twin e ricoprirlo con la sostanza osteoinducente. Queste sostanze, utilizzate anche per altri interventi odontoiatrici, in alcuni mesi inducono nuovo osso, pertanto l’impianto rimane inserito tra l’osso del paziente e quello di nuova formazione, che lo protegge come un diaframma da infiltrazioni batteriche. Con questa neoformazione ossea sull’impianto si ottiene il secondo bloccaggio: biologico e definitivo. L’osso neoformato ristruttura anche le pareti esterne del seno mascellare e, spessorando le pareti ossee sottili, migliora anche l’estetica del volto e della protesi.

Il controllo della formazione di nuovo osso sull’impianto può essere verificato con una nuova Tac e un nuovo modello: viene così rilevata una formazione ossea che copre l’impianto e ispessisce la parete ossea su cui è applicato. Le due barre contrapposte del Twin distribuiscono il carico masticatorio su ampie zone dell’osso, i vettori di carico sono rivolti sia all’interno sull’osso duro del palato, che su quello esterno della cresta; le due barre divaricate nella zona dei molari superiori sono orientate a perfetta imitazione delle tre radici di questi denti, divaricate anch’esse, allo scopo di sostenere adeguatamente il carico masticatorio della mandibola. Del vecchio sottoperiosteo nel Twin attuale è rimasta soltanto l’idea originaria di applicazione intorno all’osso. Le differenze sono sostanziali, poiché nei primi tempi, al suo albore, gli operatori che l’applicavano non avevano a disposizione i mezzi tecnici attuali come la fusione del titanio, il modello dell’osso, il software, le sostanze osteoinducenti, la divisione in due parti gemelle dell’impianto, acquisizioni tecniche e intuizioni degli attuali operatori che ne fanno un impianto dalla piena affidabilità, ma che soprattutto risolve con un intervento sicuro e veloce anche i casi dove altre metodiche implantologiche non sono applicabili affatto o con trapianti di osso poco graditi dai pazienti. Il vecchio impianto veniva realizzato in cromocobaltomolibdeno, lega che poteva provocare allergia ad uno dei suoi componenti; per eseguire l’impianto erano necessarie due aperture della fibromucosa gengivale: la prima per rilevare l’impronta dell’osso e la seconda per applicarlo. Inoltre l’impianto era fuso in un unico blocco, percui si potevano avere difficoltà nei casi con asperità e accentuati sottosquadri a detrimento della sua precisione di appoggio sull’osso. Ora, con il Twin, è l’esatto contrario, poiché essendo diviso in due parti gemelle assemblabili, ciò che costituiva un problema per il vecchio impianto diventa un’opportunità nel Twin. Infatti, più l’osso è sottosquadrato e più si blocca saldamente all’osso. Il Twin viene utilizzato appena applicato con un intervento facile e di breve durata, essendo già stato collaudato sul modello dell’osso e non essendo necessario attendere 3 mesi per l’osteointegrazione normalmente richiesta per le viti endossee, che noi inseriamo nei casi con osso alto e largo. Altra caratteristica positiva del Twin è che lo studio, la programmazione dell’impianto, il suo collaudo vengono eseguiti tutti al di fuori della bocca sul modello che la imita in modo da essere già sicuri del suo comportamento immediato e futuro prima di essere applicato sul paziente. San Babila Day Hospital srl - P. IVA 06477120155 direttore sanitario A. Di Giulio MILANO – Via Stoppani 36 tel. 02 2046941 ROMA – Via Oglio 9 tel. 06 8546472

www.sanbabiladayhospital.it

Il Twin Implant è stato pubblicato sulla rivista scientifica USA JIACD “ The Journal of Implant & Advanced Clinical Dentistry” Volume 2 N° 9 – Novembre 2010.


Mensana -

Shopping a Milano

Alimenti biologici di qualità, cultura alimentare, integratori alimentari, cosmesi naturale. Consegne a domicilio gratuite su tutta Milano. Abbonamenti a forniture settimanali di frutta e verdura. Accettano tutti i tipi di ticket restaurant. Orari: da lun. a sab. 9,30/13 -16/19,30 Chiuso domenica - Via Sirtori 19 (MM P.ta Venezia) Milano Tel. 02 29408982/02 36585723 Cell. 347 2398428 info@mensana.mi.it - www.mensana.mi.it

Pappa & Cuccia

Toelettatura e accessori in boutique troverete oggettistica e snack di altissima qualità, dalla guinzaglieria ed abbigliamento alle cucce, gadget, dispenser di sacchettini igienici e ciotole di alto design dell'italianissima United Pets, azienda leader per quanto riguarda i "complementi d'arredo pet" particolarmente curati nei dettagli e dalle linee moderne e colorate.

LE CHICCHE

Via Ponte Seveso, 42 20125 Milano tel. 02 66985398 - www.pappaecuccia-online.it

Spaccio aziendale Abbigliamento uomo/donna I marchi trattati sono prestigiosi e riconosciuti dal grande pubblico, essendo disponibili in quantità limitata i prezzi sono notevolmente scontati, spesso si tratta di articoli dell’ultima collezione e qualitativamente impeccabili, semplicemente il prodotto avanza in piccole quantità a magazzino e il produttore, piuttosto che rischiare di averlo come rimanenza, preferisce ridurne il prezzo di vendita. Ermanno Paoletti con la sua lunga esperienza seleziona i capi con cura nei dettagli per offrire il meglio alla sua clientela. Via Giacomo Leopardi, 2 Milano Tel. 02 86455293

63


Dove mangiare CAPODIVENTO

ANTICA OSTERIA DEL PORTO L’Antica Osteria del Porto, atmosfera di raffinata eleganza si trova una perfetta realizzazione delle pietanze, sia di carne che di pesce, la freschezza e la bontà dei prodotti, la cura meticolosa nella loro presentazione, l’ attenta e vigile presenza di un personale altamente qualificato. Per ogni stagione viene proposto un calendario gastronomico con menu d’ispirazione stagionale oppure rassegne enogastronomiche attraverso diverse regioni d’Italia. In questo trimestre evento dedicato alla cucina del Km Zero. Via Foce 9 - Lugano Tel.+41 (0)91 971 42 00 +41 (0)91 971 4201 www.osteriadelporto.ch chiusura: lunedì

Splendido ristorante a due passi dalla centrale piazza della Repubblica e da via Manzoni, ha saputo collocarsi in un angolo tranquillo con un proprio giardino privato per chi proprio non può rinunciare alla sigaretta. Ottima la cucina sia di pesce che di carne, curata nei minimi dettagli è in grado di offrire piatti ricercati come i ravioli neri di branzino in crema di scampi o il magnifico filetto alla Macchiavelli. Non manca anche la semplice cottoletta alla milanese che onora la tradizione della città e naturalmente tutti i prodotti di stagione. Completa il tutto una cantina fornitissima con etichette diverse, anch’esse selezionate con cura. Brunch domenica.

Via Galileo Galilei 5 ang. Marco Polo - Milano tel e fax + 39 02 65560857 - www.capodivento.com chiusura: lunedì

e... divertirsi

A CAPO SAN MARTINO SERATE D’ INCANTO Situato in splendida posizione panoramica, in seguito al restayling e al nuovo concept di arredamento il locale si mostra trandy e alla moda. Un ambiente frizzante, ricercato il target di Capo San Martino è sempre stato caratterizzato da una clientela adulta ed elegante, legata da un unico obiettivo: divertimento, buona musica in una location fashion e glamour. Un luogo di riferimento unico nel suo genere sul territorio. Gestito da un gruppo integrato di professionisti di decennale esperienza provenienti dal mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. Serate esclusive e di alta qualità partendo dalla cena accompagnata da live music fino a notte inoltrata, ballando sulle note dello storico deejay Bruno Cortesi,che soddisfano anche il cliente più esigente. Lugano ( Paradiso) Tel. +4191 9941531 - Tel. +41 91 646 46 51 www.bordognaweb.com - info@bordognaweb.com

64


Shopping a Milano DESIGN Antonello D'Egidio, General Manager, e Walter Vallini, architetto di Bevisible+ hanno selezionato designer e aziende con progetti di contenuto che esprimono in vari settori eccellenze concettuali e realizzative, presentati in occasione dell’evento La Giovine Italia sezione laboratori di AbitaMi, a settembre 2011.

Design AAIDOMA – prodotto: Crop up vaso capovolto Originale porta-piante realizzato in pregiata ceramica smaltata e rifinita a mano, diametro 22 cm altezza 25 cm, realizzato anche in misure più grandi. Prezzo a partire da 230 euro info.bevisibleplus@gmail .com - tel 02 9609977

Design LUCA BAZZI prodotto: Libreria Esse Libreria in acciaio satinato in cui struttura e disegno sono date dall' intersezione di due motivi geometrici , ritmici e discontinui. Uno orizzontale a zig zag ( lampo ) e uno verticale ad "esse" che ne caratterizza l' immagine spaziale. Prezzo 3.900 euro info.bevisibleplus@gmail.com tel 02 9609977

Design MARIA GRAZIA TUVERI – prodotto: Letto a Campana "Notte al chiaro di luna" Letto campana ecosensitive, ecosostenibile con struttura in legno massello. Gli imbottiti: materasso, cuscini, trapunta sono in pura lana di pecora sarda, realizzate da Nuove Tecnologie di Guspini. Il letto è interamente lavorato a mano artigianalmente e a misura d’uomo. Prezzo: 4200 euro - La sedia costa 390 euro Per info: info.bevisibleplus@gmail.com tel 02 9609977

Design ZE123 – prodotto: COCOON Design innovativo ispirato all’artigianalita’, richiama visivamente un “bozzolo” che, per forma, materiali e tecnica, rappresenta una nuova tipologia di seduta accogliente fino a tre persone. Studiata accuratamente dal punto di vista ergonomico è realizzata in serie limitata e numerata in acciaio inox, legata con cordame nautico, diametro complessivo 180 cm. Imbottiture rifinite con precise cuciture sartoriali eseguite a mano. Prezzo 3.400 euro info.bevisibleplus@gmail.com tel 02 9609977 65


Shopping a Milano

BAMBINI E...

GENITORI

Cashmirino: freschezza ed eleganza col nostro cotone Cashmirino crea da sempre una linea studiata per coniugare il bimbo ed il suo mondo, utilizzando le fibre più pregiate. La linea estiva di Cashmirino è caratterizzata dalle sete, dai lini e dai cotoni più puri, per soddisfare le esigenze di una clientela attenta ai prodotti di alta qualità in qualsiasi stagione dell’anno. Cashmirino ha uno stile speciale, sportivo ed elegante. Tutta la maglieria è calata e ritagliata a mano. Cashmirino ha tre flag store, uno in via San Pietro all'Orto 3 e in via Solferino 12 a Milano, ed uno in via Belsiana 92/A a Roma. Negozi aperti dalle 10:00 alle 19:30, abilitati tax free. Negozio Ecommerce: www.cashmirino.com

Naturino Store Le scarpe Falcotto e le linee Naturino Sport e Rainstep accompagnano i bambini rispettivamente nei pre-primi passi, nelle attività sportive e in montagna. Comfort e funzionalità, infatti, devono coniugare perfettamente all’età del bambino, alle attività che svolge e ovviamente alla stagione. Nasce così la collaborazione tra Naturino e i pediatri, per produrre scarpe rispondenti ai bisogni dei bambini e alle esigenze di sicurezza e stile dei loro genitori. Via Durini 4 - 20122 Milano - tel. 02 784343 www.naturino.com

Lola Calzature Nel centro di Milano, a due passi dal Duomo, Lola Calzature è presente da oltre 60 anni, è un negozio specializzato nella produzione e vendita di calzature da bambino e donna: all'interno dell'ampio show room, anche un vasto reparto dedicato all'abbigliamento, con le collezioni più fashion del momento. Via Cavallotti 13 - 20121 Milano - Tel. 02 781047 negoziolola@alice.it www.calzaturelolamilano.com


PER CHI F A

LEGEND 54 Via E. Fermi, 98 Milano Tel. 3803645564 Chiusura: Mai - Orari: pranzo chiuso Aperitivo: ogni domenica dalle 18.30t Un nuovo Club con un grande palco per live music e consolle dj da ottobre a maggio. L’interno del locale è inserito in un contesto in pieno stile American Graffiti all’esterno un’area con giardino, un chiriguito che offre birra, bibite e freschi cocktails a prezzi popolari e una consolle con musica soft come sottosfondo delle serate. Closing day: no -Lunch Time: closed -Appetizer: on Sundays from 06.30 A new club with a bug stand for live music and console deejay from October to May. The interior is inserted in a context in a complete American Graffiti style. Outside there is a zone with a garden where you can enjoy beer, drinks and cool cocktails at a very good price, a console with soft muaic will be the background of your evenings.

Le notti a Milano

TARDI...

Appetizer: everyday from 06.00 p.m. It is the disco bar for concrete people. From the happy hour to the dance programme of the Under Dynamo on Fridays and on Saturdays with free entrance. Happy Hour from 06.00 p.m. – All the evenings it is possible to enjoy Mediterranean buffet dinner, hot and cold dishes, every kind of snacks, and music as a background.All the weekends it is possible to dance from 11.00 p.m. to 03.00 a.m. the music is selected by Dynamo dj bar presents some unique drinks, some ever lasting and innovative cocktails with fresh fruit and high quality distillates Via Molino delle Armi ang. via della

SHU Chiusa – Milano Tel. 0258315720 Orari Pranzo: Aperto dal martedì alla domenica dalle ore 12.30 alle ore lunedì chiuso -14.30 - Orari cena: Aperto dal Lunedì alla Domenica dalle ore 19.30 alle 02.00 Aperitivo: dal Martedì alla Domenica dalle ore 18.00 alle 21.00 Ambiente raffinato e molto ricercato

per una clientela esigente e di alto livello. Ottima cucina, ristorante, servizio happy hours, e all’occorrenza anche discoteca, musica dal vivo o spazio espositivo per artisti emergenti Lunch Time from Monday to friday from 12.30 p.m. to 02.30 p.m. Dinner Time: from Monday to Sunday from 07.30 p.m. to 02.0 a.m. (kitchen is open until 00.00 p.m.) Appetizer: from Tuesday to Sunday 06.00 p.m. to 09.00 p.m. A refined place for some demanding, high-class customers. Excellent cooking, restaurant, happy hours and on request it works also as a disco, live music or an expository place for some emerging artists. Via Tocqueville, 3 – Milano

EXECUTIVE LOUNGE Tel. 02 29002267/340/8927418 Aperto dalle 18 alle 03 da martedì alla domenica E’ uno spazio verde all’interno del grigio della città, dispone di ottimi servizi, dal personale al beverage, a soluzioni ottimali per feste, aperitivi e raduni aziendali.

DYNAMO Piazza Greco, 5 – Milano Tel. 02/6704353 Chiuso: Lunedì Aperitivo: Tutti i giorni dalle ore 18/22 chiusura ore 3 Il disco bar per persone che badano alla sostanza. Dall’happy hour alla programmazione dance dell’Under Dynamo di venerdì e sabato ad ingresso libero. Happy Hour dalle 18.00 - Tutte le sere dinner buffet mediterraneo, piatti caldi, freddi e stuzzichini di ogni sorta, accompagnati dalle note della musica di sottofondo… Tutti i week-end si balla dalle ore 23.00 alle ore 3.00 con musica selezionata dai dj del Dynamo. Closing day: mondays - Lunch Time

ALCATRAZ Via Valtellina, 21 Milano Tel. 02 690 163 52 Lo scenario che fa da cornice a questa discoteca è la fedele riproduzione del celebre penitenziario americano. L’Alcatraz propone una programmazione varia e assortita, che spazia dalla musica live a spettacoli di cabaret. Frequentato da una clientela veramente rock, in questo locale vi sono spesso esibizioni live da antologia, grazie anche ad una acustica eccezionale. The setting of this disco is the exact reproduction of the famous American prison. Alcatraz offers a varied and assorted programme that ranges from the live music to cabaret. Its customers are really fond of the rock music, there are often some extraordinary live performances thanks to its exceptional acoustics.

67


Le notti a Milano One of the nicest and best-furnished places in Milan. It is a green area inside the greyness of the Milan. Its service is excellent either as regards the personnel, or beverage and it is suitable for parties, appetizers, and business meetings. Via Comune Antico, 62 – Milano

CAMALEONTE Tel. 026425323 Chiusura: mai - Orari pranzo: lunedì/venerdì dalle 12.00 alle 14.30 - Orari cena: martedì/domenica dalle 19.00 alle 23.00 La cucina è curata nei minimi particolari con le ricette regionali italiane della cucina tradizionale,

DISCOTEC HE

vegetariana e creativa variando il suo menu con le stagioni. Closing day: no - Lunch Time: from 12.00 a.m. to 02.30 p.m. - Dinner Time:from 07.00 p.m. to 11.00 p.m. - Appetizer: from 06.00 p.m. to 9.00 p.m (even on Monday) Cooking is cared in all the slightest details with the Italian regional recipes of traditional cooking, either vegetarian and creative, the menu changes according to the different seasons.

AMNESIA Via Gatto Ang. Via Forlanini Tel. 02 70100702/348 7241015 Locale ben strutturato e sempre affollato da una clientela eterogenea e molto variegata, matrice di musica House calda ed accattivante che costituisce il carattere dominante dell’Amnesia. A well structured place crowded with varied kinds of customers, the prevailing character of Amnesia is represented by hot and winning

BARRIO ALTO House music. Via Serio 14, Milano Tel. 02 56 81 65 99 Locale informale ma raffinato che

68


Le notti a Milano si distingue per la sua ambientazione in stile coloniale, è ideale sia per un pranzo di lavoro sia per una serata trascorsa in compagnia a bere qualcosa di sfizioso o a mangiare qualcosa di buono, per poi fare anche quattro salti in pista da ballo. It is either an informal or a refined place and it is different from the others for his setting in a colonial style, it is the ideal place either for business lunch, or for an evening spent in good company to drink something fanciful, eat something tasty and dance. It is worthwhile making a special mention for the savoury Paella, served with a delicious sangria, prepared wit very fresh fruits.

BLACK HOLE Viale Umbria, 118 - Milano Tel. 349.46.69.374 Nella stagione estiva molto suggestivo e spazioso è il giardino, che con i suoi numerosi gazebi e pista sotto le stelle consente a tutti di trascorrere piacevoli e refrigeranti serate in compagnia. . In summer the garden is striking and wide and thanks to the presence of its several gazeboes and the dance floor under the stars makes possible to spend some pleasant refreshing evenings in a good company.

CAFÈ ATLANTIQUE Viale Umbria, 42 - Milano Tel. 02 5406961 Uno splendido spazio all’aria aperta per fumare immersi nel verde, ma le novità non si limitano a questo: anche i clienti più sofisticati possono godere di un impianto luci ed audio totalmente rinnovato, studiato appositamente da team di ingegneri, e cucito ad

immagine e somiglianza del locale. 2007 was a year of an important artistic development for this place and the new special rooms best seal the absolute and undoubted beauty of one of the most admired Italian places. A wonderful room in the open air where to smoke plunged in the green, there are also some other novelties; in fact even the most sophisticated customers can enjoy a completely new lights and sound system that was suitably studied by a team of engineers and carried out in the image and likeness of the place.

CODICE A BARRE Alzaia Naviglio Grande, 98 Tel. 0245493702/ 3473917005 La discoteca nasce in uno spazio postindustriale di 900 mq. organizzato su due livelli, uno spazio versatile in grado di soddisfare diverse esigenze. The disco started in a postindustrial area of 900 sqm. it is structured on two levels, a versatile area that can satisfy many different requests.

DE SADE Valtellina, 21 - Milano Tel. 02 6071255 La discoteca De Sade sorge sulle ceneri di un ex spazio industriale, c Un locale che, insieme all’attiguo Alcatraz, ha storicamente contribuito a formare in Via Valtellina un indiscusso fulcro di vita mondana. De Sade disco is placed on the rests of a former industrial area that was skilfully transformed in a disco. This place, along with the adjoining Alcatraz, historically contributed to create in Valtellina Street an undoubted centre of the society life.

69

GATTOPARDO CAFÈ Via P. Della Francesca, 47 Tel. 02.34537699 Locale notturno sofisticato e raffinato per serate davvero speciali. La clientela che lo frequenta è quella delle grandi occasioni; un pubblico d’elite, dal target di età compreso fra i 30 ed i 50 anni. Serate di musica live a selezioni di Hit attuali. Il Gattopardo è un locale da veri intenditori. A sophisticated nightspot where to spend some really special evenings. Its customers are really prestigious aged from 30 to 50. Evenings of live music and selections of the most important current hits. Gattopardo is a place for some real connoisseurs

GIOIA 69 Via Melchiorre Gioia, 69 Tel. 0266710180 Raffinato locale, curatissimo ed elegante, una location che diventa ancora più spaziosa grazie alla copertura di tutti gli spazi aperti del cortile antistante il locale. Altrettanto elegante e finemente curato è il ristorante di base mediterranea, e l’ happy hour A refined and elegant place that becomes wider and wider thanks to the covering of all the open spaces of the courtyard placed in front of the disco. The restaurant with its Mediterranean cooking and the happy hour are refined too..

JUST CAVALLI CAFÈ Via Camoens - Milano Tel. 02311817 Just Cavalli di Milano è situato nel cuore del famoso Parco Sempione


Le notti a Milano e ai piedi della Torre Branca, disegnata da Giò Ponti. La location, meta molto chic e raffinata e per questo frequentata spesso da vip, modelli e modelle e calciatori, è particolarmente suggestiva, il giardino esterno è dotato di gazebo con comodi divani e cuscini, illuminati con discrezione da torce. Il locale è perfetto per tutte le stagioni. in estate è il luogo ideale per un aperitivo, e in inverno è la meta perfetta per una cena sofisticata. Just Cavalli in Milano is situated in the heart of the famous Sempione Park at the foot of the Branca Tower, designed by Giò Ponti. A very refined and chic place, for this reason some important people, models and football players often visit it, it is a really suggestive place, in the outside garden there is a gazebo with some comfortable sofas and cushions lit up discreetly by some torches. A perfect place for every time of the year in summer it is the ideal place for an appetizer and in winter it is perfect to enjoy a refined dinner

LE BANQUE Via Bassano Porrone, 6 - Milano Tel.02.89690457/347.3208122/ 0286996565 Situato nel cuore di Milano, a un passo da Piazza del Duomo, è estremamente raffinato e ben frequentato e funziona come ristorante, lounge bar e discoteca. Le Banque è un luogo di grande appeal, insomma, un luogo ideale per socializzare e favorire nuove conoscenze in una atmosfera trendy. It is situated in the heart of Milan, only a short way away from the Cathedral Square, it is extremely refined and very well patronized it is a restaurant, lounge bar and a disco. Le Banque is a very appea-

ling place, in short it is an ideal place where it is possible to socialize and meet other people in a trendy atmosphe it is possible to enjoy a refined appetizer and it houses some parties for television programmes, great productions, personalities in sport, music and show business. OLD FASHION CAFÈ Via Alemagna, 1 - Milano Tel. 028056231 La caratteristica che rende l’Old Fashion un luogo unico è certamente il suo posizionamento, cioè il fatto di trovarsi all’interno del Palazzo della Triennale. Notevole la parte estiva: uno spazio di circa 1300 mq, una pista da ballo caratterizzata dagli oltre 1000 diffusori acustici. Offre 120 coperti e può conformarsi a esigenze particolari quali compleanni, feste di laurea,matrimoni e eventi di ogni genere. Il menu è basato sulla cucina italiana con una vasta scelta di vini pregiati selezionati per ogni esigenza. The Old Fashion is a unique place thanks to its location, it is inside the Triennale Building. The summer part is remarkable, a space of about 1300 sqmt, a dance floor marked by more than 1000 loud speakers. It offers 120 covers and it can comply with some particular request such as birthdays, graduation parties, weddings and all kinds of events. The menu is based on the Italian cooking with a wide choice of some vintage wines, selected to meet all the possible requests. ONDANOMALA Via Guglielmo Reiss Romoli 9 Settimo Milanese Tel. 3337340744

70

Ondanomala si propone alle aziende ed ai privati come location ideale per realizzare i propri eventi. Grazie alle caratteristiche strutturali del locale può infatti essere allestita e personalizzata in base alle esigenze richieste dall’evento. Ondanomala is presented to the firms and to the private citizens as the ideal place where to organise some events. Thanks to the structural characteristics it can be adapted according to the requests of the event..

SIO CAFÈ Vle Piero e Alberto Pirelli, 6 Milano Tel. 02 66118087/ 3332949281 Nuovissimo locale in Zona Bicocca che si è imposto come il Discobar & Restaurant più bello dell’area nord di Milano. Il locale ha una capienza di circa 700/800 persone, e nel periodo estivo può arrivare fino a 1500, con ampio parcheggio. Musica proposta varia tra i vari generi: Commerciale, happy house, R’n’B e Revival. A very new place in the Bicocca area that became popular as the nicest Discobar & Restaurant of the Northern area of Milan. The place has a capacity of about 700/800 and in summer it can reach 1500, It has a large car park. They present some different kinds of music, commercial, happy house, R’n’B and Revival.


Il fascino del teatro

TEATRO ARCIMBOLDI Via dell’Innovazione, 20 Tel. 02 641142200 04 aprile 2012 MARIO BIONDI TOUR 2012 Mario Biondi va alla scoperta di nuovi talenti e lancia la nuova frontiera della musica: il ‘talent album’. Mario Biondi discovers different new talented people and shows the new music frontier: the “talent album”.

05 aprile 2012 SERGIO CAMMARIERE Un artista che ha fatto della ricerca musicale, dello stile e della qualità il suo tratto unico e inconfondibile. This artist made the musical research his unique and unmista kable feature. 15 aprile 2012 SAMUELE BERSANI “PSYCO IN TOUR” 20-21 aprile 2012 IL FLAUTO MAGICO SECONDO L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO Una rilettura in chiave moderna del bellissimo classico di Mozart The elaboration of the beautiful Mozart’s classic in a modern style. 24 > 29 aprile 2012 NOTRE DAME DE PARIS 10TH ANNIVERSARY Un tour per celebrare il decennale italiano di ''Notre Dame de Paris'', l'opera musicale moderna che ha emozionato il pubblico di tutto il mondo. A tour to celebrate the

modern musical play that touched the audience all over the world. 06 maggio 2012 TANGERINE DREAM, THE ELECTRIC MANDARINE TOUR 2012 Un atteso ritorno per gli appassionati di musica elettronica. An expected return for all the people who liike the electronic music.

TEATRO ARSENALE Via Cesare Correnti, 11 Tel. 02 8321999

29 MAG > 10 GIUGNO 2012 LA BANCAROTTA OVVERO IL RISCHIO ECONOMICO SECONDO GOLDONI Gli uomini non conoscono il bene fino a quando non sono in miseria. Men know the good uniquely when they fall into poverty.

AUDITORIUM DI MILANO FONDAZIONE CARIPLO Largo Gustav Mahler Tel. 02 83389401/2/3

3/4/6 aprile 2012 Johann Sebastian Bach Passione secondo Giovanni per soli, coro e orchestra - Coro: Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi Maestro del Coro: Erina Gambarini Direttore: Ruben Jais 12/13/15 aprile 2012 Modest Musorgskij Quadri di un’ esposizione (versione originale).

71

Modest Musorgskij Una notte sul Monte Calvo - Modest Musorgskij Quadri di un’ esposizione per orchestra - Pianoforte: Mikhail Rudy Direttore: Jader Bignamin 19/20/22 aprile 2012 Johannes Brahms Ouverture tragica op. 81 - Silvia Colasanti Concerto per violoncello e orchestra Johannes Brahms Sinfonia n. 1 in Do minore op. 68 Violoncello: David Geringas Direttore: Aziz Shokhakimov 26/27/29 aprile 2012 Wolfgang Amadeus Mozart Serenata notturna n. 6 K. 239 in Re maggiore - Franz Joseph Haydn Concerto per clavicembalo in Re maggiore Hob XVIII n. 11 (trascritto per arpa sola) François – Adrien Boieldieu Concerto per arpa e orchestra in Do maggiore - Franz Joseph Haydn Sinfonia n. 45 in Fa diesis minore degli addii Arpa: Elena Piva - Direttore: Claus Peter Flor 10/11/13 maggio 2012 Petr Il'ic Cajkovskij Sinfonia n. 2 in Do minore op. 17 Piccola Russia Ludwig van Beethoven Sinfonia n.3 in Mi bemolle maggiore op.55 Eroica (versione Mahler) Direttore: Zhang Xiang 17/18/20 maggio 2012 Ludwig van Beethoven Triplo con certo in Do maggiore per pianoforte, violino, violoncello e orchestra op.56 - Gustav Mahler Das Lied von der Erde (Il canto della terra),


Il fascino del teatro

Sinfonia per contralto e tenore Violino: Luca Santaniello Violoncello: Mario Shirai Grigolato Pianoforte: Simone Pedroni Direttore:Zhang Xian 24/25/27 maggio 2012 Grazyna Bacewicz Concerto per archi - Max Bruch Concerto per violino e orchestra n.1 in Sol minore op. 26 (1868) - Béla Bartók Concerto per orchestra - Violino: David Garrett Direttore: John Axelrod 31 mag/01-03 giugno 2012 Felix Mendelssohn-Bartholdy Sogno di una notte di mezza estate op.21 e 61: ouverture, intermezzo, notturno, scher- zo, marcia nuziale - Flavio Testi Sacrae Symphoniae per soli, coro e orchestra - Felix MendelssohnBartholdy Sinfonia n.4 in Do minore Italiana - Coro: Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi - Maestro del Coro: Erina Gambarini - Direttore: Darrell Ang 07/08/10 giugno 2012 Carl Maria von Weber Il franco cacciatore Ouverture - Ludwig van Beethoven Concerto per pianoforte e orchestra n.4 in Sol maggiore op.58 Johannes Brahms Sinfonia n.4 in Mi minore op.98 - Pianoforte: Roberto Cominati - Direttore: Zhang Xian 14/15/17 giugno 2012 Petr Il'i Cajkovskij Concerto in Re maggiore per violino e orchestra op. 35 - Petr Il'i Cajkovskij Sinfonia n. 5 in Mi minore op. 64 - Violino: Vin-

citore del Premio Cajkovskij 2011 Direttore: Zhang Xian 20/22/24 giugno 2012 Umberto Giordano Andrea Chénier (edizione integrale) - Coro: Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi Maestro del Coro: Erina Gambarini Direttore: Aldo Ceccato

TEATRO CARCANO C.so di p.ta Romana 63 Tel. 02 55181377

12 > 22 aprile 2012 SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE Una grande avventura teatrale che renderà partecipe il pubblico che la vedrà per la prima volta. A great ìheatrical adventure for all those people who will see it for the first time. 02 > 13 maggio 2012 GUIDA ALLA SOPRAVVIVENZA DELLE VECCHIE SIGNORE Un ritratto sincero e onesto della vecchiaia, alla ricerca del difficile equilibrio tra senso di sé ed egoismo, dipendenza e relazione. It is a faithful portrait of the old age, and the research of a difficult balance

72

between dependence and relation. a faithful portrait of the old age, and the research of a difficult balance between dependence and relation.

TEATRO CRT DELL’ARTE Viale Almagna 6 Tel. 02.89011644

17 apr > 06 maggio 2012 Salone MEMORIE DEL SOTTOSUOLO - A PROPOSITO DELLA NEVE FRADICIA Il ritratto di un uomo che si confronta con la sua meschinità di sentimenti e con la sua incapacità di amare, interrogandosi senza pietà sul senso profondo di un’etica interiore. The portrait of a man, who compares with his meanness of feelings and his incapacity to love. 07 maggio 2012 Salone LET THE SUNSHINE IN [ANTIGONE] CONTEST Una ricerca in continua oscillazione fra memoria e presente, che si volge indietro per riflettere sull’oggi. A continuously hesitating research between memory and present and it turned backwards so to think over the present situation.

TEATRO DAL VERME Via S.Giovanni s/Muro 2 Tel. 02 87905

05 aprile 2012 Musica Leggera Altra Musica - NOEMI


Il fascino del teatro

12 aprile 2012 ore 21 14 aprile 2012 ore 17 Charles Ives: The unanswered question - Samuel Barber: Concerto per violino e orchestra op.14 Aaron Copland: Appalachian Spring, suite per 13 strumenti Direttore: Carlo Boccadoro Violino: Marcus Placci Orchestra I Pomeriggi Musicali 21 aprile 2012 ore 17 Felix Mendelssohn Bartholdy: Concerto n. 1 in sol minore op. 25 per pianoforte e orchestra - Ludvig van Beethoven: Quintetto in mi bemolle maggiore op. 16 per pianoforte e fiati Wolfgang Amadeus Mozart: Concerto in do maggiore K 503 per pianoforte e orchestra - Direttore e Pianoforte: Francesco Piemontesi Orchestra di Padova e del Veneto 26 aprile 2012 ore 21 Pëtr Il'ic Čajkovskij, Concerto per violino in Re Magg op. 35 - Antonin Dvořák, Sinfonia n° 7 in re min op. 70 - Direttore: Giancarlo De Lorenzo - Violino: Vadim Brodski Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza 03 maggio 2012 ore 21 05 maggio 2012 ore 17 Wolfgang Amadeus Mozart: Concerto per violino e orchestra K216 Wolfgang Amadeus Mozart: Concertone per due violini e orchestra k190 Franz Joseph Haydn: Sinfonia n.104 Direttore: Daniele Rustioni - Violini: Sonig Tchakerian - Davide de Asca-

niis - Orchestra I Pomeriggi Musicali 10 maggio 2012 ore 21 12 maggio 2012 ore 17 Milhaud, La création du monde Ibert, Concertino da camera per sassofono e orchestra - Roussel, Petite suite op. 39 - Milhaud, Le boeuf sur le toit op. 58b - Direttore: Jean Deroyer - Sax: Marco Albonetti Orchestra I Pomeriggi Musicali 17 maggio 2012 ore 21 19 maggio 2012 ore 17 Pëtr Il'ič Čajkovskij, Serenata malinconica per violino e orchestra op. 26 Pëtr Il'ič Čajkovskij, Valse-Scherzo per violino e orchestra op. 34 Pëtr Il'ič Čajkovskij, Serenata op. 48 Sergej Prokof'ev, Pierino e il lupo per voce narrante e orchestra op. 67 Direttore e violino Massimo Quarta Voce recitante Giulio Casale Orchestra I Pomeriggi Musicali

18 aprile 2012 DE BU ! La canzone va a teatro 19 aprile2012 PESCE DI CIELO La canzone va a teatro 20 aprile 2012 CANZONI SENZA LIMITI 21 aprile2012 GIORGIO GABER... SI PUO' ? 22 aprile 2012 IL LIBRAIO ANNUVOLATO 28/29 aprile 2012 J’AIME LES CHANSONNIERS 01 maggio 2012 SENZA FISSA DIMORA Decima edizione

TEATRO DELL’ELFO/PUCCINI C.so Buenos Aires 33 Tel. 02 00660606

TEATRO DELLA MEMORIA Via Cucchiari 4 Tel. 02 313663

12 aprile 2012 SALOTTO LIRICO Rossella Redoia in recital 13 > 15 aprile 2012 A QUALCUNO PIACE PONGO 16/ 17aprile 2012 LUCI SPENTE 17 aprile 2012 LA CANZONE VA' A TEATRO : conferenza stampa

73

10 > 22 aprile 2012 Sala Shakespeare KARAMAZOV La commedia umana è rappresentata con leggerezza poetica e densità di emozioni. The human comedy has been portrayed through poetic thoughtlessness and deep feelings.


Il fascino del teatro

15 aprile Sala Bausch IL BAMBINO SOTTOVUOTO Le favole ipermoderne e scanzonate di Christine Nöstlinger sbarcano a teatro, complice Cristina Crippa che, attenta indagatrice di quella letteratura che emoziona lettori di ogni età

24 > 29 aprile 2012 Sala Shakespeare IL PRINCIPE DI HOMBURG Per aver disobbedito a un ordine in una battaglia contro gli svedesi, pur provocandone la sconfitta, Il principe di Homburg è condannato a morte dal suo sovrano. The Prince of Homburg has been sentenced to death by the king because he broke the order he received during a battle against the Swedish army. 28 aprile LE MADRI ATROCI Un mondo dove si sussurra dell'esistenza di un fungo sciamanico, dagli effetti devastanti. Un fungo capace realmente di aprire le porte a quella che è un'altra dimensione. 02 > 13 maggio 2012 Sala Shakespeare DON GIOVANNI A CENAR TECO La figura di Casanova che mira ad

innamorarsi di quello slancio di amore ancora incontaminato e possederlo, per poi gettarlo via una volta posseduto. Casanaova aims at falling in love with that still untouched love impulse but he leaves it after obtaining it. 02 > 06 maggio 2012 THE ITALAN FACTORY Sala Bausch Tre metalmeccanici e un camionista innamorato, a due giorni da Ferragosto, combattono per non essere ridotti a esuberi. Three workers try to save their own job just before August holiday. 08 > 13 maggio 2012 Sala Bausch TU (NON) SEI IL TUO LAVORO il cortocircuito di una coppia: Lei che è il suo lavoro, e Lui che, senza lavoro, rischia di essere niente. The short-circuit of a couple: she is her job and he risks being nobody without his job. 15 > 20 maggio 2012 Sala Bausch LE MATTINE DIECI ALLE QUATTRO La storia di tre ragazzi di una borgata romana che ogni mattina all’alba aspettano l’autobus che li porterà al lavoro. La loro realtà è fatta di lavoro nero, levatacce, turni massacranti, tentativi di fuga dal quotidiano, ma malgrado tutto c’è posto per l’ironia, per la voglia di una vita migliore e, soprattutto, per un disperato bisogno d’amore. It is about three young people, who live in a Roman village, they want to live better and they desperately

74

need love. 08 maggio > 03 giugno Sala Fassbinder ROSSO La pièce è ispirata alla biografia del pittore americano Mark Rothko, maestro dell’espressionismo astratto che, alla fine degli anni Cinquanta, ottenne dal Four Season di New York la più importante commissione della storia dell’arte moderna. 22 > 27 maggio 2012 BRUGOLE Sala Bausch 22 mag > 13 giugno 2012 Sala Shakespeare ANGELS IN AMERICA Uno straordinario ritratto della New York anni '80. It is an extraordinary portrait of New York during the eighties 05 > 10 giugno 2012 Sala Bausch NEVER NEVER NEVERLAND Un'aguzza e raffinata performance che mescola l'ironia e alla ferocia dolente, il rigore formale al piacere della creazione a ruota libera, non sottoposta ai vincoli di un rigido confine tra i linguaggi, tra gesto immagine, suono e parola. A sharp


Il fascino del teatro

and stylish performance that mingles irony and cruelty. 05 > 10 giugno 2012 Sala Fassbinder CORPO FEROCE: WOYZECK RICAVATO DAL VUOTO 12 > 14 giugno 2012 Sala Fassbinder CORPO FEROCE COL SOLE IN FRONTE 12 > 14 giugno 2012 Sala Fassbinder CORPO FEROCE: IL SACRO DELLA PRIMAVERA 12 > 17 giugno 2012 Sala Bausch PATER FAMILIAS_DENTRO MURA

LE

15 > 17 giugno 2012 Sala Fassbinder CORPO FEROCE: L'AMORE SEGRETO DI OFELIA

TEATRO LIBERO Via Savona 10 Tel. 028323126

23 > 30 aprile 2012 GAY GIRL IN DAMASCO 02 > 13 maggio 2012 RUMORI FUORI SCENA Un complesso schema di rapporti umani, di fraintendimenti, equivoci, sgarbi, vizi, gelosie in cui lo spettacolo “davanti” è mantenuto in piedi in modo bizzarro e alquanto

pericolante da attori fondamentalmente, esilarantemente impegnati ad occuparsi dei fatti loro. A complex outline of human relationships, misunderstanding, vices and jeaulosy. 17 > 28 maggio 2012 DON CHISCIOTTE diario intimo di un sognatore 21 giugno > 14 luglio 2012 MERCURIO Il vecchio capitano Homer Loncours e la sua pupilla Hazel vivono in una dimensione aliena dal resto del mondo. La donna è stata salvata dopo la Grande Guerra da un incendio rimanendo sfigurata. Da allora, l’uomo si prende cura di lei morbosamente, proteggendola dal resto del mondo, rinchiudendola in una prigione dorata carica di segreti e perversioni. It is about Homer Loncours and Hazel his pupil, he wants to protect her against the rest of the world and she is shut up in a gilded prison of secrets and perversion.

18 giugno > 07 luglio 2012 IL CENSORE Sala Litta Il Censore è stato acclamato come una brillante allegoria psico-sessuale da tutti i maggiori quotidiani inglesi fra cui The Guardian che ha definito la pièce di Neilson come l’opera più provocante dell’autore scozzese.

TEATRO MANZONI Via Manzoni 42 Tel. 02 7636901

TEATRO LITTA C.so Magenta 24 Tel. 0286454545

13 > 22 aprile 2012 Sala Cavalerizza TUTTO BENE MAMMA? Uno spettacolo surreale nel suo realismo. Tante messe in scena quanti sono gli spettatori che immaginano. Realism makes this show surreal.

75

27 marzo > 22 aprile 2012 QUESTI FANTASMI In un appartamento di un palazzo secentesco vengono ad abitare Pasquale Lojacono e la giovane moglie Maria. All’insaputa di Maria, Pasquale ha un accordo con il proprietario, per cui, in cambio dell’alloggio,


Il fascino del teatro

dovrà sfatare le dicerie sull'esistenza di fantasmi nella casa. The attempt of a man to discredit the rumours about the presence of ghosts in his house.

they have to be present with a person, who is considered as stupid, but things are not always as they are expcted to be.

TIEFFE TEATRO MENOTTI Via Menotti 11 Tel. 02 36592538

26 > 29 aprile IL MIRACOLO DI DON CICCILLO Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, uomo tranquillo dedito ad una vita serena assieme a sua moglie Valeria, cantante degli anni '80. Un brutto giorno però, il postino bussò per consegnargli tre cartelle esattoriali... e da quel giorno, la vita di Alberto si trasformò nel più atroce degli incubi. Ad Alberto gli sarebbe forse bastata sua moglie Valeria, o forse più semplicemente il Miracolo dell'Amore! 02 > 21 maggio 2012 LA CENA DEI CRETINI Ogni mercoledì sera un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza per tradizione la cosiddetta "cena dei cretini", alla quale i partecipanti devono portare un personaggio creduto stupido e riderne sadicamente per tutta la serata. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta. A group of friends organises a dinner meeting on wednesdays and

12 > 22 aprile 2012 CRACK MACHINE Un gioco teatrale, basato su quattro personaggi, due per ogni attore, che si ritrovano a condividere una storia in un carcere. Four people share an adventure in a prison. 03 > 06 maggio 2012 LO SHOW DEI TUOI SOGNI Un uomo riesce a ipnotizzare un'intera nazione facendola sognare quello che vuole lui. A poco a poco, quasi per caso, si ritrova dentro la macchina che comanda i pensieri e l'immaginazione di tutti. A man manages to hypnotize a country, by making them dream all that he wants. 11 maggio > 03 giugno 2012 IL MAESTRO DI VIGEVANO La figura del maestro Mombelli, all'inizio degli anni sessanta, la scena monotona che gli si presentava ogni mattina, in quel percorso verso la scuola, dove dentro i mille cortili di una citta' dall'architettura straordinaria nascevano ogni giorno ed impietosamente laboratori di calzature, modificando l'aria, gli odori, i rumori.

76

TEATRO NUOVO P.za S. Babila Tel. 02 794026

08 aprile 2012 IL LIBRO DELLA GIUNGLA Tanti anni fa, nella Giungla dell’India, la pantera Bagheera, una pantera saggia, affidò il cucciolo d’uomo ad Akela, il capo dei lupi, che aveva appena avuto una cucciolata di lupetti. Akela lo prese e lo chiamò Mowgli. It is about Mowgli, a boy who learnt to live in the jungle. 10 > 15 aprile 2012 MERAVIGLIA Una favola moderna che trasporta lo spettatore in spazi surreali e indefiniti della fantasia umana. A modern tale that leads the audience in various surreal areas of the human imagination.

17 > 29 aprile 2012 TRE CUORI IN AFFITTO Tre ragazzi condividono un appartamento nello stabile di proprietà di un’anziana coppia di coniugi. Three young people share the apartment in building that belongs to an old couple.


Il fascino del teatro

01 > 06 maggio 2012 APOCALYPSE 08 > 20 maggio 2012 QUANTI AMORI Storie d’Amore, racconti di emozioni, avventure del cuore unite dalle più grandi canzoni di Gigi D’Alessio. Gigi d’Alessio’s songs unite various love stories, emotional tales.

TEATRO OUTOFF Via Mac Mahon 16 Tel. 02 34532140

10 > 29 aprile 2012 LE SERVE Claire e Solange sono due cameriere al servizio di una ricca signora. Ogni qualvolta lei esce di casa le due donne si scambiano ritualmente la parte fra loro, interpretando a turno il ruolo della padrona e dell’altra collega. Il loro gioco diventa però sempre più pericoloso. The dangerous game of two maids of an old lady. They exchange their roles when the lady goes out.

01 > 06 maggio 2012 BHAGVAD GITA Ritrovare la pace interiore in tempo di guerra, arrivare all'immortalità dell'anima in un luogo di morte: questa è la Bhagavad Gita. It is about the attempt to find peace and the immortality of soul in a place of war. 10 maggio > 03 giugno 2012 L’ADALGISA In questo folgorante e sardonico ritratto della borghesia lombarda della Milano di prima della guerra si incontrano due personaggi femminili che incarnano l'anelito a una vita più libera e autentica che si leva, malgrado tutto, dall'ossessiva griglia delle convenienze borghesi. A bright and sardonic portrait of the Lombard middle class, two women represent the desire to be free and true.

TEATRO FRANCO PARENTI Via Giorgio Vasari 15 Tel. 02 599951

18 > 22 aprile 2012 ELITA FESTIVAL 2012 Dj, cartoonist e proprietario di un’azienda che produce tè, Mr Scruff ha pubblicato dischi e remix per Ninja Tune, Warp, Sirkus, Disorient, Blood & Fire e Cup Of Tea.

05 > 10 giugno 2012 LA GIORNATA DI UNA SOGNATRICE La giornata “perfetta” che la protagonista tenta di costruire e che si rivela impossibile, caricaturale. The protagonist does not manage to carry out the perfect day.

01 > 10 maggio 2012 VOLARE Volare ovvero la morte non può fare paura. Sopravvissuto a un incidente aereo, il protagonista è enormemente felice per questa fortuna, in realtà solo apparente. We cannot be afraid of death. The protagonist is really happy becuse he survived a plane accident, but the meeting with an angel makes him realize that he is dead too.

12 giugno > 01 luglio 2012 LA DANZA DELLA MORTE Edgar e Alice vivono rinchiusi in una torre d’avorio, abbandonati da tutti, isolati nella crudeltà di un rapporto coniugale vampiresco. The two protagonists live on their own in the cruelty of a vampire union.

02 > 13 giugno 2012 LE OPERETTE MORALI Un cast d'eccezione per scoprire l'imprevedibile e ricchissima attualità di un Leopardi nuovo, ai più sconosciuto. An exceptional cast makes possible to discover the unforeseeable and rich Leopardi’s up-to dateness.

77


Il fascino del teatro

TEATRO SAN BABILA C.so Venezia 2/a Tel. 02 795469

10 > 29 aprile 2012 DIVORZIO CON SORPRESA La storia di una coppia che si è lasciata da anni con molti nodi in sospeso che si incontra nuovamente per mettere in vendita la casa di campagna ancora in comune. 03 > 06 maggio 2012 RIGOLETTO Il duca di Mantova con i convitati si vanta dei suoi numerosi amori e, sopraggiunta la contessa di Ceprano, lascia con lei il divertimento. Rigoletto, il deforme e pungente buffone di corte, si burla della gelosia del marito della donna.

dando luogo ad un’interminabile serie di equivoci e di situazioni esilaranti che raccontano il caos sentimentale in cui molti di noi si trovano costantemente! 31 maggio > 03 giugno 2012 IL BALLO AL SAVOI Nel salone di casa Faublas si festeggiano il marchese Aristide e la sposina Maddalena, di ritorno dal viaggio di nozze. It is about the party to celebrate the return of the marquis Aristide and his wife Maddalena from their honeymoon.

TEATRO SMERALDO

13 aprile 2012 LE RELAZIONI PERICOLOSE E’ la storia di un libertino a metà fra il collezionismo rude e senza scrupoli di Don Giovanni e la poesia erotica del sessismo di Casanova. It is about a libertine half way between Don Giovanni and Casanova. 21/22 aprile 2012 CENERENTOLA

TEATRO GRASSI Via Rovello 2 Tel. 02 848800304

P.za XXV Aprile 10 Tel. 02 29006767

12 aprile 2012 I AM NOT A PENGUIN è un tipico ‘stand-up comedy’ all’inglese: un palco con pochi elementi scenografici, un solo comico, un microfono. It is a typical English stand up comedy, only a few scenographical elements, a comic actor and a mike.

08 > 27 maggio 2012 TI SPOSO MA NON TROPPO E' la prima commedia sentimentale tratta da una storia vera iniziata su Facebook dove: una coppia in crisi prima del matrimonio, entrano casualmente in contatto! Da quel momento le vite dei personaggi di questa originalissima commedia romantica si intrecciano

10 > 15 aprile 2012 MI CHIEDETE DI PARLARE La personalità di Oriana Fallaci era talmente forte da essere imprescindibile. Oriana Fallaci’s personality was so strong that it cannot be disregarded. 17 > 22 aprile 2012 IL CASO DELLA FAMIGLIA COLEMAN Nel caotico microcosmo di una famiglia in cui ognuno è "condannato" ad amare gli altri e a lottare per conservare il proprio spazio vitale. Every member of a family is condemened to love the other

78


Il fascino del teatro

ones and to struggles in order to keep his own vital place as untouched. 24 aprile > 06 maggio 2012 RUSTEGHI I NEMICI DELLA CIVILTA’ 08 > 27 maggio 2012 PRO PATRIA Un detenuto scrive un discorso, nel quale cerca di rimettere insieme i pezzi della propria storia, ma anche di una formazione politica avvenuta in cella attraverso i tre libri che l'istituzione carceraria gli permette di consultare. A prisoner writes a speech in which he tries to collect all the pieces of his own life.

narrativo nel quale, di là dei personaggi e dell’ambientazione, sono i sentimenti a determinarne la struttura portante, insinuandosi sino a colpire a fondo le nostre sensibilità occidentali. A symbolic show that deeply touches our western sensitiveness. 24 > 27 maggio 2012 ABSOLUTELY FREE H PIU’ 31 maggio > 03 giugno 2012 SERATA STRAVINSKIJ

26 > 28 aprile 2012 IL TEMPO DI GUSTAV MAHLER Rende omaggio al grande compositore in occasione dei 100 anni dalla sua morte. The homage to the great composer on the occasion of the 100th anniversary of his death

29 mag > 10 giugno 2012 LA BATTAGLIA DI LEGNANO

TEATRO STREHLER Largo Greppi 1 Tel. 02 874836

12 aprile > 06 maggio 2012 GIULIO CESARE

05 > 17 giugno 2012 IL MISTRO BUFFO Irriverente, esilarante, caustico, intelligente e colto. Paolo Rossi riporta in teatro il capolavoro di Dario Fo in una nuova versione. Paolo Rossi plays Sario Fo’s masterpiece in a new personal version.

TEATRO STUDIO 09 > 13 maggio 2012 SCUOLA DI BALLO ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA 17 >20 maggio 2012 ROMEO AND JULIET Uno spettacolo simbolico più che

attribuendo a Milano un ruolo leader nel settore del design. It is about two imprtant Milanese designers, they contributed to the rebirth of Milan during the Sixtiess and Milan got a leading function as regards the design field.

Via Rivoli 6 Tel. 02 72333222

17 > 24 aprile 2012 MANI GRANDE SENZA FINE Le storie dei grandi designer milanesi, che, negli anni Sessanta, contribuirono alla rinascita della città,

79

03 > 05 maggio 2012 GERUSALEMME PERDUTA 15 > 20 maggio 2012 UN ANGELO SOPRA BAGDAD Attinge direttamente da fatti di cronaca, mostrando, sullo sfondo della guerra in Iraq, la parte peggiore della nostra storia contemporanea. It draws its inspiration directly from various society events, by showing the war in Iraq, the worst part of our contemporary history.


Parliamo di...

Robert Mapplethorpe

by Martina Castoldi

La ricerca della perfezione nella durata di uno scatto.

Sensualità e trasgressione. Nitidi scatti in bianco e nero e armonia classica delle forme. Corpi in carne e ossa tanto perfetti da sembrare sculture. Innovazione tecnica, virtuosismo ed erotismo allo Spazio Forma di Milano, ha dedicato una grande retrospettiva a Robert Mapplethorpe. L’esposizione di 178 fotografie provenienti dalla Robert Mapplethorpe Foundation, in mostra per la prima volta a Milano e unica tappa italiana. Un'opportunità per ripercorrere l'intero percorso creativo dell’artista, nel quale i temi delle fotografie si intrecciano strettamente con la vita privata. Lo scenario è la New York degli anni Settanta e Ottanta, una città in pieno fermento creativo e sociale: la rivoluzione pop, il new dada, Andy Warhol, le lotte per i diritti sessuali, le serate allo Studio 54, le frequentazioni con le star, la malattia. Robert Mapplethorpe nasce nel 1946 a Floral Park, Queens. Frequenta il Pratt Institute di Brooklyn dove studia disegno, pittura e scultura. Acquista una macchina fotografica Polaroid nel 1970 e inizia a scattare le prime fotografie da includere nei suoi collages realizzati con tecniche miste. Quello stesso anno lui e Patti Smith, musa e amica, si trasferiscono al Chelsea Hotel. Mapplethorpe presto decide di dedicarsi unicamente alla fotografia. Nel 1973, la Light Gallery di New York City espone la sua prima personale, Polaroid. Due anni più tardi acquista una fotocamera di medio formato Hasselblad e inizia a ritrarre la sua cerchia di amici e conoscenti composta da artisti, musicisti, componenti del jet set e stelle del cinema pornografico. Lavora anche su progetti commerciali, si occupa della creazione delle copertine degli album per Patti Smith e collabora con la televisione. Nel 1977, partecipa a Documenta 6 a Kassel, Germania Ovest e nel 1978, la Robert Miller Gallery di New York diventa il suo rappresentante esclusivo. Nel 1980 Mapplethorpe incontra Lisa Lyon, una delle prime donne campione del mondo di body80


building, nasce una collaborazione che porta a una serie di ritratti e studi di figura, un film e un libro. Mapplethorpe è oggi unanimemente considerato uno dei più importanti fotografi del ventesimo secolo perché, come i grandi artisti sanno fare, è riuscito a essere nello stesso tempo classico e attuale: testimone del proprio tempo e inventore di tecniche; ha saputo, contemporaneamente, sfidare e aderire ai canoni estetici. Le sue fotografie sono rigorose, composte, curate nel minimo dettaglio. Composizioni stilizzate di nudi maschili e femminili, delicate nature morte, fiori e ritratti in studio di artisti e celebrità. I soggetti sono impeccabili, colti in ambientazioni quasi asettiche, i loro movimenti sono armonici, antichi. È stato lui stesso a dire: "Se fossi nato cento o duecento anni fa, avrei potuto fare lo scultore, ma la fotografia è un mezzo molto veloce per vedere e per fare scultura". La ricerca della perfezione, mito irraggiungibile per la maggior parte degli artisti, è per Robert Mapplethorpe la condizione necessaria da raggiungere in ogni suo scatto. Profonda consapevolezza e ironia nella serie degli autoritratti, nei quali si mostra sorridente ragazzo scanzonato, con indosso pelliccia e rossetto, travestito da terrorista e tragicamente consapevole, impugnando un bastone, poco prima di morire. Un unico protagonista: la bellezza. La bellezza ideale incarnata nel corpo, evocativa dei canoni greci e della scultura michelangiolesca, la bellezza dei muscoli in torsione accarezzati dalla luce. La bellezza malinconica di un tulipano con la corolla reclinata all’indietro, la bellezza poetica dello sguardo di un bimbo e quella trasandata dei suoi compagni d’avventura. “Spesso l’arte contemporanea mi mette in crisi perché la trovo imperfetta. Per essere perfetta non è che debba essere giusta dal punto di vista ana81


tomico. Un ritratto di Picasso è perfetto. Non c’è niente di contestabile. Nelle mie fotografie migliori non c’è niente di contestabile – così è. È quello che cerco di ottenere”. Nel 1986 gli fu diagnosticata l'AIDS. Nonostante la malattia, ha accelerato i suoi sforzi creativi, ampliato il campo della sua indagine fotografica e accettato commissioni sempre più difficili. Il Whitney Museum of American Art ha mostrato la sua prima grande retrospettiva nel 1988, un anno prima della sua morte avvenuta nel 1989. Il corpo enorme, provocatorio, e potente del lavoro lo ha affermato come uno degli artisti più yimportanti del XX secolo. Oggi Mapplethorpe è rappresentato da gallerie in tutto il mondo e le sue opere sono esposte nelle collezioni dei maggiori musei. Al di là del valore estetico e sociale dell’opera, la sua eredità continua a vivere attraverso il lavoro della Robert Mapplethorpe Foundation. Mapplethorpe ha creato la Fondazione nel 1988 per promuovere la fotografia e per finanziare la ricerca medica nella lotta contro l'AIDS e le infezione correlate all’HIV.

82


a cura di

Martina Castoldi

GUSTAV KLIMT. Disegni intorno al fregio di Beethoven Spazio Oberdan, Milano. -Dal 4 febbraio al 8 maggio 2012. Klimt, rappresentante autorevole della Secessione e artista di straordinaria rilevanza nella storia dell’arte moderna, avrebbe festeggiato nel 2012 il suo 150° compleanno. In occasione di questa ricorrenza, una serie di importanti eventi internazionali celebrano la figura e l’opera del Maestro austriaco. Questa mostra milanese presenta la riproduzione a dimensioni reali dello straordinario Fregio di Beethoven, accompagnata da quindici disegni originali correlati al famoso affresco custodito in una sala del Palazzo della Secessione di Vienna. Il percorso espositivo si apre con i manifesti originali della Secessione viennese, la mostra guida il visitatore alla comprensione del capolavoro klimtiano, cogliendo i motivi grafici principali della composizione insieme alla forte simbologia e alle numerose allegorie che ne emergono. Sede: : Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano Orari: martedì e giovedì dalle 10 alle 22, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 19.30. lunedì chiuso Ingresso: intero € 8, ridotto € 6 - Info: www.www.klimtmilano.it

MARCEL BROODTHAERS. L’espace de l'écriture - MAMbo, Bologna Dal 26 gennaio al 6 maggio 2012 Marcel Broodthaers è una delle figure più rivoluzionarie ed influenti nell’arte del Novecento, ancora oggi imprescindibile per comprendere lo sviluppo delle ricerche artistiche e teoriche degli ultimi decenni. La sua critica costruttiva e ironica verso il sistema dell’arte come specifico sistema ideologico e il ruolo politico dell’artista nella società ha posto questioni sempre più centrali nel dibattito critico internazionale, rivelando l’attualità stringente delle sue sperimentazioni tese ad esplorare e ridefinire il significato della creazione artistica. La mostra con cui il MAMbo rende omaggio al genio di Marcel Broodthaers valorizza nella sua complessità e nella sua estensione un percorso artistico sviluppatosi nel corso di una straordinaria carriera durata soli 12 anni dal 1964 al 1976. L’espace de l’écriture introduce per la prima volta al pubblico italiano un’ampia selezione di circa cinquanta lavori provenienti da prestigiosi istituzioni internazionali, che documentano i temi principali della poetica dell’artista: il rapporto tra arte e linguaggio, lo status dell’opera d’arte, la critica del museo come dispositivo e idea. Sede: via Don Giovanni Minzoni 14, Bologna Orari: martedì, mercoledì e domenica dalle 12 alle 18; giovedì, sabato e domenica dalle 12 alle 20. Lunedì chiuso. Ingresso: intero: € 6; ridotto: € 4 - Info: : 051/6496611 web: www.mambo-bologna.org

83

MOSTRE


MOSTRE

a cura di

Martina Castoldi

TIZIANO. La nascita del paesaggio moderno Palazzo Reale, Milano Dal 16 febbraio al 20 maggio 2012 Nelle sale di Palazzo Reale un gruppo di dipinti straordinari dei grandi maestri provenienti dai più importanti musei americani ed europei. Il Cinquecento è stato, nella pittura veneta, il secolo di Tiziano. A partire dalla lezione di Bellini e Giorgione, Tiziano ha avuto il merito di elaborare una nuova idea dell’ambiente naturale. Seguendo il modificarsi della funzione del paesaggio, il percorso si sviluppa poi attraverso le sale, in cui le opere di Palma il Vecchio, Cima da Conegliano, Bonifacio Veronese, Jacopo Bassano – fino alla chiusura con lo straordinario Narciso di Tintoretto – sono accostate ad altri dipinti di Tiziano, chiaramente interpreti di questa novità, come Orfeo ed Euridice, la Nascita di Adone, Tobiolo e l'angelo,l’Adorazione dei pastori. Sede: Palazzo Reale, piazza Duomo, 12 Milano Orari: lunedì 14.30/19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30/19.39; giovedì e sabato 9.30/22.30 Info: intero € 8, ridotto € 6, ridotto scuole € 4. info: tel. +390292800375 Web: www.comune.milano.it I GIGANTI DELL'AVANGUARDIA - Arca, chiesa San Marco, Vercelli Dal 3 marzo al 10 giugno 2012 Questo quinto appuntamento espositivo porta nuovamente nella città di Vercelli capolavori delle collezioni Guggenheim di Venezia e New York, insieme ad alcune opere provenienti dalla Calder Foundation di New York, dal Gemeentemuseum dell'Aja, dalla Fondazione Beyeler di Basilea, e dal Palazzo Collicola Arti Visive - Museo Carandente di Spoleto. La mostra si focalizza sulle opere frutto del genio di tre padri delle avanguardie storiche del secolo scorso: Joan Miró, fondatore del Surrealismo, Alexander Calder, sodale di Miró ed eccezionale protagonista dell'avanguardia astratta, e Piet Mondrian, membro fondatore del movimento del De Stijl, tra i massimi protagonisti e pensatori delle ricerche astratte della prima metà del Novecento. Sede: Arca, chiesa San Marco, Vercelli Orari: 8 - 19, sabato e festivi: 8 - 2050 - Info: Comune di Vercelli - ufficio URP. Tel. +39 0161 59596333 - Fax +39 061 596335

Fuori porta PICASSO E VOLLARD Il genio e il mercante - Palazzo Cavalli Franchetti Venezia 6 aprile – 8 luglio 2012 Nelle sale di Palazzo Franchetti, un percorso espositivo con oltre 150 opere, tra cui la serie completa delle 100 incisioni della Suite Vollard, f le 30 acqueforti originali per l’Histoire Naturelle di Buffon, le acqueforti dei Saltimbanchi. Pioniere tra i mercanti d'arte della fine del XIX secolo, Ambroise Vollard (18661939) svolse un ruolo decisivo nello sviluppo dell'arte moderna fino ai primi decenni del XX secolo. Grazie al suo intuito, al suo genio commerciale e alla sua

84


a cura di

Martina Castoldi

CARLO CERESA (1609-1679) Accademia Carrara di Bergamo Dal 10 marzo al 24 giugno 2012 Bergamo celebra Carlo Ceresa (1609-1679), uno dei suoi più illustri pittori. La mostra presenta 90 opere di uno dei protagonisti della pittura lombarda del Seicento scelte tra quelle più rappresentative del suo catalogo. I dipinti, provenienti dalle più importanti istituzioni museali italiane e straniere, da chiese del territorio e da collezioni private, toccano tutti i temi esplorati dal maestro bergamasco, dal ritratto alla pittura di soggetto sacro. Carlo Ceresa è considerato il maggiore artista bergamasco, sia per la capillare diffusione delle sue opere nel territorio della provincia, sia per la qualità espressiva delle sue invenzioni. Sede: Accademia Carrara/GAMeC via San Tomaso 53 e Museo Adriano Bernareggi via Pignolo 76, Bergamo Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 19, giovedì dalle 10 alle 22, lunedì chiuso. Ingresso: intero € 9; ridotto € 6 Info: tel 035 21 80 41 - www.accademiacarrara.bergamo.it REMBRANDT. Incidere la luce - Castello Visconteo, Pavia Dal 17 marzo al 1 luglio 2012 L’esposizione presenta la produzione grafica del grande artista olandese, celebre pittore, ma anche e soprattutto geniale incisore che, attraverso una grande varietà di soggetti, una straordinaria perizia tecnica e un inconsueto uso della luce, realizzò circa trecento stampe di forte impatto emotivo. In mostra quaranta incisioni gran parte delle quali esposte per la prima volta al pubblico e tutte provenienti dalla Collezione Malaspina, prestigiosa raccolta grafica a livello nazionale e nucleo fondante dei Musei Civici di Pavia. Il percorso espositivo presenta anche tre opere di Albrecht Dürer, al fine di mostrare l’influenza del celebre maestro tedesco su Rembrandt. Sede: Scuderie del Castello Visconteo di Pavia. Viale XI febbraio, Pavia Orari: Martedì, mercoledì, venerdì: 10/ 13.00; 15.00 / 19.00; sabato, domenica: 10/13 ; 14/20; Giovedì:1013; 15/21. Lunedì chiuso - Ingresso: intero € 7, ridotto € 5 - info: tel +39 0382/403726 ; Web: www.scuderiepavia.com

audacia, Vollard riuscì a crearsi una posizione di tutto rispetto nel mercato dell'arte mostrando un notevole interesse per gli artisti sconosciuti o "messi al bando". 150 opere racconteranno l’intenso rapporto tra il mercante d’arte Ambroise Vollard e quello che diventerà il più grande artista del XX secolo. Sede: Venezia, Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, Palazzo Cavalli Franchetti (Campo Santo Stefano); Orari: : lunedì-domenica, 10-19 - Ingresso: : intero € 9, ridotto € 7.50 - Info:

85

MOSTRE


MOSTRE

a cura di

Martina Castoldi

VINCENZO GONZAGA. Il fasto del potere - Museo Diocesano Francesco Gonzaga, Mantova 18 febbraio - 10 giugno 2012 E’ in mostra tutta l’oreficeria superstite dei Gonzaga, presenti 90 opere - gioielli, dipinti, armature, incisioni, libri, lettere, tessuti, molte delle quali inedite o note solo agli specialisti, che offrono la percezione di un’età incomparabile, riassunta in un uomo che segnò per l’Europa intera l’apice della magnificenza. Il percorso espositivo ha una preziosa appendice nella reggia di Palazzo Ducale che, per l’occasione, apre tutti gli ambienti dell’appartamento di Vincenzo. Sede: Mantova, Museo Diocesano Francesco Gonzaga (piazza Virgiliana, 55); Palazzo Ducale (piazza Sordello, 40) Orari: : dal martedì alla domenica, 9.30-12.00 e 15.00-17.30. Chiuso lunedì - Ingresso: intero € 6, ridotto € 4 ; info: tel. 0376.320602; www.museodiocesanomantova.it; museofgonzaga@alice.it

GLI ETRUSCHI TORNANO IN PIEMONTE - palazzo Mazzetti, Asti Dal 17 marzo al 15 luglio 2012 Un grande evento che analizza, per la prima volta, il rapporto socio-culturale tra il Mediterraneo greco e orientale e il popolo etrusco che entrò in stretto contatto proprio con le comunità indigene della valle del Tanaro, e che ebbe inevitabili riverberi nell’Italia settentrionale e nell’Europa celtica. In mostra più di 300 oggetti, in molti casi mai presentati, provenienti dai Musei Vaticani e dalle principali raccolte archeologiche italiane, a cui si aggiunge la straordinaria ricomposizione di una tomba a camera etrusca dipinta, detta “della Scrofa nera”, restaurata per questa occasione, con una scena di banchetto aristocratico del V secolo a.C., suggestivamente ambientata nel suo contesto originale. Il percorso espositivo analizza i temi caratteristici dell’affascinante civiltà etrusca. Sede: Palazzo Mazzetti corso Vittorio Alfieri 357, Asti Orari: da martedì a domenica, 9.30/19.30; lunedì chiuso. - Ingresso: intero € 9, ridotto € 7 - Info: tel. 199.75.75.17 ; Web: www.palazzomazzetti.it LA DINASTIA BRUEGEL - Villa Olmo Como Dal 24 marzo - 29 luglio 2012 L'esposizione ripercorre la storia e l'eccezionale talento della più importante stirpe di artisti fiamminghi attivi tra il XVI e il XVII secolo, attraverso 70 dipinti e 30 tra disegni e grafiche dei suoi maggiori esponenti. Il capoluogo lariano, tappa inaugurale di un circuito internazionale che toccherà Tel Aviv, Praga, Miami, ospiterà per la prima volta in Italia, il capolavoro di Hieronymus Bosch, I sette peccati capitali. Sede: Como, Villa Olmo - via Cantoni 1 Orari: da martedì a giovedì: 9/20; da venerdì a domenica: 9/22 - lunedì chiuso Ingresso: intero: €10 ; ridotto € 8 - Info: tel 031.571979 - fax 031.3385561 www.grandimostrecomo.it

86


a cura di

Martina Castoldi

TRIBUTE TO MARILYN - Castello Pozzi, Milano Dal 20 dicembre 2011 al 5 agosto 2012 Nelle incantevoli sale di Castello Pozzi a Milano è esposto Tribute to Marilyn three hundred sixty-six special days. Il progetto è legato alla icona di Marilyn Monroe in occasione del cinquantesimo anniversario della sua morte. Intorno alla figura di Marilyn si incontrano Giuliano Grittini e Mimmo Rotella: due personalità artistiche accomunate dalla stessa attenzione per l’immagine-icona Marilyn e da una profonda e reciproca stima professionale. Molte edizioni di Mimmo Rotella hanno, infatti, visto la luce nell’atelier di Grittini e annosa e proficua è stata la loro collaborazione. Il castello, importante e prestigioso per la sua storia, di accattivante architettura e invitante per l’atmosfera dei suoi interni, torna così a vivere a Milano con questo primo importante progetto. In mostra dieci tra le più belle e interessanti Marilyn di Mimmo Rotella, che dialogano con le opere che Giuliano Grittini ha dedicato alla diva americana. Di Grittini sono esposte quindici opere uniche, realizzate nel corso degli anni passati, e dodici Marilyn Tributo autorizzate dalla Fondazione Rotella. La novità è costituita da 366 esemplari, una per ogni giorno dell’anno, dal titolo Marilyn Life , il primo multiplo al mondo trattato come un’opera unica. Sede: Castello Pozzi, via Berengario 8, Milano Orari: dal martedì al sabato solo su appuntamento - Ingresso: gratuito - Info: tel. 0236706899, web: www.castellopozzi.com TONY CRAGG - Museo d’ Arte di Lugano Dal 31 marzo al 12 agosto 2012 Tony Cragg (Liverpool, 1949) è oggi unanimemente considerato uno dei più importanti artisti viventi, autore di forme rivoluzionarie che si sono evolute negli anni con la coerenza e il metodo propri della grande tradizione. L’esposizione a Villa Ciani offre l’opportunità di ripercorrere la sua carriera dagli esordi fino alle creazioni più recenti attraverso quaranta assemblaggi e sculture – alcune delle quali di dimensioni monumentali esposte nel parco della villa – e numerosi disegni, acquerelli e incisioni. Fra i tanti lavori in mostra figurano i celebri assemblaggi di frammenti di plastica trovati e le composizioni, che paiono cresciute spontaneamente come elementi naturali, di ingranaggi d’acciaio o bottiglie di vetro. Sono inoltre esposte le straordinarie sculture, create dall’artista negli anni più recenti, in cui profili umani prendono vita per poi smaterializzarsi come riflessi nell’acqua. Il processo creativo alla base di lavori tanto sorprendenti è messo in evidenza dal confronto con le opere su carta, che offrono, quasi fossero una guida per immagini, una traccia di lettura per l’intera esposizione. Sede: Martedì - Domenica 10-18, Venerdì 10-21 Orari: Martedì - Domenica 10-18, Ingresso: Intero CHF 12, Ridotto CHF 8 Info: Tel 0041 (0)58 866 72 14 - www.mdam.ch/index.cfm

87

MOSTRE


Miart 13-15 Aprile 2012

Un nuovo format

Il 12 aprile inaugura la diciassettesima edizione di MiArt, la fiera d’arte di Milano, in cui moderno e contemporaneo si incontrano mettendo in mostra la nostra storia; la fiera dove l’apertura agli espositori internazionali rappresenta un’occasione per riflettere sulla continuità fra passato e presente e per confrontarsi con una realtà di ampio respiro. La Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea testimonia da sempre la città che la ospita. Cuore di questo Paese, Milano è capace, da oltre un secolo, di imporre linee e forme all’architettura, al design, alla moda: ricca di tradizione e contemporanea allo stesso tempo e

capitale del mercato dell’arte. Quest’anno la manifestazione organizzata da Fiera Milano punta a un potente rinnovamento che comincia con la scelta di una figura capace di sintetizzare in un unico concept la formula della rassegna, adeguandola alle esigenze dei galleristi e degli artisti con l’o biettivo di metterli a sempre più stretto contatto con i compratori d’arte. Si tratta della prima volta per MiArt: mai prima d’ora, infatti, si era deciso di catalizzare su un unico esperto la curatela della manifestazione. Il compito spetterà a Frank Boehm, curatore e architetto, italiano di adozione, 88

BY MARTINA CASTOLDI

che ha diviso la fiera in differenti sezioni per esaltare ruoli e capacità di ognuno e renderla più fruibile al visitatore. Ed ecco dunque Established, zona che riunisce le gallerie con una storia consolidata sia nell’ambito moderno sia nel contemporaneo; Emergent, area in cui sono esposti artisti emergenti; Solo/Double, che presenta mostre monografiche o confronti fra due maestri del passato o artisti dei giorni nostri; Special Project, dove si rende merito a progetti curatoriali pensati per grandi aree. Ogni progetto è finalizzato ad esaltare il ruolo didattico delle gallerie, che negli anni, nel no-


stro Paese si sono spesso dovute sostituire alle istituzioni, per via della mancanza di musei dedicati al contemporaneo. L’obiettivo è quello di riportare le gallerie al ruolo di promotori di cultura, di mediatori tra l’artista e la società.; di realizzare, quindi, un’ evento che sia un museo della durata di quattro giorni. La fiera fa ripercorrere la storia dell’arte moderna e contemporanea attraverso capolavori, eseguiti dalla fine dell’Ottocento ad oggi e riesce così a far comprendere le attuali sperimentazioni grazie al continuo scambio di sguardi tra passato e futuro. Il consulente per il contemporaneo Giacinto di Pietrantonio spiega cosa farà di questa fiera un modello inedito nel panorama fieristico italiano: "per l'edizione 2012 è previsto un nuovo format – racconta ad ArtEconomy24 - che ricalchi la storia dell'arte italiana dal secolo scorso ad oggi e renda MiArt veramente unica. Una fiera coesa al punto da presentare un percorso tra le gallerie, che, opera dopo opera, racconti i movimenti italiani secondo una logica trasversale che si snoda tra gli stand di moderno e contemporaneo. Una fiera-mostra, che sottolinei come per decenni la mancanza di un museo di arte contemporanea sulla scena milanese, abbia affidato solo alle gallerie il compito di presentare l'avanguardia artistica". L'edizione 2012 presenta, dunque, un concetto pioneristico di fiera, che restituisce alle gallerie un ruolo attivo nella storia dell'arte italiana dal Novecento ai giorni nostri. Ogni lavoro del percorso sarà

emblematico di un movimento artistico, come un manuale con le opere al posto delle pagine, che possa attirare, in chiare tappe tematiche, sia l'amante del moderno che il talent scout in cerca di novità.

13/14 aprile ore 12/20 15 aprile ore 11/21 Viale Scarampo, Gate 5, padiglione 3 - www.miart.it

89


HOTEL

Hotel Mozart ****

Hotel Nasco **** Ambienti ampi e luminosi dai toni caldi dove trova spazio tecnologia e atmosfera tradizionale. Rappresenta un luogo ideale per un appuntamento d’affari o una piacevole sosta turistica in un ambiente raffinato e cordiale. La varietà dei servizi è completata da un garage interno, wireless internet point nella hall, collegamenti gratuiti al nuovo polo fieristico per le più importanti manifestazioni. The hotel is marked by various wide and bright room in which you can find technology and a traditional atmosphere. It is an ideal place for a business meetinf or a pleasant tourist stop in a refined and friendly place. The wide range of the services is enriched with the presence of a garage, wireless and Internet point in the hall. Free link with the New Fair Pole for the most important exhibitions. C.so Sempione, 69 - Fieracity tel +39 02 31 951 fax +39 02 31952777 www.hotelnascomilano.it prenotazioni@hotelnascomilano.it

Nel centro di Milano, a pochi passi da corso Sempione e centro congressi Fieramilanocity: ideale per un viaggio d’affari o per un week end di shopping. 119 camere, di cui 3 suite, 4 junior suite e 60 superior completamente ristrutturate. L’ambiente è estremamente confortevole e rilassante, con arredi eleganti e particolari quali le vetrate liberty e i tromp-l’oeil della sala colazioni, che offre un ricco buffet dolce e salato. Tra i vari servizi il bar Amadeus, il garage interno, il wifi in tutto l’hotel e l’internet point nella hall. Una navetta gratuita per il Polo Fieristico di Rho-Pero è prevista durante le maggiori manifestazioni. In the center of Milan, a few steps from Sempione Avenue and congress center Fieramilanocity: ideal for a business trip or a weekend of shopping. 120 rooms including 3 suites, 4 junior suites and 60 superior fully refurbished. The atmosphere is very relaxed and comfortable with elegant furnishings and details such as liberty stained glass and trompel’oeil in the breakfast room, offering a rich buffet sweet and salty. Among the several services the Amadeus bar, parking garage, Wifi throughout the hotel and internet point in the hall. Free shuttle bus to the fairground in Rho-Pero is provided during major exhibitions. P.za Gerusalemme 6 - Fieracity - tel +39 02 33104215 fax +39 02 33103231 - www.hotelmozartmilan.com info@hotelmozartmilan.com

Art Hotel Navigli ****S In posizione privilegiata sui Navigli, vicino al metro, gli ambienti sono molto eleganti con ogni comfort e servizio, è tra i pochi hotel ad avere un ampio garage di 80 posti per gli ospiti, un piacevole giardino ed una veranda coperta. It is in a privileged position, near the underground, the rooms are refined with all mod cons, it has a wide garage with 80 car parks for the guests, a pleasant garden and a covered veranda. via A.Fumagalli 4 - Ticinese - tel. +39 02 89410530 fax +39.02.58115066 - www.arthotelnavigli.com info@arthotelnavigli.com

90


HOTEL

Hotel Lloyd **** Ambienti di classe arricchiti da comfort superiori e da servizi di qualità, ampie sale riunioni, programma benessere; business, shopping e cultura a soli 10 minuti a piedi Il personale è multilingue. A refined atmosphere with first-class quality comforts and services, some wide meeting rooms, wellness programme, it is only 10 minutes on foot from business, shopping and culture, multilingual staff. C.so di Pta Romana 48 - Romana - tel. +39 02 58303332 fax+39 02 58303365 - www.lloydhotelmilano.it - . info@lloydhotelmilano.it

Hotel Certosa *** Situato in zona strategica offre ogni comfort, camere silenziose, dispone di garage sottostante, aperto 24 ore tutti i giorni dell’anno, garantisce ospitalità e discrezione del personale. It is in a strategic area with all mod cons, and it has quiet rooms and a garage below, it is open 24 hours per day all year round. Welcoming and discretion are a guarantee. v.le Certosa 26 - Fieracity - tel +39 02 3271311 fax +39 02 3270456 www.hotel-certosa.it - . info@hotel-certosa.it

Hotel Regina **** Camere, tutte silenziose, televisore sky, frigobar, aria condizionata e cassetta di sicurezza. La calda e rilassante atmosfera, la cordialità del personale e la cura nei dettagli rendono il soggiorno milanese indimenticabile. WiFi gratuito in tutto l’albergo. Peaceful rooms, Sky satellite Tv, fridge-bar air-conditioning and safety boxes. The warm and relaxing atmosphere, the cordiality of the staff and the careful details make the stay unforgettable.Wifi free in all the hotel. Via C.Correnti, 13 - centro - tel +39 02 58106913 fax +39 02 58107033 www.hotelregina.it - info@hotelregina.it

Hotel Genius Downtown *** Gestione familiare, si distingue per l’accoglienza e cortesia del suo staff multilingua disponibile 24h; servizio babysitter, lavanderia, biglietteria musei, teatri, etc., limousine per gli aeroporti. Family management it stands out for the welcoming and the courtesy of its multilingual staff 24 hours per day; baby-sitters, laundry, tickets for museums and theatres..., limousines to the airports. Via Porlezza 4 - Centro - tel +39 02 72094644 fax +39 02 72006950 - www.geniushoteldowntown.com info@geniushoteldowntown.com

91


HOTEL***

Piccolo Hotel *** Vicino a svincoli di autostrade e ben servito da mezzi pubblici. Tutte le camere con servizi, telefono diretto, F.W. internet gratuito, TV e aria condizionata, parcheggio a pagamento. It is near the motorway junctions and it is well served by public transport, the rooms have direct dialling phones, free F.W. internet, TV, airconditioning, paying car park. Via P. della Francesca, 60 - fieracity - tel +39 02 33601775 02 33601776 fax +39 02 33601756 www.piccolohotelmilano.it piccolohotel@libero.it

Hotel Roxy *** Grazioso Hotel situato in centro città servito dai mezzi pubblici e dal metro che lo collega alla Fiera di Rho o allo stadio di San Siro. Ristrutturato nel 2007 ha 36 camere tutte con bagno e doccia, frigobar, tv satellitare, internet wi-fi gratuita, telefono, radio, aria condizionata. La sala riunioni è un punto d’incontro tranquillo con i propri clienti o collaboratori. Bar aperto 24h. A nice hotel located in the city centre and it served by public transport and by the underground links it up to Rho Fair and San Siro ground. It was renovated in 2007, it has 36 rooms, all of them have pirvate bathroom, TVSAT, free Internet WI-FI connection, phone, radio, air-conditioning. The meeting room is a quiet place where to meet the customers or the collaborators. Via N. Bixio 4/a - zona Venezia -tel +39 02.29525151 fax +39 02 29517627 - www.hotelroxy.it - info@hotelroxy.it

Hotel Star *** Piccolo e originale nel centro storico, è l’ideale per soggiorni di business, cultura e shopping. Internet wi-fi, servizi efficienti, gentilezza e cordialità. It is small and original in the historic center, it is the ideal place where to stay for business study or shoppung f. Wireless Internet, efficient services courtesy and warm atmosphere. Via dei Bossi 5 - centro - tel +39 02.801501 - fax +39 02.861787 www.hotelstar.it.- info@hotelstar.it -

92


ENGLISH VERSION Jean-Marc Droulers in Villa Erba, challenge and Strategy pag. 22 There is history and there are stories. We learn history by reading books and it is made of battles, empires that start and decay, dynastic succession, of a great number of men who struggle against wrongs, revolution and so on. The stories are not always in books, but they are are our own stories, it is really difficult to remember them and their traces are very small. Among the different stories there is also that one of JeanMarc Droulers, maybe it is possible to meet him only once, for only a few hours, now I would like to try to write something about him. He has a complex personality, it is full of facets, a skilled creator of relationships, a great man, refined humanist, deeply cultured and curious. The great confidence that makes possible for him to face different new events. The awareness of his own ability exerts an irresistible strength, he knows what he wants and he seeks it resolutely. On 31st December Jean-Marc Droulers left his task as CEO of Villa d’Este S.p.A to start to undertake the same task in Villa Erba S.p.A, the owner of the homonymous fair and conference pole thst faces the first Lake Como basin . At the beginning of our meeting he said “ I started to work at Villa d’este in 1967 and I decided to pass my job to some people who are younger than me so that they could undertake that task, mainly Grand Hotel Villa d’Este that is wellknown as one of the best hotels all over the world. When I arrived in Villa Erba the hotel looked like the ancient palaces, that had been glorious before the Second World War and immdeiatley after, it was difficult for them to change their nature because they had not found any new customers or activities, so they did not start a replacement process, and they kept a a sad, boring feeling and then it was really difficult to make the accounts square. While working at Villa d'Este I have

always tried to create some events that had a promotional value in addition to an economic value, in order to support the development of the factories in our area. IdeaComo and IdeaBiella and the present The Elegance Competition, the World Wide Symposium, like the different Forum Ambrosetti. Thanks to these events it was possible for us to attract a kind of customers, who have never come here and who have then come here all the services offered. Villa Erba has a rich history and it is nowadays a modern centre for fairs and conferences in a spectacular natural setting. In addition to a competent staff it is a place where privacy, peace and harmony meet together and where each event is prepared according to every different request, flexibility, rapidity, broad mindedness in solving all the different problems either as regards various private or business events. From concept as far as catering, from floral decorations as far as music, the hotels for the guests, cars rental and buses. An impeccable service, with a competitive relationship between costs and quality, here even the most difficult event becomes easy. Jean-Marc Droulers was born in Algiers, at first he has studied in France and then he came back to Italy in 1966 after his father’s death he used to spend long summer holidays in Italy with the family when he was a boy. After finishing his studies at Bocconi University, he definitely settled in Como where he had many friends and business relationships. " It is a pleasure to see and hear him. I can catch his irony, perhaps because it is the spontaneous weapon of the French people that’s why, I do not miss that flashing in his eyes that announce or even replace different words that have been thought as a way to send a message. I also notice the lights in his eyes when he does not agree with his interlocutor. His speech is charming, seducing and it monopolizes attention, and it favours the starting of many new ideas. "My aim, he says, is to create some new events here at Villa Erba as regards 93

exhibitions, conferences, meetings and gala events. It is necessary to attract business through some innovative and unique suggestions best in order to create new requests and new attractions through various different ideas. We must improve and transform all the things that have been carried out in the past through various innovative channels because today you can communicate better than in the past, by creating some new events and avail ourselves of all the aspects that this new place offers us, such as interest to the world of fashion, clothing and accessories and many other activities that have made the prosperity of Lombardy, is that we must turn to them by suggesting something that no other places can offer, I mean some different formulas that will make possible for people to be more successful with us more than with the others. " Villa Erba started its activity thanks to a pharmaceutical industrialist’s idea, to create various events or meetings that connected the origin of this villa with the present pharmaceutical companies for their team of business meetings, this could be very interesting. According to Droulers: "the pharmaceutical industry is quite prosperous and dynamic, our marketing is turned to this branch and to like many other industrial fields in order to point out that our resorts are the ideal places where to meet, exchange our mutual experiences so to compare the mutual situations. It is a certainly rich place, from the cultural point of view and it can only facilitate these exchanges. It 's certainly an ambitious project but I know I can count on the staff, when I was at Villa d'Este there were 330 employees they are 550 and if I include those of the other three connected hotels, I have always tried to have a direct relationship with them, and I knew every thing about them and that made possible for me to develop and get a team spirit and the utmost cooperation. Here at Villa Erba we are less numerous, and the possibility of relationship is instantaneous, and so it's easier. The direct


and instantaneous relationship is imperative in a commercial branch like this, it is the only way to get a team spirit and do our best when requested. " He holds us spellbound while speaking, his green eyes every thing is easy and spontaneous without using any pun, only arrogance annoys him . I was extraordinarily impressed by his strength and culture, I never heard him saying any mediocre or banal word, "My family instilled the value of creativity, imagination, beauty in me, and I have stored various different feelings, emotion, excitement and potentiality. Every man has a great living energy, which is part of the same density of the universe. You can travel instantly if you move the trigger mechanism that links the pure energy to the material form. It is sufficient to extract light from the different things, from every thing. " This is what he wants to achieve at Villa Erba as it was possible for Villa d'Este that has been described by Forbes magazine as the best hotels in the world! Villa Erba...some historical notes pag. 32 Villa Erba in Cernobbio was at first conceived by the members of Peluso family who were already the owners the neighboring Villa d'Este, it is nowadays one of the most important Italian villas of the lake. The area that would have had to house it, has been purchased by Luigi Erba, Carlo Erba’s brother and heir, one of the most important pharmaceutical industrialists of that period, he built a villa that must be the symbol of the richness and importance of the family. Angelo Savoldi and Giambattista Borsani have been charged of the implementation, they were the two most important architects of that particular period. During those years, various artists often stayed at Villa Erba, where there was an intense cultural and social life. The villa has then been inherited by his daughter Carla, who married the Duke Giuseppe Visconti di Modrone in Cernobbio. More recently it has been the summer home of Luchino Visconti, the well-known film director, Carla’s son. The main building, overlooking the lake, with its impressive volume and its monumental architectural and decorative

lines, was the most appropriate setting for the shooting of "Ludwig", the last film of the famous "German Trilogy" directed by Luchino Visconti.. Many years later many famous movies have been filmed in the same place, as "Ocean Twelve," with George Clooney and "The Game" with John Turturro. Visconti’s heirs sold the historic building and the surrounding land to a public society in 1986. The project, which led to the creation of exclusive exhibition complex composed of congressional Villa Antica has started since then (it was used as a unique breakfast and gala events, office buildings and the recent museum) and a circular structure from which 3 wings start, they have been designed by Mario Bellini, specialized in the creation of various exhibition places. The transparent structure, made of glass, steel and cement, is in perfect union with the architecture of the historic house and revolves around the central pavilion, a multipurpose 1480 m2 circular hall and some large windows, that can be darkened if necessary, that mark the entire perimeter, from which you can enjoy a wonderful view of the lake. Thanks to more than 1200 seats and a theater setup, its versatility to to be stage of a wide variety of events from conferences as far fashion parades and theatrical shows, of sports exhibitions, from ballet as far as dinners Gala. The garden of Villa Erba is unique of its kind overlooking Lake Como, it is the only one to appear as almost entirely flat, an English garden, that is set on the masses, volumes and colours offered by groups of some really big trees. This design project had probably marked this place since its beginning and it has been kept by the different owners. The succession of the seasons does not only increase the charm of this botanic setting, so that visitors can always be admire the trees even in the course of the winter months, the different shades of spring green and dark summer leaves, which then turn into a symphony of red and yellow in autumn. Various, statues of mythological characters, created by sculptor Mazzuchelli, dominate in the park. The area is subdivided into only a few, but wide green areas and trees, separated by winding paths leading to the lake and the villa, joining togther in a 94

really pleasant way, according to an established pattern of the nineteenth century. A beautiful rich and intimate charming scenery, in which every kind of event is organized, private or business parties or dinner, product launches, fashion shows, exhibitions, conferences, weddings. A large gala dinner in the Pavilion exhibition center, and then a visit to the museum dedicated to Luchino Visconti. An outdoor concert or a show or a cocktail in the halls of the villa. A dinner on the terrace by candlelight or a lively party, a trip on the lake from the private dock or picked up in a meeting room of the library. The uniqueness and elegance of Villa Erba make it suitable for all the different requests; a highly professional staff is ready to prepare the rooms so to meet all the different occasions, some technical and creative advisors can modulate moods and initiatives to make every aspect personalised in all the slightest details. Among the services available for the guests: catering, flowers, music, security, hotel booking, rental of means of transport, communication and technical facilities. The deep connection with the charismatic figure of Luchino Visconti, but also the frescoes and decorations of the halls, and the harmony of the surrounding landscape make Villa Erba the natural location for every kind of cultural events. The preview of a movie, but also a play, the presentation of a series of books or the organization of art exhibitions, film festivals and music. The facilitation of transport, the nearness of parking and the innovative, modular structure of the pavilion Villa Erba make it a modern exhibition center, where the plant developed entirely on the ground floor and it is organized around the circular pavilion makes possible for the viistor to reach it directly. The rooms offer a feeling of well being either the exhibitors or to the visitor: the windows open, air is natural and the steel and glass structure offers a wonderful view of the park and lake. It is possible to create some lighting and water effects around the halls, they are beautiful especially at night. Moreover every event, can be animated by a various activities around the Villa. The surrounding area is full of attractions, from sports as far as art and culture tours, natural itineraries and shopping.


La Murrina magic transparency pag. 36 Murano and the charming glass working. Even nowadays people, who go to Murano, can admire the same sceneries that have been a source of inspiration for various writers and legends for many centuries. In fact the structure of the furnaces has remained untouched throughout the passing of time and technology is present only in some small details, this is generated by the masters’ attachment to the traditions that have scanned time like a watch, throughout more than thousands years of history of glass in Venice. The same reeds and instruments are used, they are cleverly moulded in the smithies that are present on the island and that made it one of the leading centres of Venice entrepreneurs, along with other various small activities. It is possible to watch the master glaziers, who create different works of art by a puff and thanks to their skillful hands; the result is the creation of different objects, whose beauty is indescribable, the union of the plastic solidity of the sculpture and the transparent fragility of glass. This kind of small society has always been a strong working reality as regards the art of fusion and glass blowing, it is a source of imagination for every body, a deep outburst for the desire of fantasy that finds its expression uniquely in these quiet and evocative places. This cultural patrimony must be protected and saved, Murano Glass boasts of an exceptional millenary tradition, that’s why all the people, who buy these works of art, buy a small piece of history. Lighting is certainly one of the most important aspects and it is decisive to make house more comfortable and to create a particular kind of place or to increase the value of the fittings. Nowadays lighting trend shows the presence pf various different lamps, chandeliers‌., that are freed from the different kinds of furniture and they are suitable for all the different rooms, in which the care for the details, the trendy objects and the matching of different materials like wood, metal and glass are concentrated in order to create some dynamic, stimulating, decorative but also functional.

This is the case of lighting Murano design glass works of art timeless chandeliers, fundamental components and accessories of stylish furniture, works of art made entirely by hand in conformity with the ancient techniques of glass blowing where the tradition mingles with technology to give special and unusual combinations particularly by using transparency and colours: the strength of red, the brightness of orange, turquoise magic, elegance and refinement of black blend and are in perfect harmony so to achieve an ideal balance between past, present and future: this is the Murrina. This ambitious new research has been carried out through some prestigious collaborations with different very important designers and planners who have contributed to enrich the collections of La Murrina with high design products, by succeeding in keeping the spirit of an exclusive brand as untouched. According to Lorenza Radrizzani, La Murrina marketing manager: "during these last few years we have favoured the study of various innovative products with a great versatility, we paid particular attention to the creation of light elements, by starting from an element and then they are mixed with always different colours, shapes, sizes and materials. The feasibility of a lamp makes possible for us to create some unique, peculiar products, which are also suitable for those imposing and complex locations. "All products perfectly meet the contract requirements, a particularly challenging branch for the company. "In addition to various international supplies as regards catering and hotels, the company has developed various interesting projects as far as the private nautical branch is concerned and then for various well-known shipping companies known like for example Costa Cruises, Costa Luminosa motor-ship and more recently for Costa Deliziosa ". La Murrina has carried out more than one thousand special pieces for this stylish ship, they have been specifically designed in order to furnish most of the common areas and some suites. The company is an important symbol of the ancient Venetian art even if it has a present very important industrial essence, it welcomes the news that concern the lighting industry and more specially the new LED sources. 95

Not only is this choice dictated by the present great interest of this light source but also by energy saving; thanks to the flexibility of the usage of this kind of technology LEDs seem to be the most efficient and sustainable reply as regards this matter. Most of the products belonging to the design division strongly refer to the game, as a stimulus for our minds, as a return to a playful dimension, and they invite you to live the objects that surround us with joy and fun. Every thing is made in respcting their function of lighting our rooms, becoming the absolute protagonists through the manual processing of a flexible material such as glass that magically lights up and shows a world of colours and reflections that lead us to a positive attitude as far as the surrounding world is concerned. Man has always paid attention to the glass, an almost mystical care, by giving something magic and supernatural to the transparency of this material. Murano glass is one of the most precious glasses which have been carried out and still at present it is a leading production all other the world as regards quality and innovativon. All this takes place in conformity with the ancient centuriesold tradition, on the famous island of Murano, near Venice. The choice of this island to work the glass was not completely foruitous. The first ovens were settled in 1291, because Murano was outside the city center, so there was no risk of damage in case of fire (the ovens were made of wood), and because it was to the north of Venice, then the gas production would not reach the main city. The glass handicraft processing, has remained untouched throughout the centuries, blowpipe it still the most advanced technique, the result mainly depends on the skill and artistic taste of the craftsman glassmaker. Art and beauty are the result of the craftsmanship of different artists and teachers who, are jealous keep their secret, which is only whispered like a puff in small and charming shops. Sand, fire, water, and the night wind, masterfully measured by the destiny, have created something that no human eyes had ever seen. As regards legend that gift, has been received directly from the gods, it was the magic and surreal conclusion of a night of mutual


sharing. The charming oasis of Cedegolo in the heart of Camonica Valley pag. 46 Cedegolo has a wide and well constructed range of reasons to stay there. Most of the tourist treasures derive from its favourable position and land, that is equally subdivided among mountain, hill and plain that guarantee various excellent conditions of stay during all the different seasons, according to a very wide range of possible choices, from mountain bike, as far as excursions, along different mountains, which are nearly 2000 mt high, through some small travels that make possible to diversify our stay. It is placed in the middle of Camonica Valley and the whole surrounding region is turned to an intelligent tourism thanks to its grat variety of cultural offers that are a real gift of this land, the great number of museums and the constant research of shows, concerts, the buildings in the historic centres as far as the rural buildings in the countryside. 1248 people live in Cedegolo, it is crossed by 42 Tonale and Mendola State Road, it borders on Cevo on the East, Cevo and Berzo Demo on the North, Sellero on the West and Capo di Ponte, Cimbergo and Paspardo on the South. Cedegono is around a thin gorge that is formed by the digging out of Oglio river, on its Eastern side. It is crossed by two streams, Val Gravagna on the North and Poia on the South, whose bridge that is placed in the centre of the village was finished in 1592. The landscape, the small villages, the houses, the lakes, the river and the same shapes of the fields look like various documents and witnesses of history that must be still written down, for a careful and precise observer. It is possible to watch various different aspects that are a witness of the past that point out the specific characteristics and the region is rich in different entertaining occasions, among various wonderful landscapes and views. Thanks to the great richness of itineraries, it makes possible to to reach different peaceful oasis where to spend some relaxing moments away from

the frenetic rhythm of modern life. A stay here is pleasant during all the different seasons, in spring the strength of nature explodes in the woods and in the gardens; in summer when we find refreshment under the bowers of the houses on the Poia river-shore, and the landscape has some deeper colours and then in winter. The feelings genereated by these unique sceneries are intense, if it is possible to reach some watching places, which are placed in the land, they represent some real honour stages from which it is possible to admire various human and natural aspects, escpecially when sky is blue. Adamello Park is in Camonica Valley and it spreads out over 510 sqmt. Adamello group is the seat of the widest Italian glacier, it is radially shaped, various peaks, crests and mountains start from the central glaciers and they dominate the numerous valleys that are place all over the park, so to diveide the different chains. Val Genova is famous thanks to the numerous water-falls, among which Nardis waterfalls that are really interesting for many tourists. Nardis water-fall is one of the highest ones, they are formed by Nardis stream, which descends from Presanella on the Northern side of the valley. Water is a really important element as regards Val di Genova landscape, it is also known as Water-falls Valley. Val Camonica has a millenary cultural tradition, various people live there and some origins are unknwown, their origins date back to Neolitic period. Camuni came from the ancient Italy and they settled here in the course of the Iron Age. They were considered as one of the most important producer of rocky art in Europe, their name is strictly connected with the famous rocky engravings of Camonica Valley that represent the main cultural witness of these people, if considering the poor number of archaelogical finds, such as necropolis, furnishings or built-up areas. 104 carved rocks showing some of the best-known images as regards rocky art, are kept in the National Park of Rocky Engravings in Capo di Ponte, it is 10 minutes from Cedegolo, inside a large area, it was appointed as Mankind World Patrimony in 1979. 96

The Rocky Engravings National Park in Capo di Ponte is the first park that has been set-up in Camonica Valley in 1955. it spreads out over 14 hectares on the left hydrographic side of Oglio river, between 400 and 600 slm, and it includes one of the most important carved rocks complex. Hydroelectric Energy Museum was inaugurated in Cedegolo in 2008, it is one of the most important sites as far as industrial archaeology is concerned in the province of Brescia, it is included in the so-called “MusIL� museum system, which is divided into four seats: Brescia, Rodengo Saiano, San Bartolomeo and Cedegolo. The expository rooms spread out over 2600 sqmt and they are rich in various industrial finds that are now obsolescent. The museum has been planned as an interactive museum that involves the visitor by plunging him in the processing of creation of electric energy starting from water. It is possible to watch the drop of water that reaches the ground, enters the lakes and the rivers and then it comes back to the sky and we can learn that water is canalized in different dams and it is transformed in electricity. The rooms have been studied so to interact with the visitor in a multimedia way, throug various lights and sounds. Finally we have to mention Boario Terme, that is little more than twenty kilometres from Cedegolo and it is the ideal place to restore soul and body. The watering places offer the ideal answers to all those people who want to improve health in a natural way. Shows and shopping are possible in the Thermal Park. As regards all the people, who want a dynamic holiday the area of Cedegolo offers various excellent and modern equipments to make different sports, tennis, golf, horse-riding, swimming, fishing, bycicle, skiing. The variety of landscap, the mild climate, the richnessof waters and the scenery of the hill and mountains make it the ideal region for our holidays. Cedegolo must be discovered and known. All the people who really know it, and who can show their love for this land, will discover a great richness.


Marco

Art Director

Venus Club Via G. Giardino 1 - angolo Piazza Diaz Tel./Fax +39.02.89093816 www.venusmilano.com Aperto dal MartedĂŹ alla Domenica dalle ore 22.00 alle 04.00


Milano & Giorno

Notte

Italiano/English

Aprile/luglio 2012 - n.2 anno VIII

Villa Erba Ricca di storia è oggi centro di fiere, congressi e.... Rich in history is nowadays the seat of exhibitions conferences....

La Murrina Magiche trasparenze di Venezia Magic transparency

In Val Camonica

The finest Murano Glass www.lamurrina.com export@lamurrina.com

alla scoperta di Cedegolo At the discovery of Cedegolo in Camonica Valley

Cultura - shopping - arte - teatri - locali - curiosità della Milano che conta art and shopping, news and gossip of the Milan “that matters”


Milano Giorno e Notte Aprile/luglio 2012 - n.2 anno VIII