Page 1

Rassegna teatrale “La giara e il gelsomino” 3° stagione – A.2013

RASSEGNA STAMPA

a cura di ufficio stampa

tel. 06-99330840 0932-663259 mob. 345/1228330 info@medialivecomunicazione.com www.medialivecomunicazione.com

ufficio stampa


ANNULLATA LA RASSEGNA TEATRALE ESTIVA “LA GIARA E IL GELSOMINO” PERDURA LA CHIUSURA DEL VILLAGGIO TURISTICO MARSA SICLA’ DI SCICLI. FINORA GLI ATTORI CHE AVEVANO DATO DISPONIBILITA’ DA TUTTA ITALIA ERANO RIMASTI IN ATTESE DI BUONE NOTIZIE E DEL DISSEQUESTRO, NON AVVENUTO, DELLA STRUTTURA. SCICLI – E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera. A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia LETTERA APERTA Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino” Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di ufficio stampa


fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione… Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier - direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà 09 luglio 2013

ufficio stampa


RIAPERTO IL MARSA SICLA’, TORNA ANCHE LA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO” VENERDI’ L’AVVIO DELLA TERZA EDIZIONE CON LA DIREZIONE ARTISTICA DI CARLO CARTIER. IN SCENA CI SARANNO MILENA MICONI E DIEGO RUIZ CON “LA STRANISSIMA COPPIA”. SCICLI – E’ proprio vero: “The show must go on!”, lo spettacolo deve andare avanti. E così sarà anche per questa calda estate 2013. Dopo la riapertura del “Marsa Siclà Residence” a Sampieri (Scicli in provincia di Ragusa), ritorna la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”. Nonostante le note vicissitudini, il direttore artistico Carlo Cartier è riuscito a trovare nuovamente la disponibilità di molti artisti mettendo così in piedi la terza edizione della stagione teatrale che si aprirà venerdì prossimo 9 agosto alle ore 21,45. Sarà un divertente spettacolo a caratterizzare il primo appuntamento. In scena ci saranno Milena Miconi e Diego Ruiz nell’esilarante commedia dal titolo “La stranissima coppia”. Ed in effetti entrando nella storia di questa “stranissima” coppia si parlerà dell’amore, ma anche delle aspettative della vita di coppia, delle incomprensioni, dei tradimenti. “E del resto cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi – spiega Diego Ruiz che è anche autore e regista della rappresentazione teatrale Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì. Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è vendetta”. Diego Ruiz torna così all’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i “single forzati”. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con l’assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco ma non si ricorda più come giocare. E del resto in questa storia Milena e Diego sono esattamente così. E’ il loro primo appuntamento. Si sono preparati a lungo per questa serata, si aspettano molto da questo incontro. Cederanno alle tentazioni dell’amore o è ancora troppo presto? Lo scopriremo venerdì sera 9 agosto alle 21,45 assistendo a questo primo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” organizzata dall’associazione culturale Vento e come sempre all’interno dell’anfiteatro Xenia di Marsa Siclà. A fine spettacolo ci sarà una degustazione offerta dagli sponsor. Quest’anno sponsor sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Antica Dolceria Bonajuto, Feudo Ramaddini, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence, La Legumeria, Pastificio Rendo. Disponibili due modalità d’ingresso, è infatti possibile acquistare la poltronissima o la poltrona normale. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. 07 agosto 2013

ufficio stampa


DIVERTENTI IERI SERA MILENA MICONI E DIEGO RUIZ PER LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO” AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ RESIDENTE A SCICLI. “LA STRANISSIMA COPPIA” HA APERTO I VARI APPUNTAMENTI CURATI DA CARLO CARTIER. SCICLI – Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In scena la bella e brava Milena Miconi, e il divertente e altrettanto bravo Diego Ruiz. Hanno portato "La stranissima coppia", vulcanica creazione dello stesso Ruiz che ne cura anche la regia. Una scelta azzeccata, quella operata dal direttore artistico della stagione, Carlo Cartier, che ha subito trovato il successo e il gradimento da parte del caloroso pubblico presente. Al centro di tutto l'analisi della relazione uomo-donna. In mezzo alcuni spiacevoli inconvenienti in cui incorrono due single ormai con già qualche anno sulle spalle e qualche amore passato andato male. E così, Milena e Diego, due single quarantenni già separati e diametralmente opposti, si incontrano per magari far nascere una nuova storia d'amore. Un appuntamento al buio sperando di ricostruire la propria vita sentimentale. In mezzo, però, il racconto divertente e a volte esilarante delle proprie precedenti esperienze. Nel dipingere i personaggi, l'autore descrive Diego come persona precisa, che ama curarsi, funzionario dell'Agenzia delle Entrate, Milena, invece, è una donna-cacciatrice un po' sopra le righe, amante degli animali cui è solita attribuire il nome dei suoi vari amanti. Alla fine avranno modo di conoscersi da vicino andando a mangiare una pizza insieme mentre lei, approfittatrice, spera che lui possa cancellare qualche cartella esattoriale. I due attori riescono ad entrare subito in contatto col pubblico riuscendo a creare la giusta alchimia che ne connota le ottime doti interpretative. Si comincia dunque alla grande con la nuova stagione "La giara e il gelsomino" che quest'anno vede anche un'interessante novità. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che ieri sera hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Prossimo appuntamento, venerdì 16 agosto ore 21,45 con "Sinfonia d'Estate", con Massimo Venturiello e Tosca. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

10 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


VENERDI’ 16 AGOSTO MASSIMO VENTURIELLO E TOSCA OSPITI DELLA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO” AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ RESIDENCE A SCICLI. PROPORRANNO “SINFONIA D’ESTATE”, UN VIAGGIO MUSICALE CON BELLISSIMI BRANI. SCICLI – Un viaggio musicale grazie a due artisti che non hanno bisogno di presentazioni. Venerdì prossimo 16 agosto alle ore 21,45 la terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", all'anfiteatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, proporrà una coppia scoppiettante e di grande bravura. Sul palco ci saranno l'attore e regista Massimo Venturiello e la bravissima Tosca. Proporranno "Sinfonia d'estate", appunto un viaggio musicale che ripercorre gli spettacoli realizzati dai due artisti, coppia non solo sul palco, negli ultimi dieci anni. Un'occasione preziosa per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti (Mascellino, Mattaliano e Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de “L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire. Quest’anno la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta dall’attore Carlo Cartier, ha fatto trovare una sorpresa a tutti gli spettatori. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che già nel primo appuntamento, hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto per un ricco menù estivo con pasta, legumi e dolci tutto innaffiato con ottimo vino. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

13 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


GRANDE SUCCESSO IERI SERA AL MARSA SICLA' PER LO SPETTACOLO “SINFONIA D'ESTATE” CON I BRAVISSIMI MASSIMO VENTURIELLO E TOSCA. UN BELLISSIMO VIAGGIO MUSICALE ACCOLTO CON ENTUSIASMO DAL PUBBLICO DELLA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO”. SCICLI – "Sinfonia d'estate", per una serata in musica e teatro ricca di spensieratezza e divertimento. Sono stati Tosca e Massimo Venturiello i bravissimi protagonisti di ieri sera del secondo appuntamento de “La giara e il gelsomino”, la stagione teatrale estiva diretta da Carlo Cartier al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence di Sampieri (Scicli). I due apprezzatissimi artisti hanno proposto al numeroso pubblico presente uno spettacolo straordinario, miscelando con grande sapienza canto e teatro. Accompagnati dalla musica dal vivo di tre ottimi musicisti, Mascellino, Mattaliano e Greggia, i due hanno ripercorso i grandi successi della loro lunga carriera artistica. Estasiati dalla straordinaria voce di Tosca e dalla grande bravura di Venturiello, gli spettatori hanno così potuto rivivere un insieme degli spettacoli più belli portati in scena dai due artisti, coppia non solo sul palco. Un collage dei lavori che li hanno visti protagonisti negli ultimi dieci anni, un vero e proprio percorso d'arte che va da “Gastone” di Petrolini a “Romana” con l'omaggio a Gabriella Ferri, da “Musicanti”, spettacolo che ripercorre le feste tradizionali del mediterraneo, a “La Strada” di Federico Fellini”. Un insieme di canzoni e brani teatrali assolutamente dal vivo che hanno messo in evidenza non solo la straordinaria e ben conosciuta bravura di Tosca ma anche l'inaspettata potenza musicale dell'attore Venturiello, che con la sua voce ha strabiliato il pubblico all'interno di uno spettacolo ricco di emozioni e divertimento. La splendida serata si è conclusa con un gustoso “schitticcio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici, alla presenza anche dei due attori che hanno così avuto modo di conversare piacevolmente con pubblico continuando a ricevere applausi e complimenti. Varie aziende locali sostengono infatti l'evento offrendo al pubblico l'eccellenza delle proprie produzioni di qualità, con gustosi primi, ottimi vini e prelibati dolci grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Ieri sera ottimi vini hanno accompagnato i lolli con le fave e le conchiglie con il capuliato, per poi concludere con geli e dolci vari. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì prossimo 23 agosto c'è un graditissimo ritorno. Sarà protagonista ancora una volta l'attore Marco Cavallaro che presenterà il suo divertente “Cheek to cheek”, ovvero l'amore al tempo di internet. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

17 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


VENERDI’ SERA AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ IL GRADITO RITORNO DELL’ATTORE E REGISTA MARCO CAVALLARO IN “CHEEK TO CHEEK”, L’AMORE AL TEMPO DI INTERNET. DOPO LA DIVERTENTE COMMEDIA, LA DEGUSTAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI. SCICLI – E’ un graditissimo ritorno quello dell’attore e regista Marco Cavallaro che venerdì 23 agosto, ore 21,45, sarà in scena all’anfiteatro Xenia per il terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier presso il Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). Dopo essersi divertito lo scorso anno con “Vacanze rumene”, il pubblico potrà adesso apprezzare Cavallaro nella sua ultima allegra commedia “Cheek to cheek”, ovvero l’amore al tempo di internet. Una divertente riflessione sull’amore oggi sempre più spesso dichiarato sul web piuttosto che di presenza, magari con un mazzo di fiori in mano. Quello che Marco Cavallaro interpreterà è un incontro ormai imminente tra un uomo e una donna che inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro. E poi magari arriveranno a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Ma la storia potrebbe invece avere un altro risvolto. I due potrebbero incontrarsi, iniziare a conoscersi ed a trovarsi reciprocamente simpatici. Poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno solo annoiando. I due diversi risvolti della stessa medaglia. “L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi – sottolinea Cavallaro nella nota di regia - ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…”. L’attore e regista racconterà, tra battute divertenti ed esilaranti paradossi, l’amore al tempo del web 2.0, nell’irrisolto gioco dei ruoli tra uomo e donna, nell’incomunicabilità tra i sessi, in un nuovo millennio in cui gli appuntamenti al buio, una volta combinati dai genitori, adesso sono organizzati su internet, attraverso un click. Dietro lo schermo del pc ci si sente degli eroi ma poi quando ci si incontra realmente si è imbarazzati e non ci si sa comportare. Ed è proprio su questo aspetto che l’artista rilancia la sua divertente riflessione. A fine spettacolo torna il gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici con degustazione gratuita grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 per le poltronissime.

20 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


“CHEEK TO CHEEK”, L’AMORE AL TEMPO DI INTERNET: IERI SERA DIVERTIMENTO ASSICURATO CON MARCO CAVALLARO, GRADITO RITORNO, PER IL TERZO ANNO CONSECUTIVO, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA DI SAMPIERI. A SEGUIRE LA DEGUSTAZIONE DI PIATTI TIPICI. SCICLI – Successo confermato, ieri sera, per il gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena “Chek to cheek”, l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Rg). Per il terzo anno consecutivo Cavallaro ha diverto il folto pubblico presente all'anfiteatro che ha così passato una spensierata serata d'agosto sotto una splendida e luminosa luna, godendo di un testo divertente che l'attore ha messo in scena con la sua particolare verve interpretativa e comica. L'eterno conflitto tra uomo e donna nella storia scritta dallo stesso Cavallaro che racconta, facendo le dovute differenze, l'amore dichiarato in chat, come accade nell'era di internet, ben lontano dall'amore romanticamente dichiarato e di cui ad esempio se ne sono nutriti i suoi stessi nonni, insieme per oltre 60 anni. Dietro lo schermo è facile chattare e “interpretare” chi non si è nella vita reale. Ma poi, quando ci si dà il famoso appuntamento al buio, i dubbi da entrambe le parti ci sono tutti: sarà bella, sarà bello, sarà interessante, vestirà bene, le piacerà il teatro, gli piacerà la cucina fino all'interrogativo che mette forse più paura: ma sarà davvero una donna o aprendo la porta mi troverò dinnanzi un uomo? Divertentissimo il monologo portato in scena con la regia di Renato Sannio e che ha visto Cavallaro raccontare con estrema bravura e credibilità tutte le titubanze e le ansie “da prestazione” che attanagliano chi sta per partecipare ad un appuntamento al buio concordato sul web. Cosa dire, come comportarsi, come vestirsi, essere un uomo rude o romantico, o ancora, prendendo spunto dall'ex premier, essere un uomo di potere? Quasi un arcano mistero, intriso di mille domande, risolto da un'unica risposta che è poi la morale finale della divertente commedia: non bisogna tentare di essere altro, bisogna solo essere se stessi. E una volta capito questo importantissimo aspetto, si è davvero pronti ad aprire la porta e incontrare la potenziale anima gemella. Anche per questo appuntamento, come sempre con la direzione artistica di Carlo cartier, ha visto a fine spettacolo la possibilità per gli spettatori di partecipare al gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale. Degustazioni gratuita di piatti tipici (pasta ai legumi, pasta alla norma, vino e dolci) grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì prossimo 30 agosto alle 21,45, il quarto appuntamento della stagione teatrale con “Il buco”, altra divertente commedia con Nadia Perciabosco per la regia di Laura De Marchi. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime.

24 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


“IL BUCO” CON NADIA PERCIABOSCO, VENERDI’ SERA AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA. A SEGUIRE LA DEGUSTAZIONE DI PIATTI TIPICI PER TUTTI GLI SPETTATORI. SCICLI – Un “debutto” per il Teatro Xenia, venerdì sera 30 agosto, ore 21,45, con l’arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena “Il Buco”, un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio buco di formazione. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza. Scritto da Roberta Calandra, con la regia di Laura De Marchi, la divertente rappresentazione metterà in luce le ottime doti interpretative della Perciabosco che non manca di divertire il pubblico nel migliore dei modi. Nelle note di regia la Calandra non manca di sottolineare l’aspetto metafisico della rappresentazione stessa: “Il Buco… la prima cosa che si mangia sono gli altri … poi quando stai da sola… tutto quello che trova… il Buco è fatto così! Il Buco narra la “mancanza”, il “disagio”, “il buco” appunto… per qualcosa che non c’è e si trasforma in sintomo “qualcosa da riempire” ma con cosa? Cibo? Sonno? Sigarette? Sesso? Droga? Amore? Finché uno non ha riempito il suo buco da solo nessun altro può farlo quindi anche l’amore no.. forse… allora la protagonista intraprende un cammino di continue “cadute” e “risalite” perché il buco “ti sbatte a terra” dopo che hai creduto di sconfiggerlo. Quando meno te l’aspetti si ripresenta! Nella messinscena l’attrice fa una sorta di “outing” un monologo/confessione nel raccontare il suo rapporto con il “buco”: un rapporto ambiguo perché il “buco” è un nemico da sconfiggere ma nello stesso tempo è “il motivo per il quale sono viva….”. Nadia Perciabosco, l’interprete, viaggia così, tra un rapporto diretto con il pubblico nel quale “racconta” senza mezzi termini il suo rapporto con il buco ad una narrazione nella quale l’attrice rivive in una sorta di “flashback cinematografico” comico ed a tratti esilerante, le fasi nelle quali ha tentato di combattere il buco!”. Anche per l’appuntamento di venerdì della stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta da Carlo Cartier, torna il gusto momento finale con la degustazione di prodotti tipici per tutti gli spettatori presenti grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. 28 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


IERI SERA IN SCENA “IL BUCO” CON NADIA PERCIABOSCO AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA. VENERDI' PROSSIMO CHIUSURA DI STAGIONE CON “I MONOLOGHI DELLA VAGINA”. SCICLI – Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel “buco” che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con fare bulimico, fumando a più non posso, chattando in modo forsennato alla ricerca di nuove conoscenze. Ognuno ha il suo “buco” e ognuno sa come riempirlo, sempre che ci si riesca visto che “Il Buco” di cui si parla nella divertente commedia portata in scena ieri sera al Teatro Xenia di Marsa Siclà, molto spesso riesce a sopraffare tutto e tutti, vincendo inesorabilmente. Un testo divertente ma al tempo stesso di riflessione quello scritto da Roberta Calandra e portato in scena da una bravissima Nadia Perciabosco, con la regia decisa e convincente di Laura De Marchi. Ottima interpretazione per l'attrice di origine siciliana ma ormai romana d'adozione che con frizzante allegria ha fin da subito creato grande sinergia col pubblico, coinvolgendolo e trascinandolo in quei percorsi mentali, quei paradossali stati d'animo che a volte spingono a soluzioni "estreme", come recuperare il mozzicone di sigaretta spento a metà nel vaso in balcone e lasciato lì da mesi quando si è in astinenza. Il buco che ha ognuno di noi, quel senso di vuoto difficile da colmare, spesso insaziabile. C'è chi si dedica allo shopping, chi si butta nel cibo, chi cerca un appagamento nell'amore, chi ricorre all'aiuto di una specialista. Pretesti per far ridere, ma anche per immedesimarsi e rispecchiarsi in una commedia capace di stimolare negli spettatori un'autoanalisi, rivedendo con ironia i propri "buchi". Non mancano momenti più ricercati e in qualche modo emozionanti come quando la protagonista torna a rispecchiarsi nella bambina che non è più, con tanto di palloncino bianco che con grande leggerezza, come le storie di quell'età particolare, lascia volare alto liberandolo verso il cielo. La Perciabosco racconta le diverse situazioni tragicomiche di uno stesso personaggio femminile che aspetta una telefonata che tarda ad arrivare e continua a creare un senso di vuoto, alternando momenti di grande euforia ad una profonda tristezza. Così la decisione, quella scontata soluzione non semplice da raggiungere: «e se la telefonata la faccio io?». E lo spettacolo si conclude con un lieto fine, un ottimismo accolto con un grande applauso dal pubblico perché spesso non tutte le ciambelle riescono col buco, ma a volte, per fortuna, si. E quando accade, come insegna la commedia, la vita diventa davvero una favola. Venerdì prossimo 6 settembre la stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier si concluderà con l'atteso “I monologhi della vagina”. Come sempre conclusione della serata con una degustazione finale curata dal pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. 31 agosto 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


VENERDI' 6 SETTEMBRE CHIUSURA DI STAGIONE CON “I MONOLOGHI DELLA VAGINA” AL TEATRO XENIA. TORNA IN SCENA L’INTENSA RAPPRESENTAZIONE SULL’UNIVERSO FEMMINILE SCICLI – Dopo lo straordinario successo riscosso l’inverno scorso per il debutto e la replica, con un doppio sold-out a Modica, tornano in scena venerdì 6 settembre “I monologhi della vagina”. Sarà infatti l’opera tratta dal famoso libro della sceneggiatrice e drammaturga statunitense Eve Ensler a chiudere la 3° stagione teatrale estiva “La giara e il gelsomino”, curata dall’Associazione Culturale Vento al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli), con l’organizzazione e la direzione artistica Carlo Cartier. Ed è proprio l’artista modicano a firmare la regia della rappresentazione che torna a grande richiesta grazie alla sua carica emozionale dirompente. “Per la prima volta, con orgoglio e senza eufemismi, è la vagina che prende la parola – spiega Cartier in presentazione - E la sua può essere una storia seria, divertita, choccante, fantasiosa o drammatica: dalla donna bosniaca stuprata all'anziana signora che, a settant'anni suonati, scopre l'orgasmo multiplo in una vasca da bagno, passando per ragazze curiose, bambine violate, professioniste del piacere femminile e severe manager in tailleur”. La rappresentazione è stata prodotta lo scorso anno dall’Avis di Modica per inaugurare la campagna di sensibilizzazione “A partire dalle donne” e divulgare l’importanza della donazione del plasma. Un cast tutto al femminile, temperamenti e caratteri molto diversi tra loro, storie differenti unite dalla straordinaria forza corale del susseguirsi dei monologhi tutti attinenti alla femminilità, la nascita ed il parto, la vita sessuale, l’aborto, la contraccezione, e purtroppo assai spesso la violenza. Sul palco del Teatro Xenia venerdì 6 settembre quindici donne, che per “I monologhi della vagina” interpreteranno quindi tutte le donne del mondo. Lo spettacolo vede in scena Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia, accompagnate dalle musiche di Gianluca Abbate eseguite dal vivo. “La Ensler, poetessa, sceneggiatrice, drammaturga e molto altro ancora, ha fatto conoscere questo famosissimo libro, scritto nel 1996, portandolo in scena nei teatri di tutto il mondo e facendolo tradurre in trentacinque lingue – conclude Carlo Cartier -. Si tratta di uno spettacolo teatrale, ispirato a dialoghi ed interviste che la Ensler ha condotto con donne di ogni età, credo religioso, estrazione sociale, grado d’istruzione ed inclinazione sessuale. Il suo spettacolo, sotto forma di monologhi, spesso affidati all’interpretazione di celebri attrici, è divenuto in questo modo un coro di voci, a tratti trasgressivo, altri ironico, altri ancora drammatico e crudele. A parlare però, è sempre la vagina, che dà voce ai bisogni delle donne, e consente di sdoganare al tempo stesso l’uso di un vocabolo ancora per molti innominabile perché imbarazzante”. Una conclusione in grande stile dunque per la stagione teatrale, che a fine serata vedrà tutti riuniti per i saluti finali nello spazio dedicato alla convivialità con la degustazione curata dai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, poltronissime solo su prenotazione 15 euro. 03 settembre 2013 - ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive

ufficio stampa


CON IL SOLD OUT PER “I MONOLOGHI DELLA VAGINA” SI E’ CONCLUSA IERI SERA AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ LA STAGIONE TEATRALE ESTIVA “LA GIARA E IL GELSOMINO”. SCICLI – Non c’è solo la semplice voglia di sdoganare un termine che i più cercano di non nominare, cioè “vagina”, ma c’è soprattutto l’intento di raccontare tante vicende che accadono intorno alla figura femminile, belle e brutte. Così “I monologhi della vagina” andati ieri sera in scena al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, per la chiusura della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta dall’attore e regista Carlo Cartier. Proprio lo spettacolo, che ieri ha visto il suo terzo sold out, vede la firma dello stesso Cartier per la regia. Tutto si gioca sulla vagina. E’ allegra, è triste, è disinibita, timida, esuberante, schiva, vanitosa, passionale, violata. Simbolo della femminilità e dell’universo femminile, raccontare la vagina significa raccontare la donna, le donne. Ma cosa sono “I monologhi della vagina”? Le interviste, le storie raccolte da Eve Ensler, interpretate per l’occasione da 15 donne, attrici non professioniste, 15 donne diverse tra loro, specializzate nei campi più disparati, dal medico alla stilista, dalla cantante all’imprenditrice, impegnate nella società. Con grande energia hanno raccontato al pubblico la realtà da un altro punto di vista, quello della vagina appunto, sdoganando i perbenismi che talvolta impediscono di pronunciarne già solo il nome senza imbarazzo. Lo hanno fatto con eleganza e passione, arrivando a momenti di grande tensione emotiva, con toccanti vicende che ridavano poi il passo all’ironia, in un continuo passaggio di emozioni contrastanti. Monologhi che diventano un racconto corale. Protagoniste sul palco Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia. A dare il tempo alle vicende e alle battute le musiche dal vivo di Gianluca Abbate, che ha scandito lo spettacolo consentendo un ulteriore coinvolgimento del pubblico. Tanti gli spunti di riflessione per più voci che raccontano ad esempio la prima volta che da bambine si “scoprono” le mestruazioni, o l’assurda storia di un tribunale che condanna una donna definita strega per il suo “strano terzo capezzolo”, il clitoride. Non mancano i momenti più leggeri, con la vagina che tiene in pugno i signori uomini, ma c’è grande commozione anche tra il pubblico quando si raccontano gli stupri alle donne, la piaga del femminicidio che è purtroppo presente anche in Italia, fino poi a raccontare l’orrore dell’infibulazione. Lo spettacolo si conclude ricordando che questa “innominabile” vagina è il tunnel della vita. In apertura Carlo Cartier ha accolto sul palco il presidente dell’Avis di Modica, Carmelo Avola. Lo spettacolo è stato infatti prodotto lo scorso inverno a sostegno della campagna di sensibilizzazione “A partire dalle donne” per divulgare l’importanza della donazione del plasma. La rappresentazione ha ancora una volta ottenuto uno straordinario successo, registrando il terzo sold out in provincia dopo le due messe in scena invernali. “Gran bella serata ieri, teatro gremito e soprattutto una splendida condizione meteo che ci ha permesso di osservare anche una spettacolare via lattea sopra le nostre teste – dice Cartier - Ad Antonella, Carmela, Marcella, Loredana, Marisa, Cettina, Carmen, Cecilia, Maria Paola, Paola, Teresa, Elisa, Ornella, Sonia e Itria va il mio ringraziamento per l’entusiasmo e diciamolo, per il coraggio, con cui hanno affrontato questo lavoro, rubando gli spazi delle prove alle loro professioni, al tempo libero (poco) e alle loro famiglie (tanto). Vi voglio bene!”. Una stagione intensa, che nonostante le difficoltà è partita, offrendo ancora una volta la possibilità di assistere anche in estate a spettacoli teatrali di alto livello e molto divertenti con i bravissimi attori che si sono alternati al Marsa Siclà. Personaggi come Milena Miconi e Diego Ruiz, Massimo Venturiello e Tosca, Marco Cavallaro, Nadia Perciabosco, sono stati i protagonisti della rassegna che ha visto ieri una grande conclusione con il coraggioso e significativo progetto de “I monologhi della vagina”. Curato dall’Associazione Culturale Vento con l’organizzazione e la direzione artistica di Carlo Cartier, l’interessante cartellone estivo è stato reso possibile anche grazie al sostegno degli sponsor Regione Sicilia, Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Gli spettacoli hanno inoltre visto quest’anno una piacevole e gustosa novità grazie ai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto, che hanno offerto al pubblico a conclusione degli spettacoli una ricca degustazione di prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale. A fine serata Cartier ha dato l’arrivederci all’anno prossimo, ringraziando i tanti sostenitori della rassegna e ricordando che “ridere fa buon sangue”. 07 settembre 2013 ufficio stampa Carmelo Saccone per MediaLive ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


Inserito da Giovanni Giannone il 9 luglio 2013 at 17:37

Annullata la Rassegna Teatrale estiva “La Giara e il Gelsomino”. La Lettera di Carlo Cartier E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli.Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera.A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago.Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione…Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto.Carlo Cartier – direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà ufficio stampa


Annullata la rassegna teatrale estiva “La Giara e il Gelsomino” in Notizie Commenti disabilitati Perdura la chiusura del villaggio turistico Marsa Siclà di Scicli. Finora gli attori che avevano dato disponibilità da tutta italia erano rimasti in attese di buone notizie e del dissequestro, non avvenuto, della struttura. SCICLI – E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera. A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia LETTERA APERTA Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino”

Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione… Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier – direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà 09 luglio 2013 ufficio stampa MediaLive

ufficio stampa


09/07/2013 20:47 Notizia letta: 1839 volte

Attualità | Scicli

Niente teatro al Marsa Siclà sequestrato Scicli - E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera. A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia

LETTERA APERTA Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino” Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione… Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier - direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà Redazione

ufficio stampa


Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione… Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier - direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà

ufficio stampa


SCICLI. VILLAGGI TURISTICI SOTTO SEQUESTRO. ANNULLATA LA STAGIONE TEATRALE ESTIVA 'LA GIARA E IL GELSOMINO' Categoria: Cultura, eventi & Spettacolo Visite: 308 09 Luglio 2013

SICILIA - SCICLI (RG) E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera. A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia LETTERA APERTA Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino” Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione… Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier - direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà Scritto da Redazione ufficio stampa


09/07/2013 19:47 Fonte della notizia: Nove TV Notizie da: Provincia di Ragusa, Italia Vota su TzeTze

Annullata la Rassegna Teatrale estiva “La Giara e il Gelsomino”. La Lettera di Carlo Cartier

E’ stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione [.. Il post dal titolo: «Annullata la Rassegna Teatrale estiva “La Giara e il Gelsomino”. La Lettera di Carlo Cartier» è apparso il giorno 09/07/2013, alle ore 19:47, sul quotidiano online Nove TV dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Provincia di Ragusa. Questo è solo un estratto, per leggere il testo completo vai all'articolo originale.

ufficio stampa


Mercoledì, 10 Luglio 2013 11:32redazione

Marsa Siclà, il villaggio resta chiuso, salta la rassegna teatrale E' stata annullata la rassegna teatrale "La giara e il gelsomino", l'appuntamento estivo organizzato dall'associazione culturale Vento all'interno del Teatro Xenia, l'anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un'ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Sulla questione, che nasce come caso giudiziario, ma che ha pesanti risvolti economici e culturali, interviene Carlo Cartier, attore, direttore artistico della rassegna. Pubblichiamo il comunicato, in forma di lettera aperta: "Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest'anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de "La giara e il gelsomino" non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l'azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell'impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l'amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest'anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l'Associazione Culturale Vento che, proprio all'inizio dell'anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt'oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell'ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell'opinione pubblica si era indotta l'equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che "la mamma dei cretini è sempre incinta"). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l'Arpa e l'Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione... Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà". ufficio stampa


«Perdura la chiusura del villaggio turistico Marsa Siclà di Scicli» … finora gli attori che avevano dato disponibilità da tutta italia erano rimasti in attese di buone notizie e del dissequestro, non avvenuto, della struttura Scicli, 9 luglio 2013 – stata annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, l’appuntamento estivo organizzato dall’associazione culturale Vento all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Scicli. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera. La lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino” Cari amici, le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo.Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna.Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”).Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione…Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà.A tutti auguro una buona estate malgrado tutto. Carlo Cartier (direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà) ufficio stampa


ufficio stampa


Sampieri(Scicli). Annullata la rassegna teatrale estiva al Marsa Siclà. Il villaggio è sotto sequestro scritto il 10 lug 2013 nella categoria: Attualità - Fonte: redazione - 217 letture - 2 commenti. Annullata la rassegna teatrale “La giara e il gelsomino”, appuntamento atteso ogni estate organizzato dall’associazione culturale “Vento” all’interno del Teatro Xenia, l’anfiteatro del villaggio turistico Marsa Siclà a Sampieri. Il villaggio è ancora sotto sequestro e gli organi inquirenti hanno chiesto un’ulteriore perizia suppletiva procrastinando dunque il dissequestro probabilmente a dopo la stagione estiva. Si era finora rimasti in attesa di un eventuale provvedimento di dissequestro e dunque anche gli artisti che da tutta Italia erano stato coinvolti nella programmazione della nuova stagione teatrale attendevano buone nuove. Notizie positive che al momento non sono arrivate e che hanno dunque spinto il direttore artistico, l’attore Carlo Cartier, a dover annullare la rassegna divenuta nel corso degli anni una valida proposta culturale lungo la fascia costiera.A seguire la lettera aperta del direttore artistico del Teatro Xenia LETTERA APERTA Annullata la rassegna “La giara e il gelsomino” Cari amici,le ultime speranze di poter svolgere la stagione teatrale 2013 si sono definitivamente spente, la direzione del residence Marsa Siclà mi ha messo al corrente che per quest’anno la struttura turistica resterà chiusa; di conseguenza il Teatro Xenia non aprirà i battenti e la terza edizione de “La giara e il gelsomino” non avrà luogo. Fermo restando che in questa assurda vicenda chi ci ha rimesso più di tutti è l’azienda insieme ai lavoratori del residence che si ritrovano oggi oltre che disoccupati anche nell’impossibilità di trovare altra sistemazione vista la stagione ormai inoltrata, non dimentico i proprietari, anche loro assidui frequentatori del Teatro che perdono la possibilità di utilizzare un bene, la casa, su cui hanno investito; al di là di questo resta l’amaro in bocca per tre anni di lavoro svolti ad organizzare una stagione teatrale estiva, spero, non buttati. Ringrazio le Aziende che, anche per quest’anno, avevano dato la loro adesione sia economica che commerciale per lo svolgimento della rassegna. Ringrazio tutti i miei colleghi per la solidarietà espressa e la disponibilità manifestata malgrado gli eventi e concludo ringraziando l’Associazione Culturale Vento che, proprio all’inizio dell’anno mi aveva confermato organizzatore e direttore artistico del Teatro Xenia per il prossimo triennio. Io non so di chi siano le responsabilità, ci penserà la giustizia (si spera quella con la G maiuscola) a trovarle, so però che a nulla sono valse le richieste di dissequestro; a tutt’oggi si persegue con protervia quello che ormai a molti pare più la ricerca della dimostrazione di un teorema che una vera e propria indagine. E poiché il teorema soccombe di fronte alla logica, si chiede più tempo per analisi e perizie, nella dannosa convinzione che, alla fine, il cammello riuscirà a passare dalla cruna dell’ago. Resto oltremodo sconcertato dagli ultimi avvenimenti (dissequestro Eco dep) e continuo a non capire quale pericolosità possa celarsi nella normale attività svolta dal residence Marsa Siclà. Nell’opinione pubblica si era indotta l’equazione che il mare sporco dipendesse dai villaggi ebbene, finalmente, si è chiarito che così non è viste le continue segnalazioni di questi ultimi giorni, sebbene ci sia ancora chi sostenga il contrario (è risaputo che “la mamma dei cretini è sempre incinta”). Tutta la vicenda si presta, peraltro, ad aspetti contraddittori fino alla comicità, se non costituisse una tragedia per centinaia di famiglie: l’Arpa e l’Asp si affannano a sostenere che il mare non è inquinato, quindi non dovrebbero esserci inquinatori in circolazione…Spero di potervi dare appuntamento per la prossima stagione ma, allo stato dei fatti, non è dato sapere come questa assurda vicenda si concluderà. A tutti auguro una buona estate malgrado tutto.Carlo Cartier – direttore artistico Teatro Xenia Marsa Siclà ufficio stampa


ufficio stampa


Teatro Xenia: L’attesa III edizione della rassegna La Giara e il Gelsomino in Agosto, News, Ragusa, Settembre, Teatro Commenti disabilitati Finalmente ha inizio la III edizione della rassegna “La giara e il gelsomino” nello splendido spazio del Teatro Xenia di Marsa Siclà, cinque spettacoli dal 9 agosto al 6 settembre come sempre il venerdì, come sempre all’insegna dell’allegria. Il 9 agosto una piacevolissima commedia “La stranissima coppia” con Milena Miconi e Diego Ruizanche autore e regista. <Cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi! Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì! Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è vendetta!> Il 16 agosto una coppia di artisti che non ha bisogno di presentazioni, Massimo Venturiello e Tosca con“Sinfonia d’estate” <Un viaggio musicale negli spettacoli realizzati dai due artisti negli ultimi dieci anni, un occasione per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti ufficio stampa


(R.Mascellino, G.Mattaliano e A.Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de ”L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire.> Il 23 agosto un felice ritorno dopo “Vacanze rumene” il sempre allegro Marco Cavallaro con la sua commedia “Cheek to cheek” una divertente riflessione sull’amore. <Mancano ormai pochi minuti: un uomo e una donna s’incontreranno, inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro, poi magari a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Oppure tra pochi minuti i due s’incontreranno, inizieranno a conoscersi ed a trovarsi si reciprocamente simpatici poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno annoiando. L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi; ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…> Il 30 agosto, un debutto sul palcoscenico del Teatro Xenia la brava Nadia Perciabosco con “Il buco” un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. <C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio “buco di formazione”. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza…> Il 6 settembre, a grande richiesta dopo le repliche sold out dello scorso inverno e in collaborazione con l’Avis di Modica ripresentiamo “I monologhi della vagina” un meraviglioso affresco femminile che racconta con ironia e sentimento il mondo più intimo delle donne. Si animano le voci di donne diverse, con storie diverse, sedici meravigliose Signore della società civile modicana accomunate dal gusto per la sfida che daranno voce e corpo alle tante donne raccontate dalla Ensler, con Antonella di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Lucia Trombadore , Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri , Teresa Floridia. Quest’anno, introduciamo una novità, la possibilità di intrattenersi con gli amici e con gli artisti alla fine degli spettacoli gustando uno sfizziosissimo “schiticchio” sulla terrazza della vicina sala Montale. Come sempre, ringrazio tutti gli sponsor, senza di loro tutto ciò non sarebbe stato possibile e ricordo a tutti che “ridere fa buon sangue”

ufficio stampa


Al Marsa Siclà la III Edizione della “La giara e il gelsomino” con la regia di Carlo Cartier scritto il 3 ago 2013 nella categoria: Spettacolo 158 letture - 1 commento. Finalmente ha inizio al Marsa Siclà la III edizione della rassegna “La giara e il gelsomino” mai come quest’anno sofferta per il pericolo di una brusca cancellazione e, anche se ripresa al volo, certo non completa come avrebbe dovuto essere. Importante però che ci sia, con qualche spettacolo in meno, ma c’è! The show must go on !!! Terzo anno di programmazione quindi nello splendido spazio del Teatro Xenia di Marsa Siclà, cinque spettacoli dal 9 agosto al 6 settembre come sempre il venerdì, come sempre all’insegna dell’allegria.Il 9 agosto una piacevolissima commedia “La stranissima coppia” con Milena Miconi e Diego Ruiz anche autore e regista. Il 16 agosto una coppia di artisti che non ha bisogno di presentazioni, Massimo Venturiello e Tosca con “Sinfonia d’estate” Un viaggio musicale negli spettacoli realizzati dai due artisti negli ultimi dieci anni, un occasione per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti (R.Mascellino, G.Mattaliano e A.Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de ”L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire.Il 23 agosto un felice ritorno dopo “Vacane rumene” il sempre allegro Marco Cavallaro con la sua commedia “Cheek to cheek” una divertente riflessione sull’amore. Mancano ormai pochi minuti: un uomo e una donna s’incontreranno, inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro, poi magari a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Oppure tra pochi minuti i due s’incontreranno, inizieranno a conoscersi ed a trovarsi si reciprocamente simpatici poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno annoiando. L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi; ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…Il 30 agosto, un debutto sul palcoscenico del Teatro Xenia la brava Nadia Perciabosco con “Il buco” un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio “buco di formazione”. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza…Il 6 settembre, a grande richiesta dopo le repliche sold out dello scorso inverno e in collaborazione con l’Avis di Modica ripresentiamo “I monologhi della vagina” un meraviglioso affresco femminile che racconta con ironia e sentimento il mondo più intimo delle donne. Si animano le voci di donne diverse, con storie diverse, sedici meravigliose Signore della società civile modicana accomunate dal gusto per la sfida che daranno voce e corpo alle tante donne raccontate dalla Ensler, con Antonella di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Lucia Trombadore , Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri , Teresa Floridia. Quest’anno, introduciamo una novità, la possibilità di intrattenersi con gli amici e con gli artisti alla fine degli spettacoli gustando uno sfizziosissimo “schiticchio” sulla terrazza della vicina sala Montale. Come sempre, ringrazio tutti gli sponsor, senza di loro tutto ciò non sarebbe stato possibile e ricordo a tutti che “ridere fa buon sangue”

ufficio stampa


03/08/2013 23:22 Notizia letta: 1896 volte

Appuntamenti | Scicli

Il programma della stagione al Teatro Xenia al Marsa Siclà Scicli - Terzo anno di programmazione quindi nello splendido spazio del Teatro Xenia di Marsa Siclà, cinque spettacoli dal 9 agosto al 6 settembre come sempre il venerdì, come sempre all’insegna dell’allegria. Il 9 agosto una piacevolissima commedia “La stranissima coppia” con Milena Miconi e Diego Ruiz anche autore e regista. “Cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi! Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì! Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è vendetta!” Il 16 agosto una coppia di artisti che non ha bisogno di presentazioni, Massimo Venturiello e Tosca con “Sinfonia d’estate” a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire.>Il 23 agosto un felice ritorno dopo “Vacane rumene” il sempre allegro Marco Cavallaro con la sua commedia “Cheek to cheek” una divertente riflessione sull’amore. conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro, poi magari a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Oppure tra pochi minuti i due s’incontreranno, inizieranno a conoscersi ed a trovarsi si reciprocamente simpatici poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno annoiando. L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi; ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…>Il 30 agosto, un debutto sul palcoscenico del Teatro Xenia la brava Nadia Perciabosco con “Il buco” un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. "C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio “buco di formazione”. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza…" Il 6 settembre, a grande richiesta dopo le repliche sold out dello scorso inverno e in collaborazione con l’Avis di Modica ripresentiamo “I monologhi della vagina” un meraviglioso affresco femminile che racconta con ironia e sentimento il mondo più intimo delle donne. Si animano le voci di donne diverse, con storie diverse, sedici meravigliose Signore della società civile modicana accomunate dal gusto per la sfida che daranno voce e corpo alle tante donne raccontate dalla Ensler, con Antonella di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Lucia Trombadore , Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia. ufficio stampa


A Marsa Siclà (riaperto) torna La Giara e il Gelsomino, con Milena Minconi e diego Ruiz MERCOLEDÌ 07 AGOSTO 2013 18:20

REDAZIONE VISITE: 564

Scicli, 7 agosto 2013 – “The show must go on!”, lo spettacolo deve andare avanti; e così sarà anche per questa calda estate 2013. Dopo la riapertura del “Marsa Siclà Residence” a Sampieri (una delle principali frazioni di Scicli), ritorna la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”. Nonostante le note vicissitudini, il direttore artistico Carlo Cartier è riuscito a trovare nuovamente la disponibilità di molti artisti mettendo così in piedi la terza edizione della stagione teatrale che si aprirà venerdì prossimo 9 agosto alle ore 21,45. Sarà un divertente spettacolo a caratterizzare il primo appuntamento. In scena ci saranno Milena Miconi e Diego Ruiz nell’esilarante commedia dal titolo “La stranissima coppia”. Ed in effetti entrando nella storia di questa “stranissima” coppia si parlerà dell’amore, ma anche delle aspettative della vita di coppia, delle incomprensioni, dei tradimenti. “E del resto cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi – spiega Diego Ruiz che è anche autore e regista della rappresentazione teatrale - Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così?Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì. Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano!La parola d’ordine è vendetta”. Diego Ruiz torna così all’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i “single forzati”. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con l’assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco ma non si ricorda più come giocare.Del resto in questa storia Milena e Diego sono esattamente così. È il loro primo appuntamento. Si sono preparati a lungo per questa serata, si aspettano molto da questo incontro. Cederanno alle tentazioni dell’amore o è ancora troppo presto? Lo scopriremo venerdì sera 9 agosto alle 21,45 assistendo a questo primo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” organizzata dall’associazione culturale Vento e come sempre all’interno dell’anfiteatro Xenia di Marsa Siclà. ufficio stampa


07/08/2013 21:10 Fonte della notizia: Nove TV Notizie da: Provincia di Ragusa, Italia

Al “Marsa Siclà” the show must go on. Torna “La Giara e il Gelsomino” “The show must go on!”, lo spettacolo deve andare avanti; e così sarà anche per questa calda estate 2013. Dopo la riapertura del “Marsa Siclà Residence” a Sampieri, ritorna la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”. Nonostante le note vicissitudini, il direttore artistico Carlo Cartier è riuscito a trovare nuovamente la disponibilità di molti artisti mettendo così in piedi la terza edizione della stagione teatrale che si aprirà venerdì prossimo 9 agosto alle ore 21,45. Sarà un divertente spettacolo [...] Il post dal titolo: «Al “Marsa Siclà” the show must go on. Torna “La Giara e il Gelsomino”» è apparso il giorno 07/08/2013, alle ore 21:10, sul quotidiano online Nove TV dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Provincia di Ragusa. Questo è solo un estratto, per leggere il testo completo vai all'articolo originale.

ufficio stampa


Teatro: ritorna la stagione teatrale “La giara e il gelsomino” all’anfiteatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Scicli). Creato da: Staff Siciliafan in Eventi 8 agosto 2013 0 327 Venerdì primo appuntamento con "La stranissima coppia" con Milena Miconi e Diego Ruiz SCICLI – E’ proprio vero: “The show must go on!”, lo spettacolo deve andare avanti. E così sarà anche per questa calda estate 2013. Dopo la riapertura del “Marsa Siclà Residence” a Sampieri (Scicli in provincia di Ragusa), ritorna la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”. Nonostante le note vicissitudini, il direttore artistico Carlo Cartier è riuscito a trovare nuovamente la disponibilità di molti artisti mettendo così in piedi la terza edizione della stagione teatrale che si aprirà venerdì prossimo 9 agosto alle ore 21,45. Sarà un divertente spettacolo a caratterizzare il primo appuntamento. In scena ci saranno Milena Miconi e Diego Ruiz nell’esilarante commedia dal titolo “La stranissima coppia”. Ed in effetti entrando nella storia di questa “stranissima” coppia si parlerà dell’amore, ma anche delle aspettative della vita di coppia, delle incomprensioni, dei tradimenti. “E del resto cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi – spiega Diego Ruiz che è anche autore e regista della rappresentazione teatrale – Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì. Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è vendetta”. Diego Ruiz torna così all’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i “single forzati”. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con l’assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco ma non si ricorda più come giocare. E del resto in questa storia Milena e Diego sono esattamente così. E’ il loro primo appuntamento. Si sono preparati a lungo per questa serata, si aspettano molto da questo incontro. Cederanno alle tentazioni dell’amore o è ancora troppo presto? Lo scopriremo venerdì sera 9 agosto alle 21,45 assistendo a questo primo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” organizzata dall’associazione culturale Vento e come sempre all’interno dell’anfiteatro Xenia di Marsa Siclà. A fine spettacolo ci sarà una degustazione offerta dagli sponsor. Quest’anno sponsor sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Antica Dolceria Bonajuto, Feudo Ramaddini, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence, La Legumeria, Pastificio Rendo. Disponibili due modalità d’ingresso, è infatti possibile acquistare la poltronissima o la poltrona normale. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.07 agosto 2013 ufficio stampa MediaLive ufficio stampa


GIORNO & NOTTE 09 agosto 2013 Ragusa TEATRO Alle 21,45 al Marsa SiclĂ di Sampieri a Scili Milena Miconi e Diego Ruiz sul palcoscenico con "La stranissima coppia".

ufficio stampa


La Stranissima Coppia a Sampieri (Fraz. Scicli), giorno 9 Agosto

DOPO LA RIAPERTURA DEL 'MARSA SICLA' RESIDENCE' A SAMPIERI (FRAZ. SCICLI) RITORNA LA STAGIONE TEATRALE 'LA GIARA E IL GELSOMINO'. NONOSTANTE LE NOTE VICISSITUDINI, IL DIRETTORE ARTISTICO CARLO CARTIER E' RIUSCITO A TROVARE NUOVAMENTE LA DISPONIBILITA' DI MOLTI ARTISTI METTENDO IN PIEDI LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE CHE SI APRIRA' VENERDÌ 9 AGOSTO ALLE ORE 21.45. Sarà un divertente spettacolo a caratterizzare il primo appuntamento. In scena ci saranno Milena Miconi e Diego Ruiz nell’esilarante commedia dal titolo 'LA STRANISSIMA COPPIA'. Ed in effetti entrando nella storia di questa 'stranissima' coppia si parlerà dell’amore, ma anche delle aspettative della vita di coppia, delle incomprensioni, dei tradimenti. 'E del resto cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi – spiega Diego Ruiz che è anche autore e regista della rappresentazione teatrale - Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì. Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è vendetta'. Diego Ruiz torna così all’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i 'single forzati'. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con l’assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco ma non si ricorda più come giocare. E del resto in questa storia Milena e Diego sono esattamente così. E’ il loro primo appuntamento. Si sono preparati a lungo per questa serata, si aspettano molto da questo incontro. Cederanno alle tentazioni dell’amore o è ancora troppo presto? La stagione teatrale 'La giara e il gelsomino' è organizzata dall’associazione culturale Vento e come sempre all’interno dell’anfiteatro Xenia di Marsa Siclà. A fine spettacolo ci sarà una degustazione offerta dagli sponsor. Quest’anno sponsor sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Antica Dolceria Bonajuto, Feudo Ramaddini, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence, La Legumeria, Pastificio Rendo. Disponibili due modalità d’ingresso, è infatti possibile acquistare la poltronissima o la poltrona normale INFO CELL. 340 4693755 - 348 8811425 ufficio stampa


PER LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO” AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ MILENA MICONI E DIEGO RUIZ IN “LA STRANISSIMA COPPIA”

2013-08-10 17:22:50

SAMPIERI –SCICLI, Ragusa – Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In scena la bella e brava Milena Miconi, e il divertente e altrettanto bravo Diego Ruiz (nella foto di Giovanni Antoci). Hanno portato "La stranissima coppia", vulcanica creazione dello stesso Ruiz che ne cura anche la regia. Una scelta azzeccata, quella operata dal direttore artistico della stagione, Carlo Cartier, che ha subito trovato il successo e il gradimento da parte del caloroso pubblico presente. Al centro di tutto l'analisi della relazione uomo-donna. In mezzo alcuni spiacevoli inconvenienti in cui incorrono due single ormai con già qualche anno sulle spalle e qualche amore passato andato male. E così, Milena e Diego, due single quarantenni già separati e diametralmente opposti, si incontrano per magari far nascere una nuova storia d'amore. Un appuntamento al buio sperando di ricostruire la propria vita sentimentale. In mezzo, però, il racconto divertente e a volte esilarante delle proprie precedenti esperienze. Nel dipingere i personaggi, l'autore descrive Diego come persona precisa, che ama curarsi, funzionario dell'Agenzia delle Entrate, Milena, invece, è una donna-cacciatrice un po' sopra le righe, amante degli animali cui è solita attribuire il nome dei suoi vari amanti. Alla fine avranno modo di conoscersi da vicino andando a mangiare una pizza insieme mentre lei, approfittatrice, spera che lui possa cancellare qualche cartella esattoriale. I due attori riescono ad entrare subito in contatto col pubblico riuscendo a creare la giusta alchimia che ne connota le ottime doti interpretative. Si comincia dunque alla grande con la nuova stagione "La giara e il gelsomino" che quest'anno vede anche un'interessante novità. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che ieri sera hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Prossimo appuntamento, venerdì 16 agosto ore 21,45 con "Sinfonia d'Estate", con Massimo Venturiello e Tosca. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. ufficio stampa


Attualità | Scicli Redazione | 10/08/2013 - 18:36 Successo per lo spettacolo “La Giara e il gelsomino” al teatro Xenia di Marsa Siclà

Scicli – Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In scena la bella e brava Milena Miconi, e il divertente e altrettanto bravo Diego Ruiz. Hanno portato "La stranissima coppia", vulcanica creazione dello stesso Ruiz che ne cura anche la regia. Una scelta azzeccata, quella operata dal direttore artistico della stagione, Carlo Cartier, che ha subito trovato il successo e il gradimento da parte del caloroso pubblico presente. Al centro di tutto l'analisi della relazione uomo-donna. In mezzo alcuni spiacevoli inconvenienti in cui incorrono due single ormai con già qualche anno sulle spalle e qualche amore passato andato male. E così, Milena e Diego, due single quarantenni già separati e diametralmente opposti, si incontrano per magari far nascere una nuova storia d'amore. Un appuntamento al buio sperando di ricostruire la propria vita sentimentale. In mezzo, però, il racconto divertente e a volte esilarante delle proprie precedenti esperienze. Nel dipingere i personaggi, l'autore descrive Diego come persona precisa, che ama curarsi, funzionario dell'Agenzia delle Entrate, Milena, invece, è una donna-cacciatrice un po' sopra le righe, amante degli animali cui è solita attribuire il nome dei suoi vari amanti. Alla fine avranno modo di conoscersi da vicino andando a mangiare una pizza insieme mentre lei, approfittatrice, spera che lui possa cancellare qualche cartella esattoriale. I due attori riescono ad entrare subito in contatto col pubblico riuscendo a creare la giusta alchimia che ne connota le ottime doti interpretative. Si comincia dunque alla grande con la nuova stagione "La giara e il gelsomino" che quest'anno vede anche un'interessante novità. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Prossimo appuntamento, venerdì 16 agosto ore 21.45 con "Sinfonia d'Estate", con Massimo Venturiello e Tosca. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

ufficio stampa


Inserito da Giovanni Giannone il 10 agosto 2013 at 17:10

Scicli – “La stranissima coppia” ha aperto “La Giara e il Gelsomino” al Marsa Siclà Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” ieri sera presso l’anfiteatro Xenia all’interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri. In scena la bella e brava Milena Miconi, e il divertente e altrettanto bravo Diego Ruiz. Hanno portato “La stranissima coppia”, vulcanica creazione dello stesso Ruiz che ne cura anche la regia. Una scelta azzeccata, quella operata dal direttore artistico della stagione, Carlo Cartier, che ha subito trovato il successo e il gradimento da parte del caloroso pubblico presente. Al centro di tutto l’analisi della relazione uomo-donna. In mezzo alcuni spiacevoli inconvenienti in cui incorrono due single ormai con già qualche anno sulle spalle e qualche amore passato andato male. E così, Milena e Diego, due single quarantenni già separati e diametralmente opposti, si incontrano per magari far nascere una nuova storia d’amore. Un appuntamento al buio sperando di ricostruire la propria vita sentimentale. In mezzo, però, il racconto divertente e a volte esilarante delle proprie precedenti esperienze. Nel dipingere i personaggi, l’autore descrive Diego come persona precisa, che ama curarsi, funzionario dell’Agenzia delle Entrate, Milena, invece, è una donna-cacciatrice un po’ sopra le righe, amante degli animali cui è solita attribuire il nome dei suoi vari amanti. Alla fine avranno modo di conoscersi da vicino andando a mangiare una pizza insieme mentre lei, approfittatrice, spera che lui possa cancellare qualche cartella esattoriale. I due attori riescono ad entrare subito in contatto col pubblico riuscendo a creare la giusta alchimia che ne connota le ottime doti interpretative. Si comincia dunque alla grande con la nuova stagione “La giara e il gelsomino” che quest’anno vede anche un’interessante novità. A fine spettacolo c’è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Prossimo appuntamento, venerdì 16 agosto ore 21,45 con “Sinfonia d’Estate”, con Massimo Venturiello e Tosca. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

ufficio stampa


SCICLI. TEATRO: APRE CON SUCCESSO LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE 'LA GIARA E IL GELSOMINO' Creato Sabato, 10 Agosto 2013 16:12 Data pubblicazione SICILIA - SCICLI (RG) – Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In scena la bella e brava Milena Miconi, e il divertente e altrettanto bravo Diego Ruiz. Hanno portato "La stranissima coppia", vulcanica creazione dello stesso Ruiz che ne cura anche la regia. Una scelta azzeccata, quella operata dal direttore artistico della stagione, Carlo Cartier, che ha subito trovato il successo e il gradimento da parte del caloroso pubblico presente. Al centro di tutto l'analisi della relazione uomo-donna. In mezzo alcuni spiacevoli inconvenienti in cui incorrono due single ormai con già qualche anno sulle spalle e qualche amore passato andato male. E così, Milena e Diego, due single quarantenni già separati e diametralmente opposti, si incontrano per magari far nascere una nuova storia d'amore. Un appuntamento al buio sperando di ricostruire la propria vita sentimentale. In mezzo, però, il racconto divertente e a volte esilarante delle proprie precedenti esperienze. Nel dipingere i personaggi, l'autore descrive Diego come persona precisa, che ama curarsi, funzionario dell'Agenzia delle Entrate, Milena, invece, è una donnacacciatrice un po' sopra le righe, amante degli animali cui è solita attribuire il nome dei suoi vari amanti. Alla fine avranno modo di conoscersi da vicino andando a mangiare una pizza insieme mentre lei, approfittatrice, spera che lui possa cancellare qualche cartella esattoriale. I due attori riescono ad entrare subito in contatto col pubblico riuscendo a creare la giusta alchimia che ne connota le ottime doti interpretative. Si comincia dunque alla grande con la nuova stagione "La giara e il gelsomino" che quest'anno vede anche un'interessante novità. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che ieri sera hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Prossimo appuntamento, venerdì 16 agosto ore 21,45 con "Sinfonia d'Estate", con Massimo Venturiello e Tosca. Scritto da Redazione

ufficio stampa


10/08/2013 19:59 Fonte della notizia: Cronaca Oggi Notizie da: Sicilia, Italia

APPUNTAMENTI - PER LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE LA GIARA E IL GELSOMINO AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA MILENA MICONI E DIEGO RUIZ IN LA STRANISSIMA COPPIA

SAMPIERI –SCICLI, Ragusa – Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In sc..... Il post dal titolo: «APPUNTAMENTI - PER LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE LA GIARA E IL GELSOMINO AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA MILENA MICONI E DIEGO RUIZ IN LA STRANISSIMA COPPIA » è apparso il giorno 10/08/2013, alle ore 19:59, sul quotidiano online Cronaca Oggi dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Sicilia. Questo è solo un estratto, per leggere il testo completo vai all'articolo originale.

ufficio stampa


Appuntamenti | Scicli Redazione | 14/08/2013 - 07:29

Massimo Venturiello e Tosca in scena con “Sinfonia d’estate” al teatro Xenia di Marsa Siclà

Scicli - Un viaggio musicale grazie a due artisti che non hanno bisogno di presentazioni. Venerdì prossimo 16 agosto alle ore 21,45 la terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", all'anfiteatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, proporrà una coppia scoppiettante e di grande bravura. Sul palco ci saranno l'attore e regista Massimo Venturiello e la bravissima Tosca. Proporranno "Sinfonia d'estate", appunto un viaggio musicale che ripercorre gli spettacoli realizzati dai due artisti, coppia non solo sul palco, negli ultimi dieci anni. Un'occasione preziosa per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti (Mascellino, Mattaliano e Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de “L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire. Quest’anno la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta dall’attore Carlo Cartier, ha fatto trovare una sorpresa a tutti gli spettatori. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che già nel primo appuntamento, hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto per un ricco menù estivo con pasta, legumi e dolci tutto innaffiato con ottimo vino. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425.

ufficio stampa


SCICLI. VENERDÌ 16 AGOSTO MASSIMO VENTURIELLO E TOSCA OSPITI AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLÀ Visite: 267 Creato Mercoledì, 14 Agosto 2013 Venerdì 16 agosto Massimo Venturiello e Tosca ospiti della stagione teatrale “la giara e il gelsomino” al teatro Xenia di Marsa Siclà residence a Scicli. Proporranno “sinfonia d’estate”, un viaggio musicale con bellissimi brani. SICILIA - SCICLI (RG) – Un viaggio musicale grazie a due artisti che non hanno bisogno di presentazioni. Venerdì prossimo 16 agosto alle ore 21,45 la terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", all'anfiteatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, proporrà una coppia scoppiettante e di grande bravura. Sul palco ci saranno l'attore e regista Massimo Venturiello e la bravissima Tosca. Proporranno "Sinfonia d'estate", appunto un viaggio musicale che ripercorre gli spettacoli realizzati dai due artisti, coppia non solo sul palco, negli ultimi dieci anni. Un'occasione preziosa per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti (Mascellino, Mattaliano e Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de “L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire. Quest’anno la stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta dall’attore Carlo Cartier, ha fatto trovare una sorpresa a tutti gli spettatori. A fine spettacolo c'è infatti la possibilità di degustare gratuitamente i prodotti offerti dagli sponsor. Una sorpresa per gli spettatori che già nel primo appuntamento, hanno potuto così assaggiare le bontà culinarie del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, dei vini Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto per un ricco menù estivo con pasta, legumi e dolci tutto innaffiato con ottimo vino. Gli altri sponsor della manifestazione sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Scritto da Redazione

ufficio stampa


GIORNO & NOTTE

15 agosto 2013 Ragusa MUSICA Domani alle 21,45 per "La giara e il gelsomino", all'anfiteatro Xenia di Marsa SiclĂ a Sampieri, Massimo Venturiello e Tosca in "Sinfonia d'estate".

ufficio stampa


Scicli – Un viaggio musicale grazie a due artisti che non hanno bisogno di presentazioni. Venerdì prossimo 16 agosto alle ore 21,45 la terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", all'anfiteatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, proporrà una coppia scoppiettante e di grande bravura. Sul palco ci saranno l'attore e regista Massimo Venturiello e la bravissima Tosca. Proporranno "Sinfonia d'estate", appunto un viaggio musicale che ripercorre gli spettacoli realizzati dai due artisti, coppia non solo sul palco, negli ultimi dieci anni. Un'occasione preziosa per riproporre, dal vivo, canzoni e brani teatrali, per raccontare, con la complicità di tre grandi musicisti (Mascellino, Mattaliano e Greggia), un percorso d’arte che va da “Gastone” di Petrolini, a Kurt Weill de “L’Opera Da Tre Soldi”, da “Romana” (omaggio a Gabriella Ferri) a “Musicanti” (spettacolo sulle feste tradizionali del mediterraneo), da “la Strada” di Fellini, a “Le Bourgeois Gentilhomme” di Molière. Una partitura ininterrotta sulle note di un lungo e molteplice spartito nato e cresciuto in palcoscenico, un fuoco d’artificio teatrale che si propone di emozionare e divertire.

ufficio stampa


17/08/2013 - 16:05 Con i bravissimi Massimo Vnturiello e Tosca. Un bellissimo viaggio musicale

GRANDE SUCCESSO VENERDI SERA AL MARSA SICLA' PER LO SPETTACOLO “SINFONIA D'ESTATE” ACCOLTO CON ENTUSIASMO DAL PUBBLICO DELLA STAGIONE TEATRALE “LA GIARA E IL GELSOMINO”. SCICLI – "Sinfonia d'estate", per una serata in musica e teatro ricca di spensieratezza e divertimento. Sono stati Tosca e Massimo Venturiello i bravissimi protagonisti di ieri sera del secondo appuntamento de “La giara e il gelsomino”, la stagione teatrale estiva diretta da Carlo Cartier al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence di Sampieri (Scicli). I due apprezzatissimi artisti hanno proposto al numeroso pubblico presente uno spettacolo straordinario, miscelando con grande sapienza canto e teatro. Accompagnati dalla musica dal vivo di tre ottimi musicisti, Mascellino, Mattaliano e Greggia, i due hanno ripercorso i grandi successi della loro lunga carriera artistica. Estasiati dalla straordinaria voce di Tosca e dalla grande bravura di Venturiello, gli spettatori hanno così potuto rivivere un insieme degli spettacoli più belli portati in scena dai due artisti, coppia non solo sul palco. Un collage dei lavori che li hanno visti protagonisti negli ultimi dieci anni, un vero e proprio percorso d'arte che va da “Gastone” di Petrolini a “Romana” con l'omaggio a Gabriella Ferri, da “Musicanti”, spettacolo che ripercorre le feste tradizionali del mediterraneo, a “La Strada” di Federico Fellini”. Un insieme di canzoni e brani teatrali assolutamente dal vivo che hanno messo in evidenza non solo la straordinaria e ben conosciuta bravura di Tosca ma anche l'inaspettata potenza musicale dell'attore Venturiello, che con la sua voce ha strabiliato il pubblico all'interno di uno spettacolo ricco di emozioni e divertimento. La splendida serata si è conclusa con un gustoso “schitticcio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici, alla presenza anche dei due attori che hanno così avuto modo di conversare piacevolmente con pubblico continuando a ricevere applausi e complimenti. Varie aziende locali sostengono infatti l'evento offrendo al pubblico l'eccellenza delle proprie produzioni di qualità, con gustosi primi, ottimi vini e prelibati dolci grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Ieri sera ottimi vini hanno accompagnato i lolli con le fave e le conchiglie con il capuliato, per poi concludere con geli e dolci vari. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì prossimo 23 agosto c'è un graditissimo ritorno. Sarà protagonista ancora una volta l'attore Marco Cavallaro che presenterà il suo

ufficio stampa


divertente â&#x20AC;&#x153;Cheek to cheekâ&#x20AC;?, ovvero l'amore al tempo di internet. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. di M.B.

Galleria fotografica

ufficio stampa


Marco Cavallaro in scena con “Cheek to cheek” nel ragusano di Redazione. Categoria: Eventi

SAMPIERI (RG), 20 AGOSTO 2013 – È un graditissimo ritorno quello dell’attore e regista Marco Cavallaro che venerdì 23 agosto, alle 21,45, sarà in scena all’anfiteatro Xenia per il terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier presso il Marsa Siclà Residence a Sampieri. Dopo essersi divertito lo scorso anno con “Vacanze rumene”, il pubblico potrà adesso apprezzare Cavallaro nella sua ultima allegra commedia “Cheek to cheek”, ovvero l’amore al tempo di internet. Una divertente riflessione sull’amore oggi sempre più spesso dichiarato sul web piuttosto che di presenza, magari con un mazzo di fiori in mano. Quello che Marco Cavallaro interpreterà è un incontro ormai imminente tra un uomo e una donna che inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro. E poi magari arriveranno a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Ma la storia potrebbe invece avere un altro risvolto. I due potrebbero incontrarsi, iniziare a conoscersi ed a trovarsi reciprocamente simpatici. Poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno solo annoiando. I due diversi risvolti della stessa medaglia. “L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi – sottolinea Cavallaro nella nota di regia – ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…”. L’attore e regista racconterà, tra battute divertenti ed esilaranti paradossi, l’amore al tempo del web 2.0, nell’irrisolto gioco dei ruoli tra uomo e donna, nell’incomunicabilità tra i sessi, in un nuovo millennio in cui gli appuntamenti al buio, una volta combinati dai genitori, adesso sono organizzati su internet, attraverso un click. Dietro lo schermo del pc ci si sente degli eroi ma poi quando ci si incontra realmente si è imbarazzati e non ci si sa comportare. Ed è proprio su questo aspetto che l’artista rilancia la sua divertente riflessione. A fine spettacolo torna il gustoso “schiticchio”, la novità di quest’anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici con degustazione gratuita grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell’Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall’associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 per le poltronissime.20 agosto 2013 ufficio stampa


SCICLI. TEATRO: VENERDÌ AL MARSA SICLÀ A SAMPIERI IL GRADITO RITORNO DELL'ATTORE MARCO CAVALLARO Categoria: Ragusa Creato Mercoledì, 21 Agosto 2013 11:03 Data pubblicazione SICILIA - SCICLI (RG) – E’ un graditissimo ritorno quello dell’attore e regista Marco Cavallaro che venerdì 23 agosto, ore 21,45, sarà in scena all’anfiteatro Xenia per il terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier presso il Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). Dopo essersi divertito lo scorso anno con “Vacanze rumene”, il pubblico potrà adesso apprezzare Cavallaro nella sua ultima allegra commedia “Cheek to cheek”, ovvero l’amore al tempo di internet. Una divertente riflessione sull’amore oggi sempre più spesso dichiarato sul web piuttosto che di presenza, magari con un mazzo di fiori in mano. Quello che Marco Cavallaro interpreterà è un incontro ormai imminente tra un uomo e una donna che inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro. E poi magari arriveranno a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Ma la storia potrebbe invece avere un altro risvolto. I due potrebbero incontrarsi, iniziare a conoscersi ed a trovarsi reciprocamente simpatici. Poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno solo annoiando. I due diversi risvolti della stessa medaglia. “L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi – sottolinea Cavallaro nella nota di regia - ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…”. L’attore e regista racconterà, tra battute divertenti ed esilaranti paradossi, l’amore al tempo del web 2.0, nell’irrisolto gioco dei ruoli tra uomo e donna, nell’incomunicabilità tra i sessi, in un nuovo millennio in cui gli appuntamenti al buio, una volta combinati dai genitori, adesso sono organizzati su internet, attraverso un click. Dietro lo schermo del pc ci si sente degli eroi ma poi quando ci si incontra realmente si è imbarazzati e non ci si sa comportare. Ed è proprio su questo aspetto che l’artista rilancia la sua divertente riflessione. A fine spettacolo torna il gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici con degustazione gratuita grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 per le poltronissime. Scritto da Redazione ufficio stampa


VENERDI’ SERA AL TEATRO XENIA DI MARSA SICLA’ IL GRADITO RITORNO DELL’ATTORE E REGISTA MARCO CAVALLARO IN “CHEEK TO CHEEK” Creato da: Staff Siciliafan in Eventi 22 agosto 2013

SCICLI – E’ un graditissimo ritorno quello dell’attore e regista Marco Cavallaro che venerdì 23 agosto, ore 21,45, sarà in scena all’anfiteatro Xenia per il terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier presso il Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). Dopo essersi divertito lo scorso anno con “Vacanze rumene”, il pubblico potrà adesso apprezzare Cavallaro nella sua ultima allegra commedia “Cheek to cheek”, ovvero l’amore al tempo di internet. Una divertente riflessione sull’amore oggi sempre più spesso dichiarato sul web piuttosto che di presenza, magari con un mazzo di fiori in mano. Quello che Marco Cavallaro interpreterà è un incontro ormai imminente tra un uomo e una donna che inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro. E poi magari arriveranno a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Ma la storia potrebbe invece avere un altro risvolto. I due potrebbero incontrarsi, iniziare a conoscersi ed a trovarsi reciprocamente simpatici. Poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno solo annoiando. I due diversi risvolti della stessa medaglia. “L’attesa ci costringe a porci delle domande sugli altri e su noi stessi – sottolinea Cavallaro nella nota di regia – ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…”. L’attore e regista racconterà, tra battute divertenti ed esilaranti paradossi, l’amore al tempo del web 2.0, nell’irrisolto gioco dei ruoli tra uomo e donna, nell’incomunicabilità tra i sessi, in un nuovo millennio in cui gli appuntamenti al buio, una volta combinati dai genitori, adesso sono organizzati su internet, attraverso un click. Dietro lo schermo del pc ci si sente degli eroi ma poi quando ci si incontra realmente si è imbarazzati e non ci si sa comportare. Ed è proprio su questo aspetto che l’artista rilancia la sua divertente riflessione. A fine spettacolo torna il gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici con degustazione gratuita grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 per le poltronissime. www.teatroxenia.it – www.facebook.com/teatroxenia 20 agosto 2013 ufficio stampa MediaLive ufficio stampa


Redazione | 24/08/2013 - 16:06

“Cheek to cheek” successo ieri sera al teatro Marsa Siclà

Scicli – Successo confermato, ieri sera, per il gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena “Chek to cheek”, l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Rg). Per il terzo anno consecutivo Cavallaro ha diverto il folto pubblico presente all'anfiteatro che ha così passato una spensierata serata d'agosto sotto una splendida e luminosa luna, godendo di un testo divertente che l'attore ha messo in scena con la sua particolare verve interpretativa e comica. L'eterno conflitto tra uomo e donna nella storia scritta dallo stesso Cavallaro che racconta, facendo le dovute differenze, l'amore dichiarato in chat, come accade nell'era di internet, ben lontano dall'amore romanticamente dichiarato e di cui ad esempio se ne sono nutriti i suoi stessi nonni, insieme per oltre 60 anni. Dietro lo schermo è facile chattare e “interpretare” chi non si è nella vita reale. Ma poi, quando ci si dà il famoso appuntamento al buio, i dubbi da entrambe le parti ci sono tutti: sarà bella, sarà bello, sarà interessante, vestirà bene, le piacerà il teatro, gli piacerà la cucina fino all'interrogativo che mette forse più paura: ma sarà davvero una donna o aprendo la porta mi troverò dinnanzi un uomo? Divertentissimo il monologo portato in scena con la regia di Renato Sannio e che ha visto Cavallaro raccontare con estrema bravura e credibilità tutte le titubanze e le ansie “da prestazione” che attanagliano chi sta per partecipare ad un appuntamento al buio concordato sul web. Cosa dire, come comportarsi, come vestirsi, essere un uomo rude o romantico, o ancora, prendendo spunto dall'ex premier, essere un uomo di potere? Quasi un arcano mistero, intriso di mille domande, risolto da un'unica risposta che è poi la morale finale della divertente commedia: non bisogna tentare di essere altro, bisogna solo essere se stessi. E una volta capito questo importantissimo aspetto, si è davvero pronti ad aprire la porta e incontrare la potenziale anima gemella. Anche per questo appuntamento, come sempre con la direzione artistica di Carlo cartier, ha visto a fine spettacolo la possibilità per gli spettatori di partecipare al gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale. Degustazioni gratuita di piatti tipici (pasta ai legumi, pasta alla norma, vino e dolci) grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì prossimo 30 agosto alle 21,45, il quarto appuntamento della stagione teatrale con “Il buco”, altra divertente commedia con Nadia Perciabosco per la regia di Laura De Marchi. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. ufficio stampa


24/08/2013 - 17:03 Venerdi sera divertimento assicurato con Marco Cavallaro.

“CHEEK TO CHEEK”, L’AMORE AL TEMPO DI INTERNET GRADITO RITORNO, PER IL TERZO ANNO CONSECUTIVO, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA DI SAMPIERI. A SEGUIRE LA DEGUSTAZIONE DI PIATTI TIPICI

SCICLI – Successo confermato, ieri sera, per il gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena “Chek to cheek”, l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Rg). Per il terzo anno consecutivo Cavallaro ha diverto il folto pubblico presente all'anfiteatro che ha così passato una spensierata serata d'agosto sotto una splendida e luminosa luna, godendo di un testo divertente che l'attore ha messo in scena con la sua particolare verve interpretativa e comica. L'eterno conflitto tra uomo e donna nella storia scritta dallo stesso Cavallaro che racconta, facendo le dovute differenze, l'amore dichiarato in chat, come accade nell'era di internet, ben lontano dall'amore romanticamente dichiarato e di cui ad esempio se ne sono nutriti i suoi stessi nonni, insieme per oltre 60 anni. Dietro lo schermo è facile chattare e “interpretare” chi non si è nella vita reale. Ma poi, quando ci si dà il famoso appuntamento al buio, i dubbi da entrambe le parti ci sono tutti: sarà bella, sarà bello, sarà interessante, vestirà bene, le piacerà il teatro, gli piacerà la cucina fino all'interrogativo che mette forse più paura: ma sarà davvero una donna o aprendo la porta mi troverò dinnanzi un uomo? Divertentissimo il monologo portato in scena con la regia di Renato Sannio e che ha visto Cavallaro raccontare con estrema bravura e credibilità tutte le titubanze e le ansie “da prestazione” che attanagliano chi sta per partecipare ad un appuntamento al buio concordato sul web. Cosa dire, come comportarsi, come vestirsi, essere un uomo rude o romantico, o ancora, prendendo spunto dall'ex premier, essere un uomo di potere? Quasi un arcano mistero, intriso di mille domande, risolto da un'unica risposta che è poi la morale finale della divertente commedia: non bisogna tentare di essere altro, bisogna solo essere se stessi. E una volta capito questo importantissimo aspetto, si è davvero pronti ad aprire la porta e incontrare la potenziale anima gemella. Anche per questo appuntamento, come sempre con la direzione artistica di Carlo cartier, ha visto a fine spettacolo la possibilità per gli spettatori di partecipare al gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale. Degustazioni gratuita di piatti tipici (pasta ai legumi, pasta alla norma, vino e dolci) grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì prossimo 30 agosto alle 21,45, il quarto appuntamento della stagione teatrale con “Il buco”, altra divertente commedia con Nadia Perciabosco per la regia di Laura De Marchi. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. di C.S. ufficio stampa


TEATRO, ALLO “XENIA” DEL MARSA SICLÀ DI SAMPIERI IN SCENA “CHEEK TO CHEEK” DI E CON MARCO CAVALLARO, L’AMORE AL TEMPO DI INTERNET

2013-08-27 10:06:18 SCICLI, Ragusa – Gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena “Chek to cheek”, l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Ragusa). Per il terzo anno consecutivo Cavallaro ha diverto il folto pubblico presente all'anfiteatro, godendo di un testo divertente che l'attore (nella foto di Giovanni Antoci) ha messo in scena con la sua particolare verve interpretativa e comica. L'eterno conflitto tra uomo e donna nella storia scritta dallo stesso Cavallaro che racconta, facendo le dovute differenze, l'amore dichiarato in chat, come accade nell'era di internet, ben lontano dall'amore romanticamente dichiarato e di cui ad esempio se ne sono nutriti i suoi stessi nonni, insieme per oltre 60 anni. Dietro lo schermo è facile chattare e “interpretare” chi non si è nella vita reale. Ma poi, quando ci si dà il famoso appuntamento al buio, i dubbi da entrambe le parti ci sono tutti: sarà bella, sarà bello, sarà interessante, vestirà bene, le piacerà il teatro, gli piacerà la cucina fino all'interrogativo che mette forse più paura: ma sarà davvero una donna o aprendo la porta mi troverò dinnanzi un uomo? Divertentissimo il monologo portato in scena con la regia di Renato Sannio e che ha visto Cavallaro raccontare con estrema bravura e credibilità tutte le titubanze e le ansie “da prestazione” che attanagliano chi sta per partecipare ad un appuntamento al buio concordato sul web. Cosa dire, come comportarsi, come vestirsi, essere un uomo rude o romantico, o ancora, prendendo spunto dall'ex premier, essere un uomo di potere? Quasi un arcano mistero, intriso di mille domande, risolto da un'unica risposta che è poi la morale finale della divertente commedia: non bisogna tentare di essere altro, bisogna solo essere se stessi. E una volta capito questo importantissimo aspetto, si è davvero pronti ad aprire la porta e incontrare la potenziale anima gemella. Anche per questo appuntamento, come sempre con la direzione artistica di Carlo cartier, ha visto a fine spettacolo la possibilità per gli spettatori di partecipare al gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale. Degustazioni gratuita di piatti tipici (pasta ai legumi, pasta alla norma, vino e dolci) grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Venerdì 30 agosto alle 21,45, il quarto appuntamento della stagione teatrale con “Il buco”, altra divertente commedia con Nadia Perciabosco per la regia di Laura De Marchi. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. ufficio stampa


27/08/2013 12:18 Fonte della notizia: Cronaca Oggi Notizie da: Sicilia, Italia

SPETTACOLO - TEATRO, ALLO XENIA DEL MARSA SICLÀ DI SAMPIERI IN SCENA CHEEK TO CHEEK DI E CON MARCO CAVALLARO, L AMORE AL TEMPO DI INTERNET

SCICLI, Ragusa – Gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena “Chek to cheek”, l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Ragusa). Per il terzo anno consecutivo Cavalla..... Il post dal titolo: «SPETTACOLO - TEATRO, ALLO XENIA DEL MARSA SICLÀ DI SAMPIERI IN SCENA CHEEK TO CHEEK DI E CON MARCO CAVALLARO, L AMORE AL TEMPO DI INTERNET» è apparso il giorno 27/08/2013, alle ore 12:18, sul quotidiano online Cronaca Oggi dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Sicilia. Questo è solo un estratto, per leggere il testo completo vai all'articolo originale.

ufficio stampa


Mercoledì, 28 Agosto 2013 11:01redazione

Al teatro Xenia del Marsa Siclà di Sampieri in scena "Il buco" Un "debutto" per il Teatro Xenia, venerdì sera 30 agosto, ore 21,45, con l'arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri, di Nadia Perciabosco, che porterà in scena "Il Buco", un tragicomico monologo su tutto ciò che c'è intorno, appunto, al buco. C'è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio buco di formazione. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell'esistenza. Scritto da Roberta Calandra, con la regia di Laura De Marchi, la divertente rappresentazione metterà in luce le ottime doti interpretative della Perciabosco che non manca di divertire il pubblico nel migliore dei modi. Nelle note di regia la Calandra non manca di sottolineare l'aspetto metafisico della rappresentazione stessa: "Il Buco... la prima cosa che si mangia sono gli altri ... poi quando stai da sola... tutto quello che trova... il Buco è fatto così! Il Buco narra la "mancanza", il "disagio", "il buco" appunto... per qualcosa che non c'è e si trasforma in sintomo "qualcosa da riempire" ma con cosa? Cibo? Sonno? Sigarette? Sesso? Droga? Amore? Finché uno non ha riempito il suo buco da solo nessun altro può farlo quindi anche l'amore no.. forse... allora la protagonista intraprende un cammino di continue "cadute" e "risalite" perché il buco "ti sbatte a terra" dopo che hai creduto di sconfiggerlo. Quando meno te l'aspetti si ripresenta! Nella messinscena l'attrice fa una sorta di "outing" un monologo/confessione nel raccontare il suo rapporto con il "buco": un rapporto ambiguo perché il "buco" è un nemico da sconfiggere ma nello stesso tempo è "il motivo per il quale sono viva....". Nadia Perciabosco, l'interprete, viaggia così, tra un rapporto diretto con il pubblico nel quale "racconta" senza mezzi termini il suo rapporto con il buco ad una narrazione nella quale l'attrice rivive in una sorta di "flashback cinematografico" comico ed a tratti esilerante, le fasi nelle quali ha tentato di combattere il buco!". Anche per l'appuntamento di venerdì della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", diretta da Carlo Cartier, torna il gusto momento finale con la degustazione di prodotti tipici per tutti gli spettatori presenti grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d'ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. ufficio stampa


Redazione | 28/08/2013 - 13:23

“Il buco” con Nadia Perciabosco al teatro Xenia del Marsa Siclà Scicli – Un “debutto” per il Teatro Xenia, venerdì sera 30 agosto, ore 21,45, con l’arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena “Il Buco”, un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio buco di formazione. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza. Scritto da Roberta Calandra, con la regia di Laura De Marchi, la divertente rappresentazione metterà in luce le ottime doti interpretative della Perciabosco che non manca di divertire il pubblico nel migliore dei modi. Nelle note di regia la Calandra non manca di sottolineare l’aspetto metafisico della rappresentazione stessa: “Il Buco… la prima cosa che si mangia sono gli altri … poi quando stai da sola… tutto quello che trova… il Buco è fatto così! Il Buco narra la “mancanza”, il “disagio”, “il buco” appunto… per qualcosa che non c’è e si trasforma in sintomo “qualcosa da riempire” ma con cosa? Cibo? Sonno? Sigarette? Sesso? Droga? Amore? Finché uno non ha riempito il suo buco da solo nessun altro può farlo quindi anche l’amore no.. forse… allora la protagonista intraprende un cammino di continue “cadute” e “risalite” perché il buco “ti sbatte a terra” dopo che hai creduto di sconfiggerlo. Quando meno te l’aspetti si ripresenta! Nella messinscena l’attrice fa una sorta di “outing” un monologo/confessione nel raccontare il suo rapporto con il “buco”: un rapporto ambiguo perché il “buco” è un nemico da sconfiggere ma nello stesso tempo è “il motivo per il quale sono viva….”. Nadia Perciabosco, l’interprete, viaggia così, tra un rapporto diretto con il pubblico nel quale “racconta” senza mezzi termini il suo rapporto con il buco ad una narrazione nella quale l’attrice rivive in una sorta di “flashback cinematografico” comico ed a tratti esilerante, le fasi nelle quali ha tentato di combattere il buco!”. Anche per l’appuntamento di venerdì della stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta da Carlo Cartier, torna il gusto momento finale con la degustazione di prodotti tipici per tutti gli spettatori presenti grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime. ufficio stampa


GIORNO & NOTTE 30 agosto 2013 Al Teatro Xenia a Sampieri alle 21,45 Nadia Perciabosco ne "Il buco".

ufficio stampa


CABARET, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA STASERA IN SCENA “IL BUCO” CON NADIA PERCIABOSCO

2013-08-30 09:32:50 SCICLI, Ragusa – Un “debutto” per il Teatro Xenia, stasera 30 agosto, ore 21,45, con l’arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena “Il Buco”, un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. C’è chi nasce bomba e chi nasce ciambella e, per motivi assolutamente personali, passa la vita a nascondere, tentar di riempire, mediare, ostentare il proprio buco di formazione. Questo monologo tragicomico, che utilizza diversi registri di umorismo, da quello psicoanalitico di matrice anglosassone al ritmo concitato del cabaret, mostra in scena una donna sola, autoironicamente introspettiva, irrimediabilmente (o quasi) avvoltolata su se stessa e sui propri fantasmi, ma non del tutto chiusa al cortocircuito che spezza il cerchio della solitudine, in un inarrestabile flusso di parole, impressionantemente simile a quello di tutte noi, almeno in alcuni snodi cruciali dell’esistenza. Scritto da Roberta Calandra, con la regia di Laura De Marchi, la divertente rappresentazione metterà in luce le ottime doti interpretative della Perciabosco (nella foto) che non manca di divertire il pubblico nel migliore dei modi. Nelle note di regia la Calandra non manca di sottolineare l’aspetto metafisico della rappresentazione stessa: “Il Buco… la prima cosa che si mangia sono gli altri … poi quando stai da sola… tutto quello che trova… il Buco è fatto così! Il Buco narra la “mancanza”, il “disagio”, “il buco” appunto… per qualcosa che non c’è e si trasforma in sintomo “qualcosa da riempire” ma con cosa? Cibo? Sonno? Sigarette? Sesso? Droga? Amore? Finché uno non ha riempito il suo buco da solo nessun altro può farlo quindi anche l’amore no.. forse… allora la protagonista intraprende un cammino di continue “cadute” e “risalite” perché il buco “ti sbatte a terra” dopo che hai creduto di sconfiggerlo. Quando meno te l’aspetti si ripresenta! Nella messinscena l’attrice fa una sorta di “outing” un monologo/confessione nel raccontare il suo rapporto con il “buco”: un rapporto ambiguo perché il “buco” è un nemico da sconfiggere ma nello stesso tempo è “il motivo per il quale sono viva….”. Nadia Perciabosco, l’interprete, viaggia così, tra un rapporto diretto con il pubblico nel quale “racconta” senza mezzi termini il suo rapporto con il buco ad una narrazione nella quale l’attrice rivive in una sorta di “flashback cinematografico” comico ed a tratti esilerante, le fasi nelle quali ha tentato di combattere il buco!”. Anche per l’appuntamento di stasera della stagione teatrale “La giara e il gelsomino”, diretta da Carlo Cartier, torna il gusto momento finale con la degustazione di prodotti tipici per tutti gli spettatori presenti. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime.

ufficio stampa


30/08/2013 10:54 Fonte della notizia: Cronaca Oggi Notizie da: Sicilia, Italia

SPETTACOLO - CABARET, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA STASERA IN SCENA IL BUCO CON NADIA PERCIABOSCO

SCICLI, Ragusa – Un “debutto” per il Teatro Xenia, stasera 30 agosto, ore 21,45, con l’arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena “Il Buco”, un tragicomico monologo su tutto ciò che c’è intorno, appunto, al buco. C’è chi nas..... Il post dal titolo: «SPETTACOLO - CABARET, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA STASERA IN SCENA IL BUCO CON NADIA PERCIABOSCO» è apparso il giorno 30/08/2013, alle ore 10:54, sul quotidiano online Cronaca Oggi dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Sicilia. Questo è solo un estratto, per leggere il testo completo vai all'articolo originale.

ufficio stampa


Redazione | 31/08/2013 - 15:57

Ieri sera in scena “Il Buco” con Nadia Perciabosco al teatro Xenia di Marsa Siclà

Scicli - Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel “buco” che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con fare bulimico, fumando a più non posso, chattando in modo forsennato alla ricerca di nuove conoscenze. Ognuno ha il suo “buco” e ognuno sa come riempirlo, sempre che ci si riesca visto che “Il Buco” di cui si parla nella divertente commedia portata in scena ieri sera al Teatro Xenia di Marsa Siclà, molto spesso riesce a sopraffare tutto e tutti, vincendo inesorabilmente. Un testo divertente ma al tempo stesso di riflessione quello scritto da Roberta Calandra e portato in scena da una bravissima Nadia Perciabosco, con la regia decisa e convincente di Laura De Marchi. Ottima interpretazione per l'attrice di origine siciliana ma ormai romana d'adozione che con frizzante allegria ha fin da subito creato grande sinergia col pubblico, coinvolgendolo e trascinandolo in quei percorsi mentali, quei paradossali stati d'animo che a volte spingono a soluzioni "estreme", come recuperare il mozzicone di sigaretta spento a metà nel vaso in balcone e lasciato lì da mesi quando si è in astinenza. Il buco che ha ognuno di noi, quel senso di vuoto difficile da colmare, spesso insaziabile. C'è chi si dedica allo shopping, chi si butta nel cibo, chi cerca un appagamento nell'amore, chi ricorre all'aiuto di una specialista. Pretesti per far ridere, ma anche per immedesimarsi e rispecchiarsi in una commedia capace di stimolare negli spettatori un'autoanalisi, rivedendo con ironia i propri "buchi". Non mancano momenti più ricercati e in qualche modo emozionanti come quando la protagonista torna a rispecchiarsi nella bambina che non è più, con tanto di palloncino bianco che con grande leggerezza, come le storie di quell'età particolare, lascia volare alto liberandolo verso il cielo. La Perciabosco racconta le diverse situazioni tragicomiche di uno stesso personaggio femminile che aspetta una telefonata che tarda ad arrivare e continua a creare un senso di vuoto, alternando momenti di grande euforia ad una profonda tristezza. Così la decisione, quella scontata soluzione non semplice da raggiungere: «e se la telefonata la faccio io?». E lo spettacolo si conclude con un lieto fine, un ottimismo accolto con un grande applauso dal pubblico perché spesso non tutte le ciambelle riescono col buco, ma a volte, per fortuna, si. E quando accade, come insegna la commedia, la vita diventa davvero una favola. Venerdì prossimo 6 settembre la stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier si concluderà con l'atteso “I monologhi della vagina”. Come sempre conclusione della serata con una degustazione finale curata dal pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. ufficio stampa


TEATRO, ALLO "XENIA" DI MARSA SICLA IN SCENA NADIA PERCIABOSCO NELLA DIVERTENTE COMMEDIA "IL BUCO"

2013-09-02 10:22:17 SCICLI, Ragusa – Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel “buco” che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con fare bulimico, fumando a più non posso, chattando in modo forsennato alla ricerca di nuove conoscenze. Ognuno ha il suo “buco” e ognuno sa come riempirlo, sempre che ci si riesca visto che “Il Buco” di cui si parla nella divertente commedia portata in scena al Teatro Xenia di Marsa Siclà, molto spesso riesce a sopraffare tutto e tutti, vincendo inesorabilmente. Un testo divertente, ma al tempo stesso di riflessione, quello scritto da Roberta Calandra e portato in scena da una bravissima Nadia Perciabosco (nella foto di Giovanni Antoci), con la regia decisa e convincente di Laura De Marchi. Ottima interpretazione per l'attrice di origine siciliana, ma ormai romana d'adozione che con frizzante allegria ha fin da subito creato grande sinergia col pubblico, coinvolgendolo e trascinandolo in quei percorsi mentali, quei paradossali stati d'animo che a volte spingono a soluzioni "estreme", come recuperare il mozzicone di sigaretta spento a metà nel vaso in balcone e lasciato lì da mesi quando si è in astinenza. Il buco che ha ognuno di noi, quel senso di vuoto difficile da colmare, spesso insaziabile. C'è chi si dedica allo shopping, chi si butta nel cibo, chi cerca un appagamento nell'amore, chi ricorre all'aiuto di una specialista. Pretesti per far ridere, ma anche per immedesimarsi e rispecchiarsi in una commedia capace di stimolare negli spettatori un'autoanalisi, rivedendo con ironia i propri "buchi". Non mancano momenti più ricercati e in qualche modo emozionanti come quando la protagonista torna a rispecchiarsi nella bambina che non è più, con tanto di palloncino bianco che con grande leggerezza, come le storie di quell'età particolare, lascia volare alto liberandolo verso il cielo. La Perciabosco racconta le diverse situazioni tragicomiche di uno stesso personaggio femminile che aspetta una telefonata che tarda ad arrivare e continua a creare un senso di vuoto, alternando momenti di grande euforia ad una profonda tristezza. Così la decisione, quella scontata soluzione non semplice da raggiungere: “e se la telefonata la faccio io?”. E lo spettacolo si conclude con un lieto fine, un ottimismo accolto con un grande applauso dal pubblico perché spesso non tutte le ciambelle riescono col buco, ma a volte, per fortuna, si. E quando accade, come insegna la commedia, la vita diventa davvero una favola. Il 6 settembre la stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier si concluderà con l'atteso “I monologhi della vagina”. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 euro, ma solo su prenotazione per le poltronissime.

ufficio stampa


SCICLI, Ragusa ? Tante risate, sano divertimento, ma anche ... Druckansicht SPETTACOLO - TEATRO, ALLO "XENIA" DI MARSA SICLA IN SCENA NADIA PERCIABOSCO NELLA DIVERTENTE COMMEDIA "IL BUCO" SCICLI, Ragusa ? Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel ?buco? che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con .....

ufficio stampa


Appuntamenti | Scicli Redazione | 03/09/2013 - 15:47

Al teatro Xenia del Marsa Siclà in scena “I monologhi della vagina” Scicli – Dopo lo straordinario successo riscosso l’inverno scorso per il debutto e la replica, con un doppio sold-out a Modica, tornano in scena venerdì 6 settembre “I monologhi della vagina”. Sarà infatti l’opera tratta dal famoso libro della sceneggiatrice e drammaturga statunitense Eve Ensler a chiudere la 3° stagione teatrale estiva “La giara e il gelsomino”, curata dall’Associazione Culturale Vento al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli), con l’organizzazione e la direzione artistica Carlo Cartier. Ed è proprio l’artista modicano a firmare la regia della rappresentazione che torna a grande richiesta grazie alla sua carica emozionale dirompente. “Per la prima volta, con orgoglio e senza eufemismi, è la vagina che prende la parola – spiega Cartier in presentazione - E la sua può essere una storia seria, divertita, choccante, fantasiosa o drammatica: dalla donna bosniaca stuprata all'anziana signora che, a settant'anni suonati, scopre l'orgasmo multiplo in una vasca da bagno, passando per ragazze curiose, bambine violate, professioniste del piacere femminile e severe manager in tailleur”. La rappresentazione è stata prodotta lo scorso anno dall’Avis di Modica per inaugurare la campagna di sensibilizzazione “A partire dalle donne” e divulgare l’importanza della donazione del plasma. Un cast tutto al femminile, temperamenti e caratteri molto diversi tra loro, storie differenti unite dalla straordinaria forza corale del susseguirsi dei monologhi tutti attinenti alla femminilità, la nascita ed il parto, la vita sessuale, l’aborto, la contraccezione, e purtroppo assai spesso la violenza. Sul palco del Teatro Xenia venerdì 6 settembre quindici donne, che per “I monologhi della vagina” interpreteranno quindi tutte le donne del mondo. Lo spettacolo vede in scena Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia, accompagnate dalle musiche di Gianluca Abbate eseguite dal vivo. “La Ensler, poetessa, sceneggiatrice, drammaturga e molto altro ancora, ha fatto conoscere questo famosissimo libro, scritto nel 1996, portandolo in scena nei teatri di tutto il mondo e facendolo tradurre in trentacinque lingue – conclude Carlo Cartier -. Si tratta di uno spettacolo teatrale, ispirato a dialoghi ed interviste che la Ensler ha condotto con donne di ogni età, credo religioso, estrazione sociale, grado d’istruzione ed inclinazione sessuale. Il suo spettacolo, sotto forma di monologhi, spesso affidati all’interpretazione di celebri attrici, è divenuto in questo modo un coro di voci, a tratti trasgressivo, altri ironico, altri ancora drammatico e crudele. A parlare però, è sempre la vagina, che dà voce ai bisogni delle donne, e consente di sdoganare al tempo stesso l’uso di un vocabolo ancora per molti innominabile perché imbarazzante”. Una conclusione in grande stile dunque per la stagione teatrale, che a fine serata vedrà tutti riuniti per i saluti finali nello spazio dedicato alla convivialità con la degustazione curata dai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, poltronissime solo su prenotazione 15 euro. ufficio stampa


SCICLI. TEATRO: CON 'I MONOLOGHI DELLA VAGINA' SI CONCLUDE VENERDÌ LA STAGIONE TEATRALE 'LA GIARA E IL GELSOMINO' Categoria: Ragusa Creato Martedì, 03 Settembre 2013 15:30

SICILIA - SCICLI (RG), Vittoriaweb – Dopo lo straordinario successo riscosso l’inverno scorso per il debutto e la replica, con un doppio sold-out a Modica, tornano in scena venerdì 6 settembre “I monologhi della vagina”. Sarà infatti l’opera tratta dal famoso libro della sceneggiatrice e drammaturga statunitense Eve Ensler a chiudere la 3° stagione teatrale estiva “La giara e il gelsomino”, curata dall’Associazione Culturale Vento al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli), con l’organizzazione e la direzione artistica Carlo Cartier.

Ed è proprio l’artista modicano a firmare la regia della rappresentazione che torna a grande richiesta grazie alla sua carica emozionale dirompente. “Per la prima volta, con orgoglio e senza eufemismi, è la vagina che prende la parola – spiega Cartier in presentazione - E la sua può essere una storia seria, divertita, choccante, fantasiosa o drammatica: dalla donna bosniaca stuprata all'anziana signora che, a settant'anni suonati, scopre l'orgasmo multiplo in una vasca da bagno, passando per ragazze curiose, bambine violate, professioniste del piacere femminile e severe manager in tailleur”. La rappresentazione è stata prodotta lo scorso anno dall’Avis di Modica per inaugurare la campagna di sensibilizzazione “A partire dalle donne” e divulgare l’importanza della donazione del plasma. Un cast tutto al femminile, temperamenti e caratteri molto diversi tra loro, storie differenti unite dalla straordinaria forza corale del susseguirsi dei monologhi ufficio stampa


tutti attinenti alla femminilità, la nascita ed il parto, la vita sessuale, l’aborto, la contraccezione, e purtroppo assai spesso la violenza. Sul palco del Teatro Xenia venerdì 6 settembre quindici donne, che per “I monologhi della vagina” interpreteranno quindi tutte le donne del mondo. Lo spettacolo vede in scena Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia, accompagnate dalle musiche di Gianluca Abbate eseguite dal vivo. “La Ensler, poetessa, sceneggiatrice, drammaturga e molto altro ancora, ha fatto conoscere questo famosissimo libro, scritto nel 1996, portandolo in scena nei teatri di tutto il mondo e facendolo tradurre in trentacinque lingue – conclude Carlo Cartier -. Si tratta di uno spettacolo teatrale, ispirato a dialoghi ed interviste che la Ensler ha condotto con donne di ogni età, credo religioso, estrazione sociale, grado d’istruzione ed inclinazione sessuale. Il suo spettacolo, sotto forma di monologhi, spesso affidati all’interpretazione di celebri attrici, è divenuto in questo modo un coro di voci, a tratti trasgressivo, altri ironico, altri ancora drammatico e crudele. A parlare però, è sempre la vagina, che dà voce ai bisogni delle donne, e consente di sdoganare al tempo stesso l’uso di un vocabolo ancora per molti innominabile perché imbarazzante”. Una conclusione in grande stile dunque per la stagione teatrale, che a fine serata vedrà tutti riuniti per i saluti finali nello spazio dedicato alla convivialità con la degustazione curata dai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence.

ufficio stampa


03.09.2013 - 08:16 Uhr SCICLI, Ragusa ? Un ?debutto? per il Teatro Xenia, ... SPETTACOLO - CABARET, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA STASERA IN SCENA ?IL BUCO? CON NADIA PERCIABOSCO SCICLI, Ragusa ? Un ?debutto? per il Teatro Xenia, stasera 30 agosto, ore 21,45, con l?arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena ?Il Buco?, un tragicomico monologo su tutto ciò che c?è intorno, appunto, al buco. C?è chi nas.....

ufficio stampa


GIORNO & NOTTE 06 settembre 2013 Ragusa TEATRO Al Teatro Xenia al Marsa SiclĂ Residence a Sampieri alle 21,45 "I monologhi della vagina" con Antonella di Rosolini

ufficio stampa


I Monologhi della Vagina a Scicli, giorno 6 Settembre Condividi questo evento su PRESSO IL TEATRO XENIA MARSA SICLÀ (S.P. POZZALLO-SAMPIERI KM 6,5) ALLE ORE 21.45 I MONOLOGHI DELLA VAGINA. Sarà infatti l’opera tratta dal famoso libro della sceneggiatrice e drammaturga statunitense Eve Ensler a chiudere la 3° stagione teatrale estiva 'La giara e il gelsomino', curata dall’Associazione Culturale Vento al Teatro Xenia del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli), con l’organizzazione e la direzione artistica Carlo Cartier. Ed è proprio l’artista modicano a firmare la regia della rappresentazione che torna a grande richiesta grazie alla sua carica emozionale dirompente. 'Per la prima volta, con orgoglio e senza eufemismi, è la vagina che prende la parola – spiega Cartier in presentazione - E la sua può essere una storia seria, divertita, choccante, fantasiosa o drammatica: dalla donna bosniaca stuprata all'anziana signora che, a settant'anni suonati, scopre l'orgasmo multiplo in una vasca da bagno, passando per ragazze curiose, bambine violate, professioniste del piacere femminile e severe manager in tailleur'. La rappresentazione è stata prodotta lo scorso anno dall’Avis di Modica per inaugurare la campagna di sensibilizzazione 'A partire dalle donne' e divulgare l’importanza della donazione del plasma. Un cast tutto al femminile, temperamenti e caratteri molto diversi tra loro, storie differenti unite dalla straordinaria forza corale del susseguirsi dei monologhi tutti attinenti alla femminilità, la nascita ed il parto, la vita sessuale, l’aborto, la contraccezione, e purtroppo assai spesso la violenza. Sul palco del Teatro Xenia venerdì 6 settembre quindici donne, che per 'I monologhi della vagina' interpreteranno quindi tutte le donne deel mondo. Lo spettacolo vede in scena Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia, accompagnate dalle musiche di Gianluca Abbate eseguite dal vivo. “La Ensler, poetessa, sceneggiatrice, drammaturga e molto altro ancora, ha fatto conoscere questo famosissimo libro, scritto nel 1996, portandolo in scena nei teatri di tutto il mondo e facendolo tradurre in trentacinque lingue – conclude Carlo Cartier -. Si tratta di uno spettacolo teatrale, ispirato a dialoghi ed interviste che la Ensler ha condotto con donne di ogni età, credo religioso, estrazione sociale, grado d’istruzione ed inclinazione sessuale. Il suo spettacolo, sotto forma di monologhi, spesso affidati all’interpretazione di celebri attrici, è divenuto in questo modo un coro di voci, a tratti trasgressivo, altri ironico, altri ancora drammatico e crudele. A parlare però, è sempre la vagina, che dà voce ai bisogni delle donne, e consente di sdoganare al tempo stesso l’uso di un vocabolo ancora per molti innominabile perché imbarazzante”. Una conclusione in grande stile dunque per la stagione teatrale, che a fine serata vedrà tutti riuniti per i saluti finali nello spazio dedicato alla convivialità con la degustazione curata dai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto. Sponsor della stagione teatrale sono la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. INFO Cell. 340 4693755 348 8811425 Costo d’ingresso 10 euro, poltronissime solo su prenotazione 15 euro.

ufficio stampa


I MONOLOGHI DELLA VAGINA SCICLI il 6-set-2013 | Categoria: Teatro e Cabaret Dove: Teatro Xenia Marsa SiclĂ , S. P. Pozzallo-Sampieri Km 6,5 - Scicli (Rg) Sito Web: http://www.marsasicla.it

Spettacolo teatrale dalle ore 21:45 a cura di Carlo Cartier e con Antonella Di Rosolini, Carmela GiannĂŹ, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vaghelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia. Musiche di Gianluca Abbate eseguite dal vivo.

ufficio stampa


Redazione | 07/09/2013 - 16:45

(FOTO)Tutto esaurito per " i monologhi della vagina" Scicli – Non c’è solo la semplice voglia di sdoganare un termine che i più cercano di non nominare, cioè “vagina”, ma c’è soprattutto l’intento di raccontare tante vicende che accadono intorno alla figura femminile, belle e brutte. Così “I monologhi della vagina” andati ieri sera in scena al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, per la chiusura della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta dall’attore e regista Carlo Cartier. Proprio lo spettacolo, che ieri ha visto il suo terzo sold out, vede la firma dello stesso Cartier per la regia. Tutto si gioca sulla vagina. E’ allegra, è triste, è disinibita, timida, esuberante, schiva, vanitosa, passionale, violata. Simbolo della femminilità e dell’universo femminile, raccontare la vagina significa raccontare la donna, le donne. Ma cosa sono “I monologhi della vagina”? Le interviste, le storie raccolte da Eve Ensler, interpretate per l’occasione da 15 donne, attrici non professioniste, 15 donne diverse tra loro, specializzate nei campi più disparati, dal medico alla stilista, dalla cantante all’imprenditrice, impegnate nella società. Monologhi che diventano un racconto corale. Protagoniste sul palco Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia. A dare il tempo alle vicende e alle battute le musiche dal vivo di Gianluca Abbate, che ha scandito lo spettacolo consentendo un ulteriore coinvolgimento del pubblico. Tanti gli spunti di riflessione per più voci che raccontano ad esempio la prima volta che da bambine si “scoprono” le mestruazioni, o l’assurda storia di un tribunale che condanna una donna definita strega per il suo “strano terzo capezzolo”, il clitoride. “Gran bella serata ieri, teatro gremito e soprattutto una splendida condizione meteo che ci ha permesso di osservare anche una spettacolare via lattea sopra le nostre teste – dice Cartier - Ad Antonella, Carmela, Marcella, Loredana, Marisa, Cettina, Carmen, Cecilia, Maria Paola, Paola, Teresa, Elisa, Ornella, Sonia e Itria va il mio ringraziamento per l’entusiasmo e diciamolo, per il coraggio, con cui hanno affrontato questo lavoro, rubando gli spazi delle prove alle loro professioni, al tempo libero (poco) e alle loro famiglie (tanto). Vi voglio bene!”. Una stagione intensa, che nonostante le difficoltà è partita, offrendo ancora una volta la possibilità di assistere anche in estate a spettacoli teatrali di alto livello e molto divertenti con i bravissimi attori che si sono alternati al Marsa Siclà. Personaggi come Milena Miconi e Diego Ruiz, Massimo Venturiello e Tosca, Marco Cavallaro, Nadia Perciabosco, sono stati i protagonisti della rassegna che ha visto ieri una grande conclusione con il coraggioso e significativo progetto de “I monologhi della vagina”. Curato dall’Associazione Culturale Vento con l’organizzazione e la direzione artistica di Carlo Cartier, l’interessante cartellone estivo è stato reso possibile anche grazie al sostegno degli sponsor Regione Sicilia, Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Gli spettacoli hanno inoltre visto quest’anno una piacevole e gustosa novità grazie ai partner pastificio Rendo, La Legumeria Modica, cantina Feudo Ramaddini e Antica Dolceria Bonajuto, che hanno offerto al pubblico a conclusione degli spettacoli una ricca degustazione di prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale. A fine serata Cartier ha dato l’arrivederci all’anno prossimo, ringraziando i tanti sostenitori della rassegna e ricordando che “ridere fa buon sangue”. [gallery ids="17093,17094,17095,17096"] foto di Giovanni Antoci ufficio stampa


07.09.2013 - 19:40 Uhr SCICLI, Ragusa ? Tante risate, sano divertimento, ma anche ... SPETTACOLO - TEATRO, ALLO "XENIA" DI MARSA SICLA IN SCENA NADIA PERCIABOSCO NELLA DIVERTENTE COMMEDIA "IL BUCO" SCICLI, Ragusa ? Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel ?buco? che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con .....

ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO

I MONOLOGHI DELLA VAGINA 08/09/2013 13:15

Non c’è solo la semplice voglia di sdoganare un termine che i più cercano di non nominare, cioè “vagina”, ma c’è soprattutto l’intento di raccontare tante vicende che accadono intorno alla figura femminile, belle e brutte. Così “I monologhi della vagina” andati in scena al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, per la chiusura della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta dall’attore e regista Carlo Cartier. Proprio lo spettacolo, che ha visto il suo terzo sold out, vede la firma dello stesso Cartier per la regia. Tutto si gioca sulla vagina. E’ allegra, è triste, è disinibita, timida, esuberante, schiva, vanitosa, passionale, violata. Simbolo della femminilità e dell’universo femminile, raccontare la vagina significa raccontare la donna, le donne. Ma cosa sono “I monologhi della vagina”? Le interviste, le storie raccolte da Eve Ensler, interpretate per l’occasione da 15 donne, attrici non professioniste, 15 donne diverse tra loro, specializzate nei campi più disparati, dal medico alla stilista, dalla cantante all’imprenditrice, impegnate nella società. Con grande energia hanno raccontato al pubblico la realtà da un altro punto di vista, quello della vagina appunto, sdoganando i perbenismi che talvolta impediscono di pronunciarne già solo il nome senza imbarazzo. Lo hanno fatto con eleganza e passione, arrivando a momenti di grande tensione emotiva, con toccanti vicende che ridavano poi il passo all’ironia, in un continuo passaggio di emozioni contrastanti. Monologhi che diventano un racconto corale. Protagoniste sul palco Antonella Di Rosolini, Carmela Giannì, Carmen Attardi, Cecilia Pitino, Cettina Rizza, Elisa Giglio, Itria Schembari, Loredana Roccasalva, Marcella Burderi, Maria Paola Vagelli, Marisa Bellaera, Ornella Fratantonio, Paola Careno, Sonia Ciaceri, Teresa Floridia. A dare il tempo alle vicende e alle battute le musiche dal vivo di Gianluca Abbate, che ha scandito lo spettacolo consentendo un ulteriore coinvolgimento del pubblico. Tanti gli spunti di riflessione per più voci che raccontano ad esempio la prima volta che da bambine si “scoprono” le mestruazioni, o l’assurda storia di un tribunale che condanna una donna definita strega per il suo “strano terzo capezzolo”, il clitoride. Non mancano i momenti più leggeri, con la vagina che tiene in pugno i signori uomini, ma c’è grande commozione anche tra il pubblico quando si raccontano gli stupri alle donne, la piaga del femminicidio che è purtroppo presente anche in Italia, fino poi a raccontare l’orrore dell’infibulazione. Lo spettacolo si conclude ricordando che questa “innominabile” vagina è il tunnel della vita. Lo spettacolo era stato messo su a sostegno della campagna “A partire dalle donne” voluto dall’Avis. ufficio stampa


Niente teatro al Marsa Siclà sequestrato RagusaNews.com 9-7-2013

Scicli - E' stata annullata la rassegna teatrale 'La giara e il gelsomino', l'appuntamento estivo organizzato dall'associazione culturale Vento all'interno del Teatro Xenia, l'anfiteatro del villaggio ... Leggi la notizia

Il programma della stagione al Teatro Xenia al Marsa Siclà Scicli - Terzo anno di programmazione quindi nello splendido spazio del Teatro Xenia di Marsa Siclà, cinque spettacoli dal 9 agosto al 6 settembre come sempre il venerdì, come sempre all'insegna dell'allegria. Il 9 agosto una piacevolissima commedia 'La stranissima coppia'... RagusaNews.com - 9-7-2013

Al Marsa Siclà la III Edizione della "La giara e il gelsomino" con la regia di Carlo Cartier Importante però che ci sia, con qualche spettacolo in meno, ma c'è! The show must go on !!! Terzo anno di programmazione quindi nello splendido spazio delTeatro Xenia di Marsa Siclà, cinque ... Radio Rtm - 9-7-2013

Sampieri(Scicli). Annullata la rassegna teatrale estiva al Marsa Siclà. Il villaggio è sotto sequestro Radio Rtm 10-7-2013 Annullata la rassegna teatrale "La giara e il gelsomino", appuntamento atteso ogni estate organizzato dall'associazione culturale 'Vento' all'interno del Teatro Xenia, l'anfiteatro del villaggio ... Leggi la notizia

Al Marsa Siclà la III Edizione della "La giara e il gelsomino" con la regia di Carlo Cartier Radio Rtm 3-8-2013 Finalmente ha inizio al Marsa Siclà la III edizione della rassegna "La giara e il gelsomino" mai come quest'anno sofferta per il pericolo di una brusca cancellazione e, anche se ripresa al volo, certo ... ufficio stampa


Sinfonia d'estate per La Giara e il Gelsomino al Xenia di Marsa Siclà Il giornale di Ragusa 16-8-2013 Scicli - Un viaggio musicale grazie a due artisti che non hanno bisogno di presentazioni. Venerdì prossimo 16 agosto alle ore 21,45 la terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino", ... Leggi la notizia

I MONOLOGHI DELLA VAGINA Così 'I monologhi della vagina' andati in scena al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri, per la chiusura della stagione teatrale 'La giara e il gelsomino' diretta dall'attore e regista Carlo ... Telenovaragusa.com - 5-9-2013

ufficio stampa


APPUNTAMENTI - PER LA TERZA EDIZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE LA GIARA E IL GELSOMINO AL... 172 giorni fa ~ Scritto da Luciano (#31) SAMPIERI SCICLI, Ragusa Leggera e assolutamente divertente. Si apre in allegria il primo appuntamento della terza edizione della stagione teatrale "La giara e il gelsomino" ieri sera presso l'anfiteatro Xenia all'interno del Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). In sc..... » SPETTACOLO - CABARET, AL TEATRO XENIA DEL MARSA SICLA STASERA IN SCENA IL BUCO CON NADIA... 157 giorni fa ~ Scritto da Hattie_Hollerand (#2) SCICLI, Ragusa Un debuƩo per il Teatro Xenia, stasera 30 agosto, ore 21,45, con l arrivo, per la prima volta al Marsa Siclà Residence a Sampieri (Rg) della brava Nadia Perciabosco che porterà in scena Il Buco , un tragicomico monologo su tuƩo ciò che c è intorno, appunto, al buco. C è chi nas..... » SPETTACOLO - TEATRO, ALLO "XENIA" DI MARSA SICLA IN SCENA NADIA PERCIABOSCO NELLA... 152 giorni fa ~ Scritto da Obur (#10) SCICLI, Ragusa Tante risate, sano divertimento, ma anche una malinconica riflessione sulla mancanza, su quel senso di insoddisfazione che a periodi pervade l'animo umano. Quel buco che è sempre presente nella vita di tutti i giorni e che cerchiamo di colmare in tutti i modi, mangiando quasi con ..... » SPETTACOLO - TEATRO, ALLO XENIA DEL MARSA SICLÀ DI SAMPIERI IN SCENA CHEEK TO CHEEK DI E... 159 giorni fa ~ Scritto da The_Enforcer (#12) SCICLI, Ragusa Gradito ritorno dell'attore e regista Marco Cavallaro che ha portato in scena Chek to cheek , l'amore al tempo di internet, terzo appuntamento della stagione teatrale La giara e il gelsomino al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri (Ragusa). Per il terzo anno consecutivo Cavalla..... »

ufficio stampa

Rassegna stampa la giara e il gelsomino 2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you