Page 1


“Le mie illustrazioni sono sviluppate con la tecnica dell'incisione calcografica. Le mie opere nascono da una visione assolutamente personale, a volte anche provocatoria, ma che vuole essere un mezzo per creare stati d’animo condivisi con l’interlocutore così da interagire con lui, mandando anche messaggi”. Così introduce le proprie opere Carla Taroni: opere che risultano vitali proprio grazie a questo dialogo con lo spettatore. La principale fonte di ispirazione è il mondo che circonda l’artista, base di partenza per l’aggiunta di soggetti fantastici, animali e in generale elementi bizzarri dalla forte connotazione simbolica. Queste presenze simboliche, questo simbolismo animale, modificano la realtà, la caricano di maggiore vitalità, ma al contempo rappresentano una fase di profonda comprensione della tematica scelta, percorso di grande potenza visiva e intellettiva. Da un lato ricordano i capricci di Goya, con la loro capacità di “mettere in scena” i concetti attraverso il simbolismo (non è casuale l’opera in cui gli animali popolano un teatro, luogo principe della Darstellung). La chiave di lettura principale per comprendere l’opera di Maria Carla Taroni è senza dubbio l’ironia, ma anche la capacità di trasfigurare persone e luoghi reali, per dare vita ad una rappresentazione mutata della realtà: la scelta di utilizzare il simbolismo animale dapprima cattura lo spettatore, lo avvicina, lo stupisce, ma poi permette un secondo livello di simbolicità e comprensione (come accade anche per esempio per il famoso fumetto Maus di Art Spiegelman). La stessa artista è a volte protagonista delle proprie opere, come nel libro scritto ed illustrato "Tmc Mouse a Spasso nel Tempo" edito da La Bottega dell’Invisibile. Aldo Torrebruno


Qual è il ruolo che le Arti Visive hanno oggi, all'interno della società? L'arte è per me mezzo di comunicazione, messaggio tra l'artista e chi la guarda. Arte che crea stati d'animo e ti fa uscire da quel mondo di staticità in cui vivi. Conoscere, crescere, ammirare il bello, l’arte può essere anche terapia. Peccato che molto spesso la società non sia in grado di percepire tutto ciò. In Italia l'arte, ed in generale la cultura, non vengono valorizzate adeguatamente, gli investimenti sono scarsi, molto spesso l’arte è incompresa, sottovalutata, non si va oltre la superficialità. Questo è davvero un peccato, perché invece abbiamo grande ricchezza artistica, soprattutto se guardiamo al passato. Nel presente purtroppo molti, sicuramente più di quanti lo sono in realtà, si ritengono artisti e molto spesso prevalgono atteggiamenti di clientelismo o come amo definirla, una sorta di "Mafia culturale".

Quale rapporto deve avere il tuo lavoro con lo spazio espositivo? Le mie sono opere che possono essere racchiuse in una "Wunderkammer" (stanza delle meraviglie) ma in modo che possano volare libere per essere ammirate, toccate da chi ha animo profondo e può capirle oltre l'apparenza. Opere che raccontano una storia ed hanno un particolare in comune che chi le ammira potrà scoprire. Sono in generale opere che hanno l'obiettivo di destare meraviglia e curiosità


Come vedi oggi il rapporto tra artista e rete web, che ancora una volta mette in discussione l'unicità dell'opera riproducendola e diffondendola? Non va negato nulla, si può usare qualsiasi mezzo per raggiungere la comunicabilità. I mezzi che si usano però non devono prendere il sopravvento su tutto: alla base ci deve sempre essere l'autenticità, l'unicità e la qualità. Il web, se ben usato, permette di raggiungere tutto il mondo per farsi conoscere e apprezzare in modo più immediato. Ma non basta, ci vuole poi un contatto più diretto, che può avvenire ad esempio con una mostra o in un'incontro con l’artista, per percepire appieno l'opera e andare oltre la rete.

Mariacarla Taroni, in arte Tmc Mouse è illustratrice, incisore che predilige l’utilizzo dell’acquaforte e scrittrice. Le sue opere sono state esposte in mostre nazionali, internazionali, sono in collezioni pubbliche e private. Ha vinto ed è stata selezionata in concorsi e fiere dell'editoria internazionali. Ha scritto ed illustrato il libro "Tmc Mouse a Spasso nel Tempo" edizioni La Bottega dell'Invisibile.


Paris 1931 Jules Maigret


London 1888 Jack the Ripper


Amsterdam 1850 de red light district zogenoemde de walletjes Frisona de Olandesona


Paris le 21 Janvier 1793 place de la RĂŠvolution Luigi XVI vient guillotinĂŠ


Saragozza 1498 Tmc Mouse reencarnaci贸n di Gracia La Valle Tom谩s de Torquemada


Trùcolo e la Möra (Sig.ra Silvana) al Caffettino di P.zza Garibaldi a Cervia


Stanza di Tr첫colo in Via XX Settembre n째 25 a Cervia


Tr첫colo in C.so Mazzini a Cervia


Tr첫colo e Grazia Deledda a Villa Caravella in Via Cristoforo Colombo n째 36 a Cervia


Tomba di Tr첫colo al Cimitero in Viale G. di Vittorio n째 106 a Cervia


Brisighella, Via Gattamarcia


Brisighella, Osteria della Luna


Brisighella, Piazzetta del Suragio


Brisighella, Via Guasto Garatoni


Brisighella, Via degli Asini


Mariacarla Taroni 6 marzo - 8 aprile 2016 Spazio espositivo microLive @Circuiti Dinamici
 Via Giovanola, 21/c Milano
 +INFO http://www.microbo.net/event/mariacarla-taroni

Wunderkammern effimere Curatela | Anna Epis e Aldo Torrebruno Presentazione | Aldo Torrebruno Allestimento | Anna Epis e Lorenzo Argentino Partners | microbo.net | Circuiti Dinamici Milano


+INFO http://www.microbo.net/category/wunderkammern-effimere

Profile for microbo net

Mariacarla Taroni  

Wunderkammern effimere

Mariacarla Taroni  

Wunderkammern effimere

Profile for microbo
Advertisement