Page 1

numero

nove

corporate lifestyle anno 2016


D OLC E FA R NI ENTE Re-vive. La prima poltrona reclinabile ad alte performace. Re-vive si muove quando il tuo corpo si muove. Segue e accompagna in modo fluido ogni suo movimento, per garantirti un perfetto relax fisico e mentale. Re-cline, Re-lax, Re-vive.

INVE Nt E D IN NEw ZE ALAND, cREAtED IN ItALy. NAt UZ Z IRE V IVE.cOM

Pro v a Re - v i v e . R i s c o p r i i l d o l c e f a r n i e n t e . s carica l’a p p “ nat u z z i re -vi ve ” 3d au g me nte d real i ty p e r i - pad dal l ’ap p l e sto re . stampa i l ma r ker i n fo rmato a4 p e r vi sual i zzare l a p olt ro n a a di m e n s i o n e n atural e n e l tuo am b i e n te .

MILANO - VIA DURINI, 24 - 02/76319231 - ROMA - VIA GREGORIO VII, 314 - 06/6381486


Francesco Vitti Presidente OA Point Group.

L’

ultimo numero dell’anno invita sempre a fare bilanci. In questo momento osservo le copertine dei numeri che abbiamo pubblicato e quello che ho davanti ai miei occhi mi inorgoglisce: una fantastica galleria di immagini che suscitano il desiderio di tuffarsi tra le pagine di Cultus Magazine. Raccontare il bello e il buono della vita è il messaggio che ci ha accompagnati sin dal primo numero. Ci appassiona offrire alle nostre gentili lettrici ed egregi lettori un posto in prima fila per scoprire insieme tendenze, stili di vita, luoghi, novità, sapori, piaceri e quell’unicità del nostro made in Italy che il mondo ci invidia e aggiungendovi pochi e mirati pezzi di natura tecnica, in fondo al magazine, ad uso e consumo primario dei nostri stimati clienti e stackeholder. Abbiamo intrapreso un viaggio che ha rivoluzionato il concetto di corporate magazine, preferendo parlare ai nostri lettori il linguaggio universale delle emozioni, dei sensi e di quello stile di vita piuttosto che aggiungere all’elenco l’ennesima pubblicazione tecnico-giuridico-economica. Abbiamo plasmato un magazine che, numero dopo numero, ha saputo sorprendere per la capacità di offrire contenuti che avessero carattere. Vogliamo continuare a guardare avanti (è a questo che servono i bilanci, a valutare quanto si è fatto per continuare a poter fare). Vogliamo rafforzare la relazione tra Cultus Magazine e i nostri lettori e così facendo rafforzare la relazione tra Oa Point Group e i suoi clienti.

prossimo anno cogliate il significato di questo cambiamento. E’ tempo di bilanci, è tempo di www.cultusmagazine.com. In questo numero. Il panettone è il re del Natale, il dolce italiano più apprezzato e mangiato durante le feste. Nella sezione Made in Italy vi presentiamo due eccellenze, una del nord Italia e una del sud, che ci parleranno di questo vanto della gastronomia Italiana. Per chi accetta di farsi consigliare in fatto di regali offriamo consigli e proposte per tutte le tasche. Non perdete la sezione “20 regali premium” e affrettatevi a scegliere, Natale si avvicina! L’ultimo spot di Burberry è hollywoodiano. Il capo icona della casa di moda inglese, il trench per antonomasia, rivive attraverso le immagini del film che celebra i 160 anni della nascita di Mr. Thomas Burberry, fondatore dell’omonimo brand. Quante volte abbiamo sentito dire che “l’Italia è un museo a cielo aperto”? A Torino si è svolta Artissima la fiera d’arte contemporanea “cuore del mercato dell’arte in italia” per dirla con le parole del New York Times. Nella sezione Focus trovate un ritratto dell’edizione appena conclusa. Albero o presepe? Per il prossimo Natale vi presentiamo una selezione degli alberi di Natale di design decisamente fuori dagli schemi e realizzati con materiali inconsueti e originali.

Per il nuovo anno abbiamo in serbo profondi cambiamenti. Il mondo digitale offre continue opportunità di innovazione e noi di Cultus Magazine vogliamo essere attori di questo cambiamento. Viviamo nell’era dell’accesso, la tecnologia apre porte fino a ieri chiuse, murate, off limit. Per cui abbiamo a lungo riflettuto su quale fosse il miglior modo di raggiungere i nostri lettori. La risposta e novità al tempo stesso, è che a partire da gennaio 2017 Cultus Magazine trasloca sul web, totalmente sul web, lasciando al periodico cartaceo un’unica edizione di fine anno.

Boeing non è solo aerei di linea o cargo. Con i suoi Airbus ACJ è entrata nel segmento dei corporale jet: delle suite con le ali.

Un magazine di lifestyle non può rinunciare al web per una lunga lista di motivi che non espliciterò in questo momento, perché vorrei che foste voi, nostri stimati lettori, che dal

Buona lettura.

Saint-Moritz è una delle mete del turismo di élite. Anche se non siete appassionati sciatori, la località svizzera non vi deluderà. Buona cucina, acque termali, boutique delle più importanti griffe, gallerie d’arte, eventi culturali e mondani. Abbiamo chiesto a Reto Stockenius, general manager del Kempinski Grand Hotel des Bains di svelarci i segreti del successo della “regina dell’Engadina”.

Francesco Vitti

italian Masterpieces poltrona archibald. designed by J.M. MassaUd. sala del the, palazzo colonna, roMa poltronafrau.com l’intelligenza delle Mani


Cultus Magazine

Sommario 8. Focus. Torino Art Week 2016.

Corporate Lifestyle

8

24

34

64

12. Made in Italy. Re Panettone.

Direttore Responsabile Barbara Colapinto

20. Tech & Style. Apple MacBook Pro. Torino Art Week 2016

21. Tech & Style. Una suite in volo. 22. Tech & Style. Orologi.

12

Iris Scott

26

Skin Trainer

54

65

24. Arte. Iris Scott. 26. Moda. Burberry’s Christmas.

Re Panettone

Burberry’s Christmas

Villa Girardi

Dettagli di bellezza

30. Gallery Donna. Cool & Chic. 31. Gallery Donna. Donna Sportiva.

20

30

58

66

36. Gallery Uomo.

Direttore Editoriale Chiara Dal Magro Contributors Robin, Alessandro Ferrari, Michele Tritto, Barbara Colapinto, Chiara Dal Magro Project Management Eclectica Consulting SL Periodico trimestrale a distribuzione gratuita Edito da OA Point Group Srl DIREZIONE Via di Torre Spaccata, 110 - 00173 Roma Tel./Fax 06 8908781 / 06 89087724

34. 20 REGALI Premium. Apple MacBook Pro

54. Vino. Villa Girardi. 58. Design. Xmas Trees.

21

Cool & Chic

31

Xmas Trees

60

Le stagioni di Saint Moritz

Tipografia Baldassarre Erasmo Via Abruzzo - Molise, 3 70029 Santeramo in Colle (BA)

70

60. Design. Reebok Liquid Factory. 62. Beauty. Robin - Capodanno glamour.

Una suite in volo

Donna Sportiva

Reebok Liquid Factory

Mindfulness a portata di app

64. Beauty. Skin Trainer. 65. Beauty. Dettegli di bellezza.

22

32

62

Art Direction Riccardo Cristino

Finito di stampare Novembre 2016 Cultus Magazine Corporate Lifestyle numero nove - anno 2016 è una pubblicazione trimestrale iscritta al ROC al nr.167/2014 del 30.06.2014

72

66. Check-in. Le stagioni di Saint Moritz. 70. Internet. Mindfulness a portata di app. 72. Motor Club. Un vento nuovo in casa Maserati.

Orologi

Gallery Uomo

Robin - Capodanno Glamour

Un vento nuovo in casa Maserati

redazione@cultusmagazine.com www.cultusmagazine.com


8

9

Focus

Torino

ART WEEK 2016 di Chiara Dal Magro

50.000 visitatori, 34 paesi rappresentati in fiera, oltre 2500 collezionisti da tutto il mondo, 7 premi, 1300 giornalisti, 36 partner e sponsor: Artissima è l’hub internazionale per il contemporaneo.

A

ll’Oval di Torino, in un padiglione di vetro costruito per i Giochi Olimpici Invernali nel complesso di archeologia industriale del Lingotto di Torino, dal 4 al 6 novembre si è svolta Artissima 2016. I numeri della fiera italiana più amata da cacciatori di tendenze e novità parlano da soli: 193 gallerie da 34 Paesi, più di 2.000 opere, 2.500 collezionisti da tutto il mondo, 1.300 giornalisti, 36 partner e sponsor, 7 premi. A connotare l’edizione 2016 di Artissima è stata ancora una volta l’impronta delle proposte: le novità di questa edizione hanno dato ulteriore impulso a una manifestazione che funziona come un vero e proprio hub internazionale per il contemporaneo, in grado di affrontare nuove modalità di presentazione dell’arte del nostro tempo, con una grande attenzione per la sperimentazione e la ricerca. Molto alto il livello di qualità proposto dagli espositori, spesso con stand sviluppati intorno a un progetto curatoriale, come per la sezione Back to the Future che, quest’anno, con un focus sul periodo 1970-1989, ha presentato 19 artisti da 19 gallerie (3 italiane, 16 straniere) ottenendo grande attenzione. Anche Present Future si è rivelata geograficamente eterogenea e inaspettata per la varietà del lavoro dei 20 artisti selezionati. E naturalmente Per4m, dedicata alla performance e nata nel 2014, che, per questa edizione, si è sviluppata in un progetto interamente curato dal collettivo olandese If I Can’t Dance, I Don’t Want To Be Part Of Your Revolution, che ha sviluppato una programmazione inedita e ha visto una partecipazione attiva e interessata del pubblico sia all’interno della fiera che in spazi esterni come la pista di prova al Lingotto o Piazza Emanuele Filiberto in Torino città. Grande, anche, il successo delle altre iniziative per il pubblico: gli Ypsilon St’Art Percorsi in Movimento, programma gratuito di visite tematiche agli stand delle gallerie, sino al programma UniCredit Art Advisory, primo

Una manifestazione che funziona come un vero e proprio hub internazionale per il contemporaneo con una grande attenzione per la sperimentazione e la ricerca.


10

11

servizio di consulenza gratuita e indipendente per nuovi collezionisti d’arte dedicato al grande pubblico. L’edizione 2016 di Artissima è stata anche accompagnata dal sorprendente progetto espositivo di Thomas Bayrle, Flying Home, a cura di Sarah Cosulich e in collaborazione con Sagat I Aeroporto di Torino. Il grande artista tedesco, protagonista della Pop Art in Germania e anticipatore del linguaggio digitale, in occasione di Artissima 2016, svela il backstage e la complessa elaborazione manuale che sta dietro al suo lavoro, concependo un’opera site specific nell’Area Ritiro Bagagli dell’aeroporto di Torino, trasformata in un uno spazio espositivo d’eccezione. Flying Home è un percorso di immagini riprodotte su lightbox, che rivela il lato umano nascosto dietro la produzione della mastodontica opera Flugzeug del 1984, un aereo composto da milioni di piccoli aerei ripetuti. Le fotografie mostrano le mani dell’artista e dei suoi assistenti intente a manipolare e distorcere immagini stampate su latex perché, accostate una all’altra, creino la figura di un gigantesco aereo. Con questo progetto e l’inedita collaborazione con l’Aeroporto di Torino, Artissima conferma la sua vocazione alla sperimentazione e alla creazione di nuove sinergie capaci di connettere la città in modo innovativo. Il progetto sarà esposto sino a domenica 28 maggio 2017, accogliendo chi atterra in città, ma è anche visitabile dai non viaggiatori su prenotazione (per info: www.aeroportoditorino.it). A conclusione della manifestazione, la direttrice Sarah Cosulich ha detto: “Al mio quinto anno alla guida

in foto: Flying Home

di Artissima posso dire che averne avuta la responsabilità è stato un grande privilegio, custodirne l’identità, immaginare la crescita e lo sviluppo del suo prestigio, costruire innovazione e sperimentazione di alto profilo, dialogare con centinaia di gallerie, collezionisti, curatori internazionali, sponsor, giornalisti e istituzioni partner. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di produrre una fiera capace di dialogare con il mondo e, anche quest’anno, abbiamo ottenuto risultati considerevoli con una risposta massiccia ed entusiasta da parte della scena internazionale, dalle istituzioni e dal pubblico. Ringrazio quindi quanti mi hanno permesso di sperimentare, innovare, anche alle volte osare strade inesplorate per fare diventare Artissima quello che oggi è e che riconsegno nelle mani della città dopo un’avventura lunga un lustro: una centrale di incontro e di pensiero, un asset economico per la città e un motore di sviluppo per l’arte del nostro tempo”. E veniamo ai premi e ai premiati: Premio illy Present Future - È stato assegnato a Cécile B. Evans, presentata da Galerie Barbara Seiler di Zurigo con l’opera What the heart wants (2016). Premio Sardi per l’arte Back to the Future - È stato assegnato a Galerie in situ - Fabienne Leclerc di Parigi con un progetto su Lars Fredrikson.

in foto: Per4m

in foto: What the heart wants 2016 - Cecile B. Evans Galerie Barbara Seiler - credits Perottino Alfero Tardito.

Premio Prix K-Way® Per4m - È stato attribuito a Juliette Blightman presentata da Galerie Isabella Bortolozzi (Berlino) con la performance Now, Soon, Wait (2016). Premio Reda - È stato assegnato a Joanna Piotrowska presentata dalla Galleria Madragoa (Lisbona) sezione New Entries. Premio Mutina - È stato assegnato a Giorgio Andreotta Calò, presentato dalla Galleria Sprovieri (Londra), Main Section. Premio Owenscorp - È stato assegnato alla giovane Galleria Cavalo di Rio de Janeiro. Premio Fondazione Ettore Fico - È stato assegnato a Gian Maria Tosatti presentato dalla Galleria Lia Rumma (Napoli, Milano), Main Section.

in foto: Premio Reda Joanna Piotrowska.

in foto: Gianluigi Ricuperati, Niccolò Sprovieri,Sarah Cosulich, Giorgio Andreotta Calò, Massimo Orsini, Marco De Vincenzo, Patricia Urquiola.


12

13

Made in Italy

RE PANETTONE. IL SIMBOLO DELLE FESTIVITà NATALIZIE INTERPRETATO DA PASTICCERIA GIACOMO E DA FIASCONARO di Chiara Dal Magro

I

l tipico dolce milanese della tradizione natalizia e simbolo del Made in Italy sembra non conoscere crisi, anzi, continua a rimanere al centro dell’attenzione dei più rinomati chef pasticceri che personalizzano e valorizzano la ricetta tradizionale, contribuendo a creare uno dei simboli dell’eccellenza gastronomica italiana. E come ci si potrebbe aspettare, da nord a sud continuano a fiorire le manifestazioni dedicate al panettone, con la benedizione e il patrocinio di associazioni e aziende che si uniscono alla liturgia della celebrazione. In poche parole, la ricetta del panettone, con i suoi 400 anni di storia, oltre a far parte dell’archeologia gastronomica, può vantare la “denominazione d’origine Comunale”, sia per quello che riguarda la produzione, sia per quello che concerne l’identità. Pochi sanno, infatti, che la sua

preparazione necessita di un alternarsi costante di lievitazioni e impasti molto complessi che richiedono oltre 30 ore di preparazione. L’origine del panettone è però da ricercarsi nella leggenda. Una di queste vuole che, per la vigilia di Natale, alla corte del duca Ludovico, fosse stata predisposta la preparazione di un dolce molto particolare: un pane a cupola contenente acini d’uva. Durante la cottura però, il dolce in questione si bruciò con grande disperazione del cuoco. Insieme alle imprecazioni e alle urla, si levò la voce di Toni, uno degli assistenti pasticceri, che consigliò di servire comunque il dolce, giustificandolo come una specialità con la crosta. Agli invitati piacque molto e si spellarono le mani dagli applausi: era nato il “pan del Toni”.

Tra gli estimatori del panettone, si annoverano molti personaggi storici e si racconta che il principe austriaco Metternich, parlando delle “cinque giornate”, disse dei milanesi: “Sono buoni come i panettoni”. La forma e la confezione attuale del panettone sono databili alla prima metà del ‘900, quando Angelo Motta propose il cupolone e il “pirottino” di carta da forno. Da allora, il panettone, oltre ad essere diventato il simbolo di Milano, è considerato il re delle tavole durante il periodo natalizio. A dimostrazione del ruolo e della considerazione del tipico dolce milanese il panettone è stato uno dei simboli di Milano Expo 2015. Vero vanto del Made in Italy, il panettone,

oggi come un tempo, è prodotto in modo artigianale con l’accuratezza, la sapienza, gli ingredienti nostrani e il buon gusto di una volta. Per questo, valorizzarlo mette in luce la qualità di un prodotto e di una nazione. Per parlarne in maniera più approfondita, abbiamo scelto due eccellenze tanto distanti in termini di chilometri quanto vicine per quanto riguarda l’eccellenza nelle loro creazioni golose.

L

a prima, la pasticceria Giacomo, è uno degli luoghi preferiti dalla clientela milanese, un luogo del cuore, dall’ambiente raffinato e dal design tipico dell’atelier parigino, con un arazzo alla parete e il soffitto della metà dell’ottocento, decorato con motivi floreali. A guidare la pasticceria sono Elena e Giulia, pasticcere e nipoti del


14

15

leggendario Giacomo e a loro abbiamo posto qualche domanda: Il panettone è una cosa seria. Quanta cura e passione ci vogliono per realizzare un panettone di qualità? Alla base della realizzazione del “nostro panettone” c’è innanzitutto passione e amore incondizionato per la creazione di un prodotto simbolo della nostra tradizione milanese, insieme a un’accuratissima scelta delle materie prime di assoluta qualità e a ingredienti rigorosamente selezionati e dal sapore inconfondibile. La sofficità dell’impasto, la peculiarità della farcitura, l’essenza degli aromi, nonché la combinazione degli ingredienti, contribuiscono alla realizzazione di un prodotto artigianale unico: il panettone di “Giacomo”. Classico, farcito, estroso…fin dove si può, si deve osare nella preparazione di un panettone artigianale? In passato il panettone artigianale riconduceva alla mente la parola “tradizione”. Attualmente, “innovazione” è un termine che già da parecchi anni è entrato a far parte del panorama culinario in genere e anche dell’arte della pasticceria nello specifico: panettoni con l’uso di lieviti, grani e farine diverse,

panettoni connubio della nostra tradizione mista a ingredienti legati alle creazioni dolciarie di altri paesi, panettoni salati e così via. Noi preferiamo, ad ogni modo, creare un prodotto d’eccellenza che rimanga, a prescindere dai singoli elementi e dal tipo di lavorazione, la “nostra tradizione”. Come sta cambiando la percezione del panettone? In Italia, il panettone è legato per sua stessa essenza alle festività natalizie ma riteniamo che un prodotto made in Italy, unico come questo, possa e debba essere proposto tutto l’anno. ”Giacomo”, da circa 2 anni, propone anche ad agosto il suo panettone nei propri ristoranti. I francesi hanno iniziato a sostituire il pane con il panettone per degustare il loro amato foie gras. In

Italia è possibile immaginare un differente contesto d’uso del panettone che non sia legato alle festività natalizie? Innovare o “rivisitare” la tradizione pasticcera del panettone in una nuova chiave, per così dire moderna, al passo con i tempi, ci permette di realizzare nuovi sapori e nuovi abbinamenti ampliando la possibilità di soddisfare i gusti differenti dei nostri clienti quindi perché no? Quale abbinamento consigliereste per degustare le vostre creazioni? Consigliamo lo spumante Maeli fior d’arancio, un moscato giallo 100% dei Colli Euganei, un vino spumante dal sapore leggermente dolce,fresco e persistente. Lo scorso anno avete sfornato oltre 20 quintali di panettoni artigianali. Quali sono le previsioni per quest’anno? Contiamo di superare del 10-15% la quota di produzione e vendita raggiunta lo scorso anno e, a breve, apriremo un laboratorio di 500 mq sempre in via Sottocorno, dedicato alla produzione dei lievitati e non solo, per poter far fronte alla richiesta di panettoni proveniente anche dall’estero Tedeschi, francesi e inglesi sono, dopo gli italiani, i consumatori europei che più apprezzano il panettone. Su quali tavole arrivano i panettoni della vostra pasticceria? I panettoni di “Giacomo” raggiungono le tavole dell’Est Europa in paesi come la Russia e toccano, ad oggi, anche i palati del mercato asiatico.

L

a seconda eccellenza è in Sicilia e, pur avendo sessant’anni, non li dimostra. Dai tempi in cui non esistevano ancora i frigoriferi e il gelato si faceva con la neve che veniva conservata, Mario Fiasconaro inizia la propria attività di pasticcere, trasmettendo, nel tempo, la stessa dedizione e passione ai figli Fausto, Martino e Nicola ed è proprio a Nicola, oggi responsabile del settore produttivo dell’azienda Fiasconaro che abbiamo posto qualche domanda:

Giacomo Pasticceria ph: Gianmarco Grimaldi in basso: Elena e Giulia

Il panettone è una cosa seria. Quanta cura e passione ci vogliono per realizzare un panettone di qualità? Ho cominciato a fare il panettone artigianale trent’anni fa, in Sicilia, quando lo si produceva su scala industriale unicamente a Milano e in Veneto e sono stato inizialmente preso per matto da molti, che mi chiedevano cosa mai c’entrasse il panettone con la Sicilia. In questi anni ho ottenuto molti riconoscimenti importanti nel mio lavoro e, proprio oggi, sono stato invitato a Milano presso il Circolo Culturale della Stampa dove mi hanno donato un quadro che era appeso sulla scrivania di Gioacchino Alemagna, a cui ho fatto riferimento per alcune ricette, quando ancora faceva il panettone di pasticceria. Ci vogliono cura e passione per dare vita al mito della tradizione meneghina. A prescindere dalla tecnica scelta e, senza mettere emulsionanti, dal primo passaggio del lievito madre agli altri sette od otto necessari per far armonizzare bene i componenti degli ingredienti, occorre un tempo che non deve mai essere inferiore ai tre giorni. Non ci vuole fretta con il panettone e bisogna rispettare il vangelo trasmessoci dai grandi maestri meneghini e veronesi. Classico, farcito, estroso…fin dove si può, si deve osare nella preparazione di un panettone artigianale? Reduce da tre giorni di Kermesse a Torino, Roma e Milano, ho notato che c’è un po’ di esasperazione e che nella struttura dolce si inserisce molto il salato: spezie, zenzero e pomodori disidratati o liofilizzati. La trasgressione è affascinante e anch’io

una fase della preparazione del panettone Fiasconaro

l’ho fatto in passato ma la mia percezione attuale è che si stia un po’ esagerando. Credo che, alla lunga, la vinca sempre il tradizionale perché è quello il vero panettone. Quello con l’uvetta, l’arancio fresco candito e senza anidride solforosa e io, da bravo siculo, vado sempre a scegliermi personalmente le arance. Nella mia ultima creazione di successo, “Nero Sublime”, utilizzo anche delle fragoline di Ribera provenienti da una piccolissima produzione e, prima dello strato finale di cioccolato, metto un po’ di confettura di queste fragoline e il marsala. Come sta cambiando la percezione del panettone? Il panettone non ha più stagione ormai da molto tempo e, senza nulla togliere al fascino del Natale, nel nostro negozio di Piazza Margherita il panettone Fiasconaro è protagonista per dodici mesi all’anno. I francesi hanno iniziato a sostituire il pane con il panettone per degustare il loro amato foie gras. In


16

Ci vogliono cura e passione per dare vita al mito della tradizione meneghina Italia è possibile immaginare un differente contesto d’uso del panettone che non sia legato alle festività natalizie? In Sicilia, un lievitato è la nostra brioche in tutte le stagioni e in qualsiasi provincia e può essere utilizzato in moltissime preparazioni. Personalmente, metto dei cubetti di panettone nel forno per farli disidratare e farli diventare caldi e croccanti e li unisco successivamente alle granite. Il contrasto tra il caldo e il freddo del ghiaccio è sublime. Proprio ieri sera mi sono divertito a farle a Milano e a creare il panettone fluido in versione siciliana. In un bicchierino si mette un cremino, una mini mousse di vaniglia e un biscottino e poi si passa a cutter il panettone, anche avanzato o vecchio, giocandoci con del marsala superiore, dello zibibbo o del malvasia delle Lipari. Diventa un bicchierino fluido e sublime da bere. Ieri ho giocato anche con la cassata siciliana e gli strati di panettone e cassata hanno fatto impazzire i milanesi. Quale abbinamento consigliereste per degustare le vostre creazioni? Rimanendo in Sicilia proporrei l’Elegante, una mia bollicina prodotta a Fulgatore, nelle Valli Trapanesi o il Perrier di Donna Fugata. A livello nazionale invece un buon moscato, un barolo chinato o altri vini nobili che possano abbinarsi bene. Quali sono le previsioni di vendita per quest’anno? Quest’anno stiamo producendo 80.000 panettoni in più dello scorso anno, lavorando ventiquattro ore su ventiquattro, domeniche comprese. Abbiamo problemi di spazio e abbiamo chiesto da molto tempo di poter

acquistare alcune aree, dismesse da quarant’anni, situate accanto a dove impastiamo. Del caso Fiasconaro ne hanno parlato anche a livello internazionale e, finalmente, dopo lo scandalo, il comune ha fatto un bando di gara a cui chiunque, entro dicembre, può partecipare. Speriamo quindi di poter acquistare a breve lo spazio necessario per poter costruire nuove strutture che ci permettano di ampliare la logistica, il magazzino e creare ulteriori siti produttivi in quanto abbiamo bisogno di altri impianti. Il tutto rimanendo saldamente ancorati alla pasticceria artigianale. Aumenteremo i numeri rimanendo in tutto e per tutto artigiani, con una distribuzione dei nostri prodotti unicamente nei negozi gourmet, in quelli di alta pasticceria, negli hotel di lusso e producendo private label per altri artigiani che rappresentano l’eccellenza italiana in altri settori enogastronomici. Non troverete i nostri prodotti nelle GDO. Tedeschi, francesi e inglesi sono, dopo gli italiani, i consumatori europei che più apprezzano il panettone. Su quali tavole arrivano i panettoni della vostra pasticceria? La bandierina la mettiamo in tutto il mondo e, in modo particolare, dove si è più sensibili alla cultura italiana come negli Stati Uniti, in Europa e in Canada, paesi in cui c’è un consumo del made in Italy importante. In Inghilterra, per esempio, il panettone ha trionfato sulle tavole delle famiglie inglesi soppiantando il Christmas Pudding e, personalmente, trovo questa notizia emozionante. Questo vuol dire che il made in Italy, quando è realizzato con passione e a regola d’arte, è un prodotto vincente.

Marbella Club Hotel, Golf Resort & Spa Bulevar Príncipe Alfonso von Hohenlohe, s/n, 29602, Marbella, Málaga, Spain Telephone (34) 952 822 211 Fax (34) 952 820 846 marbellaclub.com Marbella Club Hotel, Golf Resort & Spa Marbella Club Hotel, Golf Resort & Spa Bulevar Príncipe Alfonso von Hohenlohe, s/n, 29602, Marbella, Málaga, Spain Bulevar Príncipe Alfonso von Hohenlohe, s/n, 29602, Marbella, Málaga, Spain Telephone (34) 952 822 211 Fax (34) 952 820 846 marbellaclub.com Telephone (34) 952 822 211 Fax (34) 952 820 846 marbellaclub.com


18

19

f


20

21

Una suite IN VOLO

Tech & Style

Apple MACBOOK PRO

di Michele Tritto

di Michele Tritto

È

un settore di nicchia, che però genera sempre più interesse sul mercato. Il segmento dei private jet guadagna share nel settore aviation, al punto che, anche un colosso costruttore come Airbus, che immediatamente chiunque di noi associa a voli di linea o al cargo, ha una flotta interamente dedicata.

A

poco più di un mese dalla sua presentazione, avvenuta nel corso di un evento speciale, organizzato nel campus della Apple a Cupertino, vicino a San Francisco (California), il nuovo notebook sta facendo parlare di sé per alcune novità più che interessanti.

A destra della Touch Bar c’è un sensore per le impronte digitali, per sbloccare il Mac come avviene già sugli iPhone e gli iPad, e per la gestione delle password e dei pagamenti tramite Apple Pay.

La novità più evidente è data dalla barra touchscreen che sostituisce i classici tasti funzione della tastiera, inoltre, il nuovo notebook è più sottile rispetto ai predecessori, ha maggiore potenza di calcolo e capacità di memoria e un trackpad due volte più grande rispetto al modello precedente.

Se sul computer ci sono più account, ogni proprietario può passare istantaneamente al suo account usando il lettore di impronte digitali. Premendo il tasto Funzione (“fn”), sulla Touch Bar tornano i classici tasti funzione, “Esc” compreso. La Touch Bar può essere personalizzata con tasti predefiniti a proprio piacimento.

Il nuovo MacBook Pro è il più sottile e leggero realizzato finora da Apple, ed è disponibile nei formati da 13 e 15 pollici con Retina display nei colori argento e grigio siderale. La tastiera è un’evoluzione di quella introdotta con il MacBook lo scorso anno, quindi con una corsa ridotta dei tasti, ma una risposta più rapida e precisa.

Rispetto ai suoi predecessori, il nuovo modello manca di porte USB, MagSafe e lo slot per le card di memoria. Scelte drastiche, ma assolutamente condivisibili (l’USB ha fatto il suo tempo e l’utilizzo di un connettore standard al posto del MagSafe permetterà di utilizzare più alimentatori per il nostro Mac). Meno condivisibile la scelta di rimuovere lo slot per le card di memoria.

La rimozione dei tasti funzione, quelli per modificare la luminosità dello schermo, il volume e altre opzioni, lascia il posto alla nuova Touch Bar le cui funzionalità cambiano a seconda del programma che si sta utilizzando.

Il MacBook Pro da 13 pollici con i normali tasti funzione parte da un prezzo di 1.749 euro, mentre quello con TouchBar parte da 2.099 euro. Il MacBook Pro con TouchBar da 15 pollici ha un prezzo di partenza di 2.799 euro.

Dai “piccoli” ACJ318, 319, 320 e 321 (dove C sta per corporate e J sta per jet), ai giganti ACJ330, 340, 350 e 380: non manca nulla dei grandi jet di casa Airbus. Gli aeromobili della serie ACJ sono corredati da ogni tipo di comfort in grado di esaudire i desideri dei passeggeri più esigenti. Una cabina più ampia e più alta di qualsiasi business jet, area relax, una sala privata che funge anche da ufficio e camera da letto, oltre a bellissimi bagni, tutti aspetti che fanno sembrare l’aeromobile, in tutto e per tutto, un appartamento o, all’occorrenza, un ufficio. Il design degli interni gioca un ruolo fondamentale per rendere gli ambienti accoglienti e funzionali, ma soprattutto per soddisfare le esigenze e le aspettative dei fortunati passeggeri dei lussuosi ACJ318. Ricordiamo che sono velivoli perfetti anche per il lungo raggio, non bisogna stupirsi per la cura e l’attenzione posta nel progettarne gli interni e se i passeggeri vogliono sentirsi come a casa anche a 12.000 metri d’altezza.


22

23

Tech & Style

Orologi di Michele Tritto

Zenith

Corum

Elite Chronograph Classic

C

on il lancio dello Zenith Elite Chronograph Classic sul mercato, la manifattura svizzera ha introdotto un orologio dallo stile pulito, perfetto per i moderni professionisti. Se volete un crono elegante con una scheda tecnica di assoluto rilievo, questo orologio è una scelta perfetta.

Blancpain Villeret Quantième Annuel GMT

I

l nuovo orologio Villeret Quantième Annuel GMT, con cassa d’acciaio, viene ad arricchire le collezioni Blancpain proponendo per la prima volta un Quantième Annuel GMT fabbricato con questo materiale. Il fondocassa di zaffiro gioca sui contrasti, lasciando scorgere la massa oscillante d’oro giallo incisa a guillochage. Le lancette e gli indici sono intonati al materiale della cassa. Quanto al quadrante, è stato disegnato in modo da facilitare il senso della lettura del calendario annuale. Il giorno, la data e il mese si leggono così in successione. Il Villeret Quantième Annuel GMT è animato dal calibro automatico 6054F. Questo movimento richiede una sola regolazione della data nel corso dell’anno, da febbraio

a marzo. In tutti gli altri mesi l’orologio passa da solo dal 30 o dal 31 al primo giorno del mese successivo. Sul quadrante spicca un piccolo contatore di 24 ore posto all’altezza delle 8h che funge da ora di riferimento. L’ora locale è indicata dall’ora centrale dell’orologio a cui è legata la data. La cassa dispone di correttori sotto le anse, brevettati da Blancpain. L’idea ingegnosa di questo sistema consiste nel collocare i correttori sotto le anse in modo che siano facilmente utilizzabili a mani nude, senza stiletto correttore e mentre l’orologio è allacciato al polso. Con un semplice gesto il correttore all’altezza dell’1h permette di modificare il giorno, e quello all’altezza delle 5h consente di modificare il mese. Le correzioni rapide del GMT, della data e dell’ora, si effettuano mediante la corona. L’orologio è disponibile in acciaio. Il cinturino è in pelle di alligatore foderata con alzavel. La chiusura pieghevole a tre lame garantisce un perfetto comfort. Prezzo: 25.780 euro.

La cassa extra-piatta da 42 mm di diametro, proposta in acciaio o oro rosa, esibisce una caratteristica forma di sasso valorizzata dalla corona scanalata e dai pulsanti rettangolari. Le sue morbide curve sono sottolineate da anse ergonomiche che si adattano perfettamente al polso. Il fondello lucido e sabbiato, impermeabile fino a 50 metri, rivela in trasparenza l’affascinante meccanica del calibro El Primero 4069 e la sua massa oscillante scheletrata, ornata con la stella Zenith. Il quadrante argentato offre le indicazioni di ore, minuti, piccoli secondi e cronografo, scandite da sottili lancette sfaccettate. Il vetro zaffiro bombato, con trattamento antiriflesso sui due lati, ne ottimizza la leggibilità, mentre gli indici stilizzati sono incisi sul quadrante bombato con un effetto trompe-l’oeil che crea un’impressione di rilievo. Il prezzo della versione in acciaio si aggira sui 7.000 euro, mentre per quella in oro rosa costa circa 17.000 euro ed è prodotta in soli 150 esemplari che celebrano i 150 anni dalla nascita della casa di Le Locle.

Golden Bridge

Q

uando nel 1980 il marchio Corum creò il Golden Bridge, il suo fondatore René Bannwart non ebbe il sospetto di lanciare un modello che non non solo sarebbe diventato uno dei pilastri della sua azienda, ma anche un’icona dell’arte orologiera svizzera! Il design straordinario di questo segnatempo completamente trasparente fu certamente in linea con la filosofia di un marchio che, con la sua creazione, voleva conquistare un posto all’avanguardia nell’industria orologiera. Questo modello ha completato una collezione già estremamente creativa insieme allo sportivo Admiral’s Cup. Ha inoltre raggiunto un ramo dell’industria orologiera che altri produttori avevano scelto di seguire: quello del movimento “baguette en ligne”. Sempre fedele alla sua reputazione avant-garde, Corum ha scelto un compromesso tra la linea tradizionale e un semplice vetro zaffiro. Il nuovo modello Golden Bridge è infatti dotato di uno retro in vetro metallizzato. Questo trattamento, applicato direttamente sul vetro zaffiro, permette un soprprendente gioco di trasparenza sul polso, talvolta opaca a volte traslucida, in base alla luce. Le linee segnate dal movimento metallizzato fanno eco all’oro della baguette. Privo di qualsiasi indice, le finiture sfaccettate rompono la verticalità del disegno. Seguendo l’esempio di tutti i dettagli che fanno di questo orologio un capolavoro, il calibro CO113 è visibile anche sul retro dell’orologio, attraverso il fondello in vetro zaffiro. Il Corum Golden Bridge continua, in pratica, a essere sorprendente e unico nell’intero panorama orologiero svizzero. Prezzo: 35.900 euro.


24

25

Arte

Iris Scott di Alessandro Ferrari

Lo stile è l’impronta Lo stile è l’impronta di ciò che si è in ciò che si fa. di ciò che si è in ciò che si fa.

in foto: Old Rem

I

ris Scott, New York, Brooklyn, realizza le sue opere pittoriche usando le dita come fossero pennelli. I suoi quadri sono colorati, intensi, trasmettono dinamismo e... sono realizzati senza l’uso di alcun pennello, ma utilizzando una forma di impressionismo strutturale proprio dell’artista.

“Non c’è niente tra me e i colori, sento ogni piccola sfumatura. Posso manipolare i colori e dare spessore al tratto con le dita in un modo che i pennelli non riuscirebbero a fare”. I suoi quadri ritraggono un mondo sognante. “Voglio che i miei quadri trasmettano il senso di fuga dalla routine della vita

quotidiana e, allo stesso tempo, mostrino una intensificazione del riconoscibile”. Sia che dipinga paesaggi, una scena urbana o di arte figurativa, o quello che è ormai diventato il suo marchio di fabbrica “il cane che si scrolla”, la parte predominante delle opere di Iris è costituita dalla celebrazione di tutto ciò che è selvaggio. Di lei hanno parlato USAToday, il San Francisco Globe, e l’Huffington Post. Per maggiori info: www.iriscottfineart.com per saperne di più sull’artista e le sue opere.

L’agenzia Stile è specializzata in fornitura di hostess, stewart e promoter per L’agenzia Stile èconcerti, specializzata in fornitura di hostess, stewart per fiere, convegni, meeting istituzionali e grandi eventieinpromoter tutti i settori fiere, comunicazione, convegni, concerti, meeting e grandi eventi in tutti i settori della offrendo unistituzionali concreto aiuto grazie al nostro personale della comunicazione, un concreto aiuto grazie al nostro personale altamente qualificato,offrendo competente ed affidabile. altamente qualificato, competente ed affidabile. Via Vittorio Veneto, 30 • 00043 Ciampino | (+39) 339.82.59.611 • (+39) 339.23.59.725 | info@stilepromotion.com • www.stilepromotion.it Via Vittorio Veneto, 30 • 00043 Ciampino | (+39) 339.82.59.611 • (+39) 339.23.59.725 | info@stilepromotion.com • www.stilepromotion.it


26

27

Moda

Burberry’s CHRISTMAS di Barbara Colapinto

in foto: Sienna Miller

Burberry’s Christmas, lo spot epico che celebra Mr. Thomas Burberry nel 160° anniversario del brand.

P

er le prossime festività natalizie Burberry ha fatto le cose in grande, realizzando una campagna pubblicitaria con un cast stellare.

Poche scene girate con la massima cura per raccontare la storia del suo fondatore, Thomas Burberry, nell’anno del 160° anniversario del brand.

in foto: Domhnall Gleeson


28

29

in foto: Lily James

Lo spot sconfina nel cortometraggio hollywoodiano e mostra un ventunenne Mr. Burberry, interpretato da Domhnall Gleeson, alle prese con la creazione del gabardine, il tessuto impermeabile del trench che è ormai il capo iconico della casa di moda britannica. La prima guerra mondiale e le spedizioni dell’esploratore Sir. Ernest Shackleton furono le cause che spinsero Mr. Burberry a realizzare il trench per antonomasia. Nel video, Mr. Burberry segue le vicende dell’esploratore Sir Ernest Shackleton (interpretato da Dominic West, protagonista di The Affair) attraverso i giornali. Mentre la pilota

in foto: Dominic West

Betty Dawson, interpretata da Lily James, è un personaggio di fantasia ispirato da Betty Kirby-Green, che nel 1937 stabilì il record del mondo per un viaggio di ritorno dall’Inghilterra a Cape Town con un aereo chiamato proprio The Burberry. Sienna Miller, invece, interpreta il primo amore di Thomas Burberry, che si sente tradita per l’interesse del compagno verso la pilota Betty. Nel corto, ovviamente, i capi Burberry la fanno da padrone in un’atmosfera patinata che avvicina lo spettatore alla storia del brand. Un risultato senza dubbio affascinante ed emozionante.

Christopher Bailey, direttore creativo di Burberry, ha raccontato:

“Il film che abbiamo realizzato è una breve occhiata ispirata alla sua straordinaria vita che ha percorso la sua strada attraverso la storia del Ventesimo secolo con tutti i suoi tumultuosi alti e bassi”. La regia è di Asif Kapadia (tra i suoi lavori anche il documentario “Amy” su Amy Winehouse). L’unico neo di questa produzione da Oscar è dato dal fatto che il film in se stesso non esiste.


30

31

Cool & Chic

Gallery Donna 1

2

2 9

3

4 3 5

6

7 5

6

7

4

8

9

1

8

Donna Sportiva

1

Adidas Superstar - Modello icona del brand realizzato con una costruzione nubuck a strisce e un motivo effetto pelle di serpente in rilievo. Tomaia in pelle, tre righe e suola spessa scolpita zigrinata. € 129,99 Porsche Design - Modello esclusivo che si distingue, non solo per lo stile, ma anche per la tecnologia delle sue lenti intercambiabili e polarizzate che inibiscono i riflessi della luce. € 350 Vicoria’s Secret - Sensuale completo nei colori festivi del Natale che richiama i giardini di mezzanotte. Push-up liscio e panty in tessuto e pizzo. Push-Up $ 52,50 - Panty $ 14,50 Paloma Barceló - Benidorm verde - Stringata modello derby in morbida pelle di vitello tinta unita con tacco geometrico realizzato in plexiglass trasparente, frangia e nappine in coordinato. Suola in cuoio con isola in gomma. € 310

3

4

Marbella Paris - Bellezza e gioielleria a fior di pelle, creata per adornare il corpo con raffinati bijoux autoadesivi riposizionabili e per vivere, attraverso i propri gioielli, le tradizioni dell’arte e di molte materie prime come la polvere cosmetica, il pizzo di Calais, i cristalli di Swarovski, l’oro e le pietre preziose. € 6,95

2

Monya Grana - Amy mask Taur Orange/Fuxia Realizzata interamente in pelle di vitello dall’effetto metal con mascherone centrale a rilievo nella parte frontale. Fodera in cotone, parti metalliche color oro, tasca interna per smartphone, manico in pelle amovibile e tracolla in metallo color oro. € 330 Lebole Gioielli - Kimono Must - La collezione Kimono Must trasforma il tradizionale Kimono in un vero e proprio gioiello, sia per la dimensione ridotta, che per i materiali da cui è composto: Cubic Zirconia e 276 Spinelli Neri incassati. Il tutto montato in argento e pietre naturali. € 390 Yves Saint Laurent - Black Opium - Elettrico, sfrontato e black come il colore simbolo del rock, il colore di una moderna e metropolitana eleganza. L’adrenalina del caffè crea una dipendenza rock. La luminosità dei fiori bianchi abbinati alla vaniglia conferiscono una femminilità fresca e chic. € 59,95 Christophe Claret - Marguerite - Nuovo fiore sbocciato nel giardino degli orologi Christophe Claret. Al centro del quadrante in madreperla bianca, due farfalle indicano ore e minuti, viaggiando intorno a una margherita. Il fondello in zaffiro consente di ammirare la massa oscillante del movimento di manifattura a carica automatica scolpita come una margherita con incastonati otto rubini con cui giocare a “M’ama non m’ama”: mettendo l’orologio in posizione orizzontale e accompagnandolo con uno o due movimenti ondulatori, la massa oscillante ruota e, una volta ferma, il rubino più vicino al cuore laccato rosso offre la risposta “sì” o “no”. Disponibile in edizioni limitate di 30 esemplari ognuna. Prezzo su richiesta.

5

Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla. Pierre de Coubertin. 1 Adidas - Ubersonic 2 Think Pink - Stampa grafica e colori femminili per volare sui campi da tennis grazie alla tecnologia Sprintframe che rinforza la maglia delle scarpe e sostiene i piedi nella posizione ideale pur mantenendosi leggere. Sono dotate delle tecnologie Adidas ADITUFF™ e ADIWEAR™ 6 per maggiore resistenza e durabilità. € 150 - 2 Porsche Design - I guanti in Tessuto traspirante climawarm™ offrono calore e comfort in condizioni climatiche rigide e sono dotati di tessuto conduttivo su pollice e indice, compatibile con i dispositivi touch screen. Realizzati in tessuto Gore con Palmo, dorso e polsino in felpa Cordura®. € 79,95 - 3 Prima Loft - Giacca a maniche corte per il running e lo sci di fondo dotata di cappuccio e di tasche laterali per mantenere al sicuro gli effetti personali. L’ imbottitura in Primaloft®Silver Eco mantiene al caldo anche nelle situazioni più fredde e la zip integrale e il collo alto permettono la regolazione del proprio comfort durante l’attività. € 160 - 4 Prima Loft - Running shorts traspiranti con imbottitura in Primaloft® Silver Insulation Eco per correre nelle situazioni più fredde senza essere ingombranti. Assicurano la giusta temperatura corporea grazie a un ingegnoso body mapping e alle zone windproof che mantengono fuori il vento, proteggendo dai fattori esterni. € 75 - 5 Susana Traça - La classica strike della designer si declina in un polacchino basso chiuso in camoscio nero e pelo multicolor. Ideali nelle giornate più fredde per chi non ha tempo di svolgere una disciplina sportiva ma vuole mantenersi in forma camminando e vestendo un look metropolitano e deciso.


32

33

Gallery Uomo

2

Gallery Uomo

1

4 1

2

3

3 1

4

5

5

Bullfrog Agnostico La formula segreta dei barbieri Bullfrog ideale per ammorbidire e domare anche le barbe più dure e ribelli. Nutre i capelli senza appesantirli e idrata la pelle del viso e del corpo. Perfetto per spegnere le irritazioni della pelle dopo la rasatura. Prezzo del 100 ml: € 25 Guida Michelin San Francisco Guida Michelin San Francisco 2017 che illustra la cucina di alto livello della regione. Mercedes Benz Portafoglio in pregiata pelle di agnello traforata con cuciture a contrasto rosse e logo AMG. L’interno è dotato di due scomparti per banconote, quattro scomparti per carte di credito, tre scomparti più grandi per libretto di circolazione, documento di identità e una tasca per le monete con bottoncino automatico. € 127 Valentino Uomo Intense La nuova fragranza Valentino per l’uomo carismatico, virile e dalla personalità spiccata. Un eau de perfume con una persistente scia olfattiva che esalterà il fascino quotidiano di ogni uomo. Una fragranza soave e ruvida, dalle note intense e indimenticabili di cuoio nero e delicati accordi vanigliati. Prezzo versione 50 ml: € 75 Nike Luna Control Il nuovo sistema della Nike si è sposato con un’intersuola Lunarlton e Nike Flywire e, insieme, contribuiscono a mantenere il piede stabile durante lo swing. Il leggero strato superiore in microfibra funge da barriera impermeabile con una garanzia di due anni e mantiene il piede all’asciutto. $ 132,99

Roland Headphone RH 300 Cuffie Roland top di gamma per prestazioni e design. Le RH 300 uniscono qualità sonora fedele e dettagliata (derivata dalle RH-200/RH-200S) ad un design elegante e funzionale. € 175 Samsung Galaxy S7 Edge Injustice Edition Versione assolutamente esclusiva e limitata dell’ultimo smartphone top di gamma coreano dedicata al personaggio di Batman dell’omonimo videogioco. € 990 Il tempo dei nuovi eroi Chi sono i Nuovi Eroi di cui ci parla di Montigny? In cosa consiste il loro Viaggio e qual è il loro Tempo? Tutti noi possiamo diventare Nuovi Eroi quando ci lasciamo abitare da dei valori e guidare da degli ideali universali, quando accettiamo di intraprendere un percorso educativo interiore che ci porti a comprendere che gli altri siamo noi e a cercare di rendere questo mondo un posto migliore per tutti. € 13 Tecnica TEN.2 90 HV Lo scarpone perfetto per gli sciatori di livello intermedio alla ricerca di fit e comfort eccellenti. € 199 Sacco Small Zanotta Poltrona anatomica. Involucro contenente palline di polistirolo espanso ad alta resistenza. Rivestimento in Volo. Tela Egitto, Pied de poulle, Sole, Tecno (per esterni) e pelle.

3 1

2

4

3

4

5

5

2


34

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

COLLANA CLASSIC FULL MOON

BORSA LUISA CLUTCH -PYTHON

423 EURO

2.300 EURO

Ayala Bar

Badura

Lavorazione esemplare dove forme e materiali tessono inimitabili pezzi d’autore, nell’armonia di una femminilità semplice e naturale. Realizzata con vetri e cristalli Swarovski, perline e jais, disposti con una tecnica simil mosaico su uno sfondo ottone.

Il Natale di Badura si tinge del colore più prezioso: la clutch LUISA, una delle borse icona delle collezioni create dalla stilista, è vestita da una vera e propria colata d’oro. Realizzata con le pelli più pregiate da sapienti artigiani in un laboratorio di Roma, è stilosa e funzionale allo stesso tempo. In alligatore e pelle di vitello, trasuda uno stile senza tempo.

www.ayalabar.com

www.badura.it

35


36

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

TIFFANY KEYS

GUCCI GHOST

CATENA 280 EURO - PENDENTE CHAVE 1400 EURO

250 EURO

Tiffany

Gucci

Catena in oro giallo 18k lunga 457 mm e pendente iconico chiave lungo 3,8 cm realizzato in oro giallo 18k con un diamante taglio brillante.

Anello in argento della serie GucciGhost nato dalla collaborazione tra Alessandro Michele e l’artista di Brooklyn, Trouble Andrew.

www.tiffany.it

www.gucci.com

37


38

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

UNA STORIA DI CLASSE E TRADIZIONE

PORSCHE DESIGN EYEWEAR

650 EURO

400 EURO

Burberry

Porsche Design

La sciarpa leggera in cashmere con motivo check è prodotta in Scozia con fibre finissime pettinate a mano, il tessuto viene lavato in acque sorgive locali e quindi pressato e leggermente vaporizzato per ottenere una finitura morbida e lucente.

Porsche Design vuol dire icona di perfezione e tecnologia in questa nuova interpretazione dell’iconico modello P’8478. Disponibile nei colori canna di fucile scuro, argento, oro e palladio, è provvisto di un sofisticato meccanismo di intercambiabilità dei filtri e di un meccanismo di chiusura di alta qualità, oltre a un complesso sistema di stampa a iniezione. Il tutto, rigorosamente in titanio.

www.burberry.com

www.porsche-design.com

39


40

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

CINTURA REVERSIBILE ACCORCIABILE

PORTA BIGLIETTI DA VISITA

220 EURO

215 EURO

Armani

Montblanc

Cintura tinta unita, reversibile e accorciabile in 100% pelle di bovino con logo totalmente made in Italy.

Porta biglietti da visita color navy con soffietto in pelle di vitello pieno fiore proveniente dall’Italia, fodera in pelle di agnello pieno fiore proveniente dalla Francia ed emblema Montblanc con anello finitura palladio. Scomparto per biglietti da visita, 2 scomparti per carte di credito e 2 tasche extra scomparto sul retro. Dimensioni: 7,5 x 10,5 cm.

www.armani.com

www.montblanc.com

41


42

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

G’VINE NOUAISON

RENDEZ-VOUS NIGHT & DAY MEDIUM

39 EURO

A PARTIRE DA 13.700 EURO per il modello in acciaio

G’Vine

Jaeger LeCoultre

Grazie alla gran concentrazione di elementi botanici e al grado alcolico maggiore, Nouaison amplifica gli aromi e le spezie, ritenendo la morbida e setosa base dell’uva ed il tocco floreale tanto caratteristico di G’Vine.

Il nuovo Jaeger LeCoultre Rendez-Vous è splendido sia di giorno sia di sera Incontestabilmente amato dalle appassionate di begli oggetti, il Rendez-Vous Night & Day è l’orologio ideale per ogni momento della vita di una donna.

www.g-vine.com

www.jaeger-lecoultre.com

43


44

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

BORSA MERCEDES AMG

PERFECT PENCIL GRAF VON FABER CASTLE

755 EURO

200 EURO

Mercedes Benz

Faber Castle

Borsa da lavoro AMG in pelle di altissima qualità e dal design che riprende quello degli interni delle autovetture Mercedes della serie AMG. Può ospitare un pc portatile con schermo da 15 pollici.

L’apice della storia della matita è la “Matita Perfetta” Graf von Faber-Castell. Allungalapis in platinum-plated (disponibile anche in argento 925/1000) con temperamatite incorporato.

www.mercedes-benz.it

www.graf-von-faber-castell.com

45


46

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

APPLE AIRPODS

LEICA D-LUX TYP 109

179 EURO

995 EURO

Apple

Leica

Auricolari senza fili con custodia di ricarica utilizzabili con iPhone, Apple Watch, iPad o Mac.

Macchina fotografica digitale compatta con sensore MOS micro 4/3 da 16.8MP e zoom 24-75mm F/1,7-2,8 asferico.

www.apple.com

shop.leica-camera.it

47


48

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

LENOVO YOGA 910

BEOVISION HORIZON 40

A PARTIRE DA 1.499 EURO

Lenovo

Bang & Olufsen

Yoga 910 è un notebook elegante e potente dal design monoblocco interamente in metallo, schermo 4K ad alta definizione e Dolby® Audio Premium™ per un’esperienza audio immersiva.

BeoVision Horizon è il nuovo televisore 4k UHD di Bang & Olufsen. Il suo stile minimalista fa da cornice alla eccellente qualità delle immagini mentre si adattano automaticamente al contenuto sullo schermo a LED e all’ambiente in cui è stato posizionato.

www.lenovo.com

www.bang-olufsen.com

49


50

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

VERTU SIGNATURE PURE BLACK

SONY PSHX 500

14.000 EURO

500 EURO

Vertu

Sony

Il modello sfoggia un look sportivo con una custodia in PVD nero opaco, cover posteriore in acciaio inossidabile PVD nero, viti e porta SIM. Con grafica dei tasti in argento e copribatteria in pelle nera di massima qualitĂ .

Ăˆ un grande piacere assistere al ritorno in auge dello storico microsolco nel panorama musicale, e Sony non poteva stare a guardare. Basta collegare il giradischi a un PC tramite USB per convertire i dischi analogici in file DSD nativi a 5,6 MHz.

www.vertu.com

www.sony.com

51


52

20

20

REGALI Premium

REGALI Premium

VITRA LOUNGE CHAIR AND OTTOMAN

NATALE A LONDRA

PREZZO SU RICHIESTA

Vitra

Hotel Me London

La Lounge Chair Vitra è uno dei progetti più noti di Charles e Ray Eames. Fu realizzata nel 1956 ed è ormai un classico della moderna storia del mobile.

Londra a Natale si veste di luci e offre ai suoi visitatori innumerevoli possibilità di svago e di attrazione. Per un soggiorno al top, vi consigliamo l’Hotel Me London della catena spagnola Melià Hotels, che alla Worldwide Hospitality Awards ha vinto il primo premio nella categoria “miglior effetto WOW per un hotel di lusso”.

www.vitra.com

www.melia.com

53


54

55

Vino

Villa Girardi

AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO DOCG 2012

V

L’

È circondata da 30 ettari di vigneto di proprietà e, grazie alla terra ricca di calcare e al clima mite che caratterizza la zona, garantisce le condizioni ideali per la coltivazione dei vitigni autoctoni Corvina veronese, Rondinella e Molinara.

ZONA DI PRODUZIONE: Vigneti in collina nella zona classico-storica della Valpolicella.

illa Girardi è una tipica Villa Veneta di fine 700 progettata da Luigi Trezza che sorge all’interno di un grande parco con alberi e cespugli secolari, nella valle che collega il villaggio di San Pietro Incariano con Fumane, nella zona storica di produzione del vino classico Valpolicella.

In particolare, il vigneto Bure Alto si trova su di una collina dove vengono coltivate le migliori uve per la produzione degli storici e più caratteristici vini del territorio: oltre al Valpolicella Classico, i rinomati e pregiati Amarone, Recioto e Ripasso. L’azienda familiare fondata nel 1986 e diretta da Franco Tommasi, in questi anni è cresciuta, acquistando nuovi terreni nelle zone DOC della provincia di Verona, specializzandosi nella produzione di Amarone e Ripasso.

Amarone Classico è prodotto solo con uve di vitigni autoctoni, raccolte in vigneti di proprietà situati in alta collina, nel cuore della Valpolicella Classica. I sistemi di impianto sono il moderno “guyot”. Le uve vengono raccolte ad Ottobre, disposte su graticci in ampi ed arieggiati fruttai dove sono lasciate fino a Febbraio.

VITIGNI: Corvina Veronese, Rondinella, Molinara, Oseleta CONTENUTO ALCOLICO: 15% vol. VINIFICAZIONE: Appassimento delle uve per 3 mesi nel fruttaio. MATURAZIONE: 3 anni in botti di rovere di Slavonia da 35 Hl NOTE DEGUSTATIVE: Rosso rubino intenso, con riflessi porpora, l’Amarone Villa Girardi è intenso e di grande finezza, con sentori di ciliegia matura e prugna. Complesso e vellutato, al palato è pieno e corposo, con tipiche caratteristiche di uva appassita. TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18-20° C. / 64.4-68°F ABBINAMENTI CONSIGLIATI: Carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati BOTTIGLIA: 375 ml - 750 ml - 1,5 lt - 3 lt - 5 lt - 12 lt

www.villagirardi.it


56

57


58

59

Design

Xmas Trees

Realizzato artigianalmente a San Francisco, Stati Uniti, l’albero di Natale in legno ReTree è l’ideale per chi desidera un prodotto eco-friendly. La struttura minimalista si presta, anno dopo anno, a molteplici tipologie di decorazione. www.retreejoy.com

L’Albero di Natale Filigrantae, interamente fatto a mano e realizzato con faggio naturale non trattato, riesce a rappresentare con passione la tradizione della festa più importante dell’anno. Prodotto in Danimarca é stato selezionato per far parte del Danish Crafts Collection 14 e presentato per la prima volta al salone “Maison et Object” di Parigi nel 2010. www.filigrantrae.dk

Dal lavoro di un giovane team di designer nasce l’ Albero di Natale di Designobject. Prodotto artigianalmente e, interamente fatto a mano, il modello “BIG” è in legno di faggio ed è fornito di 16 differenti caratteristiche di addobbo natalizio. H 130 cm / L 80 cm. www.designobject.it

Albero di Natale luminoso in cartone, colore rosso, Lessmore (altezza 40 cm). In versione luminosa, realizzato con cartone multistrato di betulla FSC e luci a LED. Design: Giorgio Caporaso. Realizzato e distribuito da Lessmore. www.lessmore.it

Nella patria di Babbo Natale ecco un albero di Natale che si monta come se si trattasse di un un grande puzzle 3D. Il Lovi Xmas Tree è in multistrato di betulla, è alto 60 cm e largo 35 cm ed è realizzato interamente in Finlandia. www.lovi.fi


60

61

Design

Reebok Liquid Factory DESIGN LIQUIDO

G

razie a un innovativo processo di produzione, si potrà creare e personalizzare il design di ogni scarpa in tempo reale.

LFP sta per Liquid Factory Process ed è un’importante innovazione di processo per cui, grazie al connubio di software e robotica, si possono letteralmente disegnare scarpe in tre dimensioni.

La stampa 3D lascia il posto al disegno, liquido, in 3D. Il processo è stato brevettato da Reebok e BASF e viene realizzato in Michigan (USA) in un particolare laboratorio chiamato Liquid Factory, mentre l’assemblaggio finale si perfeziona in Massachusetts (USA). Bill McInnis, responsabile di Reebok Future, in una recente intervista, ha affermato che “una delle cose più entusiasmanti di Liquid Factory è la velocità. Possiamo creare e customizzare il design di ogni scarpa in tempo reale, perché non usiamo stampi, semplicemente programmiamo una macchina.” Le nuove Reebok Liquid Speed sono disponibili per la vendita negli Stati Uniti al prezzo di $ 189 (ne sono stati prodotti solo 300 esemplari), ma tutto ci fa pensare che il futuro delle scarpe da running sarà…liquid.


62

63

Beauty

Capodanno

Agenzia Macoratti

30 ANNI

GLAMOUR

Team’s Agenzia Macoratti

una realtà innovativa dai valori tradizionali

di Robin

Team’s Agenzia Macoratti, azienda operante nel settore delle rappresentanze, nasce nel 1985 dalla visione di Tito Macoratti che già all’ epoca intravide la necessità del mercato di avere un organizzazione commerciale sul territorio Romano. Negli anni, complice anche l’evoluzione del mercato e dei sistemi di vendita, Team’s ha visto cambiare più volte la sua identità e struttura ed è proprio questa capacità di adattarsi al periodo ed alle esigenze del mercato che l’ ha resa oggi azienda leader nel settore delle rappresentanze . Nonostante la crescita esponenziale negli anni, dovuta alla caparbietà e all’ abilità manageriale del suo Responsabile Commerciale Alessio Macoratti ha conservato la forte impronta familiare e i valori sui quali è stata fondata: serietà, professionalità e dedizione.

I

l make up di Capodanno è sempre una bella occasione per sfoggiare qualcosa di diverso. Cosa fare, a chi affidarsi e se e come abbinarlo o meno al vestito sono le domande che, generalmente, affliggono chi deve compiere questa scelta. Proveremo a entrare meglio nel dettaglio in modo da poter esaudire il makeup dream di ciascuna di voi. Come prima cosa: a chi bisogna affidarsi nel caso non si possegga una certa dimestichezza nell’esecuzione? Il mio consiglio è quello di non scegliere mai un make up artist a caso. Se non ne avete uno di fiducia, dovrete necessariamente regalarvi un giro presso un department store dedicato, per aver modo di osservare i make up artist al lavoro e, dopo attente valutazioni, scegliere il professionista che sembrerà più affine ai vostri gusti. A questo punto, sarà importante essere chiare nell’esporre come vi piacerebbe apparire, descrivendo in dettaglio l’abito, gli accessori e l’acconciatura. Per noi makeup artist, i dettagli sono basilari, come lo sono la vostra personalità e il vostro stile. Ricordandovi sempre che le mode vanno personalizzate e mai subite, vediamo cosa fa tendenza in questa stagione di eccessi dove il must have è osare. Il mio consiglio è quello di scegliere un fondotinta luminoso e di non rinunciare ad illuminare i punti strategici se il vostro viso ve lo consente. Questo effetto è infatti sconsigliato sui volti che abbiano zigomi troppo accentuati. I toni da scegliere sono l’avorio per le carnagioni chiare e il dorato per quelle più scure. Utilizzate pochissima cipria, meglio ancora se se applicata unicamente sulla zona T (fronte, naso, mento). Le sopracciglia dovranno avere un aspetto curato ed essere ben delineate. Gli occhi potranno essere luminosi o colorati e, se volete

spingervi oltre, potrete divertirvi a creare effetti glitter ad hoc, in punti ben precisi. Per esempio, se i vostri occhi sono vicini, due punti luce glitterati nella parte interna dell’occhio vi aiuteranno a farli sembrare equidistanti. Il colore blu vi aiuterà a dare profondità senza rinunciare al riflesso di luce ed è un colore considerato trasversale, che si adatta a tutte, tranne a chi ha l’iride verde. I marroni, i dorati e i ramati valorizzano tutte e regalano un aspetto più naturale con un risultato esplosivo, in particolar modo per l’iride verde. Azzardatevi a eseguire un Eye Liner grafico solo se avete l’abilità per farlo. Questo valorizzerà lo sguardo anche con un makeup più naturale, in perfetto stile anni ‘50, e dovrà essere associato a un rossetto obbligatoriamente rosso. Le ciglia finte sono molto importanti in questa occasione: a ciuffetti per un effetto più discreto, intere per un risultato più teatrale e glamour. Quest’anno le labbra sono le vere protagoniste, in particolare modo quando si vestono di tinte forti o rosse. Di gran moda i viola scuri, i prugna intensi e tutti i rossi. Per le più audaci la bocca glitterata rossa potrà togliere il fiato a molti ma il rovescio della medaglia sarà quello di non poter baciare nessuno. L’abbinamento con l’abito indossato non è sempre obbligatorio, ma è sicuramente divertente. Potrete richiamare i colori con l’ombretto se volete, ma l’attenzione maggiore dovrà essere rivolta alla bocca, molto più vicina all’abito. Scegliete quindi un colore affine al vestito. Non dimenticate mai che il vostro make up dovrà sposarsi bene con l’ambiente in cui trascorrerete la serata, come il vostro abito e gli accessori d’altronde. E se osare andrà di moda, strafare invece no. Buon anno a tutte!

I prodotti che l’azienda rappresenta sono legati principalmente al settore enologico, dei distillati e dei dolci . Essendo questo un settore in continuo “fermento”, quello che Team’s offre ai suoi clienti , oltre alla fornitura dei prodotti, sono nuovi Alessio Macoratti Responsabile Commerciale servizi e know out per soddisfare al meglio le esigenze dei diversi tipi di clientela. Alcune aziende Team’s Tutto questo avviene con un assistenza al cliente a 360°, dal moAstoria, Branca, Carpineto, Cecchi, Farnese, Fiasconaro, mento della vendita, al supporto promozionale e professionale, all’ Fontana di Papa, Francoli, Gulfi, Mandrarossa, Mantellassi, organizzazione di serate degustazione all’interno degli esercizi Pallini, Paluani, Pellissero, Santa Maria la Palma, Strega. commerciali. Rete Commerciale e Costumer Care La rete vendita di Team’s è formata da 12 agenti commerciali. Persone di grande valore professionale integrate al 100% con gli standard qualitativi dell’ azienda e con una profonda conoscenza dello scenario enogastronomico Romano, capaci di guidare il cliente verso la scelta del prodotto più adatto al tipo di target a cui si rivolge . Va menzionato inoltre il lavoro dello staff degli uffici di Roma, in Viale Appio Claudio 248. Uno staff formato da 5 impiegati tra cui la Responsabile Amministrativa Ilaria Macoratti, che svolgono un lavoro eccellente e senza sbavature, al servizio del cliente e delle aziende. Da marzo 2016 l’ azienda inoltre si avvale del supporto di una responsabile web-marketing vista l’ importanza che internet e i social network hanno oggi nel mondo della comunicazione. TEAM’S SRL V.le Appio Claudio 248 - 00174 - Roma - +39.06.71584214 Fax: +39.06.71510793 info@teamsagenziamacoratti.it - www.teamsagenziamacoratti.it


64

65

Beauty

Skin Trainer

Sephora

ADDIO ALLE MACCHIE DELLA PELLE

SUPER SIERO PEELING RINNOVATORE - 30 ML Molto più di quello che ci si possa aspettare. Questo siero antietà, arricchito di acido glicolico dall’azione peeling progressiva ravviva il colorito spento, minimizza i pori e attenua le macchie applicazione dopo applicazione. Colorito omogeneo garantito! € 29.90

C

ombattere le macchie cutanee è la nuova sfida per la stagione invernale e, per farlo, servono texture illuminanti, costanza nell’applicazione e, soprattutto, prodotti dall’efficacia comprovata. Le case cosmetiche hanno sintetizzato nuovi ingredienti in grado di ridurre visibilmente le iperpigmentazioni cutanee e di correggere le alterazioni del colorito.

Rexaline

Erborian

LINE KILLER X-TREME BOOSTER Siero Ristrutturante Antietà – 30 ML

BLANC DE SHOT MASK

DERMASK MICRO JET CLEARING SOLUTION Delicata, idratante e in purissima microfibra, più sottile di un capello, questa maschera in microfibra nasce per soddisfare le necessità di pelli arrossate e irritate a causa dell’acne, impedendone la pigmentazione. Potente antiossidante, il glutathion rende visibilmente più omogeneo l’incarnato e contribuisce a renderlo più splendente eliminando le macchie dovute alla pigmentazione e prevenendo la decolorazione. Un trio d’ingredienti essenziali, quali l’acido salicilico, olio di albero del tè e la niacinamide, controllano l’eccesso di sebo e le eruzioni lasciando a pelle pulita e luminosa. € 5.90

La formula di BLANC DE SHOT MASK è arricchita da Paeonia Albiflora, rinomata per le proprietà illuminanti, dona immediata luminosità alla pelle. Il tessuto con il quale è realizzata la maschera è ottenuto da fibre di cellulosa che aiutano a diffondere gli ingredienti attivi. BLANC DE SHOT MASK ha un effetto paragonabile a quello di un siero, agisce come un concentrato di luminosità e ha 3 effetti immediati: 1. Migliora la luminosità della pelle 2. Uniforma l’incarnato 3. Leviga la pelle. € 6.90

Combattere le rughe “su tutti i fronti”! Una tecnologia avanzata ispirata a una scoperta della ricerca medica per un’efficace azione sulle rughe profonde. Texture emulsione-gel perlata e fondente, adatta a tutti i tipi di pelle. Pelli mature. Una formula esclusiva, 2 complessi unici: Il “DWK Complex” (Deep Wrinkle Killer): - Lipopeptide incapsulato: agisce sulle rughe profonde e favorisce la sintesi delle proteine di sostegno. - Actifirm: leviga la pelle e la rende più compatta. - Estratto di Gelso bianco: illumina l’incarnato Complesso Rexaline e un duo di Acido Ialuronico per un doppio effetto idratante, in superficie e in profondità. Istantaneamente, la pelle è liscia e morbida, come levigata. Progressivamente, le rughe profonde risultano attenuate, la pelle è più compatta, tonica, come ringiovanita. L’incarnato appare fresco e luminoso. € 80.50

Sephora Bronzing powder Una mano alla natura per non perdere quella bella abbronzatura così faticosamente guadagnata. Cipria abbronzante con polvere fine senza effetto materia, dal finish opaco che assicura un colorito dorato tutto l’anno. Il risultato è ultra naturale e a lunga tenuta. € 14.50 Sephora Beauty Amplifier - Set and refresh spray Segreto di un make-up a lunga tenuta. Spray fissatore agli estratti rinfrescanti di melissa e menta piperita. Vaporizzato sul viso, permette al make-up di durare a lungo. Pratico e anche efficace, soprattutto a fine giornata. € 13.90 Yves Saint Laurent Rouge pur couture collector sparkle clash edition Rossetto dall’intensità cremosa e dal colore fortemente opaco con un contenitore in edizione limitata per veri pezzi da collezione. € 35 Yves Saint Laurent La Laque Couture Must-have per il periodo delle feste e dettaglio che farà la differenza. Smalto con paillette rosa dorato da portare come tocco ludico su una sola unghia o come tocco unito su tutte le unghie. € 27, 20 Yves Saint Laurent Touche Éclat Collector Sparkle Clash Edition Stick magico diventato un’icona perché capace di abbellire la pelle e ravvivare il colore. Oggi nel nuovo astuccio scintillante dorato e argentato. € 39,90

Marc Jacobs Blush Lines & Last Night Insolito accostamento di colori che una volta miscelati sono assolutamente perfetti per illuminare il viso donandogli il calore che merita. € 39.90

Dettagli di

BELLEZZA “I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio”. (Leonardo da Vinci)

Colorscience Palette di correttori minerali Neutralizzano le imperfezioni, realizzando un camouflage naturale e a lunga tenuta. La pelle non ne risulta appesantita, ma naturalmente fresca e radiosa. Perfette per le problematiche quotidiane o la copertura di patologie irrisolte. Le 5 tonalità miscelabili tra loro permettono applicazioni illimitate e una copertura impeccabile. € 65 Marc Jacobs Palette Style Eye-ConEdizione Limitata Trasforma lo sguardo con un pizzico di audacia e le istruzioni per creare cinque diversi tipi di look: due per il giorno, due per la sera e uno per le grandi occasioni. Venti nuance esclusive: sei matte, dieci metallizzate e quattro madreperle cangianti. € 94.90 Louboutin Destinato a essere massaggiato sul corpo creando una seconda pelle profumata può essere indossato da solo o stratificato con Parfums per un’esperienza sensoriale più intensa. “Ho voluto evocare il mistero e l’opulenza del profumo, rinnovare il modo in cui gli oli preziosi venivano apprezzati in passato e celebrare la donna e i suoi desideri”. Christian Louboutin € 320


66

67

con una solida esperienza nel dirigere strutture alberghiere di lusso in un contesto internazionale.

Check - in

Ed è proprio al dott. Stockenius che abbiamo chiesto di parlarci di Saint-Moritz e dell’hotel Kempinski Grand Hotel des Bains.

Le stagioni DI SAINT MORITZ

Per chi non conoscesse Saint-Mortiz, qual è la genesi di un successo cominciato 150 anni fa? Cosa rende così speciale e unica questa località dell’Engadina?

di Chiara Dal Magro

S

aint-Moritz, insieme a poche altre località, è senza dubbio una delle mete più esclusive dell’intero panorama alpino. Nel 1864, il pioniere dell’ospitalità turistica Johannes Badrutt, a seguito di una scommessa con i suoi ospiti inglesi che si trovavano a Saint-Moritz per le cure elioterapiche, decretò la nascita del turismo invernale in Svizzera. Come fece? Invitò gli ospiti a tornare anche durante il periodo invernale, sicuro che non sarebbero rimasti delusi e che avrebbero potuto godere di un numero soddisfacente di giornate di sole. Se così non fosse stato, avrebbe rimborsato loro l’intero soggiorno e le spese di viaggio, pagando di tasca propria. Gli ospiti inglesi accettarono la scommessa: arrivarono a dicembre e non tornarono in patria fino a Pasqua, più che soddisfatti. Situata a 1.800 metri di altezza, con una media di 322 giorni di sole, nonostante l’altezza, Saint-Moritz attrae visitatori da ogni dove. L’offerta in termini di hospitality è di altissima qualità: su una popolazione di poco più di 5.000 abitanti si contano sette hotel cinque stelle lusso. Lo stile di vita alpino si fa apprezzare per la gastronomia di alto livello in grado di soddisfare i sogni dei gourmet anche a bordo pista, per un settore alberghiero che stabilisce degli standard in ogni categoria e per gli eventi di richiamo internazionale. La Via Serlas è un piccolo paradiso dello shopping ed è sempre possibile trovare, dietro a ogni angolo, delle specialità locali come la famosa torta di noci engadinese. Tra gli hotel di Saint-Mortiz, spicca, per fascino ed eleganza, il Kempinski Grand Hotel des Bains che si trova nella zona termale della cittadina, le cui acque curative sono note da 3.000 anni. L’hotel ha la struttura di un castello turrito dell’800, sontuoso ma non austero, decisamente accogliente e in grado di non deludere le attese dei propri ospiti. Ristrutturato da pochi anni, il Kempinski Grand Hotel des Bains unisce il massimo dell’eleganza alla cortesia del personale in un’atmosfera di gran classe. Con i suoi quattro ristoranti, uno dei quali stellato Michelin, una Spa per una piacevole remise en forme, piscina, fitness center e ski lift adiacente la struttura, l’hotel è l’approdo ideale per coloro che fanno del benessere la loro filosofia di vita. A dirigere l’hotel è il dott. Reto Stockenius, un “padrone di casa”

Ci sono diversi fattori che la rendono speciale. Il primo è ovviamente la posizione geografica: un villaggio di montagna situato a 1856 metri sul livello del mare, in una valle sul versante Sud delle Alpi che gode di un microclima molto speciale. Seguono la bellezza di un paesaggio che è unico al mondo, i colori e un’altissima concentrazione di Hotel di lusso rinomati a livello mondiale. St. Moritz conta cinque Hotel a 5 stelle e, se ci allarghiamo fino a Pontresina e a Sils Maria, ce ne sono addirittura otto. I servizi offerti sono di alto livello e qui parlo di ristoranti, bar, boutique, impianti sciistici e molto altro ancora. Quello che fa la grande differenza sono le persone che la frequentano, l’atmosfera mondana e questa alta concentrazione di VIP spesso presenti a St. Moritz. Il turismo di Saint-Moritz si concentra maggiormente in inverno e in estate, proprio non ci sono più le mezze stagioni? Nonostante la stagione più importante e redditizia sia sicuramente quella invernale, durante la scorsa estate abbiamo registrato un grosso incremento e, nel il mese di agosto, abbiamo raggiunto, per la prima volta, un’occupazione dell’85% che ci ha concesso ad allungare la stagione estiva fino al 16 ottobre. Con un inverno sempre più incerto a causa dei cambiamenti climatici, possiamo dire che le stagioni estive, l’autunno e la primavera saranno sempre più importanti in futuro. Le attività che siamo in grado offrire ai nostri ospiti durante queste stagioni sono molteplici. Bisogna anche dire che i mesi più belli in Engadina sono i mesi di Settembre e Ottobre. Saint-Moritz, lo ricordiamo, è nella splendida Engadina. L’Engadina è Saint-Moritz? Sicuramente l’Engadina è St. Moritz. La storia del successo turistico dell’Engadina è iniziata con la scommessa di Johannes Badrutt ed è continuata con le due edizioni dei giochi olimpici del 1928 e del 1948 e con i campionati del mondo di Ski del 1974 e del 2003. Dai paesi “caldi” come Panama, Canarie, Florida e Repubblica Dominicana, dove è stato general manager di lussuosi hotel, nel 2014 approda al Kempinski Grand Hotel des Bains, rinomato e lussuoso cinque stelle di Saint-Moritz. Un primo bilancio a due anni dal suo insediamento?

in foto: dott. Reto Stockenius

In passato, vent’anni fa, avevo già fatto una tappa di tre anni a St. Moritz e devo dire che da un punto di vista alberghiero e culinario è migliorata moltissimo, con una varietà e ricchezza nell’offerta probabilmente unica. Da un punto di vista turistico, ha ancora

La bellezza di un paesaggio unico al mondo


Technology concept

68

Ogni giorno al fianco di oltre 700 notai.

un grandissimo potenziale da sfruttare e offre tantissimo come destinazione. Il paesaggio rimane sempre incantevole e ben curato. ll Kempinski Grand Hotel Des Bains sorge sulla sorgente Mauritius, da cui ha origine St. Moritz. In che modo utilizzate le acque della fonte? I nostri ospiti hanno la possibilità di berla quotidianamente e l’acqua scorre continuamente nella SPA dell’Hotel. Io stesso ne bevo un bicchiere ogni giorno quando faccio i miei giri in Hotel. St. Moritz evoca lusso, sport invernali, gallerie d’arte, buona cucina, passeggiate tra i boschi o sul lungo lago, avvincenti partite di polo, ma anche un certo tipo di etichetta, di luoghi dove accedere obbligatoriamente in “suit and tie”. Si può conciliare un servizio e standard da cinque stelle lusso con uno stile più easy e più consono ai momenti di relax e di vacanza? Al Kempinski Grand Hotel des Bains dobbiamo offrire quel servizio 5 Stelle unico e consono a St. Moritz, ma i nostri ospiti possono tranquillamente concedersi uno stile easy. Il Kempinski è infatti un 5 stelle un po’ diverso, non impone l’obbligo dello “suit and tie” e vanta una clientela più sportiva e internazionale, soprattutto dei paesi emergenti. Un must per chi visita Saint-Moritz? Abitualmente, gli ospiti si dividono in due categorie: quelli vengono a St. Moritz solo in inverno e quelli che vengono solo in estate. Un must sarebbe quello di provare anche l’altra stagione. Se uno viene d’inverno dovrebbe provare a soggiornarci d’estate per scoprire una St. Moritz completamente diversa ma sempre molto affascinante.


70

71

Internet

Mindfulness A PORTATA DI APP di Barbara Colapinto

C

hiunque può essere fautore del proprio benessere fisico e soprattutto mentale. Come? Allenando il cervello, organo plastico che migliora a seconda di quanto e di come lo si mantiene attivo, per raggiungere una particolare forma di consapevolezza, attenta, concentrata sul presente e non giudicante. Per raggiungere, in una parola, la mindfulness. Per questo, aggiornando le millenarie tecniche di meditazione di origine orientale e occidentale con i più recenti studi scientifici, è nata la App NU RELAX: la prima filosofia applicata che unisce wellness e neuroscienze. Si possono seguire le sedute NU RELAX a casa, sul lavoro, in vacanza, in viaggio: in ogni momento e in ogni luogo la mente può essere allenata grazie a un semplice smartphone. «Il benessere passa attraverso il nostro cervello e la buona notizia è che la trasformazione nelle persone è possibile» spiega Nicola De Pisapia, ricercatore al Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell’Università di Trento e Chief Scientist Officer di Neocogita: la startup specializzata in brainwellness, che ha collaborato alla nascita del progetto NU RELAX & ZEROBODY ideato da Starpool, azienda trentina da 40 anni specializzata in prodotti e servizi per il wellness. Scaricando NU RELAX si ha accesso a sei percorsi di meditazione, presentati in ordine crescente di difficoltà, per il raggiungimento di sei obiettivi differenti: relax, stabilità, creatività, calma, brillantezza e lucidità. A potenziare gli effetti della App, ZEROBODY® c’è il lettino per la dry floating experience di ultima generazione che, annullando la gravità e il peso corporeo, permette all’organismo di raggiungere uno stato fisico di massimo relax, propedeutico ai percorsi designati. La app è scaricabile per sistemi operativi iOS e android ed è disponibile in dieci lingue: Italiano, arabo, cinese tradizionale, francese, giapponese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco. I percorsi indicati dalla App sono i seguenti:

Relax L’abbassamento dello stress favorisce il sonno e riduce gli effetti del jet lag.

Stabilità Con uno stato di equilibrio psico-emotivo migliora la concentrazione.

Creatività Aumenta la capacita di creare nuove connessioni tra idee e soluzioni.

Calma Si raggiunge uno stato di profonda quiete e si focalizza meglio l’attenzione.

Brillantezza Si è più vigili e maggiormente in grado di eseguire un compito con efficacia.

Lucidità Ha effetti positivi sull’agilità mentale e sulla capacità di decisione.


72

73

I

Motor Club

Un vento nuovo in casa maserati

l Levante porta un vento nuovo nel segmento dei SUV, insieme alla passione, al fascino e all’esclusività che da oltre un secolo contraddistinguono tutti i modelli Maserati.

Maserati Levante rappresenta una svolta nella storia della Casa del Tridente. Con questo nuovo modello, che ha fatto il suo debutto mondiale al Salone dell’Auto di Ginevra 2016, il Tridente entra per la prima volta nel segmento più ampio del mercato automobilistico del lusso. Il Levante è il tassello che mancava nella costruzione della più completa gamma prodotto, nella storia di Maserati. Il nome Levante è tratto da un vento caldo del Mediterraneo, capace in un istante di trasformarsi da lieve brezza a impetuosa forza della natura, rispecchiando il carattere del primo SUV Maserati. É basato sull’evoluzione della piattaforma delle berline di cui Maserati è proprietaria, concepita dall’inizio per essere modulare e altamente competitiva nel segmento dei SUV. Il telaio della vettura è stato espressamente progettato per offrire un’assoluta guidabilità su strada e doti di riferimento in fuoristrada, nel segno della praticità e del comfort quotidiani. Il SUV Levante, emblema dell’eccellenza italiana, è la sintesi perfetta di tre pilastri fondamentali, alla base della sua concezione: design, esclusività, prestazioni. Originale e accattivante, il design del Levante incarna esteticamente la quintessenza dello stile italiano e introduce una novità assoluta nel mondo dei SUV: la spaziosità degli interni unita alle linee esterne quasi da coupé ed esaltata dall’aerodinamica migliore della categoria con un coefficiente Cx di appena 0,31. La sua esclusività è legata alla presenza di elementi tecnici come le sospensioni pneumatiche e la trazione integrale Q4 di serie, ma anche all’elevato grado di personalizzazione con i pacchetti Sport e Luxury. Il risultato è un’esperienza di guida unica, come unici sono il brand Maserati e i suoi clienti. E il mercato sembra premiare la scelta di Maserati con dei risultati davvero molto positivi, con dati più che lusinghieri. Durante lo scorso Salone dell’Auto di Parigi il numero uno di Maserati, l’amministratore delegato Reid Bigland ha sottolineato come questo modello stia andando veramente bene sul mercato, forse addirittura al di sopra delle più rosee aspettative. La cosa che colpisce nelle vendite di questa nuova automobile è che queste sono omogenee un po’ in tutti i mercati dove fino ad ora questa vettura è arrivata. Sono state infatti già oltre 14 mila le unità ordinate dai clienti che hanno reso questo veicolo uno dei più richiesti e quotati nella sua categoria di appartenenza. Il successo di Maserati Levante, che a settembre ha contribuito a far crescere le vendite della casa automobilistica italiana del 40% rispetto allo stesso mese del 2015, fanno comprendere il motivo del diffondersi ultimamente di nuove voci, che vorrebbero l’arrivo nella gamma di Maserati nei prossimi anni di un altro Suv, questa volta di piccola taglia, pronto a sfidare Porsche Macan nella sua categoria di appartenenza.

Sono oltre 14 mila le unità ordinate dai clienti che hanno reso questo veicolo uno dei più richiesti e quotati nella sua categoria di appartenenza.

Tre i modelli: Levante S, Levante Diesel 250 CV e Levante Diesel 275 CV. Le motorizzazioni comprendono il 3 litri V6 già utilizzati dalla Ghibli e i due turbodiesel con diversa potenza ma coppia identica (600 Nm da 2000 a 2600 giri). Il biturbobenzina, messo a punto in collaborazione con la Ferrari, è stato invece vitaminizzato da 410 a 430 cv. Per il Levante Diesel 275 CV e il Levante Diesel 250 CV i prezzi partono da 73.417 euro, mentre il Levante S il prezzo di listino base è di 91.358 euro. Maggiori info su www.maserati.it


74

75

Relazione Annuale del CdA | Destinazione degli utili |

Milano, 5 aprile 2014

3,4

3,2

2,5

Proporre al CdA la distribuzione di un utile di Euro 3,4 per azione posseduta alla data di approvazione del bilancio civilistico

3,0

Proposta di Delibera | 1

Destinare l’utile non distribuito a Riserva per Utili portati a nuovo e, al 5% degli stessi, a Riserva Legale Pagamento della cedola il 5 maggio 2014 2010

2011

2012

2013

Disponibile nei formati da 60”, 70” e 80”

Desideriamo condividere con i nostri clienti la soddisfazione di una presentazione di successo. /Ecco Perché abbiamo creato BIG PAD, il monitor LCD touchscreen che consente di comunicare e interagire con efficienza e versatilità.

www.sharp.it


www.cultusmagazine.com

Cultus Magazine N. 9  

Lifestyle & More

Cultus Magazine N. 9  

Lifestyle & More