Issuu on Google+

Arte e cultura del milanese

aprile 2011

ANNO IV

Il Consiglio di Zona 3 del Comune di Milano in collaborazione con l'associazione mda, e con il Patrocinio della Provincia di Milano organizza ARTE, PAROLE E MUSICA indagano l'Unita d'Italia Celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia Il 2011 è l'anno in cui l'Italia festeggia i 150 anni dalla sua Unità. La ricorrenza del 150° anniversario dell'Unità d'Italia è l'occasione per riflettere sul Risorgimento e sull'età risorgimentale. Per celebrare questo anniversario il Consiglio di Zona 3, Comune di Milano, con il Patrocinio della Provincia di Milano in collaborazione con MDArte e altre realtà istituzionali e associative, propongono, dal 29 marzo al 17 maggio 2011, una rassegna in cui scoprire e dibattere il passato, il presente e il futuro del nostro Paese. In conformità al messaggio del Presidente della Repubblica che, nel rimarcare la straordinarietà della ricorrenza, ha sensibilizzato tutti per continuare a promuovere sul territorio ogni utile raccordo, proteso ad assicurare la migliore riuscita delle iniziative programmate, il Consiglio di Zona 3, e la Provincia di Milano, in collaborazione con MDA, hanno ritenuto di perseguire tale intento sotteso avviando questa iniziativa. La rassegna, promossa in Zona 3, Comune di Milano, è certamente riconducibile alla consapevolezza di come l'identità nazionale sia anche il frutto delle varie espressioni a livello territoriale, nel pieno rispetto del contesto di riforme Istituzionali in senso federale avviate nel nostro Paese. In tale ottica la Commissione Cultura, del Consiglio di Zona 3, presieduta da Gianluca Boari, il Presidente del Consiglio di Zona e la Provincia di Milano, hanno maturato l'esigenza di redigere un progetto e un calendario di iniziative,- in piena sinergia interistituzionale, dando prova di una forte volontà di coesione che si è tradotta nel coinvolgimento di diverse Istituzioni, associazioni e realtà mediatiche -, la rassegna, Arte, Parole e Musica indagano l'Unità d'Italia, grazie anche alla disponibilità dello Spazio Oberdan di Milano. I temi che verranno trattati, saranno concepiti in un percorso di lungo periodo, nel quale si terrà conto, senza preclusioni ideologiche, dei diversi orientamenti di pensiero. Molteplici le tematiche della rassegna, che coprirà un arco temporale di due mesi. Fra queste, un particolare riguardo sarà riservato agli aspetti politico-economici del periodo, alle questioni linguistiche e letterarie, alla partecipazione femminile nel Risorgimento italiano, al ruolo istituzionale di biblioteche e archivi quali luoghi per la costruzione della memoria e della sua trasmissione, alle diverse forme di rappresentazione, quali le produzioni artistiche, fotografiche coeve e attuali, fino a quelle musicali, teatrali e digitali, ispirate all'epoca. Inoltre, verranno ricordati sia i personaggi che "hanno fatto l'Italia", come Cavour, Mazzini, Garibaldi, ecc., sia alcuni importanti rappresentanti della storia culturale milanese del passato, ad esempio alcuni appartenenti alla scapigliatura.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONI IN EVENTO Martedì 29 marzo - "Spazio Oberdan" Ore 11.00 Conferenza Stampa - presentazione del programma delle iniziative. Interventi di: Guido Podestà, Presidente della Provincia di Milano, Novo Umberto Maerna, Vicepresidente e Assessore alla Cultura, Pietro Viola Presidente del Consiglio di Zona 3, Milano, Gianluca Boari Vicepresidente Consiglio di Zona 3, Presidente Commissione Cultura. Interventi di altri esponenti della Cultura. Ore 21.00 - "Pensieri, suoni e parole dall’Unità d'Italia ai giorni nostri", Indagini, intermezzi e considerazioni a cura di Andrea G.Pinketts, Andrea Carlo Cappi e Carlo Mario Cerroni, e musica con Svetlana Knezovic Begotti al pianoforte. L'evento si svilupperà raccontando i retroscena dell'Unità d'Italia in modo storicamente corretto ma molto diverso da come si studia a scuola, una lettura alternativa di come si è raggiunta l'Unità d'Italia, in veste di indagatori del Risorgimento. Un viaggio musico letterario che rappresenta un intreccio tra musica e parola, spazialità temporale, ogni argomento affrontato viene proiettato nelle sue radici storiche ma con riferimento anche al contesto territoriale in cui viene presentato. Ricerche sonore con performances dal vivo che si rendono fruibili perché ben inserite ed assimilate alla realtà civica e sociale nella quale vengono proposti. Durante la serata proiezioni video e video spot, che sarà trasmesso da Sky canale 896 e Bolognatg24 a cura di Marika Dell'Acqua, con riferimenti alla Milano degli scapigliati, mostra digitale curata dalla Biblioteca Sormani. DigitaMi è una biblioteca digitale che comprende documenti rappresentativi della tradizione storica e culturale di Milano. Il fondo, che comprende opere rare e preziose, spazia dai testi letterari di grandi scrittori milanesi e lombardi a quelli di autori minori, dalle descrizioni di costume alle vicende storiche, senza ignorare le tradizioni popolari e la letteratura dialettale. La Milano dagli scapigliati: Tra la metà del XVIII secolo e la proclamazione dell'unità nazionale, Milano è l'epicentro delle correnti culturali più significative: dal fervore riformistico del circolo illuminista raccolto intorno al "Caffè" dei fratelli Verri, all'impegno politico-civile e di rinnovamento culturale promosso dalle pagine del foglio romantico "Il Conciliatore". La vivacità della tradizione culturale, la sicura competenza amministrativa, il primato nelle attività economiche

pag.1

si sommano agli imperativi tutti ambrosiani dell'operosità e della concordia sociale, facendo sì che la città rivendichi per sé il ruolo di "capitale morale d'Italia". Testimone insoddisfatto di questa stagione di passaggio è un gruppo di scrittori, milanesi per nascita o adozione, incapaci di ridimensionare i generosi ideali risorgimentali alla mediocre realtà dello stato unitario. Il movimento della Scapigliatura nasce e si sviluppa a Milano nel ventennio successivo all'unità. E non a caso. La dimensione urbana rende infatti massimamente percepibile l'urto tra la modernità economica e l'intellettualità umanistica. Venerdì 1 aprile - Biblioteca civica di Via Valvassori Peroni Ore 17.00/19.00 (su prenotazione) "Fiabe risorgimentali e dell’unità d’Italia" Letture animate rivolte ai bambini, dai 6 agli 11 anni, tratte da: Il Giannetto di Alessandro Parravicini, Cuore di Edmondo De Amicis, Il buon fanciullo di Cesare Cantù e Favole sopra i doveri sociali di Gaetano Perego. Nel contesto delle letture animate, i bambini avranno modo di vedere un video opportunamente creato sul tema della fiaba con illustrazioni artistiche: "le fiabe dei monti pallidi". Ogni bambino sarà poi coinvolto nel percorso interattivo: Carte da gioco da colorare. Venerdì 8 aprile - Sala Consiliare di Via Sansovino, 9 Milano Ore 18.00 inaugurazione mostra "In Itinere", che resterà visibile sino al 22 aprile 2011. Ore 18.30 presentazione del racconto inedito "Dietro il Risorgimento". Mostra "In Itinere" degli artisti: Alessandro Consonni - Antonella Goatin - Valentina Crivelli - Massimo Falsaci - Veronica Francione. Direzione artistica a cura di Marcello Cazzaniga. La mostra, interpreta il sentimento comune della ricorrenza con le opere d'arte visiva. Presentazione del racconto "Dietro il Risorgimento" di Carlo Mario Cerroni. L'arte contemporanea e il Risorgimento. Il periodo risorgimentale delle Guerre d'Indipendenza e dell'Unificazione d' Italia trovò nel territorio del' attuale nord Italia un attivo serbatoio di forze belliche. Nacque in quel periodo un fortissimo sentimento di appartenenza nazionale, uno spirito patriottico che partiva dal basso dalle persone comuni. Un movimento di massa, uomini che con le loro forze volevano cambiare lo stato delle cose inseguendo un ideale comune. Uomini che si misero per strada "In Itinere" e andarono a combattere. Attraverso l'arte contemporanea e le opere degli artisti verrà dato risalto ai sentimenti collettivi che percorrono invisibili la nostra società. La dissonanza con quel senso di appartenenza del movimento. "In Itinere". Cosa ci unisce? cosa ci divide? Quali sono gli elementi o i sentimenti che identificano la nostra identità comune nel 2011. Arte contemporanea ma anche letteratura. "In Itinere" verrà esplicato anche attraverso un racconto dello scrittore Carlo Mario Cerroni dal titolo "Dietro il Risorgimento". Un inedito che narra le avventure di due giovani idealisti, che inseguono il sogno dell'unificazione d'Italia ma che si scontrano con la loro società, con il modus operandi dei benpensanti dell'epoca del potere politico. Loro saranno tuttavia in grado di fare la differenza. Opere visibili sino al 22 aprile 2011. Dettagli evento Martedì 12 aprile - Sala Consiliare, Via Sansovino, 9 Ore 18.30 Paolo Brera & Andrea Carlo Cappi parlano in anteprima del loro romanzo sul Risorgimento che uscirà in settembre da Sperling & Kupfer (suspance sul titolo, è ancora un segre-

to…..). Sabato 30 aprile - Quartiere Rubattino, piazza Vigili del Fuoco Ore 15.00 Manifestazione folkloristica, con I Falconieri del Grifone Esibizione a volo libero di alcuni rapaci diurni e notturni, didattica, informazioni sulla storia della falconeria, spiegando la funzione e l'importanza dei rapaci in natura e illustrando le diversità tra le specie. Domenica 8 maggio - presso il circolo Acli di via Conte Rosso, 5 Ore 15.30 Musiche e brani, in cui gli uomini interrogano la propria storia, il retaggio delle culture, le mistificazioni operate, storie tragiche e divertenti che uniranno Verdi a Jannacci, Mameli a De Gregori, l'Unità d'Italia al Giro d'Italia, Novaro a De Andrè. Una messa in scena leggera e profonda, che incontra un livello di pensiero complesso e inusuale raccogliendo e rilanciando suggestioni per approdare a un'ipotesi inedita. Un rischio assoluto giocato con piena consapevolezza e voglia di far risuonare domande fondanti sulla nostra identità personale e collettiva. Martedì 10 maggio Biblioteca di Via Valvassori Peroni (fino a martedì 17 maggio) Ore 18.00, inaugurazione mostra acquerelli "le fiabe dei monti pallidi" di Antonella Goatin a cura di Marcello Cazzaniga. I monti pallidi sono la raccolta delle leggende delle dolomiti redatta da Carlo Felice Wolff, l'originalità del lavoro di Carlo Felice Wolff sta nell'aver cercato di ricostruire queste leggende attraverso i vari racconti uditi dai vecchi e dai pastori. Fin dai tempi della preistoria le dolomiti hanno suscitato nelle popolazioni che abitavano quei luoghi soggezione, ammirazione, paura e sono i pastori che nei lunghi periodi di transumanza hanno sentito l'incanto delle solitudini e il fascino delle vette; essi hanno certamente creato con la fantasia le belle "istorie" dei guerrieri e dei maghi e delle principesse avvolte nelle seriche vesti e vittime del destino. Le immagini riprodotte cercano di descrivere questo mondo poetico, queste fantasie, queste paure. La tecnica usata è l'acquerello tecnica incorporea, a volte evanescente che meglio evoca, con le sue trasparenze, mondi lontani che si perdono nel tempo. È questo il risultato di un anno di lavoro un anno avvolto in una atmosfera magica.

A RT I S TI Monica Bedini Nata a Firenze nel 1963 ha frequentato l'Istituto d'Arte. Ha poi seguito un corso professionale di ceramica all'Istituto di Sesto Fiorentino e ha maturato una lunga esperienza come decoratrice e disegnatrice generica e per bambini. Si è' iscritta all'albo artigiano artistico e nel corso degli anni ha realizzato disegni per stamperie e disegni creativi per servizi di porcellana, ricami ecc...e quadri naturalmente...

‘THE BOX’ La creatività dell’Italian Style interpretata e rappresentata a Milano in ‘theBox’ Il supporto per la promozione del genio inventivo italiano.

ESPORRE

LOCATIONS

ARTE

PRODOTTI/SERVIZI SEDE THE-BOX

Arte visiva VideoArt Poesia/Letteratura Musica ArtProject

Design Artigianato Artistico Moda Eno-Gastronomia StyleProject

I° APPUNTAMENTO 'Maggio 2011'

Spazi espositivi Gallerie d’Arte Show-room Locations alternative Attività aperte al pubblico Sede: via Conte Rosso 5, Milano

Sabato 30 aprile

Domenica 1 maggio

Ore 16,00 Incontro Stampa (accreditati) Ore 18,00 Presentazione Apertura evento Apertura expo Artisti ed Espositori Interventi musicali Intrattenimenti

Ore 12,00 Branch & entertainment Presentazione Artisti e Interventi Critici Incontro Artisti - Espositori Interventi musicali Intrattenimenti

Durante l'intero mese d'esposizione i visitatori potranno partecipare alle manifestazioni in programma anche nelle varie locations circuitate consultando il calendario pubblicato in www.mdarte.it.

Da maggio 2011 ogni mese a Milano IL CONTENITORE CULTURALE MILANESE

www.mdarte.it

pag.1


RECENSIONI Abbracciamo la Cultura Sabato 5 marzo 2011 tutti intorno al Colosseo per un abbraccio ad uno dei simboli della cultura italiana nel mondo. L'abbraccio all'Anfiteatro Flavio, il più imponente monumento della Roma antica ancora esistente, sarà il momento clou della campagna a sostegno dei beni culturali, dello spettacolo dal vivo e del cinema italiani promosso da numerose associazioni ed istituzioni che si sono costituite nella coalizione "Abbracciamo la cultura." Gli obiettivi della giornata di protesta: una politica condivisa dei Beni Culturali che ne affermi la priorità nello sviluppo economico e culturale del paese; garantire una gestione trasparente e partecipata dei Beni culturali; affermare il valore della tutela dei Beni Culturali, basata sulla conservazione preventiva e contrastare la prassi dell'emergenza; dare pari dignità a tutti i lavoratori del settore attraverso il riconoscimento legislativo, contrattuale e professionale, come gli altri settori produttivi; dare trasparenza alle procedure di spesa nei Beni Culturali a partire dagli appalti di lavori servizi e forniture, escludendo le gare al massimo ribasso ed esercitando un forte controllo sulla sicurezza dei lavoratori; garantire la qualificazione delle imprese che intervengono sul patrimonio culturale, fondata anche su adeguati requisiti di natura professionale; rilanciare il ruolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Stefano Rollero

Miguel Bosè e il suo Cardio Tour Fascino di gioco e poesia Dopo il ritorno col Cd Papito uscito a maggio 2007 su etichetta Carosello Records (tre dischi di platino in Spagna, Italia e Messico; 15 settimane, e oltre, di primato in classifiche; disco d'oro negli Stati Uniti, Argentina, Colombia, Equador; disco di platino in Argentina e Cile e, in assoluto, il disco internazionale più venduto in Italia...!) e il suo Papitour durato tre anni con un'unica data in Italia, il 5 dicembre 2007, Miguel Bosè fa delle 'puntatine' come ospite. A febbraio del 2009 è ospite a X Factor e partecipa con garbo e professionalità alle esibizioni dei giovani; lo stesso garbo che attirerà l'attenzione di vecchi e nuovi fans di Miguel nell'esibizione a Sanremo 2010. Questa ospitata, in una vetrina così seguita, ha infatti 'risvegliato' in molti italiani l'affezione verso questo artista che, sebbene poco presente nella nostra nazione, vive nel cuore di tanti. La sera dell'esibizione sanremese, il blog che amministro, dedicato a lui, registrò duemila visite nel giro di venti minuti! E questo mi dette la dimensione dell'interesse sempre vivo verso Miguel Bosè. Ora Miguel, che difficilmente 'riposa' da concerti nel mondo, è ancora nei teatri con Cardio Tour che ha già toccato Colombia, Messico, Spagna, Venezuela, Florida e Cile, con circa 50 concerti. In Italia il disco Cardio è uscito lo scorso aprile ed ha raggiunto ottime posizioni nelle classifiche. Pur essendoci un unico brano italiano, Per te, adattato da Jovanotti, il CD ha riscosso approvazione da un folto pubblico. Ma Cardio Tour, qui, non è ancora arrivato. Si aspettavano due date nello scorso ottobre annullate, poi, "per problemi organizzativi" ,con notevole delusione/amarezza delle migliaia di persone già pronte a questa delizia… Si, perché di delizia si tratta. Assistere ad un concerto di questo tour non è solo ascoltare brani. E comunque 'mai' i concerti di Bosè sono stati solo questo. In questo spettacolo polisegnico-simultaneo la voce, i movimenti, gli ammiccamenti, le 'provocazioni' di Miguel si mescolano con le proiezioni di immagini, l'energia dei suoi musicisti, la presenza scenografica dei suoi coristi/ ballerini. Niente è fuori posto. Un amalgama perfetto di colori, suoni, abiti. Una passerella, lui l'ha definita. Ma se nelle sfilate tutto resta un pò asettico, qui c'è la forza delle parole delle canzoni, delle sonorità che vanno dal pop all'elettronica, alla musica degli anni 70/80 alle ballate romantiche con echi indi. Non è certo nuovo, Miguel Bosè, a questo genere di mescolanze ma qui sono sapientemente costruite e montate alternando i vari generi. Il risultato è di grandissima presa sul pubblico che dal primo all'ultimo momento non ha resistito ad accompagnare Miguel in questo suo "divertimento". Cardio Tour ripercorre (attraverso brani nuovi come Ajurvedico, Eso no, Cardio, El perro, Jurame, Dame argumentos, Hay, Estuve a punto de, Por ti e altri già noti come Morena mia, Amante Bandido, Nena, Mirarte, Nada particolar, Si te cuentan que caì, Como un lobo, Si tu no vuelves, Sevilla, Bambù, Te amaré, passando per Down with love, Ella dijo no, Ojalà ojalà) non la carriera di Miguel, bensì i diversi modi di porsi, quasi un Miguel 'caratterista' che "si lascia leggere" attraverso i personaggi e i temi raccontati. Non è mai banale, scontato o ripetitivo, Bosè. Si riconosce lo "stampo" del suo fare musica ma la capacità di intrecciare gli stili che da sempre ha avuto, conferisce caratteristiche abbastanza uniche ai suoi dischi e, ancor più alle sue esibizioni dal vivo. Perché Miguel è 'carne de directo', animale da palcoscenico. pag.2

Un meraviglioso "esemplare" capace di affascinare ancora e sempre un pubblico eterogeneo, dai 10 anni in su. 54 anni anni di energia, eleganza, poderosità! A breve anche in Italia l'uscita del CD+DVD di Cardio, sempre con etichetta Carosello Records. E, accanto a questa bella notizia, ci auguriamo che anche il nostro Paese possa assaporare questo nuovo Miguel Bosè tra "ricette ayurvediche" e poesia... Anna Maffei

C-Day: a difesa della costituzione italiana Se non ora quando La manifestazione di Piazza del Popolo e il Corteo tricolore del 12 marzo 2011. Servizio Flash "in diretta" di Carmen Minutoli Alla manifestazione "Se non ora, quando: in difesa della Costituzione" hanno aderito molti esponenti dell’opposizione; presente fra i manifestanti anche Anna Finocchiaro che fra le altre cose ha commentato: "l’Italia si è svegliata". Ma anche molti intellettuali ed artisti, come Vecchioni, Venditti, Ottavia Piccolo... Dal palco il moderatore ha invocato "Un minuto di silenzio per le vittime del Giappone e per tutte le vittime delle mancanza di democrazia nel mondo". Arriva il lungo corteo del Tricolore formato da decine di manifestanti che hanno portato il lunghissimo drappo della Bandiera Italiana per tutta Piazza del Popolo, fermandosi poi sotto il Palco. La bandiera della Pace come simbolo di ripudio alla guerra così come la Costituzione Italiana stabilisce, sventolata da altre decide di persone presenti all’evento. Il moderatore: "Si difende la Costituzione Italiana anche come esempio per tutti gli Stati che non ne posseggono una" ed introduce la testimonianza di un libanese che applaude all’iniziativa odierna sostenendo che è giusto difendere la Costituzione di un popolo perché per esempio la Libia non avendo da tempo la propria è finita sotto il regime totalitario che ha portato alle conseguenze note ormai da settimane al mondo intero. Ancora il moderatore: "Invito a 'disturbare' i dittatori di tutti quegli Stati che sono ancora oggi sotto la dittatura". Si accenna a: Spese militari, Tagli alla cultura; si invita alla Marcia per la Pace di Perugina/Assisi programmata per il 25 09 2011. Collegamento con Parigi (Filippo Rossi) dove contemporaneamente si manifesta con tricolori francesi e italiani; in quel frangente si ode un rombo in alto, dal cielo... è l’elicottero della Polizia e la piazza lo saluta; in un atmosfera di serena ma adrenalinica complicità si continua a leggere tutti gli articoli della Costituzione, e non solo dal palco, ma anche fra la gente, dove in tanti distribuiscono volantini con su scritto l’articolo che prediligono e "hanno adottato". Sul palco sale Ottavia Piccolo: "Io sono del 1949 , la Costituzione è MIA SORELLA, ha quasi 2 anni più di me.. e la difendo…" Oggi nella Capitale d’Italia la manifestazione e il corteo (partito da Piazza della Repubblica) hanno suggellato un altro momento, dopo l’evento delle "Donne Pensanti" dello scorso 13 febbraio 2011, di grande partecipazione popolare, checché se ne dica. Carmen Minutoli

Buon 150° Anniversario all'Italia Unita! Roma 17 marzo 2011: La grande festa istituzionale, il tricolore, le note dell'Inno italiano cantato da tutti i presenti; ed ancora la gente con bandiere, coccarde, striscioni tricolori e tanti ombrelli verdi bianchi e rossi; fuochi d’artificio dal palco in piazza Quirinale; i 21 colpi di cannone sparati dal Granicolo; l’entusiasmo di una bella festa, nonostante le solite polemiche e le opinioni politiche contrastanti che nulla hanno minato nel cuore dei veri italiani che sentono vivo il sentimento di Patria e dei valori unitari. Nella Capitale la grande festa per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia ha riservato dei momenti di grande entusiasmo e partecipazione fra la cittadinanza e i numerosi turisti i quali, nonostante la pioggia battente, per tutta la giornata hanno assistito con trasporto e sentimento patriottico alle rappresentazioni ufficiali organizzate in molti punti della città eterna. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ha presenziato l'intero www.mdarte.it

percorso che dall'Altare della Patria si è concluso con la S. Messa a S. Maria degli Angeli, passando per il Pantheon e il Gianicolo dove ha reso omaggio rispettivamente a Vittorio Emanuele II e ai coniugi Garibaldi, Giuseppe e Anita. Suggestivi ed emozionanti le Frecce Tricolori, le note de "Il Canto degli Italiani" e de "Il Silenzio". Oltre al Presidente della Repubblica presenti anche molte altre alte cariche istituzionali quali il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, Fini, La Russa, Polverini, e l'imponente schieramento delle forze armate. La spettacolarità di questa giornata che è stata festeggiata in tutta la Nazione, è però racchiusa nella partecipazione delle gente semplice, del popolo italiano. Ciascuno ha vissuto questi 150 anni di Unità italiana in modo diverso, proprio e personale... Bambini, giovani, uomini, donne, anziani....individualmente o collettivamente hanno festeggiato questo compleanno unitario... Fra i tanti momenti, i molti pensieri, le tante opinioni... ho voluto cogliere le parole e gli auguri di un italiano semplice, che per il suo lungo vissuto visto la veneranda età di 82 anni è di per sé un pezzetto d'Italia e della sua storia. Carmen Minutoli

"Un tempo...un giorno...un'ora" Dalla mostra personale retrospettiva di marzo alla galleria 'Vivi Arte Viva' di Torino, l'artista Giovanni De Agostini, allievo di Carlo Loro (su questo sito recensito nel febbraio 2010), traspare la sua attività sin dagli anni del dopoguerra. Ha conosciuto i più noti artisti del suo tempo, da tre dei famosi "sei di Torino", Galante, Menzio e Paulucci, a Tuninetto e Vellan. Innamorato delle Langhe, ove visse in gioventù prendendo parte alla guerra partigiana, ricorda sempre con una croce i suoi amici scomparsi nella lotta di Liberazione. Marziano Bernardi individua nelle opere di De Agostini "non solo rappresentazioni pittoriche di marine, Langhe e interni domestici, ma il silenzio, il silenzio sordo d'una realtà arcaica, ove lo spirito si commuove al trascorrere del tempo". Roberto Curione

Fantasie radicate nella realtà Nella presentazione critica di Francesco de Bartolomeis, presso lo studio ‘Anna Virando’ di Torino, alla mostra personale dell'artista Antonella Staltari, si sottolinea come "il materiale povero, di recupero diventa un fatto culturale con valore estetico... Ne risultano composizioni rigorose in contrasto con il modo corrente di utilizzare materiali extrapittorici. Per le opere della Staltari si può parlare di pitture...lose, fili ferro, pl e xi gl as , pe z zi di l egno...diventano pittura per la qualità dell'invenzione compositiva". Non è un caso che l'artista scriva anche testi per l'educazione all'arte e collabori con istituti scolastici. Pur frequentando un atélier di un noto artista torinese, essa si ritiene fondamentalmente un'autodidatta. Roberto Curione

Bestie in bilico In occasione della mostra/evento di marzo dell'artista Alessandra Politi Pagnoni alla Galleria 'Accademia dei fratelli Barsi' di Torino. Scultrice e pittrice, l'artista, nata a Monza nel 1967 e con un solido e completo curriculum accademico, poco più che ventenne si trasferisce in Versilia, ove riesce a realizzare il suo sogno di vivere a contatto con la natura. Frequenta i più noti studi di scultura della Lucchesia. Dal 1993 ha uno studio proprio e nel 1996 fonda l'"assoc.Italiana Volume". Le sue creazioni nascondono una grande perfezione, ma la scultrice afferma di quasi non badare ad essa. Nella mostra sono presentatte anche 10 tele realizzate con tecniche insolite. I colori sono quelli che si possono trovare in cucina, dal giallo zafferano (e poteva forse mancare da chi è vissuto vicino a Milano) alla tavolozza naturale offerta da frutta e verdura. Esposte 22 sculture, 12 inedite realizzate negli ultimi 2 anni e 10 create in precedenza. Roberto Curione pag.2


"In parallelo. Una mostra. Tre luoghi" In occasione della mostra collettiva dal 9 aprile al 3 maggio 2011 alla galleria 'A arte studio Invernizzi' di Milano. Espongono: Rodolfo Aricò, Nicola Carrino, Alan Charlton, Carlo Ciussi, Gianni Colombo, Dadamaino, Riccardo De Marchi, Lesley Foxcroft, Igino Legnaghi, François Morellet, Mario Nigro, Pino Pinelli, Bruno Querci, Ulrich Rückriem, Nelio Sonego, Niele Toroni, David Tremlett, Günter Umberg, Michel Verjux, Rudi Wach "In Parallelo. Una mostra. Tre luoghi" è un progetto espositivo unico, ideato da A arte Studio Invernizzi, che presenta 19 artisti internazionali in tre 'luoghi' tra Milano e Bruxelles: dal 7 all'11 aprile una prima selezione di opere sarà presentata a "MiArt / ArtNow!" (Fiera Internazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Milano), dal 9 aprile al 3 maggio il progetto si amplierà in galleria e dal 27 aprile al 1° maggio si concluderà ad "Art Brussels" di Bruxelles. Considerando le fiere, non solo come un occasione di mercato ma anche come momento di presentazione del lavoro che la galleria svolge nella propria sede, questa mostra vuole porre in dialogo opere di artisti che sono state esposte in galleria durante mostre personali a loro dedicate o realizzate appositamente per questo progetto espositivo. Le opere costituiscono la testimonianza di un percorso di attività della galleria il cui intento è quello di individuare artisti italiani e stranieri per fornire un panorama il più possibile articolato sul 'contemporaneo' inteso come ciò che già nel presente è anche memoria futura. In occasione della mostra verrà pubblicato "Booklet 7", catalogo bilingue contenente testi critici introduttivi ad un ampio apparato iconografico a colori che illustrano e documentano le esposizioni presentate in galleria nel corso della sua attività a partire dalla metà dagli anni novanta. A arte Studio Invernizzi

zione dl catalogo "gli artisti...con la loro creatività ed i loro differenti linguaggi espressivi, traggono dagli eventi storici il moto dell'animo." Roberto Curione

"Identità artefatte" La storica galleria d'arte 'La Telaccia' ospita la mostra del più noto trasformista televisivo, star di 'Strisca la notizia' e ben noto anche come pittore, Dario Ballantini, che nonostante i molti impegni, ha garantito la sua presenza all'inaugurazione. Inaugurata sabato 26 marzo, la mostra, che ha già riscontrato un notevole afflusso di visitatori, sarà viitabile fino al 12 aprile. Identità artefatte sembra davvero richiamarsi alle capacità trasformistiche dell'artista toscano, ma in realtà, nel campo pittorico. Ballantini ha una sua coerenza integrale ben diversa da quella ambivalente e vulcanica dello showman. Ha esposto in tutto il mondo, da Parigi a Pechino, presentando le sue opere che nascono da "un'arte dalla nuda espressività, aspetto fondamentale del lavoro d'una artista, ed è questo il messaggio che si leggerà attraverso la sua mostra". Così M. Mali nella presentazione, ove ricorda altresì !la personale sintesi luministica del colore e della stesura segnica che primeggiano costantemente nell'opera, facendosi portavoce di veri valori sia tecnici che contenutistici". Roberto Curione

In Itinere Marcello Cazzaniga

Sete di luce Una grande bandiera italiana da il benvenuto ai visitatori della mostra personale dell'artista Alberto Bongini, aperta al pubblico fino al 9 aprile alla galleria 'Emma Infante' di Torino, in pieno clima celebrativo dell'unità del Paese. La raccolta galleria alle spalle della piazza che ospita il monumento a Camillo di Cavour apre il suo spazio ad Alberto Bongini, artista torinese nella piena maturità creativa (è nato nel 1956), capace d'esprimersi come pittore ed incisore. Laureato in Architettura, è sicuramente versatile non disdegnando l'astratto come il figurativo. Amante della Versilia, ad essa ha dedicato molti suoi lavori. Con estrema delicatezza e generosità ha vergato a mano gli inviti alla sua personale: tante piccole opere d'arte. Roberto Curione

150 colori d'Italia La galleria 'Vivi Arte Viva' di Torino si tinge di colori per ricordare il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. La mostra collettiva rimarrà aperta al pubblico fino al 9 aprile 2011. La mostra rappresenta il frutto della riflessione, trasfigurata dagli occhi degli artisti, maturata lungo il percorso di un secolo e mezzo della nostra storia. Anche l'arte fu protagonista dell'epopea risorgimentale ed è quindi sembrato giusto rivedere il passato con sguardo moderno. La mente creativa è sempre pronta ad esprimere emozioni di colori e di forme. I trenta artisti presenti riannodano i fili che legano nostri ideali e le nostre radici. Come afferma Daniela Ruffino, nella presenta-

pag.3

Alessandro Consonni È un artista di Monza che però ha saputo varcare i confini nazionali grazie ai suoi lavori ottenendo riconoscimenti importanti in diverse parti del mondo. Ha ottenuto grande successo negli Stati Uniti sia dalla critica che dal grande pubblico. Alessandro Consonni è stato selezionato per la mostra 'In Itinere' per l'attaccamento al territorio che diventa specchio delle emozioni dell'uomo e della società contemporanea. L'unità del territorio in quanto metafora universale del vivere quotidiano nella sua diversità saranno il filo conduttore che lega questo artista al tema della mostra. Diploma di Laurea presso il Politecnico di Milano in Industrial Design. Dal 1976 l'artista lavora anche come grafico pubblicitario in una sua agenzia di comunicazione. Dal 1994 si dedica attivamente e con profitto alla professione di artista. Antonella Goatin L'artista di grande esperienza, freschezza e originalità è stata scelta per la mostra 'In Itinere' per la sua grande versatilità e per la freschezza delle sue opere. I suoi intrecci rappresentano le differenze presenti nella nostra società nel nostro paese, le diverse strade, esperienze e modi di essere che sono singole individualità ma che diventano forza indissolubile e ricchezza se osservate nel complesso. Studia a Brera dove frequenta il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti diplomandosi in Scenografia nel 1972; tra i suoi maestri De Amicis, Reggiani, Labò, Agazzi; eccelle per rigore nel disegno e abilità nella tecnica dell‟acquerello. L'espressione artistica dei primi anni lega il rigore e le tecniche figurative apprese durante gli studi accademici con influenze più nuove e diverse dell'arte contemporanea: lo testimoniano opere grafiche, sculture ottenute con scartio del mondo della produzione, dipinti figurativi di impronta surrealista, tempere nelle quali lo studio di aspetti della natura al microscopio elettronico si traducono in forme astratte: composizione e colore sono elementi fondamentali. Valentina Crivelli Nata ad Amelia nel 1971, vive e lavora in Umbria. Laureata in antropologia, è Counsellor a mediazione artistica. Dal 2003 al 2008 ha insegnato Disegno Grafico presso il corso di Laurea in Scienze e Tecnologie della Produzione Artistica (Università di Perugia). Dopo una lunga esperienza aziendale come director, attualmente si dedica esclusivamente alla produzione artistica. Dal 2007 espone con continuità in mostre e fiere d'arte. Massimo Falsaci E' un giovane artista dal linguaggio artistico ormai maturo e dalla personalità affermata. Molti sono i riconoscimenti in ambito artista che l'artista ha conseguito negli ultimi anni, è finalista delle ultime due edizioni del Premio Arte Mondadori. L'artista ha posto la sua attenzione sulla città come simbolo dell'uomo quotidiano. I grandi edifici sono delle icone del nostro paese della sua storia che passa attraverso l'architettura

www.mdarte.it

di massa, quella rivolta al popolo, quella che tende ad alienare e farci sentire piccoli e soli. L'artista è selezionato per la mostra In Itinere perché riesce con ironia a volte pungente a mostrarci quali sono gli aspetti della società contemporanea che ci uniscono e ci dividono. Massimo Falsaci vive e lavora a Cannobio (VB) sul lago Maggiore in Italia. Veronica Francione È una giovane artista di talento capace di grande abilità tecniche ed espressive. Riesce a donare una ulteriore dimensione alla nuova inaugurazione (spesso troppo piatta ed effimera). L'artista con le sue opere ci presenta delle argute metafore del nostro paese e del nostro vivere nella società. Attraverso i titoli di queste opere comprendiamo che non siamo di fronte a dei ritratti ma a qualcosa di più complesso in grado di farci riflettere sul sentimento di unità e di paese. Per queste ragioni è stata selezionata per la mostra In Itinere. L'artista nata a Roma nel 1971 vive a Francavilla al Mare in provincia di Chieti. Si è diplomata presso il Liceo Artistico di Pescara con grandi Maestri, fra i quali Wally Gammelli D'Orazio, Franco Summa e Sandro Visca. Dopo la laurea in campo sociale e varie esperienze lavorative si è dedicata totalmente alla pittura. Ivo Cristallo L‟artista rappresenta nelle sue opere vedute metropolitane, quei simboli che oltre a rappresentare le nostre città rappresentano noi stessi. I monumenti e le città ci uniscono e ci fanno sentire appartenenti a una realtà fisica. Tuttavia tale realtà spesso è estraniante e anche in mezzo a una folla ci dona un senso di straniamento. Nato in Alessandria il 04/06/71 e diplomato Perito Elettronico Industriale, ha frequentato gli studi di Architettura presso la facoltà di Genova. Fotografo amatoriale dall'età di sedici anni, da sempre appassionato di disegno ha cominciato seriamente l'attività artistica dedicandosi alla pittura dal 2008. Nello stesso anno ha allestito un nuovo studio di 25 mq che, nonostante le ridotte dimensioni, gli ha permesso di lavorare su tele di dimensioni maggiori consentendogli un approccio totalmente diverso e più legato alla gestualità pittorica. Attualmente sta lavorando su diversi progetti tra cui “Cattedrali” che tratta vedute urbane ed industriali ed indaga sul contrasto tra grandiosità ed orrore dell'opera umana, e “I'm a child”, una serie di lavori che descrivono l'apparente semplicità del comportamento dei bambini ma che invece nascondono le fondamenta di un carattere che si va formando e di cui diventeremo schiavi per il resto della vita. Andrea Vandoni Nato nel 1972 a Novara, dove vive e lavora, dopo il diploma d‟Istituto Magistrale e quello di violino al Conservatorio della sua città ha cominciato a fare il musicista e l‟insegnante. Da qualche anno è riaffiorata la passione per l‟arte, e ha ripreso a studiare e a dipingere. "La figura umana e le cose che ci circondano sono al centro della sua attenzione, nella loro attualità e modernità, nel modo in cui le vede o in cui le immagina. La sua è la ricerca di un realismo relativo e immaginario". Tra i vari temi, quello dell‟ecologia, quello della rivisitazione di soggetti antichi in chiave moderna, gli oggetti (soprattutto caffettiere) simboleggianti situazioni umane, e il ritratto.

Mariella Bogliacino Vive e lavora a Torino. Dopo gli studi artistici al Liceo e all‟Accademia di Belle Arti, ha iniziato l‟attività sul fronte della pittura figurativa. Impegnata nell‟investigazione del colore e della materia, è arrivata verso la fine degli anni „80, ad un lavoro pittorico e contemporaneamente plastico con uso di tecniche miste in simbiosi con materiali e soggetti. Dal „93 la ricerca si è estesa all‟indagine sul libro “Libro d‟Artista”, dove la tela, il legno e la carta diventano i supporti ideali per creare un “oggetto” su cui trasferire la sostanza pittorica nella quale sono immersi sensazioni, studi e pensieri. I temi della ricerca: la Natura, la Mitologia. Partecipa ad eventi e mostre in Italia e all‟estero. Ha iniziato l'attività espositiva dopo gli studi al Liceo Artistico e all'Accademia di Belle Arti. Sul fronte della pittura è impegnata nell'investigazione del colore e della materia giungendo ad un lavoro pittorico e plastico. Nel '93 la ricerca si estende all'indagine sul Libro d'Artista, dove la tela, il legno e la carta diventano supporti per creare un "oggetto" su cui trasferire i temi della Natura e della Mitologia. pag.3


ARTE, PAROLE E MUSICA indagano l'Unita d'Italia Lavori d’Arte inviati a mda quale contributi all’evento per la celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

Roma, marzo 2011 Omaggio al Presidente della Repubblica Italiana (150° Anniversario dell’Unità d’Italia) Composite pitto-poetico "Brixellum historia" al tempo del 150° dell'Unità d'Italia - di Carmen Minutoli e Marco Cagnolati – Alla poesia è associato il dipinto di Marco Cagnolati ispirato dalle rime di Carmen Minutoli

Luciano Nardo

procedono i Visconti, Comuni e Signorie vociando “terre mie” Arrivano gli Sforza, e poi anche gli Estensi… ben poco fan le mura: Brixellum passa a loro …la lotta è proprio dura… E’ il 1700 quando la Spagna insorge: per breve tempo abusa del suolo lungo il fiume buttando via le mura… E’ maestà soprusa e poi quando va via la gente è sopraffatta chissà cosa verrà intanto Esso è li privo d’autorità.

W L’ITALIA Italia oggi; Colpita al cuore, legata e con un collare a combinazione persa, senza più la corona ma con un “turbante/velo”, un Italia erotica e perversa, colpita, l’Italia del Fashion e della femminilità ……. un Italia che non muore capace di un nuovo ririsorgimento, capace di risanarsi partendo dl sangue dei sui eroi che ogni giorno muoiono per lei, un Italia immortale, giovane, vitale e reattiva, potente in tutta la sua gloria passata e BELLEZZA futura. Luciano di nardo

Trascorron poi 100 anni prima che passi a Reggio Seguendone le orme e le peripezie arrivan tempi nuovi non più supremazie Risorgon tanti popoli ed anche quella terra Combatton per la pace e per la libertà Riuniscono le forze, la gente, i propri averi Credendo ci sia ancora una possibilità E per Brixellum arriva, laddove, finalmente, dell’Unita’ d’Italia fa parte pienamente Mda Milano ringrazia inoltre tutti coloro che hanno contributo alla realizzazione dell’evento: Contributi e patrocini di Istituzioni, associazioni e partner: Consiglio di Zona 3 Comune di Milano Provincia di Milano Associazione mda Milano Acli Lambrate Biblioteca Valvassori Peroni, Milano Biblioteca civica Sormani, Milano

Vitanova Giuseppe Muzii

BRIXELLUMhistoria Rime di Carmen Minutoli Settanta erano i lustri prima del Redentor quand’orde di Galli insediavan la Valle del Po Rudimentale e arcaico Brixellum sorgea così, terra del lungo fiume fin da quel dì Passarono altri due secoli e poco più e di Romano Impero il sito fu Colonia dell’Urbe splendea al sole col porto e l’acquedotto vanto e splendore Da lì via vai di popoli a mercanteggiar merci, usi e costumi… pel gran fiorir civile e cultural Ma anche quel periodo passò d’un botto e con Ottone e Aulo fu un gran casotto Sconvolgimenti e guerre buttarono giù la pace di Brixellum dall’Enza e più

Con la partecipazione di: Andrea G.Pinketts Andrea Carlo Cappi Pierangelo Dacrema Paolo Brera Alberto Tagliati Carlo Mario Cerroni Svetlana Knezovic Begotti I Falconieri del Grifone Media Partner: Morgana eventi Camaver Kunsthaus Int. Stream Up Corriere Informazione AGCI Skerma Spot Center Confindustria MLC TV - SKY 896 Net1news Bologna notizie Bologna Tg24 comunica Si ringrazia: Associazione Vivi Rubattino Hotel Brunelleschi Milano

E mentre il grande Impero declinava, l’epidemia di peste città e campagne svuotava Si arriva al III secolo dopo Gesù e di Genesio vescovo il luogo fu. E’ l’uomo designato avverso quegli eretici che il luogo avean infestato

Antonio Dell'Isola "io, anonimo"

Per atti o per leggenda fu il corpo ritrovato, oggi Patrono e Santo di Brescello è il venerato La terra rivierasca nel VI vien contesa fra Longo e bizantini… fino alla resa Ma arriva anche per loro la fine dell’ardire: è il Po che si ribella s’ingrossa e s’arrovella e spazza così via, ogni supremazia. Colei che da Canossa cede castello e mura dà vita nova a quei che a Brixellum han cura arriva anche il XIII di secolo e d’historia e di passare a Parma al fin è giunta l’ora. Balzanti ed imperterriti

pag.4

www.mdarte.it

pag.4


I N A U G U R A ZI O N I Serc Square - collettiva 1/13 apr Dispenser, Milano

In Parallelo Mostra collettiva 9 aprile - 3 maggio

A Arte studio Invernizzi Via D. Scarlatti 12, Milano

Mariella Bogliacino in collettiva: ‘20 Artisti per l’unità d’Italia’ 1/15 aprile 2011

martinArte C.so Siracusa 24, Torino Il volo, il sogno... - collettiva 1/16 apr Biblioteca Civica Berio, Genova Seminario di Canto Medioevale - corso breve di canto 1/17 apr Maniero di San Martino, Legnano (Mi) Beatrice Cignitti - personale 1/22 apr Galleria Fiadia, Roma Omaggio a Paul McCartney and the Beatles - concerto 2 apr Auditorium Giuseppe Verdi, Gerenzano (Va) Riccardo Corti - personale 2/10 apr Torre degli Upezzinghi, Calcinaia Romano Boccali - personale 2/14 apr Galleria "Studio C", Piacenza Massimo Lagrotteria - personale 2/30 apr Spazio Anna Breda, Padova Ugo Nespolo - personale 2/30 apr Galleria d'Arte Genus, S. Benedetto del Tronto Massimo Falsaci - personale 2 apr/1 mag Errepi Arte, Mantova Rachele Bianchi - incontro con l'artista 7 apr Biblioteca Nazionale Briadense, Milano Carmine Arrivo/Pierluigi Monica - doppia personale 7 apr/4 mag Dynamo, Milano Simone Eterno - personale

9 apr/7 mag Galleria Lo Magno, Modica (Rg) Nino Migliori - personale 14 apr/28 mag Camera16, Milano L'angolo obliquo - collettiva 14 apr/25 giu Effearte, Milano Gian Paolo Rabito - personale 15 apr/14 mag Il Sole Arte Contemporanea, Roma Anna Marino Lotrionte - personale 30 apr/15 mag Galleria D.E.G.A.S., Ostia (Roma) Stefano Butera - personale 14/31 mag Galleria Lazzaro by Corsi, Milano Walter Lazzaro - personale 14/31 mag Galleria Estense, Cernobbio

In Itinere

I falconieri del grifone Manifestazione storico folcloristica

Piazza vigili del fuoco Milano (Rubattino)

Sabato 30 aprile 2011 ore 18,00

Presentazione, dimostrazioni ed esibizioni a volo libero di alcuni rapaci. I falconieri intratterranno il pubblico presente con didattica in abiti medioevali, dando informazioni sulla storia della falconeria, spiegando la funzione e l'importanza dei rapaci diurni e notturni in natura e illustrando la diversità tra le due specie. Sono possessori di diversi rapaci: 1 gheppio americano, 3 falchi di harris, 1 poiana coda rossa, 2 falchi sacri, 3 barbagianni, 1 gufo reale,1 gufo reale del bengala e 1 civetta comune.

Mostra collettiva d’arte contemporanea 8/22 aprile 2011

LA SPIA RISORGIMENTALE

INAUGURAZIONE

martedì 12 aprile 2011 ore 18.00

venerdi 8 aprile ore 18,00

Comune di Milano zona 3 Sala Consiliare

Comune di Milano zona 3 Sala Consiliare via Sansovino 9, Milano

via Sansovino 9, Milano

Presentazione in anteprima assoluta del libro "La spia risorgimentale", in uscita a settembre 2011, ed. Sperling & Kupfer. Un'intensa interpretazione risorgimentale presentata attraverso il lavoro di Paolo Brera &Andrea Carlo Cappi, che parlano in anteprima del loro romanzo sul Risorgimento. Manifestazione collocata in contesto evento 'Arte, Parole e musica indagano l'Unita d'Italia', celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

Alessandro Consonni Antonella Goatin Valentina Crivelli Massimo Falsaci Veronica Francione Andrea Vandoni Ivo Cristallo Mostra collocata in contesto evento 'Arte, Parole e musica indagano l'Unita d'Italia', celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, che vuole interpretare il sentimento comune della ricorrenza con opere d'arte visiva. L'arte contemporanea e il Risorgimento: Il periodo risorgimentale delle Guerre d'Indipendenza e dell'Unificazione d' Italia trovò nel territorio dell'attuale nord Italia un attivo serbatoio di forze belliche. Nacque in quel periodo un fortissimo sentimento di appartenenza nazionale, uno spirito patriottico che partiva dal basso dalle persone comuni. Un movimento di massa, uomini che con le loro forze volevano cambiare lo stato delle cose inseguendo un ideale comune. Uomini che si misero per strada "IN ITINERE" e andarono a combattere. Attraverso l'arte contemporanea e le opere degli artisti verrà dato risalto ai sentimenti collettivi che percorrono invisibili la nostra società. La dissonanza con quel senso di appartenenza del movimento. "IN ITINERE". Cosa ci unisce? cosa ci divide? Quali sono gli elementi o i sentimenti che identificano la nostra identità comune nel 2011? All’inaugurazione della mostra, curata dal Dott. Marcello Cazzaniga, sarà presentato il racconto ‘Dietro il Risorgimento’ di Carlo Mario Cerroni. Arte contemporanea ma anche letteratura. "In Itinere" verrà esplicato anche attraverso un racconto dello scrittore Carlo Mario Cerroni dal titolo "Dietro il Risorgimento", un inedito che narra le avventure di due giovani idealisti, che inseguono il sogno dell'unificazione d'Italia ma che si scontrano con la loro società, con il modus operandi dei benpensanti dell'epoca del potere politico. Loro saranno tuttavia in grado di fare la differenza.

pag.5

PROSECUZIONI Bruno Querci

FIABE RISORGIMENTALI E DELL’ITALIA UNITA Letture animate

Biblioteca Valvassori Peroni Via Valvassori Peroni 56, Milano

Venerdì 1 aprile 2011

Ore 17.00/19.00 (su prenotazione) Letture animate rivolte ai bambini, dai 6 agli 11 anni, tratte da: Il Giannetto di Alessandro Parravicini, Cuore di Edmondo De Amicis, Il buon fanciullo di Cesare Cantù e Favole sopra i doveri sociali di Gaetano Perego. Nel contesto delle letture animate, i bambini avranno modo di vedere un video opportunamente creato sul tema della fiaba con illustrazioni artistiche: "le fiabe dei monti pallidi". Ogni bambino sarà poi coinvolto nel percorso interattivo: Carte da gioco da colorare.

Mostra personale 17 febbraio - 1 aprile

A Arte Studio Invernizzi via D. Scarlatti 12, Milano

Antonella Staltari Mostra personale 16 marzo - 1 aprile

Studio laboratorio Anna Virando C.so G. Lanza 105, Torino Norma Picciotto - personale fotografica 29 mar/23 apr Fondazione Luciana Matalon, Milano Or Not, Emanuela Bartolotti - mostra 31 mar/8 apr Nur Gallery di Arsprima, Milano Luigi Walter Moretti - mostra di architettura 31 mar/15 apr Galleria Embrice, Roma Numerouno, En papier - collettiva 31 mar/31 mag Circoloquadro, Milano

Dario Ballantini Mostra personale 26 marzo - 12 aprile

Galleria ‘La Telaccia’ via Accademia Albertina 3, Torino

Corso Porta Reno 17 44100 Ferrara/Italy Studio: 0425.81362 - Cell. 348.0013476 info@trevisanarte.com - www.trevisanarte.com

www.mdarte.it

Lo spazio dedicato all’arte e alla creatività alle idee che nasce nel cuore di Milano. Uno spazio multifunzionale che accoglie nuove tendenze artistiche, idee creative di artisti di ogni genere e provenienza. pag.5


Alberto Bongini Mostra personale 17 marzo - 9 aprile

Galleria Emma Infante via Des Ambrois 2, Torino Civitella 1861. Ultimo atto per l'Unità d'Italia. - mostra 17 mar/30 ott Fortezza di Civitella del Tronto (Te) Gaspare Sicula - personale 15 gen/31 mar Museo del Cavallo Giocattolo, Grandate (Co) Mariagrazia Pontorno - personale 26 feb/31 mar Galleria Muratcentoventidue, Bari Ilaria Mancino/Fabio Iaci - installazione interattiva 10/31 mar Via San vitale 39/b, Bologna Matteo Pagani - personale 18 feb/31 mar Galleria Rubin, Milano Il Senso del Sacro - collettiva 16/31 mar Galleria La Pigna, Roma Vincenzo Lombino - personale 18/31 mar martinArte, Torino Cornelio Bertazzoli - personale 20/31 mar Galleria "Studio C", Piacenza Attrazione Ancestrale - collettiva 15 mar/1 apr SBLU_spazioalbello, Milano Antonella Staltari - personale 16 mar/1 apr Studio Laboratorio Anna Virando, Torino Ellen Sylvarnes - personale 19 mar/1 apr Vista Arte e Comunicazione, Roma My Home una casa in galleria - collettiva 4 mar/2 apr Il Sole Arte Contemporanea, Roma Apocalisse Oggi - eveno 18 mar/2 apr Galleria Aripa, Torino Sorelle d'Italia - collettiva 19 mar/2 apr Lineadarte officina Creativa, Napoli Donato Amstutz - personale 26 feb/3 apr CACT, Bellinzona (Svizzera) Antonio Ciarallo - personale 3 mar/3 apr Artificio, Roma

Penta - collettiva 19 mar/3 apr Palazzo della Cultura, Catania Donne & facebook - mostra fotografica 19 mar/6 apr Biblioteca "Primo Levi", Torino Francesco Mai - personale 24 mar/6 apr Dynamo, Milano Saverio Feligini - personale 26 mar/6 apr GAMeC CentroArteModerna, Pisa Siberiana Di Cocco - personale 5 mar/7 apr Galleria Liba, Pontedera (Pi) Santeri Tuori - personale 24 feb/9 apr Effearte, Milano Guido Moretti - personale 14 mar/9 apr ArteGioia107, Milano Lore Schacht - personale 19 mar/9 apr Spaziottagoni, Roma

3Dgallery su mdarte

150 Colori d’Italia Mostra collettiva 23 marzo - 9 aprile

Galleria Vivi Arte Viva via Madonna delle rose 34, Torino Alberto Bongini - personale 19 mar/9 apr Galleria Emma Infante, Torino 150 colori d'Italia - collettiva 23 mar/9 apr Galleria Vivi Arte Viva, Torino Chimica-mente Legami di creatività - collettiva 25 mar/10 apr Click!Gallery, Milano Sentiments - collettiva 26 mar/10 apr Halle Dardé, Lodève (Francia) Nara Ricci - personale di scultura 26 mar/10 apr Spazio Zero, Gallarate (Va) Women in the Arts - collettiva 8 mar/12 apr Artrom Gallery, Roma Robert Pan - personale 24 feb/16 apr Eventinove, Torino Rossella Baldecchi - personale 19 mar/16 apr Banca Ipibi, Pistoia Beyond the city walls - collettiva 26 mar/19 apr Palazzo Orsini, Bomarzo (Vt) Piotr Uklanski - personale 16 feb/20 apr Galleria Massimo De Carlo, Milano Are You Glad to Be in America? - collettiva 16 feb/20 apr Galleria Massimo De Carlo, Milano Mino Ceretti - personale 23 mar/23 apr Galleria Ostrakon, Milano Marco Puerari - personale 26 mar/23 apr Violabox Art Gallery, Genova Cristina Iotti/Nicola Biondani - doppia personale 12 mar/24 apr Entroterra, Brescia Gino Masciarelli - personale di scultura 24 mar/24 apr Studio dell'artista, Milano Live#02/C - Esposizione d'arte e performance 12 feb/30 apr Museo Centanin, Monselice (Pd) Dadamaino - personale 18 feb/30 apr Galleria Dep Art, Milano Robert Barry - personale 25 mar/30 apr Giacomo Guidi & MG Art, Roma TTozoi - personale 25 mar/30 apr Villa di Donato, Napoli Global Photography - collettiva fotografica 25 mar/30 apr Officine Minganti, Bologna Il Cristo Rivelato - mostra di scultura 25 mar/30 apr Ex Chiesa S.Maria Alemanna, Messina

La tecnica innovativa dell'artista milanese, nella creazione di suggestive produzioni artistiche. pag.6

la tua

www.mdarte.it

Esprimere emozioni e passioni. Creare immagine e conoscenza. Segnalare idee e progetti. Promuovere prodotti. Comunicare eventi. Pubblicizzare attività. Informazione e produttività. Trasferire iniziative e lavoro. mda partner pag.6


aprile 2011