Page 1


Ti aspettiamo per i tuoi regali di Natale ...avrai 100 proposte e 200 occasioni! TESERO - VIA IV NOVEMBRE 24 - TEL. 338 3033824


Buon Natale e Buone Feste a tutti i nostri clienti

E per i nuovi clienti in omaggio a Dicembre un fantastico MP3 (fino ad esaurimento scorte)

Sabato 23 Dicembre ore 18.00

aperitivo in Palestra

con simpatico omaggio a tutti i partecipanti

www..zianofitnessclub.com - info@zianofitnessclub.com Numero Verde Gratuito: 800 926 157


MeLoLeggo Magazine edito da:

per la tua

pubblicità

&

per i tuoi

annunci

Contattaci:

333 4117224 info@meloleggo.com sms Servizio SMS - 347 8427225 Whatsapp - 347 8427225

Vuoi riceverechiamaci il giornale a casa ? e sottoscrivi il nostro

35 €

abbonamento annuale

STAFF

Mauro

Francesco

M. Vittoria

Giada

Sergio

Per la tua pubblicità contatta i nostri referenti di zona: Maria Vittoria 3334117224 Angelo 3807252868 Flora 3805043275 www.meloleggo.com


indice 09 11 12 19 20 29 31 33 34 38 41 42 46 52 58 60 64 66 68 72 74 76 82 86 88 91 92 94

Editoriale

DICEMBRE 2017

Cover La Rivista Eventi

b

e ew

Backstage

al eci

sp

meloleggo è anche online!

App Utility Le Petite Lumiére Annunci L’Immobiliare Musica Il filo di Nicky Racconti “Non” solo Arte A proposito di... L’arca di Noè L’angolo del farmacista Il Dentista

seguici sul nostro sito web e interagisci con noi!

www.meloleggo.com

Vota la nuova ragazza copertina Inserisci i tuoi annunci Consulta lo Speciale Locali Gioca con noi E molto altro... Ci trovi anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram

Salute Naturopata Olimpo Cucina: Hell’s Kitchen Melometto? L’Avvocato Bakeka Il vignettista Giochi Oroscopo

MeloLeggo offre un servizio - Non commerciale e NON È IN ALCUN MODO RESPONSABILE per la qualità, provenienza, veridicità e uscita delle inserzioni. Non risponde per eventuali ritardi o perdite causate dalla non pubblicazione delle inserzioni. Non è responsabile per eventuali errori di stampa. La Redazione si riserva di cestinare gli annunci non conformi alle istruzioni indicate o ritenuti impubblicabili. La Redazione si riserva di pubblicare gli annunci in altre proprie testate. Ai sensi della legge N°375 del 31-12-1996 con modifica al testo del D.LGS 9 maggio 1997, N.123 e del D.LSG 28 luglio 1997, N.255 sulla “Tutela della Privacy”. Inviando o dettando l’annuncio si autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi del D.LGS 196/2003. IL MATERIALE PUBBLICATO IN QUESTO MENSILE NON È RIPRODUCIBILE NÈ UTILIZZABILE SE NON CON AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELL’EDITORE. MeloLeggo NON È RESPONSABILE DEL MATERIALE FORNITO E PUBBLICATO PER CONTO DEL CLIENTE. Mensile di informazione e servizi (Reg.Trib. n.3/2016 in data 24/02/2016 con distribuzione gratuita) Editore: Associazione Culturale MeLoLeggo Sede: Via Fia, 15 - 38038 Tesero (TN) Direttore: Mauro Bortone Stampa a cura di: Tipografia Esperia Srl


ASSISTENZA E VENDITA COMPUTER, TELEFONIA E ACCESSORI

CENTRO VODAFONE

VOLPIN TECHNOLOGY di Boninsegna Ottavio Via Fiamme Gialle, 54 - 38037 Predazzo (TN) - c/o Centro Commerciale Tel. negozio: 328/1522720 - Ottavio: 339/6584472 E-mail: info@volpintechnology.it - Web: volpintechnology.it


MeLo gli

inserzionisti

di DICEMBRE Abbigliamento Euforia Intimo

2

Alimentari & Supermercati Country Bread Eurospar

24

Estetica Shanti

21

Radici

76

Suan Cafè

18

Immobiliari

99

86

100

Dormire Bene

56

Cinofili 62

21

32

Elettrodomestici

Salute

68

Deflorian Susan

72

Servizi Ambientali

La Muda

10

Gruppo Santini

Ottica Tonini

84

Studio Dentistico

Palestra Ziano Fitness Club

Dott. Valter Firmani 3-22

90

Ristorazione, Bar, Pub 8

Da Cris

39

La Trattoria

90

Elettrosoc

48

Lanterna Verde

40

Expert Tomaselli

98

Maso Valaverta

40

36

66

Telefonia e Computer Volpin

Prodotti e Accessori

Dott.ssa Folloni

30

A La Cort

Detersivi

50

Dieffe Unisex

Eureka Service

Compro Oro

L’idea Ecologica

74

Ottico

Martino Vanzo

Compro Oro Trento

80

Piazzaioli On The Road

Dimore

Benessere

Associazione DI CA

Negritella

Centro Benessere Salino Olimpo

35

Avvocati Avv. Roberto Pozzi

Hair, make, body…

6

Turismo Catinaccio Impianti

26

VUOI FARE PARTE DI QUESTO ELENCO?

Telefona al 333 4117224 o invia una mail a

info@meloleggo.com


Ristorante a La Cort Via Venezia, 10 - 38037 Predazzo (TN)

Orario Ristorante 19.00-22.30 Giorno di riposo MercoledĂŹ Comodo parcheggio allo Sporting Center

Per prenotazioni 0462 502259


editoriale babbo natale Tutte le versioni del Babbo Na-

tale moderno, chiamato Santa Claus nei paesi anglofoni, derivano principalmente dallo stesso personaggio storico: san Nicola, vescovo di Myra (oggi Demre, città situata nell’odierna Turchia), di cui per esempio si racconta che ritrovò e riportò in vita cinque fanciulli, rapiti ed uccisi da un oste, e che per questo era considerato il Protettore dei bimbi. L’appellativo Santa Claus deriva da Sinterklaas, nome olandese di san Nicola. Il babbo Natale di oggi riunisce le rappresentazioni premoderne del portatore di doni, di ispirazione religiosa o popolare, con un personaggio britannico preesistente. Quest’ultimo risale almeno al XVII secolo, e ne sono rimaste delle illustrazioni d’epoca in cui è rappresentato come un signore barbuto e corpulento, vestito di un mantello verde lungo fino ai piedi e ornato di pelliccia. Rappresentava lo spirito della bontà del Natale, e si trova nel Canto di Natale di Charles Dickens sotto il nome di Spirito del Natale presente. La dimora tradizionale di Babbo Natale cambia a seconda delle tradizioni. Negli Stati Uniti si sostiene che abiti al Polo Nord (situato per l’occasione in Alaska) mentre in Canada il suo laboratorio è indicato nel nord del paese[20]; in Europa è più diffusa la versione finlandese che lo colloca in un villaggio vicino alla ben più grande città finlandese di Rovaniemi, in Lapponia, esattamente sul Circolo Polare Artico[21]. Secondo i norvegesi la sua residenza è Drøbak, dove si trova l’ufficio postale di Babbo Natale. Altre tradizioni parlano di Dalecarlia, in Svezia, e della Groenlandia. Nei paesi dove viene identificato con San Basilio viene talvolta fatto abitare a Cesarea in Cappadocia.

9


...VENDITA DIRETTA ...VENDITA ...VENDITA DIRETTA DIRETTA MONTATURE... MONTATURE... MONTATURE... Vasto assortimento delle montature

...LE LENTI PIU’ ...LE ...LE LENTI LENTIPIU’ PIU’ MODERNE... MODERNE... MODERNE... Leggere e resistenti,

Vasto Vasto delle delle montature Leggere Leggere e resistenti, e resistenti, vistaassortimento eassortimento sole più belle emontature affidabili fotocromatiche, vista vista e sole e sole più belle belle ee affidabili e affidabili fotocromatiche, fotocromatiche, prodotte nelpiù Cadore Agordino progressive personalizzate prodotte prodotte nelnel Cadore Cadore e Agordino e Agordino progressive personalizzate personalizzate Prezzi contenuti grazie al canale diretto progressive Prezzi Prezzi contenuti contenuti grazie grazie al al canale canale diretto diretto produttore-consumatore produttore-consumatore produttore-consumatore

...CONTROLLO DELLA VISTA... ...CONTROLLO ...CONTROLLODELLA DELLAVISTA... VISTA...

NEGOZI NEGOZI NEGOZI ZIANO DI FIEMME ZIANO ZIANO DI FIEMME FIEMME viaDI Nazionale 91

via viaNazionale Nazionale9191 tel. 0462571257 tel. tel.0462571257 0462571257 e-mail. lamudaziano@libero.it

e-mail. e-mail. lamudaziano@libero.it lamudaziano@libero.it

CEMBRA-LISIGNAGO CEMBRA-LISIGNAGO CEMBRA-LISIGNAGO viale IV novembre 27

viale vialeIV IVnovembre novembre2727 tel. 0461680144 tel. tel. 0461680144 0461680144 e-mail. lamudacembra@libero.it

e-mail. e-mail. lamudacembra@libero.it lamudacembra@libero.it

CHIUSO GIOVEDì E DOMENICA CHIUSO CHIUSOGIOVEDì GIOVEDìE EDOMENICA DOMENICA

ORARIO: 9.30-12.00 / 15.30-19.00 ORARIO: ORARIO:9.30-12.00 9.30-12.00/ 15.30-19.00 / 15.30-19.00


covervotazione risultato “Scegli tu la prossima copertina” su www.meloleggo.com:

La sfida del mese di novembre tra Karlotta e Sara Laura si è conclusa 21% a 79%, con la vittoria di Sara Laura!

21%

er

nn

wi

79%

cover VUOI ESSERE TU LA PROSSIMA RAGAZZA COPERTINA ? Inviaci una tua foto, potresti essere selezionata per diventare la prossima r ag a z z a copertina!

Sergio Calai Fotografo mail: sergio.calai@virgilio.it cell. 335 319009

la ragazza prescelta avrà un book fotografico con Sergio Calai

11


backstage

12

Ciao, mi chiamo Sara Laura ho 23 anni e sono nata a Cavalese il 9 luglio 1994, sono felice che il mio compleanno sia in estate perché è decisamente la stagione che preferisco. Per essere nata qui in valle di Fiemme forse non è il massimo amare il sole ed il caldo, però sono contenta di vivere qui perché mi piace la tranquillità, il silenzio del bosco ed il modo in cui tutto ciò che mi circonda si modifica con il cambiamento delle stagioni, soprattutto i colori della natura. Ho due fratelli, di cui uno vive e lavora all’estero, mentre l’altro vive qui in Valle ed è proprietario di un piccolo e raffinato ristorante a Cavalese. Vivo da sola da un anno ed essendo amante degli animali, ho due bei cani che mi tengono compagnia, un labrador e una cagnolina di piccola taglia, amo fare lunghe passeggiate con loro e portarli in alta montagna soprattutto durante la stagione estiva. In inverno invece mi piace portarli sulla neve e guardare come si divertono assieme. Grazie a loro mi mantengo anche in movimento, sono ragazza sportiva,


ho praticato diversi sport fin da piccola dal nuoto all’atletica, soffermandomi poi sulla pallamano, dalla seconda media fino a circa due anni fa, quando ho iniziato a lavorare. Infatti ora lavoro in una casa di riposo dove mi trovo molto bene, anche con i colleghi. Mi piace il mio lavoro, spesso ho la possibilità di scambiare due parole con gli anziani e mi fa piacere donargli momenti di serenità e vederli sorridere. Nel mio tempo libero amo anche cucinare, soprattutto dolci e mi piace sperimentare in cucina abbinando fra loro gusti e sapori differenti. Mi piace anche rilassarmi sul divano e fare qualche partita ai videogame e stare in compagnia, tra amici e amiche. In questi mesi ho fatto qualche foto, all’inizio da tenere per me, come sfida con me stessa, poi ho avuto la fortuna di finire in copertina ed essere chiamata per uno shooting con i Krampus de fiemme con i quali farò alcune sfilate quest’inverno. Come sogno nel cassetto non ne ho uno vero e proprio, spero di stare sempre bene

13


e in salute e che stiano bene anche i miei cari, una cosa che mi piacerebbe molto sarebbe viaggiare, ancora non mi sono spostata molto, ma spero nei prossimi anni di fare qualche viaggio, per cominciare sto organizzando una vacanza in Scozia cosÏ vado a trovare mio fratello e poi chi lo sa, progetterò piÚ avanti un viaggio in America o anche in Asia.

Modella: Sara Laura Location: boschi dei Krampus Fotografo: Sergio Calai Data Scatti: chiedete ai Krampus


Krampus de Fiemme FleimstalerKRAMPUS: ANTICA TRADIZIONE EVALLATSIA I Krampus sono dei demoni selvatici o dei diavoli travestiti che accompagnano San Nicola di Bari la sera del 5 dicembre o nel giorno del 6 dicembre nella tradizionale sfilata lungo le strade o nella visita delle case di alcune vallate trentine. Questa tradizione è legata all’ambito religioso cristiano, più precisamente al vescovo San Nicola festeggiato nei territori legati all’ex ambito territoriale austriaco, o da esso influenzati, in Austria e in Baviera.

15


I Krampus de Fiemme sono un’associazione della Val di Fiemme nata nel settembre del 2016 da un idea di un gruppo di amici che hanno avuto la voglia di riportare nella nostra vallata una tradizione andata persa da molti anni. In questo lasso di tempo seppur breve si è creato un gruppo di persone molto affiatate tra di loro.

16


Dal dicembre 2016 abbiamo le prime piccole apparizioni, il 5 dicembre 2016 sfilando con gli amici di Aldino per il san Nicolò, qualche apparizione al “Villaggio sotto l’albero” di Predazzo e al “Mercatino Magnifico di Cavalese”. Nel luglio del 2017 hanno partecipato a una serata a Tesero durante la rassegna “Tesero un paese da vivere” rievocando le streghe della Magnifica Comunità di Fiemme e noi Krampus e la serata era denominata “La notte dei Krampus e delle Streghe”. La stagione alle porte è ricca di appuntamenti:


acce c o f izza, p , e n pa nale a i g i t r a gelato ivi aperit bar

Suàn’ Cafè Piazza Italia 4/a, 38030 Ziano di Fiemme Tel 346 243 4468


cover scegli tu la prossima copertina Vai sul sito www.meloleggo.com nello spazio dedicato e vota chi vorresti vedere come prossima ragazza copertina!

Bleona

Elisa 19


eventi guida agli eventi

Guida alla Lettura Ogni Zona corrisponde ad un colore, ogni evento nelle pagine successive, sarĂ di un determinato colore per poter individuare con semplicitĂ  la zona dove si terrĂ  il determinato evento.

20


ZIANO FITNESS CLUB

argento & diamanti I PRIMI IN TRENTINO DA OLTRE 10 ANNI

CON LA MIGLIOR QUOTAZIONE

super promo gold

ZIANO DI FIEMME. PROGRAMMA CORSI: Yoga: Mercoledì 19.00 - 20.00 Venerdì 18.30 - 19.30

5%

offerta non valida con altre iniziative in corso e per minimo 35gr

Pilates Mercoledì 18.00-19.00 Venerdì 17.30-18.30 / 19.30- 20.30 Cross Cardio Mercoledì 17.00 - 18.00 Venerdì 17.00 - 18.00 MMA Arti Marziali Miste Martedì 21.00-22.00 Giovedì 21.00-22.00 Allenamento Funzionale Lunedì 19.00 - 20.00 Sabato 15.00 - 16.00 Zumba Martedì 18.00 - 19.00 Giovedì 18.00 - 19.00 Body Sculpture Lunedì 18.00 - 19.00 Giovedì 17.00 - 18.00 Tai Chi Lunedì 21.00 - 22.00 Venerdì 20.30 - 21.30 Sabato 17.00 - 18.00 Aerobica Martedì 19.00 - 21.00 Giovedì 19.00 - 21.00

centro Estetico Ayurvedico

Ayurveda significa arte della vita... Un’antica saggezza senza tempo... Estetica Shanti si affida alle cure Ayurvediche con AYURWAY, proponendo dei trattamenti personalizzati precisi ed efficaci, basandosi su una visione olistica unica.

Via Delmarco 12, 38030 Tesero (TN) cell. 340 06 17 594 - P.IVA 022297190221


c

CRC MOBILITY: allenamento mirato volto al miglioramento immediato della mobilità grazie a semplici movimenti di mobilità articolare e a soft allungamenti muscolari. Continui stimoli al muscolo più importante, il CUORE, andranno a rinforzare il sistema cardiocircolatorio insieme alla mobilità e alla forza muscolare.

per info e prenotazioni

SILVIA 347 0129491 ZIANO FITNESS CLUB CON MARINA GIULIANI Domenica 17 dicembre Ore 10.00 - 11.30

Piazza Italia Ziano di Fiemme

Numero Verde Gratuito 800 926 157 info@zianofitnessclub.com


Dal 18 Novembre al 24 Dicembre

02 Dicembre – Sabato

BABBO NATALE A PALAZZO MARTINI

SFILATA DEI KRAMPUS Pozza di Fassa. Sfilata dei Krampus a Pozza di Fassa. Grande sfilata per le vie di Meida delle mitiche figure, tra il diabolico e l’animalesco, che tradizionalmente accompagnano l’arrivo di San Nicolò nei paesi della valle. Eventi in Val di Fassa: Pozza di Fassa. Luogo: Strada de Meida - Pozza di Fassa. Ore 18.00

Mezzocorona. Anche quest’anno Babbo Natale ti aspetta a Mezzocorona a Palazzo Martini tutti i sabati e le domeniche fino al 24 dicembre! La Magia del Natale ha letteralmente invaso Palazzo Martini. L’intero edificio è sotto incantesimo: strane creature si aggirano tra le sue stanze... è giunta voce che, in attesa dell’arrivo di Babbo Natale, folletti, fate e maestosi draghi abbiano trasformato l’antico palazzo in un luogo magico. Oltrepassando il grande libro dei sogni potrà iniziare l’incantesimo del Natale in un mondo a metà tra sogno e realtà. Non mancheranno, inoltre, tanti laboratori creativi per i più piccoli, presepi, mercatini e molto altro ancora!

Dal 1 dicembre al 6 gennaio 2018 MAGNIFICO MERCATINO DI NATALE

Cavalese. Si chiama Magnifico, non solo per una ragione squisitamente estetica, ma anche perché incornicia l’antico Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme. Nel Magnifico Mercatino di Natale, a Cavalese, si passeggia in un giardino incantato, illuminato dalle candele e animato da spettacoli, laboratori d’arte e weekend tematici che riscoprono antiche tradizioni come le lavorazioni di lana, legno, erbe e miele, ma anche le danze popolari, i krampus e i costumi d’epoca. Le romantiche casette invitano a curiosare tra pantofole di lana cotta, cose di casa dal sapore antico,

23


22 2 2

CONTATTACI

PIANIFICAZIONE PERSONALIZZATA ALLESTIMENTO POSTAZIONE

Auguri di Buon Natale vi aspettiamo a Bolzano in Piazza Municipio ai mercatini di Natale


creazioni artistiche di legno, vetro e rame, vasi di ceramica con manici di legno, strudel, spiedini caramellati, waffel, succhi di mela e di mirtillo, e tentazioni della tradizione. Giorni di apertura: 1-3 dicembre: dalle 10.00 alle 19.00, 7-10 dicembre: dalle 10.00 alle 19.00, 15-24 dicembre: dalle 10.00 alle 19.00, 26 dicembre - 6 gennaio 2018: dalle 10.00 alle 19.00. Venerdì 1 dicembre, ore 17.00: inaugurazione Mercatino Magnifico nei Giardini della Magnifica Comunità di Fiemme con la Banda Sociale di Cavalese

piacevole vacanza sulla neve. Potrete riscaldarvi tra i falò che ogni pomeriggio vengono accesi in un’atmosfera unica ed accogliente, intrattenervi con gli amici sorseggiando un fumante vin brulé o una gustosa cioccolata calda. È un’occasione per incontrare vecchi amici, fare nuove conoscenze o, semplicemente, ritrovare il piacere di stare insieme. Ore 16.30. Dal 7 dicembre al 10 gennaio 2018 VARENA SULLA VIA DI BETLEMME

Dal 6 dicembre al 6 gennaio 2108 VILLAGGIO SOTTO L’ALBERO

Predazzo. A Predazzo l’atmosfera natalizia si vive e si respira nel Villaggio sotto l’Albero, allestito nella piazza centrale del paese. Passeggiare in un piccolo villaggio di montagna costituito da tipiche casette in legno illuminate e decorate a festa, al limitare di un boschetto di abetiprofumati, sotto il maestoso abete natalizio che ogni anno splende in piazza durante le festività: qui potrete trovare simpatici oggetti della tradizione e prodotti tipici della gastronomia locale da portare a casa come ricordi di una

Varena. Il paese di Varena si trasforma in una piccola Betlemme con un grande presepio illuminato la sera. Un chilometro di sentieri conduce alla scoperta di novanta personaggi, alti un metro, e un centinaio animali. La capanna di Gesù Bambino è circondata da un piccolo paese con la locanda, la stalla, il forno e le botteghe degli artigiani. “La Via di Betlemme” rievoca mestieri antichi come la tosatura delle pecore, la filatura della lana, il recupero della legna, la battitura del grano. L’enorme Presepio viene sistemato sul prato innevato che costeggia via Alpini e occupa 2500 metri quadrati. Quando scende la notte, 200 punti luce illuminano la Na-

25


tività creando un’atmosfera incantata. Dal 8 dicembre al 7 gennaio 2018 TESERO E I SUOI PRESEPI

Tesero. Dai vicoli di Tesero e dalle corte si affacciano cento presepi artigianali, illuminati fino alle 23.00. L’evento “Tesero e i suoi Presepi” propone anche mostre, concerti itineranti, racconti teatralizzati e momenti di folclore. Nel frattempo Piazza Nuova, con lo storico grande presepio da sfondo e le casette in legno del mercatino natalizio, invita a tuffarsi nelle degustazioni di prodotti tipici. Qui l’evento “Una Piazza Nuova... per il Natale di sempre” propone anche esposizioni di artigianato artistico. La mostra “La Natività e la fantasia nell’arte popolare” prende vita nella storica Casa Jellici. Da venerdì 8 dicembre a domenica 7 gennaio tutti possono esplorare il percorso nelle “corte” per scoprire i presepi passeggiando fra viuzze, cortili, stalle, legnaie, finestrelle e cantine. Dal 9 dicembre al 18 marzo 2018 I PRESEPI NEL BOSCO DI ZANOLIN Ziano di Fiemme. Una passeggiata nel bosco dedicata al Natale. Una

cinquantina di presepi si affacciano su un sentiero ad anello sopra l’abitato di Ziano, nella frazione Zanolin. Sono stati creati dagli abitanti di questo paesino per invitare a respirare l’atmosfera natalizia a contatto con la natura. Lungo la passeggiata dei presepi i visitatori hanno la sensazione di camminare fra migliaia di “alberi di Natale”, visto che il sentiero parte da via Cavelonte e si inoltra in un bosco di abeti e larici. Le cartine del percorso sono disponibili negli uffici turistici della Valle. I presepi restano allestiti per tutto l’inverno, regalando così l’occasione di una bella passeggiata su un tracciato normalmente poco battuto. Eventi Speciali: 9 Dicembre 2017, ore 14.00: inaugurazione del percorso con ritrovo presso la piazzetta di Zanolin. A seguire spuntino e musica. 28 Dicembre 2017, ore 17.00: passeggiata serale accompagnata. Ritrovo presso la piazzetta di Zanolin con obbligo di frontalina o torcia. Bevande calde per tutti a fine passeggiata. 14 Gennaio 2018, ore 14.00: passeggiata accompagnata con arrivo alla baita “Busa Prima” per gustare uno spuntino in compagnia. Ritrovo presso la piazzetta di Zanolin, sono consigliati scarponcini e bastoncini da trekking

27


app info val di fiemme S iamo lieti di annunciare la nascita di una nuova collaborazione tra la nostra Associazione MeLoLeggo e Info Val di Fiemme.

Cos’è infovaldifiemme? E’ una App gratuita scaricabile dalle piattaforme App Store e Google play. Il progetto infovaldifiemme nasce con l’obiettivo di offrire ai turisti e ai residenti della Val di Fiemme uno strumento facile e veloce per avere Tutta la Valle a Portata di Mano. Eventi, News ed offerte speciali proposte dai nostri Partners per rendere il soggiorno in Val di Fiemme: un’esperienza indimenticabile.

Tutti i soci della nostra Associazione, in possesso della tessera, potranno consultare le varie offerte e promozioni esclusive nella parte dedicata all’interno della App. Scaricate la App per tenervi sempre aggiornati!

29


DieffeUnisex Ottica t: 0437 52 36 49 f: 0437 52 36 49 e: martinamonica.dieffe@hotmail.it w: www..otticaalleghe.com w: www.occhialeonline.com

Controllo della vista gratuito Corso Italia, 52 32022 Alleghe-BL

Str. Dolomites, 135 38036 Pozza di Fassa-TN

Smarty – Ziel cai (per tesserati cai sconto 10%)

B I N O CO L I

CLUB ALPINO I TA L I A N O

Ampia gamma di offerte su occhiali da sole e da vista Alleghe - C.so Italia, 52 Pozza di Fassa - Strada Dolomites, 135 martinamonica.dieffe@hotmail.it 0437 523649 - www.otticaalleghe.com


utility NUMERI UTILI NUMERO UNICO EMERGENZE

112

POLIZIA DI STATO

113

VIGILI DEL FUOCO

115

GUARDIA DI FINANZA

117

EMERGENZA SANITARIA

118

CORPO FORESTALE

1515

FARMACIE DI TURNO FESTIVI E NOTTURNO DICEMBRE

01 02 domenica 03 lunedì 04 martedì 05 mercoledì 06 giovedì 07 venerdì 08 sabato 09 domenica 10 lunedì 11 martedì 12 mercoledì 13 giovedì 14 venerdì 15 sabato 16 domenica 17 lunedì 18 martedì 19 mercoledì 20 giovedì 21 venerdì 22 sabato 23 domenica 24 lunedì 25 martedì 26 mercoledì 27 giovedì 28 venerdì 29 sabato 30 domenica 31

Val di Fiemme

Val di Fassa

Val di Cembra

Piana Rotaliana

Paganella

Val Rendena Val di Non Val di Sole & Giudicarie

Tesero

Pozza di Fassa

Verla

Mezzolombardo

Spormag-

Carano Predazzo

Canazei

Lavis 1

Lavis

Fai

Castello Molina

Moena

Cembra

Nave San Rocco

Andalo

Revò Livo

Malè

Comano Madonna di C.

Cavalese

Vigo di Fassa

Albiano

San Michele

Spormag-

Cles Fondo

Vermiglio

Pinzolo -Stenico

Tesero

Pozza di Fassa

Segon-

Mezzoco-

zano

rona

Tuenno Cavareno

Presson

Fiavè Spiazzo

venerdì sabato

giore

giore

Fai

Taio Denno

Pelizzano

Fiavè Spiazzo

Cles Cogolo di Storo Coredo Pejo Tione

31


Tiziana Weber responsabile commerciale Tel. 340 2346123


le petite lumiére Il premio Star Wars: Gli ultimi Jedi

Il

D opo aver mosso i primi passi in Il

DATA USCITA: 06 dicembre 2017 GENERE: Commedia REGIA: Alessandro Gassmann PAESE: Italia

DATA USCITA: 13 dicembre 2017 GENERE: Fantascienza, Avventura, Azione REGIA: Rian Johnson PAESE: USA

terrore dell’aereo e la prospettiva di un volo cadenzato da turbolenze, convincono Giovanni Passamonte (Gigi Proietti) scrittore di fama internazionale, a intraprendere un lungo viaggio in auto fino in Svezia. Destinazione: Stoccolma, Sala dei concerti, per la cerimonia di consegna dei premi Nobel.

Risveglio della Forza, la coraggiosa Rey (Daisy Ridley) prende in mano le redini del suo destino nel secondo capitolo della nuova trilogia ambientata trent’anni dopo Il Ritorno dello Jedi, Star Wars: Gli ultimi Jedi.

33

Per essere aggiornato sui Film in programmazione nei nostri Cinema, visita il nostro sito www.meloleggo.com


annunci Inviaci i tuoi annunci tramite sms al 3478427725 o tramite mail a info@meloleggo.com arredamento

VENDO due poltrone in legno, lavorate a mano da giovani artigiani di una cooperativa sulle Ande. Ottimo stato. Misure cm b 90 X h 78 X p 76 Prezzo euro 300/l’una. Tel. 3403361015 VENDO, cucina a legna,marca Rizzoli, in ottimo stato, X colore bianco,camino a destra, cm60 x80. Zona a Cavalese. tel 333 6613114. Prezzo euro 300. ARREDAMENTO completo ex negozio STOKKINO di Predazzo. Prezzo Euro 1900,00. Tel. 3478869614

auto e moto

ACQUISTO moto d’epoca qualunque modello anche Vespa o Lambretta, in qualunque stato, anche per uso ricambi. Amatore, massima valutazione Tel.3425758002 APE PIAGGIO benzina, cilindrata 220 cc, versione lunga, con volante, anno 2006, in ottime condizioni appena revisionata. Prezzo da concordare. Val di Fiemme. Paolo. Tel. 3498383076

cerco

CERCO Fiat 127 prima serie ante ‘75, funzionante, buone condizioni. Tel. 393497033243 dbetransport@rocketmail.com CERCO una vecchia vespa, lambretta, oppure motociclette anni 50 anche ferme da tanti anni, solamente da unico proprietario anziano tel 3474679291                 CERCO vecchi manifesti pubblicitari gran-

34

di anni 1930 della ditta cioccolato dolomiti Schio oppure altri Tel. 3474679291       CERCO oggetti vecchi da bar anni 50 tipo. tritaghiaccio spremiagrumi, telefoni a gettoni, macchine da caffè con pistoni esterni, lamiere pubblicitarie ecc.. anche rotti tel 3474679291               

immobili -Vendita

CANAZEI Vendo casa a schiera. 150 mq, 3 posti macchina più’ garage. Prezzo da concordare. Per informazioni chiamare 3395714309

BELLAMONTE Vendo Rustico (Tabià) con facile ingresso, posteggio, vicinanza servizi. Tel. 3382991145 CAPRIANA Vendesi baita con 7 ettari  di terreno boschivo in località Parco Naturale Monte Corno Tel. 3401403011

immobili -Affitto

CANAZEI Da autunno affitto piccolo locale uso negozio in centro. Tel. 338 5421973

CAVALESE. Affitto garage in nuova autorimessa centro, anche come magazzino, portone apertura automatica.  Tel. 3479014093 CASTELLO DI FIEMME. Affitto locale polivalente uso artigianale o commerciale 100  mq . Ampio parcheggio ottima visibilità. Ex Autosalone Fiat Eurocar. Per informazioni Marco

Incontri

Sono un uomo alto e giovanile, tranquillo, vit indipendente, risiedo in Val di Fiemme, rimaste poche conoscenze vere… vorrei trovare una Lei


nei dintorni per formare un bel legame d’amicizia e più. Luca 3498275402

Varie VENDO stufa a legna colore marrone h.80x36 usata poco mod. WARM morning 414E. Prezzo vera occasione 250€. Carano Graziella 3807587008 - 0462/341603 VENDO Ovetto bebè confort creatis fix. buone condizioni, a 30€. Disponibilità di invio foto. Michela 340/7769359 VENDO tre vestiti tirolesi dirndl nuovi. Uno lungo fino a terra e due lunghi fino al ginocchio. Taglia 34/36. Località Val di Fiemme. Tel. 3667065935

Pane e dolci senza glutine certificati e artigianali

VENDO a prezzo irrisorio per cambio taglia abbigliamento taglia 44/46 donna in pelle (pantaloni, giacche, tailleur, e montoni) nuovi e usati pochissimo. Zona val di Fiemme. Per visionare contattare il 3388504162 VENDO fasciatoio ikea Sniglar nuovo, montato ma mai usato, misure 72x53. (Costo 29.99€). Completo di materassino ancora incelofanato (5.99€)sacchetto portaoggetti da appendere sul lato lungo (7.99€)e due contenitori bianchi adatti al fasciatoio. Disponibilità a inviare foto su richiesta. Tutto per 40€. Cell. 3407769359 Mail: vinante80@gmail.com VENDO sella bici corsa FI ZI KI mod. Airone scafo carbonio E. 100,00 Tel. 338 7653380 mail: mariodefra@virgilio.it

Lavoro

MECCANICO CON ESPERIENZA. La Ditta Bernard Claudio Motor’s cerca da subito meccanico con esperienza . Per informazioni telefonare allo 0462764 38

Per info chiama:

Katia Defrancesco Tel. 389 6104639


Buon Natale e Feste Buone


l’immobiliare

punto della situazione

A quanto pare tutto resta uguale. La manovra del 2018, ancora in discussione al Senato, dovrebbe prorogare il bonus ristrutturazioni anche per il prossimo anno. E non poteva essere diversamente, trattandosi della legge di bilancio pre-elettorale. Ciò significa che sarà possibile beneficiare di una detrazione fiscale del 50% per le spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione edilizia per un tetto di spesa massimo di 96mila euro anche per i lavori avviati a partire dal 1º gennaio 2018.

38

Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, come pure la ricostruzione o il ripristino di immobili danneggiati da calamità naturali e lavori di eliminazione barriere architettoniche o all’adozione di misure volte a prevenire il rischio di furti, aggressioni e reati simili. Cambia invece l’Ecobonus, il pacchetto di agevolazioni per la riqualificazione energetica, infatti, subirà al-


cune modifiche. Per alcuni interventi (come sostituzione di infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa) la detrazione scenderà al 50%, resta invariato al 65% il bonus per pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore, cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Per quanto riguarda la procedura non ci dovrebbero essere novità: per avvalersi del bonus sulla ristrutturazione edilizia, così come per l’ecobonus e per il sismabonus, è necessario inviare all’Enea, per via telematica, alcune informazioni sugli interventi effettuati, per far sì che l’autorità effettui un monitoraggio per valutare l’impatto dei lavori di ristrutturazione sul risparmio energetico. Cambia poco e si va avanti di proroga in proroga..

SULLA STATALE delle DOLOMITI tra CAVALESE e TESERO

Non sarebbe meglio approvare un piano a lungo termine con agevolazioni sicure e non costantemente in bilico di manovra in manovra, di sicuro aiuterebbe tanto a medio/ lungo periodo tutto l’indotto!

Dimore Della Valle agenzia ammobiliare

- info@dimoredellavalle.com www.dimoredellavalle.com

FREE WIFI Da Cris


Tel. 0462 571463 agritur@valaverta.com


musica Classifica Top Digital Download & Streaming Dicembre 2017 Aggiornata al 23 novembre 2017 - Fonte FIMI TITOLO ARTISTA

ETICHETTA CASA

LA MUSICA NON C'È

UNDAMENTO

COEZ

SOUNDAY

IRRAGGIUNGIBILE

WM ITALY

SHADE FEAT. FEDERICA CARTA

WMI

TRAPANO

UNIVERSAL MUSIC

MADMAN

UNI

LA LEGGE DEL PIÙ FORTE

SONY MUSIC

TEDUA & CHRIS NOLAN

SME

PERFECT

ATLANTIC RECORDS UK

ED SHEERAN

WMI

HAVANA

SMI EPC

CAMILA CABELLO FEAT. YOUNG THUG

SME

GIOVANE FUORICLASSE

STO RECORDS

CAPO PLAZA & AVA

SOUNDAY

ROCKSTAR

UNIVERSAL RECORDS

POST MALONE FEAT. 21 SAVAGE

UNI

SCONOSCIUTI DA UNA VITA

SONY MUSIC

J-AX & FEDEZ

SME

WHAT LOVERS DO

A&M

MAROON 5 FEAT. SZA

UNI

POSIZIONE ATTUALE

POSIZIONE PRECEDENTE

NUMERO SETTIMANE

1

1

20

2

NEW

1

3

NEW

1

4

NEW

1

5

2

9

6

5

13

7

3

6

8

4

10

9

6

4

10

8

12

41


punto della situazione: undici mesi Da Febbraio e fino alla fine del suo viaggio seguiremo sulle nostre pagine e i nostri canali, il viaggio di Nicoletta Crisponi, partita il 27 Dicembre 2016 con il suo progetto. Un anno per fare  il giro del mondo appoggiandosi alla propria rete social realizzando il sogno di far della passione del viaggio un vero e proprio lavoro, è questa l’intraprendente sfida di Nicoletta Crisponi. Questo ambizioso progetto dal nome “Il Filo di Nicky”, è esempio di come i sogni, se fatti di determinazione, lavoro e un po’ di sana follia, possano esaudirsi. O per lo meno, le prospettive ci sono davvero tutte.

Siamo ad undici ed ormai il conto alla rovescia corrisponde a quello del calendario dell’avvento: come Gesù bambino arriverò puntuale per Natale. La giornata di oggi è passata a viaggiare: quattro voli, moltissime ore di attesa e niente si sta nel limbo di uno dei così detti “non luoghi”. Domani sarò a Londra e dopo pochi giorni mi sposterò in Norvegia lasciando i climi dolci dell’Africa. Stati visitati Trenta: India, Sri Lanka, Maldive, Nepal, Cina, Hong Kong, Giappone, Malesia, Filippine, Vietnam, Cambogia, Thailandia, Indonesia, Singapore, Australia, Hutt River Province, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Messico, Cuba, Perù, Cile, Argentina, Brasile, Sud Africa, Lesotho, Swaziland, Mozambico, Tanzania e Kenya (anche se in realtà é stato più uno scalo). Di cosa puoi far a meno? Della tv. Per dirla tutta non sono mai stata una persona da televisione e


se la guardo lo faccio in modo pigro e disinteressato. Ormai i film si guardano su internet e la televisione la uso solo per i programmi di leggero intrattenimento. Per non parlare delle serie, per me off limits. Sono come una droga e non ci voglio più cadere, riesco a rinunciare a dormire pur di guardarne “ancora una” così per me niente Netflix, niente trono di spade, niente di niente! Cosa non ti manca? Non mi manca la corsa ai saldi, sono diventata pigra anche per quello ormai. Non amo le folle quindi potete immaginare quanto possa amare Corso Vittorio Emanuele o via Torino quando iniziano gli sconti. Se devo comprare qualcosa lo faccio comodamente online anche se mi sono persa pure il Black Friday sui biglietti aerei quest’anno.


Cosa ti manca? Mi manca la vitalità notturna. Le mie batterie sono così sempre perennemente scariche quanto arriva sera, come per i coniglietti rosa della Duracell: vado a mille tutto il giorno e appena arriva la sera mi spengo. Vorrei vivere di più la vita notturna dei posti che visito ma proprio non riesco, sempre che non possa e riesca a dormire un po’ più la mattina. Cos’hai imparato? Ho imparato che ho così tanto da imparare che mi sembra un’impresa senza fine. Adoro incontrare qualcuno che sa molte più cose di me, ascolto e cerco di assorbire il più possibile sentendomi sempre così ignorante. Non mi piace questa sensazione di esser in difetto ma ci devo convivere e fare del mio massimo per continuare a scoprire cose nuove, studiare la storia, la geografia, le scienze. Le tre cose che ricorderai per sempre… Il viaggio in chapas dallo Swaziland al Mozambico : uno dei viaggio più belli ed istruttivi di quest’anno. Alle volte il continuare a muoversi può dar l’impressione che sia solo un nuovo autobus, una nuova strada, una nuova avventura ma terribilmente uguale a quella che già abbiamo


percorso. Di nuovo, tutto sta in quanto lasciamo che il mondo entri in contatto con noi. Le dune di Bazaruto in Mozambico. Aspettavo di vederle da tre anni e non hanno per nulla deluso le aspettative, al contrario sono rimasta meravigliosamente sorpresa dalle conchiglie in cima alla d’una, dal profumo di zolfo e dalla bellezza del suo reef. La notte nel campo di Mdonya Old River, dormire ad un passo dalla natura é qualcosa di meraviglioso e si crea una sorta di equilibrio magico che rallenta il passo, abbassa il tono della voce e ci rende più pronti ad ascoltare. Chi è Nicky oggi? Nicky é una donna che ha fatto un percorso di massima indipendenza, tanto da aver paura di come sarà ritrovarsi in una realtà che per forza chiederà qualche compromesso. Mi hanno sempre detto che intimoriscono gli uomini con il mio spirito di iniziativa, la mia sicurezza e questo mio esser libera. Ecco, ora temo che li terrorizzerò proprio.


racconti briciole Avevo sei anni il giorno in cui mio

fratello Patrick tornò improvvisamente a casa. Era il pomeriggio del venticinque dicembre, il Natale più triste da che avessi avuto memoria. La mamma e il papà si erano fatti in quattro per fare finta che andasse tutto bene: la cena della vigilia, l’albero addobbato, i regali da scartare con le prime luci del mattino successivo. La prima cosa che pensai, con il mio nuovo Nintendo tra le mani, fu che non avrei avuto nessuno con cui giocarci. Erano passati mesi dall’ultima volta che l’avevo visto, eppure a me parevano secoli. La prima cosa che rico-

46

nobbi fu il suo braccio che caricava, poi arrivò la palla di neve che mi colpì la spalla, velocissima. Il ghigno soddisfatto, quello, era sempre lo stesso. Mi rialzai facendomi forza sulla staccionata del giardino, e subito corsi ad abbracciarlo. I suoi capelli erano più lunghi, e sporchi; il viso scavato, i vestiti improvvisamente più larghi di come li ricordassi. E poi la barba, che non gli avevo mai visto prima. Ci pensavano le labbra però a tradirlo, era proprio mio fratello quella specie di sconosciuto che si era materializzato come un sogno sulla porta della nostra casa. Sei tornato! Sei tornato! Continuavo a


ripetergli, mentre mi allacciavo al suo collo e lo costringevo ad abbassarsi alla mia altezza. «Cazzo se sei cresciuto, mostriciattolo!» mi disse lui, facendo un passo indietro per guardarmi meglio. Papà scese dalla macchina in quello stesso istante, ai lati della bocca due profonde rughe di preoccupazione. La mamma invece rimaneva sull’uscio di casa, le mani le si contorcevano e raccontavano di tutta la voglia repressa di correre da suo figlio, abbracciarlo. Non capivo perché non si muovesse, il motivo di quelle lacrime aggrappate alle ciglia. «Mamma, mamma! È tornato Pat!» gridavo, in preda all’eccitazione. Lei annuiva, fissando mio fratello, e insieme piangeva. «Ciao ma’» disse lui, abbassando lo sguardo sulla punta delle scarpe. Fu allora che la vidi avanzare verso di noi e, dopo un attimo ancora, avvolgerlo come dentro a una coperta dentro le sue braccia. Patrick la lasciò fare, senza contraccambiare. Però lo vidi poggiare la guancia sulla spal-

la di nostra madre, abbandonarvisi. Sembrava il reduce di una lunga guerra di cui non conoscevo le coordinate. Soltanto dopo, un anno più tardi, davanti alla lapide che portava scritto il suo nome accanto a una croce incisa nel marmo, mi fu concesso di capire. Mio fratello non aveva ancora compiuto diciotto anni la notte che l’ultima overdose se lo portò via. Dalla comunità alla quale era stato affidato, era scappato soltanto pochi giorni prima. In compagnia di un amico tossicodipendente, era riuscito a nascondersi in una discarica alla periferia di Trento. Lo stesso posto dove hanno rinvenuto il suo corpo; il posto che mia madre raggiunge instancabile il quattro di ogni mese, munita di un mazzo di piccole margherite profumate che però non sanno sedare il dolore. Patrick mi manca, ancora oggi che ho il doppio dei suoi anni, e due figli che ho paura di non riuscire a tirare su come dovrei. Non me la sono dimenticata la sua voce, e neppure il suo sorriso a mezza bocca. Ogni tanto, nel sonno, mi sembra di sentire ancora il tonfo del cannone di neve che mi sparò addosso quell’ultimo Natale trascorso assieme. E allora ricordo tutto: il crepitio della legna dentro il camino, l’odore del vin brulé, e la suola delle sue scarpe vecchie che scricchiola sulle assi del

47


parquet dell’ingresso. Le sue labbra che si schiudono, e il sonno che lo vince, pochi minuti dopo essersi steso sul divano, nell’angolo dove da sempre guardavamo i film dell’orrore la sera tardi, quando la mamma e il papà si erano addormentati. Ricordo la sensazione di pace, e di felicità, nel ritrovarmelo di nuovo lì, nel nostro salotto. L’eroe buono che mi portava in giro da una stanza all’altra sopra le spalle, quello con i calzini puzzolenti e il poster di Vialli attaccato sulla parete accanto al letto. Non importava il motivo per cui fosse scomparso così, senza dire niente, da un momento all’altro, e nemmeno dove fosse stato per tutto quel tempo. Credevo avremmo avuto una vita a disposizione per parlarne. E invece, il giorno seguente, al mio risveglio, era sparito di nuovo, come una nuvola di passaggio. L’albero era illuminato da tante piccole fiaccole colorate,

dalla cucina veniva fuori un odore di cannella. Corsi alla finestra, ci appiccicai su entrambe le mani e la punta del naso. Nemmeno la macchina di papà era al suo posto. Mamma era seduta al tavolo della cucina, sbocconcellando un biscotto che lasciava briciole. «Sono i preferiti di Patrick» mi disse, addolcendo uno sguardo esausto. «Li ho preparati stamattina all’alba, così potrà mangiarli durante il viaggio». Ed è ancora così che me lo immagino oggi: seduto sul sedile del passeggero, con la barba un po’ sfatta e gli auricolari infilati dentro le orecchie, mentre sgranocchia biscotti e guarda lontano, attraverso il finestrino. In quel posto dove un giorno, ne sono sicuro, come se il tempo non fosse trascorso, ricominceremo a lanciarci palle di neve.

Alessandra Pepino

49


Case da prima pagina

Dimore Della Valle

Via F.lli Bronzetti, 50 - 38033 - Cavalese (TN) tel/fax: 0462 231094 Str. Salejada, 26 - 38035 Moena (TN) tel/fax: 0462 574601 info@dimoredellavalle.com / www.dimoredellavalle.com cell: 377 6852598


Moena Moena In piccolo In piccolo contesto contesto abitativo abitativo privo privo di spese di spese condominiali, condominiali, sitosito in zona in zona panoramica panoramica e e soleggiata soleggiata di Someda, di Someda, grazioso grazioso appartamenappartamento composto to composto da ingresso da ingresso indipendente, indipendente, di- disimpegno, simpegno, luminosa luminosa zonazona giorno giorno concon angolo angolo cottura, cottura, ampio ampio terrazzo terrazzo panoramico, panoramico, ba- bagno,gno, camera camera matrimoniale matrimoniale concon bagno bagno privaprivato. to. L’immobile L’immobile è inoltre è inoltre dotato dotato di riscaldadi riscaldamento mento a gasolio a gasolio concon gestione gestione autonoma autonoma e e comodo comodo parcheggio parcheggio pubblico pubblico adiacente. adiacente.

€ 235.000,00 € 235.000,00 Classe Classe energetica energetica in fase in fase di richiesta di richiesta

Predazzo Predazzo Ampia Ampia porzione porzione di casa di casa recentemente recentemente ri- ristrutturata strutturata curata curata in ogni in ogni suo suo dettaglio, dettaglio, disposta disposta su due su due livelli livelli e composta e composta da inda ingresso, gresso, disimpegno, disimpegno, ampio ampio e luminosa e luminosa zo- zona soggiorno, na soggiorno, piccolo piccolo giardino giardino di pertinendi pertinenza, za, duedue bagni bagni e tree tre camere. camere. L’immobile L’immobile è è inoltre inoltre dotato dotato di n. di 2n.posti 2 posti autoauto coperti, coperti, riscaldamento riscaldamento autonomo autonomo a metano, a metano, ampia ampia taverna taverna concon bagno, bagno, locale locale caldaia caldaia e lee legnaia. gnaia.

riservata riservata Trattativa Trattativa Classe Classe energetica energetica in fase in fase di richiesta di richiesta

Masi Masi didi Cavalese Cavalese In zona In zona panoramica panoramica e soleggiata e soleggiata a due a due passipassi dal dal centro, centro, ampia ampia porzione porzione di casa di casa circoncircondatadata dal dal verde verde e disposta e disposta su più su più livelli, livelli, composta composta da da piazzale piazzale parcheggio parcheggio privato privato concon ampio ampio prato/giardino prato/giardino di pertinenza, di pertinenza, caldo caldo ed ed accogliente accogliente soggiorno, soggiorno, cucina/ cucina/ pranzo, pranzo, dispensa, dispensa, ampia ampia taverna, taverna, duedue bagni bagni finestrati, finestrati, tre camere. tre camere. L’immobile L’immobile è inoltre è inoltre dotato dotato di riscaldamento di riscaldamento autonomo autonomo a gasoa gasolio. lio.

€ 350.000,00 € 350.000,00 Classe Classe energetica energetica in fase in fase di richiesta di richiesta


non solo arte gino bellante Gino Bellante

Gino Bellante è personalità poliedrica. Si potrebbe pensare esista più di un Gino Bellante e che nel racconto di chi lo conosce come in chi lo abbia incontrato anche solo in un’occasione, sia ogni volta una persona diversa. Chi ti racconta di averlo avuto come insegnante di “dottrina” all’Oratorio di Cavalese, dove era talmente infervorato dal racconto Biblico dell’Antico Testamento da incutere perfino timore nei giovanotti che lo ascoltavano un pomeriggio alla settimana. Saranno ormai passati più di cinquant’anni, ma il ricordo di tanti è così vivo da far pensare alla forza di parole che erano veramente la “voce che grida nel deserto” che la Bibbia attribuisce a S. Giovanni il Battista. Altri lo rammentano come animatore e ti racconteranno subito delle sue articolate presentazioni del Coro Coronelle, dove introduceva il pubblico alle armonie vocali caratteristiche della montagna attraverso le parole dei poeti dialettali preferiti, Giacomo Floriani su tutti. Ma anche la sua attività instancabile presso il circolo ricreativo anziani di Cavalese o con i ragazzi dell’Anf52

PH Iacopo Palazzi

fas ricevevano la generosa attenzione e lo spirto di chi pensa di avere sempre posto anche per gli altri nella propria giornata. Ma di questo parla sempre poco, fedele al motto del musicista Niccolò Castiglioni “Il rumore non fa bene. Il bene non fa rumore” – motto appreso per le vie traverse di chi ama la musica, classica, operistica e lirica su tutte. Indelebile per tutti l’incontro con Gino Bellante Maestro di Disegno. Un’attività svolta in maniera decisamente anarchica – mai stato inquadrato in maniera regolare nel ruolo di insegnante e trovando in questo la complicità di inseganti e direttori didattici consapevoli del valore dell’esperienza che il Maestro poteva offrire ai giovani allievi. In questa attività applicava un metodo che si basava su due pilastri


principali: primo, stimolare l’osservazione della natura, in modo da abbattere i pregiudizi su forme e colori: chi ha detto che il cielo è celeste? Può essere viola, rosso, rosa, cobalto. L’albero non sempre è verde: osserva come si faccia giallo, colore della ruggine, rosso vivo, blu alla distanza di un versante all’altro della valle. Secondo, non commentare mai in maniera negativa il lavoro degli allievi, ma trovare sempre gli elementi positivi, i caratteri distintivi su cui lavorare, per incoraggiare e mai per scoraggiare in qualche modo la pratica del disegno. A Cavalese, nel ricordo di chi non è ormai più giovane rimane sicuramente vivida l’immagine della bottega di frutta e verdura che Gino Bellante ha gestito per molti anni. Si scrive bottega di frutta e verdura ma si legge Wunderkammer, tanto era questo luogo una stanza delle meraviglie, destinata a disorientare il visitatore casuale e ad affascinare anche chi fosse affezionato frequentatore. La frutta e le verdura disposta in grossi cesti intrecciati tradizionali, collocati su un vasto bancone il cui inizio e fine si intuivano

o si dovevano indovinare tra trecce di cipolle appese, sacchi in juta pieni di patate, grappoli di uva bianca o nera che tracimavano oltre i cesti e occultavano quasi la vista della bilancia. Se aggiungiamo a questo quadro che il bancone di legno era decorato dalla mano stessa dell’anomalo bottegaio, che nei pochi spazi rimasti liberi erano collocati oggetti tradizionali della cultura contadina della Val di Fiemme (chiavi enormi di antichi portoni, caraffe e scodelle in terracotta dalla semplice decorazione, una macchina in legno per setacciare il grano, solo per nominarne alcuni) e che tra gli ortaggi veri facevano capolino quadri ad olio di nature morte che rimandavano, come uno specchio, le forme e i colori della mercanzia esposta, possiamo avere una vaga idea della magia del luogo. Quadri, certo. Perché in questo resoconto, ancora incompleto, della moltitudine di personaggi di cui Gino Bellante ha amato vestire i panni, si rischia di dimenticare che stiamo parlando di un artista che è riuscito a decifrare, con un lavoro paziente durato una vita intera, l’anima del luogo dove

53


è nato il 24 febbraio del 1927 a Cavalese. L’anima è ciò che, pur restando celata ad uno sguardo frettoloso, rende vivo un paesaggio così come un volto ritratto. È ciò che permette, se portata alla luce attraverso il lavoro dell’artista, di render eccezionale l’ordinario. Di andare oltre le apparenze. Per queste ragioni la pittura di Gino Bellante si è sviluppata lontano dagli stereotipi del pittoresco, dalla facile arma del bozzetto “di genere” – autentica trappola in cui tanti pittori della montagna sono rimasti invischiati – dalla retorica che si ottiene con facili effetti. Non si creda al mito del pittore autodidatta, vagamente ingenuo e fortemente istintivo. Mito magari alimentato da Bellante stesso, per natura schivo e spesso noncurante dei passi necessari per allargare la propria fama ma per nulla inconsapevole del valore del proprio lavoro. E se quando comincia a sporcare i primi fogli all’età di 16 anni non ha

54

la possibilità di avere dalla sua parte una scuola strutturata per incanalare la passione, ecco che la fortuita presenza a Cavalese della pittrice Adi Werner, sfollata per via degli eventi bellici, permette al giovane di apprendere i rudimenti della pittura secondo i dettami dell’Accademia. Da qui in poi Bellante consuma fogli, matite e tubetti di colore almeno quanto consuma le sue ore libere nell’osservare le opere d’arte conservate nella chiese e nelle parrocchie del circondario. Col passare del tempo i viaggi si fanno sempre più frequenti e le mete sempre più distanti. Il vicino Veneto fornisce nomi che Bellante sussurra come vere divinità – Tiepolo, Tiziano, Veronese - e che mostrano la via del colore, da percorrere fino alle estreme conseguenze. Come ogni vero artista non copia più: ruba. Dai Macchiaioli Toscani il taglio dell’inquadratura e l’abitudine ad usare fondi di legno rigido per stendere il colore (alle scatole dei sigari usate dai Macchiaioli, si so-


stituiscono le “tavolette” in masonite o in multistrato, tagliate dall’amico falegname in vari formati), dagli Impressionisti l’imperativo del lavoro all’aperto en plein aire e la pennellata grassa e veloce, da Cezànne la sintesi dell’immagine, da Morandi la riduzione progressiva dei soggetti. Lentamente raggiunge la consapevolezza dell’infinita ricchezza di variazioni che ogni tema può offrire. Basta un cambio di stagione, il variare dell’incidenza della luce dovuta al momento della giornata ed ecco che quell’albero, quel profilo di montagna sono tutt’altro, sono qualcosa di nuovo da esplorare. La velocità di esecuzione era inizialmente un limite imposto dalle necessità di una vita che deve tenere insieme arte e negozio. In seguito diventa palestra di addestramento e regola morale. Si dipinge con ogni tempo e in ogni stagione e non sono ammessi ritocchi una volta giunti a casa. Se il risultato non convince, a colore ad olio ancora fresco, l’opera viene distrutta. A cinquant’anni Gino Bellante è pronto per il salto definitivo. La bottega diventa studio. Alle prime mostre collettive si sostituiscono esposizioni personali (Cavalese, Trento, Milano, Kassel). I viaggi continuano. Ma allo studio dei Maestri si affianca lo studio più difficile. Quello di sé stessi. Al rientro dalla campagna attorno a Cavalese, le tavolette ancora fresche vengono appoggiate in

verticale, fissate con dei piccoli chiodi ad una tavola di maggiori dimensioni e in silenzio, ad occhi socchiusi, sorseggiando un caffè corretto da grappa se l’uscita è invernale, sono sottoposte a intenso esame. Ogni pennellata, ogni sfumatura viene riconsiderata in preparazione all’uscita successiva. Forse perché troppo concentrato in questo processo, forse perché in lui convivono tante anime di cui alcune ho nominato in precedenza, Bellante ha forse trascurato eccessivamente negli anni la promozione del proprio lavoro e soltanto la mostra allestita al Centro d’Arte Contemporanea di Cavalese nel 2012 ha colmato parzialmente questa lacuna anche attraverso un catalogo sufficientemente ampio e significativo che raccoglie parte della vastissima produzione pittorica dell’artista. Oggi Gino Bellante ha 90 anni. Quando la mano tiene ancora, utilizzando una matita morbida e fogli di piccolo formato, attraverso lo strumento della memoria l’artista torna ancora sui suoi passi; ancora una volta studia il mondo e sé stesso, ancora una volta esercita un’infinita passione.

55


IL CUSCINO DI CIRMOLO PER DORMIRE BENE

La preparazione dei cuscini è fatta a mano, il cirmolo, meticolosamente selezionato dalla nostra Azienda, proveniente dalle foreste incontaminate di alta montagna della Val di Fiemme (Dolomiti), viene tagliato in assi, stagionato in modo naturale per togliere l’ umidità senza alterarne le caratteristiche e ridotto in trucioli con un particolare processo che ne dona elasticità e morbidezza. Per soddisfare le varie richieste della nostra clientela i cuscini sono disponibili con IMBOTTITURE di SOLI TRUCIOLI, TRUCIOLI e LANA, PIUME, MIGLIO o COTONE il tutto in FODERE di PURO COTONE. Tutti i componenti sono RIGOROSAMENTE SELEZIONATI o, come LA LANA IN FIOCCHI, PRODOTTA dalle NOSTRE PECORE in VAL DI FIEMME.

CONTATTACI PER AVERLO SUBITO A CASA TUA! tel. 335 1371360 - fax. 0462 232504 www.dormirebenecuscinodicirmolo.com www.spiritfodolomites.it

Piazza Cesare Battisti 11, - 38033 Cavalese (TN) Azienda Agricola Reppucci e figli

L’INTER HA SCELTO I CUSCINI DI CIRMOLO DELL’AZIENDA REPPUCCI


Mostra a Cavalese

Segno e colore

Cavalese, Domus Consiliorum 17 dicembre 2017 - 20 gennaio 2018 La mostra è dedicata all’opera del pittore Gino Bellante (Cavalese, 1925) e segue alcune mostre (Cavalese 2013, Trento 2016) che hanno colmato un vuoto che durava da qualche anno per presentare ad un pubblico vasto la produzione dell’artista fiemmese. La mostra, allestita in collaborazione con il Centro d’Arte di Cavalese, presenta due aspetti della produzione dell’artista. Accanto ai dipinti ad olio, abbastanza noti a chi ha seguito negli anni il percorso artistico di Gino Bellante, sarà possibile scoprire un lato meno conosciuto e legato alla sua produzione grafica. In questa sezione della mostra saranno presentati disegni, realizzati con diverse tecniche, ed incisioni a “punta secca”, tecnica a cui l’artista si è dedicato negli anni Novanta.

La mostra offrirà la possibilità di mettere a confronto l’uso del colore, assoluto protagonista dei paesaggi dipinti da Bellante nell’arco di un percorso artistico pluriennale, con l’uso del segno, che caratterizza opere grafiche maggiormente introspettive, dove il ritratto, la natura morta o il paesaggio sono anche occasione di studio del proprio repertorio tematico.

L’allestimento, che si avvale delle straordinarie sale della “Domus Consiliorum” in pieno centro storico di Cavalese, riprenderà l’atmosfera dell’atelier dell’artista, luogo ben noto a coloro che della pittura di Bellante sono appasionati.

Luigi Trentin

luigi.trentin@gmail.com

57


a proposito di ...

la cromoterapia

L a cromoterapia, o terapia del colo-

re, è un metodo terapeutico che usa le vibrazioni cromatiche per ristabilire un equilibrio energetico alterato. Quando una parte del corpo è esposta ad una irradiazione colorata avviene un assorbimento di onde elettromagnetiche con una frequenza oscillatoria che varia da colore a colore. Accade così che le cellule, composte da atomi, entrano in risonanza vibratoria con le frequenze delle onde luminose e ritrovano un’armonia. Interferendo mediante l’uso di luci colorate si riporta l’equilibrio là dove è stato momentaneamente perso o stravolto.

58

La cromoterapia si inserisce tra le medicine alternative: il mondo variopinto dei colori rappresenta una terapia volta al trattamento di disturbi di varia entità. In questa “medicina”, che non si avvale di nessuna prova scientifica, i colori sono indispensabili per ritrovare l’armonia e l’equilibrio del corpo e dello spirito. La cromoterapia è definita anche come terapia integrativa, di supporto, quindi, alle altre medicine. Le origini delle pratiche cromoterapiche affondano profonde radici nel passato: basti pensare che era già usata al tempo degli Egizi e dei Romani.


I praticanti della cromoterapia ritengono che i colori siano in grado di influenzare le funzioni dell’organismo, influendo a livello del sistema metabolico, nervoso e immunitario. Come detto, i colori sono costituiti da onde elettromagnetiche con una loro frequenza specifica all’interno dello spettro della luce bianca. Sono quindi una realtà fisica oggettiva che viene soggettivata dalla percezione che ognuno di noi ha di queste frequenze. Il colore è energia e viene assorbita dal nostro organismo a vari livelli (fisico, chimico, psichico) e attraverso vari canali, non solo quello della vista (ad esempio gli strati cutanei e la calotta cranica). E’ esperienza comune che la luce influenzi, in alcuni soggetti più che in altri, almeno gli stati d’animo. I colori dilatano e restringono i vasi sanguigni, aumentano la produzione di globuli rossi, bianchi ed enzimi, favoriscono il trasporto dell’ossigeno nel sangue.

Nella cromoterapia il verde simboleggia l’armonia, la natura, l’equilibrio. Sembra agire a livello del sistema nervoso, calmando emicranie e patologie dei nervi. Diffonde calma e armonia. Il blu ha effetto calmante, tranquillizzante e rinfrescante. Si usa nelle pareti per attenuare stress, ansia e insonnia. Il rosso è il simbolo del fuoco ed è collegato alla forza, alla vita, alla passione. Si considera che una parete dipinta di rosso possa incrementare la pressione sanguigna e il battito cardiaco. Infine il giallo raffigura la parte intellettuale del cervello e funge d’aiuto allo studio per favorire la concentrazione. Infonde gioia e felicità. Visto che si avvicina il Natale, potrebbe essere un bel regalo un bel diffusore con cromoterapia inserita, o una semplice lampada. Impostiamo il colore che più si addice al nostro stato d’animo e godiamolo nella nostra stanza! Buon Natale!

Fabia Ceccon

59


l’arca di noè gatti e alberi di natale I l titolo è una evidente provocazione ma chiunque abbia un gatto sa che far convivere sani e salvi gatti e albero di Natale e cosa tutt’altro che semplice. A meno che non abbiate una casa che permetta di tenere fisicamente divisi gatto e albero, o che per voi non sia un problema rinunciare all’albero decorato, è inevitabile dover scendere a compromessi e cercare di realizzare un albero a prova di gatto. In natura gli alberi sono, per il gatto, sia un territorio di caccia sia un luogo sicuro dove appartarsi per osservare il

mondo; va da sé che il nostro albero sarà un’attrazione irresistibile su cui arrampicarsi riservando a palline e decorazioni, le stesse attenzioni riservate in natura ad uccellini e farfalle. Le attenzioni riservate al nostro albero saranno più evidenti nei gatti che vivono in appartamento senza accesso all’esterno. Vediamo ora alcuni utili consigli. 1. Scegliere l’albero giusto. Gli alberi veri (abete rosso o altre conifere) sono potenzialmente più pericolosi di quelli artificiali. I gatti d’appartamento mancano spesso di esperienza sul mondo esterno e possono ferirsi con gli aghi o intossicarsi rosicchiando la pianta. 2. Stabilità. Fissate l’albero, vero o finto che sia, ad una base larga e pesante in modo da renderlo stabile anche in caso di arrampicata. Quando possibile ancorate l’albero anche ad una parete e/o fissatene la punta al soffitto con un piccolo cavo. 2. Posizione. Scegliete una posizione che consenta di avere spazio libero

60


4. Repellenti. Per rendere l’albero meno attraente potete spruzzarlo con uno spray agli agrumi o a base di aceto di mele diluito. Se si tratta di un albero di plastica, anche una piccola quantità di olio di citronella, il cui odore è sgradevole per il gatto, può essere utile. Lo stesso vale per bucce d’arancia e pigne profumate di citronella attorno alla base.

intorno e che sia lontana da elementi che il micio possa usare come base per saltare o arrampicarsi (scaffali, mobili, mensole, ecc.). Quando possibile scegliete una collocazione che permetta di chiudere la porta di notte o quando non c’è nessuno in casa. 3. Tempo. Anticipate l’acquisto e il posizionamento dell’albero in modo da poterlo lasciare alcuni giorni senza decorazioni. Questo permetterà al gatto di abituarsi gradualmente alla novità ed a voi di fare un po’ di educazione. Lasciate che il gatto esplori e annusi l’albero ma pronunciate un secco e deciso “no” se vi accorgete che il gatto sta per saltare. Sempre e comunque da evitare le punizioni: non serviranno a nulla e peggioreranno il vostro rapporto con il gatto.

5. Ornamenti. Meglio evitare , per quanto possibile, scintillii, bagliori e “penzolamenti”. Gli oggetti opachi, fatti di feltro o cartone sono i migliori, mentre restano banditi nastri e altri oggetti che pendono e invitano al gioco. Evitate anche tutti gli oggetti di piccole dimensioni o che possano rilasciare piccole parti che il gatto potrebbe ingerire. Importante: la neve artificiale è tossica e non dovrebbe essere usata quando si hanno animali domestici e bambini piccoli in casa e, se scegliete di decorare l’albero con il cibo, fate attenzione a ciò che usate, ad esempio al cioccolato, che è tossico per cani e gatti.

61


In Val di Fiemme opera l’Associazione DI.CA. grazie alla quale troverete un aiuto e una soluzione per educare e/o risolvere eventuali atteggiamenti indesiderati del vostro cane; con l’aiuto di esperti del settore potrete, inoltre, cimentarvi in varie attività cinofile.

L’ Educatrice di riferimento dell’Associazione è

(International Pet Trainer Association)

Comunicazione cane–conduttore Gestione quotidiana del guinzaglio Consulente per la soluzione dei comportamenti indesiderati

• Campo cinofilo “Aretè Club” in Viale Veronza, a Carano, in Val di Fiemme. • Campo cinofilo “Impronte in Sintonia” a Cirè di Pergine • A domicilio

• • • • • •

Corretto inserimento del cane in famiglia Educazione base e avanzata Incontro cuccioli Incontri di gruppo Incontri individuali mirati Passeggiate cinofile

62

• • • • • •

Ricerca sportiva Discriminazione olfattiva Traibball Canicross Dog sitter Utilità e difesa


6. Come procedere. Evitate di decorare l’albero davanti al gatto, altrimenti penserà che palline e festoni siano un gioco e continuerà a farlo anche quando saranno attaccati. Scegliete di appendere le decorazioni più delicate, seducenti o pericolose in alto, nei primi due terzi della struttura, dove c’è meno probabilità che il micio arrivi. Fissate gli ornamenti sull’albero in modo sicuro utilizzando ganci di metallo e un paio di pinze, evitando l’uso di corde o elastici. Dopo aver attaccato le decorazioni, verificare che il metodo di fissaggio sia adeguato e a prova di gatto. Se proprio non potete rinunciare alle lucine, fate molta attenzione al posizionamento del cavo elettrico e ricordatevi sempre di staccare la spina

quando non siete presenti. 7.Per finire. Se sapete che il vostro gatto ha un gioco che predilige è il momento buono per tirarlo fuori così come tutte le cose che possono distrarre il gatto dall’albero e che siano sicure e tranquille. Anche cibo e coccole in quantità aiuteranno; In fondo è Natale! Forse tutto andrà bene o forse anche questa volta imparerete qualcosa che tornerà utile per il prossimo Natale. Anche se il gatto vincerà questa battaglia, non per forza vincerà la guerra! Pazienza e un sorriso saranno l’arma migliore. Auguri a tutti voi.

Dr. Giovanni Bucci (www.ambulatorioveterinariobucci.com)

63


l’angolo del farmacista consigli amichevoli 1) Quando ci si mette a tavola per colazione, pranzo o cena, assicurarsi che ci sia sempre accesa qualche candela, una in più rispetto al numero dei commensali. Non è dimostrabile l’effetto positivo che le piccole fiamme esercitano su di noi e sulla nostra digestione: è però evidente il senso di benessere, di pace e di rilassamento che dà la contemplazione di una fiamma. Per non parlare della protezione che le candele accese ci offrono contro eventuali influssi malefici nei dintorni. 2) Prima di iniziare un pasto completo è utile e piacevole un sorso di vino bianco frizzante (Prosecco) a una temperatura di 12/15 gradi. Durante i pasti bere il meno possibile ciò che più si gradisce (escludendo bibite dolci!). Al termine un sorso di un vino nobile dolce (Recioto - Picolit - Moscato rosa -Pantelleria - Vin Santo....ecc.) rallegra lo stomaco e lo spirito. 3) Da tener presente che l’uovo è l’alimento più completo e più digeribile. Ma ad alcune condizioni: prima fra tutte la freschezza. Teniamo presente che ogni giorno che passa la qualità dell’uovo diminuisce, fino a diventare 64

poi un vero pericolo per il nostro fegato. Invece consumato entro 3 giorni per il nostro organismo è una vera medicina. Ma importante è ricordarsi che la cottura deve portare a un albume solido e consistente, mentre il tuorlo deve rimanere semiliquido o pastoso. Altro fattore da considerare è la buona consistenza del guscio che indica un giusto apporto di minerali nel cibo, il colore del tuorlo, che se risulta molto pallido indica la mancanza di carotene (es. granoturco). Abituarsi a controllare sempre la data stampata sulla confezione: togliendo 28 giorni si ha la data della deposizione. Se l’uovo ha più di 3-4 giorni meglio non acquistarlo. 4) La colazione del mattino deve essere il pasto più importante e completo della giornata. La colazione deve durare almeno mezz’ora, davanti a un tavolo preparato a regola d’arte, con sopra tutto quello che può far piacere al palato e allo stomaco. Quindi: pane a cassetta affettato, tostapane a 2 o 4 posti, burro in riccioli morbidi e spalmabili, marmellate di sola frutta (senza zucchero), succo di arancia o di mela non gelato, qualche formaggio


spalmabile, prosciutto cotto morbido, qualche fetta di dolce tipo casalingo, tè robusto o caffè lungo col minimo di zucchero. E ovviamente un uovo fresco (A Extra) con albume solido e tuorlo semiliquido. L’uovo sodo è buonissimo, ma meglio andarci piano. 5) Ridurre al minimo il consumo di zucchero e di alimenti dolci, senza eliminarli completamente per non toglierci uno dei pochi piaceri della vita! Evitare totalmente (in quanto inutili) caramelle, bibite dolci, meringhe, frutta candita (inclusi marrons glacée). Dovunque sia possibile al posto dello zucchero usare il miele (ovviamente con un miele dal sapore compatibile). Ad esempio il tè addolcito con miele di fiori d’arancio è perfetto! Il diabete è purtroppo una malattia in continuo aumento: oggi abbiamo i mezzi per tenerlo sotto controllo, ma sempre con sacrifici, rinunce, preoccupazioni e costi. 6) E’ utile iniziare il pasto con un bel piatto di verdure e legumi in insalata, variando ogni giorno la miscela, sfruttando le decine di confezioni di insalate già pronte per l’uso che offrono i supermercati. L’aggiunta di cubetti di mela, olive snocciolate, barbabietole in agrodolce, capperi, scaglie di parmigiano, ecc. rende il piatto più appetitoso. 7) Una giusta dose di gelato può concludere in modo piacevole qualsiasi pasto. Attenzione però: la base di un

buon gelato deve essere panna, tuorlo d’uovo, zucchero e vaniglia naturale, con eventuale aggiunte di cacao, nocciole, caffè. Qualche buon biscotto croccante al burro assieme e ci si alza da tavola col sorriso sulle labbra. 8) Alimentarsi sempre con cibi che danno un piacevole desiderio quando vengono portati alla mente. Il nostro organismo sa benissimo cosa gli serve per stare bene e cerca in tutti i modi di farci capire quello che vuole e quello che è meglio evitare. Lo stesso vale per il bere: la sete viene quando l’acqua scarseggia, come la spia rossa sul cruscotto dell’auto. Una piacevole (e un po’ costosa) forma di terapia alternativa è quella di portare la persona da curare davanti a un tavolo di grandi dimensioni, pieno di cibi di tutti i tipi e qualità, crudi e cotti, caldi e freddi, dolci e salati, cucitati in tutte le salse, dicendogli: adesso mangia quello che vuoi e quanto ti senti. Le guarigioni sono garantite!

Giancarlo Franzelin

65


il dentista l’implantologia: cenni storici L’

implantologia dentale è quella branca dell’odontoiatria per merito della quale si riesce a riabilitare un paziente sia parzialmente che totalmente edentulo, mediante delle radici artificiali inserite al posto di quelle perdute.

praticare l’implantologia dentale. Scavi archeologici e ritrovamenti tombali hanno portato alla luce crani e ossa mandibolari con inseriti denti artificiali, più o meno ben modellati, di materiali diversi, tra cui ferro, legno e conchiglie.

Questa metodica ha alle spalle lunghissimi anni di studio.

Escludendo i reperti storici possiamo affermare che gli studi moderni sull’implantologia risalgono a 70/80 anni fa.

Fin dai tempi più remoti, infatti, si è cercato di sostituire i denti mancanti utilizzando i più svariati materiali. Già gli aztechi, gli egizi, i cinesi e gli etruschi hanno tentato, nei secoli, di

66

Fu proprio un italiano a dare inizio alla metodica implantologica.


odontoiatrici con risultati eccellenti e prevedibili, permettendo di dare un comfort masticatorio eccellente.

Il Dott. Formiggini di Modena, dopo la metà degli anni 40 ideò un impianto di metallo a forma di spirale da inserire negli alveoli post-estrattivi, ritenendo che tra le spire della “vite” si sarebbe formato nuovo tessuto osseo o fibroso permettendo la stabilizzazione della radice artificiale ed il successivo fissaggio sulla stessa di un dente protesico. Gli impianti furono chiamati “endossei” se inseriti in profondità e “iuxtaossei” se invece venivano solo appoggiati al tessuto osseo.

Chiaramente l’impianto/protesi, come tutti i presidi protesici, richiede un costante controllo nel tempo ed il mantenimento di una accurata igiene professionale e domiciliare. Per concludere, ritengo che ad oggi l’implantologia si sia guadagnata un ruolo fondamentale nella riabilitazione dell’apparato stomatognatico (apparato masticatorio) dell’adulto e dell’anziano.

Dott. Valter Firmani medico chirurgo odontoiatra

Solo dagli anni 60 però l’implantologia cominciò a dare i risultati sperati ed a diffondersi. Attualmente l’implantologia viene praticata di routine in molti studi

STUDIO DENTISTICO Dott. Valter Firmani Medico chirurgo – odontoiatra Via Pizzegoda, 6° 38033 Cavalese (TN) - Tel e fax 0462 340891


salute menopausa Menù vegetariano per la donna in menopausa

Q uesto

menù settimanale è consigliato per una donna sana, in sovrappeso, che voglia seguire una dieta equilibrata ovo-latto-vegetariana . Si tratta di un menù da ca. 1700 kcal, in cui i pranzi e le cene dello stesso giorno possono essere scambiati, mentre una giornata intera può essere sostituita a un’altra giornata intera (es. il giovedì con il sabato sia pranzo che cena di entrambi). Le dosi in grammi dei vari gruppi alimentari si riferiscono a una porzione media pesata a crudo: Pasta, riso e altri cereali (quinoa, amaranto, miglio, orzo, farro) : ca. 70 grammi – preferire integrale Uova: 1 uovo fresco per pasto (fatto sodo, in frittata in padella,vapore o al forno – raramente omelette) Formaggi: porzione da 100 gr per formaggi freschi (mozzarella, ricotta, crescenza) , 50-60 gr per formaggi morbidi/duri e più stagionati (asiago, provolone, parmigiano) Legumi: se da soli come pasto (es.

68

insalatone o secondo piatto o vellutata di legumi o polpette di legumi) considerare una porzione da ca. 5 cucchiai colmi secchi o 7 cucchiai colmi precotti (dalla scatoletta, si intendono lavati) – se fanno parte di un piatto unico (pasta e fagioli, riso e piselli, cous cous con ceci pomodorini olive e verdure etc) allora sono 3 cucchiai secchi e 5 cucchiai precotti. 1 tazza di latte o 1 bicchiere di spremuta equivalgono a ca. 200 ml Nella variante vegana vengono rimossi anche UOVA /LATTE e derivati animali pertanto i pasti sono costituiti da associazioni dei gruppi alimentari: CEREALI, VERDURE, FRUTTA, SEMI OLEAGINOSI, FRUTTA SECCA, ERBE AROMATICHE E SPEZIE, FRUTTA A GUSCIO e altri alimenti importati come ALGHE , FRUTTA TROPICALE, FRUTTA SECCA TROPICALE. Per maggiori informazioni potete richiedere il vostro piano alimentare personalizzato presso il mio studio. Buon appetito!


Dott.ssa Stefania Folloni - Medico Chirurgo Specialista in Medicina Generale Master di II livello in Nutrizione e Terapia Dietetica Master in Nutrizione e Dietetica Vegetariana Mesoterapia antalgica - Kinesio Taping Iscritta all’albo dei Medici Chirurghi di Trento n. 3957

www.studiomedicofolloni.it

69

Via Cauriol, 1 - 38033 Cavalese (TN) - Tel. 348 5296692 - Mail: stefania.folloni@gmail.com


salute medicina estetica La bellezza nel tuo DNA

I l segreto di una pelle giovane, bel-

la tonica è scritto nel nostro DNA, e l segreto di chi fa trattamenti estetici dovrebbe essere stimolare la curiosità degli altri: “E’ così bella, ha fatto sicuramente qualcosa, ma cosa?????”…. La medicina estetica non invasiva vi viene in aiuto: GENOTECHNOLOGY 1 è il primo sistema al mondo che dall’analisi del tuo DNA permette di contrastare e prevenire l’invecchiamento cutaneo del viso in modo personalizzato. Il sistema si sviluppa attraverso le seguenti fasi: • Test genetico: grazie al test del tuo DNA vengono identificate le tue caratteristiche genetiche responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Questo Test viene effettuato esclusivamente nei nostri laboratori a seguito di un prelievo effettuato con tampone salivare; • Dispositivo medicale: con particolare potenza e frequenza (disponibile SOLO egli studi medici, perché apparecchio elettromedicale), permette la massima efficacia del trattamento. L’unico dotato di un micro-manipo-

70

lo che si adatta perfettamente alle zone delicate e veicola in profondità il Dermoattivo (Dispositivo medico in classe 1) appositamente formulato sul risultato del tuo test del DNA; • Dermoattivo (Dispositivo medico in classe 1): prodotto formulato specificamente, sulla base del risultato genetico, per contrastare e prevenire i segni del tempo. La personalizzazione, in sinergia al dispositivo, determina l’efficacia e l’unicità del risultato: • TONIFICA E RASSODA LA PELLE • RIDUCE IL RILASSAMENTO CUTANEO • VEICOLA IN PROFONDITÀ IL DERMOATTIVO (Dispositivo medico in classe 1) • RISULTATI DURATURI NEL TEMPO

Una volta al mese il nostro studio medico offre una consulenza a porte aperte per questo innovativo sistema di Medicina Estetica non invasiva personalizzato su base genetica. E’ un trattamento indolore, non invasivo (si fa con un manipolo come quello dell’ecografia) con un gel naturale personalizzato e con effetto immediato e stabilizzato nel tempo.


La radiofrequenza GENOTECHNOLOGY è un dispositivo medicale (non utilizzabile dalle estetiste, per intenderci, perché lavora a frequenze maggiori) già noto da tempo per i suoi effetti di lifting immediato e lungo-termine, a questa EXEA ha associato una risposta innovativa all’invecchiamento e al rischio di invecchiamento della sua pelle: il trattamento completo prevede due tipi di gel da utilizzare durante la seduta, uno che ‘cura’ e ‘attiva’ la pelle contro i danni già subiti e l’altro che ‘prepara’ e attiva’ la pelle contro i danni che potrà ricevere in futuro, tutto sulla base di un semplice test genetico! Nel nostro studio è però disponibile anche il trattamento SPOT, che consiste in una seduta di 25 minuti per il viso + eventuali 10 minuti per altre zone (collo, decolleté e mani) che da effetto immediato e dura da 1 a due settimane, in base alla risposta personale del tessuto. Questo tipo di trattamento è ottimo per una occasione speciale (matrimonio, festa, battesimo o altre occasioni sociali) per apparire visivamente più giovane e rilassati. Dopo il trattamento che ha effetti visibili immediati ma NON DEFORMANTI come le tecniche invasive e senza gonfiori etc, potrà mettere la sua crema viso preferita o truccarsi senza problemi e uscire dallo studio visibilmente più giovane. Ecco l’effetto di Genotechno-

logy sul mio viso dopo soli 5 minuti di trattamento:

1. Arcata sopracciliare più alta di 1 cm 2. Arcata zigomatica più definita 3. Tono della pelle e ovale più compatto 4. “Stiramento” della ruga nas-labiale e tonificazione dell’arcata mandibolare In più ha effetto stimolante, riduce gli inestetismi dovuti a cicatrici e residui di lesioni acneiche giovanili, azione seboregolatrice e se abbinato a un trattamento domiciliare con creme genetiche garantisce un risultato duraturo nel tempo fino a 2 anni seguenti alla cura. Chiedi informazioni e prenota la tua consulenza gratuita e vedrai che la medicina estetica del futuro ti sbalordirà.

Dott.ssa Stefania Folloni - medico chirurgo via cauriol, 1 cavalese tel. 3485296692

71


salute

massaggio metamerico: tecnica olistica I trattamenti olistici, dal greco “OLOS” che significa intero, sono specifiche manipolazioni che coinvolgono l’essere umano in tutti i suoi aspetti, fisici, spirituali ed emotivi. A prescindere dalla tecnica l’obiettivo comune è ripristinare l’equilibrio psicofisico e stimolare il processo di auto-guarigione insito in ognuno, rimuovendo blocchi energetici ed emozionali. Il “MASSAGGIO METAMERICO” prende il nome dai “metameri” che sono delle fasce orizzontali che si trovano sul dorso, ciascuna attraversata dal sistema nervoso simpatico e corrispondente all’organo che va ad innervare:

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese a ciascun organo corrisponde un’emozione. Le emozioni e tutto ciò che ci accade viene percepito dal nostro cervello e quindi dal nostro sistema nervoso, che a sua volta rende più sensibile non solo l’organo, ma anche la ghiandola o il viscere corrispondente. • L’emozione della TRISTEZZA condiziona i “polmoni” (organo) e l’”intestino crasso” (viscere); le ghiandole collegate a questa emozione sono le “ovaie” nella donna e i “testicoli” nell’uomo; • l’emozione della GIOIA condiziona il “cuore” (organo) e l’”intestino tenue” (viscere); la ghiandola collegata è la “tiroide”; • l’emozione della RABBIA condiziona il “fegato” (organo) e la “vescica biliare” (viscere); la ghiandola collegata è sempre il fegato che ha anche funzione escretrice: produce la bile; • l’emozione della PREOCCUPAZIONE condiziona la “milza” (organo) e lo “stomaco” (viscere); la ghiandola collegata è il “pancreas”;

72

• l’emozione della PAURA condiziona i “reni” (organo) e la “vescica urinaria” (viscere); le ghiandole collegate sono le “surreni”.


I metameri registrano tutte le emozioni che vengono trattenute dentro di noi e che hanno la capacità di “mandare in tilt” questo sistema, rendendo queste fasce tese, dolenti oppure contrassegnate da inestetismi di vario genere (rossori, brufoli, rughe, smagliature, pannicoli adiposi). Un metamero va quindi in tensione per aver represso l’emozione corrispondente e altera l’innervazione di organi, visceri e ghiandole, causando possibili squilibri di vario genere:

delle zone che da un’attenta indagine risultano “alterate” nella loro naturale conformazione.

• gonfiori addominali • disturbi digestivi • squilibri ormonali • cattiva circolazione • ritenzione idrica • cellulite • problematiche alle vie respiratorie • mal di schiena.

Allentando i metameri è possibile: • sbloccare le emozioni represse; • lavorare indirettamente su organi e visceri ottenendo un miglioramento di tutte le loro funzioni; • influenzare le ghiandole e promuovere il riequilibrio dei livelli ormonali; • rilassare e decontrarre il distretto muscolare interessato; • ottenere benefici nelle patologie della schiena; • aumentare la vascolarizzazione a livello della zona trattata e di quella riflessa.

Il massaggio metamerico può essere considerato una tecnica riflessogena che agisce a livello psicosomatico: lavora in contemporanea su corpo e mente. La nostra mente è in continua comunicazione con il nostro corpo ed è pertanto inevitabile che stress o pensieri negativi si ripercuotano su quest’ultimo. Allentando i metameri si otterranno quindi ottimi risultati sia a livello emozionale che fisico!!!! Il massaggio metamerico è un trattamento che si effettua agendo in profondità sul tessuto connettivo. La manualità è quella dello “scollamento”

DEFLORIAN SUSAN Naturopata, Riflessologa, Massaggiatrice del benessere PER INFORMAZIONI O APPUNTAMENTI:

CELL.: 342/5444314 E-mail: susandeflorian@libero.it


olimpo dicembre mese di eventi D al 1° dicembre INAUGURAZIONE SHOP di NATALE Presso OLIMPO Scopri tante idee regalo per ogni esigenza Dal prodotto viso o corpo al porta candela di selenite, dal bruciaessenze alla candela profumata o da massaggio!

IDEE REGALO A PARTIRE DA € 5,00!! Più acquisti più VINCI… scopri di più senza impegno! Dal 6 dicembre al 6 gennaio OLIMPO aperto TUTTI I GIORNI

74


MERCOLEDI’ 13 DICEMBRE 4° COMPLEANNO OLIMPO

Tutta la SPA ad € 70!!! Oppure € 20 a trattamento singolo

La SPA dispone di: Letto di sale del Mar Morto, Bagno di Vapore Salino e Grotta di sale di miniera

29 dicembre Estrazione premi X-MAS SHOP OLIMPO

31 dicembre MAKE-UP per San Silvestro ad € 40,00!!

Seguici su facebook e sul sito web per essere aggiornato sulle nostre attività, eventi e promozioni CENTRO BENESSERE SALINO OLIMPO Estetica e Massaggi

Unisci al beneficio, relax e benessere predazzo

– Via Fiamme Gialle 64

(Vicino Salewa e Partelettrica)

tel.

389 29 22 300 -

facebook: olimpo.benessere

-

www.olimpocentrobenessere.it


radici corner restaurant La rubrica di cucina sul nostro magazine è curata dallo Chef, secondo classificato all’ultima edizione di Hell’s Kitchen Italia, Guglielmo Romani. Cucinerà per noi e ci presenterà i suoi piatti, nel suo regno la Cucina del Corner Restaurant Radici. Inoltre a breve potrete vedere i video della preparazioni dei piatti eseguita direttamente da Guglielmo sul nostro sito www.meloleggo.com. Nuovo importante traguardo per il nostro Chef Guglielmo che è stato inserito con il suo Radici Corner Restaurant nella guida Ristoranti d’Italia 2018. Guida dell’Espresso, che festeggia 40 anni, con il nuovo riconoscimento dei cappelli d’oro, ai locali classici che hanno contribuito a cambiare il volto della cucina italiana.

76


Radici

Il menu ANTIPASTI PRALINA DI MAIALINO AFFUMICATO AL TÈ NERO CAVOLO ROSSO AL MIELE DI RODODENDRO

12

CANEDERLO PRESSATO, GRAUKÄSE, CASTAGNE E FONDUTA

10

CONIGLIO, RADICCHIO, GINEPRO E MELE

12

LOMBATINA DI CERVO ALLE ERBE CON INSALATINA, GEL DI ACETO AI LAMPONI, POP CORN AL TIMO

12

un viaggio nell’essenza del sapore. Un’esperienza culinaria, dove gusto e tradizioni sono sapientemente mescolati... Questi sono i piatti creati dal nostro Chef, Guglielmo Romani,

PRIMI PIATTI

Guglielmo

PENNONE MONOGRANO CAPPELLI DI ENRICO FELICETTI RIPIENI DI TROTA IRIDEA AROMATIZZATA ALLA MAGGIORANA SU SALSA AL RADICCHIO DI TREVISO 13 CARNAROLI, ZAFFERANO DI ANTERIVO, OLIO AL FINOCCHIETTO SELVATICO E PROFUMO D’ARANCIO

14

CAPRINO, CACAO IN PASTA ALL’UOVO E SPUMA DI ERBE AROMATICHE

15

TRONCHETTO DI PATATE AL TALEGGIO, LAGORAI DI FIEMME E PINOLI TOSTATI

15

SECONDI PIATTI

Romani

Aperto la sera

CARRE’ DI AGNELLO AI PISTACCHI, RADICI INVERNALI E CREMA DI PATATE AL LIMONE 20

su prenotazione presso

OSSOBUCO DI CERVO STUFATO NEL FIENO, SEDANO RAPA E POLVERE DI MUSCHIO

20

Via IV Novembre, 18 | 38038 Tesero TN

FILETTO DI MANZO ALLA ROSSINI, FOIE GRAS, TARTUFO, SPINACINI E RISTRETTO AL MARSALA

25

LOMO DI BACCALÀ E LE TRASFORMAZIONI DEL GRANTURCO

23

Hotel al Cervo Tel. 0462 813139

Radici

presso Hotel al Cervo

V ia IV No ve

A 22

IL RISTORANTE APRE IL 6 DICEMBRE

COPERTO COMPRENSIVO DI PANE E ACQUA

HHH

- O ra

- C a

va

le

se

C.

4,50

<-

S.

S.

P.z Ba za tti sti

mb re

TESERO 48

de

lle

Do

lo

m

i ti

->

Pr

ed

az

zo

- V al d i

F as

sa


ANTIPASTI PRALINA DI MAIALINO AFFUMICATO AL TÈ NERO ALALCERVO CAVOLO ROSSO MIELE DI RODODENDRO CANEDERLO PRESSATO, GRAUKÄSE, CASTAGNE E FONDUTA CORNER RESTAURANT CONIGLIO, RADICCHIO, GINEPRO E MELE Radici ti riporta a casa,

LOMBATINA DI CERVO ALLE ERBE CON INSALATINA, GEL DI ACETO AIlaLAMPONI, CORN AL TIMO dove si parla lingua degliPOP affetti, dove i sapori sono semplici e genuini, dove si ritrova il tempo per i propri cari. PRIMI PIATTI

PENNONE MONOGRANO Vi auguriamo una buonaCAPPELLI esperienzaDI ENRICO FELICETT RIPIENI DI TROTA IRIDEA AROMATIZZATA ALLA MAGGIORANA SU SALSA AL RADICCHIO DI TREVISO Chef Guglielmo Romani & Famiglia Mich

CARNAROLI, ZAFFERANO DI ANTERIVO, OLIO AL FINOCCHIETTO SELVATICO E PROFUMO D’ARANCIO

MENU DEGUSTAZIONE MENU DEGUSTAZIONE CAPRINO, CACAO IN PASTA ALL’UOVO E SPUMA DI ERBE AROMATICHE Tra muschio e fieno

TRONCHETTO DI PATATE AL TALEGGIO, LAGORAI DI FIEMME E PINOLI TOSTATI CONIGLIO, RADICCHIO, GINEPRO E MELE

CAMOSCIO IN BRODO, SECONDI PIATTIPRESSKNÖDEL AL CIRMOLO

CARRE’ DI AGNELLO AI PISTACCHI, RADICI INVERNALI CAPRINO, CACAO INAL PASTA ALL’UOVO E CREMA DI PATATE LIMONE SPUMA DI ERBE AROMATICHE

OSSOBUCO DI CERVO STUFATO NEL FIENO, SEDANO RAPA E POLVERE DI MUSCHIO OSSOBUCO DI CERVO STUFATO NEL FIENO

FILETTO DI MANZO ALLA ROSSINI, FOIE GRAS, SEDANO RAPA E POLVERE DI MUSCHIO TARTUFO, SPINACINI E RISTRETTO AL MARSALA LOMO DI BACCALÀ E LE TRASFORMAZIONI DEL LA RISCOPERTA DEL MILCH-REIS GRANTURCO 49 CON ABBINAMENTO VINI 65


SFIZIOSI MENU DI CARNE E PESCE


melometto? la notte di san silvestro L a notte di Capodanno è ormai alle

porte, si inizia a respirare ormai nell’aria l’odore dei festeggiamenti. Il profumo delle caldarroste, il fresco profumo del vischio, le luci natalizie adornano le strade delle città e le case sono addobbate a festa per accogliere l’anno che verrà. Come saranno queste feste 2017 sarà a voi deciderlo. Cosa avete in mente per questa notte di San Silvestro? Che vogliate passarlo in famiglia o a casa di amici, al ristorante o in vacanza tra la neve delle montagne… basta farlo con stile! Se pensate di poter optare, anche questa volta, per qualcosa di semplice e minimal, beh cari miei siete completamente fuori strada… il Capodanno non è mai una cosa semplice! Paillettes, chiffon, seta, raso e chi più ne ha più ne metta, l’ultimo dell’anno e la sera dell’eccesso e dell’eccentricità. È la sera in cui tutti i problemi passano in secondo piano, si festeggia per salutare l’anno passato tra rammarichi e rimpianti, con la speranza che l’anno nuovo possa portarci quanto di buono vogliamo per la nostra vita. Tra i colori più indicati per questa notte, ovviamente, il rosso! Il co-

82

lore delle feste, il colore della passione e dell’amore, per me immancabile nel guardaroba natalizio! Quindi, per chi vuole prendere parte nel migliore dei modi ai festeggiamenti, consiglio un abito rosso, lungo, che scende morbido sui fianchi e stringe in vita risaltando il decolté, con spacco o senza… questo lo lascio a voi decidere! Per chi non ama il rosso e le tonalità accese, può ripiegare su “sa eccellenza” nero, magari indossando sempre un abito nero lungo paiettato, con una scollatura sulla schiena, uno chignon, trucco leggero con rossetto rosso ed il gioco è fatto! Ovviamente da non sottovalutare soprabito ed accessori: per quanto riguarda questo punto opterei per una pelliccia ed una pochette molto fine. Se indossate un abito lungo molto lavorato in petto, non c’è bisogno di aggiungere collare e quindi basta trovare solo un paio di orecchini (perle e 1 invece indossate una tinta brillanti). Se unita semplice un bel completo di brillati sarebbe l’ideale. Insomma questa è la ricorrenza adatta per tutti quelli che volevano indossare quell’abito, quel completo, quel gioiello da tanto tempo, ma non hanno avuto mai l’oc-


casione giusta! Sbizzarritevi, osate, sperimentate… e non dimenticate l’intimo in rosso! Di seguito, come sempre, alcuni look per capodanno presi dalle collezioni F/W 2017 delle griffe più rinomate del fashion-system. BALMAN

GIVENCHY

CHANEL DOLCE E GABBANA

AZZEDINE ALAIA

VALENTINO

ELISABETTA FRANCHI

MARCHESA VERSACE

83


Osserva il mondo nella sua luce migliore

T

O ttica T onini

Via C. Battisti 15/a - 38037 Predazzo (TN) Tel. 0462.501127 - Fax 0462.502839


ALEXANDER McQUEEN

ELIE SAAB

GUCCI

ARMANI PRIVè

FENDI

ZUHAIR MURAD

DIOR

Queste sono, a mio parere, le collezioni F/W2017-2018 che vorrei facessero da guida nella ricerca dell’outfit perfetto per la notte di San Silvestro. Ovviamente questi abiti hanno dei costi che superano le migliaia di euro e non sono, quindi, alla portata di tutti. Infatti più che consigliarvi, ho voluto ispirarvi! Con questo ultimo articolo di quest’anno, vi auguro buone feste e buon anno nuovo. Che sia un anno all’insegna dell’amore, della speranza, della gioia e, come sempre, dello stile! Tanti auguri.

Vincenzo Piccolo

85


l’avvocato i contratti a distanza I n questo numero, tratteremo la te-

matica dei contratti a distanza, divenuti ormai - anche con la diffusione di internet - una modalità di acquisto comune, frequente e pratico ma che può riservare spiacevoli sorprese se chi ne fa uso non ne conosce attentamente le regole e la disciplina. Il contratto a distanza è quel negozio giuridico che prevede la stipula di un accordo tra un professionista ed un consumatore che ha per oggetto beni e servizi nell’ambito di un sistema di vendita o di prestazione di servizi a distanza, senza la presenza fisica del professionista e del consumatore. La stipula infatti avviene mediante l’uso esclusivo di uno o più mezzi di comunicazione a distanza (ad esempio telefono, fax, internet etc.) fino alla conclusione del contratto, compresa la sua conclusione. La normativa vigente elenca una serie di specifici contratti che, per diverse ragioni, restano esclusi dall’applicazione della disciplina dei contratti a distanza:

86

[prima parte]

1. contratti relativi a servizi finanziari per i quali è stata adottata una regolamentazione specifica; 2. contratti conclusi tramite distributori automatici o locali commerciali automatizzati, esclusi in quanto tali strumenti di erogazione rendono il prodotto visibile ed acquistabile con immediatezza, per cui il consumatore può visionarlo ed accertarne la provenienza e la qualità; 3. contratti conclusi con gli operatori delle telecomunicazioni impiegando telefoni pubblici la cui esclusione è dalla qualifica del professionista che è sottoposto ad un controllo amministrativo tale da garantire il rispetto del principio di imparzialità;


4. contratti dei servizi sociali e di assistenza sanitaria; 5. contratti relativi alle multiproprietà; 6. contratti conclusi per i servizi di trasporto passeggeri; 7. contratti relativi alla costruzione e alla vendita di beni immobili.

Obblighi e conferma di informazione Al fine di garantire la piena tutela del consumatore, nel rispetto dei principi di lealtà e buona fede, è stato previsto in capo al professionista-venditore il rispetto di una serie di obblighi informativi che devono essere garantiti prima della conclusione del contratto. Il mancato rispetto di tali obblighi espone il professionista ad una richiesta di risarcimento dei danni da parte del consumatore. L’elenco delle informazioni obbligatorie sono : 1. l’identità del professionista, indirizzo geografico/ telefono/fax/e-mail;

2. le caratteristiche principali dei beni o servizi offerti; 3. il prezzo del bene o del servizio, comprensivo di imposte/spese aggiuntive di spedizione/ogni altro costo; 4. la modalità del pagamento/consegna/esecuzione e data entro la quale il professionista si impegna a consegnare i beni; 5. l’esistenza o esclusione del diritto di recesso, condizioni, termini e procedure per esercitarlo, nonché il modulo tipo di recesso; 6. la durata del contratto e condizioni per recedere in caso di contratto a tempo indeterminato o a rinnovo automatico; 7. il promemoria dell’esistenza della garanzia legale; 8. se applicabile, l’informazione che il consumatore dovrà sostenere il costo della restituzione dei beni in caso di recesso; [continua nel prossimo numero]

Avvocati Roberto Pozzi & Erika Campochiaro Cell: 393/9189398 – 392/9438398 e-mail: roberto-pozzi@libero.it - erika_campo@libero.it Via Caltrezza 20 38038 Tesero (TN) - Tel e fax 0462 810062


05 Dicembre Buon Compleanno Mario!

19 Dicembre nno Lorena! Buon Complea

01 Dicembre Buon Compleanno Carol!

18 Dicembre Buon Compleanno Brad!

29 Dicembre Buon Compleanno Sabrina!

bakeca


05 Dicembre Buon Compleanno Walt!

03 Dicembre Buon Compleanno Enrico!

06 Dicembre Buon Compleanno Giuseppe!

24 Dicembre nno Mattia! Buon Complea

25 Dicembre Buon Natale a tutti!


Cucina e pizzeria senza glutine, piatti di pesce, pasta fresca fatta in casa, pizza con lievito madre e kamut

Lago di Tesero - tel. 0462/810203 www.latrattorialagoditesero.it

Articoli per party e feste campestri

Articoli in carta e cellulosa

Mobili per giardino

seguici su facebook: Eureka Service PRODOTTI E ACCESSORI Settore Alberghiero, Ristorazione, ComunitĂ , Privato

Corso Dolomiti, 49A Predazzo (TN) 3286737299


il vignettista domenco la cava Dal

numero di Agosto abbiamo il piacere di ospitare sul nostro Magazine Domenico La Cava; giornalista pubblicista, nonché grafico illustratore, ma soprattutto vignettista satirico. Napoletano d’origine, trentino d’adozione. Il suo nome compare nell’albo Europeo “Zeitgenӧssischen Illustratoren” tra i 100 migliori illustratori/ vignettisti contemporanei.

91


giochi trova le 11 differenze

92


93


oroscopo Ariete 21/03-19/04

Il termometro segna 30 gradi! Giove vi assicura incontri passionali ed erotici più che soddisfacenti e una complicità di coppia da favola.. Siete sicuri di voi, avanzate con passo deciso e trionfale. Mettete la vostra esperienza al servizio di nuovi progetti. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Toro 20/04 – 20/05 Sarà un dicembre sereno e felice grazie all’influenza positiva degli astri: Giove vi propone progetti di coppia a lungo termine come un matrimonio o una convivenza. Famiglia e amici gioiscono per voi. La vostra situazione si stabilizza. Trovate un posto di lavoro o acquistate un ruolo di maggior rilievo. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Gemelli 21/05 – 21/06

Gli impegni lavorativi hanno la priorità sulla vita privata. Attenti perché i soldi attirano falsi amici, sicuri di voler rischiare di rovinare il vostro rapporto pur di guadagnare qualche soldo in più. Continuate dritti per la vostra strada. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Cancro 22/06 – 22/07

Partenza in sordina ma nella seconda metà di dicembre, riceverete una prova di vero amore che cancellerà ogni dubbio o incertezza. Saturno e Urano vi spianano la strada, promozione in vista? Tanto meglio, stavate proprio pensando di farvi un bel regalo. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Leone 23/07 – 22/08

Il rapporto di coppia vive una nuova giovinezza. Testate l’autenticità e la solidità del vostro amore. Siete spietati e intransigenti! Saturno e Urano ci mettono del loro e vi sconsigliano di scendere a compromessi. Dritti per la vostra strada, avrete successo dove altri hanno fallito. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Vergine 23/08 – 22/09 Venere e Giove vi invitano a tagliare un traguardo importante: convivenza? Matrimonio? Figli? Alcuni familiari potrebbero darvi una grossa mano d’aiuto sul piano professionale. Se siete in difficoltà non dovete far altro che chiedere! Salute Fortuna

Amore Lavoro


Bilancia 23/09 – 22/10

Siete legati da un rapporto solido che vi dà sicurezza e serenità. Se siete single, potreste incontrare la persona che state cercando da tempo: una perla rara. Gli astri vi propongono un nuovo contratto lavorativo importante per la vostra carriera. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Scorpione 23/10 – 21/11

Tutto procede come avevate immaginato, a metà novembre Giove e Venere si invitano a fare il grande passo, matrimonio? Siete amici, complici, amanti e condividete momenti intensi sia sul piano fisico che mentale. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Sagittario 22/11 – 21/12 Solo i legami solidi sopravvivono allo scorrere del tempo, quelli sinceri e non interessati. Urge una pulizia delle amicizie! Concludete i progetti in corso d’opera prima di iniziarne di nuovi. Il successo vi è amico, il 2018 sarà un anno di conferme e soddisfazioni personali. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Capricorno 22/12 – 19/01 In amore il cielo è sereno, amici e famiglia sono delle spalle su cui contare sempre. Progetti di matrimonio o convivenza? Se siete alla ricerca di un lavoro, troverete qualcosa che potrebbe fare al caso vostro. Se già lavorate avrete la possibilità di acquistare un ruolo di maggior rilievo Amore Lavoro

Salute Fortuna

Acquario 20/01 – 19/02 Il vostro partner c’è sempre ti spalleggia nelle tue decisioni, anche quelle più impopolari. Voi dal canto vostro, andategli/le incontro e non siate troppo concertati su voi stessi. Che siate in cerca di un lavoro o già assunti, dicembre sarà un mese determinante. Chi semina fatica raccoglie successo. Salute Fortuna

Pesci 20/02 – 20/03

Amore Lavoro

A metà dicembre, Venere e Giove, alzano l’asticella. Rendete pubblica la vostra relazione, condividete dei momenti di forte complicità e passione. Saturno vi propone un’offerta interessante sul piano economico e professionale… Non lasciatevi scappare questa occasione! Amore Lavoro

Salute Fortuna


oroscopo 2018 Ariete 21/03-19/04

Nel 2018 dovrete prendere il toro per le corna e mostrarvi pazienti se i vostri desideri tarderanno a diventare realtà. Le sicurezze in amore e al lavoro saranno messe alla prova. Scegliete la strada del cambiamento e iniziate a vedere le difficoltà come possibilità di crescita personale e professionale. Salute Amore Fortuna Lavoro

Toro 20/04 – 20/05 Il 2018 sarà un anno di passaggio, un incrocio importante della vostra vita, che condizionerà profondamente il vostro futuro. Un nuovo amore? Nuovo posto di lavoro? Nuove entrate? Sicuri di esser davvero pronti ad iniziare a scrivere un nuovo capitolo della vostra vita? Salute Fortuna

Amore Lavoro

Gemelli 21/05 – 21/06

Nel 2018 la vostra capacità di adattamento e la vostra flessibilità lasceranno tutti di sasso. Spontanei, socievoli e versatili, brillate intellettualmente e mantenete una forma fisica da far invidia. In amore, preferite la stabilità alla passione, non cercate amori turbolenti! Amore Lavoro

Salute Fortuna

Cancro 22/06 – 22/07

In amore, sarà duro, ma i bei momenti compenseranno nettamente le difficoltà. Sul piano professionale invece, dovrete fare affidamento solo sulle vostre forze. Alcuni collaboratori deluderanno la vostra fiducia creando malumori e attriti. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Leone 23/07 – 22/08

Il 2018 dovrete lottare per farvi spazio ma potrete contare sul supporto di familiari e partner. Avete voglia di rivoluzionare la vostra vita sentimentale, siete stanchi del vostro partner? Pensate non sia la persona giusta per voi? La chiave del successo? Positività e forza di volontà. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Vergine 23/08 – 22/09 Nuovo anno, nuova vita! Finalmente prendete in mano le redini della vostra vita. Gli astri vi danno la spinta giusta per dar via al cambiamento e voltare pagina. Le difficoltà non mancheranno ma nulla è impossibile, ricordatelo sempre. Inseguite i vostri sogni, il 2018 è il vostro anno. Salute Fortuna

Amore Lavoro


Bilancia 23/09 – 22/10

Quest’anno vi potrà sembrare a volte complicato ma tranquilli, gli astri vi danno la chiave per mettere ordine. Seguite il vostro istinto e non lasciatevi sfuggire le nuove opportunità, sia lavorative che sentimentali. Il nuovo anno vi darà la possibilità di trovare un equilibrio stabile tra casa e lavoro. Salute Fortuna

Amore Lavoro

Scorpione 23/10 – 21/11

Il 2018 sarà il vostro anno, siete voi le star! Guadagnate il centro del palco, senza paure o incertezze. Tuttavia attenti a non esagerare, soprattutto sul piano finanziario e sentimentale. Talento e carisma non giustificano tutto, trovate un compromesso tra i vostri desideri e la realtà. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Sagittario 22/11 – 21/12 Il 2018 sarà un anno movimentato. Difficile starvi dietro, sia per i vostri cari che per il vostro partner. Fissatevi un obiettivo concreto e fate di tutto per raggiungerlo, piuttosto che correre appresso a sogni irrealizzabili. Con il nuovo anno dovrete dar prova di flessibilità e tolleranza Salute Fortuna

Amore Lavoro

Capricorno 22/12 – 19/01 Sarà un anno di passaggio e rinnovamento. Lo affronterete con il sorriso e la voglia di crescere e voltare pagina. Impossibile annoiarsi, sconvolgerete la vostra vita: nuovi amici, nuovi progetti e nuovi amori. Il 2018 segnerà un nuovo ed entusiasmante capitolo della vostra vita. Amore Lavoro

Salute Fortuna

Acquario 20/01 – 19/02 Novità sarà la parola chiave del Nuovo Anno. Accettate i cambiamenti che la vita vi presenta, se non volete rischiare di rimanere indietro. Avete delle belle possibilità di crescita, cercate di trovare il giusto compromesso tra ciò che volete e ciò che invece dovete fare. Salute Fortuna

Pesci 20/02 – 20/03

Amore Lavoro

Dimenticate timidezza, dubbi e incertezze. Il 2018 sarà il vostro trampolino di lancio. È finalmente arrivato il momento di mostrare a tutti di che pasta siete fatti. Fate il primo passo in amore, accettate nuovi incarichi professionali: desiderate l’impossibile perché l’impossibile accada. Amore Lavoro

Salute Fortuna


art dir: mauriziotome@gmail.com

artart dir:dir: mauriziotome@gmail.com mauriziotome@gmail.com

Profile for MeLoLeggo Magazine

Meloleggo Magazine n.42 - Dicembre 2017  

Meloleggo Magazine n.42 - Dicembre 2017  

Profile for meloleggo
Advertisement