Issuu on Google+

Anno 3 / N° 9 – Novembre 2008

Mensile per Laureati sulle opportunità di Carriera e di Formazione

www.mercurius.it

“Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1 comma 1 CNS/CBPA/Torino” In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CRP Torino CMP Romoli per la restituzione al mittente previo pagamenti resi

MERCURIUS MAGAZINE – Testata registrata al Tribunale di Torino il 16/09/05 al n° 5906. € 4,5 a copia – Direttore Responsabile Luigi Dell’Olio, Publisher Franco De Rosa

In questo numero: · Le borse di studio

di Fondazione Crui e Ministero degli Esteri · Studiare e lavorare tra Grecia e Malta · A colloquio nelle fiere per il lavoro

Professioni

Le competenze necessarie per lavorare nell’export Speciale

I master nell’area delle Risorse Umane Dall’Università al LAVORO

Aziende che assumono

Manager dei rifiuti e della qualità

Company Profile di:  Sanofi Aventis  Arval

Master Post-Laurea School Profile di:  Alma Mater Studiorum Università di Bologna  Università degli Studi di Firenze


S OMMARIO

5

Carriere

5 Competenze legali per lavorare nell’export 6 Le nostre interviste L’esperienza dell’azienda L’esperienza dell’head hunter 8 Manager dei rifiuti e della qualità per aziende moderne 10 Vinco la borsa e parto per l’estero

Aziende che assumono

18 31

12 SANOFI AVENTIS Audacia, rispetto, solidarietà e creatività per lavorare in SANOFI AVENTIS 14 ARVAL ARVAL mette in moto il futuro dei suoi dipendenti 16 Offerte di lavoro

I focus del mese

18 Career building Dai uno slancio alla carriera 20 Colloquio di lavoro A colloquio nelle fiere per il lavoro 22 Retribuzioni Previsioni rosee per chi lavora nelle “HR” 24 Contratti di lavoro Contratto di lavoro, le fonti 26 E-Learning La figura emergente che accompagna l’età evolutiva 28 Opportunità all’estero Lavorare e studiare tra Grecia e Malta

Master e corsi

31 Le Risorse Umane, area fondamentale dell’azienda

Enti di formazione 35 Alma Mater Studiorum Università di Bologna 38 Università degli Studi di Firenze 40 Eventi Incontri con le aziende per conoscere da vicino il mercato del lavoro 42 Master in scadenza

Novembre 2008

3


E DITORIALE Mercurius Magazine € 4,5 a copia

Editore: Mercurius Network S.r.l. Registrazione: 5906 del 16/09/05 Tribunale di Torino Direttore Responsabile: Luigi Dell’Olio Direzione – Redazione Amministrazione: Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 E-mail: mercurius@mercurius.it Progetto grafico: Costantino Seminara Stampa: Graphart snc – Via Galimberti, 75 12030 Manta (CN) Dello stesso Editore: Rivista "Master in..." Rivista "Carriera in..." Website: Mercurius.it CareerNEWS.it MasterIN.it CareerTV.it CarrieraIN.it BLOG.mercurius.it FormazioneIN.it EVENTI.mercurius.it InformagiovaniIN.it MAGAZINE.mercurius.it Placement.it IFPIweb.org

Q

ualche giorno fa con la nostra redazione di CareerTV.it abbiamo avuto il piacere di intervistare Roger Abravanel, autore dell’eccellente saggio “Meritocrazia”. Tra i mille aspetti interessanti è piacevole rilevare quanto lo sviluppo di una cultura meritocratica abbia come fondamenta gli stessi concetti tipici dell’orientamento professionale, ovvero educazione e formazione. La mancanza di meritocrazia nella nostra società è sempre stata denunciata come una condizione in cui ci troviamo nostro malgrado ed esclusivamente per colpa di altri. Condizione che, evidentemente, non può essere preludio alla ricerca di una soluzione. Ambravanel invece con il suo libro rompe questo schema e carica su ognuno di noi la responsabilità di non preferire una scelta meritocratica nelle mille occasioni che quotidianamente ci si presentano. In buona sostanza, come sempre, siamo noi i protagonisti del nostro futuro! Ad maiora. Franco De Rosa Fondatore e Amministratore Mercurius Network srl

MODULO DI ABBONAMENTO

11/08

Compilare e inviare, allegando copia del versamento postale, al seguente indirizzo: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 TORINO oppure via fax al numero 011-669.26.25. Per ogni informazione sul vostro abbonamento non esitate a contattare la nostra segreteria al numero di telefono 011-669.30.54.

Si, desidero abbonarmi per 1 anno a mercurius magazine [10 numeri + tutti i supplementi]. Sono studente / laureato e non ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto solo € 39

Lavoro in un Informagiovani / Scuola / Azienda, e ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto € 69 Modalità di pagamento: A mezzo assegno bancario non trasferibile intestato a: Mercurius Network S.r.l. A mezzo versamento sul c/c postale N° 87 75 24 24 – IBAN IT24O0760101000000087752424 intestato a: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Indirizzo per la spedizione della rivista: Nome Ente [Informagiovani, Scuola, Azienda, Biblioteca, etc.] Cognome / Nome

Partita IVA

Presso

Prefisso

Via

Numero

C.A.P.

Luogo:

4

Mercurius magazine

N° Telefono

Città

data:

Prov

I dati inviati compilando il presente coupon saranno trattati in conformità a quanto disposto dalla D.Lgs 196/03 e successive modifiche in materia di trattamento dei dati personali.

Firma del cliente_____________________________________


Professioni

Competenze legali per lavorare nell’export Cresce la domanda di professionisti dell’export, ma per candidarsi occorrono competenze e qualità personali avanzate a cura di Luigi Dell’Olio

D

a un lato ci sono le grandi aziende, spesso filiali italiane di multinazionali con sede principale in altri paesi europei o negli Stati Uniti. Dall’altro le realtà piccole o medie rimaste fin qui nel nostro paese, ma che ora hanno l’esigenza di crescere per vendere i propri prodotti oltreconfine o, addirittura, per aprire filiali oltreconfine. In questo scenario la figura più importante è l’export manager, la figura apicale che si occupa di garantire la promozione e commercializzazione di prodotti

e servizi aziendali nei mercati esteri. Una professione in rapida trasformazione negli ultimi anni (per tenere il passo dell’innovazione in campo economico e tecnologico) e sempre più importante nell’organigramma aziendale. Per definire meglio questa figura, abbiamo lasciato la parola agli esperti (si vedano articoli nelle prossime pagine). Ma il business delle esportazioni chiama a raccolta anche altre professionalità, a cominciare dai traduttori. Solitamente si tratta di figure che arrivano da una

laurea in Lingue, dotati di una padronanza assoluta dell’inglese e di almeno un altro idioma, con preferenza con spagnolo e cinese. La prima è la lingua più diffusa nel mercato sudamericano, la seconda è fondamentale per fare affari con l’economia a maggior tasso di crescita e di principale interesse per le produzioni del “made in Italy”. Il traduttore non può, comunque, limitare le proprie conoscenze agli aspetti linguistici, ma deve essere in grado di guardare alla propria attività in un’ottica di business, che

Novembre 2008

5


permea l’intera attività aziendale. Un buon traduttore deve quindi conoscere le dinamiche economiche, essere disposto ad aggiornarsi continuamente per apprendere il linguaggio del settore in cui opera la società presso cui opera e deve affinare continuamente le proprie competenze relazionali,

per approcciarsi in maniera costruttiva alle altre professionalità coinvolte in azienda. Fondamentale è anche l’attività di staff dell’ufficio export, dal professionista che tiene i rapporti telefonici con la rete di vendita a chi opera come referente interno per il cliente,

a chi redige la corrispondenza d’ufficio o redige le statistiche per conto e su istruzione del commerciale. Tutte figure aperte alle potenzialità di giovani neolaureati, che spesso proprio da queste posizioni iniziano la scalata che li porterà un giorno a diventare export manager.

Le nostre interviste

L’esperienza dell’azienda Secondo l’export manager di Cantine Pellegrino la professione si muove tra marketing e vendita

O

ttima conoscenza della lingua inglese, capacità relazionali e di vendita. È il profilo dell’export manager ideale tracciato da Massimo Bellina, che svolge questa professione presso Cantine Pellegrino di Marsala, azienda specializzata nella produzione dei vini Marsala, Pantelleria e di vini da tavola imbottigliati con il marchio Duca di Castelmonte. D: Qual è il ruolo dell’export manager all’interno di un’azienda di produzione? R: Si occupa principalmente della promozione e vendita del prodotto all’estero. Un compito che comprende la gestione dei rapporti con i partner, gli importatori e tutti i soggetti che svolgono un ruolo nel marketing dell’azienda e dei suoi prodotti all’esterno del territorio nazionale. D: In concreto, cosa viene chiesto a questo professionista? R: L’export manager partecipa attivamente al processo di selezione dei prodotti che più si adattano a ogni singolo paese e segue in prima persona l’evoluzione del brand building, affrontando e gestendo le eventuali problematiche che si presentano. In sostanza, è il raccordo tra azienda, clienti, stampe e opinion leaders. 6

Mercurius magazine

D: Quali sono le competenze indispensabili per svolgere la professione? R: È fondamentale una buona conoscenza delle lingue, su tutte l’inglese. Inoltre un buon candidato deve mostrare spiccate capacità nei rapporti umani e nelle relazioni pubbliche, padronanza delle normative di settore e conoscenza dei mercati in cui opera l’azienda. Completa il profilo, la conoscenza del marketing e delle sue dinamiche. D: Tra i vari percorsi di studio, quali sono i più indicati? R: Lingue per la conoscenza, appunto, degli idiomi stranieri, ed Economia, per avere le basi necessarie a svolgere la professione. Ancora meglio, se alla laurea in uno di questi due settori si accompagna un master di perfezionamento sulle tematiche legate al marketing o alle esportazioni. D: Potrebbe indicarci il percorso di carriera più comune? R: Solitamente si inizia come assistente export manager, per poi diventare export area managaer e, infine, export manager.


Le nostre interviste

L’esperienza dell’head hunter Puntare sulle economie emergenti è il consiglio di Page Personnel

F

abrizio Travaglini, 31enne Responsabile della Divisione Sales & Marketing e Retail di Page Personnel traccia un profilo delle professioni legate all’export, partendo dall’esperienza che gli deriva dal contatto quotidiano con le aziende che gli chiedono candidati a elevato potenziale. D: Tra internazionalizzazione e crescita dimensionale, sono sempre di più le aziende italiane che guardano ai mercati esteri. Quali sono le figure professionali impegnate su questo fronte? R: Innanzitutto l’addetto ufficio export e l’export manager. La prima figura si occupa di gestire i rapporti con distributori e rivenditori, il coordinamento delle attività di vendita e post vendita e il coordinamento dei contatti con le filiali estere. L’export manager è un profilo senior e risponde direttamente al direttore commerciale o direttore vendite estero. Si occupa di implementare le politiche commerciali e distributive, formulare previsioni di vendita e individuare le esigenze e le opportunità di espansione dei mercati esteri. D: Tra le aziende che si rivolgono a voi per reperire candidati al settore export, quali sono le qualità personali e le competenze professionali ricercate? R: È preferibile la laurea in Economia (meglio se Internazionale) o in Giurisprudenza (indirizzo Diritto Internazionale) soprattutto per il ruolo di export manager. Sono necessarie competenze infor-

matiche, conoscenze delle tecniche di negoziazione, delle formule assicurative e delle procedure bancarie e contrattualistiche. D: Come va l’attuale domanda di lavoro in questo settore per i profili junior? R: È in forte crescita. Dato il rallentamento, le aziende si rivolgono in modo sempre maggiore ai mercati esteri emergenti in modo da sviluppare e gestire clienti diretti o grossisti. I paesi che offrono le prospettive più interessanti sono : la Cina, l’India, la Russia ed in modo sempre più crescente il Sud America. D: Da dove arriva la maggiore richieste di queste professionalità? R: Innanzitutto le grandi multinazionali. Ma nel contesto attuale ed alla luce dei cambiamenti introdotti dalla globalizzazione, anche le pmi, se vogliono essere competitive devono avere un ufficio export. Possiamo tranquillamente dire che ruoli di ufficio export ed export manager sono i ruoli che vanno di moda durante una crisi. D: Quali sono i canali d’ingresso nel settore? R: Per i neolaureati soprattutto lo stage, quindi attraverso le sportello placement universitario o candidature dirette sui siti web delle aziende e motori di ricerca generalisti. Per figure junior, ma già con uno stage alle spalle, inizia a diventare un canale interessante quello delle agenzie per il lavoro. Se l’esperienza professionale supera i dodici mesi, entrano invece in gioco le società di recruitment specializzato.

Novembre 2008

7


Professioni

Manager dei rifiuti e della qualità per aziende moderne Le innovazioni legislative stanno creando un nuovo mercato per le professioni legate alla gestione dei rapporti con l’ambiente circostante a cura di Luigi Dell’Olio

È

il classico esempio della norma che crea un nuovo mercato. Da quando a livello nazionale e internazionale hanno iniziato a moltiplicarsi le leggi di carattere ambientale, tra le aziende è sorta la necessità di rafforzare gli organici con professionalità un tempo inesistenti. La conseguenza è che si stanno creando buone opportunità anche per i più giovani, freschi di formazione universitaria e disposti a mettersi in gioco in un settore in buona parte ancora da scoprire. 8

Mercurius magazine

Il profilo del waste manager

Una delle figure emergenti in questo contesto è il waste manager, un tecnico con competenze in materia di ingegneria ambientale e conoscenze della normativa di settore. Ma anche uno stratega capace di organizzare le attività di smaltimento dei rifiuti in modo da ottimizzare l’esborso economico dell’azienda per cui lavora. I principali sbocchi lavorativi per i professionisti del settore sono presso multiutility, aziende energetiche o specializzate proprio nella gestione dei rifiuti.

Il waste manager ha il compito di coordinare il gruppo di lavoro composto da tecnici della qualità, impiegati e operai affinché il sevizio venga ottimizzato nei tempi e nei costi per l’azienda. Dunque uno stratega che deve essere capace di progettare a tavolino gli interventi da attuare. Di pari passo con la crescente domanda di mercato, si sta creando una pluralità di offerte formative nel settore. Tra le altre, segnaliamo il master in “Gestione e controllo dell’ambiente: tecnologie e management per il ciclo dei rifiuti”, gestito dalla Scuola Sant’Anna di Pisa.


Il quality manager

Il quality manager, invece, ha il compito di implementare e poi gestire un sistema di qualità aziendale secondo gli obiettivi definiti dall’organizzazione/ impresa.

Tra i suoi compiti rientra anche la verifica che le attività indicate nei documenti del sistema qualità aziendale siano conformi e rispondenti alle norme di riferimento e, soprattutto, recepite, attuate e consolidate

all’interno dell’azienda. Si tratta di una professione di vertice, ma per i neolaureati in discipline scientifiche c’è la possibilità di entrare nei team di qualità, per poi scalare le varie posizioni.

E Randstad ha ideato la figura del care manager

U

n professionista deputato a garantire il benessere dei colleghi, attraverso la promozione della qualità e il rispetto dell’ambiente circostante. Può essere sintetizzata così la figura del care manager, di cui si è dotata la società di lavoro Randstad. A svolgere questo mestiere è Mara Bozzolan, alla quale abbiamo chiesto di spiegarci la professione. D: Di cosa si occupa il care manager? R: Il mio compito consiste nell’assicurare il benessere dei dipendenti, conciliando strategie aziendali e desideri dei dipendenti, con un occhio di riguardo alla responsabilità sociale. Tutto ciò si concretizza nella gestione dei progetti di responsabilità sociale e della certificazione etica di Randstad, nella raccolta di spunti per la realizzazione di attività innovative per venire incontro alle esigenze dei dipendenti sia sul luogo di lavoro, sia nella vita privata. Quindi, tra le altre cose, attenzione al luogo di lavoro inteso come luogo fisico, al work life balance, ricerca di convenzioni per ottenere offerte vantaggiose in esercizi commerciali, sviluppo dell’area benefit aziendali. D: Come si intersecano queste attività con il tema della gestione dei rifiuti? R: Nell’ottica di un sviluppo sostenibile poi, è importante la continua sensibilizzazione all’ambiente e al risparmio energetico. Per la gestione dei rifiuti abbiamo provveduto a fornire ogni ufficio di tre

cestini con colori diversi per la raccolta differenziata (carta, plastica e altri rifiuti). Inoltre attuiamo la raccolta dei rifiuti speciali come il toner. D: Come si diventa care manager? R: Non c’è un iter specifico, è comunque avere conoscenze e esperienza nel campo delle risorse umane e dell’amministrazione del personale. Completano il profilo competenze soft come la gestione e motivazione del personale. D: Quali sono le qualità personali e le competenze professionali necessarie per svolgere la professione? R: Ascolto ed empatia, visione d’insieme, reale interesse al benessere delle persone ma anche allo sviluppo dell’organizzazione, creatività e innovazione. Quanto alle competenze, know how di amministrazione del personale, compensation e benefit, leggi relative e conoscenza delle tematiche relative alla motivazione del personale. D: Quali sono le caratteristiche ricercate in un candidato a questa posizione? R: Per la nostra esperienza si tratta di una crescita interna. Infatti, la conoscenza della realtà aziendale e in particolare delle caratteristiche, desideri e bisogni dei colleghi è essenziale e si fa sul campo. Più naturalmente la reale motivazione al ruolo e le caratteristiche riportate sopra.

Novembre 2008

9


Ricerca

Vinco la borsa e parto per l’estero La Fondazione Crui e il ministero degli Esteri mettono a disposizione a cura di Luigi Dell’Olio borse di studio per laureati meritevoli

L

aureati, flessibili e molto ambiziosi. Sono le caratteristiche ideali dei ragazzi che conquistano i tirocini all’estero messi in palio dal ministero degli Affari esteri e dalla Fondazione Crui. A gennaio è prevista la pubblicazione del prossimo bando e nello stesso mese partiranno quelli che sono stati scelti con l’ultimo avviso datato ottobre.

Destinatari del bando

I tirocini, come detto, consentono di trascorrere un periodo di lavoro fuori dai confini nazionali, per acquisire esperienza e migliorare la conoscenza di un 10

Mercurius magazine

idioma straniero: due caratteristiche fondamentali per farsi strada nell’attuale mercato del lavoro. Secondo i dati relativi all’ultimo bando, l’Europa è di gran lunga l’area di principale destinazione, davanti a Centro e Sud America, Nord America e Africa. Quanto alle sedi, le ambasciate precedono i consolati e gli istituti di cultura. Il programma è rivolto a laureandi (iscritti al secondo anno della specialistica o con il 70% di esami sostenuti in caso di laurea vecchio ordinamento) e neo laureati di vecchio e nuovo ordinamento (da non più di 18 mesi), esclusivamente di citta-

dinanza italiana, da non oltre 18 mesi, di tutte le Università che aderiscono al programma. C’è da precisare, che la partecipazione a questi tirocini non prevede forme di rimborso, a meno che non siano gli stessi atenei a prevedere misure di sostegno ai premiati.

I requisiti richiesti

Per i laureati di primo livello è richiesta un’età massima di 25 anni, una votazione non inferiore a 105/110 e la conoscenza delle lingue straniere, a seconda di quanto specificato nelle singole offerte di tirocinio. Le conoscenze linguistiche


verranno attestate da una o più certificazioni internazionali e/o dal piano di studi relativo al corso di laurea. Un discorso, quest’ultimo, che vale anche per le altre categorie di destinatari. Per i laureati di specialistica, magistrale a ciclo unico e vecchio ordinamento, l’età massima sale a 28 anni, mentre restano immutati il limite massimo dei 18 mesi dal conseguimento della laurea e la votazione non inferiore a 105/110. Agli iscritti alla laurea specialistica sono richiesta 60 crediti, che salgono a 240 per gli iscritti alla laurea magistrale a ciclo unico. Il superamento del 70% di esami è la soglia, invece, per i laureati di vecchio ordinamento e la media voto è per tutti di almeno 27/30.

Le procedure

Per avere un quadro più preciso di come funzionano i tirocini, la cosa migliore è prendere in considerazioni un avviso pubblicato sull’ultimo bando. Ad esempio, l’ambasciata italiana in Albania ha selezionato due candidati per il proprio edificio scolastico. Le mansioni da svolgere, indicate chiaramente nell’avviso, indicavano: “Il tirocinante collaborerà con il Dirigente Scolastico nelle attività di preparazione di documenti connessi con l’insegnamento della lingua italiana in Albania. Parteciperà inoltre al monitoraggio delle attività didattiche, curriculari ed extracurriculari. Sempre in raccordo con il Dirigente scolastico, il tirocinante svolgerà un’attività di rilievo in termini di contatti esterni con i diversi interlocutori al-

Nazioni

Sedi del tirocinio Posti offerti

Posti offerti

EUROPA (inclusa Roma)

293

Ambasciate

200

CENTRO E SUD AMERICA

47

Consolati

160

ASIA

29

2

AMERICA DEL NORD

47

Rappresentanza diplomatica

AFRICA

39

Rappresentanze permanenti

51

MEDIO ORIENTE

13

Istituti di Cultura

129

OCEANIA

7

Roma

142

Totale posti

475

Totale posti

684

Fonte: Mae-Fondazione Crui – Elaborazione Mercurius Magazine

banesi legati all’insegnamento (Ministero dell’Educazione e della Scienza Albanese, Università, scuole locali) e parteciperà quindi all’azione complessiva di promozione e di diffusione della lingua e del sistema formativo italiano”. Compiti per lo più di raccordo, dunque, con le strutture esistenti. Oltre alla conoscenza discreta della lingua inglese, il bando richiedeva una formazione umanistica o

in Scienze della Formazione, forti motivazioni nella promozione della lingua e cultura italiana e della formazione nel settore scolastico. Quanto alle qualità personali, infine, erano indicate su tutte le capacità di analisi e di sintesi, nonché abilità redazionali, attitudine al dialogo e alla collaborazione nelle relazioni esterne, oltre alla conoscenza di applicativi informatici (pacchetto Office).

Borse di studio fino a 35.000 euro per ingegneri di domani Saes Getters, azienda lombarda specializzata nella produzione di componenti tecnologiche e in particolare di getter (affinatori chimici per il vuoto), ha pubblicato un bando destinato a premiare le migliori idee realizzate dagli studenti di ingegneria. I ragazzi iscritti a qualsiasi corso di laurea del ramo o freschi di laurea (da non più di due anni) dovranno cimentarsi con un progetto innovativo nel campo delle leghe a memoria di forma. Un settore che comprende leghe metalliche di recente scoperta, che hanno la caratteristica comune di recuperare una forma macroscopica preimpostata per effetto del semplice cambiamento della temperatura. “Shape Memory Award”, questo il nome del bando, stimola i partecipare a inventare prodotti commercializzabili. Al primo classificato andrà un premio di 35mila euro e gli verrà concesso di sviluppare il progetto presso i laboratori di ricerca di Saes Getters a Milano. Il secondo classificato avrà un premio di 25mila euro, il terzo di 15mila euro. Per favorire la collaborazione tra giovani di talento e università, è previsto un ulteriore premio di 15mila euro agli atenei che avranno messo le loro strutture a disposizione dei progetti risultati vincitori. Le consegne dei lavori dovranno avvenire entro il 15 gennaio 2009. Il sito del bando è: www.saesgetters.com.

Novembre 2008

11


Aziende che assumono

Audacia, rispetto, solidarietà e creatività per lavorare in SANOFI AVENTIS La casa farmaceutica, presente in tutto il mondo, ricerca persone che condividano la sua mission a cura di Franco De Rosa

S

anofi Aventis è un gruppo farmaceutico francese creato nel 2004 dalla fusione di Sanofi-Synthélabo e di Aventis. Sanofi è a sua volta il risultato della fusione delle filiali farmaceutiche dei gruppi l’Oréal (Synthélabo) e Total. Aventis dal canto suo è

12

Mercurius magazine

frutto di molteplici fusioni che comprendevano gruppi francesi (Rhône-Poulenc e RousselUclaf ), tedeschi (Hoechst), americani (Rorer, Marion) e inglesi (Fisons). Sanofi Aventis è presente in più di 100 paesi nei cinque continenti con circa 100.000

collaboratori e risulta essere la prima compagnia farmaceutica in Europa e una delle più grandi al mondo. Il quartiere generale della società si trova a Parigi e uno degli assi strategici del gruppo è nella ricerca: sono circa 19.000 i ricercatori Sanofi Aventis impiegati in 25 centri nel mondo e gli investimenti ammontano a circa 4,5 miliardi di euro. La Mission di Sanofi Aventis è “Agire, innovare, sviluppare e debellare la malattia”, compito che il Gruppo applica proponendo nuovi farmaci a milioni di pazienti nel mondo, ma anche impegnandosi nella creazione di farmaci a basso costo, in particolare per l’automedicazione. L’azienda, infatti, è tra le principali produttrici dei cosiddetti farmaci da banco per piccole patologie, mantenendo una stretta collaborazione con farmacisti e medici, nell’informazione dei consumatori. Tra i progetti studiati dalla società in fatto di informazione al paziente, vi è il programma “Accesso ai


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

Farmaci”, nato per facilitare la disponibilità delle cure alle popolazioni dei Paesi in via di sviluppo. La Sanofi Aventis ha ideato in tutto il mondo campagne di sensibilizzazione e prevenzione delle patologie “dimenticate” come la malaria, la tubercolosi, la malattia del sonno, l’epilessia e la leishmaniosi, oltre che nell’essere attiva nella diffusione dei vaccini per prevenire alcune delle malattie infettive più comuni, non ancora debellate nelle aree più povere del pianeta.

Le risorse

Sanofi-Aventis è il primo gruppo farmaceutico in Europa e uno dei più importanti a livello mondiale. Nel 2007 Sanofi-Aventis ha realizzato un fatturato di 28 miliardi di euro e in Italia rappresenta la prima azienda farmaceutica del Paese nelle 7 aree terapeutiche . I collaboratori sono circa 3600 e 6 gli stabilimenti produttivi, con oltre 1500 dipendenti.Per il periodo 2006-2008, il Gruppo ha stanziato un piano di investimenti triennale di circa 200 milioni di euro per lo sviluppo delle sue attività industriali e la costruzione di un nuovo centro a Milano specializzato nella ricerca pre-clinica e nella drug discovery. Lavorare in Sanofi-Aventis significa quindi inserirsi in un gruppo multinazionale impegnato nella salute. La Sanofi-Aventis cerca persone che condividano la propria missione e valori aziendali: audacia, rispetto, solidarietà e creatività. Il gruppo utilizza le proprie risorse per consegui-

Per lavorare in Sanofi-Aventis Per proporre la propria candidatura è possibile inviare il curriculum a Sanofi-Aventis, Viale Bodio 37/b, 20158 Milano, oppure attraverso il sito www.sanofi-aventis.it nella sezione Lavorare in Sanofi-Aventis.

re i intenti di solidarietà: in primo luogo con la ricerca, ma anche localizzando le proprie strutture industriali in tutto il mondo. In questo modo può offrire medicinali adatti, siano essi prodotti nuovi o generici, venduti a prezzo di costo (senza profitto né perdita) ai Paesi più bisognosi, inserendosi in un programma volto alla tutela della salute pubblica e collaborando a tal fine con organismi e ONG. L’impegno del Gruppo ha portato, nell’ottobre 2006, al rinnovo per altri 5 anni dell’accordo con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nell’investimento di 20 milioni di euro per la lotta contro le malattie “dimenticate”.

Le aree di inserimento

Le professionalità ricercate in azienda sono principalmente legate alle diverse aree di competenza aziendali. • Sales and marketing – laureati in materie scientifiche (farmacia, CTF, Biologia, Chimica ad indirizzo organico, Medicina, Veterinaria, Informazione Scientifica sul farmaco) che vogliono iniziare un percorso di crescita professionale che parta dall’informazione medico scientifica e che negli anni si sviluppi sul territorio o in sede.

Per informazioni sull’Azienda: www.sanofi-aventis.it

• Direzione medica – laureati in materie scientifiche interessati al monitoraggio di studi clinici, farmacovigilanza, DRA – Drug Regulatory Affairs. • Funzioni di supporto – lauree economiche o umanistiche per inserimento all’interno delle varie funzioni di supporto al business (Finance & Administration, Human Resources; Puchaising, Supply Chain). All’inserimento, i neoassunti sono accompagnati lungo un percorso di conoscenza della realtà Sanofi Aventis e della sua complessità organizzativa (Orientation Programme). Gli Informatori Scientifici del Farmaco, in particolare, partecipano a un percorso strutturato della durata di 5 settimane che alterna momenti d’aula a fasi di “formazione sul campo”. A seguito della fase iniziale di training, i collaboratori di Sanofi-Aventis sono periodicamente coinvolti in processi di formazione volti all’aggiornamento tecnico specialistico o allo sviluppo delle competenze utili al proprio ruolo in azienda e a raggiungere nuovi livelli di carriera.

Novembre 2008

13


Aziende che assumono

ARVAL mette in moto il futuro dei suoi dipendenti Società del gruppo bancario BNP Paribas, Arval è leader nel noleggio auto a lungo termine e nella gestione di flotte aziendali a cura di Franco De Rosa

A

rval è un colosso francese che si occupa in toto del settore noleggio auto a lungo termine dagli aspetti consulenziali a quelli tecnico-gestionali. In Italia è presente dal 1995 e sin da subito è cresciuta rapidamente gestendo in soli 12 anni oltre 105.000 veicoli a livello nazionale, acquisendo 14.000 aziende clienti e 14 sedi sul territorio nazionale (Milano, Torino, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Brescia, Verona, Bari, Treviso).

14

Mercurius magazine

Presente in 22 nazioni europee Arval fa parte del gruppo bancario multinazionale BNP Paribas, con sedi nei cinque continenti in 39 paesi nel mondo. La filiale italiana ha 14 sedi dislocate su tutto il territorio, oltre 750 dipendenti e un parco macchine di 105.000 veicoli. A rendere l’azienda ai primi posti nel settore del noleggio auto è la personalizzazione dei servizi che la società offre ai propri clienti, permettendo la gestione di esigenze aziendali

estremamente diverse tra loro. Attraverso l’approccio vis a vis tra azienda e cliente, la società propone soluzioni differenti a seconda delle esigenza: noleggio a lungo termine; fleet management; lease back e usato assistito.

Responsabilità sociale

Azienda di giovani professionisti Arval è caratterizzata da un originale modello di innovation management, che promuove molteplici espressioni dell’innovazione in una visione versatile e partecipativa che lega gli aspetti del business con quelli sociali e ambientali. Tra gli obiettivi della società vi è quello di unire talento professionale a rispetto ambientale che si traduce nel proporre una mobilità sostenibile. Arval, a testimonianza del proprio impegno, ha creato il progetto Ecopolis che, dal 2005, coinvolge fornitori, clienti e dipendenti in programmi a carattere ambientale per concretizzare una vera e propria catena per far evolvere il proprio agire secondo principi di re-


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

sponsabilità sociale e in maniera compatibile con l’ambiente. Arval inoltre sviluppa anche programmi a sostegno dei dipendenti in particolare delle lavoratrici madri e di coloro che svolgono attività di volontariato sociale. L’azienda infatti promuove asili nido interaziendali, part time post maternità e incentiva i dipendenti che svolgono attività volontaristiche presso la Croce Rossa, le case di riposo, nei centri accoglienza, ecc.

Lavorare in Arval

Arval ricerca per tutto il territorio nazionale, giovani anche alla prima esperienza lavorativa, che vogliano imparare un mestiere identificandosi nei valori che ha scelto di darsi, sostenendo la Responsabilità Sociale e di Sviluppo Sostenibile. Gli inserimenti sono previsti in tutte le aree aziendali: all’interno delle divisioni commerciali presso le diverse sedi italiane (Torino, Milano, Brescia, Verona, Treviso, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Bari), nel Marketing, nelle Risorse Umane e nell’ufficio Rischio e Credito presso la sede di Milano; nell’ufficio Amministrazione e in quello relativo al Controllo Gestione, nell’Information Technology e nelle Operations presso la sede di Firenze.

Per lavorare in ARVAL L’azienda è in fase di crescita e al momento sono diverse le posizioni aperte consultabili presso il sito dell’azienda (www.arval.it/ita) entrando nella sezione Conosci Arval e poi in Lavora con noi. Per inviare i curriculum con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della D.Lgs. 196/03 bisogna compilare direttamente il form on line. I curricula possono essere inviati tramite anche tramite posta ordinaria all’indirizzo: Arval Service Lease Italia S.p.A. Ufficio Sviluppo Risorse Umane – Centro Direzionale Milanofiori, Strada 4 Palazzo A2 – 20090 Assago (Mi).

colloqui individuali sia con le risorse umane che con il responsabile di riferimento dell’area dove dovrebbe essere inserita la risorsa.

L’inserimento

L’inserimento iniziale avviene solitamente attraverso la formula dello stage della durata di sei mesi, al termine del quale il candidato può essere assunto in azienda attraverso diverse

Per informazioni sull’Azienda: www.arval.it

formule contrattuali a seconda dei profili.

La formazione

L’azienda eroga molti corsi di formazione indirizzati sia ai neoassunti che ai dipendenti di lunga data che rientrano nei percorsi di formazione continua.

La selezione

L’iter di selezione per i neolaureati, a seconda degli indirizzi di laurea, prevede degli assessment di orientamento, che sono il primo step della valutazione del candidato e a seguire dei

Novembre 2008

15


Offerte di lavoro

JUNIOR FEATURE LEAD PER INTECS SPA

L’azienda cerca un giovane laureato in Ingegneria delle Comunicazioni

 Intecs SpA, nata nel 1974 , opera nel mercato dei sistemi tecnologicamente all’avanguardia. Progetta e realizza sistemi elettronici complessi per le maggiori organizzazioni europee nei mercati Difesa, Spazio e Civile. Intecs è all’avanguardia nel mercato del software, dove innovazione e qualità sono essenziali per determinare il successo dell’azienda. Intecs è una PMI privata italiana con circa 350 dipendenti. La sede centrale è a Roma ed altre sedi operative sono presenti a Pisa, Napoli, Milano, Torino e Tolosa (Francia). Più dell’80% dei dipendenti possiede una laurea in Ingegneria, Informatica o altre discipline scientifiche. Intecs ricerca per Torino un Junior Feature Lead. Il candidato si occuperà di seguire i team di sviluppo sovraintenden-

OPPORTUNITÀ NELLA CONTABILITÀ ALSTOM

La Multinazionale ricerca un Chief Accountant con buon inglese e francese

 Alstom, leader mondiale nelle infrastrutture e nei servizi per l’energia e nel settore dei trasporti su rotaia, impiega circa 76.000 persone ed è presente in 70 paesi nel mondo. Per il potenziamento della funzione ricerca un Chief Accountant (Rif. FSB/1183/MPM) Il candidato, riportando direttamente al Site Controller, si interfaccerà con i dipartimenti di reporting e controlling sia a livello centrale che nazionale. Si occuperà della quotidiana supervisione e gestione della contabilità generale e del team nella stesura delle procedure interne e dei report finanziari, fornendo il necessario supporto tecnico e validando le informazioni più importanti. Parteciperà attivamente nella gestione di inusuali e complesse transazioni. Gestirà le riconciliazioni inter Company ed effettuerà il controllo delle distinte di pagamento. Gestirà ed analizzerà i

16

Mercurius magazine

do alla corretta implementazione dei requisiti software e assicurandosi che lo sviluppo rispetti i tempi di rilascio prestabiliti. È previsto un contratto a progetto di 6 mesi rinnovabile alla scadenza. Requisiti: – Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni – Buona conoscenza di C, C++, Java – Buona conoscenza di Windows, Linux e Symbian – Buona conoscenza in ambito Networking di TCP/IP, UDP, ICMP, 802.2, 802.3, 802.11, Application Layer and Routing Protocols – Buona conoscenza dei tools di Configuration Management Rational Clear Case e Visual Source Safe – Buona conoscenza di SQl e MySQL – Buona conoscenza di Computer e Internet Security – Conoscenza della lingua inglese sia scritta che parlata Gli interessati possono inserire il proprio curriculum vitae e compilare il form che si trova sul sito www.intecs.it alla sezione Job. 

dati relativi al costo del lavoro, assicurerà la correttezza dei dati contabili nei report dedicati e garantirà il rispetto dei termini della chiusura mensile. Il candidato ideale è in possesso di una Laurea in Economia ed ha maturato una significativa esperienza in posizione analoga di almeno 2/3 anni in contesti multinazionali e nella gestione di un team. Sono richieste un’ottima conoscenza del pacchetto Office, di SAP R3 (Fi/CO/PS), buona conoscenza della lingua Inglese e preferibilmente anche della lingua Francese. È richiesta, inoltre, una buona conoscenza dei principi contabili internazionali (IFRS) e degli adempimenti fiscali vigenti. Completano il profilo precisione e orientamento al miglioramento dei processi ed al risultato. Alstom offre un ambiente internazionale e serie prospettive di crescita. Luogo di lavoro: Sesto San Giovanni. I candidati, ambosessi (L.903/77) sono invitati a leggere l’Informativa Privacy su www.manpowerprofessional.it, Aut.Min.Prot. N.1116 – SG del 26/11/04. Manpower Professional, Via Rossini, 6/8 – 20122 Milano. Per candidarsi inviare il proprio curriculum all’indirizzo finance.milano@manpowerprofessional.it. 


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

NEOLAUREATI IN INFORMATICA O INGEGNERIA GESTIONALE

Opportunità di formazione e inserimento professionale a Milano  L’agenzia per il lavoro Openjob ricerca per azienda operante nel settore dell’Information Technology quotata in borsa, dei neolaureati in Informatica o Ingegneria Gestionale da

MEDICAL SALES SPECIALIST CERCASI

Vivisol ricerca giovani diplomati/laureati con esperienza  VIVISOL (www.vivisol.it), società del Gruppo SOL, è una giovane multinazionale italiana operante nel settore dei Servizi Sanitari Domiciliari (Ossigenoterapia, Ventilazione Polmonare, Nutrizione Artificiale, Telemedicina ed altri servizi correlati). Per il centro di Roma, cerca un/una MEDICAL SALES SPECIALIST (Rif.VS) che sarà inserito all’interno del locale team commerciale

ENI RICERCA UN LEGAL JUNIOR ANTITRUST

Opportunità nella Direzione Affari Legali per professionisti con almeno 2 anni di esperienza

 Eni Corporate University, agenzia del lavoro – Ricerca e Selezione del Personale con Autorizzazione nr.2946 del 29/01/07 ricerca per le sedi di Roma e Milano di Eni un Legal junior antitrust. Sono richiesti i seguenti requisiti: laurea in giurisprudenza, abilitazione alla professione di avvocato, ottima conoscenza della lingua inglese,

inserire in azienda dopo un percorso formativo. Il candidato/a prescelto parteciperà ad un corso retribuito della durata di tre mesi a Milano. Seguirà un mese e mezzo di formazione in azienda e un mese e mezzo presso i clienti in affiancamento ad un tutor. Per candidarsi, rispondere all’annuncio presente su www.carrierain.it e inviare i cv con autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi del d. lgs. 196/2003 facendo riferimento al codice “carrierain.it”. La ricerca è rivolta a persone di entrambi i sessi (L. 903/77). 

(area Lazio) con compiti di gestione e sviluppo dei servizi Vivisol presso la clientela medicale. La richiesta è rivolta a giovani diplomati/laureati (meglio se in Ingegneria Biomedicale o in Farmacia/Biologia/CTF) con precedente esperienza biennale in ruoli similari (meglio se con conoscenza delle gare pubbliche ospedaliere/ASL), con ottime capacità di iniziativa, analisi e propensione al lavoro per obiettivi. L’inquadramento è alle dirette dipendenze e prevede un adeguato pacchetto retributivo comprensivo di auto aziendale.Inviare CV a: VIVISOL Srl, Direzione Risorse Umane e-mail: selezione@sol.it citando il riferimento VS. 

disponibilità alle trasferte in Italia e all’estero, esperienza nel settore specifico in primario studio legale o gruppo societario internazionale. Sarà considerato elemento preferenziale aver maturato un’esperienza lavorativa all’estero. Gli interessati potranno inviare il proprio cv e avere maggiori informazioni sulle posizioni collegandosi al sito www.eni.it – sezione “lavora con noi”. Inserire nel campo “riferimento cv” il codice ENITRUSTJ. Ai sensi della normativa vigente l’offerta di lavoro si intende estesa a entrambi i sessi (L.903/77). Si richiede l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003. 

Rubrica “Offerte di lavoro per laureati” a cura di Cristina Bonamin

Esercitando il diritto di cronaca, in questa rubrica vengono segnalate alcune offerte di lavoro di cui si ha avuto notizia e reputate particolarmente interessanti. Ogni offerta si intende rivolta a uomini e donne.

Novembre 2008

17


Career building

DAI UNO SLANCIO ALLA CARRIERA Consigli pratici per capire se stiamo percorrendo la strada professionale da noi voluta e per cambiare rotta, se necessario

L

a maggior parte di noi non ha ancora raggiunto le proprie aspettative di crescita e vorrebbe progredire ancora. È facile rimanere intrappolati nella routine del proprio lavoro e posporre la decisione di cercare il lavoro della tua vita. Spesso non sappiamo nemmeno da che parte cominciare e quali strade seguire. Ecco alcuni semplici suggerimenti per accelerare il processo di crescita.

Voglio un nuovo lavoro!

Redigi un tuo percorso di carriera e poniti una serie di obiettivi che vorresti raggiungere con il nuovo lavoro. Il miglior modo per iniziare è capire bene te stesso e i tuoi sogni. Fai una lista 18

Mercurius magazine

di quello che ti piace di più e ti piace di meno del tuo attuale lavoro, in modo da limitare il numero dei lavori che ritieni più adatti a te. Se dopo la tua auto-analisi decidi che vuoi intraprendere una certa carriera, verifica se lo vuoi fare nel tuo attuale lavoro. Molte aziende sono propense a tenere i propri impiegati formandoli e aiutandoli a ricollocarsi in un ruolo diverso. Potrebbe essere una buona opportunità nel caso tu sia soddisfatto del tuo datore di lavoro ma insoddisfatto della tua carriera.

Sono qui!

Gli annunci di lavoro sono in grado di generare fino a 100

a cura del Dott. Carlo Caporale, Senior Manager, Robert Half

candidature, di cui solo 12 arrivano in short list per il colloquio e solo a una viene offerta la posizione. Per questo, più alta è la tua voce nel mostrare le tue capacità, maggiori sono le probabilità di successo. Un CV e una lettera di presentazione ben costruiti sono determinanti per assicurarti il lavoro dei tuoi sogni. Vai oltre il mero elenco delle tue responsabilità, focalizzati piuttosto sulle tue capacità e sui risultati da te raggiunti, quantificandoli laddove possibile. Una volta completato il CV, ci sono una serie di canali da utilizzare per cominciare la ricerca: cerca su Internet, verifica le posizioni libere presso le


aziende che hai preso di mira, leggi gli annunci di lavoro, e registrati presso le società di recruitment. Queste ultime sono un ottimo punto di partenza perché ascoltano le tue esigenze, analizzano il tuo profilo e ti aiutano a decidere il percorso a te più adatto.

Il fattore intervista

È importante concepire il momento del colloquio di lavoro come un’opportunità per “vendere” te stesso, dimostrando la tua personalità, le capacità specifiche e l’essere adatto a ricoprire una determinata posizione. Chi ti intervista non può certo giudicare una persona che rimane in silenzio. La tecnica delle 4P è una buona guida per acquisire dimestichezza con i colloqui. Preparazione – Fai una ricerca approfondita di quella che è l’organizzazione per cui effettuerai il colloquio: i suoi prodotti, servizi e competitor.

 Robert

Half International è la più antica società al mondo di recruitment specializzato ed è leader del settore a livello globale. Fondata nel 1948 e quotata alla Borsa di New York, Robert Half ha quattro sedi in Italia – a Milano, Torino, Genova e Roma – e 360 uffici, complessivamente, in Europa, Nord America, Asia, Australia e Nuova Zelanda – www.roberthalf.it

Poi metti insieme una serie di domande intelligenti da rivolgere a chi ti intervisterà. Presentazione – è ormai dimostrato che, durante il colloquio di lavoro, il modo di vestirsi e di parlare ha un impatto maggiore di quello che dici. Per questo scegli accuratamente l’abito che indosserai affinché sia adatto alla posizione in questione. Ricordati che ti intervista darà dei giudizi su di te, a iniziare dalla stretta di mano. Personalità – Metti in evidenza gli aspetti più positivi e professionali della tua personalità. E non dimenticare le regole di

base: sorridi, mantieni il contatto visivo e adattati allo stile di chi ti sta di fronte. Non aver timore a dire la tua, chi ti fa il colloquio è interessato alla tua opinione e al modo in cui la esponi. Positività – Il livello di entusiasmo che mostri è il fattore di valutazione che maggiormente influenza la decisione. Ricordati di far emergere quanto tieni a quel lavoro e a rimanere positivo fino alla fine del colloquio. Se non te la senti di fare sfoggio di te stesso, puoi portare a supporto le valutazioni che altri hanno fatto di te e del tuo lavoro.

Accettare l’offerta di lavoro

Una volta ricevuta la proposta di lavoro, fai un passo indietro e torna agli obiettivi che ti eri posto inizialmente in modo da valutare se quel lavoro risponde davvero ai tuoi obiettivi e aspirazioni. Pensa anche se la cultura dell’azienda ben si adatta a te. È facile prendere una decisione di getto e accettare la prima posizione che ti viene offerta. Se poi decidi che quel lavoro è adatto a te, allora è il momento di iniziare le trattative economiche!

Novembre 2008

19


Colloquio di lavoro

A COLLOQUIO NELLE FIERE PER IL LAVORO Come rendere occasioni d’oro gli incontri con le aziende nelle giornate di orientamento

L

e fiere per il lavoro, note anche con il termine inglese careerday, sono una realtà sempre più presente in Italia e probabilmente si diffonderanno in futuro al pari di quanto accade in paesi quali gli USA e il Regno Unito dove rappresentano uno dei canali più importanti di incontro tra domanda-offerta e reclutamento di personale. Nella maggior parte dei casi queste manifestazioni sono organizzate dalle Università con l’obiettivo di favorire il contatto tra laureandi e neolaureati alla ricerca di opportunità formative e professionali con aziende e società di ricerca da una parte e selezione del personale, dall’altra.

20

Mercurius magazine

A cura di Dalila Borrelli – Psicologa

I careerday sono dunque grandi manifestazioni di orientamento al lavoro dove sono presenti stand di importanti aziende locali, nazionali, ma anche internazionali rappresentate dai responsabili e dagli addetti dell’area risorse umane. Gli stand sono visitabili da tutti nel corso dell’intero evento, un’occasione preziosa e immediata per entrare in contatto con le principali realtà imprenditoriali. Se inviate un curriculum per posta o per e-mail o se lo inserite nei portali aziendali, potreste ricevere un feedback dopo molto tempo o non riceverlo affatto. Al contrario, in una fiera per il lavoro c’è l’opportunità concreta di presentarsi direttamente al selezionatore in un

modo certamente più informale rispetto a un colloquio di lavoro vero e proprio e, se dovesse nascere un interesse reciproco, di creare le premesse per un contatto successivo. Anche se i colloqui svolti in fiera sono di tipo conoscitivo più che selettivo, non bisogna trascurare di prepararsi al meglio e di coglierne il valore aggiunto ovvero apprendere le informazioni più aggiornate sulla azienda e il nome del responsabile con cui avete parlato e a cui, nei mesi successivi, poter indirizzare un aggiornamento del vostro curriculum. Probabilmente non si ricorderà dell’incontro ma voi dimostrerete che avete fatto tesoro del


contatto avuto, inviando una candidatura dove date prova di aver colto lo spirito della cultura aziendale “annusato” proprio nel corso della fiera (e che arriva nelle mani della persona giusta). Il colloquio in fiera dunque non vi richiede nulla di diverso da quanto necessario in un qualsiasi colloquio: consapevolezza di sé, capacità di sapersi raccontare in pochi minuti e di rispondere a domande sulle proprie aspirazioni e obiettivi professionali con incisività, atteggiamento di apertura e curiosità nei confronti della azienda. L’importante è come vi preparerete a questi colloqui e a come li sfrutterete una volta conclusa la manifestazione. Informatevi per tempo sulle imprese presenti (niente di peggio che iniziare lo scambio con l’azienda chiedendo candidamente di che cosa si occupa, la figura del neolaureato sprovveduto, impreparato e poco motivato è assicurata), controllate se ci saranno delle presentazioni aziendali a cui partecipare (queste informazioni sono facilmente reperibili nei siti web dei careerday). Verificate inoltre se dovete/potete iscrivervi registrandovi on line nei giorni precedenti all’ evento. A volte la registrazione vi permette di inserire il vostro CV nella banca dati della manifestazione (a disposizione delle aziende) e magari di essere contattati da un responsabile che ha scorso la banca dati e ha trovato il vostro CV abbastanza interessante da voler cogliere

Per saperne di più: • A pag. 40-41 di questo numero potete trovare l’elenco dei principali careerday che avranno luogo in autunno

l’occasione del careerday per fissare un incontro. Ponete domande, non siate timidi! Soprattutto cercate di capire le modalità di selezione, le figure più ricercate, le caratteristiche richieste ai neolaureati, i percorsi di inserimento e avviamento al ruolo, eventuali possibilità di stage ecc. e non dimenticate di fare incetta di biglietti da visita e brochure (il materiale da cui partire per preparare le candidature future personalizzate di cui abbiamo discusso prima). Portate copie del vostro curriculum e, se sapete che saranno presenti delle aziende per voi particolarmente “appetitose”, allegate una breve lettera motivazionale in cui spendere qualche parola in più per spiegare meglio il vostro percorso formativo e il perché del vostro interesse specifico nei loro confronti. Non scoraggiatevi se vedete file lunghe negli stand delle aziende più note e approfittatene per incontrare le aziende meno gettonate che proprio per questo potrebbero prestarvi più attenzione e magari rivelarsi ugualmente interessanti e con delle concrete opportunità di inserimento (senza tralasciare il fatto che ancora una volta potete “allenarvi” a sostenere i colloqui).

Curate l’abbigliamento: anche se si tratta di una situazione abbastanza informale che non richiede giacca e cravatta e tailleur, sapete bene che sarete valutati anche per come vi presenterete. Infine non dimenticate che il tutto non si esaurisce a fiera conclusa. Lo abbiamo già detto, fate tesoro dei colloqui sostenuti! Ordinate le informazioni raccolte, studiatevele per preparare delle candidature personalizzate che a distanza di alcuni mesi inizierete a inviare alle aziende incontrate. Questa volta lo farete con un carta vincente in mano: sapete a chi rivolgervi e sapete come farlo in modo meno anonimo e più personalizzato.

Novembre 2008

21


Retribuzioni

PREVISIONI ROSEE PER CHI LAVORA NELLE “HR” Per l’area “Risorse umane” il trend retributivo non è dei migliori, ma l’andamento di alcune zone, di alcuni settori e di alcuni comparti fa ben sperare per il futuro.

I

n ambito aziendale, l’espressione “Risorse umane” fa riferimento a ciò che in passato prendeva il nome di “personale”. Oggi, viene utilizzata per indicare la funzione aziendale che si occupa dei vari aspetti di un particolare sistema operativo aziendale, il sistema di “gestione e sviluppo delle risorse umane”, nel quale rientrano i seguenti processi: pianificazione, ossia il processo che si occupa di rendere coerente la consistenza e la qualità delle risorse umane con la missione produttiva aziendale; reclutamento, selezione e inserimento in azienda; formazione, valutazione, carriera e mobilità del personale, politica retributiva, relazioni sindacali e rapporti con il personale. 22

Mercurius magazine

Attualmente, un ruolo importante nella gestione delle risorse umane viene svolto dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT). Infatti, in quest’ambito, i sistemi informativi per la gestione del personale sono andati evolvendosi, arricchendo le tradizionali funzionalità gestionali-operative (calcolo delle retribuzioni, registrazione dei dati amministrativi ecc.) con funzionalità di supporto alle decisioni: si parla, in questo caso, di “human resource management system” (HRMS). Ma, ora, vediamo come se la sono passata nel 2007 gli impiegati del settore, dal punto di vista retributivo. Il Nono Rapporto sulle retribuzioni in Italia di Od&M (Organization Design and Management), per quest’area dice

a cura di Thèodore Guida

che un punto percentuale separa gli impiegati dal raggiungimento della media generale impiegatizia. La situazione, però, non è drammatica: un punto non è certo un abisso e ci sono aree territoriali, settori e comparti dove la retribuzione assume valori ben al di sopra della media. A Nord-Est e a Nord-Ovest della penisola, la retribuzione, ad esempio, gravita su valori che, in positivo, si discostano dalla media. Nei settori “Credito e Assicurazioni” e “Industria”, poi, le retribuzioni degli impiegati in risorse umane sono elevatissime, ma in tutti gli altri settori i valori retributivi non decollano e si collocano molto al di sotto della media generale impiegatizia. All’ infuori del comparto “Consulenza e servizi ICT”, in cui


gli impiegati percepiscono una retribuzione totale lorda (RTL) che si colloca di quasi quattro punti percentuali sotto la media, nei restanti comparti gli impiegati possono vantare retribuzioni molto significative. Come per tutte le aree, inoltre, nella determinazione del salario, interviene la classica forbice della dimensione aziendale che spacca le retribuzioni in due: da un lato grande e media azienda caratterizzate da retribuzioni elevate, dall’altro la piccola azienda, caratterizzata da retribuzioni spesso insufficienti. Un’altra dimensione che divide è il genere: le donne anche in quest’area non oltrepassano né raggiungono la soglia della media e gli uomini, invece, vantano un + 2,6%. Per quanto riguarda le differenze retributive caratterizzate dall’età, bisogna dire che se fino a trent’anni la retribuzione appare esigua, dopo i trenta questa assume valori ragionevoli e,nel tempo, crescenti. Il quadro generale, dunque, è caratterizzato dalle solite zone d’ombra che rallentano il raggiungimento di un posto al sole per tutti. Emblematica è la situazione in cui versano i vari settori che compongono l’area funzionale “Risorse umane”: “Credito e Assicurazioni” e

“Industria” vantano retribuzioni elevatissime – anche a causa della propria vivacità nelle azioni di ricerca, reclutamento e selezione del personale – mentre il resto dei settori neanche raggiunge la media; famosa è la cesura che divide le retribuzioni di piccola e grande impresa; storica è la differenza tra Nord e Sud d’ Italia. Importante, però, è che le zone di eccellenza retributiva continuino ad essere tali, anche perché si presume che chi guadagna di più, a volte è anche il più bravo. Quindi, le aziende che pagano di più sono o dovrebbero essere quelle dispongono di personale maggiormente qualificato e altamente competitivo. Personale in grado di trascinare non solo la propria azienda, ma anche il sistema nel suo complesso. Uno sguardo particolare va rivolto ai sempre meritevoli di attenzione laureati under 30 che nelle “Risorse umane” soffrono, a causa di retribuzioni di molto inferiori non solo a quelle dei propri pari, ma anche a quelle che si riferiscono agli impiegati in generale. I giovani laureati con 1/2 anni di esperienza impiegati nel settore, infatti, sono coloro che guadagnano meno di tutti. L’andamento negativo viene confermato anche dai propri

colleghi con 3/5 anni di esperienza. Quest’andamento sembra essere dovuto all’arretratezza che in alcuni casi caratterizza i “decisori” della nostra economia. Le risorse umane, ormai, vengono considerate dai manager più avveduti una risorsa da valorizzare e arricchire e non una merce da consumare a poco a poco. Ed è proprio chi si occupa di reclutare, formare e gestire il personale che dovrebbe essere valorizzato più di chiunque altro: pensate alle potenzialità di un azienda in cui coloro che scelgono e gestiscono il personale siano in grado di assumere soltanto coloro che diventeranno poi i migliori. Comunque il processo di modernizzazione organizzativa comincia a farsi sentire anche in Italia e le previsioni circa lo sviluppo dello “Human Resourcing” appaiono fiorenti. Una buona preparazione universitaria, la capacità di usare i mezzi propri dell’ICT e perché no, anche un buon master, aiutano a entrare in quest’area. Quindi, quanti vogliano intraprendere studi relativi alle “HR” e quanti già vi lavorino, possono star certi che le rose, presto fioriranno anche nel giardino delle “Risorse umane”.

Abbreviazioni Aree funzionali mcc: marketing, commerciale e comunicazione it: Information Tecnology ppqm: produzione, qualità, manutenzione r&s: ricerca e sviluppo ru: risorse umane acl: acquisti e logistica afc: ammin., finanza e controllo dg: direzione generale Fonte OD&M – Elaborazione Mercurius Magazine

Novembre 2008

23


Contratti di lavoro

CONTRATTO DI LAVORO, LE FONTI a cura di Alessandra Torchia, avvocato

« È possibile che il contratto di lavoro individuale contenga condizioni più sfavorevoli rispetto a quelle fissate nella contrattazione collettiva nazionale di riferimento?

L

a regolamentazione del rapporto di lavoro è la risultante della combinazione delle regole dettate dalla legge, dal contratto collettivo e da quello individuale. La disciplina del rapporto (che annovera profili economici quali la retribuzione ad esempio e i profili normativi quali orario, mansioni, qualifiche, ecc.) non è, infatti, demandata all’“autonomia privata” del singolo datore e del singolo lavoratore dal momento che l’ordinamento si preoccupa di imporre – direttamente o indirettamente – tutta una serie di precise limitazioni al contenuto del contratto e, ancor 24

Mercurius magazine

»

di più, ai comportamenti dei soggetti negoziali nell’esecuzione dello stesso, per ragioni di protezione del contraente debole. A giustificare, infatti, la preminenza della legge e per essa della contrattazione collettiva nell’esecuzione delle attività delle parti è la posizione di inferiorità economica del lavoratore: proprio per superare tale squilibrio è finalizzata la limitazione all’autonomia privata (ossia al potere di decidere in che modo regolamentare i propri interessi), effettuata per mezzo della disciplina legale e dell’azione normativa delle organizzazioni sindacali mediante la contrattazione collettiva.

La contrattazione collettiva

Il contratto collettivo di lavoro è lo “schema negoziale” attraverso cui le organizzazioni rappresentative dei lavoratori e le associazioni dei datori predeterminano congiuntamente la disciplina dei rapporti individuali di lavoro ed alcuni aspetti dei loro rapporti reciproci. Essa si svolge a diversi livelli: da quello interconfederale a quello di categoria, a quello locale ed aziendale. La caratteristica di questo contratto è che almeno una delle parti stipulanti è necessariamente un soggetto collettivo: se, infatti, il lato imprenditoriale può anche essere monosoggettivo (è il caso dei


contratti aziendali), il lato dei lavoratori è sempre rappresentato da una coalizione ossia un sindacato. I contratti che hanno maggiore rilevanza pratica sono quelli collettivi nazionali di lavoro (Ccnl), conclusi a livello di categoria.

Funzione normativa

La particolare funzione del Ccnl è detta normativa: il contratto collettivo, infatti, determina i contenuti di una futura produzione negoziale ossia individua le condizioni alle quali dovranno attenersi singolo datore e singolo lavoratore nell’attività contrattuale che svolgeranno nel futuro (se la svolgeranno). Detto ancora in altri termini nel contratto collettivo si stabiliscono le regole a cui le parti si atterranno nel momento in cui, con negozi distinti, decidereranno di dar vita ad un concreto rapporto lavorativo. Le finalità tipiche del contratto collettivo sono quindi: • determinare il contenuto essenziale dei contratti individuali di lavoro in un certo settore (commercio, industria metalmeccanica, industria chimica, ecc.), sia sotto l’aspetto economico (retribuzione, trattamenti di anzianità) sia sotto il profilo normativo (orario, qualifiche e mansioni, stabilità del rapporto, ecc.). • disciplinare i rapporti tra i soggetti collettivi (c.d. relazioni industriali).

Principio della inderogabilità in peius

Il rapporto tra autonomia collettiva e individuale è regolato

Da sottolineare che: «Qualora il contratto individuale contenga clausole di contenuto peggiorativo, ciò comporterà non la semplice violazione di un obbligo cui porre riparo con un’azione di risarcimento danno bensì l’automatica sostituzione delle clausole di contenuto peggiorativo con quelle più favorevoli per il lavoratore, previste dal contratto collettivo» (così Gino Giugni, Diritto sindacale, Cacucci Editore).

dal principio della inderogabilità in peius ossia è possibile che il contratto individuale si discosti dal quello collettivo a patto che la modifica sia migliorativa per il prestatore di lavoro e non comporti per lui uno svantaggio. Più generale, nel contesto gerarchico delle fonti del rapporto di lavoro il principio è che la fonte inferiore (il contratto individuale rispetto al Ccnl, il Ccnl rispetto alla legge) può derogare a quella superiore solo in senso più favorevole al lavoratore (cosiddetta derogabilità in melius) e mai in senso ad sfavorevole (inderogabilità in peius). Da segnalare, tuttavia, che vi sono casi, espressamente e straordinariamente previsti dallo stesso ordinamento, in cui la legge autorizza la contrattazione collettiva all’introduzione di deroghe peggiorative.

il lavoratore, dovendo essere disapplicata qualunque condizione contrattuale peggiorativa. (Per avere un quadro non eccessivamente tecnico di quanto illustrato è possibile consultare il sito http://wikipedia.it con riferimento alla voce Contratto collettivo di lavoro).

Soluzione al quesito

Ciò detto, è di facile intuizione la soluzione al quesito proposto: essendo gerarchico il rapporto tra Ccnl e contratto individuale, il secondo negozio può derogare a quello collettivo solo in senso migliorativo per

Novembre 2008

25


E-learning

LA FIGURA EMERGENTE CHE ACCOMPAGNA L’ETÀ EVOLUTIVA Due master finalizzati allo sviluppo delle conoscenze, delle capacità e delle competenze relazionali per affiancare al meglio a cura di Angelo Giovinazzo gli adolescenti e tutelare i loro diritti

L

e azioni didattiche e le relazioni educative costituiscono nel mondo attuale il nocciolo duro dei fabbisogni formativi verso i minori. Per questo le nuove figure professionali devono acquisire sempre più abilità metodologiche-didattiche e competenze etico-sociali che qualificano il loro operato: l’educatore o il docente deve oggi elaborare interventi mirati per far fronte a problematiche personali, sempre più frequenti, negli adolescenti. I percorsi didattici analizzati offrono i mezzi per gestire i più piccoli e soprattutto comunicargli i veri valori della vita. 26

Mercurius magazine

Il Master di I˚ livello in Tutela, Diritti e Protezione dei Minori, con modalità didattica a distanza, è erogato dall’Università degli studi di Ferrara in collaborazione con il comune di Argenta (FE). Il master si propone di formare un professionista che sia capace di riconoscere, sostenere e promuovere una cultura relazionale centrata sull’accoglienza e il rispetto delle molteplici espressioni della soggettività umana; che sappia progettare interventi idonei a garantire e a tutelare i diritti evolutivi, sociali, giuridici dei minori, nel rispetto della soggettività e della diversità, anche culturale, di cittadinanza, scuola, tribunale,

contesti residenziali alternativi alla famiglia. L’iscrizione al Master di primo livello è aperta per coloro che hanno conseguito: laurea prima della riforma, laurea conseguita ai sensi del D.M. 509/99 (laurea triennale); diploma universitario e titolo rilasciato all’estero, riconosciuto dal Consiglio didattico del corso. L’obiettivo del Master è di fornire allo studente strumenti di valutazione dei contesti evolutivi e delle relazioni significative che li caratterizzano in modo da saper impostare interventi riparativi di matrice giuridica e terapeutica, ma anche organizzare conoscenze teoriche, competenze personali ed espe-


rienze pratiche, che aiutino i professionisti, che si occupano di minori, a comprendere, sostenere e intervenire nel caso di situazioni di grave rischio per il benessere e dello sviluppo personale. Il know-how della figura professionale formata potrà inserirsi nel mondo giuridico, psicologico ed educativo. Il corso, composto da 1.550 ore di lezione a distanza, comprende attività seminariali e studio individuale corrispondenti a 62 crediti. Le lezioni si svolgeranno dal 10 febbraio 2009 a luglio 2009. Il contributo per l’iscrizione è di 1.850 euro. La direzione del corso è affidata alla prof. Paola Bastianoni e al dott. Alessandro Taurino. La scadenza per l’iscrizione al percorso didattico è fissata per il 15 gennaio 2009. L’Università degli Studi Roma Tre promuove il Master di II livello in Scienze della Prevenzione primaria e formativo-forensi per l’Infanzia e l’Adolescenza. Il Master è riservato ai laureati in Scienze della formazione, Educazione, Pedagogiche, Medicina, Psicologia, Sociologia, Scienze giuridiche, Scienze

Per maggiori informazioni

CERTE Omniacom gestisce per l’Università degli Studi di Ferrara i servizi (didattici, formativi e tecnologici) relativi all’erogazione di corsi di laurea, master, corsi di perfezionamento ed alta formazione a distanza e on-line. Via Circonvallazione 21/a – 44011 Argenta (FE), Tel. 0532.800050 e-mail: corso.minori@carid.unife.it Sito: www.unife.it | www.omniacom.org Uni ROMA Tre via del Castro Pretorio, 20 – 00185 Roma Segreteria del master: prof. Matteo Villanova Tel. + 39 06491015; fax + 390645433089 e-mail: matteo.villanova@uniroma3.it

politiche, Scienze sociali, Filosofia, Lettere, Biologia e Scienze dell’investigazione. Per l’anno 2008/2009 il numero di posti disponibili è di 75. Obiettivo del corso è colmare, promuovendone l’eccellenza formativa, la lacuna esistente fra le scienze puramente cliniche, quelle educativo-pedagogiche e quelle psicopatologico-forensi e criminologiche riguardanti l’età evolutiva, nella prospettiva di attuazione di una formazione continua e trasversale, fornendo all’educatore e alle altre figure professionali interagenti sinergicamente

nella costruzione della rete di intervento efficace sul territorio in relazione all’allarme infanzia ed adolescenza (medici, psicologi, insegnanti, assistenti sociali, giuristi ecc.) validi strumenti professionali scientifico-operativi, di carattere teorico, tecnico, metodologico e deontologico mirati all’intervento di prevenzione primaria (riduzione del rischio) in età evolutiva, attraverso l’acquisizione di validi mezzi di interazione basati su diverse materie trattate nel corso. La metodologia didattica prevede, oltre alla didattica frontale, ai laboratori, agli stage, ai seminari e alle visite didattiche guidate di istruzione, anche la possibilità di formazione a distanza on-line. Il percorso didattico, per un totale di 1.500 ore, inizierà a gennaio 2009 e finirà a dicembre 2009. Il costo complessivo del master è di 2.700 euro. Il termine ultimo per la presentazione della domanda di iscrizione è il 20 dicembre 2008.

Novembre 2008

27


Opportunità all’estero GRECIA     

LAVORARE E STUDIARE TRA GRECIA E MALTA Grecia e Malta puntano sul lavoro nel turismo.

 

Popolazione: 10.665.989 Superficie: 131.940 km2 Capitale: Atene Lingua: greco Governo: Repubblica parlamentare Moneta: Euro Prefisso telefonico: 0030

MALTA       

Popolazione: 400.000 Superficie: 316 km2 Capitale: La Valletta Lingua: maltese, inglese Governo: Repubblica parlamentare Moneta: Euro Prefisso telefonico: 0356

a cura di Debora Pasero

C

ulla della cultura europea, la Grecia è uno dei luoghi in cui hanno avuto origine la storia e la civiltà occidentale. Gli antichi studiosi greci hanno apportato un notevole contributo alla filosofia, alla medicina, alla matematica, all’astronomia; sono stati fautori dell’evoluzione delle forme di governo democratiche: eredità che ancora oggi influisce nella realtà contemporanea, Malta dal canto suo, centro nevralgico del Mediterraneo, denominata dai fenici Malat, ossia “rifugio sicuro”, sin dagli albori è stata una fucina di civiltà e ha alle spalle una storia millenaria. L’arcipelago di Malta e la penisola della Grecia hanno, dunque, un’origine certamente antica: un incontro e una relazione che tra i due paesi continua da 28

Mercurius magazine

millenni, anche se ora rimane prettamente storica.

Per lavorare

In Grecia oltre il 50% dell’industria del paese è situata nella zona metropolitana di Atene. I settori economici principali sono l’agricoltura, il turismo, l’edilizia e il trasporto marittimo. Per i giovani non è difficile trovare un lavoro nelle strutture alberghiere e turistiche situate intorno alla capitale, soprattutto in alta stagione. Prima di partire con i “risultati della ricerca” è utile sapere che il sistema lavorativo greco differisce un po’ da quello italiano. In Grecia, ad esempio, non esiste una retribuzione minima di legge. Sono legali i contratti di lavoro orali o anche taciti e si può fare a meno di stenderli

per iscritto. Inoltre se si desidera lavorare in Grecia, trascorsi 8 giorni di soggiorno è necessario presentarsi alla Polizia. Il problema maggiore per la ricerca di lavoro in Grecia è la lingua: i siti di lavoro sono creati quasi sempre in greco moderno, in alcuni casi in inglese, ma se sperate nell’italiano la ricerca può diventare una caccia al tesoro. Il primo consiglio è consultare il sito dell’OAED1 l’ente greco incaricato di aiutare i cittadini alla ricerca di un lavoro; il sito è tradotto in francese, inglese e tedesco, ma sono tradotte solo le informazioni più utili, mentre gli approfondimenti rimangono in greco. Sicuramente meglio organizzato e soprattutto adatto a chi non è pratico della lingua, è EURES2 il sito della Commis-


sione Europea sull’offerta di lavoro e formazione in Europa. All’interno del portale sono disponibili la banca dati Eures con domande/offerte di lavoro e quella di Ploteus con informazioni sui sistemi di istruzione e formazione, sulle condizioni di accesso, sul riconoscimento dei diplomi, oltre che a informazioni pratiche su tutti i paesi: utile quindi anche per chi volesse lavorare a Malta. Sempre in greco è Job Seeker3 un portale di offerte di lavoro divise per categorie che vanno dal settore agricolo, alla finanza, al web. Sito dal nome originale, ma utile per i laureati che cercano un lavoro nel terziario o con qualifica elevata, è Creme de la creme4 che offre possibilità di inserimento nel management e nell’ingegneria. Al momento della ricerca erano disponibili una ventina di posizioni tra ingegneri, addetti al marketing, general manager e account. Ask 4 Job5 è dedicato a chi vuole lavorare nel marketing e nelle pubbliche relazioni; è, un portale che organizza seminari gratuiti per utenti, aiutandoli nella corretta stesura del curriculum e nella preparazione al colloquio e nel quale è possibile inserire i proprio cv. Per chi è laureato in materia

scientifiche e in particolare indirizzo Farmacia, esiste il portale internazionale Life Science Jobs6, che offre opportunità in tutto il mondo in aziende come Roche, Novartis, Innovex, ecc… Per quanto riguarda la Grecia annoveriamo ancora IT Minds7, portale dedicato al reclutamento di personale nell’ambito IT. Volete invece lavorare a Malta? Le maggiori risorse su cui può contare il paese sono il calcare e una favorevole collocazione geografica, per il resto Malta produce solo il 20% dei beni alimentari necessari al proprio fabbisogno. L’economia è quindi strettamente dipendente dal commercio estero, dall’industria manifatturiera (in particolar modo dalla produzione di materiale elettronico e tessile) e dal turismo. Primo sito con utili spunti è Ect8 che offre buone possibilità per ingegneri, account, segretarie di direzione: al momento della ricerca erano presenti almeno una trentina di posti. Per i freelance di ogni settore che vogliono lavorare nello stato maltese c’è il portale FreelanceMalta.com9 che fornisce servizi per i liberi professionisti: registrandosi gratuitamente si viene inseriti nel database del sito mettendo in risalto il proprio

cv a potenziali datori di lavoro. Attualmente il servizio è rivolto a circa 13 professioni, ma è possibile inviare una mail al sito nel caso mancasse una professione che pensate possa rientrare nel lavoro freelance. Altro sito interessante è Times of Malta10, versione online del quotidiano, che ha una sezione dedicata alle offerte di lavoro in grandi aziende. Come in altri portali italiani ed europei che promuovono offerte di lavoro, il sito presenta anche delle rubriche riguardanti il lavoro e i consigli per la carriera. Vacancy Centre11 è invece interamente dedicato al mondo di chi cerca lavoro; diviso in otto sezioni, il sito offre servizi di tutti i tipi come l’essere aggiornato tramite newsletter generali, ma anche avere consigli tramite sms: il sito è aggiornato 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Per studiare

Malta e la Grecia si differenziano molto per quanto riguarda il sistema scolastico. A causa del passato coloniale, il settore scolastico di Malta s’ispira soprattutto al sistema d’istruzione britannico, mentre il sistema scolastico greco è molto più simile a quello italiano. Per avere un’idea generale dei due sistemi scolastici si possono consultare i siti About Malta12, un portale di presentazione del sistema e degli istituti d’istruzione maltesi e Phantis13, un portale con numerosi link per i vari argomenti riguardanti l’istruzione in Grecia: scambi, biblioteche, scuole di lingue, formazione professionale, ecc.

Novembre 2008

29


Indirizzi utili Soggiorno e tempo libero www.hoteltravel.com/it/greece/index.htm www.visitmalta.com/main Ambasciata d’Italia in Atene 2, Sekeri str. – 106 74 Atene - Grecia Tel. +30 210 36.17.260 - 3; Fax +30 210 36.17.330 ambasciata.atene@esteri.it www.ambatene.esteri.it/Ambasciata_Atene Ambasciata d’Italia a Malta 5 Vilhena Street –Floriana Malta Tel. 00356 21233157 / 8 / 9 (centralino); Fax 00356 21239217 ambasciata.lavalletta@esteri.it www.amblavalletta.esteri.it/Ambasciata_Lavalletta

Per quanto riguarda, nello specifico, la formazione post universitaria in Grecia possiamo consigliarvi alcuni siti. Ad esempio Study Abroad14, in lingua inglese, che propone un elenco dettagliato degli enti postuniversitari greci e Ypepth 15sito ufficiale della pubblica istruzione in Grecia. La versione inglese è meno esaustiva di quella in greco, ma sono

elencate le università greche e i relativi programmi post laurea. Sono inoltre presenti notizie sul sistema dell’istruzione, sulle borse di studio, sulle scuole internazionali in Grecia, sulle biblioteche e gli archivi e sull’istruzione privata. Per chi fosse interessato invece a una formazione in ambito economico può consultare IM Studies16, sito della Business

Siti di riferimento 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

30

www.oaed.gr http://europa.eu.int/jobs/eures www.jobseeker.gr www.cremedelacreme.gr www.Ask4job.gr www.pharmajobs.com www.itminds.gr www.etc.gov.mt www.freelancemalta.com/jobsite www.timesofmalta.com/careers www.vacancycentre.com www.aboutmalta.com/EDUCATION www.phantis.gr/education www.studyabroad.com/programs/academic/greece www.ypepth.gr/el_ec_category132.htm www.imstudies.gr www.aueb.gr/index_en.php www.ef-italia.it/malta www.um.edu.mt www.europlacement.com/it www.internship.com

Mercurius magazine

School University of Strathclyde e Aueb17, portale dell’Athens University of Economy and Business. Entrambi gli istituti hanno programmi dedicati alla formazione post laurea. Malta è soprattutto nota come località per lo studio dell’inglese. Molti infatti sono gli enti, come EF18, che organizzano nelle isole maltesi soggiorni di due/tre settimane per coloro che vogliono approfondire o iniziare lo studio della lingua inglese, non trascurando il piacere di stare al mare. Non mancano comunque le possibilità di continuare gli studi universitari in questo Paese. Per avere un’idea generale sulle offerte formative presenti a Malta si può consultare il sito ufficiale dell’University of Malta19.

Frequentare uno stage

Per chi invece avesse finito gli studi e volesse intraprendere un percorso lavorativo, un buon punto di partenza potrebbe essere lo stage. Sia per quanto riguarda Malta che per la Grecia vi sono alcune proposte interessanti, in particolare in ambito turistico, ma anche commerciale e finanziario. Naturalmente in questo caso oltre a consigliarvi di consultare anche i portali descritti nel paragrafo sulle opportunità professionali, vi segnaliamo per entrambi i Paesi i siti Europlacement20 e Intership.com21: entrambi durante la ricerca proponevano almeno una ventina di stage per quanto riguarda la Grecia e una decina per Malta. Inoltre sul portale Europlacement sono indicati anche una serie di link a portali partner che offrono stage.


Formazione post-laurea

Le Risorse Umane, area fondamentale dell’azienda Inizia in questo numero l’analisi dell’offerta formativa per le funzioni di staff che la crisi economica a cura di Luigi Dell’Olio ricolloca in primo piano

“R

iscoprire il ruolo delle persone in azienda” è uno degli slogan più ascoltati in queste ultime settimane. La crisi dei mercati finanziari ha riportato all’attenzione degli analisti il ruolo dei dipendenti, come variabile centrale all’interno delle strategie di crescita aziendale. Così i ruoli di staff, spesso tenuti in secondo piano nelle strategie aziendali a vantaggio di quelli più esposti sul fronte della produzione e delle vendite, tornano al centro

dell’attenzione generale. Un discorso che vale soprattutto per il comparto delle risorse umane: fino a qualche tempo fa, questa funzione era strutturata in maniera organica solo all’interno delle aziende grandi o di derivazione multinazionali. Oggi, invece, anche realtà più piccole scoprono l’importanza di dotarsi di professionisti del settore per ridurre al minimo le tensioni tra i dipendenti e fidelizzare i dipendenti più meritevoli.

L’offerta nel Nord

Le risorse umane sono uno dei settori più battuti dall’offerta formativa specialistica. Con questo numero iniziamo il viaggio nell’offerta formativa del settore con i corsi organizzati nelle città del Nord. Sul prossimo numero tratteremo quelli del Centro-Sud. Il Master in Risorse Umane e Organizzazione organizzato dall’Istud a Stresa (Vb) è uno di quelli con maggiore tradizione: giunto alla 14esima edizione, il corso è accreditato dall’Asfor

Novembre 2008

31


Il focus sui Master dedicati alle Risorse Umane proseguirà nel prossimo numero

e rilascia 60 crediti formativi universitari. Il master è strutturato in quattro momenti: la formazione in aula dura sei mesi, con lezioni a temo pieno tenute da docenti della stessa business school, dell’Università Cattolica, da professionisti e consulenti aziendali. La formazione in aula prevede anche un corso di lingua inglese tenuto da docenti madrelingua e uno di informatica concentrato sui principali applicativi utili per l’attività professionale. La seconda fase è dedicata ai project work, lavori di gruppo realizzati presso le aziende e per verificare sul campo le conoscenze acquisite. Segue la formazione internazionale, con lezioni in lingua inglese tenute da visiting professor provenienti da business school e atenei stranieri. La conclusione è affidata allo

32

Mercurius magazine

stage aziendale, da svolgersi presso un’impresa o società di consulenza. La selezione avviene tramite prove psico-attitudinali, colloqui individuali e di gruppo e l´accertamento della conoscenza della lingua inglese. Ifaf propone un Executive Master in Gestione del Personale con quattro tappe nel territorio italiano (Milano, Bologna, Padova e Roma) destinato a laureati in discipline economiche o giuridiche, oltre che a professionisti con esperienza di lavoro nel settore. Il corso è suddiviso in due parti: la prima approfondisce la funzione HR, con una forte focalizzazione sui temi dell’organizzazione, della selezione e della formazione; la seconda si focalizza sul versante dell’amministrazione fornendo nozioni sulle forme contrattuali e degli adempimenti del rapporto di lavoro, dall’assunzione alla cessazione del rapporto stesso, fino all’elaborazione della busta paga e agli strumenti del diritto sindacale. Il corso si svolge di sabato, con 20 lezioni complessive (con l’eccezione di Roma che ha un calendario di 40 lezioni), e orario dalle 9.30

alle 17.30. L’organizzazione consente, a livello opzionale, di perfezionare le conoscenze apprese in aula attraverso uno stage presso aziende o società di consulenza. L’esperienza passata dice che l’80% di quanti hanno usufruito di questa possibile hanno poi ottenuto un contratto di lavoro.

Specialisti per la direzione del personale

Il Master in Direzione del Personale organizzato dall’Università Liuc di Castellanza si avvale della collaborazione di Aidp (Associazione Italiana Direttori del personale) e Aif (Associazione Italiana Formatori) Lombardia per creare maggiori possibilità di contatti con le realtà produttive. Il corso ha un’impronta multidisciplinare, con l’approfondimento di tematiche come: gli scenari istituzionali, giuridici ed economici del mondo del lavoro e dell´organizzazione aziendale; gli strumenti di analisi e progettazione organizzativa; metodologie di direzione e gestione del personale; lo sviluppo organizzativo e la formazione del personale. Alla luce di queste indicazioni, sono state individuate cinque aree didattiche: l’organizzazione, la gestione delle risorse umane, le relazioni industriali, l’economia del lavoro e i sistemi informativi. Al termine della parte in aula (che dura complessivamente nove mesi per un totale di 420 ore), è previsto uno stage (di durata minima trimestrale), durante il quale sarà sviluppato un project work su un tema trasversale alle materie trattate.


I principali master nell’area risorse umane Aforisma – Scuola di Formazione Manageriale Master in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione – Lecce Alma Laboris Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane – SA, RM, PA, MI Alma Mater Studiorum Università di Bologna Master in Gestione delle Risorse Umane – Bologna Bemore Master in Sviluppo Risorse Umane – NA, RM Master in Gestione e Amministrazione del Personale – RM, NA Master in Professional Coaching – Roma Centro Studi Comunicare Impresa Master in Selezione & Gestione delle Risorse Umane – Bari Master in Tourism Management & Human Resources – Bari CTQ Master in Management delle Risorse Umane per la Responsabilità Sociale nelle Imprese e negli Enti Pubblici – Siena Fondazione ISTUD Master in Risorse Umane e Organizzazione – Verbania Forma Mentis Master in Gestione delle Risorse Umane – Roma Corso di Alta Specializzazione sulla Tecnica dell’Assessment Center – Roma Gestioni e Management Executive Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane – Roma Executive Master in Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro – Roma Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane – Roma Gruppo Focus Management School Executive Master in Gestione Risorse Umane – Catania HKE Management School Master in Counseling & Human Resources – BA, MI, MO, PZ, RM Master in Human Resources Management – BA, MI, MO, PZ, RM, TO IFAF Executive Master in Gestione del Personale – BO, MI, PD, RM IFOA Job Master in Management e Sviluppo del Personale – Reggio Emilia Il Sole 24 Ore Master in Human Resources – Milano IPSOA Master risorse umane – Milano

Master di specializzazione amministrazione del personale e contenzioso del lavoro – Modena Master di specializzazione diritto del lavoro e amministrazione del personale – Milano Master di specializzazione diritto del lavoro e amministrazione del personale – Roma Master di specializzazione diritto del lavoro, contenzioso del lavoro e relazioni sindacali – Padova ISDA Business & People Partner Master di Specializzazione in Risorse Umane – Roma Master Europeo in Risorse Umane – Roma Master breve in Gestione Amministrativa del personale – Roma LIUC - Università Carlo Cattaneo Master in Direzione del Personale – DI.P. Varese Luiss Business School – Divisione di Luiss Guido Carli Corso post laurea in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione – Roma Percorso: Human Resources Management – Roma Percorso in Coaching e sviluppo personale – Roma LUMSA Master in Gestione delle Risorse Umane – Roma PFORM Master in Gestione Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane – Salerno PST-BIC Livorno Master Executive in Gestione delle Risorse Umane – Livorno Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane – Livorno STOGEA Master in Gestione delle Risorse Umane – Bologna Executive Master in Direzione delle Risorse Umane – Bologna Executive Master in Direzione Risorse Umane V Edizione – Roma Executive Master in Psicologia del Lavoro e Risorse Umane – Lucca Executive Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale – Bologna Master in Psicologia del Lavoro e Risorse Umane – Lucca Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale – Bologna Tax Consulting Firm Master in Risorse Umane – Roma Master in Gestione del Personale – Roma Università degli studi di Bari Master in Gestione del Lavoro e delle Relazioni Sindacali – Bari Università di Roma Tor Vergata Master in Organizzazione Gestione Sviluppo delle Risorse Umane – Roma

Novembre 2008

33


Profilo del Master Il Master in Multimedia Content Design dell’Università degli Studi di Firenze, giunge quest’anno alla sua XI edizione. Attivato nel 1998 in collaborazione con RAI Radiotelevisione Italiana e Mediateca Regionale Toscana, è stato uno tra i primi programmi post-laurea in Italia per la formazione di realizzatori di contenuti multimediali ed è riconosciuto come master universitario di I livello. Dal 1998 ad oggi, il Master ha diplomato oltre 300 giovani laureati che operano, in gran parte, come professionisti qualificati nelle maggiori imprese italiane del settore. Adattandosi ogni anno alle variazioni e agli aggiornamenti della disciplina, con la partecipazione di personalità ed esperti del mondo accademico e dell’impresa, il Master continua a rappresentare un riferimento di eccellenza nel panorama nazionale della formazione superiore sul Multimedia.

Insegnamenti e metodi Il Master si propone di formare esperti secondo due orientamenti specialistici: Interactive Environments, riguardante la progettazione e la realizzazione di siti Internet e ambienti multimediali interattivi; e Video Post-production, riguardante la computer graphics, l’animazione digitale e la post-produzione video. Gli obiettivi di apprendimento del Master sono: conoscenze di base dell’Informatica, della Multimedialità, di principi di Comunicazione, di principi di Ergonomia, di principi di Diritto, conoscenze di software per l’elaborazione audio, immagini, video e modelli 3D, conoscenze di software per la creazione di prodotti multimediali, di software per la creazione di ambienti sul Web; capacità di inserirsi proficuamente in gruppi di lavoro, capacità di lavoro autonomo con autoapprendimento, capacità di lavoro per obiettivi e secondo scadenze temporali prefissate, capacità professionali per il progetto, lo sviluppo e la gestione di siti Web e materiali audio-video; comportamenti conformi alla deontologia delle professioni di autore di prodotti multimediali, modellatore 3D e postproduttore

38

Mercurius magazine

video; consapevolezza di potenzialità e criticità delle tecnologie multimediali, sensibilità nei riguardi di problematiche inerenti la sicurezza, la privacy ed i diritti di autore. Il piano di studi prevede ore di didattica frontale e di laboratorio ed uno stage operativo di tre mesi presso aziende operanti nel settore, in Italia e all’estero. A conclusione degli studi più del 70% degli allievi ha trovato prima occupazione nei campi di web content design / development, computer graphics / 3D animation, post-produzione video e dell’editoria elettronica e giornalismo on-line. La durata del Master è di 12 mesi ed avrà inizio nella seconda metà di gennaio 2009. Le ore di didattica e laboratorio si concentreranno nel periodo tra gennaio e luglio, lo stage in azienda nel periodo settembredicembre. La frequenza è full-time e obbligatoria. Il riconoscimento è 70 Crediti Formativi Universitari (CFU).

Ammissione e iscrizioni È previsto un numero minimo di 20 fino ad un numero massimo di 45 partecipanti. Possono presentare domanda di ammissione laureati di I livello, laureati del vecchio ordinamento in discipline umanistiche e tecnicoscientifiche, studenti stranieri in possesso di titolo di studio universitario affine ai precedenti, diplomati dell’Accademia di Belle Arti, Conservatori di Musica o Istituti Musicali pareggiati (purché tale titolo sia unito ad un diploma di scuola media superiore). Il termine per la consegna della domanda di ammissione sarà dicembre 2008. È prevista una selezione che consiste nella valutazione del CV e dei titoli del candidato, e in un colloquio conoscitivomotivazionale.

Associazione ex-alumni Nel primo semestre del 2007 è stata costituita Media Boulevard, l’associazione ex-alumni del Master in Multimedia.


Le finalità principali di Media Boulevard sono le seguenti: • promuovere e sviluppare la cultura e la pratica dell’arte digitale, della net-art e della videoarte, tramite l’organizzazione di convegni, mostre, corsi, attività di formazione professionale, attività culturali nelle scuole, progetti educativi scolastici ed extrascolastici; • elaborare progetti multimediali artistici e di istruzione, studi e ricerche, piani di fattibilità, autonomamente o su incarico di enti pubblici ed organismi privati; • pubblicare un catalogo delle iniziative intraprese e altre pubblicazioni periodiche e non; • favorire i propri soci, e quelli di associazioni collegate, tramite speciali facilitazioni ed agevolazioni in relazione all’ ambito multimediale.

 Indirizzo sede: RAI Sede Regionale Toscana; L.go de Gasperi, 1 – 50136 Firenze Tel. 055 2488209 / 055 674079 – Fax 055 2488317

 E-mail: info@mmm.unifi.it

 Sito Web: Sito ufficiale Master in Multimedia: www.mmm.unifi.it Associaz. ex-alumni Media Boulevard: www.mediaboulevard.org MMM Community: http://morpheus.micc.unifi.it/forum Canale YouTube: www.youtube.com/mastermultimedia Gruppo Linkedin: www.linkedin.com Canale Flickr: www.flickr.com/groups/mastermultimedia

Novembre 2008

39


Eventi

a cura di Luigi Dell’Olio

Incontri con le aziende per conoscere da vicino il mercato del lavoro

I career day sono opportunità interessanti per chi vuole avere un contatto diretto con il mondo delle aziende

B

asta dare uno sguardo all’evoluzione del calendario per capire lo straordinario momento che stanno vivendo i career day, i job meeting e, più in generale, tutti gli appuntamenti che favoriscono l’incontro tra studenti o neolaureati e aziende. Negli ultimi anni si è passati, infatti, da pochi eventi organizzati dagli atenei e riservati al circolo ristretto dei propri studenti, ad appuntamenti scaglionati durante l’intero anno accademico e aperti a tutti. Una conseguenza diretta dell’evoluzione in corso nel mercato del lavoro: le aziende vanno sempre più spesso alla ricerca di giovani con profili particolari, anche se si tratta di proporre solo uno stage o un contratto atipico e, di conseguenza, per i candidati diventa fondamentale arrivare preparati al primo colloquio. Solitamente i job meeting riservano a ogni azienda presente uno stand, nel quale vengono fornite brochure informative sui profili professionali ricercati e indicazioni sui percorsi di carriera. Non si tratta, solitamente, di semplici vetrine: al loro interno ci sono anche responsabili del personale, disposti a incontrare i potenziali candidati per raccogliere quesiti e impressioni. 40

Mercurius magazine

Opportunità per ingegneri a Torino

Il mese di novembre si apre con il “Talent 4 Technology” in programma il 4 a Torino. L’evento, organizzato presso la Sala Consiglio di Facoltà del Politecnico di Torino, vedrà per l’intera giornata una selezione di giovani ad alto potenziale: laureati a pieni voti, laureandi con media voto esami superiore a 27/30, iscritti a master o a scuole di alta formazione. Sono richiesti, inoltre, una buona conoscenza della lingua inglese, determinazione, teamworking, abilità relazionali ed intraprendenza in campo scientifico. Tra le aziende che hanno già confermato la partecipazione a questa seconda edizione della manifestazione figurano nomi come Abb, Accenture, Ibm, Generali, Reply e Vodafone. Rappresentanti delle risorse umane di queste realtà saranno a disposizione dei partecipanti – studenti e laureati in discipline scientifiche – per fornire informazioni sui processi di selezione in corso e sui percorsi di carriera previsti. Lo stesso appuntamento, con modalità simili, sarà ripetuto il 13 novembre a Milano.

Incontri nel Nord-Est

Il 6 novembre sarà la volta del “Job Meeting” di Padova. L’evento, in programma presso i padi-


glioni della fiera locale, taglia il traguardo dell’ottava edizione. La scorsa edizione ha registrato una cinquantina di espositori e circa 3.500 visitatori. Il Job Meeting è una giornata di orientamento al lavoro che prevede una serie di incontri tra studenti universitari, laureati e i responsabili delle aziende e degli enti di formazione presenti. Gli stand aziendali possono essere liberamente visitati per conoscere le opportunità professionali offerte, i profili ricercati, le dinamiche di carriera e la formazione erogata. C’è anche la possibilità di presentare la propria candidatura, lasciando un curriculum cartaceo o compilando l’apposito form disponibile presso questi spazi. Dal 20 al 22 novembre la Fiera di Verona ospiterà la nuova edizione di “Job & Orienta”, appuntamento che lo scorso anno ha registrato 38mila visitatori, 400 realtà presenti, 150 tra appuntamenti culturali, convegni, dibattiti, tavole rotonde e workshop, 350 relatori. La Mostra-Convegno è strutturata in due aree tematiche: la prima dedicata al mondo dell’istruzione che comprende le sezioni JOBScuola, JOBTouring, SocialeJOB e MultimediaJOB, la seconda all’università, alla formazione e al lavoro con le sezioni Pianeta Università, Arti, mestieri e professioni e TopJOB. Un’attenzione speciale è data alle realtà che offrono percorsi di istruzione, formazione e occupazione all’estero grazie al profilo JOBInternational, trasversale all’intera manifestazione. Da Verona a Vicenza, dove il 4 e 5 dicembre è in programma “Incontro aziende-studenti”,

fiera sul lavoro, la formazione e l’orientamento. Un appuntamento promosso dalla Provincia di Vicenza, con il contributo del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, della Regione Veneto, in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario Almalaurea e l’Ente Fiera di Vicenza. Giunta alla 17esima edizione, la manifestazione 2008 inaugura il Talent Matching (incontri con le aziende) e il Premio di Laurea Ias (per tesi realizzate su temi decisi dalle aziende partecipanti)

Gli appuntamenti di carattere economico

Il 20 novembre si svolgerà il Career Day presso l’Università di Bologna-Facoltà di Economia. L’appuntamento è organizzato con un taglio molto pratico: le aziende presentano le proprie ricerche di candidati in ambito economico, con l’obiettivo di incontrare gli interessi dei partecipanti. Tra le società che hanno già confermato la partecipazione figurano Credem, Ernst&Young, Deloitte e Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Joif (Job Opportunities in Finance) è un appuntamento organizzato per il 27 novembre da Synesis Forum e indirizzato a quanti aspirano a una carriera in campo finanziario. L’evento ha una sua fase preliminare in questi mesi, con la possibilità di prendere parte a un business game, in cui i partecipanti mettono alla prova le proprie capacità di acquistare e vendere titoli sui listini di tutto il mondo.

I principali appuntamenti autunnali NOME

DATA

SEDE

LINK

Talent 4 Technology

4 novembre

Torino

www.jobchallenge.it

Job Meeting

6 novembre

Padova

www.jobmeeting.it

Talent 4 Technology

13 novembre

Milano

www.jobchallenge.it

Career day

20 novembre

Bologna

www.jobchallenge.it

Job & Orienta

20-22 novembre

Verona

http://fair.veronafiere.it/joborienta

Joif (Job Opportunity in Finance)

27 novembre

Milano

www.joif.it/it/cosejoif

Incontro aziende- studenti

4-5 dicembre

Vicenza

www.incontroaziendestudenti.it

Novembre 2008

41


Master in scadenza

MASTER IN COMUNICAZIONE, MANAGEMENT E NUOVI MEDIA

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax email: WebSite:

San Marino novembre 2008 dicembre 2008 Università degli Studi di San Marino C.da Omerelli, 77 47890 Rep. San Marino 0549/882516 0549/882519 dcom@unirsm.sm www.unirsm.sm/mastercom

 Il Master è destinato a neolaureati e persone già inserite nel mondo del lavoro che vogliono specializzarsi sui temi della comunicazione professionale: imprenditori e manager di aziende private, liberi professionisti, impiegati, funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione. Le lezioni si svolgono al weekend

MASTER IN ALLERGOLOGIA E IMMUNOLOGIA PEDIATRICA

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax email: WebSite:

Bologna novembre 2008 febbraio 2009 FAM Fondazione Alma Mater Via Martelli 22-24 – 40138 Bologna 051/2091990 051/2091987 master@unibo.it www.fondazionealmamater.it

 Il Master è diretto ai Medici e agli specialisti, in particolare Pediatri. Si propone sia di formare figure professionali con

42

Mercurius magazine

(sabato e domenica) una volta al mese (8 weekend il primo anno e 7 il secondo), e possono essere frequentate anche da chi lavora. Il Master affronta temi e problemi della comunicazione di maggiore rilevanza per le aziende pubbliche e private, con particolare riguardo alle realtà delle piccole imprese, del commercio e della pubblica amministrazione. Lo scopo è offrire ai partecipanti un’opportunità di crescita culturale e formazione tecnico-specialistica, per creare, o riqualificare, figure professionali con competenze specifiche nell’ambito della comunicazione strategica applicata. Ampio spazio è dedicato agli aspetti applicativi di ciascun tema trattato, con esercitazioni guidate, analisi di testi, dimostrazioni, presentazioni video, registrazioni, esempi tratti dalla realtà professionale e lavorativa dei partecipanti. Il Master si articola in due anni, per un totale di 1500 ore ripartite in: 500 ore di didattica e tutoraggio, 200 ore di tirocinio aziendale, 800 ore di studio individuale. La quota di iscrizione è di € 3.900 (€ 1.950 per i borsisti) da versarsi in 2 rate annuali, la prima al perfezionamento dell’iscrizione, la seconda all’inizio del secondo anno. Sono previste 3 borse di studio a copertura del 50% del costo dell’iscrizione. 

conoscenze e strumenti atti ad un corretto approccio diagnostico e ad una adeguata gestione terapeutica della patologia allergica e delle principali patologie immunologiche pediatriche, sia di aggiornare le conoscenze teoriche per coloro che si occupano già dell’argomento. Infine si propone di favorire e stimolare lo sviluppo delle capacità individuali per una gestione multidisciplinare del problema. Il Master si propone sia di trasmettere conoscenze eziopatogenetiche, diagnostiche, cliniche e terapeutiche nel settore dell’Allergo/Immunologia pediatrica, sia di fornire abilità pratiche nell’approccio alla valutazione clinico-strumentale tramite la frequenza presso Reparti, Day Hospital e Ambulatori. Il master è diretto ai laureati in Medicina e Chirurgia, la selezione avverrà a seconda del voto di laurea, titoli e colloquio attitudinale. La quota di iscrizione è di € 3.000 dilazionabili in due rate da € 1.500 euro. 


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

EXECUTIVE MASTER IN AVVOCATO D’AFFARI

Dove: Termine di selezione: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: E-mail: Website:

Milano novembre 2008 novembre 2008 IFAF – Scuola di Finanza Largo I. Schuster 1, – 20122 Milano 02/72002170 - 2291 - 1199 02/72002186 infoformazione@ifaf.it www.ifaf.it

 Il percorso in Business Law si propone di formare esperti nel settore del diritto societario e della contrattualistica nazionale ed internazionale con una visione generale delle problematiche di natura legale, e una particolare attenzione alle tematiche di natura stragiudiziale e di negoziazione della contrattualistica societaria. Il Master mira a fornire una specializzazione e preparazione adeguata a un contesto lavorativo aziendale e di cosiddetta “private practice”, focalizzandosi su materie che la prassi legale e commerciale ha identificato, nel corso degli anni, come le più complesse ed articolate. Il percorso formativo è predisposto in modo da consentire di cogliere l’opportunità di specializzarsi

in figure professionali nuove e molto richieste dal mercato. Il Master è strutturato in modo da fornire ai professionisti, o chi aspira a divenire Avvocato d’Affari, un quadro dell’evoluzione normativa, e una preparazione specifica su: • Metodi di negoziazione e redazione dei contratti di Mergers & Acquisitions; • Diritto Societario e Tributario nelle operazioni straordinarie; • Diritto della Concorrenza; • Contrattualistica nazionale ed internazionale nelle operazioni straordinarie (Private Equità, M&A, Quotazione in Borsa, Share Purchase Agreement, Securitization, Project Finance, ecc.). Il percorso didattico è costituito sia da lezioni di aula frontale, sia da numerose esercitazioni pratiche e case history. Durante le lezioni saranno rilasciate ai partecipanti esempi di contrattualistica nazionale ed internazionale al fine di costituire un modello di riferimento per l’esercizio della professione. Il Master si rivolge a: • Laureati in discipline economico-giuridiche e similari • Personale di aziende con esperienza negli uffici legali che desiderino accrescere la propria professionalità • Avvocati che intendono riqualificare e rinnovare il proprio ruolo professionale • Praticanti di studi legali. Il master ha una durata di 14 sabati, non consecutivi con orario: 9:30 – 17:30. Il costo del Master è di € 3.500 iva esclusa. 

Rubrica “MASTER in scadenza” a cura di Cristina Bonamin

In questa rubrica sono segnalati corsi di formazione esclusivamente destinati a laureati.

Un elenco più completo è reperibile sul sito www.masterin.it

MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di NOVEMBRE  Alma Mater Studiorum Università di Bologna  Master in Allergologia e Immunologia Pediatrica BO  Master in Il ginocchio: patologie, trattamenti, riabilitazione BO  Master in Parodontologia Ed Implantologia BO  Master in Produzione e Cultura della Moda - Collection Product

Manager RN  Master in Pulmonary Vascular Diseases BO  Master in Valutazione dei Farmaci e Farmacoepidemiologia BO  Master in Sustainable Development of Agricultural and Rural Areas of the Adriatic-Ionian Basin (Valorisation of Typical Agrofood Products) BO  Master in Architettura Ecosostenibile BO  Master in Creazione e sviluppo Piccole e Medie imprese innovative nei Paesi in Transizione (CESPEM) BO  Master in La formazione del clown al servizio della persona BO

 Master in Gestione d´Impresa BO

 Master in Marketing e comunicazione BO

 Master in Gestione del Rischio Indotto da Disastri Naturali BO

 Master in Ingegneria clinica BO

 Master in Comunicazione e Didattica del Patrimonio RA

 Master in Business Administration-Distance Learning BO

 Master in Progettazione e Gestione di Sistemi Nucleari Avanzati

BO

 Master in Amministrazione, Finanza e Controllo BO  Master in Gestione delle Risorse Umane BO

 Master in Gestione della Proprietà Intellettuale BO  Master in Wellness management BO

 Master in Editoria Cartacea e Multimediale BO

 Atena sas Master Centre (C.A.M.)

 Master in Psicologia dello Yoga Applicata al Parto ME

Novembre 2008

43


 BAS - Brand Academy Studios

 IED

 Master in Art Direction RM

 Master in Fashion Show MI

 Master in Copywriting RM

 Master in Marketing e Comunicazione d’Impresa RM  Master in Marketing e Sviluppo del Turismo e del Territorio RM  Master in Gestione e Amministrazione del Personale RM

 Master in Marketing e Sviluppo del Turismo e del Territorio

NA

 Master in Gestione e Amministrazione del Personale NA  Master in Professional Coaching RM

 Executive Master in Corporate Relationship Management MI

 Master in Banking & Finance MI

 Centro Studi Comunicare Impresa

 Master Television & Film Management RM

 CTQ

 Master in Economia Aziendale, Organizzazione e Management

dei Processi Distributivi SI  Master in Internazionalizzazione delle PMI nei Paesi dell’Est Europa SI  Master in Qualità e Certificazione di Prodotto nelle Aziende Agroalimentari SI

 CUOA

 Master in Innovazione d’Impresa VI

 Master per Imprenditori di Piccole e Medie Imprese VI

 COREP

 Master in Competenze Relazionali per Insegnanti che Intera-

giscono con Alunni e Famiglie in Difficoltà TO  Master Universitario in Analisi delle Politiche Pubbliche TO  Master Universitario in Materiali per Energia e Ambiente NO  Master Universitario in Meteorology and Climatology TO  Master Universitario Real Estate: in Pianificazione Territoriale e Mercato Immobiliare TO  Master Universitario in Meteorology and Climatology TO  Master Universitario Real Estate: in Pianificazione Territoriale e Mercato Immobiliare TO

 Dirextra

 Mini Master in Direzione Tecnica del Cantiere RM

 Fondazione ISTUD

 Master in Marketing Management VB

 Master in Risorse Umane e Organizzazione VB

 Gestioni e Management

Televisiva MI

 Master in Marketing e Comunicazione TO

 Master in Progettazione Editoriale - Dalla Ideazione alle

Strategie di Marketing e Comunicazione RSP TO

 Master in Progettazione Eventi MI  Master in Cool Hunting MI

 Master in Costume Design MI  Master in Fashion Buyer MI

 Master in Fashion Editor MI

 Master in Fashion Marketing and Fashion Buyer VE  Master in Visual Merchandising MI

 IFAF

 Executive Master in Class Action e Diritto dei Consumatori

- Roma RM

 Master in Digital Marketing & Communication - Roma RM

 Executive Master in Class Action e Diritto dei Consumatori

- Milano MI

 Master in Digital Marketing & Communication - Milano MI  Executive Master in Avvocato d’Affari - Roma RM

 Executive Master in Gestione del Personale - Roma RM

 Il Sole 24 Ore

 Master Diritto e Impresa MI

 Master Gestione e Strategia di Impresa MI

 Master in Corporate Finance and Management Control MI  Master in Media Relations MI

 INARCH

 Master di Architettura Digitale - Lo Spazio IN-FORME RM

 Master di Architettura Digitale - Progettista di Architetture

Sostenibili. Esperto di nuove tecnologie RM

 IPSOA

 Master di specializzazione fiscalità degli immobili MI

 Master di specializzazione reddito d’impresa e di lavoro auto-

nomo PA

 Master di specializzazione diritto societario RM

 Master di specializzazione diritto societario per il commercia-

lista MO

 Master di specializzazione diritto tributario d’impresa PD  Master di specializzazione esperto ambientale BO

 Master di specializzazione operazioni staordinarie TO

 Master di specializzazione operazioni staordinarie UD

 Executive Master in Export Management RM

 Master di specializzazione contabilità e bilancio NA

del Lavoro RM  Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane RM

 Master di specializzazione diritto tributario d’impresa MI

 Executive Master in Amministrazione del Personale e Diritto

44

 Master in Management e Comunicazione per la Produzione

 Master in Pubblicità MI

 CAPTHA

 Executive Master in Legal Activity in Banking RM

 Master in Arts Management - Museum Director VE

 Master in Digital Innovation Marketing - DIM LAB MI

 BeMore

 Executive Master in Legal Activity in Banking MI

 Master in Arts Management VE

Mercurius magazine

 Master di specializzazione direzione aziendale per ingegneri

MI


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

 Master di specializzazione diritto tributario internazionale e

comunitario MI  Master di specializzazione fiscalità degli immobili RE  Master di specializzazione contabilità e bilancio MI  Master di specializzazione fiscalità degli immobili RM  Master di specializzazione iva PD

 ISB - Istituto Studi Bancari  Master in Banca e Persone LU

 Executive Master in Assicurazione & Finanza FI  Executive Master in Corporate Banking FI

 Executive Master in Finance & Banking FI  Executive Master in Financial Trading FI  Executive Master in Private Banking FI

 ISDA Business & People Partner

 Master di Specializzazione in Risorse Umane RM

 Master in Finanziamenti Comunitari ed Europrogettazione RM

 IULM - Libera Università di Lingue e Comunicazione

 Master in Economia del Libro Antico e d’Arte (MEcLAdA) MI

 JobMaster

 Scuola Sup. di Studi Univ. e Perf.nto S. Anna di Pisa

 Master in Gestione e Controllo dell’Ambiente: tecnologie e

management per il ciclo dei Rifiuti PI

 Master in Management, Innovazione e Ingegneria dei servizi

– MAINS PI

 Scuola Superiore per Mediatori Linguistici

 Executive Master in Lingua Inglese per il Marketing e il Com-

mercio Internazionale PI

 Executive Master in Mediazione Linguistica in ambito Aziendale

PI

 SDA Bocconi

 Master in Management delle Imprese Sociali, Aziende Non

Profit e Cooperative (NP&COOP) MI

 STOGEA

 Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale

- Bologna BO

 Master in Comunicazione Pubblicitaria & Marketing RM

 Master in Marketing, Comunicazione e Relazioni Pubbliche

Internazionali - Lucca LU

 Master in Comunicazione: Pubblicità, PR ed Eventi MI

 Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di

 Master in Marketing e Comunicazione MI

 Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di

 Master in Management: Marketing e Comunicazione MI  Master in Marketing: Strategia e Product Management MI

 Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli  Corso in Tour Operating Management RM

 Corso post laurea in Gestione della Produzione Cinematografica

e Televisiva RM  Corso in Management Consultant - Consulente di Direzione RM  Executive Master in Healthcare & Pharmaceutical Administration RM

 LUMSA

 Master in Studi Storico-Artistici e di Tutela e Valorizzazione del

Patrimonio Culturale e dell´Ambiente RM

 Master in Gestione delle Risorse Umane RM

 Master in Consulenza Grafologica Peritale Giudiziaria, Età

Evolutiva, Lavoro RM  Master in Diritto ed Economia dello Sport RM  Master in Public & parliamentary Affairs - M.P.A. RM  Master in Marketing e Organizzazione degli Eventi RM  Master in Medioevo francescano. Storia, Filosofia e Teologia RM

 MIB School of Management  Executive MBA PN

 MIP Politecnico di Milano

 Executive MBA serale - Executive Master of Business Admini-

Gestione - Lucca LU

Gestione - Roma RM

 Executive Master in Business Administration per Profili Tecnici

- Roma RM

 Executive Master in Direzione Risorse Umane V Edizione - Roma

RM

 Executive Master in Marketing, Comunicazione d´Impresa e

Relazioni Pubbliche RM

 Executive Master in Project Management - Roma RM

 Università Cattolica del Sacro Cuore

 Master in International Management - MIEX MI

 Università degli Studi di San Marino

 Master in Comunicazione, Management e Nuovi Media

 Università di Roma

 Master in Management dell´Energia e dell´Ambiente - MEA RM

 Master in Management, Marketing e Comunicazione della

Musica RM

 Università di Roma Tor Vergata

 Master in Organizzazione Gestione Sviluppo delle Risorse

Umane RM

 Università di Siena

 Master in Comunicazione di Impresa SI

stration MI

 Università di Torino

gement MI

 Università di Verona

 ISM-Corso di Alta Formazione in Information Security Mana-

 PERFORM - Università di Genova

 Master in Management Culturale Internazionale GE

 Master in Progettazione del Paesaggio e delle Aree Verdi TO  LogiMaster - Master in Logistica Integrata - Supply Chain

Integrated Management VR

Novembre 2008

45


Master in scadenza MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di DICEMBRE  Alma Mater Studiorum Università di Bologna

 Master in Cardiologia Pediatrica e dell’Età Evolutiva BO  Master in Development, Innovation and Change (Midic) BO  Master in Endodonzia Clinica BO  Master in Land and Water Conservation BO  Master in Management e Leadership delle Istituzioni Educative

BO  Master in E-Health e qualità dei servizi socio-sanitari BO  Master in Economia della Cooperazione MUEC BO  Master in Endoscopia Avanzata BO  Master in Odontoiatria clinica con tecnologie avanzate BO  Master in Patologia e Microbiologia Orale BO  Master in Programmazione, Gestione e Valutazione dei Servizi Sanitari e Socio-Assistenziali BO  Master in Giuristi Internazionali BO  Master in Medicina e Sicurezza dei trapianti BO  Master in Revisione contabile (MURC) BO  Master in Sicurezza e Prevenzione nell’Ambiente di Lavoro BO  Master in Diritto Sanitario BO  Master in Diritto Tributario Antonio Berliri BO  Master in Giuristi, Consulenti e Professionisti di Impresa BO  Master in Metodi di Progettazione digitale di stile del Veicolo di Serie Limitata RA  Master in Chirurgia orale e implantologia BO  Master in Fund Raising per il Nonprofit e gli Enti Pubblici FC  Master in Homeland Security BO  Master in Storia e cultura dell’alimentazione BO  Master in Verde delle Infrastrutture: Progettazione e Gestione BO  Master in Assistenza infermieristica in ortopedia e traumatologia BO  Master in Biostatistica BO  Master in City Management FC  Master in Ingegneria dell’Innovazione BO  Master in Organizzazione, Gestione e Assistenza in Hospice Residenziale e in Hospice Domiciliare BO  Master in Protesi ed Implantoprotesi con tecnologie avanzate BO

 CTQ

 Master in Management delle Risorse Umane per la Responsa-

bilità Sociale nelle Imprese e negli Enti Pubblici SI

 IED

 Master in Graphic Design – Direzione e Progettazione Creativa

RM

 Master in Interior Design RM  Master in Interior Design – Progettare le emozioni dall’archi-

tettura all’effimero TO

 IFOA

 Job Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di

Gestione BA

46

Mercurius magazine

 Job Master in Commercio Estero e Marketing Internazionale

RE

 Job Master in Food Marketing e Comunicazione nell’Agro-

Alimentare RE

 Job Master in Management e Sviluppo del Personale RE

 Job Master in Management nella Grande Distribuzione Orga-

nizzata VR

 IPSOA

 Master di Specializzazione dall’accertamento al processo

tributario AN

 Master di specializzazione diritto societario per il commercia-

lista SR

 IULM - Libera Università di Lingue e Comunicazione  Master in Management dei processi creativi MI

 Master in Management della Comunicazione Sociale, Politica

e Istituzionale (MASPI) MI

 IUSS - Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia

 Master Universitario Internazionale in Scienza dei Materiali

PV

 LUMSA

 Master in Neuropsicologia e Riabilitazione Dei Disturbi Emoti-

vo-Comportamentali Acquistiti PG

 MIB School of Management

 Master in Insurance & Risk Management TS

 SOGEA

 Master in Gestione Sostenibile di Impresa GE

 Strategies Business School

 Master in Banca, Finanza & Controllo di Gestione - Roma RM  Master in Fisco Tributi e Controllo di Gestione - Roma RM  Master Specialistico in Controllo di Gestione - Roma RM

 Università Cattolica del Sacro Cuore

 Master in Management delle Imprese Biomediche e Biotecno-

logiche RM

 Master in Organizzazione e Gestione delle Aziende e dei Servizi

Sanitari RM

 Università di Firenze

 Master in Sistemi Informativi Geografici per il Monitoraggio e

la Gestione del Territorio FI

 Università di Pisa

 Master in Corporate Finance e Banking LU

 Master in Gestione del Rischio nei Mercati Finanziari LU

 Università di Verona

 Master in Comunicazione e Mediazione Interculturale - Ge-

stione dei Conflitti in Ambito Aziendale, Educativo, Sanitario, Sociale e dei Mass Media VR



Mercurius Magazine - Novembre 2008