Issuu on Google+

MASH UP video parodia sottotitolati e lip sync Da quando, nel 2005, venne inventata quella piattaforma che avrebbe segnato il futuro, chiamata youtube, le modalità di espressione e di farsi sentire dal pubblico sono incrementate esponenzialmente: chiunque può sbizzarrirsi modificando video, non è richiesto nessun budget, e semplicemente caricandolo sul sito web, puoi essere visualizzato da chiunque nel globo. E' un passo importante che ha dato il via all'attività di mash-up: non perché esista da quando esiste youtube, ma perché è un incentivo a farsi sentire, si ha lo scopo di cercare quantomeno, di far ridere molte più persone, oltre agli amici e i parenti, la ricerca della popolarità è anche attraverso l'espressione creativa tramite mash-up. Intendo analizzare in questo saggio breve in particolare la tecnica del sottotitolo e della sincronizzazione labiale: sono entrambe due forme molto divertenti di parodia, che, se ben calibrate e realizzate ad oc, possono stravolgere il significato dell'opera, che sia un video o un'intervista. Prendiamo alcuni esempi di sottotitoli: alcuni video si prestano meglio di altri per via di espressioni facciali accentuate o particolari azioni del personaggio; Il film "la caduta - gli ultimi giorni di Hitler" è uno dei film più gettonati per la sottotitolazione a scopo umoristico. Più è serio il tono reale del personaggio in questione, più farà ridere il sottotitolo ridicolo, per esempio in questo video http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=Pr7WSHbJnXg al discorso di Hitler in tedesco, dunque ai più incomprensibile, vengono contrapposti dei dialoghi riguardanti il numero in crescita dei pokemon esistenti: è esilarante che Hitler impazzisca per i pokemon, ma questo mash up è davvero riuscito, grazie al forte contrasto tra immagine e sonoro. Un esempio simile lo troviamo anche nel discorso di Gheddafi http://www.youtube.com/watch?v=P5mL_MmjF0Y riportato in questo video: ai toni seriosi del colonnello vengono contrapposti discorsi riguardanti i pan di stelle. Un altro tipo di sottotitoli è quello interpretativo: sempre allo scopo di far ridere, non viene inventato un nuovo senso su qualcosa di già esistente, ma si cerca di chiarire i versi incomprensibili di chi parla nel video, come per esempio la serie animata in pongo stop motion pingi, in cui i personaggi è chiaro che non dicano nulla, ma ci si sbizzarrisce a trovare anche il minimo senso ciò che dicono http://www.youtube.com/watch?v=4mYmQqhNR2c. Sempre sullo stesso genere ho trovato un video su Vasco Rossi, davvero interessante come critica al personaggio, in quanto davvero non si capisce nulla su quanto dice, inventa parole inesistenti, e in questo video c'è un tentativo di ricostruire le parole pronunciate dal noto cantante http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=nkJcoJhJb5c. Passando invece ad un genere molto simile, ma molto più difficile da realizzare con successo, è il lip sync: la tecnica consiste nel doppiaggio di


materiale preesistente, con lo scopo di sovvertire il significato del contenuto: è molto più complicato rispetto al sottotitolo, sia per via della sincronizzazione del labiale, che è estremamente difficile da ottenere, sia per via della poca credibilità del doppiaggio home made, che nella maggior parte dei casi è di bassa qualità e rende poco allo scopo finale. Certo è che ci sono dei lavori meritevoli, come il famoso "Svarione degli Anelli", parodia del celebre film di Peter Jackson, alla quale hanno lavorato dei ragazzi di Busto Arsizio: il doppiaggio qui funziona, oltre ad una sceneggiatura completamente riadattata per tutti e tre i capitoli della saga, dunque ha un senso è non è un doppiaggio perdi-tempo, c'è un grande lavoro di sincronizzazione delle immagini col parlato, e il tutto si presenta in una forma credibile ed apprezzabile per lo spettatore. Qui un esempio di una delle scene più esilaranti de "La compagnia del Verginello", primo capitolo della saga :http://www.youtube.com/watch? NR=1&v=KjVexx7hyX4. I ragazzi di Clistere.org, casa di produzione che produce questi loro mash-up, hanno raggiunto una apprezzabile fama in tutta Italia, soprattutto al nord, grazie a questo capolavoro di doppiaggio. Certo è che bisogna stare attenti a come si lavora su certi materiali, specie se appartengono a grandi case come la New Line Cinema, che possono farti causa per violazione dei diritti sul copyright, proprio come di fatti accadde a loro nel 2009. In conclusione, questo tipo di lavori home made posso essere davvero divertenti, e non hanno bisogno che di un microfono o una tastiera per essere realizzati, la libertà di espressione creativa che concede il mezzo è vastissima, e su youtube ce n'è per tutti i palati, non c'è altro da fare che cercare, probabilmente si può trovare la parodia di qualunque filmato esistente.


Mash up: video parodia sottotitolati e lip sync