Page 1

RASSEGNA STAMPA A CURA DI

tel. 06-99330840 0932-663259 mob. 345/1228330 info@medialivecomunicazione.com www.medialivecomunicazione.com

ufficio stampa


RAGUSA SI PREPARA PER LA FESTA DEI LIBRI ANCORA PIÙ GRANDE

"A tutto volume" in programma dal 24 al 27 maggio Comunicato stampa 05 maggio 2012 RAGUSA – Tutto pronto per la terza edizione di "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Fondamentale il sostegno di due grandi partner privati, Sergio Tumino e Banca Mediolanum, e il supporto di vari imprenditori locali. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org 05 maggio 2012

ufficio stampa


UN’INVASIONE DI SCRITTORI A RAGUSA

Conto alla rovescia per “A tutto volume” in programma dal 24 al 27 maggio Comunicato stampa 22 aprile 2012 RAGUSA - Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


SCRITTORI BIG A RAGUSA ARRIVANO "A TUTTO VOLUME"

Dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco Comunicato stampa 14 maggio 2012 RAGUSA - Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 ufficio stampa


in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

Ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840 www.atuttovolume.org

ufficio stampa


IL TOP DEGLI SCRITTORI MONOPOLIZZATO A RAGUSA Svelati i nomi per la festa "A tutto volume" dal 24 al 27 maggio 2012 Comunicato stampa 19 maggio 2012 RAGUSA – Un programma davvero "A tutto volume". Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori.

Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico.

ufficio stampa


La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti e dalle promozioni per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

Ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840 www.atuttovolume.org

ufficio stampa


Comunicato stampa 22 maggio 2012

GLI SCRITTORI CONQUISTANO RAGUSA: APRE STELLA Dal 24 al 27 maggio 2012 la terza edizione di "A tutto volume"

E che la festa cominci! "A tutto volume" prende il via con un testimone di grande attualità. Giovedì 24 maggio alla Chiesa della Badia di Ragusa, Gian Antonio Stella racconta con un' impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema dell'incontro "L'assalto alle bellezze d'Italia", sottotitolo del suo libro "Vandali" pubblicato da Rizzoli, di cui vengono ulteriormente sviluppate e moltiplicate le denunce. Il giornalista e scrittore dialoga con Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, che per il terzo anno consecutivo porta a Ragusa le voci più importanti e diverse della cultura italiana. Stella è il primo dei protagonisti di spicco accolti nella città gioiello del barocco. Infatti la rassegna prosegue con altri grandi nomi. Appuntamento successivo Chiara Gamberale e, sempre per la narrativa, si susseguono nei giorni Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. ufficio stampa


Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

Ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840 www.atuttovolume.org

ufficio stampa


PRESENTATA STAMANI IN CONFERENZA STAMPA LA MANIFESTAZIONE “A TUTTO VOLUME” Dal 24 al 27 maggio 2012 Ragusa diventa città della cultura

RAGUSA – Presentata stamane in conferenza stampa al Comune la manifestazione "A tutto volume", che si svolgerà a Ragusa da giovedi' prossimo 24 maggio fino a domenica 27. Alla presenza del sindaco Dipasquale e dell'assessore alle politiche giovanili Barone è stato esposto il ricco programma di incontri con autori provenienti da tutta Italia che si alterneranno a una serie di iniziative collaterali come laboratori, mostre e degustazioni. In particolare il sindaco Dipasquale ha posto l'accento sulle difficoltà riscontrate quest'anno a causa dei forti tagli imposti dalla crisi, che tuttavia non hanno impedito l'avvio della manifestazione, che ormai sta sempre più diventando un punto di riferimento per l'editoria nazionale. "Quando ho iniziato nel 2006 – ha ricordato Dipasquale - a Ragusa non c'erano iniziative culturali. Questo progetto, nato tre anni fa, ha subito ottenuto un grande riscontro a livello nazionale, avviandosi così a diventare patrimonio culturale della nostra città". L'assessore Barone ha poi posto l'attenzione sulla campagna "Io bevo sicuro" che affiancherà la manifestazione al fine di legare la cultura del libro ai problemi delle devianze giovanili. A questo scopo “Siculamente” ha realizzato delle magliette su cui campeggia lo slogan "Leggere dà indipendenza", ovviamente solo dai libri, a ricordarci che leggere rende liberi. Infine il direttore organizzativo Alessandro Di Salvo ha posto l'attenzione sulla qualità e varietà di incontri in programma, che saranno in parte dedicati anche ad autori ed editori locali nello spazio denominato "Extra volume". "Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti gli anni scorsi – ha detto Di Salvo - Gli autori ormai programmano la loro presenza a Ragusa già durante il prestigioso Salone del Libro che si tiene a Torino due settimane prima". La manifestazione gode del supporto di sponsor importanti come Audi-Sergio Tumino e Banca Mediolanum. Inoltre è stato ufficializzato l'accordo con il parcheggio Ponte Vecchio SiSosta che garantirà tariffe agevolate sul parcheggio a chi parteciperà ai seminari e regalerà due ore di parcheggio gratuito a chi acquisterà un libro. Da Roma, dove sta concludendo gli ultimi preparativi, il direttore scientifico del festival, Roberto Ippolito ha fornito questa sua dichiarazione: “Nel programma della terza edizione di ‘A tutto volume’ c’è l’Italia che vuole guardare avanti. Ragusa, con la propria festa dei libri, accoglie gli scrittori che con la loro attività testimoniano la possibilità di una via positiva. La città può essere orgogliosa di essere scelta da tanti autori di primo piano per proporre i loro lavori, per stare insieme con gli appassionati e i semplici curiosi, per godere delle sue bellezze. La sua capacità di attrazione è importante per se stessa ma anche per un paese che troppo spesso, in questo periodo, sembra smarrirsi. Il programma dice quanto fermento c’è nella società italiana, quanta creatività esiste, quanto è robusta la voglia di confronto. Meglio non parlare delle risorse negate alla cultura e quindi degli ostacoli incontrati sul cammino: le difficoltà hanno costituito uno stimolo in più per rendere ‘A tutto volume’ una festa ancora più ricca. E per trasformare per qualche giorno Ragusa in una specie di capitale dei libri che vuole contribuire al rilancio della lettura dopo la crisi del 2011 fotografata dall’Istat”. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ Ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840

ufficio stampa


Comunicato stampa 24 maggio 2012

RAGUSA È IN FESTA CON GLI SCRITTORI

Apertura con Stella poi Gamberale, Scianna e tanti altri fino a domenica con "A tutto volume"

Ragusa è in festa con gli scrittori. Dall'inaugurazione con Gian Antonio Stella, alle 19.30 di giovedì 24 maggio, al successivo incontro con Chiara Gamberale, venerdì 25 alle 18.00, poi con Ferdinando Scianna e via via con tanti protagonisti la città vive quattro giorni speciali. Sono i giorni in cui, fino alla tarda serata di domenica 27 si svolge "A tutto volume", l'evento che richiama tutti i big della scena letteraria italiana e ha una visione internazionale. Scelti dal direttore scientifico della manifestazione Roberto Ippolito, scrittore e giornalista, la città li accoglie negli angoli più suggestivi e nei luoghi più diversi. L'apertura di Stella, per esempio, è nella Chiesa della Badia di fine settecento aperta al culto. Poi a Ragusa Superiore è la volta dello storico Palazzo Garofalo che ospita in una sala appena restaurata. Quindi si passa in un ristorante o in un negozio di prodotti tipici per trasferirsi nelle strade e negli spazi più densi di fascino di Ibla, patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco, come il Circolo di Conversazione o il Teatro Donnafugata. "A tutto volume", ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo con la Fondazione degli Archi, vede Ragusa mobilitata per stare insieme agli autori non solo durante gli incontri, ma esercita anche una forza di attrazione nei confronti di chi non è di Ragusa. Del resto "A tutto volume" è l'occasione per stare in presa diretta con Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor per la narrativa. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume", che si avvale del contributo del Comune e della Provincia, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma, definito da Roberto Ippolito, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco

ufficio stampa


a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ Programma GIOVEDI 24 MAGGIO 2012 19.30 Chiesa della Badia Inaugurazione 20.00 Chiesa della Badia Gian Antonio Stella L’assalto alle bellezze d’Italia. Conduce Roberto Ippolito VENERDI 25 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Chiara Gamberale L’amore quando c’era, Mondadori. Conduce Joseph Pantano 18.00 Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini Il futuro dell’energia, Edizioni Ambiente. Conduce Claudio Conti 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Marco Cobianchi Mani bucate, Chiarelettere. 19.30 Libreria Saltatempo Fabio Geda L’estate alla fine del secolo, Dalai Editore. Conduce Sergio Russo 21.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Ferdinando Scianna Piccoli mondi, Contrasto. Conduce Elisa Mandarà 22.30 Taberna dei Cinquesensi Davide Enia Così in terra, Dalai Editore. Conduce Vincenzo Cascone SABATO 26 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Elio Veltri e Francesco Paola I soldi dei partiti, Marsilio. Conduce Antonio Nicosia 18.00 Antica Badia Hotel Giuseppina Torregrossa Panza e prisenza, Mondadori. Conduce Gaudenzia Flaccavento 19.30 Cortile della Prefettura Giuseppe Ayala Troppe coincidenze, Mondadori. Conduce Andrea Vianello 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Riccardo Staglianò Toglietevelo dalla testa, Chiarelettere. Conduce Corrado Presti 21.00 Giardino della Cattedrale Michele Mirabella Cantami o mouse, Mondadori Conduce Antonio La Monica 21.00 Libreria Paolino Emanuele Trevi Qualcosa di scritto, Ponte alle grazie. Conduce Tullia Giardina 22.30 Taberna dei Cinquesensi Rocco Moliterni Parlami d’amore ragù, Electa. Conduce Roberta Corradin 22.30 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito, Laterza. Conduce Maria Giovanna Italia DOMENICA 27 MAGGIO 2012 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo 19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 19.30 Girodivite Winebar Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale

ufficio stampa


“A TUTTO VOLUME”: BOOM DI PUBBLICO NEI TANTI INCONTRI CON GLI AUTORI. DOMANI IL FESTIVAL SI CONCLUDE NEL QUARTIERE BAROCCO. L’ASSESSORE BARONE: “POSITIVA ANCHE L’INIZIATIVA IO BEVO SICURO” Ragusa si è davvero trasformata in questi giorni nella capitale della cultura grazie al festival letterario “A Tutto Volume” che è in corso di svolgimento con incontri, confronti con gli autori, mostre, iniziative, con la direzione scientifica di Roberto Ippolito e la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo. Anche ieri, venerdì, tutti gli incontri sono stati praticamente presi d’assalto da un pubblico numerosissimo che ha occupato tutti i posti disponibili già mezz’ora prima dall’inizio dei vari appuntamenti. Interessante e assolutamente piacevole l’intervento di Chiara Gamberale che nello storico palazzo Garofalo ha presentato “L’amore quando c’era”. Al Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini ha illustrato alcune delle tematiche del volume “Il futuro dell’energia”. Il mercato italiano “drogato” dai contributi pubblici è stato il cuore dell’intervento di Marco Cobianchi che ha presentato “Mani bucate”. Alla libreria Saltatempo appuntamento con Fabio Geda per “L’estate alla fine del secolo”. Affollatissimo l’incontro con il maestro fotografo Ferdinando Scianna che ha presentato in anteprima la raccolta fotografica “Piccoli mondi”. Il fitto programma ufficiale di “A Tutto Volume” si è concluso quasi a notte fonda, alla Taberna dei Cinquesensi, con Davide Enia che ha presentato “Così in terra”. Sempre ieri tra le iniziative di Extra Volume, da segnalare i laboratori di decoupage, cartonage e storie da bambini curati da Bauz, l’evento organizzato dall’Assostampa Ragusa con Francesco Terracina con “L’ultimo volo per Punta Raisi” e l’interessantissima presentazione di “In principio era l’incipit”, ovvero la raccolta di racconti realizzata dagli studenti iblei partendo da una frase, appunto l’incipit, che lo scorso anno gli autori presenti ad “A Tutto Volume” hanno lasciato alla manifestazione. Funziona anche il progetto “Io Bevo Sicuro” lanciato per questa occasione dell’Assessorato comunale ai Servizi Sociali che mira ad incentivare l’uso di cocktail analcolici con un prezzo ridotto e con la partnership dei locali notturni. “Abbiamo voluto affiancare questo progetto al già ricco e ghiotto programma di A Tutto Volume – commenta l’assessore Francesco Barone – Di concerto con il sindaco Dipasquale abbiamo voluto lanciare il primo dei messaggi positivi previsti dal progetto che si svilupperà anche nei prossimi mesi. Intanto A Tutto Volume cresce con la presenza di migliaia di persone, con autori di rilievo e con le case editrici che per le varie presentazioni dei libri scelgono Ragusa e il festival che tre anni fa abbiamo aiutato a far partire”. Intanto il festival si trasferisce domani a Ragusa Ibla. Nel quartiere barocco un’intera giornata di incontri, attività e presentazioni fino a sera quando “A Tutto Volume” si chiuderà con l’ormai tradizionale brindisi finale. 26 maggio 2012 A seguire il programma di domani. PROGRAMMA DI DOMENICA 27 MAGGIO 2012 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo

19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 19.30 Girodivite Winebar Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale

Ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840 www.atuttovolume.org ufficio stampa


UN CORTILE STRARIPANTE CON AYALA E VIANELLO PER “A TUTTO VOLUME”. OGGI A RAGUSA IBLA GLI ULTIMI INCONTRI E POI IL BRINDISI FINALE. L'enorme cortile della Prefettura di Ragusa era traboccante di folla per assistere all'incontro con Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello, introdotto da Roberto Ippolito, direttore scientifico di "A Tutto Volume". E’ quanto accaduto ieri sera per uno dei tanti attesi incontri del festival letterario che si conclude questa sera con il brindisi finale per la cultura. Il libro di Ayala, “Troppe coincidenze" (Mondadori), ha offerto l'occasione per ripercorrere, a venti anni esatti dall'uccisione del magistrato Giovanni Falcone, vicende terribili della storia italiana e gli sforzi generosi e incrollabili per affermare i valori della convivenza civile. Sulla scorta delle pagine di Ayala, che lavorò con Falcone, e di Vianello, fra i primi sulla scena della strage di Capaci, è stato approfondito il tema della legalità con una risposta entusiasta da parte del pubblico. E Ayala ha simpaticamente ricordato episodi privati di Falcone e Borsellino ma anche posto pesanti interrogativi. Il consigliere della Corte d’Appello ha ad esempio ricordato il voto che Borsellino gli diede quando si candidò con il Pri. “Lui che era di Destra, mi disse che all’ultimo momento, nella cabina elettorale si bloccò, cambiò idea e mi voto perché pensò che magari non avrei potuto farcela per un voto”. Poi ha ricordato il giorno in cui fu scoperto un attentato, poi fallito, a Falcone. Ayala corse subito al Tribunale, trovando Falcone che aveva interrotto la sua permanenza dal barbiere. “Aveva la faccia metà con la barba, metà no. Gli dissi – racconta Ayala – va bene senza barba, stai anche bene con la barba, ma con metà barba si e metà no, effettivamente non ti ci vedo. Mi rispose, lascia perdere, oggi quello della barba non è il mio problema”. Ayala, che nel suo libro parla di mafia, politica, apparati deviati, giustizia, relazioni pericolose e occasioni perdute, ha sostenuto che dietro gli attentati di Falcone e Borsellino non può esserci solo la mafia ma una strategia ben precisa. E non sono mancati i riferimenti al pc di Falcone, con i dati misteriosamente cancellati, o l’agenda rossa di Borsellino, portava via, come poi si è saputo, da un carabiniere di alto grado, fino ad arrivare ad un’analisi dettagliata di quegli anni pieni di contraddizione, con Andreotti che partecipò ai funerali di Lima e non a quelli di Borsellino. Poi l’accusa più forte: “In Italia la giustizia non deve funzionare, questo è chiaro. E’ la vergogna del mio Paese”. La presenza straripante del pubblico ha espresso un grande bisogno di legalità, necessità ripresa dal breve intervento di saluto del prefetto Giovanna Cagliostro che ha sottolineato la presenza, nello stesso cortile, di una lapide in memoria di Falcone. La Cagliostro ha poi ringraziato il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, per avergli proposto la possibilità di tenere questo incontro in Prefettura a testimonianza dell’impegno profuso anche dall’Amministrazione comunale sia sul tema della legalità che sulla riuscita della manifestazione “A Tutto Volume”, una vera e propria festa dei libri che si conclude oggi con la "conquista" di Ragusa Ibla, registrano eccezionali pienoni negli spazi più diversi in cui la manifestazione si snoda. “Particolarmente significativa la presenza di tantissimi giovani durante l’incontro con Ayala ma anche nei vari appuntamenti con gli autori – rileva l’assessore comunale ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili, Francesco Barone – Con il sindaco abbiamo fortemente voluto questo appuntamento quasi istituzionale nel cortile interno della Prefettura per ricordare nel migliore dei modi il sacrificio di Falcone e Borsellino attraverso la presenza importantissima di Ayala. Il festival si chiude oggi ma già adesso possiamo parlare di migliaia di presenze e di numeri superiori rispetto allo scorso anno. Complimenti dunque ad Ippolito e al direttore organizzativo Alessandro Di Salvo”. E circa 200 persone, ieri sera alle 23,30, si sono ritrovati in piazza San Giovanni, a conclusione dei vari incontri culturali, per l’iniziativa del laboratorio di urbanistica partecipata “Insieme in città” che ha proposto una passeggiata in notturna sfogliando le pagine. Un percorso guidato dal prof. Giorgio Flaccavento alla scoperta di antichi palazzi e monumenti con ufficio stampa


delle pause utili per la lettura di alcuni saggi o scritti antichi riguardanti la cultura locale. Gli appuntamenti in programma per oggi vedono protagonisti Ginevra Bompiani, Bruno Gambacorta, Ben Pastor, Gianni Riotta, Concita De Gergorio, Dario Salvatori fino alla chiusura con Stefano Rodotà e il brindisi finale alle 22.30. Già stamani grande affluenza di pubblico fin dall’appuntamento “Colazione con gli autori” a Ibla presso Gelati Divini. Pubblico anche negli appuntamenti in corso e tra questi l’incontro con Bruno Gambacorta, “Eat Parade” condotto dallo chef Ciccio Sultano presso L’isola nell’isola”. In allegato nell’email alcune immagini dell'incontro con Giuseppe Ayala, Andrea Vianello, Roberto Ippolito e la folla straripante. Crediti foto: Maurizio Riccardi DOMENICA 27 MAGGIO 2012 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo 19,30 Piazza Pola Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale

27 maggio 2012

ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 99330840 www.atuttovolume.org ufficio stampa


FOLLA SEMPRE CON I LIBRI A RAGUSA A "A tutto volume" migliaia e migliaia di presenze e corsa all'acquisto di copie Folla sempre. È la regola di "A tutto volume", la festa dei libri di Ragusa conclusa a tarda ora domenica 27 maggio. Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella città. Una rilevante crescita rispetto ai risultati già molto positivi delle due precedenti edizioni. Nella manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito, si è registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all'orario di inizio. Gli scrittori più gettonati sono stati Stefano Rodotà e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella. L'affluenza così massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso ad un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento, pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si è registrata anche una sorprendente corsa all'acquisto dei libri, in un momento di crisi della lettura in Italia. "A tutto volume", smentisce quindi l'ipotesi, ventilata da qualche parte, che gli eventi letterari producono al massimo soltanto passerelle senza beneficio per le vendite. A Ragusa, la forte richiesta di copie testimonia la voglia di leggere e di approfondire. Con gli incontri si è sviluppata un'ampia riflessione non convenzionale sui temi sociali, sugli argomenti più specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono il filo conduttore dei quattro giorni di "A tutto volume" che sono stati, ancora di più rispetto ai due anni passati, giorni di festa: spostandosi dai luoghi più diversi scelti per gli incontri fra i tesori del barocco, nelle strade e nei locali pubblici, la gente ha condiviso i contenuti e scambiato le valutazioni. Con gli stessi scrittori, diventati a loro volta pubblico, si è concretizzata una particolare confidenza. Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, la manifestazione si è realizzata grazie alla passione dei promotori e all'impegno dei tanti volontari. E si è fatta notare al punto che sono già arrivate richieste agli organizzatori di trasferirla in altre città. Ma a conclusione dell'evento è stata confermata la volontà di continuare a Ragusa ma questo è possibile se ci saranno risorse adeguate. La terza edizione di "A tutto volume" ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. E, oltre alla varietà di generi e approcci, c'è stata la varietà delle case editrici. I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Ottima la collaborazione con il parcheggio Ponte Vecchio – SiSosta che ha previsto la sosta gratuita per quanti acquistavano un libro o il 50% di sconto a quanti partecipavano agli incontri e mostravano alla cassa manuale il segnalibro della manifestazione. Sponsor tecnici: Consorzio di tutela del cioccolato Artigianale di Modica, Azienda vitivinicola Paolo Calì, Azienda Agricola Bufalefi di Felice Modica. Commenti positivi anche da parte dell’assessore comunale alle Politiche Sociali e Giovanili, Francesco Barone: “Siamo assolutamente entusiasti per l’ennesimo successo registrato da “A tutto volume” con migliaia e migliaia di presenze. Come Amministrazione comunale, su input del sindaco, abbiamo cercato di rilanciare Ragusa su di un palcoscenico nazionale e grazie all’impegno del direttore scientifico Roberto Ippolito e del direttore organizzativo Alessandro Di Salvo, è stato possibile contare su una manifestazione eccellente” In allegato alcune immagini degli ultimi due incontri di ieri (Concita De Gregorio e Stefano Rodotà).

28 maggio 2012

Crediti foto: Maurizio Riccardi

ufficio stampa: Laura Casciotti - stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 Diffusione media: MediaLive - info@medialivecomunicazione.com +39 06 9933084 www.atuttovolume.org ufficio stampa


Comunicato stampa 29 maggio 2012

BOOM DI VENDITE CON “A TUTTO VOLUME” Richieste record per i libri protagonisti a Ragusa – Elevato indotto economico

Non solo folla. "A tutto volume" è stato l'occasione per la vendita record di libri a Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri e che in qualche caso hanno registrato il tutto esaurito. A queste si aggiungono quelle vendute nei giorni precedenti, sin dalla diffusione del programma, che gli appassionati hanno anche portato con loro per ottenere la dedica dell'autore e quelle richieste nelle librerie della città dopo gli appuntamenti in programma e dopo la chiusura nella tarda sera di domenica 27 maggio della manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito. Il fatturato complessivo è molto sostanzioso. All’interesse per vedere uno scrittore si è unito dunque a Ragusa il piacere di leggere il suo lavoro. Una voglia di lettura indubbiamente significativa e in controtendenza rispetto al quadro nazionale. E così i positivi dati di “A tutto volume”, organizzato dalla Fondazione degli archi con la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo, smentiscono certe valutazioni secondo cui gli eventi culturali siano solo una passerella per gli autori, ai quali si assiste come un qualunque spettacolo senza però poi comprare libri. Il giro d'affari indotto dalla manifestazione è sicuramente rilevante, oltre i libri stessi. Tutto il territorio ha beneficiato del movimento economico creato da "A tutto volume": alberghi, bar, ristoranti, esercizi commerciali in genere, tipografie, autonoleggi, il settore trasporti, ecc. Il turismo culturale si rivela per Ragusa una carta vincente con un risultato importante per lo sviluppo e la crescita futuri. Le migliaia e migliaia di persone che hanno frequentato i magnifici luoghi di Ibla e Ragusa Superiore teatro degli incontri, dimostrano un forte fermento culturale e il bisogno di ascoltare argomenti diversi e il pluralismo ispiratore del programma ha fatto sì che venissero soddisfatti ogni curiosità e interesse. Grande attenzione per tutti gli autori: Giuseppe Ayala (Mondadori), Ginevra Bompiani (Sellerio), Marco Cobianchi (Chiarelettere), Mauro Covacich (Laterza), Concita De Gregorio (Einaudi), Davide Enia (Dalai editore), Bruno Gambacorta (Vallardi), Chiara Gamberale (Mondadori), Fabio Geda (Dalai editore), Michele Mirabella (Mondadori), Francesco Paola (Marsilio), Gianni Riotta (Mondadori), Stefano Rodotà (Laterza), Valerio Rossi Albertini (Edizioni Ambiente), Dario Salvatori (Arcana), Ferdinando Scianna (Contrasto), Riccardo Staglianò (Chiarelettere), Gian Antonio Stella (Rizzoli), Giuseppina Torregrossa (Mondadori), Emanuele Trevi (Ponte alle grazie) e Elio Veltri (Marsilio).Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, l'edizione del 2012 ha avuto il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa e l’adesione di Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) e LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Partner SiSosta. A TUTTO VOLUME http://www.atuttovolume.org/ Ufficio stampa Laura Casciotti stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855 ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


ufficio stampa


Da giovedì a 24 a domenica 27 sono a Ragusa per “A tutto volume” con gli scrittori che ho scelto. Leggi tutto… (Comunicato stampa) Il top degli scrittori monopolizzato da Ragusa

Un programma davvero "A tutto volume". Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. ufficio stampa


Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ Programma GIOVEDI 24 MAGGIO 2012 19.30 Chiesa della Badia Inaugurazione 20.00 Chiesa della Badia Gian Antonio Stella L’assalto alle bellezze d’Italia. Conduce Roberto Ippolito VENERDI 25 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Chiara Gamberale L’amore quando c’era, Mondadori. Conduce Joseph Pantano 18.00 Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini Il futuro dell’energia, Edizioni Ambiente. Conduce Claudio Conti 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Marco Cobianchi Mani bucate, Chiarelettere. Conduce Leonardo Licitra 19.30 Libreria Saltatempo Fabio Geda L’estate alla fine del secolo, Dalai Editore. Conduce Sergio Russo 21.00 Girodivite Winebar Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 21.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Ferdinando Scianna Piccoli mondi, Contrasto. Conduce Elisa Mandarà 22.30 Taberna dei Cinquesensi Davide Enia Così in terra, Dalai Editore. Conduce Vincenzo Cascone SABATO 26 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Elio Veltri e Francesco Paola I soldi dei partiti, Marsilio. Conduce Antonio Nicosia 18.00 Antica Badia Hotel Giuseppina Torregrossa Panza e prisenza, Mondadori. Conduce Gaudenzia Flaccavento 19.30 Cortile della Prefettura Giuseppe Ayala Troppe coincidenze, Mondadori. Conduce Andrea Vianello 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Riccardo Staglianò Toglietevelo dalla testa, Chiarelettere. Conduce Corrado Presti 21.00 Giardino della Cattedrale Michele Mirabella Cantami o mouse, Mondadori Conduce Antonio La Monica 21.00 Libreria Paolino Emanuele Trevi Qualcosa di scritto, Ponte alle grazie. Conduce Tullia Giardina 22.30 Taberna dei Cinquesensi Rocco Moliterni Parlami d’amore ragù, Electa. Conduce Roberta Corradin 22.30 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito, Laterza Conduce Maria Giovanna Italia DOMENICA 27 MAGGIO 2012 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo 19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale Ufficio stampa Laura Casciotti stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855

ufficio stampa


UN WEEK-END A RAGUSA PER SCOPRIRE I LIBRI TRA I TESORI Dal 24 al 27 maggio 2012 "A tutto volume" la festa con gli scrittori. 13/03/2012

ufficio stampa


Agenda Home page › Italia › A tutto volume

A tutto volume Località: Ragusa Dal: 24-05-2012 Al : 27-05-2012 Area geografica: Italia, Sicilia Tags: Cultura, Enogastronomia

La città barocca Patrimonio Unesco è teatro di quattro giorni di incontri e di confronti con l’obiettivo di mettere insieme le voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana e approfondire i temi più caldi dell’attualità. Ecco i primi nomi: Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Gli eventi si svolgeranno nei luoghi storici: il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l’Auditorium San Vincenzo Ferreri – nelle sue piazze – Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola – come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee e ci saranno degustazioni e occasioni per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana. Info: www.atuttovolume.org.

16 marzo 2012

ufficio stampa


libri, barocco, festa

A TUTTO VOLUME - LIBRI IN FESTA A RAGUSA Fondazione degli Archi

A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Andrea Molesini, Franco Di Mare, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba.

ufficio stampa


martedì 03.04.2012

"A tutto volume" 2012 a Ragusa: la festa con gli scrittori ed un week-end per scoprire i libri tra i tesori Dal 24 al 27 Maggio 2012 a Ragusa A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di "A tutto volume". Grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità; "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, appena tre anni, ma è già tradizione. Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba.Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. di Redazione 35 ufficio stampa


A tutto volume a Ragusa Articolo di: Redazione

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un weekend nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni: www.atuttovolume.org ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa 18-04-2012 Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello Roberto Ippolito. scrittore e giornalista economico All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. 
Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. 
"A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. 
L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa Pubblicato il 18 aprile 2012

Invasione di scrittori a Ragusa Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo “A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Leggi tutto… Continua a leggere la notizia: Invasione di scrittori a Ragusa Fonte: http://www.agrpress.it/w2/

ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa 18/04/2012 |

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo “A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Leggi tutto… Continua a leggere la notizia: Invasione di scrittori a Ragusa Fonte: http://www.agrpress.it/w2/ Immagine dell’articolo:

ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume�, la rassegna

Leggi l'articolo originale: Invasione di scrittori a Ragusa

ufficio stampa


RAGUSA / 18-05-2012

''A TUTTO VOLUME'': FESTA DEI LIBRI A RAGUSA / Tre giorni a Ragusa per la terza edizione di A ''TUTTO VOLUME'' Dal 24 al 27 maggio la festa dei libri organizzata da Roberto Ippolito nel cuore del barocco siciliano

SICILIA ultime notizie RAGUSA – www.unonotizie.it - Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta eRiccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per ufficio stampa


chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


A tutto volume a ragusa - mangialibri.com

2012-04-18 autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a ragusa ci si immerge nella cultura. dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "a tutto volume�, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla fondazione degli archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico roberto ippolito. leggi tutto ...

ufficio stampa


Tre giorni a Ragusa per la terza edizione di A ”TUTTO VOLUME” SICILIA ultime notizie RAGUSA – www.unonotizie.it – Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di “A tutto volume”. Dal 24 al 27 maggio la cittа siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di “Il Bel paese maltrattato” e “Evasori”, entrambi Bompiani). All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piщ ampia varietа di spunti di riflessione. И una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma и anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. Leggi tutto su unonotizie.it

ufficio stampa


Scianna: «I bambini ci guardano» Il grande fotografo ha pubblicato un libro sull'infanzia: «È lo specchio di noi adulti e della nostra società. Vorrei che fosse riconosciuta come degna di un rispetto speciale». 19/04/2012 In quarant'anni di carriera, non c'è tema che sia sfuggito allo sguardo di Ferdinando Scianna. Nato a Bagheria nel '43, cominciò a ritrarre in modo sistematico la sua terra e la sua gente. Il frutto fu il volume Feste religiose in Sicilia, con un saggio di Leonardo Sciascia, del 1965, che lo consacrò fra i grandi autori della fotografia. Lavorò quindi per l'Europeo, fu corrispondente da Parigi, conobbe Henri Cartier-Bresson e diventò membro di Magnum Photos. Guardando a ritroso la sua carriera, Scianna si è accorto che una presenza attraversava il suo lavoro, non l'unica, ma certamente costante e centrale. Ed erano i bambini: «Nel volume Piccoli mondi, appena pubblicato da Contrasto, ne ho selezionate cento, ma sono migliaia». Scianna, che cosa l'ha spinta, in questi anni, a soffermarsi sull'infanzia? «È una domanda che mi sono posto io stesso. Certo, tutti fotografano i bambini. Secondo una ricerca, addirittura il 70 per cento degli scatti ha proprio questo soggetto: li riprendiamo sul bagnasciuga, mentre soffiano sulle candeline del compleanno, alla comunione, alle gare sportive... A differenza delle altre specie, quella umana si dedica più a lungo all'educazione dei figli, quindi nasce un rapporto speciale. Per questo anch'io me ne sono occupato, come papà e come professionista. Molte delle foto raccolte in Piccoli mondi sono nate da occasioni. Certo, i bambini li guardiamo molto, ma a volte dimentichiamo che anche il loro sguardo è fisso su di noi. Non solo per osservarci, ma anche per giudicarci. Allora mi viene il sospetto che il nostro puntare gli occhi su di loro sia una sorta di captatio benevolentiae, per ingraziarceli» Lei dice che con le sue immagini vorrebbe anche proporre un acconto non retorico, meno idealizzato dell'infanzia. Per esempio, sostiene che non saranno i ragazzini a salvare il mondo... «Sì, ne dubito. Sono meravigliosi, i bambini? Lo sono, ma sono anche egoisti e rapaci. Sono innocenti? Credo che la perdita dell'innocenza si elabori fin dalla primissima infanzia. Nelle dittature che ho conosciuto, i bambini imbracciano sempre fucili o altri tipi d'arma. Riflettono in modo potenziato i nostri fanatismi, al punto che nessun adulto è più fanatico di un bambino fanatico. Per questo sono convinto che la nostra attenzione su di loro sia in realtà un'interrogazione su noi stessi. I bambini sono un uomo che contiene una storia, un romanzo tutto da scrivere. La fotografia coglie e sviluppa tale propensione. Guardando a posteriori quell'attimo di vita che è una foto, ci domandiamo: che cosa gli sarà successo, poi? sarà stato felice? sarà diventato capo dello Stato... Le immagini contengono un destino». La fotografia applicata all'infanzia assume anche una valenza sociale... «Lo sfruttamento dei bambini è una delle tragedie più antiche del mondo. Quel che fece Dickens con i suoi romanzi, in ambito fotografico l'ha fatto l'americano Lewis Hine all'inizio del secolo scorso. E non si pensi che la questione non riguardasse l'Italia, perché nella mia Sicilia, 70 anni fa, bastava avere cinque anni per lavorare nelle miniere, e le bambine possono narrare una lunga storia di schiavitù... Con il mio lavoro ho voluto anche tracciare un percorso che ci induca a riconoscere l'infanzia come degna di un rispetto speciale. I piccoli li vediamo inermi, affidati a noi adulti: possiamo renderli oggetto della nostra tenerezza o della nostra crudeltà». ufficio stampa


Il rischio di strumentalizzazione dell'infanzia attraverso l'immagine è forte... «Riguarda la vicenda culturale dell'immagine nel nostro tempo. McLuhan raconta che un giorno incontrò una signora e le disse: "Che bel bambino!". Lei rispose: "E non lo ha visto in fotografia!". Una frase terrificante: sostituisce l'immagine della cosa alla cosa stessa. Con tutte le implicazioni del caso, nel bene e nel male. Mi spiego: i bambini assurgono a paradigma dei mali, quindi per denunciare una carestia si mostra un bimbo denutrito... Il pericolo è che l'immagine mistifichi o veli la realtà. A una mostra sulla povertà, a cui partecipavo, una donna si disse commossa dalle immagini. Mi alzai in piedi per ricordarle che la povertà non era presente nella sala in cui ci stavamo discutendo, ma fuori; che la incontrava ogni giorno uscendo di casa, che è sotto i nostri occhi... Va riaffermato il primato della realtà. Per paradosso, dico che a me della fotografia non m'importa nulla...». Parole forti, pronunciate da un grande fotografo... «La fotografia è un linguaggio, uno strumento. Uno scrittore scrive forse per la letteratura? O piuttosto è interessato alle cose di cui scrive? Allo stesso modo, si fotografa in quanto affascinati dalla bellezza o indignati dall'ingiustizia. La realtà è il cuore della fotografia. La sua differenza e peculiarità, rispetto ad altri linguaggi, sta nel fatto che non può mistificare né inventare. Almeno fino ad oggi...». Questa è l'epoca del photoshop, del ritocco... «Non ci si può più fidare. Monica Bellucci un giorno disse. "Non crediate che io sia come mi vedete nelle foto...". Ed è proprio così. Inverce il significato di questa professione, per me, è sempre stato quello di creare un ponte meno fragile fra noi e la realtà». La tecnologia ha barato il gioco? «La tecnologia è sempre una conseguenza della cultura, dei bisogni dell'uomo. La fotografia nacque per documentare la realtà, oggi le chiediamo di mostrarci noi stessi e il mondo come vorremmo che fossero. Da parte mia, ho provato a essere un fotografo che non fa ritocchi». Siamo arrivati lontano, partendo dal suo Piccoli mondi... «Con queste 100 foto sui bambini mi interessava tracciare un panorama emotivo e intellettuale del nostro rapporto con loro. Di testimoniare la loro capacità di inventare mondi, il loro modo di rapportarsi ai genitori. Di mostrare - come accade già con l'immagine di copertina - che una bambina, ricoverata in una specie di orfanotrofio della vecchia Saigon, ma con il suo gioco in mano, può essere più felice di un bambino ricco. Non è, il mio, un libro ideologico, ma lo specchio della mia esperienza». L'ha dedicato a Nanà... «È l'ultima delle mie tre figlie. Aveva protestato perché avevo dedicato dei libri alle sorelle e non a lei. Ho rimediato». Scianna presenterà per la prima volta il volume Piccoli mondi il 24 maggio a Ragusa nell'ambito del Festival "A tutto volume" (info: www.atuttovolume.org). Paolo Perazzolo

ufficio stampa


FESTIVAL LETTERARI

Invasione di scrittori a Ragusa Conto alla rovescia per "A tutto volume" in programma dal 24 al 27 maggio. Un festival da non perdere. Venerdì, 20 aprile, 2012 - 17:27 Scritto da: Francesco Musolino Categoria: cultura e spettacoli Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino,Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, cittàpatrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ A TUTTO VOLUME http://www.atuttovolume.org/ ufficio stampa


EVENTI

A tutto volume 23/04/2012 -

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. Ragusa, dal 24 al 27 maggio 2012

ufficio stampa


LE ULTIME NOTIZIE

Libri: Ragusa 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Roma, 23 apr. (Adnkronos) - Appuntamento a Ragusa per autori e lettori: dal 24 al 27 maggio la citta' siciliana ospita per il terzo anno consecutivo 'A tutto volume', la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo, 'Libri in festa a Ragusa' descrive lo spirito della manifestazione. Secondo il programma quest'anno venticinque autori si alterneranno nei quattro giorni di incontri. Alcuni proporranno in anteprima i loro lavori. L'inaugurazione e' affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodota'. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. (segue) (23 aprile 2012 ore 15.02) LE ULTIME NOTIZIE Libri: Ragusa 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (2) (Adnkronos) - Per la saggistica e i temi sociali saranno a Ragusa Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Il programma prevede poi per l'economia Myrta Merlino, per l'energia Valerio Rossi Albertini, per l'arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di 'A tutto volume', realizzati con la collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore: Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Con 'Extra volume' si svilupperanno nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. (23 aprile 2012 ore 16.02) ufficio stampa


LIBRI: RAGUSA 'A TUTTO VOLUME' DAL 24 AL 27 MAGGIO VENTICINQUE AUTORI INCONTRERANNO IL PUBBLICO Roma, 23 apr. (Adnkronos) - Appuntamento a Ragusa per autori e lettori: dal 24 al 27 maggio la citta' siciliana ospita per il terzo anno consecutivo 'A tutto volume', la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo, 'Libri in festa a Ragusa' descrive lo spirito della manifestazione. Secondo il programma quest'anno venticinque autori si alterneranno nei quattro giorni di incontri. Alcuni proporranno in anteprima i loro lavori. L'inaugurazione e' affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodota'. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia.Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. (segue) (Spe/Col/Adnkronos) 23-APR-12 14:52 LIBRI: RAGUSA 'A TUTTO VOLUME' DAL 24 AL 27 MAGGIO (2) (Adnkronos) - Per la saggistica e i temi sociali saranno a Ragusa Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Il programma prevede poi per l'economia Myrta Merlino, per l'energia Valerio Rossi Albertini, per l'arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di 'A tutto volume', realizzati con la collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore: Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Con 'Extra volume' si svilupperanno nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. (Spe/Col/Adnkronos)

23-APR-12 15:51

ufficio stampa


23/04/2012

Sicilia

Libri: Ragusa 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Roma, 23 apr. (Adnkronos) - Appuntamento a Ragusa per autori e lettori: dal 24 al 27 maggio la citta' siciliana ospita per il terzo anno consecutivo 'A tutto volume', la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo, 'Libri in festa a Ragusa' descrive lo spirito della manifestazione. Secondo il programma quest'anno venticinque autori si alterneranno nei quattro giorni di incontri. Alcuni proporranno in anteprima i loro lavori. L'inaugurazione e' affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodota'. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. (segue)

Libri: Ragusa 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (2) (Adnkronos) - Per la saggistica e i temi sociali saranno a Ragusa Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Il programma prevede poi per l'economia Myrta Merlino, per l'energia Valerio Rossi Albertini, per l'arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di 'A tutto volume', realizzati con la collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore: Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Con 'Extra volume' si svilupperanno nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio.

ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa Lunedì 23 Aprile 2012 Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano neiquattrogiorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presentiGiuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio,Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musicaDario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana.Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico.Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio."A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità).Info: atuttovolume.orgUfficio stampa: Laura Casciotti stampa@atuttovolume.org ufficio stampa


LIBRI IN FESTA A RAGUSA •

Link - Link permanente

giriamo la segnalazione di Stilos su un evento interessante a Ragusa:

INVASIONE DI SCRITTORI A RAGUSA… Stilos è lieta di promuovere un’iniziativa tutta siciliana legata ai libri: “A Tutto Volume. Libri in festa a Ragusa: 29, 30 aprile, 1° maggio 2011″. Tante pagine, tante storie, tante idee: a Ragusa si incontra l’Italia che ha tanto da esprimere. Da venerdì 29 aprile a domenica 1° maggio 2011 i protagonisti della scena letteraria nazionale, la città, gli appassionati, i curiosi e i turisti vivranno insieme un’occasione di conoscenza, riflessione e confronto la più ampia possibile: “A tutto volume – Libri in festa a Ragusa”. Gli scrittori partecipanti alla seconda edizione della manifestazione testimoniano il forte fermento culturale esistente. Che Ragusa vive accogliendoli negli spazi più diversi: in luoghi storici come nelle strade, nei bar come nelle librerie, nei primi due giorni a Ragusa Superiore e il terzo a Ibla. L’iniziativa stessa è il segnale di una forte volontà di dinamismo in un periodo in cui i tagli alla cultura e un senso diffuso di sfiducia mettono in discussione perfino eventi con una tradizione consolidata. “A tutto volume” c’è! E continua con convinzione sulla strada del pluralismo: anche quest’anno infatti i libri posti all’attenzione del pubblico danno voce a una molteplicità di tendenze, approcci e generi. “A tutto volume” si svolge contemporaneamente alla campagna di promozione della lettura presentata in tutta Italia dal Centro per il libro e la lettura dal 23 aprile (giornata mondiale del libro) al 23 maggio. Accanto al programma principale, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. Ragusa si propone dunque con tutte le sue qualità. E naturalmente con il suo fascino barocco e le bellezze uniche di un territorio che i visitatori potranno apprezzare in occasione della festa dei libri. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune di Ragusa e la Provincia Regionale. Ha il patrocinio della Regione Siciliana e della Camera di Commercio di Ragusa e il sostegno della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologie e logistica), Salarchi Immagini (editoria e web), Tecnica Mista (eventi artistici), Cinestudio Groucho Marx (videoarte e cinema). Direttore scientifico del festival è lo scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Qui la pagina facebook dell’evento. ufficio stampa


UN’INVASIONE DI SCRITTORI A RAGUSA. Conto alla rovescia per “A tutto volume” in programma dal 24 al 27 maggio

scritto il 23 apr 2012 nella categoria: Attualità Pubblicata alle ore 14:09:42 - Fonte: redazione - 113 letture - nessun commento.

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo “A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna “A tutto volume” è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. “A tutto volume” è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L’edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità).

ufficio stampa


Conto alla rovescia per "A tutto volume" Ragusa

Lunedì 23 Aprile 2012 19:35

Scritto da redazione

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). ufficio stampa


A TUTTO VOLUME - LIBRI IN FESTA A RAGUSA RAGUSA dal 25-mag-2012 al 27-mag-2012 | Categoria: Concorsi Fotografici Dove: Centro Storico - Ragusa (Rg) Sito Web: http://www.atuttovolume.org Terza edizione della manifestazione che vuole essere un momento di riflessione e di confronto che porterà i vari autori coinvolti i svariati luoghi cittadini, nei luoghi storici, nelle strade, in un bar come in una libreria, nei primi due giorni a Ragusa Superiore e il terzo a Ibla. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune di Ragusa e la Provincia Regionale. Il Direttore scientifico del festival è lo scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Marco Cobianchi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio PROGRAMMA

ufficio stampa


ATutto VolumeARagusa (rg) Dal 24 al 27 Maggio 2012 nel cuore barocco di Ragusa (RG)

Piazza San Giovanni - Ragusa

È la festa della cultura, ma è anche e soprattutto la festa dello stare insieme nel cuore del barocco di Ragusa. Il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito.Pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa. Ragusa si trasforma per un week-end nellacapitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle suestrade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Con "A tutto volume" gliappassionati, i turisti, i curiosi e gliesponenti della scena culturale nazionalesi incontrano e vivono insieme. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoiangoli suggestivi, le sue ricchezze storiche ed architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi. Si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro diConcita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. (da comunicato stampa) Info: www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


A Tutto Volume - Libri in festa a Ragusa 25-mag-2012 / 27-mag-2012 | Ragusa | centro storico Terza edizione della manifestazione che vuole essere un momento di riflessione e di confronto che porterà i vari autori coinvolti i svariati luoghi cittadini, nei luoghi storici, nelle strade, in un bar come in una libreria, nei primi due giorni a Ragusa Superiore e il terzo a Ibla. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune di Ragusa e la Provincia Regionale. Il Direttore scientifico del festival è lo scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Marco Cobianchi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio PROGRAMMA

ufficio stampa


24/04/2012 - 09:43 Dal 24 al 27 maggio Ragusa invasa da scrittori e appassionati lettori

TORNA "A TUTTO VOLUME", GIAN ANTONIO STELLA INAUGURERÀ LA TERZA EDIZIONE Venticinque autori per una quattro giorni ricchissima di incontri all'insegna del pluralismo di voci che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa. Dal 24 al 27 maggio Ragusa ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Laura Curella

ufficio stampa


A Tutto Volume - Libri in festa a Ragusa 25-mag-2012 / 27-mag-2012 | ragusa | centro storico Terza edizione della manifestazione che vuole essere un momento di riflessione e di confronto che porterà i vari autori coinvolti i svariati luoghi cittadini, nei luoghi storici, nelle strade, in un bar come in una libreria, nei primi due giorni a Ragusa Superiore e il terzo a Ibla. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune di Ragusa e la Provincia Regionale. Il Direttore scientifico del festival è lo scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. SPOT:

http://www.youtube.com/watch?v=cy1vMgQLQwA

PROGRAMMA IN ALLESTIMENTO SU: http://www.atuttovolume.org

ufficio stampa


A Ragusa, “A tutto volume” 24 / 4 / 2012

Appuntamento a Ragusa per autori e lettori: dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo ‘A tutto volume’, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito.All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo, ‘Libri in festa a Ragusa’ descrive lo spirito della manifestazione. Secondo il programma quest’anno venticinque autori si alterneranno nei quattro giorni di incontri. Alcuni proporranno in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola.

ufficio stampa


Ragusa va 'A tutto volume' redazioneweb

01/05/2012 15:22

Dal 24 al 27 maggio il capoluogo siciliano ospita importanti firme come Gian Antonio Stella, Riccardo Staglianò e Chiara Gamberale per approfondire i temi più caldi dell’attualità Terzo appuntamento con A tutto volume a Ragusa, che animerà la città dal 24 al 27 maggio. Tra gli ospiti, Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Elio Veltri, Stefano Rodotà, Riccardo Staglianò e Francesco Paola, per approfondire i temi più caldi dell’attualità. www.atuttovolume.org

ufficio stampa


Cultura e spettacolo: Rassegna editoriale Libri in festa a Ragusa Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. La rassegna “A tutto volume”, di cui è direttore scientifico lo scrittore e giornalista Roberto Ippolito, è dunque una vera festa che si snoda nelle strade della città invase dagli scrittori e dai lettori. E nei tanti luoghi, anche insoliti, scelti per gli incontri: una piazza come il suggestivo Teatro Donnafugata, una pasticceria come lo storico Circolo di conversazione, un’artistica chiesa consacrata al culto come un wine bar. Sono i luoghi della città patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Gli scrittori hanno il contatto diretto con il pubblico e diventano a loro volta pubblico. Con l’evento, che ha come direttore organizzativo Alessandro Di Salvo, Ragusa si trasforma dunque per un lungo, intenso week-end nella città del libro e della cultura. Si potrebbe dire capitale del libro visti i titoli offerti, le anteprime assolute in calendario e i nomi in programma. Proporranno i loro libri Giuseppe Ayala, Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Concita De Gregorio, Franco Di Mare, Davide Enia, Bruno Gambacorta, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Myrta Merlino, Michele Mirabella, Andrea Molesini, Rocco Moliterni, Ben Pastor, Gianni Riotta, Stefano Rodotà, Dario Salvatori, Ferdinando Scianna, Riccardo Staglianò, Gian Antonio Stella, Emanuele Trevi, Elio Veltri e Francesco Paola, Valerio Rossi Albertini. Gli incontri hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Il pluralismo caratterizza, sin dal concepimento, la manifestazione. Pluralismo di generi, voci, temi, orientamenti, stili e case editrici. “A tutto volume” vede la partecipazione di Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. Con l’edizione 2012 “A tutto volume” ha una piccola grande ambizione: andare in controtendenza rispetto ai ridimensionamenti imposti con i tagli alla cultura e rispetto alle difficoltà del mercato editoriale a causa del forte calo della lettura. Il contributo dei volontari alla realizzazione è già un importante segno positivo. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. Ragusa si propone pertanto con tutte le sue qualità. E naturalmente con il suo barocco, le bellezze uniche e la cucina gustosa che i turisti possono decidere di apprezzare anche grazie al richiamo della festa dei libri. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune di Ragusa, la Provincia Regionale e la Regione Sicilia. Rai Educational Letteratura Postato il Mercoledì, 02 maggio 2012 ore 08:00:00 CEST di Rosita Ansaldi ufficio stampa


Ragusa | DALLE 19:30

A TUTTO VOLUME: LA FESTA DEI LIBRI A RAGUSAVEDÌ

2

4 maggioGIOVEDÌ 24 maggio 2012 2012

o

Succede che una selezione dei più chiacchierati autori italiani si ritrovino a Ragusa per la festa dei libri che la città siciliana organizza ormai da tre anni. Dal 24 al 27 maggio con «A Tutto Volume» gli scrittori incontrano il pubblico in piazza o in libreria, al caffè, nel cortile della Prefettura o in una chiesa barocca in un tour che unisce la cornice affascinante di Ragusa Superiore e Ragusa Iblea alle letture a alle conversazioni con narratori come Fabio Geda, Chiara Gamberale, Emanuele Trevi, Davide Enia, e saggisti come Gianni Riotta, Stefano Rodotà e Concita De Gregorio. «A Tutto Volume» è organizzato da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista, che ha curato la direzione scientifica del festival con la collaborazione di Alessandro di Salvo, organizzatore di eventi culturali sul territorio della Sicilia orientale. Il programma dettagliato sul sito dell’evento.

ufficio stampa


Dal 24 al 27 maggio la rassegna giunta alla sua terza edizione

Ragusa, torna "A tutto volume" Festa tra i libri e i loro autori Scritto da Gianfranco Di Martino

Sabato 05 Maggio 2012

Ragusa – Un tuffo tra i libri tra il barocco della città. Torna, dal 24 al 27 maggio, "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa", la rasegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, con la direzione scientificia dello scrittore economico Roberto Ippolito, giunta alla sua terza edizione. Un pluralismo di voci, tendenze, editori e argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narattiva per offrire spunti di riflessione variegati. Venticinqie autori si alterneranno nei quattro giorni di incontro, con alcune anteprime dei loro lavori. A tenere a battesimo la manifestazione il giornalista del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella mentre a chiudere sarà Stefano Rodotà. Tra gli scrittori certa la presenza di Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali arrivano i giornalisti Concita De Gregorio,Gianni Riotta, Riccardo Staglianò e Michele Mirabella. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, un evento culturale di gran richiamo che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, il capoluogo degli iblei noto in Italia e nel mondo quale location della fortunata serie televisiva del "Commissario Montalbano", bene Unesco, con i suoi angoli suggestivi, i palazzi storici, il barocco farà da cornice agli eventi ospitati nelle strade e in sale inusuali per la presentazione di libri, conme una chiesa aperta al cultu, una pasticceria, il Teatro di Donnafugata, un wine bar. Libri dappertutto, perchè i libri sono i compagni fedeli di chi ama scoprire orizzonti nuovi, mondi diversi, culture e tradizioni differenti. Un buon libro è occasione di discussione anche tra un buon piatto di ravioli al sugo e altre prelibatezze della cucina ragusana. Nella kermesse culturale, la rassegna diventa una festa, tra le stradine di Ibla, sorseggiando un caffè, accompagnato da un buon pasticcino, incontrando gli autori dei libri che occupano le classifiche del momento. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Fondamentale il sostegno di due grandi partner privati e il supporto di vari imprenditori locali. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). ufficio stampa


05/05/2012 - 15:13

Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura

“A TUTTO VOLUME”: PRONTI PER LA GRANDE FESTA DEI LIBRI L’attesa per la terza edizione di "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa" sta per finire visto che prenderà il via il 24 maggio per prolungarsi fino al 27maggio, quando la città siciliana ospiterà la rassegna dedicata ai libri. "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa" è stata ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Si tratta di un evento all'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” vuole sottolineare e descrivere lo spirito della manifestazione. Il programma di quest’anno è ancora più ricco grazie alla presenza di venticinque autori che si alternano nei quattro giorni di incontri con alcuni che proporranno in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella mentre la chiusura a Stefano Rodotà. Per quanto riguarda la narrativa scendono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica vedremo la presenza di Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola, mentre per la saggistica e i temi sociali vi saranno Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede per il settore economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa vedranno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar e il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Quindi lungo le strade di Ragusa sarà possibile l'incontrare il pubblico e gli scrittori. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane che a fine maggio festeggia i suoi tre anni, ma è già tradizione, capace di richiamare gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Fondamentale il sostegno di due grandi partner privati, Sergio Tumino e Banca Mediolanum, e il supporto di vari imprenditori locali. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org Elisa Ragusa ufficio stampa


A TUTTO VOLUME 06/05/2012 09:30

Tutto pronto per la terza edizione di “A tutto volume. Libri in festa a Ragusa”. Dal 24 al 27 maggio la città ospiterà la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per maggiori informazioni visitare il sito www.atuttovolume.org.

ufficio stampa


A TUTTO VOLUME 2012 – LIBRI IN FESTA A RAGUSA maggio 06, 2012 IblaWeb

A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di “A tutto volume”. Dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Andrea Molesini, Franco Di Mare, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell’Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di “A tutto volume” con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l’incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici – il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l’Auditorium San Vincenzo Ferreri – nelle sue piazze – Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola – come nei bar, nelle librerie e in altri locali.Inoltre, il festival è un’occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. GIOVEDI’ 24 MAGGIO ore 19,30 – Chiesa della Badia Inaugurazione alla presenza delle Autorità civili e religiose ore 20.00 – Chiesa della Badia Gian Antonio Stella – L’assalto alle bellezze d’Italia conduce Roberto Ippolito VENERDI’ 25 MAGGIO ore 18.00 Chiara Gamberale – L’amore quando c’era, Mondadori Valerio Rossi Albertini – Il futuro dell’energia, Edizioni Ambiente ore 19.30 Myrta Merlino – L’aria che tira, Sperling & Kupfer Fabio Geda – L’estate alla fine del secolo, Dalai ore 21.00 Dario Salvatori – Pop story, Arcana Ferdinando Scianna – Piccoli mondi, Contrasto ore 22.30 Davide Enia – Così in terra, Dalai SABATO 26 MAGGIO ufficio stampa


ore 18.00 Concita De Gregorio – Così è la vita, Einaudi Franco Di Mare – Casimiro Roléx, Cairo ore 19.30 Giuseppe Ayala – Troppe coincidenze, Mondadori conduce Andrea Vianello Riccardo Staglianò – Toglietevelo dalla testa, Chiarelettere ore 21.00 Michele Mirabella – Cantami o mouse, Mondadori Emanuele Trevi – Qualcosa di scritto, Ponte alle grazie ore 22.30 Rocco Moliterni – Parlami d’amore ragù, Electa Mauro Covacich – L’arte contemporanea spiegata a tuo marito, Laterza DOMENICA 27 MAGGIO ore 11.30 Bruno Gambacorta – Eat Parade, Vallardi conduce Carlo Ottaviano Ginevra Bompiani – La stazione termale, Sellerio conduce Giuseppina Torregrossa ore 18.00 Elio Veltri e Francesco Paola – I soldi dei partiti, Marsilio conduce Antonio Nicosia Ben Pastor – Lumen, Sellerio conduce Giuseppe Traina ore 19.30 Donato Carrisi conduce Valentina Notarberardino Gianni Riotta – Le cose che ho imparato, Mondadori conduce Giuseppe Pitrolo ore 21.00 Stefano Rodotà – Elogio del moralismo, Laterza conduce Roberto Ippolito

RAGUSA SUPERIORE • • • • • • • • • • • • • •

Piazza San Giovanni Facoltà di Giurisprudenza Chiesa della Badia Palazzo Garofalo Caffé Italia Locanda 87 Bar Dipasquale Taberna dei Cinque Sensi Girodivite Winebar Degustarte Spaziostrano Libreria Flaccavento Libreria Paolino Libreria Mondadori Libreria Saltatempo

RAGUSA IBLA • • • • • • • • • • •

Piazza Duomo Piazza Pola Santa Teresa Cortile di Palazzo Scucces Caffetteria Donnafugata Gelati Divini Teatro Donnafugata Isola nell’Isola Circolo di Conversazione Libreria Ubik Auditorium San Vincenzo Ferreri ufficio stampa


Domenica 6/5/2012

A TUTTO VOLUME

Tutto pronto per la terza edizione di "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa". Dal 24 al 27 maggio la città ospiterà la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo "Libri in festa a Ragusa" descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest'anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L'inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per maggiori informazioni visitare il sito www.atuttovolume.org.

ufficio stampa


Lunedì 7/5/2012

A TUTTO VOLUME Tutto pronto per la terza edizione di "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa". Dal 24 al 27 maggio la città ospiterà la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo "Libri in festa a Ragusa" descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest'anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L'inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per maggiori informazioni visitare il sito www.atuttovolume.org.

ufficio stampa


8/05/2012 - 15:43 “A tutto volume” veste il cioccolato di Modica

UNA BARRETTA DI CIOCCOLATO A TIRATURA LIMITATA

Il consorzio, in occasione della terza edizione della rassegna "A tutto volume" appena conclusasi, ha voluto dedicare una barretta a tiratura limitata apprezzata dagli illustri ospiti. Inoltre ha partecipato in mattinata alla presentazione del libro di Bruno Gambacorta “Eat Parade”, presente l’autore giornalista di Raidue,edito da Vallardi- La presentazione del libro condotta da Carlo Ottaviano Direttore del Gambero Rosso, ha registrato, dopo l’intervento dell’autore, i contributi: del Prof. Giuseppe Licitra Presidente del Corfilac , citato nel volume, e chiamato in causa per la eccellenza dei formaggi siciliani; dello Chef Ciccio Sultano del quale il testo contiene inedite ricette con il ragusano Dop come ingrediente; e da ultimo chiamato in causa da Ottaviano, del Direttore del Consorzio del Cioccolato Nino Scivoletto cui è stato chiesto di illustrare le ragioni della tutela di un prodotto artigianale di eccellenza e le strategie di marketing per il brand “Cioccolato di Modica”- Nella elegante e ospitale cornice “L’Isola nell’Isola” è seguito un interessante dibattito cui hanno partecipato molti dei presenti sul tema della qualità degli alimenti e della garanzia per i consumatori. Stefano Rodotà con “Elogio del Moralismo” Ed. La Terza, ha chiuso l’evento alla presenza di centinaia di persone rimaste inchiodate per oltre un’ora in una location, San Vincenzo Ferreri, che ha registrato il tutto esaurito,affascinati dalla lezione morale a tutti i cittadini “che non debbono temere di essere definiti moralisti e che si ricordino in ogni momento che la vita pubblica esige rigore e correttezza”. Un augurale brindisi finale ha chiuso la rassegna con autori,organizzatori e volontari, improvvisati barman, impegnati nella mescita di due eccezionali vini siciliani : “Violino” – Nero d’Avola doc, della Cantina Calì di Vittoria e “Lupara” - Insolia IGT Sicilia di Casa Modica, che hanno deliziosamente accolto l’invito loro rivolto dal Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica.

Elisa Ragusa

ufficio stampa


11 maggio 2012

Ragusa: torna “A tutto volume. Libri in festa a Ragusa” Torna a Ragusa la terza edizione di “A tutto volume. Libri in festa a Ragusa”. Dal 24 al 27 maggio il capoluogo ibleo ospiterà una manifestazione che seppur giovane è già diventata un appuntamento irrinunciabile per chi ama il variegato e infinito mondo dei libri e della letteratura ma non solo. Rassegna ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi e con la direzione scientifica dello scrittore Roberto Ippolito. Evento che in questa edizione 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Molti i partners privati e gli imprenditori locali che sostengono la rassegna. Tre giorni nei quali si vedranno sfilare a Ragusa tanti autori, editori e lettori, in uno scambio paritario di opinioni , tendenze e argomenti; un momento anche di riflessione e di esaltazione di un mondo, quello della letteratura, da sempre molto affascinante ma poco reclamizzato. Tra gli innumerevoli ospiti di quest’anno: il giornalista del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella, Stefano Rodotà, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Michele Mirabella e altri ancora. Tra gli scrittori Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare e ancora Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Libri per tutti i gusti in uno scenario suggestivo e affascinante come quello di Ragusa Ibla, con le sue stradine e lo sfavillante barocco, patrimonio dell’UNESCO, che farà da sfondo a questa festa, in una sorta di osmosi sarà possibile assaporare la vita turistica della cittadina iblea e conoscere i protagonisti di a tutto volume con i loro libri e le loro storie. Tra gli editori presenti, da segnalare: Arcana, Cairo, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi .Francesco Montalto

ufficio stampa


Riscoprire Ragusa

A tutto volume 2012 Pubblicato il 11 maggio 2012 da Ragusa.in

A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di “A tutto volume“. Grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime.

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (2) (Adnkronos) - Gli incontri di ''A tutto volume'', evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, citta' patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novita' e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed e' una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L'incontro fra lettori e pubblico e' un segno di vitalita' e di riscossa possibile. Fra l'altro l'evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con ''Extra volume'' si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" e' un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma e' gia' tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all'iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicita'). (14 maggio 2012 ore 11.18)

ufficio stampa


III edizione di A tutto volume Articolo di: Redazione

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del ufficio stampa


dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. È stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Per maggiori informazioni: www.atuttovolume.org

ufficio stampa


24ore

11:06 (SPE/ZN/ADNKRONOS)

Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Raugusa, 14 mag. (Adnkronos) - Scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu' ampia varieta' di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, ma e' anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura e' affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota' e il suo elogio del moralismo. (segue)

ufficio stampa


SCRITTORI - OSSERVATORIO

Roberto Ippolito su A tutto volume 14/05/2012 -

Dal 24 al 27 maggio si terrà a Ragusa la terza edizione di "A tutto volume". Roberto Ippolito, giornalista e scrittore, direttore scientifico di questa festa del libro ce ne illustra le caratteristiche. Fa da cornice agli eventi Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con le sue ricchezze storiche e architettoniche e il suo barocco. Dal punto di vista tematico, la scelta è quella di dar spazio al massimo pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella; il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima il suo ultimo libro; Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa parlano dei loro lavori appena usciti in libreria. Ci saranno Emanuele Trevi e Davide Enia, entrambi candidati al Premio Strega e poi Chiara Gamberale, GinevraBompiani e Fabio Geda. Sul versante della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Il finale è affidato a Stefano Rodotà. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito svolto fra gli altri daValentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. La manifestazione testimonia la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Roberto Ippolito è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento.

ufficio stampa


A tutto volume: dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco 18:07 | Etichette: FESTIVAL LETTERARIO Arriva a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco.L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda.Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossadebuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza perEmanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe.Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri eFrancesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta eRocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo.Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello.Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana.Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari.Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio."A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità).Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento.Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


Ragusa a tutto volume

Ragusa festeggia i libri e lo fa attraverso i protagonisti del panorama culturale nazionale ed internazionale, che si uniranno dal 24 al 27 maggio all’evento “A tutto volume”, proprio nella città siciliana, patria dello stile barocco. Nomi importanti prenderanno parte alla kermesse letteraria, da Gian Antonio Stella a Chiara Gamberale, da Ben Pastor a Ginevra Bompiani, Gianni Riotta, Andrea Vianello, Stefano Rodotà, Valerio Rossi Albertini e molti altri. Giunto ormai al suo terzo appuntamento annuale, “A Tutto Volume” coinvolgerà il grande pubblico con eventi e convegni tutti incentrati sui libri, sulla cultura e sul piacere di leggere. Tra seminari, meeting e congressi “il festival si propone di mettere insieme le voci che, nel corso dell'anno, si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime”. Molti i temi di discussione e numerosi gli spunti di riflessione per affrontare anche gli argomenti più caldi della società odierna. Tanti punti d’incontro che animeranno tutta la città e diversi i luoghi coinvolti, come il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola. Ragusa si trasformerà in una grande festa dove appassionati, amanti dei libri, semplici curiosi e turisti potranno dialogare e vivere insieme questa straordinaria esperienza. Oltre ai libri c’è di più. Ad allietare l’evento, infatti, ci penseranno le specialità enogastronomiche tipiche del luogo, come le melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Un mix di sapori e di sapere.

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Raugusa, 14 mag. (Adnkronos) - Scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu' ampia varieta' di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, ma e' anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura e' affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota' e il suo elogio del moralismo. (segue)

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (Adnkronos) - Gli incontri di "A tutto volume", evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, citta' patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novita' e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed e' una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L'incontro fra lettori e pubblico e' un segno di vitalita' e di riscossa possibile. Fra l'altro l'evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con "Extra volume" si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" e' un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma e' gia' tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all'iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicita').

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio ultimo aggiornamento: 14 maggio, ore 12:25

Raugusa, 14 mag. (Adnkronos) - Scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu' ampia varieta' di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, ma e' anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura e' affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota' e il suo elogio del moralismo.

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio

14 Maggio 2012 13.00 Fonte: Adnkronos - Cultura cod.322576

ufficio stampa


Dal 24 al 27 maggio la terza edizione di “A tutto volume”, la festa dei libri nel cuore del barocco Appuntamenti | Cultura | 15 maggio 2012 | Commenta l'articolo

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di “A tutto volume”. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio

LUNEDĂŒ 14 MAGGIO 2012 13:48 AMMINISTRATORE Libri: scrittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola (14/05/2012 - 12:24:40)

ufficio stampa


A RAGUSA, GLI SCRITTORI BIG ARRIVANO “A TUTTO VOLUME” 15/05/2012 09:39

Si terrà dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco ragusano, a Ibla. Ragusa si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. E’ una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L’apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro.

ufficio stampa


15 maggio 2012

A RAGUSA, GLI SCRITTORI BIG ARRIVANO "A TUTTO VOLUME" Si terrà dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco ragusano, a Ibla. Ragusa si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di "A tutto volume", ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di "A tutto volume", evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro.

ufficio stampa


Martedì 15/5/2012 A RAGUSA, GLI SCRITTORI BIG ARRIVANO "A TUTTO VOLUME" Si terrà dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco ragusano, a Ibla. Ragusa si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di "A tutto volume", ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di "A tutto volume", evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro.

ufficio stampa


Ragusa “A tutto volume” per la festa della cultura 15 MAGGIO 2012 DI GOFFIANNA LASCIA UN COMMENTO

Ragusa Ibla Preparativi in corso a Ragusa per la terza edizione di “A tutto volume“. Dal 24 al 27 maggio 2012 questa splendida città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori italiani si confronteranno all’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L’edizione del 2012 diretta da Roberto Ippolito eAlessandro Di Salvo ha il patrocinio della Camera di Commercio e l’adesione di Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, e Federalberghi di Ragusa. Collaborano il Comune e la Provincia di Ragusa, Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) e LSC Edition (comunicazione e pubblicità) oltre a un gran numero di giovani volontari. Dopo l’apertura, affidata a Gian Antonio Stella, il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, così come Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa. Sfida a distanza perEmanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastorche porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, presentano la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa è città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con “A tutto volume” Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole scoprire pagine godibili, una città aperta a chi vuole conoscere da vicino gli scrittori e le loro ultime novità. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono diminuiti di 723mila unità. Quest’appuntamento, dunque, è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano anche iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. “A tutto volume” è un evento giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.Per info: www.atuttovolume.org ufficio stampa


Scianna a Ragusa

Martedì 15 Maggio 2012 16:37 Valentina Notarberardino

Venerdì 25 maggio ore 21:00 Palazzo Garofalo (Sala Roberta Raber) Ragusa

Ferdinando Scianna presenterà in anteprima assoluta il suo Piccoli mondi, il libro che presenta le meravigliose fotografie di bambini realizzate in tutto il mondo. L’incontro avviene nell’ambito della festa dei libri A tutto volume. Tags: Presentazione libri

ufficio stampa


15/05/2012 - 15:44 Ragusa: Dal 24 al 27 maggio arriva “A tutto volume”

LA FESTA DEI LIBRI NEL CUORE DEL BAROCCO Tutto pronto per la terza edizione di "A tutto volume" che si terrà dal 24 al 27 maggio nella città iblea pronta a dar vita alla festa dei libri che darà uno sguardo internazionale del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri saranno ben ventiquattro gli autori che caratterizzeranno il programma all'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimeranno nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa così da offrire la più ampia varietà di spunti di riflessione. Quindi sarà una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella per poi susseguirsi i tanti appuntamenti come quelli con: il fotografo Ferdinando Scianna, che presenterà in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa che debutteranno con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. Dagli Stati Uniti giungerà la scrittrice Ben Pastor che porterà per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa vi saranno Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Per maggiori informazioni è possibile visitate il sito www.atuttovolume.org/ Elisa Ragusa

ufficio stampa


Scrittori big con Ippolito a Ragusa arrivano “A tutto volume” Mercoledì 16 Maggio 2012 20:21

Scritto da alla redazione

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. ufficio stampa


Mercoledì, 16 Maggio 2012 20:19

Scrittori big con Ippolito a Ragusa arrivano “A tutto volume” Scritto da Elio Veltri

Dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano.

Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto dellaFondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio,Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo ufficio stampa


Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo.

ufficio stampa


Scrittori big: con Ippolito a Ragusa arrivano “A tutto volume” mercoledì, 16 maggio 2012 Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo.Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana.Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori", entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento.Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni www.atuttovolume.org/ Ufficio stampa Laura Casciotti stampa@atuttovolume.org +39 340 3021855

ufficio stampa


Leggere “A tutto volume”, libri in festa a Ragusa 16 maggio 2012 scritto da Alessio | Cultura “A tutto volume” a Ragusa dal 24 al 27 maggio per la terza edizione della rassegna sui libri e l’editoria organizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. L’iniziativa ha come obiettivo quello di invadere le strade e le piazze della bella cittadina siciliana con la cultura presente all’interno del panorama editoriale italiano. Gli ospiti sono di prim’ordine e di caratura nazionale. Ne segnaliamo solo alcuni come Giuseppe Ayala, Concita De Gregorio, Chiara Gamberale, Gianni Riotta, Stefano Rodotà, Riccardo Staglianò, Gian Antonio Stella, Elio Veltri. Le case editrici presenti, invece, saranno: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. Sul sito della manifestazione gli organizzatori dichiarano che “con l’edizione 2012 “A tutto volume” ha una piccola grande ambizione: andare in controtendenza rispetto ai ridimensionamenti imposti con i tagli alla cultura e rispetto alle difficoltà del mercato editoriale a causa del forte calo della lettura”. La speranza è che questo obiettivo possa essere raggiunto e fortificato nel corso delle prossime edizioni in quanto il sud ha bisogno di cultura come di pane il morto di fame. Visita il sito web – A tutto volume. Libri in festa a Ragusa

ufficio stampa


16/05/2012

A tutto volume 2012 Condividi

"A tutto volume ", manifestazione che porta a Ragusa libri e i loro autori, è giunto alla sua terza edizione. Come commentano gli organizzatori, «“A tutto volume” racconta la ricchezza culturale dell’Italia con uno sguardo internazionale. Lo fa in un clima di calore e vitalità, come annuncia il sottotitolo: “Libri in festa a Ragusa”. Da giovedì 24 a domenica 27 maggio 2012 i protagonisti della scena editoriale, gli appassionati, i curiosi, i turisti si ritrovano insieme, per la terza edizione piena di novità, ancora più abbondante di proposte e con un giorno in più rispetto alle precedenti». Tra i vari autori attesi, Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio. Ecco il programma dei quattro giorni.

ufficio stampa


Libri in festa, a Ragusa Mercoledì 16 Maggio 2012 16:26 Redazione Recensioni - Libri, Riviste, Web

Ragusa, 16 maggio – A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di "A tutto volume". Grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby.Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" ha il patrocinio della Regione Sicilia e della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa.(Fonte: A Tutto Volume) ufficio stampa


A Tutto Volume 2012 Published: Wednesday May 16th 1AM Link: http://virgilioragusa.myblog.it/archive/2012/05/15/libri-a-ragusa2012.html Description: "A tutto volume", manifestazione che porta a Ragusa libri e i loro autori, giunto alla sua terza edizione. Come commentano gli organizzatori, A tutto volume racconta la ricchezza culturale dell Italia con uno sguardo internazionale. Lo fa in un clima di calore e vitalit , come annuncia il sottotitolo: Libri in festa a Ragusa . Da gioved 24 a domenica 27 maggio 2012 i protagonisti della scena editoriale, gli appassionati, i curiosi, i turisti si ritrovano insieme, per la terza edizione ... read more Âť

ufficio stampa


L’AMORE QUANDO C’ERA, Il nuovo raconto di Chiara! *** Chiara Gamberale è nata nel 1977 a Roma, dove vive. Ha scritto “Una vita sottile” (Marsilio, 1999)” Color Lucciola” (Marsilio, 2001) “Arrivano i pagliacci” (Bompiani, 2003) ” La zona cieca” (Bombiani, 2008, Premo Selezione Campiello), “Una passione sinistra” (Bompiani, 2009). “Le luci nelle case degli altri” (Mondadori) è il suo ultimo romanzo.E’ stata anche autrice e conduttrice di programmi televisivi e radiofonici, come”Gap” (Raiuno),” Quarto piano scala a destra” (Raitre) e “Trovati un bravo ragazzo” (Radio24). Da gennaio 2010 conduce tutte le mattine su Radio2 “Io, Chiara e l’Oscuro” . Collabora con “La Stampa”, “Vanity Fair” e “Il Riformista”. *** NEWS*** Chiara per la presentazione del suo ultimo racconto “L’AMORE QUANDO C’ERA” e per psico-incontrarvi tutti quanti siete vi aspetta: Venerdì 25 maggio - h. 18.00 - a Ragusa presso la rassegna “A tutto Volume” dettagli in via di definizione ( per info> http://www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


Cultura e Leggibilità

RAGUSA, III EDIZIONE DI “A TUTTO VOLUME”: DAL 24 AL 27 MAGGIO 17 maggio 2012 - . A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di "A tutto volume". Grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby.Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con "Extra volume" si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" ha il patrocinio della Regione Sicilia e della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all'iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa.

ufficio stampa


Ragusa, 24 - 27 Maggio 2012 Ragusa ‘a tutto volume’ Ritorna per il terzo anno consecutivo dal 24 al 27 maggio, A tutto volume, la rassegna dedicata ai libri e organizzata a Ragusa, città patrimonio dell’Unesco. Quattro giorni di incontri e di confronti, nei quali si alternano venticinque autori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Ragusa si trasforma quindi per un week-end nella città del libro e della cultura: le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco, fanno da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che si fanno a loro volta pubblico. Accanto al programma, con ‘Extra volume’ si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. La manifestazione è ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi, in collaborazione con il Comune di Ragusa e la Provincia Regionale e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. Per maggiori informazioni: www.atuttovolume.org

ufficio stampa


A tutto volume: dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco 18:07 | Etichette: FESTIVAL LETTERARIO

Arriva a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri eFrancesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di ufficio stampa


conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un weekend in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


Libri in Festa a Ragusa dal 24 al 27 maggio LIBRI

redazione

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. ufficio stampa


Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un weekend in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. 17/05/2012 9.55.00

ufficio stampa


Libri in Festa a Ragusa dal 24 al 27 maggio

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la cittĂ siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri [...]

ufficio stampa


I LIBRI A RAGUSA GLI SCRITTORI ARRIVANO A "TUTTO VOLUME" RAGUSA - Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ ufficio stampa


Festa dei libri: A tutto volume Ragusa (RG) - dal 24 al 27 maggio 2012

Dal 24 al 27 maggio si tiene a Ragusa la terza edizione di "A tutto volume", una festa interamente dedicata ai libri. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme.

ufficio stampa


UN WEEK-END A RAGUSA PER SCOPRIRE I LIBRI TRA I TESORI Dal 24 al 27 maggio 2012 "A tutto volume" la festa con gli scrittori.

A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano in occasione della terza edizione di "A tutto volume". La città si anima dal 24 al 27 maggio grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Ecco i primi nomi: Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby. "A tutto volume" ha il patrocinio della Regione Sicilia e della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa.

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.atuttovolume.org/ ufficio stampa


Libri in Festa a Ragusa dal 24 al 27 maggio ItaliaVela Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la cittĂ siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. altro Âť

ufficio stampa


A TUTTO VOLUME: a Ragusa, dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco maggio 17, 2012

dal comunicato stampa di A TUTTO VOLUME

Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di “A tutto volume“. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L’apertura è affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto dellaFondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia conValerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano eAndrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. ufficio stampa


Con “A tutto volume” gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. “A tutto volume” è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L’edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di “Il Bel paese maltrattato” e del best seller “Evasori” , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l’economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell’università Luiss di Roma e docente di “Imprese e concorrenza” alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso “Caffè letterario Moak”, giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


Ragusa vi aspetta A Tutto Volume Autore: Redazione. Nella sezione cultura, in evidenza

Published on maggio 18, 2012

A Ragusa stanno per sbarcare Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella…e tanti altri nomi di prestigioso dell’editoria italiana. Il motivo è dato dalla terza edizione di “A tutto volume”, dal 24 al 27 maggio prossimi. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui anche molte anteprime. Una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell’Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di “A tutto volume” con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l’incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici – il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l’Auditorium San Vincenzo Ferreri – nelle sue piazze – Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola – come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un’occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba.

DÌ 18 MAG

ufficio stampa


GIO 16:53:52

RAGUSA / 18-05-2012

Tre giorni a Ragusa per la terza edizione di A ''TUTTO VOLUME'' Dal 24 al 27 maggio la festa dei libri organizzata da Roberto Ippolito nel cuore del barocco siciliano SICILIA ultime notizie RAGUSA – www.unonotizie.it - Arrivi in corso a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". Dal 24 al 27 maggio la città siciliana si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito (scrittore e giornalista, autore di "Il Bel paese maltrattato" e "Evasori", entrambi Bompiani). All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. È una festa della cultura, come dice il sottotitolo, ma è anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura è affidata a Gian Antonio Stella. Gli appuntamenti proposti da Roberto Ippolito si susseguono poi molto fitti. Per la narrativa sono in campo tra gli altri Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Nel corso di “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta eRiccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi curati da Roberto Ippolito ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico.La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio."A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità).Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento.Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto lo stesso incarico anche per il Settembre Kasmeneo. Per maggiori informazioni www.atuttovolume.org/

ufficio stampa


“A tutto volume” – Dal 24 al 27 maggio 2012 – Ragusa http://www.atuttovolume.org/home/53-lidea

ufficio stampa


LE ULTIME NOTIZIE

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio Ragusa, 20 mag. - (Adnkronos) - Gli crittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu' ampia varieta' di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, ma e' anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura e' affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota' e il suo elogio del moralismo. (segue) (20 maggio 2012 ore 15.32)

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (2) (Adnkronos) - Gli incontri di ''A tutto volume'', che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, citta' patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del ufficio stampa


libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novita' e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. (segue) (20 maggio 2012 ore 15.48)

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (3) (Adnkronos) - La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed e' una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L'incontro fra lettori e pubblico e' un segno di vitalita' e di riscossa possibile. Fra l'altro l'evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con ''Extra volume'' si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" e' un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma e' gia' tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all'iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicita'). (20 maggio 2012 ore 15.48)

ufficio stampa


SICILIA

20/05/2012

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio

Raugusa, 20 mag. - (Adnkronos) - Gli crittori 'big' a Ragusa arrivano 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu' ampia varieta' di spunti di riflessione. E' una festa della cultura, ma e' anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L'apertura e' affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano'. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota' e il suo elogio del moralismo. (segue)

SICILIA

20/05/2012

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (2)

(Adnkronos) - Gli incontri di "A tutto volume", che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest'ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, citta' patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, ufficio stampa


un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novita' e successi e per chi vuole scorprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. (segue)

SICILIA

20/05/2012

Libri: parata di scrittori a Ragusa per 'A tutto volume' dal 24 al 27 maggio (3) (Adnkronos) - La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed e' una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L'incontro fra lettori e pubblico e' un segno di vitalita' e di riscossa possibile. Fra l'altro l'evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con "Extra volume" si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" e' un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma e' gia' tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all'iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicita').

ufficio stampa


Cultura RAGUSA - 20/05/2012 Dal 24 al 27 maggio 2012 tutto il programma completo dell´evento

Nomi di richiamo per "A tutto volume", la festa dei libri Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia

Redazione

Un programma davvero "A tutto volume". Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma «A tutto volume», ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell´Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l´incontro tra il ufficio stampa


pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con «Extra volume» si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L´edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti e dalle promozioni per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di «A tutto volume», è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di "Il Bel paese maltrattato" e del best seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l´economia per il quotidiano «La Stampa», è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell´università Luiss di Roma e docente di "Imprese e concorrenza" alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati «Lo Smontalibri»a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di «A tutto volume», è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso "Caffè letterario Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo Il

programma

ufficio stampa

dell´evento


"A tutto volume" parte con Gian Antonio Stella MAGGIO 20, 2012 by REDAZIONE CORRIEREDIRAGUSA.IT in CULTURA

"A tutto volume" parte con Gian Antonio Stella Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia Leggi l'articolo originale su Corrierediragusa.it Pubblicato il 2012-05-20.

ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO IL TOP DEGLI SCRITTORI A RAGUSA PER LA FESTA “A TUTTO VOLUME” 20/05/2012 08:30

Per la festa dei libri di Ragusa i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dal 24 al 27 maggio. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre una varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. La città di Ragusa si trasforma per un week -end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili.

ufficio stampa


AUTORI E LIBRI PROTAGONISTI A RAGUSA CON “A TUTTO VOLUME” Un programma davvero “A tutto volume”. Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Con “A tutto volume” gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. ufficio stampa


Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. “A tutto volume” è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L’edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di “A tutto volume”, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di “Il Bel paese maltrattato” e del best seller “Evasori” , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l’economia per il quotidiano “La Stampa”, è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell’università Luiss di Roma e docente di “Imprese e concorrenza” alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati “Lo Smontalibri”a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso “Caffè letterario Moak”, giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo. Programma GIOVEDI 24 MAGGIO 2012 19.30 Chiesa della Badia Inaugurazione 20.00 Chiesa della Badia Gian Antonio Stella L’assalto alle bellezze d’Italia. Conduce Roberto Ippolito VENERDI 25 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Chiara Gamberale L’amore quando c’era, Mondadori. Conduce Joseph Pantano 18.00 Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini Il futuro dell’energia, Edizioni Ambiente. Conduce Claudio Conti 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Marco Cobianchi Mani bucate, Chiarelettere. Conduce Leonardo Licitra 19.30 Libreria Saltatempo Fabio Geda L’estate alla fine del secolo, Dalai Editore. Conduce Sergio Russo 21.00 Girodivite Winebar Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 21.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Ferdinando Scianna Piccoli mondi, Contrasto. Conduce Elisa Mandarà 22.30 Taberna dei Cinquesensi Davide Enia Così in terra, Dalai Editore. Conduce Vincenzo Cascone SABATO 26 MAGGIO 2012 18.00 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Elio Veltri e Francesco Paola I soldi dei partiti, Marsilio. Conduce Antonio Nicosia 18.00 Antica Badia Hotel Giuseppina Torregrossa Panza e prisenza, Mondadori. Conduce Gaudenzia Flaccavento 19.30 Cortile della Prefettura Giuseppe Ayala Troppe coincidenze, Mondadori. Conduce Andrea Vianello 19.30 Palazzo Garofalo Sala del sapere Riccardo Staglianò Toglietevelo dalla testa, Chiarelettere. Conduce Corrado Presti 21.00 Giardino della Cattedrale Michele Mirabella Cantami o mouse, Mondadori Conduce Antonio La Monica 21.00 Libreria Paolino Emanuele Trevi Qualcosa di scritto, Ponte alle grazie. Conduce Tullia Giardina 22.30 Taberna dei Cinquesensi Rocco Moliterni Parlami d’amore ragù, Electa. Conduce Roberta Corradin 22.30 Palazzo Garofalo Sala Roberta Raber Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito, Laterza Conduce Maria Giovanna Italia DOMENICA 27 MAGGIO 2012 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo 19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale

ufficio stampa


A Ragusa arriva ‘A tutto volume’ dal 24 al 27 maggio 21 maggio 2012

By Redazione

Scrittori ‘big’ a Ragusa arrivano ‘A tutto volume’ dal 24 al 27 maggio. Nei quattro giorni di incontri, ventiquattro autori di primo piano caratterizzano il programma concepito dal direttore scientifico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti, che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre la piu’ ampia varieta’ di spunti di riflessione. E’ una festa della cultura, ma e’ anche la festa dello stare insieme nel cuore del barocco. L’apertura e’ affidata a Gian Antonio Stella e gli appuntamenti si susseguono poi molto fitti. Il fotografo Ferdinando Scianna presenta in anteprima assoluta il suo ultimo libro, Myrta Merlino, Donato Carrisi e Giuseppina Torregrossa debuttano con i loro lavori appena usciti in libreria. Sfida a distanza per Emanuele Trevi e Davide Enia entrambi favoriti al Premio Strega. E dagli Stati Uniti giunge la scrittrice Ben Pastor che porta per la prima volta in Italia il suo personaggio principe. Per la narrativa sono in campo Chiara Gamberale, Ginevra Bompiani e Fabio Geda. Nel corso di ‘A tutto volume’, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, sul versante della giustizia e della politica intervengono Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Stagliano’. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodota’ e il suo elogio del moralismo. ufficio stampa

Fonte: Adnkronos


Ragusa. “A tutto volume”: rassegna di libri. Dal 24 al 27 maggio - di Redazione -21 maggio 2012 Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo “A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito. All’insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomentiche si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco:venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula deldialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna “A tutto volume” è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. “A tutto volume” è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L’edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). ufficio stampa


Un programma davvero “A tutto volume”. Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminazioni internazionali. E così si inaugura con Gian Antonio Stella e subito dopo è la volta di Chiara Gamberale. Nei quattro giorni di incontri ci sono poi per la narrativa nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani eBen Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella,Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò,Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell’Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Con “A tutto volume” gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l’incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico.La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Per maggiori informazioni visitate il sito www.atuttovolume.org/ ufficio stampa


Ragusa. Conferenza stampa per "A tutto volume" unedì 21 Maggio 2012 14:37 Redazione

Ragusa, 21 maggio 2012 – Dal 24 al 27 maggio prossimi si terrà a Ragusa la terza edizione dell'iniziativa “A tutto volume” promossa e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la collaborazione del Comune di Ragusa e della Provincia Regionale. Nell'ambito del ricco programma di appuntamenti il Comune di Ragusa, su proposta dell'assessorato alle politiche giovanili e servizi sociali, ha inserito l'iniziativa “Io bevo sicuro”. Per presentare il programma di “A tutto volume” e la particolare iniziativa inserita all'interno della manifestazione, domani, martedì 22 maggio, alle ore 11, il Sindaco Nello Dipasquale e l'Assessore alle politiche giovanili, Francesco Barone terranno una conferenza stampa.

ufficio stampa


PIU’ LEGGI PIU’ RISPARMI: PER CHI COMPRA UN LIBRO DURANTE IL FESTIVAL LETTERARIO “A TUTTO VOLUME”, DAL 24 AL 27 MAGGIO, GRATIS DUE ORE DI SOSTA AL PARCHEGGIO PONTE VECCHIO A RAGUSA. CHI SEGUE SEMINARI E INCONTRI CULTURALI AVRA’ IL 50% DI SCONTO. LA SOCIETA’ SISOSTA PARTNER DELL’EVENTO.

scritto il 21 mag 2012 nella categoria: Attualità Pubblicata alle ore 17:02:08 - Fonte: redazione - 23 letture - nessun commento.

Chi comprerà un libro durante il festival letterario “A Tutto Volume”, in programma a Ragusa dal 24 al 27 maggio, otterrà la possibilità di parcheggiare gratuitamente per due ore al Parcheggio Ponte Vecchio gestito da Sisosta, nel centro storico del capoluogo ibleo, proprio nel cuore della manifestazione. Presentandosi con lo scontrino del libro acquistato nelle librerie che aderiscono al festival e con il segnalibro che verrà distribuito durante il festival, basterà recarsi alla cassa manuale e ottenere la gratuità. Per gli amanti della cultura e dei libri c’è ancora un’altra sorpresa. Chi partecipa agli incontri e ai seminari culturali, potrà infatti contare sul 50% di sconto rispetto alle già convenienti tariffe operate dalla struttura, ovvero un euro l’ora dal lunedì al venerdì e addirittura 50 centesimi l’ora il sabato, la domenica, nei giorni festivi e nelle ore notturne (dalle 20 alle di tutti i giorni della settimana. Basterà ritirare il segnalibro che viene distribuito durante “A Tutto Volume”, sia agli eventi ufficiali che in quelli extra, e portarlo anche in questo caso alla cassa manuale ottenendo così lo sconto del 50%. SiSosta è dunque partner dell’evento culturale che vedrà la presenza di decine e decine di famosi scrittori per la presentazione dei libri o per conversazioni culturali. Lo slogan della promozione attivata da SiSosta ben si adatta alla manifestazione: “Un ‘saggio’ parcheggio”. “Continuando ad essere partner del territorio abbiamo voluto stringere questa collaborazione con il festival A Tutto Volume – spiega Lorena Virlinzi, amministratore delegato di SiSosta – L’idea è quella di offrire maggiori possibilità di parcheggio, con prezzi assolutamente bassi, per godersi con assoluta serenità l’evento culturale. Basterà lasciare l’auto in uno dei 110 posti del Parcheggio Ponte Vecchio, con ingresso da via Generale dalla Chiesa, sotto il ponte, per poter così recarsi nel centro storico e vivere la manifestazione. Chi acquista il libro potrà accedere alla gratuità per 2 ore, chi partecipa agli incontri e ritira il segnalibro, mostrandolo alla cassa manuale avrà uno sconto del 50% sulla spesa totale della sosta. Insomma più leggi e più risparmi, ed è in fondo il nostro obiettivo, ovvero quello di spingere, con il nostro piccolo contributo, le iniziative culturali come A Tutto Volume”. SiSosta ha attivato anche un’ulteriore promozione che prevede un’ora di parcheggio gratuito per coloro che parteciperanno alla passeggiata culturale notturna organizzata dal laboratorio di urbanistica partecipata “Insieme in città” curato dal prof. Giorgio Flaccavento. E’ stata creata un’apposita pagina sul sito internet di SiSosta, all’indirizzo www.sisosta.it/registrazione-coupon, per poter accedere alla promozione dopo aver compilato un form. Eseguita la registrazione, si riceverà via email il codice del coupon che andrà stampato e consegnato alla cassa manuale del parcheggio. ufficio stampa


21/05/2010

Appuntamenti del weekend Tra le tante iniziative da seguire a Ragusa per questo weekend ve ne segnalo alcune per noi degne di particolare attenzione. Le giornate di "A tutto volume, libri in festa" registrano una serie di qualificate presenze in convegni e dibattiti in varie librerie e caffè della città . Qui trovate il programma.

ufficio stampa


a tutto volume dal 24 maggio a ragusa Documento del 21/05/2012 UFFICIO STAMPA Comunicato n. 296

“A TUTTO VOLUME” Dal 24 al 27 maggio prossimi si terrà a Ragusa la terza edizione dell'iniziativa “A tutto volume” promossa e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la collaborazione del Comune di Ragusa e della Provincia Regionale. Nell'ambito del ricco programma di appuntamenti il Comune di Ragusa, su proposta dell'assessorato alle politiche giovanili e servizi sociali, ha inserito l'iniziativa “Io bevo sicuro”. Per presentare il programma di “A tutto volume” e la particolare iniziativa inserita all'interno della manifestazione, domani, martedì 22 maggio, alle ore 11, il Sindaco Nello Dipasquale e l'Assessore alle politiche giovanili, Francesco Barone terranno una conferenza stampa. Ragusa 21/05/2012

ufficio stampa


Ragusa, a tutto volume dal 24 maggio a ragusa

di redazione Il Comune di Ragusa ha diramato il Comunicato n. 296 'A TUTTO VOLUME' Dal 24 al 27 maggio prossimi si terrĂ a Ragusa la terza edizione dell'iniziativa 'A tutto volume' promossa e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la collaborazione del Comune di Ragusa e della Provincia Regionale. Nell'ambito del ricco programma di appuntamenti il Comune di Ragusa, su proposta dell'assessorato alle politiche giovanili e servizi sociali, ha inserito l'iniziativa 'Io bevo sicuro'. Per presentare il programma di 'A tutto volume' e la particolare iniziativa inserita all'interno della manifestazione, domani, martedĂŹ 22 maggio, alle ore 11, il Sindaco Nello Dipasquale e l'Assessore alle politiche giovanili, Francesco Barone terranno una conferenza stampa. Ragusa 21/05/2012

ufficio stampa


Ragusa. “A tutto volumeâ€?: rassegna di libri. Dal 24 al 27 maggio Libri, Narrativa, Chiara Gamberale, Michele Mirabella, Giuseppe Ayala,Stefano RodotĂ ,Confesercenti, Bompiani Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala , Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella , Gianni... tafter.it | 20 giorni fa

ufficio stampa


A TUTTO VOLUME

LIBRI IN FESTA A RAGUSA COSA ARTE, INCONTRI, MUSICA QUANDO DAL 24 DOVE LUOGHI VARI / RAGUSA

AL

27

MAGGIO

2012

Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito.

All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Cairo, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). LINK WWW.ATUTTOVOLUME.ORG/

ufficio stampa


RAGUSA "A TUTTO VOLUME" di Fabiana Salsi 22 maggio 2012 Prendi nota: sto per svelarti tutti i segreti per trascorrere un fantastico week end lungo alla scoperta di Ragusa, capoluogo più a sud d'Italia e città patrimonio dell'Unesco. Io sarò lì dal 24 al 27 maggio, per "A tutto volume", un festival letterario che ospiterà ben 25 scrittori che si alterneranno tra le piazze, i palazzi storici e i locali del centro con reading e presentazioni di libri in grande anteprima. Seguimi!

Duomo di San Giorgio Ragusa Ibla e cattedrale. Il mio tour inizia a Ragusa Ibla, il cuore storico della città. È qui che si concentrano alcuni degli edifici più belli del barocco siciliano dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. A partire dal Duomo di San Giorgio: un autentico capolavoro, ricostruito dopo il terremoto del 1693, che raggiungo dopo i 250 scalini che collegano Ragusa a Ragusa Ibla. Ma dopo tanta fatica potrò rilassarmi con un bel gelato alle mandorle nell’elegantissima piazza Duomo, che ospiterà anche numerosi incontri durante il festival. Dal 24 al 27 maggio, a Ragusa, si terrà il festival letterario "A tutto Volume", vediamo quali sono i segreti per trascorrere un fantastico weekend nella città patrimonio dell'Unesco. Teatro del festival sarà la piazza del Duomo di San Giorgio, tutto intorno, si possono riconoscere i vicoli de L'uomo delle stelle, di Giuseppe Tornatore, e della serie tv Il commissario Montalbano. Per dedicarsi allo shopping di artigianato e prodotti tipici c'è L'Isola nell'Isola, un delizioso negozio nel cuore di Ibla, e Ceramica Ossidiana dove si possono comprare le tipiche ceramiche artistiche siciliane di Giovanni De Simone. Seguendo La Guida ai Bar d'Italia Gambero Rosso, si arriva alla Pasticceria Di Pasquale: un'istituzione. Continuando nell'esplorazione enogastronomica, sono imperdibili: i mercatini rionali, il birrificio Rocca dei Conti, l'enoteca di design Il Barocco e il ristorante Il Duomo, patria dello chef Ciccio Sultano. Potete inoltre iscrivervi a una coking class dell'Eremo Giubilana o fare un salto alla Dolceria Bonajiuto di Modica, la più antica fabbrica di cioccolato di tutta la Sicilia. Per riposarsi da una nottata nella movida del Met di Marina di Ragusa, perché non scegliere La Moresca, una delle maison de charme più incantevoli della città? ufficio stampa


22/05/2012 - 16:03

La Kermesse letteraria “A tutto volume” durerà dal 24 al 27 maggio ’12

RAGUSA SI RICONFERMA FUCINA DI CULTURA Nell’aria già si respira profumo di libri. E’ tutto pronto, infatti, per la festa della cultura “A tutto volume”, giunta alla sua terza edizione, grazie alla quale le piazze del centro storico, le chiese, i cortili dei palazzi di Ibla, si trasformano in angoli privilegiati dove la parola scritta farà da indiscussa padrona di casa.Una tre giorni in cui romanzieri e saggisti, provenienti da tutta Italia, si racconteranno attraverso le loro ultime fatiche letterarie. Sarà Gian Antonio Stella ad aprire i battenti, giovedì sera alle ore 20 nella chiesa della Badìa, in cui il giornalista dialogherà con Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival. “Sono orgoglioso che la mia città ospiti manifestazioni di questa portata- afferma il sindaco Nello Di Pasquale- è anche un modo per far vivere il centro storico di Ragusa superiore”. Ce ne sarà per tutti i gusti. Dalla narrativa alla saggistica, la rassegna ha in serbo grandi nomi come quello di Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani, Concita De Gregorio, insieme a due preferiti del premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Solo per citarne alcuni. Prevista anche la presenza di Giuseppe Ayala, mentre i piaceri della gola saranno narrati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta. Chiunque acquisterà un libro otterrà la possibilità di parcheggiare gratuitamente per due ore al parcheggio di ponte Vecchio. Accanto al programma, “Extra volume” farà la sua parte con iniziative spontanee e parallele: un altro modo per valorizzare le energie espresse dal territorio.“ Anche quest’anno a fronte della crisi, siamo riusciti a organizzare un’altra edizione di A tutto volume - commenta Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo della manifestazione- è una festa culturale, grazie alla quale la città di Ragusa si pone al centro del panorama culturale italiano anche se per qualche giorno. Ringrazio tutti coloro che si spenderanno gratuitamente per la riuscita della

di Angela Barone

ufficio stampa


TORNA A RAGUSA LA MANIFESTAZIONE "A TUTTO VOLUME" 22-05-12 SCRITTO DA REDAZIONE. POSTATO IN ATTUALITÀ

Presentata martedì in conferenza stampa al Comune di Ragusa la manifestazione "A tutto volume", che si svolgerà da giovedì 24 maggio fino a domenica 27. Alla presenza del sindaco Dipasquale e dell'assessore alle politiche giovanili Barone è stato esposto il ricco programma di incontri con autori provenienti da tutta Italia che si alterneranno a una serie di iniziative collaterali come laboratori, mostre e degustazioni. In particolare il sindaco Dipasquale ha posto l'accento sulle difficoltà riscontrate quest'anno a causa dei forti tagli imposti dalla crisi, che tuttavia non hanno impedito l'avvio della manifestazione, che ormai sta sempre più diventando un punto di riferimento per l'editoria nazionale. "Quando ho iniziato nel 2006 – ha ricordato Dipasquale – a Ragusa non c'erano iniziative culturali. Questo progetto, nato tre anni fa, ha subito ottenuto un grande riscontro a livello nazionale, avviandosi così a diventare patrimonio culturale della nostra città". L'assessore Barone ha poi posto l'attenzione sulla campagna "Io bevo sicuro" che affiancherà la manifestazione al fine di legare la cultura del libro ai problemi delle devianze giovanili. A questo scopo "Siculamente" ha realizzato delle magliette su cui campeggia lo slogan "Leggere dà indipendenza", ovviamente solo dai libri, a ricordarci che leggere rende liberi. Infine il direttore organizzativo Alessandro Di Salvo ha posto l'attenzione sulla qualità e varietà di incontri in programma, che saranno in parte dedicati anche ad autori ed editori locali nello spazio denominato "Extra volume". "Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti gli anni scorsi – ha detto Di Salvo – Gli autori ormai programmano la loro presenza a Ragusa già durante il prestigioso Salone del Libro che si tiene a Torino due settimane prima". La manifestazione gode del supporto di sponsor importanti come Audi-Sergio Tumino e Banca Mediolanum. Inoltre è stato ufficializzato l'accordo con il parcheggio Ponte Vecchio SiSosta che garantirà tariffe agevolate sul parcheggio a chi parteciperà ai seminari e regalerà due ore di parcheggio gratuito a chi acquisterà un libro. Da Roma, dove sta concludendo gli ultimi preparativi, il direttore scientifico del festival, Roberto Ippolito ha fornito questa sua dichiarazione: "Nel programma della terza edizione di 'A tutto volume' c'è l'Italia che vuole guardare avanti. Ragusa, con la propria festa dei libri, accoglie gli scrittori che con la loro attività testimoniano la possibilità di una via positiva. La città può essere orgogliosa di essere scelta da tanti autori di primo piano per proporre i loro lavori, per stare insieme con gli appassionati e i semplici curiosi, per godere delle sue bellezze. La sua capacità di attrazione è importante per se stessa ma anche per un paese che troppo spesso, in questo periodo, sembra smarrirsi. Il programma dice quanto fermento c'è nella società italiana, quanta creatività esiste, quanto è robusta la voglia di confronto. Meglio non parlare delle risorse negate alla cultura e quindi degli ostacoli incontrati sul cammino: le difficoltà hanno costituito uno stimolo in più per rendere 'A tutto volume' una festa ancora più ricca. E per trasformare per qualche giorno Ragusa in una specie di capitale dei libri che vuole contribuire al rilancio della lettura dopo la crisi del 2011 fotografata dall'Istat".

ufficio stampa


APPUNTAMENTI

La festa dei libri

Il festival “A tutto volume” porterà, dal 24 al 27 maggio, a Ragusa illustri ospiti che presenteranno le loro ultime opere e discuteranno sullo stato attuale dell'editoria italiana di Katia Brega ENERGIA LIBRI FESTIVAL RAGUSA STORIE EDITORIA

Torna a Ragusa, dal 24 al 27 maggio, “A tutto volume”, manifestazione dedicata alla lettura che quest'anno ha invitato ospiti come Concita De Gregorio, Gianni Riotta, Gian Antonio Stella, Stefano Rodotà, Ferdinando Scianna e Michele Mirabella. Un'occasione unica per entrare in contatto con personalità di spicco provenienti da diversi ambiti che presentano i loro libri. L'evento, infatti, ha come tratto distintivo proprio il pluralismo, che offre svariati spunti di riflessione sulla realtà odierna dell'editoria, per quanto riguarda le tendenze, le tecniche di scrittura e gli argomenti più

gettonati

dell'anno.

Per ulteriori informazioni, clicca qui.. (23 maggio 2012)

ufficio stampa


Ragusa vi aspetta A Tutto Volume A Ragusa stanno per sbarcare Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella…e tanti altri nomi di prestigioso dell’editoria italiana. Il motivo è dato dalla terza edizione di “A tutto volume”, dal 24 al 27 maggio prossimi. Continua a leggere la notizia dal sito originale.

ufficio stampa


a tutto volume barocco enogastronomia CulturaLibro Fest Ragusa city center da giovedi 24 a domenica 27 maggio 2012 Mercoledì 23 maggio 2012 Fairs & Festivals

festa del libro Gian Antonio Stella 1° ospite Barocco Cultura ma anche festa dello stare insieme ... RAGUSA città barocca - patrimonio Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "a tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro - gli eventi si svolgono tra Ragusa Superiore, viva e moderna con tracce importanti del passato e IBLA Barocco. - il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. - il festival occasione per scoprire o riscoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. - RAGUSA - a tutto volume 4a ed Libro Fest, intensa 4 giorni (da giovedi 24 a domenica 27 maggio 2012) incontri con 24 grandi nomi del mondo letterario italiano GUEST - Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Andrea Molesini, Franco Di Mare, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà , Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Myrta Merlino, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa. mappa completa degli eventi, con informazioni dettagliate, luoghi e orari, è disponibile sui siti www.atuttovolume.org www.ilmaggiodeilibri.it ufficio stampa


Grande attesa a Ragusa per ''A tutto volume'', il festival dedicato ai libri

La città siciliana per il terzo anno consecutivo si trasforma per un week-end nella capitale del libro e della cultura Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo "A tutto volume ”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito . LIBRI IN FESTA - All'insegna del pluralismo di voci, tendenze, editori, argomenti che si esprimono nei tanti approcci della saggistica e nel fermento della narrativa, il festival offre spunti di riflessione variegati. Il sottotitolo “Libri in festa a Ragusa” descrive lo spirito della manifestazione. Il programma è quest’anno ancora più ricco: venticinque autori si alternano nei quattro giorni di incontri. Alcuni propongono in anteprima i loro lavori. I PROTAGONISTI - L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi , Franco Di Mare, Chiara Gamberale, Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor e due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Sul versante della giustizia e della politica sono presenti Giuseppe Ayala, Elio Veltri e Francesco Paola. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Il programma prevede poi per l’economia Myrta Merlino, per l’energia Valerio Rossi Albertini, per l’arte Mauro Covacich, per la fotografia Ferdinando Scianna, per la musica Dario Salvatori, per la cucina Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. CORNICE BAROCCA - Gli incontri di “A tutto volume”, evento che si avvale della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, hanno tutti la formula del dialogo a due fra un autore e un conduttore. Compito quest’ultimo svolto fra gli altri da Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano, Giuseppina Torregrossa e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi, le sue ricchezze storiche e architettoniche, il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come una chiesa aperta al culto, una pasticceria, il suggestivo Teatro Donnafugata o un wine bar. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana. CITTA' DEL LIBRO - Più che una rassegna "A tutto volume" è dunque una festa, come recita il sottotitolo, dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. E richiama gli editori protagonisti del mercato: Arcana , Cairo , Chiarelettere , Contrasto , Dalai , Edizioni Ambiente , Einaudi , Electa , Laterza , Longanesi , Marsilio , Mondadori , Ponte alle Grazie ,Rizzoli , Sellerio , Sperling & Kupfer , Vallardi . 23 maggio 2012

ufficio stampa


Gli scrittori conquistano Ragusa: apre Stella con "Vandali"

23-05-2012 E che la festa cominci! "A tutto volume" prende il via con un testimone di grande attualità. Giovedì 24 maggio alla Chiesa della Badia di Ragusa, Gian Antonio Stella racconta con un' impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema dell'incontro "L'assalto alle bellezze d'Italia", sottotitolo del suo libro "Vandali" pubblicato da Rizzoli, di cui vengono ulteriormente sviluppate e moltiplicate le denunce. Il giornalista e scrittore dialoga con Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, che per il terzo anno consecutivo porta a Ragusa le voci più importanti e diverse della cultura italiana. Stella è il primo dei protagonisti di spicco accolti nella città gioiello del barocco. Infatti la rassegna prosegue con altri grandi nomi. Appuntamento successivo Chiara Gamberale e, sempre per la narrativa, si susseguono nei giorni Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri,Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della ufficio stampa


Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell'Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. 
Con "A tutto volume" gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. "A tutto volume" è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Per maggiori informazioni: www.atuttovolume.org

ufficio stampa


A Ragusa quattro giorni all’insegna dei libri 23 maggio 2012 in Eventi, Italia Commenti { 0 }

Non siete riusciti a visitare il Salone del Libro di Torino? Fate rotta a sud e incontrerete “A Tutto Volume”. Non è una fiera ma una rassegna di incontri con gli scrittori che si tiene a Ragusa , in Sicilia,dal 24 al 27 maggio. Quattro giorni all’insegna dei libri animeranno palazzi e cortili, chiese e librerie della città che custodisce i gioielli barocchi di Ragusa Ibla, consacrata anche dalle tante scene delCommissario Montalbano che qui sono state girate. Tra i nomi di spicco che presenteranno i loro lavori al pubblico di “A tutto volume” anche giornalisti come Gian Antonio Stella, Concita De Gregorio e Gianni Riotta. E poi due finalisti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. La città patrimonio dell’Unesco li ospiterà non solo a Ibla ma anche nel centro odierno, Ragusa Superiore, in luoghi come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. Ma i quattro giorni ragusani non si esauriranno solo con gli incontri letterari. A corredo della rassegna ci sarà il programma di Extravolume, con laboratori per bambini (Letture animate e giochi di drammatizzazione e scrittura presso la Libreria Flaccavento, venerdì dalle 17,30 alle 20,30, dalle 17,30 alle 20,30), e per adulti (che impareranno ad esempio a realizzarsi un taccuino o a rifare il look ad oggetti di uso quotidiano usando le pagine di vecchi libri o giornali). Decisamente suggestiva si preannuncia la passeggiata letteraria: il laboratorio ” Insieme in Città ” propone una passeggiata in notturna, con soste nei luoghi legati ad autori e testi. La partenza sarà da Piazza San Giovanni alle ore 23,30 di sabato 26.

ufficio stampa


Ragusa, giovedi inizia “a tutto volume”. Si comincia con Gian Antonio Stella MAGGIO 23, 2012 by REDAZIONE in ATTUALITÀ, EVIDENZA, RAGUSA con 0 COMMENTI Comincia giovedì un lungo fine settimana che vedrà decine di autori, scrittori, poeti presentare libri, discutere e dibattere con un pubblico che si annuncia numeroso. Comincia Gian Antonio Stella alle 20 alla chiesa della Badia raccontando con un´ impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema dell´incontro “L´assalto alle bellezze d´Italia”, sottotitolo del suo libro “Vandali” pubblicato da Rizzoli, di cui vengono ulteriormente sviluppate e moltiplicate le denunce. Il giornalista e scrittore dialoga con Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, che per il terzo anno consecutivo porta a Ragusa le voci più importanti e diverse della cultura italiana. Stella è il primo dei protagonisti di spicco accolti nella città gioiello del barocco. Infatti la rassegna prosegue con altri grandi nomi. Appuntamento successivo Chiara Gamberale e, sempre per la narrativa, si susseguono nei giorni Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma «A tutto volume», ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Si tratta quindi di una proposta, frutto anche della collaborazione del Comune e della Provincia di Ragusa, particolarmente ricca che si snoda tra i tesori di Ragusa. La città patrimonio dell´Unesco, con i suoi angoli suggestivi e le sue ricchezze storiche e architettoniche, ospita gli incontri nei luoghi incantati di Ibla e nel particolare centro di oggi, Ragusa Superiore. Il suo barocco fa da cornice agli eventi ospitati anche nelle strade e in sale normalmente non destinate ad appuntamenti con i libri, come la chiesa della Badia aperta al culto, un negozio di prodotti tipici, il suggestivo Teatro Donnafugata, un wine bar o lo storico Circolo di conversazione. E il confronto prosegue anche a tavola, complice la gustosa cucina ragusana che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba.La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari. Accanto al programma, con «Extra volume» si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. “A tutto volume” è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. ufficio stampa


Ragusa, giovedi inizia “a tutto volume”. Si comincia con Gian Antonio Stella MAGGIO 23, 2012 by REDAZIONE in ATTUALITÀ, EVIDENZA, RAGUSA

Comincia giovedì un lungo fine settimana che vedrà decine di autori, scrittori, poeti presentare libri, discutere e dibattere con un pubblico che si annuncia numeroso. Comincia Gian Antonio Stella alle 20 alla chiesa della Badia raccontando con un´ impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema [...] Leggi l'articolo originale su RagusaTG Pubblicato il 2012-05-23 .

ufficio stampa


Ragusa, giovedi inizia “a tutto volume”. Si comincia con Gian Antonio Stella 23/05/2012 - 8.50 - Comincia giovedì un lungo fine settimana che vedrà decine di autori, scrittori, poeti presentare libri, discutere e dibattere con un pubblico che si annuncia numeroso. Comincia Gian Antonio Stella alle 20 alla chiesa della Badia raccontando con un´ impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del...(RagusaTG)

ufficio stampa


23/05/2012 - 14:30 “In questa terza edizione della manifestazione c’è l’Italia che vuole guardare avanti”

DAL 24 AL 27 MAGGIO RAGUSA DIVENTA LA CITTÀ DELLA CULTURA, PRENDE IL VIA “A TUTTO VOLUME” Dal 24 maggio fino a domenica 27 Ragusa diventa la città della cultura: nella mattinata del 23 maggio è stata infatti presentata la terza edizione della manifestazione “A tutto volume” la quale prevede un ricco programma di incontri con autori provenienti da tutta Italia che si alterneranno a una serie di iniziative collaterali come laboratori, mostre e degustazioni. “Quando ho iniziato nel 2006 – ha detto il Sindaco del capoluogo ibleo Nello Dipasquale –a Ragusa non c'erano iniziative culturali. Questo progetto, nato tre anni fa, ha subito ottenuto un grande riscontro a livello nazionale, avviandosi così a diventare patrimonio culturale della nostra città". Presente alla presentazione anche l’Assessore Barone che ha invece posto l’attenzione sulla campagna “Io bevo sicuro” che affiancherà la manifestazione al fine di legare la cultura del libro ai problemi delle devianze giovanili: a questo scopo anche la “Siculamente” ha realizzato ha realizzato delle magliette su cui campeggia lo slogan "Leggere dà indipendenza", ovviamente solo dai libri, a ricordarci che leggere rende liberi. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo, ha poi sottolineato la qualità e la varietà di incontri in programma, che saranno in parte dedicati anche ad autori ed editori locali nello spazio denominato Extra volume: "Siamo soddisfatti – ha dichiarato – dei risultati ottenuti gli anni scorsi. Gli autori ormai programmano la loro presenza a Ragusa già durante il prestigioso Salone del Libro che si tiene a Torino due settimane prima". Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, da Roma ha fatto pervenire le sue dichiarazioni affermando che nel programma di questa edizione di “A tutto volume” c’è l’Italia che vuole guardare avanti: “Ragusa, con la propria festa dei libri, accoglie gli scrittori che con la loro attività testimoniano la possibilità di una via positiva. La città può essere orgogliosa di essere scelta da tanti autori di primo piano per proporre i loro lavori, per stare insieme con gli appassionati e i semplici curiosi, per godere delle sue bellezze. La sua capacità di attrazione è importante per se stessa ma anche per un paese che troppo spesso, in questo periodo, sembra smarrirsi. Il programma dice quanto fermento c’è nella società italiana, quanta creatività esiste, quanto è robusta la voglia di confronto. Meglio non parlare delle risorse negate alla cultura e quindi degli ostacoli incontrati sul cammino: le difficoltà hanno costituito uno stimolo in più per rendere questa manifestazione una festa ancora più ricca. E per trasformare per qualche giorno Ragusa in una specie di capitale dei libri che vuole contribuire al rilancio della lettura dopo la crisi del 2011 fotografata dall’Istat”. La manifestazione gode del supporto di sponsor importanti come Audi-Sergio Tumino e Banca Mediolanum. Inoltre è stato ufficializzato l'accordo con il parcheggio Ponte Vecchio SiSosta che garantirà tariffe agevolate sul parcheggio a chi parteciperà ai seminari e regalerà due ore di parcheggio gratuito a chi acquisterà un libro Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.atuttovolume.org/ dove è illustrato anche l’intero programma delle quattro giornate. Roberta Gurrie ufficio stampa


Ragusa, giovedi inizia “a tutto volume”. Si comincia con Gian Antonio Stella MAGGIO 23, 2012 by REDAZIONE in ATTUALITÀ, EVIDENZA

Comincia giovedì un lungo fine settimana che vedrà decine di autori, scrittori, poeti presentare libri, discutere e dibattere con un pubblico che si annuncia numeroso. Comincia Gian Antonio Stella alle 20 alla chiesa della Badia raccontando con un´ impressionante sequenza di fotografie inedite lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema [...]

Leggi l'articolo originale su RagusaTG Pubblicato il 2012-05-23 .

ufficio stampa


Gli scrittori conquistano Ragusa: apre Stella con "Vandali" Dal 24 al 27 maggio 2012 la terza edizione di “A tutto volume” che prende il via con un testimone di grande attualità… Leggi tutto… Continua a leggere la notizia: Gli scrittori conquistano Ragusa: apre Stella con "Vandali" Fonte: http://www.agrpress.it/w2/

ufficio stampa


Gli scrittori conquistano Ragusa: apre Stella con "Vandali" Dal 24 al 27 maggio 2012 la terza edizione di "A tutto volume" che prende il via con un testimone di grande attualitĂ ...

LEGGI L'ARTICOLO ORIGINALE: GLI SCRITTORI CONQUISTANO VANDALI

RAGUSA:

ufficio stampa

APRE

STELLA

CON


RASSEGNE

Una sfilata di scrittori a Ragusa Ibla per «A tutto volume» L' idea è di fare cultura in ogni spazio della città. E Ragusa Ibla è il palcoscenico ideale per un Festival diffuso, pensato dal giornalista Roberto Ippolito in collaborazione con Comune e Provincia. La terza edizione di «A tutto volume» si apre oggi e si chiude domenica. «Manifestazione pluralista», sottolinea Ippolito. Che raccoglie voci, tendenze, scrittori, editori di vari approcci. Il sottotitolo «Libri in festa a Ragusa» ne esprime lo spirito. Gli incontri pubblici vedono protagonisti 25 autori. L' inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. La formula si basa sul confronto fra autore e conduttore, con un mix di scrittori che coinvolge nomi diversi. Per la narrativa: Ginevra Bompiani, Donato Carrisi, Franco Di Mare, Chiara Gamberale (nella foto), Fabio Geda, Andrea Molesini, Ben Pastor, Emanuele Trevi e Davide Enia. Giuseppe Ayala, Elio Veltri, Francesco Paola, Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò per la saggistica e i temi sociali. Ancora: Myrta Merlino, Valerio Rossi Albertini,

Mauro

Covacich,

Ferdinando

Scianna,

Dario

Salvatori,

Bruno

Gambacorta, Rocco Moliterni. Oltre al programma, c' è Extra Volume per valorizzare

le

iniziative

spontanee

e

i

contributi

(www.atuttovolume.org/). RIPRODUZIONE RISERVATA Fumagalli Marisa Pagina 37 (24 maggio 2012) - Corriere della Sera

ufficio stampa

del

territorio


IN PRIMO PIANO

UN WEEK-END A RAGUSA PER SCOPRIRE I LIBRI TRA I TESORI Dal 24 al 27 maggio 2012 "A tutto volume" la festa con gli scrittori. A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano in occasione della terza edizione di "A tutto volume". La città si anima dal 24 al 27 maggio grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Ecco i primi nomi: Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby. "A tutto volume" ha il patrocinio della Regione Sicilia e della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Per maggiori informazioni visitate il sito: www.atuttovolume.org/ ufficio stampa


A tutto Volume - Libri in Festa a Ragusa, dal 24 al 27 Maggio 24 maggio Ragusa è in festa con gli scrittori. Dall'inaugurazione con Gian Antonio Stella, alle 19.30 di Giovedì 24 Maggio, al successivo incontro con Chiara Gamberale, Venerdì 25 Maggio 2012 alle ore 18.00, poi con Ferdinando Scianna e via via con tanti protagonisti la città vive quattro giorni speciali. Sono i giorni in cui, fino alla tarda serata di Domenica 27 si svolge 'A tutto volume', l'evento che richiama tutti i big della scena letteraria italiana e ha una visione internazionale. Scelti dal direttore scientifico della manifestazione Roberto Ippolito, scrittore e giornalista, la città li accoglie negli angoli più suggestivi e nei luoghi più diversi. L'apertura di Stella, per esempio, è nella Chiesa della Badia di fine settecento aperta al culto. Poi a Ragusa Superiore è la volta dello storico Palazzo Garofalo che ospita in una sala appena restaurata. Quindi si passa in un ristorante o in un negozio di prodotti tipici per trasferirsi nelle strade e negli spazi più densi di fascino di Ibla, patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco, come il Circolo di Conversazione o il Teatro Donnafugata. 'A tutto volume', ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo con la Fondazione degli Archi, vede Ragusa mobilitata per stare insieme agli autori non solo durante gli incontri, ma esercita anche una forza di attrazione nei confronti di chi non è di Ragusa. Del resto 'A tutto volume' è l'occasione per stare in presa diretta con Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor per la narrativa. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialoga con Andrea Vianello. I piaceri della gola vengono raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che conversa con Carlo Ottaviano. Ed ecco ancora altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma 'A tutto volume', che si avvale del contributo del Comune e della Provincia, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma, definito da Roberto Ippolito, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione, di tecniche, di tendenze, di argomenti e anche di editori. Con 'A tutto volume' gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti della scena culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end in una capitale del libro, un punto di riferimento per chi vuole conoscere novità e ufficio stampa


successi e per chi vuole scoprire pagine godibili. Nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia anche la voglia di fare in un momento di difficile crisi della cultura italiana che soffre per il pesante taglio delle risorse, pubbliche e private. Ed è una risposta positiva al calo della lettura: nel 2011 in base ai dati Istat i lettori sono 723mila in meno. L’incontro fra lettori e pubblico è un segno di vitalità e di riscossa possibile. Fra l’altro l’evento si avvale del contributo di un gran numero di giovani volontari Accanto al programma, con 'Extra volume', si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie espresse dal territorio. E anche questa parte della manifestazione documenta il fervore esistente. 'A tutto volume' è già tradizione pur arrivando alla terza edizione appena. La sua gioventù è in realtà un modo di essere. Così vengono richiamati a Ragusa gli editori protagonisti del mercato: Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). La godibilità dell’evento è assicurata anche dagli sconti per il parcheggio Ponte Vecchio riconosciuti al pubblico grazie alla partnership con SiSosta. Roberto Ippolito, direttore scientifico di 'A tutto volume', è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. E’ autore di 'Il Bel paese maltrattato' e del best seller 'Evasori', entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo aver curato a lungo l'economia per il quotidiano 'La Stampa', è stato direttore della comunicazione della Confindustria, direttore delle relazioni esterne dell'università Luiss di Roma e docente di 'Imprese e concorrenza' alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss. Fra gli eventi curati 'Lo Smontalibri' a Viterbo. E’ stato editor del Festival dell’economia a Trento. Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di 'A tutto volume' è ideatore e artefice di eventi culturali. Componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Bufalino, ha la responsabilità dell’organizzazione del concorso 'Caffè letterario Moak', giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente culturale per il Chocobarocco a Modica, dove ha curato direttamente tutta la parte spettacolare, ha ricoperto anche l’incarico di direttore artistico per il Settembre Kasmeneo.

ufficio stampa


A Tutto Volume - Libri in Festa a Ragusa Thu May 24 2012 at 08:00 pm Venue : Ragusa Superiore - Ragusa Ibla, Italy Created By : A Tutto Volume - Libri in Festa a Ragusa UN WEEK-END A RAGUSA per scoprire i libri tra i tesori A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano in occasione della terza edizione di "A tutto volume". La città si anima dal 24 al 27 maggio grazie alla rassegna realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa, con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito e la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo. Un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Ecco i primi nomi: Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola - come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby.

ufficio stampa


ufficio stampa


A tutto volume Area geografica: Italia, SiciliaTags: Cultura, Enogastronomia

La città barocca Patrimonio Unesco è teatro di quattro giorni di incontri e di confronti con l’obiettivo di mettere insieme le voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana e approfondire i temi più caldi dell’attualità. Ecco i primi nomi: Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Franco Di Mare, Davide Enia, Emanuele Trevi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola. Gli eventi si svolgeranno nei luoghi storici: il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l’Auditorium San Vincenzo Ferreri – nelle sue piazze – Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola – come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee e ci saranno degustazioni e occasioni per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana. Info: www.atuttovolume.org.

ufficio stampa


GLI SCRITTORI CONQUISTANO RAGUSA 24/05/2012 08:51

Si terrà dal 24 al 27 maggio la terza edizione di “A tutto volume”. La manifestazione prende il via con un testimone di grande attualità: giovedì 24 maggio alla chiesa della Badia di Ragusa, Gian Antonio Stella racconta, con un’impressionante sequenza di fotografie inedite, lo scempio del patrimonio italiano e la volgarità che lo accompagna. Tema dell’incontro “L’assalto alle bellezze d’Italia”, sottotitolo del suo libro “Vandali” pubblicato da Rizzoli, di cui vengono ulteriormente sviluppate e moltiplicate le denunce. Il giornalista e scrittore dialoga con Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, che per il terzo anno consecutivo porta a Ragusa le voci più importanti e diverse della cultura italiana. Stella è il primo dei protagonisti di spicco accolti a Ragusa. Infatti la rassegna prosegue con altri grandi nomi. Appuntamento successivo quello con Chiara Gamberale e, sempre per la narrativa, si alterneranno nei giorni seguenti Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani e Ben Pastor. Ma anche saggisti del calibro di Concita De Gregorio, Gianni Riotta e Stefano Rodotà. Nell’alternarsi di caratteristiche personali e contenuti, nella squadra dei romanzieri c’è Fabio Geda. E spiccano due favoriti del Premio Strega: Emanuele Trevi e Davide Enia. Nella triste coincidenza dell’uccisione del magistrato Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala dialogherà con Andrea Vianello. I piaceri della gola verranno raccontati da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta che converserà con Carlo Ottaviano. E poi, altri protagonisti nei rispettivi campi: Michele Mirabella, Ferdinando Scianna, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Mauro Covacich e Dario Salvatori. Insomma, “A tutto volume”, ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, ha nel pluralismo il suo tratto distintivo. Pluralismo che pesca tra le firme più rilevanti dei libri della stagione in corso. Il programma definito da Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, offre la più ampia varietà di spunti di riflessione. “Extra volume”, invece, svilupperà nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali del territorio ibleo.

ufficio stampa


A Tutto Volume. Presentazione del Libro di Francesco Terracina “Lultimo Volo per Punta Raisi”

Giovedì 24 Maggio 2012

Ragusa, 24 maggio – Il 5 maggio 1972: un DC8 dell’Alitalia proveniente da Roma, il volo AZ 112, si schianta contro la parete rocciosa di Montagna Longa, vicino all’aeroporto Punta Raisi di Palermo. Le vittime furono 115. Una tragedia che, a distanza di 40 anni, non è mai stata chiarita: si trattò di strage o sciagura? Di questo indaga Francesco Terracina nel suo ultimo libro, “L'ultimo Volo per Punta Raisi”, (Stampa Alternativa edizioni, 14 euro), che sarà presentato nell’ambito di ‘A tutto volume” venerdì 25 maggio ore 19,30 nella sala della libreria Paolino di Ragusa (Corso Vittorio Veneto, 144). All'’incontro sarà presente l’autore, Francesco Terracina, giornalista dell’Ansa di Palermo, già redattore del quotidiano ‘L’Ora e direttore del “Mediterraneo”. condurrà l’incontro il segretario provinciale dell’Assostampa, Gianni Molè. Terracina ricostruisce la storia del disastro aereo del DC8 che nel ‘72 fece 115 morti. Nessun colpevole. Tra omissioni, misteri e mafia, un poliziotto cercò la verità, inascoltato. All’epoca si parlò di tragico incidente e di “errore umano”, ma presto si sollevarono dubbi sulla ricostruzione ufficiale. Questo libro riapre una vicenda rapidamente dimenticata, analizzando tutte le contraddizioni delle indagini. Si trattò di una strage, inserita nella strategia della tensione di quegli anni? E chi poteva avere interesse a colpire proprio quell’aereo e i suoi passeggeri?

ufficio stampa


GLI SCRITTORI CONQUISTANO RAGUSA Telenova Ragusa GLI SCRITTORI CONQUISTANO RAGUSA, Telenova Ragusa, Il giornalista e scrittore dialoga con Roberto Telenova Ippolito, direttore scientifico del festival, che per il Ragusa terzo anno consecutivo porta a Ragusa le voci più importanti e diverse della cultura italiana. Stella è il primo dei protagonisti di spicco accolti ..., altro » Leggi articolo completo...

ufficio stampa


Invasione di scrittori a Ragusa in arrivo... Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Marco Cobianchi, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio A Ragusa la ricchezza storica, architettonica e culturale si sposa con quella del panorama editoriale italiano, in occasione della terza edizione di "A tutto volume". Grazie alla rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio la città si animerà con un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti. Quattro giorni di incontri e di confronti: il festival si propone di mettere insieme le voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana, tra cui alcune anteprime. Tra i protagonisti del 2012 ci saranno Gian Antonio Stella, Chiara Gamberale, Davide Enia, Fabio Geda, Emanuele Trevi, Rocco Moliterni, Giuseppe Ayala, Stefano Rodotà, Michele Mirabella, Valerio Rossi Albertini, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Marco Cobianchi, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Mauro Covacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa.Pluralismo di generi e di argomenti per approfondire i temi più caldi dell'attualità. "A tutto volume" è un evento abbastanza giovane, a fine maggio festeggia tre anni, ma è già tradizione. Del resto le prime due edizioni sono state caratterizzate da nomi di spicco tra i quali Enrico Mentana, Sergio Rizzo, Andrea Vianello, Rosa Matteucci, Pino Aprile, Giovanni Minoli, Vito Mancuso, Achille Bonito Oliva, Roger Abravanel, Simonetta Agnello Hornby.Più che una rassegna "A tutto volume" è una festa dove gli appassionati, i turisti, i curiosi e gli esponenti del panorama culturale nazionale si incontrano e vivono insieme. Ragusa si trasforma per un week-end nella città del libro e della cultura, nelle sue strade diventa possibile l'incontro tra il pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La città barocca, patrimonio dell'Unesco, con il suo fascino unico, è il valore aggiunto di "A tutto volume" con i suoi beni storici, architettonici e culturali che chiunque può apprezzare partecipando alla festa del libro. Gli eventi si svolgeranno tra Ragusa Superiore, il cuore vivo e moderno con tracce importanti del passato e Ibla, l'incredibile squarcio del Barocco. Il capoluogo accoglie tutti nei luoghi storici - il Teatro Donnafugata, la Chiesa della Badia, il Circolo di Conversazione, l'Auditorium San Vincenzo Ferreri - nelle sue piazze - Piazza San Giovanni, Piazza Duomo, Piazza Pola come nei bar, nelle librerie e in altri locali. Inoltre, il festival è un'occasione per scoprire la variegata offerta enogastronomica ragusana, che spazia in modo originale dalle melanzane al tonno, dagli arancini alla cioccolata, passando dalla cannella alla carruba. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le iniziative spontanee: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. "A tutto volume" ha il patrocinio della Regione Sicilia e della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Fonte ATuttoVolume ufficio stampa


CIOCCOLATO DI MODICA “A TUTTO VOLUME” scritto il 25 mag 2012 nella categoria: Attualità Pubblicata alle ore 15:10:47 - Fonte: redazione - 59 letture - nessun commento.

Si è aperta oggi a Ragusa la terza edizione di “A tutto volume”. La rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio offrirà un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti attorno alle voci che nel corso dell’anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana. Questa mattina, nella splendida cornice dell’Hotel BADIA, si è svolto l’incontro tra il Direttore del Consorzio del Cioccolato Nino Scivoletto , il Direttore Scientifico Roberto Ippolito e il Direttore Organizzativo di “A tutto Volume” Alessandro Di Salvo nel corso del quale il Consorzio del Cioccolato di Modica ha consegnato agli organizzatori una “tiratura” di barrette con un incarto speciale riproducente il logo dell’evento con un elegante fondino contenente i nomi degli scrittori e delle case editrici partecipanti. Il Consorzio ha così, ancora una volta, sottolineato il suo impegno disinteressato per la cultura e allo stesso tempo gratificato due amici Roberto Ippolito e Alessandro Di Salvo che da tre anni sono impegnati, a fianco del Consorzio in occasione delle edizioni di Chocobarocco , nella organizzazione di Chocosalotto. Le Barrette sono destinate ai tanti personaggi che si alterneranno in questa quattro giorni culturale , a cominciare da Gian Antonio Stella che ha inaugurato la manifestazione.

ufficio stampa


ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO

A TUTTO VOLUME, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “L’ULTIMO VOLO PER PUNTA RAISI” •

25/05/2012 09:37

Presso la Libreria Paolino di Ragusa, in C.so V. Veneto 144, venerdì 25, alle 19,30, per la manifestazione “A tutto Volume”, sarà presentato il libro di Francesco Terracina “L’ultimo volo per Punta Raisi”. Sarà presente l’autore. A condurre sarà il segretario dell’Assostampa, Gianni Molè. TAGS:a tutto volume

ufficio stampa


A tutto volume VEN

25

MAG 2012

INCONTRI, FESTIVAL, LIBRI, PRESENTAZIONI / RAGUSA (RG) Dal 25 maggio Al 27 maggio Libri in festa a Ragusa. Dal 25 al 27 maggio. Un festa che si snoda nelle strade della città invase dagli scrittori e dai lettori. >>>GIOVEDI' 24 MAGGIO ore 19,30 - Chiesa della Badia Inaugurazione alla presenza delle Autorità civili e religiose ore 20.00 - Chiesa della Badia Gian Antonio Stella - Conferenza L’assalto alle bellezze d’Italia conduce Roberto Ippolito >>>VENERDI' 25 MAGGIO ore 18.00 - Palazzo Garofalo (Sala Roberta Raber) Chiara Gamberale - L’amore quando c’era, Mondadori conduce Joseph Pantano ore 18,00 - Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini - Il futuro dell’energia, Edizioni Ambiente conduce Claudio Conti ore 19,30 - Palazzo Garofalo (Sala del sapere) Marco Cobianchi - Mani bucate, Chiarelettere conduce Leonardo Licitra ore 19,30 - Libreria Saltatempo Fabio Geda - L’estate alla fine del secolo, Dalai conduce Sergio Russo ore 21,00 - Palazzo Garofalo (Sala Roberta Raber) Ferdinando Scianna - Piccoli mondi, Contrasto conduce Elisa Mandarà ore 22.30 - Taberna dei Cinquesensi Davide Enia - Così in terra, Dalai conduce Vincenzo Cascone EXTRA VOLUME ore 19,30 - Libreria Paolino Francesco Terracina - L’ultimo volo per Punta Raisi, Stampa Alternativa conduce Gianni Molè (incontro a cura di Assostampa Sicilia) >>>SABATO 26 MAGGIO ore 18,00 – Palazzo Garofalo (Sala Roberta Raber) Elio Veltri e Francesco Paola I soldi dei partiti – Marsilio conduce Antonio Nicosia ore 18,00 – Antica Badia Hotel Giuseppina Torregrossa Panza e prisenza – Mondadori conduce Gaudenzia Flaccavento ufficio stampa


ore 19,30 - Cortile della Prefettura Giuseppe Ayala Troppe coincidenze - Mondadori conduce Andrea Vianello ore 19,30 – Palazzo Garofalo (Sala del sapere) Riccardo Staglianò Toglietevelo dalla testa - Chiarelettere conduce Corrado Presti ore 21,00 – Giardino della Cattedrale Michele Mirabella Cantami o mouse – Mondadori conduce Antonio La Monica ore 21,00 – Libreria Paolino Emanuele Trevi Qualcosa di scritto - Ponte alle grazie conduce Tullia Giardina ore 22,30 – Taberna dei Cinquesensi Rocco Moliterni Parlami d’amore ragù - Electa conduce Roberta Corradin ore 22,30 – Palazzo Garofalo (Sala Roberta Raber) Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito - Laterza conduce Maria Giovanna Italia EXTRA VOLUME ore 16,30 – Palazzo Garofalo (Sala del sapere) Letizia Dimartino Ultima stagione – Giuliano Ladolfi Editore conduce Valeria Di Clemente (incontro a cura di Teatro Club Ragusa) ore 21,00 – Due Volte Vincenzo Maimone L'ombra di Jago - Sampognaro & Pupi (incontro a cura di Edigroup & Co.) ore 23,30 - Piazza San Giovanni Passeggiando di notte tra le pagine (passeggiata letteraria a cura del Laboratorio Insieme in città) >>> DOMENICA 27 MAGGIO ore 10,00 - Gelati Divini Colazione con gli autori ore 11,30 – Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale - Sellerio conduce Giuseppina Torregrossa ore 11,30 – L'isola nell'Isola Bruno Gambacorta Eat Parade - Vallardi conduce Carlo Ottaviano ore 18,00 – Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen – Sellerio conduce Giuseppe Traina ore 18,00 – Circolo di Conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato – Mondadori conduce Giuseppe Pitrolo ore 19,30 – Piazza Pola Dario Salvatori Pop story - Arcana conduce Vincent Migliorisi ore 19,30 – Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita – Einaudi conduce Giuseppe Traina ore 21,00 – San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo – Laterza conduce Roberto Ippolito ore 22,30 – San Vincenzo Ferreri Brindisi finale EXTRA VOLUME ore 10,00 - San Vincenzo Ferreri Ernesto Preziosi Giuseppe Toniolo - AVE conduce Valentina Ferro (incontro a cura di Azione Cattolica Diocesana)

ufficio stampa


25/05/2012 - 07:08

Onorato l’impegno per la cultura

CIOCCOLATO DI MODICA “A TUTTO VOLUME” 1

Si è aperta oggi a Ragusa la terza edizione di "A tutto volume". La rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, dal 24 al 27 maggio offrirà un programma ricco di appuntamenti che diventeranno occasione di riflessione e di dibattito per tutti i partecipanti attorno alle voci che nel corso dell'anno si stanno distinguendo nella scena letteraria italiana. Questa mattina, nella splendida cornice dell'Hotel BADIA, si è svolto l'incontro tra il Direttore del Consorzio del Cioccolato Nino Scivoletto , il Direttore Scientifico Roberto Ippolito e il Direttore Organizzativo di "A tutto Volume" Alessandro Di Salvo nel corso del quale il Consorzio del Cioccolato di Modica ha consegnato agli organizzatori una "tiratura" di barrette con un incarto speciale riproducente il logo dell'evento con un elegante fondino contenente i nomi degli scrittori e delle case editrici partecipanti. Il Consorzio ha così, ancora una volta, sottolineato il suo impegno disinteressato per la cultura e allo stesso tempo gratificato due amici Roberto Ippolito e Alessandro Di Salvo che da tre anni sono impegnati, a fianco del Consorzio in occasione delle edizioni di Chocobarocco , nella organizzazione di Chocosalotto. Le Barrette sono destinate ai tanti personaggi che si alterneranno in questa quattro giorni culturale , a cominciare da Gian Antonio Stella che ha inaugurato la manifestazione.

di Red. Rg

ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO A TUTTO VOLUME, GLI APPUNTAMENTI DI VENERDI’ 25 25/05/2012 10:12

Continua la manifestazione culturale “A tutto Volume”. Venerdì 25 alle 18 a Palazzo Garofalo, sala Roberta Raber, Chiara Gamberale presenterà il libro “L’amore quando c’era”; conduce Joseph Pantano. Sempre alle 18, al risotrante Konza, Valerio Rossi Albertini presenta “Il futuro dell’energia”, conduce Claudio Conti. Alle 19,30, a Palazzo Garofalo, sala del Sapere, Marco Cobianchi presenta “Mani bucate”. Sempre alle 19,30, presso la libreria Saltatempo, Fabio Geda presenta “L’estate alla fine del secolo”; conduce Sergio Russo. Alle 21 presso Palazzo Garofalo, sala Roberta Raber, Ferdinando Scianna presenta “Piccoli mondi”; conduce Elisa Mandarà. Alle 22,30, alla Taberna Cinquesensi, Davide Enia presenta “Così in terra”; conduce Vincenzo Cascone.

ufficio stampa


Ragusa capitale della cultura

C'è "A Tutto Volume", chiacchere colte tra i libri e loro autori Scritto da Redazione

Sabato 26 Maggio 2012

Ragusa - La città barocca si è trasformata in questi giorni nella capitale della cultura grazie al festival letterario “A Tutto Volume”, in corso di svolgimento con incontri, confronti con gli autori, mostre, iniziative, con la direzione scientifica di Roberto Ippolito e la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo. Anche ieri, venerdì, tutti gli incontri sono stati praticamente presi d’assalto da un pubblico numerosissimo che ha occupato tutti i posti disponibili già mezz’ora prima dall’inizio dei vari appuntamenti. Interessante e assolutamente piacevole l’intervento di Chiara Gamberale che nello storico palazzo Garofalo ha presentato “L’amore quando c’era”. Al Ristorante Konza Valerio Rossi Albertini ha illustrato alcune delle tematiche del volume “Il futuro dell’energia”. Il mercato italiano “drogato” dai contributi pubblici è stato il cuore dell’intervento di Marco Cobianchi che ha presentato “Mani bucate”. Alla libreria Saltatempo appuntamento con Fabio Geda per “L’estate alla fine del secolo”. Affollatissimo l’incontro con il maestro fotografo Ferdinando Scianna che ha presentato in anteprima la raccolta fotografica “Piccoli mondi”. Il fitto programma ufficiale di “A Tutto Volume” si è concluso quasi a notte fonda, alla Taberna dei Cinquesensi, con Davide Enia che ha presentato “Così in terra”. Sempre ieri tra le iniziative di Extra Volume, da segnalare i laboratori di decoupage, cartonage e storie da bambini curati da Bauz, l’evento organizzato dall’Assostampa Ragusa con Francesco Terracina con “L’ultimo volo per Punta Raisi” e l’interessantissima presentazione di “In principio era l’incipit”, ovvero la raccolta di racconti realizzata dagli studenti iblei partendo da una frase, appunto l’incipit, che lo scorso anno gli autori presenti ad “A Tutto Volume” hanno lasciato alla manifestazione. Funziona anche il progetto “Io Bevo Sicuro” lanciato per questa occasione dell’Assessorato comunale ai Servizi Sociali che mira ad incentivare l’uso di cocktail analcolici con un prezzo ridotto e con la partnership dei locali notturni. “Abbiamo voluto affiancare questo progetto al già ricco e ghiotto programma di A Tutto Volume – commenta l’assessore Francesco Barone – Di concerto con il sindaco Dipasquale abbiamo voluto lanciare il primo dei messaggi positivi previsti dal progetto che si svilupperà anche nei prossimi mesi. Intanto A Tutto Volume cresce con la presenza di migliaia di persone, con autori di rilievo e con le case editrici che per le varie presentazioni dei libri scelgono Ragusa e il festival che tre anni fa abbiamo aiutato a far partire”. Intanto il festival si trasferisce domani a Ragusa Ibla. Nel quartiere barocco un’intera giornata di incontri, attività e presentazioni fino a sera quando “A Tutto Volume” si chiuderà con l’ormai tradizionale brindisi finale. Il programma di domenica 27 maggio 10.00 Gelati Divini Colazione con gli autori 11.30 Santa Teresa Ginevra Bompiani La stazione termale, Sellerio. Conduce Giuseppina Torregrossa 11.30 L’isola nell’isola Bruno Gambacorta Eat Parade, Vallardi. Conduce Carlo Ottaviano 18.00 Teatro Donnafugata Ben Pastor Lumen, Sellerio. Conduce Giuseppe Traina 18.00 Circolo di conversazione Gianni Riotta Le cose che ho imparato, Mondadori. Conduce Giuseppe Pitrolo 19.30 Santa Teresa Concita De Gregorio Così è la vita, Einaudi. Conduce Giuseppe Traina 19.30 Girodivite Winebar Dario Salvatori Pop story, Arcana. Conduce Vincent Migliorisi 21.00 San Vincenzo Ferreri Stefano Rodotà Elogio del moralismo, Laterza. Conduce Roberto Ippolito 22.30 San Vincenzo Ferreri Brindisi finale

ufficio stampa


CULTURA:

A TUTTO VOLUME, LA FESTA DEL LIBRO Video Tra gli ospiti d'eccezione, Chiara Gamberale, Francesco Terrarcina, Ferdinando Scianna, colui che ha collaborato anche con Sciascia.

La festa del libro, dell'arte, dell'architettura, della cultura in genere. Un fine settimana lungo per la città di Ragusa dov'è in corso la rassegna “A Tutto Volume”, dal 24 al 27 maggio. La città capoluogo, capitale della cultura con gli autori, scrittori, giornalisti e e fotografi di fama nazionale e internazionale. Incontri, conversazioni, laboratori, mostre, a tavola con gli autori. Ad inaugurare la seconda giornata di rassegna Chiara Gamberale, con il libro “L'amore quando c'era”. In una sala gremita di gente di palazzo Garofalo, la Gamberale ha presentato il suo libro, la sua storia, il suo essere donna con mille problemi e non solo. Poco distante, in un altra location, al rostorante Konza, in via Moriannina Coffa, Valerio Rossi Albertini a presentato “Il futuro dell'energia”. Tra gli autori di spicco Ferdinando Scianna, colui che ha anche collaborato con Sciascia e fotografato, più volte, la Sicilia; mentre Francesco Terracina alla libreria Paolino ha presentato il libro “L'ultimo volo per Punta Raisi”.

ufficio stampa


LE ULTIME NOTIZIE

Libri: successo per incontro con Ayala su 'Troppe coincidenze'

Ragusa, 27 mag. (Adnkronos) - L'enorme cortile della Prefettura di Ragusa, piu' grande di un campo di calcio, traboccante di folla seduta, in piedi e a terra: ottocento persone hanno seguito l'incontro di Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello, presentato da Roberto Ippolito direttore scientifico di "A tutto volume". Nell'ambito della manifestazione, il libro di Ayala "Troppe coincidenze" (Mondadori) ha offerto l'occasione per ripercorrere, a venti anni esatti dall'uccisione del magistrato Giovanni Falcone, vicende terribili della storia italiana e gli sforzi generosi e incrollabili per affermare i valori della convivenza civile. Sulla scorta delle pagine di Ayala, che lavoro' con Falcone, e di Vianello, fra i primi sulla scena del delitto a Capaci, e la presenza straripante del pubblico hanno espresso un grande bisogno di legalita'. E tutti gli altri incontri di "A tutto volume", la festa dei libri che si conclude oggi con la "conquista" di Ragusa Ibla, registrano eccezionali pienoni negli spazi piu' diversi in cui la manifestazione si snoda. Gli appuntamenti in programma nell'ultima giornata vedono protagonisti Ginevra Bompiani, Bruno Gambacorta, Ben Pastor, Gianni Riotta, Concita De Gergorio, Dario Salvatori fino alla chiusura con Stefano Rodota' e il brindisi finale alle 22.30. (27 maggio 2012 ore 11.02)

ufficio stampa


SICILIA

Libri: successo per incontro con Ayala su 'Troppe coincidenze' 27/05/2012 Ragusa, 27 mag. (Adnkronos) - L'enorme cortile della Prefettura di Ragusa, piu' grande di un campo di calcio, traboccante di folla seduta, in piedi e a terra: ottocento persone hanno seguito l'incontro di Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello, presentato da Roberto Ippolito direttore scientifico di "A tutto volume". Nell'ambito della manifestazione, il libro di Ayala "Troppe coincidenze" (Mondadori) ha offerto l'occasione per ripercorrere, a venti anni esatti dall'uccisione del magistrato Giovanni Falcone, vicende terribili della storia italiana e gli sforzi generosi e incrollabili per affermare i valori della convivenza civile. Sulla scorta delle pagine di Ayala, che lavoro' con Falcone, e di Vianello, fra i primi sulla scena del delitto a Capaci, e la presenza straripante del pubblico hanno espresso un grande bisogno di legalita'. E tutti gli altri incontri di "A tutto volume", la festa dei libri che si conclude oggi con la "conquista" di Ragusa Ibla, registrano eccezionali pienoni negli spazi piu' diversi in cui la manifestazione si snoda. Gli appuntamenti in programma nell'ultima giornata vedono protagonisti Ginevra Bompiani, Bruno Gambacorta, Ben Pastor, Gianni Riotta, Concita De Gergorio, Dario Salvatori fino alla chiusura con Stefano Rodota' e il brindisi finale alle 22.30.

ufficio stampa


Domenica 27 Maggio 2012 18:00

"Lumen" a Ragusa

Sarà presentato a Ragusa domenica 27 maggio, alle ore 18:00, presso il Teatro Donnafugata di Ragusa-Ibla, il libro Lumen, scritto da Ben Pastor e pubblicato da Sellerio Editore. Dialogherà con l'autrice Giuseppe Traina. L'evento si svolgerà nell'ambito della rassegna "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa". VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

Informazioni Bibliografiche • • • • • • •

Autore:Ben Pastor Editore:Sellerio Editore Pagine:446 Anno:2012 Categoria:Gialli, Horror e Noir Isbn:9788838926112 Prezzo:€ 14,00

ufficio stampa


Domenica 27 Maggio 2012 11:30

"La stazione termale" a Ragusa

Sarà presentato a Ragusa, domenica 27 maggio alle ore 11:30, presso il Monastero di Santa Teresa di Ragusa-Ibla, il romanzo La stazione termale, scritto da Ginevra Bompiani e pubblicato da Sellerio. L'evento è inserito nella rassegna "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa". Converserà con l'autrice Giuseppina Torregrossa. VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

Informazioni Bibliografiche • • • • • • •

Autore:Ginevra Bompiani Editore:S e llerio Edi tore Pagine:260 Anno:2012 Categoria:Narra tiva Isbn:9788838926440 Prezzo:€ 12,00

ufficio stampa


27/05/2012 13:08 Notizia letta: 324 volte

Ayala a Ragusa per parlare di Falcone e Borsellino: Troppe coincidenze Ragusa - L'enorme cortile della Prefettura di Ragusa era traboccante di folla per assistere all'incontro con Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello. E’ quanto accaduto ieri sera. Il libro di Ayala, “Troppe coincidenze" (Mondadori), ha offerto l'occasione per ripercorrere, a venti anni esatti dall'uccisione del magistrato Giovanni Falcone, vicende terribili della storia italiana e gli sforzi generosi e incrollabili per affermare i valori della convivenza civile. Sulla scorta delle pagine di Ayala, che lavorò con Falcone, e di Vianello, fra i primi sulla scena della strage di Capaci, è stato approfondito il tema della legalità con una risposta entusiasta da parte del pubblico. E Ayala ha simpaticamente ricordato episodi privati di Falcone e Borsellino ma anche posto pesanti interrogativi. Il consigliere della Corte d’Appello ha ad esempio ricordato il voto che Borsellino gli diede quando si candidò con il Pri. “Lui che era di Destra, mi disse che all’ultimo momento, nella cabina elettorale si bloccò, cambiò idea e mi voto perché pensò che magari non avrei potuto farcela per un voto”. Poi ha ricordato il giorno in cui fu scoperto un attentato, poi fallito, a Falcone. Ayala corse subito al Tribunale, trovando Falcone che aveva interrotto la sua permanenza dal barbiere. “Aveva la faccia metà con la barba, metà no. Gli dissi – racconta Ayala – va bene senza barba, stai anche bene con la barba, ma con metà barba si e metà no, effettivamente non ti ci vedo. Mi rispose, lascia perdere, oggi quello della barba non è il mio problema”. Ayala, che nel suo libro parla di mafia, politica, apparati deviati, giustizia, relazioni pericolose e occasioni perdute, ha sostenuto che dietro gli attentati di Falcone e Borsellino non può esserci solo la mafia ma una strategia ben precisa. E non sono mancati i riferimenti al pc di Falcone, con i dati misteriosamente cancellati, o l’agenda rossa di Borsellino, portava via, come poi si è saputo, da un carabiniere di alto grado, fino ad arrivare ad un’analisi dettagliata di quegli anni pieni di contraddizione, con Andreotti che partecipò ai funerali di Lima e non a quelli di Borsellino. Poi l’accusa più forte: “In Italia la giustizia non deve funzionare, questo è chiaro. E’ la vergogna del mio Paese”. Redazione

ufficio stampa


A RAGUSA IBLA UN CORTILE STRARIPANTE CON AYALA E VIANELLO PER “A TUTTO VOLUME”, OGGI GLI ULTIMI INCONTRI E POI IL BRINDISI FINALE 2012-05-27 17:23:33 RAGUSA IBLA- L'enorme cortile della Prefettura di Ragusa era traboccante di folla per assistere all'incontro con Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello, introdotto da Roberto Ippolito, direttore scientifico di "A Tutto Volume". E’ quanto accaduto ieri sera per uno dei tanti attesi incontri del festival letterario che si conclude questa sera con il brindisi finale per la cultura. Il libro di Ayala, “Troppe coincidenze" (Mondadori), ha offerto l'occasione per ripercorrere, a venti anni esatti dall'uccisione del magistrato Giovanni Falcone, vicende terribili della storia italiana e gli sforzi generosi e incrollabili per affermare i valori della convivenza civile. Sulla scorta delle pagine di Ayala, che lavorò con Falcone, e di Vianello, fra i primi sulla scena della strage di Capaci, è stato approfondito il tema della legalità con una risposta entusiasta da parte del pubblico. E Ayala ha simpaticamente ricordato episodi privati di Falcone e Borsellino ma anche posto pesanti interrogativi. Il consigliere della Corte d’Appello ha ad esempio ricordato il voto che Borsellino gli diede quando si candidò con il Pri. “Lui che era di Destra, mi disse che all’ultimo momento, nella cabina elettorale si bloccò, cambiò idea e mi voto perché pensò che magari non avrei potuto farcela per un voto”. Poi ha ricordato il giorno in cui fu scoperto un attentato, poi fallito, a Falcone. Ayala corse subito al Tribunale, trovando Falcone che aveva interrotto la sua permanenza dal barbiere. “Aveva la faccia metà con la barba, metà no. Gli dissi – racconta Ayala – va bene senza barba, stai anche bene con la barba, ma con metà barba si e metà no, effettivamente non ti ci vedo. Mi rispose, lascia perdere, oggi quello della barba non è il mio problema”. Ayala, che nel suo libro parla di mafia, politica, apparati deviati, giustizia, relazioni pericolose e occasioni perdute, ha sostenuto che dietro gli attentati di Falcone e Borsellino non può esserci solo la mafia ma una strategia ben precisa. E non sono mancati i riferimenti al pc di Falcone, con i dati misteriosamente cancellati, o l’agenda rossa di Borsellino, portava via, come poi si è saputo, da un carabiniere di alto grado, fino ad arrivare ad un’analisi dettagliata di quegli anni pieni di contraddizione, con Andreotti che partecipò ai funerali di Lima e non a quelli di Borsellino. Poi l’accusa più forte: “In Italia la giustizia non deve funzionare, questo è chiaro. E’ la vergogna del mio Paese”. La presenza straripante del pubblico ha espresso un grande bisogno di legalità, necessità ripresa dal breve intervento di saluto del prefetto Giovanna Cagliostro che ha sottolineato la presenza, nello stesso cortile, di una lapide in memoria di Falcone. La Cagliostro ha poi ringraziato il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, per avergli proposto la possibilità di tenere questo incontro in Prefettura a testimonianza dell’impegno profuso anche dall’Amministrazione comunale sia sul tema della legalità che sulla riuscita della manifestazione “A Tutto Volume”, una vera e propria festa dei libri che si conclude oggi con la "conquista" di Ragusa Ibla, registrano eccezionali pienoni negli spazi più diversi in cui la manifestazione si snoda. “Particolarmente significativa la presenza di tantissimi giovani durante l’incontro con Ayala ma anche nei vari appuntamenti con gli autori – rileva l’assessore comunale ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili, Francesco Barone – Con il sindaco abbiamo fortemente voluto questo appuntamento quasi istituzionale nel cortile interno della Prefettura per ricordare nel migliore dei modi il sacrificio di Falcone e Borsellino attraverso la presenza importantissima di Ayala. Il festival si chiude oggi ma già adesso possiamo parlare di migliaia di presenze e di numeri superiori rispetto allo scorso anno. Complimenti dunque ad Ippolito e al direttore organizzativo Alessandro Di Salvo”. E circa 200 persone, ieri sera alle 23,30, si sono ritrovati in piazza San Giovanni, a conclusione dei vari incontri culturali, per l’iniziativa del laboratorio di urbanistica partecipata “Insieme in città” che ha proposto una passeggiata in notturna sfogliando le pagine. Un percorso guidato dal prof. Giorgio Flaccavento alla scoperta di antichi palazzi e monumenti con delle pause utili per la lettura di alcuni saggi o scritti antichi riguardanti la cultura locale. Gli appuntamenti in programma per oggi vedono protagonisti Ginevra Bompiani, Bruno Gambacorta, Ben Pastor, Gianni Riotta, Concita De Gergorio, Dario Salvatori fino alla chiusura con Stefano Rodotà e il brindisi finale alle 22.30. Già stamani grande affluenza di pubblico fin dall’appuntamento “Colazione con gli autori” a Ibla presso Gelati Divini. Pubblico anche negli appuntamenti in corso e tra questi l’incontro con Bruno Gambacorta, “Eat Parade” condotto dallo chef Ciccio Sultano presso L’isola nell’isola”.Nella foto di Maurizio Riccardi: Giuseppe Ayala, Andrea Vianello e Roberto Ippolito ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO ISTRUZIONE PUBBLICA UTILITÀ

ULTIMA GIORNATA DI A TUTTO VOLUME 27/05/2012 10:04

Si chiude domenica 27 la manifestazione culturale A tutto Volume che da giovedì ha portato nel centro storico di Ragusa una serie di presentazione di libri e di eventi collaterali. Domenica è prevista alle 10 una colazione con gli autori presso Gelati Divini a Ibla. Alle 11,30 a Santa Teresa, Ginevra Bompiani presenta “La stazione termale”, conduce Giuseppina Torregrossa. In contemporanea alle 11,30 a L’isola nell’isola, Bruno Gambacorta presenta “Eat Parade”, conduce Carlo Ottaviano. Alle 18, al teatro Donnafugata, Ben Pastor presenta “Lumen”, conduce Giuseppe Traina. Sempre alle 18, al Circolo di Conversazione, Gianni Riotta presenta “Le cose che ho imparato”, conduce Giuseppe Pitrolo. Alle 19,30 a Santa Teresa, Concita De Gregorio presenta “Così è la vita”, conduce Giuseppe Traina. In contemporanea, alle 19,30 al Girodivite Winebar, Dario Salvatori presenta “Pop story”, conduce Vincent Migliorisi. Alle 21 a San Vincenzo Ferreri, Stefano Rodotà chiuderà la manifestazione con la presentazione dell’ “Elogio del moralismo”; conduce Roberto Ippolito. Alle 22,30 è previsto il brindisi finale di “A Tutto Volume” che si terrà a San Vincenzo Ferreri.

ufficio stampa


27/05/2012 - 09:37 La terza edizione della rassegna letteraria raccoglie successi e consensi a Ragusa, città notoriamente fredda e insensibile.

A TUTTO VOLUME. BELLISSIMA ANOMALIA Qualcuno mi aiuti a capire. Necessito comprendere alcune cose perchè altrimenti rischio di perdere anche le utlime, residue certezze che alligna(va)no nella mia stanca mente. Si tratta, lo si è compreso dal titolo, della terza edizione di "A tutto volume", la rassegna letteraria che nella sua edizione 2012 ha allargato il campo d'azione (non solo la presentazione dei libri direttamente dagli autori, ma anche laboratori, incontri, passeggiate) ha raccolto consensi e partecipazione ancora maggiori rispetto alle due precedenti edizioni (e la cosa di suo non è scontata, posto che consensi e partecipazione non sono sempre collegati e che la novità paga sempre mentre col tempo si tende a non frequentare posti e persone "dejà vu"). E invece Roberto Ippolito coi suoi collaboratori anche quest'anno ha portato a Ragusa, tra Superiore e Ibla, decine e decine di autori e sopratutto ha portato i ragusani fuori, in piazza, di sera anzi di notte. Roba da matti! M quando mai (se si escludono le feste patronali).Vero è che tra i rgusani che hanno affollato il cortile della Prefettura, le tre librerie del centro, il giardinetto della Cattedrale e il Palazzo Garofalo erano in tanti i comisani, i vittoriesi, i chiaramontani, i siracusani e i catanesi (nessun modicano, ca va sans dire, che loro si considerano il centro del mondo, specie quello culturale, e non daranno mai soddisfazione ai viddani massari dell'altopiano). Se quella di Roberto Ippolito è una scommessa, allora egli l'ha vinta clamorosamente. E se anche dovesse mettere mano al portafoglio per garantire la rassegna (nonostante i tanti sponsors credo che il deus ex machina di "A tutto volume" abbia da affrontare spese notevoli, non foss'altro che viaggio e alloggio dei tanti autori), a lui vanno solo attestati di merito e il giusto tributo, intanto di applausi e, per il nostro modestissimo contributo, anche di parole su queste colonne. Ma l'aiuto che chiedo ai lettori di RagusaOggi, specie a quelli che sovente intervengono con i loro sempre arguti commenti alle notizie, anche quelle firmate con questo pseudonomo, è il seguente: perchè a Ragusa presentare un libro, anche di autore conosciuto quando non famoso, è sempre un rebus relativamente alla partecipazione, e per "A tutto volume" il grande cortile della Prefettura è risultato troppo piccolo per le migliaia di ragusani e non che volevano ascoltare Giuseppe Ayala? Perchè per parlare di poesia a Ragusa (quando ad organizzare sono Ciccio Schembari e Pippo Dinoto) si è sempre in dieci o dodici e invece dietro Giorgio Flaccavento a sentire Ciccio Schembari e Pippo Dinoto si era in trecento (ed era l'una di notte)? Solo perchè il tutto era inserito nella più volte citata rassegna? Non lo so, non lo so.Mi basta sapere che da stasera attenderemo la prossima, quarta edizione della rassegna, certi che saremo ancora in tanti, sempre di più direbbe Battisti, a girare come trottole tra Corso Italia e Piazza San Giovanni. Ma non è forse che.... insomma, che - è difficile dirlo, immaginate a scriverlo, non è forse che il nostro super sindaco ha sbagliato calcoli e il Centro Storico, anche quello della città Superiore, vuole vivere e non morire, vuole avere gente tra piazze e vicoletti e non solo paura buio e sporcizia? Speriamo che Ciccio Barone e Venerando Suizzo, entusiasti suoi assessori presenti fino a tarda notte tra libri e scrittori e tanti, tantissimi ragusani sorridenti, vocianti, pazzi (pazzi davvero, cose mai viste!) gli riferiscano che c'è ancora gente - fuori di testa evidentemente, "scappati ra casa" come direbbe il mio amico Marco - che in quella che fu la storica e già civilissima città di Ragusa vuole viverci, perchè Cisternazzi e Bruscè sono posti per raccogliere lassini e prendersi di vento?

Hicsuntleone ufficio stampa


CULTURA

RAGUSA - 27/05/2012 Nella sezione "Extra volume" c´è stato spazio per le scuole

"L´incipit" e la scrittura creativa dei giovani Un concorso letterario rivolto agli studenti del triennio delle scuole superiori della provincia ai quali è stato proposto di scrivere dei racconti che rispettassero il numero massimo di due mila battute, spazi inclusi Duccio Gennaro

«In principio era l’incipit» e successivamente d i giovani diventano protagonisti assoluti. Scrittura creativa vera per tanti giovani studenti che hanno partecipato al concorso indetto nell’ambito della rassegna «A tutto volume» nella sezione «Extra volume». Il concorso letterario è stato rivolto ad alunne ed alunni del triennio delle scuole superiori della provincia ai quali è stato proposto di scrivere dei racconti che rispettassero il numero massimo di due mila

battute,

spazi

inclusi.

Inoltre, poiché «i giochi devono essere serissimi» per usare le parole del curatore dell’iniziativa, i giovani scrittori avrebbero dovuto scegliere di completare i racconti partendo da un incipit famoso a scelta fra quelli proposti. Infatti ad ognuno degli autori ospiti della scorsa edizione di «A Tutto Volume» era stato chiesto subito dopo il loro intervento un incipit, nuovo, estemporaneo, magari sulla suggestione di uno scorcio di Ibla, o legato al ricordo di una passeggiata a Ragusa, o frutto di un pensiero a margine della giornata. Così nomi illustri come Aldo Cazzullo, Liciano Curreri, Viola Di Grado, Mario Giordano, Marco Malvali, Vito Mancuso, Giorgio Nisini e Marco Presta hanno regalato un loro incipit: quasi un passaggio di testimone a giovani esordienti scrittori ai quali spettava il compito di farli propri e completarli con la scrittura di

un

loro

testo.

Tra quanti si sono cimentati nella prova solo venti i prescelti, i cui racconti sono stati pubblicati in un libretto dal titolo omonimo In principio era l’incipit. Numeroso il pubblico intervenuto al vicolo S. Sebastiano, location dell’evento, con una folta rappresentanza soprattutto di giovani e docenti. Tra i venti racconti selezionati la giuria ne ha scelto, per l’originalità della narrazione, cinque in particolare, letti per l’occasione. Si tratta di Loris Occhipinti frequentante la seconda classe del Classico «Campailla» di Modica, autore del racconto La lettera, Carla Piccitto, alunna della terza Liceo Classico «Umberto I» di Ragusa, autrice di Il sognatore; Giulia Guastella giovane scrittrice di Riflessi dell’anima; Federica Cascone autrice di Metamorfosi, ed infine Gaia Calabrese e Lorenzo Guardiano

scrittori

a

quattro

mani

del

racconto

Agnese.

Racconti diversi per temi, stili, preferenze eppure ciascuno di essi capace di condensare in appena due mila battute una microstoria, un lampo di senso, una finestra discreta sulle coscienze di esordienti

scrittori…

con

tutta

(Nella foto: il gruppo di alcuni premiati) ufficio stampa

la

vita

davanti!


Dettaglio Appuntamento Bruno Gambacorta a Ragusa 27-05-2012 "Eat Parade" di Bruno Gambacorta sarĂ ospite dell'edizione 2012 di "A tutto volume: libri in festa a Ragusa", in programma dal 24 al 27 maggio sotto la direzione scientifica del giornalista economico Roberto Ippolito. L'incontro con Bruno Gambacorta e Carlo Ottaviano avrĂ  luogo domenica 27 maggio alle 11.30 pressoL'isola nell'isola. http://www.atuttovolume.org/ [ TUTTI GLI APPUNTAMENTI ]

ufficio stampa


Cultura RAGUSA - 27/05/2012 Nella ultima serata ancora grande pubblico con Concita De Gregorio e Gianni Riotta

"A Tutto volume", Stefano Rodotà e l´elogio della morale

Alessandro Di Salvo conferma la 4a edizione a Ragusa ma chiede maggiore Duccio Gennaro supporto alle istituzioni

Chiusura col botto per «A tutto volume». Concita De Gregorio e Stefanò Rodotà hanno sbancato e la chiesa di S. Vincenzo Ferreri non è riuscita a contenere le oltre mille persone che hanno seguito i due appuntamenti. E’ stata dunque una edizione dai grandi numeri in termini di presenze, di vendite di libri, di qualità delle proposte. C’è sete di cultura, di confronto, di conoscenza ed il merito della manifestazione è stato quello di intercettare questa richiesta. Alessandro Di Salvo dando appuntamento al prossimo anno ha confermato la scelta di Ragusa ma ha chiesto maggiore supporto agli enti pubblici perché «A tutto volume» ha dimostrato che anche la cultura può avere un effetto moltiplicatore su tutto il tessuto sociale; dalle vendite ai pernottamenti, dalla ristorazione alle visite. E non sarà male anche che gli amministratori locali presenzino ai vari appuntamenti per capire il sentire del pubblico, la domanda che viene dai ceti più disparati su temi cruciali del vivere civile. Territorio, ambiente, etica, giustizia, trasparenza, sono stati alcuni dei tempi toccati nel corso di «A tutto volume» con testimonianze di livello ma, a parte le presenze rituali, è mancata la classe politica della provincia, quella che dovrebbe ascoltare e metabolizzare i messaggi lanciati piuttosto che lasciarli invece ad un pubblico maturo e sorprendentemente attento. Proprio nell’ultima serata della manifestazione De Gregorio e Rodotà si sono passati il testimone per raccontare un’Italia che perde i suoi punti di riferimento, che rischia il degrado morale e civile per il cattivo esempio di maestri disattenti, privi di valori, vittime del tritacarne mediatico – politico. Concita De Gregorio lancia l’allarme ma è attenta a non buttare tutto perché ci sono segnali di speranza soprattutto tra i giovani anche se le responsabilità delle famiglie e della scuola sono enormi nell’imbarbarimento della società. Stefano Rodotà con eloquio pacato e mai sopra le righe denuncia, si arrabbia, fa il «moralista». Parola che non considera spregevole ma che invece trova calzante; il moralista è infatti uomo degno, rispettoso della legge, pronto alla denuncia pubblica, che tiene la barra dritta. Un «hombre vertical» direbbero gli spagnoli e Stefano Rodotà spazia dalla Costituzione alla politica, passando per la mai risolta questione morale che ancora attanaglia il paese che, pur avendo fatto passi avanti, non riesce a liberarsi di questo fardello perché non trova coraggio abbastanza per la denuncia, per inchiodare malfattori e malversatori. «Ho scritto il mio libro per rabbia – dice Rodotà - da Tangentopoli ad oggi, e sono passati venti anni, non è cambiato nulla ed io non ho cambiato la prefazione del mio libro perché è ancora attuale». Rodotà tuttavia non ha perso le speranze in un paese migliore ed invita tutti ad assumersi pubblicamente le proprie responsabilità. Così si esce dalla palude, si costruisce così il paese che tutti vorremmo, ma per far questo non ci vogliono eroi o moralisti; basta solo essere cittadini a tutto tondo. (nella foto: Rodotà a dx. intervistato da Roberto Ippolito) La giornata di sabato: Una vera e propria «febbre del sabato sera». Da Elio Veltri a Giuseppina Torregrossa, da Giuseppe Ayala a Michele Mirabella per concludere con Mauro Covacich. Roberto Ippolito, direttore artistico di «A Tutto Volume» ed Alessandro Di Salvo, promotore ed organizzatore, sono stati a buon ragione orgogliosi del sabato letterario celebrato nei siti scelti di un centro storico per una volta tornato vivo con gente che ha ufficio stampa


sciamato dalla Chiesa della Badia al cortile della prefettura per poi dirigersi ai giardini della cattedrale ed a palazzo Garofalo. I libri insomma uniscono il popolo che legge e la scommessa degli organizzatori dell’evento può dirsi vinta. Momento clou del sabato ragusano l’incontro, condotto da Andrea Vianello con Giuseppe Ayala, che ha ripercorso da par suo, da testimone civile, da magistrato ma anche da parlamentare, 20 anni di guerra di mafia. Non sempre scoperta ma spesso sotterranea con misteri ancora da svelare. Un Ayala per certi versi anche intimo quando ha raccontato al pubblico che ha gremito in ogni angolo il cortile della prefettura alcuni aneddoti professionali e non del suo rapporto con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nel suo libro «Troppe coincidenze» Ayala parla di mafia e politica ma anche di apparati deviati, giustizia, relazioni pericolose e occasioni perdute. Tra i misteri ancora da chiarire sicuramente il computer di Falcone, con i dati misteriosamente cancellati, o l’agenda rossa di Borsellino, portata via, come poi si è saputo, da un carabiniere di alto grado, fino ad arrivare ad un’analisi dettagliata di quegli anni pieni di contraddizione, con Andreotti che partecipò ai funerali di Lima e non a quelli di Borsellino. Ayala chiude con una denuncia forte che viene dal cittadino innanzitutto «In Italia la giustizia non deve funzionare, questo è chiaro. E’ la vergogna del mio Paese». Quasi un anatema lanciato in un luogo istituzionale come la Prefettura nel cui cortile è stata da anni voluta una lapide in memoria del giudice Falcone. Più lieve, e non poteva essere che così, l’intervento di Michele Mirabella con il suo provocatorio «Cantami o mouse», un viaggio nel mondo classico e sull’eredità latina che ci appartiene ma di cui spesso ci dimentichiamo. Serata chiusa con l’arte moderna raccontata per immagini e sensazioni da Mauro Covacich che ha fornito al pubblico le sue «istruzioni per l’uso» quando ci si pone di fronte ad un’opera contemporanea. «Se non avete sensazioni particolari – dice lo scrittore - non preoccupatevi e non cercate spiegazioni. L’opera d’arte deve entusiasmarvi e sedurre come una bella donna per scoprire poi i suoi tanti lati oscuri». L´incontro con Gian Antonio Stella Dalle Alpi a Capo Passero si potrebbe dire: Gian Antonio Stella ha attraversato tutta la penisola per parlare di «Assalto alle bellezze d’Italia». La presentazione del suo ultimo lavoro è stata l’apertura di «A Tutto Volume» nella chiesa della Badia, affollata per l’occasione. Il giornalista veneto, presentato da Roberto Ippolito, è stato accattivante ma duro, spietato nella denuncia raccontata attraverso slide significative sugli scempi perpetrati negli ultimi venti anni sui monumenti e sul paesaggio italiano. Vergogna è stata la parola più ricorrente nella conversazione di Gian Antonio Stella che ha trovato il consenso del pubblico che ha sottolineato con l’applauso gli affondo più incisivi quando ha fatto riferimenti a sindaci palazzinari e cementificatori. Solo due appunti per Gian Antonio Stella; piuttosto che rivolgersi ad un pubblico maturo e sensibile come quello della Badia il giornalista dovrebbe girare per consigli comunali, amministrazioni e giunte locali per far loro capire l’effetto scellerato di compromessi, e perché no contiguità, con il malaffare negli atti decisionali che attengono alla gestione del territorio. Le slide di Stella parlano anche degli scempi siciliani, da Taormina al Belice, da Menfi a Salemi, ma non toccano la provincia di Ragusa dove ci sarebbe materiale di prima scelta per arricchire il libro denuncia. Stella parla di un paesaggio cementificato, consumato a dismisura con colate di cemento ingiustificabili con l’assenso – silenzio degli amministratori, un paesaggio che ha cambiato i connotati del Bel paese che ha fatto innamorare Goethe, Lawrence, Mounpassant. Il paesaggio, dice Stella, citando Benedetto Croce, si stratifica nei secoli e dà l’identità di una regione, di un paese ma l’Italia è riuscita a cambiarlo. Un paese che non riesce neanche a valorizzare i suoi beni culturali ed i suoi monumenti che vanno in malora; tanti gli esempi citati dalla Reggia di Carditello nel napoletano, alla Cittadella di Alessandria, dalle Cascine dei Medici in Toscana agli scavi di Pompei. Nonci sono soldi è il refrain, eppure, annota Stella, un investimento sui monumenti, sui beni culturali ha un ritorno moltiplicatore di rilievo come dimostrano gli esempi di Venaria Reale in Italia per non parlare di Bilbao o Lens. La verità amara è che nella classe dirigente manca la cultura del bello, l’educazione ala raffinatezza, la capacità di guardare lontano. Basta guardare le periferie di cemento delle nostre città ed i centri storici abbandonati. Gian Antonio Stella ha il merito della denuncia ma rischia di diventare predicatore inascoltato in un paese che perde giorno dopo giorno il suo Dna.

ufficio stampa


Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume'

ultimo aggiornamento: 28 maggio, ore 15:49 Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Numeri in crescita, secondo gli organizzatori, per 'A tutto volume', la festa dei libri di Ragusa conclusasi ieri a tarda sera: "Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella citta'. Una rilevante crescita rispetto ai risultati gia' molto positivi delle due precedenti edizioni", si legge in una nota. Nella manifestazione di cui e' direttore scientifico Roberto Ippolito, "si e' registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all'orario di inizio. Gli scrittori piu' gettonati sono stati Stefano Rodota' e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella". L'affluenza massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso a un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si e' registrata anche una "sorprendente corsa all'acquisto dei libri", in un momento di crisi della lettura in Italia.

ufficio stampa


SICILIA

Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume' Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Numeri in crescita, secondo gli organizzatori, per 'A tutto volume', la festa dei libri di Ragusa conclusasi ieri a tarda sera: "Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella citta'. Una rilevante crescita rispetto ai risultati gia' molto positivi delle due precedenti edizioni", si legge in una nota. Nella manifestazione di cui e' direttore scientifico Roberto Ippolito, "si e' registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all'orario di inizio. Gli scrittori piu' gettonati sono stati Stefano Rodota' e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella". L'affluenza massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso a un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si e' registrata anche una "sorprendente corsa all'acquisto dei libri", in un momento di crisi della lettura in Italia. (segue)

SICILIA

Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume' (2) (Adnkronos) - Con gli incontri in calendario si e' sviluppata un'ampia riflessione non convenzionale sui temi sociali, sugli argomenti piu' specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Stagliano', Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono stati il filo conduttore dei quattro giorni di 'A tutto volume' la cui terza edizione di ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. Oltre alla varieta' di generi e approcci, c'e' stata la varieta' delle case editrici: I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. ufficio stampa


28 maggio 2012

Modica – “A TUTTO VOLUME” VESTE IL CIOCCOLATO DI MODICA

Archiviata la terza edizione di “A tutto volume”, la rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi, con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, e la Direzione Organizzativa del vulcanico Alessandro Di Salvo. Evento di grande livello culturale ha trasformato per quattro giorni il centro storico di Ragusa Superiore e Ibla nella capitale italiana del libro. Il consorzio, che ha dedicato all’evento una barretta a tiratura limitata, molto apprezzata dagli illustri ospiti,ha partecipato in mattinata alla presentazione del libro di Bruno Gambacorta “Eat Parade”, presente l’autore giornalista di Raidue, edito da Vallardi. La presentazione del libro condotta da Carlo Ottaviano Direttore del Gambero Rosso, ha registrato, dopo l’intervento dell’autore, i contributi: del Prof. Giuseppe Licitra Presidente del Corfilac , citato nel volume, e chiamato in causa per la eccellenza dei formaggi siciliani; dello Chef Ciccio Sultano del quale il testo contiene inedite ricette con il ragusano dop come ingrediente; e da ultimo chiamato in causa da Ottaviano, del Direttore del Consorzio del Cioccolato Nino Scivoletto cui è stato chiesto di illustrare le ragioni della tutela di un prodotto artigianale di eccellenza e le strategie di marketing per il brand “Cioccolato di Modica”. Nella elegante e ospitale cornice “L’Isola nell’Isola” è seguito un interessante dibattito cui hanno partecipato molti dei presenti sul tema della qualità degli alimenti e della garanzia per i consumatori. Stefano Rodotà con “Elogio del Moralismo” Ed. La Terza , ha chiuso l’evento alla presenza di centinaia di persone rimaste inchiodate per oltre un’ora in una location, San Vincenzo Ferreri, che ha registrato il tutto esaurito,affascinati dalla lezione morale a tutti i cittadini “che non debbono temere di essere definiti moralisti e che si ricordino in ogni momento che la vita pubblica esige rigore e correttezza”. Un augurale brindisi finale ha chiuso la rassegna con autori,organizzatori e volontari, improvvisati barman, impegnati nella mescita di due eccezionali vini siciliani : “Violino” – Nero d’Avola doc, della Cantina Calì di Vittoria e “Lupara” – Insolia IGT Sicilia di Casa Modica, che hanno deliziosamente accolto l’invito loro rivolto dal Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica MODICA 28 maggio ’12 COMUNICATO STAMPA

ufficio stampa


Folla sempre con i libri a Ragusa Ragusa

LUNEDÌ 28 MAGGIO 2012 12:59

SCRITTO DA REDAZIONE

Folla sempre. È la regola di "A tutto volume", la festa dei libri di Ragusa conclusa a tarda ora domenica 27 maggio. Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella città. Una rilevante crescita rispetto ai risultati già molto positivi delle due precedenti edizioni. Nella manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito, si è registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all'orario di inizio. Gli scrittori più gettonati sono stati Stefano Rodotà e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella. L'affluenza così massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso ad un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento, pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si è registrata anche una sorprendente corsa all'acquisto dei libri, in un momento di crisi della lettura in Italia. "A tutto volume", smentisce quindi l'ipotesi, ventilata da qualche parte, che gli eventi letterari producono al massimo soltanto passerelle senza beneficio per le vendite. A Ragusa, la forte richiesta di copie testimonia la voglia di leggere e di approfondire. Con gli incontri si è sviluppata un'ampia riflessione non convenzionale sui temi sociali, sugli argomenti più specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono il filo conduttore dei quattro giorni di "A tutto volume" che sono stati, ancora di più rispetto ai due anni passati, giorni di festa: spostandosi dai luoghi più diversi scelti per gli incontri fra i tesori del barocco, nelle strade e nei locali pubblici, la gente ha condiviso i contenuti e scambiato le valutazioni. Con gli stessi scrittori, diventati a loro volta pubblico, si è concretizzata una particolare confidenza. Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, la manifestazione si è realizzata grazie alla passione dei promotori e all'impegno dei tanti volontari. E si è fatta notare al punto che sono già arrivate richieste agli organizzatori di trasferirla in altre città. Ma a conclusione dell'evento è stata confermata la volontà di continuare a Ragusa ma questo è possibile se ci saranno risorse adeguate. La terza edizione di "A tutto volume" ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. E, oltre alla varietà di generi e approcci, c'è stata la varietà delle case editrici. I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Ottima la collaborazione con il parcheggio Ponte Vecchio – SiSosta che ha previsto la sosta gratuita per quanti acquistavano un libro o il 50% di sconto a quanti partecipavano agli incontri e mostravano alla cassa manuale il segnalibro della manifestazione. Sponsor tecnici: Consorzio di tutela del cioccolato Artigianale di Modica, Azienda vitivinicola Paolo Calì, Azienda Agricola Bufalefi di Felice Modica. Commenti positivi anche da parte dell’assessore comunale alle Politiche Sociali e Giovanili, Francesco Barone: “Siamo assolutamente entusiasti per l’ennesimo successo registrato da “A tutto volume” con migliaia e migliaia di presenze. Come Amministrazione comunale, su input del sindaco, abbiamo cercato di rilanciare Ragusa su di un palcoscenico nazionale e grazie all’impegno del direttore scientifico Roberto Ippolito e del direttore organizzativo Alessandro Di Salvo, è stato possibile contare su una manifestazione eccellente” ufficio stampa


Successo della manifestazione "A Tutto Volume"

Ragusa, quattro giorni tra i libri Voglia di leggere e di capire il presente Scritto da Gianfranco Di Martino Lunedì 28 Maggio 2012 Ragusa - Gran folla anche per la giornata conclusiva della manifestazione ""A tutto volume", la festa dei libri di Ragusa conclusasi domenica a tarda ora. Alcune migliaia dfi persone, complice la bella giornata e ele bellezze di Ibla, hanno partecipato agli incontri con i vari autori italiani. Gli scrittori più gettonati sono stati Stefano Rodotà e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Anto Salva nio Stella. L'affluenza così massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso ad un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. Buona anche la presenza dei giovani e la vendita di libri, in un momento di crolli nella lettura in tutto lo stivale. Il buon successo di "A tutto volume" smentisce l'ipotesi, ventilata da qualche parte, che gli eventi letterari producono al massimo soltanto passerelle senza beneficio per le vendite. A Ragusa, la forte richiesta di copie testimonia la voglia di leggere e di approfondire. Con gli incontri si è sviluppata un'ampia riflessione sui temi sociali, sugli argomenti più specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono il filo conduttore dei quattro giorni di "A tutto volume" che sono stati, ancora di più rispetto ai due anni passati, giorni di festa: spostandosi dai luoghi più diversi scelti per gli incontri fra i tesori del barocco, nelle strade e nei locali pubblici, la gente ha condiviso i contenuti e scambiato le valutazioni. Con gli stessi scrittori, diventati a loro volta pubblico, si è concretizzata una particolare confidenza. Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, la manifestazione si è realizzata grazie alla passione dei promotori e all'impegno dei tanti volontari. E si è fatta notare al punto che sono già arrivate richieste agli organizzatori di trasferirla in altre città. Ma a conclusione dell'evento è stata confermata la volontà di continuare a Ragusa ma questo è possibile se ci saranno risorse adeguate. La terza edizione di "A tutto volume" ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. E, oltre alla varietà di generi e approcci, c'è stata la varietà delle case editrici. I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. L'edizione del 2012 ha il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa. Aderiscono all’iniziativa: Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) ed LSC Edition (comunicazione e pubblicità). ufficio stampa


LA FESTA DEI LIBRI DI RAGUSA

CHIUSURA IN CRESCITA PER “A TUTTO VOLUME” 28 maggio 2012 - 10:28 - Libriamo

Numeri in crescita, secondo gli organizzatori, per ‘A tutto volume’, la festa dei libri di Ragusa conclusasi ieri a tarda sera: “Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un’animazione mai vista nella citta’. Una rilevante crescita rispetto ai risultati gia’ molto positivi delle due precedenti edizioni”, si legge in una nota. Nella manifestazione di cui e’ direttore scientifico Roberto Ippolito, “si e’ registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all’orario di inizio. Gli scrittori piu’ gettonati sono stati Stefano Rodota’ e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella“. L’affluenza massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso a un cambiamento di sala per consentire l’accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si e’ registrata anche una “sorprendente corsa all’acquisto dei libri“, in un momento di crisi della lettura in Italia. Con gli incontri in calendario si e’ sviluppata un’ampia riflessione non convenzionale sui temi sociali, sugli argomenti piu’ specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Stagliano’, Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono stati il filo conduttore dei quattro giorni di ‘A tutto volume’ la cui terza edizione di ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. Oltre alla varieta’ di generi e approcci, c’e’ stata la varieta’ delle case editrici: I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi.

ufficio stampa


Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume' Adnkronos

Commenta

Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Numeri in crescita, secondo gli organizzatori, per 'A tutto volume', la festa dei libri di Ragusa conclusasi ieri a tarda sera: "Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella citta'. Una rilevante crescita rispetto ai risultati gia' molto positivi delle due precedenti edizioni", si legge in una nota. Nella manifestazione di cui e' direttore scientifico Roberto Ippolito, "si e' registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all'orario di inizio. Gli scrittori piu' gettonati sono stati Stefano Rodota' e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella". L'affluenza massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso a un cambiamento di sala per consentire l'accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si e' registrata anche una "sorprendente corsa all'acquisto dei libri", in un momento di crisi della lettura in Italia. (segue) 28 maggio 2012

ufficio stampa


Fu solo mafia? 29 maggio 2012

“… gli eventi della politica si intrecciarono con quelli criminali, sino al punto da marchiare la gran parte dei percorsi che hanno segnato il destino del Paese”

Venti anni e tre giorni dopo la strage di Capaci, un sabato sera, nel cortile della Prefettura di Ragusa. La grande lapide che ricorda, citandole una ad una, le vittime delle stragi di Capaci e di via D’Amelio è completamente nascosta dietro la folla di donne e uomini di tutte le età pigiati in ogni angolo. L’occasione è la presentazione di Troppe coincidenze (ed Mondadori) di Giuseppe Ajala, amico e collega di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Non a caso gli organizzatori del festival letterario “A tutto volume – Libri in festa a Ragusa” hanno scelto una sede istituzionale, la Prefettura, per parlare di quei“giorni in cui gli eventi della politica si intrecciarono con quelli criminali, sino al punto da marchiare la gran parte dei percorsi che hanno segnato il destino del Paese”. Erano i giorni in cui fu introdotto il 41 bis, il regime carcerario speciale per i mafiosi; i giorni di Tangentopoli, quando sembrò che sotto la spinta di un forte movimento popolare l’Italia potesse ripulirsi e che fosse portata di mano l’occasione di un rinnovamento politico e istituzionale; i giorni di Capaci e di via D’Amelio e poi quelli delle bombe di Roma, Firenze e Milano. La domanda tremenda che non dobbiamo aver paura di porci è: fu solo la mafia la responsabile delle stragi del 1992 e del 1993? E come mai in seguito decise di rinunciare all’attacco allo Stato? Hanno avuto un ruolo le Istituzioni nella”pax mafiosa ” durata fino ad oggi? Ajala, letteralmente abbracciato dalla folla, risponde ripercorrendo gli ultimi vent’anni della nostra storia con metodo e rigore di magistrato. Ricostruisce connessioni e coincidenze tra eventi apparentemente distanti e svela le relazioni indicibili tra Cosa nostra, “poteri occulti”, pezzi “deviati” dello Stato e politica. Gran narratore, usa tutti i registri espressivi con la sapienza dei grandi maestri siciliani. L’eloquio fluido ed elegante, scivola via argentino quando ricorda episodi divertenti che pur accadevano in un contesto ordinariamente drammatico come la vita dei magistrati di Palermo, si fa dolorosamente trattenuto nei punti più crudi del racconto. Le figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ci appaiono, nelle parole dell’amico e collega, in tutta la loro pienezza: non eroi né martiri, ma uomini coraggiosi e tenaci che credevano in quello che facevano. Questi i punti salienti del dialogo tra Giuseppe Ajala ed il giornalista Andrea Vianello che coordinava la serata. Vianello – Ero cronista al salone del libro. Alla notizia della strage di Capaci corsi a Palermo per Falcone. Due mesi dopo dovetti tornare per Borsellino. Palermo era colma di rabbia e di dolore. L’immagine che mi è rimasta scolpita nella memoria è quella di Ayala ai funerali degli agenti di scorta. La folla gravida di rabbia urlava”fuori la mafia”. Il furore popolare prese di mira il Presidente Scalfaro. Ayala come un Cristo con le braccia allargate si mise a protezione

ufficio stampa


del Presidente che uscì indenne nel fisico ma non nel cuore dalla chiesa. Com’è Ayala 20 anni dopo, cosa ha perso, oltre i due amici e cosa ha guadagnato? Ajala – Sono contento di essere qui, proprio qui, stasera. Se ci troviamo in una sede istituzionale è perché abbiamo bisogno di un Paese migliore, diverso e più pulito. Sono passati vent’anni. Oggi sono più vecchio, l’anagrafe non si ferma. Avevo un rapporto straordinario con Falcone, strettissimo. Vedevo meno Borsellino perché lui non era a Palermo ma a Marsala. Nel ‘92 spinto da Falcone accettai di candidarmi in parlamento per il PRI. Borsellino, è cosa risaputa, era di destra. Falcone organizzò un dibattito, non ricordo su cosa, forse sulla crisi della giustizia, per aiutarmi in campagna elettorale. Volle coinvolgere anche Borsellino che però mi avvertì “facimo sta marchetta”(in siciliano ndr), ma io non ti potrò votare, sono profondamente monarchico. Hai mai visto tu un monarchico che vota un repubblicano?” La famosa foto di Gentile che ritrae Giovanni e Paolo sorridenti fu scattata in quell’occasione. Giorni dopo andai a trovare Paolo nel suo ufficio. Si fece trovare teatralmente accasciato sulla sua scrivania. “Sto male” disse , “ho un malessere che mi monta dentro da domenica mattina. Sono andato a votare e ho pensato: e se ad Ayala per essere eletto dovesse mancare un voto? Allora ti ho votato ma da allora non mi sono ancora ripreso.”. Questo era Paolo Borsellino. Vianello – Parliamo di “Troppe coincidenze”. Alla notizia della bomba di Capaci Ayala corre in aeroporto ed è il primo a dire quello che gli altri non hanno il coraggio di dire: non è solo mafia … Ajala – Nel 1981 fu scoperto il tentativo di un attentato all’Addaura, cinquantotto candelotti di dinamite in una borsa da nei pressi della villa dove era in vacanza Falcone. Giovanni fu immediatamente prelevato così come si trovava e portato nel bunker. Mi telefonò, chiese di vedermi, lo raggiunsi subito. Lo trovai con mezza barba fatta e mezza no. Ci ridemmo sopra. Non aveva neanche avuto il tempo di finire di radersi tanta era stata la rapidità dell’operazione. Poi mi fece un’analisi lucidissima della situazione. Non ho mai raccontato quello che mi disse e non lo dico ora perché non faccio parlare i morti come invece fanno altri. I giornali descrissero l’attentato come una semplice intimidazione, qualcuno addirittura disse che l’attentato Falcone se l’era preparato da sé. Fu allora che Giovanni parlò di menti raffinatissime, di centri occulti di potere che possono avere interessi convergenti con quelli di Cosa nostra. Dopo l’uccisione di Falcone fui invitato da Fernanda Contri del CSM. Raccontai degli appunti che Falcone aveva nel computer, una sorta di diario. L’indomani anche Paolo Borsellino confermò che esistevano annotazioni nel computer di Falcone. Non ne è stata trovata neanche una, non un’annotazione è stata trovata, sono state tutte cancellate. Un uomo della mafia non può farlo. Vianello – E’solo un caso che era in corso l’elezione del Presidente della Repubblica? Ajala – Cossiga si era dimesso con qualche mese di anticipo. Nella DC non c’era accordo pieno su Forlani, si tardava a trovare l’accordo. Scalfaro non era assolutamente in corsa, era già ben collocato come Presidente della Camera. Il lunedì Forlani non ce la fa per 39 voti, poi per 29. La sua candidatura fu ritirata e si scatenarono gli andreottiani. Claudio Vitalone mi contattò per sostenere Andreotti. Risposi che avrei fatto quello che avrebbe deciso il mio gruppo, le trattative erano in corso. Sull’aereo che mi portava a Palermo quel 23 maggio mi chiedevo se la candidatura Andreotti dopo l’attentato di Capaci poteva restare ancora in piedi. Petruccioli che all’epoca gestiva le trattative per il PDS, nel suo libro Rendiconto racconta che Nino Cristofori, andreottiano sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, gli telefonò, gli chiese un incontro e gli parlò della strage di Capaci come di un attacco diretto per sbarrare la strada di Andreotti al Quirinale. Lo considerava un messaggio chiarissimo. Era esattamente quello che pensavo io mentre ero sull’aereo per Palermo. Lo pensavo perché il 12 marzo era stato ammazzato Salvo Lima, non un colluso ma un mafioso, un mafioso che era luogotenente di Andreotti.E perché fu ammazzato? Il 30 gennaio in cassazione la sentenza del maxiprocesso era stata confermata: 19 ergastoli a tutti i capi di mafia. Lima aveva promesso a Cosa nostra di aggiustare il processo in cassazione ma non ci era riuscito. Falcone si era inventato il monitoraggio per capire . Vi ricordate Corrado Carnevale? Era detto ammazzasentenze perché “aggiustava” tutte le sentenze che gli arrivavano in cassazione. Brancaccio poi si era inventato la rotazione dei Presidenti di Cassazione, così per il maxiprocesso invece che Carnevale andò Valente e la sentenza fu confermata. Lima fu ucciso per questo, per non aver mantenuto la promessa. Andreotti partecipò ai funerali di Lima ma non a quelli di Falcone. Vianello – A quel funerali quelli della Dc sembravano statue di cera. Torniamo alla domanda: fu solo mafia? Ajala – Stava cambiando il mondo, c’era tangentopoli, solo un’altra coincidenza? In Parlamento ero nella giunta per le autorizzazioni a procedere, gli atti li leggevo tutti. La sostanza c’era e come! Era la fotografia di una corruzione per me scioccante, fu coniato il termine “corruzione ambientale”. Giuliano Amato ha l’incarico da Scalfaro, ma ai primi del ’93 cade. Il Presidente si rivolge allora al Governatore della Banca d’Italia. Mai successo che un non politico, neanche parlamentare, andasse ad occupare quella poltrona. Tutti gli attentati, Milano, Roma, via dei Georgofili a Firenze, avvengono tutti durante il Governo Ciampi. La mafia ritiene di dover alzare con l’intimidazione il suo potere contrattuale approfittando dell’indebolimento politico. L’ultima strage viene per fortuna sventata il 23 gennaio 1994. Allo stadio Olimpico viene trovata una Lancia Thema imbottita di tritolo. Il telecomando per fortuna non aveva funzionato. Sono diciotto anni che la mafia non uccide più, in coincidenza con il cambiamento del quadro politico. Un’altra coincidenza? O l’ipotesi della trattativa. Brusca tira fuori il famoso “papello” le richieste

ufficio stampa


che la mafia avrebbe fatto per allentare le stragi. Tra cui l’alleggerimento del 41 bis che viene di fatto allentato: un certo numero di 41 bis non vennero rinnovati. Vianello - Tra Capaci e via D’Amelio cosa successe? Borsellino aveva capito che era in corso la trattativa? Ayala – Rifuggo dalla dietrologia. Mi attengo ai fatti. Borsellino era procuratore aggiunto a Palermo, io ero in Parlamento. Nino Caponnetto mi telefona: “ fai un salto da Polo, lo sento molto giù”. Falcone era morto da un mese. Andai a trovarlo, gli dissi di rallentare, di lavorare meno. Mi rispose.” non posso, perché mi resta poco tempo”. Ancora oggi non so come definirlo, non so perché, ma non gli chiesi “cosa vuoi dire?”. Non glielo chiesi. Però riferii a Caponnetto quella frase e lui mi rivelò che era esattamente la stessa frase che aveva detto a lui. Io non so su cosa Paolo fondasse questa sua certezza. Quando Il 6 agosto del 1985 fu ucciso Nini Cassarà, Falcone fu mandato all’Asinara sotto protezione per un mese. Perché dopo l’uccisione di Falcone non fu usata la stessa cautela per Borsellino? Neanche la zona rimozione sotto casa della mamma di Borsellino misero. Questi sono i fatti certi. Borsellino visse quei giorni in maniera frenetica. Cinquantasette giorni dopo la morte di Falcone, Borsellino stava interrogando il collaboratore di giustizia Gaspare Mutolo, quando venne convocato al Viminale. Mutolo ha raccontato che Paolo tornò sconvolto perché vi aveva incontrato Bruno Contrada l’uomo de Sisde colluso con Cosa Nostra. Era sconvolto al punto di non accorgersi di avere due sigarette accese in mano. Nicola Mancino, all’epoca ministro dell’Interno non ricorda di aver mai fatto quell’incontro. Vianello – Altro mistero: la scomparsa della famosa agenda rossa Ajala – Quando fu ucciso Falcone, raggiunsi Palermo in aereo grazie ad un passeggero che mi cedette il suo posto. Non ho mai saputo chi fosse questo generoso, non ho mai potuto ringraziarlo. Quando fu ucciso Borsellino fu diverso. Abitavo poco distante, accorsi immediatamente. Quello che vidi in quel giardinetto non si può descrivere. Erano sparsi ovunque pezzi degli agenti di scorta. Quasi inciampai in un tronco di uomo carbonizzato. Mi abbassai e lo riconobbi dai due denti davanti, inconfondibili un po’ incavati, e il naso aquilino. Era Paolo. Riconobbi la sua macchina bruciata, era quella della Procura della Repubblica, inconfondibile perché aveva l’antenna radio sul portabagagli anziché sul tetto. Avevo con me la borsa di Paolo, uscii dal piccolo giardino, mi sentivo come in un tunnel. Dopo ho fatto sforzi sovrumani per ricordare senza riuscirci. Ho consegnato a qualcuno quella borsa. Abitavo poco distante. Si era sparsa la voce che l’attentato fosse per me. Felice Cavallaro, l’inviato del Corriere della sera mi chiese: “i tuoi figli?” Io diedi la borsa all’ufficiale dei carabinieri e corsi a casa. Anni dopo arriva un filmato che ritrae un ufficiale in borghese che si allontana con la borsa. Nessuno sapeva dell’agenda del 1992. Cosa ci fosse scritto dentro, nessuno lo sa. L’agenda è scomparsa e fa il paio con le annotazioni cancellate dal computer di Falcone e la cassaforte di Dalla Chiesa svuotata. Vianello: Pensi che siamo vicini alla verità? Chi sono i mandanti esterni di queste stragi? O dobbiamo rassegnarci a non conoscere mai la verità? Ajala – No. Rassegnarsi, mai! Grazie ai colleghi di Caltanissetta si è sgomberato il campo dal falso. Perché non sperare che ora finalmente si può fare strada al vero? Paolo diceva“Chi ha paura muore ogni giorno”. E’ il titolo del mio primo libro che scrissi perché mi ero reso conto che queste vicende sono in un limbo conoscitivo: non sono ancora storia, non sono più cronaca. Alcuni giovani, interrogati su chi fosse Falcone hanno risposto di non conoscerlo, qualcuno ha detto un pentito. Ho voluto colmare questo vuoto conoscitivo anche con questo libro, soprattutto per loro, per i giovani(indica le decine di ragazzi attentissimi, seduti ai piedi della gradinata) Vianello – Gabriel Garcia Marquez fa dialogare i vivi e i morti. Se tu potessi parlare a Falcone e Borsellino cosa gli diresti? Ajala – Falcone ha cambiato la mia vita due volte: quando vi è entrato e quando vi è uscito. Non erano superuomini, erano due uomini coraggiosi, tenaci, di grande, straordinaria umanità. La loro umanità era la caratteristica più forte. Se potessi gli direi solo”Mi mancate”.

ufficio stampa


A tutto volume

Conclusa la terza edizione della grande festa dei libri a Ragusa

di Sara Sigona Niente pagine da digitare, nessuna voce metallica da ascoltare, solo parole faconde, silenzi eloquenti, emozioni palpabili da incontrare in un inconsueto viaggio nel panorama letterario contemporaneo. Un viaggio che, come scriveva Emilio Salgari, ha prodotto movimento, pur stando fermi, a Ragusa, tra le bellezze del suo Barocco. Queste alcune note distintive di A Tutto Volume, la grande festa dei libri, la cui terza edizione si è svolta dal 24 al 27 maggio u. s. Un fiume di folla ha invaso il capoluogo ibleo che ha accolto con entusiasmo alcuni tra i maggiori scrittori che rappresentano le voci più importanti e più eterogenee della cultura italiana, non facendo a meno anche di contaminazioni internazionali. Scelti dal direttore scientifico Roberto Ippolito, scrittore e giornalista economico, su un progetto ideato e realizzato da Alessandro Di Salvo per la Fondazione degli Archi, gli illustri ospiti hanno presentato le loro produzioni interloquendo con il foltissimo pubblico che gremiva ogni appuntamento. Una fiumana ansante di leggere che ha fatto registrare una sorprendente corsa all'acquisto dei libri, sfatando l’incombente crisi della lettura in Italia. È stato Gian Antonio Stella a inaugurare il colto happening presentando le incredibili dissennatezze architettoniche, urbanistiche ed economiche perpetrate alle vestigia della nostra bella Italia. Subito dopo è stata la volta di Chiara Gamberale [vedi intervista] che, con il suo L’amore quando c’era, ha aperto ai quesiti più intimi dell’esistenza umana, com’è nello stile della nostra giovane autrice. A seguire ci sono stati poi, per la narrativa, nomi come Giuseppina Torregrossa, Ginevra Bompiani, Ben Pastor, Fabio Gedae i due favoriti del Premio Strega, Emanuele Trevi e Davide Enia. Le loro storie diverse, avvincenti ed emozionanti hanno costituito per lo spettatore occasioni quasi filmiche in cui poter vedere fotogrammi di epoche, di relazioni umane, di città, di mondi lontani e vicini in cui perdersi per poi, pian piano, ritrovarsi. I piaceri della gola sono stati raccontati con arguzia da Rocco Moliterni e Bruno Gambacorta. Ancora Michele Mirabella, Marco Cobianchi, Elio Veltri, Francesco Paola, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini hanno contribuito a tracciare, ognuno con il proprio approccio, un quadro delle emergenze ambientali, morali e politiche che s’impongono all’attenzione dell’opinione pubblica italiana. Ferdinando Scianna ha presentato in anteprima nazionale il suo ultimo libro fotografico “Piccoli Mondi”, segmenti iconici del grande mondo dell'infanzia, fatto di sguardi diretti, di gesti soavi, di grida, di sorrisi, ma anche di pesi, a volte, troppo gravosi per le spalle gracili dei nostri bambini. È stato Mauro Covavich a condurci, con semplicità e allegria, nel mondo dell’arte contemporanea dispensando consigli su come spiegare al proprio marito le ragioni, a dir poco curiose, che spingono gli artisti coevi verso insolite e bizzarre installazioni performative. Dario Salvadori, invece, ha ripercorso la lunga epopea dal grammofono all’iPod, intrecciando il percorso musicale con i mutamenti storici, sociali e culturali di ogni decennio. Ricordando l’uccisione di Giovanni Falcone, Giuseppe Ayala ha raccontato la sua iniziale carriera parlamentare, ricostruendo le relazioni che legano mafia, poteri occulti e politica. Infine, domenica pomeriggio, nella chiesa di San Vincenzo a Ibla, si è recitata un’insolita messa celebrata da due grandi saggisti: Concita De Gregorio e Stefano Rodotà che hanno ammaliato migliaia di presenti, con le loro profonde e ampie riflessioni. L’una sui temi della morte e sulla necessità di spiegare ai bambini la vita per quella che è, senza finzioni e reticenze tipiche della nostra epoca, l’altro sul tema del moralismo come richiamo a ogni cittadino di agire con rigore e correttezza, uniche strade possibili contro il malaffare e l’illegalità. Accanto al programma, particolari iniziative laboratoriali, curate da realtà associative come Bauz, Nemoprofeta, D’Artefatti, sono confluite in “Extra volume”: un modo per valorizzare i contributi originali e le energie del territorio. Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, la manifestazione è stata realizzata grazie alla passione dei promotori e all'impegno dei tanti volontari.crediti fotografici: http://www.atuttovolume.org m. riccardi ufficio stampa


ExLibris L'amore

quando c’era. Intervista alla scrittrice Chiara Gamberale di Sara Sigona - Ciao Chiara, vorrei farti una breve intervista… Posso? Magari prima della tua presentazione… - Oh si! Preferirei dopo, però, magari davanti a un buon caffè…così ci si rilassa un po’! Eccola Chiara Gamberale! Si presenta a noi di Operaincerta con la medesima spontaneità e naturalezza che la contraddistinguono quando l’ascoltiamo in radio da psicoascoltatori e/o quando la leggiamo da affezionati lettori attraverso le emozionanti storie dei suoi libri. A Ragusa, nell’affollata sala Roberta Raber all’interno del pregevole Palazzo Garofalo, i suoi fan cominciano ad assieparsi qualche ora prima. Arrivano tutti eccitati, stringendo in mano la copia del nuovo racconto di Chiara, ma anche le edizioni un po’ sgualcite dei suoi libri precedenti perché esse possano essere fregiate da una personale ed esclusiva dedica dell’autrice. È un pubblico attento, affettuoso e intimista, quello che accoglie Chiara, fatto di persone aperte alle quotidiane questioni esistenziali, scrutatrici della complessità dell’animo umano diviso tra corpo, testa e cuore. Chiara è un’oratrice faconda che conquista i presenti con un aitante “fisico emotivo”, comunicante sensibilità e umanità, qualità così rare da trovare in una persona nota e famosa. La sua presenza naturale e immediata, oscura i quesiti ridondanti del suo interlocutore, Joseph Pantano, conduttore della serata, e rivela ciò che lei stessa dichiara “l’interesse per le alchimie umane, narrando ciò che le persone si danno e si tolgono incontrandosi”. Non è casuale, infatti, che i suoi personaggi li riveda per strada o li senta in radio, quando i radioascoltatori telefonano! Nei quartieri di periferia, in quei non luoghi, che Marc Augè definisce spazi che la modernità ha denudato rendendoli anonimi, privi d’identità, i suoi singolari personaggi sono, invece, alla ricerca del proprio sé, condividendo con la loro genitrice “l’angoscia del vivere e il senso di smarrimento in questo mondo, in cui accadono delle cose e dinanzi alle quali occorre capire…”. “Ognuno di noi vive all’oscuro di qualcosa che non sa! Comprendere che non tutte le luci della propria casa interna possono essere accese, accettando che alcune rimangano in una zona adombrata, non nota, vuol dire crescere” - ripete Chiara con la forza di uno slogan. Ma è d’amore che è venuta a parlarci, in occasione della terza edizione di A Tutto Volume, grazie al suo moderno romanzo epistolare L’amore quando c’era. Un libro necessario, come lei stessa afferma, a uscire dal condominio de Le luci nelle case degli altri, con cui la scrittrice nutre un legame fortissimo. Nel nuovo racconto Chiara si conferma autrice di una scrittura efficace, capace di descrivere, in meno di cento pagine e con poche essenziali frasi, un vuoto incolmabile, variegati e cangianti stati d’animo e un sentimento ritrovato. Dopo 12 anni, infatti, Amanda, mancata scrittrice poi ripiegata all’insegnamento, scrive una pretestuosa mail di condoglianze a Tommaso, che ha amato perdutamente e che ha lasciato senza spiegazioni. Vecchi rancori, verità familiari, pensieri inconfessati, sogni infranti, trame esistenziali, vecchie e attuali, prendono corpo in un ordito turbinoso di email, sms e telefonate. Oggetti, oggi, di una comunicazione veloce e immediata sono segni di una pari e contraria incomunicabilità sentimentale. È in questo narrarsi che il rapporto tra Amanda e Tommaso riprende inseguendo il desiderio di dare un senso alle loro rispettive esistenze, forse da vivere insieme o da soli. Chissà! Chiara, meglio l’amore quando c’è o quando c’era? Quando c’è, spesso, non si riesce a viverlo! Amanda e Tommaso si ritrovano dopo dieci anni: si sono amati tanto e anche male, giacché si sono lasciati. Però, dopo essersi rincontrati, si amano di più. Il punto è proprio questo: perché a distanza è più facile volersi bene e quando si sta insieme, invece, arriva un momento in cui si rischia di dare il peggio? Viviamo in un’epoca in cui si è tutti più vicini, grazie a facebook, ai messaggini… eppure si è incapaci di vivere una cosa bella quando c’è. Mi rendo conto che molte persone, tra cui molti lettori, hanno il mio stesso guasto… che visualizzo tra il cuore e la pancia! Nel libro nostalgia e speranza sono uniche garanzie di felicità, l’una connessa al passato e l’altra al futuro. Quale sentimento legheresti al presente di una storia d’amore? La possibilità di divertirsi insieme nel senso di poter anche giocare, alleggerendo lo stare insieme. Dai temi degli alunni di Amanda risuona, come un vecchio motivo dei Beatles, che Tutti abbiamo bisogno d’amore, ma l’amore di cosa ha bisogno? Di rispetto e stima reciproci. ufficio stampa


Libri: boom di vendite con "A Tutto Volume" – ItaliaVela

ItaliaVela

Libri: boom di vendite con "A Tutto Volume" ItaliaVela Il fatturato complessivo è molto sostanzioso. All'interesse per vedere uno scrittore si è unito dunque a Ragusa il piacere di leggere il suo lavoro. Una voglia di lettura indubbiamente significativa e in controtendenza rispetto al quadro nazionale. altro »

ufficio stampa


CULTURA E SPETTACOLO “A tutto volume” tante presenze e corsa all’acquisto di copie 29/05/2012 09:31

TELENOVARAGUSA

La festa dei libri di Ragusa si è conclusa a tarda ora domenica 27 maggio. Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un’animazione mai vista nella città. Una rilevante crescita rispetto ai risultati già molto positivi delle due precedenti edizioni. Nella manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito, si è registrata una vera e propria corsa al posto, con gli spazi previsti per gli incontri stracolmi sistematicamente con largo anticipo rispetto all’orario di inizio. Gli scrittori più gettonati sono stati Stefano Rodotà e Concita De Gregorio con mille presenze, Giuseppe Ayala condotto da Andrea Vianello con ottocento e subito dopo Gian Antonio Stella. L’affluenza così massiccia alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione degli Archi con la direzione di Alessandro Di Salvo, ha costretto perfino in un caso ad un cambiamento di sala per consentire l’accesso a tutti gli appassionati. In ogni appuntamento, pubblico in piedi e in numerose occasioni seduto a terra. Robusta la partecipazione di giovani. Si è registrata anche una sorprendente corsa all’acquisto dei libri, in un momento di crisi della lettura in Italia. “A tutto volume”, smentisce quindi l’ipotesi, ventilata da qualche parte, che gli eventi letterari producono al massimo soltanto passerelle senza beneficio per le vendite. A Ragusa, la forte richiesta di copie testimonia la voglia di leggere e di approfondire. Con gli incontri si è sviluppata un’ampia riflessione non convenzionale sui temi sociali, sugli argomenti più specifici e sui contenuti dei romanzi proposti. Per la narrativa grande attenzione per Chiara Gamberale, Giuseppina Torregrossa, Ben Pastor, Fabio Geda, Davide Enia, Ginevra Bompiani e Emanuele Trevi. Grande richiamo per la saggistica con Elio Veltri e Francesco Paola, Ferdinando Scianna, Michele Mirabella, Gianni Riotta, Riccardo Staglianò, Valerio Rossi Albertini, Marco Cobianchi, Mauro Covacich, Bruno Gambacorta e Dario Salvatori. Il bisogno di regole e il rispetto delle regole sono il filo conduttore dei quattro giorni di “A tutto volume” che sono stati, ancora di più rispetto ai due anni passati, giorni di festa: spostandosi dai luoghi più diversi scelti per gli incontri fra i tesori del barocco, nelle strade e nei locali pubblici, la gente ha condiviso i contenuti e scambiato le valutazioni. Con gli stessi scrittori, diventati a loro volta pubblico, si è concretizzata una particolare confidenza. I libri proposti sono pubblicati da Arcana, Chiarelettere, Contrasto, Dalai, Edizioni Ambiente, Einaudi, Electa, Laterza, Marsilio, Mondadori, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Sperling & Kupfer, Vallardi. ufficio stampa


30/05/2012 22:19 Notizia letta: 748 volte

Cultura | Ragusa

Gianni Riotta: il giornalismo e la Sicilia ai tempi di twitter Ragusa - La Sicilia, il giornalismo, la mafia, la scrittura, l’identità: di questi e di altri temi Giuseppe Pitrolo ha parlato con Gianni Riotta a Ibla, nell’ambito del festival “A tutto volume”. Nato a Palermo nel 1954, figlio di Salvatore, redattore del Giornale di Sicilia, Riotta ha esordito nel campo del giornalismo a 17 anni, come corrispondente de Il Manifesto e come collaboratore delle pagine culturali del Giornale di Sicilia. Laureatosi in filosofia a Palermo (tesi su Il concetto di verità nei linguaggi formalizzati), nel 1976 si trasferisce a Roma. Poi passa a scrivere per La Stampa e quindi per il Corriere della Sera (grazie alla proposta di Ugo Stille di succedergli come corrispondente da New York), come editorialista, varando il primo forum online del giornale, “Pensieri e Parole”, e creando la sezione sondaggi e focus group del sito web del quotidiano. Quindi alla Stampa e a L'espresso. Ha condotto il programma televisivo Milano-Italia, nel 1993 (alternandosi con Lerner e Deaglio). Nel 1996, con Umberto Eco, ha fondato “Golem”, la prima rivista italiana in Internet. Ha collaborato con: New York Times, Washington Post, Le Monde, Foreign Policy. E’ inoltre stato allenatore della squadra di calcio Blue Lions per quattro anni. E’ tifoso dell’Inter. E’ stato direttore del TG1 e de Il Sole 24 Ore. Durante la sua direzione, Riotta ha dato al giornale una linea più generalista e provato a realizzare un "pacchetto innovazione". Nel 2008 è stato insignito del Premio Don Pino Puglisi. Dal 2011 insegna al Master in Rappresentanza degli Interessi, Politica e Istituzioni della Luiss School of Government. E’ un ottimista attento e inquieto che ha pubblicato i libri: Cambio di stagione, 1991 Ultima dea, 1994 Ombra, 1995 Principe delle nuvole, 1997 N. Y. Undici settembre, 2001 Alborada, 2002 La I Guerra Globale, 2003 Le cose che ho imparato, 2011 Quest’ultimo è un libro di memorie, di “ricordi” in senso guicciardiniano; utile per orientarsi nel tempo presente, utile per chi scrive, per i giornalisti,…: ma soprattutto è un libro di Filosofia, che riflette costantemente sulla ricerca della bussola, dell’identità, del senso, della verità; sul dover scegliere come comportarsi; sulla dialettica ragione/passione, apollineo/dionisiaco: insomma, è uno sviluppo della tesi in Filosofia di Riotta: Il concetto di verità nei linguaggi formalizzati… ufficio stampa


Da questa ricerca deriva l’attenzione dell’autore per gli studiosi di strategia militare (Sun Tzu, von Clausewitz, Montecuccoli,…): gli strateghi possono essere bussole per le battaglie della vita? sestanti nel “cambio di stagione” che stiamo vivendo dal 1989, passando per l’11 Settembre 2001 e per la crisi economica iniziata nel 2008? La copertina del primo libro di Riotta era “Mare di luglio” di Guccione, e il mare, il mare aperto, ritorna in Riotta: basti pensare alla nonna anticonformista (classe 1888) che – a differenza delle timorose e pudiche coetanee - si lanciava in mare a nuotare; il mare vuol dire possibilità e occasioni, ma anche spaesamento, disorientamento: a cosa aggrapparsi in quest’epoca di fulminei cambiamenti, globalizzazione, meticciato? Infatti in questi anni il problema dell’identità è diventato Il Problema: si deve partire dalla propria identità per poter apprezzare le altre. E i siciliani parliamo tanto di noi perché amiamo capirci e confrontarci. “Milano, Italia”, quindi, ma anche “Palermo, Mondo”: Verga, Pirandello, Vittorini, Quasimodo, Brancati, Consolo, Camilleri sono andati via dalla Sicilia per poterne continuare a scrivere. Uno dei personaggi più sfuggenti e affascinanti del “Gattopardo” è Giovanni, il secondogenito del Principe Fabrizio, che si è trapiantato a Londra per commerciare in diamanti: ma allora è vero che “cu nescia arrinescia” o – piuttosto (con Troisi e Montaigne) - “chi parte sa quel che lascia ma non sa cosa cerca”? “Le cose che ho imparato” è anche un “lessico famigliare” che fa confrontare a distanza bisnonni nonni genitori con Riotta e questo coi figli nipoti posteri: i personaggi e le storie familiari sono àncore, punti di riferimento sapienziali ed etici dei quali l’autore ha l’esigenza di trasmettere ciò che ha imparato: innanzitutto la razionalità della madre e la passionalità del padre, ma anche il “capitale sociale” informale su cui si regge il miglior Sud. Nel libro si nota la precisione del giornalista scrupoloso e dell’insegnante (si pensi agli incisi esplicativi), capace di confrontarsi coi new media: il giornalismo ai tempi di twitter è cambiato, bisogna affrontare il nuovo che avanza, non voltarsi indietro come Orfeo, che così facendo perde l’amata Euridice (o come la moglie di Lot, che giratasi indietro viene trasformata in una statua di sale). Bisogna piuttosto fare come Sisifo, cioè mettersi in crisi, sapersi confrontare (“Contraddisse e si contraddisse” era il motto di Sciascia, di cui – fra l’altro – Riotta narra un aneddoto personale). Bisogna sapere osservare e raccontare i cambiamenti della Sicilia, che non è “irredimibile” ma è mutata più in questi decenni che nei due secoli precedenti. Basti solo pensare alla reazione dei cittadini siciliani, inedita, dopo gli omicidi di Falcone e Borsellino (mentre prima giudici poliziotti imprenditori venivano uccisi nel silenzio colpevole dei benpensanti). Bisogna “rompersi la testa” coi mutamenti della realtà e del giornalismo per raccontarsi e raccontarci. Redazione

ufficio stampa


Boom di vendite con “a tutto volume” Ragusa

MERCOLEDÌ 30 MAGGIO 2012 18:39

SCRITTO DA REDAZIONE

Non solo folla. "A tutto volume" è stato l'occasione per la vendita record di libri a Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri e che in qualche caso hanno registrato il tutto esaurito. A queste si aggiungono quelle vendute nei giorni precedenti, sin dalla diffusione del programma, che gli appassionati hanno anche portato con loro per ottenere la dedica dell'autore e quelle richieste nelle librerie della città dopo gli appuntamenti in programma e dopo la chiusura nella tarda sera di domenica 27 maggio della manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito. Il fatturato complessivo è molto sostanzioso. All’interesse per vedere uno scrittore si è unito dunque a Ragusa il piacere di leggere il suo lavoro. Una voglia di lettura indubbiamente significativa e in controtendenza rispetto al quadro nazionale. E così i positivi dati di “A tutto volume”, organizzato dalla Fondazione degli archicon la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo, smentiscono certe valutazioni secondo cui gli eventi culturali siano solo una passerella per gli autori, ai quali si assiste come un qualunque spettacolo senza però poi comprare libri. Il giro d'affari indotto dalla manifestazione è sicuramente rilevante, oltre i libri stessi. Tutto il territorio ha beneficiato del movimento economico creato da "A tutto volume": alberghi, bar, ristoranti, esercizi commerciali in genere, tipografie, autonoleggi, il settore trasporti, ecc. Il turismo culturale si rivela per Ragusa una carta vincente con un risultato importante per lo sviluppo e la crescita futuri. Le migliaia e migliaia di persone che hanno frequentato i magnifici luoghi di Ibla e Ragusa Superiore teatro degli incontri, dimostrano un forte fermento culturale e il bisogno di ascoltare argomenti diversi e il pluralismo ispiratore del programma ha fatto sì che venissero soddisfatti ogni curiosità e interesse. Grande attenzione per tutti gli autori: Giuseppe Ayala (Mondadori), Ginevra Bompiani (Sellerio), Marco Cobianchi (Chiarelettere), Mauro Covacich (Laterza), Concita De Gregorio (Einaudi), Davide Enia (Dalai editore), Bruno Gambacorta (Vallardi), Chiara Gamberale (Mondadori), Fabio Geda (Dalai editore), Michele Mirabella (Mondadori), Francesco Paola (Marsilio), Gianni Riotta (Mondadori), Stefano Rodotà (Laterza), Valerio Rossi Albertini (Edizioni Ambiente), Dario Salvatori (Arcana), Ferdinando Scianna (Contrasto), Riccardo Staglianò (Chiarelettere), Gian Antonio Stella (Rizzoli), Giuseppina Torregrossa (Mondadori), Emanuele Trevi (Ponte alle grazie) e Elio Veltri (Marsilio). Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, l'edizione del 2012 ha avuto il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa e l’adesione di Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) e LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Partner SiSosta

ufficio stampa


30/05/2012 - 07:45 Richieste record per i libri proptagonisti a Ragusa

BOOM DI VENDITE CON “A TUTTO VOLUME” Non solo folla. "A tutto volume" è stato l'occasione per la vendita record di libri a Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri e che in qualche caso hanno registrato il tutto esaurito. A queste si aggiungono anche quelle vendute nei giorni precedenti, sin dalla diffusione del programma, che gli appassionati hanno anche portato con loro per ottenere la dedica dell'autore e quelle richieste nelle librerie della città dopo gli appuntamenti in programma e dopo la chiusura nella tarda sera di domenica 27 maggio della manifestazione di cui è direttore scientifico Roberto Ippolito. Il fatturato complessivo è molto sostanzioso. All’interesse per vedere uno scrittore si è unito dunque a Ragusa il piacere di leggere il suo lavoro. Una voglia di lettura indubbiamente significativa e in controtendenza rispetto al quadro nazionale. E così i positivi dati di “A tutto volume”, organizzato dalla Fondazione degli archi con la direzione organizzativa di Alessandro Di Salvo, smentiscono certe valutazioni secondo cui gli eventi culturali siano solo una passerella per gli autori, ai quali si assiste come un qualunque spettacolo senza però poi comprare libri. Lo dimostra il fatti che il giro d'affari indotto dalla manifestazione è sicuramente rilevante, oltre i libri stessi. Tutto il territorio ha beneficiato del movimento economico creato da "A tutto volume": alberghi, bar, ristoranti, esercizi commerciali in genere, tipografie, autonoleggi, il settore trasporti, ecc. Il turismo culturale si rivela per Ragusa una carta vincente con un risultato importante per lo sviluppo e la crescita futuri. Le migliaia e migliaia di persone che hanno frequentato i magnifici luoghi di Ibla e Ragusa Superiore teatro degli incontri, dimostrano un forte fermento culturale e il bisogno e la necessità di ascoltare argomenti diversi e il pluralismo ispiratore del programma ha fatto sì che venissero soddisfatti ogni curiosità e interesse. Grande attenzione per tutti gli autori: Giuseppe Ayala (Mondadori), Ginevra Bompiani (Sellerio), Marco Cobianchi (Chiarelettere), Mauro Covacich (Laterza), Concita De Gregorio (Einaudi), Davide Enia (Dalaieditore), Bruno Gambacorta (Vallardi), Chiara Gamberale (Mondadori), Fabio Geda (Dalai editore), Michele Mirabella (Mondadori), Francesco Paola (Marsilio), Gianni Riotta (Mondadori), Stefano Rodotà (Laterza), Valerio Rossi Albertini (Edizioni Ambiente), Dario Salvatori (Arcana), Ferdinando Scianna (Contrasto), Riccardo Staglianò (Chiarelettere), Gian Antonio Stella (Rizzoli), Giuseppina Torregrossa (Mondadori), Emanuele Trevi (Ponte alle grazie) e Elio Veltri (Marsilio). Sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Ragusa, l'edizione del 2012 ha avuto il patrocinio della Camera di Commercio di Ragusa e l’adesione di Confcommercio Ragusa, Confesercenti Ragusa, Confindustria Ragusa, Federalberghi Ragusa. Collaborano Archinet srl (tecnologia, coordinamento e logistica) e LSC Edition (comunicazione e pubblicità). Partner SiSosta.

di Mauro Vargetto

ufficio stampa


LIBRI, BOOM DI VENDITE DURANTE “A TUTTO VOLUME” Non solo folla. “A tutto volume” è stato l’occasione per la vendita record di libri a Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri e che in qualche caso hanno registrato il tutto esaurito. A queste si aggiungono quelle vendute nei giorni precedenti, sin dalla diffusione del [...]

ufficio stampa


Ragusa in festa 05

GIU Silvia Romano Visite: 650

Èdomenica pomeriggio, dopo pranzo, mi siedo sul gradino della piccola fontana in Piazza Duomo approfittando dell'ombra. La piazza ha una forma allungata, in discesa, e la fontana è laterale, come in disparte. Non sto qui a raccontare la storia del Duomo né a descriverne l'architettura, non sono una guida. È l'ora della siesta, quasi nessuno in giro. Mi immergo in quello che vedo. Accompagno con lo sguardo una coppia di turisti che scompare in un vicolo adiacente. Divento l'acqua che scorre alle mie spalle col suo rumore sempre uguale; divento la luce di cui sembrano splendere gli edifici; lascio che il paesaggio mi assorba nel suo aperto giorno ricco di immagini , come diceva Hölderlin. Una signora si affaccia dal palazzo di fronte e mi guarda, è finita la siesta. I bar si ripopolano, spuntano comitive di turisti che si fermano a fotografare. Dalla strada che fiancheggia la piazza si vede uno strapiombo vertiginoso che mi costringe ad alzare la testa e subito strabuzzo gli occhi davanti a tutta la parte alta della città di Ragusa che sembra venirmi addosso da un momento all'altro.“Perdetevi”, è il consiglio di Sergio del giorno prima, “non seguite le indicazioni, lasciatevi guidare dai sensi e dalle stradine”. Lo prendo alla lettera e mi perdo nel mio andare, seppure a singhiozzo per un piede che mi fa male. Si attorcigliano come chiocciole, le stradine di cui parlava. I vicoli mi seducono facendomi credere di arrivare da qualche parte e invece sono ciechi. Ma apprezzo lo scherzo per via dei giardini che si intravedono o degli arabeschi che ornano i balconi. Decido di risalire per assistere alla presentazione di un libro. In verità, la scelta è tra due. È così da tre giorni: incontri e presentazioni di libri in giro per la città. Tutte gratuite. La formula privilegia, infatti, la libertà di scelta e la fruibilità per tutti. Si respira aria di festa e di cultura insieme. Scrittori e scrittrici disponibili a scambiare due chiacchiere, anche al di là del proprio libro. Giuseppina Torregrossa, gentile e affabile con l'inseparabile sigaro; una grappa sorseggiata in un bar con Giuseppe Ayala; Michele Mirabella che si lascia fotografare con Ellerì e omaggia il suo ultimo libro; un torrenziale Elio Veltri che chiacchiera come se mi conoscesse da anni e Ginevra Bompiani e Stefano Rodotà... Libri e persone al centro di tutto, sono queste le basi del Festival. Oggi sono tutti giù a Ibla, cuore di storia e leggende. L'ultimo weekend di maggio, non c'è periodo migliore per A tutto volume. La mattina fa caldo, ma il sole non picchia selvaggio. La sera fa piacere una giacca mentre ci si attarda a guardare le suggestive luci della città dai muretti che si affacciano sulla vallata. Le viuzze mi si chiudono alle spalle quasi aiutandomi nella salita. Poi mi volterò a ringraziarle. Il vento qui non ha il sapore del mare, ma se le guglie hanno la forma dei pantaloni di Alì Babà un motivo deve pur esserci.

ufficio stampa


Ragusa, grandi autori “A tutto volume” Un programma davvero “A tutto volume”. Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panoramaletterario saranno accolti dalla [...] 21 maggio 2012 | Daring to do - da zero al web News dal Comune di Ragusa …L’Amministrazione Comunale comunica ai cittadini che a seguito dell’istituzione della nuova Imposta …” di Ragusa di acquistare con lo sconto del 15% dei libri a loro scelta tra quelli … gratuito al Comune per destinarla a parcheggio pubblico. Maggiori informazioni sull’evento … C.da Selvaggiohttp://www.comune.ragusa.gov.it/notizie/archivi/comunicatistampa.…=2&i=37643 “A tutto volume” – Dal 24 al 27 …di melodie – Teatro 18 maggio 2012 | GenerazioneZero A TUTTO VOLUME: a Ragusa, dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco …comunicato stampa di A TUTTO VOLUME Arrivi in corso a Ragusa per la…Valentina Notarberardino, Carlo Ottaviano eAndrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell’Unesco, con i … e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione …. Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le … seller “Evasori” , entrambi Bompiani. Altri libri pubblicati con la Laterza. Dopo … Moak”, giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente … 17 maggio 2012 | letteratitudinenews A tutto volume: dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco Arriva a Ragusa per la terza edizione di "A tutto volume". …, Carlo Ottaviano e Andrea Vianello. Ragusa, città patrimonio dell'Unesco, con i…pubblico e gli scrittori, che diventano a loro volta pubblico. La manifestazione testimonia… Accanto al programma, con “Extra volume” si sviluppano nuovamente anche le … seller "Evasori" , entrambi Bompiani. Altri libripubblicati con la Laterza. Dopo … Moak", giunto all’undicesima edizione. Chiamato a svolgere il ruolo di consulente … 16 maggio 2012 | Ciak&Novels Leggere “A tutto volume”, libri in festa a Ragusa Cultura “A tutto volume” a Ragusa dal 24 al 27 maggio per la terza edizione della rassegna sui libri e l’editoria organizzata dalla Fondazione degli …con il Comune e la Provincia di Ragusa e con la direzione scientifica dello … dichiarano che “con l’edizione 2012 “A tutto volume” ha una piccola grande ambizione:… rispetto alle difficoltà del mercato editoriale a causa del forte calo della lettura”.… di fame. 16 maggio 2012 | Editoria Crossmediale A tutto volume 2012 "A tutto volume", manifestazione che porta a Ragusa libri e i loro…, Nuovi Equilibriconduce Gianni Molè (incontro a cura di Assostampa Sicilia)SABATO 26…Spazio 1Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito – Laterzaconduce Maria Giovanna ItaliaEXTRA…di Jago – Sampognaro & Pupi(incontro a cura di Edigroup & Co.)… Toniolo – AVEconduce Valentina Ferro (incontro a cura di Azione Cattolica Diocesana)Ti… pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò … 16 maggio 2012 | Ragusa A tutto volume 2012 "A tutto volume", manifestazione che porta a Ragusa libri e i loro …. Come commentano gli organizzatori, «“A tuttovolume” racconta la ricchezza culturale …, Nuovi Equilibriconduce Gianni Molè (incontro a cura di Assostampa Sicilia)SABATO 26 … 1Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito – Laterzaconduce Maria Giovanna … di Jago – Sampognaro & Pupi(incontro a cura di Edigroup & Co.)… Toniolo – AVEconduce Valentina Ferro (incontro a cura di Azione Cattolica Diocesana) 16 maggio 2012 | Ragusa A Ragusa, “A tutto volume” Appuntamento a Ragusa per autori e lettori: dal 24 al 27 maggio la … ospita per il terzo anno consecutivo ‘A tutto volume’, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi … riflessione variegati. Il sottotitolo, ‘Libri in festa aRagusa’ descrive lo spirito della manifestazione. Secondo … anteprima i loro lavori. L’inaugurazione è affidata a Gian Antonio Stella, la chiusura a Stefano Rodotà. Per la narrativa sono in campo Ginevra Bompiani, Donato Carrisi… 24 aprile 2012 | Poesia, di Luigia Sorrentino ufficio stampa


Roberto Ippolito Modica – “a tutto volume” veste il cioccolato di modica Notizia del 28 maggio 2012 da IL GIORNALE DI PACHINO Archiviata la terza edizione di “A tutto volume”, la rassegna ideata e realizzata dalla Fondazione degli Archi, con la direzione scientifica dello scrittore e giornalista economico Roberto Ippolito, e la Direzione Organizzativa del vulcanico...continua A TUTTO VOLUME: a Ragusa, dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco …. Per la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia conValerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del … 17 maggio 2012 | letteratitudinenews A tutto volume: dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco …la saggistica e i temi sociali ci sono Concita De Gregorio, Michele Mirabella, Gianni Riotta e Riccardo Staglianò. Si parla di energia con Valerio Rossi Albertini, di arte con Mauro Covacich, di musica con Dario Salvatori, di cucina con Bruno Gambacorta e Rocco Moliterni. Al brindisi finale di chiusura si approda con Stefano Rodotà e il suo elogio del moralismo.… 16 maggio 2012 | Ciak&Novels A tutto volume 2012 …, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, MauroCovacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio.Ecco il programma …d’amore ragù – Electaconduce Roberta Corradinore 22,30 – Palazzo Garofalo Spazio 1Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito – Laterzaconduce Maria Giovanna ItaliaEXTRA … 16 maggio 2012 | Ragusa A tutto volume 2012 …, Riccardo Staglianò, Bruno Gambacorta, Elio Veltri e Francesco Paola, Gianni Riotta, Ben Pastor, Donato Carrisi, MauroCovacich, Dario Salvatori, Ginevra Bompiani, Ferdinando Scianna, Andrea Vianello, Giuseppina Torregrossa, Concita De Gregorio.Ecco il programma …d’amore ragù – Electaconduce Roberta Corradinore 22,30 – Palazzo Garofalo Spazio 1Mauro Covacich L’arte contemporanea spiegata a tuo marito – Laterzaconduce Maria Giovanna ItaliaEXTRA … 16 maggio 2012 | Ragusa

ufficio stampa


Vendita record di libri a Ragusa per A Tutto volume 31 mag | “A tutto volume” è stato l’occasione per la vendita record di libri a Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri, che in qualche caso hanno registrato il tutto esaurito. A que ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 3 | Voti: 0 A tutto volume tante presenze e corsa all’acquisto di copie 29 mag | La festa dei libri di Ragusa si è conclusa a tarda ora domenica 27 maggio. Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un’animazione mai vista nella città. Una rilevante crescita rispetto ai risultat ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 3 | Voti: 0 Ragusa, quattro giorni tra i libri Voglia di leggere e di capire il presente 28 mag | Ragusa - Gran folla anche per la giornata conclusiva della manifestazione ""A tutto volume", la festa dei libri di Ragusa conclusasi domenica a tarda ora. Alcune migliaia dfi persone, complice la bella giornata e ele bellezze di Ibla, hanno partecipa ... Pagina Notizia e Commenti | Il Giornale di Ragusa | Letture: 7 | Voti: 0 Ultima Giornata Di A Tutto Volume 27 mag | Si chiude domenica 27 la manifestazione culturale A tutto Volume che da giovedì ha portato nel centro storico di Ragusa una serie di presentazione di libri e di eventi collaterali. Domenica è prevista alle 10 una colazione con gli autori presso Gelat ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 4 | Voti: 0 C'è A Tutto Volume, chiacchere colte tra i libri e loro autori 26 mag | Ragusa - La città barocca si è trasformata in questi giorni nella capitale della cultura grazie al festival letterario “A Tutto Volume”, in corso di svolgimento con incontri, confronti con gli autori, mostre, iniziative, con la direzione ... Pagina Notizia e Commenti | Il Giornale di Ragusa | Letture: 9 | Voti: 0 Il Top Degli Scrittori A Ragusa Per La Festa A Tutto Volume 20 mag | Per la festa dei libri di Ragusa i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dal 24 al 27 maggio. Scelti dal direttore scientifico, Roberto Ippolito, rappresentano le voci più importanti e più diverse della cultura italiana, con contaminaz ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 5 | Voti: 0 A Ragusa, Gli Scrittori Big Arrivano A Tutto Volume 15 mag | Si terrà dal 24 al 27 maggio la festa dei libri nel cuore del barocco ragusano, a Ibla. Ragusa si prepara a dar vita alla festa dei libri che, con uno sguardo internazionale, richiama i protagonisti del panorama letterario italiano. Nei quattro giorn ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 4 | Voti: 0 A Tutto Volume 06 mag | Tutto pronto per la terza edizione di “A tutto volume. Libri in festa a Ragusa”. Dal 24 al 27 maggio la città ospiterà la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi con la ... Pagina Notizia e Commenti | Telenova Ragusa | Letture: 6 | Voti: 0 Ragusa, torna A tutto volume Festa tra i libri e i loro autori 05 mag | Ragusa – Un tuffo tra i libri tra il barocco della città. Torna, dal 24 al 27 maggio, "A tutto volume. Libri in festa a Ragusa", la rasegna dedicata ai libri, ideata e realizzata da Alessandro Di Salvo per conto della Fondazione degli Archi, c ... Pagina Notizia e Commenti | Il Giornale di Ragusa | Letture: 6 | Voti: 0 UN’INVASIONE DI SCRITTORI A RAGUSA Conto alla rovescia per A tutto volume in programma 23 apr | Autori e lettori, pagine e idee, attualità e storia: a Ragusa ci si immerge nella cultura. Dal 24 al 27 maggio la città siciliana ospita per il terzo anno consecutivo “A tutto volume”, la rassegna dedicata ai libri, ideata e realizzata dalla Fo ... Pagina Notizia e Commenti | Radio RTM Modica | Letture: 4 | Voti: 0 ufficio stampa


Boom di vendite con "a tutto volume" Non solo folla. "A tutto volume" è stato l'occasione per la vendita record di libria Ragusa. Un elevato numero di copie è stato comprato ai banchi allestiti in occasione degli incontri e che in qualche caso hanno ... Il Corriere del Sud - 30-5-2012 Gianni Riotta: il giornalismo e la Sicilia ai tempi di twitter Ragusa - La Sicilia, il giornalismo, la ...Pitrolo ha parlato con Gianni Riotta a ... nell'ambito del festival 'A tutto ... nell'ambito del festival 'A tuttovolume'. ...e inquieto che ha pubblicato i libri: ... RagusaNews.com - 30-5-2012 Ragusa, quattro giorni tra i libri Voglia di leggere e di capire il presente Ragusa - Gran folla anche per la giornata conclusiva della manifestazione ""A tuttovolume", la festa dei libri di Ragusa conclusasi domenica a tarda ora. Alcune migliaia dfi persone, complice la bella giornata e ele bellezze di Ibla, hanno partecipato agli incontri con i ... Il giornale di Ragusa - 28-5-2012 Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume' Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Numeri in crescita, secondo gli organizzatori, per 'Atutto volume', la festa dei libri di Ragusa conclusasi ieri a tarda sera: "Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista nella ... Adnkronos - 28-5-2012 Folla sempre con i libri a Ragusa Folla sempre. Ăˆ la regola di "A tutto volume", la festa dei libri di Ragusaconclusa a tarda ora domenica 27 maggio. Migliaia e migliaia di persone si sono assiepate per assistere agli incontri, provocando un'animazione mai vista ... Il Corriere del Sud - 28-5-2012

ufficio stampa


Libri: Ragusa, chiusura in crescita per 'A tutto volume' (2) ...giorni di 'A tutto volume' la cui terza edizione di ha avuto come principio ispiratore il pluralismo. Oltre alla varieta' di generi e approcci, c'e' stata la varieta' delle case editrici: I libri ... QuotidianoLibero - 28-5-2012 'A Tutto volume', Stefano Rodotà e l´elogio della morale Redazione Un programma davvero 'A tuttovolume'. Per la festa dei libri di Ragusa, che ha questo nome, i protagonisti del panorama letterario saranno accolti dalla città gioiello del barocco dal 24 al 27 maggio 2012. Scelti dal ... Corriere di Ragusa - 27-5-2012 C'è 'A Tutto Volume', chiacchere colte tra i libri e loro autori Intanto A Tutto Volume cresce con la presenza di migliaia di persone, con autori di rilievo e con le case editrici che per le varie presentazioni deilibri scelgono Ragusa e il festival che tre anni ... Il giornale di Ragusa - 26-5-2012 A tutto Volume - Libri in Festa - Cultura a Ragusa - Guida Sicilia A tutto Volume - Libri in Festa - Cultura a Ragusa - Guida Sicilia. a Ragusa, dal 24 al 27 Maggio Ragusa è in festa con gli scrittori. Dall'inaugurazione con Gian Antonio Stella, alle 19.30 di Giovedì ... www.guidasicilia.it - 25-5-2012

ufficio stampa


LINK AI SERVIZI TG

http://www.youtube.com/user/medialiveitalia?feature=results_main

ufficio stampa


http://www.videomediterraneo.it/notizie/eventi/5643-ragusa-qa-tutto-volumeq-presentata-terzaedizione.html

ufficio stampa


Link ai servizi video: http://www.videomediterraneo.it/notizie/cultura/5716-ragusa-qa-tutto-volumeq-libri-in-festa.html

ufficio stampa


http://www.videomediterraneo.it/notizie/attualita/5766-ragusa-in-archivio-con-successo-qa-tuttovolumeq.html

ufficio stampa


http://www.letteratura.rai.it/articoli/roberto-ippolito-su-a-tutto-volume/14728/default.aspx

ufficio stampa


http://www.e20sicilia.tv/portale_web/lib/portale.aspx?video=6838

ufficio stampa

rassegna stampa a tutto volume 2012  

rassegna stampa a tutto volume 2012