Issuu on Google+

SOS CAPRIOLI E DAINI NO ALL’ABBATTIMENTO I sottoscritti Cittadini, PRESO ATTO della decisione in data 23\12\09 della Giunta Provinciale di autorizzare l’abbattimento di 145 daini (di cui 48 piccoli e49 femmine )da 1 gennaio 2010 , dietro richiesta degli ATC 7,9 e 10 e delle aziende faunistico venatorie Cerignale” (Comuni di Cerignale ed Ottone); “Campi” (comune di Ottone); “Gramizzola” (Comune di Ottone); “Alta Val Trebbia” (Comune di Ottone) e “Groppo Arcelli” (Comuni di Piozzano, Pianello e Travo) ESSENDO VENUTI A CONOSCENZA della generica intenzione espressa dall’assessorato alla tutela faunistica di aprire la caccia di selezione ai caprioli nell’estate 2010,dopo avere effettuato nuovi censimenti. CONSIDERANDO Tale decisione assolutamente inopportuna, contraria alla sensibilità e coscienza etica dei firmatari e carente nelle motivazioni in considerazione del fatto che : -il numero di daini e caprioli censiti e presenti sul territorio provinciale è ancora molto basso, di poco superiore al limite indicato dalla normativa regionale, -il prelievo illegale di daini e caprioli sul territorio è molto alto e la caccia di selezione semplicemente si aggiungerà al bracconaggio,senza risolvere il problema, prioritario, della scarsità di vigilanza sul territorio

-i danni all’agricoltura da daini e caprioli sono estremamente bassi. La Provincia ha periziato nell’anno 2008 danni per soli €. 1.765,05, negli anni 2005 e 2006 sono pari a “zero. -la normativa non “obbliga” l’Amministrazione all’apertura della caccia di selezione ma la “consente” solo se ci sono idonee condizioni tecniche ed organizzative e gestionali che ad oggi a nostro parere non sono ancora presenti negli ATC e le aziende nelle quali è stata autorizzato il prelievo dei daini RITENENDO Che la presenza di animali sia una ricchezza per il nostro territorio, un valore da tutelare ed un bene pubblico da preservare per le generazioni future di cui l’Amministrazione Provinciale debba assolutamente tenere conto. CHIEDONO ALLA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE 

-che venga sospesa la caccia ai daini autorizzata a dicembre 2009


-che vengano effettuati a marzo ed aprile 2010 corretti ed approfonditi censimenti effettuati da Enti o Soggetti esterni altamente specializzati e dotati di personale qualificato e preparato, al fine di capire le reali densità numeriche degli animali ed esporre stime le più attendibili possibili, alla presenza delle guardie provinciali come soggetti super partes e con l’ausilio delle guardie ecologiche provinciali .

-che non venga autorizzata la caccia ai caprioli ed ai daini sul territorio piacentino fino a quando:

1.

non verrà debellato il problema prioritario del bracconaggio sul territorio, riservando da una parte una corretta percentuale del bilancio degli ATC e delle Aziende alla vigilanza del territorio e dall’altra maggiori risorse finanziarie al Corpo delle Guardie provinciali per poterle dedicare con continuità alla sorveglianza del territorio in generale ed in specifico alla vigilanza venatoria

2.

non saranno correttamente risolti, a norma di legge, ancora

tutti i problemi organizzativi e gestionali

presenti negli ATC provinciali e nelle aziende venatorie che hanno richiesto il prelievo

selettivo ai daini e caprioli ed effettuati corsi di aggiornamento a tutti i cacciatori abilitati alla caccia di selezione

3.

non verranno applicati a tutte le tipologie di caccia praticate in provincia i criteri tecnico scientifici e le pratiche di corretta gestione venatoria necessari per arrivare ad avere in provincia un prelievo venatorio compatibile con le presenze faunistiche effettivamente presenti sul territorio , così come richiede la legge 157\92 sulla caccia e la legge regionale 8\94 e seguenti e venga meno la pratica illegale delle immissioni di selvaggina pronto caccia sito : http://capriolipiacenza.altervista.org

Nome e cognome

Firma

Residenza

Num. di telefono ed eventuale indirizzo email (in stampatello)


Nome e cognome

Firma

Residenza

Num. di telefono ed eventuale indirizzo email (in stampatello)

Aderendo a questo appello, autorizzo le associazioni ad usare i miei dati per eventuali comunicazioni interne, fermo restando che questi non sono utilizzabili per scopi diversi da quelli del presente appello. Cicl in proprio Via Giordani 2 Piacenza


petizione