Issuu on Google+

Giornale dell’Associazione Culturale Music Secrets, via Armino 5, 21026 Gavirate (VA) - II trimestre 2010

NOTE NUOVE EDIZIONE 2010 ci presentiamo... L’Associazione Culturale Music Secrets nasce nel 1997 come una scuola di musica, che negli anni ha rivolto i suoi interessi a tutte le possibili attività derivanti dalla musica. Dice l’articolo 3 dello Statuto “… essa ha per finalità lo sviluppo e la diffusione della musica e delle arti ad essa connesse intesa come mezzo di formazione culturale e morale dei soci, mediante la gestione di attività ricreative, manifestazioni, corsi di formazione e aggiornamento della cultura musicale …”. Ormai da 13 anni, oltre ai corsi di strumento tradizionali, organizza corsi collettivi, approfondimenti, perfezionamenti, avvalendosi di docenti preparati, nonché seminari tenuti da musicisti di meritata fama. Si rivolge a tutti, partendo dai più piccoli nelle scuole elementari fino agli adulti di ogni età, sia che si avvicinino per la prima volta allo studio della musica, sia che vogliano perfezionare le conoscenze che già possiedono. Un gruppo di insegnanti abilitati “Lizard” può portare i più bravi a diplomi di assoluto prestigio e favorisce la formazione di gruppi musicali e band mettendo a loro disposizione un’attrezzata sala prove, uno studio di registrazione, la strumentazione necessaria ed un’assistenza qualificata. L’associazione offre poi a tutti gli allievi la possibilità di esibirsi nella manifestazione “As...saggi musicali” che giungerà quest’anno alla nona edizione. Del concorso “Note nuove” se ne parla qui di seguito perché da oggi Music Secrets vuole anche comunicare, attraverso queste pagine, con tutti quelli che sono interessati alla musica, offrendo un ancor più ampia serie di servizi e informazioni. Cercherà di fornire una panoramica delle manifestazioni in fase di allestimento, la cronaca degli eventi salienti, gli approfondimenti tecnici, i consigli, le opinioni, la storia e tutto quanto insomma ha attinenza con la musica. Ma vuole anche dare spazio alle opinioni dei lettori, pubblicandole in un’apposita rubrica e rispondendo ai loro quesiti.

Concorso per band emergenti, pag.3

Madaleine, vincitori dell’edizione 2009 ACOUSTIC GUITAR MEETING di SARZANA Special guest 2010 Jackson Browne, pag. 4 INIZIATIVE DELL’ASSOCIAZIONE Seminario di Massimiliano Cona, pag. 5 Giovedì del Musicista libero al Teranga, pag. 6 Corsi di strumento complementare, pag. 6

SEZIONE DIDATTICA Tip & Tricks, pag. 7 Nozioni di base sul ritmo, pag. 8 Mente e chitarra per jazzisti, pag. 9 Nascita del basso elettrico, pag. 9

TEMPO LIBERO Posta dei lettori, pag. 2 Quiz musicali, pag. 6 Let’s play!, pag. 11

1


“DITE LA VOSTRA!”

Spazio dedicato alla posta dei lettori.

Scrivete i vostri commenti, opinioni e riflessioni all’indirizzo: redazione@musicsecrets.it oppure a “Redazione Music Secrets, Via Armino 5, 21026 Gavirate (VA)”. (N.d.R. Dal prossimo numero sarà disponibile una rubrica di posta aperta a tutti in cui il Direttore risponderà ai vostri quesiti riguardanti il mondo della musica (strumenti musicali, didattica, esperienze concertistiche e in studio di registrazione, …)

Cari lettori... ... mai come in questo momento si usufruisce di musica molto velocemente, masticandola poco e deglutendola ancor più rapidamente. A volte la musica è ‘solo’ un suono disperso nel rumore di tutti i giorni: è infatti presente ovunque: nei negozi, in palestra, in officina, in auto, sul telefono… sì, anche sul telefono, incredibile! Una volta grazie agli stereo e ai primi impianti hi-fi si ascoltava la musica in luoghi più intimi e riservati, come il salotto e la propria camera da letto. E si gustava un disco per volta, con attenzione. Parto da queste premesse per sollevare una piccola polemica… e mi rivolgo proprio a te, caro lettore: imbiancheresti la cucina, mentre leggi un libro? Oppure costruiresti il mobiletto della sala, mentre provi a dipingere un quadro? O ancora, prepareresti una macedonia, intagliando contemporaneamente un pezzo di legno, per ottenerne una statuetta del presepe? Ovviamente non potresti! Invece, proprio grazie alla sua natura eterea, puoi usufruire della musica anche in modo del tutto passivo. Quanto tempo è passato dall’ultima volta che hai ascoltato un disco o un più moderno cd? Ho detto ‘ascoltato’, nel senso più stretto della parola. Quanto tempo è passato dall’ultima volta che ti sei sdraiato sul divano o sul letto, a luce spenta o ad occhi chiusi (…la vista sottrae circa il 30 % dell’ascolto!) e hai ASCOLTATO il tuo disco preferito? Ti sei dedicato almeno mezz’ora di ascolto senza far nient’altro? Ti sei caricato totalmente dell’emozione che il grande potere della musica ha sull’uomo? La musica rimescola ricordi ed emozioni, non sciupiamola, ma coltiviamola e diamole il giusto spazio: questo ci farà stare sicuramente meglio! Buon ascolto e… al prossimo numero! Il direttore Paolo Anessi

REDAZIONE Mi Fa Musica! Trimestrale d’informazione dell’Associazione Culturale Music Secrets Direttore responsabile: Paolo Anessi Capo redattrici: Elisa Luzardi Simona Grasso Grafica: Marco Legnani Correttore: Davide Seravalle Si ringrazia tutto lo staff Music Secrets che ha reso possibile la realizzazione di questo giornale.

2

Dedicato da tutti i musicisti ai vicini più “simpatici” Dato che capita un po’ a tutti i musicisti, prima o poi, di avere un vicino non troppo amante della nostra arte, mi sembra utile aprire una garbata parentesi sul problema, considerando che a volte i nostri vicini tanto garbati nei nostri confronti non lo sono. Per cominciare, il suono è un fenomeno fisico e, in quanto tale, è quindi misurabile. Il volume, l'altezza e altre grandezze che pure nella soggettività della percezione presentano una oggettiva possibilità di misurazione sono, infatti, misurabili sia mediante appositi strumenti che attraverso i nostri sensi; e come musicisti ne sappiamo qualcosa, visto che l'udito è uno dei sensi a cui dedichiamo maggiore cura. Ora, a meno di non ritenere che all'interno delle nostre abitazioni siano presenti persone sull'orlo della sordità oppure prossime allo squilibrio mentale, in genere siamo convinti che i suoni e i rumori che produciamo rientrino nella norma o comunque nel rispetto della civile convivenza e nella media di una normale abitazione. Beh, magari per i batteristi le cose stanno un po’ diversamente, ma basta pensare al volume di certi televisori, soprattutto a finestre aperte, di cui spesso nessuno si lamenta. Consiglio di fare particolare attenzione alla sera, però, quando l’uso delle cuffie a volte diventa inevitabile. Anche se a chitarra spenta il volume è più vicino al sussurro che al suono e solo volendo porre particolare attenzione con l'orecchio teso alla parete è possibile dire quali e quanti siano i momenti di produzione del suono… ci sarà sempre un simpatico vicino disposto a dichiarare che stavamo disturbando il suo riposo. Il problema, a mio avviso, è che la musica è un linguaggio, un sistema di comunicazione. Se non si capisce questo concetto, si può avere la sensazione che "l'altro" porti con sé qualcosa di diverso non sempre facile da accettare, come succede a volte con una lingua, o una cultura che non conosciamo. Spesso le nostre sensazioni sono distorte o falsate dal grado di importanza che attribuiamo alle cose, più diamo peso e attenzione a una cosa e più questa sembra diventare invadente o ingombrante. Forse saremmo tutti più contenti se fossimo più distesi, sereni e disponibili verso gli altri e il mondo. Eh… quei signori col simbolino verde… Io, per esempio, ho una vicina che alza la voce anche alle sette di mattina per sgridare i figli, che fa loro ripetere ad alta voce le lezioni di scuola, ma non per questo ho chiamato telefono azzurro o inoltrato una protesta ufficiale. Altri hanno vicini che non richiamano il cane quando abbaia e dà noia; e questa, secondo un articolo uscito sui giornali alcuni giorni fa, sarebbe la causa della maggior parte delle liti di vicinato. Altri ancora hanno vicini che lasciano gridare i figli in giardino fino a tardi (durante la bella stagione). Altri hanno il fumo del fritto che arriva da sotto e altri ancora qualche altra strana, ma in fondo normale o forse banale, ragione a cui dare una sproporzionata importanza solo perché non sanno con chi prendersela e perché si sa “piove, governo ladro!”. Semplicemente ognuno ha il proprio carattere, le proprie abitudini e il proprio approccio alla vita. E poi, come dice una nota canzone... "ognuno col suo viaggio, ognuno diverso, ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi...". Quindi… suoniamo, suoniamo e suoniamo! Suonare fa bene, aumenta l’intelligenza, non inquina e magari diventa anche un buon mestiere… tanto ci sarà sempre un vicino noioso…, ma che ci possiamo fare? E che la musica sia con noi! Giovanni Paquola


NOTE NUOVE - 19 giugno 2010 di Marco Di Benedetto Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione del concorso “Note Nuove” organizzato dalla Music Secrets in collaborazione con la Proloco di Gavirate. Il concorso si rivolge a tutte le band e tutti gli artisti emergenti che vogliono promuovere la propria musica in un concorso il cui unico e reale scopo è quello di premiare “la musica”. Per i vincitori la possibilità di accedere direttamente alla finale 2010 del concorso nazionale “Pop Rock Contest” rappresenta un premio davvero importante per poter accrescere la propria esperienza, per potersi confrontare con altri musicisti e per poter subito promuovere, diffondendo le proprie opere ad un numero sempre maggiore di persone. Per tutti i dettagli, per vedere ed ascoltare chi ha partecipato alle precedenti edizioni e per scaricare il bando ed il regolamento del concorso è possibile vistare il sito web Note Nuove è comunque presente anche su Myspace e su Facebook con notizie sempre aggiornate e news. I punti di forza di Note Nuove: Nessun costo d’iscrizione Nessun costo di partecipazione Selezione a porte chiuse degli artisti ammessi effettuata da team paralleli Valutazione degli artisti sullo sviluppo creativo ex-novo Premi in valuta spendibili su articoli musicali senza vincolo di scelta Premio giuria per il miglior sviluppo creativo Premio del pubblico con applausometro reale Il Team che segue fin dall’inizio la manifestazione è composto esclusivamente da persone esperte operanti, a livelli differenti, da molto tempo nel mondo artistico, persone che realmente si occupano di musica per lavoro e non per hobby come, purtroppo, accade molto spesso. Il Team di Note Nuove è composto da qualficati insegnanti dell’Associazione Culturale Music Secrets, operatori broadcast che quotidianamente hanno a che fare con il mercato discografico e tutti i suoi operatori, critici musicali riconosciuti a livello nazionale, tecnici del suono ed operatori di palco in grado di ottenere degli eccellenti risultati dal punto di vista sonoro senza mai trascurare l’assistenza on-stage fornita agli artisti in gara. L’efficacia è provata dai pareri unanimemente positivi dei partecipanti alle scorse edizioni. Chi non ha vinto, ha infatti riconosciuto di aver vissuto un’esperienza importante per la propria crescita artistica, i vincitori invece hanno avuto l’occasione di proseguire il percorso iniziato con questa manifestazione, che per alcuni si è rivelata essere stata un grandissimo trampolino di lancio per ulteriori successi (Sha-Dong

vincitori Note Nuove 2008 – Vincitori Tour Music Festival 2009).Visto il grande successo delle precedenti edizioni, quest’anno la manifestazione si terrà in una nuova incantevole e suggestiva location in riva al lago di Varese. “ Provare per crescere!!! ”

ALBO D’ORO NOTE NUOVE

Sha’dong, vincitori dell’edizione 2008

Edizione 2008 1° classificato: Sha’dong da Caserta con i brani “Metamorfosi” e “Senza tempo”

2° classificato: Rosa Croce da Varese con i brani “Nei tuoi occhi” e “Finché”

3° classificato: Madaleine da Padova con i brani “Innocente” e “Vivere o morire”

Premio creatività: Inferno Progressivo Premio giuria popolare: Rosa Croce

Madaleine, vincitori dell’edizione 2009

Edizione 2009 1° classificato: Madaleine da Padova con i brani “Miracoli” e “Corri”

2° classificato: Nouvert da Modena con i brani “L’abbandono” e “Percezione”

3° classificato: Rosa Croce da Varese con i brani

“Rispecchiami” e “Tutto da riprendermi”

Premio creatività: Nouvert Premio giuria popolare: Son’s flowers

3


www.armadilloclub.org/alberghi.html www.acousticguitarmeeting.net/alberghi.html Sul sito www.acousticguitarmeeting.net e su www.armadilloclub.org è possibile trovare tutte le notizie e la storia dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, le informazioni per gli espositori, il programma (in costante aggiornamento), un elenco delle aziende e degli artisti presenti nelle passate edizioni e le informazioni necessarie per i visitatori. “JACKSON BROWNE AL 13° ACOUSTIC GUITAR MEETING DI SARZANA... ALL’ARTISTA CALIFORNIANO IL PREMIO CORDE & VOCI PER DIALOGO & DIRITTI “

di Alessio Ambrosi In calendario dal 19 al 23 maggio, nella splendida cornice della storica Fortezza Firmafede di Sarzana (SP), la 13ma edizione dell’ACOUSTIC GUITAR MEETING si presenta ricca di proposte e novità: 50 ore di corsi di formazione di Liuteria e Didattica per chitarra acustica; un concorso per chitarristi emergenti Premio Carisch 2010; oltre 30 concerti di chitarristi di fama internazionale; un premio alla canzone di impegno sociale CORDE & VOCI PER DIALOGO & DIRITTI 2a edizione; decine di incontri e seminari; il nuovo Ukulele village, area dedicata allo strumento hawaiiano; oltre 100 espositori di liuteria, import, vintage, accessori per chitarra acustica con tutte le migliori aziende del mercato. E poi seminari, workshop, dimostrazioni e presentazioni di tutte le novità del settore. E ancora: l’iniziativa UNO STRUMENTO PER L’AQUILA, costruzione di due chitarre e raccolta di strumenti e accessori da inviare ai musicisti aquilani. Confermando una formula di successo, la kermesse aprirà con i corsi di formazione di Liuteria e Didattica per chitarra acustica (19-20-21) dedicati a chi vuole imparare o migliorare le tecniche di costruzione dello strumento e affinare le abilità esecutive. Una novità di quest’anno sarà l’allestimento dell’UKULELE VILLAGE, spazio dedicato allo strumento hawaiano che ospiterà espositori, concerti, incontri, lezioni, eventi. Al suo interno funzionerà il KIDS’ GUITAR CORNER, angolo didattico-ricreativo per i bambini. Si ripeterà inoltre il seminario teorico-esperienzale ESSERE SUONO, sulla meditazione e la consapevolezza dell’essere attraverso la musica e la chitarra. Seminari, workshop, eventi caratterizzeranno la Fortezza Firmafede ed il centro storico di Sarzana per tutta la durata della manifestazione, con la novità di un palco acustico giovani nella Piazza centrale. Sono previste convenzioni a prezzi molto convenienti con alberghi, ristoranti ed altre strutture di ricettività per la permanenza degli espositori e dei visitatori. L’elenco delle strutture convenzionate è presente sui nostri siti agli indirizzi:

4

“FORMAZIONE, CONCERTI, MOSTRA-MERCATO E SOLIDARIETÀ CON I MUSICISTI AQUILANI NEL RICCO PROGRAMMA DELL’APPUNTAMENTO ANNUALE CON IL MONDO DELLA CHITARRA ACUSTICA”

ACOUSTIC GUITAR MEETING 13° edizione Programma concerti Giovedì 20 maggio h.19: “New Sounds of Acoustic Music” Premio Carisch 2010 in memoria di Stefano Rosso Giovedì 20 maggio h.21: FRANCIS KUIPERS (NL) MASSIMO VARINI (Ita) PEPPINO D'AGOSTINO (Usa) DEMANIA TRIO (Usa) featuring: ALEX DE GRASSI (chitarra acustica), MICHAEL MANRING (basso elettrico), CHRIS GARCIA (tabla, percussioni) Venerdì 21 maggio h.21: GIUA & ARMANDO CORSI (Ita) ALEX DE GRASSI (Usa) DEMANIA TRIO (Usa) JOHN GORKA (Usa) featuring Michael Manring SONS OF THE DESERT (D) Sabato 22 maggio h.21: Premio "Corde & Voci per Dialogo & Diritti" special guest JACKSON BROWNE (Usa) VICTORIA VOX (Usa) EILEEN ROSE & RICH GILBERT (Usa) MAURIZIO GERI & RICCARDO TESI (Ita) CHIARA CIVELLO TRIO (Ita) MASSIMO BUBOLA & ENRICO MANTOVANI (Ita) consegna del Premio a JACKSON BROWNE da parte del Sindaco di Sarzana Domenica 23 maggio dalle h. 12 alle 19: ERIC VENTRICE (Ita) DANIELE BAZZANI (Ita) RODOLFO MALTESE & MASSIMO ALVITI (Ita) MAURIZIO FALCONE & SILVANO MANCO (Ita) CLAUS BOESSER FERRARI (D) ANTONIO LOMBARDI (Ita) GIOVANNI BAGLIONI (Ita) MAX PRANDI (Ita) SONS OF THE DESERT (D) BERMUDA ACOUSTIC TRIO (Ita)

Associazione Culturale ARMADILLO CLUB Via Dei Molini, 68 – 19038 SARZANA (SP) ITALY Tel./fax +39 0187 626993 mail to: acguitar@ armadilloclub.org www.armadilloclub.org www.acousticguitarmeeting.net


TECNICHE PER CHITARRA ACUSTICA Seminario di Massimiliano Cona: percussioni, tapping & armonici percossi

di Marco Legnani Lo scorso novembre l'Associazione Culturale Music Secrets ha offerto a tutti i suoi associati un seminario didattico sulle tecniche avanzate per chitarra acustica, in particolare tapping e percussioni, tenuto da Massimiliano Cona, insegnante e coordinatore del laboratorio musicale Lizard Regione Sicilia. Massimiliano Nasce a Uster in Svizzera nel 1970; studia per quattro anni pianoforte, fino ai quattordici anni, quando inizia lo studio della chitarra jazz seguendo i corsi di alcuni maestri siciliani. Nel 1989, all'età di diciannove anni, si iscrive alla LIZARD di Fiesole, diretta da Giovanni Unterberger, dove consegue il diploma con il massimo dei voti approfondendo lo studio delle tecniche virtuose ed espressive dello strumento e preparandosi anche al loro insegnamento. Nel corso degli ultimi 20 anni ha svolto diverse collaborazioni e suonato in molte occasioni in Italia e all'estero, Germania ed Inghilterra, arrivando anche a collaborare con le reti televisive di rai, presente a diverse trasmissioni nazionali, e mediaset come autore di musiche per film, sottofondi e pubblicità. Attualmente collabora con la Yamaha come "Endorser" (dimostratore) nazionale per le chitarre acustiche della nota ditta giapponese. Nel corso del seminario svolto infatti sono stati presentati due nuovi modelli di chitarre acustiche di casa Yamaha, delle serie CPX ed APX, caratterizzate dal nuovo sistema di pickup a contatto ART, ovvero "Acoustic Resonance Transducer" technology (su cui non ci dilunghiamo oltre, ma chi di voi è interessato può trovare un video dimostrativo su youtube digitando "Yamaha ART" sul motore di ricerca). Percussioni, tapping e armonici artificiali percossi, tecniche su cui è stato incentrato il seminario, sono tra gli elementi principali del linguaggio musicale di Massimiliano sulla chitarra acustica; lo sviluppo estremo di queste tecniche nasce da un esigenza con cui si son scontrati diversi esponenti della chitarra acustica moderna: è possibile replicare gestualità e caratteristiche proprie dello strumento pianoforte sulla chitarra? La risposta a tale domanda la ritrovate nei brani di Massimiliano e di artisti (ad esempio Preston Reed) che come lui hanno sviluppato all'inverosimile le tecniche di "tapping", note legate suonate con le dita della mano destra e "overneck", mano sinistra in posizione opposta alla naturale impostazione dei chitarristi, ovvero sopra al manico; ascoltate e guardate a tal proposito il suo brano "Venezia" su youtube. Massimiliano in alcuni brani avvicina ulteriormente il suo modo di suonare al pianoforte utilizzando la chitarra "sdraiata" sulle proprio gambe (tecnica già propria della chitarra hawaiiana con l'utilizzo della tecnica lapsteel), come potete vedere ed ascoltare dal suo brano

"Take my time" di cui trovate il video sempre sul “tubo” più famoso del web. Come già detto e come avrete già notato nei brani menzionati poc'anzi, vi è un largo utilizzo delle percussioni sulla chitarra, altra tecnica il cui sviluppo viene favorito dalla posizione overneck della mano sinistra; nel brano "Dancing on the string" e nel riarrangiamento di "With or without you" degli U2 potete vedere e sentire come l'utilizzo di percussioni ed armonici percossi possa arricchire il nostro linguaggio musicale sullo strumento; per sviluppare tale tecnica, come consigliato dallo stesso Massimiliano, si parte da cose molto semplici: ad esempio iniziamo a dividere il corpo della nostra chitarra in quattro zone distinte: A=Tavola armonica in basso a destra (mano destra); B=Tavola armonica in alto a sinistra (mano sinistra); C=Corde altezza buca armonica (mano destra); D=Fascia in basso a destra (mano destra); Scrivete ora una semplice ritmica utilizzando quarti ed ottavi e provate ad assegnare ad ogni nota una delle percussioni indicate; consiglio di partire alternando le zone A e D, utilizzando il pollice della mano destra per la zona A e il dito medio o anulare della medesima mano per la zona D; una volta acquisito l'automatismo sul movimento percussivo effettuato con la mano destra, provate ad effettuare un "hammer on" con le dita della mano sinistra prendendo, per esempio, la nota SOL sul 3° tasto della sesta corda (MI basso) e utilizzando anche per questo movimento una semplice ritmica che si incastri con la ritmica precedentemente scelta per le percussioni. Abbiate cura che il suono creato con la tecnica del legato coincida con una percussione: in questo modo otterrete l'effetto di due strumenti che suonano contemporaneamente e avrete ufficialmente intrapreso la strada della sperimentazione! Ora sta ad ognuno di voi complicare sempre più questo semplice esercizio elaborando ulteriormente le ritmiche e sviluppando i movimenti della mano destra e l’uso di numerose tecniche quali hammer-on, pull-off, slide, armonici percossi e di tutto ciò che vi passerà per la testa... buon divertimento!!!

www.massimilianocona.it www.myspace.com/massimilianocona www.youtube.com/user/massimilianocona

5


Sede di

GAZZADA SCHIANNO di Paolo Nicora e Marco Legnani Lo scorso settembre è nato il distaccamento Music Secrets di Gazzada Schianno, dove sono attivi i corsi individuali di chitarra elettrica e acustica, basso, batteria, canto, pianoforte e tastiere, sax ed i corsi collettivi di teoria ed armonia. Abbiamo inoltre la certificazione “Lizard Scuola Primaria di Musica” che prevede percorsi didattici in tre livelli specifici per ragazzi e bambini a partire dagli 8 anni, permettendo così l’accesso ai corsi avanzati Lizard direttamente dal secondo livello. Come è nello spirito dell’Associazione, stiamo avviando collaborazioni con le altre realtà del nostro territorio. In particolare con la ProLoco e con il Comune di Gazzada Schianno è stata stabilita una convenzione rivolta a tutti i giovani residenti che prevede il rimborso del 40% delle spese relative ai corsi frequentati: con tale iniziativa si vuole stimolare l’interesse dei ragazzi nei confronti della musica, offrendo a tutti un’opportunità di crescita personale e relazionale creativa. La sede si trova in Via Italia Libera, 79 e la segreteria (tel. 346.47.55.625) è aperta il giovedì ed il venerdì dalle 14 alle 19. Vi aspettiamo! …e preparatevi: per i prossimi mesi ne abbiamo in mente delle belle!!! www.musicsecrets.it www.myspace.com/musicsecretsspm

QUIZ MUSICALI

1.

Misura la tua preparazione sulla teoria, sull’armonia e sugli strumenti musicali Quante alterazioni ha in chiave la tonalità di Sol maggiore ?

2.

…E di Sol diesis ?

3.

Anche se sono la stessa nota chi ha più alterazioni, Mi bemolle o Re diesis ?

4.

Rivoltando un intervallo maggiore cosa si ottiene ?

5.

…E uno giusto ?

6.

A cosa servono sette chiavi musicali ?

7.

Con 2 ottave per corda,quante note suonabili ha una chitarra ?

8.

Quanti pezzi ha una batteria Standard ? E con i piatti ?

9.

Può esistere un accordo contenente sia la 3° maggiore sia la 3° minore? Se sì come si chiama?

10. Perché ogni grado della scala maggiore genera una dominante secondaria ma il primo grado no? Le risposte saranno disponibili sul sito www.musicsecrets.it da venerdì 9 aprile alla pagina download.

6

Nasce il GIOVEDI’

DEL MUSICISTA LIBERO di Davide Seravalle Da tempo ascoltiamo il grido di dolore di molti musicisti e appassionati di musica che lamentano la mancanza di spazi dove proporre e ascoltare musica inedita. La maggior parte dei locali che offrono musica live, da anni ormai, non punta più a diffondere musica di qualità, anzi, dando unicamente peso al profitto economico, ha spinto perchè si creasse una situazione in cui la maggioranza delle band si trova costretta a seguire la moda del momento per avere la possibilità di suonare dal vivo. Noi vogliamo invece restituire la musica all’arte, dando ad un numero sempre maggiore di musicisti la possibilità di esprimere la propria creatività. Già con il concorso Note Nuove (di cui parliamo a pagina 3) Music Secrets ha dato e dà spazio a band emergenti, ma ora grazie al gemellaggio con il Teranga Club di Varese nasce il “Giovedì del Musicista Libero”, un appuntamento settimanale con numerose iniziative a sfondo musicale di cui vi terremo aggiornati su tutti i numeri di questo giornale. Si terranno seminari cultural-musicali presentati da esperti del settore, serate a tema con musica Live, serate “Build the Groove” nelle quali tutti i presenti saranno invitati a collaborare alla composizione di un ritmo, Jam Session (una volta al mese) e ovviamente serate aperte a tutti i cantautori e alle band che vorranno proporre la propria musica. La programmazione sarà visibile anche sul nostro sito internet e su quello del Teranga e si potrà inoltre ricevere mese per mese sulla propria casella di posta elettronica gli aggiornamenti sugli eventi organizzati, inviando un’e-mail all’indirizzo info@teranga-club.it Vi anticipiamo già che il 13 Maggio ci sarà l’esibizione di tutti gli allievi di canto Music Secrets che vorranno partecipare. Allora che dire…Vi aspettiamo tutti i giovedì sera al Teranga Club di Varese

www.musicsecrets.it www.teranga-club.it info@teranga-club.it

Sei un iscritto Music Secrets? Hai voglia di accrescere la tua conoscenza musicale attraverso lo studio di un altro strumento? …la tua Associazione ripropone per te il… CORSO di CANTO COMPLEMENTARE L’obiettivo del corso è fornire le prime indicazioni sulla tecnica dell’emissione vocale e sul particolare tipo di respirazione necessario per una sua corretta esecuzione. I corsi collettivi sono articolati in lezioni di 2 ore ogni 15 giorni per una durata di tre mesi. Affrettati a dare il tuo nominativo in segreteria, il corso partirà non appena raggiungeremo il numero minimo di partecipanti!


TIP & TRICKS di Marco Di Benedetto

GUIDA ALLA CREAZIONE DEL PROPRIO SUONO - parte 1 Ciao a tutti, in questo spazio troverete mese dopo mese piccoli trucchi e consigli sulle tecnologie audio dedicate a musicisti e a tecnici del suono, in modo da poterle utilizzare al meglio nella vita di tutti i giorni e raggiungere nel minor tempo possibile il vostro obiettivo sonoro. Ricordate: “conoscenza è controllo”. In questo primo articolo ecco un tip per tutti musicisti alla ricerca del proprio suono.

Sulle testate del tipo tradizionale e sugli amplificatori “combo” per strumenti musicali, i filtri installati sono nella maggior parte dei casi filtri passivi; cioè filtri in grado solamente di attenuare delle frequenze nel suono che li attraversa. Parliamo quindi, per maggior chiarezza, dei controlli di “tone” che si trovano tipicamente sottoforma di equalizzatore con i classici controlli di “low” – “mid” – “hi”. Identificabili chiaramente, perché il loro range operativo è espresso come da 0 a 10, la loro massima efficacia d’intervento (quindi la massima attenuazione) si trova al valore di 0, mentre al valore di 10 corrisponde un’attenuazione nulla.

In termini sonori significa che con tutti i potenziometri a livello 10 non stiamo operando nessun tipo di filtraggio al segnale (ma anche nessuna amplificazione), lo stiamo semplicemente facendo scorrere inalterato dallo strumento all’amplificatore ascoltando esattamente il suono “puro” del nostro strumento musicale, colorato solo dalle caratteristiche timbriche tipiche dell’amplificatore che stiamo utilizzando. E’ quindi concettualmente sbagliato, nella fase di creazione del proprio suono, partire con gli equalizzatori da 0 e poi alzarli pensando di stare aggiungendo qualcosa al proprio suono! Lo si sta semplicemente riducendo di meno!!! La procedura corretta prevede che s’incominci con gli equalizzatori a 10 (nessuna attenuazione sul proprio segnale) in modo da poter ascoltare il proprio suono (strumento + amplificatore) ”puro” e senza attenuazioni. Successivamente, si può procedere con la riduzione del valore di ogni singolo filtro del nostro equalizzatore in modo da poter togliere quelle frequenze che sono in eccesso, e raggiungere cosi il nostro obiettivo di “suono”. Per esempio un suono tipicamente “clean funky” avrà molte meno basse (valore di “low” più basso e quindi attenuazione più alta su quella banda) rispetto ad un suono tipicamente jazz. Cosi facendo sfrutterete al meglio il trasferimento del segnale dal “pre” all’amplificatore finale, evitando di attenuare troppo il suono e non perdendo cosi preziosa “energia” indispensabile per ottenere un suono presente, definito e soprattutto … vero!! Provate e noterete la differenza! Fate attenzione a non confondervi fra filtri passivi e filtri attivi: quest’ultimi si trovano spesso montati sugli amplificatori dedicati al basso elettrico e sono facilmente identificabili perché utilizzano un range tipico di –x dB e + x dB passando per lo 0 dB. Se siete ancora più curiosi di notizie usate wikipedia, lì si trova tutto in modo esatto; su altri siti invece si trovano spesso informazioni errate! Nel prossimo numero del giornalino un chiarimento per tutti sul cavo bilanciato: cos’è, come funziona, dove e perché usarlo.

www.wikipedia.it www.thema3x.com marco.dibene@gmail.com www.myspace.com/sksproduzionimusicali

7


NOZIONI DI BASE SUL RITMO di Valentino Uberti La musica è un linguaggio di comunicazione con delle proprie semplici regole che andremo a vedere nel dettaglio nel corso delle unità didattiche relative alla lettura ritmica. Avere una buona padronanza del ritmo è fondamentale in tutti i generi musicali per avere un miglior controllo dell’esecuzione e idee per l’improvvisazione. In questo articolo vengono presentati i fondamenti della teoria ritmica. BATTITI PER MINUTO I B.P.M (battiti per minuto) vengono utilizzati per definire una unità di misura della frequenza. In musica (e non solo) si utilizza anche il termine di pulsazione per riferirsi ai B.P.M. Per esempio 60 B.P.M indicano una frequenza di 60 battiti al minuto, ovvero una pulsazione al secondo. La velocità della pulsazione è ovviamente variabile, ecco perché è importantissimo l’uso del metronomo : solo con il metronomo possiamo stabilire con certezza una frequenza scelta. Solitamente le pulsazioni variano da 35 fino a 300 al minuto; questi valori cambiano a seconda del tipo di metronomo utilizzato. In musica esistono dei simboli che ci permettono di giocare con queste pulsazioni per creare differenti ritmi. RITMO Il ritmo può essere visto come un susseguirsi di accenti con una periodicità regolare. E’ basato sulla suddivisione della pulsazione definita dai B.P.M. La suddivisione può essere regolare o irregolare. Per suddivisione regolare si intende quando, per esempio, la pulsazione viene divisa in 2 o 4 parti uguali. Con la suddivisione irregolare viene la pulsazione viene divisa per esempio in 3 , 5 o 7 parti. Per il primo periodo di lettura ci concentreremo a suddividere la pulsazione con i gruppi regolari. In musica esistono dei semplici modi per scrivere e leggere tutte queste suddivisioni : le note musicali. Non preoccuparti se tutte queste “definizioni” ti sembrano complesse… in realtà è tutto molto semplice e molte cose saranno chiare dopo la prima lettura. CONVENZIONI MUSICALI Per ora verranno introdotte le notazioni utili per inziare a leggere la musica, gli approfondimenti verranno inseriti solo quando richiesti.

8

La misura (o battuta) è l’insieme dei valori compresi dalle due linee verticali sul pentagramma. Le linee verticali vengono chiamate stanghette. All’inizio troveremo una frazione usata per indicare il tipo di pulsazione e il numero di pulsazioni per misura : andiamo a introdurre le note per capire meglio questo concetto. Per convenzione vengono usati dei simboli. Per esempio la nota di semiminima (o di un quarto) è questa :

Vediamo una tabella che riassume tutte le note e le relative pause :

Per convenzione al simbolo di semiminima viene dato il valore matematico di 1/4 . Se volessimo dividere la semiminima in due parti uguali troveremmo due valori da 1/8 ciascuno; al valore di 1/8 viene dato il nome di croma. Possiamo quindi giocare con queste suddivisioni per creare differenti ritmi. All’ inizio della partitura troveremo una frazione, andiamo a capirne il significato. In forma generica possiamo vedere la frazione in questo modo : A/B. Il denominatore (B) indica il tipo di pulsazione mentre il numeratore (A) indica il numero di pulsazioni per misura. Per esempio la frazione iniziale 3/4 indica che la misura è composta da 3 pulsazioni ciascuna del valore di un quarto (o semiminima). La frazione 7/8 indica che la misura è composta da 7 pulsazioni ciascuna del valore di 1/8 (o croma). Scegliamo per esempio una velocità di 75 B.P.M. sul nostro metronomo: se avessimo una frazione di 3/4 per noi i bip del metronomo sarebbero dei quarti (o semiminime) mentre se avessimo una frazione di 7/8 i bip del metronomo sarebbero per noi degli ottavi (o crome). Siccome la maggior parte della musica è scritta in 4/4, molto spesso la frazione viene sostituita con la lettera C, derivata da “Common time” (tempo comune).


MENTE E CHITARRA PER JAZZISTI

Nascita del BASSO ELETTRICO

di Paolo Anessi

di Francesco Marchese

Rivolgo questa rubrica al chitarrista curioso, alla ricerca di personalità e di nuovi spunti per reinterpretare brani, assoli, progressioni armoniche… Traendo spunto dalle lezioni di strumento, mi occuperò di jazz in senso allargato, dalla tecnica strumentale ad un modo elastico di pensare, sentire e riarrangiare. Il mio desiderio è quello di riuscire a comunicare che Jazz può essere un modo di vivere la musica e non “semplicemente” uno stile musicale! Procediamo: suona per qualche minuto il giro di Do in prima posizione (DO, LAm, Rem, SOL7 ); ascolta la progressione e pensa a tutti i brani che ti ricorda. E’ una sequenza di accordi presente in canzoni come Sapore di Sale di Gino Paoli, in alcune canzoni dei Beatles e persino nel pop radiofonico degli ultimi anni. Ora proseguiamo accordando il Mi cantino in Si, è un operazione semplicissima, basta trovare l’unisono tra le prime due corde, visto che la seconda corda è normalmente un Si (salvo utilizzo di accordature alternative). Accordatura standard

A questo punto ogni accordo sarà influenzato armonicamente da questo piccolo cambiamento e la sonorità apparirà più jazzata! Non lo sarà invece nel senso puro del termine, stilisticamente parlando, ma il cambiamento operato contiene comunque un modo di pensare non convenzionale, dandoci così la possibilità di trarre un primo spunto per la rivisitazione del brano. L’esempio presente in questo numero, porterà il principiante ad accostarsi a nuove sonorità, mentre il più esperto sarà stimolato a ricercare giri armonici più complessi, sperimentando anche con le altre corde!

Sei un iscritto Music Secrets? Hai voglia di accrescere la tua conoscenza musicale attraverso lo studio di un altro strumento? …la tua Associazione ripropone per te il… Corso di CHITARRA COMPLEMENTARE Corso di chitarra per cantanti, bassisti, batteristi, ecc che vogliono imparare ad accompagnare i propri brani preferiti con lo strumento armonico per eccellenza. I corsi collettivi sono articolati in lezioni di 2 ore ogni 15 giorni per una durata di tre mesi. Affrettati a dare il tuo nominativo in segreteria, il corso partirà non appena raggiungeremo il numero minimo di partecipanti!

Il basso elettrico appartiene alla famiglia dei cordofoni, si colloca nella sezione ritmica, è uno strumento versatile e pratico e ha un ruolo fondamentale nella storia della musica dagli anni 50 a oggi. Il primo basso elettrico prodotto in serie fu sviluppato da Leo Fender, ma i primi tentativi di creare uno strumento simile risalgono addirittura agli anni 30. Il basso elettrico verticale rappresenta infatti il desiderio di amplificare il contrabbasso, ma era goffo e la cassa acustica di cui era dotato ne rendeva difficile l'amplificazione in quanto il segnale poteva innescare il “feedback”. Grazie però a questo primo tentativo alcuni costruttori iniziarono a realizzare e a vendere, anche in quantità considerevoli, bei bassi verticali solid body. Tuttavia per avere il primo basso elettrico prodotto in serie dovremo aspettare il 1951, quando fu messo sul mercato il Fender Precision Bass, un basso con un pick-up di tipo single coil a quattro poli a singolo avvolgimento e un corpo piatto e spigoloso. Nel 1954 il corpo fu smussato ed arrotondato per migliorarne l'ergonomia e, nel 1957, il pick-up venne sostituito da uno split coil pick-up, separato in due elementi. Il basso elettrico rappresenta una radicale svolta nel panorama musicale, essendo uno strumento facilmente trasportabile, amplificabile e più semplice da suonare rispetto al contrabbasso: inoltre l'aggiunta dei tasti ha reso più precisa l'intonazione della nota emessa (da qui il nome "precision"). L'uso di un pickup associato al corpo solido ha reso più efficace l'amplificazione dello strumento, che si è evoluta in seguito fino alla produzione dei sistemi di amplificazione più svariati usati dai bassisti contemporanei. Anche l'estetica dello strumento subì alcune modifiche e, sulla falsa riga del modello con lo split coil per i pick up del 57, si è arrivati al primo Fender Jazz Bass del 1960, la vera icona e punto di partenza per la maggior parte di costruttori e liutai in tutto il mondo, basti pensare che i Jazz Fender degli anni 60 sono i più costosi tra i bassi vintage. Seguendo le orme di Leo Fender, altre industrie di strumenti musicali, quali Gibson, Danelectro e molte altre, iniziarono la produzione di versioni personalizzate di basso elettrico che nonostante le modifiche apportate, mantenevano uno stretto legame con il modello di riferimento. I primi a sviluppare un modello davvero differente furono quelli della Rickenbacker. Nel prossimo numero ci occuperemo delle innovazioni portate da questa casa produttrice.

www.wikipedia.it www.hendrixguitars.com www.megabass.it

9


STASERA CHE SI FA?

Concerti

Collettivo Mazzulata

www.myspace.com/collettivomazzulata

15 aprile – Twiggy – Varese 17 aprile – Giobia – Ispra (Va) 9 maggio – Bloom – Mezzago (Mi) 14 maggio – Cavedio – Varese 19 giugno – Giardini Estensi – Varese

Deceit

www.myspace.com/deceitmusic

30 aprile – Jail Club - Legnano, Milano Doctor Duff   www.myspace.com/doctorduffband       3 aprile - Baracca e Burdell – Bardello (Va) 23 aprile - Fico D' India - Vedano Olona (Va) 15 maggio – Bar 00 – Gavirate (Va)

Funk you

www.myspace.com/bandfunkyou

3 aprile – MIV – Varese 22 aprile – Teranga - Varese 5 giugno – Bar 00 – Gavirate (Va) 20 giugno – Lungolago di Gavirate (Va)

Green Fairy Minstrel www.musicaceltica.org

15 aprile – Teranga – Varese

Jane Doe

www.myspace.com/janedoerocksoul

3 aprile - Bar Fiò - Castiglione Olona (Va) 8 maggio - Baracca e Burdell – Bardello (Va) 19 giugno - Eurobar – Cellina (Va)

LoserKids

www.myspace.com/loserkidspunk

1 aprile – My sound – Sesto S. Giovanni (Mi) 10 aprile – Nessundorma – Varese

Purple Crazy Light

www.myspace.com/purplecrazylight

22 maggio - Motoraduno Nazionale"MOTOCLUB EUROPA" - Castano primo 3 giugno - FESTA DELLA BIRRA Rescaldina (Mi)

Rammenda Oscura

2 aprile – People – Busto Arsizio (Va)

Rosacroce www.myspace.com/erreci

8 maggio – Red Zone – Luino (Va)

Simo & Pao

www.myspace.com/duosimopao

17 aprile – Festa privata in sede Hapimag Chamonix Mont Blanc, Rhone-Alpes 23 maggio – Acoustic International Meeting 2010 Sarzana (Sp)

Slow Go Band

10 aprile – Flamingo Cafè – Angera (Va)

The Wyns

www.myspace.com/thewyns

8 aprile - Sottosopra/feat. Jillie Boe - Luino (Va)  9 aprile - Twiggy/concorso "Va sul palco" - Varese 23 aprile - Maxibar/feat. Plasmon - Laveno M (Va)

Vuoi pubblicare i concerti della tua band? Scrivi a: redazione@musicsecrets.it

10

LE MANIFESTAZIONI APRILE

LUNEDI 12 La Prolocomotiva ed il territorio. Stazione FerrovieNord Ore 21,00. “Le strade storiche di Gavirate”. LUNEDI 19 La Prolocomotiva ed il territorio. Stazione FerrovieNord Ore 21,00. “Il commercio, il mercato e la sua storia”. GIOVEDI 22 Vietato Frenare - Auditorium Comunale - Ingresso libero Ore 21,00. Incontro spettacolo Il Sig.G Parole per pensare DOMENICA 25 Mercatino enogastronomico Scartozz e Scartuzitt Centro Storico dalle 9 alle 18. Attrazioni varie. LUNEDI 26 La Prolocomotiva ed il territorio. Stazione FerrovieNord Ore 21,00. “Pasticceria Veniani e Cantina Piemontese”.

MAGGIO

SABATO 1 “Camminan mangiando” comuni di Gavirate – BardelloBiandronno Varie tappe gastronomiche camminando e conoscendo il nostro territorio Dalle ore 11.00 alle ore 18.00 DA SABATO 1 A DOMENICA 16 Salone del turismo Lungolago di Gavirate a cura della biblioteca e dell’informagiovani con la partecipazione della pro Gavirate. LUNEDI 3 Vagone del territorio presso la Prolocomotiva ore 21.00 “La coltivazione della vite” a cura di Cinzia Robbiati SABATO 8 VIETATO FRENARE presenta: Auditorium scuole medie Gavirate ore 21.00 ingresso libero “Volo senza ali” danza,video e incontro con Simona Atzori regia e coreografie di Paolo Londi VENERDI 21 VIETATO FRENARE presenta: Sala comunale ex cinema Garden ore 21.00 ingresso libero Proiezione del film “ Le chiavi di casa” Presentazione a cura di Stefano Rulli DOMENICA 23 Mercatino enogastronomico Scartozz e Scartuzitt Centro storico dalle 09.00 alle 18.00

GIUGNO

SABATO 5 E DOMENICA 6 “Abbracciamo il lago” Lungolago di Gavirate con la partecipazione di tutti i nove comuni rivieraschi Grandi manifestazioni attorno al lago e alle ore 17.00 della domenica tentativo di chiusura anello del lago con il guinness dei primati: 25000 persone mano nella mano. Domenica grande spettacolo pirotecnico. SABATO 19 E DOMENICA 20 “Gavirate Music Festival” Lungolago di Gavirate concorso “NOTE NUOVE” Concorso musicale per singoli,cantautori e gruppi Finale 19 giugno ore 20.30 Informazioni: Ufficio Iat Gavirate Piazza Dante, 1 21026 Gavirate (Va) Telefono 0332 744.707 www.progavirate.com ufficio@progavirate.com


di Elisa e Davide

LET’S PLAY!

CHI VUOL ESSERE... MUSICISTA?

SUDOKU MUSICALE

Metti alla prova la tua cultura musicale dagli anni '70 ad oggi!

Il SUDOKU MUSICALE consiste nel riempire le caselle vuote con una nota (C=Do D=Re E=Mi F=Fa G=Sol A=La B=Si) o con un segno di alterazione (b=bemolle #=diesis) rispettando 3 REGOLE: 1 – una nota/ alterazione non si ripete nelle caselle sulla stessa colonna verticale 2 – una nota/alterazione non si ripete sulla stessa riga orizzontale 3 – all’interno dello stesso riquadro 3x3 le note/ alterazioni non possono ripetersi

1) “The first time”, “Numb”, “Lemon” sono brani degli U2 pubblicati in un album del 1993. Quale? □ Rattle and Hum

□ Zooropa

□ Lemon

□ The Joshua Tree

2) “Cemento armato“, “Evasione totale”, “Sguardo verso il cielo” sono alcuni dei brani di rock progressivo contenuti in un album de Le Orme del 1971. Quale? □ Collage

□ Uomo di pezza

□ Felona e Sorona

□ Verità nascoste

C F

3) “The lady don’t mind” , “Psycho Killer”, “Once in a lifetime” sono alcuni dei successi di un gruppo storico

□ Dire Straits

□ Talking Heads

□ Oasis

A

F D F

b

C

#

E G

4) Quale album della Premiata Forneria Marconi pubblicato nel 1975 si è piazzato nelle classifiche statunitensi?

B

F

E

D

# B

□ Ulisse

□ L’isola di niente

□ Chocolate Kings

□ Storia di un minuto

5) “The man’s too strong”, “Money for nothing”, “Walk

E

D G

del pop britannico, quale? □ The Cure

#

A E

F D

b

A

# G C

of life” sono brani contenuti in un album dei Dire Straits Le risposte saranno disponibili sul sito www.musicsecrets.it da venerdì 9 aprile alla pagina download.

del 1985. Quale? □ Making movies

□ Money for nothing

□ Love over gold

□ Brothers in arms

L’ANGOLO DELLA SINCOPE Durante un sound check il gestore di un locale si rivolge al gruppo: “Ragazzi, per favore coi volumi, abbassate almeno di un tono!” Il batterista risponde serio: “Se vuole ci abbassiamo anche di due…” E il cantante ridendo aggiunge: “Sì meglio, perché oggi ho giù la voce!” L’insegnante all’allievo: “Ok, passami la chiavetta USB che ti do la registrazione della lezione”. L’allievo arrossisce per l’imbarazzo e dice: “La chiavetta non è mia e non so cosa contiene...” L’insegnante all’allievo: “Quali tipi di accordi conosci?”. L’allievo spavaldo risponde: “quelli in prima posizione e... quelli col BARRITO!!!”

*Attenzione: fatti realmente accaduti

11


NOTE NUOVE EDIZIONE 2009

SEMINARIO DI MASSIMILIANO CONA

SIMONA E PAOLO A SARZANA

AS...SAGGI MUSICALI 2009 Come ogni anno, la manifestazione sarà organizzata in collaborazione con la ProLoco nella splendida cornice del lungolago di Gavirate. As…saggi Musicali è l’occasione (spesso la prima) per vivere con altri musicisti la magia di suonare su un vero palco e confrontarsi con la propria emotività. Nel prossimo numero sarà dedicato ampio spazio alla manifestazione. Vi aspettiamo domenica 4 luglio, ciao!

12


MI FA MUSICA - N.1 II trimestre 2010