Issuu on Google+

Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Genesi e Sviluppo di una Piattaforma Comunicativa Innovativa per i ragazzi e la scuola Salerno – South Italy – 15th October 2012 Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


L’architettura delle comunicazioni de I Confronti è stata sviluppata da Me4Job

4 Offriamo strumenti di comunicazione all’avanguardia e soluzioni di multimedia marketing. Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Un nuovo spazio per dare voce a chi svolge un ruolo fondamentale nella formazione della futura società civile Un progetto informativo "aperto" e una grande scommessa: •decisioni e azioni da decidere insieme e in tempi molto rapidi •informazione libera e già operativa su un giornale online a cura di due grandi giornalisti

ma anche una grande opportunità: •contribuire al successo di un’iniziativa importante e innovativa •avvalersi di un unico contenitore web: giornale-tv-radio Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Comprendere le esigenze del mondo della formazione

Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Comprendere gli studenti e i professori 

creatività

approccio orientato ai risultati

informazioni e notizie in tempo reale

rubriche e approfondimenti settoriali

un team con tanta esperienza

pagine pubblicitarie che inducono a riflessioni non banali

video semplici ma coinvolgenti

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


La prima riunione interna per valutare il progetto Gli elementi decisivi per un progetto di comunicazione e informazione sono: project

leaders di qualità

ogni progetto ha problemi e occorrono persone decise, competenti ed esperte per produrre i risultati migliori

•tecnologie

all’avanguardia

non una ma molte, per garantire il raggiungimento degli obiettivi

•creatività per un’autentica differenziazione sul mercato

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


La necessità di un team con professionisti affiatati

Andrea Manzi, 56 anni, ha fondato (e diretto fino al 2002) La Città, quotidiano rilevato nel ‘97 dal Gruppo L’Espresso. Si è formato al Mattino di Napoli, che lascerà da redattore capo dopo sedici anni. Caporedattore a L’Informazione, direttore della tv satellitare Telecolore, vice direttore del quotidiano Roma, ha insegnato giornalismo all’Università di Salerno. Scrive per il teatro, ha pubblicato un testo di estetica, saggi socio-politici e due raccolte poetiche, l’ultima (“Morire in gola”) con prefazione di Maurizio Cucchi. È co-autore di “Gesù è più forte della camorra” (Rizzoli). È stato segretario generale della Fondazione Ravello. L’8 giugno 2012 ha fondato I Confronti che dirige, in qualità di direttore editoriale, con Gigi Casciello (responsabile).

Gigi Casciello, 49 anni, giornalista professionista e una vita spesa nei giornali. Ne ha fondati tre e ne ha diretti cinque. Nel '94 lascia il Giornale di Napoli da redattore capo e fonda il Mezzogiorno, poi diventato Cronache del Mezzogiorno, primo quotidiano salernitano e primo regionale non edito a Napoli. Nel 1998 dà vita a Cronache di Napoli, edizione napoletana di Cronache del Mezzogiorno. Nel 2000 va al Roma di cui sarà prima vicedirettore e poi direttore responsabile fino al giugno 2002. A ottobre dello stesso anno torna nella sua Salerno e fonda il Salernitano, quotidiano che dirigerà fino al dicembre del 2010. Da giugno del 2012 dirige I Confronti, il blog-quotidiano online fondato da Andrea Manzi che ne condivide la direzione.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


La necessità di un team con professionisti affiatati

Mario Amelia, 30 anni, laureato in Scienze politiche presso l’Università Federico II di Napoli, e specializzato in Comunicazione pubblica e politica con un Master presso l’Istituto Europeo di Design di Roma. Giornalista professionista dal 2009, dopo un praticantato presso il giornale “Il Nuovo Salernitano”, successivamente collaboratore di altre testate giornalistiche campane. Si definisce desideroso di raccontare la realtà con realismo, non deformandola ma mostrandola nella sua deformità. Collabora assiduamente a IConfronti.

Silvia Siniscalchi, 43 anni, dal 2006 insegna Geografia presso l’Università degli Studi di Salerno e si occupa di analisi e comunicazione del territorio. Collabora a progetti di ricerca internazionali, nazionali e locali, contribuendo all’organizzazione di convegni, congressi e mostre. La sua attuale produzione scientifica comprende studi di Cartografia e Toponomastica storiche, Didattica della Cartografia, studi di Geografia storica, culturale e dell’alimentazione. Dal 2001 al 2005 ha maturato esperienze variegate nel campo della comunicazione e dell’informatica umanistica come web content e web editor, lavorando con Informazioni Editoriali, Mondadori, De Agostini e con la Società “CommunicAction” di Salerno. Ha fondato con Andrea Manzi I Confronti di cui è web editor.

Barbara Ruggiero, 30 anni, è giornalista pubblicista dal 2002, laureata in Scienze della comunicazione (laurea quinquennale) all'Università degli studi di Salerno, con specializzazione in Media Education (Master conseguito nel 2010 presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli). Dopo varie esperienze di collaborazione presso quotidiani locali e agenzie di stampa sportive, ha svolto un anno di praticantato presso l'ufficio comunicazione e rapporti con i mezzi di informazione dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Attualmente è segretaria dell'Assostampa Campania Valle del Sarno e cura la comunicazione per l'associazione Musicateneo dell'Università degli studi di Salerno. Collabora assiduamente a IConfronti.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


L’innovativo Progetto di Comunicazione e Informazione Web de

Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Lo studio concettuale: sviluppo dei messaggi di base

Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Keywords & brainstorming

Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Identificazione dei temi principali per categoria IConfronti (www.iconfronti.it) è un giornale-blog di carattere pluri-tematico, non generalista, volto a trattare con la rapidità del quotidiano e l'approfondimento del settimanale alcuni argomenti salienti e attuali di carattere nazionale e locale, aprendo il dibattito ai "confronti", attraverso le diverse opinioni di vari articolisti (studiosi, docenti, protagonisti attivi nel terzo settore) su uno stesso tema, nonché dei lettori che desiderino intervenire con i propri commenti.

L’idea L’idea è nata dall’esigenza di fondare un medium informativo e divulgativo capace di dare spazio alla libertà di pensiero e alla curiosità civica imbrigliata in contenitori non più rappresentativi, prigionieri di un panorama desolante: la crisi delle vendite dei giornali e l’incapacità da parte di editori e direttori di rinnovarne le proposte, al punto che i progetti informativi tradizionali risultano sempre più concentrati sull’obiettivo della contrazione dei costi e mai sulla ricerca di nuove sintonie con l’utenza. Anche la tv generalista, infatti, con il digitale terrestre, ha visto frantumarsi la proposta informativa in una miriade di canali nemmeno più agevolmente identificabili, per cui sta mancando una possibilità di immediata, rapida identificazione anche con il piccolo schermo.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


However beautiful the strategy, you should occasionally look at the results*. Winston Churchill *Per quanto bella sia la strategia, ogni tanto bisognerebbe guardare ai risultati Copyright Š 2012 IConfronti. All rights reserved


Il blog e le sue finalità La “glocalizzazione” recente neologismo, vuole esprimere sincretisticamente l’unione del “globale” con il “locale”, ossia le innumerevoli “ubiquità” della cultura contemporanea, che tende a riconvertire in chiave locale, senza però annullarli del tutto, i vari aspetti di planetaria omogeneizzazione e standardizzazione comportati dall’avvento della globalizzazione economica. Il blog compie in tal senso il passo decisivo, creando uno spazio di comunicazione coordinato in cui tutti i partecipanti possono diventare protagonisti, entrando in contatto tra loro senza gerarchie mediatiche e costituendo una comunità online di persone che si ritrovano “insieme”, in un’agorà virtuale, per cogliere da più punti di vista il senso degli avvenimenti del nostro tempo e per stabilire le fonti informative alle quali conferire valore. Già dal primo periodo sperimentale di attività, I Confronti hanno potuto verificare la veridicità di tali presupposti teorici e la concretezza della possibilità di condividere la funzione informativa con gli utenti, contribuendo a “estendere” al mondo variegato dei fruitori dell’informazione la possibilità di esprimere la propria opinione e offrire chiavi di lettura “dal di dentro”, a partire dal proprio vissuto e dalla conoscenza diretta di determinate realtà, problemi, difficoltà o di vero e proprio disagio sociale. Un’ulteriore conferma arriva anche dagli indicatori della pubblicità che, a differenza di quelli relativi ai giornali e alle emittenti radiotelevisive, sono per i blog e quotidiani online tutti positivi. Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Il pubblico de IConfronti La nostra funzione informativa ha avuto, sin dal primo giorno, una dimensione “conversazionale” e collaborativa con i lettori, che ci ha consentito di affrontare con modalità integrate alcuni temi spinosi della vita civile. In questo senso, I Confronti s’ispira a una visione integrata e mai gerarchica del mondo sociale e civile, puntando a essere un contenitore dinamico capace di dare voce a soggetti tradizionalmente esclusi dal circuito informativo, di divulgare informazioni costantemente trascurate o addirittura ignorate, di promuovere approfondimenti tematici capaci di favorire la creazione di una comunità unificata da interessi condivisi.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


….l’operazione di rinnovamento si è però rivelata una pia illusione… •

Gli organi d’informazione, come, ad esempio, i quotidiani, con l’aumento della foliazione, l’introduzione del colore, il sapiente utilizzo delle tecniche di marketing, hanno così cominciato ad assomigliarsi moltissimo, a essere sovrapponibili tra loro e ai fogli dell’Europa occidentale, sia per scelte grafiche che contenutistiche.

In tal modo si è immaginato e realizzato un universo più verosimile che reale, una sorta di ambiente mediatizzato nel quale ciascuno di noi ha tentato di trovare un posticino al sole. L’operazione di rinnovamento si è però rivelata una pia illusione, che ha scatenato nuove guerre tra i media, intenti a contendersi i residui spazi editoriali e pubblicitari. Nulla è stato dunque fatto nell’interesse dell’utenza.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Farsi carico di esigenze innovative e di trasformazione •

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved

Un giornale può quindi essere oggi bello e dinamico o brutto e statico, ma sarà sempre un prodotto pensato altrove, nel quale il fruitore non ha alcuna concreta possibilità di intervenire. Come potrebbe infatti uno studente prendere la parola e far arrivare la propria voce sul tavolo o nello studio di chi codifica e diffonde notizie? … Sembrerebbe difficile, se non impossibile. Bisogna arrendersi, dunque?

No, perché ai giovani l’ultima cosa che si può chiedere è il silenzio. È un’allergia dalla quale, fortunatamente, gli studenti sono affetti e lo dimostrano talvolta anche in maniera rumorosa e plateale, dicendo chiaro e tondo che da essa non intendono difendersi o curarsi.

Il blog-quotidiano IConfronti si è per l’appunto fatto carico di questa esigenza e di questa trasformazione vorticosa che ha investito la società, della quale gli organi di informazione, sfigurati da segnali inequivocabili di non gradimento e dall’avarizia del mercato, sembrano non volersi rendere conto.


Andare contro corrente e garantire servizi per la scuola •

L’iniziativa del blogquotidiano online, invece, va controcorrente e prevede ampie aree di servizio per la scuola, soprattutto tendenti a diffondere la cultura della partecipazione, della legalità e della cittadinanza attiva: in questo modo si è sicuri di dar voce quotidiana a soggetti attivi (studenti, docenti e comunità scolastiche) ma tradizionalmente ignorati dal circuito informativo ufficiale, assicurando di divulgare notizie che non sarebbero nemmeno considerate dal vaglio dei media tradizionali. Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


…il controllo dell’informazione tradizionale •

Per le attività di integrazione didattica si sta lavorando per dare vita a raccolte e selezioni organiche di links riguardanti temi “caldi” della contemporaneità: gli studenti avranno così facilità di accesso a informazioni attuali, che per l’acquisizione non richiederanno una particolare attitudine e capacità informatica. Si pensa, in tal modo, di attivare i sensori di una cultura e di un apprendimento radicalmente alternativi, attivando una libertà di espressione che oggi è impraticabile, trattandosi di aree interdette o appena sfiorate dalla didattica. Vi sono una serie di risultati indiretti che si tenteranno di raggiungere, dal feedback con i giovani utenti del blog-quotidiano e la conseguente creazione di un’area coesa intorno agli interessi comuni aggregati a una funzione di controllo dell’informazione tradizionale sempre più lontana dalla conoscenza e dal racconto della base.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Specularmente, da parte di chi opera per il “confezionamento” di un prodotto interattivo, partecipato e civico, vi è la coscienza di aprire un varco in una cultura redazionale chiusa e ottusa, inserendovi temi pulsanti raccolti dall’esterno e travasati, senza alcuna stravolgente mediazione professionale, all’interno della proposta innovativa con una attenta e complice pratica dell’ascolto.

Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


I temi de IConfronti •

• • •

I temi tipici del giornalismo civico e partecipativo vanno di pari passo, ne I Confronti, con una lettura alternativa degli argomenti “tradizionali”, come quelli relativi al recupero e al rilancio delle nostre tradizioni culturali e paesaggistiche, oggetto di un “trattamento differenziato” previsto in un’apposita rubrica denominata “Genius Loci”. Siamo inoltre alla vigilia di un completamento del prodotto che, pur confermando la scelta di evitare identificazioni territoriali che non sarebbero in linea con la “filosofia” della rete, ci consentirà di approfondire il racconto tematico di alcune realtà-guida per poter condensare la nostra funzione civile e di denuncia. Pensiamo alla Campania, in particolare alle complesse realtà (spesso contrapposte) di Napoli e Salerno. Costruiremo inoltre quotidianamente un ampio polmone di ricerca e di osservazione sugli aspetti economico-finanziari, anche in collaborazione con istituti e agenzie di rigorosa esperienza. Sarà sempre più incisivo l’apporto televisivo per un racconto più diretto e tempestivo dell’attualità e della cultura. I Confronti hanno collezionato nei primi tre mesi di lavoro sperimentale circa 120mila contatti unici e circa 370mila sono state le pagine visionate. L’utenza è nazionale con punte di concentrazione in Campania, soprattutto nella città di Napoli. Roma è la seconda città per fidelizzazione e Milano la terza. Copyright © 2012 IConfronti. All rights reserved


Contatti

4 Copyrighrt Š 2012 Iconfronti. All rights reserved


Amministrazione:

Soluzioni Soc. Coop. C.F. e P. IVA 04952930651 Tel. e Fax: +39 089 224485 e-mail: info@iconfronti.it web. : www.iconfronti.it

Sede operativa (provvisoria) Via delle Puglie, Parco Castello 12, Mercato San Severino, 84085 (Salerno)

Marketing & Comunicazione: Cooperativa Me4Job e-mail info@me4job.com Tel. 331.8766098 Copyrighrt © 2012 Iconfronti. All rights reserved


Brochure IConfronti - Scuola -