Page 63

BasilicataInnovazione ActivityReport

61

NIDI TecNOfrontiere le idee innovative spiccano il volo

Il simbolo dell’iniziativa è un colibrì, e non è un caso: il

piccolo volatile ha un’eccezionale capacità di volo, grazie alla più grande apertura alare, in rapporto alle dimensioni del corpo, tra tutti gli uccelli. E librarsi in volo verso la costituzione di una start up di successo è il sogno dei team che hanno aderito all’iniziativa della Camera di Commercio di Potenza - quale capofila del Partenariato per l’Innovazione - e Basilicata Innovazione, in collaborazione con dPixel. Un’avventura fantastica, - la prima nel suo genere, in Basilicata - partita il primo marzo 2012 e culminata il 3 luglio con la finale TechGarage Basilicata 2012. Quattro mesi intensi, iniziati con un semplice clic su un modulo on line di www.niditecnofrontiere. it per candidarsi, e via, nel gran gioco della competitività, sotto lo sguardo lungo di Gianluca

Dettori e Antonio Concolino, venture capitalist

di professione e formatori di start upper di lungo corso. Chi temeva che il “buttarsi senza rete” non fosse consono alla propensione dei giovani lucani è stato seccamente smentito, dai numeri e dalla

modalità di approccio, entusiastico e partecipativo. Dettori lo aveva detto: «C’è una miniera nascosta ed è nella testa dei nostri ragazzi. Una generazione che è “naturalmente” in connessione con il resto del mondo ed utilizza le tecnologie destinate, nel giro di 10 anni, a rivoluzionare il mondo del lavoro. Bisogna solo ascoltarli, e noi inizieremo proprio da qui». La business

plan competition ha vissuto

diverse fasi: una fase di

scouting ha prodotto una

prima scrematura, permettendo ai coach di concentrarsi sulle idee a maggiore tasso potenziale; due settimane di full immersion hanno portato i team ad incrociare tanti manager,

tecnici

e “visionari”. Ognuno,

dalla propria angolazione, non si è risparmiato in consigli e indicazioni. L’idea ha preso forma, sono nati i business plan e le presentazioni strutturate delle idee imprenditoriali (il pitch), in vista della giornata finale. è lì che si conclude questa sfida, di fronte ai media e ai seed e venture capitalist; è lì che i sogni potranno concretizzarsi o ridursi a mera illusione. Eppure, per ogni partecipante,

Nidi | TecNOfrontiere

avrà certamente rappresentato qualcosa in più rispetto all’entrare o meno nell’olimpo della graduatoria finale. è stata scuola di vita, ha consentito di crescere, ha trasformato l’insegnamento lineare tra docente e studente in un più costruttivo approccio collaborativo tra ragazzi e coach, con un mutato atteggiamento che ha generato ulteriore innovazione, in una realtà aperta e dinamica che ha favorito al massimo livello lo scambio di idee e il dialogo tra le menti creative dei giovani, via via più pronti a scorgere tra i “paletti” le opportunità, sotto forma di strumenti, metodologie e competenze utili a proteggere e consolidare lo slancio verso l’imprenditorialità. Nidi | TecNOfrontiere ha rappresentato, in piccola scala, un modello che nel prossimo futuro tenterà di andare al di là dei “confini” del Partenariato, per diventare “IL” Progetto della regione Basilicata in tema di innovazione e start up.

Profile for Michele Cignarale

Activity Report - Basilicata Innovazione  

Activity Report - Basilicata Innovazione

Activity Report - Basilicata Innovazione  

Activity Report - Basilicata Innovazione

Advertisement