Issuu on Google+

Ufficio stampa

Rassegna Stampa IDV Emilia Romagna del 27.06.2013

Pagina 1 di 47


INDICE

extra IDV Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l' anarchia totale" 26/06/13

Bologna Today

Roma, il neo sindaco Marino presenta la squadra: giovani, metà uomini e donne 26/06/13

IlFatto.it

M5S, bocciata la mozione sul reddito. Grillo: "Voto contro i cittadini" 26/06/13

IlFatto.it

Referendum, comitati a Palazzo per «ricordare» al sindaco il ko 27/06/13

Corriere di Bologna

Regione, solo in 21 rinunciano al vitalizio 27/06/13

Gazzetta di Parma

Via Montanara: commercianti contro la zona 30 27/06/13

15

Il Corriere Romagna Imola

LIDO NAZIONI Il concorso ‘La + bella di Ferrara’ fa tappa al mare 27/06/13

Il Resto del Carlino Ferrara

«Gnassi, se fermi il Trc ti aiuto io» 27/06/13

18

La Repubblica Bologna

La docente Giovanna Cosenza candidata alla presidenza Corecom 27/06/13

La Repubblica Bologna

M5s: firme per il marciapiede 27/06/13

La Voce di Romagna Imola

Votate linee di mandato di Manca. Il M5S si astiene 27/06/13

La Voce di Romagna Imola

M5S: firme per il marciapiede 27/06/13

22

24

La Voce di Romagna Rimini

Reddito di cittadinanza? Cgil divisa tra troppi se ema 27/06/13

21

23

La Voce di Romagna Imola

M5S: spostare investimenti 27/06/13

19 20

La Voce di Romagna Imola

Commissioni Confermati tutti gli incarichi Il Pd cala i suoi giovani su Scuola e Autodromo 27/06/13

16 17

Il Resto del Carlino Rimini

Parma.it - Buche 27/06/13

11

13

Il Corriere Romagna Imola

Petizione per la scuola di Sesto 27/06/13

8

12

Gazzetta di Parma

Eletti i nuovi presidenti di commissione 27/06/13

7

10

Gazzetta di Parma

A Ugozzolo rifiuti da fuori Parma? La Provincia lo nega 27/06/13

6

9

Corriere di Bologna

Congresso Pd: i renziani si preparano 27/06/13

5

Modena Qui

25

Regionale Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l' anarchia totale" 26/06/13

Bologna Today

5

Bologna Referendum, comitati a Palazzo per «ricordare» al sindaco il ko 27/06/13

Corriere di Bologna

Regione, solo in 21 rinunciano al vitalizio 27/06/13

8 9

Corriere di Bologna

Piacenza «Conti pubblici,è mancato un progetto» 27/06/13

26

Libertà

Via alla bilancia dei rifiuti: chi più ne pesa più risparmia 27/06/13

Libertà

Anziani in autobus, verifica sulla gratuità 27/06/13

28

Libertà

«Tecnoborgo lo chiude il Piano rifiuti» 27/06/13

27

29

Libertà

Pagina 2 di 47


Parma Congresso Pd: i renziani si preparano 27/06/13

10

Gazzetta di Parma

A Ugozzolo rifiuti da fuori Parma? La Provincia lo nega 27/06/13

Gazzetta di Parma

Via Montanara: commercianti contro la zona 30 27/06/13

11 12

Gazzetta di Parma

Modena Passeggiate con i cani e disegni per i bimbi 27/06/13

30

Il Resto del Carlino Modena

Non solo Pet therapy, ecco la ludoteca al canile e gattile 27/06/13

La Nuova Prima Pagina di Modena

Reddito di cittadinanza? Cgil divisa tra troppi se ema 27/06/13

Modena Qui

Una ludoteca al canile intercomunale 27/06/13

31 25 32

Modena Qui

Imola Eletti i nuovi presidenti di commissione 27/06/13

13

Il Corriere Romagna Imola

Petizione per la scuola di Sesto 27/06/13

15

Il Corriere Romagna Imola

M5s: firme per il marciapiede 27/06/13

20

La Voce di Romagna Imola

Commissioni Confermati tutti gli incarichi Il Pd cala i suoi giovani su Scuola e Autodromo 27/06/13

La Voce di Romagna Imola

Votate linee di mandato di Manca. Il M5S si astiene 27/06/13

La Voce di Romagna Imola

M5S: firme per il marciapiede 27/06/13

21 22 23

La Voce di Romagna Imola

Ferrara Una boccata d’ossigeno per le aziende No tasse sugli indennizzi assicurativi 27/06/13

Il Resto del Carlino Ferrara

LIDO NAZIONI Il concorso ‘La + bella di Ferrara’ fa tappa al mare 27/06/13

Il Resto del Carlino Ferrara

La Lega insegnò l’ostruzionismo ai grillini 27/06/13

35

La Nuova Ferrara

SABATO La + Bella di Ferrara Miss in passerella a Lido Nazioni 27/06/13

16 34

La Nuova Ferrara

Da Copparo a Essen per salvare la Berco 27/06/13

33

La Nuova Ferrara

37

Ravenna Inceneritore: chiuderlo o no? 27/06/13

38

Il Resto del Carlino Ravenna

Piano sosta I malumori non cessano 27/06/13

41

La Voce di Romagna Ravenna

Forlì Cesena ASSEMBLEA PUBBLICA Incontro Sel 27/06/13

42

Il Corriere Romagna Forlì

La proposta di Sel: «Le primarie di coalizione come strumento per dare ascolto alla città» 27/06/13

Il Resto del Carlino Cesena

Comune, è iniziata la corsa di Lucchi Magli altri partiti stentanto a partire 27/06/13

Il Resto del Carlino Cesena

CONCERTO Luna Grillo e la sua band sul lungomare di Cesenatico 27/06/13

Il Resto del Carlino Cesena

L'EDITORIALE Gli scongiuri e la scarpa di Krusciov 27/06/13

La Voce di Romagna Cesena

“Forlì è l’anello debole della Regione a causa delle beghe del Partito democratico” 27/06/13

La Voce di Romagna forlì

Pagina 3 di 47

43 44 45 46 47


Rimini «Gnassi, se fermi il Trc ti aiuto io» 27/06/13

17

Il Resto del Carlino Rimini

M5S: spostare investimenti 27/06/13

24

La Voce di Romagna Rimini

Nazionale Roma, il neo sindaco Marino presenta la squadra: giovani, metà uomini e donne 26/06/13

IlFatto.it

M5S, bocciata la mozione sul reddito. Grillo: "Voto contro i cittadini" 26/06/13

IlFatto.it

Pagina 4 di 47

6 7


Bologna Today

26/06/2013 Periodicità: sito web

Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l' anarchia totale" La battaglia vinta sul People Mover e le polemiche con i "ribelli" bolognesi: Max Bugani racconta il movimento bolognese e fa programmi su una "Bologna dotta e grassa" Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l' anarchia totale" La battaglia vinta sul People Mover e le polemiche con i "ribelli" bolognesi: Max Bugani racconta il movimento bolognese e fa programmi su una "Bologna dotta e grassa" Redazione 26 giugno 2013 Tweet Storie Correlate Faida a 5 Stelle, i grillini Cabassi e Bugani si scontrano: "Le opinioni vanno espresse" Bugani a Donini: "Io gendarme di Grillo? Tu sottobicchiere di Bersani" Lettera aperta di Bugani: "A voi del PD che avete votato col mal di pancia" Massimo Bugani: "Non ci saranno mai alleanze con il PD" Un anno intenso per Beppe Grillo e i suoi "grillini" del Movimento 5 Stelle : i consensi, le piazza gremite, il boom e i rappresentanti in Parlamento. Ma anche tante ombre e personalità ingombranti, polemiche che spesso sono partite proprio dalla nostra Bologna, a partire dal fuorionda di Giovanni Favia , all' espulsione di Federica Salsi (l' ultima intervista sull' inquisizione digitale ) e poi il caso di Adele Gambaro con la votazione/espulsione decisa dai grillini sul web. Abbiamo fatto una chiacchierata con il consigliere comunale Massimo Bugani , considerato uno dei "fedelissimi" di Grillo. Quali sono le battaglie vinte dai "grillini" bolognesi in Consiglio Comunale? Il fatto che il progetto del People Mover sia bloccato e che molto probabilmente questa monorotaia non vedrà mai la luce rappresenta sicuramente uno dei nostri più grandi successi. La partecipazione dei cittadini, dei comitati, che trovano in noi degli interlocutori liberi da ogni vincolo all' interno delle istituzioni. La trasparenza del Comune di Bologna è di gran lunga aumentata grazie alla nostra battaglia per l' anagrafe degli eletti e dei nominati. La consistente riduzione delle spese dei gruppi consiliari che grazie alle nostre battaglie ora non spendono più migliaia e migliaia di euro in alberghi, francobolli, taxi, pubblicità, rinfreschi, ecc. Il potenziamento della rete Wi-fi. La raccolta porta a porta dei rifiuti. Il referendum a difesa della scuola pubblica e il risultato dello stesso. In molte di queste battaglie non eravamo e non siamo soli, ma di sicuro il nostro contributo è stato fondamentale. Quale la più dura e soddisfacente fra queste? Il People Mover. Leggere la delibera della autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e scoprire che in quella relazione venivano dette le stesse identiche cose che noi diciamo da due anni è stata una grande soddisfazione. Quali sono i tuoi rapporti con gli ex grillini Federica Salsi e Giovanni Favia? Non ho rapporti con queste persone. E' stata una sorte di separazione naturale? La loro azione politica è incentrata esclusivamente sul tentativo di distruggere il M5S. E' evidente che siamo agli antipodi. Quale la più grossa "balla" degli "espulsi"? La mancanza di democrazia all' interno del Movimento e il tentativo di dipingere Grillo come un despota. Se nel M5S non ci fosse democrazia al 200% molte di queste persone non sarebbero mai state elette. Confondono la democrazia con l' anarchia totale, sono due cose molto diverse e se fai parte di una comunità qualche regola la devi accettare. Obiettivi per il futuro su Bologna? Io sogno una Bologna che torni ad essere capitale di cultura e di eventi, capace di attrarre. Un esempio del vivere bene, del mangiare bene, dell' essere felici. Una Bologna motore dell' innovazione e capace di valorizzare il patrimonio universitario, fucina di genialità e di conoscenza applicata al lavoro. Vorrei rivedere una Bologna dotta e grassa.

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 5 di 47


ilfattoquotidiano.it

26/06/2013 Periodicità: sito web

Roma, il neo sindaco Marino presenta la squadra: giovani, metà uomini e donne Il primo cittadino presenta la squadra di Roma Capitale: "Sono molto soddisfatto, sono tutte persone molto competenti". Il vicesindaco sarà Luigi Nieri (Sel), assente M5S. Prima convocazione della giunta giovedì alle 14,30. Giovani, metà uomini e metà donne e un mix di politici e tecnici. E' questo l' identikit della squadra che accompagnerà il sindaco di Roma, Ignazio Marino , nei prossimi cinque anni al Campidoglio . "Una squadra giovane" e che "segna discontinuità". Con queste parole il primo cittadino Marino ha presentato la nuova giunta in una conferenza stampa dove era affiancato dal vicesindaco Luigi Nieri , in quota Sel. Ecco la squadra di governo: vice sindaco con delega al Patrimonio, Luigi Nieri (Sel); assessore alla Casa Daniele Ozzimo (Pd); ai Lavori Pubblici e Periferie Paolo Masini (Pd); al Turismo e Commercio Marta Leonori (Pd); alla Cultura Flavia Barca ; agli Stili di vita e Sport Luca Pancalli ; all' Ambiente e Rifiuti Estella Marino (Pd); alle Politiche Sociali Rita Cutini ; all' Urbanistica Giovanni Caudo ; agli Affari Generali e Scuola Alessandra Cattoi ; ai Trasporti Guido Improta ; al Bilancio e Razionalizzazione, il magistrato della Corte dei Conti, Daniela Morgante . Assenti dal gruppo i componenti del Movimento 5 Stelle . Marino rispondendo a distanza alle critiche di Beppe Grillo , che aveva escluso alleanze di governo con la giunta capitolina guidata dal chirurgo del movimento democratico , ha affermato: " Non posso che dispiacermene ma questo è un problema più del leader carismatico che dei consiglieri del Movimento cinque stelle con i quali io spero di poter collaborare". Parlando di un curriculum in particolare "di una figura femminile molto prestigiosa che sicuramente avremmo preso in considerazione", il neo sindaco ha anche precisato: "Questo non significa fare alchimie strane, ma semplicemente dare diritto di ospitalità e appartenenza a chiunque abbia buone idee". "Sono molto soddisfatto - ha concluso poi Marino - di questa Giunta che ha una rappresentanza del 50 per cento di donne e 50 per cento di uomini, di molte persone competenti , ognuna scelta con molta attenzione sulla base della sua formazione, della sua personalità, della sua passione e del suo entusiasmo per l' area strategica che gli è stata affidata. E poi sopratutto c' è l' idea di un lavoro in squadra che inizierà con una comunicazione che avrà una sola voce , concordata da tutta la squadra degli assessori della nuova Giunta". La prima convocazione della giunta di Roma Capitale è prevista per giovedì alle 14,30 . "Sarà una riunione di giunta - spiega Marino - porte chiuse solitamente, ma mi sembra giusto per la trasparenza che subito dopo possiate incontrare gli assessori ". I primi complimenti e "in bocca al lupo" al nuovo gruppo arrivano dal presidente della Regione Nicola Zingaretti : " Bella squadra. Ora tutti in campo per cambiare Roma e il Lazio ", scrive sul suo profilo twitter.

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 6 di 47


ilfattoquotidiano.it M5S, bocciata la mozione sul reddito. Grillo: "Voto contro i cittadini" L' ex comico genovese posta una foto su twitter dove mostra il tabellone del Senato con su scritto: "I responsabili? Pd, Pdl, Lega". L' Ufficio di presidenza della Camera dichiara legittimo, invece, affidare la comunicazione del gruppo alla Camera a personale indicato da Gianroberto Casaleggio o con legami con la Casaleggio associati. Giornata di vittorie e sconfitte per il Movimento 5 Stelle. "Ecco chi ha votato contro i cittadini". Il primo a comunicare la bocciatura al Senato della mozione del movimento per l' introduzione del reddito di cittadinanza è Beppe Grillo, che in un tweet mostra una foto del tabellone elettronico di Palazzo Madama, con su scritto "Al Senato bocciato il reddito di cittadinanza. I responsabili? Pd, Pdl e Lega". Il cinguettio del leader M5S rinvia a un post sul blog che svela i numeri del voto: con un " 181 contro (Pd, Pdl, Scelta civica), 50 a favore (M5S, Sel). Astenuta Lega". Poi nel pomeriggio il Movimento ritrova il sorriso . L' Ufficio della presidenza della Camera ha stabilito che sia legittimo per il Movimento affidare la comunicazione del gruppo alla Camera a personale indicato da Gianroberto Casaleggio o con legami con la Casaleggio associati. Questa volta ad essere bocciata è la questione posta da Beppe Fioroni, del Partito democratico e da Sergio Boccadutri, di Sel, che avevano chiesto una verifica che stabilisse se vietare l' utilizzo delle risorse messe a disposizione dalla Camera, anche indirettamente a società amministrate, partecipate o controllate da soggetti che abbiano un ruolo politico all' interno dei partiti. Ma l' ufficio di presidenza, secondo quanto si apprende, ha dichiarato la questione "non sussistente", dal momento che le norme del regolamento assicurano un' adeguata trasparenza ed efficacia dei controlli. In base allo statuto del M5S la comunicazione del gruppo alla Camera viene affidata a uno 'staff' che viene indicato dai vertici del partito, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 7 di 47

26/06/2013 Periodicità: sito web


pressunE

27/06/2013

CORRIERE DI BOLOGNA

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Armando Nanni

Diffusione: n.d.

«r a ( e di

• ".••••.:

po iAi ti vi ti di Artíco

ne l un sl lune re.. ' dei ref (x)relare dnz t ì del convi da rito n"ziamenereuu ede cìxi et -ne alle cti°1 laret, abc3lire Paritìa2 itoddel I €1. Intanto , 11 capo. ruPP0 l Prupod() Arriall„ancia e lordure, 1..a su°bl Poy 33.fisaPra «i a nuo;erevocri La alleP(rivate t a zr e tao,.4 seziri a eenaeziol,, Sgravì ur ' c1 Peratesou,a Part gerv"eali> Pag li:are eh'? ì ioegli 2 bambini cne t estano dilaiscaditi ilu 150C)nt.u°ri ltiiimee_tisoedìguep DD ci sarebberca °ggi » ..essi(; bilgat 3d aldrre nati 11°1e COilr P. V: 112

n

2

di'Accur. 33 h 10 pa

2t

Mut

Pagina 11

Pagina 8 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


pressunE

27/06/2013

CORRIERE DI BOLOGNA Direttore Responsabile: Armando Nanni

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

Petizione girilline

Regione, solo in 21 rinunciano al vitalizio Quindici consiglieri, 4 ex e due assessori: sono le persone che hanno rinunciato spontaneamente al vitalizio della Regione. Troppo pochi secondo i militanti grillini che lunedì porteranno nel palazzo di viale Aldo Moro 5.400 firme per l'abolizione immediata dei vitalizi a tutti i consiglieri in carica. L'assemblea in passato aveva deliberato la cancellazione delle pensioni, ma solo a partire dalla prossima legislatura Ai consiglieri in carica era. stata data la possibilità di rinunciarvi. La maggior parte ha risposto picche. Qualcuno però ha cambiato idea e presenterà la domanda nella prossima finestra tra il primo e il 15 luglio (tra questi c'è il vicecapogruppo Pdl Galeazzo Bignami). La Regione dovrà ora restituire ai rinunciatari i contributi fin qui versati. Una cifra non da poco. L'ufficio di presidenza ha destinato ieri 1,3 milioni di euro a questo scopo. La cifra sarà rimborsata in due rate: la metà nel 2013, il resto l'anno prossimo. Mauro Manfredini, capogruppo leghista, è tra coloro che non intendono rinunciare: «Metterei in difficoltà la Regione che deve restituirmi 120 mila euro in una volta. La danneggio meno se me li faccio dare un po' alla volta come pensione». Le pensioni vengono ora erogate a 151 ex consiglieri per un totale di 395 mila euro al mese.

P. V,

Pagina 11

R,PRODUZZNE R!SERVATA

Pd. Donini tiummit

Pagina 9 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

!e o 'n cali

T-


press LinE

27/06/2013

GAZZETTA DI PARMA

Periodicità: Quotidiano

Direttore Responsabile: Giuliano Molossi

ASSISE INCONTRO CON LEX SINDACO DI PIACENZA ROBERTO REGGI

Congresso Pd: i renziani si preparano L'estate é appena iniziata, ma il Partito democratico pensa già all'autunno quando si svolgerà il congresso, «Attenzione, perché l'esperienza delle primarie non consentirà a nessuno di limitare la partecipazione. Sarebbe un aittolesionismo tafazziano», avverte Roberto Reggi, il coordinatore della campagna elettorale per le primarie di Matteo Renzi, nelle primissime battute dell'incontro organizzato martedì sera a Pontetaro dal coordinamento provinciale dei comitati Renzi «Adesso!Parma», guidato da Marco Franceschini. Liavvertimento di Reggi prende le mosse dal duro scontro alla vigilia delle p Limiti:le fraft sindaco

Remiani Un momento dell'incontro organizzato a Pontetaro. di Firenze e Pentourage di Persani sul chi poteva recarsi a votare sia ai primo turno che al ballottaggio. «L'obiettivo di un partito deve essere quello di favorire la partecipazione dei cittadini alla vita

pubblica», incalza Reggi, Ira i più convinti sostenitori dell'apertura dei Pd anche ai non Iscritti durante le primarie, «perché per risolvere i problemi del Paese serve il contributo di tutti».

Stretto collaboratore del «rottamatore», Reggi prova ad azzardare un pronostico sulle prossime mosse di Renzi in vista del congresso: «Credo che alla fine correrà, però di sicuro in questo momento è indeciso, potrebbe essere tentato dal voler proseguire l'esperienza di sindaco». Facendo una valutazione sul Pd dalle primarie ad oggi, Reggi mette in relazione le vicende nazionali a quelle. cittadine che poco più di un anno fa portarono alla vittoria alle comunali del candidato 5 Stelle contro Vincenzo Bernazzoli. «Gli elettori di Parma - spiega fra l'usato garantito e la novità hanno scelto quest'ultima, tanto che, dopo le elezioni comunali,

Tiratura: 45.153 Diffusione: 37.669

Bersani disse che a Parma il Pd aveva non vinto. Ecco, bastava vedere quello che era successo in città per non ripetere gli stessi errori a livello nazionale». Sul punto è ancora più esplicita Mara Morini, fra i renziani più attivi e conosciuti a livello locale: «Matteo Renzi è stato il defibrillatore che ha dato una scossa positiva alla politica». «Noi non siamo una corrente aggiunge-ma una rete di persone che vuole cambiare il Paese. La gente si aspetta che il Pd parli di idee più che di regole congressuali». Parla di «partito inclusivo e snello» anche Gabriele Ferrari, il primo coordinatore dei comitati pro Renzi, che al resto del Pd manda un segnale di distensione, «continueremo ad impegnarci per rafforzare il. Pd», anche se allo stesso tempo affermala necessità di «tenere in vita i comitati e 'valorizzare le nuove esperienze, come il think tank Domani Adesso di Antonio Rizzi». i* P.Dall.

Pagina 11

Pagina 10 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


pressunE

27/06/2013

GAZZETTA DI PARMA Direttore Responsabile: Giuliano Molossi

Periodicità: Quotidiano Tiratura: 45.153 Diffusione: 37.669

:NCENERffWU POLEMICA SOLLEVATA DAL GCR

A Ugozzolo rifiuti da fuori Parma? La Provincia lo nega Rifiuti in arrivo da altre province della regione verranno bruciati nell'inceneritore di Ugozzolo? E' la tesi sostenuta in una nota diffusa ieri dal Ger, in cui si afferma che «aveva ragione il sindaco Federico Pizzarotti: nell'inceneritore di ligozzolo arriveranno rifiuti da tutta l'Emilia-Romagna». Il motivo è dovuto al fatto che il nuovo piano dei rifiuti della Regione sarà programmato sulla base dell'intero territorio regionale e non più su base provinciale come quello ancora oggi in vigore. Ma l'interpretazione dell'assessore all'Ambiente della Provincia Giancarlo Castellani è di tutt'altro tipo: «Premesso che è dal 2000 che :Parma manda propri rifiuti a smaltimento in altre province, va detto che l'impianto di Ugozzolo è tarato su una capacità di accoglimento dei rifiuti che è su base provinciale. E passeranno sicuramente diversi anni prima che ci sia la possibilità. di accogliere eventualmente rifiuti provenienti da fuori provincia». Dunque, nell'inceneritore di Ugozzolo non è imminente

l'arrivo di rifiuti «importati». Tanto più che, «il nuovo piano della Regione, che vaverso la previsione di un ambito regionale anziché provinciale, è ancora in una fase di discussione e non di approvazione. Inoltre, non va dimenticato che la previsione di smaltimento per Ugozzolo su base provinciale è stata sancita da una conferenza dei servizi e qualsiasi cambiamento di programma, che comunque non potrà avvenire in tempi brevi e neppure medi, dovrà passare attraverso una nuova fase procedurale di autorizzazione - prosegue Castellani - che dovrà trovare l'accordo di tutti gli enti competenti». Dunque, almeno nel breve termine a Ligozzolo non si smaltiranno rifiuti provenienti da fuori. Quanto all'entrata in funzione dell'impianto, oggi è in programma una conferenza dei servizi per una verifica della situazione, in particolare per il rispetto delle prescrizioni relative alle emissioni e al funzionamento degli impianti. E anche in caso di esito positivo il cammino verso l'apertura definitiva è ancora lungo.*

Pagina 11 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 13


27/06/2013

pressunE

GAZZETTA DI PARMA Direttore Responsabile: Giuliano Molossi

Periodicità: Quotidiano Tiratura: 45.153 Diffusione: 37.669

PROTESTA I NEGOZIANTI: «CI DANNEGGIA»

.‘"

<,...,,..,....:.

,

lbs

. ... .,..

.........

Via Montanara: commercianti contro la zona 30 La zona «30» mai finita e il livore dei commercianti di via Montanara. Succede in uno dei quartieri dove le vetrine certo non mancano e il termometro dell'insoddisfazione segna una brutta febbre. «Hanno realizzato parte della zona 30 nel 2011) - spiega un grappolo di negozianti - dopo un anno di chiusura della strada per i lavori, sono spuntati gli "ostacoli" solo nella prima parte della via». Attraversamenti pedonali simili ai dossi e spartitraffico non proprio ben digeriti dai venditori. «Abbiamo perso circa il 60% degli introiti - prosegue il gruppo - perché la viabilità è stata penalizzata pesantemente. Oltre il danno la beffa: la zona non è

stata completata» Il divieto di superare i trenta chilometri orari, nel tentativo di creare quartieri a traffico «slow», «ha provocato solo rallentamenti e code di cui non avevamo bisogno. O. addirittura, il cessare del via vai. Gli automobilisti sono sempre pii rari: preferiscono cambiare percorso». A fare il punto ci pensa Paolo Greci, presidente dell'associazione di commercianti Montanara Insieme: «Il progetto ha preso il via nell'eraVignal spiega - è non è mai stato portato a termine. Abbiamo portato la questione all'attenzione della giunta Pizzarotti. Chiediamo almeno che vengano abbassati gli attraversamenti pedonali per lasciare pii libera la viabilità». • Ch.Poz.

Pagina 16 Quatiled Mo.nam-Vigetto

nella scuola del paese

TG PARi■Ait!1/4 ,"

Pagina 12 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Z.L118,30


pressunE

27/06/2013

orriere _20_1'_itA 5> i\ L\O

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

di Ravenna Faenza-Lupo e Imola

Diffusione: n.d.

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

IMOLA. Le commissioni consigliari di garanzia vanno a Movimento 5 stelle e Imola migliore. Restano a bocca asciutta Pdl (che però esprime la vicepresidenza del consiglio comunale con Alessandro Mirri) e Insieme si vince di Andrea Zucchini. Nella seconda seduta di questo consiglio comunale nuovo di zecca, è poi venuto a delinearsi anche un inedito, nonchè inatteso, quadro di "relativa armonia" fra maggioranza e opposizione. Non tanto perchè al gruppo del Movimento 5 stelle è andata proprio la commissione che aveva a gran voce richiesto, ovvero quella Bilancio, che essendo commissione di garanzia è appunto dovuta alle minoranze, quanto perchè al momento del voto sulle linee programmatiche illustrate da Daniele Manca e per le quali lo stesso sindaco ha chiesto la fiducia del consiglio comunale, il Movimento 5 stelle è stato poi l'unico gruppo di opposizione a non votare contro, limitandosi infatti a un'astensione.

LAVORI A PAL

C

NE Partecipazione Il sindaco propone un itab" per l'aniodromo P& e Imola miglior, ∎••No se seme solo a imbreglum» A bocca «sciatta Insieme si vince di Zucchini non avrà presidenze, il P& solo la vicepresidenza del consiglio comunale

Sulle linee programmatiche della giunta il sindaco incassa l'inattesa astensione dei gr, ill i ni, mentre Pdl, Imola migliore e Zucchini votano contro

Eletti i nuovi presidenti di commissione Bilancio affidato al Movimento 5 stelle e Affari istituzionali a Imola migliore

welfare (20 voti favorevoli, uan scheda nulla e 3 bianche) Francesca Degli Esposti per la commissione VI, autodromo (19 voti favorevoli, quattro schede bianche e una nulla). La maggioranza stessa ha sostenuto le proposte delle opposizioni per le altre due commissioni: Claudio Frati del Movimento 5 stelle per presiedere la commissione I, bilancio (22 voti favorevoli, uan scheda bianca e una nulla) e Giorgio Laghi di Imola migliore per guidare l'altra commissione di

garanzia, ovvero la V, statuto e affari istituzionali (21 voti favorevoli, due bianche e una nulla). Le linee di mandato della giunta. Le linee pro-

grammatiche su cui agire, gli undici punti resi noti già nei giorni scorsi dal sindaco Manca, sono stati ribaditi in aula con alcune aggiunte che evidentemente in parte non hanno deluso completamente la parte più temuta dell'opposizione, ovvero il Movimento 5 stelle, s dal momento che quest'ultimo non ha votato no alle proposte di manca

I nuovi presidenti di commissione. Il consiglio

comunale ha eletto ieri a larga maggioranza i presidenti delle sei commissioni permanenti. Per la maggioranza sono stati eletti: Giacomo Gambi presidente della commissione II scuola, cultura e sport (22 voti favorevoli, una scheda nulla e una bianca), Selena Mascia per la commissione III, urbanistica e attività produttive (23 favorevoli, una scheda bianca ), Romano Linguerri per la commissione IV, sanità e

Pagina 17

Eletti I nom presidenti di commissione

es, gli sco

Pagina 13 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

af'memmo


orriere

pressunE

di Ravenna Faenza-Lupo e Imola

27/06/2013 Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Pietro Caricato ma si è limitato all'astensione. Cosa inedita, inattesa forse fino al passaggio in cui manca ha dichiarato pubblicamente, nel suo intervento, che «nei cinquanta punti di programma presentati dal Movimento 5 stelle ho colto spunti interessanti, in continuità con il nostro programma, alcune cose sono già state fatte, altre possono integrarsi, comunque ribadisco che non rinunceremo mai a un confronto di merito con chi avanza proposte». Sarà bastato questo?

Chissà, fatto sta che a manca hanno detto no solo Giorgio Laghi, «questo programma manca di dinamismo e ci leggo solo una preoccupante continuità col passato», il Pdl con Simone Carapia «la vera sfida è dare risposte tempestive e certe attraverso i servizi sociali a chi è sempre più in difficoltà», Andrea Zucchini «qui si fanno solo chiacchiere». Cambiamento e partecipazione sono state le parole ribadite più volte dal sindaco nell'illustrare il suo programma di gover-

no. «Saranno decine le crisi di aziende che di quia breve dovremo affr o n tar e -ha ribadito Manca dipingendo uno scenario economico sempre più difficile per la città -. Per quelle che sono le nostre seppur limitate possibilità di intervento dobbiamo lavorare per favorire un nuovo modello di sviluppo, quello consumistico è finito, dobbiamo lavorare per creare attrazione a nuovi investimenti e per favorire nuove idee imprenditoriali, possiamo farlo. Penso alla gestione dei rifiuti e all'autosufficienza energetica, alla rigenerazione in campo edilizio, alle potenzialità del settore meccanico e meccatronico e delle nuove tecnologie». Partecipazione. Quanto al rinnovamento della partecipazione, altro tema cruciale, il sindaco ha avanzato l'idea di applicare il modello del Rab, il comitato misto nato fra cittadini, Hera e istituzioni per la nuova centrale, nato per la verità dopo anni di battaglie da parte dei comitati spontanei di cittadini e solo alla fine di un percorso di contrasto benchè costruttivo alla centrale stessa, anche ad altre aree tematiche, ad esempio l'autodromo. Su questa proposta hanno espresso dubbi le opposizioni, in particolare Pdl e Imola migliore: «Se il modello del Rab serve a imbrigliare le proteste non ci va bene, partecipazione sarà sempre ascoltare anche le istanze dei comitati di cittadini» che in genere nascono proprio in quanto portatori di critica. Laura Giorgi

Diffusione: n.d.

Pagina 17

Eletti I nuovi presidenti di commissione

es, gli seo

Pagina 14 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

afncamo ":


pressunE

orriere

di Ravenna Faenza-Lupo e Imola

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

27/06/2013 Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

Per sistemare il marciapiede pericoloso, avviata dal Movimento 5 stelle

Petizione per la scuola di Sesto IMOLA. Il Movimento 5 stelle DI Imola ha avviato una raccolta firme per chiedere il rifacimento della pavimentazione del marciapiede davanti alla scuola elementare di Sesto Imolese in via San Vitale, da tempo oramai estremamente dissestata e pericolosa. «Chiediamo quindi all'assessore competente se tale sistemazione, possibilmente corredata dalla segnaletica necessaria, come pare promesso anche in campagna elettorale, è in previsione o meno di essere

realizzata, e se sì esattamente quando - chiedono i grillini imolesi pubblicamente in una nota che sintetizza l'interrogazione presentata al consiglio comunale - . Ringraziamo le decine di persone che hanno già aderito all'iniziativa di raccolta delle firme, mentre per chi ancora volesse farlo è sufficiente contattare entro una settimana la signora Maria Cristina Lapadula di Sesto Imolese che le raccoglie o il nostro gruppo consigliare scrivendo alla mail m5simola@gmail.com».

Pagina 19 Imola e circondario

Accusò untile, condannato per calunnia

Pagina 15 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


press unE

il

FERRARA

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

,

e

27/06/2013

Resto del Carlino

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

ALLE 219 15 IN PIAZZA GIOVANNI BALLARDINI

'Burattini ali' provviso' riflettori su Teatro Estate Domani il primo dei sette spettacoli della rassegna È 'BURATTINI all'improvviso' il primo dei sette spettacoli della rassegna Comacchio a Teatro Estate, che si apre domani, alle 21.15, in piazza Giovanni Ballardini, al Lido di Pomposa. «Per la prima dell'iniziativa proponiamo uno dei classici del nostro teatro», spiega il burattinario e regista Massimiliano Venturi, direttore artistico del 'Teatro dell'Aglio e della manifestazione realizzata in collaborazione con il Comune di Comacchio. «I burattini sono quelli della tradizione emiliana romagnola, Fagiolino, Sganapino — continua —. Mettiamo in scena le maschere più antiche e conosciute, rileggendole in chiave moderna. La loro anima resta popolare, ben ancorata alla Commedia dell'Arte, ma anche vivacizzata dalla capacità di coinvolgere un pubblico di tutte le età come succede nel teatro di strada». BURATTINI di lungo corso, sprofondati nell'attualità, pronti a far ridere tutta la famiglia seguendo un canovaccio d'altri tempi. Ma sempre di grande successo. «Non seguiamo una trama, quella la decide il pubblico ogni sera. All'improvviso, appunto, basta guardare chi ci sta davanti per prendere il volo — continua il burattinaio e regista . Ogni maschera porta con sé un sapere artigianale, che si mescola a un linguaggio capace di toccare dal bimbo di tre anni fino al nonno». Sono i diversi tipi di comunicazione di cui è intrisa la rappresentazione a suscitare l'interesse di un pubblico formato soprattutto da famiglie. «Il bimbo può restare agganciato dalla bastonata vibrata da Fagioli-

IL REGISTA Massimiliano Venturi: «Non seguiamo una trama, quella la decide il pubblico» no sulla testa del compagno — dice — mentre l'adulto coglie il doppio senso, l'ironia nelle battute e nelle avventure delle marionette». 'Burattini all'improvviso' è il passepartout della compagnia Teatro dell'Aglio, l'opera più rappresentata e apprezzata dai festiva! nazionali e stranieri, quella a cui s'ispirano i sette appuntamenti teatrali distribuiti tra Scacchi, Pomposa e Estensi. «LA RASSEGNA nasce sulla

scia dell'esperienza invernale tenutasi a Palazzo Bellini — prosegue dà ampio spazio al teatro ragazzi, dove il pubblico è formato da bimbi e adulti». In poche parole dalle famiglie che il 5 luglio, proprio per la Notte Rosa, possono godersi a Estensi `Le allegre farse' di jacopo Orsolini'. L'ingresso agli spettacoli è gratuito. IL PROGRAMMA è in distribuzione negli uffici informazioni e accoglienza turistica di Comacchio, dei lidi, nei negozi, lo si può scaricare sul sito www.comacchioateatro.it. In caso di pioggia gli spettacoli saranno rinviati a data da destinarsi. Infoline: 349 0807587 email info((Ticomacchi oateatroi t Monica Forti

Pagina 16 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

,

,1" -hrrnrwse . b,ate


pressunE

il Resto del Carlino

27/06/2013 Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

:US3T GR

Diffusione: n.d.

L'OFFERTA DELL'ONOREVOLE SARTI

«Gnassi se 'ermi *l Tre ti aiuto io» «CARO G?1ASSI, ti aiuterò a togliere gli investimenti previsti per il Trc per dirottarli sulle fogne». L'assist al sindaco arriva da chi meno te raspeui: è la parlamentare del Movimento 5 Stelle Giulia Sarti a prestare soccorso a Gnassi, in cambio della rinuncia al metro di costa. «Sono sicura — spiega la Sarti che anche Gnassi in questo momento è angosciato dal fiuto di non poter spostare investimenti come quelli del Trc e dell'ex seminario sui più urgente piano delle fogne». Lo stesso appello arriva dai 'villini' riminesi. «Non vogliamo addossare la colpa di quan-

to è accaduto all'amministrazione, ma il compito di chi governa è capire come questo tipo di fatalità possano fare meno danni E' necessario dunque destinare sulle fogne le risorse previste petti Trc, la piscina Acquarena e altre operazioni non utili». Ma la Petitti non ci sta: «A chi pone l'alternativa tra fogne e Tre replica l'on. del Pd chiedo perché mai qualità dell'acqua e qualità dell'aria dovrebbero essere due impegni in concorrenza fra loro. Tra Valilo non è pensabile di poter trasferire i ;Ibridi del Tre ad altri interventi: chi lo propone non sa o _finge di non sapere».

Pagina 6

e.-

CiArgOriC in 111,1,9 con S.GaCu «I Joh butti.o e...à une f,g1.>>

érte,,,Wz nr5. '15:,

Pagina 17 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


27/06/2013

press LinE

PeriodicitĂ : Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Ezio Mauro

Diffusione: n.d.

Le buche sulle strade diventano un caso politico L'opposizione a Pizzarotti "MartedĂŹ tragedia sfiorata" PARMA.REPUBBLICA.IT

Pagina 1 Palazzod'Accursioimnobiliatespa all'asta caseeterreniper 11 dioni

IntLiyinesugl afa invero ne palazzobruiatoineentro

Pagina 18 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Urentanum, lepffoledellam


27/06/2013

press LinE

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Ezio Mauro

Diffusione: n.d.

La docente Giovanna Cosenza candidata alla presidenza Corecom

SEMIOLOGA Giovanna Cosenza

NOMINA, condita da polemiche, al Corecom. A guidare nei prossimi anni il Comitato regionale per le comunicazioni saràla docente di semiotica Giovanna Co senza. Indicata dal governatore Vasco Errani, la sua nomina sarà ratificata dall'aula di viale Aldo Moro martedì prossimo. Laureata in filosofia, dopo il dottorato in semiotica con Umberto Eco è diventata professore associato dell'Università di Bologna, dove oggi coordina la triennale in Scienze della comunicazione. Tra i nuovi consiglieri del Corecom anche Mauro Raparelli, ex assessore socialistanella giunta Imbeni e collaboratore del le ghista Manes Bernardini al tempo della sua corsa a sindaco. Ma il suo nome nonva giù al consigliere regionale dei 5 Stelle, Andre a Defranceschi, che definisce il Corecom «l'ennesimo parcheggio di amici del partito».

(enrico miele) C RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagina 2 Conumemetteinvendita !, immobili per I I milioni di euro

Pagina 19 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


press LinE

FOC E

27/06/2013

ROMAGNA RAVENNA FAENZA LUGO 8• IMOLA

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

Diffusione: n.d.

CONSIGLIO COMUNALE /2

Fuori dal coro Zucchini unico voto contrario Insieme si Vince attacca "la grande ammucchiata" Sulle nomine dei presidenti della commissioni permanenti, l'unica voce fuori dal coro è quella di Andrea Zucchini della lista Insieme si vince. Il consigliere di opposizione, in una nota, spiega di essere stato l'unico a votare contro la "grande ammucchiata" rappresentata dall'elezione dei presidenti di commissione. Quelli individuati sono "nomi inqualificabili", afferma Zucchini, che prende di mira il primo cittadino Daniele Manca. "Chiaramente il mio voto è stato totalmente contrario (e non astenuto) e l'appecorarsi di questa minoranza è la testimonianza di quanto poco sia la classe dirigente politica della nostra città - attac-

ca Zucchini - Questi dovrebbero essere i nomi che presiedono le Commissioni nelle quali passa il futuro dei nostri concittadini. Nomi inqualificabili, nomi tranne quello di Linguerri e Mascia, totalmente inesperti nei ruoli assegnati". "La cialtroneria di questo sindaco non può che produrre simili mostri - scrive il civico - come la collocazione di tale Degli Esposti a presiedere la commissione Autodromo", perché la consigliera del Pd "ha sicuramente altre attitudini ma non quella della benché minima conoscenza dell'Autodromo". "Complimenti signor sindaco - conclude - un altro passo avanti per la distruzione della città".

Pagina 24

Pagina 20 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


press LinE

FOC E

27/06/2013

ROMAGNA RAVENNA FAENZA LUGO & IMOLA

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d.

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

Diffusione: n.d.

CONSIGLIO COMUNALE /1

Commissioni Confermati tutti gli incarichi Il Pd cala i suoi giovani su Scuola e Autodromo Il Consiglio comunale di Imola, nella seduta di ieri, ha eletto "a larga maggioranza" i presidenti delle sei commissioni permanenti. Lo annuncia con una nota il Pd imolese, sottolineando che l'elezione dei presidenti si è svolta "in un clima di collaborazione tra maggioranza e opposizione". Questi i presidenti eletti tra i consiglieri di maggioranza: Giacomo Gambi (Pd) alla commissione Scuola, Cultura e Sport; Selena Mascia (Pd) alla Urbanistica e Attività produttive; Romano Linguerri (Fornace viva - Scelta civica) alla Sanità e Welfare; Francesca Degli Esposti (Pd) alla commissione Autodromo.

Per quanto riguarda le cosiddette commissioni di garanzia, la maggioranza ha sostenuto i nomi proposti dalle opposizioni eleggendo Claudio Frati (M5s) alla guida della commissione Bilancio e Giorgio Laghi (Imola migliore - Liberi a sinistra) a quella Statuto. "I nuovi presidenti delle commissioni proposti dalla maggioranza sono persone giovani e competenti che dimostrano che il rinnovamento e il cambiamento possono essere incarnati attraverso l'impegno nelle istituzioni", commenta il capogruppo del Pd, Marcello Tarozzi.

Pagina 24

Pagina 21 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


press LinE

FOC E

27/06/2013

DI ROMAGNA RAVENNA FAENZA LUGO & IMOLA

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

Votate linee di mandato di Manca. Il M5S si astiene CONSIGLIO COMUNALE /3 Il mancato

voto contrario dei pentastellati è l'inattesa novità della seconda assemblea dopo le elezioni Lavoro tra i punti caldi. Quindi riduzione Imu per chi investe in innovazione e innalzamento delle fascie Isee: "sgravi per il 50% delle famiglie"

I

l secondo Consiglio comunale viaggia sui binari delle presidenze delle Commissioni permanenti e sulle votazioni alle Linee di mandato del sindaco Daniele Manca. Su queste ultime una inattesa novità è venuta fuori dai banchi delle opposizioni. Benché sia prassi politica votare contro a quello che è il sunto pratico del programma elettorale del sindaco, i cinque consiglieri del Movimento 5 Stelle si sono invece astenuti al voto. "Ho apprezzato i punti programmatici forniti dal M5s, alcuni presentano elementi di contiguità con il nostro programma, altri sono già attuati. Ribadisco l'intenzione di non rinunciare al confronto sul merito delle cose, nella salvaguardia dei principi fondamentali della nostra comunità". Il sindaco Daniele Manca tende così la mano ai grillini intervenendo in Consiglio sulle linee di mandato. Tra i vari punti toccati dal primo cittadino, "confermo che il primo Poc sarò a consumo zero di

territorio - afferma Manca - ma dovremo comunque ragionare su come fare rigenerazione, dato che interi quartieri sono interessati da questo processo". Il sindaco, poi, conferma di voler dar vita ad un "nuovo modello di partecipazione dei cittadini" guardando ai "risultati positivi" già raggiunti. Manca cita il comitato "Rab", istituito per la centrale Hera: "Un modello citato da tanti in Italia, a dimostrazione che la partecipazione non è un'invenzione altrui". Quello strumento "ci ha evitato contenziosi - ricorda Manca - costruendo un confronto che ha portato al cambiamento del progetto". Ora, lo stesso modello "si può applicare all'Autodromo - afferma il sindaco - per mettere a confronto cittadini, forze economiche, gestore, Arpa, Comune, uscendo dalla logica `ultra' dei pro e dei contro". L'idea, dunque, è di "proporre modelli di partecipazione tematici - aggiunge Manca - per rafforzare rapporti tra società e isti-

Pagina 24

Pagina 22 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


pressunE

FOC E

DI ROMAGNA RAVENNA FAENZA LUGO 8• IMOLA

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

27/06/2013 Periodicità: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

M5s: firme per il marciapiede Il Movimento 5 stelle Imola ha dato inizio a una raccolta firme per chiedere il rifacimento della pavimentazione del marciapiede davanti alla scuola elementare di via San Vitale, da tempo oramai estremamente dissestata e pericolosa. I pentastellati hanno quindi chiesto "all'assessore competente se tale sistemazione, possibilmente corredata della segnaletica necessaria come pare promesso anche in campagna elettorale, è in previsione o meno di essere realizzata, e se sì quando". "Ringraziamo le decine di persone che hanno già aderito all'iniziativa conclude la nota - mentre per chi ancora volesse farlo è sufficiente contattare entro una settimana la sig.ra Maria Cristina Lapadula di Sesto Imolese o il nostro gruppo consigliare a m5simola@gmail.com".

Pagina 24

Pagina 23 di 47 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


Rassegna stampa 27 06