Page 1

Anno 4 / N° 3 – Maggio 2009

Mensile per Laureati sulle opportunità di Carriera e di Formazione

www.mercurius.it

“Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1 comma 1 CNS/CBPA/Torino” In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CRP Torino CMP Romoli per la restituzione al mittente previo pagamenti resi

MERCURIUS MAGAZINE – Testata registrata al Tribunale di Torino il 16/09/05 al n° 5906. € 4,5 a copia – Direttore Responsabile Luigi Dell’Olio, Publisher Franco De Rosa

In questo numero: · La chiave del successo: prendere in mano la propria carriera · Studiare e lavorare in Germania · Guida allo Statuto dei Lavoratori · Le nuove frontiere della scienza

Professioni

É il momento dei venditori Rapporto OD&M

La remunerazione delle competenze Dall’Università al LAVORO

Aziende che assumono

Interinali, l’It e il Finance in cima alle richieste

Company Profile di:  Altran  Dell

Master Post-Laurea School Profile di:  HS & T  Stoà


S OMMARIO 5

Carriere 5 7 8 10

Opportunità professionali: è il momento dei venditori Maggiori possibilità per chi rischia in proprio Interinali, l’It e il Finance in cima alle richieste La remunerazione delle competenze

Aziende che assumono 12 ALTRAN Altran, 400 posizioni nella consulenza tecnologica 14 DELL In DELL attenzione alle persone e all’innovazione 16 Offerte di lavoro

18 31

I focus del mese

18 Career building La chiave del successo: prendere in mano la propria carriera 20 Career building Il successo professionale tra intelligenza emotiva e leadership 22 Retribuzioni Le retribuzioni all’interno di banche commerciali e assicurazioni 24 Contratti di lavoro I laureati neo-assunti e lo Statuto dei Lavoratori 26 E-learning Nuovi sbocchi per i laureati in scienze economiche 28 Opportunità all’estero Germania, un paese per alti profili

Master e corsi

31 Relazioni sindacali e amministrazione del personale in azienda 34 Le nuove frontiere della scienza

Enti di formazione 36 HS & T HS & T: per i professionisti delle Risorse Umane 38 STOÀ Specializzarsi in Stoà per guidare il cambiamento 40 Appunti In estate si torna dietro i banchi 42 Master in scadenza

Maggio 2009

3


E DITORIALE Mercurius Magazine € 4,5 a copia

Editore: Mercurius Network S.r.l. Registrazione: 5906 del 16/09/05 Tribunale di Torino Direttore Responsabile: Luigi Dell’Olio Direzione – Redazione Amministrazione: Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 E-mail: mercurius@mercurius.it Progetto grafico: Costantino Seminara Stampa: Graphart snc – Via Galimberti, 75 12030 Manta (CN) Dello stesso Editore: Rivista "Master in..." Rivista "Carriera in..." Website: Mercurius.it CareerNEWS.it MasterIN.it CareerTV.it CarrieraIN.it BLOG.mercurius.it FormazioneIN.it EVENTI.mercurius.it InformagiovaniIN.it MAGAZINE.mercurius.it Placement.it IFPIweb.org

Q

ualche giorno fa ho voluto spedire la nostra troupe di CareerTV.it a Berlino per realizzare un servizio sul jobfair Connecticum. La cosa sconvolgente di questo careerday è che vi fossero presenti ben 360 stand di aziende.

Occorre inoltre considerare che Connecticum è una fiera di settore [è organizzata all’interno della facoltà di ingegneria] aperta pertanto prevalentemente a laureati in materie tecnico/scientifiche. Come può spiegarsi un tale dinamismo in un periodo non certo favorevole come quello attuale? Lo abbiamo chiesto a molti responsabile HR tedeschi e la risposta è stata unanime: le aziende migliori non smettono mai di “reperire talenti”. E allora c’è da chiedersi: perché in Italia ciò non accade? Risposta cattiva: forse perché ci vuole talento per capire l’importanza del talento. Ad maiora. Franco De Rosa Fondatore e Amministratore Mercurius Network srl

MODULO DI ABBONAMENTO

05/09

Compilare e inviare, allegando copia del versamento postale, al seguente indirizzo: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 TORINO oppure via fax al numero 011-669.26.25. Per ogni informazione sul vostro abbonamento non esitate a contattare la nostra segreteria al numero di telefono 011-669.30.54.

Si, desidero abbonarmi per 1 anno a mercurius magazine [10 numeri + tutti i supplementi]. Sono studente / laureato e non ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto solo € 39

Lavoro in un Informagiovani / Scuola / Azienda, e ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto € 69 Modalità di pagamento: A mezzo assegno bancario non trasferibile intestato a: Mercurius Network S.r.l. A mezzo versamento sul c/c postale N° 87 75 24 24 – IBAN IT24O0760101000000087752424 intestato a: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Indirizzo per la spedizione della rivista: Nome Ente [Informagiovani, Scuola, Azienda, Biblioteca, etc.] Cognome / Nome

Partita IVA

Presso

Prefisso

Via

Numero

C.A.P.

Luogo:

4

Mercurius magazine

N° Telefono

Città

data:

Prov

I dati inviati compilando il presente coupon saranno trattati in conformità a quanto disposto dalla D.Lgs 196/03 e successive modifiche in materia di trattamento dei dati personali.

Firma del cliente_____________________________________


Professioni

Opportunità professionali: è il momento dei venditori Le difficoltà del contesto economico spingono le aziende a incrementare la ricerca di figure professionali legate alle vendite

Quando il gioco si fa duro... è il momento dei venditori” si potrebbe dire parafrasando una celebre frase di John Belushi. Il tema è la ricerca di professionisti capaci di non far perdere colpi alle aziende anche in presenza di un contesto difficile. Così, in una situazione difficile come quella attuale, le professioni legate alle vendite tornano in pole position. Perché qualsiasi impresa ha la necessità di comunicare con forza la propria offerta e di non perdere quote di mercato.

In attesa di una ripresa a cui necessario farsi trovare preparati.

Buyer e impiegati commerciali al top

Le figure principali di questa nuova stagione sono il buyer e l’impiegato commerciale, come emerge da una ricerca Page Personnel. Il buyer è una figura centrale nell’ambito delle vendite: è il professionista a cui viene affidata un’area merceologica, con responsabilità totale. È lui a rapportarsi direttamente con i fornitori, a dialogare con le

a cura di Luigi Dell’Olio

aziende produttrici, a pianificare gli assortimenti e decidere le promozioni. Il suo lavoro si conclude con una verifica delle performance realizzate dai vari prodotti, in termini di vendite e margini assicurati all’azienda. Nella sua attività, il buyer si coordina con l’area commerciale e la logistica, per evitare mancanze o eccedenze di materie prime necessarie alla produzione. Impiegato soprattutto presso aziende industriali, questo professionista guadagna mediamente tra i 25 mila e i 30

Maggio 2009

5


Livelli retributivi dei principali profili del settore vendite SETTORI

FUNZIONE

RAL Max/Min

Sales Administration

Impiegati Commerciali

20/22.000

Sales Administration

Buyer

25/30.000

Retail - Sales & Marketing

Store Manager

25/30.000

Retail - Sales & Marketing

Export Manager

29/34.000 Fonte: Page Personnel - Elaborazione Mercurius Magazine

mila euro lordi annui, con possibilità di arrotondare grazie ai premi legati ai risultati ottenuti. Più orientata al lavoro di coordinamento è, invece, la figura di impiegato commerciale, che si occupa di sviluppare il mercato di riferimento. Il suo lavoro parte dell’elaborazione del preventivo, per poi proseguire con la proposta commerciale al potenziale cliente e l’eventuale stipula del contratto. Solitamente l’impiegato commerciale gestisce in proprio alcuni rapporti con i clienti e i fornitori, collaborando con il buyer e altre figure impegnate nel settore vendite nella gestione degli ordini e degli agenti (quest’ultimo caso vale soprattutto nel caso di grandi aziende). Page Personnel considera fondamentale per

6

Mercurius magazine

esercitare questo lavoro la conoscenza della lingua inglese e, se possibile, almeno di un’altra lingua straniera. Lo stipendio medio base si aggira tra i 20 mila e i 22 mila euro.

Il manager di negozio tra vendita e gestione del personale

Il settore retail è tra i più dinamici nell’attuale situazione di mercato. Così tra le figure professionali richieste a Page Personnel ai primi posti c’è lo store manager. Una figura poliedrica che deve saper guidare il negozio relazionandosi da una parte con l’area manager aziendale, dall’altra con il personale presente nel punto vendita. Di conseguenza, le sue responsabilità sono molto ampie.

E’ chiamato a raggiungere gli obiettivi di vendita attraverso l’organizzazione e la gestione delle azioni commerciali e promozionali, a gestire e formare il team di vendita, a gestire l’immagine del punto vendita e infine la supervisione sul rispetto delle direttive aziendali in merito alla sicurezza sul lavoro. Per svolgere questa funzione è preferibile possedere una laurea in materia economica. L’export manager, invece, è una figura cruciale per tutte le aziende che vogliono guardare al di là dei confini nazionali: sia quindi quelle che hanno in programma aperture di filiali all’estero, sia di quelle che guardano ai mercati stranieri solo come canale di vendita per i propri prodotti. Sotto la sua responsabilità è posta l’intera strategia di crescita oltreconfine, dallo studio dei mercati più promettenti alle scelte strategiche per entrarvi o crescere. Per svolgere queste mansioni, deve possedere una perfetta padronanza dei meccanismi tecnici di internazionalizzazione ed esportazione e deve essere in grado di interpretare i movimenti del mercato. La laurea in Economia è un requisito indispensabile.


Maggiori possibilità per chi rischia in proprio Adecco registra un trend emergente: l’interesse del mondo produttivo per i lavoratori che accettano di mettersi in gioco proponendosi con spirito imprenditoriale. “Il settore delle vendite non ha subito particolari flessioni negli ultimi mesi”, osserva Anna Bogatto, Candidate Management Director per l’Italia. “Questo succede soprattutto grazie alla presenza di risorse indipendenti, che lavorano con partita iva: di conseguenza non rappresentano un costo per l’azienda. Guadagnano in maniera proporzionale al giro d’affari sviluppato, consentendo

così di massimizzare i profitti”. In tutta Italia, Adecco registra una crescita della domanda relativa a merchandiser per la grande distribuzione organizzata. “Si tratta di una figura ibrida che può essere il punto di partenza per i neolaureati che vogliono inserirsi velocemente e intraprendere un percorso di carriera nelle vendite”, osserva Bogatto. “Le aziende, infatti, per questa posizione ricercano figure junior con un forte spirito commerciale, intraprendenza e disponibili alle trasferte. Nel dettaglio questo professionista svolge un’attività legata da un lato al posizionamento del

brand e del rispetto delle policy aziendali all’interno del punto vendita, dall’altro si seguono gli ordini e quindi l’attività di sell in e sell out del prodotto”. Il consiglio della manager di Adecco è di “cogliere le opportunità che arrivano da questa funzione perché consente di acquisire rapidamente competenze trasversali ed esperienza nel mercato del lavoro, spendibile nell’ottica di una crescita professionale non solo all’interno della funzione vendite, ma anche in altri rami dell’azienda”.

Le figure professionali del momento nel settore vendite PROFESSIONE

MANSIONI DA SVOLGERE

COMPETENZE RICHIESTE

Buyer

Responsabile di un’area merceologica, deve rapportarsi con i fornitori, pianificare gli assortimenti e decidere le promozioni. Monitora costantemente le vendite e i margini prodotti

Propensione alla programmazione Capacità di coordinamento delle risorse Capacità di trattare

Impiegato commerciale

Figura di raccordo con le altre professioni del settore vendite, elabora i preventivi e tiene i rapporti con il cliente fino alla fase post-vendita

Propensione alle releazioni interpersonali Formazione economica Capacità di coordinamento delle risorse umane

Store manager

Ha la responsabilità dell’intero punto vendita. Gestisce la parte commerciale e quella promozionale, si occupa della formazione del personale

Conoscenze in campo economico Capacità organizzative

Venditore autonomo

Gestisce la fase della vendita anche in plurimandato, garantendosi una retribuzione proporzionale ai risultati conseguiti

Spirito imprenditoriale Capacità di trattare

Merchandiser per la gdo

Si occupa del posizionamento del brand Segue le trattative, gli ordini e la fase post-vendita

Propensione alla leadership Capacità di coordinamento delle risorse umane

Maggio 2009

7


Professioni

Interinali, l’It e il Finance in cima alle richieste La domanda di lavoratori in somministrazione si concentra sulle figure capaci di apportare innovazione e ridurre i costi. Attesa la ripresa per fine anno a cura di Luigi Dell’Olio

D

opo anni di corsa ininterrotta, il settore del lavoro interinale tira il fiato. In linea con l’andamento del mercato del lavoro in generale, negli ultimi mesi si è registrata una frenata nella richiesta di lavoratori in somministrazione, anche se resta forte la domanda per le figure professionali capaci di apportare innovazione o di ridurre i costi. Un aspetto positivo, che indica come tra le aziende sia in crescita la percezione che la ripresa non potrà tardare ad arrivare, per cui occorre farsi trovare pronti per avere una 8

Mercurius magazine

struttura in grado di assicurare la ripartenza.

La domanda tiene

Secondo le rilevazioni di Ebitemp (Ente bilaterale nazionale per il lavoro temporaneo), nel corso del 2008 la domanda di lavoratori interinali è cresciuta del 5,5% rispetto al 2007. Le giornate retribuite sono aumentate del 10% e il monte retribuzioni è salito del 10,3%. Si tratta di dati molto positivi se si considera il contesto economico in cui sono maturate. La situazione si è fatta più difficile con l’inizio del nuovo anno:

così a febbraio il monte salari ha registrato un calo congiunturale del 5,3%, che si è aggiunta alla contrazione del 9,1% registrata a gennaio. In termini assoluti, il numero medio mensile di interinali impiegati si è attestato a 244mila unità, il dato peggiore dell’ultimo anno. Complessivamente nei primi due mesi del 2009 le giornate retribuite sono state poco più di 8 milioni, contro i 9,3 milioni dello stesso periodo del 2008. Il calo, segnala Ebitemp, è dovuto soprattutto alle difficoltà dell’industria, mentre tengono i servizi.


Professionisti capaci di controllare i costi

“In questo momento le aziende sono più caute e valutano inserimenti per periodi ridotti rispetto a un anno fa”, commenta Federico Vione, nuovo Country Manager di Adecco Italia. Quello che i dati non dicono è che in corso una turnazione di professionalità, con l’attenzione che si sposta sui profili ad alta specializzazione. “Ci sono opportunità nel settore delle energie rinnovabili e dell’ambiente, soprattutto al Sud”, aggiunge Vione, “ma anche i settori dell’Information Technology e del finance continuano a offrire opportunità”. In ambito finanziario, il numero uno di Adecco rileva una buona domanda di “figure legate al controllo dei costi e al recupero dei crediti. Ora più che mai, infatti, è necessario seguire un regime di cost controlling e ridurre al massimo il rischio legato all’insolvenza”. Per supportare i lavoratori colpiti dalla crisi, Adecco ha lanciato il progetto “Candidate Caring”. I consulenti dell’agenzia per il lavoro stanno contattando 31mila persone che hanno partecipando a missioni di lavoro temporaneo nell’ultimo trimestre del 2008 e che non sono stati prorogati o riassunti

con nuovi incarichi nel 2009. A ciascuno di loro viene offerto un pacchetto di servizi finalizzato all’aggiornamento delle competenze. I controllori dei costi sono in cima alle richieste anche di Page Personnel. “Nei momenti di difficoltà, diventa centrale il ruolo dei cost controller e dei credit controller”, osserva Fabrizio Travaglini, Responsabile Divisioni Retail, Sales & Marketing, Banking & Insurance, “perché si occupano di far rispettare i costi preventivati e monitorare le tempistiche di riscossione dei pagamenti”. La mission del cost controller è far rispettare le previsioni di costo. Per svolgere questo ruolo occorre avere capacità analitiche, economiche e finanziarie, e in alcuni casi attitudine al business. “I suoi compiti”, precisa Travaglini, “sono: assicurare il rispetto dei costi preventivati e monitorare le tempistiche di realizzazione dei progetti. Il cost controller redige report di pianificazione inserendo aggiornamenti sui costi e sui tempi, rispondendone al project manager. Un cost controller di talento, laureato e con esperienze internazionali, può correre per la carriera di CFO (chief financial officer) di un’azienda multinazionale”. La mission del

credit controller è monitorare l’andamento dei pagamenti da parte dei clienti, evitando che le fatture rimangano scoperte per lungo tempo. Relazionandosi con l’area commerciale, il credit controller verifica che i pagamenti vengano effettuati entro i termini concordati.

Opportunità nell’It

Nel settore tecnologico, Page Personnel rileva una domanda sostenuta per sviluppatori di applicazioni Web e customizzatori Sap. “Per svolgere la professione di sviluppatore di applicazioni web è necessaria una laurea in informatica o ingegneria informatica o un diploma di perito informatico”, spiega Travaglini. “Tra le funzioni che svolge questo professionista ci sono: la progettazione delle interfacce dei siti web e la realizzazione di applicazioni aziendali”. I customizzatori Sap si occupano, invece, si implementare il sistema gestionale in base delle esigenze dell’azienda cliente. “Lo sviluppatore di applicazioni web è spesso assunto da società di consulenza e lavora su progetti di durata variabile presso la sede del cliente, compiendo frequenti trasferte, anche all’estero”. Conclude. “Per svolgere questo ruolo è necessaria una laurea in economia o in ambito tecnico”.

Le professioni più gettonate del momento FIGURA PROFESSIONALE

MANSIONI DA SVOLGERE

Cost controller

Monitorare i costi e raggiungere i costi stimati dall’azienda Redigere report periodici di pianificazione

Credit controller

Monitorare l’andamento dei pagamenti da parte dei clienti Verificare il rispetto delle tempistiche concordate

Sviluppatore di applicazioni Web Progettare le interfacce dei siti Web e realizzare applicazioni aziendali

Maggio 2009




Ricerca

La remunerazione delle competenze Sebbene la crescita delle retribuzioni in Italia rispecchi l’andamento generale dell’economia, mantiene la sua centralità la valoa cura di Luigi Dell’Olio rizzazione delle competenze

G

li impiegati guadagnano in media 25 mila euro lordi all’anno. Al Sud stipendi più bassi. Il dato emerge dal decimo rapporto sulle retribuzioni realizzato da Od&M Consulting e Il Sole24Ore su un campione di 860mila. Nel 2008, gli impiegati e i quadri hanno visto crescere la busta paga dell’1,3%, i dirigenti del 2,1%.

Inflazione e parte “variabile” dello stipendio

In base al rapporto, le retribuzioni medie lorde annue sono risultate 21.626 euro per gli 10

Mercurius magazine

operai, 25.679 euro per gli impiegati, 51.018 euro per i quadri e 103.424 euro per i dirigenti. Nel 2008 il costo della vita è cresciuto del 3,3%, per cui tutte le categorie hanno ottenuto incrementi retributivi inferiori a quelli dei prezzi. Il divario è ancora più ampio se si prende in considerazione l’inflazione dei beni ad alta frequenza di consumo come i generi alimentari, l’affitto, i carburanti, i giornali e i trasporti pubblici urbani, cresciuta del 4,9% nel 2008. Tuttavia, negli anni precedenti era andata meglio. Tanto che,

se si considera il quinquennio 2004-2008, l’inflazione ammonta al 9,6%, mentre la crescita retributiva oscilla dall’11,0% dei dirigenti al 15,7% degli operai, rimanendo quindi al di sopra della soglia che determina il potere d’acquisto. Il rallentamento economico dell’ultimo biennio ha inciso soprattutto sulla parte variabile degli stipendi. Per i dirigenti l’incremento della parte fissa è stato del 2,4%, mentre la quota variabile è scesa dall’11,6% all’11,2%; per i quadri la parte fissa è cresciuta dell’1,5% e la


variabile è calata dell’1,1%; più spiccata, invece, la diminuzione del variabile per gli impiegati, che vedono calare questa parte della busta paga del 12,2% a dispetto di una parte fissa cresciuta dell’1,7% su base annua. “La crescita delle retribuzioni in Italia rispecchia l’andamento generale dell’economia”, spiega Mario Vavassori, amministratore delegato di OD&M. “Nell’ultimo anno si è verificato un rallentamento e la pressione dell’inflazione si è fatta sentire pesantemente. È naturale che in questo contesto i premi di risultato calino, ma la remunerazione delle competenze mantiene la sua centralità anche in un momento di difficoltà economica”.

Differenze retributive tra Nord e Sud

Il rapporto si sofferma anche sull’analisi territoriale, in base alla quale il Nord presenta valori medi più alti di retribuzione in tutte le categorie, in particolare ciò risulta evidente per gli impiegati, che possono vantare un +4,7% rispetto al dato nazionale. Al Sud dirigenti, impiegati e operai percepiscono retribuzioni più basse del 9-10% rispetto ai valori medi italiani. Il Nord Est si caratterizza per valori medi superiori al Centro in tutte le categorie, con uno scarto minimo per quadri e impiegati.

uomini e donne, sottolineando che crescono in maniera simile, con un leggero vantaggio, però, a favore delle donne. Soltanto tra i dirigenti il trend sembra essere differente, con una crescita delle retribuzioni degli uomini maggiore (+2,3%) rispetto a quella delle donne (+0,3%). Resta comunque intatto il gap retributivo fra uomini e donne, in tutte le categorie, soprattutto per quelle a più basso reddito, dove per gli impiegati la differenza è dell’11,9% e per gli operai dell’11,1%. Interessante a questo proposito è osservare come tra il settore economico più egualitario e quello con la più netta disparità salariale corrano circa 20 punti percentuali. Emblematico il caso delle costruzioni dove – secondo un’indagine dell’Isfol in corso di pubblicazione – le donne rappresentano solo il 7,6% degli occupati e il differenziale si ferma al 5,5%: salario orario medio di 7,3 euro per gli uomini e di 6,9 euro per le donne. All’estremo opposto

della graduatoria, con una differenza del 25,9%, si piazzano, invece, le attività immobiliari, di noleggio, di informatica e di ricerca. Divari molti ampi restano evidenti anche in un’altro settore a forte presenza femminile quale l’istruzione, sanità e assistenza sociale (20,7%, con salari che vanno da 12,4 a 9,8 euro). Discorso simile si può fare per le attività finanziarie (20,5%, retribuzioni orarie da 10,9 a 8,7 euro) e le industrie della trasformazione (18,3%, da 7,8 a 6,4 euro). A metà del guado ci sono il commercio (percentuale femminile di occupati al 43% e differenziale salariale al 10,5%, da 7,2 a 6,4 euro) e i trasporti e comunicazioni (le donne sono il 17,5% degli occupati e il divario si ferma all’ 8,9% con una forbice compresa tra 8,7 e 8 euro). In questo quadro sfavorevole per le donne spicca però un segno positivo: nell’industria dell’energia il salario medio orario delle donne è pari a 9,5 euro, il 5,8% in più rispetto alla retribuzione degli uomini.

Il trend delle retribuzioni

Gap retributivo tra uomini e donne

Infine, l’indagine mette anche a confronto le buste paga di

Fonte X Rapporto sulle Retribuzioni realizzato da OD&M Consulting e Il Sole24Ore Elaborazione Mercurius Magazine

Maggio 2009

11


Aziende che assumono

Altran, 400 posizioni nella consulenza tecnologica I percorsi accademici di maggiore interesse sono quelli di stampo ingegneristico, sia gestionale che delle diverse aree tecniche, quelli informatici e delle lauree economiche a cura di Eleonora Palermo

S

Sono oltre quattrocento le assunzioni previste da Altran, colosso internazionale della consulenza tecnologica, per il 2009 in Italia. Nata in Francia nel 1986, questa società è presente in Italia da quasi quindici anni: il suo fatturato è di circa 1,65 miliardi di euro e sono quasi 18mila i dipendenti nei 20 paesi in cui Altran è presente. Si tratta di un vero e proprio esempio di eccellenza nel suo genere: attraverso un modello originale di business, l’azienda

12

Mercurius magazine

offre consulenza e assistenza alle principali imprese mondiali riguardo a innovazione tecnologica, sviluppo e gestione dei sistemi informativi, strategie e management. Vari sono i settori in cui Altran applica le sue capacità; in Italia corrispondono alle sette divisioni operative: Automotive-Infrastrutture–Trasporti (AIT), Aerospazio e Difesa (ASD), Energia-Industria-Life Sciences (EILIS), FinanzaBanche-Assicurazioni (FIS), Pubblica Amministrazione (GOV), Telecomunicazioni-

Elettronica-Media (TEM), Laboratories (LABS). Altran ha una presenza molto capillare sul territorio: le principali sedi si trovano a Milano, Roma, Torino, Genova, Pisa, Napoli e Bologna, ma il raggio di azione di ognuna copre le esigenze dell’intero territorio nazionale, quindi vengono reclutati consulenti e professionisti in tutta Italia.

Le risorse

Per la sua natura dinamica e volta allo sviluppo, Altran è in costante ricerca soprattutto di giovani neolaureati che sappiano entrare agevolmente nei meccanismi aziendali e che abbiano oltre a un curriculum accademico di eccellenza, anche particolari doti di problem solving ed elevate capacità linguistiche soprattutto in inglese. Al fine di entrare in contatto con giovani talentuosi ha accordi con le principali università italiane come Politecnico di Torino, Università degli Studi di Genova, La Sapienza, Uni-


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

versità degli Studi di Roma Tor Vergata, Roma 3 e Università di Napoli; vista la grande attenzione di Altran per l’inserimento dei neolaureati, l’azienda partecipa inoltre regolarmente a fiere, eventi di orientamento e seminari, che diventano dei primi momenti di incontro tra il gruppo e i candidati. Per conoscere l’elenco completo e le date degli eventi a cui partecipa Altran su tutto il territorio nazionale, occorre consultare il calendario pubblicato sul sito internet, nella sezione “Campus”. Tuttavia i neolaureati di tutti gli atenei italiani possono proporre la propria candidatura attraverso il sito internet della società per uno stage, un contratto di formazione o un’assunzione diretta, a seconda delle posizioni vacanti e dell’esperienza maturata. I percorsi accademici di maggiore interesse per Altran sono quelli di stampo ingegneristico, sia gestionale che delle diverse aree tecniche, quelli informatici e delle lauree economiche.

La selezione

Grazie alla decentralizzazione del processo di selezione, ogni candidato può dunque essere contattato da più sedi e aziende del gruppo a seconda della mobilità geografica a cui ha dato la propria disponibilità. L’iter di selezione prevede diverse tappe: in genere è costituito da almeno due colloqui con i responsabili del personale più una serie di verifiche attitudinali e tecniche delle capacità peculiari della professione

Per lavorare in Altran Per proporre la propria candidatura, occorre registrare il proprio curriculum vitae sul sito www.altran.com. Nella sezione “lavora con noi” si trovano tutte le informazioni utili: è possibile innanzitutto visionare le posizioni aperte in questo momento, leggerne un dettaglio e inoltrare direttamente la propria disponibilità. Per inserire il proprio profilo nel database dell’azienda, occorre invece registrarsi e compilare un form con i dettagli personali, il percorso di studi, le esperienza professionali pregresse e le proprie preferenze di settori tematici e aree geografiche, per partecipare eventualmente anche al reclutamento internazionale. Una volta inserito il proprio curriculum vitae nel database si riceve un’email di conferma, la candidatura viene presa in visione non solo dagli esperti della selezione del personale di Altran ma anche da quelli delle società di consulenza associate alla multinazionale.

ambita. In base alle potenzialità dimostrate e soprattutto all’esperienza del candidato, Altran propone diverse soluzioni contrattuali: per laureandi e laureati senza esperienza professionali, l’inserimento avviene solitamente mediante stage retribuito della durata di sei o dodici mesi. Per giovani con particolari abilità o esperienze ci sono invece contratti di apprendistato e formazione della durata di due o tre anni.

La crescita interna

Per tutti i neo-collaboratori dell’azienda, l’obiettivo è il pieno inserimento a tempo indeterminato. In particolare Altran punta alla crescita professionale dei giovani: la direzione risorse umane si avvale di un folto team di esperti di formazione che si

Per informazioni sull’Azienda: www.altran.com/italy

occupano dell’aggiornamento e della formazione dei nuovi assunti. Con questo obiettivo, Altran ha creato nel 1995 una corporate university aziendale, chiamata International Management Academy, che organizza percorsi di crescita ad hoc per ogni ruolo, dai consulenti ai business manager, ma anche per i professionisti dello staff amministrativo. Molto spesso i seminari di formazione e aggiornamento si svolgono a livello internazionale, per questa ragione il livello di lingua inglese richiesto ai candidati è molto elevato, la conoscenza di una seconda lingua straniera è un plus tenuto in alta considerazione.

Maggio 2009

13


Aziende che assumono

In DELL attenzione alle persone e all’innovazione Fortemente orientata sul dipendente, questa azienda ricerca persone curiose, ambiziose e pronte a lavorare in team a cura di Franco De Rosa

D

ell è una realtà fondata nel 1984 da Michael Dell, tuttora CEO della società, e che ancora oggi persegue un preciso modello di business: vendere personal computer direttamente ai clienti senza intermediari, in modo da capire meglio le esigenze dei consumatori e allo stesso tempo offrire soluzioni rapide e a costi contenuti. Una realtà che opera in Italia da ormai 10 anni, estremamente dinamica e fondata

14

Mercurius magazine

soprattutto sulle vendite. Il Gruppo Dell oggi conta 65.200 dipendenti e annovera tra i sui clienti le più grandi aziende e banche commerciali americane, nonché le principali aziende fornitrici di servizi internet.

Attenzione per l’ambiente

Dell investe molto nella salvaguardia dell’ambiente offrendo ai clienti la possibilità di riciclare il proprio pc e fornendo loro

sistemi di desktop a risparmio energetico. Ma le attività a difesa della natura di Dell comprendono anche l’utilizzo all’interno del suo campus del 100 % di energia rinnovabile e l’ideazione di programmi come “Plant a Tree for Me” e “Plant a Forest for Me” ,che hanno permesso di piantare a oggi oltre 100.000 alberi.

Le risorse

La filosofia in Dell è che ogni persona è responsabile del proprio percorso. L’azienda fornisce un’adeguata formazione e tutti gli strumenti necessari per permettere alle persone di crescere, ma lascia che sia il singolo a saperle cogliere, mettendo così in gioco l’iniziativa personale di ciascun individuo. Dell è anche particolarmente attenta alla formazione delle proprie risorse umane che attua attraverso una specializzazione su due aree principali, manageriale-comportamentale e di sales training, ed inoltre i manager, in linea con l’Individual Development Plan, definisco-


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

no le azioni da intraprendere per lo sviluppo professionale dei dipendenti. L’apertura dell’azienda è anche dimostrata dalla struttura dell’azienda fortemente improntata sull’ascolto. La comunicazione viene incoraggiata anche per mezzo di open door ed e-mail che permettono a chiunque abbia un’idea di descriverla, o anche dell’open space che favorisce la comunicazione informale. Inoltre l’azienda è sviluppata in modo da garantire un arricchimento del bagaglio culturale dei dipendenti con corsi studiati ad hoc per sviluppare una crescita personale e professionale su misura.

I percorsi di carriera

Flessibilità, competenza e mobilità internazionale sono le principali caratteristiche richieste per lavorare in Dell. L’azienda in cambio offre per i più ambiziosi, la libertà di operare in qualunque nazione al mondo e in diversi segmenti di business, in particolare nelle aree: • Vendite • Servizio e supporto clienti • IT • Engineering • Business • Produzione & Logistica • Services Le figure commerciali hanno un focus particolarmente elevato sugli obiettivi, come testimonia il fatto che la loro retribuzione è garantita per il 60%, mentre il restante 40% è variabile, quindi legata al raggiungimento del target

Per lavorare in DELL Il canale principale per candidarsi in Dell risulta essere il portale istituzionale. Dal sito ufficiale www.dell.it si accede alla sezione dedicata alle “opportunità di lavoro” quindi si seleziona il Paese del mondo di maggior interesse e si prosegue registrandosi e compilando l’apposito form. Da segnalare che l’area dedicata alle candidature per l’ Italia è comunque interamente in lingua inglese. Numerose sono inoltre le opportunità offerte a studenti e laureandi quali tirocini, project work e lavori temporanei. Sempre sul sito www.dell.it nella sezione “opportunità di lavoro” è presente un’area dedicata proprio agli Student programs: attraverso un motore di ricerca interno è possibile filtrare le opportunità per nazione e per area aziendale di interesse.

assegnato. Alle persone inoltre viene assegnata una grande responsabilità in merito al proprio ruolo all’interno dell’azienda. Dopo la recente riorganizzazione della struttura, basata ora su segmenti di business, l’impresa ha assunto un taglio più internazionale che porta le persone a confrontarsi quotidianamente con colleghi a livello europei/globali. Questo respiro internazionale dell’azienda viene supportato da strumenti informatici globali e condivisi, che facilitano la comunicazione interna ed esterna. A tal fine si è costruita una infrastruttura con un portale intranet world wide e un solo database a livello mondiale, creando così una base culturale comune che si sviluppa quotidianamente grazie alla posta elettronica, all’instant messaging, e al blog, tutti integrati nella directory aziendale.

Per informazioni sull’Azienda: www.dell.it

Il Recognition Award

Le persone in Dell devono essere votate al perseguimento degli obiettivi, e l’azienda di contro valorizza chi questi obiettivi li raggiunge, grazie al Recognition Award, sistema che raccoglie, sempre via web, le segnalazioni dei colleghi che desiderano menzionare un progetto o un’azione intrapresa. L’azienda pone anche molta attenzione alle esigenze delle persone come dimostrano l’applicazione di alcuni principi organizzativi, come l’adozione dell’ orario flessibile,del part time, del work from home, ma anche momenti di confronto possibili grazie ad una comunicazione forte tra dipendente azienda.

Maggio 2009

15


Offerte di lavoro

KEY ACCOUNT MANAGER

Ricercasi nel settore della sicurezza stradale e delle costruzioni  Fracasso SpA, multinazionale leader nel settore della sicurezza stradale e delle costruzioni, in un’ottica di potenziamento del proprio organico, ricerca un Key Account Manager (Rif KAM-SI). Il candidato

LAVORARE NELL’ALTA MODA

Opportunità nella contabilità generale e nel recupero crediti  Importante Griffe internazionale di alta moda, nell’ottica di potenziamento della propria struttura Finance in Italia, ricerca per la sede di Milano: Contabile Generale (rif. 127129) Rispondendo direttamente al Direttore Amministrazione Finanza e Controllo il/la candidato/a avrà le seguenti responsabilità: – Coordinamento e supervisione di tutti gli aspetti di contabilità generale e responsabile di tutto il ciclo passivo; – Supervisione della contabilità generale in termini di ratei e risconti, ammortamenti, fatture intercompany, rapporti con le banche; – Gestione e amministrazione delle tematiche contabili relative alle risorse umane; – Verifica della correttezza delle policy aziendali. Laureato/a in discipline economiche o diplomato in ragioneria, il/la candidato/a ha maturato una precedente esperienza in una società di revisione o in analoga posizione in azienda Multinazionale (almeno 3 anni). Dinamico, motivato, con importante spirito di team e conoscenza di SAP, il candidato deve dimostrare una buona conoscenza dell’inglese e dei principali strumenti informatici.

ideale possiede una laurea in Ingegneria, proviene preferibilmente dal settore delle costruzioni e possiede una buona conoscenza delle lingua inglese. Rispondendo alla Direzione Commerciale si occuperà di sviluppare relazioni e rapporti con i clienti direzionali aventi sede nel centro e sud Italia. La sede di lavoro è Roma. Gli interessati (l.903/77) possono inoltrare il proprio CV, autorizzato ai sensi della legge 675/96, all’indirizzo: jobskamsi@fracasso.it. 

Responsabile Recupero Crediti (rif. 127128) Riportando al Direttore Amministrativo Finanziario della società, il/la candidato individuato si occuperà prevalentemente dell’intero ciclo attivo e avrà le seguenti responsabilità: – Rapporto con i clienti(/incassi); – Gestione del recupero crediti in stragiudiziale; – Phone collection; – DSO; – Registrazione pagamenti; – Piani di rientro; – Interfaccia costante con la direzione commerciale. Laureato/a in discipline economiche o diplomato in ragioneria, il candidato ideale deve aver maturato un’esperienza analoga (almeno 3 anni), è in possesso di un’ottima conoscenza del ciclo di fatturazione attiva e delle principali tecniche inerenti l’attività di recupero crediti. E’ richiesta attitudine al problem solving, conoscenza di SAP, costanza, ottimi doti di comunicazione e capacità di lavorare con obiettivi. I candidati di ambo i sessi, dopo aver visionato l’informativa sulla privacy sul sito www.engelandpartners.com, sono pregati di inviare in formato word il CV a : finance@engelandpartners. com indicando il riferimento di interesse insieme al consenso al trattamento dei dati personali ex D.LGS. 196/03. Aut Min. Lav. Prot. 13/l/0003370/0304. 

Rubrica “Offerte di lavoro per laureati” a cura di Cristina Bonamin

Esercitando il diritto di cronaca, in questa rubrica vengono segnalate alcune offerte di lavoro di cui si ha avuto notizia e reputate particolarmente interessanti. Ogni offerta si intende rivolta a uomini e donne.

16

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

PREMI PER LAUREATI D’ECCELLENZA

Tre premi per laureati d’eccellenza sul tema del dialogo sociale nelle costruzioni edili  I tre premi sono stati messi a disposizione dalla Cnce (Commissione nazionale paritetica per le Casse Edili) con l’obiettivo di stimolare la ricerca in ambito accademico. Il riconoscimento andrà a tesi di laurea che affrontano le tematiche economiche, tecniche e sociali correlate alla contrattazione collettiva edile e agli enti bilaterali dalla stessa derivanti, con particolare riferimento al ruolo di questi ultimi nel campo delle assistenze ai lavoratori,del controllo della regolarità, della formazione professionale, della sicurezza

LAVORARE NEL SETTORE DEL CONSULTING

Ricerca rivolta a chi desidera lavorare nel commerciale

 Fincontrol S.P.A., azienda fortissima nel sollevare aziende in difficoltà, ma non solo, si distingue oggi per servizi innovativi richiesti dal mercato. E proprio per il lancio di nuovi servizi innovativi Fincontrol S.p.A. ha in corso una notevole campagna di comunicazione sui principali canali televisivi e di stampa. Per questo cerca persone capaci di strutturare una rete di vendita capillare ai bisogni della PMI (Piccola Media Impresa). L’Agente Manager svolgerà attività di coordinamento e di gestione della propria rete commerciale relativamente ai servizi proposti da Fincontrol S.p.A., supportata da una grande campagna di marketing e pubblicitaria. Il Candidato ideale è diplomato o laureato e ha maturato un’esperienza com-

ENGINEERING NEL SETTORE FARMACEUTICO

Opportunità per i laureati in Ingegneria Meccanica, Chimica o Elettrica

 Prestigiosa multinazionale Farmaceutica, con importanti programmi di sviluppo della propria unità produttiva, sita nel Nord Est del Lazio, desidera potenziare la Funzione TECHNICAL ENGINEERING con l’inserimento di un qualificato MAINTENANCE SUPERVISOR che dovrà assicurare il corretto funzionamento degli impianti e dei macchinari di processo al fine di garantire il regolare svolgimento del programma di produzione. In particolare il Maintenance Supervisor: – È responsabile del piano di manutenzione preventiva/correttiva per gli impianti di produzione; – Garantisce la manutenzione degli impianti di produzione (con particolare riguardo ai processi di centrifugazione e filtrazione in ambienti classificati);

nei cantieri. Al premio possono partecipare tutti i laureati delle Facoltà di Architettura, Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze politiche di tutte le cattedre nazionali, che si sono laureati dal 1° settembre in avanti o lo faranno entro il 31 marzo prossimo. Ciascuno dei premiati riceverà un assegno da 3 mila euro lordi. Le domande di ammissione al bando di concorso dovranno essere spedite tramite posta ordinaria alla Segreteria organizzativa entro il 30 aprile 2010 alla sede dell’organizzazione: via Alessandria, 215 00198 Roma Tel: 06852614 - Fax: 0685261500. Un’ altra copia della tesi dovrà essere inviata per posta elettronica all’indirizzo: borsedistudio@cnce.it. Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il sito Internet: www.cnce.it oppure inviare un’e-mail all’indirizzo: info@cnce.it. 

merciale nel settore dei servizi. Saranno considerati preferenziali i candidati che dispongono già di una rete di vendita. Sono richieste capacità di gestione di un team, doti relazionali, buona dialettica, attitudine a lavorare per obiettivi e una spiccata mentalità imprenditoriale, capace di spaziare dalla consulenza nei settori più disparati fino allo sviluppo di nuovi mercati. Fincontrol offre: contratto d’agenzia particolarmente interessante e vantaggioso con opportunità di significativi guadagni e di successo professionale. I candidati, ambosessi, possono inviare un curriculum dettagliato indicando un recapito telefonico e citando chiaramente, anche nell’oggetto o sulla busta, il Rif AC 242 e la zona di interesse a Athena Research all’indirizzo e-mail: 242@athenaresearch.org. Si invitano gli interessati – prima di inviare il C.V. – a consultare l’informativa sulla privacy presente sul sito www.athenaconsulenzadirezionale.it. Aut. Ministero del Lavoro e Politiche Sociali N.20772 del 29.12.2006, ai sensi D. Lgs. 276/2003. 

– È responsabile dell’acquisto e della pianificazione delle scorte di magazzino dei ricambi relativi agli impianti di propria competenza, inclusa la gestione di budget; – Gestisce progetti di improvement/miglioramento degli impianti di propria competenza. L’azienda desidera incontrare laureati in Ingegneria Meccanica, Chimica, o Elettrica, con ottima conoscenza dell’inglese, che abbiano maturato 1/2 anni di esperienza in posizione Maintenance Supervisor e/o Maintenance Engineer, in Aziende del settore Farmaceutico, Medical Devices, Alimentare o Cosmetico. Particolarmente gradita la conoscenza delle normative GMP e delle metodologie TPM, Lean, RCM. Gli interessati, ambosessi, sono inviati a leggere sul sito l’informativa sulla Privacy (D. Lgs. 196/2003 artt. 7 e 13) e potranno inserire dettagliato c.v. nel Job Alert, presente in www.megahr.com. Mega HR Consulting Group P.zza delle Muse, 8 00197 Roma. Autorizzazione Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale N.11432 del 26/04/07. 

Maggio 2009

17


Career building

LA CHIAVE DEL SUCCESSO: PRENDERE IN MANO LA PROPRIA CARRIERA Si può contribuire in prima persona a costruire la propria soddisfazione professionale. La chiave per riuscirci è essere proattivi e mettersi alla prova

T

i sei mai chiesto cosa ti impedisca di raggiungere i tuoi obiettivi professionali? Molte persone in una situazione economica incerta e in un mercato del lavoro così mutevole si sono dovute – per così dire – adattare. In realtà si può contribuire in prima persona a costruire la propria soddisfazione professionale. La chiave per riuscirci è essere proattivi e mettersi alla prova: ampliando l’area delle proprie competenze e potenziando il proprio network di relazioni si potranno fare concreti passi avanti nella realizzazione del percorso professionale. 18

Mercurius magazine

Ordinare le idee

E non solo. Si comincia delineando ciò che crea disordine e distrazione alla propria attività professionale come le interruzioni non necessarie, l’ammassarsi di vecchie e inutili scartoffie di progetti già conclusi o un’area di lavoro disorganizzata. Una volta individuati gli ostacoli all’efficienza del lavoro, si può cominciare a focalizzarli e a ridurli. Ecco come: • Step 1: Guarda la tua scrivania con occhio critico. Certo non dovrà superare il test del guanto bianco, ma la tua area di lavoro può dire moltissimo della tua professionalità e delle tue doti organizzative. E’ bene tenerla sempre ordinata.

a cura della Dott.ssa Erika Perez, Senior Manager, Robert Half

Non puoi mai sapere quando i senior manager, i potenziali clienti o altre persone influenti potrebbero trovarsi nei paraggi, e comunque la loro prima impressione dipenderà dallo stato della tua scrivania o della tua postazione. In più, uno spazio personale ben organizzato permette agli altri di trovare i documenti utili anche in tua assenza. Quindi usa un po’ di occhio critico e pianifica il riordino della tua zona di lavoro. • Step 2: Seleziona e raccogli i contatti provenienti da progetti passati. Non eliminarli e tienili, invece, a disposizione per prossime opportunità.


Potenziare il proprio network

La mossa successiva è quella di ampliare la tua rete di relazioni. Ecco qualche suggerimento: • Step 1: Restituisci il favore. Non pensare a quello che il tuo circuito di relazione può darti, perché in realtà si tratta di un reciproco scambio. Sii proattivo e se una persona della tua cerchia sta vivendo un momento di transizione professionale offrigli/le il tuo aiuto in modo spontaneo. • Step 2: Usa il telefono. Con le e-mail è facile tenersi in contatto, chiedere supporto e ringraziare. Ma non bisogna mai trascurare il contatto personale. Chiama uno dei tuoi contatti, invitalo a pranzo o a un evento di networking: gli incontri di persona sono più efficaci per la costruzione di relazioni solide.

Sviluppare competenze

L’ulteriore area sulla quale concentrarsi è lo sviluppo delle competenze. Non si finisce mai di imparare. Un tempo, in vista di una promozione, training e formazione professionali erano prassi in molte aziende, ma oggi non è più così. Se vuoi ampliare le tue conoscenze e competenze devi metterti in moto. Cosa fare per aggiornarsi? • Step 1: Analizza la tua attuale attività. Quando è stata l’ultima volta in cui hai imparato qualcosa di nuovo o in cui ti è stata assegnata una nuova responsabilità? Quanto è importante questo aspetto per la tua soddisfazione pro-

 Robert

Half International è la più antica società al mondo di recruitment specializzato ed è leader del settore a livello globale. Fondata nel 1948 e quotata alla Borsa di New York, Robert Half ha quattro sedi in Italia – a Milano, Torino, Genova e Roma – e 360 uffici, complessivamente, in Europa, Nord America, Asia, Australia e Nuova Zelanda – www.roberthalf.it

fessionale? Se ti sembra di non avere nessuna possibilità di crescere professionalmente, potrebbe essere il momento di cercare una nuova posizione, nella tua azienda attuale o al di fuori. • Step 2: Rivolgiti al tuo network. Fare carriera richiede impegno. Chiama uno dei tuoi contatti e fatti aiutare nella focalizzazione degli obiettivi, offrendoti di fare lo stesso in cambio.

Trovare l’elemento mancante

Essere contento del proprio lavoro può essere già considerato un traguardo, ma anche la soddisfazione professionale è molto importante. Cosa ti impedisce di raggiungere l’appagamento completo nella tua posizione? Può darsi che tu senta il bisogno di accrescere una o più tra le seguenti aree: • Flessibilità • Autonomia / indipendenza • Collaborazione con gli altri • Varietà dei progetti • Riconoscimenti dai tuoi colleghi e capi Forse senti che ti manca visibilità o una persona con cui discutere e sviluppare le idee. Oppure senti il bisogno di

avere un team di lavoro, di viaggiare o di essere pagato di più. È il momento di fare un po’ di auto-analisi e di capire cosa farebbe crescere davvero la tua soddisfazione professionale. Coinvolgi il tuo network. Chiedi ad altre persone - a diversi livelli di carriera – le ragioni che le portano a trovare soddisfazione nel loro lavoro. Non limitarti ad un solo contatto, cerca numerose e diverse idee. Affrontare le sfide professionali può condurre al successo e alla soddisfazione. Valutando a che punto della carriera ci si trova e dove si vuole arrivare, sarà possibile fare dei reali passi avanti per raggiungere un determinato obiettivo con le proprie forze e gettare così le basi per l’appagamento personale e professionale.

Maggio 2009

1


Career building

IL SUCCESSO PROFESSIONALE TRA INTELLIGENZA EMOTIVA E LEADERSHIP Lavorare o guidare un team richiede oggi competenze personali molto peculiari

N

on esiste ruolo aziendale oggi che non richieda il sapersi inserire in una equipe di lavoro, il riuscire ad integrarsi in uno staff e con esso portare avanti un progetto o semplicemente gestire la quotidiana attività lavorativa. Ecco perché per selezionatori e responsabili delle risorse umane le abilità sociali e la cosiddetta intelligenza interpersonale o emotiva rientrano tra le caratteristiche dei candidati da ricercare e valutare con particolare attenzione. La capacità di lavorare in gruppo, di negoziare soluzioni, di stabilire legami personali, di analizzare le situazioni sociali sono, ad esempio, le quattro componenti di quella che nel 20

Mercurius magazine

A cura di Dalila Borrelli – Psicologa

1989 gli psicologi statunitensi Hatch e Gardner definirono intelligenza sociale. Un costrutto psicologico che ha avuto da allora molto seguito: indagato da numerosi ricercatori ed applicato a diversi ambiti (tra i quali il mondo del lavoro), si è trasformato da concetto di nicchia utilizzato dagli specialisti a concetto di uso comune, grazie anche ai libri divulgativi scritti dallo psicologo Daniel Goleman “Intelligenza emotiva” (vero e proprio best seller) e “Lavorare con intelligenza emotiva”. La capacità di gestire gli sforzi di un gruppo di persone, di coordinare, valorizzandoli, i contributi di tutti, di mediare eventuali conflitti per giungere ad un obiettivo comune

è una dote preziosa che, se già ci appartiene come predisposizione caratteriale, ci renderà più facile e immediato l’inserimento ottimale in una gruppo di lavoro e che se, invece, ci caratterizza poco, dovremo imparare a sviluppare, giorno dopo giorno, tra inevitabili insuccessi e soddisfacenti passi avanti, soprattutto se aspiriamo a ricoprire ruoli direttivi. L’incapacità nel costruire e guidare gruppi di lavoro potrebbe mettere a rischio una carriera (facendola nel peggiore dei casi arenare) più della mancanza di una solida expertise. In “Lavorare con intelligenza emotiva”, nel capitolo dedicato alla collaborazione e ai gruppi, Goleman cita le parole di un


dirigente di un importante azienda statunitense, un “pezzo grosso” insomma, secondo il quale “negli anni a venire la richiesta di individui capaci di lavorare in team potrà solo crescere, in quanto il lavoro ruota sempre più intorno a gruppi ad hoc e a organizzazioni virtuali, intorno a team che sorgono e si dissolvono spontaneamente nel momento in cui l’esigenza della loro esistenza si presenta e scompare e in quanto i compiti da affrontare diventano così complessi che nessun individuo ha tutte le capacità necessarie per portarle a compimento da solo”. Il libro, in edizione originale, risale al 1998 ma dite se questa non è una affermazione, a distanza di undici anni, ancora veritiera e assolutamente attuale. Ma intelligenti emotivi si nasce o si diventa? Come imparare a lavorare con successo nei gruppi? Lo abbiamo detto, c’è chi ha una maggiore predisposizione a entrare da subito in sintonia con le proprie ed altrui emozioni (capacità basilare per riuscire ad integrarsi e ad interagire in un gruppo di lavoro) ma ciò non significa, per chi da questo punto di vista è carente, che non si possano acquisire e maturare nel tempo adeguate capacità relazionali. Osservate e prendete ad esempio chi, nella vostra cerchia di amici o colleghi, sembra “saperci fare” più di altri nelle situazioni in cui, come gruppo, si deve giungere ad una scelta/ decisione o all’adozione di un obiettivo condiviso. Leggete libri su questa tema e riflettete sugli spunti offerti. Partecipate ai laboratori formativi che

Per saperne di più: − I due grandi classici di Daniel Goleman “Intelligenza emotiva” e “Lavorare con intelligenza emotiva” entrambi editi dalla Bur – Biblioteca Universale Rizzoli – rispettivamente nel 1999 e nel 2000. Nel 2004 è uscito anche “Essere leader” scritto da Goleman assieme a Richard Boyatzis e Annie McKee. − www.jobtel.it portale dell’orientamento al lavoro nato dalla collaborazione tra Unioncamere e Ministero del Lavoro. Ricco di informazioni aggiornate sul mondo del lavoro e delle professioni, da visitare in particolare la sezione “test” in “mestieri e professioni” per scoprire, tra l’altro, se si ha la stoffa dell’imprenditore, qual’è l’impresa giusta per sé e quanto e come si è leader”.

spesso università e centri di orientamento post universitari offrono agli utenti. Non ne mancano mai sul tema delle abilità sociali calate, in particolare, sulla capacità di lavorare all’interno di staff proprio per la riconosciuta importanza che tali competenze hanno nel mondo del lavoro (e non solo). Queste sono occasioni davvero preziose perché vi offrono l’opportunità di mettervi alla prova guidati da formatori esperti sul tema del team building e all’interno di un gruppo protetto. Non che questo basti da solo a trasformarvi dall’oggi al domani in camaleonti sociali ne, a dire il vero, è auspicabile. Nessuno vi chiede di diventare ciò che non siete. È questione di imparare a smussare certe rigidità e chiusure in chi, per esperienze di vita, ha avuto poche occasioni di familiarizzare con la dimensione del gruppo ma scopre oggi di doverlo fare abbandonando timori, imbarazzi e diffidenza. Per chi invece possiede già una certa attitudine all’interazione nel gruppo, si tratta di affinare tale predisposizione e trasformarla in vera e propria abilità,

acquisendo una maggiore consapevolezza dei processi e delle dinamiche che vivacizzano i rapporti nel gruppo. Henry Ford diceva: “Trovarsi insieme è un inizio, restare insieme un progresso…lavorare insieme un successo”. Parola di un imprenditore americano che, figlio di poveri agricoltori immigrati, riuscì a creare una delle maggiori società produttrici di automobili, la Ford Motor Company. Un tipico esempio dello spirito propositivo e vincente di un “self made man” che seppe però riconoscere e fare propria la forza del gruppo raggiungendo, anche grazie ad essa, il successo professionale.

Maggio 2009

21


Retribuzioni

LE RETRIBUZIONI ALL’INTERNO DI BANCHE COMMERCIALI E ASSICURAZIONI La Salary Survey di Robert Half Italia fa luce sui guadagni di questa categoria professionale

L

a Robert Half Italia, nella salary survey realizzata a fine 2008, oltre all’area “Corporate and Investment Banking”, si è occupata delle retribuzioni degli impiegati nell’area “Banche Commerciali e Assicurazioni”. In quest’area, tranne che in alcuni casi, la parte variabile della retribuzione non raggiunge i picchi già visti nel settore “Corporate and Investment Banking”, ma la parte fissa del salario è certamente elevata. Un direttore di filiale, ad esempio, può guadagnare dai 38.000 agli 80.000 euro a seconda della grandezza della filiale stessa. La parte variabile della retribuzione, invece, nel miglior caso possibile, raggiunge il 30% del valore della parte fissa. Due ruoli molto interessanti per i neolaureati, 22

Mercurius magazine

invece, all’interno delle banche commerciali, sono rappresentati dalle figure gestore affluent e gestore small business. In entrambi i casi, con un bagaglio di esperienza che va da 1 a 3 anni, si può già percepire un salario annuo che va dai 28.000 a 35.000 euro, con la possibilità di vedere aumentata la propria retribuzione, grazie ai bonus, del 10% annuo. Per quanto riguarda il private banker, si tratta di una figura professionale ultimamente molto ricercata. Non a caso numerose banche commerciali italiane sono alla ricerca di laureati di varia natura per la copertura di tale posizione. In questo caso la parte variabile della retribuzione può essere talmente elevata da eguagliare la parte fissa che, tra l’altro è anch’essa elevata (dai

a cura di Thèodore Guida

40.000 ai 90.000 euro) a seconda del ”portafoglio clienti” che l’azienda decide di affidare a tale figura. Per aspirare a coprire il ruolo di private banker, spesso, vengono richieste lauree di tipo umanistico e, non solo lauree ad indirizzo economico. Al gestore corporate, invece, bastano da 1 a 5 anni di esperienza per percepire un salario annuo che parte da un minimo di 30.000 fino ad un massimo di 50.000 euro, senza considerare la parte variabile. Dunque, un’altra famiglia professionale molto allettante per i giovani laureati, considerate le elevate possibilità d’ingresso nel settore. Buona la posizione retributiva degli analisti di credito (dai 30.000 ai 45.000 euro annui) ma ancor più buona la posizione delle seguenti figure professionali:


auditor, compliance officer e specialista pianificazione e controllo. In tutti questi tre casi, si parte con 30.000 euro e con l’avanzare dell’età, avanza la retribuzione fino a toccare valori pari ai 70.000 euro. Per quanto riguarda l’area “Assicurazioni”, invece, le retribuzioni totali annue sono un po’ più elevate, sia per quanto concerne la parte fissa sia per quel che riguarda la parte variabile. Un attuario (colui che si occupa di analizzare il

mercato assicurativo al fine di dare indicazioni per stabilire i tassi da applicare a seconda del tipo di prodotto), ad esempio, può guadagnare fino a 100.000 euro. Situazione simile invece, per i professionisti dell’assunzione di responsabilità e della liquidazione che, a seconda dei ruoli svolti percepiscono retribuzioni che partono da un minimo di 30.000 ad un massimo di 100.000 euro. Quindi per quanto riguarda

l’area “Banche commerciali e Assicurazioni”, possiamo affermare che si tratta di un settore dove le retribuzioni, alquanto elevate, vanno di pari passo con le alquanto elevate possibilità lavorative offerte ai neolaureati ad indirizzo economico e non solo. Infatti le banche e le compagnie assicurative sono in continuo mutamento e rappresentano uno dei settori più floridi per quanto riguarda le nuove assunzioni.

Le retribuzioni in Banche Commerciali e Assicurazioni

Studio Retributivo Istituzioni Finanziarie 2007-2008 Robert Half – Elaborazione Mercurius Magazine

Maggio 2009

23


Contratti di lavoro

I LAUREATI NEO-ASSUNTI E LO STATUTO DEI LAVORATORI Definizione e ambiti di operatività di questa Legge rispetto ai Contratti Collettivi Nazionali

N

on c’è dubbio che i neo assunti laureati si sentano tendenzialmente orientati, parlando in termini di appoggio per il proprio sviluppo in carriera, verso la Direzione Aziendale piuttosto che verso le diverse organizzazioni sindacali, interne o esterne; che vedano, cioè, gli uomini della Direzione più che i Sindacati come i naturali interlocutori e sostenitori per le loro istanze di accoglimento delle aspettative di crescita professionale. Ma è importante tener conto che le tutele sindacali dei contratti collettivi e ancor più quelle dello statuto dei lavoratori, riguardano da vicino non solo la manovalanza o poco più, ma

24

Mercurius magazine

anche gli impiegati che godono delle qualifiche e dei compiti più elevati. In altre parole, le norme che tutelano il mondo del lavoro riguardano tanto il manovale di primo livello quanto il giovane ingegnere di sesto o di settimo, che è pronto a schizzare, nel volger di un tempo che lui si augura il più breve possibile, fra le posizioni più alte delle gerarchie aziendali. Ed il discorso vale tanto con riferimento alla disciplina legislativa (proposta dal Ministero e trasformazione in legge da parte delle Camere) quanto a quella contrattuale, stipulata in sede di accordi fra i rappresentanti dei datori di lavoro (in genere Confindustria) e dei lavoratori (Sin-

a cura di Aldo Carpineti

dacati nei loro organi nazionali).

Lo Statuto dei Lavoratori

In questo scenario la legge 20.5.1970 n. 300 (meglio nota come Statuto dei Lavoratori), rappresenta il più alto esempio di incontro, a livello legislativo, tra la conservazione, da una parte, delle prerogative organizzative, disciplinari e gerarchiche che abbiano sempre potuto far capo ai datori e dall’altra l’arricchimento degli spazi delle tutele ottenute contemporaneamente dalla popolazione lavoratrice e delle loro libertà di movimento. E’ in virtù dell’art. 7, dell’art. 19, dell’art. 20 della legge 300/1970 che anche un giovane ingegnere degli uffici tecnici o un laurea-


to in economia con compiti di controllo di gestione gode della tutela dell’espletamento di precise formule procedurali difensive prima che si possa sanzionare disciplinarmente nei suoi confronti per una sua mancanza; che detto laureato può liberamente fare parte delle Rappresentanze Sindacali Unitarie, naturale interlocutore della Direzione nella gestione dell’azienda dal punto di vista dei lavoratori; che sempre lo stesso laureato può a buon diritto partecipare alle assemblee che decidono gli atteggiamenti che i sindacati debbano tenere all’interno dell’azienda. Ed è forse grazie alla prossima contrattazione collettiva nazionale o integrativa che il nostro si vedrà arrivare un aumento in busta paga. Per queste ragioni val la pena che il dipendente giovane neolaureato dia, già all’inizio della sua vita aziendale, una lettura delle due fonti principali del diritto in fabbrica: lo Statuto dei Lavoratori e il Contratto Collettivo, facendosi eventualmente aiutare da un tecnico della materia per quei passaggi che possano risultargli particolarmente ostici e poco chiari. E’ sicuramente un mezzo per vivere l’impresa più compiutamente, consci dell’ambiente in cui si è calati e delle normative che lo regolano. Il giovane dipendente non si lasci prendere dalla tentazione di pensare che l’azienda va avanti da sé, motu proprio. E’ un clamoroso errore, per un neo-laureato, supporre che il sistema aziendale sia eminen-

temente spontaneo e proceda per l’iniziativa non coordinata fra i diversi atti delle persone componenti. E’ vero il contrario, invece: quello aziendale è un mondo nel quale i compiti, i movimenti, i rapporti rispondono ad una precisa disciplina e a logiche che hanno la loro esistenza da molti anni di studio e di confronto dentro ed extra moenia. Questi criteri possono avere un valore di mero fatto, quando rispondono semplicemente alle modalità e agli usi più razionali che abbiano preso a ripetersi o a modificarsi nel tempo, e un valore di diritto quando discendano dalle discipline giuridiche che, nel diritto del lavoro e nella contrattualistica collettiva, giova ripeterlo, sono particolarmente fitte e coinvolgenti.

Le fonti a confronto

Lo Statuto dei Lavoratori trae la propria denominazione dall’importanza di pietra miliare nella storia dei rapporti fra imprenditori da una parte e lavoratori dall’altra: è però una legge non difforme da quelle

Per saperne di più

www.altalex.com www.cnel.it

approvate secondo prassi dal Parlamento; l’appellativo è soltanto un fatto di praticità di riferimento, che discende dall’uso di chiamare le leggi più importanti secondo il proprio contenuto o, altre volte, con il nome dell’estensore (es. Legge Treu, Legge Biagi). I Contratti Collettivi, invece, sono veri e propri accordi di natura privata, per settore, tra i rappresentanti dell’una e dell’altra parte (Confindustria e Sindacati a livello nazionale) che hanno ricevuto apposita delega dalla rispettive basi. Nello Statuto si trovano i principi generali riguardanti la libertà e dignità del lavoratore, la libertà e l’attività sindacale; nei Contratti, oltre a scendere nei particolari di quanto stabilito dallo Statuto, si tratta soprattutto della materia retributiva.

Maggio 2009

25


E-learning

NUOVI SBOCCHI PER I LAUREATI IN SCIENZE ECONOMICHE I master organizzati da Baicr e Perform offrono interessanti opportunità nei campi del turismo e della traduzione

L

a figura tradizionale del laureato in scienze economiche viene inquadrata da un buon livello di responsabilità, ma in genere con competenze di tipo esclusivamente tecnico; oggi, invece, la possibilità per questi laureati di arricchire il proprio bagaglio culturale ha acquisito sempre più rilievo. Nuove possibilità vengono offerte per esempio in ambito turistico e editoriale.

Le opportunità nel turismo culturale

Il periodo di economia stagnante che sta caratterizzando gli ultimi anni non riguarda il settore del turismo che si configura, invece, come un’attività in continua crescita. Una 26

Mercurius magazine

delle grandi strategie da perseguire dunque in questo senso consiste nella promozione di un’offerta turistica diversificata. Su questa linea, diventano fondamentali la valorizzazione del territorio come risorsa da tutelare e promuovere e la formazione di specialisti del settore, allo scopo di migliorare la competitività e la qualità del settore turistico e culturale per il prossimo futuro. Anche dal punto di vista della quota degli occupati, il turismo genera un numero sempre maggiore di addetti, offrendo occasioni di lavoro anche a categorie che trovano tradizionalmente difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro, come le donne e i giovani non partico-

a cura di Sibilla Di Palma

larmente qualificati. Va quindi detto che i recenti sviluppi dell’economia fanno del sistema cultura il perno dello sviluppo economico europeo. Questo trend offre dunque nuove opportunità a chi sia interessato ad acquisire le skills necessarie per inserirsi nei nuovi business collegati ai beni e alle attività culturali. Si muove in questa direzione il Master online in Economia della cultura: politiche, governo e gestione organizzato dal Baicr Sistema Cultura. Il Master intende formare o aggiornare figure professionali, destinate ad inserirsi come dirigenti e funzionari nella Pubblica Amministrazione e come manager e operatori


privati impegnati nello sviluppo e nella valorizzazione del patrimonio, delle attività e del turismo culturale. Gli sbocchi offerti da questo percorso formativo sono la possibilità di lavorare all’interno di istituzioni culturali, nazionali e sopranazionali, profit e non profit, di pubbliche amministrazioni, di strutture private che necessitino di personale esperto in campo culturale, di fondazioni, bancarie e non, che perseguono finalità culturali e, infine, di tutte quelle realtà interessate a investire nel settore dei beni e delle attività culturali. Il corso dura un anno accademico. L´attività formativa si articola in 60 crediti formativi per un totale di 1500 ore, composte da: 90 ore di lezioni di tipo frontale distribuite nel corso dell’anno in cinque incontri, 18 ore di seminari, didattica interattiva organizzata con modalità a distanza mediante piattaforma e-learning e da uno stage di 500 ore. Il costo complessivo è di 4.000 euro da pagare in due rate.

La cultura dell’alimentazione

Lo stesso Baicr organizza il Master online in Cultura dell´alimentazione e delle tradizioni enogastronomiche il cui obiettivo è quello di creare figure professionali in grado di promuovere la valorizzazione della cultura e delle tradizioni enogastronomiche, con particolare riguardo ai settori della comunicazione e del marketing orientato al

Per saperne di più: − Baicr Sistema Cultura, Area Formazione - tel 06/68891410-11, fax 06/ 68890217,sito: www.baicr.it − Perform Università di Genova - tel 010/2099466, fax 010/2099469, mail: perform@unige.it, sito: www.perform.unige.it.

territorio, nonché di formare professionisti del settore in grado di elaborare nuove iniziative nell’ambito del turismo culturale e dell’enogastronomia. La durata del corso è di un anno accademico e l´attività formativa si articola in un percorso di 1500 ore, composte da 90 ore di lezione di tipo frontale, didattica interattiva organizzata con modalità a distanza mediante piattaforma e-learning e da uno stage finale. Il costo del master ammonta complessivamente a 2.500 euro da pagare in tre rate.

L’importanza della traduzione specialistica

Il Master a distanza, invece, in Traduzione specializzata in campo economico, della banca e della finanza, organizzato da Perform - centro di formazione permanente dell’Università degli Studi di Genova - ha lo scopo di formare dei professionisti specializzati nella traduzione di testi economici, in particolare del settore bancario e di quello finanziario. Obiettivo del programma è la creazione di traduttori specializzati nell´ambito del linguaggio economico della banca e della finanza, destinati ad operare nella traduzione di settore (enti pubblici, agenzie di tradu-

zione, organismi internazionali, banche, agenzie di rating, ecc.). Il master offre inoltre la scelta tra due specializzazioni: inglese e francese e si rivolge a laureati in discipline umanistiche ed economico-giuridiche; possono accedere altresì coloro che, indipendentemente dal titolo formativo, abbiano maturato esperienze professionali riconosciute valide agli scopi del percorso. Da sottolineare che il master si svolgerà completamente a distanza, attraverso una piattaforma di e-learning e seguendo modalità didattiche d’avanguardia. L’ammissione verrà effettuata sulla base della valutazione del percorso formativo e delle esperienze professionali maturate dal candidato e anche in base al livello di conoscenza della lingua prescelta. La quota di iscrizione, infine, è pari a 2.700 euro.

Maggio 2009

27


Opportunità all’estero Germania 

  

GERMANIA, UN PAESE PER ALTI PROFILI

   

Repubblica Federale di Germania Popolazione: 82,5 milioni Area: 357.000 km2 Capitale: Berlino Ordinamento: Repubblica Federale Lingua: tedesco Moneta: Euro Prefisso telefonico: 0049 Documenti necessari: Carta di identità o Passaporto

Continua a crescere nelle preferenze dei giovani la nazione tedesca, sia per le possibilità di studi specialistici, in particolar modo nel settore tecnico-scientifico, che per le opportunità di lavoro. a cura di Eleonora Palermo

Per studiare

Sono circa 500 gli istituti universitari in Germania, con un’offerta di lauree e master di quasi 15mila indirizzi. Il sistema universitario si sta adattando a quello decretato dalla riforma europea di Bologna: tutti gli atenei adotteranno il 3+2 entro il prossimo anno accademico. Questo significa che per accedere a un master occorrerà presentare il proprio diploma di laurea triennale o specialistica a seconda del corso scelto. Il primo passo per valutare la possibilità di seguire un corso in Germania è la consultazione di Anabin1, il sito internet del Ministero dell’Istruzione e della Cultura dove non solo possono essere verificate le equipollenze dei titoli di studi ma anche le 28

Mercurius magazine

scadenze per presentare domanda di iscrizione in ogni ateneo. Il portale è solamente in tedesco, quindi occorre avere un buon livello di conoscenza della lingua: questa è una caratteristica costante in quasi tutti i siti utili. Per quanto riguarda i master, sono attivi oltre 2600 corsi: il portale Studieren.de2 permette di reperire informazioni, anche in lingua inglese, su tutta l’offerta formativa e la scheda di ogni corso rimanda al sito ufficiale dell’ateneo. Per accedere alle pagine, non è necessaria alcuna registrazione; oltre alle informazioni e ai link dei corsi, è possibile reperire anche notizie più generali: su borse di studio, su servizi, studentati, vita universitaria. Altrettanto curato è Daad3, il sito che offre infor-

mazioni su studi specialistici e ricerca in Germania. Il portale, in lingua tedesca ma parzialmente tradotto anche in inglese e in spagnolo, è focalizzato sui programmi di studio dell’anno accademico in corso, rivolti a un’utenza internazionale. Quest’anno Daad ha individuato 87 programmi di questo tipo. Già in homepage è possibile fare una ricerca di master o dottorati che rispondano alle caratteristiche desiderate, a partire dall’ambito e dall’oggetto di studio, ma anche in base alla regione geografica. Interessante per tutti è la sezione “living in Germany” dove trovare informazioni di interesse generale: sulla ricerca di un alloggio, su sanità, costo della vita e utilities. Sullo stesso genere c’è anche Studentenwe-


rke4, un sito con informazioni di vario genere collegate alla vita studentesca nelle varie regioni del paese. La sezione dedicata agli studenti stranieri è disponibile anche in lingua inglese: online è pubblicata una guida con informazioni su cosa fare e a chi rivolgersi per cercare alloggio, ottenere borse di studio e servizi di tutorato. Master Portal5 è il più completo sito di informazioni su master e corsi post laurea. Il portale è di facile e intuitiva navigazione, dalla colonna sinistra dell’homepage è possibile selezionare le aree didattiche di proprio interesse. La ricerca può essere condotta anche per regione geografica e città di preferenza.

Per frequentare uno stage

Lo stage è anche in Germania il passaggio tra università e mondo del lavoro. Reso obbligatorio dalla maggior parte dei corsi universitari, viene generalmente svolto sia in grandi aziende che in associazioni ed enti pubblici. L’Ambasciata Tedesca a Roma6, dalle pagine del suo sito internet, suggerisce di contattare per informazioni e indirizzi utili il “Europäisches Berufsberatungszentrum” (Tel.: 0049 8951543145), l’ente pubblico volto all’accoglienza dei cittadini europei in mobilità, oppure lo Zav7, un servizio istituzionale che si occupa in modo specifico di tirocini. Oltre a tutte le informazioni legali e tecniche (in lingua solo tedesca), il portale web dello Zav dà la possibilità di registrarsi gratuitamente per inserire un proprio curriculum

vitae nel database consultato dalle aziende. Sono poi svariati i siti che forniscono informazioni e annunci di stage, chiamato “praktikum” in tedesco: il più popolare è PraktiKuss8 che, oltre a segnalare centinaia di proposte di tirocinio, offre ampie sezioni di approfondimento su settori lavorativi, opportunità, consigli. Sul sito ci sono annunci sia per diplomati (evidenziati in arancione) che per laureandi e laureati (colorati in verde). Per consultare le informazioni però è necessario conoscere il tedesco, in quanto unica lingua del portale. Altrettanto valido è Praktikum Service9, un altro sito che oltre agli annunci propone servizi e schede informative. Anche in questo caso, l’unica lingua disponibile è il tedesco: registrandosi gratuitamente è possibile compilare un curriculum vitae online e inviare direttamente la candidatura agli annunci di proprio interesse. Per chi vuole fare un’esperienza nella comunicazione o nel marketing c’è Absolute Beginners10, specializzato in proposte rivolte a studenti e laureandi che vogliono coniugare il tirocinio

alla preparazione di una tesi di laurea.

Per lavorare

Se nella storia del flussi migratori italiani la Germania ha sempre costituito una meta privilegiata, oggi questo paese subisce come tutti in Europa la crisi economico-finanziaria. Il tasso di disoccupazione è dunque in aumento, ma le alte figure professionali continuando a essere ampiamente ricercate. Come sempre, il primo portale da consultare per cercare lavoro in un paese straniero è Eures11, il servizio dell’Unione Europea per favorire la mobilità. In lingua italiana si possono consultare schede e dati sul mercato del lavoro in Germania e sulle tipologie contrattuali, oltre a notizie di carattere generale su società e qualità della vita in questo paese. In seguito può essere utile contattare la Camera di Commercio Italo-Germanica12, che ha sede a Milano. Il sito internet di questo ente è in lingua italiana: non solo fornisce molti servizi e informazioni utili per iniziare la propria ricerca di lavoro, ma

Maggio 2009

2


alla sezione “ricerca personale” permette anche di iscriversi gratuitamente per consultare annunci di ricerca di personale altamente qualificato o rendere il proprio profilo visibile alle aziende associate. Per chi vuole invece cercare informazioni sulle aziende e le industrie della Germania, l’indirizzo web giusto è quello dell’Unione delle Camere di Commercio e delle Industrie 13: disponibile anche in inglese, divulga notizie di carattere economico-legale, ma ha un vasto database di aziende associate che, oltre a delinearne un quadro preciso, riporta anche il loro indirizzo web. Il mercato tedesco offre poi ampia scelta di portali specializzati in offerte di lavoro: uno dei più cliccati è Job Scout 2414, che pubblica soprattutto annunci di industrie e società internazionali. La registrazione al sito è gratuita ma occorre conoscere la lingua tedesca. Altrettanto fa-

moso è Job Kurier15: il portale, in tedesco, ha una grafica molto essenziale e una navigazione intuitiva. Di facile utilizzo è pure Cesar16: offerte di ogni genere, dai lavori stagionali agli stage, agli annunci per laureati, sono catalogati nelle diverse sezioni di cui è composta l’homepage. Ancora solo in tedesco è Job Pilot17, promosso dal gruppo internazionale Monster: con un sistema di navigazione particolarmente semplice, questo sito già in homepage raggruppa le inserzioni in differenti settori tematici, particolarmente sviluppate sono le aree dedicate agli annunci rivolti a ingegneri, tecnici delle IT e professionisti del settore medico-farmaceutico . Nella sezione “Karriere-Journal”, consigli particolarmente utili per la redazione del curriculum vitae e della lettera di presentazione. Iscrivendosi alla mailing-list gratuita infine, si può ricevere una newsletter

Siti di riferimento 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

30

www.anabin.de www.studieren.de www.daad.de www.studentenwerke.de www.postgraduate.de www.rom.diplo.de www.arbeitsagentur.de www.praktikuss.de www.praktikum-service.de www.absolutebeginners.de http://europa.eu www.ahk-italien.it www.dihk.de www.jobscout24.de www.jobkurier.de www.cesar.de www.jobpilot.de www.ingenieur1.de www.medizin1.de www.zeitung.de http://english.contacts-management.de

Mercurius magazine

personalizzata con le offerte del settore di proprio interesse. Ci sono inoltre una serie di portali specifici per professioni di alto livello: uno di questi è Ingenieur118 che raccoglie offerte rivolte unicamente a ingegneri, professionisti delle IT, programmatori, manager. Sito suo gemello è Medizin119 con annunci delle industrie chimiche-farmaceutiche e per il personale medico-scientifico. Entrambi i siti sono esclusivamente in lingua tedesca e talvolta pubblicano anche bandi di borse e ricerche di dottorato promossi dalle università presso grandi industrie. Ancora ampiamente diffusa in Germania è la pubblicazione di offerte di lavoro sui giornali, in particolare sui quotidiani. La testata che più dedica spazio ad annunci di questo tipo è la Zeitung20, sia a livello nazionale che nelle pagine di cronaca locale dalle varie regioni del paese. Le inserzioni pubblicate sono consultabili sul sito web di questo quotidiano. Sono infine ampiamente diffuse anche in Germania le agenzie private specializzate nella ricerca di impiego: oltre a quelle di lavoro temporaneo e interinale, ci sono numerose agenzie che si occupano di risorse umane su commissione di aziende private. Specializzata in professioni di alto profilo per l’industria è Contacts Management21: sulla sua pagina internet, disponibile anche in inglese, sono pubblicate tutte le informazioni per inserire il proprio curriculum vitae nel database consultato dalle imprese associate.


Formazione post-laurea

Relazioni sindacali e amministrazione del personale in azienda La fase difficile per l’economia cambia le priorità, chiamando al lavoro i legali esperti di lavoro

D

edicati a chi vuole abbinare formazione giuridica e ottica di business, occupandosi della gestione del personale impegnato in azienda. Sono in forte aumento i corsi dedicati all’area ampia del diritto del lavoro e delle relazioni sindacali. Un settore che l’attuale fase difficile dell’economia sta rilanciando in ottica di riposizionamento competitivo delle imprese. Ci sono, infatti, realtà che hanno bisogno di realizzare piani di

razionalizzazione del personale e altre che necessitano di riequilibrare i pesi tra i vari dipartimenti. In entrambi i casi diventa cruciale l’intervento di un legale specializzato in tematiche lavoristiche, incaricato di coordinare gli obiettivi di business con quelle che sono le normative di settore.

I corsi specialistici di Ipsoa

Ipsoa ha una lunga tradizione nell’organizzazione di corsi de-

a cura di Luigi Dell’Olio

dicati alla relazioni tra diritto e lavoro. Tra gli altri, l’ente di formazione organizza a Padova un Master di specializzazione in Diritto del lavoro, contenzioso del lavoro e relazioni sindacali della durata di tre mesi e mezzo. Il corso, riservato a un massimo di 50 partecipanti, è rivolto ad avvocati, consulenti del lavoro e aziendali, responsabili e addetti alla gestione delle risorse umane, relazioni sindacali e industriali e ufficio legale, oltre che a giovani neolaureati che puntano a lavo-

Maggio 2009

31


rare in questi settori. Il percorso didattico prevede 115,5 ore di aula, con un primo modulo riservato al Diritto del lavoro, il secondo al Contenzioso del lavoro, il terzo alle Relazioni sindacali. Per facilitare la frequenza di chi è già occupato, le lezioni si svolgono il venerdì pomeriggio e il sabato. I laureati con votazione non inferiore a 100/110 possono partecipare all’assegnazione di una borsa di studio a copertura totale dei costi. Il programma dell’iniziativa è stato accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Padova, per cui la partecipazione consente di maturare un credito all’ora per un massimo di 24 crediti formativi. La stessa Ipsoa organizza anche un Master in Diritto del lavoro e Amministrazione del personale, che approfondisce le modifiche legislative intervenute negli ultimi anni nel settore, a partire dalla legge Biagi, per proseguire con le normative legate al trattamento di fine rapporto. Il numero e la tipolo-

32

Mercurius magazine

gia di partecipanti è la stessa del master già analizzato. La durata del corso ammonta a 96 ore, di cui 55,5 dedicate al Diritto del lavoro e 42 all’Amministrazione del personale, sempre di venerdì pomeriggio e sabato.

Nuove frontiere a cavallo tra diritto e amministrazione

Un master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale è organizzato anche da Stogea a Bologna. Un corso che affronta temi cruciali per la vita aziendale: come funziona e quali sono i compiti dell’ufficio del personale? Quale contratto scegliere per l´inserimento in azienda di una nuova risorsa? Qual è il costo del lavoro per l´impresa? Come si elabora il budget del personale? Domande alle quali gli allievi sapranno rispondere dopo un programma che affronta i temi delle mansioni e delle responsabilità, l’organizzazione del lavoro e le politiche del personale, le

fonti del diritto e le relazioni tra legge e contratti collettivi di lavoro, gli obblighi del datore e i diritti dei lavoratori. Il master prevede 360 ore di lezioni in aula, alle quali si aggiunge uno stage di durata compresa tra tre e sei mesi, che consente di mettere alla prova sul campo le conoscenze teoriche apprese. Il costo di iscrizione ammonta a 6.000 euro. Guarda anche alle esigenze di chi già lavora l’Executive Master in Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro organizzato da Gestioni e Management a Roma. I destinatari privilegiati del corso sono: gli addetti alla gestione e all’amministrazione del personale, uffici paghe e contributi, uffici che si occupano di normativa del lavoro e relazioni sindacali; i responsabili del personale di piccole e medie imprese, i consulenti del lavoro, i commercialisti, gli avvocati e i praticanti degli studi professionali. Le lezioni prendono il via con un’infarinatura relativa alle fonti del diritto e alle tipologie del rapporto di lavoro, per poi proseguire con la stipula del contratto, una panoramica sul mercato del lavoro e tutte le normative relative al rapporto di lavoro (comprese le norme sulla previdenza complementare) e alla sua cessazione (licenziamenti individuali e collettivi, messa in mobilità e cassa integrazione). Il master si sviluppa nell’arco di 10 weekend alternati, per un totale di 120 ore, con lezioni il venerdì pomeriggio e il sabato. Sono previste due edizioni ogni anno, con inizio nei mesi di aprile e ottobre.


Nella capitale del diritto del lavoro

Bologna è considerata la capitale italiana del diritto del lavoro perché presso il suo foro si sono formate classi di giuristi che hanno contribuito in maniera decisiva allo sviluppo della legislazione di settore. Ed è qui che l’Università organizza un Master in Diritto del lavoro che punta a formare la figura di esperto nella gestione dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, con riguardo sia al settore privato sia al settore pubblico. Aperto a un numero di allievi compreso tra 8 e 30, il master ha un costo di 3.500 euro pagabili in due rate. Chi arriverà primo nelle selezioni otterrà una borsa di studio a parziale copertura del costo di iscrizione (1.500 euro). Il corso inizia a novembre, per concludersi a ottobre, e pre-

vede l’assegnazione di 60 crediti formativi.

Occasioni di formazione tra Napoli e Torino

BeMore organizza a Napoli un Master in Gestione, Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro che mescola aspetti legislativi e strategici nello sviluppo delle risorse umane. Il primo modulo è dedicato all’organizzazione aziendale (modelli, funzioni e ruolo del responsabile del personale), mentre successivamente si entra negli aspetti più specialistici come le modalità di valutazione del personale (processo di analisi delle competenze, piani di carriera e processo di recruiting), il diritto del lavoro (la riforma Biagi, la costituzione del rapporto di lavoro e le attività sindacali), l’amministrazione del

personale (l’inserimento della risorsa in azienda, gli adempimenti per l’assunzione e i periodi di prova). L’ultimo modulo è riservato agli aspetti motivazionali, relativamente alla prestazione lavorativa e al compenso. Infine, si snoda lungo dieci giornate di formazione (tutte al sabato) il Master in Diritto del lavoro e delle relazioni industriali promosso da HS & T a Torino. Lezioni e prove pratiche si susseguono per tutta la durata del corso, che si apre con un’introduzione alle fonti del diritto, per proseguire con lezioni relative al diritto sindacale, ai contratti di lavoro, alla normativa sugli infortuni e alle vertenze legali. Il numero massimo dei partecipanti è fissato a quota 18, la quota di iscrizione ammonta a 2.700 euro.

Alcuni Master in Diritto del lavoro e Amministrazione del personale Alma Mater Studiorum Università di Bologna  Master in Diritto del lavoro BO BeMore  Master in Gestione, Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro NA  Master in Gestione, Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro RM

lavoro e relazioni sindacali PD Master di specializzazione amministrazione del personale e contenzioso del lavoro MO

Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli  Corso post laurea in Consulente Legale di Impresa RM

Gestioni e Management  Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane RM  Executive Master in Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro RM

PFORM  Master in Gestione Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane SA  Master in Gestione Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane RM

HS&T - HumanResources Search & Training  Master in Diritto del Lavoro e delle Relazioni Industriali TO

PST-BIC Livorno  Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane LI

IPSOA  Master di specializzazione diritto del lavoro e amministrazione del personale MI  Master di specializzazione diritto del lavoro e amministrazione del personale RM  Master di specializzazione diritto del lavoro, contenzioso del

STOGEA  Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale BO  Executive Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale BO  Executive Master in Diritto Amministrativo Sostanziale e Processuale BO

Maggio 2009

33


Formazione post-laurea

Le nuove frontiere della scienza Opportunità di formazione in alcuni dei settori più promettenti per i prossimi anni

L

a ricerca biotecnologica, gli studi relativi alla meteorologia e le scienze dei materiali. Tre settori che stanno passando indenni questa fase difficile dell’economia e si pongono tra i più promettenti per i prossimi anni, grazie alle loro implicazioni con l’industria, la ricerca e i servizi. Abbiamo selezionato una serie di master che offrono una formazione specialistica in campo scientifico.

A scuola di biomedicina

L’Università Cattolica del Sacro Cuore organizza un Master di primo livello in Management delle imprese 34

Mercurius magazine

biomediche e biotecnologiche orientato a formare specialisti in queste branche dell’indotto sanitario. Le attività didattiche sono articolate in corsi fondamentali, specialistici e testimonianze. Cinque le aree disciplinari coinvolte: quantitativa, medica, economico-aziendale, biotecnologica e giuridica. Dopo la fase in aula, organizzata in tre moduli didattici intensivi nel periodo compreso tra gennaio e luglio, è in programma uno stage presso le strutture del Policlinico Universitario “A. Gemelli” o presso aziende operanti nell’area biomedicale e della consulenza aziendale.

a cura di Luigi Dell’Olio

Sono previste anche alcune borse di studio, messe a disposizione dall’ateneo e da aziende partner.

La farmaceutica sposa i sistemi d’impresa

Management & marketing farmaceutico è il titolo del master organizzato da Alma Laboris a Salerno, Roma e Milano. Un titolo emblematico della nuova frontiera che sta caratterizzando l’industria farmaceutica, sempre più simile nell’organizzazione e nella comunicazione alle aziende di largo consumo. Il corso si basa su un approccio


prevalentemente pratico con l’obiettivo di formare figure professionali dotate di conoscenze e competenze tecniche, gestionali e organizzative, in linea con le esigenze del settore. Pertanto, lezioni tecniche si aggiungono alla presentazione delle normative sanitarie e a focus sull’elaborazione dati e sulle ricerche di mercato. Al corso possono accedere i laureati vecchio e nuovo ordinamento in Farmacia Chimica e tecnologie farmaceutiche, chimica, Scienze biologiche, Scienze tecnologie alimentari, Medicina e chirurgia, Medicina veterinaria, Biotecnologia ed equipollenti.

I segreti del clima

Il Corep di Torino organizza un Master di secondo livello in Meteorology and Climatology destinato a formare esperti in grado di dirigere e coordinare attività svolte nell‘ambito dei servizi meteorologici e degli enti che si occupano di funzioni collegate al tempo e al clima. Il corso, che si svolge interamente in lingua inglese, è riservato a 16

persone e si svolge da gennaio a dicembre per 532 ore complessive. A Bologna, l’Alma Mater promuove un Master di primo livello in Nutrizione e Alimenti Funzionali, destinato a chi punta a progettare e formulare alimenti funzionali (come probiotici, alimenti per specifiche categorie di consumatori quali bambini, sportivi e celiaci) o a ottimizzare i processi di trasformazione enzimatiche, microbiologiche e tecnologiche. Riservato a un massimo di 30 persone, si svolge presso la sede di Cesena, con inizio a gennaio e fine a dicembre. Il Master Universitario Internazionale in Scienza dei Materiali organizzato dalla Iuss di Pavia è dedicato a 20 laureati in facoltà scientifiche. Articolato in due fasi, prende il via con la parte in aula - da novembre ad aprile - caratterizzata da lezioni, esercitazioni, tutoring, minicorsi e seminari, per poi proseguire con la seconda - tra maggio e ottobre - caratterizzata da uno stage in azienda.

Le profondità marine

Il mare è considerato tra i campi di ricerca più promettenti per i prossimi anni. Perform di Genova organizza un Master di secondo livello in Geomatica Marina - Tecnologie avanzate applicate all’ambito marino, che analizza le principali questioni legate all’idrografia e alle scienze affini. Il corso dura 14 mesi con una frequenza full-time. Oltre alla fase d’aula, è previsto un tirocinio pratico comprendente un periodo di imbarco su unità idro-oceanografiche della Marina Militare o di altri enti o attività a terra equivalente, e uno stage finale. Infine l’Università di Ferrara organizza un Master di primo livello in Comunicazione e Giornalismo Scientifico destinato a formare mediatori di notizie - giornalisti o comunicatori – in grado di affrontare con competenza tematiche specialistiche. Il corso si svolge a distanza (attraverso l’utilizzo della rete Internet) da febbraio a settembre e ha un costo di 1.850 euro.

Alcuni master nell’area scientifica Alma Mater Studiorum Università di Bologna  Master in Gestione della Proprietà Intellettuale BO  Master in Nutrizione e Alimenti Funzionali FC  Master in Ricerche di mercato e data mining BO  Master in Storia e cultura dell’alimentazione BO COREP  Master Universitario in Meteorology and Climatology TO IUSS - Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia  Master Universitario Internazionale in Metodi per la Gestione dei Sistemi Complessi PV

 

Master Universitario Internazionale in Scienza dei Materiali PV Master Universitario Internazionale in Tecnologie Nucleari e delle Radiazioni Ionizzanti PV

PERFORM - Università di Genova  Master in Geomatica Marina - Tecnologie avanzate applicate all’ambito marino GE Università Cattolica del Sacro Cuore  Master in Management delle Imprese Biomediche e Biotecnologiche RM Università di Ferrara  Master in Comunicazione e Giornalismo Scientifico 

Maggio 2009

35


Enti di formazione

HS & T: per i professionisti delle Risorse Umane Grande importanza riveste la faculty, composta da professionisti e da risorse esterne altamente qualificate a cura di Antonella Andriuolo

V

alorizzare la professionalità con un occhio sempre puntato all’aspetto umano; sono questi gli obiettivi che si pone la HumanResources Search & Training, nata a Torino nel 2003, sulla scia della precedente esperienza di AG & HR (società operante nell’ambito delle HR già dal 1994). L’ampia offerta didattica è articolata, infatti, per rispondere alle richieste di aziende e singole risorse grazie ad un elenco di master e corsi personalizzati. Divenuto da molti anni importante punto di riferimento per l’alta formazio-

ne, il centro ha delineato i suoi punti di intervento in quattro diversi settori: lo sviluppo e l’insegnamento, la ricerca e la selezione del personale, la consulenza di direzione aziendale, la valutazione potenziale delle risorse attraverso il test DNLA (The Development Of Natural Latent Abilities). Un rapporto di fiducia, quello con i suoi clienti, che HS & T ha saputo instaurare, soprattutto, grazie alle competenze del suo organico, composto da professionisti con esperienza trentennale, che hanno operato sia come Direttori del Personale che come

consulenti, cui si affiancano i validi contributi di risorse esterne altamente qualificate. Ulteriori punti di forza sono un approccio operativo innovativo, attento all’esperienza diretta e all’applicabilità, un’interazione continua tra studenti e docenti, possibile grazie anche ad un ridotto numero di frequentanti (le classi sono a numero chiuso) e le relazioni consolidate con società di selezione e consulenza, che permettono alla struttura di porsi come un aiuto concreto nell’evoluzione lavorativa degli allievi.

I Master: il valore della specializzazione

Per quanto riguarda l’offerta relativa ai master, HS & T ha propone tre iter: quello in “Direzione del personale”, un secondo in “Diritto del lavoro e delle relazioni industriali” e un master breve in “Gestione e sviluppo delle risorse umane”. Nel primo caso, il master si sviluppa in 26 giornate, per un totale di 220 ore complessive. Il master si rivolge sia a laureandi e laureati, motivati a fare della propria formazione un passaggio chiave per il successo 36

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

professionale nel campo delle Risorse Umane, sia coloro che hanno già una breve esperienza lavorativa e intendono realizzarne il consolidamento. Il percorso in “Diritto del lavoro e delle relazioni industriali” ha i suoi principali destinatari nelle figure di laureati che vogliano specializzarsi nelle materie lavoristiche, a professionisti del settore quali avvocati, consulenti del lavoro, commercialisti, consulenti d’azienda, direttori del personale, addetti alla gestione delle risorse umane e alle relazioni industriali, ed a lavoratori che per varie esigenze avvertono la necessità di espandere le proprie conoscenze in materia. Questa modalità prevede 10 giornate di formazione in cui si affrontano nove moduli tematici, appositamente pensati per favorire l’approfondimento delle fondamentali materie di studio (giuridiche – legali). Tale tipologia non include lo svolgimento uno stage finale ma, su richiesta del candidato, è possibile attivare esperienze di internship presso aziende, società di consulenza, istituzioni, associazioni e studi professionali, compatibilmente con la disponibilità delle strutture ospitanti e subordinatamente al superamento del processo di selezione presso le stesse. La sede di svolgimento dello stage può essere dislocata sull’intero territorio nazionale. Il master breve, infine, della durata di 136 ore complessive al termine delle quali viene rilasciato un attestato di partecipazione certificante l’iter dell’allievo e il profilo di valuta-

L’offerta formativa di HS&T - HumanResources Search & Training   

Master in Direzione del Personale – Milano Master in Diritto del Lavoro e delle Relazioni Industriali – Torino Master in Risorse Umane - Direzione del Personale – Torino

Schede descrittive di alcuni Master di questa scuola su: www.masterin.it/scuole/hstconsult.asp Oppure attraverso il sito: www.hstconsult.com

zione del potenziale, è stato progettato con l’intento di mettere le esperienze di chi opera nelle Risorse Umane al servizio dei giovani affinché siano in grado di raggiungere gli obiettivi e le professionalità apprezzate sul mercato.

Modalità di ammissione e costi

Per il master in “Direzione del personale” e il master breve i requisiti di ammissibilità sono fissati in base alle esperienze (curriculum vitae) del candidato e ad un colloquio individuale finalizzato a valutarne la motivazione. I master, infatti, sono a numero chiuso e il numero dei partecipanti fissato a 17. Il master in “Diritto del lavoro e relazioni industriali” è invece rivolto ad un numero massimo di 18 partecipanti e, pur rimanendo i criteri di selezione sempre gli stessi, è possibile accogliere degli uditori in relazione all’ammontare degli effettivi posti disponibili. Gli uditori sono ammessi a frequentare il corso senza necessità di sottoporsi al colloquio iniziale di ammissione. I costi dei master variano da

una quota minima 2.500 euro (iva esclusa) ad un massimo di 4.200 euro. Sono previste agevolazioni per coloro che frequentano il master da fuori sede e riduzioni per gli allievi che abbiano già avuto modo di frequentare la scuola: le lezioni, tenute il sabato presso strutture alberghiere convenzionate, si svolgono nelle sedi di Torino, Milano o Genova. HS & T utilizza, inoltre, come strumento di valutazione aggiuntivo, il test DNLA (The Development Of Natural Latent Abilities) per la verifica del potenziale delle risorse; si tratta di un processo di diagnosi della congruenza tra attitudini personali e caratteristiche psico-attitudinali richieste da un ruolo, basato sul rilevamento di 19 fattori socio-professionali necessari per raggiungere il successo. Può essere utilizzato per effettuare una selezione, pianificare l’inserimento di nuove risorse in azienda, individuare il percorso formativo ad hoc o per potenziare una crescita manageriale: un’occasione unica, quindi, per rilevare abilità scientificamente provate.

Maggio 2009

37


Enti di formazione

Specializzarsi in Stoà per guidare il cambiamento La Business School campana trasmette capacità e competenze per fronteggiare lo sviluppo economico, culturale e sociale a cura di Cristina Bonamin

S

toà è un ente di formazione attivo dal 1988 nell’ambito dello sviluppo e diffusione della cultura d’impresa. La sua mission è quella di formare giovani di talento e manager che operino per il miglioramento della gestione delle imprese e delle pubbliche amministrazioni. I suoi servizi si sviluppano attraverso l’alta formazione manageriale, la ricerca e la consulenza alle imprese. In particolare Stoà realizza, oltre ad attività di assistenza e consulenza specifiche, Master post universitari, Master

per executive, Corsi su richiesta, Studi e Survey.

Il Modello

Stoà non mira unicamente a formare ,nei partecipanti ai suoi percorsi formativi, competenze tecnico-pratiche, ma anche e soprattutto a sviluppare la flessibilità e la capacità di rispondere ai profondi mutamenti del sistema economico e istituzionale. La sua offerta formativa è quindi molto articolata e spazia da master accreditati Asfor,a percorsi dedicati alle imprese private e diversificati per tipologia di

destinatari, durata, argomenti trattati, approccio alla didattica. Grande importanza riveste inoltre l’attività volta a coadiuvare gli enti locali, la Pubblica Amministrazione e più in generale i soggetti preposti allo sviluppo del territorio attraverso interventi formativi, sia tradizionali che con tecnologie interattive: project work, training on the job, attività di ricerca e consulenza.

La Knowledge factory

Stoà propone un approccio molto innovativo nelle modalità di apprendimento: un ambiente virtuale molto diffuso offre piattaforme di e-learning, una web-tv, libero accesso informatizzato all’archivio, il wiki management, ovvero l’enciclopedia online della formazione manageriale e opportunità di social network.

Le collaborazioni

Per raggiungere i suoi ambizioni obiettivi, Stoà si è avvalsa della collaborazione di prestigiose università e scuole di management italiane ed internazionali, tra le quali il MIT di Boston, l’Ashridge College di Lon38

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

dra, la Stockholm School of Economics di Stoccolma, lo IESE di Barcellona, la Rotterdam School of Management, l’Università di Graz, l’ISTUD di Stresa, il Politecnico di Milano. Un accordo con la Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology ha inserito inoltre Stoà in un ampio circuito di relazioni internazionali, facendone un centro di eccellenza della cultura manageriale.

Le aziende private

L’offerta formativa di Stoà per le imprese si focalizza sullo sviluppo di competenze aziendali e manageriali necessarie a fronteggiare il cambiamento organizzativo del sistema economico. I percorsi,progettati secondo le specifiche esigenze delle aziende si basano su una visione generale dei processi interni all’azienda, per poi scendere maggiormente nel dettaglio sulle tematiche più operative.

Le public utilities

Stoà offre un’ampia gamma di percorsi formativi per i servizi pubblici locali, tutti volti a sviluppare quella cultura manageriale necessaria alla crescita economica e sociale del territorio. In particolare vengono organizzati: percorsi formativi dedicati ai temi del management e tenuti da una faculty composta di docenti e consulenti affermati e prestigiosi, programmi di sviluppo delle risorse umane ( Valutazione delle posizioni, valutazione del potenziale, performance management), analisi

L’offerta formativa di STOÁ    

Master in International and Local Development – Napoli Master in Auditing and Managerial Accounting – Napoli Master in Direzione e Gestione di Impresa – Napoli Master in Human Resource Management – Napoli

Schede descrittive di alcuni Master di questa scuola su: www.masterin.it/Scuole/stoa.asp Oppure attraverso il sito: www.stoa.it di benchmarking tra aziende al fine di promuovere lo scambio di esperienze, condividere le conoscenze e facilitare l’acquisizione di strumenti da applicare nei propri processi aziendali.

I Master

Master per Stoà significa percorso formativo impegnativo e qualificato, secondo le prescrizioni dell’Asfor. I profili professionali in uscita dai master Stoà hanno un’elevata flessibilità e versatilità e un bagaglio di competenze che la Business School continuamente mette a punto con le organizzazioni interessate all’assunzione di risorse ad elevato potenziale. Elemento qualificante dei master Stoà è l’attività di project work che consente una continua verifica applicativa delle competenze

acquisite. Sono offerte agli allievi occasioni di collaborazioni e project work in aziende e organizzazioni selezionate in Italia e all’estero.

L’Associazione Alumni Stoà

L’Associazione Alumni Stoà è l’associazione dei diplomati master Stoà. E’ nata con l’obiettivo di promuovere le relazioni e gli interessi tra i diplomati della Scuola e favorirne l’arricchimento professionale e sociale. Tra le attività dell’Associazione rientrano: l’organizzazione di convegni e seminari , un servizio continuo di placement, testimonianze degli ex allievi presso i Master Stoà e condizioni agevolate di iscrizione a corsi executive.

Maggio 2009

3


Appunti

a cura di Luigi Dell’Olio

In estate si torna dietro i banchi Gli atenei riaprono le porte per ospitare corsi di approfondimento sui temi più svariati

P

er chi crede che l’estate sia il momento migliore per ritornare dietro i banchi. Che l’ombra e il fascino dell’ateneo siano più suggestivi di una spiaggia. Detto così suona paradossale, ma in realtà è proprio con l’arrivo della calura estiva che le Università si vestono di nuovo. Terminata la stagione delle lezioni, messa alle spalle l’ultima sessione di esami, è il momento di riaprire i battenti per accogliere quanti hanno desiderio di apprendere nei settori più svariati. Le summer school sono un fenomeno relativamente recente nel nostro paese: tramutati dalla tradizione anglosassone, questi corsi durano generalmente qualche settimana, hanno un’ottica internazionale e un costo di qualche centinaio di euro. I requisiti d’accesso variano da un corso all’altro: in linea di massima, sono aperti a italiani e stranieri, provenienti da altri atenei o dal mondo del lavoro, con conoscenze medie della materia oggetto di studio.

L’inglese spopola in Cattolica

L’Università Cattolica propone da maggio a settembre 15 scuole estive, un terzo delle quali somministrate in lingua inglese e organizzate dalle sei Alte Scuole dell’ateneo: in Media, Comunicazione e Spettacolo (Almed), Economia e Relazioni Internazionali (Aseri), Psicologia “Agostino Gemelli” (Asag), Impresa e Società (Altis), Economia 40

Mercurius magazine

Agro-Alimentare (Smea), Ambiente (Asa). Hanno la durata di una o due settimane, coinvolgono docenti sia dell’Università Cattolica, sia provenienti da atenei internazionali e sono rivolti a studenti, laureati, giovani professionisti, italiani e non. Tra i temi analizzati, figurano gli studi danteschi (facoltà di Lettere e Filosofia) e i corsi di lingua e cultura italiana per stranieri (facoltà di Scienze linguistiche, SeLdA), le relazioni internazionali e diritti umani (Aseri), il cinema internazionale e i nuovi format per la broadband tv (Almed), il settore agro-alimentare (Smea) e il marketing del no-profit (Altis), la conciliazione tra famiglia e mondo del lavoro (Altis e Asag) e lo studio dei processi decisionali, la pedagogia dell’ambiente (Asa) e i processi di comunicazione e formazione. I corsi sono organizzati in diverse località italiane: Milano, Ravenna, Cremona, Venezia, Fiuggi, Orvieto, Valpaghera, Valgrisenche. Chi fosse interessato a ulteriori approfondimenti, può trovarli al sito Internet: www.unicatt.it/summerschools.

Da Roma agli Stati Uniti

La Facoltà di Scienze della Comunicazione e il Dipartimento di Sociologia e Comunicazione della Sapienza Università di Roma hanno stipulato accordi con la Fox School of Business della Temple University di Philadelphia, con il Department of Entertainment Studies and Performing


L’offerta delle summer school TITOLO 15 corsi tra cui: Studi danteschi; Lingua e cultura italiana per stranieri; Relazioni internazionali e diritti umani; Cinema internazionale e nuovi format per la broadband tv

ENTE ORGANIZZATORE

CITTA’

Università Cattolica del Sacro Cuore Milano Ravenna Cremona Venezia Fiuggi Orvieto Valpaghera Valgrisenche

PER INFORMAZIONI www.unicatt.it/summerschools

International Marketing and Business; Università La Sapienza di Roma Hollywood Workshop; Immersion in Journalism e News Making

Philadelphia Los Angeles New York

www.sdcsummer.it

Laboratorio artistico “Le cose perse diventano sentimenti”

Iulm

Milano

www.iulm.it

Lingua e Cultura Italiana

Lumsa

Roma

www.lumsa.it

Arts (Espa) della Ucla e con la Graduate School of Journalism della City University di New York (Cuny), per organizzare tre scuole estive di specializzazione. La Summer School International Marketing and Business a Philadelphia, giunta alla quarta edizione, offre insegnamenti innovativi tenuti in lingua inglese da docenti della Temple University intesi a specializzare sulle tematiche del marketing in rete e internazionale. La Summer School Hollywood Workshop 2009 a Los Angeles, alla terza edizione, è invece dedicata al business dell’intrattenimento digitale, e ha tra i docenti registi, producers e manager delle maggiori case di produzione cine-TV californiane. La Summer School Immersion in Journalism e News Making, organizzata in collaborazione con il Master in Giornalismo della Cuny, infine, combina incontri in aula con giornalisti ed editori con le attività sul campo e di laboratorio. A richiesta, è possibile organizzare stage presso portali, televisioni e giornali di New York. La permanenza all’estero è di tre settimane, tra luglio e agosto. Il bando di selezione, con il dettaglio dei costi e dei programmi di studio, si trova agli indirizzi: www.sdcsummer.it e sdcsummer.wikispaces.com.

culturali. Un approccio interattivo sarà adottato per le lezioni di Storia del Cinema, Storia dell’Arte e dell’Architettura, Storia della Fotografia, della Moda e del Design, arricchite di visite guidate. Il sito di riferimento è: www.lumsa.it. Arte, lingue e media sono i temi principali delle summer school organizzate dalla Iulm di Milano. La principale novità del 2009 è rappresentata dal Laboratorio artistico tenuto da Alessandra Baldoni, Maria Chiara Calvani e Mariana Ferratto. “Le cose perse diventano sentimenti” è il titolo del workshop che punterà ad attivare un processo di riflessione sulla memoria e sul lato emotivo di un oggetto di affezione. Il sito di riferimento è: www.iulm.it.

Corsi in sede

La Lumsa organizza a Roma due corsi di Lingua e Cultura Italiana, appuntamenti intensivi che integrano programmi accademici, visite e attività

Maggio 2009

41


Master in scadenza

EXECUTIVE MASTER IN CORPORATE RELATIONSHIP MANAGEMENT

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: e-mail: WebSite:

Roma Maggio 2009 Maggio 2009 Captha Via Orefici, 2 – 20123 Milano 02/86995711 02/86995719 master@captha.it www.captha.it

 L’Executive Master in Corporate Relationship Management è stato studiato per preparare i nuovi Gestori di Portafoglio Corporate al miglior approccio commerciale/creditizio con aziende che vogliono avere un rapporto fiduciario con le Banche. L´obiettivo è quello di fornire al professionista dedicato alla Clientela Corporate la strumentazione necessaria per analizzare il fabbisogno del-

MASTER IN CONGRESS MANAGEMENT E MARKETING DEGLI EVENTI

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax: e-mail: WebSite:

Santa Susanna - Barcellona Maggio 2009 Maggio 2009 SESEF - Società Europea per i Servizi e la Formazione via delle Violette, 12 70026 Modugno (BA) 080/5833403 080/5833405 selezioni@sesef.net www.sesef.net

 Il Master in Congress Management e Marketing degli Eventi, giunto alla settima edizione, vuole creare le specifiche competenze manageriali che le aziende richiedono quotidianamente ai profes-

42

Mercurius magazine

l’impresa e valutare nella prospettiva corretta il rischio creditizio per individuare soluzioni capaci di generare valore per l’impresa cliente, ed offrire una visione integrata e “per problemi finanziari” dell’impresa, e mettere in grado il partecipante di valutare l´impresa con un approccio tecnico e trasferire le principali tecniche comportamentali idonee a favorire l´impostazione e la fidelizzazione del cliente Corporate. Il Master è pensato per figure professionali già inserite nell’ambito finanziario e per i neolaureati interessati a indirizzare la propria carriera in chiave commerciale e specialistica. Il corso è strutturato secondo la formula “week-end program”, per permettere di conciliare le esigenze di studio con l’attività professionale. La durata totale è di 15 giornate, le lezioni si svolgono il sabato con orario full time (10-13.30 e 14.15-18.45). Il Master sarà erogato nelle sedi di Roma e Milano. Ai giovani che partecipano al Master, Captha offre l’opportunità di avere colloqui di selezione per la realizzazione di stage. La selezione per l’ammissione al Master avverrà attraverso l’analisi della domanda di ammissione disponibile sul sito, alla quale deve essere allegato Curriculum Vitae e lettera motivazionale del candidato. 

sionisti dell’organizzazione di eventi. La durata del corso è di 650 ore (circa 4 mesi), suddivise in150 di attività didattica d’aula incentrata sulle modalità di organizzazione di eventi, convegni o meeting, e 500 di stage presso società di organizzazione di eventi e realtà ricettive italiane ed internazionali. Le opportunità occupazionali dopo il conseguimento del diploma interessano società di organizzazione di eventi, agenzie di comunicazione, tour operator, catene alberghiere, case editrici di settore, enti pubblici. Vi sono numerose agevolazioni per gli iscritti come; sistemazione in hotel con pensione completa per tutta la durata della parte d´aula, volo aereo a/r per Barcellona da Milano o Roma, trasferimento andata e ritorno dall´aeroporto di Barcellona (Girona) all´hotel, aula didattica nello stesso hotel in cui i corsisti alloggiano, possibilità di alloggio e vitto gratuiti durante lo stage. Sono ammessi 35 partecipanti, le prove di selezione consistono in un colloquio motivazionale, lo svolgimento di test psicoattitudinali e una prova scritta sui temi trattati nel Master. La quota di iscrizione è di 4.650 €. E’ possibile un finanziamento a tasso zero in 12 mesi. 


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

MASTER IN ARCHITETTURA DIGITALE – LO SPAZIO IN-FORME

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax: e-mail: WebSite:

Roma Maggio 2009 Maggio 2009 INARCH via Crescenzio, 16 - 00193 Roma 06/68802254 06/6868530 inarch @inarch.it www.inarch.it

 Il Master in Architettura digitale - Lo Spazio in-forme si pone come un work in progress mirato a formare un progettista con competenze specifiche nelle più innovative tecnologie informatiche inerenti il rilievo, la progettazione e la rappresentazione dell’architettura e dell’ambiente, la creazione di elaborati grafici e multimediali. Il programma è strutturato in 3 moduli, articolati in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche e un laboratorio progettuale conclusivo. Il percorso prevede un totale di 1500 ore, di

MASTER IN SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE-S.G.A.

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax: email: WebSite:

Catania Maggio 2009 Maggio 2009 Gruppo Focus Management School Via Trinacria, 11 95030 Tremestieri Etneo, Catania 095/2862808 095/2246231 master@gruppofocus.it www.gruppofocus.it

 Il Master S.G.A. è stato progettato tenendo conto sia delle esigenze reali delle aziende, sia delle indicazioni degli Organismi di certificazione, con l’obiettivo di ridurre la distanza tra la domanda e l’offerta di lavoro. Il Master presenta infatti notevoli ricadute occupazionali nel mercato del lavoro, permettendo di conseguire attestati di qualifica

cui 360 ore di didattica ed il resto di esercitazioni di laboratorio, completano il corso 6 mesi di stage, assegnato ad ogni studente al di sotto dei 35 anni. Il Master è riservato a laureandi e laureati in architettura, ingegneria o diplomi universitari equivalenti. Gli interessati dovranno presentare entro il 4 maggio domanda di iscrizione e curriculum vitae nel quale dovrà essere indicata la conoscenza di AutoCAD o software equivalenti, possono essere presi in considerazione anche titoli o lauree di diverso tipo e/o indirizzo purché venga mostrato un particolare interesse culturaleprofessionale in merito alle materie trattate. Le attività didattiche vanno da maggio a novembre, con 16 ore di lezione settimanali (8 ore giovedì e venerdì). A compimento del corso di studio al migliore corsista, giudicato tale dal Consiglio dei docenti e dalla Direzione scientifica e didattica, sarà assegnato il Premio IN/ARCH Master di Architettura Digitale, consistente in un attestato di merito e nella pubblicazione dei materiali prodotti sul sito del master dell’IN/ARCH. L’iscrizione va regolarizzata entro l’11 maggio inviando alla segreteria copia dell’avvenuto versamento del 50% della quota. Il restante 50% dovrà essere saldato entro 60 giorni dall’inizio delle lezioni. Il costo è di 5800 €, ma sono previste forme di rateizzazione. 

professionale di sicuro interesse lavorativo. Il corso ha una durata complessiva di 8 mesi (1.220 ore): 2 mesi di formazione in aula (320 ore) e 6 mesi di stage in azienda. Ai migliori due partecipanti sarà data la possibilità di partecipare a due verifiche ispettive in aziende del territorio in affiancamento agli ispettori di organismi di certificazione. All’interno della Scuola è inoltre attivo il servizio di placement, finalizzato a favorire il contatto tra allievi e mondo del lavoro. Possibili sbocchi occupazionali sono quelli del consulente aziendale, responsabile aziendale dei sistemi di gestione, valutatore presso enti di certificazione, ecomanager, ed impieghi in altre aree aziendali quali approvvigionamenti, ricerca e progettazione, marketing, produzione, etc. Lo stage finale servirà per la realizzazione di un “project work”, assegnato di comune accordo dalla Direzione del Master e la Direzione dell’azienda ospitante, sarà incentrato esclusivamente sull’applicazione pratica di quanto appreso durante le lezioni in aula. Il Master è a numero chiuso, possono partecipare alla selezione laureati/laureandi in materie scientifiche ed economiche. L’ammissione sarà determinata da titoli culturali e scientifici, test scritti e colloqui individuali. 

Maggio 2009

43


MASTER IN RETAIL MANAGEMENT E MARKETING

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax: email: WebSite:

Vicenza Maggio 2009 Maggio 2009 CUOA Executive Education via Valmarana Morosini Altavilla Vicentina (VI) 0444/333764 0444/333991 master@cuoa.it www.cuoa.it

 Giunto alla sesta edizione, il Master in Retail Management e Marketing organizzato da CUOA è un corso specialistico che mira a sviluppare competenze nelle aree del retail marketing, del category management, del visual merchandising e dello store management. Si caratterizza per una costante interazione con il mondo aziendale:

EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION

Dove: Termine selezioni: Inizio master: Ente: indirizzo: Tel. Fax: email: WebSite:

Livorno Maggio 2009 Maggio 2009 Pst Bic Livorno Via dell’Artigianato 53 - 57121 Livorno 0586/426669 0586/426741 m.frediani@pstbic.livorno.it www.pstbic.livorno.it

 L’Executive Master in Business Administration della Pst Bic Livorno offre a manager, imprenditori e professionisti, efficaci strumenti di supporto nelle decisioni di start up o riposizionamento di imprese o linee di business, nella loro organizzazione e gestione e nell’attività di controllo. Il partecipante potrà arricchire le proprie conoscenze ed acquisire metodologie e strumenti di immediata

44

Mercurius magazine

accanto a docenti universitari e consulenti, si alternano in aula i protagonisti del settore. Ogni settimana sono previste attività didattiche sul campo: lavori di progetto e visite guidate ai punti vendita più significativi del food, della moda, dell’arredamento e del bricolage. Tra le attività didattiche è previsto nel mese di settembre uno study tour a New York per approfondire l´evoluzione del retail management in un contesto evoluto. I destinatari del master sono i laureati di primo e secondo livello in qualsiasi disciplina. La durata è di 8 mesi a tempo pieno: cinque mesi di attività d’aula e tre mesi di stage in aziende della grande distribuzione, del lusso e della moda. E’previsto un sistema di assegnazione di borse di studio e agevolazioni, finalizzato a premiare i candidati che abbiano superato il processo di selezione. La fondazione CUOA, sulla base della graduatoria di selezione, potrà concedere sconti e agevolazioni ai candidati più meritevoli. CUOA offre inoltre, a chi lo desidera, la possibilità di visitare la scuola e assistere gratuitamente ad una lezione all’interno dei percorsi Master in fase di svolgimento , inoltre si potranno così incontrare personalmente Allievi, Docenti e lo Staff dei master, che sarà a disposizione per qualsiasi informazione e curiosità. 

applicazione nella propria esperienza professionale. Il Master si rivolge a e imprenditori, manager e professionisti interessati ad un percorso di crescita snello, strutturato ed efficace, che non penalizzi la propria attività, grazie alla formula part-time. Sarà infatti richiesto un impegno di 160 ore: 20 sabati di 8 ore ciascuno, alternati tra loro per il periodo che va dal 16 maggio al 30 gennaio. La frequenza è obbligatoria ed il limite massimo di assenze ammesso è pari al 15% del monte ore complessivo. La presenza di docenti di elevata esperienza nel mondo delle imprese, la ricchezza di contenuti e l’interattività con la quale saranno coinvolti i partecipanti, consentono al Master di affrontare i temi proposti con un taglio molto pratico. Per favorire la consapevolezza dei progressi raggiunti e per affinare le proprie capacità decisionali e di leadership, il partecipante prenderà parte a due impegnative giornate di business game, partecipando alla gestione di una virtual enterprise (azienda virtuale) operante in un contesto di mercato complesso e variabile. La partecipazione al master è subordinata al superamento del colloquio di selezione, previo appuntamento da fissare con la segreteria dei corsi. La quota è di € 3.600 + Iva. 


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di MAGGIO  Angq – Uninform Group 

Master in Tourism Quality Management RM

 BeMore

 Il Sole 24 Ore   

Master Diritto e Impresa RM Master in Banking & Finance MI Master in Economia e Management del Turismo MI Master in Media Relations RM Master in Marketing e Comunicazione MI

Master in Creative Project Management NA  Master in Gestione, Amministrazione del Personale e Diritto del  Lavoro NA  Master in Management delle Imprese Turistiche e Territoriali NA  INARCH  Master in Sviluppo Risorse Umane NA  Master di Architettura Digitale – Lo Spazio IN-FORME RM  Master in Sviluppo Risorse Umane RM  ISB – Istituto Studi Bancari  Master in Sviluppo Risorse Umane SA  Master in Banca & Finanza LU  CAPTHA  Master in Banca & Mercato LU  Executive Master in Bank Management NA  Master in Banca e Persone LU  Executive Master in Corporate Relationship Management RM  Lidl Formazione  Executive Master in Credit Management MI  Master in Store Management PR  Executive Master in Credit Management RM  Executive Master in Private Banking MI  LIUC – Università Carlo Cattaneo  Executive Master in Retail Banking MI  Master in Management della piccola e media impresa  Executive Master in Retail Banking RM MA.P.I. VA  

 Centro Studi CTS 

Master breve per Front Office Manager del Settore Alberghiero RM

 CUOA 

Master in Retail Management e Marketing VI

 Epoché Service Integrator  

Executive Master in Web Marketing Specialist MI Master in Web Marketing Base MI

 Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli     

 MIP Politecnico di Milano 

 ESCP-EAP European School of Management 

Master in Management – MiM TO

 Eidos Communication

 Executive Master in Giornalismo e Giornalismo

Radiotelevisivo RM

 Gestioni e Management

Executive Master di specializzazione per Professionisti della Formazione RM  Executive Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane RM  Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane RM 

 Gruppo Focus Management School  

Master in Sistemi di Gestione Aziendale – SGA CT Master in Standard Certificativi di Sistemi e Prodotti Agroalimentari CT

 IED 

Master in Web Media Design RM

 IFAF 

Executive Master in Avvocato d’Affari RM

Executive Master in Business Administration RM Corso in Leadership for Change MI Corso in Leadership for Change RM Corso in Sviluppo Manageriale RM Percorso in Coaching e sviluppo personale RM

FPm - Corso Executive in Facility, Property and Asset Management MI

 Palazzo Spinelli – Firenze  

Master in Management degli Eventi Artistici e Culturali FI Master in Tecnologie Integrate per i Beni Culturali FI

 PST-BIC Livorno  

Master Executive in Business Administration LI Master Executive in Internazionalizzazione Strategica in Asia– ISA LI

 Scuola Superiore per Mediatori Linguistici

Executive Master in Linguaggio e Procedure Doganali PI Executive Master in Mediazione Linguistica in ambito Turistico PI  Master in Lingua Inglese per il Marketing e il Commercio Internazionale PI  Master in Mediazione Linguistica in ambito Turistico PI 

 S.E.SE.F 

Master in Congress Management e Marketing degli Eventi Barcellona

Maggio 2009

45


MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di MAGGIO  STOGEA          

Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione BO Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione LU Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione RM Executive Master in Business Administration per Profili Tecnici RM Executive Master in Construction Management RM Executive Master in Direzione Risorse Umane RM Executive Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale RM Executive Master in Logistica Integrata e Supply Chain Management BO Executive Master in Marketing, Comunicazione d´Impresa e Relazioni Pubbliche RM Executive Master in Marketing & Customer Relationship Management RM

       

Executive Master in Project Management RM Executive Master in Web Marketing & Communication BO Executive Master in Yachts Construction Management LU Master in Comunicazione Pubblicitaria & Marketing RM Master in Comunicazione Pubblicitaria & Marketing BO Master in Gestione delle Risorse Umane BO Master in Marketing, Comunicazione e Relazioni Pubbliche Internazionali LU Master in Psicologia del Lavoro e Risorse Umane LU

 Strategies Business School        

Master in Banca, Finanza & Controllo di Gestione RM Master in Fisco Tributi e Controllo di Gestione BA Master in Fisco Tributi e Controllo di Gestione RM Master in Management della Farmacia BA Master in Management della Farmacia RM Master in Management dello Sport BA Master in Marketing Management BA Master Specialistico in Controllo di Gestione RM

MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di GIUGNO  CUOA  

 SDA Bocconi

Executive Master in Corporate Finance & Banking (EMCFB) MI Master in Real Estate (MRE) MI  Master of Public Management (MPM) MI  Master in Corporate Finance (MCF) MI

Master in Banca & Finanza VI Master in Gestione di Impresa VI

 LIUC - Università Carlo Cattaneo 

Master in Assicurazioni, Previdenza e Assistenza Sanitaria - M.A.P.A. VA

 STOGEA  

 MIP Politecnico di Milano  

Executive MBA ICT - Executive Master of Business Administration MI Executive MBA Part Time - Executive Master of Business Administration MI

 

Master in Diritto del Lavoro e Amministrazione del Personale BO Master in Gestione Aziendale BO Master in Trade & Sales Marketing BO Master in Web Marketing & Communication BO

 Università Bocconi 

Rubrica “MASTER in scadenza” a cura di Chiara Guglielmi

Master universitario in Economia del turismo (MET) MI

In questa rubrica sono segnalati corsi di formazione esclusivamente destinati a laureati.

Un elenco più completo è reperibile sul sito www.masterin.it

46

Mercurius magazine


Mercurius Magazine - Maggio 2009  

Versione elettronica del nostro mensile di orientamento professionale per laureati