Issuu on Google+

Alessandro Bertozzi il giovedì 24 marzo 2011 da mdv in LA POSTA DI GE

Alessandro Bertozzi Ebbasta con stò Indie. Indi che? quIndi? Da cosa dipende? Stanco dei soliti tre accordi strimpellati senza troppa grazia e con eccesso di dadaismo ascolto assai volentieri il sax di Alessandro Bertozzi. Non è musica improvvisata, o meglio, non ci si improvvisa sassofonisti con acuti simili senza la meritevole fatica dell'apprendimento. Bertozzi non centra nulla con il mio compagno delle elementari, chiamato tutto d'un fiato amichevolmente "diobonobertozzi". Questo musicista rodato è parmigiano ed è al suo terzo lavoro: Crystals. Ho potuto ascoltare, grazie all'etichetta Level 49, anche Talkin'Back il precedente disco: inizia frizzante, con schitarramenti quasi funky, contiere brani più melodici e romantici e solo un paio di pezzi cantati da voce femminile. Tra pezzi spinti e di buon tiro, melodie dolci e i brani cantati preferisco certamente la prima opzione e non nego di sentirmi mediocremente ignorante di fronte al genere musicale e alla preparazione artistica dei musicisti. Non si scherza insomma, so' boni tutti a parlà de Venditti. Su Right on red però ancheggiavo un po' come il chiatarrista del video che potrete vedere cliccando sul titolo della canzone appena citata. Con ogni santo rispetto per Hiram Bullock e il resto della band, mancherebbe: Pancho Ragonese al piano, Giovanni Giorgi alla batteria, al basso John Patitucci. Bertozzi si è esibito anche al PopKomm di Berlino, festival portentoso per una città magnifica, specialmente se si tiene nel suggestivo scenario dell'aeroporto del ponte aereo Tempelhof. Crystals si apre con Da Vinci Blues ed in effetti sarà per il titolo è ritmo buono per un panorama newyorkese, luci metropolitane notturne: non per niente il primo lavoro del sassofonista si intitolava Big city dreamer. Qualcosa degli anni ottanta e degli State vissuti magari con il gusto musicale del maggiore dei miei cugini, coetaneo di Bertozzi, si rintraccia ascoltando questo sax. E che sax.


musiklinker