Issuu on Google+

Anno 4 / N° 9 – Dicembre 2009 Gennaio 2010

Mensile per Laureati sulle opportunità di Carriera e di Formazione

www.mercurius.it

“Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1 comma 1 CNS/CBPA/Torino” In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CRP Torino CMP Romoli per la restituzione al mittente previo pagamenti resi

Mercurius Magazine – Testata registrata al Tribunale di Torino il 16/09/05 al n° 5906. € 1 a copia – Direttore Responsabile Luigi Dell’Olio, Publisher Franco De Rosa

In questo numero:

yyLe professioni emergenti nel settore turistico yyIl primo stipendio dei laureati italiani yyGuida al Contratto di Apprendistato yyCosa aspettarsi dai test psicologici

SPECIALE

I professionisti della Revisione Contabile Ricerca

Rapporto Laureati degli Atenei Stella

Dall’Università al LAVORO

Aziende che assumono

Master Post-Laurea

Percorsi di studio per diventare gestori della Sanità

Company Profile di: § Philips § Ernst & Young

School Profile di: § Polimoda § Studio Valletta


master

se cerchi un master...

MasterIN.it è il portale del network Mercurius dedicato alla formazione postlaurea, con oltre 1.000 schede dettagliate su master universitari, master postlaurea e corsi di alta formazione. Con estrema semplicità consente di contattare l’ente di formazione erogante e richiedere maggiori informazioni.

I siti del network Mercurius mercurius.it carrierain.it masterin.it

formazionein.it careertv.it careernews.it

mercurius

Mercurius Network srl – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino – Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 – E-mail: marketing@mercurius.it


S ommario 5 18 31

Carriere

5 6 8 10 12 14 16

Nel settore della Revisione non si fermano le assunzioni Le nostre interviste “Prospettive per un neolaureato” Le figure professionali emergenti nel turismo Le nostre interviste “Hotel a caccia di Revenue Manager” Cresce la regolarità negli studi universitari

Aziende che assumono

PHILIPS Philips: 50 nuovi talenti per la divisione italiana ERNST & YOUNG In Ernst & Young per una carriera su misura Offerte di lavoro

I focus del mese

18 20 22 24 26 28

Career Building Soft Skills, ecco le competenze che fanno la differenza Colloquio di lavoro I test psicologici a supporto della selezione del personale Retribuzioni Il primo stipendio dei laureati italiani Contratti di lavoro Alla base della carriera: il Contratto di Apprendistato E-learning Le nuove frontiere in ambito economico Opportunità all’estero Studiare e lavorare in Estremo Oriente

Master e corsi

31 Percorsi di studio per diventare gestori della Sanità 34 Progettare e promuovere un ambiente ecosostenibile 36 38 40 42

Enti di formazione

POLIMODA Polimoda, un sistema di qualità per il mondo del fashion STUDIO VALLETTA Studio Valletta, l’alta formazione per pubblicitari professionisti Appunti Opportunità dal mondo universitario Master in scadenza

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

3


E ditoriale Mercurius Magazine € 1 a copia

Editore: Mercurius Network S.r.l. Registrazione: 5906 del 16/09/05 Tribunale di Torino Direttore Responsabile: Luigi Dell’Olio Direzione – Redazione Amministrazione: Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 E-mail: mercurius@mercurius.it Stampa: Graphart snc – Via Galimberti, 75 12030 Manta (CN) Dello stesso Editore: Rivista "Master in..." Rivista "Carriera in..." Website: Mercurius.it CareerNEWS.it MasterIN.it CareerTV.it CarrieraIN.it FormazioneIN.it

N

ello scenario economico attuale sono sempre più le risorse umane a fare la differenza. Laddove è facile, infatti, replicare prodotti e servizi, così non è per le cosiddette competenze trasversali possedute dai talenti.

E sono proprio i talenti che le aziende cercano di attrarre attraverso la comunicazione dell’Employer Value Proposition autodefinendosi in ter-

mini di employability. Le potenzialità offerte dal web sono immense e si ha sempre più a che fare con un target esperto di navigazione virtuale che vuole essere sorpreso, emozionato, sedotto & attratto per dirla con le parole di Michaels, dall’azienda che si differenzia. Ecco perché sempre più aziende utilizzano il media video. Ed ecco perchè abbiamo fatto nascere CareerClip [www.careerclip.it], la prima società di produzione video specializzata nell’employer branding. Vision, mission, employer value proposition di ogni azienda sono un patrimonio unico e CareerClip cercherà di comunicarlo in maniera altrettanto unica. Un vivo ringraziamento a tutti i collaboratori che hanno reso concreta questa nuova iniziativa nella quale credo moltissimo. Franco De Rosa Fondatore e Amministratore Mercurius Network srl

Modulo di abbonamento

12/09

Compilare e inviare, allegando copia del versamento postale, al seguente indirizzo: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 TORINO oppure via fax al numero 011-669.26.25. Per ogni informazione sul vostro abbonamento non esitate a contattare la nostra segreteria al numero di telefono 011-669.30.54.

Si, desidero abbonarmi per 1 anno a mercurius magazine [10 numeri + tutti i supplementi]. Sono studente / laureato e non ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto solo € 39

Lavoro in un Informagiovani / Scuola / Azienda, e ho bisogno di fattura. Pagherò pertanto € 69 Modalità di pagamento: A mezzo assegno bancario non trasferibile intestato a: Mercurius Network S.r.l. A mezzo versamento sul c/c postale N° 87 75 24 24 – IBAN IT24O0760101000000087752424 intestato a: Mercurius Network S.r.l. – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino Indirizzo per la spedizione della rivista: Nome Ente [Informagiovani, Scuola, Azienda, Biblioteca, etc.] Cognome / Nome

Presso

Prefisso

Via

Numero

C.A.P.

Città

Luogo:

4

Mercurius magazine

data:

Partita IVA N° Telefono

Prov

I dati inviati compilando il presente coupon saranno trattati in conformità a quanto disposto dalla D.Lgs 196/03 e successive modifiche in materia di trattamento dei dati personali.

Firma del cliente_____________________________________


Professioni

Nel settore della Revisione non si fermano le assunzioni Le Big Four del mercato non risentono del periodo e mantengono l’interesse verso i profili junior a cura di Luigi Dell’Olio

O

ltre mille assunzioni tra Deloitte, Ernst&Young, Kpmg e Price Waterhousecoopers. Si sta chiudendo su questi livelli la campagna di assunzioni 2009 delle Big Four nel campo della Revisione Contabile, con la previsione di replicare il trend nel 2010. Un dato che ha pochi simili in altri settori dell’economia e che si spiega essenzialmente in due modi: da una parte la necessità di colmare i vuoti in organico che continuamente si

creano in queste grandi aziende; dall’altra la sostanziale tenuta di un business, fortemente legato ad aspetti normativi e pertanto meno influenzato dal difficile momento dell’economia.

Il ruolo del Revisore Contabile

Il compito affidato al Revisore Contabile è verificare la correttezza dei conti delle società oggetto di controllo e garantire la corrispondenza tra quanto dichiarato in bilancio e le disposizioni di legge. Questo

significa che il professionista in questione deve saper analizzare i dati disponibili e verificare che non vi siano errori, dimenticanze o irregolarità nei libri contabili. Tutti compiti che richiedono estrema precisione e attenzione. Oltre che capacità di analisi dei conti e dei problemi che emergono, di organizzazione e pianificazione dell’attività. Doti che difficilmente possono essere acquisite durante il percorso di studi, ma che si apprendono con il rodaggio sul campo. Si tratta,

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

5


quindi, di un lavoro di grande complessità e per questo motivo viene solitamente svolto in team. Anche perché il team di revisione è chiamato a rispondere al mercato (azionisti, eventuali partner, fornitori o clienti dell’azienda esaminata), che si fida del suo ruolo di soggetto terzo. Proprio per questo il revisore può incorrere, se non svolge correttamente il suo ruolo, sia in ipotesi di responsabilità civile (omissioni o carenze gravi nell’adempimento dei propri compiti di controllo), che penale (malafede o favoreggiamento in caso di falso in bilancio).

La formazione

Per esercitare la professione di Revisore Contabile è necessario essere laureati in materie economiche, aziendali o giuridiche. Occorre, inoltre, aver sostenuto l’esame di Stato necessario per l’iscrizione all’Albo, dopo aver svolto l’apposito tirocinio triennale. Le materie spaziano dalla contabi-

lità generale a quella analitica e di gestione, dalla disciplina dei bilanci di esercizio e consolidati al controllo della contabilità e dei bilanci, dal diritto civile e tributario alla matematica e statistica. Sono esonerati dall’esame coloro che risultano iscritti all’Albo Professionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. La tenuta dell’Albo è di competenza dell’Istituto dei Revisori Contabili, un consorzio senza fini di lucro.

Le opportunità di lavoro

Quello della revisione contabile è un mercato fortemente centralizzato: le quattro società citate coprono la maggior parte degli incarichi in tutta Italia, intercettando mandati da aziende piccole e grandi, quotate e no. Il resto della torta è sparita, invece, da piccole realtà specializzate, sparse in maniera abbastanza omogenea sul territorio nazionale. Le Big Four operano preva-

lentemente nelle principali piazze italiane (Roma, Milano, Torino, Bologna e Napoli), ma hanno piccole presenze ramificate in tutta Italia. I periodi più propizi per le assunzioni sono settembre-novembre (in questo trimestre solitamente viene realizzata metà delle assunzioni dell’intero anno) e gennaiomarzo. Non sono comunque esclusi innesti anche duranti gli altri mesi. I neolaureati lavorano all’interno di team composti da quattro o cinque persone e guidati da un senior che ne coordina le mansioni per evitare sovrapposizione e garantire efficienza nel lavoro. Durante i primi due anni di lavoro le aziende formano i giovani attraverso percorsi di approfondimento in aula e pratica sul campo, con l’obiettivo di sviluppare le competenze soft -personali ed individualicome le capacità di valutazione, autovalutazione e organizzazione del lavoro. L’apprendistato rappresenta la tipologia contrattuale più diffusa per i laureati alla prima esperienza lavorativa. Periodo necessario all’azienda per valutare i candidati ed effettuare una scrematura. Successivamente, arriva il momento della scelta: o l’inserimento organico nella società di revisione con funzioni di quadro o l’addio.

I percorsi di carriera

Chi resta nelle società di revisione può puntare a percorsi di carriera simili a quelli dei grandi studi legali d’affari, che possono culminare con la qualifica di partner. Per gli altri, 6

Mercurius magazine


solitamente si aprono possibilità di impiego nella funzione di contabile interno dell’azienda. Sulla scia dei numerosi scandali

degli ultimi anni, infatti, numerose imprese si sono dotate di professionisti interni che verificano la corrispondenza

delle scelte aziendali rispetto a leggi, regolamenti e normative tecniche. Con la possibilità di collaborare con i professionisti esterni in sede di revisione.

Le nostre interviste

Prospettive per un neolaureato Intervista a Fabio Pompei, Partner responsabile Risorse Umane di Deloitte & Touche

D

elle possibilità di ingresso nel mercato della revisione e delle prospettive di carriera abbiamo parlato con Fabio Pompei, Partner responsabile Risorse Umane di Deloitte & Touche. D: Quali sono i percorsi di carriera nel mondo della revisione? R: L’ingresso in azienda avviene generalmente con contratti di apprendistato, al termine dei quali i giovani vengono assunti con contratti a tempo indeterminato. Ad esempio in Deloitte & Touche, accedono al ruolo di “senior”, vale a dire diventano già responsabili di team operativi presso i clienti. Dopo circa sei anni (ovviamente sempre in funzione dei livelli di performance conseguiti e misurati in processi di valutazione periodici), si diventa manager e poi dirigenti. Al vertice della carriera si diventa partner. D: Quali sono le competenze e le qualità professionali ricercate in un candidato? R: Sono i neolaureati in Economia e Commercio la fucina dei neo assunti delle società di revisione. La ricerca viene fatta solitamente nelle migliori Università italiane e sicuramente in tutte le Università dove l’azienda ha i suoi uffici, vista la grande copertura del territorio da parte delle Big Four della revisione. Certo, la buona votazione di laurea (soprattutto se conseguita in corso) è un prerequisito che fa la differenza, ma non è sempre sufficiente. La selezione, infatti, non si fonda solo sulla ricerca di una buona

base di competenze tecniche ma anche sugli aspetti caratteriali, relazionali e motivazionali. Mentre i primi possono essere acquisiti con una formazione appropriata, per i secondi il percorso è più lungo e difficile. I professionisti lavorano costantemente in team e devono essere in grado di relazionarsi al meglio sia all’interno di questo, sia con i clienti, in un contesto spesso di grande pressione sul rispetto delle tempistiche e delle scadenze. D: Come va la domanda di mercato nel settore (soprattutto guardando ai profili junior)? R: Occupandosi di servizi professionali, tutte le società di revisione sono in costante ricerca di nuovi talenti, e la domanda di mercato non ha quindi in media risentito fortemente dell’attuale situazione economica. Stessa cosa vale per la formazione, che non può e non deve perdere la sua priorità all’interno dei piani d’investimento dell’azienda. Per esempio nel 2010 Deloitte & Touche continuerà a investire significativamente nell’inserimento dei neolaureati e nella loro formazione, rendendola sempre più vicina alle esigenze del mercato e alla crescita professionale delle proprie persone, con l’obiettivo di valorizzare al meglio i propri talenti. D: Quali sono i livelli retributivi per junior e senior ? R: Il giovane neo assunto entra nel settore con uno stipendio lordo di oltre 20mila euro annui. Una volta passati al contratto a tempo indeterminato, gli aumenti per i più meritevoli sono intorno al 15-20% annuo.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

7


Professioni

Figure professionali emergenti nel turismo L’evoluzione delle esigenze dei viaggiatori rende necessario lo sviluppo di nuovi profili specializzati a cura di Luigi Dell’Olio

C

ambiano le mete, i gusti e la durata media delle vacanze. Il turismo è nel pieno di una profonda trasformazione per adeguarsi ai nuovi gusti dei consumatori, che sempre più optano per le permanenze brevi -magari scaglionate nel corso dell’anno- e chiedono servizi “slow”, dalla spa alla palestra. È inevitabile che questo nuovo scenario abbia impatto anche sulle professioni legate al turismo.

Un consulente per tutte le esigenze

Tra le figure emergenti va segnalato il Consulente del tempo libero. Si tratta di una figura presa in prestito dagli alberghi a 5 8

Mercurius magazine

stelle, una sorta di guida turistica evoluta alla quale i turisti si rivolgono per ricevere dritte su tutto ciò che può offrire il contesto della località di villeggiatura: feste e sagre di paese, siti archeologici, ubicazione e orari dei musei, indirizzi di alberghi e centri commerciali. Un professionista al servizio di una clientela facoltosa, che deve mostrare abilità nelle relazioni sociali con i gestori di negozi e bellezze artistiche del territorio. Di solito il consulente del tempo libero arriva da una formazione in campo sociale o dei beni culturali e svolge questa attività durante i picchi turistici estivi, dedicandosi ad altre attività nel resto dell’anno.

La laurea in Economia del turismo è il percorso più gettonato da quanti mirano a una carriera come Animatori turistici. Non è indispensabile aver seguito un percorso specifico e nemmeno conseguire una laurea, ma l’offerta di giovani che puntano a questo settore è così ampia, che si crea una selezione naturale in base al percorso formativo seguito. Con l’esperienza può diventare anche un Capo team e in questo caso deve dimostrare capacità di coordinamento dei collaboratori e abilità nelle relazioni sociali.

Guide per musei e navi

Non è certamente una professione nuova, ma resta gettonata


la Guida turistica, vale a dire il professionista illustra a gruppi o turisti singoli opere d’arte e luoghi di interesse storico-artistico collocati in una determinata città. L’attività è svolta in genere in maniera autonoma per conto di agenzie di viaggi, tour operator o turisti. La guida deve avere una laurea in Lettere o Beni Culturali e una profonda conoscenza del territorio in cui opera, oltre a una propensione spiccata per le

relazioni sociali e una capacità di public speaking. Molte Regioni, inoltre, hanno creato Albi delle Guide Turistiche, ai quali si accede dopo un tirocinio e relativo esame. Sicuramente di nicchia, ma con una buona domanda è la figura di Armonizzatore di bordo. In sostanza un office manager che, anziché operare all’interno di uno studio professionale o di un ufficio, si muove sulle imbarcazioni da crociera. Solitamente si

tratta di un dipendente inquadrato a livelli dirigenziali, che deve abbinare doti da organizzatore e competenze nel campo della formazione. Il suo lavoro si svolge a stretto contatto con i diversi segmenti di lavoratori a bordo: durante la navigazione l’armonizzatore individua i punti di frizione che possono essere migliorati e forma il personale sulle esigenze dei clienti.

Le nostre interviste

Hotel a caccia di Revenue Manager Donato Marone di UNA Hotels & Resorts ci segnala le professioni più richieste

L

e catene alberghiere sono in minoranza nel mercato italiano, prevalentemente gestito a livello familiare. Con Donato Marone, Direttore Risorse Umane di UNA Hotels & Resorts, abbiamo parlato delle professioni emergenti nel settore. D: In questa fase ci sono figure con un buon mercato? R: Le segnalo una professione relativamente nuova, con una buona richiesta nel mercato dell’hotellerie: si tratta del Revenue Manager, cuore della funzione commerciale e marketing. D: Di cosa si occupa? R: E’ il professionista che affianca il direttore commerciale e marketing nella definizione del piano strategico, di quello operativo, della politica tariffaria e nella stesura del budget dei ricavi. L’obiettivo di questa figura è ottimizzare il volume di affari tramite il controllo integrato di camere ancora disponibili alla vendita e prezzo praticabile in ogni periodo dell’anno: quindi, tariffazione in tempo reale sulla base dello storico, dell’andamento attuale della domanda e di previsioni realistiche. D: Che competenze occorre avere per svolgere la professione? R: Il professionista in questione deve conoscere le

dinamiche dei vari canali distributivi, soprattutto l’e-commerce, e monitorarne la produzione, analizzando la redditività dei clienti ed effettuando analisi di mercato e benchmarking. D: Ci sono altre figure gettonate? R: Il direttore di albergo non è un profilo professionale emergente ma, recentemente, questo ruolo ha subito una revisione, al passo con i tempi: da padrone di casa ospitale a direttore generale di un’azienda strutturata che vende, 24 ore al giorno, vari servizi: camere, ristorazione, sale, servizi accessori. Al direttore di albergo è richiesta la gestione delle risorse umane, finanziarie e dei beni patrimoniali affidati. D: Quali sono i requisiti richiesti? R: Spetta a lui formulare il budget dei ricavi e dei costi. Pertanto deve avere un’attenzione costante, pervasiva e trasversale alla soddisfazione della clientela e monitorare che i servizi vengano offerti in accordo con gli standard qualitativi, le procedure aziendali e con gli obiettivi di profitto programmati. Diversamente da quello che si può credere, arrivare a ricoprire questo ruolo non richiede necessariamente percorsi di carriera lunghi: l’età media nella nostra catena è di circa 35 anni.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

9


Ricerca

Cresce la regolarità negli studi universitari Nel 2008 il 47% degli studenti si è laureato nei tempi. Lo rivela l’Indagine Stella, che premia soprattutto le donne a cura di Luigi Dell’Olio

C

resce il numero degli studenti che si laureano nei tempi canonici, soprattutto nei percorsi specialistici. Tra le facoltà il primato della regolarità va a Medicina, mentre a livello di genere le donne confermano percentuali migliori rispetto ai colleghi maschi. Sono questi i principali risultati che emergono dall’Indagine Annuale Stella, che racchiude gli Atenei che non partecipano al consorzio Almalurea (in sostanza, quelli lombardi, oltre a Palermo e Pisa).

10

Mercurius magazine

Crescono i laureati nuovo ordinamento

Come era facile prevedere, la stagione dei laureati vecchio ordinamento si sta esaurendo. Nel 2008 sono stati appena il 20,6% del totale (-34% rispetto all’indagine condotta dallo stesso ente nel 2007), contro 55,5% dei triennalisti, il 19,5% di coloro che hanno completato il percorso specialistico, il 4,2% dei laureati a ciclo unico e lo 0,2% che ha conseguito un diploma universitario (categoria ormai residuale dopo la riforma della formazione universitaria).

La metà dei laureati Stella proviene da Ingegneria (da sola ha fatto il 15% del totale), Economico-Statistico (14%), Medicina e Politico-Sociale. Numeri che si spiegano soprattutto per il peso ricoperto dal Politecnico di Milano all’interno del campione esaminato.

I medici spiccano nella tempistica

Il 47% dei laureati nel corso del 2008 ha conseguito il titolo nei tempi canonici, un punto percentuale in più del 2007 e cinque punti più del 2006.


Segno che il 3+2, per altri versi oggetto di critiche, è riuscito quanto meno nell’intento di ridurre i fuori corso. Le donne confermano di essere più puntuali dei maschi (47% contro 43%), così come coloro che hanno conseguito la laurea specialistica in tempo spiccano nel confronto con i triennalisti (69% contro 51%). Nella graduatoria riguardante i diversi ambiti disciplinari, il primato va ai laureati in Medicina, con il 76% di loro che si è laureato in corso. Seguono il gruppo psicologico (il 58% è arrivato puntuale alla laurea), quello economico-statistico (57%), educazione fisica (55%), chimico-farmaceutico (49%) e geo-biologico (45%). In coda si piazzano i laureati dell’area giuridica (27% di laureati nei tempi canonici), che fanno peggio del letterario e dell’agrario (entrambi attestati al 30%). Ti-

rando le somme, l’età media in cui si raggiunge la laurea è 25,8 anni (24,6 per la triennale, 25,6 per la specialistica e 25,9 per quella a ciclo unico). Quanto al voto medio di laurea, il primato spetta a coloro che hanno seguito l’ambito letterario (106 su 1100 contro una media di 102 su 110). La posizione d’onore è condivisa dai dottori in quattro areee: medica, insegnamento, geo-biologico e linguistico (tutti appaiati su una media di 104). Ancora in coda l’area giuridica (98), che finisce dietro anche a educazione fisica e ingegneria (entrambe a 99).

Meno di metà lavora durante l’università

Lo studio mette in evidenza una peculiarità tutta italiana: su 13.928 casi osservati, solo 6.217 ragazzi ha svolto un lavoro retribuito durante gli studi universitari. Di questi, 3.699 lo

Per saperne di più http://stella.cilea.it hanno fatto in maniera saltuaria e 2.518 in modo continuativo. Su questo fronte si sprecano le critiche degli analisti internazionali, rivolte da una parte alla scarsa propensione dei giovani a sperimentare periodi di lavoro che si riveleranno utili al momento dell’inserimento dell’azienda. Dall’altra indirizzata al modello universitario, che non prevede condizioni specifiche per gli studentilavoratori, scoraggiando di fatto questa opzione. Infine l’indagine dedica un capitolo al livello di soddisfazione di quanti hanno già trovato un posto di lavoro: il risultato è sostanzialmente positivo, con 3.211 persone che si dicono molto soddisfatte e 3.702 abbastanza, su un totale di 7.648 persone.

Regolarità negli studi 2006-2008 La regolarità dipende dal Gruppo Disciplinare

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

11


Aziende che assumono

Philips: 50 nuovi talenti per la divisione italiana Sono oltre 1.000 le offerte provenienti dalle sedi di tutto il mondo dell’azienda a cura di Eleonora Palermo

M

arketing, vendite, finanza ma anche amministrazione e soprattutto sviluppo. Sono queste le aree in cui Philips, colosso del settore healtcare, assume professionisti, soprattutto giovani e neolaureati. Con un fatturato che nel 2008 era superiore a 27 miliardi di euro, Philips è nata nel 1891 ad Amsterdam -dove ancora ha sede il quartier generale- ed è oggi presente in oltre cento Paesi, impiegando più di 121 mila dipendenti nel mondo. Operando nei settori dell’Healtcare, del Lighting e del Consumer Lifestyle, Philips è la più grande azienda al mondo a produrre strumenti medici per la salute domestica, ma è anche un nome leader nei settori dell’illuminazione, della cura della persona e dei sistemi di intrattenimento. Pur operando in ambiti tra loro diversi, Philips ha un unico motto “Sense and Simplicity”, che ben esprime l’obiettivo di facilitare la vita delle persone rispondendo ai loro bisogni con tecnologie all’avanguardia, ma utilizzabili da tutti. Questa vision aziendale è applicata anche nella selezione del personale,

12

Mercurius magazine

Philips infatti si avvale di professionisti dal profilo eccellente e orientati al raggiungimento del successo nel modo più lineare e coeso possibile. Fin dalla presentazione dell’area “Carriere” del sito internet, Philips sottolinea il legame tra le “performance eccellenti” che come azienda persegue e le “professionalità eccellenti” quali fattori discriminanti per raggiunge i risultati.

I profili ricercati

Ma quali sono i profili mag-

giormente ricercati? È sempre la presentazione del sito internet aziendale a evidenziarlo: la ricerca è trasversale ai tre settori merceologici di cui si occupa l’azienda -il Consumer Lifestyle, l’Healthcare, e il Lighting appunto- ma le posizioni aperte riguardano l’area Sales and Marketing, la Finance and Administration, il Product Management e Technical and Administration Support. Questo significa che Philips offre opportunità per diversi profili: laureati in Economia,


con il contributo degli esperti di:

ma anche nei diversi percorsi di Ingegneria, oltre che a titoli accademici trasversali come quelli in Giurisprudenza, in Scienze Politiche o percorsi affini. Per tutti i candidati però sono d’obbligo le lingue straniere, in particolare l’inglese, poiché il gruppo di lavoro è internazionale, ma anche le capacità di problem-solving e focalizzazione sul risultato, nonché l’attitudine al lavoro di gruppo. Se gli annunci di ricerca in corso superano le mille offerte, è dalle pagine di Italia Oggi di poche settimane fa, che Philips Italia ha fatto sapere le sue necessità attuali per il nostro Paese: sono circa cinquanta i nuovi professionisti da inserire nel corso del prossimo anno nella divisione italiana.

La selezione

Sia che si risponda a un annuncio specifico, sia che si proponga la propria candidatura spontanea, è attraverso il sito internet che si deve inviare il proprio curriculum vitae. La procedura è abbastanza semplice: dapprima occorre compilare un form con i propri dati anagrafici, in seguito si devono invece riempire dei moduli con le proprie esperienze professionali e competenze, infine è possibile allegare il curriculum vitae e

carrierain

PER LAVORARE IN philips È poi proprio nell’area “Lavora con noi - Lavorare in Philips” del sito www.philips.it che i candidati possono sottoporre il proprio curriculum vitae all’azienda. Due sono le diverse strade per la candidatura: da una parte si possono consultare gli annunci di ricerca personale in vigore, dall’altra è possibile inviare una candidatura spontanea, indicando le aree professionali di proprio interesse. Per quanto riguarda la pagina di “Job Search”, il sistema di ricerca degli annunci è piuttosto complesso, ma permette di visualizzare solo le posizioni desiderate: si tratta infatti di un motore di ricerca globale che al momento contiene oltre mille offerte dalle sedi Philips di tutto il mondo. Oltre all’area professionale, il sistema permette di scegliere il paese dove effettuare la ricerca e il livello di esperienza raggiunto.

una lettera di presentazione. Prima di inviare la propria candidatura, è utile consultare la versione internazionale del sito della Philips poiché nella pagina “How to prepare?” della sezione “Career” si possono trovare consigli utili: ad esempio il curriculum vitae deve essere preparato preferibilmente in formato europeo, mettendo in evidenza le esperienze attinenti alla posizione per cui ci si candida, mentre nella lettera di presentazione occorre indicare chiaramente perché si ritiene di essere “la persona giusta per quel lavoro”, indicando eventualmente alcune possibili referenze. Sempre dal sito internazionale inoltre, è possibile avere suggerimenti ed indicazioni sul processo di selezione: dopo la ricezione

del curriculum vitae, sono infatti previsti diversi step, dall’incontro con il team delle risorse umane a più colloqui con i responsabili dell’area per la quale ci si è candidati. Ma perché candidarsi a una carriera in Philips? Il valore aggiunto secondo il sito dell’azienda stessa è insito nelle possibilità di crescita professionale e personale: ogni nuovo assunto infatti viene inserito in un programma formativo che prevede la partecipazione a corsi internazionali e interaziendali ma anche momenti di formazione ad hoc per ciascun professionista.

Per informazioni sull’Azienda: www.philips.it sezione “Lavora con noi” www.philips.com sezione “Careers”

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

13


Aziende che assumono

In Ernst & Young per una carriera su misura La multinazionale offre a ciascun collaboratore ottime possibilità di crescita professionale a cura di Franco De Rosa

E

rnst & Young è una società leader mondiale nel settore dei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, nel risk e business advisory, nella consulenza fiscale e legale. Si tratta di una realtà operativa in oltre 140 Paesi e che conta 144.000 collaboratori la cui mission è aiutare le imprese -dalle piccole start-up alle multinazionali più prestigiose- a raggiungere i loro obiettivi fornendo consulenza e assistenza. Per realizzare tutto questo Ernst&Young ha attivato delle specifiche service line: »»Advisory: per supportare le aziende nella gestione dei rischi e nel miglioramento delle loro performance in maniera sostenibile. »»Assurance: per assicurare gli stakeholder sulla validità dei bilanci e delle altre fondamentali informazioni di business. »»Transactions: per aiutare i clienti nelle acquisizioni, cessioni e fusioni con altre organizzazioni. »»Tax: per affiancare i clienti nell’adempimento di obblighi fiscali e nella gestione delle complessità legate a strategie e

14

Mercurius magazine

regimi fiscali internazionali. »»Core Business Services: per supportare i professionisti nei diversi aspetti di business.

Le risorse

Rispetto reciproco, responsabilizzazione, spirito di iniziativa e lavoro in team: sono queste le caratteristiche richieste ai dipendenti di Ernst&Young , che ricevono in cambio un percorso di crescita gratificante e incentivante, una formazione continua e tutto il supporto necessario affinchè ciascuno raggiunga il successo profes-

sionale sperato. La forte internazionalizzazione di questa organizzazione consente inoltre di intraprendere incarichi nuovi in nuovi paesi e di entrare in contatto con culture diverse e stimolanti. In Ernst&Young ricercano talenti e hanno quindi definito molto chiaramente le caratteristiche richieste per candidarsi: »»elevato voto di laurea »»attitudine alla leadership »»forte senso di integrità e responsabilità »»apertura mentale alle diverse culture, esperienze e opinioni


con il contributo degli esperti di:

»»capacità di lavoro in team »»capacità di condivisione e ascolto »»energia, entusiasmo, coraggio

L’iter di selezione

I canali privilegiati per la raccolta delle candidature sono rappresentati dal sito istituzionale, dagli incontri all’interno delle Università -che avvengono spesso in forma di Company Presentation- e dalla partecipazione con stand espositivi a fiere del lavoro e Career Day. Una volta selezionata una rosa di potenziali candidati, l’iter prevede un assessment che può svolgersi presso la sede di Ernst&Young o in Università e che prevede la compilazione di alcuni test attitudinali e la somministrazione di casi di discussione per valutare le capacità di comunicazione, di comportamento e le abilità organizzative dei candidati. Lo step successivo è rappresentato da un colloquio tecnico/motivazionale volto all’approfondimento sia delle conoscenza tecniche specifiche per l’area di riferimento che gli aspetti motivazionali. La fase finale è costituita da un incontro con il Partner di riferimento.

L’inserimento

carrierain

Per lavorare in Ernst&Young Visitando la sezione Careers del sito www.ey.com/it è possibile trovare tutte le informazioni sulle aree aziendali in cui operano i collaboratori di Ernst&Young così come tutte le posizioni aperte. La sezione è suddivisa in 3 macro profili professionali: gli studenti, i professionisti con esperienza e gli executive. Per ciascuna figura si possono consultare dettagliate schede e preziosi consigli per candidarsi, per superare con successo il colloquio e per inserirsi al meglio in questa organizzazione. E’ possibile inoltre compilare la propria candidatura online e aggiornarla in qualsiasi momento e candidarsi a più posizioni attraverso la funzione “Job search”: molte delle opportunità per neolaureati richiedono una laurea in Economia (tutti gli indirizzi), Ingegneria Gestionale e Ingegneria Informatica.

assunzione o di collaborazione professionale (per l’area Fiscale e Legale) preceduti da un piano di orientamento finalizzato alla conoscenza del contesto organizzativo, dei ruoli, delle responsabilità, delle diverse aree di business, dei sistemi di valutazione delle performance e delle opportunità di crescita professionale e di carriera.

La crescita professionale

In un ambiente che premia l’eccellenza e l’intraprendenza, non può esistere un percorso unico di carriera perché ogni persona è unica ed è con le proprie scelte che delinea il proprio futuro. Il piano di sviluppo di ciascun collaborare in Ernst&Young

prevede l’affiancamento a professionisti esperti, momenti di formazione e di coaching, esperienze in diverse parti dell’organizzazione worldwide e un programma di sviluppo volto all’acquisizione di un ampio ventaglio di abilità e conoscenze. Anche il pacchetto remunerativo è ad personam e mira a premiare e riconoscere le singole performance, a motivare e trattenere le figure ad alto potenziale attraverso piani di benefit, progetti di pianificazione finanziaria e di assistenza legale. Per informazioni sull’Azienda: www.ey.com/it sezione “Careers”

Lo stage rappresenta il biglietto d’ingresso nel mondo Ernst&Young per i giovani laureandi: un periodo di affiancamento a professionisti esperti ma con la possibilità di operare anche in piena responsabilità su progetti reali e operativi. Ai giovani laureati ad alto potenziale (i talenti) vengono invece proposti contratti di

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

15


Offerte di lavoro

a cura di Cristina Bonamin

Esercitando il diritto di cronaca, in questa rubrica vengono segnalate alcune offerte di lavoro di cui si ha avuto notizia e reputate particolarmente interessanti. Ogni offerta si intende rivolta a uomini e donne.

50 allievi manager per Autogrill Formazione e possibilità di carriera

u Autogrill, leader internazionale nel settore dei servizi dedicati ai viaggiatori, seleziona 50 allievi manager da inserire nella rete italiana dopo un percorso di formazione finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie a svolgere il ruolo di manager (gestione dell’offerta e del servizio al cliente, della qualità e sicurezza, delle merci, delle persone, amministrativa e dei beni aziendali). Si prevede un periodo di training on the job di 6 mesi, durante il quale il candidato verrà inserito nei “locali

Informatici per IDS - Ingegneria dei Sistemi

Opportunità nei servizi di engineering

u IDS-Ingegneria dei Sistemi, leader nel settore della ricerca e sviluppo, operante sia nel settore della difesa, in quello civile, e nei settori navale, aeronautico e radaristico, ricerca ingegneri per i laboratori informatici delle proprie sedi di Pisa e Roma: laureati in Informatica o Ingegneria Informatica. Le skills richieste sono: laurea in Informatica o Ingegneria Informatica con votazione superiore a 105/110, buona conoscenza della lingua

KPMG: posizioni aperte nell’area HR

Conoscenza del francese e un paio di anni d’esperienza

uKPMG Advisory è una delle principali realtà di Business Advisory. Presente in Italia dal 1980, ha circa 1.000 professionisti nelle sedi di Milano, Roma, Torino, Bologna e Verona. Enterprise Solutions ricerca di professionisti di età compresa fra i 28 e i 35 anni, laureati in Economia o Ingegneria, con conoscenza dei processi riguardanti le Risorse Umane che vogliano confrontarsi con progetti internazionali. I candidati ideali hanno maturato

16

Mercurius magazine

scuola” di Autogrill: punti vendita strutturati per l’attività di formazione in affiancamento a team specializzati nel servizio clienti e nella direzione delle risorse e nelle attività di business. Per la durata del corso l’azienda offre agli allievi, già assunti con contratto a termine dall’inizio della formazione, il pagamento di vitto e alloggio. L’allievo sarà poi inserito in un punto vendita, e dopo un anno, a fronte di una valutazione positiva, verrà assunto a tempo indeterminato con il ruolo di manager. Si richiede: esperienza nel settore, laurea, orientamento al cliente e al lavoro in team e disponibilità al trasferimento. Per candidarsi collegarsi al sito www.recruiting.autogrill.it, sezione Lavora con noi, Posizioni aperte, Allievi manager.

inglese, capacità di relazione interpersonale, autonomia e flessibilità. Costituisce titolo preferenziale: in ambito database ORACLE RDBMS e SQL: avere capacità di comprendere schemi Entità/Relazione e di effettuare su essi query complesse; in ambiente Microsoft: aver maturato esperienza sulla tecnologia .NET e sul linguaggio C#, nello sviluppo di applicazioni Windows in C+ mediante uso della class-library MFC, e nell’uso di UML per la documentazione del software. Gli interessati possono inviare un cv all’indirizzo s.pandolfi@ids-spa.it indicando il consenso al trattamento dei dati personali e il riferimento INF.

almeno 2 anni di esperienza in società di consulenza o in azienda su soluzioni SAP inerenti l’area HR. È richiesta la conoscenza delle lingue francese e inglese. Completano il profilo la capacità di eseguire in autonomia i progetti assegnati, capacità organizzative, di gestione di un team, di lavoro per obiettivi, attitudine al problem solving, doti relazionali e la disponibilità a trasferte. Ai candidati prescelti verrà offerto un percorso formativo personalizzato. Per candidarsi rispondere all’annuncio “Sap HR Consultant - Progetti Internazionali” sul sito www.kpmgadvisory.it alla sezione Careers.


con il contributo degli esperti di:

Life Planner nel settore assicurativo

Pramerica seleziona Responsabili clienti

Il Gruppo Assicurativo Pramerica, nell’ambito del progetto di apertura di nuove filiali ricerca personale per ricoprire il ruolo di Life Planner (Responsabile clienti). I candidati ideali possiedono: una laurea, 2 anni di esperienza nella vendita preferibilmente non in campo assicurativo, attitudini manageriali, doti di leadership,

Stage in Procter&Gamble

Si offrono da tre a sei mesi di esperienza sul campo

u Il gruppo P&G, leader nel settore della ricerca, produzione e commercializzazione di beni di largo consumo, detergenti, cosmetici, prodotti per l’igiene e la cura della persona, snacks e fragranze, offre periodi di stage per brillanti laureandi e neo-laureati. Molti sono i reparti interessati, tra i quali: Marketing/Brand Management, Finance & Accounting, Purchasing, Research & Development,

Funzionario commerciale per Knauf

Si ricerca in Torino e provincia

u Knauf, multinazionale nei sistemi di fornitura per interni, ricerca un funzionario commerciale per le zone di Piemonte e Liguria. La posizione è offerta ad un candidato che assicuri i contatti con le imprese edili e i rivenditori di materiali, nonché lo sviluppo della nuova clientela e la gestione di quella attuale. Si seleziona-

Bonatti seleziona laureati in ingegneria

Carriera internazionale e tempo indeterminato

u Bonatti è un General Contractor Internazionale in grado di fornire servizi di Ingegneria, Costruzione, Procurement e Operation & Maintenance all’Industria dell’Oil & Gas and Power. Sono attualmente aperte le selezioni di giovani laureati di primo e secondo livello in discipline

carrierain

spiccate capacità relazionali, autonomia organizzativa e dinamicità, oltre alla residenza nelle province di: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Parma, Pavia, Piacenza, Varese. L’azienda offre un training personalizzato e continuativo, la possibilità di carriera verso ruoli manageriali e un trattamento economico ai massimi livelli di mercato. È possibile candidarsi attraverso il sito www.pramericalife.it, cliccando la sezione Lavora con noi.

Supply Network Operations, Engineering and Manufacturing, External Relations e Human Resources. Gli stage hanno una durata dai 3 ai 6 mesi. A tutti i partecipanti verrà attribuita una borsa di studio, oltre alla copertura delle spese di viaggio ed alloggio per chi proviene da una città diversa dalla sede (Roma). Per candidarsi inserire la propria candidatura on-line (che rappresenta la prima fase di selezione) presente sul sito www.pgcareers.com.

no giovani laureati in materie tecniche con una forte mentalità commerciale, portati al contatto col pubblico, flessibili e con forte motivazione alla crescita personale. Completano il profilo un’esperienza nella vendita di materiali edili ad alto contenuto tecnico e la conoscenza del mercato di riferimento. È possibile candidarsi attraverso il sito www.knauf.it, sezione lavora con noi, allegando al CV l’autorizzazione al trattamento dei dati personali e il riferimento FCTO.

ingegneristiche per ricoprire ruoli tecnici all’interno delle business unit dell’azienda. Sono indispensabili i seguenti requisiti: buona conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua straniera, ottima dimestichezza con i principali strumenti informatici, disponibilità alla mobilità internazionale, anche nel lungo periodo. Per proporre la propria candidatura: collegarsi al sito www.bonatti.it, seguendo il percorso: Job Application, Careers&Opportunities.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

17


Career building

Soft Skills, ecco le competenze che fanno la differenza L’inserimento in un gruppo di lavoro passa attraverso numerose attitudini personali a cura di Simona Scardino

C

on Soft Skills si indicano tutte quelle competenze trasversali di tipo relazionale che sono ormai da tutti riconosciute come strumenti essenziali per conseguire i propri obiettivi individuali in ambito professionale. Il termine è complementare ad Hard Skills, che indica invece le competenze tecniche. Un approccio di valorizzazione delle competenze trasversali permette di potenziare lo spirito collaborativo, il senso di appartenenza, la flessibilità rispetto ai cambiamenti, l’attitudine creativa. La capacità di relazionarsi con l’esterno ed il desiderio di crescita professionale dei membri dell’organizzazione permette inoltre di affrontare un mercato sempre più aggressivo e mutevo-

18

Mercurius magazine

le con una marcia in più. Le Soft Skills costituiscono abilità ineludibili in un mondo sempre più multiculturale e dove il lavoro di gruppo rappresenta uno strumento indispensabile per il successo. Qualsiasi ruolo si ricopra, è necessario instaurare relazioni proficue e ciò è possibile solo se si è in grado di sintonizzarsi con le persone che ci circondano e che collaborano con noi, ci guidano, ci supportano nel lavoro di tutti i giorni o acquisiscono i risultati del nostro lavoro. Ma cosa si intende precisamente quando si parla di Soft Skills? Si intende un’ampia sfera di capacità relazionali e comportamentali ormai ritenute indispensabili per potersi inserire con successo in ambito

lavorativo. I laureati, per diventare candidati appetibili, devono essere capaci di adattarsi all’ambiente sociale del posto di lavoro, devono saper comunicare, essere empatici, devono sapere lavorare in efficienza in ambiti professionali volutamente sempre meno strutturati, avere la capacità di gestire il proprio tempo in maniera ottimale, saper affrontare situazioni particolarmente stressanti, devono essere dotati di una forte capacità di sintesi e saper capire esattamente come la propria figura professionale si possa inserire e posizionare all’interno di uno specifico contesto lavorativo. Come si può notare, sono tutte competenze utili in qualsiasi ambito professionale e sono


quelle che, alla fine, fanno la differenza. Se le competenze più tecniche, infatti, vengono date come scontate, le Soft Skills sono quelle più difficili da trovare e, quindi, le più apprezzate.

La comunicazione

Comunicare significa condividere dei significati, consiste quindi in uno scambio interattivo osservabile fra due o più partecipanti, dotato di intenzionalità reciproca e di un certo livello di consapevolezza. La comunicazione è un fatto sociale e partecipativo in quanto prevede la condivisione dei significati e dei sistemi di segnalazione e l’accordo sulle regole sottese ad ogni scambio comunicativo. Questa relazione si basa su processi più o meno lunghi di negoziazione e patteggiamento fra i soggetti coinvolti ed ha una matrice culturale ed una natura convenzionale. Il segnale della sua buona riuscita risiede nel feedback , ovvero nella qualità della retroazione che scaturisce nel destinatario del messaggio una volta ricevuto e decodificato nel senso voluto dal mittente. La comunicazione ha quindi, natura bidirezionale in quanto comporta in ogni caso una interazione fra soggetti e presuppone un certo grado di cooperazione tra di essi. In questo senso anche la mancata risposta del destinatario è un segnale. Nel caso invece di un soggetto che si rivolge a molti senza la necessità di ascoltare i loro eventuali feedback, siamo invece semplicemente in presen-

za di una trasmissione di segni o di informazioni. La comunicazione non “funziona” quando si manifesta semplicemente con un passaggio di informazioni dal mittente al ricevente: spesso infatti il significato che il mittente intendeva dare non arriva al destinatario o quest’ultimo capisce un qualcosa di diverso. Molto importante è sottolineare che - anche in mancanza di una comunicazione verbale esplicita - trasmettiamo sempre qualcosa attraverso la comunicazione non verbale e corporea. L’uomo, per sua stessa natura, non può non comunicare. Proprio per questo è necessario avere la consapevolezza di come ci poniamo a livello non verbale e, in ogni caso, a livello non intenzionale, perché emettiamo sempre dei messaggi che vengono decodificati da altri soggetti presenti nel contesto.

L’empatia

Oltre alla capacità di comunicare, un’altra importantissima Soft Skill è l’empatia che consiste nell’attitudine ad offrire la propria attenzione nei riguardi di un’altra persona mettendo da parte le preoccupazioni ed i pensieri personali. La qualità della relazione si basa sull’ascolto non valutativo e si concentra sulla comprensione dei sentimenti e bisogni fondamentali dell’altro. Nel linguaggio comune significa più che altro capacità di compartecipazione, saper condividere gli stati d’animo degli altri ed in particolare le loro sofferenze; da qui derivano

capacità di aiutare, sostenere e comprendere. Indubbiamente il significato è molto ampio, tuttavia si lega sempre al saper “sentire” stati d’animo sia negativi che positivi ed al saper alleviare la sofferenza. L’empatia è quindi il risultato di un equilibrio estremamente complesso tra la capacità di discriminare e riconoscere gli affetti ed i sentimenti dell’altro come diversi dai propri e quella di accoglierli e farli propri.

Libri

Ripensare le competenze trasversali Autore: Bernard Rey Casa Editrice:Franco Angeli ISBN-13: 9788846449320 Prezzo: 17,00 €

Competenze trasversali e comportamento organizzativo Le abilità di base per il lavoro che cambia

Autore: Isfol Casa Editrice: Franco Angeli ISBN-13: 9788820480868 Prezzo: 28,50 €

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

19


Colloquio di lavoro

I test psicologici a supporto della selezione del personale I metodi più utilizzati dai selezionatori per conoscere e valutare i candidati

D

opo aver approfondito il metodi del BFQ e del 16 PF, proseguiamo in questo numero la carrellata sui test psicologici utilizzati nei processi recruiting occupandoci di quattro test a cui i selezionatori possono fare ricorso per una prima scrematura e/o per aggiungere informazioni importanti a quelle già raccolte attraverso il curriculum e il colloquio.

L’ACS

Esaminiamo per primo l’Assessment Center System (ACS), un insieme di tre set di prove individuali e di gruppo utilizzato per valutare possibili promozioni all’interno di programmi di sviluppo di carriera ma anche per ricercare i neolaureati più 20

Mercurius magazine

A cura di Dalila Borrelli – Psicologa

brillanti da inserire in azienda. Ogni set è costituito da più prove, tutte basate sulla simulazione di situazioni e di casi collegati ad aspetti chiave di differenti ruoli professionali. Tali aspetti sono: pianificazione, organizzazione, problem solving, decision making, lavoro di gruppo, iniziativa, leadership, capacità di comunicazione, efficacia interpersonale. Ogni candidato è così valutato, sulla base del suo contributo alla simulazione e alla elaborazione di una soluzione efficace del caso, rispetto ad ognuna di queste variabili.

Il PASAT 2000

Specificatamente pensato per la selezione di figure commerciali è il Poppleton Allen Sales

Aptitude Test 2000 (PASAT 2000). Il test si propone di misurare quelle caratteristiche di personalità che hanno rilevanza diretta nel successo in ambito commerciale. Si tratta, nello specifico, di otto fattori: »»Adattamento motivazionale: il comportamento orientato all’obiettivo e la spinta a ricercare il nuovo »»Adattamento emotivo : la capacità di fronteggiare con efficacia le sfide emotive e di recuperare nelle avversità »»Adattamento sociale: la tendenza a stabilire e mantenere relazioni positive con gli altri »»Adattabilità: la capacità di accogliere e adattarsi in modo propositivo al cambiamento »»Coscienziosità: la capacità di agire in modo pianificato,


organizzato, secondo le regole e prestando attenzione ai dettagli »»Stabilità emotiva : il saper controllare le proprie emozioni »»Controllo sociale: la capacità di controllare e influenzare gli altri »»Fiducia in se stessi Dalla combinazione di questi otto fattori ne derivano due di secondo livello: l’adattamento alla vita lavorativa che offre informazioni sul modo in cui la persona affronta gli eventi e le difficoltà che si incontrano sul lavoro e il controllo che svela quanto il candidato tenda ad esercitare un influsso su gli altri, anche attraverso il controllo di sé stesso. Tutti questi fattori sono comunque riconducibili ad un unico fattore generale definito atteggiamento positivo ed è sulla base di questo punteggio che il selezionatore recupera delle utili indicazioni sull’orientamento generale del candidato a ricoprire ruoli nel settore vendita e sales management.

Il BOMAT

Di frequente utilizzato negli istituti bancari (in Germania è quasi un must) è il Test delle matrici di Bochum (BOMAT). Si tratta di un test che in modo non verbale (non ci sono cioè domande con risposta a scelta multipla o basata su una scala likert a cui rispondere) ma, appunto, attraverso delle matrici valuta le capacità di prestazione cognitiva dei candidati. Ogni matrice contiene delle caselle piene ed

una casella vuota al posto della quale il candidato deve inserire la corretta sostituta, scelta tra sei caselle proposte. Come fa ad individuarla? Ragionando sulle componenti delle caselle piene (forma, colore, modello, quantità, disposizione spaziale) e se riuscirà nel compito dimostrerà di possedere buone strategie logiche e risolutive, le stese ricercate dal selezionatore.

Il TOM

Presentiamo infine il Test di Orientamento Motivazionale (TOM). Frutto del lavoro di ricercatori italiani e sperimentato nel contesto organizzativo italiano, il test misura la motivazione al lavoro articolata in quattro orientamenti: »»All’obiettivo, valutando l’inclinazione a dare il meglio di sé quando ci si può misurare con compiti di difficoltà sempre maggiore e si riceve un feedback sulla prestazione resa. »»All’innovazione, valutando l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si può sperimentare il nuovo e lavorare anche a più progetti contemporaneamente. »»Alla leadership, valutando l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si possono assumere posizioni di influenza e guida degli altri. »»Alla relazione, valutando l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si lavora in gruppo. Il TOM, concepito come un questionario self report da 70 affermazioni, si propone dunque di valutare le inclinazioni che orientano il comportamento organizzativo e le preferenze

del candidato rispetto a queste quattro sfaccettature, informazioni preziose nel momento in cui si devono inserire giovani laureati in determinate aree aziendali/staff professionali e se ne devono iniziare a sondare le potenzialità in previsioni di specifici percorsi di sviluppo di carriera.

I Test Proiettivi

Accanto a questi test ne esistono, tra l’altro, anche di tipo proiettivo. Probabilmente conoscete tutti il Test delle Macchie di Rorschach o il Test dell’Albero. Ecco, questi sono due classici esempi di test basati su interpretazioni psicodinamiche della personalità. Semplificando si tratta di test che tentano di valutare i processi spontanei della persona più che misurarne specifici indicatori comportamentali, ottenere un punteggio e confrontarlo con quello della media. Quello che si propongono di fare è esplorare il vissuto psichico del soggetto sottoponendolo a situazioni stimolo ambigue e valutando il tipo di risposta data: una macchia a me può far pensare ad un animale, a te il volto di un attore. Sono test maggiormente utilizzati in ambito clinico se non psicopatologico ma potrebbe sempre capitarvi che uno psicologo, formato e particolarmente appassionato alle teorie psicodinamiche, preferisca chiedervi che cosa vedete in un macchia piuttosto che somministravi un test da 130 item. Per saperne di più www.giuntios.it

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

21


Retribuzioni

Il primo stipendio dei laureati italiani L’indagine della Gidp rileva una positiva tendenza per le retribuzioni dei neolaureati

L

a crisi economica e finanziaria mondiale che ha colpito anche il nostro Paese, pare non abbia pesato sullo stipendio dei neolaureati. Infatti, tranne che per le retribuzioni in ingresso nei settori del commercio e dei servizi, i giovani con la laurea specialistica, rispetto al 2008, guadagnano un pò di più. Questo è quanto afferma l’indagine annuale sui neolaureati appena conclusa dall’Associazione Direttori del Personale Gidp.

Le retribuzioni

Secondo i responsabili delle risorse umane il reparto meno remunerativo è il metalmeccanico che comunque, nel 2009, paga all’ingresso un laureato quinquennale con 21.610 € 22

Mercurius magazine

a cura di Thèodore Guida

lordi l’anno (1.230 € netti al mese per 13 mensilità), circa 300 € in più rispetto all’anno precedente. Invece, i laureati con titolo magistrale che entrano nel commercio/servizi raggiungono rapidamente la cifra di 21.750 €, ma rispetto all’anno precedente, perdono 1.200 €. Molto più attraenti appaiono le performance retributive del chimico/farmaceutico e del credito: nel chimico/ farmaceutico si torna a casa con 25.762 € lordi l’anno (+ 2.058 € rispetto al 2008); nel credito, invece, si tocca quota 26.000 € lordi l’anno (+ 1.427 € rispetto al 2008). Se leggiamo questi dati da un punto di vista di stipendi mensili netti al primo impiego, le retribuzioni percepite diventano ancor più allettanti, dimostrando per

l’ennesima volta il maggior peso retributivo di questi due reparti produttivi. Infatti, in entrambi i casi si parla di 1.400 € netti al mese. Paolo Citterio, presidente nazionale dell’Associazione Direttori Risorse Umane Gidp-Hrda e membro del Consiglio Direttivo della Piccola Impresa di Assolombarda, in una dichiarazione rilasciata al Corriere della Sera (Corriere&Lavoro del 17 luglio 2009), aveva affermato che ci sono delle ragioni specifiche per cui questi due comparti sono più munifici degli altri. Nel chimico, ad esempio, il peso della parte retributiva sul costo del prodotto è molto minore di quello degli impianti e ciò lascia spazio a stipendi più alti già in ingresso. Il credito, invece, negli ultimi due anni ha ridotto


Per saperne di più www.gidp.it

notevolmente il numero degli addetti e quindi, per attirare i giovani più validi, può giocare sulla leva retributiva. Non è affatto vero, dunque, che i laureati italiani guadagnano meno dei colleghi europei e quando parliamo delle retribuzioni dei neo dottori nostrani dobbiamo tener presente fattori come il TFR, i primi tre giorni di malattia a carico dell’impresa e forme di tutela per le gestanti e le neo mamme. La stabilità degli stipendi tuttavia non si traduce nella garanzia di un posto fisso. I direttori del personale, infatti, nel 39% dei casi preferiscono inserire i neolaureati quinquennali (erano possibili due risposte) attraverso stage e tirocini, contratto a tempo determinato (25%), apprendistato professionalizzante (10%) o interinali (4,4%), contratti a progetto (3,7%). Solo una volta su tredici (8%), invece, optano per i contratti a tempo indeterminato.

Laurearsi conviene

Nella scelta della durata degli studi, poi, un giovane deve tener presente il gradimento molto scarso dimostrato dai capi delle risorse umane per le lauree triennali, preferite solo dall’1% degli interpellati contro il 71% che vuole la laurea specialistica e il 22% che si dice “indifferente”. Le lauree preferite sono infine sempre Economia e Ingegneria, con quest’ultima gettonata soprattutto nelle specializzazioni Meccanica e

Gestionale. Tra i requisiti preferiti dalle imprese comunque ci sono: la laurea specialistica conseguita nei tempi previsti dal piano di studi con un buon voto di laurea; l’ottima conoscenza dell’inglese e/o di altre lingue; la motivazione; l’aver svolto periodi di lavoro o stage durante gli anni dell’università e le capacità relazionali del candidato. La situazione retributiva dei neolaureati nel 2009 appare dunque positiva e conferma il teorema secondo il quale una buona preparazione universitaria e post universitaria prima o poi paga bene. A corroborare questa tesi, concorre anche l’apparente ripresa sul fronte delle assunzioni. Secondo i responsabili Hr affiliati al Gidp, infatti, il trend occupazionale è in salita e pare che la situazione sia più rosea del previsto. Nei settori dove la crisi è stata sentita in maniera minore, infatti, sono iniziate già le assunzioni. Si tratta in gran parte di imprese energetiche ed impiantistiche, ma anche di settori come il chimico-farmaceutico. Poi, nonostante sia vero che in alcune aree le assunzioni sono state bloccate, si registra una particolare attenzione nei confronti delle risorse umane acquisite. Ai licenziamenti di massa si preferiscono le ferie forzate e turni di lavoro minori. Inoltre, una volta selezionato il neo dottore che meglio risponde alle esigenze aziendali, viene affiancato ad un tutor e spesso si predispongono veri e propri piani di formazione. Dunque, quando il nuovo entrato comin-

cia a muoversi con dimestichezza nel proprio lavoro, l’azienda non ha alcun interesse a lasciarlo da parte. Anzi, nei casi in cui il candidato dà risposte positive sul fronte professionale si profilano sin da subito possibilità di carriera. Per quanto riguarda l’ambito aziendale in cui il giovane verrà inserito, questo dipende dal titolo di studio conseguito: se ad esempio nell’area produzione si preferiscono laureati di primo livello, nel marketing ad essere selezionati sono soprattutto laureati magistrali. L’unica cosa da fare, quindi, per i giovani studenti, è quella di scegliere l’iter di studi più congruo alle proprie aspettative professionali, e partire poi alla conquista del proprio posto di lavoro.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

23


Contratti di lavoro

Alla base della carriera: il Contratto di Apprendistato La strada per conseguire una qualifica professionale attraverso la formazione sul campo a cura di Aldo Carpineti

L

o scollamento tra la realtà della scuola e quella del lavoro è tradizionalmente uno dei problemi più sentiti dalla società italiana, in particolare dal mondo giovanile e da quello dell’industria. Gli imprenditori da sempre lamentano che i ragazzi arrivano in azienda pieni di nozioni teoriche ma incapaci di utilizzare il bagaglio tecnico-pratico che è la linfa della stessa produzione ed il modo per inserirsi con immediata utilità nel contesto lavorativo. Per molto tempo si è cercato di ovviare attraverso spontanee modalità di formazione interna e affiancamenti alle persone più esperte ed adatte al trasferimento delle nozioni

24

Mercurius magazine

indispensabili all’inserimento.

La disciplina attuale

Da alcuni anni a questa parte il legislatore si è fatto carico di questo argomento ed ha messo a punto forme di contrattuali con la finalità di superare questi ostacoli attraverso una normativa razionale e completa. È così sorta la moderna disciplina dell’Apprendistato, del Contratto di Inserimento, dei Tirocini Formativi di Orientamento e dei piani di Inserimento Professionale. In particolare, le tematiche dell’apprendistato erano già state oggetto di precedenti ed anche lontani interventi legislativi (codice civile artt. 2130-2134 e legge 25/1955),

che tuttavia avevano dato discipline poco incisive e insoddisfacenti. Oggi la Legge Biagi amplia la portata dell’istituto diversificando altresì i significati, che superano i limiti dell’utilità contingente riguardo all’azienda di attuale appartenenza, per spaziare all’intento di predisporre il lavoratore al confronto col mercato del lavoro. Questo passaggio ha un significato di grande rilevanza: il giovane non apprende più soltanto in funzione dell’azienda, ma anche dell’intero mondo del lavoro, con tutte le conseguenze di ordine teorico-pratico che tale apertura promuove: una crescita che non si ferma all’utilità del momento, ma che


spazia a tutta la vita lavorativa, presente e futura, del soggetto. Non può considerarsi cosa da poco che il lavoratore, all’inizio della sua esperienza, possa far proprio un bagaglio formativo che gli servirà poi per tutto il prosieguo della sua carriera: dalle basi culturali e di knowhow dipenderà poi gran parte del successo futuro. A maggior ragione nel caso dei giovani laureati, che fanno delle conoscenze e della preparazione il proprio cavallo di battaglia.

Tre forme contrattuali

Scendendo nello specifico, e volendo individuare le tre diverse ipotesi di Contratto di Apprendistato previste oggi dalla legge, si distingue a seconda che gli insegnamenti siano finalizzati: »»al conseguimento di una qualifica professionale »»ad una qualificazione tecnico-professionale »»a titoli di studio di livello secondario, universitario o di specializzazioni Il libretto formativo, che conterrà i vari passaggi della formazione del giovane, è istituito a cura dell’azienda per tutte le tre forme di apprendistato. Mentre la prima delle tre forme elencate è tipicamente ragione, insieme allo svolgimento di un’attività lavorativa, del completamento del percorso scolastico, la seconda, detta di Apprendistato Professionalizzante riguarda più da vicino il contesto dell’acquisizione e dell’utilizzo della laurea perché mira al conseguimento di una qualificazione attraverso una

formazione sul lavoro e a far accedere il giovane a competenze di base tecnico-professionali. Non può sfuggire come questa ipotesi apra la strada ad una più completa comprensione del mercato del lavoro e del contesto che ruota attorno al neoassunto, rendendolo cosciente del proprio inserimento in un sistema di grandi dimensioni e articolate caratteristiche. Per una migliore chiarezza, distinguendo ancora la prima dalla seconda ipotesi, va fatta notare la differenza fra il termine “qualifica professionale” e “qualificazione”: la prima è un’espressione tecnica che corrisponde ad una precisa collocazione nella gerarchia delle categorie professionali previste dal Contratto Collettivo e dalle norme ad esso connesse; la seconda ha un significato non tecnico-giuridico ma esprime, in generale, la qualità del conoscere, del sapere e del conseguente “peso” professionale del soggetto che possiede un certo bagaglio di nozioni e competenze. La seconda forma di contratto di apprendistato interessa i giovani fra i 18 e i 29 anni ed ha una durata compresa fra i 2 e i 6 anni. Una nota particolare merita il carattere di “trasversalità” che s’è visto essere proprio di questa ipotesi: la validità degli insegnamenti impartiti è propria di qualsiasi mestiere si eserciti e vale non soltanto per una mansione, ma per la totalità della condizione di lavoratore;soprattutto in questo senso torna ad emergere il valore “per il mercato”

Per saperne di più www.italia.gov.it, seguire il percorso: Aree Tematiche - Lavoro e carriere - Contratti e forme di lavoro

dell’istruzione e del rapporto nella sua interezza che supera la circostanza specifica nella quale la relazione lavorativa si sviluppa. Il Contratto professionalizzante (terza ipotesi) rappresenta la novità maggiore della nuova normativa ed anche l’ipotesi più interessante per i laureati o aspiranti alla laurea, tenuto conto della finalizzazione a conseguire la laurea o a seguire progetti di alta formazione: i soggetti interessati sono i giovani fra i 18 e i 29 anni e non sono previsti limiti di durata. Questo rapporto apre le porte alla formazione più elevata e sofisticata, di livello pari alle forme di insegnamento che vengono dispensate tramite la corsistica di maggiore qualità e i master in circolazione nel panorama specialistico. Il laureato trova qui una collocazione appropriata e consona alle proprie aspettative che sono spesso quelle di poter sfruttare al meglio un trampolino di lancio in vista degli anni a venire. Non è affatto escluso, in definitiva, che cominciando la propria carriera dal contratto di apprendistato, che potrebbe sembrare una partenza in sordina, si possa arrivare, sfruttando al meglio i passaggi che la formula consente, ad occupare in azienda i ruoli di più elevata responsabilità e contenuto.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

25


E-learning

Le nuove frontiere in ambito economico L’E-learning amplia le possibilità formative per i laureati in economia a cura di Sibilla Di Palma

O

ttime opportunità per i laureati in materie economico-statistiche arrivano da un settore ancora poco conosciuto in Italia, ma di grande interesse per tutti gli appassionati di temi sociali ed etici: il Fund Raising e la Responsabilità sociale d’impresa. Lo specialista in Fund Raising è ormai una figura strategica, in quanto in grado di occuparsi di aree delicate e fondamentali come lo sviluppo, la comunicazione, il marketing e la raccolta dei fondi all’interno delle organizzazioni non profit e nel mondo della consulenza. Attraverso lo specialista della Responsabilità sociale d’impresa, invece, l’azienda, agendo in modo socialmente responsabile, tiene conto del 26

Mercurius magazine

contributo dato dalla propria attività alla qualità dell’ambiente e al sociale, preoccupandosi dei rapporti con i propri collaboratori, clienti, fornitori, partner e con la comunità e le istituzioni. La responsabilità sociale d’impresa, dunque, va al di là del solo rispetto delle norme legali ma si riferisce a pratiche e comportamenti che un’impresa adotta su base del tutto volontaria, anche nella convinzione di ottenere dei risultati che possano arrecarle benefici e vantaggi.

Lavorare nel Fund Raising

Asvi - Fondazione per lo Sviluppo del Non Profit organizza il Master in Fund Raising Management giunto alla XXI

edizione. Il corso si propone come percorso professionale specifico per tutti coloro che sono interessati alla gestione di progetti di Fund Raising  e di comunicazione in ambito nazionale ed internazionale, e in particolare nella collaborazione tra profit e non profit con un focus specifico sugli ambiti operativi del Corporate Fund Raising e della Corporate Social Responsibility. Il Master si avvale del supporto di Assif - Associazione Italiana Fund Raiser, Leader2Leader - network dei dirigenti non profit italiani, Euclid - il network dei manager non profit europei, e prevede oltre alla parte online anche una fase d’aula da svolgersi a Roma e a Londra. Il percorso dura un anno e si


suddivide in circa 600 ore in modalità e-learning, in circa 200 ore d’aula da tenersi nei fine settimana e in 200 ore finali di stage e project work. Asvi e il comitato partner promuovono inoltre l’iniziativa “Una borsa per la vita” mettendo a disposizione  dei partecipanti 15 borse di studio a copertura del 50% del costo complessivo del master pari a 3.850 € +IVA. Asvi gestisce anche il Master in Project management della cooperazione internazionale incentrato su temi come la cooperazione internazionale e la cooperazione decentrata, pianificazione strategica, tecniche di progettazione per la cooperazione, basi di marketing, comunicazione e fundraising per le Onp, basi di Campaigning e People Raising, Partnership Management. Il percorso ha la durata di un anno ed è fruibile in modalità mista e, in particolare, in 600 ore in modalità e-learning, in 200 ore d’aula costituite da 8 workshop full immersion nei fine settimana e in 200 ore di stage finale.

Conoscere la Finanza d’impresa

Istao - Istituto Adriano Olivetti - organizza il Master in Finanza d’impresa con l’obiettivo di fornire ai partecipanti una formazione professionale e approfondita nella finanza d’impresa. Il corso si struttura in una prima fase online sviluppata attraverso un’apposita piattaforma web con assistenza di docenti e tutor; in una seconda fase

d’aula utilizzata soprattutto per seminari e workshop di approfondimento, da tenersi nei fine settimana; infine, in una fase finale rappresentata dal progetto in azienda da realizzarsi presso istituti di credito o in area finanza di grandi aziende. Il Master è aperto a neolaureati in discipline economiche che intendono sviluppare competenze manageriali orientate alla finanza. Possono essere ammessi anche allievi in possesso di laurea triennale coerente con le finalità del corso. Il Master ha una durata annuale e un costo pari a 3.500 €. La selezione dei candidati avviene sulla base della valutazione del curriculum vitae e dell´esito di prove scritte e orali.

Specializzarsi in Processi decisionali e Lobbying

Baicr - Sistema Cultura organizza, in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata, il Master in Processi Decisionali e Lobbying in Italia e in Europa. Scopo del corso è fornire ai partecipanti una formazione di alto livello nel settore delle relazioni istituzionali e del diritto degli Organi di Governo in Italia e in Europa attraverso strumenti conoscitivi ed abilità pratico-teoriche finalizzati a predisporre, organizzare e gestire le relazioni istituzionali presso gli attori dell’attività di Lobbying come enti, aziende, sindacati, organizzazioni non governative, associazioni. L’approfondimento delle conoscenze dei processi decisionali, del diritto delle assemblee le-

Per saperne di più ASVI - Fondazione per lo Sviluppo del Non Profit tel: 06/5088443 mail: comunicazione@asvi.it sito: www.asvi.it I S TAO - I s t i t u t o Ad r i a n o Olivetti tel: 071/2901144 mail: informa@istao.it sito: www.istao.it BAICR Sistema Cultura tel: 06/68891410-11 mail: governance@baicr.it sito: www.baicr.it

gislative e degli organi di governo mira, inoltre, a formare consulenti e funzionari in grado di operare presso Organi Istituzionali nazionali, europei e regionali o soggetti passivi delle attività di lobbying. Al termine del corso i partecipanti potranno proporsi come public affairs e responsabili delle relazioni istituzionali nell’ambito di imprese private, Enti Pubblici, organizzazioni non governative, accedere ai concorsi da funzionario presso gli Organi Costituzionali, proporsi come consulente dei membri delle Assemblee Legislative. La durata del Master è di un anno accademico e l’attività formativa corrisponde a 1500 ore di studio. L’attività didattica si divide in 420 ore di cui 90 in presenza e 330 a distanza.  Il percorso formativo prevede al termine lo svolgimento di un project work o di uno stage presso società specializzate in relazioni istituzionali o in uffici relazioni istituzionali di imprese pubbliche e private. Il costo del corso ammonta a 3.500 € da pagare in due rate di pari importo.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

27


Opportunità all’estero Stato del Giappone ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪

Studiare e lavorare in Estremo Oriente

Viaggio tra le opportunità offerte dalle terre del Sol Levante

S

arà per lo stile di vita totalmente diverso dal nostro o forse per la cultura millenaria, ma i paesi dell’Estremo Oriente suscitano sempre più fascino e interesse, tanto da essere ambite mete di viaggio, mentre nelle città italiane impazzano locali e ristoranti che cercano di trasmettere un po’ della tradizione orientale. Ma queste terre lontane possono offrire anche esperienze interessanti dal punto di vista formativo e professionale. Partiamo dal Giappone, il paese che forse è più entrato nel nostro immaginario. Navigando un po’ in internet, non è difficile scoprire che in Italia si è sviluppata una vera e propria Japan-mania che ormai ha contagiato migliaia di giovani appassionati della cultura e della tradizione di questo Paese. Le prime indicazioni utili possono essere ricercate sui siti

28

Mercurius magazine

a cura di Eleonora Palermo

che trattano di Giappone: uno dei portali meglio costruiti è Giapponemania 1 attivo da dieci anni. Oltre a tutte le informazioni di carattere generale, contiene una serie di pagine utili con link che rimandano a siti sul sistema di istruzione, annunci di lavoro, consigli per trasferirsi in questo paese. Altrettanto utile è il portale Nippon2, rivolto soprattutto ai professionisti. Nel blog si possono trovare tutta una serie di articoli utili sulla realtà accademica e professionale del Giappone, in più la società che gestisce il sito si occupa anche di servizi di traduzione e assistenza.

Studiare in Giappone

Andando più nello specifico, come possiamo valutare se un’esperienza di studio in Giappone può fare al caso nostro? Il Ministero dell’Istruzione

▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪

Popolazione: 127.288.419 ab. Area: 377.835 km² Capitale: Tokyo Ordinamento: Monarchia Parlamentare Lingua: Giapponese Moneta: Yen Giapponese Prefisso: +81 Documenti: Passaporto

Malaysia ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪

Popolazione: 27.379.922 ab. Area: 329.750 km² Capitale: Kuala Lumpur Ordinamento: Monarchia Elettiva Federale Parlamentare Lingua: Malese Moneta: Ringgit Malese Prefisso: +60 Documenti: Passaporto e Visto

Repubblica di Cina Taiwan ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪ ▪▪

Popolazione: 22.749.838 ab. Area: 35.980 km² Capitale: Taipei Ordinamento: Repubblica Lingua: Cinese Mandarino Moneta: Nuovo Dollaro Taiwanese ▪▪ Prefisso: +886 ▪▪ Documenti: Passaporto e Visto Giapponese ha messo a punto una guida ad hoc per gli stranieri, interamente consultabile sul web in lingua inglese. Si tratta di Study in Japan Comprehensive Guide3. È uno strumento completo, i contenuti sono organizzati in due aree distinte e di agevole consultazione: la parte dedi-


cata a chi vorrebbe studiare in Giappone, una seconda destinata invece a chi già si trova nel paese per ragioni di studio. Nella pagina “For Perspective Students” si trovano una serie di schede utili: informazioni su come funziona il sistema scolastico e universitario, un database delle scuole e degli atenei, le procedure di ammissione, tutte le informazioni burocratiche sui visti e il trasferimento in Giappone e quelle per il riconoscimento dei titoli accademici. Nella parte della guida dedicata agli studenti stranieri già iscritti alle università e alte scuole locali, si trovano invece notizie sulle borse di studio, le residenze universitarie, i contratti e le opportunità di lavoro part-time riservate agli studenti e tutta una lunga serie di informazioni pratiche. A fornire inoltre un secondo punto di vista e altre notizie è un altro canale ufficiale: Jasso4, il portale web realizzato dall’Organizzazione Servizi Studenteschi. Disponibile in lingua inglese, questo sito presenta una serie di informazioni su università, master e Summer School. Inoltre è possibile scaricare gratuitamente una guida in formato pdf rivolta agli studenti stranieri.

Lavorare in Giappone

Anche la ricerca di un’opportunità professionale può essere condotta sul web. Al pari delle principali economie mondiali, anche quella giapponese risente fortemente della crisi, tuttavia navigando sui siti di Job-Search si può constatare che ci sono numerose offerte, soprattutto

per alti profili, in particolare nel settore IT. Per svolgere qualsiasi lavoro, tuttavia, non solo è necessario il visto ma anche la residenza in Giappone. Per prima cosa dunque si consiglia di contattare l’Ambasciata5 e consultare anche il sito dell’Immigration Bureau6. La ricerca di un’offerta professionale può partire poi da Daijob 7, il portale dedicato agli stranieri che cercano lavoro in Giappone. Da leggere attentamente è la sezione “Career Support” con consigli e link utili per la preparazione di un curriculum vitae secondo lo standard giapponese, ma anche informazioni su previdenza e assicurazioni e vita quotidiana nel paese. Altrettanto completo è il portale GaijinPot8, un sito gratuito che oltre alle offerte delle aziende, contiene una sezione immobiliare e un forum dove cercare informazioni e consigli in maniera informale. Tra i siti più popolari infine c’è Job Seek Japan9, specializzato nel settore IT che, come si è accennato, è quello che offre più opportunità. Il sito in lingua inglese è molto discorsivo e ricco di informazioni che però non sono organizzate in maniera schematica e intuitiva, tuttavia contiene numerosi annunci altamente dettagliati.

richiamano l’interesse internazionale dei giovani, tanto da essere scelti da un alto numero di stranieri provenienti dagli altri stati asiatici ma anche dai paesi occidentali. Le ricerche di un percorso di studi possono essere fatte sulla guida online realizzata dal Ministero dell’Educazione10, articolata in diverse sezioni secondo il livello di formazione desiderato. La parte “PostGraduation” contiene schede informative sui diversi istituti ma un aiuto utile può essere dato dalla pagina “Help-Desk”, dove compilando un formulario si può richiedere una consulenza per avere maggiori informazioni oppure per preparare la propria domanda di ammissione. Un altro sito utile è Study and Live in Malaysia11, dove in lingua inglese si può consultare un motore di ricerca dei corsi e dei master nel settore di proprio interesse. Il blog StudyMalaysia12 offre poi degli articoli informali sulla vita studentesca e le opportunità rivolte ai giovani: è scritto in inglese ma purtroppo è aggiornato sporadicamente. La ricerca di un lavoro invece può partire da Malaysia Job Directory13, una pagina che

In Malesia per studio e lavoro

Anche la terra di Sandokan offre interessanti spunti per un’esperienza all’estero. In particolare secondo le fonti locali del Ministero dell’Istruzione, i corsi universitari e i master

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

29


rimanda ad altri siti utili per la ricerca di un impiego. In lingua inglese questo sito contiene anche utili informazioni per la preparazione della propria candidatura. Il sito di job-search più popolare infine è JobStreet Malaysia14. Il suo motore di ricerca permette di selezionare gli annunci in base all’area ma anche al livello di professionalità desiderato; particolarmente interessante è la sezione riservata ai neolaureati.

come afferma il sito del Ministero dell’Educazione18, tutti gli atenei e gli istituti forniscono lezioni in lingua inglese. Sul portale del Ministero si trovano tutti gli strumenti utili per conoscere i corsi, ma anche per ottenere i visti e organizzare operativamente il proprio soggiorno. Per completare il quadro, è utile consultare anche Tealit19, il sito degli studenti di Taiwan. La sezione dedicata ai master (in particolare agli MBA)

Opportunità a Taiwan

In questa panoramica delle isole del Sol Levante, non si può certo dimenticare Taiwan, il Paese che negli ultimi vent’anni più ha sviluppato relazioni commerciali ed economiche con l’occidente. Sono proprio le multinazionali a offrire le maggiori opportunità agli stranieri: un sito specializzato in annunci di lavoro per un pubblico estero è Jobs in Taiwan15 che raccoglie annunci catalogandoli per professione. Il sito internazionale Career Jet16 invece dedica ampio spazio a Taiwan, comprese due pagine esclusivamente incentrate sulle opportunità a Taipei. Il portale è in lingua inglese, l’iscrizione è gratuita e la maggior parte delle offerte che si trovano ricercano alti profili professionali. Segnaliamo anche Work in Taiwan17 una pagina web a metà strada tra un blog e un sito di informazioni. Da una parte infatti è ricco di articoli e testimonianze di vita lavorativa in Taiwan, dall’altra suggerisce annunci e opportunità professionali nel paese. Ma quest’isola offre interessanti prospettive anche agli studenti: 30

Mercurius magazine

è molto completa, ma particolarmente interessanti sono le pagine di utilities varie per i giovani che stanno preparando la loro trasferta. Per concludere una nota trasversale: in questa panoramica non abbiamo citati portali dedicati allo stage. Nella cultura dell’estremo oriente infatti, il tirocinio rientra necessariamente nel percorso di studi e non è possibile attivare convenzioni se non attraverso istituti universitari.

Siti di riferimento:

GIAPPONE

Studiare 1www.giapponemania.net 2www.nippon.it 3www.studyjapan.go.jp/en/index.html 4 www.jasso.go.jp/study_j/index_e.html Lavorare 5http://www.it.emb-japan.go.jp 6http://www.immi-moj.go.jp/english/index.html 7http://www.daijob.com/en 8http://www.gaijinpot.com 9http://www.jobseekjapan.com

MALAYSIA

Studiare 10www.studymalaysia.com 11www.liveandstudymalaysia.com 12http://edu-study-malaysia.blogspot.com Lavorare 13www.malaysiajobs.org 14http://my.jobstreet.com

TAIWAN

Studiare 18www.studyintaiwan.org 19www.tealit.com Lavorare 15www.honchohunters.com 16www.careerjet.com 17www.workintaiwan.com


Formazione post-laurea

Percorsi di studio per gestori della Sanità Opportunità formative per i laureati motivati ad operare in un settore in continua evoluzione a cura di Luigi Dell’Olio

L

a Sanità Italiana, sempre più divisa tra la crescente concorrenza da una parte e la necessità di affrontare la questione del taglio dei trasferimenti pubblici, sta evolvendo rapidamente verso sistemi di gestione manageriale. Sempre più spesso capita che le strutture sanitarie, un tempo guidate esclusivamente da professionisti provenienti dallo stesso ambito, vengano affidate a manager capaci di combinare passione e attenzione ai bilanci. In un settore in continuo mutamento assumono, quindi, crescente importanza delle figure

manageriali in grado di traghettare positivamente la sanità attraverso queste difficili fasi di trasformazione ed evoluzione.

Diventare specialisti della Sanità

La Sda Bocconi organizza a Milano il Master in Management per la Sanità (MiMS) con l’intento di sviluppare nei partecipanti competenze e abilità di management dei servizi e delle politiche sanitarie, fornendo gli strumenti per operare con successo in aziende sanitarie e in istituzioni pubbliche e private del settore. Il MiMS si

caratterizza come un percorso fortemente integrato con la realtà del settore socio-sanitario e delle imprese collegate. Nel corso del master sono previsti interventi di esperti di primo piano del management e delle politiche sanitarie, che portano in aula la loro esperienza e le problematiche concrete con cui si misurano quotidianamente. Il corso è full time, della durata di 12 mesi e diviso tra lezioni in aula, ricerche sul campo e stage finale. Il Master si propone dunque di formare manager sanitari in grado di leggere le caratteristiche del settore sanitario

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

31


italiano, nonché le implicazioni critiche per il management e le soluzioni per una gestione più efficace, gestire operativamente il contesto sanitario e affiancarsi ai policy-makers nella progettazione e attuazione di politiche sanitarie efficaci nel contesto regionale di riferimento.

Coordinare le professioni sanitarie

Liuc - Università Carlo Cattaneo gestisce a Castellanza il Master Universitario di primo livello Per le Funzioni di Coordinamento delle Professioni Sanitarie. Il corso si propone di far acquisire ai partecipanti competenze specifiche nell’area gestionale e organizzativa, in particolare incentrata sull’interazione tra persone e contesto di lavoro. Il percorso è rivolto a 22 professioni sanitarie raggruppate in quattro aree principali tra cui infermieristica (infermieri ed ostetrici); prevenzione (tecnico della prevenzione nell´ambiente e nei luoghi di lavoro, assistente sanitario); tecnico sanitarie (tecnico audiometrista, tecnico sanitario di laboratorio biomedico , tecnico sanitario di radiologia medica, tecnico di neuro fisiopatologia, tecnico ortopedico, tecnico

32

Mercurius magazine

audioprotesista, tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, igienista dentale, dietista); riabilitazione (podologo, fisioterapista logopedista, ortottista – assistente di oftalmologia, terapista della neuro e psicomotricità dell´età evolutiva, tecnico riabilitazione psichiatrica, terapista occupazionale, educazione professionale). Il Master è strutturato in 6 moduli, di cui i primi 5 caratterizzati da 352 ore d’aula basati su incontri formativi come seminari, lezioni accademiche, testimonianze da parte di esperti disciplinari, esercitazioni assistite, studio individuale e di gruppo. Agli iscritti impossibilitati a partecipare all’attività d’aula verrà inviato un cd rom con un filmato delle lezioni dei 5 moduli e materiale di approfondimento dei corsi. Il costo del Master ammonta a 2.800 € e i requisiti di ammissione sono il possesso di laurea triennale e/o diploma universitario e/o diploma professionale equivalente al titolo di laurea purché affiancato da un diploma di maturità quinquennale. Il corso è a numero chiuso e la selezione avviene mediante la valutazione curriculare e delle

domande motivazionali presenti sul modulo di preiscrizione. L’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna organizza il Master di secondo livello in Management dei Servizi Sanitari per le Funzioni di Direzione con particolare riferimento alle Aree dei Servizi Tecnico-Assistenziali e Medico-Organizzative. Il Master, del costo di 5.000 €, è rivolto a un massimo di 22 partecipanti, selezionati sulla base di una prova orale e della valutazione dei titoli e del cv. Obiettivo del programma formativo è creare nei partecipanti una visione funzionale al cambiamento, sviluppare pensiero strategico e competenze funzionali all’introduzione e alla promozione dei nuovi modelli assistenziali per realizzare continuità delle cure e percorsi assistenziali orientati al paziente, fornire elementi utili per l’applicazione di strumenti gestionali e manageriali che consentano di gestire efficacemente l’integrazione tra servizi ospedalieri e distrettuali, sanitari e sociali, aree territoriali e intra e inter professionali, infine, fornire elementi utili a progettare, implementare, valutare disegni di reti cliniche e modelli di case e disease management. Per accedere al Master sono richieste le lauree specialistiche, magistrali o vecchio ordinamento in Scienze Infermieristiche e Ostetriche, Scienze delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione, Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche, Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, Medicina e Chirurgia,


Farmacia, Biologia e Medicina Veterinaria.

Gestire le imprese biomediche

L’Università Cattolica del Sacro Cuore organizza a Roma, in collaborazione con il Policlinico Universitario “A. Gemelli”, il Master Universitario Interfacoltà di I livello in Management delle Imprese Biomediche e Biotecnologiche con l’obiettivo di formare tutti coloro che intendano sviluppare le competenze professionali necessarie per governare con successo i processi organizzativi e strategici nel settore bio-

medico e nel campo sanitario. Le attività didattiche, aperte a un massimo di 40 partecipanti, si suddividono in corsi fondamentali, specialistici e testimonianze. I corsi sono articolati in 5 aree didattiche tra cui area quantitativa, area medica, area economico-aziendale, area biotecnologica e area giuridica. Nel periodo successivo all’attività in aula è previsto un periodo di stage presso le strutture del Policlinico Universitario “A. Gemelli” o presso aziende operanti nell’area biomedicale e della consulenza aziendale. Per il conseguimento del titolo è necessario partecipare

all’80% delle lezioni. Il Master si distingue per un ciclo di incontri con esperti che ricoprono ruoli di assoluto rilievo nell’ambito del servizio sanitario nazionale. L’ammissione al Master è subordinata al possesso della laurea triennale o di laurea quadriennale conseguita secondo il vecchio ordinamento. L’esame di ammissione consiste in una prova orale volta ad accertare le conoscenze acquisite nel campo dell’organizzazione sanitaria in generale, la conoscenza della lingua inglese e la valutazione del curriculum di studio e professionale.

Alcuni master nell’area del management sanitario ▪▪ Master in Organizzazione e Coordinamento delle Professioni Tecnico Sanitarie TO

„„ Accademia di Comunicazione

▪▪ Master in Health Care Communication

MI

„„ Fondazione ISTUD

MI SA RM

„„ LIUC - Università Carlo Cattaneo

▪▪ Programma Scienziati in Azienda

„„ Alma Laboris

▪▪ Executive Master: Management e Marketing Farmaceutico ▪▪ Executive Master: Management e Marketing Farmaceutico ▪▪ Executive Master: Management e Marketing Farmaceutico

„„ Alma Mater Studiorum Università di Bologna

▪▪ Master in Biostatistica BO ▪▪ Corso di Alta Formazione in Management in ricerca e innovazione sanitaria sul dolore e palliazione RN ▪▪ Master in Politiche e Gestione nella sanità, Europa-America Latina BO ▪▪ Master in Management nell’area Infermieristica e Ostetrica, Tecnico Sanitaria, Preventiva e Riabilitativa RN ▪▪ Master in E-Health e qualità dei servizi socio-sanitari BO ▪▪ Master in Diritto Sanitario BO ▪▪ Master in Valutazione dei Farmaci e Farmacoepidemiologia BO ▪▪ Master in Management dei Servizi Sanitari per le Funzioni di Direzione con particolare riferimento alle Aree dei Servizi Tecnico-Assistenziali e MedicoOrganizzative BO ▪▪ Corso di Alta Formazione in La salute femminile nel contesto socio-culturale BO ▪▪ Master in Ingegneria clinica BO

„„ COREP

▪▪ Master in Deglutologia TO ▪▪ Master in Ingegneria dei Sistemi Edilizi Ospedalieri TO ▪▪ Master Universitario in Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all’Assistenza TO ▪▪ Master in Coordinamento e Organizzazione per le Professioni Sanitarie della Riabilitazione TO ▪▪ Master in Professioni Sanitarie Forensi: responsabilità e implicazioni TO ▪▪ Master in Vulnologia TO

VB

▪▪ Master per le Funzioni di Coordinamento delle Professioni Sanitarie VA ▪▪ Master in Assicurazioni, Previdenza e Assistenza Sanitaria - M.A.P.A. VA

„„ Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli ▪▪ Corso in Management delle Aziende Sanitarie

RM

„„ LUMSA

▪▪ Master in Neuropsicologia e Neuropsichiatria

RM

„„ SDA Bocconi

▪▪ Master in Management per la Sanità (MiMS) MI ▪▪ Executive Master in Management delle Aziende Sanitarie e Socio-Assistenziali (EMMAS) MI

„„ Università Cattolica del Sacro Cuore

▪▪ Master in Management delle Imprese Biomediche e Biotecnologiche RM ▪▪ Master in Organizzazione e Gestione delle Aziende e dei Servizi Sanitari RM

„„ Università Ca´ Foscari Venezia

▪▪ Master in Economia e Management della Sanità

VE

„„ Università di Pisa - Formazione Avanzata Economia ▪▪ Master in Management delle Aziende Sanitarie

PI

„„ Università di Salerno

▪▪ Master in Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie - DAOSan SA

„„ Università di Verona

▪▪ Master in Comunicazione e Mediazione Interculturale - Gestione dei Conflitti in Ambito Aziendale, Educativo, Sanitario, Sociale e dei Mass Media VR

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

33


Formazione post-laurea

Progettare e promuovere un ambiente ecosostenibile Cresce la domanda di esperti in grado di gestire efficacemente le problematiche ambientali a cura di Luigi Dell’Olio

C

resce la domanda di mercato per specialisti in grado di progettare edifici e promuovere il territorio favorendo la sostenibilità ambientale, traducibile in termini di salvaguardia dell’ambiente ed uso razionale delle risorse, in minori consumi energetici, minore inquinamento dell’ambiente e, infine, in maggiore salubrità delle abitazioni e dei luoghi di lavoro.

Come leggere il territorio

Il Corep, in collaborazione con l’Università di Torino, organizza il Master in Sviluppo 34

Mercurius magazine

sostenibile e promozione del territorio. Scopo del corso è permettere al partecipante di fronteggiare le problematiche che sorgono in presenza di crisi ambientali come il global warming, la perdita di biodiversità, la gestione dei rifiuti, l’inquinamento della catena alimentare, i modelli rischiosi di produzione industriale e di uso delle risorse che mettono in pericolo la salute delle popolazioni e di promuovere strategie di transizione ecologica nei campi della produzione, del design, del consumo e delle politiche territoriali e d’impresa. Concetto chiave è quello della so-

stenibilità, punto cruciale per la riqualificazione del territorio ma anche importante vantaggio competitivo locale. Il Master è aperto a laureati e laureandi in Scienze Politiche, Giurisprudenza, Economia, Lettere e Filosofia, Agraria, Psicologia, Ingegneria, Scienze della Formazione, Medicina e Chirurgia e Veterinaria. Indispensabile risulta la conoscenza della lingua inglese. Il percorso formativo prevede un numero massimo di 25 iscritti, è annuale e ha una durata complessiva di 1.763 ore, articolate in 448 ore di didattica frontale, 902 ore di studio individuale, 88


ore di seminari tematici, 250 ore di stage e in 75 ore dedicate alla prova finale. Il costo complessivo del master ammonta a 2.500 €. Formazione24ore – Business School del Sole 24 Ore - organizza a Milano il Master in Management dell’energia e dell’ambiente con l´obiettivo di permettere a brillanti neolaureati di specializzarsi nel settore dell´energia e dell´ambiente. Il corso prevede cinque mesi di formazione in aula e quattro di stage. Il percorso è inoltre a tempo pieno, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria. Il programma risulta focalizzato in particolare sulle aree tematiche attinenti al mercato dell´energia, del gas elettrico e idrico e delle fonti rinnovabili. Particolare attenzione viene dedicata anche al nucleare e ai temi del marketing e della comunicazione di settore, dell’IT applicata all´energia e delle politiche ambientali. I destinatari del Master sono i giovani laureati e laureandi in discipline economiche, tecnico-scientifiche e giuridiche interessati ad acquisire le competenze per operare all´interno di imprese del settore energetico ed ambientale, della consulenza e delle istituzioni pubbliche, nazionali ed internazionali sono. Lo stage finale verrà svolto presso imprese del settore energia e ambiente, istituzioni finanziarie e banche d´investimento, socie-

tà di consulenza aziendale e di Energy Management e istituzioni pubbliche.

Lo sviluppo locale e internazionale

Stoà - Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa - organizza a Ercolano (NA), in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, il Master in International and local development. Il corso mira alla preparazione di agenti di sviluppo da inserire in enti ed istituzioni specializzati nella promozione di politiche per lo sviluppo locale, per l’internazionalizzazione e l’innovazione delle imprese e del territorio. Tratto peculiare del Master è la collaborazione scientifica con il Centro Interuniversitario di Economia Applicata alle Politiche per l´Industria, lo Sviluppo Locale e l´Internazionalizzazione dell’Università degli Studi di Ferrara, dell’Università degli Studi di Firenze e dell´Università Politecnica delle Marche. Il corso è full time, con una durata complessiva di 1600 ore suddivise in 700 ore di aula, 400 ore di laboratori professionalizzanti per lo svolgimento di analisi territoriali e simulazioni di progetto e 500 ore di stage presso enti e istituzioni. L’ammissione è subordinata al superamento del processo di

Un elenco completo dei master nell’area

Ambiente è disponibile all’indirizzo:

www.masterin.it/ambiente-territorio

selezione consistente in una valutazione dei titoli di studio, in test attitudinali, colloqui individuali motivazionali e verifica della conoscenza della lingua inglese. La quota di iscrizione e di frequenza ammonta a 7.000 € +IVA.

Progettare le aree verdi

L’Università degli Studi di Torino organizza a Biella il Master in Progettazione del paesaggio e delle aree verdi. Formare una nuova figura professionale capace di seguire con successo i vari ed articolati momenti del processo compositivo che porta alla realizzazione delle aree verdi è lo scopo principale del corso. In quest’ottica gli insegnamenti previsti mirano ad orientare i partecipanti verso una visione multidisciplinare del tema della progettazione, fondamentale per l´impiego rispettoso e intelligente della vegetazione all´interno dei nuovi spazi e dell´ambiente. Il Master si articola in lezioni frontali, esercitazioni in campo, visite a luoghi rappresentativi di specifiche realtà territoriali, laboratori di progettazione, durante i quali sono previsti momenti di didattica interattiva e forme di studio guidato. Le attività formative si suddividono in 700 ore distribuite in otto settimane nell´arco di nove mesi. Il conseguimento del Master universitario è subordinato al superamento di una prova finale. Il numero massimo di studenti ammessi è fissato in 50. È previsto un iter di selezione effettuato sulla base di un test a risposte multiple e della valutazione del curriculum vitae.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

35


Enti di formazione

Polimoda, un sistema di qualità per il mondo del fashion Alti livelli di placement per gli allievi dei 19 Master post-lauream della Scuola toscana a cura di Eleonora Palermo

P

olimoda è uno degli istituti leader a livello internazionale nella moda, sicuramente quello che in Italia è in grado di formare tutte le professionalità di questo settore. La Scuola di alta formazione è stata fondata nel 1986 su iniziativa dei comuni di Firenze e Prato e delle associazioni imprenditoriali, con la collaborazione del Fashion Institute of Technology della State University di New York. Vorreste lavorare nel mondo della moda? Sognate di occuparvi di design o fotografia, o anche di marketing, comunicazione o -perché no?- di

36

Mercurius magazine

management del lusso? Allora Polimoda offre corsi ad hoc per voi. L’offerta formativa di questo centro infatti ricopre a 360 gradi le esigenze del settore, con insegnamenti specifici orientati alle professionalità che agiscono nell’ambito della moda. Con sede a Scandicci, questa scuola è presieduta da Ferruccio Ferragamo, nome di prestigio riconosciuto internazionalmente, e richiama l’attenzione dei giovani aspiranti professionisti di tutto il mondo visto che oltre il 40% degli studenti è straniero. A determinare la fama e l’apprezzamento di Polimoda a un livello così esteso, è il “sistema

di qualità” che lo stesso istituto a messo a punto nel 2002 con l’obiettivo di monitorare e migliorare costantemente gli standard e l’efficienza della formazione.

L’offerta formativa

Come si è detto i programmi di Polimoda non riguardano solo il design e le tecniche creative, ma guardano a tutto tondo al mondo della moda, formando anche le figure manageriali, quelle che si occupano di marketing, comunicazione o anche delle professioni più nuove, come ad esempio quella del consulente di immagine. Anche l’offerta- e il livello di specializzazione - dei corsi è dunque vario: ci sono corsi preparatori per chi si avvicina per la prima volta al settore della moda, corsi di specializzazione, corsi professionali e summer school. Vero cuore della formazione però sono i master post-laurea, che oltre alla formazione d’aula prevedono un buon periodo di stage e che, soprattutto, danno uno sicuro sbocco professionale: oltre il 90% degli studenti


con il con t r ib u t o de g li espe r t i di :

infatti trova lavoro entro 6 mesi dalla fine del Master.

I Master

L’offerta formativa dei corsi post laurea è ampia e articolata su tre differenti aree: il Marketing, il Design e le Media&Communication. I corsi si dividono ulteriormente in Master in lingua inglese e quelli in italiano. Tutti i Master incentrati sul design si svolgono in lingua inglese: l’Advanced Fashion Design in partenza a gennaio è rivolto ai creativi che intendono fondare un proprio brand, mentre quello in Art Fashion Exhibition è destinato ai ricercatori di tendenze. Più orientati al settore abbigliamento altri due corsi: il Fashion Footwear Design e il Fashion Bag and Accessory Design. Completa l’offerta un Master del tutto innovativo sulla nuova figura del Fashion Coordinator, un professionista che fa da raccordo tra la creatività e il marketing, sviluppando lo stile in base alle richieste del mercato. Polimoda ha anche pensato un’offerta di ben 10 Master nell’area marketing, la metà dei quali in lingua inglese. Tutti i corsi hanno durata di 9 mesi più un ulteriore periodo di stage, l’inizio del corsi è previsto per il prossimo gennaio. Hanno invece una durata più breve i Master in Marketing in lingua italiana: International Fashion Marketing, Fashion Retail Management, Fashion Buying Management, Fashion Visual Merchandising, Fashion Beauty & Cosmetics Management.Completano l’offerta

masterin

L’offerta formatva di Polimoda

▪▪ Master in Fashion Beauty & Cosmetics Management ▪▪ Master in Fashion Brand Management (Reloaded) ▪▪ Master in Fashion Coordinator ▪▪ Master in Fashion Marketing & Organizzazzione Eventi ▪▪ Master in Fashion Retail Management ▪▪ Master in Fashion Stylist ▪▪ Master in Fashion Visual Communication ▪▪ Master in Fashion Visual Merchandising ▪▪ Master in International Fashion Marketing ▪▪ Master in Marketing Management for Fashion Buying ▪▪ Masters in Luxury Management

FI

FI FI FI FI FI FI FI FI FI FI

Schede descrittive di alcuni Master su: Oppure attraverso il sito:

http://www.masterin.it/scuole/polimoda.asp www.polimoda.com

Master di Polimoda, 5 Master orientati all’organizzazione di eventi e alla comunicazione. I corsi in lingua italiana hanno la durata di 6 mesi e inizieranno il prossimo autunno.

Il contatto con le aziende

Non è solo Ferruccio Ferragamo il nome di richiamo della scuola. Dal 2002 infatti collabora con l’istituto anche Santo Versace come Presidente di Polimoda Srl, una società che si occupa di consulenza alle aziende del mondo della moda e di formazione continua per i professionisti. Ma se il placement dei Master è così alto è perché Polimoda ha saputo costruire nel tempo forti relazioni con le aziende e i nomi leader del settore: gli stages degli studenti dell’istituto si svolgono infatti in realtà importanti,

come ad esempio Gucci, La Perla, Max Mara, Moschino, Patrizia Pepe, Prada, Nomination, Stefanel, Tod’s

I servizi agli studenti

Data anche la grande presenza di studenti stranieri, Polimoda si presenta come una scuola attenta ai bisogni dei suoi allievi: non solo esistono possibilità di borse di studio o programmi di finanziamento dei corsi, ma Polimoda assiste i suoi studenti in tutto quello di cui possono avere necessità. La Scuola infatti offre assistenza nella ricerca di un affitto a Firenze o di una residenza universitaria. A disposizione dei giovani ci sono poi strutture d’avanguardia: un centro tecnologico e di documentazione, un ufficio ricerca materiali per i creativi, un sito internet dedicato.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

37


Enti di formazione

Studio Valletta, l’alta formazione per pubblicitari professionisti Il Master organizzato da questa Agenzia svela i trucchi per operare nella comunicazione a cura di Cristina Bonamin

L

o Studio Valletta inizia la sua attività nel 1972 come studio grafico ad indirizzo creativo per poi trasformarsi in agenzia di pubblicità, marketing e formazione. Fondato da Raffaele Valletta, docente ordinario di Grafica Pubblicitaria e Design presso l’Accademia di Belle Arti di Bari e docente di Percezione e Comunicazione Visiva presso l’Università degli Studi di Lecce, dal 2001 lo Studio può contare anche sulla collaborazione di Marco Valletta, laureato in Marketing e Comunicazio-

38

Mercurius magazine

ne d’Azienda della facoltà di Economia all’Università degli Studi di Bari che si occupa, nell’azienda di famiglia, di comunicazione e marketing per importanti aziende impegnate nel settore del food, del no food e dei servizi. Attualmente Studio Valletta offre servizi e consulenze in tutte le aree della comunicazione d’impresa miscelando le competenze creative con quelle di manageriali e focalizzandosi in particolare sulle tematiche relative al marketing. Opera con aziende e istituzioni che sentono

l’esigenza di implementare la propria comunicazione strategica sia a livello nazionale che internazionale per far fronte ad un mercato sempre più inflazionato e competitivo. Le attività di Studio Valletta si indirizzano principalmente alle aree di: »»marketing e comunicazione »»campagne pubblicitarie »»pianificazione mezzi »»direct marketing »»pubbliche relazioni »»formazione

La formazione

Tra le attività di questa Agenzia svolge in supporto ad aziende e istituzioni, riveste un ruolo fondamentale la formazione, che si riflette principalmente nell’organizzazione del Master in Marketing, Comunicazione d’Impresa e Comunicazione Pubblica: questo programma, giunto orma alla XXVII edizione, ha ottenuto il riconoscimento TP - Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti , riservato a pochi Master in Italia (Publitalia; Upa - Venezia; Centrostudi Comunicazione Cogno Associati) che si con-


con il con t r ib u t o de g li espe r t i di :

traddistinguono per gli elevati contenuti formativi e per la faculty, composta da docenti e professionisti che ne assicurano l’eccellenza didattica. Questo riconoscimento permette ai diplomati del Master di iscriversi all’Associazione con la qualifica di Pubblicitario TP senza per dover sostenere l’esame di ammissione. Il Master di Studio Valletta vanta inoltre numerosi Patrocini da parte delle massime Istituzioni Pubbliche.

Obiettivi del Master

Il Master in Marketing, Comunicazione d’Impresa e Comunicazione Pubblica mira a fornire competenze approfondite nell’ambito dell’Action Marketing, della Pubblicità, della Comunicazione Pubblica e d’Impresa. I partecipanti vengono guidati in un percorso che li porterà ad acquisire le tecniche e le strategie di comunicazione necessarie per emergere in uno scenario economicosociale come quello attuale. La globalizzazione dei mercati richiede infatti l’affermazione di un brand aziendale forte, che sappia distinguersi dagli altri; anche nelle Pubbliche Amministrazioni va via via crescendo l’interesse per la formazione e la qualificazione dei propri collaboratori, come richiesto dalla legge 150/2000.

Destinatari

Questo Master è riservato a laureandi e laureati provenienti sia da facoltà umanistiche che economiche e giuridiche, liberi professionisti, imprenditori e manager provenienti dal mondo

masterin

L’offerta formatva di Studio Valletta Marketing e Comunicazione

▪▪ Master in Marketing Comunicazione d´Impresa Bari, Foggia, Lecce e Comunicazione Pubblica Schede descrittive dei Master di questa scuola su: Oppure attraverso il sito:

http://masterin.it/Scuole/studio_valletta.asp www.studiovalletta.com

delle imprese e delle istituzioni. Il corso si svolge in tre sedi del territorio pugliese (Bari, Lecce e Foggia) ed è finanziabile con borse di studio regionali.

Durata

Si tratta di un programma intensivo (con frequenza obbligatoria tre giorni a settimana) della durata di 1.295 ore equamente suddivise tra formazione d’aula e applicazioni pratiche: ad una prima sessione di didattica frontale di 615 ore, fa seguito l’elaborazione di un project work che impegna gli allievi per 150 ore. Il metodo didattico applicato è di tipo interattivo e alterna momenti di lezioni teorico-pratiche a workshop e lavori di progetto. Le lezioni sono tenute da docenti universitari e manager di prestigiose aziende i quali, attraverso l’esperienza diretta e lo studio di case histories, consentono ai partecipanti di apprendere nuove tecniche, strategie e strumenti relativi ai temi del Marketing, dell’Advertising e della Comunicazione in genere. Al termine del Master è previsto per tutti i partecipanti un periodo di stage presso aziende o Enti Pubblici della durata di 4 mesi prorogabile a 6. Questo tirocinio

rappresenta per i diplomati del master non solo un’occasione per sperimentare operativamente le competenze acquisite ma anche e soprattutto un’opportunità per farsi conoscere dalle realtà aziendali e inserirsi nel mercato del lavoro. La vocazione tecnico-pratica del Master in Marketing, Comunicazione d’Impresa e Comunicazione Pubblica di Studio Valletta si manifesta anche attraverso il modulo opzionale professionalizzante che viene proposto ai partecipati: si tratta di un laboratorio di creatività e grafica pubblicitaria di 150 ore durante il quale si acquisiscono competenze specifiche legate al graphic design e all’art direction.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

39


Appunti

a cura di Luigi Dell’Olio

Opportunità dal mondo universitario

A disposizione degli studenti le Borse per il Programma Fulbright negli Stati Uniti e per le 150 ore nelle Università italiane

O

pportunità per i giovani interessati a un’esperienza di studio negli Stati Uniti. Da qualche settimana sono stati pubblicati i nuovi bandi del Programma Fulbright, progetto ideato nel 1946 dal senatore dell’Arkansas J.William Fulbright allo scopo di promuovere il processo di pace attraverso lo scambio di idee, di cultura e di storia tra cittadini americani e cittadini di diversa nazionalità. Per gli anni accademici 2010/2011 e 2011/2012 sono previste: quattro Borse di studio Fulbright Iie-Placed del valore massimo di 38mila dollari, aperte a cittadini italiani laureati e laureandi in tutte le discipline di vecchio e nuovo ordinamento o diplomati nei campi dell’Arte o della Musica;  una Borsa di studio co-finanziata Fulbright - Carlo Maria Santoro di 30mila dollari per la frequenza di un Master in Relazioni Internazionali riservata a cittadini italiani laureati e laureandi; una Borsa di studio co-finanziata Fulbright - Finmeccanica del valore di 80mila dollari per la frequenza di un Master di due anni in Discipline scientifiche e tecnologiche destinata a cittadini italiani laureati e laureandi; tre Borse di studio Fulbright Self-Placed, con scadenza al 12 febbraio 2010, del valore massimo di 38mila dollari riservate a laureati in tutte le discipline o diplomati nei campi dell’Arte o della Musica, che abbiano già ottenuto l’ammissione alle Università Statunitensi (per tutte queste bor40

Mercurius magazine

se le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 3 maggio 2010); tre Borse di studio Fulbright Self-Placed, con scadenza all’11 febbraio 2011, del valore massimo di 38mila dollari riservate a laureati in tutte le discipline o diplomati nei campi dell’Arte o della Musica, che abbiano già ottenuto l’ammissione alle Università Statunitensi. Le Borse Fulbright comprendono: un contributo forfettario di 1.500 € per il pagamento del biglietto aereo di andata e ritorno fra l’Italia e gli Stati Uniti, l’assicurazione medica finanziata dal Governo Americano; i costi della procedura di ammissione all’Università Statunitense espletata dall’Institute of International Education (Iie) con sede a New York; la  partecipazione a un “Pre-departure Orientation Program” offerto ai borsisti prima della loro partenza per gli Stati Uniti; la partecipazione ad un “Preacademic Training Program” negli Stati Uniti prima di iniziare a frequentare il programma accademico presso la propria università di affiliazione; infine l’esenzione dal pagamento della tassa consolare e della Sevis Fee per l’ottenimento del visto d’ingresso negli Stati Uniti per tutta la durata del programma di studio. Per partecipare, oltre alla cittadinanza italiana, sono richiesti la laurea vecchio ordinamento o magistrale oppure diploma rilasciato dalle Accademie di Arte o Musica e un’ottima conoscenza della


lingua inglese comprovata dal superamento del Toefl (Test Of English as a Foreign Language), con un punteggio minimo di 100 (internet-based), 250 (computer-based) o 600 (paper-based). Requisito preferenziale viene considerato l’aver conseguito il titolo di laurea da non più di tre anni solari rispetto alla data di scadenza dei concorsi. Per partecipare ai bandi occorre compilare la Iie Application on-line  predisposta dall’Institute of International Education e presentare i documenti aggiuntivi richiesti in forma cartacea.

Le 150 ore in Università

Le Borse di collaborazione a tempo parziale istituite dalle Università costituiscono un’opportunità di finanziamento dei propri studi e vengono corrisposte per attività svolte presso il proprio ateneo. In particolare, gli studenti dei corsi di laurea di primo livello, magistrale e a ciclo unico possono ottenere le Borse di collaborazione e prestare attività per un monte ore variabile fino a un massimo di 150. L’accesso è subordinato a un processo di valutazione che tiene conto del merito (in genere occorre aver superato un determinato numero di esami dall’anno di iscrizione), del reddito e, infine, del possesso di particolari capacità tecniche. Le mansioni assegnate vanno dall’assistenza e custodia di biblioteche ai servizi informativi e di orientamento studenti, fino all’assistenza ai disabili. Ma non solo. Il lavoro può essere di servizio al centralino, di segreteria, di col-

Per saperne di più Programma Fulbright: www.fulbright.it Borse per le 150 ore: Consultare il sito internet dell’Università di riferimento

laborazione all’organizzazione di convegni e manifestazioni culturali, di assistenza ai laboratori. Di certo professioni che non richiedono grandi abilità, ma che sicuramente possono essere svolte compatibilmente con gli studi, visto che prendono solo poche ore della giornata e spesso a giorni alterni. Per altro la permanenza per lavoro in ambito accademico può essere vista anche come un’opportunità di socializzazione con altri studenti e di maggiore conoscenza dei meccanismi che governano la macchina universitaria. Nel corso dell’anno lo studente può comunque essere impiegato in attività afferenti a dipartimenti diversi per raggiungere il monte ore totale di 150 ore, sperimentando quindi realtà lavorative e ambienti diversi. Normalmente, la procedura per l’assegnazione delle borse prevede l’apertura, circa 60 giorni prima dell’inizio dell’anno accademico, delle iscrizioni alla lista degli studenti disponibili. L’iscrizione mantiene la sua validità fino alla fine dell’anno accademico in corso e fino al raggiungimento del numero massimo di collaborazioni previste dall’ateneo di riferimento. Le retribuzioni previste variano da ateneo ad ateneo e sono calcolate per singole ore di lavoro.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

41


Master in scadenza

a cura di Cristina Bonamin

I Corsi di formazione segnalati sono esclusivamente destinati a laureati. Un elenco più completo è reperibile sul sito www.masterin.it.

Master in Creazione e sviluppo Piccole e Medie imprese innovative nei Paesi in Transizione (CESPEM) Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel.: Fax: e-mail: WebSite:

Forlì Dicembre 2009 Marzo 2010 Facoltà di Economia di Forlì Via San Pellegrino Laziosi, 14 Forlì 0543/374668 0543/26997 laura.tampieri@unibo.it www.unibo.it

Master in Wine Management & Communication Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel.: Fax: e-mail: WebSite:

42

Milano Dicembre 2009 Febbraio 2010 Università IULM Via Carlo Bo, 1 - 20143 Milano 02/891412727 02/891414000 master.wine@iulm.it wine.iulm.it

Mercurius magazine

u Il Master CESPEM rappresenta un significativo modello di formazione di figure professionali trasversali ai principali aspetti dell’innovazione tecnologica operanti nei settori imprenditoriale, amministrativo, commerciale e finanziario. Il corso si propone di formare profili di: manager e quadro intermedio all’interno di P.M.I. innovative, di Pubbliche Amministrazioni nei settori di supporto alle P.M.I. ed all’innovazione, nelle aree Ricerca & Sviluppo di imprese creative e ad alta tecnologia, oppure responsabili della qualità. Il percorso è annuale e prevede il rilascio di 70 crediti formativi e il doppio titolo di Double Master con la University of International Business in Almaty (Kazakhstan) e con la Novosibirsk State Technical University (Russia). Si ammettono al massimo 30 allievi, e la selezione verte sulla valutazione dei titoli in possesso del candidato, si richiede la conoscenza dell’inglese e una laurea in Scienze Economiche, Ingegneria, Statistica, Scienze dell’Amministrazione o Scienze Politiche. Il costo è di 4.000 €.

u Il Master in Wine Management & Communication cerca di coniugare il know-how professionale con quello accademico, per formare figure capaci di amministrare il wine business in maniera innovativa, attraverso i principi dell’economia d’impresa e della best practice. Il programma prevede lo studio delle aree del management, del marketing e della comunicazione, senza trascurare l’approfondimento delle competenze utili ad affinare la conoscenza del prodotto, delle sue componenti socio-culturali e di quelle legate al diritto. Il progetto prevede 450 ore di didattica e attività di laboratorio in presenza di professionisti, un project work e una proposta di stage. I destinatari ideali sono i laureati che presentino uno spiccato interesse per il settore vitivinicolo, provenienti delle facoltà afferenti alle Scienze Umane ed Economiche, oppure i laureati in Agraria e in Enologia. Il termine per presentare la preiscrizione è fissato al 10 Dicembre 2009.


con il contributo degli esperti di:

Nuovi giornalismi: Corso di alta formazione in Copy editing, Photo editing e Traduzione

Dove: Termine selezioni: Inizio Master: Ente: Indirizzo: Tel.: Fax: e-mail: WebSite:

Roma Dicembre 2009 Gennaio 2010 Luiss Business School Divisione di Luiss Guido Carli Viale Pola, 12 - 00198 Roma 06/85222.1 -327 -371 06/85222400 lbs@luiss.it www.lbs.luiss.it

Master in Neuropsicologia e Neuropsichiatria

Dove: Roma Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: Gennaio 2010 Ente: LUMSA Indirizzo: Piazza delle Vaschette, 101 00193 Roma Tel.: 06/68422332; ref. Dr.ssa Piacentini 339-5088571 Fax: 06/58702382 e-mail: a.piacentini@lumsa.it WebSite: www.neuropsicologiaeneuropsichiatria.it; www.lumsa.it

Master in Corporate Finance e Banking

Dove: Lucca Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: 19 Gennaio 2010 Ente: Università di Pisa Indirizzo: Via Ridolfi, 10 - 56124 Pisa Tel: 050/2216412 Fax: 06/97259392 e-mail: segr.finanza@ec.unipi.it WebSite: www.unipi.it

u Il Master è destinato ai laureati che abbiano interesse per

le tematiche della Finanza Aziendale. ti coinvolti hanno una provenienza sia accademica che operativa, con esperienza

masterin

u Il Corso ha l’intento di formare professionisti in possesso degli strumenti teorici e pratici per operare in redazioni giornalistiche o editoriali e in uffici stampa. Le figure in uscita sono: il Copy Editor, un professionista del testo scritto, specializzato nella sua revisione e adattamento agli scopi della comunicazione; il Photo Editor, un esperto di comunicazione visiva, responsabile della selezione e della collocazione delle fotografie che integrano i testi; il Traduttore Giornalistico, specializzato nell’elaborazione di testi tradotti e adattati alla realtà culturale dei lettori. Il corso è strutturato in 200 ore (part time) e si divide nei tre percorsi didattici: Copy Editing, Photo Editing e Traduzione. Le selezioni prevedono la valutazione del cv e un test d’ingresso, si richiede la conoscenza dell’inglese. LUISS e Internazionale promuovono stage in istituzioni, gruppi editoriali, agenzie letterarie e di comunicazione e uffici stampa. I migliori studenti svolgeranno il tirocinio presso Internazionale. Costo: 4.500 € +IVA.

u Il Master in Neuropsicologia e Neuropsichiatria-Diagnosi

e trattamento riabilitativo-psicologico dei disturbi emotivocomportamentali acquisiti, forma professionisti in grado di fornire a singoli utenti e ad enti sanitari ed assistenziali, servizi di consulenza e gestione dei problemi emotivo-comportamentali secondari a patologie cerebrali acquisite in età adulta. I docenti provengono dall’Università e dal settore di riferimento. Si prevede lo studio delle seguenti discipline: Neuroscienze, Psicologia e Neuropsichiatria; Neurobiologia e Neuropsicologia dei processi cognitivi ed emotivo-motivazionali; Psicopatologia e nosografia clinica dei disturbi acquisiti; Valutazione psicodiagnostica e Interventi sui disturbi acquisiti. Il master è annuale, strutturato in 1500 ore di cui 360 d’aula, 300 di stage, 200 di supervisione e attività di autoformazione e stesura dell’elaborato finale. Le lezioni si terranno 1-2 volte al mese (sab e dom) presso le aule del San Camillo-Forlanini. Il costo è di 3.500 € pagabili in 3 rate.

internazionale. La didattica è di tipo interattivo, si prevede l’utilizzo di “case studies”, simulazioni, lavori di gruppo con l’assistenza di tutor provenienti anche dalle aziende. Tra le materie oggetto di studio: Capital budgeting, Corporate & Investment banking, Project financing e Risk management. Il conseguimento del titolo di Master avverrà dopo la discussione di un Project Work elaborato durante il periodo di stage. Il corso è annuale, prevede 500 ore d’aula durante la settimana in orario 9-13 e 14.15-17.15. Il numero massimo dei partecipanti è fissato in 15 e l’ammissione è subordinata al superamento di un test d’ammissione. Il costo è 4.800 €, sono previste borse di studio e agevolazioni per gli studenti.

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

43


a cura di Cristina Bonamin

Master in Gestione e Controllo dell’Ambiente: tecnologie e management per il ciclo dei Rifiuti

Dove: Pisa Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: Febbraio 2010 Ente: Scuola Superiore Sant´Anna – Divisone Alta Formazione Indirizzo: Via Cardinale Maffi, 27 - 56100 Pisa Tel.: 050/882687 Fax: 050/882633 e-mail: master_rifiuti@sssup.it WebSite: www.masterambiente.sssup.it

Executive Master in International Management – MIEX Dove: Milano Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: Gennaio 2010 Ente: Università Cattolica del Sacro Cuore Indirizzo: Largo A. Gemelli, 1 - 20123 Milano Tel.: 02/72343046 Fax: 02/72342300 e-mail: master.miex@unicatt.it WebSite: www.unicatt.it/miexexecutive

Master in Management, Marketing e Comunicazione della Musica

Dove: Roma Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: Gennaio 2010 Ente: Università degli Studi di Roma ´La Sapienza´ Indirizzo: Via Salaria, 113 - 00198 Roma Tel: 06/49911 FAX: 06/49910032 e-mail: francesco.damato@uniroma1.it WebSite: www.mmcm.it

uIl Master rappresenta l’unico corso post-lauream in Italia

44

Mercurius magazine

u Il Master ha l’obiettivo di fornire le competenze per gestire problemi legati al tema del ciclo integrato dei rifiuti non solo dal lato tecnico ma anche da quello gestionale ed economico, grazie a competenze interdisciplinari date da una formazione d’eccellenza. Il Corso, di durata annuale, si articola in tre parti: lezioni frontali (500 ore divise in una fase propedeutica e una I Corsi di formazione segnalati sono(50 esclusivamente destinati a laureati. specialistica), visite sul campo ore) e tirocinio tutorato (350 Un elenco più completo è reperibile sul sito www.masterin.it. ore). Il percorso prevede l´analisi di case studies e una serie di seminari e incontri-dibattito con esperti del settore. Sono ammessi 25 partecipanti, possono presentare domanda di ammissione laureati e laureandi in materie scientifiche, ingegneristiche ed economico-giuridiche. La selezione verterà sulla valutazione dei titoli, su colloqui finalizzati ad accertare la preparazione di base, motivazione e attitudini, sulla conoscenza dell’inglese a livello B1. La quota è di 6.500 € (è incluso il pranzo presso la mensa della Scuola), sono previste borse di studio.

u Il MIEX Executive è progettato per favorire lo sviluppo di carriera dei partecipanti nell’ambito delle funzioni richieste dai processi di internazionalizzazione indipendentemente dal loro settore di appartenenza. Il Master è pensato per conciliare esigenze lavorative e impegni accademici che i partecipanti devono sostenere durante il corso. La struttura è composta da tre sessioni intensive di 40 ore ad inizio, metà e fine corso intervallate da 2 blocchi di 4 sessioni della durata di un weekend con cadenza mensile. Le lezioni in aula saranno integrate da materiali online disponibili per il download. Particolare importanza è data all’attività pratica che gli allievi dovranno svolgere al termine del Master attraverso la realizzazione di un Project Work, che consiste nell’elaborazione di un progetto riguardante tematiche di internazionalizzazione per conto dell’azienda ospitante sotto la supervisione di un company tutor e di un academic coach. Il costo è di 14.000 € da corrispondere in 4 rate.

dedicato a formare nuovi profili professionali espressamente richiesti dall’industria musicale, in adeguamento alle radicali trasformazioni del settore. Il corso integra le competenze specialistiche su diverse attività (management artistico, fonografia, live management, licensing dei diritti, nuovi modelli di business per piattaforme digitali), aggiornandole alla luce dei più recenti mutamenti tecnologici, economici, giuridici e culturali. L’obiettivo è fornire gli strumenti per comprendere i mutamenti in atto e per intervenire in modo critico, creativo e competitivo sui processi di gestione e di comunicazione dei contenuti musicali. Particolare attenzione è posta suoi nuovi scenari dei modelli di business per piattaforme digitali. Il percorso prevede lezioni frontali, esercitazioni e laboratori, tirocini di formazione. La durata è annuale, e prevede 2 mezze giornate e 2 giornate piene di frequenza, più le ore di studio individuale previste per esercitazioni e laboratori. Il costo è di 6.000 €.


con il contributo degli esperti di:

Interuniversity Master of Nanotechnologies

Dove: Roncade (TV) Termine selezioni: Dicembre 2009 Inizio Master: Gennaio 2010 Ente: Università Ca’ Foscari Venezia Indirizzo: Dorsoduro 3246 - 30123 Venezia Tel: 041/2347575 Fax: 041/2349998 e-mail: placement@unive.it WebSite: www.civen.org/IMN

u Il Master forma esperti nella valorizzazione del patrimonio

masterin

enogastronomico del nostro Paese, figure flessibili, dotate di conoscenze sulla relazione fra alimentazione e territorio; sulle ricadute economiche che la valorizzazione del settore comporta; sulla natura chimico-biologica dell’alimento; sulla normativa che ne regola la produzione e il commercio. Gli sbocchi sono: responsabile di centri di ricerca e sviluppo; esperto tecnico di processi e strumentazioni che sfruttano le proprietà delle nanotecnologie; imprenditore nel campo high tech; consulente tecnologico. La didattica è in lingua inglese, ed è divisa in tre moduli: A: focalizzato sulle conoscenze di base delle nanotecnologie; B: dedicato alle tecniche e agli strumenti di gestione di attività progettuali e d’impresa; C: affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca e sviluppo, e uno stage della durata di tre mesi. Ai corsi si aggiungono seminari tenuti da esperti internazionali, visite aziendali e laboratori. Il contributo d’iscrizione è di 7.000 €, i posti disponibili 20.

“Master con iscrizioni in scadenza nel mese di DICEMBRE” „„ Alma Mater Studiorum Università di Bologna

▪▪ Master in Diritto Sanitario BO ▪▪ Master in Endoscopia Avanzata BO ▪▪ Master in Sicurezza e Prevenzione nell’Ambiente di Lavoro BO ▪▪ Master in Economia della Cooperazione MUEC BO ▪▪ Master in Analisi e gestione del settore dell´automobile BO ▪▪ Master in E-Health e qualità dei servizi socio-sanitari BO ▪▪ Master in Giuristi, Consulenti e Professionisti di Impresa BO ▪▪ Master in Management dei Servizi Sanitari per le Funzioni di Direzione con particolare riferimento alle Aree dei Servizi Tecnico-Assistenziali e MedicoOrganizzative BO ▪▪ Master in Chirurgia orale e implantologia BO ▪▪ Master for International Lawyers BO ▪▪ Master in Progettazione e Promozione degli Eventi Artistici e Culturali RA ▪▪ Master in Creazione e sviluppo Piccole e Medie imprese innovative nei Paesi in Transizione (CESPEM) BO ▪▪ Master in Odontoiatria Clinica con tecnologie avanzate BO

„„ Eidos Communication

▪▪ Master in Giornalismo d´Inchiesta

RM

„„ ESCP Europe

▪▪ European Executive Master in Business Administration - EE MBA ▪▪ Master in European Business - MEB

TO TO

„„ IED Comunicazione

▪▪ Master in Marketing Communication and Digital Media

MI

„„ Image Building

▪▪ Master in Comunicazione Finanziaria e d’Impresa

MI

„„ IULM - Libera Università di Lingue e Comunicazione ▪▪ Master in Management dei Processi Creativi ▪▪ Master in Wine Management e Communication

MI MI

„„ Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli

▪▪ Nuovi giornalismi: Corso di alta formazione in Copy editing, Photo editing e Traduzione RM

„„ LUMSA

▪▪ Master in Diritto di Famiglia e Giustizia Penale Minorile ▪▪ Master in Neuropsicologia e Neuropsichiatria ▪▪ Master in Proprietà Industriale

PA RM RM

„„ Sapienza - Università di Roma

▪▪ Master Universitario in Marketing Management - MUMM RM ▪▪ Master in Lighting Design MLD RM ▪▪ Master in Management, Marketing e Comunicazione della Musica RM

„„ Scuola Sup. di Studi Univ. e Perf.nto S. Anna di Pisa

▪▪ Master in Gestione e Controllo dell’Ambiente: tecnologie e management per il ciclo dei Rifiuti PI

„„ Università Cattolica del Sacro Cuore

▪▪ Master in Organizzazione e Gestione delle Aziende e dei Servizi Sanitari RM ▪▪ Executive Master in International Management - MIEX MI

„„ Università Ca´ Foscari Venezia

▪▪ Interuniversity Master of Nanotechnologies TV ▪▪ Master in REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of CHemical substances (ec 1907/2006) VE

„„ Università degli studi Roma Tre

▪▪ Master in Peacekeeping e Security Studies

RM

„„ Università di Pisa

▪▪ Master in Gestione del Rischio nei Mercati Finanziari ▪▪ Master in Corporate Finance e Banking

LU LU

„„ Università di Verona

▪▪ Master in Internal Auditing

VR

Dicembre 2009 - Gennaio 2010

45


“Master con iscrizioni in scadenza nel mese di GENNAIO” ▪▪ Master in Management dei Beni Culturali

„„ Aforisma - Scuola di Formazione Manageriale

▪▪ Master in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione ▪▪ Master in Marketing e Communication Management ▪▪ Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione

LE LE LE

„„ BAICR Sistema Cultura

▪▪ Master in Indicizzazione di Documenti in Ambiente Digitale - MIDA RM ▪▪ Master in Cultura dell´Alimentazione e delle Tradizioni Enogastronomiche RM ▪▪ Master in Processi Decisionali e Lobbying in Italia ed in Europa RM ▪▪ Master in Comunicazione Istituzionale RM MI

▪▪ Corso post-laurea per “Esperti in tutela della Proprietà Intellettuale con specializzazione sul mercato cinese” MI

„„ IED Design

FI FI

„„ SDA Bocconi

▪▪ Executive Master in Strategic Human Resource Management (EMSHRM) MI

„„ STOÁ

▪▪ Master in Human Resource Management

NA

▪▪ Master in Cultura del cibo e del vino per la gestione delle risorse enogastronomiche TV ▪▪ Master in Spettacolo - Impresa - Società

MI

„„ Università di Firenze

▪▪ Master Multimedia Content Design FI ▪▪ Master in Coordinamento Pedagogico di Asili Nido e Servizi per l’Infanzia FI

MI MI MI MI

„„ Università di Pisa - Formazione Avanzata Economia

MI

„„ Università di Salerno

AN

„„ Università di Siena

„„ Il Sole 24 Ore

▪▪ Master in Human Resources

▪▪ Master in Fashion Stylist ▪▪ Master in Fashion Brand Management (Reloaded)

„„ Università degli Studi di Milano - Bicocca

„„ ICE - ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO

▪▪ Master in Product Design ▪▪ Master in Interior Design ▪▪ Master in Light Design ▪▪ Master in Packaging Design

„„ Polimoda

„„ Università Ca´ Foscari Venezia

„„ HSeT - HumanResources Search e Training

▪▪ Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane

FI

▪▪ Master in Auditing e Controllo Interno ▪▪ Master in Bilancio e Amministrazione Aziendale ▪▪ Master in Auditing e Controllo di Gestione

PI PI PI

▪▪ Master in Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie - DAOSan SA

„„ ISTAO

▪▪ Master online in finanza d´impresa

▪▪ Master in Informatica del Testo ed Edizione Elettronica

„„ IUSE - Istituto Universitario di Studi Europei ▪▪ Corso post-laurea in International Trade Law

TO

„„ Università di Torino

▪▪ Master in Marketing e Comunicazione (MMC)

„„ LUMSA

▪▪ Master in Diritto e Gestione dei Servizi Pubblici

RM

„„ MIP Politecnico di Milano

▪▪ MEF - Corso di Alta Formazione in Energy Finance

MI

„„ Palazzo Spinelli - Firenze

▪▪ Master in Conservazione e Restauro dei Beni Storico-Artistici

AR TO

„„ Università di Verona

▪▪ Corso di Perfezionamento in Enterprise Risk Management VR ▪▪ Master in Comunicazione e Mediazione Interculturale - Gestione dei Conflitti in Ambito Aziendale, Educativo, Sanitario, Sociale e dei Mass Media VR

FI

“Master con iscrizioni in scadenza nel mese di FEBBRAIO” „„ Accademia di Comunicazione

▪▪ Master in Unconventional Marketing e Interactive Communication MI

„„ Angq - Uninform Group

▪▪ Master in Esperti in Qualità, Qualità Ambientale e Sistemi di Gestione Aziendale RM ▪▪ Master in Tourism Quality Management RM

„„ BeMore

▪▪ Master in Sviluppo Risorse Umane - Napoli

46

Mercurius magazine

„„ POLI.design - Consorzio del Politecnico di Milano ▪▪ Master in Art Direction e Copywriting ▪▪ Master in Yacht Design

MI MI

▪▪ Master in Mediazione Linguistica in Lingua Francese

PI

▪▪ Master of International Health Care Management Economics and Policy MI

„„ Università Cattolica del Sacro Cuore RM

„„ LUMSA

▪▪ Master in Public e parliamentary Affairs - M.P.A. ▪▪ Master in Diritto e Tecnica degli Appalti Pubblici

FI

„„ SDA Bocconi TO

„„ Luiss Business School - Divisione di Luiss Guido Carli ▪▪ Executive Master in Principi Contabili Internazionali - EmIAS

▪▪ Master in Management del Turismo Culturale ed Ambientale

„„ Scuola Superiore per Mediatori Linguistici NA

„„ HSeT - HumanResources Search e Training

▪▪ Master in Risorse Umane - Direzione del Personale

„„ Palazzo Spinelli - Firenze

▪▪ Master in Marketing Management

MI

„„ Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia RM RM

▪▪ Master in Ingegneria del Veicolo

MO


careernews notizie su lavoro e formazione

CareerNEWS.it è il portale del network Mercurius che classifica, pubblica ed aggiorna in maniera automatica tutte le più importanti notizie relative al mondo del lavoro e della formazione postlaurea provenienti sia dalla nostra redazione che dai principali siti di informazione italiani.

I siti del network Mercurius mercurius.it carrierain.it masterin.it

formazionein.it careertv.it careernews.it

mercurius

Mercurius Network srl – Via Valperga Caluso, 30 – 10125 Torino – Tel. 011-669.30.54 – Fax 011-669.26.25 – E-mail: marketing@mercurius.it



Mercurius Magazine - Dicembre 2009