Issuu on Google+

Anno 3 / N° 6 – Luglio/Agosto

Mensile per Laureati sulle opportunità di Carriera e di Formazione

www.mercurius.it

“Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1 comma 1 CNS/CBPA/Torino” In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CRP Torino CMP Romoli per la restituzione al mittente previo pagamenti resi

MERCURIUS MAGAZINE – Testata registrata al Tribunale di Torino il 16/09/05 al n° 5906. € 4,5 a copia – Direttore Responsabile Luigi Dell’Olio, Publisher Franco De Rosa

In questo numero: · Le summer school

per approfondire conoscenze e professionalità · Le retribuzioni di chi lavora nell’IT · Guida al colloquio di gruppo · Il contratto a tempo determinato

Speciale

LAVORARE NEL CAMPO DELLE RICERCHE DI MERCATO

Professione

69 Opportunità di stage con i cavalieri del lavoro Dall’Università al LAVORO

Aziende che assumono

Meno conflitti e più benessere: le nuove relazioni sindacali

Company Profile di: Dec Alten Ernst & Young

Master Post-Laurea School Profile di: SE.SE.F. Università di Pisa – Formazione Avanzata Economia


S OMMARIO

5

Carriere

5 Professionisti delle ricerche di mercato 7 Le nostre interviste Flessibilità e capacità di comunicazione le doti fondamentali per superare le selezioni 8 Meno conflitti, più benessere: le nuove relazioni sindacali 10 I Cavalieri del Lavoro offrono tirocini ai neolaureati

Aziende che assumono

18 31

12 DEC ALTEN: DEC ALTEN: empatia e ascolto per competenze d’eccellenza 14 ERNST & YOUNG ERNST & YOUNG: molti linguaggi, una sola voce 16 Offerte di lavoro

I focus del mese

18 Career building Capi, orsi e altre creature aziendali 20 Colloquio di lavoro Guida al colloquio di gruppo 22 Retribuzioni Trend positivo per i laureati con esperienza del settore IT 24 Contratti di lavoro Contratto a tempo determinato 26 E-Learning Le figure emergenti nello sport 28 Opportunità all’estero Studiare e lavorare in Austria e Svizzera

Master e corsi

31 Professionisti della finanza a caccia di specializzazione 34 Un master all’estero per migliorare il proprio appeal

Enti di formazione 36 SESEF SESEF, un lavoro assicurato nel campo dell’ospitalità 38 Università di Pisa Sviluppare le competenze manageriali a Pisa 40 Appunti In estate si torna dietro i banchi 42 Master in scadenza

Luglio / Agosto 2008

3


E DITORIALE Mercurius Magazine € 4,5 a copia

Editore: Mercurius Network S.r.l. Registrazione: 5906 del 16/09/05 Tribunale di Torino Direttore Responsabile: Luigi Dell’Olio Direzione – Redazione Amministrazione: Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 E-mail: mercurius@mercurius.it Progetto grafico: Costantino Seminara Stampa: Graphart snc – Via Galimberti, 75 12030 Manta (CN) Dello stesso Editore: Rivista "Master in..." Rivista "Carriera in..." Website: Mercurius.it CareerNEWS.it MasterIN.it CareerTV.it CarrieraIN.it BLOG.mercurius.it FormazioneIN.it EVENTI.mercurius.it InformagiovaniIN.it MAGAZINE.mercurius.it Placement.it IFPIweb.org

P

iù di un indizio lascia intendere che nei prossimi mesi si cercherà di ringiovanire quelle che in gergo vengono definite “relazioni industriali”, in sostanza le norme che regolano il rapporto tra impresa e lavoratori.

Se da un lato le aziende chiedono strumenti per stimolare la produttività, dall’altro i sindacati [almeno alcuni] sembrano disponibili al dialogo perché intravedono la possibilità di ottenere un recupero del potere d’acquisto dei salari. Tutto bene quindi. Resta il rammarico di dover studiare formule che incentivino a “lavorare bene”, sacrificando risorse per compensare chi “lavora benissimo”. Forse, la nostra scarsa produttività è anche figlia di una carenza di “cultura del lavoro”, cultura che sarebbe utile cominciare a sviluppare tra i banchi di scuola. Sentirsi parte di una squadra, riconoscere le leadership, avere un budget o dei tempi da rispettare, sono qualità difficili da stimolare con un incentivo economico a fine mese. Ad maiora, Franco De Rosa Fondatore e Amministratore Mercurius Network srl

MODULO DI ABBONAMENTO

07/08

Compilare e inviare, allegando copia del versamento postale, al seguente indirizzo: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 TORINO oppure via fax al numero 011-669.26.25. Per ogni informazione sul vostro abbonamento non esitate a contattare la nostra segreteria al numero di telefono 011-669.30.54.

Si, desidero abbonarmi per 1 anno a mercurius magazine [10 numeri + tutti i supplementi]. Sono studente / laureato e non ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto solo € 39

Lavoro in un Informagiovani / Scuola / Azienda, e ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto € 69 Modalità di pagamento: A mezzo assegno bancario non trasferibile intestato a: Mercurius Network S.r.l. A mezzo versamento sul c/c postale N° 87 75 24 24 – IBAN IT24O0760101000000087752424 intestato a: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Indirizzo per la spedizione della rivista: Nome Ente [Informagiovani, Scuola, Azienda, Biblioteca, etc.] Cognome / Nome

Partita IVA

Presso

Prefisso

Via

Numero

C.A.P.

Luogo:

4

Mercurius magazine

N° Telefono

Città

data:

Prov

I dati inviati compilando il presente coupon saranno trattati in conformità a quanto disposto dalla D.Lgs 196/03 e successive modifiche in materia di trattamento dei dati personali.

Firma del cliente_____________________________________


Professioni

Professionisti delle ricerche di mercato Dal marketing alla politica, è caccia ai professionisti capaci di analizzare i numeri e trasformarli in strategie di azione a cura di Luigi Dell’Olio

L

addove c’è mercato, competizione, necessità di conquistare il maggior numero di clienti, c’è un processo di ricerca alle spalle. Quindi, il settore del largo consumo, così come il business tra aziende o la politica. In tutti i casi, i soggetti che costituiscono il versante dell’offerta hanno bisogno di conoscere le caratteristiche della domanda, segmentare la potenziale clientela per pro-

vare a conquistare il maggior numero di mercato.

Al lavoro sui numeri

Il responsabile delle analisi di mercato (detto anche marketing analyst) si occupa di predisporre, analizzare ed elaborare i risultati delle indagini di mercato. Quindi è una figura di confine tra il settore del marketing e quello commerciale: al primo si avvicina per l’attività di studio e analisi del mercato,

al secondo per la necessità di orientare ogni azione in modo che risulti allineata con il business aziendale. Alcune aziende affidano le ricerche di mercato a società di consulenza esterne, altre, invece, sono attrezzate al loro interno con questa funzione, supportata da banche dati costantemente aggiornate, contenenti le informazioni relative al proprio settore d’interesse. La figura professionale che progetta e

Luglio / Agosto 2008

5


utilizza queste banche dati è, appunto, il responsabile delle analisi di mercato. I compiti da svolgere sono legati prevalentemente alla raccolta ed elaborazione dei dati: si inizia con lo studio del mercato di riferimento, che significa analizzare le strategie delle aziende concorrenti e metterle in relazione con la propria. Quindi studiare le tipologie di promozione utilizzate dai concorrenti. I nuovi prodotti immessi sul mercato da parte della concorrenza rappresentano un altro filone di studio e confronto e lo stesso vale per le forme di comunicazione pubblicitaria. Una volta raccolti i dati e segmentata la clientela, il marketing analyst deve ricavarne indicazioni di business da condividere con l’area commerciale. Segue, quindi, la

6

Mercurius magazine

stesura di un piano di azione che comprende la valutazione dei profitti e la proiezione dei volumi di vendita.

Competenze e qualità

La complessità delle mansioni da svolgere apre le porte dei ruoli di vertice ai professionisti con non meno di 5-7 anni di esperienza. Per i neolaureati, comunque, c’è la possibilità di entrare a far parte di team di lavoro e crescere attraverso l’affiancamento di figure senior. Il livello culturale richiesto per l’accesso a questo profilo professionale è medio-alto. La laurea è fondamentale, in particolar modo in discipline come Statistica, Economia e Commercio, Informatica o Ingegneria. In molti casi è utile aver frequentato un corso specialistico, che consenta di perfezionare le

conoscenze tecniche e acquisire i contatti giusti per una progressione di carriera. Le competenze richieste rientrano in un ampio spettro di settori. Fondamentali sono una buona cultura economica e commerciale, nozioni di statistica, un perfetta conoscenza delle tecniche di rilevazione e gestione dei dati, specifiche competenze informatiche e conoscenza della lingua inglese tecnica.

Addetto ai sondaggi

Affine al marketing analyst è la figura dell’addetto ai sondaggi. Si tratta di un professionista nella conduzione e gestione di interviste personali, telefoniche e via e-mail, utili per ricerche di marketing, sondaggi, censimenti. L’attività di solito e svolta come collaboratore di società di marketing o istituti di ricerca. Ci sono anche addetti ai sondaggi che operano in proprio come free-lance, ma si tratta per lo più di figure professionali con una certa seniority alle spalle. L’attività inizia con l’ascolto delle esigenze espresse dalla clientela, seguito dalla definizione di una strategia di azione. Il compito di effettuare le interviste spetta di solito agli addetti tecnici, mentre il professionista dei sondaggi resta in cabina di regia, pronto a intervenire in caso di necessità. I requisiti formativi richiesti sono simili a quelli dello specialista in ricerche di mercato: la laurea in Statistica è il percorso ideale, seguito da Economia, Informatica e Ingegneria.


Le nostre interviste

Flessibilità e capacità di comunicazione le doti fondamentali per superare le selezioni

E

ssere flessibili e avere buone capacità di comunicazione. A sentire i selezionatori sono queste le qualità più importanti per fare una buona impressione al cospetto dei selezionatori e puntare a trovare posto nel settore delle ricerche di mercato. Caratteristiche, a dire il vero, non dissimili da quelle richieste per altri settori, dalle risorse umane agli uffici stampa, dalla logistica al commerciale. La differenza principale, in questo caso, è data dall’essenzialità i requisiti. Senza queste doti non c’è futuro per chi vuole operare nel settore, anche se ci sono altre competenze. Questo perchè siamo di fronte a un settore che cambia continuamente, evolve e si rinnova alla luce delle ultime evoluzioni scientifiche, per cui non basta studiare per credere di poter mettere in pratica quanto appreso dietro i banchi. Allo stesso tempo è fondamentale saper comunicare con qualsiasi tipologia di interlocutore, dal professionista del settore al cliente interessato a conoscere i servizi offerti, fino al consumatore finale da coinvolgere in sondaggi e ricerche. Dei requisiti più importanti e dell’andamento attuale del mercato del lavoro abbiamo intervistato Anna Bogatto, candidate management director di Adecco, multinazionale francese delle risorse umane. D: Il settore delle ricerche di mercato è in forte crescita, ma di pari passo con l’offerta sta aumentando anche la domanda. Quali sono le qualità che ricerca in un candidato? R: Innanzitutto flessibilità, vale a dire capacità di

adattarsi alle diverse situazioni in cui può venirsi a trovare, e capacità di comunicazione, senza le quali non c’è futuro nel settore. D: Per quanto riguarda le competenze specifiche, invece? R: È fondamentale possedere buone capacità di problem solving. Non siamo di fronte a una scienza esatta, ma a un settore che presenta problematiche e sfide sempre nuove. È fondamentale non farsi prendere dallo scoramento e mantenere la mente fredda anche in presenza di situazioni difficili. Gli altri requisiti valutati positivamente sono la capacità di lavorare in team, le competenze in campo IT e di customer care. D: Tra le lauree, quali sono le più indicate per operare nel settore? R: Statistiche su tutte e poi Sociologia e Psicologia. D: Quali sono le principali opportunità occupazionali nel settore delle ricerche di mercato e dei sondaggi? R: Gli istituti di ricerca impiegano un’ampia gamma di professionalità. Le opportunità sono differenti: al vertice ci sono il direttore marketing e il direttore commerciale, quindi il ricercatore, le figure tecnico informatiche e gli addetti alla rete intervistatori, che selezionano,formano e gestiscono l’attività di un team. Quindi i responsabili dell’elaborazione dati, gli intervistatori personali e quelli telefonici. D: Quali sono i canali di ingresso principali nel settore? R: Soprattutto agenzie per il lavoro e società di ricerca specializzate.

Luglio / Agosto 2008

7


Professioni

Meno conflitti, più benessere: le nuove relazioni sindacali Le professioni delle risorse umane si rinnovano per tenere il passo di un mercato in continuo cambiamento a cura di Luigi Dell’Olio

L’

organizzazione fordista del lavoro è andata in soffitta con il declino dell’industria e l’esplosione dei servizi. Un mutamento epocale che ha cambiato il modo in cui le aziende sono organizzate. Le controversie non sono sparite del tutto, ma hanno cambiato volto. La fine delle grandi battaglie per i diritti sembra superata da un pezzo e il conflitto sta progressivamente lasciando il posto alla necessità di uno sviluppo a livello di organizzazione e di singole persone. Così l’esperto in relazioni sindacali sta sempre più diventando un manager a tutto 8

Mercurius magazine

tondo, capace sì di dirimere le controversie tra lavoratori e aziende, ma anche di valorizzazione le potenzialità di ciascuno, esaminando gli aspetti contrattuali e retributivi e proponendo, se lo ritiene utile, cambiamenti anche radicali.

Il profilo del responsabile relazioni sindacali

Le sue attività riguardano diversi ambiti:attività di confronto con i sindacati dei lavoratori su varie tematiche (retribuzione, ferie, diritti di informazione e consultazione, formazione, pari opportunità, orari e così via); attività di confronto/coordi-

namento con le associazioni datoriali in merito a possibili strategie comuni; intervento per la risoluzione delle controversie di lavoro; attività di negoziazione e stipula di accordi o contratti, sia a livello aziendale, che del singolo lavoratore. Nelle aziende strutturate attraverso più unità locali o stabilimenti, il responsabile relazioni sindacali agisce da braccio destro del direttore risorse umane, offrendo la sua consulenza anche nell’interpretazione e applicazione del diritto del lavoro. Non esiste una sola laurea valida per accedere alla professione: la provenienza classica è la laurea


in Giurisprudenza, che consente di acquisire le conoscenze tecniche in materia di diritto del lavoro. Tuttavia molte delle persone attualmente occupate dal settore arrivano da lauree umanistiche come Lettere, Filosofia o Sociologia. Si tratta di percorsi formativi che abituano al ragionamento, all’analisi e successiva soluzione dei problemi, per cui forniscono quella flessibilità mentale fondamentale per operare nel settore. Le conoscenze tecniche, in questo caso, possono essere apprese sul campo o con la frequenza di corsi specifici. Più in generale, l’esperto in relazioni sindacali deve possedere una buona conoscenza generale del funzionamento delle organizzazioni, aggiornarsi sulle novità normative e avere una predisposizione innata alla comunicazione interpersonale e alla negoziazione. Quasi mai, questo professionista assume

decisioni in proprio; di solito è chiamato a fornire il proprio contributo di conoscenze e competenze all’interno di un gruppo variegato che comprende anche altri professionisti. Per questo motivo, dai selezionatori è considerata prioritaria la capacità di lavorare in team.

La nuova figura dell’addetto al benessere

Tra le professioni legate agli aspetti organizzativi dell’azienda va segnalata anche l’addetto al benessere aziendale. Una figura nuova, per ora presente in poche decine di aziende di medie o grandi dimensioni, ma con la prospettiva di una crescita sostenuta negli anni a venire. Il professionista in questione ha il compito di assicurare spazi confortevoli, curare i colori degli uffici, progetta occasioni per il tempo libero dei lavoratori. E, ancora, ascoltare le necessità del personale e, laddove possibile,

assicurare servizi aggiuntivi. Il tutto con la consapevolezza che in una società, come quella attuale, basata sul lavoro in team e la condivisione della conoscenza, star bene in ufficio aiuta a lavorare meglio e a produrre di più. Alcune di queste attività possono essere messe in pratica solo da figure tecniche (ad esempio architetti o ingegneri), ma il coordinamento è affidato a manager a tutto tondo, che di solito arrivano da una formazione umanistica. Spetta a questi ultimi, di fatto, analizzare le necessità dell’organizzazione, studiare possibili soluzioni e valutare la compatibilità tra le scelte e le esigenze di budget. Di solito si diventa manager del benessere dopo qualche anno di esperienza in altri comparti delle risorse umane, in particolare l’ambito della formazione, che consente di acquisire consapevolezze delle urgenze organizzative.

I professionisti che dirimono i conflitti e promuovono l’armonia in azienda Figura professionale

Responsabile relazioni sindacali

Mansioni da svolgere

Competenze e qualità richieste

Confronto con i sindacati a livello aziendale e territoriale

Capacità di ascolto

Giurisprudenza

Coordinamento con le associazioni datoriali in merito a possibili strategie comuni

Abilità organizzative

Lettere classiche

Intervento per la risoluzione delle controversie di lavoro

Capacità di negoziazione

Lettere moderne

Stipula di accordi o contratti a livello Conoscenza del diritto del aziendale e del singolo lavoratore lavoro Addetto al benessere aziendale

Lauree di provenienza

Sociologia

Progetta gli spazi interni all’azienda

Predisposizione all’analisi delle Discipline tecniche (Ingeesigenze espresse dal personale gneria o Architettura)

Cura i colori degli ambienti

Fantasia e doti organizzative

Lettere

Promuove iniziative per il tempo libero dei dipendenti

Capacità di coinvolgimento

Filosofia

Luglio / Agosto 2008




Ricerca

I Cavalieri del Lavoro offrono tirocini ai neolaureati Tra i requisiti richiesti, la data di nascita non antecedente al 178 a cura di Luigi Dell’Olio e un voto di laurea di almeno 100/110

D

ata di nascita non precedente al 1° gennaio 1978 e votazione di laurea superiore a 99/110, con l’eccezione di ingegneria, che fissa l’asticella sopra gli 89/110. Sono i requisiti richiesti per accedere ai tirocini offerti dalla Federazione Italiana dei Cavalieri del Lavoro presso aziende italiane di tutti i settori.

In totale sono 69 i posti messi a disposizione nella terza edizione del “Progetto Paniere di Stage”. Tra i nomi più conosciuti dal largo pubblico figurano quelli di: Edison, Brembo, Banca Mediolanum, Microsoft e Agustawestland. “L’iniziativa nasce con l’obiettivo di ridurre le distanze tra i giovani laureati e il mondo delle imprese”, spiega Rosario Alessandrello,

Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del LavoroGruppo Lombardo. “Un gap che nasce dalla particolare configurazione del nostro mercato del lavoro: le aziende vanno sì a caccia di giovani di talento, ma spesso hanno la necessità di contare da subito su persone con esperienze lavorative. Così, chi è fresco di laurea si trova spesso penalizzato”.

Di seguito riportiamo gli stage nello specifico: Agustawestland Sede dello stage: Somma Lombardo, Cascina Costa, Vergiate Numero stagisti: 5 Laurea richiesta: ingegneria aerospaziale Ind. selezione.agusta@agustwestland.com Caratteristiche richieste: ottimo inglese Banca Esperia Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 1 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia e commercio, matematica Fax: 02 88219300 Banca Intesa Sanpaolo Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 6 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: materie economico-finanziarie Indirizzo: www.intesasanpaolo.com, sezione “Lavora con noi”, riferimento “Cavalieri del Lavoro” Caratteristiche richieste: buona conoscenza inglese, conoscenza software operativi e statistico-finanziari, conoscenza della finanza quantitativa e dei modelli matematici, attitudine al team-working

10

Mercurius magazine

Banca Lombarda e Piemontese Sede dello stage: Brescia e Milano Numero stagisti: 3 Durata stage: 3 mesi Laurea richiesta: economia/scienze politiche/ statistica/giurisprudenza Indirizzo: blformazione@bancalombarda.it Caratteristiche richieste: inglese buono, orientamento al team-working e al problem-solving, buona conoscenza informatica

Brembo Sede dello stage: Curno Numero stagisti: 3 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: ingegneria gestionale/meccanica Indirizzo: training@brembo.it Caratteristiche richieste: buona conoscenza inglese, conoscenza pacchetto Office, proattività e motivazione

Banca Popolare di Sondrio Sede dello stage: Lombardia e Roma Numero stagisti: 7 Durata stage: 2 mesi Laurea richiesta: economia e commercio/scienze bancarie Indirizzo: selezione@popso.it Caratteristiche richieste: orientamento al teamworking e al problem-solving, buona conoscenza informatica, capacità relazionali

Botto Giuseppe e Figli Sede dello stage: Valle Mosso (BI) Numero stagisti: 3 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: ingegneria gestionale/economia e commercio Indirizzo: personalebgf@gruppobotto.com Caratteristiche richieste: buona conoscenza inglese e spagnolo, conoscenza pacchetto Office, conoscenza normativa sicurezza e ambiente

BPU Banca Sede dello stage: Bergamo Numero stagisti: 2 Durata stage: 3 mesi Laurea richiesta: ingegneria gestionale/economia e commercio Indirizzo: hr_selezione@bpubanca.it

Buzzi Unicum Sede dello stage: Laboratorio di Trino (VC) Numero stagisti: 1 Durata stage: 3 mesi Laurea richiesta: chimica/chimica industriale/ scienze dei materiali/ingegneria chimica Indirizzo: risorseumane@buzziunicem.it


Corcos Industriale Sede dello stage: Lucerna San Giovanni Numero stagisti: 2 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia e commercio/scienze politiche/ingegneria Indirizzo: personale@corcos.it Caratteristiche richieste: orientamento al teamworking, buona conoscenza inglese, tedesco e informatica Cornaglia Sede dello stage: Beinasco (TO) Numero stagisti: 2 Laurea richiesta: tecnica/economica Indirizzo: paola.alloatti@cornaglia.com Caratteristiche richieste: ottimo inglese, orientamento al team-working, ottima conoscenza principali software informatici Cornaglia Sede dello stage: Villarbasse (TO) Numero stagisti: 2 Laurea richiesta: tecnica/economica Indirizzo: marco.antelli@cornaglia.com Caratteristiche richieste: ottimo inglese, orientamento al team-working, ottima conoscenza principali software informatici, disponibilità ad imparare Edison Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 1 Laurea richiesta: economia/ingegneria/ econometria Indirizzo: sito cavalieri del lavoro Caratteristiche richieste: inglese buono, orientamento al team-working, capacità di analisi Fabbrica d’armi Beretta Sede dello stage: Gardone V.T. (BS) Numero stagisti: 2 Laurea richiesta: ingegneria meccanica, ingegneria gestionale Indirizzo: risorseumane@beretta.com Caratteristiche richieste: ottimo inglese, orientamento al team-working e ai risultati

IBL Sede dello stage: Coniolo (AL) Numero stagisti: 1 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia aziendale Indirizzo: info@ibl.it Caratteristiche richieste: orientamento al teamworking e al lavoro amministrativo, buona conoscenza informatica, residenza nel raggio di 20 Km

Milano Finanza Editore Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 4 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia e commercio Indirizzo: selezione@class.it Caratteristiche richieste: ottima conoscenza lingua inglese

Italiana Assicurazioni Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 5 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia e commercio, ingegneria gestionale, scienze bancarie, finanziarie e assicurative Indirizzo: selezione@italiana.it Caratteristiche richieste: pacchetto Office (ExcelAccess), buone capacità relazionali

SKF Industrie spa Sede dello stage: Airasca (TO) Numero stagisti: 3 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: ingegneria aerospaziale/ dell’autoveicolo/ingegneria meccanica Ind. risorse.umane@skf.com (Rif. Paniere) Caratteristiche richieste: buona conoscenza inglese e/o tedesco, orientamento al teamworking, buona conoscenza informatica, capacità relazionali

Mapei Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 3 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: chimica/ chimica industriale/ ingegneria chimica Indirizzo: selezione@mapei.it Caratteristiche richieste: inglese, buona conoscenza principali software informatici

STMicroelectornics Sede dello stage: Agrate Brianza (MI) e via Tolomeo 1, Cornaredo (MI) Numero stagisti: 2 Durata stage: 6/12 mesi Laurea richiesta: ingegneria eletronica Indirizzo: recruitment.agrate@st.com

Banca Mediolanum Sede dello stage: Basiglio (MI) Numero Stagisti: 1 Durata stage: 3 mesi Laurea richiesta: economia/ingegneria Indirizzo: curriculum@mediolanum.it Caratteristiche richieste: attitudine al lavoro di team; alto livello di problem solving; sviluppato orientamento al cliente Microsoft Sede stage: Segrate (MI) Numero stagisti: 4 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia/ingegneria/ informatica/scienze della comunicazione Indirizzo: mscv@microsoft.com (rif. Paniere) Caratteristiche richieste: ottimo inglese, orientamento al team-working, ottima conoscenza principali software informatici, disponibilità a brevi trasferte

Techint Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 2 Durata stage: 6 mesi + 6 Laurea richiesta: ingegneria meccanica Indirizzo: selezione@techint.it Caratteristiche richieste: ottima conoscenza inglese, disponibilità a trasferte, flessibilità e attitudine al team-working The European House – Ambrosetti Sede dello stage: Milano Numero stagisti: 4 Durata stage: 6 mesi Laurea richiesta: economia e commercio, ingegneria gestionale Indirizzo: curriculum@ambrosetti.it Caratteristiche richieste: ottima conoscenza inglese, flessibilità e attitudine al team-working, windows/pacchetto office

Luglio / Agosto 2008

11


Aziende che assumono

DEC ALTEN: empatia e ascolto per competenze d’eccellenza Una società di servizi a tutto tondo per risolvere ogni problema di business aziendale a cura di Franco De Rosa

A

nimata da capacità di ascolto, empatia e volontà di sviluppare competenze d’eccellenza, Dec Alten è una società di Consulenza e Ingegneria che fa parte del Gruppo Alten e che conta, in Europa, più di 12.000 dipendenti. Nata nel 1983, a Cremona con il nome DEC Informatica s.r.l, la Dec Alten viene costituita per determinazione dei suoi tre fondatori con l’obiettivo di realizzare un modello di impresa in grado di “ascoltare” il mercato, progettando e realizzando soluzioni informatiche per le grandi imprese italiane.

La storia

Fin dai primi tempi la società si afferma come integratore di sistemi, in grado di sviluppare generatori d’interfacce per l’accesso a sistemi di database management, sistemi di data warehousing e soluzioni per la gestione integrata del workflow. Negli anni Novanta la Dec evolve la propria struttura societaria e nel corso del 2000 si trasforma in società per azioni. Nel 2001, fondando la Considec Consulting, ottiene la certificazione UNI EN ISO 9001, come società di consulenza specializzata nella realizzazione di analisi funzio-

nali e organizzative. La società negli anni conquista a mano a mano quote sempre crescenti nel mercato dei servizi ICT e nel 2003 entra a far parte della multinazionale Alten, operazione grazie alla quale allarga a livello europeo le proprie linee di offerta, ovvero: ICT Consulting, Project Engineering. Dec Alten propone soluzioni tecnologiche d’avanguardia, offrendo risposte concrete alle imprese alla ricerca di un’ulteriore competitività. A oggi Dec è un player capace di fornire consulenza tecnologica e management progettuale a tutto tondo per diversi mercati ben specifici, quali: • Aerospace • Finance • Manufacturing • Telco • Transport

La missione

L’obiettivo della società è tanto semplice quanto ambizioso: diventare il riferimento di settore della System Integration e del Project Engineering in Italia, perché in grado di proporre con un valore aggiunto i propri servizi. 12

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

Fra i Clienti della Dec Alten si possono annoverare enti come la Banca Popolare di Milano, la Banca Intesa-San Paolo, Banca Mediolanum, Unicredit, la Banca Popolare di Verona e Novara (settore bancario), Lovable, Marzotto, Albini (settore industriale, comparto tessile).

I servizi

L’azienda fornisce servizi di analisi organizzativa e funzionale, nonché di project e multiproject management nell’ambito dello sviluppo e dell’integrazione di soluzioni software. Gli obiettivi primari dell’attività di consulenza sono la valorizzazione del patrimonio strategico e il miglioramento dell’efficienza dell’azienda Cliente. Gli esperti di Dec Alten supportano la direzione dell’azienda Cliente nell’identificazione delle aree di criticità, nella scelta e nell’introduzione delle soluzioni più adeguate, nonché nel controllo dei risultati raggiunti. Oltre agli aspetti funzionali, Dec Alten presta attenzione alla semplicità d’uso dell’interfaccia grafica e dei percorsi di ricerca e navigazione, supportando inoltre l’azienda nella fase d’introduzione dell’applicazione internet all’interno dell’organizzazione. Grazie a quest’ampio spettro di competenze, i consulenti possono seguire i progetti dal piano di fattibilità iniziale, fino alla progettazione e implementazione di soluzioni organizzative e informative.

La selezione

I profili tecnici e manageriali selezionati sono ricercati con

Per lavorare in Dec Alten Per proporre la propria candidatura in Dec Alten andare nella sezione LAVORA CON NOI sul sito dell’azienda all’indirizzo www.decinf.it o inviare direttamente il curriculum tramite posta elettronica all’indirizzo cvit@decinf.it

cura, per garantire ai Clienti un costante presidio delle tecnologie più avanzate, al servizio dell’innovazione. L’Iter selettivo alla Dec Alten prevede quattro fasi e l’intero processo dura circa 3-4 settimane. La prima fase consiste in un colloquio di natura conoscitiva con la Responsabile delle risorse umane. Segue poi un secondo incontro con il Business Manager di riferimento. Il terzo colloquio è sostenuto con il Direttore Tecnico per valutare le effettive competenze del candidato. Infine l’ultima fase ha luogo con l’Amministratore Delegato.

Le risorse

I candidati ideali sono quindi persone in grado di adattarsi alle diverse esigenze aziendali e desiderosi di confrontarsi con il mondo delle tecnologie più evolute. L’azienda sviluppa progetti complessi, operando a diversi livelli, seguendo l’evoluzione del progetto a partire dalle fasi iniziali di analisi dei bisogni e di disegno progettuale fino alle fasi di sviluppo e delivery, per questo la Dec Alten è sempre alla ricerca di consulenti che siano in sintonia con il proprio modo di operare e con la propria scala di valori

Per informazioni sull’Azienda: www.decinf.it

aziendali, che può essere riassunta nei seguenti: • Rigore e attenzione al cliente • Attenzione ai rapporti interpersonali, rispetto e valorizzazione delle risorse • Spirito d’iniziativa I dipendenti Dec Alten che operano come consulenti sono normalmente assunti con contratto a tempo indeterminato. Esistono anche altre forme di collaborazione (es. contratti a progetto, collaborazioni esterne, etc.) applicate in situazioni particolari e in accordo con l’eventuale collaboratore. Le lauree richieste sono le più svariate (Informatica, Marketing, Economia, Ingegneria, Comunicazione, ecc.). Per l’area Consulting, la Dec Alten selezione laureati che coltivino una passione per l’Advanced Tecnology e che siano attratti da una carriera di tipo internazionale. Per l’area Business Developement invece i laureati richiesti devono avere uno spiccato talento per le vendite e una forte propensione a tenersi sempre aggiornati sulle nuove tecnologie.

Luglio / Agosto 2008

13


Aziende che assumono

ERNST & YOUNG: molti linguaggi, una sola voce Una cultura aziendale che punta sulla formazione continua e sulla gratificazione personale dei propri dipendenti. a cura di Franco De Rosa

S

ono oltre 100.000 le persone che in tutto il mondo lavorano in Ernst & Young: lingue e paesi lontani ma un’unica cultura professionale, fondata sugli stessi valori. L’azienda è leader mondiale nei servizi professionali di controllo e organizzazione contabile, risk advisory, transactions advisory e nella consulenza fiscale e legale. La cultura aziendale di Ernst & Young è basata su un approccio di comprensione del cliente, dei rischi connessi all’azienda e dei corrispondenti effetti sul bilancio. In Italia il network è presente in 14 città con circa 2.500 colla-

14

Mercurius magazine

boratori e grazie al suo metodo innovativo e multidisciplinare Ernst & Young può promettere soluzioni innovative e rivolte alle singole richieste dei propri clienti, al fine di accrescerne i risultati economici/finanziari e di mercato.

Le persone

Le persone che lavorano in Ernst & Young rappresentano la ricchezza principale dell’azienda: la loro esperienza, la loro competenza e la loro motivazione sono ciò che il Gruppo ha come marchio di distinzione, mettendo a disposizione dei propri clienti i servizi esclusivi che ricercano.

La Ernst & Young punta a costruire un ambiente in cui i propri collaboratori possano rafforzare e sviluppare le proprie capacità tecniche, manifestare il proprio spirito d’iniziativa, sfruttare le loro qualità, le loro abilità di project management e di gestione dei team di lavoro, partendo dal principio che una persona soddisfatta sia un professionista migliore che può rispondere nella maniera più adeguata ai propri clienti. Chi entra in Ernst & Young ha la possibilità di confrontarsi con il mondo dell’impresa e di maturare un’esperienza articolata e completa, sia sul piano tecnico che su quello relazionale. È una società che permette ai giovani di entrare, sin da subito, in contatto diretto con le diverse funzioni aziendali e i relativi responsabili. Puntando molto sulle nuove leve, da sempre, questa azienda è presente nelle più importanti università italiane, collaborando e scambiando esperienze con il mondo accademico. I professionisti svolgono docenze o collaborano a diverso titolo con gli istituti universitari, mettendo a


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

disposizione un numero selezionato di opportunità di stage e incontrando regolarmente studenti e neo laureati nel corso di presentazioni in Università, fiere e Career Day.

Le opportunità

Ai laureandi la società propone una concreta possibilità di confronto con la professione, grazie all’esperienza dello stage: gli stagisti hanno, infatti, la possibilità di gestire, in affiancamento a professionisti esperti, ma con piena responsabilità personale, uno o più progetti operativi. Ai neolaureati, invece, offre interessanti opportunità d’inserimento attraverso contratti di assunzione o collaborazione professionale. Per ogni nuovo inserimento è previsto un piano di orientamento finalizzato alla conoscenza dell’ambiente lavorativo, dei ruoli, delle responsabilità, dell’offering delle diverse linee di business e delle opportunità di crescita professionale e di carriera. Per individuare e fidelizzare i migliori talenti, la società ha articolato il processo di selezione in tre momenti: • Colloquio di gruppo: somministrazione di test (tecnici, attitudinali, di lingua inglese) e casi di discussione, prove di comportamento sociale, abilità organizzative e gestione dello stress. • Colloquio individuale tecnico/motivazionale: approfondimento delle conoscenze sia tecniche specifiche dell’area di riferimento che sugli aspetti motivazionali, sia per

Per lavorare in Ernst&Young Per proporre la propria candidatura alla Ernst&Young è possibile consultare le offerte sul sito www.ey.com/it/careers e presentare la propria candidatura on line inserendo direttamente il curriculum nel form apposito all’interno dell’area Job Search.

Company Profile su questa Azienda a questo indirizzo: www.carrierain.it/aziende/ernst_young.htm Oppure attraverso il sito: www.ey.com/it/careers

la professione che per l’adesione ai valori dell’azienda. • Colloquio finale con il Partner. Le lauree maggiormente richieste sono quelle in Economia, Marketing, Giurisprudenza e Finanza, ma l’azienda valuta anche le candidature dei neolaureati in Lingue o Lettere per le posizioni di Assistente Esecutivo. Le qualità più apprezzate sono: la disponibilità a imparare; la forte attitudine alla leadership; la capacità di motivare il proprio team; la pianificazione delle priorità ma anche la capacità d’essere flessibili, l’amore per il lavoro di gruppo e una buona comunicativa legata a una capacità di ascolto e sensibilità alle esigenze del cliente.

La formazione continua

Ernst & Young riserva un’attenzione particolare a tutto ciò che può contribuire alla crescita e allo sviluppo dei propri dipendenti, compresa la partecipazione a programmi di formazione e consulenza e l’accesso a una qualificata infrastruttura di

condivisione del knowledge. I programmi di formazione prevedono moduli di orientamento sia al perfezionamento della preparazione tecnica sia alla crescita delle capacità manageriali. Il modello di apprendimento prevede un percorso in aula, di studio individuale e di “training on the job”. La lingua ufficiale della società è l’inglese e per entrare in comunicazione con il network Ernst & Young è necessaria una buona conoscenza di base e a tale proposito l’azienda offre soluzioni formative personalizzate per aiutare i propri collaboratori a migliorare la padronanza della lingua inglese. Al raggiungimento delle tappe più rilevanti nel percorso di carriera all’interno dell’azienda, Ernst & Young propone inoltre corsi internazionali per approfondire e ampliare le conoscenze tecniche stabilendo relazioni con colleghi di paesi esteri. I programmi di formazione sono orientati allo sviluppo manageriale in termini di team building, leadership, problem solving e project management.

Luglio / Agosto 2008

15


Offerte di lavoro

WIND APRE AI GIOVANI

50 NEOLAUREATI per la Campagna 2008  La società Wind Group, per il nuovo piano di assunzione e formazione del 2008, ricerca giovani brillanti neolaureati che abbiano conseguito

OPPORTUNITÀ NEL SETTORE DELL’ENERGIA

Edison ricerca neolaureati anche senza esperienza professionale da inserire come Sales Executive

 EDISON, da più di 120 anni, è uno dei principali protagonisti nel mercato italiano nel settore dell’energia. Opera con successo come partner al fianco delle imprese e delle aziende, attraverso un portafoglio di offerte e servizi avanzati ad alto valore aggiunto. In fase di potenziamento della propria struttura commerciale, ricerca: SALES EXECUTIVE – Rif. 11 A giovani, neo laureati e diplomati, anche senza esperienza pregressa di vendita, ma interessati a sviluppare le proprie competenze nel settore commerciale, si offre l’opportunità di entrare in un contesto dinamico e stimolante in grado di garantire una adeguata remunerazione.

una votazione di almeno 105/110 in Economia, Giurisprudenza ed Ingegneria (I e II livello), da inserire nelle aree Marketing e Commerciale, Gestione reti e Telecomunicazioni, Sistemi Informativi, Amministrazione, Finanza e controllo, Legale e Affari Regolamentari. L’ottima conoscenza della lingua inglese è considerata un prerequisito indispensabile.Per candidarsi: http://www.windgroup.it/it/contact/ recruiting.phtml 

Si offrono: formazione tecnica e commerciale curata dall’azienda, inserimento in una rete di vendita di elevata professionalità e adeguato piano provvigioni. Il/La candidato/a ideale avrà i seguenti requisiti: − età compresa tra i 20 e 30 anni − predisposizione a svolgere attività commerciale − conoscenza del pc e del pacchetto Office Sede di lavoro: Tutta Italia. Gli interessati/e sono pregati di inviare il proprio profilo, con consenso al trattamento dei dati (D.L. 196/03), al seguente indirizzo di posta elettronica: partnerpmi@edison.it, indicando il riferimento interessato. La ricerca è rivolta a persone di entrambi i sessi (L. 903/77). Edison Energia Spa, sede sociale: Foro Buonaparte, 31 20121 Milano capitale sociale Euro 22.000.000.000 Registro Imprese di Milano. Codice Fiscale 08526440154 – Partita Iva 08526440154 – REA di Milano 1229342. 

Rubrica “Offerte di lavoro per laureati” a cura di Cristina Bonamin

Esercitando il diritto di cronaca, in questa rubrica vengono segnalate alcune offerte di lavoro di cui si ha avuto notizia e reputate particolarmente interessanti. Ogni offerta si intende rivolta a uomini e donne.

16

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

SEDA CERCA LAUREATI IN CHIMICA, INGEGNERIA ED ECONOMIA

Inserimento nelle aree Acquisti e Commerciale

 Primario gruppo multinazionale italiano leader nel mercato europeo del food packaging, cerca laureati in chimica, ingegnerie ed economia da inserire nel proprio organico. Le risorse individuate, alla fine di un percorso di training intenso e strutturato, saranno inserite: – Nell’area Acquisti con l’obiettivo di garantire l’approvvigionamento dei materiali e degli ausiliari e la relativa competitività in termini di prezzo, qualità e rispetto dei tempi di consegna ed attuare un marketing di acquisto tale da realizzare un parco fornitori che soddisfi le necessità tecnologiche, strategiche e di competitività; – Oppure nell’area Commerciale con l’obiettivo di gestire una clientela già acquisita e di sviluppare ulteriormente il portafoglio clienti. Una volta in posizione dovranno assicurare la realizzazione degli obiettivi e dei programmi in vendita per i propri mercati, elaborare e proporre

LA E.ON RICERCA MARKET ANALYST E PRICING MANAGER

Richesta ottima conoscenza della lingua inglese e laurea tecnico-scientifica

 La E.ON Energy Solutions, società specializzata nell’offerta di soluzioni innovative e personalizzate a clienti industriali e commerciali, si caratterizza per una grande flessibilità verso le esigenze del cliente e fa della chiarezza commerciale una delle sue priorità. Attiva fin dall’apertura del mercato elettrico italiano del 1999 nella vendita di elettricità e dal 2000 nella fornitura ai clienti del mercato libero, seguendo il suo trend di crescita e consolidamento ricerca per la sede di Milano le seguenti figure: Market Analyst – Area Supply & Pricing Power: Il candidato avrà il compito di analizzare i contratti di vendita e monitorare i prezzi di mercato all’ingrosso e al dettaglio, al fine di indirizzare le strategie di acquisto e vendita. Dovrà essere costantemente aggiornato sul valore di mercato dei combustibili per gestire gli indici energetici utilizzati per l’aggiornamento dei prezzi. Inoltre dovrà effettuare previsioni

azioni per lo sviluppo degli stessi, contribuire alla penetrazione in nuovi mercati. L’azienda si rivolge a persone di età compresa tra i 28 e i 32 anni, laureati con ottima votazione (gradito MBA), che abbiano maturato un’esperienza di lavoro almeno triennale all’interno di una realtà internazionale. Date le caratteristiche del ruolo, la conoscenza dell’inglese (scritta e orale) è un requisito imprescindibile, mentre costituirà titolo preferenziale la conoscenza di una seconda lingua straniera. Si richiedono doti di empatia, una spiccata sensibilità commerciale, determinazione, spirito di sacrificio, autonomia e organizzazione nel proprio lavoro, nonché una spinta disponibilità a soggiorni prolungati all’estero. L’assunzione con tipo di contratto, inquadramento e retribuzione saranno di sicuro interesse per il ruolo che si andrà a ricoprire. La sede di lavoro è NAPOLI o le sedi estere del Gruppo. I candidati interessati possono inviare un C.V dettagliato, citando l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/06, al seguente indirizzo e-mail: risorse_umane@sedagroup.org. Maggiori informazioni sul sito: www.sedagroup.org 

e simulazioni di differenti scenari, condividendone le analisi con l’area Vendite e il Trading. Requisiti: età 29/32, Laurea in ingegneria gestionale, matematica o affini, 3-4 anni di esperienza in funzioni analoghe alla mansione richiesta in aziende operanti nel mercato dell’energia elettrica. Spiccate capacità di analisi, precisione, conoscenza approfondita delle funzioni avanzate di Excel e visual basic, nonché della lingua inglese. Curriculum all’indirizzo: nrg91@hrscouts.com Pricing Manager – Area Supply & Pricing Power Il candidato avrà il compito di gestire le forniture relative ai segmenti Retail e Small Medium Enterprise, al fine di ottimizzarne i costi, analizzandone la composizione del portafoglio di acquisto e definendone i profili orari standard di consumo. Amministrerà l’invio degli ordini al reparto Trading e coadiuverà il monitoraggio, l’aggiornamento e l’analisi dei listini della concorrenza, al fine di costituire il benchmark di settore. Requisiti: età 28/30, Laurea in ingegneria gestionale, matematica o affini, 2 anni di esperienza in funzioni analoghe. Conoscenza di base della contrattualistica di settore, dei combustibili e dei principali prodotti finanziari (swap, call options). Spiccate capacità di analisi, precisione, conoscenza approfondita delle funzioni avanzate di Excel e visual basic, nonché della lingua inglese. Curriculum all’indirizzo: nrg92@hrscouts.com 

Luglio / Agosto 2008

17


Career building

CAPI, ORSI E ALTRE CREATURE AZIENDALI Da una collana di testi della Guerini Editore, un punto di vista ironico sulla vita d’azienda e sulle tecniche di sopravvivenza professionale

S

e il tuo capo ti sembra un aguzzino dotato di zanne e forcone, se ti pare di avere contro oltre ai colleghi perfino le congiunzioni astrali, se i comportamenti dei dirigenti vanno dappertutto fuorché nella direzione del buon risultato, se ti chiedi in quale altro ufficio sono andati a finire un minimo di tolleranza e buonumore… Puoi perlomeno provare a scherzarci sopra. Poi a capire con l’aiuto dell’ironia che cosa c’è che davvero non va. E come si può fare per prevenirla, o spazzarla via, o anche solo sapere quando passerà fisiologicamente. Con una piccola collana di libri curata ad hoc da Guerini: che è un editore di 18

Mercurius magazine

management serio, che pubblica i saggi di Ulderico Capucci, Federico Butera o Pietro Ichino, presentati da gente come Sergio Romano (se non lo sapete, sono i nomi di gente che sta alla management science italiana come Totti e Gattuso stanno al calcio). La nuova collana di testi si chiama Resistenza Umana e – a differenza dei testi degli autori citati – si rivolge a tutti quelli che lavorano. Proprio tutti, e non solo consulenti e formatori e grandi manager. Dal fattorino al barista, dall’amministratore delegato al capoarea commerciale, dal controller all’addetto ai rifornimenti. Chiunque abbia voglia di specchiarsi può prendere in mano le centocinquanta

a cura di Cristina Volpi

pagine di uno di questo libretti, che attraverso l’ironia e lo spiazzamento vanno dritto al punto di qualche quotidiana follia nell’esercizio professionale. Decodificando comportamenti che non si spiegano né alla luce della razionalità né a quella della banale ricerca del profitto individuale. Spiegando come va il mondo del lavoro con esempi e storie, senza transitare esplicitamente dalla teorizzazione. Soprattutto per scoprire come accendere quella scintilla che riesce a produrre energia e piacere per ciò che si fa. La ricerca di che cosa sta dietro la negazione delle debolezze, e in modo complementare il valore della relazione – sia in sé sia per ottenere un buon risultato


– sono il filo conduttore di “Abbracciare l’orso”, un collage di testimonianze e commenti su lavoro, emozioni e sentimenti. Un po’ intrattenimento e un po’ informazione documentata, una lente per vedere le disumanità quotidiane sotto una luce diversa. Che inizia così: ”Sono andato a visitare il nostro call center. Il direttore aveva fatto sistemare in un angolo un gigantesco orso di peluche. Quando le persone non ce la fanno più, possono andare ad abbracciare l’orso, mi ha detto. Ero allibito, ma effettivamente ogni tanto qualcuno si alzava e andava…” Di chi parla “Banditi in azienda” se non dei vostri colleghi più intraprendenti e disinvolti? Ammettiamo subito che questo libro l’ho scritto io: e che non ho inventato niente, ho solo cambiato nomi e luoghi. Un’azienda fallisce l’aggiudicazione di un contratto imperdibile. Incomprensibile? Solo se non ci si accorge che i membri del project-team erano incapaci di vederne i risvolti di sfida e novità, e hanno lavorato, sì, ma in modo divergente, cosa che non sempre i capi sanno vedere. Due negozi della stessa catena di gadget, dal semplice confronto sui risultati si inventano una gara. E poi dalla competizione professionale passano alla guerra all’ultimo scontrino e forse a peggio ancora, sotto gli occhi allibiti di tutta la rete di vendita. Un dirigente sfiduciato, che ha interpretato tutta una vita aziendale come una lotta a coltello in cui si gioca a tutti contro tutti, fa fatica a spiegare al figlio i van-

 Cristina Volpi lavora come formatore e scrive testi sul change management,

cioè sui problemi di riorientamento che comportano ridefinizione e messa in discussione di obiettivi e risorse. È partner di Gruppo Prospecta (www.gruppoprospecta.it), società focalizzata nella consulenza di carriera, e coordina per Mercurius la presente rubrica di career building.

taggi della sua filosofia a base di “… fai bene attenzione a chi fa finta di esserti amico e ti dice di lavorare in gruppo, di condividere le informazioni; non ti fidare, che poi ti ruba le idee e il merito, e tu rimani...” Dove hanno imparato, i nostri capi, l’arte di diminuire gli stipendi aumentando le responsabilità e raddoppiando i carichi di lavoro? Quale università hanno frequentato, per imparare a dire tutto e il contrario di tutto, sfociando in richieste incomprensibili? E probabilmente impossibili perfino per un Tom Cruise in stato di grazia?! “Piccola Bibbia del capo diabolico” è la traduzione di una delizia francese, una cosina perfida che elenca trucchi e mosse per far passare ai collaboratori in meno di cinque minuti la voglia di lavorare. Anche quel giorno che eravamo arrivati allegri, sereni e pieni di energia, il pensiero volto alla ricchezza del mondo e alla bellezza del futuro. Beh, per ritrovare quel buon umore, cioè per stare bene noi, e vadano al diavolo i deliri del potere, vale la pena di sfogliare il manuale di ricette distruttive che il capo tiene sicuramente sul comodino. Il carattere c’entra con il lavoro che facciamo? O meglio, con

i risultati e con i successi che otteniamo? Ne parla “Lavoroscopo”, in quindici storie da un capo all’altro dello Zodiaco. Dove si intrecciano segni zodiacali e mestieri, che ci portano a riflettere, tanto per fare due esempi: sullo spirito di imprenditorialità di chi è nato nello scorpione o sull’acuta intelligenza di chi, fra fine agosto e metà settembre, ha per segno la vergine. E su quali contesti li valorizzano al meglio. Per arrivare a chiederci se stiamo facendo il lavoro che fa per noi: e in fondo il segno zodiacale è un pretesto più divertente di un altro per fare un’analisi personale, che metta a confronto ciò che facciamo con ciò che potremmo fare. E metterci di fronte – finalmente! – a domande fondamentali tipo se abbiamo nel cassetto della scrivania la giusta pietra portafortuna, se in mensa scegliamo il cibo intonato al nostro ascendente, se siamo capaci di stare alla larga dai segni con cui entreremo ineluttabilmente in collisione. Se non basta, c’è anche un blog, www.resistenzaumana.it che raccoglie sfoghi e soluzioni. Attrezzandoci con tutte le precauzioni del caso perché il lavoro è una cosa seria, quasi come l’oroscopo.

Luglio / Agosto 2008

1


Colloquio di lavoro

GUIDA AL COLLOQUIO DI GRUPPO I selezionatori utilizzano questa tipologia di intervista per valutare la capacità di inserimento, leadership e gestione dei conflitti dei candidati

F

ino ad oggi ci siamo soffermati sulle diverse sfaccettature del colloquio di selezione, su come possa essere diverso a seconda delle modalità di conduzione, del contesto, del clima di scambio e dialogo che viene a crearsi tra candidato e intervistatore. In tutti i casi abbiamo esaminato un rapporto a due: un solo esaminatore che incontra un solo candidato ma che cosa accade quando il selezionatore incontra simultaneamente più di un candidato? come si svolge e come si affronta cioè un colloquio di gruppo? Il selezionatore sceglie i colloqui di gruppo – in genere formati dalle 5 alle 10 persone 20

Mercurius magazine

– quando desidera raccogliere informazioni sulle capacità di inserimento, socializzazione, mediazione, negoziazione e gestione dei conflitti, leadership e fellowship dei candidati, quando ha dunque necessità di valutare personalità e attitudine al lavoro di equipe. Tipicamente può esserci un selezionatore che assume il ruolo di conduttore ed altri selezionatori che, in posizioni strategiche, si limitano ad osservare le interazioni che nascono nel gruppo e a registrarle mediante appunti e/o compilando griglie di osservazione apposite. Il colloquio di gruppo può prevedere un esame in contemporanea di più candidati liberi di raccontarsi a turno o, più fre-

A cura di Dalila Borrelli – Psicologa

quentemente, la partecipazione ad una simulazione di un caso aziendale o alla discussione su uno o più temi assegnati. É il secondo caso che vale la pena di esaminare un po’ più da vicino comprendendone meglio finalità e dinamiche. Perché riunire dai 5 ai 10 candidati, farli accomodare nella stessa stanza e chiedere loro di discutere di un caso arrivando a presentarne poi una conclusione comune? Che cosa ne ricava il selezionatore? Ne ricava un punto di vista privilegiato per raccogliere quante più informazioni possibili sulla personalità di ogni membro del gruppo, sul modo di inserirsi e porsi in una situa-


zione di confronto e scambio alla luce del fatto che chiunque, nelle realtà lavorative attuali, sperimenta l’appartenenza a staff di lavoro. La prova di gruppo permette così al selezionatore di valutare con qualche dato concreto, sia pure parziale, la frase che ormai tutti inseriscono nel proprio curriculum “Sono capace di relazionarmi agli altri e di lavorare in gruppo”. La domanda è: “si, ma come lo si fa?” Ed ecco che mentre voi gruppo simulate una riunione di lavoro o discutete di un tema, i selezionatori valutano come prendete la parola, come presentate e argomentate il vostro punto di vista, se e come ascoltate quello degli altri, se siete in grado di favorire la discussione, se tendete ad assumere il ruolo di leader o di gregario, se raggiungete l’obiettivo assegnato al gruppo ovvero arrivare ad una conclusione unanime e condivisa e che ruolo avete giocato in questo processo (lo avete ostacolato, facilitato, ne siete stati ai margini ecc). Non esiste un modo giusto o sbagliato di affrontare questa situazione. Naturalmente il suggerimento è di gestire la prova con lucidità e rispetto per gli altri: comportamenti eccessivamente aggressivi e caparbi difficilmente ripagano così come mostrarsi passivi e demotivati ad una partecipazione attiva. Al contrario, sapersi presentare con educazione e con toni adeguati, mostrasi fermi ma anche aperti alle sollecitazioni e ai contributi degli altri non pos-

Per saperne di più:

www.trovareillavorochepiace.it – sezione “colloqui di lavoro” e “prove di gruppo”

“Il posto è tuo. Come gestire un colloquio di selezione o di sviluppo di carriera”. Luisa Adani, Etas, 2003.

sono che offrire un’immagine positiva. Non ha senso però mostrarsi come non si è: un conto è porre attenzione a quelle che sappiamo essere le nostre debolezze (se ad esempio sappiamo di essere facili all’irritazione e alla chiusura quando gli altri dissentono da noi, cercheremo di controllare e contenere questo atteggiamento), un conto è forzarci per apparire come non siamo. Un errore frequente è ritenere che le aziende selezionino solamente persone dotate di forte leadership e così capita che nei colloqui di gruppo tutti cerchino di comportarsi come immaginano farebbe appunto un leader. Ora, a parte che dei selezionatori accorti potrebbero notare tali forzature e valutarle negativamente, sfatiamo questo mito: le aziende non ricercano solo i leader! Un’equipe di lavoro funzionale e produttiva potrebbe forse essere formata solo da leader? Certo che no! Ci sono inoltre modi diversi di essere leader e di portare quel qualcosa in più che può fare, in un’equipe, la differenza vincente. Così in un gruppo è fondamentale che esista la figura dell’innovatore, pronto a proporre input e idee brillanti, fuori dagli schemi usuali di ragionamento e pensiero, ma anche quella di chi,

più “tecnico”, sa ricondurre tali suggestioni a progetti concreti e di chi, ancora, sappia mediare tra le parti ecc. Non sottolineeremo mai abbastanza la necessità dunque di affrontare il colloquio di lavoro, individuale o di gruppo che sia, con autenticità e consapevolezza di se. Infine, al di la dell’esito del colloquio, sfruttiamo appieno l’occasione per familiarizzare con questa modalità di selezione, sempre più frequente se non ormai un passaggio assodato negli iter selettivi delle realtà aziendali più grandi e strutturate.

Luglio / Agosto 2008

21


Retribuzioni

TREND POSITIVO PER I LAUREATI CON ESPERIENZA DEL SETTORE IT Nella corsa agli stipendi i professionisti dell’information technology guadagnano terreno al crescere dell’esperienza a cura di Thèodore Guida

E

ssere un professionista nel campo dell’Information Technology può essere remunerativo. Basta guardare il nono rapporto sulle retribuzioni in Italia stilato e diffuso da Od&M (Organization Design and Management) per rendersene conto. L’informazione più interessante e positiva contenuta nel rapporto sembra essere l’ampia possibilità per i giovani laureati in materie che riguardano l’I.T. di entrare a far parte, in qualità di professionisti, di questo mondo. Per quanto riguarda le retribuzioni, i laureati con 1-2 anni di esperienza nel 2007 hanno portato a casa 22.609 euro. Somma decisamente sotto la media generale impiegatizia ma che 22

Mercurius magazine

scavalca quest’ultima appena si ha qualche anno di esperienza in più. I laureati con 3-5 anni di esperienza, infatti, hanno intascato 26.411 euro: circa 1.200 euro in più rispetto alla media generale impiegatizia. Uno dei requisiti fondamentali per accedere ad una retribuzione soddisfacente sembra essere la laurea. La differenza retributiva tra laureati e diplomati è infatti degna di nota: tra i giovani con 1-2 anni di esperienza la laurea vale 2.000 euro in più per ogni anno lavorativo mentre tra coloro che hanno gia acquisito maggior esperienza la distanza tra laureati e non è di circa 4.000 euro. La laurea, dunque, nell’IT così come in tutte le aree, è prerogativa fondamen-

tale per guadagnare meglio. Infatti, dopo lo scotto iniziale, dovuto in parte al tardivo ingresso nel mondo del lavoro, le retribuzioni per i laureati lievitano progressivamente. Preme precisare però, che il possesso di una laurea non è sinonimo né di competenza né tanto meno di talento. Quindi bisogna dimostrare con i fatti la propria bravura e poi quasi di sicuro si guadagnerà tanto e bene anche perché una delle strategie migliori per gestire le risorse umane che compongono un’impresa è quella di coccolare i dipendenti migliori. Nel complesso dunque la situazione per i professionisti dell’I.T. appare positiva, nonostante qualche nota stonata: a livello terri-


Abbreviazioni Aree funzionali mcc: marketing, commerciale e comunicazione it: Information Tecnology ppqm: produzione, qualità, manutenzione r&s: ricerca e sviluppo ru: risorse umane acl: acquisti e logistica afc: ammin., finanza e controllo dg: direzione generale Fonte OD&M – Elaborazione Mercurius Magazine

toriale, ad esempio, accanto al centro e al sud, anche il famigerato nord est, si colloca tra le zone d’Italia dove gli impiegati del settore lavorano percependo retribuzioni sotto la media generale impiegatizia. Tra i vari settori che compongono quest’area a brillare è “Credito e assicurazioni” dove si possono percepire stipendi che non si vedevano dal 2000, prima dell’esplosione della cosiddetta bolla speculativa della “new economy”. Tra i comparti, invece, oltre a “Telecomunicazioni” e “Fabbricazione apparecchi meccanici” spicca “Banche e società finanziarie”. Non sorprende il fatto che nel comparto Telecomunicazioni si guadagna meglio: chi di voi non possiede un telefono fisso o mobile? E la connessione internet? E’chiaro che le aziende in salute possono permettersi di pagare di più i propri dipendenti. E quanto avviene anche nei comparti “Credito e assicurazioni” e “Banche e società finanziarie”, dove accanto alla parte fissa che compone la retribuzione si aggiunge una sostanziosa parte variabile: premi produzione, benefit, stock options, ecc. In rapporto alle dimensioni aziendali, si guadagna meglio, e non poteva essere altrimenti, nelle

grandi aziende. In questo caso, la media azienda non sfigura ma la piccola transita sotto la media generale impiegatizia. Il paradosso più grande, però, sta nel genere ed è rappresentato dalla posizione, al di sotto della media generale, in cui versano le donne. Si dice che grazie alle tecnologie della comunicazione e dell’informazione si annullano le identità e se ne creano molteplici ma questo sembra non contare per i guru dell’information technology. Per quanto riguarda l’età, continuano a vigere vecchie dinamiche retributive basate sull’esperienza e sugli anni di anzianità, ma in questo caso si

tratta di impiegati non laureati che hanno molte possibilità in meno, rispetto ai “Giovani Dottori” di fare carriera e guadagnare meglio. In sintesi, dunque, le difficoltà appaiono più marcate nelle aree tradizionalmente più deboli: al sud Italia, nelle piccole imprese, tra i neoassunti. Per il resto, ingegneri informatici, sistemisti, programmatori e quanti lavorano nel settore se la passano abbastanza bene e nonostante i giovani laureati e senza esperienza percepiscano retribuzioni sotto la media impiegatizia hanno buone possibilità di imparare, crescere, far carriera e, ovviamente se non diventare ricchi, guadagnare di più.

Fonte OD&M – Elaborazione Mercurius Magazine

Luglio / Agosto 2008

23


Contratti di lavoro

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO a cura di Alessandra Torchia, avvocato

« Che cosa si verifica quando il rapporto di lavoro prosegue dopo la scadenza del termine prefissato?

S

ottoscrivere un contratto a tempo indeterminato è oggi, si sa, l’obiettivo più desiderato da chi ricerca non solo un lavoro ma anche una sicurezza economica; e tuttavia sempre più spesso questo traguardo è preceduto da esperienze lavorative in cui il rapporto si caratterizza da una preventiva determinazione della durata del rapporto, funzionale a far fronte ad esigenze particolari di un’azienda (si pensi alla tipica ipotesi della sostituzione del personale in ferie). Ebbene il generale disfavore legislativo nei confronti del lavoro a tempo determinato è intuibile dal fatto che non sempre è consentita l’apposizione di un termine al contratto. La materia è stata 24

Mercurius magazine

disciplinata dal d. lgs. 368/01 (integrato dalla legge 247/2007) che ha individuato, conformemente all’indirizzo dato soprattutto a livello europeo, una sorta di clausola generale secondo cui è legittima l’apposizione di un termine contrattuale dinnanzi a “ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo”. È indubbio, quindi, che la ragione giustificativa della fissazione di un limite alla durata del rapporto debba far riferimento ad un’esigenza particolare, eccezionale o comunque transitoria, tale da non poter essere soddisfatta né con l’impiego del personale già dipendente né con l’assunzione di nuovi lavoratori a tempo indeterminato.

»

Ragioni legittime e ipotesi vietate

Tentando, dunque, di indicare quali ragioni possano concretamente legittimare la stipulazione di un contratto di lavoro a termine non si può non pensare in primo luogo ai casi che, prima del d. lgs 368/01, erano contemplati dalla legge n. 230/62 e che nella generalità della formulazione della disposizione chiariscono le ipotesi ammissibili. In particolare si tratta di: attività stagionali, sostituzione dei lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto (malattia, ferie), esecuzione di un’opera predeterminata, straordinaria e occasionale. La legge, tuttavia, prevede anche ipotesi in cui l’apposizione di un


termine sia vietata e ciò accade: a) per sostituire lavoratori in sciopero; b) per le aziende che abbiano effettuato licenziamenti collettivi nei sei mesi precedenti l’assunzione, salvo alcuni casi particolari indicati dalla legge; c) per le aziende che sono ammesse alla Cassa integrazione guadagni; d) per le aziende non in regola con la normativa in materia di sicurezza sul lavoro.

Vincoli formali del contratto

L’apposizione del termine è inefficace se non risulti, direttamente o indirettamente, da un atto scritto – non richiesto quando il lavoro non superi i 12 giorni – nel quale devono essere specificate le ragioni che hanno condotto alla stipulazione del contratto a tempo determinato, con onere della prova in caso di contenzioso a carico del datore di lavoro. In mancanza, il rapporto si considera a tempo indeterminato. Una copia dell’atto scritto, poi, deve essere consegnata al lavoratore entro cinque giorni dall’inizio del rapporto di lavoro.

Proroga del contratto

Il termine finale può essere prorogato, per una sola volta, quando il contratto iniziale abbia una durata inferiore a tre anni e con il consenso del lavoratore. La proroga è ammessa quando sussistano ragioni oggettive e si riferisca alla stessa attività lavorativa per la quale era stato stipulato il contratto iniziale. In

Per saperne di più • Consultare il sito www.laprevidenza.it

tal caso, la durata complessiva del rapporto di lavoro (durata iniziale + proroga) non può superare i 3 anni. Bisogna prestare attenzione al fatto, però, che la legge contempla l’ipotesi del contratto a termine non superiore a tre anni solo al fine di una eventuale proroga ossia non in considerazione della durata massima del rapporto. Ciò significa che nessuna norma vieta esplicitamente l’apposizione di un termine superiore a tre anni. Tuttavia, in concreto, si deve osservare che difficilmente si potrebbe ipotizzare una valida ragione giustificatrice che legittimi un termine così a lunga scadenza, se si pensa che la ragione giustificatrice debba comunque essere transitoria. Del resto, la stessa legge – come si è appena visto – dispone che, anche in caso di proroga, il termine non possa eccedere la durata dei tre anni manifestando uno sfavore per rapporti di lavoro con scadenza aventi un termine più lungo.

aumento retributivo pari al 20% nel caso di continuazione del rapporto fino al decimo giorno successivo alla scadenza contrattuale, e pari al 40% per ciascun giorno ulteriore. E tuttavia: • se il rapporto continua oltre il ventesimo giorno (nel caso di contratti di durata inferiore a 6 mesi) o oltre il trentesimo giorno negli altri casi, il contratto di lavoro si considera a tempo indeterminato; • qualora il lavoratore sia riassunto a termine dallo stesso datore entro 10 giorni dalla data di scadenza di un contratto di durata fino a 6 mesi o 20 giorni dalla data di scadenza di uno superiore a 6 mesi, il secondo contratto si considera a tempo indeterminato; • nel caso di due assunzioni successive a termine senza che sia trascorso alcun intervallo di tempo tra un’assunzione e l’altra il rapporto di lavoro si considera a tempo indeterminato dalla data di stipulazione del primo contratto.

Soluzione al quesito formulato

Con riferimento al quesito formulato occorre fare degli importanti distinguo. La continuazione del rapporto dopo la scadenza del termine non comporta sempre la “conversione” del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato. Previsto infatti un

Luglio / Agosto 2008

25


E-learning

LE FIGURE EMERGENTI NELLO SPORT Prepararsi e qualificarsi nel mondo sportivo acquisendo strumenti teorici e professionali necessari ad operare a cura di Angelo Giovinazzo nel campo del marketing

L

o sport rappresenta un settore dinamico con dei risvolti occupazionali sempre più rilevanti. Oggi alla dimensione agonistica si affiancano sempre più una serie di attività professionali e specifiche atte a migliorare la condizione di un’atleta o di una squadra. Per gestire questi nuovi aspetti servono delle figure professionali emergenti sempre più preparate. Per chi vuole sviluppare una conoscenza approfondita delle tecniche di marketing può iscriversi, in qualsiasi momento, al Master a distanza in Sport Marketing. Questo master a distanza è diretto dal professor Nicola Tomesani responsabile della divisione E-Learning di 26

Mercurius magazine

StageUp. Tomesani è anche professore incaricato di marketing all’Università di Bologna nonché docente alla Scuola dello Sport del Coni e del corso post-laurea di Specializzazione in Sport Management all’Università di San Marino. Il corso è rivolto a manager sportivi di società di ogni dimensione e categoria, dirigenti di federazioni e leghe, dirigenti di aziende sponsor, operatori e imprenditori di agenzie di comunicazione, media e marketing manager, studenti interessati a diventare sport marketing manager, ricercatori interessati direttamente o indirettamente allo sport marketing. Il percorso didattico fornisce ai partecipanti strumenti, logiche

e casi concreti di marketing strategico ed operativo, applicati allo specifico mercato dello sport. Il programma, articolato su quindici settimane, è focalizzato su: marketing dello sport considerato come prodotto; marketing dei prodotti non sportivi che utilizzano lo sport come media o strumento promozionale. L’utilizzo di internet e della piattaforma Fad di StageUp consente di analizzare i temi proposti, di svolgere gli esercizi assegnati e di interagire con gli altri partecipanti, lavorando a distanza ciascuno alla propria postazione di lavoro negli orari preferiti. Una caratteristica unica del corso sarà la piena integrazione con la base dati


e i documenti di proprietà di StageUp (oltre 10.000 pagine di news e approfondimenti). Le modalità didattiche adottate prevedono un mix di strumenti ad hoc, in parte cartacei, in parte in forma elettronica. Il Master in Psicologia dello Sport è organizzato da Psymedisport Group (Psicologia dello Sport e del Benessere) e patrocinato dall’A.I.P.S. (Associazione Italiana Psicologia dello Sport). Un percorso consigliato ai futuri operatori di psicologia dello sport, laureati in psicologia, che intendono esercitare in ambito sportivo, approfondendo vari argomenti con lezioni suffragate da esercitazioni pratiche e dall’illustrazione di strumenti operativi. Al master sono ammessi laureandi e laureati in psicologia dei “vecchi” indirizzi (clinica e di comunità, età evolutiva, generale e sperimentale e del lavoro), e dei “nuovi” (dello Sviluppo, Sociali, della Personalità ecc.). Sono ammessi quindi laureandi e laureati di lauree triennali e quinquennali in psicologia. Il master on-line si svolge nell’arco di sei lezioni molto articolate; ogni lezione comprende una sessione teorica di approfondimento ed una sessione pratica con dei test o griglie di raccolta dati: tutti i frequentanti sono invitati a provare su loro stessi tutte le tecniche ed a valutare e riflettere, nella sessione di esercitazione, sui loro esercizi. Ogni frequentante è invitato ad iscriversi alla mailing list Psicologiadellosport per conoscere i suoi compagni e per scambiare

Per maggiori informazioni

StageUp opera nel mercato del leisure business (sport, eventi speciali, testimonial, fiere, turismo, manifestazioni sportive, ecc.) ed è tra le aziende di riferimento nell’ambito del business dello sport con particolare riferimento al marketing, ai media e alla comunicazione. Indirizzo: Via Cairoli, 9 – 40012 Bologna Tel. 051-6495132 www.stageup.com; info@stageup.com Psymedisport Group: Psicologia dello Sport e del Benessere Udine (Aquileia): Vicolo Cividale, 6 – 0431-919176 – 347-9347685 Per info: www.psymedisport.com Elform si occupa di formazione a distanza, ossia della realizzazione di corsi, la cui fruizione è svincolata dalle strutture tradizionali (aule, banchi) attraverso l’utilizzo delle moderne tecnologie informatiche (corsi on line). Elform e-learning formazione e applicazioni Viale Ippocrate, 97 – 00161 Roma Tel. 06-49770522 e-mail: info@elform.it; www.elform.it

opinioni e consigli. Il tutor di questo corso è la dott.ssa Marina Gerin Birsa, docente ad invito di Psicologia della Devianza e dei comportamenti a rischio nello sport, Università Salesiana di Mestre-Venezia. È prevista una verifica finale con la consegna da parte del corsista di una tesina riguardante uno o più argomenti del corso e il rilascio dell’attestato di frequenza. Il Master in La Psicologia nel Mondo dello Sport, erogato da Elform, prende in considerazione gli aspetti motivazionali legati allo sport. Questo master attraverso un percorso frutto dell’esperienza pluriennale del direttore scientifico, dott. Vincenzo Paolillo, è articolato in moduli che consentono di acquisire non solo le tecniche più note quali il T.A. Inferiore e Superiore, il Biofeedback e l’ipnosi, ma anche di utilizzare una serie di strumenti multime-

diali che sono frutto di ricerche originali del docente. Il corso è rivolto a psicologi, medici, insegnanti e laureati in scienze motorie e il costo totale è di 1.000 euro circa. La classe sarà formata da un massimo di 25 persone e il percorso avrà una durata di 4 settimane.

Luglio / Agosto 2008

27


Opportunità all’estero Confederazione Svizzera l Popolazione: 7,5 milioni l Area: 41.285 km2 l Capitale: Berna l Ordinamento: Repubblica

STUDIARE E LAVORARE IN AUSTRIA E SVIZZERA

federale l Lingua: tedesco, francese,

italiano, romancio l Moneta: franco svizzero l Prefisso telefonico: 0041

Austria l Popolazione: 8,1 milioni l Area: 83.858 km2 l Capitale: Vienna l Ordinamento: Repubblica

È sufficiente varcare i confini di Stato per trovarsi in realtà completamente diverse dalla nostra e che offrono numerose opportunità per giovani e brillanti laureati

parlamentare federale l Lingua: tedesco l Moneta: euro l Prefisso telefonico: 0043

a cura di Cristina Bonamin

L

a vicinanza geografica a queste due nazioni ne fa sicuramente una meta interessante per i giovani laureati italiani alla ricerca di opportunità professionali e/o formative oltreconfine. L’appartenenza o la collaborazione di questi paesi alla Comunità Europea rende poi ancor più facile e veloce il trasferimento.

Per lavorare

La nostra ricerca in rete di portali di recruiting ha prodotto numerosi risultati ed è quindi bene iniziare suddividendo i siti per nazione di riferimento. Per quel che concerne la Svizzera, segnaliamo innanzitutto www.jobsinzurich.com e www. 28

Mercurius magazine

jobsingeneva.com, due portali simili come struttura ma che propongono rispettivamente opportunità di lavoro a Zurigo e Ginevra. Sono lavori per professionisti con ottima conoscenza della lingua inglese e la veste grafica molto moderna dei siti consente di trovare con facilità i riferimenti per candidarsi, maggiori informazioni sull’azienda offerente, ma anche di inserire l’annuncio tra i propri bookmarks di del.icio.us piuttosto che contattare, qualora si abbia un profilo su LinkedIn, altri dipendenti presenti in questo social network. Altro portale internazionale che presenta una sezione dedicata agli annunci di lavoro

in Svizzera è Tiptopjob.com http://ch.tiptopjob.com, dove è presente, tra le aree aziendali, anche la categoria “graduate”, che però non presentava alcuna offerta al momento della nostra ricerca. La ricerca avanzata consente di restringere l’area geografica di interesse e di inserire parole chiave e filtrare per tipologie contrattuali. Sul portale inglese www.jobset. eu/jobs-finding/switzerland, è invece presente una sezione dedicata alle opportunità professionali nel territorio elvetico: sono ruoli di alto profilo ed è presente solo il filtro della città e parola chiave, ma armandosi di pazienza è possibile trovare qualche interessante proposta di


lavoro. Non potevamo chiudere questa carrellata senza dedicare una nota alle professioni in ambito bancario in Svizzera: sul portale www.bankingjobs.ch sono presenti oltre 500 offerte di lavoro nel settore finanziario, bancario e assicurativo. Non è possibile filtrare per tipologia di formazione richiesta ma è possibile scegliere l’area geografica e la sottocategoria di interesse e quindi il campo si restringe notevolmente: non resta che scorrere tutta la lista per trovare gli annunci più “in target”. Buona ricerca! Passiamo ora all’Austria. Come primo portale suggeriamo la sezione austriaca del portale Tiptopjob.com, http:// at.tiptopjob.com: come già indicato parlando della sezione svizzera, questo portale presenta nella ricerca per settore anche la categoria “graduate” ma non sono pubblicati annunci al momento, quindi meglio concentrarsi sulle altre aree aziendali di interesse. Il sito www.jobpilot.at, presenta un ampio database di offerte di lavoro ed un filtro di ricerca avanzata molto dettagliato ma ha una controindicazione: è interamente in lingua tedesca e lo consigliamo quindi solo a coloro che padroneggiano questo idioma. Segnaliamo infine il portale www.jobset.eu/jobs-finding/ austria – già citato tra le opportunità in Svizzera – perchè presenta una sezione sulle offerte di lavoro nel territorio austriaco. Anche in questo caso gli annunci si possono filtrare

Soggiornare Hotel www.swissqualityhotels.com www.hotels-suisse.ch/index-1.htm www.hotels-austria.com Ostelli www.hotels-austria.com www.hostels.com/en/ch.ot.htm Tempo libero http://it.myswitzerland.com/it.cfm/home www.austria.info

per regione e parola chiave, ma si tratta in genere di posizioni per personale di alto profilo.

Per studiare

Meno agevole è stata la ricerca di siti che propongono opportunità di formazione postlaurea nelle due nazioni oggetto di questo numero. Sicuramente segnaliamo innanzitutto i due portali partner di Mercurius nell’IFPI, l’International Forum for Postgraduate Studies Information, www.postgraduate.at e www.postgraduate.ch: la struttura è snella ed essenziale, interamente in lingua tedesca e consente di ricercare i master e corsi di interesse utilizzando filtri quali la città o regione e l’area professionale. All’interno poi della singola scheda del corso viene data la possibilità di richiedere maggiori informazioni o l’invio del programma dettagliato. Da segnalare che le aree sono a loro volta suddivise in sottocategorie molto dettagliate e che una sezione a parte è dedicata ai corsi a distanza (Fernstudium). È inoltre presente un link ad un ulteriore

portale (rispettivamente www. fachohochschulen.at e www. fachhochschulen.net) dedicato specificatamente a master e dottorati di tipo tecnico-scientifico. Sulle opportunità formative nel territorio elvetico merita una

Luglio / Agosto 2008

2


Ambasciate Ambasciata Italiana a Vienna www.ambvienna.esteri.it Ambasciata Austriaca a Roma www.austria.it Ambasciata Italiana a Berna www.ambberna.esteri.it Ambasciata Svizzera a Roma www.eda.admin.ch/roma

segnalazione il portale www. swissuniversity.ch: innanzitutto è in lingua inglese e questo rende più agevole la consultazione, poi presenta l’offerta formativa postlaurea di tutte le università svizzere. Partendo infatti da una cartina con la geolocalizzazione delle principali città e dei relativi atenei, fornisce una breve descrizione della scuola, i riferimenti per eventuali contatti ma soprattutto l’elenco dei master e dottorati organizzati dall’ente. Per chi invece prediligesse la lingua francese, consigliamo di consultare il portale www. orientation.ch: nella sezione dedicata alla formazione universitaria consente di ricercare i master per parola chiave, per università o per area professionale di interesse. Naturalmente se la scelta ricadesse su atenei

30

Mercurius magazine

della Svizzera tedesca, occorre tener presente che i programmi presentati saranno poi in lingua tedesca. Se infine si è interessati a imparare o perfezionare l’idioma germanico e si volesse soggiornare in Austria per unire allo studio anche un’esperienza all’estero, consigliamo di consultare il portale www.actilingua.com: oltre a informazioni sui diversi corsi e livelli, fornisce pratiche informazioni per il trasferimento, l’alloggio e il tempo libero.

Per frequentare uno stage

Le opportunità di iniziare la propria esperienza professionale in Svizzera o Austria sono numerose ed interessanti. Data la prossimità geografica, non è da escludere che le università italiane abbiano già intrecciato delle collaborazioni con grandi realtà aziendali elvetiche o austriache, magari con qualche istituto bancario o assicurativo, per consentire ai propri studenti di frequentare uno stage all’interno di società internazionali. Consigliamo quindi di rivolgersi all’ufficio stage/tirocini del proprio ateneo e richiedere maggiori informazioni al riguardo.

Se invece si preferisce contattare direttamente qualche azienda, ad esempio austriaca, per saggiare le reali opportunità di stage che offrono ai laureati italiani, potete reperire un valido elenco di nominativi consultando il portale dell’Istituto Great Place toWork, www. greatplacetowork.com/best/ list-at.htm, già citato numerose volte in passato, in quanto stila annualmente, suddivisa per nazione, una classifica delle aziende “dove si lavora meglio” e dove quindi si può sperare di vivere un’esperienza professionale positiva e interessante. Purtroppo questo Istituto non stila questa classifica per le aziende elvetiche. Se si preferisce invece rispondere ad annunci già esistenti, consigliamo il portale www. jobpilot.at che presenta tra i filtri di ricerca l’opzione “Studentenjobs”: in alcuni casi si tratta di lavoretti estivi, ma sono presenti anche opportunità all’interno di grandi realtà multinazionali o organizzazioni internazionali. Segnaliamo infine, per chi fosse interessato ad opportunità di stage/internship in Svizzera, il portale internazionale Internabroad, www.internabroad. com/Switzerland.cfm: all’interno della sezione riservata alla nazione elvetica presenta infatti alcune posizioni di stage (una decina al momento della nostra ricerca) che spaziano dal marketing, al turismo, alla veterinaria. Consigliamo quindi di consultarlo periodicamente per non rischiare di perdere qualche buona opportunità professionale.


Formazione post-laurea

Professionisti della finanza a caccia di specializzazione Le scuole per apprendere i segreti dei conti, in banca come in azienda

L

a laurea in Economia sta diventando sempre meno capace di fornire alle imprese giovani capaci di districarsi tra i mille rivoli della finanza. Questa spiega l’esplosione registrata dai corsi di specializzazione nel settore. Dalla finanza aziendale alla banca, dall’investment banking agli aspetti legali, ogni branca è presidiata da master a tema.

Il controllo di gestione cuore dell’impresa

Iniziamo l’approfondimento segnalando il Master in Amministrazione, Finanza e Controllo

di gestione promosso da Aforisma a Lecce. Il controllo di gestione è diventato negli ultimi anni il cuore dell’impresa: è una funzione che solitamente dipende direttamente dal titolare (o dal direttore generale, nel caso delle aziende più strutturate) perchè dal suo funzionamento dipende la capacità, per l’impresa, di far circolare in maniera regolare il capitale, senza eccessive esposizioni debitorie, né ritardi rispetto alle scadenze prestabilite. Il master di Aforisma prevede sei mesi intensivi in aula, strutturati attraverso 580 ore di formazione teorica, 200 ore di

a cura di Luigi Dell’Olio

project work e 60 ore riservate al corso d’inglese. A seguire sono previsti quattro mesi di stage aziendale, estendibili fino a sei mesi. Il costo di iscrizione ammonta a 12.480 euro+iva, ma sono previste alcune borse di studio a copertura parziale.

Captha punta su Roma, Milano e Napoli

Sei titoli di master, con la possibilità per alcuni di scegliere tra Roma, Milano e Napoli. Captha ha messo a punto una ricca offerta per chi vuole formarsi in campo finanziario. In tutte e tre le città si svolge l’Executive

Luglio / Agosto 2008

31


Il focus sui Master in banca e finanza proseguirà nel prossimo numero

Master in Bank Management, pensato per chi lavora in banca e ha una forte spinta a migliorare la sua capacità gestionale e di visione del business e a chi lavora nel mondo finanziario o parabancario e vuole avere gli strumenti necessari per reindirizzare la propria carriera verso il mondo bancario. Proprio per venire incontro alle esigenze di chi già lavora, è stata scelta la formula di erogazione “Week End Program”: sono previsti due appuntamenti intensivi sviluppati nell’arco di due giornate contigue, venerdì e sabato. Il programma è diviso in tre parti: evoluzione del sistema finanziario; le linee di business: retail banking, private

32

Mercurius magazine

banking, corporate banking; le leve gestionali: pianificazione e controllo, sviluppo organizzativo, professionale e commerciale. Il costo d’iscrizione ammonta a 3.500 euro più iva. Roma e Milano sono le sedi dell’Executive Master in Legal Activity in Banking, un nuovo corso pensato per gli avvocati che puntano ad acquisire conoscenze più approfondite del mondo bancario. Complessivamente sono previsti 15 giorni di lezioni, concentrati nei fine settimana per favorire la frequenza da parte degli studenti-lavoratori. Cinque i temi affrontati dal programma: introduzione alla finanza; attività finanziaria e bancaria (tipologie, contrattualistica e norme di comportamento); consulenza; contenzioso; operazioni straordinarie (M&A).

Corsi di preparazione agli albi professionali

ISB (Istituto di Studi Bancari) organizza una ventina di corsi

in tema finanziario. Tra gli altri, spiccano quelli che offrono una preparazione utile ad affrontare gli esami professionali. Come quello per l’Esame di European Financial Advisor. Il percorso formativo è suddiviso in moduli nell’ambito dei quali si alternano momenti di inquadramento teorico e attività pratiche, supportate da testimonianze di manager provenienti dal sistema bancario e finanziario. Si parte con le tecniche per rilevare le esigenze della clientela, per proseguire con una valutazione dei prodotti di investimento. Seguono l’analisi di scenario e l’asset allocation strategica e le tecniche di portfolio management. I fondi comuni di investimento sono oggetto di un approfondimento ad hoc, così come gli altri prodotti che rientrano nell’ampia famiglia del risparmio gestito. Complessivamente, il programma prevede 20 giornate di lezioni da otto ore ciascuna, distribuite su un arco temporale di quattro mesi circa. Le lezioni si tengono il sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.15 alle 18.15. Simile l’approccio seguito dal corso di preparazione all’Esame di European Financial Planner, vale a dire il professionista che abbina alle competenze nelle scelte d’investimento le competenze nella definizione dei bisogni finanziari e di tutela dei rischi a breve, medio e lungo termine. Quindi un professionista della consulenza che assiste il cliente anche nella sua veste di imprenditore o professionista.


I master nell’area Banca e Finanza Aforisma – Scuola di Formazione Manageriale l Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione – Lecce CAPTHA l Executive Master in Bank Management – Milano / Roma / Napoli l Executive Master in Legal Activity in Banking – Milano / Roma CCIL - Pricewaterhouse Coopers Academy l Master in Finanza Internazionale, Audit & Control - Lussemburgo – Lussemburgo Centro Studi Comunicare Impresa l Master in Banca & Impresa – Bari l Master in Controllo di Gestione & Finanza Internazionale – Bari CUOA l Master in Banca & Finanza – Vicenza Fondazione ISTUD l Master In Gestione Bancaria – Verbania IFAF l Executive Master in Finanza e Controllo di Gestione – Milano / Padova / Roma IFOA l Job Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione – Bari INFOR - Scuola di Formazione l Master di Specializzazione la Finanza Aziendale – Roma / Milano l Master di Specializzazione Diritto Societario – Roma / Milano Il Sole 24 Ore l Master in Banca Finanza e Mercati – Milano IPSOA l Master di specializzazione bilancio, finanza e controllo per le PMI – Roma ISB – Istituto Studi Bancari l Master in Banca & Finanza – Lucca l Master in Banca & Mercato – Lucca l Master in Banca e Impresa – Lucca l Executive Master in Assicurazione & Finanza – Roma / Firenze l Executive Master in Corporate Banking – Roma / Firenze l Executive Master in Finance & Banking – Roma / Firenze l Executive Master in Financial Trading – Roma / Firenze l Executive Master in Private Banking – Roma / Firenze l Corso di preparazione all´esame di European Financial Advisor – Roma / Firenze l Corso di preparazione all´esame di European Financial Planner – Roma / Firenze l Executive Master in Compliance & Risk Management – Roma / Firenze

IUM – International University of MonacoMontecarlo l Executive Master in Finanza Montecarlo IUSS – Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia l Master Universitario Internazionale in Cooperazione allo Sviluppo – Pavia Luiss Business School – Divisione di Luiss Guido Carli l Corso in Building The New Cfo Competences – Roma l Master in Real Estate Finance – Roma Midiform l Master in Gestione d´Impresa – Roma l Master in Finanza Aziendale – Roma PERFORM – Università di Genova l Corso di perfezionamento a distanza in Traduzione Specializzata in campo Economico, della banca e della finanza STOGEA l Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione – Bologna / Lucca / Roma l Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione – Bologna l Master in Business Administration – Bologna Strategies Business School l Master in Banca, Finanza & Controllo di Gestione – Bari Tax Consulting Firm l Master Corporate Finance – Roma Università di Padova l Master in Commercio Internazionale – MASCI – Padova Università di Pisa l Master in Mercati Finanziari: scelte di portafoglio e gestione del rischio – Pisa l Master in Auditing, Finanza e Controllo – Pisa l Master in Finanza d’Azienda e Controllo Finanziario – Pisa l Master in Finanza e Controllo di Gestione – Pisa l Master in Finanza e Controllo di Gestione on line – Pisa Università di Pisa – Formazione Avanzata Economia l Master in Finanza e Controllo di Gestione – Pisa l Master in Finanza e Controllo di Gestione On Line – Pisa l Master in Auditing e Controllo di Gestione – Pisa l Master in CFO Direzione, Amministrazione e Controllo – Roma

Luglio / Agosto 2008

33


Formazione post-laurea

Un master all’estero per migliorare il proprio appeal Una scelta coraggiosa, che può essere spesa nella successiva ricerca di lavoro

U

n investimento importante in termini economici e di tempo. La capacità di adattarsi a un contesto socio-culturale che può essere anche molto diverso dal nostro. L’abilità nel districarsi con una lingua che non è quella d’origine. Sono i requisiti fondamentali per chi sceglie di perfezionare il proprio percorso formativo con un master all’estero. In cambio, c’è la possibilità di accrescere il proprio bagaglio formativo e acquisire doti di flessibilità e intraprendenza, da spendere nella successiva ricerca di lavoro una volta rientrati in Italia. 34

Mercurius magazine

Programmare per non sbagliare

La scelta di frequentare un master all’estero deve essere quanto mai ragionata. Sarebbe sbagliato fare una scelta spinti dal solo desiderio di vivere un’esperienza oltreconfine. La meta di destinazione costituisce certo un requisito da non trascurare per non vivere con disagio il periodo di formazione, ma non può essere l’unico requisito da considerare nella scelta. È fondamentale che a questa, si affianchi un’analisi approfondita del programma formativo previsto dal corso e delle prospettive occupazionali.

a cura di Luigi Dell’Olio

Per non sbagliare, è necessario informarsi bene anche su tutte le pratiche burocratiche richieste (a cominciare dal passaporto), per evitare brutte sorprese a poche settimane dall’inizio.

Studiare finanza in Lussemburgo o a Montecarlo

Di seguito presentiamo una selezione dei master organizzati oltreconfine tra quelli indicati nel portale MasterIn (www. masterin.it), che fa parte del Network Mercurius. Nonostante si tratti di un piccolo territorio situato nell’Europa Centrale, il Lussemburgo rappresenta una


piazza importante per il mondo dell’economia e della finanza. Il merito è di una legislazione di favore che tende ad attirare il quartier generale di numerose multinazionali europee. In Lussemburgo Pricewaterhouse Coopers organizza un Master in Finanza internazionale, Audit & Control. Giunto alla sesta edizione, il corso fornisce una formazione d’eccellenza, che negli anni scorsi ha consentito un placement intorno al 95%. Le lezioni sono in programma da ottobre a dicembre, mentre i tre mesi successivi sono riservati agli stage. Sempre in Lussemburgo si svolge anche un altro master organizzato da PricewaterhouseCoopers, questa volta in Private equity e fondi d’investimento. Un percorso formativo destinato a giovani laureati che vogliono approfondire la conoscenza degli strumenti professionali di investimento, dai fondi private agli hedge fund, passando per i nuovi prodotti finanziari nel campo dell’immobiliare. L’attività d’aula dura due mesi, durante i quali sono previste lezioni, case history, esercitazioni guidate, role playing e test di verifica. Requisiti di ammissione sono una laurea triennale e la conoscenza avanzata della lingua inglese. A Montecarlo si svolge l’Executive Master in Finanza organizzato dall’Università di Monaco e dalla Camera di Commercio italiana di Nizza. L’obiettivo è formare specialisti in campo finanziario, che poi possano trovare lavoro come manager, investment adviser, security analyst,

Alcuni Master con frequenza all’estero CEERNT – Centro studi e ricerche Bruxelles l Master Europeo in Finanziamenti Comunitari – Bruxelles Centro Studi Comunicare Impresa l Master in Progettazione Comunitaria & Relazioni Pubbliche Europee – Bruxelles CCIL – Pricewaterhouse Coopers Academy l Master in Finanza Internazionale, Audit & Control – Lussemburgo l Master in Private Equity e Fondi d’Investimento – Lussemburgo IUM – International University of Monaco – Montecarlo l Executive Master in Finanza – Montecarlo S.E.SE.F l Master in Congress Management – Barcellona l Master in Congress Management e Marketing degli Eventi – Londra l Master in Hotel & Resort Management – Londra l Master in Tourism Marketing & Web Communication – Londra Università di Pisa l Master in Ciencia de la legislaciòn y governance politica – Montevideo

corporate banking o portfolio manager in aziende di livello internazionale. Il corso prevede sei moduli, ciascuno dei quali composto da: cinque settimane di studio personale a distanza su materiali forniti in linea da un professore o tutor dell’ateneo e una settimana di corsi intensivi.

Studiare l’organizzazione congressuale a Barcellona

Barcellona è la città scelta da Sesef (Società europea per i servizi e la formazione) per organizzare un Master in Congress Management. Un percorso che punta a formare professionisti in grado di organizzare eventi, meeting aziendali, occasioni per la promozione di marchi e prodotti, convegni e congressi. Aperto a un massimo di 35 allievi, il master prevede un totale di 650 ore in quattro mesi, suddivise tra 150 ore d’aula e 500 di

prove pratiche sul campo. Inoltre Sesef organizza tre master a Londra: uno in Congress Management e Marketing degli Eventi, con un taglio simile a quello del corso precedente; uno in Hotel & Resort Management, destinato a formare figure come Front Office Manager, Destination Manager, Economato ed Amministrazione; infine uno in Tourism Marketing e Web Communication, destinato a formare professionisti da impiegare nelle nuove frontiere della comunicazione multimediale. Infine, va segnalato il Master in Ciencia de la Legislacion y Governance Politica organizzato dall’Università di Pisa e dall’ateneo di Montevideo nella capitale dell’Uruguay. Un corso che approfondisce i temi della Scienza politica con un particolare approfondimento sulle tematiche sudamericane.

Luglio / Agosto 2008

35


Enti di formazione

SESEF, un lavoro assicurato nel campo dell’ospitalità Stage all’estero e insegnanti manager per una scuola dal respiro internazionale a cura di Debora Pasero

L’

interazione è il nodo centrale della didattica della SESEF, la Società Europea per i Servizi e la Formazione con sede a Bari, che ogni anno promuove corsi, master e seminari in Italia e all’estero. Si tratta di un’interazione tra teoria e pratica, tra metodologie classiche e innovative, tra sapere, saper fare e saper essere, tra docente e allievo: un’interazione tout court tra tutti gli attori in gioco nel processo formativo. La SESEF mira a promuovere, su diversi livelli, il concetto strategico

36

Mercurius magazine

di formazione permanente attraverso i propri corsi che si sviluppano sia in modalità tradizionale che attraverso l’e-learning. La carriera nell’industria dell’ospitalità può essere remunerativa e ricca di gratificazioni e una buona formazione gioca un ruolo chiave nella fermezza a raggiungere i propri obiettivi. L’Istituto si avvale di un metodo di studio nel quale lezioni frontali, esercitazioni individuali e di gruppo, studi di casi aziendali, presenze aziendali, public speaking sono solo alcune delle

tecniche utilizzate. Le aule sono organizzate in modo tale da essere adatte sia per una lezione frontale che flessibili in breve tempo per le esercitazioni di gruppo, prevedendo l’utilizzo di lavagne luminose, lavagne a fogli mobili, videoproiettori e attrezzature multimediali qualora ce ne fosse il bisogno. Così composte le aule e le metodologie adoperate creano quello che si può definire un setting pedagogico ideale per l’apprendimento. I corsi della SESEF hanno come obiettivo sviluppare, nei propri allievi, competenze sia di organizzazione sia di coordinamento all’interno di aziende che operano nel campo dell’ospitalità, formando competenze che permettano di operare in maniera altamente qualificata. Un elemento di vantaggio del gruppo SESEF è anche la propria composizione che nasce dall’unione di soci provenienti da esperienze differenti: dal mondo della formazione, del marketing e advertising, della selezione, della comunicazione. La qualità dei contenuti e le metodologie utilizzate, danno la possibilità agli studenti di


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

formarsi con professionalità spendibili sin da subito nelle imprese e negli enti pubblici del sistema turistico in diversi livelli manageriali. I principali corsi e master organizzati dalla SESEF sono: Master in Marketing & Congress Management – Londra; Master in Hotel & Resort Management – Londra; Master in Distribution Management – Bari; Corso di Alta Specializzazione in Hotel Management – Bari; Corso di Alta Specializzazione in Gestione di Villaggi Turistici – Bari. L’impronta dei Master SESEF è estremamente operativa per permettere un veloce inserimento del corsista nella realtà lavorativa. L’insegnamento è contrassegnato dall’analisi di casi studio, workshop, esercitazioni e role-playing. Le classi sono aperte a un limitato numero di allievi, ciò per consentire un’interazione più diretta tra docenti, corsisti e aziende. Il fatto poi che la scuola da anni svolga alcuni dei propri Master più importanti a Londra, avvantaggia gli studenti a entrare in una realtà di respiro internazionale e multietnico e di frequentare un corso condividendo l’esperienza con docenti e colleghi stranieri. Sono parecchi gli ex allievi della SESEF che attualmente lavorano all’estero, all’interno delle aziende di stage.

Il Placement

Gli sbocchi occupazionali dei master sono rilevabili in molteplici settori quali la ricettività, il marketing, le pubbliche relazioni, la consulenza e la ristorazione. Gli studenti possono in

L’offerta formativa di SESEF Master in Congress Management – Barcellona Master in Congress Management e Marketing degli Eventi – Londra l Master in Hotel & Resort Management l Master in Tourism Management – Roma RM l Corso di Alta Specializzazione in Gestione di Villaggi Turistici – BA l l

Schede descrittive di alcuni Master di questa scuola su: www.masterin.it/scuole/sesef.asp Oppure attraverso il sito: www.sesef.net

seguito lavorare all’interno dei tour operator, dei villaggi turistici, degli hotel, dei consorzi, dei network di agenzie di viaggi e nelle agenzie di consulenza. Sul sito della scuola sono riportate alcune opinioni espresse dagli ex allievi dei master che possono essere un ottimo spunto per avere idee sull’andamento degli stage post master o sugli sviluppi lavorativi che si possono avere dai diversi indirizzi. I vari corsi durano all’incirca 600 ore e ciascuno è suddiviso in una parte d’aula e una parte di stage. L’esperienza sul campo, al termine della didattica in aula, è spesso decisiva in chiave occupazionale. Per questo motivo SESEF garantisce a ogni allievo un periodo di stage di almeno 3 mesi in Italia o all’estero. I Master della SESEF sono, del resto, resi attivi solo se esistono reali possibilità di inserimento e a tale scopo l’ufficio job placement della SESEF verifica costantemente i tempi e le percentuali di impiego degli ex allievi. Gli stage SESEF sono attivati ai sensi della Legge n° 196/97 per cui danno diritto a crediti formativi

riconosciuti dalle università, utili per chi volesse proseguire gli studi dopo o contemporaneamente il Master. La presenza di sessioni di lingua inglese, inoltre, è un valore aggiunto; infatti, ognuno dei piani didattici prevede moduli di tourism english della durata base di 10 ore escludendo conferenze e workshop tenuti da docenti stranieri.

Le agevolazioni

Per la maggior parte dei corsi e master la SESEF prevede alcune agevolazioni come: alloggio gratuito per chi non risiede nella provincia in cui si organizza il Master; borse di Studio totali e parziali; agevolazioni per il vitto e l’alloggio durante lo stage; finanziamento a tasso zero della quota d’iscrizione; materiale didattico necessario per la parte d’aula; coperture assicurative contro gli infortuni, anche durante il periodo di stage; viaggio aereo a carico dell’azienda ospitante in caso di stage all’estero; riduzione del 50% sul costo di un corso breve o di un seminario.

Luglio / Agosto 2008

37


Enti di formazione

Sviluppare le competenze manageriali a Pisa I programmi di Formazione Avanzata Economia dell’Università di Pisa formano a ruoli di responsabilità a cura di Debora Pasero

L’

Università di Pisa è uno dei più antichi e prestigiosi atenei d’Europa, nota da sempre per la sua capacità di precorrere i tempi. Le sue origini risalgono al XI secolo, con la presenza delle prime scuole di diritto, laiche e monastiche; del secolo successivo sono invece i primi dottori di medicina e chirurgia. Nei suoi 700 anni di storia, l’ateneo, accanto ai corsi di più lunga tradizione, ha concepito e organizzato corsi di studio innovativi, basati soprattutto sull’interdisciplinarietà delle materie: aree culturali diverse che si mescolano per creare una formazione più attenta al futuro lavorativo dello studente.

38

Mercurius magazine

L’offerta didattica dell’Università, oltre alle lauree triennali, specialistiche e ai corsi tradizionali, è arricchita di opportunità di formazione continua, regolare e costante, e di master e corsi di perfezionamento post laurea volti a soddisfare le richieste provenienti dal mondo del lavoro che esige abilità differenti e complementari e con un valido sistema di dottorati di ricerca, che rappresentano il nucleo basilare alla ricerca scientifica. La principale novità dell’ateneo è costituita dall’istituzione di percorsi di eccellenza, ovvero corsi che mirano ad approfondire e arricchire l’apprendimento valorizzando gli studenti più meritevoli.

Tra i neo progetti ci sono i percorsi didattici e-learning: on line sono, infatti, programmi, appunti, test, video lezioni e altro materiale didattico dei vari corsi di studio. La didattica a distanza rappresenta un punto di aggregazione costante tra allievi, docenti, tutor e staff direzionale che incoraggia l’interesse, discutendo e confrontandosi sulle tematiche analizzate durante le lezioni. La facoltà di Economia Tra i vari dipartimenti dell’ateneo, la Facoltà di Economia non si fa cogliere impreparata dai cambiamenti e il Dipartimento “E. Giannessi” rappresenta il centro a cui compete l’indagine sulle nuove metodologie in campo di economia aziendale. Il dipartimento di economia aziendale nasce come unità organizzativa dell’ateneo con lo scopo di promuovere e coordinare le attività di ricerca nell’Università ed è inoltre la struttura scientifica che raccoglie ambiti di analisi omogenei per progetti o metodi d’insegnamento, coordinando le strutture per l’analisi e svolgendo attività di consulenza. La Facoltà di Economia, dal novembre del 1982, costitui-


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

sce inoltre il nucleo originario dell’attuale programma di Formazione Avanzata Economia: un processo di ricerca, didattica e sviluppo manageriale tra i più competenti in ambito nazionale. L’ente si propone come centro di alta formazione per economisti generali e aziendali che, attraverso un insegnamento specializzato, potranno assumere ruoli di responsabilità nel mondo dell’industria, nei settori del credito, nella finanza, nelle assicurazioni, nel commercio, nella pubblica amministrazione, nei centri di ricerca, negli organismi nazionali ed internazionali di programmazione economica. Nel Campus MasterDEA, www.masterdea.it, è possibile conoscere i Master della Formazione Avanzata e sul sito sono inoltre scaricabili i programmi dei corsi dell’anno accademico e i moduli d’iscrizione ai Master insieme alle informazioni dettagliate degli enti e delle organizzazioni con cui l’istituto ha stipulato collaborazioni. Il Campus si pone come supporto agli allievi che intendono approfondire le proprie conoscenze in ambito economico/finanziario: un luogo virtuale, ad accesso riservato, punto di aggregazione degli allievi, degli ex-allievi, dei docenti, dei partner e dello staff dei Master della Scuola di Formazione Avanzata Economia. Gli studenti possono accedere al Centro Servizi Bibliotecari della Facoltà per consultare e prendere in prestito volumi e riviste. Il patrimonio bibliografico è costituito da oltre

L’offerta formativa di Università di Pisa Formazione Avanzata Economia Master in Auditing e Controllo Interno – PI Master in Bilancio e Amministrazione Aziendale – PI l Master in CFO Direzione, Amministrazione e Controllo – RM l Master in Economia Aziendale & Management – PI l Master in Finanza e Controllo di Gestione – PI l Master in Governance e Strategia aziendale – PI l Master in Management Aziendale – PI l Master in Management delle aziende sanitarie – PI l Master in Auditing, Finanza e Controllo – PI l Master in Finanza e Controllo di Gestione On Line – PI l Master in Management for Family Business – PI l l

Schede descrittive di alcuni Master di questa scuola su: www.masterin.it/scuole/unipisa.asp Oppure attraverso il sito: www.masteraudit.it

100.000 volumi, 1300 periodici e circa 3000 riviste. Sono inoltre a disposizione degli studenti documenti e pubblicazioni di Enti ed Istituzioni nazionali ed internazionali (ISTAT, Banca d’Italia, Mediobanca, CENSIS, ONU, OCSE, BIT, ecc.) e banche dati consultabili sia su CD ROM che on line.

Le possibilità d’inserimento

I master sono organizzati anche in forza del rapporto con le imprese e rispondono alle esplicite richieste che le aziende sollevano alle agenzie formative per lo sviluppo di percorsi professionali innovativi sia per neolaureati che per operatori già inseriti nel mondo del lavoro. Ne sono testimonianza, le sinergie con prestigiose associazioni professionali e il supporto di primarie

società industriali e finanziarie, inoltre nei propri corsi di studi la Facoltà prepara per l’esercizio della libera professione e dell’insegnamento. Numerose sono le aziende che hanno deciso di inserire stabilmente al loro interno persone provenienti dai percorsi formativi di Formazione Avanzata Economia. L’esperienza di stage all’interno delle aziende rappresenta, oltre che l’opportunità di mettere in pratica le competenze professionali acquisite, anche l’occasione per un inserimento stabile in azienda. I dati del placement della Facoltà confermano che, oltre il 95% degli ex allievi, ha raggiunto, entro 6 mesi dal conseguimento del diploma, posizioni professionali qualificate in aziende di produzione o di servizi di rilevanza nazionale e internazionale.

Luglio / Agosto 2008

3


Appunti

a cura di Luigi Dell’Olio

In estate si torna dietro i banchi Approfittare delle ferie o sfidare la calura con un percorso formativo che accresce competenze e professionalità

P

er quelli che non hanno mai perso la voglia di studiare e alla calura estiva delle città preferiscono l’aria condizionate delle aule. Ma anche per quelli che hanno voglia di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze o competenze per intercettare il posto tanto agognato e sono pronti a rinunciare alle vacanze in montagna o al mare. Sta di fatto che negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom di summer school, corsi organizzati da atenei ed enti di formazione in coincidenza con la bella stagione. Corsi che in genere durano da pochi giorni a due settimane, integrando lezioni in aula, workshop, laboratori e visite guidate. Perché solitamente le località di svolgimento sono scelte con cura, in modo da non pagare uno scotto troppo pesante alla voglia di ferie.

I corsi all’estero

Specializzazione e conoscenza approfondita di almeno una lingua straniera, meglio se quella inglese. Sono i requisiti generalmente considerati dalle aziende per fare carriera. Così non sorprende che la maggior parte dei corsi sia indirizzato proprio a questi settori. Chi ha coraggio e una buona disponibilità economica, può decidere di frequentare un corso all’estero, magari presso una delle più importanti scuole di business internazionali. Così, ad esempio, la Wharton University della Pennsylvania organizza nella settimana di ferragosto un corso in Private Wealth Management destinato a formare professionisti in grado di gestire i portafogli dei milionari. Si tratta di una professione differente rispetto al gestore classico 40

Mercurius magazine

perché le dimensioni in gioco impongono scelte che riguardano non solo le scelte finanziarie, ma anche quelle legate all’attività professionale del cliente. Ad Harvard, invece, è possibile frequentare una summer school in Strategy for Protecting and Monetizing Intellectual Property. Un corso dedicato a profili legali e commerciali che si occupano o intendono occuparsi di un tema caldo come la tutela del diritto d’autore e della proprietà intellettuale sui mercati internazionali. Esperienze all’estero sono possibili anche partecipando alle iniziative promosse da alcuni atenei italiani: l’Università Campus Bio-Medico di Roma promuove dal 23 luglio al 12 agosto il Progetto Canete, un campo lavoro in Perù. Partiranno per Santiago del Cile gli studenti della Summer School on Latin American Economies organizzata dall’Università Ca’ Foscari di Venezia. Aperta a studenti e laureati in materie economiche, la scuola approfondisce i temi della deregolamentazione dei mercati e la privatizzazione del settore pubblico nelle economie dell’America Latina. A Los Angeles è possibile seguire, invece, la Summer School Hollywood Workshop organizzata dalla facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma. Un’occasione per frequentare il campus della UCLA a Westwood, nel centro di Los Angeles, e imparare il business dell’intrattenimento digitale, avendo come docenti registi, producer e manager delle maggiori case di produzione cine-TV di Hollywood.


Le opportunità nelle città italiane

Comuni capoluoghi o luoghi di villeggiatura. Chi vuole frequentare un corso in Italia non ha che l’imbarazzo della scelta: si svolge a Roma, ma è organizzato interamente in lingua inglese il corso in “International Summer School in Conservation of Historical Monumental and Archaelogical” organizzato dall’Università di Tor Vergata. Due settimane di full immersion a settembre per approfondire la conoscenza del patrimonio artistico nazionale e studiare possibili azioni di valorizzazione. L’Università di Torino organizza il corso “To-China – Summer school

in the Politic, IR, Political Economy of Contemporary China” per chi vuole comprendere fino in fondo le forze che stanno trascinando l’impetuosa crescita dell’economia cinese e, perchè no, candidarsi per lavorare presso un’azienda presente nel paese asiatico. L’ateneo di Bergamo, invece, organizza nella seconda metà di agosto un seminario dedicato all’approfondimento della lingua e della cultura russa, mentre l’ateneo di Trieste ha messo in cantiere per settembre la Summer School of Classics, dedicato allo studio della storia greca e romana.

Una selezione delle prossime Summer School in partenza NOME CORSO

ENTE ORGANIZZATORE

DATA

SEDE

Private wealth management

Wharton university

10-15 agosto

Pennsylvania (Usa)

Corporate governance and board of directors

Wharton university

19-23 agosto

Shangai (Cina)

Strategy for protecting and monetizing intellectual property

Harvard business school

27-30 luglio

Harvard (Usa)

Progetto Canete 2008

Università Campus Bio-Medico di Roma

23 luglio-12 agosto

Perù

Summer School China: “Doing Business in China”

Liuc-Università Carlo Cattaneo

13 luglio-02 agosto

Shangai (Cina)

Summer School on Latin American Economies

Università Ca’ Foscari

14 luglio-13 settembre

Santiago del Cile

Summer School Hollywood Workshop

Università La Sapienza-Scienze della Comunicazione

28 luglio-15 agosto

Los Angeles (Usa)

Knowledge Building Communities: ripensare la scuola come comunità di ricerca

Università di Aosta

27-28 giugno

Aosta

To-China – “Summer school in the politic, IR, political economy of contemporary China”

Università di Torino

30 giugno-11 luglio

Torino

USAC Summer 2008

Università di Torino

03 luglio-06 agosto

Torino

Analisi delle Relazioni internazionali

Università Cattolica

07-11 luglio

Milano

Scuola estiva internazionale in Studi danteschi

Università Cattolica

24-31 agosto

Ravenna

Seminario Internazionale di lingua e cultura russa

Università di Bergamo

18-30 agosto

Bergamo

Summer school of classics

Università di Trieste

22-27 settembre

Trieste

International Cooperation and Sustainable Development Policies Graduate Summer School

Università di Bologna

01-08 settembre

Porretta Terme (Bologna)

Territorial Development: culture, itineraries & creativity

Università di Bologna

01-06 settembre

Rimini

Recreational and Touristic Itinerary Planning in a Mounta Università di Bologna in Agroecosystem of Particular Historical, Archaeological and Environmental Interest

24 agosto-04 settembre

Loiano (Bologna)

International Summer School in Conservation of Historical Monumentaland Archaelogical

Università Tor Vergata

10-24 settembre

Roma

Doctoral summer school in Management accounting

Università di Siena

20-23 luglio

Siena

Luglio / Agosto 2008

41


Master in scadenza

CORSO DI PREPARAZIONE ALL’ESAME SCRITTO DI AVVOCATO

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: E-mail: website:

Roma luglio 2008 settembre 2008 Luiss Business School Divisione di Luiss Guido Carli Viale Pola, 12 – 00198 Roma 800-901194 06.85.222.400 lbs@luiss.it www.lbs.luiss.it

 Il Corso di preparazione all’esame scritto di Avvocato fornisce una preparazione teorico- pratica per contribuire a risolvere le difficoltà

MASTER DI SPECIALIZZAZIONE IN COPYWRITING

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: E-mail: Website:

Milano luglio 2008 settembre 2008 Accademia di Comunicazione Via Savona, 112 A – 20144 MILANO (+39) 02230061 (+39) 0223006200 info@hdemia.it www.accademiadicomunicazione.it

 Obiettivo del Master di Specializzazione in Copywriting è creare nei propri partecipanti la mentalità del pubblicitario; insegnando a lavorare su simbologie e immagini e a realizzare sia i testi delle campagne pubblicitarie, che la redazione di ogni altro tipo di testo simulando le situazioni che un copywriter si trova ad affrontare in Agenzia.

42

Mercurius magazine

oggettive che il praticante avvocato incontra nell’affrontare l’esame di abilitazione professionale. Il corso è rivolto ai praticanti avvocati e il programma prevede 60 ore complessive di formazione d’aula distribuite su giorni a settima venerdì e sabato. Durante lo svolgimento del Corso sono previste esercitazioni di simulazione a distanza della prova scritta di esame. Gli argomenti trattati nel corso saranno: Diritto privato, Diritto processuale civile, Diritto penale, Diritto processuale penale, Diritto amministrativo, Esercitazioni scritte a distanza e correzione individuale degli elaborati. Le lezioni frontali saranno incentrate sulla trattazione dei temi più attuali e dibattuti in dottrina e in giurisprudenza. Le simulazioni a distanza saranno delle redazioni di pareri di diritto civile, diritto penale ed atti giudiziari con correzione personalizzata da parte dei docenti e successiva consegna dell’elaborato in aula. Il processo formativo è affidato a docenti dell´Università Luiss Guido Carli e di altri Atenei, magistrati e avvocati. La quota di partecipazione, comprensiva del materiale didattico, è di € 900 + IVA 20%. Al termine del Corso verrà rilasciato un attestato di frequenza (frequenza minima richiesta: 80% delle attività di formazione). 

Il piano di studi si sviluppa su diversi piani: stesura di testi, marketing, titolazione, strategia di comunicazione, iter della campagna pubblicitaria, semiotica, copywriting, editing, stili di lingua, sceneggiatura, psicologia dei consumi, analisi di film, immagini acustiche, advertising, sponsoring, fotografia, storia della musica rock, codice di autodisciplina, etica professionale, tecniche di rappresentazione. Il percorso formativo prevede inoltre la realizzazione di campagne su promozione; campagne pubblicitarie per Enti Pubblici, Enti Sociali, Enti senza fine di lucro; simulazione di campagne pubblicitarie; partecipazione a gare internazionali con le università dei paesi europei. Per iscriversi al Master è necessario sostenere un colloquio motivazionale e di verifica del curriculum di studi, e realizzare un progetto creativo a tema dell’Accademia. Al Master sono ammessi i laureati e i laureandi in qualsiasi disciplina e/o persone in possesso di curriculum di studio e/o di lavoro equipollente. Al termine del Master è previsto uno stage di sei mesi in agenzie di pubblicità. Il master ha durata di 10 mesi a tempo pieno con obbligo di frequenza di 8 ore al giorno. La quota di partecipazione al Master è di € 15.500. 


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

TURIN INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Tel: Fax: Email: Web:

Torino luglio 2008 settembre 2008 Turin International Summer School Via Maria Vittoria 26, 10123 – Torino (Italy) +39.011.8394660 +39.011.8394664 summerschool@iuse.it summerschool.iuse.it

 La International Summer School di Torino si propone di fornire ai partecipanti conoscenze specifiche in campo economico, giuridico e sociale necessarie ad affrontare le sfide emergenti dei mercati globali e soprattutto sugli aspetti legati a flussi di immigrazione all’interno del sistema dell’UE. Il corso si terrà a Villa Gualino (Viale Settimio Severo 65, Torino, Italia), dall’ 8 al 19 settembre 2008, per un totale di dieci giorni lavorativi a tempo pieno. Il programma è concepito come un laboratorio intensivo, che unisce approccio teorico a quello pratico. Il corpo docenti sarà composto da

MASTER IN OPTICAL COMMUNICATIONS AND PHOTONIC TECHNOLOGIES

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo Tel. E-mail: Website

Torino luglio 2008 settembre 2008 Politecnico di Torino Corso Duca degli Abruzzi, 24 10129 Torino, ITALY 011 090 7913 master.universitari@polito.it didattica.polito.it/master/optical_0809/

 Il MOCPT mira a fornire allo studente con una visione globale di tutti gli aspetti della optical communication. Il Master consente ai propri diplomati di acquisire competenze culturali spendibili nelle imprese avanzate del settore, anche in campo della Ricerca & Sviluppo. Per essere ammessi al Master i candidati devono avere un diploma di laurea quinquennale. Saranno, eventualmente, anche prese in considerazione le domande di studenti in possesso di un diploma di laurea di 4 anni la cui candidatura sarà valutata dalla commissione di

esperti internazionali, professori universitari e funzionari provenienti da organizzazioni internazionali e istituzioni europee. Possono partecipare laureati e giovani professionisti con conoscenze giuridiche, economiche e sociali. Il corso sarà in lingua inglese, quindi, è essenziale una buona conoscenza di questa lingua . I candidati dovranno compilare il modulo di domanda scaricabile dal sito web della Torino International Summer School (http:// summerschool.iuse.it). La documentazione deve essere inviata alla segreteria della Torino International Summer School e le domande devono pervenire entro e non oltre il 7 luglio 2008. L’ammissione verrà confermata via e-mail entro e non oltre agosto 2008. La quota di partecipazione è di € 650 e comprende: lezioni, iscrizione, tutoraggio, l’insegnamento, attrezzature e articoli di cancelleria, documentazione, materiale di formazione, assicurazione, spese vitto e alloggio (i partecipanti saranno ospitati presso Villa Gualino in camere doppie / triple. Prima colazione e pasti saranno serviti nella mensa). I candidati residenti in Torino e / o in altre città in Piemonte avranno la possibilità di pagare una quota ridotta di € 350 che però non comprende l’alloggio, ma il pranzo per il giornate di formazione (da Lunedi a Venerdì). Sono disponibili un numero limitato di borse di studio a copertura parziale o totale dell’importo. 

selezione. Il programma del MOCPT è indirizzato a studenti che hanno completato un programma di studi in Ingegneria Elettronica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Information Technology o equivalente. I potenziali candidati devono avere una buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata, insieme a nozioni di base in teoria della comunicazione e dell’elettronica. Il corso e il materiale didattico saranno in Lingua inglese. Il Master ha una durata di 12 mesi e le lezioni sono tenute presso la sede del Politecnico di Torino con impegno complessivo di 24 ore la settimana. Il master è composto da 80 crediti suddivisi in 50 crediti per i corsi teorici e 30 per lo stage estivo. I Tirocini saranno svolti presso aziende che operano nel campo dell’Optical Communications o all’interno dei laboratori di ricerca del Politecnico di Torino (www.photonlab.org). Il tirocinio, obbligatorio, ha durata di tre mesi eventualmente estendibili oltre la data della fine del master. La quota di partecipazione è di € 8.000. È possibile, per gli studenti interessati, iscriversi anche solo a un numero limitato di moduli. Il Politecnico di Torino, inoltre, attraverso alcuni sponsor e il sostegno di alcune organizzazioni, fornisce agli studenti alcune borse di studio che possono essere a copertura parziale o totale delle spese di iscrizione al Master Specializzato e, eventualmente, contribuire con le altre spese. Maggiori informazioni su: http://didattica.polito.it/master. 

Luglio / Agosto 2008

43


MASTER PROGRAM IN FASHION, EXPERIENCE & DESIGN MANAGEMENT (MAFED) Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: E-mail: Website:

Milano luglio 2008 dicembre 2008 SDA Bocconi Masters Division - MAFED Via Sarfatti, 25 – 20136 Milano 02 58363168 02 58363232 mafed@sdabocconi.it www.sdabocconi.it/mafed

 La missione del MAFED è di educare giovani professionisti a livello

MBA IN INTERNATIONAL BUSINESS

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel.: Fax: E-mail: Website:

Trieste luglio 2008 settembre 2008 MIB School of Management L.go Caduti di Nasiriya, 1 – 34142 Trieste 040 9188.137 040 9188 112 vidotto@mib.edu www.mib.edu/mba

 Il Master in Business Administration del MIB è uno dei pochissimi MBA italiani scelti da AMBA – Association of MBAs ed è quindi annoverata tra i migliori 150 MBA al mondo per contenuti dei programmi, curricula degli insegnanti e degli allievi, particolarità di servizi forniti, rete di contatti e possibilità di lavorative dopo il master. Giunto ormai alla 19a edizione, il master è tenuto integralmente in lingua inglese e approfondisce i fondamentali temi dell’economia internazionale e della cultura aziendale; esamina le tecniche di

multi-disciplinare per assumere ruoli manageriali all’interno di imprese di moda e di lusso. Gli obiettivi del programma sono: educare alla cultura della creatività orientata al risultato; introdurre alla varietà e complessità della moda e del design attraverso lezioni di professionisti aziendali, visite aziendali e progetti di campo; formare gli studenti a livello internazionale aiutandoli ad affrontare l’attuale processo di globalizzazione dell’industria. La procedura di ammissione comprende due fasi: la prima avviene tramite la selezione dei curricula, la seconda attraverso una prova scritta al fine di verificare le attitudini personali e le capacità del candidato. Per essere ammesso alle selezioni è necessario essere laureati, aver almeno due anni di esperienza lavorativa nel campo e una certificazione linguistica (TOEFL or IELTS). Il master è tenuto in lingua inglese e ha un impegno full time da gennaio 2009 a dicembre 2009. Il costo è di € 23.000. 

management; accresce le capacità gestionali e decisionali con tecniche orientate allo sviluppo personale. È rivolto a chi ricerca un’esperienza a 360° e aspira a un futuro professionale di responsabilità anche a livello internazionale. I principali settori di inserimento lavorativo sono: Marketing & Sales – Finanza – Controllo - Consulenza – Organizzazione e Risorse Umane. Tra le principali aziende che selezionano candidati dall’uscita del master ci sono: Allianz, Assicurazioni Generali, Pirelli, AT Kearney, Costa Crociere, PriceWaterHouseCoopers,Illycaffè, Schering Plough, Danone, Fincantieri, Daikin Air Conditioning, Masterfoods, Eli Lilly, Mc Kinsey & Company, General Electric, Indesit Company, Ernst & Young, L’Oreal, Barklays. Per l’ammissione sono richieste: laurea triennale o specialistica; 3 anni di esperienza professionale; ottima conoscenza della lingua inglese e forte motivazione. Il costo del master è di € 20.000 (IVA inclusa) ed è diviso in un indirizzo full time, della durata di 12 mesi articolati in 6 mesi aula più 6 mesi stage aziendale, e di un indirizzo part time flessibile su 24 mesi. La scuola prevede delle borse di studio, a copertura parziale o totale, riservate a candidati di nazionalità italiana e delle borse di studio speciali a copertura del 100% riservate a candidate donne di tutte la nazionalità. 

Rubrica “MASTER in scadenza” a cura di Cristina Bonamin

In questa rubrica sono segnalati corsi di formazione esclusivamente destinati a laureati.

Un elenco più completo è reperibile sul sito www.masterin.it

44

Mercurius magazine


CON IL CONTRIBUTO DEGLI ESPER TI DI:

MASTER IN BUSINESS E MANAGEMENT:

Fragrance & Cosmetics e Food Service Management Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel. Fax: E-mail: Website:

Padova agosto 2008 settembre 2008 Università di Padova Via U. Bassi, 1 – 35131 Padova 049 8271229 049 8271225 rocio.ortega@unipd.it www.mbm.economia.unipd.it

 Il Master in Business e Management è organizzato in sette unità didattiche principali e tre corsi di specializzazione nel settore profumiero-cosmetico-farmaceutico. I corsi sono diretti da docenti internazionali e da professionisti provenienti da importanti realtà industriali. Il Master si avvale un ricco mix di metodologie e tecnologie

MASTER RISORSE UMANE

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel: Fax: E-mail: Website:

MIlano luglio 2008 novembre 2008 IPSOA Strada 1 – Palazzo F6 20090 – Milanofiori, Assago (MI) 02 82476.622/494 02 82476.037 masterlavoro.ipsoa@wki.it www.ipsoa.it/masterRU

 Il Master Risorse Umane Ipsoa nasce con l’obiettivo di fornire ai giovani, che aspirano ad inserirsi nella direzione del personale di moderne aziende e in società di consulenza, gli strumenti idonei per rispondere alle esigenze del moderno business. I partecipanti acquisteranno competenze sui principali strumenti di management necessari per lavorare in azienda, svilupperanno ottime capacità di comprensione del contesto sociale ed economico in cui operano le organizzazioni e acquisiranno gli strumenti adeguati per inserirsi e crescere nel settore delle risorse umane. Il percorso formativo si rivolge ad un massimo di 40 laureati in discipline umanistiche ed economico-giuridiche e a giovani professionisti che intendono acquisire competenze specialistiche nell’area delle risorse umane.

formative: lezioni frontali, seminari, discussione di casi, business games, visite aziendali, interviste, lavori di gruppo, redazione e discussione di rapporti, ecc. L’obiettivo è formare nuove figure professionali che abbiano capacità sia nel settore scientifico/tecnico che in quello economico/manageriale. Il Master è rivolto in particolare ai laureati in discipline scientifiche (chimica, farmacia, CTF, biotecnologie, tecniche erboristiche, ecc); durante la selezione saranno valutate anche canditure in discipline non scientifiche, ma non lauree in economia. Il Master, interamente in lingua inglese, avrà classi composte da studenti italiani e stranieri. Al termine delle lezioni, è previsto lo svolgimento di uno stage in Italia o all’estero per un totale di 5-6 mesi in aziende del settore. I diplomati delle precedenti edizioni attualmente lavorano nelle aree: marketing, product safety, project management, product development, creative fragrance evaluation and management, science marketing, sales management, technical management, junior or start up entrepreneur, Frangrance and Cosmetics Press and Communications. La quota di partecipazione è di € 8.100 sono disponibili dei Premi di Studio e per maggiori informazioni è necessario contattare la coordinatrice del Master. 

Il Master si articola in cinque mesi di aula e tre mesi di stage e prevede anche la frequenza di un corso di inglese specialistico e di un corso di informatica compresi nella quota di iscrizione Lo stage è garantito a tutti i partecipanti. Grazie alla fitta rete di contatti con aziende presenti sull’intero territorio nazionale, lo staff del Master si impegna a selezionare le strutture più idonee ad accogliere i partecipanti, sulla base delle singole caratteristiche personali e aspettative professionali. Il corpo docente è costituito da uomini d’azienda, professionisti e consulenti aziendali. Al termine del percorso formativo i partecipanti conseguiranno un Diploma di Master, qualificato strumento di presentazione sul mercato del lavoro. Il conseguimento del diploma è subordinato alla frequenza di almeno l’80% delle lezioni. Ipsoa offre a tutti coloro che abbiano una votazione di laurea minima di 105/110 o 95/100 conseguita da non più di tre anni alla data di ammissione al Master una borsa di studio pari a € 2000 + IVA, pertanto la quota di partecipazione per chi possedesse i requisiti sarà € 9.000 + IVA 20%. E’ possibile inoltre concorrere all’assegnazione di altre borse di studio, a copertura parziale o totale. Le candidature per l’ammissione al Master dovranno pervenire entro il 25 luglio 2008. Potranno essere prese in considerazioni candidature pervenute successivamente al 25 luglio 2008 in base al numero dei posti disponibili. Coloro che desiderano concorrere all’assegnazione della borsa di studio dovranno far pervenire la loro candidatura entro il 14 luglio 2008. Per scaricare il programma completo dell’iniziativa: www.ipsoa.it/masterRU. 

Luglio / Agosto 2008

45


Master in scadenza MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di LUGLIO – AGOSTO  Accademia di Comunicazione  Master di Specializzazione in Copywriting MI  IPSOA  Master risorse umane MI  IUSE - Istituto Universitario di Studi Europei  Turin International Summer School TO  Luiss Business School – Divisione di Luiss Guido Carli  Corso di preparazione all’esame scritto di Avvocato RM  MIB School of Management  MBA in International Business TS

 Politecnico di Torino  Master in E-business and ICT for Management TO   

Master in Optical Communications and Photonic Technologies TO Master in Wireless Systems and Related Technologies TO Master on Navigation and Related Applications TO

 SDA Bocconi  Master Program in Fashion, Experience & Design Management (MAFED) MI  Master in Corporate Finance (MCF) MI  Università di Padova  Master in Business & Management PD  Università di Pisa – Formazione Avanzata Economia  Master in Auditing e Controllo Interno PI

MASTER con iscrizioni in scadenza nel mese di SETTEMBRE  Accademia di Comunicazione  Master in Copywriting con Specializzazione nei Nuovi Linguaggi della Comunicazione MI  Master in Graphic Design MI  Master in Marketing e Comunicazione d´Impresa MI  Master in Art Direction MI  Collegio Europeo di Parma  Diploma Avanzato in Studi Europei (DASE) PR  Dirextra  Master in Ingegneri di Impresa settore Costruzioni RM  Gruppo Focus Management School  Executive Master in Marketing e Comunicazione d´Impresa CT  Executive Master in Qualità e Management del Turismo CT  IED  Master in Interior Design – Progettare le emozioni dall’architettura all’effimero TO  Il Sole 24 Ore  Master in Marketing Management PR  IPSOA  Master tributario MI  IULM - Libera Università di Lingue e Comunicazione  Master in Giornalismo MI  Master in Management del Made in Italy MI  IUSS - Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia  Master Universitario Internazionale in Cooperazione allo Sviluppo PV  Master Universitario Internazionale in Scienza e Tecnologia dei Media PV  JobMaster  Master in Comunicazione: Pubblicità, PR ed Eventi MI  Master in Management: Marketing e Comunicazione MI  Master in Marketing e Comunicazione MI  Master in Marketing: Strategia e Product Management MI

46

Mercurius magazine

 Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli  Corso di formazione avanzata in Diritto Tributario, Contabilità e Pianificazione Fiscale RM  Corso in Building The New Cfo Competences RM  Corso in Management Sportivo RM  Corso post laurea in Amministrazione e Controllo RM  Corso post laurea in Consulente Legale di Impresa RM  Corso post laurea in Corporate Communication RM  Corso post laurea in Gestione della Produzione Cinematografica e Televisiva RM  Corso post laurea in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione RM  Corso post laurea in Management delle Imprese Turistiche RM  Corso post laurea in Marketing RM  Palazzo Spinelli – Firenze  Master in Management del Turismo Culturale ed Ambientale FI  Politecnico di Torino  Master in Ingegneria del Petrolio TO  PST-BIC Livorno  Master Executive in Business Administration LI  Master in Business Administration LI  STOGEA  Master in Gestione delle Risorse Umane – Bologna BO  Master in Marketing & Customer Relationship Management BO  Master in Marketing, Comunicazione e Relazioni Pubbliche Internazionali – Bologna BO  Master in Psicologia del Lavoro e Risorse Umane LU  Master in Business Administration BO  Training Center Albalonga  Master in Comunicazione Ambientale RM  Università Cattolica del Sacro Cuore  Master in Management Internazionale – M-MINT PC  Università di Parma  Master in Retail & Distribution Management PR  Master in Store Management della Ristorazione di Marca PR



Mercurius Magazine - Luglio 2008