__MAIN_TEXT__

Page 1


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(686813)

PAGINE :1,27

AUTORE :Fausta Chiesa

SUPERFICIE :18 % PERIODICITÀ :Quotidiano

16 dicembre 2019

NEDÌ

Domani gratis

Brachetti:sefaidelbene noninvecchisolo Roberta Scorranese di a pagina

27

nell’inserto Fausta Chiesa

Domani su «BuoneNotizie» in edicolagratis con il «Corriere»

IlteatrosocialediBrachetti:«Sefaidelbenenoninvecchisolo» Arturo Brachetti ha tanti riconoscimenti internazionali nella sua bacheca e il pubblico lo segue con passione ed entusiasmo in tutto il mondo. Ma c’èuna cosa di cui va particolarmente fiero: con l’Opera torinese del Murialdo ha rimesso in piedi nella sua città l’ex teatro degli Artigianelli, rinato con il nome di «Le Musichall». Brachetti ha aiutato i Padri Giuseppini ad avviare un’avventura che permette oggi a tanti giovani di farsi conoscere e ad altri di imparare a fare i macchinisti o i tecnici delle luci. «Faredel bene agli altri è l’antidoto a una vecchiaia di solitudine», ha detto nell’intervista rilasciata a Roberta Scorranese che apre il nuovo numero di Buone Notizie, in edicola domani gratis come ogni martedì con il Corriere . Una vita «per gli altri» e nei panni degli altri, visto il numero di abiti che si cambia nei suoi spettacoli. C’è chi va pazzo per Brachetti e chi è sull’orlo della pazzia a causa della Brexit. Soprattutto adesso che, dopo la vittoria alle urne, Boris Johnson ha annunciato che si farà entro il 31 gennaio 2020. Le conseguenze legate all’uscita di Londra dalla Ue stanno

di Londra dalla Ue stanno causando problemi psicologici agli stranieri che vivono nel Regno Unito. I dubbi sul futuro, i cambiamenti e i nuovi obblighi burocratici hanno portato molti europei a soffrire di stress, ansia e depressione. Per aiutarli, è nato l’Emotional support service for europeans , un’associazione di professionisti volontari di diverse nazionalità che offre sostegno gratuito. Restando in tema di salute, Emma Della Libera è una ragazzatrevigiana di 21anni che ha una rara anomalia genetica. Si chiama atassia di Friedreich e colpisce il sistema nervoso e il controllo dei movimenti. La malattia non ha ancora una cura, ma Emma non si è arresae studia al Centro di Biologia Integrata dell’Università di Trento per trovare una terapia. Infine, l’inchiesta analizza un fenomeno di intervento sociale in crescita: le fondazioni di comunità, enti non profit che aggregano le energie di un territorio. gie di un territorio. Fausta Chiesa © RIPRODUZIONE

La scheda ● «Buone Notizie»

RISERVATA

è l’inserto settimanale del «Corriere della Sera» dedicato al mondo del sociale e del volontariato ● Lo trovate in edicola tutti i martedì allegato al quotidiano gratuitamente

Copertina La prima pagina di «Buone Notizie» con l’artista Arturo Brachetti

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Arturo Brachetti «Il mio teatro, impresa sociale» di ROBERTA SCORRANESE a pagina 2

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Senzail mio prossimo non potrei

VOLARE

L’attore ha rimessoin piedi l’ex teatro degli Artigianelli «Le Musichall» aperto con l’Opera torinese del Murialdo Cosìi ragazziimparano a lavorare dietro le quinte «Fare del beneagli altri è l’antidoto a una vecchiaiadi solitudine» di ROBERTA SCORRANESE

l Lawrence Olivier Award conquistato in Inghilterra nel 2010o il Premio Molière , vinto in Francianel2000,sidissolvonodifrontea un bambino. Quel bambino di sei anni che una sera, dopo lo spettacolo, raggiunse Arturo Brachetti in camerino e gli chiese: «Ma tu stasera cometorniacasa?Vaiintaxiovoli?». Per un artista che ha dedicato la vita a rincorrere lo stupore negli occhi degli altri questo è il riconoscimento supr supremo.emo. E anc ancoraora oggi, a 62 anni e dopo quattro decenni di carriera internazionale, l’attore-trasformista torinese non rinuncia al piacere di vedere un lampo di meraviglia nello sguardo altrui: «sposta» le pareti mobili della sua casa,appare all’improvviso da una finestra-cornice, apre i rubinetti del bagno lasciando uscire acqua colorata. Come sefosse in uno dei suoi spettacoli, quando

I

passadallacorpulenzadiPavarottial fisico esile di Elvis in meno di due secondi (come ha registrato il Guinness World Records). E anche quando parla, a tratti, sembra ora più alto orapiùgrassoopiùgiovane:stasolo vestendoipannidiunadellesuetrecentocinquanta vite — tanti sono i personaggi del suo repertorio. Lo spettacolo non finisce mai, nemmeno in casa? «Ma nemmeno quando esco per fare la spesa:a volte vado al supermercato travestito da rocker o da anziano barbuto. Così, solo per il gusto di impersonare qualcun altro». Una vita «per gli altri» e nei panni degli altri, dunque. «È il senso di tutto. Sono nato in una famiglia semplice, zona operaia, casedi ringhiera, la Torino piena

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

dismogdeglianniSessanta.Dalbalcapofila nelle scuole di arte varia: cicone vedevo l’insegna del cinema to solo la Scuola di Cirko Vertigo, la Splendor, che mi pareva quella di Flic, l’atelier di teatro fisico di Philip Hollywood. Sono grato alla mia città Radice. Se posso dare visibilità e soche, coprendomi di grigio, mi ha instegno a attori e a professionisti delsegnato a vedere i colori, a immagilo spettacolo sono felice, ma mi narmi qualcun altro». sembra di non far mai abbastanza». E oggi, dopo tanti successi, che E perché? cosa sono «gli altri» per lei? «Perché non mi basto mai». «Prima di tutto, una parte integranEppure lei arriva a fare anche tre te del mio lavoro: se davanti a me spettacoli al giorno, con cento non ho persone disposte a credere cambi d’abito in cento minuti. che quello che faccio è reale, il mio «Semi fermo, si ferma tutta la comspettacolo è finito. Ogni magia che pagnia. Una volta, in scena, mi sono compio ha bisogno della fede degli spezzatounbraccio.Avevoduealteraltri. E della loro energia. E poi, be’, native: una lunga riabilitazione o un io sono uno che ha lavorato duro ed costoso impianto di titanio e via. Ho ha avuto molto. Ora sento il bisogno scelto la seconda soluzione. Occudi fare qualcosa per i giovani attori». parmi degli altri è anche questo». Per esempio con Le Musichall, il SièmaifermatoArturoBrachetti? teatro di varietà nato dall’ex teatro «Nel2004stavovivendounastagiodegli Artigianelli che lei, assieme ne incredibile, con il tutto esaurito all’Opera Torinese del Murialdo, nei teatri di Parigi, richieste da palha rimesso in piedi? coscenici internazionali. Ma comin«Non voglio prendermi meriti che ciai a perdere il sonno. Il medico mi nonho:perunannomisonodivertidiagnosticò uno stato ansioso: mi toafarel’architettointeatroeadaiusembrava impossibile visto il suctare i Padri Giuseppini ad avviare cesso che riscuotevo. Poi ho capito quest’avventura che oggi permette a che quello era il momento di fertanti giovani di farsi conoscere (e marmi. Per rigenerarmi. Solo quanche Brachetti dirige e promuove do ho capito che nella vita tutto prosenza percepire compenso, ndr ). Ci cedeperaltiebassiechei“bassi”sorivolgiamorivolgiamo aadiversediverse compagniecompagnie perper no importanti e necessari quanto gli reclutare gli attori. Non solo: qui “alti”, ho ripreso a dormire». tanti imparano a fare i macchinisti o ScuoledaiSalesiani,primispettai tecnici delle luci, cioè mestieri lecoli in parrocchia: oggi Brachetti gati al teatro per i quali non ci sono conserva una forma di fede? vere e proprie scuole professionali» «Credo che ci sia un motore occulto (la Brachetti Arte è coinvolta in Art9, dal quale scaturisce tutto. Però la diimpresa sociale e culturale, ndr ). namica rigorosa della fede la conoQuello di Artigianelli150, che ha sco:èlastessacheportaunbambino visto lei e la sua società in prima lidi sei anni a credere che io possa vonea, è un progetto di rigeneraziolare davvero. Se credo in Dio? Sono ne urbana che sta recuperando “in aspettativa”: resto convinto che una parte importante della città, fare del bene agli altri sia l’unico anincluso il teatro, un luogo del 1913. tidoto ad una vecchiaia fatta di soli«Qui sono nati Littizzetto, Chiamtudine, ma questo non basta». bretti e anch’io ci ho lavorato a 15anC’è stata una volta, nella sua vita ni perché il teatro era del collegio di «uomo magico», in cui è accadegli Artigianelli che ospitavano lo spettacolino dei salesiani. Torino è

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

duto qualcosa di veramente inspiegabile, quasi di miracoloso? «Be’, ho fatto due testacoda con l’automobile e sono qui a parlarne. Pernon parlare di quella volta in cui, alTeatroPariolidiRoma,sonocaduto da due metri d’altezza letteralmente in braccio al pubblico della prima fila. Oppure, in Puglia, ho fatto un volo dal palco fino ad un punto in cui giacevano pianoforti e altri strumenti abbandonati. Se mi sono fermato mai dopo questi incidenti? No, ho continuato lo spettacolo, infiammato dall’adrenalina: una volta sonorientratoinscenaconunascarpadiunnumerosuperiore,perchéil dito del piede era come un salame». Piange qualche volta? «Mi commuovo». E quando? «Ogni volta che rivedo Mary Poppins , il primo film che vidi da bambino, quando si andava al cinema una volta al mese e la televisione si andava a guardarla a casa della signora Borgialli: lei stava al piano sopra al nostro e quando arrivava il “tum tum” della scopa sbattuta sul pavimento, correvamo nel suo tinello per vedere Gian Burrasca ». Che cosa le è rimasto degli anni trascorsi con i Salesiani? «Tante cose. Per esempio ancora ogginon riesco a spenderesoldicon disinvoltura,mamidicosempreche se la prossima stagione andrà bene allora mi comprerò un nuovo telefono. Potrei comprarlo anche adesso comeinsistemiofratello-chetienei conti della società - ma ogni volta per me è come se il successo non fosse mai realmente meritato, bensì piovuto dall’alto». Di che cosa ha paura? «Sono ipocondriaco: una volta sul palco mi si sono bloccate due dita e hosubitogridatoallaparalisi.Faccio controlli continui e poi, be’, insom-

ma, per me il corpo è tutto: sedovesse rovinarsi perderei ogni cosa». Autodisciplina rigorosa? «Sì. Ho un trucco per eliminare la differenza tra notte e giorno, specie quando devo fare più di uno spettacoloin24ore:imbroglioilbioritmo, giocando con le luci e l’oscurità e dormendo a orari improbabili». Però la giovinezza del fisico sembra una questione genetica: sua madre, ultraottantenne, voleva provare il deltaplano assistito... «Sì ma io e i miei fratelli l’abbiamo bloccata in tempo». Mai fatto sedute spiritiche? «Certo. Mi sono auto-ipnotizzato per il solo gusto di dire finalmente quello che mi passavaper la testa». Ese potesse parlare con qualcuno che non c’è più? «Parlerei con Fregoli. Ma in fondo nonsapreichecosachiedergli.Dunque meglio non farlo». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi è Nato a Torino, 62 anni, Arturo Brachetti è oggi il più grande attoretrasformista del mondo con una «galleria» di oltre 350 personaggi, di cui 100 interpretati in una sola serata. Così veloce da essere inserito nel Guiness Book of Records. Primato imbattuto

Il progetto L’attore è direttore artistico di Art9, impresa sociale e culturale coinvolta nel progetto di rigenerazione urbana A150, partito dal Collegio Artigianelli. Questa è la Casa Madre della Congregazione dei Giuseppini del Murialdo di Torino. La prima pietra fu posta nel 1861 artigianelli150.it

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Il tour

RANZANI

PAOLO

Dal 19 dicembre al 6 gennaio 2020 lo spettacolo «Solo. The Legend of quick-change» farà tappa a Torino, al Teatro Colosseo. Il tour prosegue dal 10 al 19 gennaio quando lo show andrà in scena al Teatro Sistina di Roma

FOTO

In scena L’attore preso nel bel mezzo di un salto. Qui sopra, due momenti «Le Musichall in tour», nato nel teatro degli ex Artigianelli con il contributo di Stefano Genovese

Per un anno mi sono divertito a fare l’architetto aiutando i Padri Giuseppini ad avviare un’avventura: che oggi permette a tanti giovani di farsi conoscere

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scorranese

PAGINE :1-3 SUPERFICIE :135 % PERIODICITÀ :Settimanale

17 dicembre 2019

Con la regina Qui sotto Arturo Brachetti con la Regina Elisabetta d’Inghilterra e mentre «appare» da una cornice nel muro; nelle altre foto della pagina due momenti dei suoi spettacoli

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2uBEtqZ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 05/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2NoeY2K

STUDIO APERTO MAG Mediaset, Italia 1 Servizio: Silvia Santalmassi 1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Di Sara Strippoli

PAGINE :15 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

19 ottobre 2019 - Edizione Torino

Il segretario generale di Compagnia San Paolo

Anfossi “Con Civica disegniamouna città cheriflette sulfuturo” di Sara Strippoli Una città più vivace, cittadini più attivi e coinvolti, più critici, più propensi a un impegno civico. Accanto ai progetti delle grandi mostre come quella sul Barocco che si aprirà la prossima primavera alla Reggia di Venaria Reale, la Compagnia di San Paolo coltiva il sogno di plasmare a Torino una nuova prospettiva culturale. Nomen omen , “civica” appunto, per il suo ultimo bando che fa scouting di progetti innovativi che possano interpretare l’evoluzione della società. Due modelli complementari per uscire dal ruolo, ormai desueto, di Fondazioni bancomat chiamate a ripianare bilanci fragili, racconta il segretario generale di Compagnia di San Paolo Alberto Anfossi, per disegnare una città che riflette sul suo futuro. Segretario Anfossi, il cambio di prospettiva ha avuto un passo importante nella scommessa sul Polo del 900? «E’ stato un passo significativo. Compagnia di San Paolo in passato sosteneva una serie di realtà, di luoghi delle memoria come l’Istituto Gramsci, l’Istituto Salvemini, il Museo diffuso della Resistenza. Con la Città e con la Regione abbiamo pensato che si potessero mettere insieme questa eredità. E si potesse

farlo non in modo statico ma prospettico, in un luogo “abitato” dai cittadini dove si fanno mostre, si partecipa aeventi, un centro culturale che interpreta il proprio ruolo quale laboratorio permanente di cittadinanza e democrazia. Ma siamo andati oltre e abbiamo coinvolto l’intero quartiere con il Collegio degli Artigianelli, il restauro e la riapertura del Teatro Le Musichall e la riqualificazione e apertura della sede del Collegio Carlo Alberto in piazza Savoia. Il tutto per ridare nuova vita ad un quartiere dal forte valore storico spostando l’attenzione dal luogo degli “archivi storici” ad un quartiere che diventa fulcro della partecipazione attiva dei cittadini. Anche l’apertura della caffetteria ha contribuito a cambiare la faccia del quartiere». Come si inserisce il bando Civica in questa nuova visione culturale? «Il bando è alla seconda edizione, ed è aperto a tutti, a soggetti pubblici e privati no-profit. Lo abbiamo pensato per rispondere a problemi attuali, favorire la partecipazione dei cittadini al dibattito pubblico e creare maggiore consapevolezza. Anche estendere i confini, visto che accoglie progetti anche da Liguria e Valle d’Aosta. E la valutazione tiene conto pure dell’impatto e della legacy, che è la capacità di diventare autosufficiente perché capace di

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Sara Strippoli

PAGINE :15 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

19 ottobre 2019 - Edizione Torino

trovare fondi propri o diventare pratica». Come potrebbe cambiare una città se puntasse di più su progetti capaci di coinvolgere direttamente i cittadini? «Avremmo cittadini con maggiori strumenti per partecipare ai dibattiti

bancomat. L’esempio è la scommessa sul Polo del ‘900 con cui abbiamo creato un luogo davvero abitato dai cittadini

pubblici. E ovviamente più in grado di scegliere. Un pubblico più maturo e anche più consapevole di quello che è stato il nostro passato. Ma con una memoria che non è solo quella degli archivi e vuole invece nutrire il presente che ci sta davanti» . Nei progetti di Civica avete sottolineato la necessità di una maggiore attenzione alla tutela ambientale? «Non abbiamo messo paletti, ma in qualche modo in molti di quelli che ci vengono proposti c’è un’attenzione ai temi della salvaguardia dell’ambiente. Non fosse altro perché si prevede spesso un recupero di spazi inutilizzati». Da tempo è aperto un dibattito a Torino sul declino della città in ambito culturale. Cosa ne pensa chi da anni finanzia il sistema culturale torinese? «Credo che Torino abbia sempre avuto questa identità di laboratorio culturale. Fa parte della sua storia ma penso sia necessario rimboccarsi le maniche per non perdere le nostre potenzialità» Quanto è all’avanguardia questo bando in Italia e in Europa? «Segue le linee dell’Unione europea. E’ la tendenza che anche noi condividiamo. Noi guardiamo all’Europa e proprio in quest’anno specifico il tema dell’innovazione civica è al centro delle politiche europee. E l’esperienza del Polo del ‘900 ècertamente all’avanguardia in Italia»

g

k

Regista Alberto Anfossi è il segretario generale della Compagnia di San Paolo

f Non saremo più un

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Sara Strippoli

PAGINE :15 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

19 ottobre 2019 - Edizione Torino

L’esempio

Il Polo del 900, un “quartiere k

della cultura”

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/10/2019

SITO WEB: https://bit.ly/32oX1X0

1/1


PAESE: Italia

OGNI SETTIMANA IN PALIO I BIGLIETTI DI LE MUSICHALL

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 05/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2UB9c1l

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15 SUPERFICIE :16 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 ottobre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall

Brachetti ospita il duo australiano che ha incantato la regina inglese Esuberante comicità dall’Australia per inaugurare la seconda stagione completa de “Le Musichall, il teatro in corso Palestro a Torino diretto da Arturo Brachetti. Oggi e domani alle 21 ci sono The Umbilical Brothers in “Don’t explain”, il meglio di questo duo che si è esibito di fronte alla Regina d’Inghilterra, ha girato 37 paesi, ha raccolto premi e critiche entusiastiche. Divertimento fisico, surreale, fantastico, a volte minimale di David Collins e Shane Dundas, ritenuti tra i cento personaggi più creativi del mondo. Giochi di mani imbizzarrite, canti e commenti, invenzioni vorticose per una serata sicuramente allegra. E se non tutto il programma fa sbellicare, è proiettato comunque a debellare la noia, perché è “il teatro delle varietà”. Sono 86 le serate di repliche da ora al 25 aprile 2020 quando proprio il direttore e trasformista suggellerà il cartellone con “Brachetti racconta le mille luci del varietà” portando nella piccola sala cittadina i frammenti della sua luminosa esperienza planetaria. Tra i due estremi star come Nicola Virdis, Paolo Hendel con la regia di Gioele Dix, Giacomo Poretti, Eugenio Allegri, Claudio “Greg” Gregori, poi circo con tra gli altri gli umbratili MagdaClan il 6 e 7 dicembre in “Sic transit”, poi i giovedì speciali dedicati alle novità della scena non solo comica. Tra i

la scena non solo comica. Tra i meno famosi ma ugualmente interessanti il 22 e 23 novembre La Paranza del Geco con la regia di Michele Guaraldo propone “Sonata mascarata”, una commistione tra commedia dell’arte e tarantella, il 29 e 30 novembre Giulia Pont con “Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì” interpreta un monologo agrodolce sul lavoro d’attrice; il 13 e 14 dicembre l’energia contagiosa di Rita Pelusio incanterà con “Eva, diario di una costola”, il 28 e 29 febbraio l’attore urbinate Matthias Martelli presente in parecchi palcoscenici torinesi riprende qui il suo fortunato “Il mercante di monologhi”, il 7 e l’8 marzo per la festa della donna le irresistibili Le2eunquarto allestiscono il loro “Cabaret soqquadro”, il 20 e 21 marzo Federico Sirianni, cantautore e teatrante, si cimenta con “Qualcuno era comunista, omaggio a Giorgio Gaber”. — ma.se. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15 SUPERFICIE :16 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 ottobre 2019 - Edizione Torino

Varietà 0ggi e domani The Umbilical Brothers in “Don’t explain”

k

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14

TorinoSette

SUPERFICIE :30 %

11 ottobre 2019

PIÙ DI 80 SERATE A LE MUSICHALL APRONOTHEUMBILICALBROTHERS, APREZZATIAL LETTERMAN SHOW e Musichall,la saladell’Opera Torinese del Murialdocurata da Art9, cheArturo Brachetti ha lanciato concalendari dedicati al varietà in tutte le sueforme, quest’anno raddoppia e per la seconda stagione propone un cartellone fittissimo di appuntamenti. Ottantasei serate, dalla stand-up al circo contemporaneo, dalla musica al teatro comico con la novità dei Giovedì@LeMusichall:ogni settimana risate coni Banditi ™,cabaret, swingeanteprime. Cambia anche l’ingresso, agglomerando lo spazio del CafèProcope, ci saràla nuova entrata ufficiale, conil foyer, da via Juvarra. Perl’apertura, si parte in grandevenerdì 11 e sabato 12 ottobre alle 21 con TheUmbilical Brothers, il fenomeno comico australiano formato dagli irresistibili David Collins e ShaneDundas. Si presentano come mimi, funamboli, cabarettisti, rumoristi e tanto altro, sonoinsieme dal 1988, hanno frequentato il David Letterman Showe il TheTonight Show, mentre in Italia sono stati ospiti di “Ale e Franz al Piccolo di Milano,e la rivista americana ”Entertainment Weekly”li ha inseriti tra i “100 personaggi più creativi

Eugenio Allegri, i Bandakadabra, Paolo Hendeldiretto da GioeleDix, Claudio “Greg” Gregorinell’insolita vestedi solista, poi ancora Federico Sirianni per un omaggio a Giorgio Gaber,SimoneCampa della Paranzadel Geco in un folk musical e,per le feste natalizie, Antonello Costa. Infine, non poteva mancare lui, Brachetti, chechiuderà la stagione ad aprile conil racconto delle mille luci del varietà. MO. SI. — c

BYNCNDALCUNI DIRITTI RISERVATI

Spettacoliin viaJuvarra13 con costo biglietti da12 a20 euro.Per info chiamareil numero 011/19117172 esul sito www.lemusichall.com

dell’intrattenimento”. Qui condenseranno in un’unico spettacolo, intitolato “Don’texplain”, il meglio del loro repertorio. Il calendario sfodera poi i nomi più conosciuti del panorama leggero italiano. GiacomoPoretti, orfano di Aldo e Giovanni del mitico trio, arriverà con “Litigar danzando” il 25 e 26 ottobre. In scena saràaffiancato dalla psicoterapeuta Daniela Cristofori per tentare di spiegare l’arte del litigio attraverso la lettura di brani divertenti alternati a interventi comici. Ci saranno inoltre Eugenio Allegri, i Bandakadabra, Paolo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :30 %

TorinoSette 11 ottobre 2019

1

2 FOTOF-PEACH-AMMUTINAMENTI

3

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14

TorinoSette

SUPERFICIE :30 %

11 ottobre 2019

1.Il duo fenomenocomico australianoTheUmbilicalBrothersinaugurano la stagione a LeMusichall. 2.LucreziaMaimone.3. La scrittrice EnricaTesioe il cantautore Maoattesi all’HiroshimaMonAmour

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Qn413x

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/325BvGs

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2oC1ZRk

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/32jwtWQ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2s1acAd

➤ 06/08/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/35mFa49

➤ 02/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2pKY5WC

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/341Obzd

➤ 08/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2BCpigR

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/342cAol

➤ 08/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Pc6T2v

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/35qGEuV

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2N4G2To

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Jgo1Ax

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2BCcIhJ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2BFubWk

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/10/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2MlaJEB

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 16/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2WexWfa

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15

TorinoSette

SUPERFICIE :5 %

18 ottobre 2019

L’orchestra fugge in un mare di comicità IL 18 E I9 A LE MUSICHALL Un'orchestra in fuga, comparsa da non si sa dove, si ritrova improvvisamente di fronte un pubblico in attesa di un concerto: è l’incipit dello spettacolo “Note nella tempesta”, cheLa MabòBand e Valter Rado presentano venerdì 18 e sabato 19 ottobre alle 21 al teatro Le Musichall in corso Palestro 14. L’improvvisato concerto è il pretesto per uno spettacolo chefonde musica (soprattutto fiati), comicità surreale e intrattenimento circense, adatto a tutta la famiglia. Costo: intero platea 20 euro, ridotto platea 17,50 euro; unico balconata 15 euro. Vendita anchesu www.lemusichall.com. Info 011/19117172 e scrivendo a info@lemusichall.com. G. AD. —

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2W5OsOm

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2KksRx5

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2KksRx5

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 16/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/35ZaSFs

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 16/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/35ZaSFs

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :13 SUPERFICIE :4 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Torino

Al MusicHall Giacomo Poretti sul palco per «litigare danzando» C’èchi non vede l’ora di litigare, chi ha il terrore di litigare, chi non sa litigare, Ma chi l’ha detto che litigare non possa anche essere divertente? A Le MusicHall stasera e domani (alle 21) arriva l’attore Giacomo Poretti (del divertente trio Aldo Giovanni e Giacomo) insieme con la psicoterapeuta Daniela Cristofori. Sono loro i protagonisti dello spettacolo «Litigar danzando», che alterna la lettura di brani a interventi comici attraversi i quali i due interpreti proveranno a spiegare l’arte del litigio, in una spassosa © RIPRODUZIONE RISERVATA serata tra il reading e lo spettacolo.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Maura Sesia

PAGINE :16 SUPERFICIE :25 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Torino

GiacomoPoretti emoglie spieganol’arte del litigio La commedia Le MusicHall, via Juvarra 13 oggi e domani alle 21 di Maura Sesia Una coppia ben assortita tra un attore e una psicologa è perfetta per sviscerare il tema del diverbio. Si chiama “Litigar danzando” lo spettacolo di Giacomo Poretti e della consorte Daniela Cristofori che sarà al teatro Le Musichall venerdì e sabato alle 21, ospite della stagione diretta da Arturo Brachetti. Poretti è Giacomo del trio Aldo, Giovanni e Giacomo e oltre a fare cinema e teatro si è dedicato anche alla scrittura collaborando con quotidiani e redigendo due libri di successo. Cristofori è psicologa, psicoterapeuta, analista

in coda al semaforo, soprattutto con la moglie o il marito. Il segreto è che bisogna dirsele di santa ragione. Bisogna litigar danzando”. Teatro per sdrammatizzare, in linea con tutta la stagione de Le Musichall, che prosegue l’8 e il 9 novembre con “L’ultima cena” nella cucina dell’assurdo dei 3Chefs e il 22 e 23 novembre con la commedia dell’arte di “Sonàta Mascaràta” di e con la Paranza del Geco.

transazionale, ma prima si era diplomata in regia teatrale alla Scuola Paolo Grassi di Milano quindi torna volentieri al palcoscenico per condividere un percorso che si insinua nei meandri del disaccordo tra esseri umani, in tutte le sue sfaccettature. Litigare sarebbe un’arte, una necessità, da analizzare attraverso letture e dialoghi, in un reading spettacolo decisamente divertente nonostante il tema burrascoso. Spiegano i protagonisti: “C’è chi« non vede l’ora di litigare, chi ha il terrore di litigare, chi non sa litigare; c’è chi porta il broncio, chi si scorda che sta litigando mentre litiga, chi spacca i piatti, chi urla, inutile scandalizzarsi, tanto si litiga per qualsiasi cosa, per la politica, per il calcio, per il film più bello di sempre, per la musica; si litiga con chiunque, con la mamma, con gli amici, con quello

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Maura Sesia

PAGINE :16 SUPERFICIE :25 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia PAGINE :18 SUPERFICIE :20 %

TorinoSette 25 ottobre 2019

GiacomoPoretti ci insegnacome litigar danzando CONCRISTOFORI A LE MUSICHALL GIULIANO

ADAGLIO

coppia nella vitae sul palcoscenico , Giacomo Poretti e Daniela Cristofori . Eanche loro , esattamente come capita a tutte le coppie , non escluse le più salde , litigano . D altronde , come recitava un vecchio adagio , l amore non è bello se non è litigarello" e i motivi per discutere sono infiniti: le rate del mutuo , l educazione dei figli , le rispettive serate

Fanno '

"

'

'

libere da dedicare agli hobby agli amici , le ingerenze di suoceri e suocere .. .A volte , le coppie hanno la necessità di litigare: per confrontarsi , persmussare gli angoli ,per crescere insieme . In questo ballo delle è importante sapersi responsabilità" muoversi all unisono , come in una sorta di danza . Ed è proprio questo l invito che fanno Poretti e Cristofori nel loro spettacolo Litigardanzando , in scena al teatro Le Musichall , alle ore 21 , venerdì 25e sabato 26 ottobre. Perché nel litigio può nascondersi della bellezza , basta saperla cogliere traendone giovamento per il futuro . Nella loro lunga storia d amore , e di vita professionale , hanno spesso avuto modo di confrontarsi , anche animatamente: attore e cabarettista lui , componente del celebre trio Aldo , Giovanni Giacomo con all attivo decine di film e spettacoli ; psicologa e psicoterapeuta lei ,con una passione mai sopita per la recitazione che l ha portata a collaborare anche col "

'

'

"

"

'

'

'

"

marito , in pellicole come Chiedimi se sono felice" ( 2000) e Tu la conosci Claudia? (2004) . In Litigardanzando" i due provano a spiegare l arte del litigio alternando letture di brani a interventi divertenti , in un balletto comico a metà tra il reading e lo spettacolo. Moglie e marito diventano così oggetto e soggetto del testo , che analizza col sorriso un tema che coinvolge tutti , non solo le coppie sposate: si litiga sul posto di lavoro , congli amici , con i parenti e talvolta anche gli sconosciuti .E spesso, per appianare le controversie , non arma miglioredi una bella risata . "

"

"

'

c'

LeMusichall in corso Pastrengo 14.

Costo da 15 a 20 euro in vendita anche suwww .lemusichall .com . Info tel. 011/ 19117172 ; info@lemusichall.com

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :[L . M O. ]

PAGINE :25

CronacaQui

SUPERFICIE :9 %

25 ottobre 2019

LeMusicHall GiacomoPoretti litiga con Daniela a passidi danza

SenzaAldoe Giovanni,ma conDanielasul palco Giacomoquestaseraproveràaspiegarel’artedel litigioe lofaràin modolieve,danzando.“Si intitola “Litigar danzando”lo spettacoloche va in scenaa Le MusicHallinterpretatoda Giacomo Porettie DanielaCristofori(in replicaanchedomanisera).L’artedellitigiobeneo malela praticanotuttie trovarela personaconcuipraticarlaè la cosa più facile del mondo. Si litiga con la mamma,conpapà,coni vicinidi casa,silitigatra mogliee marito.E Giacomoe Daniela,maritoe moglienellavitae maritoe mogliesulpalcocene dannouna dimostrazione.Alternandoletture di brani divertentia sketch comiciracconteranno che litigaresi può, ma si può farlo anchecon leggerezza,danzando.Il testo e statoscritto a quattromani dai due coniugi,e una manoforte l’ha dataproprioDaniela,cheoltrea essereattrice è psicoterapeuta.L’ispirazione,come ha dichiaratola stessaDanielain un’intervista,è arrivata da esperienzepersonalidi vita vissutae da quelledi amici”. [l .m o. ]

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 25/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2PYUD5V

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 25/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2NuUQw4

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 8/10/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2rZ02Qt

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/33ZWoUs

➤ 20/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2WNhkvj

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2XqCKP9

➤ 20/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/10/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2sfFeo7

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1,18

TorinoSette

SUPERFICIE :33 %

8 novembre 2019

Gabriele Lavia alCarignano dal13 coni “Giganti dellamontagna” TIZIANA LONGO PAG.18

TOMMASOLE PERA

LAVIA CONCLUDE LA TRILOGIA CON L’INCOMPIUTO “IGIGANTIDELLA MONTAGNA” DIPIRANDELLO

spettacolodovelasorte volle chePirandello onsiderato il testamentopoetico s’interrompesse. Il finale - scritto dal figlio di di Luigi Pirandello, rimasto Pirandello, Stefano,sulleindicazioni dategli dal incompiuto perla morte dell’ padremorente - conducealla morte di Ilse, prima autore,“I Gigantidella attrice della scalcinatacompagnia di teatranti Montagna” attira chevuole recitare “La favoladel figlio cambiato” inesorabilmente i maestri del davanti ai “giganti della montagna” e viene uccisa teatro. Tantiinfatti sonostati gli dall’ottuso evolgarepopolo alle loro dipendenze. allestimenti negli anni, tra i più PerPirandello la morte di Ilse eraun’esplicita prestigiosi quelli di Giorgio Strehlerdel 1958 edi Leode critica alla borghesia deltempo, ignorante e Berardinis nel 1993. Non poteva insensibile all’arte, ma Lavia preferiscelasciare certosfuggire GabrieleLavia che l’opera senzafinale e pensarlacomeuna grande, benchéutopistica, celebrazionedel teatro come hasceltoquestodramma - coprodotto dallo spazio salvifico, libero eindipendente, ultima Stabiledi Torinoe in scenaal Carignanoda mercoledì 13novembre adomenica 1 roccafortedell’umanità, in una societàdistratta e dicembre - perchiudere la suatrilogia svuotatadi principi e ideali. In scenaconlui (nei panni del mago Crotone)più di venti interpreti pirandelliana dopo “Seipersonaggiin cerca tra attori, mimi, danzatori e musicisti in una folle, d’autore” e“L’uomo dal fiore in bocca”. Perquest’opera,chedefinisce “un abisso,una poetica sarabanda,ambientata in un tempo e luogo indefiniti, checombina le grandiose scenee vertigine”, Lavia hasceltodi rappresentarela versione incompiuta, ovvero terminare lo coreografie ( AlessandroCamerae Adriana Borriello), i costumi di AndreaViotti, le musiche spettacolodovela sortevolle chePirandello di Antonio DiPofi, le luci di MichelangeloVitullo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1,18

TorinoSette

SUPERFICIE :33 %

8 novembre 2019

di Antonio DiPofi, le luci di MichelangeloVitullo ele mascheredi ElenaBianchini in un’atmosfera “ felliniana”. Per“Retroscena”,mercoledì27 alle 17,30 al TeatroGobetti,via Rossini 8,Gabriele Lavia eLeonardo Manciniparleranno dello spettacolo. Ingresso libero fino adesaurimento dei posti in sala.T.LG.— c

BYNCNDALCUNI DIRITTI RISERVATI

Carignano,piazzaCarignano6, mar., giov.esab.alle 19,30; mer. even. alle 20,45; dom.15,30. Da28 a37 euro; 011/5169555, n. verde800235333

1 TOMMASOLE PERA

2

3 GIORGIOSOTTILE

GIORGIOSOTTILE

1.Il castdellospettacolo“I gigantidellamontagna” conal centroGabrieleLavia.2.PaoloOricco deiMarcidoinaugura lastagione.3. “L’ultima cena” delgruppoi 3Chefsal TeatroLeMusichall

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :24

CronacaQui

SUPERFICIE :8 %

7 novembre 2019

LE MUSIC HALL Inscena“Va’ pianeFa’presto” e “L’ultimacena”

Cinquemicrostorieericetteacrobatiche Ô Cinque microstorie raccontate con la giocoleria di Viso&Rachel, e ricette acrobatiche con Cremonesi, Locati, Vallin: il circo contemporaneo sarà di casa per tre giorni a Le Music Hall di Torino. Il teatro delle varietà fondato da Arturo Brachetti porta in scena per tre giorni consecutivi due titoli uniti dal comune denominatore del linguaggio circense. Questa sera (ore 21) tocca a “Va ’ pian e Fa’ presto” di Giulia Racca e Davide Visintini, in arte Viso&Ra-

“L’ultima

cena” in scena

chel, cinque scene scandite da black out e giochi di luce sul tema di lui e lei, maschio e femmina, lento e veloce, alto e basso. Do-

mani e sabato, invece, sempre a partire dalle 21 il palco di corso Palestro si trasformerà in una cucina dell’assurdo con “L’ultima ce n a ” preparata dai “3Chefs”, al secolo Claudio Cremonesi, Stefano Locati e Alessandro Vallin. I tre cuochi, già protagonisti in veste di clown di “Allavita!”, lo spettacolo di MilanoExpo 2015 prodotto dal Cirque du Soleil, si esibiranno in acrobazie tra mestoli, pentole e cucchiai. [l .m o.]

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :19

TorinoSette

SUPERFICIE :7 %

8 novembre 2019

Sei tre chef sonoclown in cucinasi ride L’8 E IL9 A LEMUSICHALL ino a poche decine di anni fa, la cucina era sinonimo di casa,famiglia etradizione; i consigli sudove andare a mangiare si limitavano alle migliori pizzerie della zona, tutt’al più a qualche onesta trattoria fuori porta. Conl’avvento dei talent televisivi e dei social network, la cucina è diventata spettacolo. Anche ateatro. E’il caso dell’originale proposta di 3Chefs, al secolo Claudio Cremonesi, StefanoLocati e Alessandro Vallin. Unsodalizio nato sul palco di MilanoExpo2015, dove i tre furono protagonisti dello spettacolo centrale della manifestazione, “Allavita!”, prodotto dal Cirque du Soleil. Venerdì 8 e sabato 9 novembre , alle 21, i 3Chefspresentano sul palco del teatro Le Musichallil loro show “L’Ultima Cena”, un susseguirsi di numeri comici legati al mondo della cucina, dove mestoli e vassoi diventano strumenti di giocoleria, accompagnati dal suono di pentole e cucchiai. I biglietti (platea da 17,50 a 20 euro, balconata 15 euro) possono essereacquistati sul sito www.lemusichall.com e presso la biglietteria del teatro, in corso Palestro 14. Informazioni 011/19117172;email info@lemusichall.com. G.AD.—

F

c

BYNCNDALCUNI DIRITTI RISERVATI

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2qS9KDM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2OdVMUF

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/36VCATc

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 06/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/33sh87e

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/37hbgzU

➤ 7/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2O2pw82

➤ 7/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2O2pw82

➤ 7/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/344haT8

➤ 08/11/2019

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/344haT8

➤ 08/11/2019

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2qiAdKQ

➤ 09/11/2019

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2qiAdKQ

➤ 09/11/2019

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/37bm3LO

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/343q6I6

➤ 08/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 30/10/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2Qzi5ae

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :10 SUPERFICIE :4 % PERIODICITÀ :Quotidiano

14 novembre 2019 - Edizione Torino

A A Le Le Musichall Musichall DaCechovalleatmosferenoir Gregsicimentacolmonologo Sul palco c’è un «ragazzetto» della periferia romana che, di colpo, si confronta con un problema tanto imprevisto quanto spiazzante. In questo contesto nasce «AgGregazioni», monologo «grottesco e cinico» di Claudio Gregori, in arte Greg (del duo comico di Lillo&Greg, nella foto), che sarà domani e dopodomani, alle 21, a Le Musichall. Dal «Monologo sul danno del tabacco» di Cechov, che apre lo spettacolo, si arriva ad atmosfere noir e retrò. Biglietti 20 euro ma ci sono diverse riduzioni. (p.mor.)

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :18 SUPERFICIE :6 % PERIODICITÀ : Quotidiano

15 novembre 2019 - Edizione Torino

Scelti per voi di Gabriella Crema Cap 10100 Nel locale di corso Moncalieri 18 alle 21 arriva il rapper scaligero Jamil. Ingresso 15 euro

Le MusicHall In corso Palestro 14Greg senza Lillo oggi e domani presenta il soliloquio “Aggregazioni”

Off Topic Awa Fall, origini italo-senegalesi, stella della musica black in concerto stasera alle 21

Casa Mad In via S.Chiara 24/bis il trio Jazzaubistrot (Zirilli, Cavicchioli e Zarrinchang) con tanti ospiti speciali

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Franca Cassine

PAGINE :16

TorinoSette

SUPERFICIE :30 %

15 novembre 2019

GREG, VERSATILE DETECTIVE ANNI ’40 IL15 E IL16 A LEMUSICHALLNELLOSHOW“AGGREGAZIONI” FRANCA CASSINE

na sorta di film teatrale che scorre fluido, accompagnato da una colonna sonora eseguita dal vivo, snocciolando una trama avvincente, parecchio divertente e, soprattutto, giocata sul filo del grottesco. Venerdì 15 e sabato 16 alle 21 il teatro Le Musichallaprirà le porte a Claudio Gregori, universalmente conosciuto come Greg, cheporterà sul palco di corso Palestro 14 “AgGREGazioni”,spettacolo tratto dal suo omonimo libro. L’attore, per una volta orfano del sodaleLillo, saràimpegnato in un monologo caratterizzato da una sottile ironia, da un filo di cinismo eda una spruzzata della sua tipica salacità, con Kafka e Checova fare da collante. Il tutto accompagnato e avvolto dalle intriganti atmosfere musicali di Attilio Di Giovanni. L’ambientazione è quella di un noir anni Quarantadal fascino retrò in cui si muove J. Mallory, un detective romano filo-americano che, con scanzonata impassibilità, narra la squallida parabola esistenziale di un ragazzetto di periferia, Alessio detto Polpetta,

U

Mallorychelo portano a un locale notturno, il “LibroBook”, dove si troverà a riunire i suoi pensieri, trasportando i presenti dalla periferia romana a un locale di Broadway, in attesadi sentire la versione de “Il Nome della Rosa”di JackBignami. Giocandocon travestimenti, con le diverse voci dei personaggi, con il dialetto romano ei cliché della vita in periferia, tra swing, poesie esilaranti e sketch, Greg-Mallory aiuterà gli ottusi genitori di Polpetta etutto il pubblico a capire la fine del ragazzo.—

Biglietti a20 eurol’intero ea 17,50 il ridotto per la platea;a 15 eurola balconata,oltre 1,50 di prevendita; info tel. 011/19.11.71.72

conducendo le investigazioni tra viscide sagrestie esordidi locali notturni. Ad accogliere il pubblico saràperò un insolito Greg conil “MonologosulDannodel Tabacco”di Cechov. Infatti l’attore non si cimenterà solo conMallory, ma saràancheun oratore cehoviano, un mellifluo cantante swing, un poeta, un prete pusillanime, un cardinale, un teppista, i suoi ottusi genitori e i grezzi amici di borgata. Al centro ci sono le indagini di J. Malloryche lo portano a un locale notturno, il

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Franca Cassine

PAGINE :16 SUPERFICIE :30 %

TorinoSette 15 novembre 2019

1

2

3

1.Greg, al secoloClaudioGregori, porta in scenauno spettacolotratto dal suolibro “AgGREGazioni. 2.Unafoto delleprove di “Pastorale” di Ninarello. 3. “Io, Vincent Van Gogh”.

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 15/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2DUO3pC

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 15/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2ScVvoI

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2XB7WLJ

➤ 11/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/33adWvM

➤ 14/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2ORZaGl

➤ 11/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/373pEei

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2DQHC6Z

➤ 20/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 22/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2MccN1r

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 22/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/34Sm5WC

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 22/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/34VhQda

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/37rgZDm

➤ 18/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2ORZaGl

➤ 21/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/11/2019

SITO web: https://bit.ly/2MjzgJO

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 29/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Lv82iV

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 30/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2snZXWN

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2qsymTH

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 26/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2RrprNb

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :16 SUPERFICIE :10 % PERIODICITÀ :Quotidiano

6 dicembre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 Alle 21, oggi e domani

Tra oggi e domani a Le Musichall, il teatro diretto da Arturo Brachetti, arriva il MagdaClan Circo con lo spettacolo “Sic transit” di Alessandro Maida e Giorgia Russo. Lui è il padre, nonché creatore della storia, un po’ megalomane, presuntuoso e a tratti schizofrenico. Anni ed anni a far sentire la sua voce invano, così un giorno invia il suo migliore

“Sic Transit” il circo celebra la creazione messaggero, cuore di papà, a ribaltare le sorti del genere umano. Ma la storia è nota: il tentativo fallisce. Quest’anno ci riprova affidandosi a un uomo nuovo, o forse ad una nuova donna. MagdaClan nasce nel 2011come compagnia di circo contemporaneo per portare ovunque la propria ricerca artistica e il proprio linguaggio. —g.c.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :17

TorinoSette

SUPERFICIE :5 %

6 dicembre 2019

Il circo contemporaneo rilegge la Creazione IL 6 E IL 7 A LEMUSICHALL La storia della creazione raccontata in chiave ironica è alla base di “Sic Transit”, il nuovo spettacolo di MagdaClan,venerdì 6 e sabato 7, alle 21, al teatro Le Musichall. La sala di corso Palestro 14 aprirà le porte al circo contemporaneo che con il suo linguaggio estremamente visuale, coreografico, colorato e immaginifico, darà forma all’evoluzione umana. Passato e presente verranno narrati attraverso la voce del dio creatore, un personaggio megalomane, presuntuoso, a tratti schizofrenico, che manderà il figlio a ribaltare le sorti del genere umano. Però il tentativo del giovane fallirà e così il padre deciderà di riprovarci cercando fra il pubblico chi sia in grado di aiutarlo. Unospettacolo acrobatico e divertente pronto a stupire i presenti. Costo da 15 a 20 euro; info al numero 011/19117172. F.CA.—

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 06/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/38yY0qZ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/36rkvMC

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 06/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/3713R6N

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2LtmEPW

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/36OoAL4

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2tCOL99

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :16 SUPERFICIE :8 % PERIODICITÀ :Quotidiano

13 dicembre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall corso Palestro 14 alle 21

Diario di una costola la storia di Eva raccontata da Twain In un mondo dove finalmente le donne si affacciano al potere (vedi la nuova premier finlandese), Rita Pelusio offre il suo contributo con lo spettacolo “Eva, diario di una costola”, oggi e domani a Le Musichall. Alla base del one-woman show c’è il “Diario di Eva” di Mark Twain, molto rivisitato. Pelusio nei panni di Eva si domanda cosa cambierebbe nel futuro in base alla sua scelta, di rispettare o meno le regole quindi di mordere o no la mela del Paradiso terrestre. Come potrebbe influenzare la vita delle donne di oggi, dalla manager multitasking, all’anziana innamorata, fino alla suora in crisi mistica. Pelusio è un’attrice di grande energia, come ha dimostrato spesso con il pubblico televisivo, da “Markette” a “La tv delle ragazze”. —mau.se.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :18

TorinoSette

SUPERFICIE :4 %

13 dicembre 2019

Rita Peluso racconta le donne moderne IL 13 E IL 14 A LE MUSICHALL “Eva - Diario di una costola”, monologo al femminile di Rita Peluso (Markette, Colorado, Zelig), a Le Musichall venerdì 13 e sabato 14 alle 21. Il testo s’ispira al “Diario di Eva” di MarkTwain e utilizza la figura archetipa di Eva per raccontare le donne di oggi, i loro dubbi, le debolezze, ma soprattutto la forza con la quale combattono per la felicità. Da 15 a 20 euro Info 011/19117172 e . G.AD. — info@lemusichall.com

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :25 SUPERFICIE :9 %

13 dicembre 2019

LE MUSICHALL

La starar st di “ColoradoColorado “ Cafè””sisiesibisce oggi Cafè

RitaPelusioportain scenala sua“Eva” Ô Accettare le regole o disubbidire? Mordere o non mordere la mela? Sono questi i quesiti propulsori che muoveranno i molteplici personaggi portati in scena dalla comica Rita Pelusio in “Eva, diario di una costo la ”, il “one woman show” scri tt o dall ’attrice (volto noto di, tra gli altri, “Co lorado Cafè ” e “La tv delle ragazze”), diretto da Marco Rampoldi e in programma questa e domani sera a Le Musichall di corso Palestro 14. Ad abitare il palco vi saranno, infatti, tutte le sfumature della femminilità, magistralmente introdotte da un ’Eva che, tentata di mordere la mela e di trasgredire gli ordini imposti, immagina quali potrebbero essere le conseguenze di tale azione, proiettandosi nel mondo contemporaneo. [r. s.]

Rita Pelusio

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2S9qmSM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/12/2019

SITO WEB:https://bit.ly/2tKZhLM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2rkuVPd

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2SaVKR2

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 14/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2S49AEO

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :18 SUPERFICIE :5 % PERIODICITÀ :Quotidiano

21 dicembre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 ore 21

Una esilarante terapia di gruppo con il comico Costa Da oggi a Capodanno Le Musichall, il teatro diretto dal poliedrico e visionario Arturo Brachetti, arriva lo spettacolo di Antonello Costa. Immaginate una seduta terapeutica di gruppo, in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi cha la società moderna costringe a subire. Con numeri comici, macchiette, personaggi stravaganti, monologhi, canzoni ballate e cantate, il dottor Costa farà sorridere il pubblico coinvolto in questa particolare terapia di gruppo. Costa è considerato uno dei massimi esponenti del varietà italiano e da oltre trent’anni propone spettacoli che coinvolgono il pubblico grazie agli onnipresenti personaggi di Don Antonino, Tony Fasano, il balbuziente e molti altri, oltre all’immancabile omaggio al principe Totò. —g.c.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scalise

PAGINE :26 SUPERFICIE :15 %

20 dicembre 2019

LE MUSICHALL Nataleconil poliedricoattoresicilianoin scenadaquestaseraalunedì6 gennaio LE MUSICHALL

Natale conil poliedricoattoresicilianoin scenada questasera a lunedì6 gennaio

Antonello Costa:«Ridi con me, dopo ti sentirai meglio» Ô «Sul palco è come se mi sentissi nel mio salotto: sulla poltrona, con il plaid, di fronte al camino e al televisore. Non me ne andrei mai via e non vedo l’ora di salirci». Tra le eccellenze del varietà italiano, e forse l’unico, in questo Paese,a tenerne viva e pulsante l’essenza autentica, Antonello Costa porterà in scena, sul palco di Le Musichall di corso Palestro, il suo nuovo spettacolo “Ridi con me”, in programma da questa sera a lunedì 6 gennaio 2020. Classe1970 e origini siciliane, Costaè dotato di un talento poliedrico e spontaneo, prestato, nel corso della sua carriera trentennale, non solo alla comicità e alla recitazione, ma anche al canto, al ballo, al cabaret e alla televisione. Qual è la genesi di “Ridi con me”? «Lo spettacolo nasce dalla moltitudine di repliche effettuate in questi anni: facendo ridere il pubblico di tutta Italia, ho notato che vi sono delle tematiche che divertono il Paeseintero, senza distinzioni regionali, e per le quali le persone mi ringraziano». Come si articolerà? «Effettuerò tredici numeri, che spazieranno dal canto al ballo, fino al mimo e all’improvvi sazione, e che prenderanno bonariamente in giro i difetti e le caratteristiche del pubblico. Sarà, dunque, uno spettacolo di varietà vero e

Antonello

Costa

proprio anche grazie al supporto della mia troupe: ballerine, soubrette, luci e audio». Quali sono i punti di forza dello spettacolo «“Ridi con me” è un’esibizione unica nel suo genere: non c’è nessun altro, in Italia, che faccia uno spettacolo simile e che affronti tutti gli ambiti artistici. Lo stesso Arturo Brachetti (direttore artistico de Le Musichall, ndr) mi ha detto che “per fare uno spettacolo di questo tipo, avrei dovuto prendere sette attori differenti, mentre tu, da solo, offri uno spettacolo di qualità e, al contempo, fai divertire il pubblico”». Roberta Scalise

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :15 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

20 dicembre 2019 - Edizione Torino

Costa a Le MusicHall

“Ridi con me” nelle feste il saporeleggero del varietà di Maura

Sesia

Il “teatro delle varietà” diretto da Arturo Brachetti, ovvero Le Musichall di corso Palestro a Torino, onorando la propria vocazione trascorre il periodo festivo con uno spettacolo che omaggia il varietà, l’avanspettacolo, l’intrattenimento leggero e brillante a base di musica, balletti, piume, personaggi bislacchi, risate e poliedriche sorprese. Protagonista Antonello Costa che insieme alla sorella Annalisa propone “Ridi con me…a Le Musichall”, un format che gira dalla scorsa stagione in varie piazze d’Italia e in diversi formati, con un cast più o meno numeroso a seconda anche della vastità del palcoscenico. Le Musichall è una sala raccolta e qui lo show avrà un comico e mattatore, una soubrette e tre ballerine. Si replica da oggi al 6 gennaio alle 21, tranne le domeniche e i festivi alle 17; il 31 dicembre doppia rappresentazione alle 19 e alle 22, con brindisi di mezzanotte e il concerto de I Vitelloni. Antonello Costa si è formato sul campo macinando serate di cabaret sia dal vivo sia in televisione. «Ci ho messo 19 anni ad arrivare qua, di fronte a platee numerose e in grandi teatri – ha dichiarato - ho fatto un passettino per volta, sono soddisfatto, ho capito che se lavori seriamente e ti impegni poi i risultati vengono. In scena riesco a mantenere

lo spirito del bambino che vuole divertirsi. Meno male perché comincio ad avere un’età, i giovani comici mi chiamano maestro, adesso ho una piccola responsabilità nei confronti delle nuove leve. Di questo lavoro sono felicissimo, due ore di risate in cui ripercorrere i vent’anni di gavetta che mi hanno accompagnato fino a qui, l’unico obiettivo dello spettacolo è far ridere il pubblico». Si materializzano sul palco i personaggi che hanno dato notorietà all’attore siciliano classe 1970, il manager Don Antonino, il balbuziente della canzone di Trilussa, Tony Fasano ovvero il Tony Manero pugliese e non manca un omaggio ad Antonio De Curtis, il principe della risata Totò. “Ridi con me” è, nelle intenzioni di Costa, «una seduta terapeutica di gruppo in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi causati dai ritmi estenuanti della società moderna». Il pubblico sarà chiamato a partecipare fattivamente a questo incontro liberatorio, scandito da 13 numeri comici, brani musicali e danzati nello stile dell’avanspettacolo italiano anni 40, ma rivisitato in chiave odierna. «Cerco di contaminare il varietà con il XXI secolo, l’Italia è un paese strano, se dici rivista, varietà o avanspettacolo, si scatena la diffidenza, però a ben pensarci Alberto Sordi, Totò,

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :15 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

20 dicembre 2019 - Edizione Torino

Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Gigi Proietti, i più grandi attori italiani vengono dall’avanspettacolo, io non voglio paragonarmi assolutamente, ma che sia stato un momento importante per il mondo dello spettacolo italiano è fuori di dubbio». Anche al Teatro Murialdo da oggi alle 21 al 29 dicembre c’è l’appuntamento natalizio con la Gypsy Academy in “Show time! #Christmasedition”, dopo il successo ottenuto a “Italia’s Got Talent 2019”; la regia è di Neva Belli, le coreografie sono di Manuel Operti. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Attore e registak Antonello Costa presenta le scenette del varietà

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15

TorinoSette

SUPERFICIE :4 %

20 dicembre 2019

Canzoni, ballo e prosa E’ in arrivo il varietà DAL 20 A LE MUSICHALL Per salutare il 2019 in allegria Antonello e Annalisa Costa presentano “Ridi con me… A Le Musichall”, un rutilante, colorato e divertente spettacolo. Il 20 e il 21 alle ore 21, il 22 e il 26 alle 17, il 27 e il 28 alle ore 21, il 29 alle 17, il 31 alle 19 e alle 22. Il 2, il 3 e il 4 gennaio alle 21, il 5 e il 6 alle 17, la sala di corso Palestro 14 aprirà le porte a comici, macchiette, per numeri da mimo, monologhi e canzoni. Lo showè un varietà a 360 gradi con Antonello Costa (foto) e Annalisa Costa accompagnata. Biglietti 15 a 20 euro. Per info 011/19117172. F.CA.—

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :61 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 dicembre 2019 - Edizione Torino

GLI APPUNTAMENTI GLI APPUNTAMENTI

Magiaemusica; tregiornidifesta perlefamiglie a pagina 10 Morelli

Panettonee cultura: è l’abbuffatadi Natale ven Gelindo, si dice in alcune zone del Piemonte, per indicare l’avvicinarsi del Natale. Secondo la tradizione popolare, fu proprio questo pastore monferrino a rendere omaggio per primo alla sacra famiglia. La sua storia, tramandata già nel Medioevo, lega in maniera indissolubile il Piemonte al Natale e ha ispirato un testo teatrale popolare, che nelle sue diverse varianti è arrivato fino a oggi. Sembra quasi prendere per mano i torinesi, grandi e piccini, che possono trovare

A

molte occasioni per trascorrere questi giorni — tra un panettone e un pandoro — anche di fronte a un sipario che si alza.

La magia del teatro

de ben oltre i confini natalizi e conduce a Così parlò Bellavista , con Geppy Gleijeses e Marisa Laurito a dare vita, al Teatro Carignano, al romanzo di Luciano De Crescenzo. L’opera sarà in scena fino al 31 dicembre, inclusa la sera di domani. Si dovrà attendere Santo Stefano, invece, per rivedere sul palco Antonello Costa in Ridi con me a Le Musichall e per assistere al debutto di Welcometo Commonplace , prima nazionale di uno spettacolo di «danza narrativa e interattiva» al Teatro Bellarte, per Fertili Terreni, progettato e messo in scenada Balleronze q.b. (compagnia di danza di Tedacà).A Santo Stefano arriverà anche il Super Fantasy Magic Show del Circolo Amici della magia e Muvix alla Casa del Teatro Ragazzi e giovani, tra clown, ventriloqui e suggestive immagini create con la sabbia. Questi tre spettacoli resteranno in programma fino al 6 gennaio.

In scena ci sarà proprio il Gelindo , nella versione di Gian Mesturino (per la regia di Girolamo Angione), ancora dopodomani al Teatro Erba. Ma Da Brian Eno ai Beatles la tradizione teatrale si esten- Ma non ci sono soltanto i palde ben oltre i confini natalizi e chi teatrali. Si può festeggiare

chi teatrali. Si può festeggiare con i Bluebeaters e i Camillas, che daranno vita a un Natale stupendo al Cap 10100la sera del 25 dicembre. Per chi alle chitarre preferisce gli archi, il Castello di Miradolo offre una interessante alternativa per Natale e Santo Stefano, quando accoglierà Ambient1 , performance che mescola la musica alle immagini di Oliviero Toscani (la grande mostra a lui dedicata è ancora in corso). Con due concerti in contemporanea, uno per archi, l’altro per celesta. Il progetto è di Avant-dernière pensée e prevede brani di Erik Satie, John Cage e Brian Eno preceduti, alle 20, dalla guida all’ascolto di Roberto Galimberti, ideatore dell’iniziativa. La sera di dopodomani si suona anche a Torino, dove al locale Da Emilia torna la maratona con Tiziano Lamberti e altri artisti, alle prese con il repertorio dei Beatles, dalle 17 in poi.

Visite e giochi al museo

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAESE :Italia PAGINE :1,10 SUPERFICIE :61 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 dicembre 2019 - Edizione Torino

Visite e giochi al museo grazie all’app Chiese a porte Di giorno, invece, ci sono i musei. In pochissimi terranno aperto il giorno di Natale. Tra questi c’èil Museo del Cinema (dalle 15alle 20), con la visita guidata Alla scoperta del museo in programma alle 16.Negli altri giorni è prevista una visita anche al mattino per bambini e famiglie, Giochi e racconti prima dei Lumière (alle 10),oltre ai laboratori. Aperto anche il Mauto

aperte . Storia e montagna si intrecciano anche a Pragelato, dove dal 26 aprirà la mostra La storia dello sci a Pragelato e nelle valli . e nelle valli . Paolo Morelli © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gita fuori porta Per chi preferisce la montagna, non c’è solo sci: in programma (oggi dalle 10 alle 14e domani visite e mostre dalle 14alle 19).Ma le festività sono anche un’occasione per scoprire qualche novità, come le nuove sale storiche dell’Egizio, appena riallestite. Da dopodomani il museo osserverà un orario di apertura straordinario, dalle 9 alle 21,fino al 30 dicembre (e poi dal 4 al 6 gennaio). Chiusa a Natale la Reggia di Venaria, che oggi 18.30, alla Chiesa del Castello della Mandria, ospiterà la Santa Messadella Vigilia con il coro di Torino Mario Braggio. La Reggia riaprirà dopodomani dalle 9.30 alle 19.Il Natale dei Musei Reali saràmolto simile, porte chiuse domani, porte aperte oggi (dalle 9 alle 14) e da dopodomani, con visite ec- La scheda cezionali alle Cucine, oltre a tour e laboratori. Stessi orari « Tanti gli anche per Gam, Mao e Palazzo appuntamenti in programma Madama.

Torino neitre giorni di festa offreun ricco«menu» per tuttala famiglia: ventriloqui,clowne maghi, comicitàedanzeinterattive, maanchemaratonemusicali elaboratorineimusei

Storia e arte in quota Uno sguardo oltre la città consente di scoprire qualcosa di nuovo. Ad esempio dopodomani a Bardonecchia, doveoltre al concerto di Natale (Palazzo delle Feste, alle 21), si può approfittare dell’apertura, fino al 6 gennaio, del Museo Civico Etnografico, con il presepe Nato in una stalla… tra i monti . Sulle piste del Colomion, inoltre, si potranno visitare le cappelle di Notre Dame del Coignet e San Sisto grazie all’app Chiese a porte

per i giorni di festa, da oggi fino al giorno di Santo Stefano, pensati per tutta la famiglia « Concerti, spettacoli, cinema e laboratori per trascorrere divertendosi le ore tra una fetta

di panettone e una di pandoro « Tra gli ingredienti che non possono mai mancare, ci sono gli spettacoli della tradizione, come «Gelindo» in scena al Teatro Erba, ma anche gli show magici, i clown e la comicità alla Casa del Teatro e a Le MusicHall

« Al Teatro Bellarte c’è anche una prima nazionale: Welcome to Commonplace

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :61 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 dicembre 2019 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :61 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 dicembre 2019 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :61 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 dicembre 2019 - Edizione Torino

In città La Mole oggi, domani e a Santo Stefano sarà illuminata di rosso; qui sopra, Edoardo Leo, atteso al Cinema Reposi e al Romano; in alto, un laboratorio al Museo del Cinema, Marco Aimone che porta in scena il «Super Fantasy Magic Show» e i Bluebeaters

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :24 SUPERFICIE :42 %

24 dicembre 2019

PALCOSCEN ICO ” “A ChristmasCarol , adessoè Natale Il classicodi Dickensdomaniall’Alfieri. gli altri titoli (fino in programma di Natale propone “ CosìEcco par- alla sera ritorna al 12 lò Bellavista ” di Luciano De Crescenzo diretto e interpretato da Geppy Gleijese affianl vecchio avaro e scorbuti- cato da Marisa Laurito e Beneco finanziere Ebenezer detto Casillo. Scroogeodia il Natale per- Ma il teatro in questi giorni ché lo ritiene una perdita di riserva altre magie. Come tempo e nemmeno l’invito a quelle alla Casa del Teatro cena di suo nipote riesce a fargli cambiare idea. Riusci- Ragazzi e Giovani . A Santo ranno però in questo intento i Stefano (e fino al 6 gennaio) tre spiriti che gli faranno visi- torna l’appuntamento con ta la vigilia di Natale, lo spiri- l’illusionismo con “ Super to dei Natali passati, di quelli Fantasy Magic Show ” e gli presenti e di quelli futuri, i artisti del Circolo Amici della quali gli dimostreranno la va- Magia di Torino. Saranno 90 nità dell’avarizia e la gioia minuti di comicità, illusione dell’amore. La storia è quella e divertimento tra manipolanarrata in una delle opere più zione di carte e oggetti mistefamose e popolari di Charles riosi, sparizioni, riapparizioDickens, “A Christmas Ca- ni e coinvolgimento del pubrol”, in Prose. Being a Ghost- blico e anche un pre-show di Story of Christmas”, ovvero il “Canto di Natale”. Magic Willy che accoglierà gli E quale miglior titolo per lo spettatori nella hall del teatro spettacolo da vedere nel gior- offrendo loro gag magiche. no della festa più attesa Sempre giovedì (e fino al 6 dell’anno? “ A Christmas Ca- gennaio) il re del trasformirol ”, il magico musical di Na- smo, Arturo Brachetti al Teatale scritto e diretto da Melina tro Colosseoincanterà il pubPellicano, liberamente tratto blico con “ Solo”, il suo “one dal romanzo dello scrittore man show” in cui ripercorrebritannico, prende vita doma- rà la sua storia, tornerà alle ni sera sul palco del Teatr o origini e aprirà al pubblico la Alfieri di Torino messo in sua casa, abitata dai suoi perscena dalla Compagnia Bit. sonaggi e da mille sorprese. Dopo le anteprime del 2017 e il tour del 2018, che ha regi- Ancora una favola di Natale strato ovunque il sold out, ap- giovedì (ore 16,30) al Teatr o plaudito da oltre 40 mila spet- Erba con “ Gelindo ” di Gian tatori approda nel teatro di Mesturino per la regia di Giropiazza Solferino con le musi- lamo Angione. Nei panni del che di Stefano Lori e Marco personaggio più amato del Caselle. teatro popolare piemontese Il Carignano per lo spettacolo Giovanni Mussotto. Mentre di Natale propone “ Così par- alla sera ritorna (fino al 12 Luigina Moretti

I

gennaio) l’i mm ar ces ci bi le “ Trappola per topi ” di Agatha Christie nell’edizione di Torino Spettacoli. Sempre al pomeriggio al Teatro Alfieri “ Il piccolo principe ” dal romanzo di Antoine de SaintExupéry nell’edizione di Torino Spettacoli per la regia di Andrea Dosio. Un Santo Stefano di risate al Gioiello con il giallo interattivo “ Forbici Follia ” di Paul Porter e a Le Musichall con Antonello Costa protagonista (fino al 6 gennaio) di “Ridi con me... A le Musichall”.

FIABE E...

Di lato, “A Christmas Carol” in programma al Teatro Alfieri; sotto a sinistra, Geppy Gleijese affiancato da Marisa Laurito in “Così parlò Bella vista” in programma allo Stabile e un momento del “Super Fantasy Magic Show” alla Casa Teatro Ragazzi e Giovani a partire dal 26 dicembre. Saranno 90 minuti tutti da scoprire di comicità, illusione e divertimento tra manipolazione di carte e

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :24 SUPERFICIE :42 %

24 dicembre 2019

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :18 SUPERFICIE :8 % PERIODICITÀ :Quotidiano

27 dicembre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 oggi e domani alle 21

Con Antonello Costa il varietà diventa seduta terapeutica Immaginate una seduta terapeutica di gruppo, in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi cha la società moderna costringe a subire. Nella sala del teatro diretto artisticamente dal poliedrico e visionario Arturo Brachetti, va in scena lo spettacolo “Ridi con me” di Antonello Costa. Considerato uno dei massimi esponenti del varietà italiano, creatore di personaggi come Don Antonino, Tony Fasano, il balbuziente e molti altri, oltre all’immancabile omaggio al principe della risata Totò, sul palco il “dottor Costa” farà sorridere il pubblico coinvolto in questa particolare terapia di gruppo, tra numeri comici, personaggi stravaganti, monologhi, canzoni ballate e cantate. “Ridi con me” è, nelle intenzioni di Costa, «una seduta terapeutica di gruppo in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi causati dai ritmi estenuanti della società moderna». —g.c.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :23 SUPERFICIE :29 %

28 dicembre 2019

A CASTELLO della Mole entrerà ufficial mente nell’anno dedicato al cinema, in una vera e propria esplosione di colori. «Chiederemo al pubblico di scaricare una applicazione sul telefono - aggiunge Rolfo - che permetterà, a mezzanotte, di creare dei mosaici di colori sulla piazza. Così vogliamo raccontare le sfumature del cinema, attraverso un grande arcobaleno». Per vedere lo spettacolo

Il mago Walter Rolfo (destra) Capodanno di piazza Castello al quale martedì 31 dicembre sonoinvitati tutti i torinesi basterà portare con sé po di bottiglia da riciclare. Un piccolo prezzo, che segna passoecologista del Capodan no torinese. «Un bambino ha scritto una lettera tramite la

PER MOSTRE Eccotutti gli orarifino al1° gennaio.E al Mastio dellaCit

Inizia oggi un lungo ponte di S Ô Inaugurareil 2020passeggiando tra le ondedi Hokusai, ammirandoi volti evocatividel Mategnao scoprendogli scatti di Vivian Maier?Quest’annosaràpossibilecon le aperturein programmada oggial 1° gennaio.A partireda quelle della Fondazione Torino Musei, i cui Palazzo Madama, GameMao. A PalazzoMadamadanon perdere “Andrea Mantegna.Riviverel’antico, costruireil moder- do Da V no”. Orario:10-18,fino alunedì 30;10-14,il 31;e14-18,l’1 (eccettoper la mostradel Mantegna,visitabile fino alle e alla 21). Una moltitudine di arte e bellezza invaderà,però, tratto anchela Reggiadi Venariacon “Il Piffetti ritrovatoe altri capolavori”,“Art nouveau”e“DavidLaChapelle”.Orario:

sarà il grande protagonista del

tapil ci

“Mole dei Desideri”, in cui spiega che vorrebbe meno inquinamento, “altrimenti non ci sarà un bel futuro”. E noi siamo d’accordo con lui» conclude Rolfo.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :23 SUPERFICIE :29 %

28 dicembre 2019

clude Rolfo.

tadellasi brindacon L

an Silvestrodedicato all 9,30-19(oggie domani);9,30-17,30(il 31);e 11-19(l’1). Pinacoteca Agnelli proporrà “Hokusai, iaggio nel Giappone che cambia” (10-19, weekend; 10-15, martedì; e 15-19, mercoleMastio della Cittadella saràpossibile “Leonar inci. I volti del genio” (con apertura straordinaria fino alle 22, il 31, e dalle 14,30 alle 19,30, il 1°) Biblioteca Reale si potrà ammirare l’“Autori ” del genio toscano esposto da “Il tempo di ” (in orario 9-19,oggi e domani,

Da non “Vivian Maier Palazzina l’1, in orario della sua visitabili oggi,domani e lunedì fino alle 21 e martedì fino alle 18,30); Nazionale (l’1); e la coinvolgente sullo delle Belle Arti

apodannodafilm mondo del cinema attraverso temi e personaggi iconici. A mettere in scena “live” gli storici filmati di Méliès ci penserà il prestigiatore Paolo Carta. Dopodiché toccherà a Carlo Truzzi far rivivere oltre 100 personaggi attraverso le sue ombre cinesi. Tanti gli artisti che si susseguiranno sul “pal co - pellicola” appositamente creato, riportando in scena Buster Keaton, i film di Federico Fellini egli effetti speciali più innovativi tramite numeri di manipolazione della materia. Esibizione dopo esibizione, si arriverà fino allo scoccare della mezzanotte, quando la città

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :12 SUPERFICIE :5 % PERIODICITÀ :Quotidiano

28 dicembre 2019 - Edizione Torino

Le Musichall corso Palestro 14 alle 21

Antonello Costa terapia di gruppo tutta da ridere Immaginate una seduta terapeutica di gruppo, in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi cha la società moderna costringe a subire. Nella sala del teatro diretto artisticamente dal poliedrico e visionario Arturo Brachetti, va in scena lo spettacolo “Ridi con me” di Antonello Costa. Esponente di spicco del varietà italiano, creatore di personaggi come Don Antonino, Tony Fasano, il balbuziente e molti altri, oltre all’immancabile omaggio al principe della risata Totò, sul palco il “dottor Costa” farà sorridere il pubblico coinvolto in questa particolare terapia di gruppo, tra numeri comici, personaggi stravaganti, monologhi, canzoni ballate e cantate. —g.cr.

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAESE :Italia PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

Ideeper un Capodanno«lastminute» Perchinonvuoleandareallafestainpiazzacisonoibrindisiateatro,musicaeballi di Paolo Morelli on c’è solo la grande festa in piazza Castello. Per chi resta in città, sono numerose le opportunità «last minute» per trascorrere l’ultima notte dell’anno e salutare l’arrivo del 2020 in compagnia. A partire dai teatri, che ospitano spettacoli e brindisi sotto il palcoscenico. Ci sono ancora alcuni posti disponibili in diversesale, dove si può scegliere tra la prosa di Marisa Laurito, la magia di Arturo Brachetti, la comicità di Antonello

N

In aria Due performer di Cirko Vertigo

Costao le evoluzioni dei performer di Cirko Vertigo. Oppure la musica e i balli, dall’ormai tradizionale festa di Hiroshima Mon Amour alla maratona elettronica dell’Audiodrome, fino al tango. Spazio, come sempre, anche alla riflessione e alla solidarietà: al Sermig tornano il «Cenone del digiuno» dedicato al tema della speranza e la Marcia della Pace verso il Duomo, dove l’arcivescovo Cesare Nosiglia officerà la messa di mezzanotte. a pagina 11

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAESE :Italia PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

UnCapodanno «lastminute» C’èancoraqualcheposto perbrindareall’arrivo del2020inteatro Edomaniinprogramma oltreallafestainpiazza cisonoanchecenesolidali, ballielamaratonaelettronica l centro c’è un palco, intorno la città. La notte di San Silvestro del 2019 avvolge i torinesi attraverso gli spettacoli, come quello «magico» in piazza Castello, quest’anno declinato in chiave cinematografica — del resto, il 2020 sarà l’anno del cinema — e che spinge la città verso la magia (il Super Fantasy Magic Show alla Casa del Teatro ha già venduto oltre 3 mila biglietti, ci sarà anche dopodomani con brindisi a mezzanotte). Ma il palco può essere anche quello di un teatro, dove il conto alla rovescia dopo una recita è una tradizione alla quale Torino non sa mai rinunciare.

A

Brindisi sotto il palco Fra gli appuntamenti fissi di San Silvestro spicca Roberto Bolle and Friends , gala in programma al Teatro Regio fino a domani e prodotto da ArteDanza,con i più grandi talenti della danza internazionale. Ma abbraccia i propri concittadini anche Arturo Brachetti, in scena al Colosseo con Solo e una serata speciale per il veglione di Capodanno. Nel frattempo, il teatro di via Madama Cristina ospita la mostra #SoloBrachetti , che dal foyer alla scalinata conduce il pubblico in platea esponendo i cimeli che raccontano la carriera del grande trasformista

(fino al 6 gennaio). Brindisi di mezzanotte anche dopo gli spettacoli del Teatro Stabile, con Così parlò Bellavista (Carignano) e L’arte di morire ridendo (Gobetti), ma gli auguri di buon anno arriveranno pure al termine delle recite de Il berretto a sonagli (Teatro Astra) e Welcometo Commonplace (Bellarte). Con alcune opere che inizieranno un po’ più tardi del solito. Ad esempio a Le Musichall, con una recita alle 22 di Ridi con me di Antonello Costa, seguito da Concerto di Natale con I Vitelloni, oppure con Miseria e Nobiltà di Masaniello alle 21 al Teatro Murialdo, con Margherita Fumero nel cast.

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAESE :Italia PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

La colonna sonora Il palco di San Silvestro è anche musicale. Un esempio è rappresentato da un altro appuntamento tradizionale, che torna per l’ottavo anno consecutivo. È il Capodanno dell’anno all’Hiroshima Mon Amour, organizzato da Avanzi di Balera (per sostenere il Premio Buscaglione e Sotto il cielo di Fred) con gli Autobuskers live dalle 22.45. Dalle 23, invece, Off Topic propone il Capodanno Portafortuna, con dj set di commerciale, elettronica e indie dagli anni 90 in poi. A proposito di elettronica, l’Audiodrome di Moncalieri propone ben 12 ore «no stop» dalle 23, durante le quali si alterneranno dj legati al Movement e al Kappa Futur Festival. Ma si può ballare anche qualcosa di completamente diverso, come il tango. Prosegue, infatti, il 17esimo Torino Anima Tango al circolo Aldobaraldo, che si prepara al veglione di San Silvestro con cenone e musica dal vivo dalle 20 e ingresso dopo le 23 per chi intende soltanto ballare. Il primo giorno dell’anno, invece, la musica cambia in tutti sensi, perché Torino si sveglierà con il concerto gratuito nella Galleria Umberto I con il Torùn Brass Quintet e un repertorio che include Gabrieli, Offenbach e Morricone. L’Alba Music Festival, il primo gennaio alle 17.30 (Chiesa di San Domenico, Alba) punta invece su Strauss, con la violinista austriaca Elisso Gogibedaschwili e l’Orchestra Sinfonica della Bulgaria diretta da Abzal Mukhitdinov.

Acrobazie e solidarietà Altro palco, altra prospettiva, quella del circo, con l’immancabile Vertigo Christmas

Show al Teatro Le Serre di Grugliasco, del Cirko Vertigo (fino al 6 gennaio). Ma gli eventi in programma sono molto diversi, dal Gran Galà di Capodanno al Teatro della Concordia (con i comici Marco & Mauro e la musica di Luca Frencia), fino alla festa per gli «over 60», una serata all’insegna del ballo al Palazzetto dello sport al Parco Ruffini (dalle 20). A condurre saranno Orlando Ferraris, direttore artistico del progetto, e il conduttore radiotelevisivo Umberto Clivio, con l’orchestra di Monica Riboli. Non ci sono solo danze, balli e musica, perché il Capodanno torinese inizia anche sotto una luce di condivisione e sarà animato dai giovani del Sermig, in occasione del «Cenone del digiuno», che sarà dedicato alla speranza, tema della Giornata Mondiale della Pace. Seguirà la marcia della pace fino al Duomo di Torino, per la messa di mezzanotte con l’arcivescovo, monsignor Cesare Nosiglia.

L’arte della festa Infine i musei. Saranno generalmente aperti il 31 dicembre, ma con orari diversi, e anche il primo gennaio, a parte il complesso dei Musei Reali e il Museo Egizio. Il Museo dell’Automobile, ad esempio, aprirà a Capodanno dalle 14 alle 19,così come Gam, Mao e PalazzoMadama (sempre dalle 14),mentre il Museo del Cinema sarà visitabile già dalle 9 del mattino ee fino alle alle 18. 18. Paolo Morelli © RIPRODUZIONE RISERVATA

La scheda « Per chi resta in città nell’ultima notte dell’anno, oltre alla grande festa in piazza ci sono tante possibilità dell’ultimo minuto per trascorrere qualche ora di divertimento aspettando l’arrivo del 2020 « Numerose le proposte a teatro, tra prosa, comicità, magia e acrobazie « In programma ci sono anche diversi appuntamenti con la musica e il ballo: dall’elettronica al tango, fino al grande show di Roberto Bolle e i suoi «Friends» al Teatro Regio « Torna inoltre il tradizionale appuntamento con il Cenone del digiuno al Sermig e con la Marcia della pace, seguita dalla messa di mezzanotte in Duomo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

Tradizione Appuntamento al Sermig per la Marcia della Pace, seguita dalla messa in Duomo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli © Ri…

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :68 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Torino

I colori di San Silvestro Domani sera la Mole diventerà color «bollicine» per salutare il 2019. Si potrà dare il benvenuto al 2020 in compagnia di (dall’alto a sinistra) Marisa Laurito, il comico Antonello Costa, il trasformista Arturo Brachetti e i performer del Cirko Vertigo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1-2 SUPERFICIE :0 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 dicembre 2019 - Edizione Torino

San

Silvestro

per

chi

non

vuole

restare

a

casa

Nell’ultima notte del decennio il Capodanno è in piazza Castello di Federica

Cravero , Gabriella

Crema e Camilla

Il palco Tra magia e cinema la notte torinese con il prestigiatore

Cupelli

alle pagine 2 e 3

Walter k Rolfo

L’ultima notte del decennio per chinon vuole restarea casa gli

appuntamenti

a

torino

e

fuori

PalaRuffini Balli caraibici e tango per gli over sessanta Chi l’ha detto che solo i più giovani possono divertirsi a Capodanno? La Città di Torino organizza la tradizionale serata per over 60 al PalaRuffini, in via Bistolfi 10. Parola d’ordine: fare festa. Balli caraibici, disco dance e tango si alterneranno durante la serata, chiamata “Capodanno insieme”, in un mix per far scatenare anche chi non ha più 20 anni da un bel po’. A ballare non saranno però solo gli ultrasessantenni, ma anche ballerini professionisti che si

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1-2 SUPERFICIE :0 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 dicembre 2019 - Edizione Torino

esibiranno con alcune master class durante la serata. Il palco sarà dunque diviso tra un pubblico con la voglia di danzare e ballerini professionisti che daranno spettacolo. Il ritmo lo detterà l’orchestra Monica Riboli, cantante, vocalist e autrice che da anni partecipa anche a show televisivi. Le danze si aprono alle 20 e non è necessaria la prenotazione. A condurre il gala, durante il quale si terrà anche il gioco del “Musichiere”, saranno il direttore artistico Orlando Ferraris e il conduttore radiofonico Umberto Clivio. c.cup.

Nei locali Notte disco dall’Hiroshima all’Audiodrome Se a Capodanno la tradizione vuole che si balli tutta la notte, pub, locali e discoteche di Torino non si tirano indietro. Per l’ultimo dell’anno arrivano musica techno e hip hop ma anche danze più soavi come il tango: i locali torinesi si attrezzano per la serata. Ci sono il consueto festeggiamento dalle 22.45 con “Avanzi di Balera” all’Hiroshima Mon Amour di via Bossoli, il “Capodanno Portafortuna” all’Off Topic di via Pallavicino dalle 23 e quello tanguero dell’Aldobaraldo in via Parma, che corona i dieci giorni di “Torino Anima Tango” in città. Ma anche il clubbing fa la sua parte: all’Audiodrome di strada Mongina a Moncalieri dalle 23 di oggi fino alle 12 di domani si balla sulle note della musica techno senza pause. All’Azimut di via Modena, invece, la serata si chiama “Outcast Xmas Marathon” con WePlay The Music WeLove. Alla console si susseguiranno decine di dj, oltre allo special guest della serata: Diswan Morrow aka Kwality. c.cup.

Chieri Cabaret, musica e brindisi in piazza per tutti Chieri festeggerà l’arrivo del nuovo anno in piazza con cabaret, musica e il brindisi a mezzanotte. Dalle 22 l’area spettacolo del Polo Culturale ex Tabasso in via Vittorio Emanuele II 1,ospiterà il “Capodanno Insieme” organizzato dal comune con Pro Chieri, che per la prima volta vuole offrire in piazza ai cittadini un momento condiviso di festa, svago e divertimento. Ad aprire la serata sarà il derby comico che vedrà schierati il duo comico dei Panpers cimentarsi e la compagnia BTeatro. Dalle 23 djset con Giorgio Simolo GE3K. «Vogliamo aprire il nuovo anno con un sorriso — spiega l’assessore alla Cultura Antonella Giordano — come amministrazione abbiamo fortemente voluto organizzare un momento in cui la comunità chierese si ritrova insieme in piazza per festeggiare insieme. Eper una sera, insieme, dimenticare i tempi tristi e complessi che stiamo attraversando, augurandoci un anno dove paura e rancore possano cedere il passo a nuovi orizzonti di speranza». g.cr.

Sermig Il Cenone del digiuno e la messa di mezzanotte «La speranza ha già vinto». Ne è convinto il Sermig di Torino, che chiuderà l’anno con il consueto Cenone del digiuno alle 20.30. Seguirà la Marcia della pace di fine anno, che si concluderà in Duomo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1-2 SUPERFICIE :0 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 dicembre 2019 - Edizione Torino

per la celebrazione della messa di mezzanotte con l’arcivescovo Nosiglia. Il tema suggerito dall’Arsenale della Pace è la speranza: «Non è buonismo, ma una scelta di cuore e intelligenza», spiega Ernesto Olivero,fondatore del Sermig. E proprio la speranza sarà al centro anche della Giornata mondiale della pace di quest’anno, domani alla cinquantatreesima edizione. Il ricavato della serata, che corrisponde simbolicamente a quanto i partecipanti avrebbero speso se avessero festeggiato realmente con un cenone, sarà in parte donato ai bisognosi che frequentano l’Arsenale e in parte devoluto per la costruzione di pozzi in Eritrea e alla popolazione siriana tramite padre Ibrahim Alsabagh e la parrocchia della comunità latina di San Francesco d’Assisi ad Aleppo. c.cup.

A teatro Cin cin in platea tra spettatori e attori Brindisi a teatro per chi sceglie un ultimo dell’anno un po’ diverso dal normale. Roberto Bolle and Friends tornano per l’ultima replica alle 16 al Regio (ma difficilmente si troveranno biglietti). Arturo Brachetti accompagna l’ultima serata dell’anno al Colosseo con lo show “Solo”, regalando 90 minuti di spettacolo tra ombre cinesi e trasformismo, l’arte che lo ha reso famoso in tutta Italia. A Le Musichall e al Teatro Murialdo due spettacoli tra risate e musica, mentre al Carignano e all’Alfieri si terranno serate teatrali più tradizionali. Nel primo si stappa la bottiglia con “Così parlò Bellavista”, adattamento dal romanzo di Luciano De Crescenzo, dalle 20.45. Nel secondo invece arriva “La commedia dei gemelli” firmata da Torino Spettacoli. Poi c’è il circo e la magia: al teatro Le Serre di Grugliasco spunta il “Vertigo Christmas Show” per grandi e piccini, mentre alla Casa Teatro Ragazzi di corso Galileo Ferraris è c.cup. previsto uno spettacolo di prestidigitazione.

Alba Un violino magico per il concerto di Capodanno La musicista austriaca “miracolo del violino” approda ad Alba per il concerto di Capodanno “Strauss e il violino magico”. Elisso Gogibedashwili non è nuova su questo palco, dove ha già suonato nel 2016: questa volta si presenterà davanti al pubblico con lo strumento del liutaio francese Jean Baptiste Vuillaume, risalente al 1849, un violino magico quanto la sua musica. Ad accompagnarla ci sarà l’Orchestra Sinfonica della Bulgaria, mentre alla guida ci sarà il direttore kazako Abzal Mukhitdinov, fondatore di diverse formazioni musicali dagli anni Novanta in avanti, fino all’ultima, nel 2013: l’Astana Opera Symphony Orchestra. L’evento comincia domani alle 17.30 nella Chiesa di San Domenico di Alba: si passerà dal “Concerto n. 1” di Paganini ai successi della famiglia Strauss. La star della serata resta però la giovanissima violinista: classe 2000, ha iniziato a collezionare premi all’età di 6 anni e a 12 era considerata un talento indiscusso nella sua disciplina. c.cup.

Le feste per chi non è

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :1-2 SUPERFICIE :0 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 dicembre 2019 - Edizione Torino

più giovanissimo (ma vuole comunque ballare) e il tradizionale appuntamento all’Arsenale della Pace Le seratenei locali e quelle in platea, con un brindisi dopo lo spettacolo A Chieri un San Silvestro tutti assieme nel polo culturale ex Tabasso E domani pomeriggio ad Alba la classica per cominciare il 2020

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :11 SUPERFICIE :6 % PERIODICITÀ :Quotidiano

2 gennaio 2020 - Edizione Torino

Scelti per voi di Gabriella Crema Colosseo Oggi è pausa ma fino al 6 gennaio prosegue lo spettacolo “Solo” di Arturo Brachetti. Alle 21

Le MusicHall In corso Palestro 14, Antonello Costa fa sorridere con lo spettacolo “Ridi con me”. Alle 21

Teatro

Gobetti

Fino al 6 gennaio in scena “L’arte di morire ridendo” lo spettacolo di Paolo Nani

Teatro Gioiello In via Cristoforo Colombo proseguono le repliche della commedia “Forbici follia”. Alle 21

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: cartaceo

➤ novembre-dicembre 2019

PAGINA: 157

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/35SSuNn

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/35SSuNn

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 21/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2tgGU0K

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 24/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2thD1ZR

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 24/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2thD1ZR

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 24/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2RdMtpg

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 24/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2Q8TdVT

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 24/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2Q8TdVT

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2F7WYEN

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 29/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2tjksEc

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 02/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2GmPsXf

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/38SCa16

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 04/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2upUpvP

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2u13LOc

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2FialCJ

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2FialCJ

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/12/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2t4BGWt

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 16/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/365B40V

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/36bTH3c

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 23/12/2019

SITO WEB:https://bit.ly/2MG7sQ4

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/37j0Hvt

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scalise

PAGINE :26 SUPERFICIE :15 %

20 dicembre 2019

LE MUSICHALL Nataleconil poliedricoattoresicilianoin scenadaquestaseraalunedì6 gennaio LE MUSICHALL

Natale conil poliedricoattoresicilianoin scenada questasera a lunedì6 gennaio

Antonello Costa:«Ridi con me, dopo ti sentirai meglio» Ô «Sul palco è come se mi sentissi nel mio salotto: sulla poltrona, con il plaid, di fronte al camino e al televisore. Non me ne andrei mai via e non vedo l’ora di salirci». Tra le eccellenze del varietà italiano, e forse l’unico, in questo Paese,a tenerne viva e pulsante l’essenza autentica, Antonello Costa porterà in scena, sul palco di Le Musichall di corso Palestro, il suo nuovo spettacolo “Ridi con me”, in programma da questa sera a lunedì 6 gennaio 2020. Classe1970 e origini siciliane, Costaè dotato di un talento poliedrico e spontaneo, prestato, nel corso della sua carriera trentennale, non solo alla comicità e alla recitazione, ma anche al canto, al ballo, al cabaret e alla televisione. Qual è la genesi di “Ridi con me”? «Lo spettacolo nasce dalla moltitudine di repliche effettuate in questi anni: facendo ridere il pubblico di tutta Italia, ho notato che vi sono delle tematiche che divertono il Paeseintero, senza distinzioni regionali, e per le quali le persone mi ringraziano». Come si articolerà? «Effettuerò tredici numeri, che spazieranno dal canto al ballo, fino al mimo e all’improvvi sazione, e che prenderanno bonariamente in giro i difetti e le caratteristiche del pubblico. Sarà, dunque, uno spettacolo di varietà vero e

Antonello

Costa

proprio anche grazie al supporto della mia troupe: ballerine, soubrette, luci e audio». Quali sono i punti di forza dello spettacolo «“Ridi con me” è un’esibizione unica nel suo genere: non c’è nessun altro, in Italia, che faccia uno spettacolo simile e che affronti tutti gli ambiti artistici. Lo stesso Arturo Brachetti (direttore artistico de Le Musichall, ndr) mi ha detto che “per fare uno spettacolo di questo tipo, avrei dovuto prendere sette attori differenti, mentre tu, da solo, offri uno spettacolo di qualità e, al contempo, fai divertire il pubblico”». Roberta Scalise

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :15 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

20 dicembre 2019 - Edizione Torino

Costa a Le MusicHall

“Ridi con me” nelle feste il saporeleggero del varietà di Maura

Sesia

Il “teatro delle varietà” diretto da Arturo Brachetti, ovvero Le Musichall di corso Palestro a Torino, onorando la propria vocazione trascorre il periodo festivo con uno spettacolo che omaggia il varietà, l’avanspettacolo, l’intrattenimento leggero e brillante a base di musica, balletti, piume, personaggi bislacchi, risate e poliedriche sorprese. Protagonista Antonello Costa che insieme alla sorella Annalisa propone “Ridi con me…a Le Musichall”, un format che gira dalla scorsa stagione in varie piazze d’Italia e in diversi formati, con un cast più o meno numeroso a seconda anche della vastità del palcoscenico. Le Musichall è una sala raccolta e qui lo show avrà un comico e mattatore, una soubrette e tre ballerine. Si replica da oggi al 6 gennaio alle 21, tranne le domeniche e i festivi alle 17; il 31 dicembre doppia rappresentazione alle 19 e alle 22, con brindisi di mezzanotte e il concerto de I Vitelloni. Antonello Costa si è formato sul campo macinando serate di cabaret sia dal vivo sia in televisione. «Ci ho messo 19 anni ad arrivare qua, di fronte a platee numerose e in grandi teatri – ha dichiarato - ho fatto un passettino per volta, sono soddisfatto, ho capito che se lavori seriamente e ti impegni poi i risultati vengono. In scena riesco a mantenere

lo spirito del bambino che vuole divertirsi. Meno male perché comincio ad avere un’età, i giovani comici mi chiamano maestro, adesso ho una piccola responsabilità nei confronti delle nuove leve. Di questo lavoro sono felicissimo, due ore di risate in cui ripercorrere i vent’anni di gavetta che mi hanno accompagnato fino a qui, l’unico obiettivo dello spettacolo è far ridere il pubblico». Si materializzano sul palco i personaggi che hanno dato notorietà all’attore siciliano classe 1970, il manager Don Antonino, il balbuziente della canzone di Trilussa, Tony Fasano ovvero il Tony Manero pugliese e non manca un omaggio ad Antonio De Curtis, il principe della risata Totò. “Ridi con me” è, nelle intenzioni di Costa, «una seduta terapeutica di gruppo in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi causati dai ritmi estenuanti della società moderna». Il pubblico sarà chiamato a partecipare fattivamente a questo incontro liberatorio, scandito da 13 numeri comici, brani musicali e danzati nello stile dell’avanspettacolo italiano anni 40, ma rivisitato in chiave odierna. «Cerco di contaminare il varietà con il XXI secolo, l’Italia è un paese strano, se dici rivista, varietà o avanspettacolo, si scatena la diffidenza, però a ben pensarci Alberto Sordi, Totò,

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :15 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

20 dicembre 2019 - Edizione Torino

Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Gigi Proietti, i più grandi attori italiani vengono dall’avanspettacolo, io non voglio paragonarmi assolutamente, ma che sia stato un momento importante per il mondo dello spettacolo italiano è fuori di dubbio». Anche al Teatro Murialdo da oggi alle 21 al 29 dicembre c’è l’appuntamento natalizio con la Gypsy Academy in “Show time! #Christmasedition”, dopo il successo ottenuto a “Italia’s Got Talent 2019”; la regia è di Neva Belli, le coreografie sono di Manuel Operti. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Attore e registak Antonello Costa presenta le scenette del varietà

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :8 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 Alle 21

Virdis svela la vera identità di un “nerd” Oggi e domani a Le Musichall, il teatro diretto da Arturo Brachetti, arriva lo spettacolo “Quello che i nerd non dicono”: sul palco, Nicola Virdis, che invita gli spettatori a casa sua, mostrando i suoi ritmi e modi di affacciarsi alla giornata che sta per iniziare. Apparentemente perdente, grazie alla sua sagacia, riesce a trovare un modo tutto suo per riscattarsi e attraverso l’ironia, svela al pubblico un concetto molto originale: se sai perdere forse hai già vinto. Attore, comico e giocoliere, Virdis, classe 1982, si è diplomato alla Scuola di Cirko Vertigo di Torino nel 2006 e con il suo personaggio nerd ha guadagnato il terzo posto nell’edizione 2019 del programma televisivo “Italia’s Got Talent”. Il testo, scritto a sei mani da Virdis con Bruno Furnari e Gigi Saronni, racconta la vita di coloro che riescono a sopravvivere miracolosamente alle attività da loro praticate. — g.c.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco

PAGINE :19 SUPERFICIE :36 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

NICOLA VIRDIS Oggie domani al teatro Le Musichall L’anno scorsoil mimo arrivò terzo a Italia’sGotTalent

“ ”Nonservono parol e per farci ri dere del nostro l ato nerd” menti di scenacherappresentano il cuore dello spettacolo c’è il suo mangiacassette. Un ettanta minuti di cooggetto quasi sconosciuto per micità senza dire una i giovanissimi, cheVirdis ha parola. È lo spettacoscelto di portare sul palco per lo di Nicola Virdis, il suoamore per gli anni Ottan«Quello chei nerd non dicota. La musica di quegli anni acno»,diretto da Bruno Furnari, compagnerà infatti il protagocheva in scenastaseraedomanista durante lo show. E il ni seraalle 21 al teatro Le Mumangianastri è lo stessodell’esichall. Nicola Virdis è un sibizione dell’artista a Italia’s nerd innamorato degli anni Got Talent quando l’anno Ottanta cheriesce a fare ridescorsohafatto ballare e girare re per tutta la durata dello l’Italia con il ritornello «Turn spettacolo senza mai aprire around» di «Total Eclipse Of bocca. Lo showpuò ricordare TheHeart»di Bonnie Tyler. Il la clownerie ma è molto di video su Facebook in cui Virpiù: i suoi sketchsono così imdis non può fare a meno di giprevedibili chevi capiterà di rare susestessoogni volta che ridere per cose chenon avreparte il ritornello, è stato visto stemai immaginato. 4 milioni di volte e gli hafatto «Il segreto per mettere in vincere il terzo posto al talent. scenaquesto spettacolo è esseDopo Italia’s GotTalent è re io il primo a divertirmi sul stato invitato nelle versioni palco - racconta Nicola Virdis del programma spagnole (ar-. Punto tutto sulla fisicità, sul mimo e le espressioni facciali, rivando in semifinale) e tedesche,si è esibito in Romania e seguendoun copione di 11 pain giro per l'Italia, e oggi vuole gine un po’ anomalo rispetto continuare a far conoscere ai tradizionali». Lo showè amnei teatri il suoalter-ego: «Èla bientato in una casa, e Virdis prima volta chemi concentro interpreta un nerd chela matsu un unico personaggio». Un tina si sveglia e si prepara tra personaggio educato, gentiun intoppo e l’altro per uscire: le, comico. Apparentemente indossa il suo immancabile è un perdente, chegrazie alla cardigan rosso e tra gli elesua sagacia riesce a trovare un modo tutto suo per riscatmenti di scenacherappresenCRISTINA INSALACO CRISTINA INSALACO

S

tarsi e vincere. Nicola Virdis, cheè nato a Sassari37 anni fa e oggi vive a Venaria Reale, hacominciato la sua carriera studiando giocoleria al Cirko Vertigo. Nel 2005 si è esibito per la prima volta al Teatro della Caduta nelle vestedi un nerd giocoliere: «Poihovisto cheil nerd piaceva più del giocoliere e ho proseguito a studiare questo personaggio, cheoggi hamolto di me», racconta l’artista. Un «fratello gemello» nato quasiper casochegli haportato fortuna: «L’immagine del ragazzo chepassa la giornata a guardare la tv o a giocare ai videogiochi non haniente a chefare con il protagonista del mio spettacolo - dice -. La suafigura ci fa intuire un concetto universale: sesai perdere forse haigià vinto». Celo fa intuire senza usare le parole, raccontandoci chea volte ci si può forse capire meglio in silenzio. «Ecomunque - aggiunge Virdis - in fondo siamo tutti un po’ nerd: c’è chilo è nelle pulizie domestichee chinelle collezioni di monete. Tutti possono ritrovare in me qualcosadi sestessi». —

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco

PAGINE :19 SUPERFICIE :36 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

Appassionato di musicaAnni 80, Nicola Virdis è protagonista di «Quellochei nerd non dicono»

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :25 SUPERFICIE :18 %

10 gennaio 2020

LE MUSICHALL LE MUSICHALL

NicolaVirdis,il fenomenodi “It alia’sgot talent”,tornain scenasabato NicolaVirdis,il fenomenodi “It alia’sgot talent”,tornain scenasabato

«E’ vero,lo confesso: ancheio sonoun po’ nerd» terpretarlo mi divertiva, quindi, poco Ô «Il nerd è come se fosse un mio fratello gemello: anche io, quando indosso gli occhiali, non parlo con nessuno». Neanche sul palco. Il “nerd” Nicola Virdis, di origine sarda ma residente a Torino (dove insegna alla Scuola di Cirko Vertigo), sarà, infatti, il protagonista del suo “Quello che i nerd non dicono”, in programma questa e domani sera a Le Musichall di corso Palestro (alle 21) per la regia di Bruno Furnari. Fautore di una comicità genuina e mai triviale e di un vero e proprio tormentone, “Turn Around”, che ha conquistato non solo le platee delle finali di “Italia’s got talent” 2019 (e delle versioni tedesca e spagnola) ma anche le piazze e il web, Virdis porterà in scena la giornata tipica di un uomo affezionato agli anni ’80 e in lotta con la tecnologia moderna, tra ironiche difficoltà e gesti bizzarri. E senza proferire, naturalmente, nessuna parola. Com’è nato lo spettacolo e come si svolgerà? «Lo spettacolo, che io definisco “One nerd show”, è nato da circa dieci anni e tratteggia la quotidianità di un nerd alle prese con le situazioni problematiche che gli si presentano nel corso della giornata. È un atto unico di circa 70 minuti e, pur essendo totalmente muto, racconta un sacco di cose». Quanto ha attinto dal suo essere nerd? «Direi il 90 per cento: il personaggio,

dopo, ho iniziato a pensare alla possibilità di uno spettacolo che potesse essere veicolo di una comicità semplice, mai volgare e capace di trasmettere emozioni». Roberta Scalise

Nicola Virdis in “Quello che i nerd non dicono”

infatti, rispecchia molto la mia persona ed è parte di me. E, con la sua genuinità, delinea un amore per gli anni ’80 che fatica a confrontarsi con la tecnologia odierna». Come si giunge a creare una comicità così surreale senza l’utilizzo della parola? «Il nerd è nato molti anni fa e, fin da subito, ho deciso di tratteggiare un personaggio elegante e silenzioso. Interpretarlo mi divertiva, quindi, poco

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :19 SUPERFICIE :58 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Canavese

NICOLA VIRDIS Oggie domani al teatro Le Musichall L’anno scorsoil mimo arrivò terzo a Italia’sGotTalent L’anno scorsoil mimo arrivò terzo a Italia’sGotTalent

“” Nonservono parol e per farci ri dere del nostro l ato nerd” COLLOQUIO

un intoppo e l’altro per uscire: indossa il suo immancabile cardigan rosso e tra gli ele-

menti di scenacherappresenettanta minuti di co- tano il cuore dello spettacolo micità senza dire una c’è il suo mangiacassette. Un parola. È lo spettaco- oggetto quasi sconosciuto per lo di Nicola Virdis, i giovanissimi, cheVirdis ha scelto di portare sul palco per «Quello chei nerd non dicono»,diretto da Bruno Furnari, il suoamore per gli anni Ottanta. La musica di quegli anni acchevain scenastaserae domani sera alle 21 al teatro Le Mu- compagnerà infatti il protagosichall. Nicola Virdis è un nista durante lo show. E il nerd innamorato degli anni mangianastri èlo stessodell’esibizione dell’artista a Italia’s Ottanta cheriesce a fare ridere per tutta la durata dello Got Talent quando l’anno spettacolo senza mai aprire scorsohafatto ballare e girare bocca. Lo showpuò ricordare l’Italia con il ritornello «Turn la clownerie ma è molto di around» di «Total Eclipse Of The Heart» di Bonnie Tyler. Il più: i suoi sketchsono così imvideo su Facebook in cui Virprevedibili chevi capiterà di ridere per cose chenon avre- dis non può fare a meno di girare susestessoogni volta che stemai immaginato. «Il segreto per mettere in parte il ritornello, è stato visto scenaquesto spettacolo è esse- 4 milioni di volte e gli hafatto re io il primo a divertirmi sul vincere il terzo posto al talent. Dopo Italia’s Got Talent è palco - racconta Nicola Virdis -. Punto tutto sulla fisicità, sul stato invitato nelle versioni mimo e le espressioni facciali, del programma spagnole (arseguendoun copione di 11 pa- rivando in semifinale) e tedegine un po’ anomalo rispetto sche,si è esibito in Romania e ai tradizionali». Lo showèam- in giro per l'Italia, e oggi vuole bientato in una casa, e Virdis continuare a far conoscere nei teatri il suoalter-ego: «Èla interpreta un nerd chela mattina si sveglia e si prepara tra prima volta chemi concentro un intoppo e l’altro per uscire: su un unico personaggio». Un CRISTINA INSALACO

S

su un unico personaggio». Un personaggio educato, gentile, comico. Apparentemente è un perdente, chegrazie alla sua sagacia riesce a trovare un modo tutto suo per riscattarsi e vincere. Nicola Virdis, cheè nato a Sassari37 anni fa e oggi vive a Venaria Reale, hacominciato la sua carriera studiando giocoleria al Cirko Vertigo. Nel 2005 si è esibito per la prima volta al Teatro della Caduta nelle vestedi un nerd giocoliere: «Poihovisto cheil nerd piaceva più del giocoliere e ho proseguito a studiare questo personaggio, cheoggi hamolto di me», racconta l’artista. Un «fratello gemello» nato quasiper casochegli haportato fortuna: «L’immagine del ragazzo chepassa la giornata a guardare la tv o a giocare ai videogiochi non haniente a chefare con il protagonista del mio spettacolo - dice -. La suafigura ci fa intuire un concetto universale: sesai perdere forse haigià vinto». Celo fa intuire senza usare le parole, raccontandoci chea volte ci si può forse capire meglio in si-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :19 SUPERFICIE :58 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Canavese

può forse capire meglio in silenzio. «Ecomunque - aggiunge Virdis - in fondo siamo tutti un po’ nerd: c’è chi lo è nelle pulizie domestiche e chi nelle collezioni di monete. Tutti possono ritrovare in me qualcosa di sestessi».— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Appassionatodi musicaAnni 80, Nicola Virdis è protagonista di «Quellochei nerd non dicono»

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :19 SUPERFICIE :58 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 gennaio 2020 - Edizione Canavese

GRATIS FATELO

Giovedì16 alle 21 da Off Topic, in via Pallavicino 35, la cantante echitarrista GiadaSagnelli presenta al pubblico il suo progetto musicale «Le coseimportanti», nato a genC.INS. naio del 2017. Ad aprire la serata il gruppo Baobab.

Uno spettacolo letteral-musicale, un talent itinerante per aspiranti scrittori in cui ci si sfida acolpi di incipit. Nella sua quinta edizione «Incipit Offresi» farà tappa giovedì 16 alle 18 a Chivasso, alla Biblioteca MOviMEnte. C.INS.

GabrielGarkopresenta il suo libro «Andata e ritorno» (La nave di Teseo)martedì 14 alle 18,30 al Circolo dei Lettori con SergioBorra. Èil racconto sincero e appassionato della suavita e di quanto pesi la fama sulla suavita privata. C.INS.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :17

TorinoSette

SUPERFICIE :7 %

10 gennaio 2020

NicolaVirdis Comicità senzaparole A LE MUSICHALL IL 10 E L’11 a parola “nerd” che viene utilizzata per descrivere quei giovani per niente avvenenti e appassionati di computer e tecnologia, ha spesso un’accezione negativa. A mostrarne l’aspetto più divertente è Nicola Virdis che, con il suo “Quello che i nerd non dicono” con la regia di Bruno Furnari, venerdì 10 e sabato 11 , alle 21, sarà ospite al Teatro Le Musichalldi corso Palestro 14. Unospettacolo divertente che racconta come questi personaggi riescano a sopravvivere miracolosamente alle attività da loro praticate e alla solitudine. La peculiarità della messa in scena è che Virdis riesce a fare tutto ciò in 70 minuti di comicità senza dire nemmeno una parola. Attraverso un personaggio bizzarro affezionato agli anni Ottanta, farà entrare il pubblico nel suo mondo con irresistibili scenette giocate sul filo della risata. F.CA. —

L

© RIPRODUZIONERISERVATA

Spettacoloin corsoPalestro14. Costo da15 a 20 euro,oltre 1,50 per la prevendita.Perinformazioni chiamare il numero011/19117172

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2uPkFjD

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :10 SUPERFICIE :4 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino

Le Musichall Bandakadabra fa dialogare Morricone e i Beatles Immagini musicali in piccoli atti unici, che vengono legati tra loro dal meccanismo dell’associazione mentale e della citazione, anzi, più semplicemente, «da un accordo in Si bemolle». Stasera e domani (ore 21), sul palco del teatro Le Musichall saliranno i Bandakadabra con il loro Figurini, spettacolo in cui la «fanfara urbana» della formazione musicale unirà temi apparentemente molto distanti tra loro, dalle colonne sonore di Ennio Morricone ai brani dei Beatles. I biglietti vanno da 15 a 20 euro. (p. mor.)

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :[G.M.]

PAGINE :26 SUPERFICIE :8 %

17 gennaio 2020

LE MUSICHALL

La“m archin’ band” vain scenada staseraa domenica

I giochi musicali della solita Bandakadabra Ô S’intitola “Figu rini” il nuovo spettacolo della Bandakadabra in scenaquesta sera e domani dalle 21 (biglietti a 15 e 20 euro) a Le Musichall di via Juvarra 15.La “marchin’ band” guidata da Gipo Di Napoli è protagonista di un viaggio musicale apparentemente senzaalcun filo logico. L’unico legame è solo la musica con tutte le suggestioni che quest’arte può dare. Un gioco di associazioni mentali e di scatole cinesi che rimandano sempre a qualcos’altro. Unico indizio, un accordo in si bemolle. Così, può capitare di passaredalle colonne sonoredi Ennio Morricone, ai Beatles fino a cercaredi spiegare, sempre in musica, la tossicità dello smartphone per arrivare a raccontare la vita amorosanon certo brillante dei musicisti di sicuro insuccesso. In questo mondo bizzarramente deformato, gli strumenti diventano oggetti teatrali. Un labirinto popolato da quadri, figuri e “figurini”, dal quale è quasi impossibile uscire. [g.m.]

La Bandakadabra

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :18 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino

Bandakadabra immagini sonore come figurine Le Musichall Corso Palestro 14 Alle 21,biglietto intero 20 euro Un riferimento alle atmosfere western e alle colonne sonore di Ennio Morricone si trasforma presto in un brano dei Beatles che a sua volta diventa occasione per riflettere ironicamente sulla tossicità degli smartphone. In un continuo gioco di rimandi e di scambio con il pubblico, la musica unisce immaginari, situazioni e temi proprio come si faceva da bambini, giocando con le figurine. Sul palco del locale torinese oggi e domani la Bandakadabra, estrosa formazione di fiati e percussioni propone lo show “Figurini”; uno spettacolo comico-teatral-musicale dai toni surreali e dadaisti scritto da Gipo Di Napoli, fondatore dei Bandakadabra e autoeletto “sindaco di San Salvario”, per la regia di Alessandro Mori. —g.c.

Scelti per voi di Gabriella Crema Capa 10100 Alle 21, Delmoro, architetto prestato al mondo della musica, presenta il suo album

Teatro Colosseo In via Madama Cristina, alle 21, Marco Paolini presenta “Il calzolaio di Ulisse”

Trebisonda Alle 18,30 Andrea Cuminatto, presenta libro “Transiberiana. L’ultimo treno leggendario”

Serralunga Alla Fondazione Mirafiore alle 19 ospite Leoluca Orlando con una lectio dal titolo “Il giardino planetario”

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :18 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Evento Tiziana Pla…

PAESE :Italia PAGINE :26 SUPERFICIE :51 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Canavese

Il gruppoguidatodal maestrodi fanfaraGipoDi Napoliè a Le Musichall “Dopo un annoe mezzoditour perla prima volta saremoa casanostra”

Vecchi o West e sw i ng La Bandakadabra ci ri por ta al sal oon EVENTO TIZIANA PLATZER TIZIANA PLATZER

un altro spettacolo rispetto un villaggio vacanze. Inall’esordio». somma abbattiamo la quarChein un amen ha brucia- ta parete e il pubblico deve to tutti i biglietti per en- cantare, muoversi e pure trambe le serate. «Non me battere le mani a tempo: in l’aspettavo, è la nostra pri- levare, sullo swing». ma volta anche nel teatro diIn alternanza alle atmoretto da Brachetti e pare sfere morriconiane, a pezzi che già a inizio settimana dei Beatles e pure di musifosse sold out. Felici quindi ca classica. E con Morricodi aver scelto uno spazio ne si materializza il Vecche possiede l’atmosfera ti- chio West: «Seguendo il fipica del varietà, dove si può lo dell’ironia abbiamo pencoinvolgere il pubblico alla sato che anche i nostri struvecchia maniera». menti potessero avere un Sulla scia della Banda Osi- ruolo teatrale e allora i ris, con l’ideazione di tanti tromboni si trasformano brevi atti, quei quadri in cui nelle porte di un saloon, un i nove musicisti della banda urbana si inventano piccole sax capovolto diventa un storie e avanzano nella crea- cavallo che corre nella prazione di un progetto comiteria e i fiati possono evocaco-teatral-musicale. «In fon-re una gallina, oppure il rudo ci siamo detti che non è more di un’auto che pasmale iniziare a suonare alle sa». Non manca neppure il 21 anziché a tarda sera e che i camerini riscaldati siano una bella rassicurazione, il teatro è un luogo dove medley: «Anche se non hai si sta bene a una certa età – fatto nemmeno una canzo-

la prima volta che fanno vedere il loro ultimo spettacolo al pubblico torinese. «Perché come una donna la desideri se non la frequenti, anche la tua città ti manca se spesso sei altrove». Pausa, poi un’aggiunta ci sta: «Èanche vero che quando torniamo dai nostri giri nessuno si accorge che siamo stati via». È lo spirito sospeso di cui fa uso per divertimento il maestro di fanfara Gipo Di Napoli, pronto a varcare le assi del palco de Le Musichall (corso Palestro 14) stasera e domani alle 21 con lo show «Figure» di Bandakabra. «Ci siamo resi conto che dopo un anno e mezzo di tour in giro per l’Italia e all’estero, in Francia, al Festival jazz di Edimburgo, ancora non ci eravamo propodice ridendo ma con verità sti a casa nostra – prosegue il suonatore di grancassa – Gipo– E visto il nostro moNon rinunciamo a tirar dentro allo show gli spettatori, do di intendere lo stare in cui chiederemo di alzarsi e scena, praticamente oggi è ballare come se fossimo in un altro spettacolo rispetto un villaggio vacanze. In-

È

ne conosciuta, il medley è d’obbligo e noi in cinque minuti facciamo 15 pezzi». Ungioco ben equilibrato che Bandakabra ricrea in almeno un centinaio di date

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Evento Tiziana Pla…

PAGINE :26 SUPERFICIE :51 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Canavese

meno un centinaio di date l’anno, in uno spostamento frenetico e con un’agenzia che li segue per i concerti in Francia: «Viviamo molto sul furgone, e noi siamo 9 perché a misura di furgone-Ugone, e dove ciascuno ha il suo posto, le sue cose – racconta ancora GipoDi Napoli – È possibile avere una vita artistica soddisfacente anche se non sei main stream, certo noi dobbiamo fare tante serate». Manon a Sanremo neanche quest’anno, come accadde invece nel 2015: «Di quell’esperienza con RoyPaci ricordo solo il buffet di “Domenica In” che spazzolammo». — © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sarà anche il medley “È d’obbligo e noi in 5 minuti facciamo15pezzi”

La Bandakadabra alcompleto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Evento Tiziana Pla…

PAGINE :26 SUPERFICIE :51 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Canavese

Al Castello di Moncalieridomenica alle 21 c’è uno spettacolo–conferenza su La Traviata. Verranno messi a fuoco aspetti testuali e musicali dell’opera di Verdi, raccontati retroscena storici, e ci sarà anche l’ascolto guidato di alcuni brani. C. INS.—

Unincontro divulgativo sui primi buchi neri dell’Universo. L’astrofisica Edwige Pezzulli farà un’indagine tra le galassie più primitive giovedì 23 alle 17, 45 nell’Aula Magna del Politecnico. L’appuntamento è organizzato da «Giovedìscienza». C. INS. —

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Evento Tiziana Pla…

PAGINE :26 SUPERFICIE :51 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Canavese

I Manomanouche, insieme a Francesco Barbieri, si esibiranno al Lambic di via Agudio 46 giovedì 23 alle 21, 30. I musicisti dell’orchestra di Paolo Conte metteranno in scena con un concerto jazz emozionante frutto di una continua ricerca. C. INS.—

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Tiziana Platzer

PAGINE :26 SUPERFICIE :50 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

Il gruppoguidatodalmaestrodi fanfaraGipoDiNapoliè a Le Musichall “Dopoun annoemezzodi tour perla prima volta saremoa casanostra” “Dopoun annoemezzodi tour perla prima volta saremoa casanostra”

Vecchi o West e sw i ng La Bandakadabra ci r i porta al sal oon EVENTO TIZIANA PLATZER

la prima volta che fanno vedere il loro ultimo spettacolo al pubblico torinese. «Perché come una donna la desideri se non la frequenti, anche la tua città ti manca se spesso sei altrove». Pausa, poi un’aggiunta ci sta: «Èanche vero che quando torniamo dai nostri giri nessuno si accorge che siamo stati via». È lo spirito sospeso di cui fa uso per divertimento il maestro di fanfara Gipo Di Napoli, pronto a varcare le assi del palco de Le Musichall (corso Palestro 14) stasera e domani alle 21 con lo show «Figure» di Bandakabra. «Ci siamo resi conto che dopo un anno e mezzo di tour in giro per l’Italia e all’estero, in Francia, al Festival jazz di Edimburgo, ancora non ci eravamo proposti a casa nostra – prosegue Gipo – E visto il nostro mo-

È

do di intendere lo stare in scena, praticamente oggi è

scena, praticamente oggi è cui chiederemo di alzarsi e un altro spettacolo rispetto ballare come se fossimo in un villaggio vacanze. Inall’esordio». Che in un amen ha brucia- somma abbattiamo la quarto tutti i biglietti per en- ta parete e il pubblico deve trambe le serate. «Non me cantare, muoversi e pure l’aspettavo, è la nostra pri- battere le mani a tempo: in ma volta anche nel teatro di- levare, sullo swing». retto da Brachetti e pare In alternanza alle atmoche già a inizio settimana sfere morriconiane, a pezzi fosse sold out. Felici quindi dei Beatles e pure di musidi aver scelto uno spazio ca classica. E con Morricoche possiede l’atmosfera ti- ne si materializza il Vecpica del varietà, dove si può chio West: «Seguendo il ficoinvolgere il pubblico alla lo dell’ironia abbiamo penvecchia maniera». sato che anche i nostri struSulla scia della Banda Osi- menti potessero avere un ris, con l’ideazione di tanti ruolo teatrale e allora i brevi atti, quei quadri in cui tromboni si trasformano i nove musicisti della banda urbana si inventano piccole nelle porte di un saloon, un storie e avanzano nella crea- sax capovolto diventa un zione di un progetto comi- cavallo che corre nella praco-teatral-musicale. «In fon-teria e i fiati possono evocado ci siamo detti che non è re una gallina, oppure il rumale iniziare a suonare alle more di un’auto che pas21 anziché a tarda sera e sa». Non manca neppure il che i camerini riscaldati siano una bella rassicuraziomedley: «Anche se non hai ne, il teatro è un luogo dove fatto nemmeno una canzosi sta bene a una certa età – ne conosciuta, il medley è d’obbligo e noi in cinque dice ridendo ma con verità minuti facciamo 15 pezzi». il suonatore di grancassa – Un gioco ben equilibrato Non rinunciamo a tirar den- che Bandakabra ricrea in altro allo show gli spettatori, cui chiederemo di alzarsi e meno un centinaio di date

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Tiziana Platzer

PAGINE :26 SUPERFICIE :50 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

meno un centinaio di date l’anno, in uno spostamento frenetico e con un’agenzia che li segue per i concerti in Francia: «Viviamo molto sul furgone, e noi siamo 9 perché a misura di furgone-Ugone, e dove ciascuno ha il suo posto, le sue cose – racconta ancora Gipo DiNapoli – È possibile avere una vita artistica soddisfacente anche se non sei main stream, certo noi dobbiamo fare tante serate». Manon a Sanremo neanche quest’anno, come accadde invece nel 2015: «Di quell’esperienza con RoyPaci ricordo solo il buffet di “Domenica In” che spazzolammo». — © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sarà anche il medley “È d’obbligo e noi in 5 minuti facciamo15pezzi”

Al Castello di Moncalieridomenica alle 21 c’è uno spettacolo–conferenza su La Traviata. Verranno messi a fuoco aspetti testuali e musicali dell’opera di Verdi, raccontati retroscena storici, e ci sarà anche l’ascolto guidato di alcuni brani. C. INS.—

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Tiziana Platzer

PAGINE :26 SUPERFICIE :50 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

Unincontro divulgativo sui primi buchi neri dell’Universo. L’astrofisica Edwige Pezzulli farà un’indagine tra le galassie più primitive giovedì 23 alle 17, 45 nell’Aula Magna del Politecnico. L’appuntamento è organizzato da «Giovedìscienza». C. INS. —

I Manomanouche, insieme a Francesco Barbieri, si esibiranno al Lambic di via Agudio 46 giovedì 23 alle 21, 30. I musicisti dell’orchestra di Paolo Conte metteranno in scena con un concerto jazz emozionante frutto di una continua ricerca. C. INS.—

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Tiziana Platzer

PAGINE :26 SUPERFICIE :50 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 gennaio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

La Bandakadabraal completo

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2tTYjNP

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2tTYjNP

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2U6KENM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2U6KENM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/36sglDH

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/36sglDH

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :0 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 gennaio 2020 - Edizione Torino

Le MusicHall Corso Palestro 24 Alle 21

“Fame Mia” Quasi la biografia di Marchioro È un’attrice giovane e grintosa Annagaia Marchioro, protagonista di “Fame mia – Quasi una biografia” oggi e domani alle 21 a Le Musichall Un monologo liberamente ispirato a “Biografia della fame” di Amélie Nothomb, dove si parla di fame in tante accezioni tra cui quelle affettive e dove la traccia del libro si interseca con l’autentica biografia dell’attrice. Uno spettacolo «dedicato a tutte quelle persone che non si sentono abbastanza belle, che non si sentono abbastanza amate, che non credono di bastarsi per essere felici», dichiara Marchioro che firma il copione insieme a Paolo Scotti, mentre la regia è di Serena Sinigaglia. Marchioro si è formata alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, in televisione ha preso parte a “Saturday Night Live” con Claudio Bisio e a “La Tv delle ragazze”. —mau.se.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :16 SUPERFICIE :5 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 gennaio 2020 - Edizione Torino

Scelti per voi

di Gabriella Crema

Azimut Dalle 23 in via Modena 55 Remco Beekwilder, ultimo prodotto della scena techno olandese

Teatro Colosseo Alle 21in via MadamaCristina 71 il musical “We Will Rock You” Galileo e Scaramouche secondo i Queen

Suoneria Alle 21.30 in via Partigiani a Settimo il gruppo jazz The Sballantines a favore della Lilt

Le Musichall Alle 21in corso Palestro 14 “Fame mia. Quasi una autobiografia” di Annagaia Marchioro da Amélie Nothomb

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :In Settimana

PAGINE :15 SUPERFICIE :0 %

TorinoSette 24 gennaio 2020

Trespettacoli daridere a Le Musichall IN SETTIMANA a comicità con tutte le suesfumature è protagonista al TeatroLe Musichall. A cominciare da quella poetica di “Fame mia”, spettacolo di e conAnnagaia Marchiorocon la regia di Serena Sinigaglia in arrivovenerdì 24 e sabato 25 alle 21. Conil sottotitolo di “Quasi una biografia”, liberamente ispirato al romanzo di Amélie Nothomb, è la storia di una donna alle presecon il cibo che racconta di fragilità edi riscatto attraverso un percorso di formazione alla ricerca della felicità (costo

L

da 15 a 20 euro, oltre 1,50 di prevendita). Toccheràpoi aFilippo Giardina, tra i pionieri della stand up comedy italiana, che con“Formiche” arriverà sul palco di corso Palestro 14, lunedì 27 e martedì 28 , alle 21. Conpiglio ironico e corrosivo proporrà un monologo satirico demolendo i capisaldi della cultura e della società contemporanea utilizzando di un linguaggio espressivo crudo e immediato. Biglietti a 15 euro. Giovedì 30 , invece, ritornerà “Bananazilla”, la serie dei “Giovedì@Le Musichall”,appuntamenti dedicati al cabaret conin scenaperformer e comici della scena torinese. Prenderà forma un rutilante carosello di numeri delle più svariate discipline, dalla giocoleria al clown,dalla danza al teatro comico, tutti presentati da GiuseppeVetti accompagnato dall’inseparabile gorilla Natascia. Biglietti a 12 euro l’intero e 11 il ridotto per la platea ea 10 euro la balconata, oltre 1,50 di prevendita; tel. 011/19117172. F.CA.— ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :[R. S . ]

PAGINE :26 SUPERFICIE :0 %

24 gennaio 2020

LE MUSICHALL

La fame di Amélie Nothomb Riflessioni, risateeunpizzico dipoesia: sonogli ingredienti checoloreranno il weekend delTeatro LeMusichall, dovequestae domani seraandràinscena “Famemia- Quasi unabiografia”.Liberamente ispiratoalromanzo “Biografia della fame” di AmélieNothomb, lospettacolo, direttoda Serena Sinigaglia e interpretato daAnnagaia Marchioro, affronterà nonsolola famedi cibo,maancheil desiderio di amore,storiee apprezzamento,

scandagliandone causee conseguenze (inizioalle21,20 euro).Sempre sul palcodicorsoPalestro 14,inoltre, manelleseratedi lunedì27 e martedì28, FilippoGiardina presenterà al pubblico torineseil suononomonologo satirico,“Formiche”: unoshowcon cuiil pioniere dellastandupcomedyitaliana demolirà tuttii miti e i tabùodierni,usufruendo di un approccio cinicoesarcastico. [r.s.]

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2GBVgMJ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 22/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2UyGuOB

1/3


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :14 SUPERFICIE :5 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 gennaio 2020 - Edizione Torino

Scelti per Scelti per voi di Gabriella Crema Circolo lettori Alle 18 Edi Natali analizza la vita di Alda Merini in “Se decantarmi può solo Dio” (San Paolo)

Le Musichall Alle 21 in corso Palestro 14 Martina Nova presenta “Il viaggio di una crinolina”

Blah Blah Nel locale di via Po 21alle 22 si esibisce la band di rock and roll “Dowtown’s Bad Company”

Spazio 211 In via Cigna 221 alle 21 show di Alephant, gruppo torinese con Pierandrea e Enrico Palumbo e Marco Ferro

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :17

TorinoSette

SUPERFICIE :4 %

31 gennaio 2020

Flessibili e determinati come Crinolina IL 31 A LEMUSICHALL Venerdì 31, alle 21, lo spettacolo di econ Martina Nova (foto) “Viaggio di una Crinolina”a Le Musichall di Corso Palestro 14. Crinolina è un oggetto che prende forme e anime differenti trasformando l’ambiente circostante. Attraverso l’uso delle arti circensi, della danza edel teatro dimostrerà che la perfezione non esiste e che fondamentale nella vita è il potere della volontà nel seguire il proprio percorso, senza farsi influenzare dal mondo esterno. Costo 15, 17,50 e 20; info allo 011/19117172 e info@lemusichall.com . —

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :23 SUPERFICIE :2 %

30 gennaio 2020

LE MUSICHALL

Martinaartina M Novaova N Ô Decostruire stereotipi e ideali di utopica perfezione attraverso il circo, la danza e il teatro d’oggetti: è quanto si prefiggerà “Viaggio di una Crinolina”, lo spettacolo in scena domani sera, a Le Musichall di corso Palestro 14, e ideato e interpretato dall’artista multidisciplinare Martina Nova, protagonista di uno show suggestivo e coinvolgente. Inizio alle 21, ingresso 20 euro.

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3bNpTfY

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 26/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2tTYjNP

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2Ocbbpr

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3bNpTfY

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :5 % PERIODICITÀ :Quotidiano

7 febbraio 2020 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 Alle 21,biglietti 15 e 20 euro

I Contenuti Zero stravolgono il mondodel varietà Oggi e domani a Le Musichall, va in scena lo spettacolo “Contenuti Zero Varietà” che nasce dall’eclettica e irresistibile voglia di un gruppo di artisti di fare a pezzi il mondo dello spettacolo. Dal debutto nel 2017 con una versione primordiale composta da sketch classici della rivista anni ’50, oggi lo spettacolo di e con Lorenzo Attanasio, Bruno Bassi, Valentina Cardinali, Andrea Delfino, Carlo Amleto Giammusso, Tano Mongelli, Giuseppe Scoditti e Giulia Vecchio diretti da Pablo Solari, riporta alla luce la varioita “scatola” del varietà, offrendo agli spettatori uno show folle e scorretto. I Contenuti Zero sono cantanti, attori e musicisti che solo negli ultimi due anni hanno collezionato oltre dieci ore di repertorio con sketch diventati ormai dei piccoli cult per il pubblico milanese. —g.cr.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :38-40

TorinoSette

SUPERFICIE :154 %

7 febbraio 2020

chiudere conunagolosaCrema Teatro.Viano e dintorni anteprima alcuni branidell’album Catalana. Iltuttoaccompagnato dalvino Alle21alPiccolo TeatroComico (via “L’eternauta”. Ingresso libero. RoeroArneis a27euro.Il Mombarcaro 99)Davide Viano presenta menù èpropostoanche sabato8 sia a e ideale prosecuzione pranzo cheacena, su prenotazione allo de punto lospettacolo distandup 011/94.56.455. comedy presentato consuccessonella scorsa stagionedelPiccolo Teatro Classica.ReplicaRai Comico conilbando Backstage. Appuntamenti. Musei Reali Alle20all’Auditorium Arturo Ingresso: 10euro.Infoeprenotazioni: Dalle10alle17,aiMuseiReali , Toscanini dipiazza Rossarocon 339/3010381 piazzetta Reale 1,trepercorsi guidati con l’OrchestraSinfonica Nazionale dellaRaiwww.piccoloteatrocomico.com. gliAmicidiPalazzo Reale: lecucine reali, eLeonaida Kavakos nelladoppia vestedi Pelagio Palagi ei luoghidelsacro, con solista edirettoreLeonidas Kavakos inTeatro. Giungla visitaallaTribuna Reale ealsuo alTeatrodelLavoro di programma il inre maggioreAlle21,15 suggestivo affaccio inDuomo .Levisite perviolino eorchestraop. di Pinerolo (viaChiappero 12)la guidate allecucine ea“Sulletracce di Beethoven ela n.1indo compagnia TeatroD’Aosta(Chivasso) Pelagio Palagi” hanno uncostodi5 euro maggiore op. diBrahms.Euroda30 presentalospettacolo “Giungla”, apercorso. Iluoghidelsacro ècompreso a9;info:011/8104653. liberamente ispiratodal“Librodella nelbiglietto d'accesso aiMusei Reali.

SABATO 8

Teatro. Contenuti Zero

Giungla” diKipling. DieconRoberto Ogniora,alle10,11,12ealle15,16,17. Alle21alTeatro LeMusichall (corso Anglisani; regiadiMariaMaglietta; Nonènecessario prenotare. Info Palestro14)vainscena“Contenuti ZeromusichediMirtoBaliani. Ingresso: 5euro www.amicipalazzoreale.it. Varietà”, spettacolo chesi rifàaiclassici conprenotazione facoltativa. Infoe dellarivista anni’50,riportando inaugeprenotazioni: 011/19740275 Ragazzi.Cacciaal reperto laluccicante “scatola”delvarietà. 337/446004 Alleore10,10alMuseo Egizio (via Replica sabato8febbraio, semprealle info@nonsoloteatro.com. Accademia delleScienze 6)attività 21.I biglietti (plateada17,50 a20euro, didattica al rivoltaalle balconata 15euro)possonoessere Pop & Jazz.Country blues famiglie conbambini dai5agli11anni.I acquistati sul sito www.lemusichall.com Alle22alCafèNeruda (viaGiachino piccoli visitatori potranno farsi 28/e)suonicountrybluesconlaband accompagnare dailorogenitori per epresso labiglietteria delteatro.Info: TheWildBoars.Inrepertoriounamiscela sperimentare illavoro d'indagine e 011/19117172 - info@lemusichall.com. contagiosa dibranifolkamericani inuna documentazione compiuto daun gradevole atmosferadove si entracon archeologo. Costo 6euro(biglietto tessera Arci.Info011/253.000. Teatro. Mi abbatto e sono d'ingresso escluso), prenotazioni allo felice 011/44.06.903 oviae-maila Alle21alTeatro PertinidiOrbassano Pop & Jazz.Muse info@museitorino.it. Sireplica domenica (viadeiMulini1)vainscenalospettacolo Alle22alControsenso (corso 9,stessa ora. “Miabbatto esonofelice”, monologo a Orbassano402/10)lamusicadeiMuse impatto ambientale diDaniele Ronco. Lo conil livedellabandHystericMuse.InizioAppuntamenti. Batteri spettacolo nonutilizza energia elettrica alle22,ingresso10eurocon Alle10,30,allabiblioteca civica inmaniera tradizionale masi consumazione, info334/300.05.28. Arduino, viaCavour 31,aMoncalieri , autoalimenta, grazieallosforzofisico Elena Agnello, medico specialista in prodottodall’attore inscena.Intero:12 Pop & Jazz.Blues scienze dell’alimentazione, interviene su euro.Ridotto: 10euro.Infoe Disgressioniesfaccettature della “Batteriamicionemici?”. Organizza il prenotazioni: 370/3259263 musicadeldiavolo nelconcerto chevedeCircolo dellaConversazione delleDonne. info@mulinoadarte.com. Ingresso libero. laBlues Stream Band sulpalco della Appuntamenti. Angeli TanadeiLupidi Pinerolo , viaSaluzzoAppuntamenti. Alle21,alcentroculturale 77.Primenotealle22,informazioni al Gastronomica Lombroso16 ,viaLombroso16, numero 347/057.00.73. Alle10,30,allaSalaPunt&Mes, Eataly conferenza daltitolo“Gliangeli nella Lingotto ,viaNizza 230/14,evento tradizione”, primoappuntamento del Pop & Jazz.Rock gratuito“Gastronomica: viaggio nella nuovo ciclo“Angeli”, dell'associazioneAlle22allaDivinaCommedia (viaSan cultura delcibo”.Unincontro almese Archeosofica. Ingressolibero. Donato 47)laband Desidia propone in finoamaggio edueledatetracui anteprima alcuni branidell’album scegliere: il lunedì pomeriggio oppure il Teatro. Viano e dintorni sabato mattina. Primoappuntamento

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 01/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3b6sG41

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 01/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3b6sG41

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2GSeaPu

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :26 SUPERFICIE :3 %

14 febbraio 2020

LE MUSICHALL

Sconcertotod’a’a Sconcer d m ore Ô Tra acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore, si snoderà questa sera, a Le Musichall di corso Palestro 14, la narrazione di “Scon certo d ’amore”: il concerto-spetta colo scritto e interpretato da Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani che racconterà le problematiche e la monotonia di coppia spaziando dal rock al pop, fino ad arie d’opera e alla musica classica. Il tutto suonato rigorosamente “a testa in giù”. Inizio alle 21 e replica anche domani.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :17

TorinoSette

SUPERFICIE :6 %

14 febbraio 2020

Il 14 e il 15 giochi musicali e il 19 risate alla milanese DUESPETTACOLI A LE MUSICHALL Incomincia con le acrobazie fisiche e musicali di Nando e Mailae termina con le ironiche e divertenti elucubrazioni di Germano Lanzoni (foto) la settimana di Le Musichall in corso Palestro 14. Il primo appuntamento, venerdì 14 e sabato 15, alle 21 (costo da 16, 50 a 50 euro, info: 011/19117172, info@lemusichall.com), è con “Sconcerto d’amore”, ovvero la travagliata storia d’amore di una coppia in disaccordo raccontata da Ferdinando D’Andria e MailaSparapani in un comicissimo concerto-spettacolo con acrobazie aeree e giocolerie musicali. Il secondo, mercoledì 19, ore 21 (info e biglietteria: info@busterassociazione.it) è con GermanoLanzoni, cresciuto nei locali di cabaret di Milano, in “Ci aggiorniamo! Dipendenze croniche di massa”, ritratto dell’uomo contemporaneo alle prese con vizi e virtù quotidiani. T.LG. —

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 14/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2uBFSOg

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 21/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3aFmRKG

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 12/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/31VRkQF

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 29/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2wwkgmT

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 29/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2wwkgmT

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15 SUPERFICIE :7 % PERIODICITÀ :Quotidiano

21 febbraio 2020 - Edizione Torino

Le MusicHall Lagiovinezzaèsopravvalutata: storiedaunPaesecheinvecchia conHendelsulpalcoeDixinregia Un incontro fortuito con una geriatra, mentre accompagnava sua madre a una visita medica, è l’evento che ha fatto nascere l’idea per lo spettacolo che stasera (alle 21) Paolo Hendel porterà a Le Musichall, La giovinezza è sopravvalutata . In tono scherzoso, sua cifra personale, tra ansie e ipocondria, l’attore esplora le paure e le debolezze della gioventù, ma soprattutto la realtà di un Paese, l’Italia, che sta inesorabilmente invecchiando. Il testo, scritto con Marco Vicari, arriva a teatro con la regia di Gioele Dix (in replica anche domani, sempre alle 21). «Sono comunque contento di essere stato giovane — dice Hendel — mi sono trovato bene e se mi dovesse ricapitare lo rifarei anche volentieri». Con il linguaggio della stand up comedy, l’attore cerca di fare i conti con quella che Leopardi definiva «la detestata soglia di vecchiezza». La reazione è suggerita da una canzone di Claudio Baglioni: La © RIPRODUZIONE RISERVATA vita è adesso. (p.mor.)

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :17 SUPERFICIE :30 % PERIODICITÀ :Quotidiano

21 febbraio 2020 - Edizione Torino

O G G I

E

D O M A N I

A

L E

M U S I C H A L L

Paolo Hendel, un attore diversamente giovane di Maura

Sesia

«Ridere delle mie e nostre paure, gli anni che passano, la vecchiaia che si avvicina anche per un ragazzo giovane come me e mi chiedo e ci chiediamo, insieme al coautore Marco Vicari, ma è così detestabile la vecchiezza? Non fraintendetemi, sono ben contento di essere stato giovane, mi sono trovato bene e le rifarei ben volentieri, però». Così parlava Paolo Hendel la scorsa estate in Garfagnana presentando il suo libro, poi divenuto spettacolo, “La giovinezza è sopravvalutata”, in replica oggi e domani alle 21a Le Musichall, ospite della stagione diretta da Arturo Brachetti. Hendel è un ragazzo fiorentino nato nel 1952. E su questo palcoscenico torinese era già passato, tempo fa, quando la sala si chiamava Teatro Juvarra e il direttore artistico era Sergio Martin, suo amico, recentemente scomparso. Hendel torna in chiave schiettamente comica, con la preziosa regia di Gioele Dix, per giocare con garbo con le insensatezze dell’esistenza. «Tutto è iniziato il giorno in cui ho accompagnato mia madre novantenne dalla nuova geriatra —ha scritto l’attore toscano —In sala d’attesa la mamma si fa portare in bagno dalla badante. Un attimo dopo la geriatra apre la porta del suo studio, mi vede e mi fa: Prego, sta a lei…». Decide dunque di celiare su «la detestata soglia di vecchiezza» secondo Giacomo Leopardi, in un soliloquio confidenziale, dove interrogarsi sulla chirurgia estetica, i pensieri dell’aldilà, le visite dall’u-

rologo, gli errori di gioventù che si ripetono, l’ipocondria e il buonumore altalenanti. Il titolo completo del libro è “La giovinezza è sopravvalutata. Il manifesto per una vecchiaia felice” ed è pubblicato da Rizzoli. Presentando il volume in un’intervista televisiva Hendel ha raccontato uno degli episodi che lo hanno convinto a scriverlo: «Mia figlia Marta è nata quando avevo 54 anni, sono un primiparo attempato; una volta ero andato a prenderla alla scuola elementare e la bidella vedendomi aveva detto a Marta che era arrivato il nonno. Dopo un primo momento di sconforto ho capito che aveva ragione lei. Così ho cominciato a riflettere. Un motto buono per la vita è scansarsi in tempo, poi è importante essere proiettati verso il prossimo. Ho fatto molte stupidaggini da giovane, mi succede anche ora ma adesso sono più lento, quindi ne combino meno. La bellezza della terza età è vivere la vita con la giusta lentezza, gustando il piacere del dolce far niente e, se si può, è importante capire che perdere tempo è una bellissima cosa». Dopo il debutto al cinema diretto da Alessandro Benvenuti in “Ad ovest di Paperino” del 1982 con i Giancattivi, Hendel ha iniziato in televisione nel 1987 e una decina di anni più tardi ha conquistato un meritato e irradiato successo con il personaggio di Carcarlo Pravettoni in “Mai dire goal” con la Gialappa’s Band. «Io ho cominciato a salire su un palcoscenico e a fare il grullo che ero già grandicello — ha svelato — avevo più di trent’anni, l’ho fatto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :17 SUPERFICIE :30 % PERIODICITÀ :Quotidiano

21 febbraio 2020 - Edizione Torino

avevo più di trent’anni, l’ho fatto così, istintivamente, per la voglia di ridere di me stesso e delle mie ansie, è una forma di difesa, è una boccata d’aria e fa bene alla salute». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :26 SUPERFICIE :9 %

21 febbraio 2020

LE MUSICHALL Oggie domaniil divertentespettacolodirettodaGioeleDix

PaoloHendel e la giovinezzasopravvalutata Ô “La giovinezza è sopravvalutata”. Lo sostiene l’attore e comico fiorentino Paolo Hendel, in scena questa e domani sera, a Le Musichall di corso Palestro 14, con uno spettacolo ironico e sincero, scritto insieme con Marco Vicari e diretto da Gioele Dix. «Tutto è iniziato il giorno in cui ho accompagnato mia madre novantenne dalla nuova geriatra», spiega simpaticamente Hendel, che, proprio in quella circostanza, è colto da un’epifania che gli palesa con forza i pochi rintocchi che lo separano dalla terza età. Un periodo “pericoloso”, che il comico affronta sdrammatizzando circa le proprie ipocondrie, ansie e visite dall’uro logo e proponendo una riflessione riguardo alle paure, alle debolezze e agli errori “di gioventù e maturità”, qui tramutati in occasione di crescita e di catarsi, per se stesso e per il pubblico. Inizio alle 21 (20 euro). [r. s.]

Paolo Hendel

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :15

TorinoSette

SUPERFICIE :16 %

21 febbraio 2020

Ridere della vecchiaia con Paolo Hendel IL21 E IL22 A LE MUSICHALLLOSPETTACOLO DIRETTODA JOELEDIX particolarmente attuale il nuovo spettacolo di Paolo Hendel “La giovinezza è sopravvalutata”. Mentrein Parlamento si discute del calo delle nascite e di una popolazione sempre più vecchia, il comico toscano presenta uno showche ironizza sul passare degli anni . Scritto a quattro mani con l’inseparabile collaboratore Marco Vicari, lo spettacolo va in scenavenerdì 21 e sabato 22 a Le Musichall(corso Palestro 14) alle 21. L’ironia di Hendel è soprattutto autoironia: “Tutto è iniziato il giorno in cui ho accompagnato mia madre novantenne dalla nuova geriatra. In sala d’attesa la mamma si fa portare in bagno dalla badante. Unattimo dopo la geriatra apre la porta del suostudio, mi vede e mi fa: «Prego,tocca a lei...»”. Trauno sketch e l’altro, utilizzando sapientemente il linguaggio della stand-up comedy affinato in più di trent’anni di carriera, Hendel mette a nudo le ansie, le ipocondrie e le paure tipiche dell’uomo che vede avvicinarsi lo spettro della terza età. Un processoinevitabile perché, come dice lo stessoautore-attore: “C’èun solo modo per evitare di diventare vecchi: morire prima. Manon mi sembra una gran soluzione!”. Nello spettacolo diretto da GioeleDix – già regista del precedente lavoro teatrale di

E’

FABRIZIO FANUCCI

PaoloHendel Hendel, “Fuga da via Pigafetta” – il racconto autobiografico è un pretesto per fotografare un paese, l’Italia, dall’età media sempre più alta, condizione che porta talvolta al verificarsi di episodi comico-drammatici, come quello dei medici in pensione richiamati al lavoro per mancanza di personale. Costo: da 15 a 20 euro. Info www.lemusichalle e 011/19117172. — © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/38399ij

➤ 21/02/2020

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/38399ij

➤ 21/02/2020

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/37DEAPV

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/37DEAPV

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/397H8HJ

➤ 19/02/2020

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/39HLogN

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/39HLogN

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/39qx6Sn

➤ 18/02/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/39qx6Sn

➤ 02/03/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2VKPdOC

➤ 02/03/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3aI9n07

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3aI9n07

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2TW4p9d

1/3


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2TW4p9d

2/3


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2TW4p9d

3/3


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2IEjbME

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2IEjbME

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2vOZDm2

1/3


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2vOZDm2

2/3


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 09/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2vOZDm2

3/3


PAESE :Italia

AUTORE :Giorgia Mecca

PAGINE :1,4 SUPERFICIE :54 % PERIODICITÀ :Quotidiano

9 marzo 2020 - Edizione Torino

LE INIZIATIVE

Laculturanonsiarrende Teatriecinemachiusi, glispettacolivannoonline Show su Facebook di Arturo Brachetti, dj set in streaming come all’Imbarchino o visite guidate virtuali al castello di Rivoli. La cultura non si arrende. a pagina 4 Mecca

L’artenonsi arrendeevaonline Visite virtuali al castellodi Rivoli conCosmodigitale LeMusicHall congli show di BrachettisuFacebook, dj setall’Imbarchinoin diretta streamingsul web ono chiusi teatri, cinema, musei e gallerie. La cultura torinese resiste e si attrezza con lo streaming. Agli eventi dal vivo si sostituisce il digitale, con iniziative che aiutano a sentirsi meno soli. «Anche in questo periodo la distrazione dalle ossessioni è importante. La felicità deve trovare una suadimensione», dice Carolyn Christov Bakargiev, la direttrice del Castello di Rivoli che in questi giorni ha lanciato Cosmo digitale, una nuova sede virtuale del museo di arte contemporanea che contiene conferenze, percorsi virtuali, opere d’arte talvolta inedite che le persone a casapossono «visitare» sul sito castellodirrivoli.org. Tra i video c’è una conferenza di Ai Weiwei sull’arte cinese. Anche il teatro Le MusicHall, diretto da Arturo Brachetti, ha scelto di lanciare la campagna #laCulturaNonTiAbbandona. Sul canale Fa-

S

cebook del teatro andranno in onda estratti degli show in programma, grazie alla collaborazione degli artisti e dei registi che decidono di esibirsi nonostante i teatri vuoti. Show must go on. E così, mercoledì 11marzo ci saràuna lezione in streaming di tango Milonga, il giorno dopo la Stand Up Comedy dei Banditi, sabato 14 «Gipsy Party, un concerto balcanico che tutti potranno ascoltare cliccando play sul proprio dispositivo. (Tutti gli appuntamenti andranno “in scena” alle 18e alle 20 sulla pagina Facebook LeMusichhall Torino). Sempre sui social, fino a venerdì 13, tutti potranno assistere allo spettacolo «Madres, racconti da plaza de mayo», che era in programma al Cineteatro Baretti (gli utenti possono guardarlo sulla pagina CineTeatro Baretti, e sono invitati a lasciare un commento sotto il video, una specie di applauso virtuale che aiuta gli

attori e i registi a resistere). Inoltre, sul cineteatrobaretti.it, il canale Barettitube continua a proporre la suastagione virtuale, utile più che mai in questi giorni. Tra i titoli disponibili on demand: «Canti dall’inferno», «Giuramento di Ippocrate». Il regista di «The milky way» Luigi D’Alife, che in questi giorni ha dovuto annullare la proiezione del suo documentario, sta promuovendo uno streaming di comunità per affrontare l ’ e m e r g e n z a . Su l si t o www.openddb.it c’è una programmazione continua di film, interventi e documentari a cui possono contribuire tutti gli autori indipendenti che vogliono «donare» la loro opera. Mercoledì 11alle ore 17, sulla pagina Facebook della Biblioteca Archimede si potrà guardare in streaming l’incontro tra le scienziate Roberta Villa e Beatrice Mautino. Le due divulgatrici parleranno di Covid19 e chi vuole può co-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Giorgia Mecca

PAGINE :1,4 SUPERFICIE :54 % PERIODICITÀ :Quotidiano

9 marzo 2020 - Edizione Torino

minciare a fare domande utilizzando la pagina della biblioteca. E mentre i musei cittadini dai prossimi giorni assicurano di accompagnare i visitatori a domicilio alla scoperta delle loro collezioni grazie alla tecnologia, la stazione web Radio banda larga, ha deciso di trasmettere la programmazione 24 ore su 24 e di tenere accesatutto il giorno una webcam che permette a tutti di vedereciò che succede all’interno della casina dell’Imbarchino. L’obiettivo è quello di continuare a fare spettacolo e dj set in diretta streaming, anche per sostenere i musicisti che hanno dovuto annullare i loro eventi. Resistono anche le favole. Da oggi, alle 11e alle 16,sui canali Facebook Off Topic Torino e MarchioStar, bambini e non solo potranno sintonizzarsi per ascoltare le fiabe dei cantastorie.

musei è possibile assistere da lontano a film, incontri, visite guidate, concerti e spettacoli teatrali. Come «Madres, racconti da plaza de Mayo» (nella foto una scena ), disponibile sul canale Facebook del Cine Teatro Baretti « E per i più piccoli ci sono anche le favole a domicilio, nonostante il virus

Giorgia Mecca © RIPRODUZIONE

RISERVATA

La vicenda « La cultura torinese resiste alla sospensione delle attività grazie allo streaming « Agli eventi dal vivo si sostituisce il digitale, con iniziative on line che aiutano a sentirsi meno soli « Sui canali social di teatri, cinema, biblioteche e musei è

Su Facebook Gli show di Arturo Brachetti visibili online

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Giorgia Mecca

PAGINE :1,4 SUPERFICIE :54 % PERIODICITÀ :Quotidiano

9 marzo 2020 - Edizione Torino

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :26 SUPERFICIE :26 %

10 marzo 2020

INIZIATIVA INIZIATIVA IlIl teatro teatro direttodaltrasformistaproponei direttodaltrasformistaproponei suoi suoi spettacoli spettacolio on n line line ogni ogni sera sera

AncheLeMusichallsu Facebook Brachetti:«Eio in casaa provare» Luigina Moretti omenica il teatro era chiuso, come del resto tutti i teatri d’Italia. Ma alle 2 del pomeriggio Martina Soragna e Silvia Lagnado, nome d’arte Le2eunquarto, dopo essersi truccate e vestite con gli abiti di scena, sono salite sul palco de Le Musichall e per una ventina di minuti hanno dato vita al loro Cabaret SoQQuadro. Venti minuti che il pubblico ha potuto vedere da casa in streaming sul proprio smartphone o computer. «E la risposta del pubblico è statamolto buona - sottolinea Arturo Brachetti, direttore artistico del teatro di corso Palestro ci sono state oltre un migliaio di visualizzazioni». Sì, perché, anche in tempi di coronavirus, #LaCulturaNonTiAbbandona. È l’ha shtag creato dal teatro di corso Palestro, sulla scia del Baretti, per far vivere gli spettacoli dal vivo durante l’emergenza sanitaria che di fatto li ha messi in quarantena. Ecco allora la rassegna LeMusichall Live: estratti di tutti gli spettacoli in cartellone questo mese andranno in onda gratuitamente sulla pagina Facebook LeMusichallTorino alle ore 18 ed in repli-

D

gli artisti muoiono». Anche se qualcosa verrà trasmesso interamente, come le lezioni di tango “Mi l ong a@LeM usi chall ” di domani, di mercoledì 18 e di mercoledì 25 e quelle di Lindy Hop con Turin Catsdi giovedì 19 marzo. In streaming andranno poi giovedì prossimo “Stand up. Mezz’ora di risate con i Banditi” e sabato 14 il concerto balcanico “ Gipsy Party”.

Sabato 21 sarà la volta dell’omag gio a Giorgio Gaber di Federico Sirianni con “Qualcuno era comunista”, mentre giovedì 26 toccherà al cabaretcon Bananazilla e sabato 28 a Ugo Sanchez Jr con “Ri o Boom boom”. E anche se, si potrebbe obiettare, lo spettacolo dal vivo è un’altra cosa,queste piccole dirette e semidifferite hanno comunque i loro pregi. Li elenca Brachetti: «Si possono condividere da casa con amici, che magari non erano mai andati a spettacoli del genere, per cui quando si riprendono le normali attività ci potrebbero essere nuovi pubblici, e in più a volte a chilometro 0 scopriamo delle eccellenze del territorio che magari non conoscevamo, non tutti conoscono Le2eunquarto». Insomma, bisogna sempre vedere il bicchiere mezzo pieca alle ore 20 nel giorno di pro- no. Come del resto fa Brachetti. grammazione degli stessi. Dopo la «In questi giorni, in cui sto a casail più possibile, ho tirato fuori il mio replica delle 20 i video rimarran- kit di esperimenti, di trucchi e li no disponibili sulla pagina Facesto provando, mi serviranno per book del teatro. «Naturalmente si spettacoli futuri. Io, poi, che sono tratta di spezzoni e non dell’intera sempre in tournée approfitto per rappresentazione - è ancora Bramettere ordine nelle mie cose. chetti - , perché, finita l’emergenL’altro giorno, ho scoperto di avere za, gli spettacoli dovrebbero essedue fotografie di Fregoli. Troverò re poi riprogrammati e perché non si può fare tutto gratis, altrimenti un posto anche per loro».

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti

PAGINE :26 SUPERFICIE :26 %

10 marzo 2020

Arturo

Brachetti

vuole essere ottimista

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAESE :Italia PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

L’alternativa

Il teatro si gusta sul divano davanti al pc di

Maura Sesia

● a pagina 13

Torino Spettacoli In streaming nel salotto di casa L’alternativa ai teatri chiusi BrachettidallapaginaFacebookdellasala“LeMusichall”lanciala rassegna “La culturanon ti abbandona” Spettacolisulcomputerancheper il Barettiela compagniaCasaFools.GiagnonisuyoutuberecitaDante di Maura Sesia È il passaparola a far crescere il pubblico teatrale, da sempre. E in questi tempi di chiusura forzata i teatranti si sono passati la parola per attuare una forma di resistenza attiva e salutare, clinicamente ineccepibile perché senza contatti fisici. Fa malinco-

ché senza contatti fisici. Fa malinconia, perché non può che essere un ripiego momentaneo, ma fa anche rete, squadra, comunità. Teatro in streaming, da LeMusichall guidato da Arturo Brachetti a CasaFools, con la diretta di “Quarantena Streaming, il primo Varietà a distanza” da rivedere ad libitum sulla loro pagina facebook, dalla Casa del Teatro Ragazzi al Cineteatro Baretti a Santi-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

Ragazzi al Cineteatro Baretti a Santibriganti ad altre singole compagnie, vivaci online e sui social. Tanti sfruttano le opportunità di internet caricando sui rispettivi siti video teatrali, ma tutti si stanno ingegnando per non sparire, non deludere il pubblico. È con l’hashtag LaCultunaNonTiAbbandona che Brachetti ha lanciato «l’inizio della nostra stagione on streaming gratuito» inaugurata da Le Due e Un Quarto, un duo comico femminile composto da Silvia Laniado e Martina Soragna in “Cabaret Soqquadro”: un estratto dello show è stato recitato di fronte alla sala vuota in diretta facebook e poi è rimasto sulla pagina, per essere visto con agio. «Non spegnete i vostri telefoni cellulari – ha ribadito il trasformista più famoso al mondo - e condividete le nostre proposte». Giovedì 12 marzo alle 18 Le Musichall proporrà in tempo reale, in replica alle 20, con “Banditi - A-stand up night”, l’umorismo anglosassone a cura dei Banditi Elena Ascione, Franco Bocchio, Stefano Gorno, Renato Minutolo, Eleazaro Rossi, Luca Cupani. Anche il Teatro Coccia di Novara offre una rassegna virtuale di produzioni delle stagioni più recenti, da vedere sui canali web e social; da ieri è partito un palinsesto di proiezioni su youtube Teatro Coccia, inaugurato da “Ernani” di Giuseppe Verdi, Grande successo ha avuto il varietà in diretta streaming di Casa Fools di domenica 8 marzo, con gli attori Luigi Orfeo, Roberta Calia, Stefano Sartore e in videochiamata dalla Svizzera Maria Augusta Balla. I Fools sono una compagnia teatrale all’arrembaggio, spigliata, briosa e

mando la web serie “Colpo di Scena”, scritta e diretta da Stefano Dell’Accio e Sante Altizio, pe incentrata sulla vita quotidiana in teatro tra produzioni, prove, provini e pulizie: sarà sul sito e sul canale youtube. I protagonisti di “Colpo di Scena” sono Claudio Dughera, Giorgia Goldini, Daniel Lascar, Claudia Martore, Alice Piano. E se Santibriganti Teatro promette su facebook pillole di bellezza tra poesia e teatro, il Cineteatro Baretti, tra i primi ad usare in modo sistematico la rete per promuovere il teatro, ha sul sito una interessante stagione teatrale virtuale. Il Teatro Faraggiana di Novara, con la direzione artistica dell’attrice Lucilla Giagnoni, dal 13 marzo alle 18.30 sul canale youtube lucilla giagnoni channel presenta uno streaming di una decina di minuti intitolato “Vespri Danteschi”, con un canto della Divina Commedia. «Finché il teatro dovrà restare chiuso – dichiara Giagnoni ogni giorno compirò questo gesto: far risuonare la poesia per uscire dall’inferno. Per me stessa, per il mio, nostro teatro».

coraggiosa e l’esperimento sarà replicato la prossima domenica 15 marzo alle 17, sempre con un varietà autoironico e sdrammatizzante, pre- k Versi danteschi Lucilla Giagnoni sul web parato in settimana e focalizzato sull’attualità. La Casa del Teatro Ragazzi partecipa a queste iniziative riprogrammando la web serie “Colpo di Sce-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

k

Recite

on line

A lato: Arturo Brachetti. Sopra: Casa Fools. Sotto: il teatro Baretti

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2xwW8kJ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2IDr5Wy

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2vQXplX

➤ 10/03/2020

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :6 SUPERFICIE :5 %

11 marzo 2020

Brachetti in scena ma in streaming TORINO - il teatro Le Musichall diTorino con il suo direttore Arturo Brachetti lancia gli spettacoli del cartellone in streaming. «Un messaggio d'amore per il teatro - ha spiegato dalla pagina Facebook LeMusichallTorino. - Il teatro è vuoto ma entra gratuitamente nelle case con un progetto raccontato dall'hastag #LaCulturaNonTÌAbbandona». La rassegna si chiama Le Musichall Live e lo streaming andrà in onda alle 18 e in replica alle 20 del giorno in cui lo spettacolo avrebbe dovuto calcare la scena sul palco del teatro. Insomma, anche così si fa cultura.

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAESE :Italia PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

L’alternativa

Il teatro si gusta sul divano davanti al pc di

Maura Sesia

● a pagina 13

Torino Spettacoli In streaming nel salotto di casa L’alternativa ai teatri chiusi BrachettidallapaginaFacebookdellasala“LeMusichall”lanciala rassegna “La culturanon ti abbandona” Spettacolisulcomputerancheper il Barettiela compagniaCasaFools.GiagnonisuyoutuberecitaDante di Maura Sesia È il passaparola a far crescere il pubblico teatrale, da sempre. E in questi tempi di chiusura forzata i teatranti si sono passati la parola per attuare una forma di resistenza attiva e salutare, clinicamente ineccepibile perché senza contatti fisici. Fa malinco-

ché senza contatti fisici. Fa malinconia, perché non può che essere un ripiego momentaneo, ma fa anche rete, squadra, comunità. Teatro in streaming, da LeMusichall guidato da Arturo Brachetti a CasaFools, con la diretta di “Quarantena Streaming, il primo Varietà a distanza” da rivedere ad libitum sulla loro pagina facebook, dalla Casa del Teatro Ragazzi al Cineteatro Baretti a Santi-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

Ragazzi al Cineteatro Baretti a Santibriganti ad altre singole compagnie, vivaci online e sui social. Tanti sfruttano le opportunità di internet caricando sui rispettivi siti video teatrali, ma tutti si stanno ingegnando per non sparire, non deludere il pubblico. È con l’hashtag LaCultunaNonTiAbbandona che Brachetti ha lanciato «l’inizio della nostra stagione on streaming gratuito» inaugurata da Le Due e Un Quarto, un duo comico femminile composto da Silvia Laniado e Martina Soragna in “Cabaret Soqquadro”: un estratto dello show è stato recitato di fronte alla sala vuota in diretta facebook e poi è rimasto sulla pagina, per essere visto con agio. «Non spegnete i vostri telefoni cellulari – ha ribadito il trasformista più famoso al mondo - e condividete le nostre proposte». Giovedì 12 marzo alle 18 Le Musichall proporrà in tempo reale, in replica alle 20, con “Banditi - A-stand up night”, l’umorismo anglosassone a cura dei Banditi Elena Ascione, Franco Bocchio, Stefano Gorno, Renato Minutolo, Eleazaro Rossi, Luca Cupani. Anche il Teatro Coccia di Novara offre una rassegna virtuale di produzioni delle stagioni più recenti, da vedere sui canali web e social; da ieri è partito un palinsesto di proiezioni su youtube Teatro Coccia, inaugurato da “Ernani” di Giuseppe Verdi, Grande successo ha avuto il varietà in diretta streaming di Casa Fools di domenica 8 marzo, con gli attori Luigi Orfeo, Roberta Calia, Stefano Sartore e in videochiamata dalla Svizzera Maria Augusta Balla. I Fools sono una compagnia teatrale all’arrembaggio, spigliata, briosa e

mando la web serie “Colpo di Scena”, scritta e diretta da Stefano Dell’Accio e Sante Altizio, pe incentrata sulla vita quotidiana in teatro tra produzioni, prove, provini e pulizie: sarà sul sito e sul canale youtube. I protagonisti di “Colpo di Scena” sono Claudio Dughera, Giorgia Goldini, Daniel Lascar, Claudia Martore, Alice Piano. E se Santibriganti Teatro promette su facebook pillole di bellezza tra poesia e teatro, il Cineteatro Baretti, tra i primi ad usare in modo sistematico la rete per promuovere il teatro, ha sul sito una interessante stagione teatrale virtuale. Il Teatro Faraggiana di Novara, con la direzione artistica dell’attrice Lucilla Giagnoni, dal 13 marzo alle 18.30 sul canale youtube lucilla giagnoni channel presenta uno streaming di una decina di minuti intitolato “Vespri Danteschi”, con un canto della Divina Commedia. «Finché il teatro dovrà restare chiuso – dichiara Giagnoni ogni giorno compirò questo gesto: far risuonare la poesia per uscire dall’inferno. Per me stessa, per il mio, nostro teatro».

coraggiosa e l’esperimento sarà replicato la prossima domenica 15 marzo alle 17, sempre con un varietà autoironico e sdrammatizzante, pre- k Versi danteschi Lucilla Giagnoni sul web parato in settimana e focalizzato sull’attualità. La Casa del Teatro Ragazzi partecipa a queste iniziative riprogrammando la web serie “Colpo di Sce-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia D…

PAGINE :1,13 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 marzo 2020 - Edizione Torino

k

Recite

on line

A lato: Arturo Brachetti. Sopra: Casa Fools. Sotto: il teatro Baretti

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :1,4-5

TorinoSette

SUPERFICIE :136 %

13 marzo 2020

STREAMING LA CULTURA NON SI FERMA LUCA INDEMINI PAG.4

ORA LA CULTURA ÈIN STREAMING SPETTACOLI ENONSOLOA CUIASSISTEREDALCOMPUTER LUCA INDEMINI

eatri chiusi, spettacoli cancellati, concerti rinviati. Ma la cultura non si ferma enon abbandona il suo pubblico. Sele personenon possonopiù raggiungere i locali, sonogli spettacoli cheprovano a spostarsi nelle casedei torinesi e non solo. Loscorso28 febbraio TUM – Turin UndergroundMusice Vari Studio hanno dato vita a Staycasa,serata cheha coinvolto una decina di dj, trasmessain streaming per portare il dancefloor versoi clubber orfani di party e locali. Lentamente, si sonomossi teatri, librerie, gruppi musicali e musei per non abbandonare i torinesi.

T

Il teatro in salotto All’hashtag #iostoacasa, le Musichallha aggiunto #LaCulturaNonTiAbbandona: “il teatro è vuoto maentra gratuitamente nelle case”,recita il comunicato. Grazieal suo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :1,4-5

TorinoSette

SUPERFICIE :136 %

13 marzo 2020

case”,recita il comunicato. Grazieal suo direttore artistico Arturo Brachettie alla collaborazione di artisti e registi, il teatro di corsoPalestrosaràvirtualmente per tutti colorochevia smartphoneo computer, vorranno seguire gli show in cartellone. La nuova rassegnaè battezzata Le Muschall LIVE e saràsulla pagina FacebookLeMusichallTorino, nei giorni degli spettacoli, alle 18 e in replica alle 20. Successivamentei video resteranno disponibili e visibili sulla pagina del teatro. Dopoil debutto l’8 CabaretSoqquadro,chead oggi conta quasi tremila visualizzazioni, il cartellone prosegue. Sabato 14 tocca aGipsy Party,un travolgente concertoa basedi sonorità balcaniche; mercoledì 18 spazio alle lezioni di tango e giovedì 19 Turin Catsporta in scenaein streaming tutta la contagiosa energia del Lindy Hop. Nelle prossime settimane, da

e

segnalarel’omaggio a Giorgio Gaber, “Qualcunoera comunista”, a cura di Federico Sirianni, in calendariosabato 21 ; il 26 marzo spazio al cabaret conBananazilla, aperto a performer e comici della scenatorinese; infine sabato 28 toccaa “Rio boom boom” di Ugo Sanchez Jr. Informazioni e aggiornamenti sul programma si trovano, oltre chesulla pagine Facebook,sul sito lemusichgall.com. “6246 visualizzazioni. Insieme avremmo riempito il Metropilitan di N.Y. Peròmi siete mancati in sala”, èil post di Olivia Manescalchi postatesubito dopo aver messoin scenaal Cineteatro Baretti, a porte chiuseein streaming, “Madres,racconti da Plazade Mayo”. Il video è onlinefino a venerdì 13 e il pubblico può dare il proprio sostegnocon una donazione attraverso l’app Satispay. Sulsito cineteatrobaretti.it è poi accessibile la stagione teatrale virtuale BarettiTube, cheallunga la vita agli spettacoli, rendendoli sempre fruibili, e esperimenta sinergie tra canali innovativi e spettacoli classici, come il teatro appunto. DomenicascorsaancheCasaFools– Teatro Vanchigliaè andata in scenavia Facebook, proponendo uno spettacolo di varietà a distanza, interattivo: “Quarantena streaming”. Èpossibile sostenereil progetto, messoin piedi in pocopiù di 48 ore, attraverso Satispayo sul sito di crowdfunding produzionidalbasso.com. Laripresa totale del primo appuntamento con Quarantenastreaming èdisponibile sulla pagina Facebook,“Duramezz'ora, ma lo puoi rivedere quante volte vuoi”, ci tengono a

rivedere quante volte vuoi”, ci tengono a precisare; la prossima diretta èfissata per domenica 15 alle 17. Musicae libri Non soloi teatri si mobilitano per non lasciare orfani spettatori e appassionati. Anchela musica e i libri fanno la loro parte. LaBand torinese Accordi Disaccordi, venerdì 6 marzo, haimbracciato gli strumenti e portato il suohot Italian swinglive suFacebook. Più di novemila spettatori chehannoconvinto il trio composto dalle chitarredi Alessandro DiVirgilio e Dario Berlucchie dal contrabbassodi DarioScopesia replicare: “poichéla musica non si ferma davanti aniente abbiamo già deciso di organizzare per la prossima settimana un nuovolive in diretta fb!”. Daun’epidemia, quella di pestedel 1300 raccontata da Boccaccionel Decamerone, riparte Luna’sTortacon Decamerone2020. A partire dallo scorso29 febbraio, nell’arco di dieci giorni, come avviene nel poema, cento personaggi tra operatori culturali, artisti, librai, gestori di locali e fruitori hannodato vita a una lettura collettiva dell’opera del poeta latino. Il risultato si trova sulla pagina FacebookDecamerone2020, nella sezione video, doveuna miriade di volti e voci accompagneràchilo desidera alla scoperta delle cento novelle di GiovanniBoccaccio. AncheTrebisonda hafatto ricorso allo streaming per trasmettere suFacebookla lettura ad alta vocedel saggio “HomoDeus. Brevestoria del futuro”, dello scrittore e storico israeliano Yuval NoahHarari, da parte di GabrieleMatté,allievo della Scuoladel Teatro Stabile. Archeologial computer Il Museo Egizio hadato vita alle dirette Facebookconil direttore ChristianGreco,che accompagnai visitatori virtuali alla scoperta dei reperti custoditi nelle saledi via Accademia Albertina. In questi giorni complicati “Il museo cheescedal museo eviene da voi” spiega Greco,non solosuFacebook,anchela pagina YouTubedell’Egizio è ricca di approfondimenti curati dal direttore edai curatori, non solosui pezzi in mostra, ma anchesulla mostra Archeologiainvisibile. L’operain casa Peri melomani, è disponibile sul portale

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :1,4-5

TorinoSette

SUPERFICIE :136 %

13 marzo 2020

Peri melomani, èdisponibile sul portale operavision.eu la Violanta andata in scenaal TeatroRegiolo scorsogennaio. Sitratta di un avvincente atto unico ambientato nella Veneziadel Rinascimento, scritto da Erich WolfgangKorngold. Sullapiattaforma europea dedicata all’opera lirica, sipotrà apprezzare l’allestimento in prima italiana, con la regia, le scenee i costumi di Pier Luigi Pizzie la direzione di PinchasSteinberg. — ©RIPRODUZIONE RISERVATA

1

1. Una scena di “Violanta” con Annemarie Kremer: l’opera in un atto unico di Erich Wolfgang Korngold, è andata in scena lo scorso gennaio a Teatro Regio in prima assoluta italiana. 2. Alcune statuette del Museo Egizio di Torino, che ammette visitatori virtuali. 3. Federico Sirianni.4. Il gruppo Lastanzadigreta

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Di Daniela Giamm…

PAESE :Italia PAGINE :31 SUPERFICIE :52 %

14 marzo 2020

IN SCENA

Da MuhammadAli a Frida il teatro emigrasuInternet Villoresi, Crippa, Di Leva e altri interpreti protagonisti in cartelloni virtuali Dirette streaming, maratone di letture e appuntamenti di Daniela

Giammusso

l teatro non si ferma. Se l'o rd i nanza an ti -coron avi rus chiude sale e platee, il teatro è tra i primi settori a sfruttare i nuovi mezzi e si rivolge al pubblico, infinitamente più grande, del web. Dirette streaming, maratone di letture, spettacoli ripresi dalla Spagna, a p p u n t amenti studiati ad hoc: in pochi giorni i social sono diventati il nuovo palcoscenico per compagnie e attori. Ecco alcuni appuntamenti da scoprire, co modamente sul divano di casa, TORINO. «Se voi n o n potete

I

venire da noi, siamo noi a venire da voi. Si, anche se non è la stessa cosa perché il teatro è come l'amore: bisogna farlo dal vivo». Così Arturo Brachetti, questa volta nei panni del direttore artistico de Le Musichall, annuncia il «nuovo» cartellone di spettacoli «in scena» sulla pagina Facebook del teatro. La rassegna si chiama Le Musichall Live e lo streaming andrà in onda alle 18 e in replica alle 20 del giorno in cui lo spettacolo avrebbe dovuto caicare la scena sul palco del teatro. Tra i primi appuntamenti, l'altro ieri, i Banditi (alias Elena Ascione, Franco Bocchio, Stefano Corno, Renato Minutalo, Eleazaro Rossi e Luca Cupani) versione standup, con

un monologo comico basato sullo stile della comicità anglosassone. PALERMO. Dopo il successo dei primi tre giorni di streaming dello spettacolo «Viva la vida», con Pamela Villoresi nei panni di Frida Kahlo, che ha totalizzato oltre 15mila visualizzazioni nel proprio canale YouTube, il teatro Biondo lancia Classicamente Biondo, programma di recital di poesie, letture di grandi classici, fiabe per bambini, monologhi accompagnati da musiche e canti, in streaming ogni giorno alle 16 sui suoi canali social (1 materiali resteranno disponibili anche nella biblioteca video del Teatro). Primi appuntamenti, il recital di poesie 11 leone maremmano e brani da l'Iliade e l'Odissea letti d a Vincenzo Pirrotta. GENOVA. Si intitola «Racconti in t empo di peste» il progetto di Sergio Maifredi e Corrado D'Elia, prodotto da Teatro Pubblico Ligure e Compagnia Corrado d'Elia, per non rinunciare alla cultura, al teatro e alla bellezza anche in questi giorni di chiusura forzata. Una vera e propria stagione lunga 100 giorni, d a seguire su Facebook (https://www.facebook.com/iaccontiintemp odipeste), con proposte ad hoc. Appuntamento ogni giorno alle 12, Una sorta dì Decameron

studiati per l'emergenza contemporaneo al quale hanno già aderito artisti e intellettuali come Paolo Graziosi, Maddalena Crippa, Ermanno Bencivenga Piergiorgio Odifreddi, Gabriella Greison, Giuseppe Cede ma, Elisabetta Arosio, Michele Sganga, Luigi Marinelli, Massimo Minella. MILANO. Passione, teatro e danza. È «Pianissimo

Flamen-

co», spettacolo che avrebbe dovuto andare in scena al Nòhma e che il teatro milanese ha portato invece sul web l'I 1 e il 12 marzo scorsi in un evento unico organizzato insieme alla compagnia Artes Escenica Clio, ripreso e trasmesso in diretta streaming da Cadice (sul sito e sul canale Youtube del Nòhma). In programma, le diverse tipologie di flamenco come Alegrias, Bulerias e i più grandi classici della musica spagnola, dal XIX secolo fino a oggi. Ma anche i brani più popolari dell'artista spagnolo Manuel Carrasco, pianista e compositore internazionale. BOLOGNA Si è conclusa ieri pomeriggio «Io leggo da casa», la maratona streaming di 24 ore che la Fondazione ERT Emilia Romagna Teatro dedica alla lettura integrale de «La coscienza di Zeno» di Italo Svevo sui suoi canali social unificati. Gli attori della Compagnia permanente di Ert Fonda-

Tutti i diritti riservati

P.4


AUTORE :Di Daniela Giamm…

PAESE :Italia PAGINE :31 SUPERFICIE :52 %

14 marzo 2020

zione danno voce al romanzo, alternandosi ogni ora per un intero giorno, in u n a lettura da casa, per gli altri e con gli altri. NAPOLI. Stagione virtuale anche per II Nest che lancia il suo cartellone a distanza. Il primo appuntamento, lunedì scorso, è stato con «Muhammad Ali», spettacolo di Francesco Di Leva e Pino Carbone, con lo stesso Di Leva protagonista, dedicato al gigante del pugilato. Ma, vantaggi della rete, si p u ò continuare a vederlo sulle pagine ufficiali Facebook e Instagram della Compagnia Nest e sui profili degli artisti in scena, sui quali verranno segnalati anche i prossimi appuntamenti. ORIPKOIHJ/IONJ- RlSt-KVAl A

Se l'ordinanza anti-coronavirus chiude sale e platee, il teatro è tra i primi settori a sfruttare i nuovi mezzi e si rivolge al pubblico, infinitamente più grande, del web

Tutti i diritti riservati

P.5


AUTORE :Di Daniela Giamm…

PAESE :Italia PAGINE :31 SUPERFICIE :52 %

14 marzo 2020

Pino Carbone e Francesco

Pamela Villoresi

Di Leva nello spettacolo

nei panni

di Frida

teatrale

«Muhammad

Ali». A destra

Arturo

Brachetti

e Maddalena

Crippa

Kah lo

Tutti i diritti riservati

P.6


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(597694)

PAGINE :40

AUTORE :Di Rodolfo Di Gi…

SUPERFICIE :67 % PERIODICITÀ :Quotidiano

15 marzo 2020

La

stagione

Il sipario si riapre in tv e sul web di Rodolfo

di Giammarco

Si alza il sipario nelle case degli italiani. Palcoscenici chiusi, ma l’arte non si ferma: i teatri lavorano per mostrare le loro produzione attraverso la rete e i social. E il tanto invocato (e rimpianto) teatro in tv riempie i palinsenti. La prosa riguadagna spazio come nell’epoca del bianco e nero: la Rai programma la commedia in prima serata, inserendo ogni giovedì su Rai3 un omaggio a Eduardo De Filippo con adattamenti e interpretazioni di Massimo Ranieri, facendo leva su Questi fantasmi (il 19), Napoli milionaria (il 26) e Sabato, domenica e lunedì (il 2). Parallelamente Rai5 ha messo in onda Servillo, e Salemme, e martedì alle 18 programma Don Pasquale diretto da Muti con regia di De Rosa; mercoledì offre un concerto di Pappano. Intanto va sempre più diffondendosi il palcoscenico online. La destinazione al web del teatro sta favorendo tante iniziative sui social, e l’utenza virtuale potrebbe rafforzare la audience degli spettatori, anche se voci autorevoli restano fedeli al rapporto artisti-pubblico. «Il tea-

tro si deve vivere in teatro» dice Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell’Opera che pure ha già attivato su RaiPlay una library d’una dozzina di opere con regie tra l’altro di Michieletto, Carsen, Carrasco, Vick, Martone, Barberio Corsetti (il 3 aprile toccherà alla sua Sonnambula ). E il regista Roberto Andò pensa che «il web fondato sugli spettacoli può avere solo un bel valore comunicativo». In difesa etica della tregua obbligata dell’arte, circola il bellissimo poema Novemarzoduemilaventi di Mariangela Gualtieri che inizia così: «Questo ti voglio dire/ ci dovevamo fermare./ Lo sapevamo. Lo sentivamo tutti/ ch’era troppo furioso/ il nostro fare. Stare dentro le cose./ Tutti fuori di noi./ Agitare ogni ora - farla fruttare...». Tra gli organismi pubblici si muove l’Emilia Romagna Teatro che ha organizzato la maratona streaming di 24 ore “Io leggo a casa” con propri attori ne La coscienza di Zeno postata su YouTube, e il Biondo di Palermo che ha messo sul suo canale YouTube due monologhi con Pamela Villoresi, cui seguiranno Vincenzo Pirrotta e altri. Il Piccolo Teatro di Milano ha sui

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(597694)

PAGINE :40

AUTORE :Di Rodolfo Di Gi…

SUPERFICIE :67 % PERIODICITÀ :Quotidiano

15 marzo 2020

social gli estratti di spettacoli di Ronconi, il Teatro di Roma ha allo studio l’utilizzo del repertorio, il Teatro Piemonte Europa prevede dal 17 podcast riservati agli abbonati su un cartellone radiofonico a partire da Le lacrime amare di Petra von Kant di Fassbinder con regia di Malosti, lo Stabile di Torino annuncia da domani sui social brevi clip di più artisti. Il Teatro Massimo di Palermo ha caricato sulla propria web tv un palinsesto di opere e concerti. E ancora: il Teatro Regio di Torino ha su YouTube Il matrimonio segreto di Cimarosa, regia di Pizzi. La Filarmonica della Scala programma visioni da noleggiare da domani on demand. Dopo il via con Stefano Accorsi, il Teatro della Toscana ha in serbo oggi alle 20,45 su Firenze Tv la lettura che Michele Santeramo farà di Gargantua e Pantagruele . Nei Racconti in tempo di peste di Maifredi-D’Elia e del Teatro Pubblico Ligure, con letteratura e poesia alle 12 su Facebook, oggi c’è Mario Incudine con Barbablù . La stagione virtuale “Ritorno al futuro” lanciata dal Nest di Napoli in diretta streaming per Muhammad Alì con Francesco Di Leva e Pino Carbone, molto apprezzata in rete, prevede un seguito. Attualmente il Franco Parenti di Milano ha estratto dall’archivio e messo su YouTube Gli innamorati di Goldoni con regia di Andrée Ruth Shammah. Ha preso poi piede la proposta Atir on Air della compagnia milanese Atir, che sui suoi social oggi ha una no stop con Fausto Russo Alesi, Valentina Picello e Chiara Stoppa, Pilar Perez Aspa e protagonisti di altri tre lavori. A Torino Le Musichall di Arturo Brachetti ha in serbo una rassegna su Facebook (alle 18 e alle 20) in cui sabato figura Federico Sirianni con Qualcuno era comunista , omaggio a Gaber. L’Associazione Capo Trave/Kilowatt lancia ogni sera su Facebook alle 19,00 il rea-

ding espanso di C’era due volte il Barone Lamberto di Gianni Rodari con 50 lettori d’eccezione che in brevi video raccontano come si ricrea una comunità. A Roma è partito il ciclo “#TEATROIMMUNE” lanciato su YouTube da Balloons Production col teatro Belli e altre compagnie, per appuntamenti alle 21 (oggi c’è Il diario di Anne Frank di Goodrich-Hackett), e nel frattempo Carrozzerie n.o.t documenta sempre sulla piattaforma vari estratti video di residenze teatrali. Il Kismet di Bari mette a disposizione Gilgamesh Racconti in musica . Il monologo del Finestrino del treno che Gioele Dix ha postato sui suoi social ha ottenuto un gran numero di visualizzazioni. E in attesa di altri palinsesti online di teatri e istituzioni, RaiPlay offre una selezione di titoli recenti (Le sorelle Macaluso di Emma Dante, Il sindaco del rione Sanità diretto da Martone, Ex Amleto di Herlitzka, La rivolta degli oggetti della Gaia Scienza, Odissey di Robert Wilson, Ballata di uomini e cani di Marco Paolini, e lavori di Celestini, di Baliani, tra i tanti), e di Rai Teche (con Paolo Poli, Pupella Maggio, Eduardo De Filippo, Franca Rame, Vittorio Gassman, Franca Valeri...). Nell’attesa di un ritorno a emozioni dal vivo, presto.

Mentre le sale sono chiuse il teatro continua a vivere con commedie, opere e letture rese disponibili in rete E Rai3 riporta le commedie di Eduardo in prima serata

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(597694)

PAGINE :40

AUTORE :Di Rodolfo Di Gi…

SUPERFICIE :67 % PERIODICITÀ :Quotidiano

15 marzo 2020

I protagonisti

k

Stefano Accorsi durante

una lettura Palco virtuale A sinistra, Raffaella Alterio e Vinicio Argirò nello spettacolo Il diario di Anne Frank disponibile su YouTube nell’ambito dell’iniziativa #Teatroimmune lanciata da una serie di teatri di Roma

j

k

La sonnambula

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(597694)

PAGINE :40

AUTORE :Di Rodolfo Di Gi…

SUPERFICIE :67 % PERIODICITÀ :Quotidiano

15 marzo 2020

In scena sui social Fabio Russo Alesi in Ivan , uno degli spettacoli proposti in rete dalla compagnia Atir per “Atir on Air”

Copia di 05048763da3583f08a6af9aa68d2719d

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :71 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 marzo 2020 - Edizione Torino

Museieteatri,chitieneapertalacultura Video,visitevirtuali,streamingepassatempiletterari.El’intrattenimentocontinua Ci sono i video del Teatro Regio, dalla serie di #ProudToBeRegio a #OperaOnThe Sofa, che portano la lirica e la vita del teatro direttamente nelle case.Ma ci sono anche le iniziative del Polo del ‘900, che oggi lancia #ilpoloèsempreonline (dalle 14) con la prima puntata delle pillole di Giovanni DeLuna. È sempre l’hashtag a fare da trait d’union fra le varie iniziative che gli enti culturali stanno creando in questo periodo, perché è soprattutto la comunicazione sui social network a mantenere vivo il loro rapporto con il pubblico. Dalla Fondazione Sandretto a quella di Torino Musei, dal Museo Egizio al Circolo dei Lettori, dal programma dello Stabile ai Live di Le Musichall, tutti gli operatori della cultura si stanno dando da fare per cercare di intrattenere in modo diverso e intelligente il proprio pubblico: video degli attori, visite virtuali, streaming e passatempi letterari: musei e teatriatri te ccontinuanoontinuano a vvivereivere e danno sfogo alla creatività nonostante la quarantena. a pagina 10 Morelli

Il «maestro

Jedi» alla Sandretto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :71 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 marzo 2020 - Edizione Torino

Chi tieneaperta la cultura torinese di Paolo Morelli

i sono i video del Teatro Regio, dalla serie di #ProudToBeRegio a #OperaOnThe Sofa, che portano la lirica e la vita del teatro direttamente nelle case.Ma ci sono anche le iniziative del Polo del ‘900, che oggi lancia #ilpoloèsempreonline (dalle 14) con la prima puntata delle pillole di Giovanni DeLuna. Èsempre l’hashtag a fare da trait d’union fra le varie iniziative che gli enti culturali stanno creando in questo periodo, perché è soprattutto la comunicazione sui social network a mantenere vivo il loro rapporto con il pubblico.

C

L’ironia della Sandretto «Funziona molto l’ironia — spiega Silvio Salvo, ufficio stampa e social media manager della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo — ma in questo momento sta lavorando tanto il dipartimento educativo, per utilizzare contenuti che hanno minore visibilità durante l’anno». La fondazione ha aperto le proprie porte «in maniera virtuale», con nuovi contenitori sul proprio s i t o we b , l a b o r a t o r i e workshop. «In questo momento è necessarioaverecontenuti in più e offrire un servizio utile». Meno post e generalmente più dedicati al settore educativo e didattico, che punta anche sulle newsletter. Senza dimenticare il linguag-

Senza dimenticare il linguaggio pop.

contatto diretto con il pubblico. «Serve un dialogo continuo anche attraverso i quiz, Rubriche in Fondazione che alterniamo ai video. ConSi osserva anche la nascita di ciliamo la storia del teatro con vere e proprie rubriche, come i nuovi media. Già al suo insediamento, Filippo Fonsatti accadeper Gam, Mao e Palazzo aveva puntato molto su queMadama, gestiti da Fondazio- sto», sviluppando il comparto ne Torino Musei. «In questo nel settore stampa e comunimomento — racconta Anna cazione. Follo, digital officer della fondazione — abbiamo indiviI live a Le Musichall duato tre filoni: guarda, cerca, Gli spettacoli dal vivo possono scopri. Visto che siamo stati andare anche in diretta Facetra i primi ad aderire a Google book. È il caso del teatro Le Art & Culture abbiamo molte Musichall, diretto da Arturo esposizioni virtuali, usiamo Brachetti, che sabato (alle 18e un taglio molto leggero con alle 20) manderà «in onda» un aneddoti e curiosità legati alle omaggio a Giorgio Gaber di opere». Il lavoro della digital Federico Sirianni. «Cerchiamo officer, in collaborazione con di portare il teatro a casa— diCristina Negus, responsabile ceSimone Lanzafame,respondella comunicazione, è volto sabile comunicazione e social anche alla creazione di conte- media manager — principalnuti ad hoc, soprattutto video. mente con piccoli spunti, per«Abbiamo registrato una im- ché poi più avanti si possa torpennata nelle iscrizioni ai ca- nare più forti. Probabilmente nali YouTube». manterremo questo tipo di contenuti anche dopo l’epideI quiz dello Stabile mia, perché sedanno un ritorLa strada dei video è molto no significa chepossiamo propraticata anche dagli enti tea- seguire su questa strada». trali. «Abbiamo ideato l’iniziativa #stranointerludio, tra- Passatempi al Circolo sversale a tutti i nostri canali «Abbiamo lavorato in squadra — spiega Ilaria Godino, re- — esordisce Alice Zanotti, sosponsabile attività editoriali cial media manager del Circoweb del Teatro Stabile, dovela- lo dei Lettori — per inventare vora con Luisa Bergia e Silvia contenuti trasversali adatti al Carbotti — con piccoli contri- nostro pubblico e a Facebuti video degli artisti, anche book». Sono nati così Gli indidi chi sarebbe dovuto andare spensabili , in cui gli scrittori in scena in questo periodo». È consigliano «beni primari culturali» di cui fare scorta, oppuun modo per mantenere il re i Passatempi letterari , quiz contatto diretto con il pubbli- a tema librario. Ma questa set-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :71 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 marzo 2020 - Edizione Torino

timana nascerà anche il Dizionario dei tempi incerti , con scrittori e intellettuali che offriranno chiavi di lettura sul periodo attuale, coinvolgendo i tre festival gestiti dal Circolo. «Molte persone ci hanno scritto e abbiamo chiacchierato con loro. E sotto i post ci sono state molte interazioni». Il ruolo aggregativo prosegue

I laboratori dell’Egizio

Torino Musei 3 Ilaria Godino, 52 anni, del Teatro Stabile 4 Simone Lanzafame, 26 anni, del teatro Le Musicahall 5 Alice Zanotti, 35 anni, del Circolo dei Lettori 6 Chiara Del Prete, 36 anni, del M;useo Egizio

Anche l’ente guidato da Christian Grecoha arricchito e modulato la propria comunicazione sui social, come spiega Chiara Del Prete, alla guida di un team dedicato (che include anche Divina Centore e Virginia Cimino). «La grande attenzione che si è sviluppata nei La scheda confronti dei musei sui social — racconta — fa piacere ma « L’emergenza dà anche la responsabilità di sanitaria essere presenti in maniera ha imposto continuativa. Pensiamo a con- la chiusura tenuti nuovi, come piccoli la- dei luoghi boratori da fare a casa». E a della cultura brevearriveranno anchenuovi video del direttore. «Questa è « Ma ogni anche un’occasione per riflet- giorno c’è tere sui format» . chi lavora © RIPRODUZIONE

Le facce A tenere aperta la cultura, almeno sul web, è una squadra di appassionati social media manager Ecco i volti di alcuni di loro: 1 Silvio Salvo, 41 anni, della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (in alto il suo «Maestro Jedi») 2 Anna Follo, 36 anni, della Fondazione

RISERVATA

per inventarsi nuovi modi per portare il pubblico «dentro» musei e teatri: almeno virtualmente « Negli ultimi giorni hanno dato libero sfogo alla creatività e hanno preso vita iniziative di ogni tipo: visite virtuali e video di spettacoli, dirette sul web, ma anche laboratori e quiz

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Morelli

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :71 % PERIODICITÀ :Quotidiano

17 marzo 2020 - Edizione Torino

Ivideodegliattori,visitevirtuali, streaminge«passatempiletterari»: eccolefaccedichilavoraognigiorno perfarvivereimuseieiteatri

E

Il futuro Èun bancodi prova: sefunziona,si potrà continuareanchedopo l’emergenzasanitaria 4 anche sui social.

1

5

2

6

3

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2QqbUUU

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2UileMV

➤ 18/03/2020

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

Lo showman in casa

Arturo Brachetti “Lamiaformula anti malinconia” di

Maura Sesia

● a pagina

10

Torino Spettacoli Il trasformista elo stop forzato

Brachetti “Un impegnoalgiorno pernoncaderenellamalinconia” di Maura

Sesia

«Una missione al giorno». E’ la formula con cui Arturo Brachetti, star internazionale torinese che ha mantenuto la sua base sotto la Mole, trascorre questo periodo, nel migliore dei modi possibili. «Le mie giornate sono pienissime tra allenamento, laboratorio, programmazione del lavoro, però ho adottato questa tecnica con una

ho adottato questa tecnica con una missione al dì. Non importa il genere o la durata delle attività, l’importante è avere un impegno che faccia sentire questi giorni non sprecati, che aiuti ad arginare il senso del vuoto, a non cadere nell’apatia o nella malinconia. Un po’ come quando ho gli spettacoli, la missione è l’incontro con il pubblico alla sera» Arturo Brachetti è anche direttore artistico di Le Musichall, il teatro di

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

artistico di Le Musichall, il teatro di corso Palestro che come tutti ha interrotto la stagione, ma sta continuando ad offrire al pubblico “Le Musicall Live”, un cartellone in streaming gratuito sulla sua pagina facebook sabato pomeriggio, con estratti di spettacoli in diretta alle 18 e in replica alle 20. L’ultimo spettacolo della stagione 2019/2020 doveva essere “Brachetti racconta le mille luci del Varietà”, il 24 e 25 aprile. Brachetti, anche lei si esibirà in streaming con una sintesi della sua conferenza-spettacolo? «Ci stiamo pensando magari proprio non nelle date previste, però mi piacerebbe presentare un intervento in cui racconto la storia delle fotografie in bianco e nero esposte all’ingresso del Musichall, nessuna è lì per caso e ritraggono personaggi che ho conosciuto veramente». Le dirette streaming sono gradite? «Sì, come tutte le proposte ludiche, la gente sta risentendo il bisogno di evasione, un po’ come nel film “Ricomincio da capo” di Harold Ramis con Bill Murray, che consiglio a tutti di vedere». Il suo “Solo” è stato di nuovo al Teatro Colosseo durante le feste natalizie, come sono andate le repliche? «E’ la terza volta che porto “Solo” a Torino ed è andato talmente bene che stiamo valutando se tornare ancora. Abbiamo contato 55.000 spettatori, praticamente ho riempito il vecchio Stadio delle Alpi….» E il tour internazionale? «Benissimo fino all’interruzione, in Francia, Svizzera; in Inghilterra, nonostante fossi un po’ nervoso perché era la prima volta che affrontavo “Solo” in inglese, l’ho recitato due sere riempiendo una sala da 2200 posti con standing ovation a metà spettacolo. Avrei dovuto andare al Festival di Edimburgo ad agosto, ma mi

Edimburgo ad agosto, ma mi hanno appena comunicato che è stato annullato. Comunque “Solo” è piaciuto molto anche a Napoli, dove siamo stati quattro volte e Roma, con tre stagioni al Sistina. È uno show di grandi effetti in cui abbiamo centrato il giusto equilibrio tra sorpresa, poesia ed emozione, e la gente sente che è autentico, perché io racconto un po’ me stesso svelando questa casa di Peter Pan piena di peluche, come la mia. È un’opera di fantasia basata però sulla mia verità e poi parla di un desiderio molto comune, cioè il ritorno all’infanzia». Il suo può essere definito un lavoro da artigiano? «Tutto quello che la gente vede è fatto a mano, sono pezzi unici, io vado a scovare grandi artigiani che mi aiutano a realizzare i sogni, magari di carta velina. Lo sa che non esistono strumenti moderni per tagliarla senza bruciarla? Ma a me serviva e ho dovuto ingegnarmi per scoprire una fustellatrice ottocentesca. Il teatro deve contare sull’artigianato come l’altissima moda, dove lo stilista si circonda di pochi e ottimi sarti». Cosa sta facendo in questi giorni? «Davanti alla finestra che dà sulla Mole lavoro con la tavola luminosa, quella per i disegni con la sabbia. Sono soddisfatto di aver reinventato alcuni pezzi dello spettacolo». Sta pensando anche a un nuovo lavoro? «Sì ma è prematuro parlarne, poi “Solo” è una sorta di testamento e visto l’impatto che ha avuto vorrei proporlo ancora parecchio, e il mondo è grande» Quanto le manca il pubblico? «D’estate ho questo format, “Arturo racconta Brachetti”, dove narro informalmente la mia storia, la gente resta affascinata e faccio tantissimi selfie, sì mi manca

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

tantissimi selfie, sì mi manca l’adrenalina che dà la relazione con gli spettatori”. Macario è scomparso 40 anni fa, che ricordo ne conserva? «Veniva al Collegio Valdocco a mangiare una volta al mese, l’ho conosciuto lì, ci invitava a teatro e sono andato a vederlo tantissime volte. Gli avevo mostrato il mio primo numero di trasformismo e l’aveva voluto nel suo ultimo spettacolo, “Olpà, giochiamo insieme”. Dovevamo partire in tournée, ma io avevo fatto un’audizione per il parigino Paradis ed ero stato preso e Macario mi aveva incoraggiato ad andare a Parigi. Fu una sorte fausta che mi spinse verso il successo transalpino, perché purtroppo poco dopo Macario morì». Anche di Fellini ricorre un anniversario importante, i cento anni dalla nascita, l’ha conosciuto? «Non personalmente ma una mia amica mi aveva riferito che di me diceva “Brachetti è l’ultimo clown”. E detto da lui era un gran complimento».

ma è stato annullato Mi manca l’adrenalina che dà la relazione con gli spettatori

g

©RIPRODUZIONE RISERVATA

f Faccio tante cose tra allenamento, laboratorio, programmazione del lavoro. Metodo che consiglio: questo tempo non va sprecato Dovevo andare al Festival di Edimburgo ad agosto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

Showman Attore e regista Arturo Brachetti, 62 anni,era impegnato con lo show “Solo” prima dello stop agli spettacoli per l’epidemia

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :23 SUPERFICIE :5 %

21 marzo 2020

LE MUSICHALL

Giorgio GabersecondoSirianni Continuano gliappuntamenti di“LeMusichall Live”,il formatonlineconcui ilteatrodirettodaArturoBrachetti intende allietare leseratedeisuoispetta toriall’insegna delmotto#LaCulturaNonTiAbbandona. Questasera,dunque,sullapaginafacebook delteatroandràin ondalostreaming di alcuni estrattidellospettacolo “Qualcuno eracomunista. Omaggio a Giorgio Gaber”, a curadi Federico Sirianni. Riecheggiando ilcelebre monologo rappresentato perlaprimavoltanel 1991,il cantautore genovese - ma naturalizzato torinese- riserverà, infatti,un coinvolgente tributoal teatrocanzone diGaber, proponendobranie monologhi in cui“il politicoeil personale”mostrano laloro emblematica convivenza. ConSiConSirianni,sulpalco,ancheGianniMartiniallachitarra,Claudio DeMatteial bassoeLuigiCampoccia alletastiere.Inizioalle18ereplicaalle20. [r. s.]

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2QtHnpo

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 17/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2QtHnpo

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2UloPd3

➤ 19/03/2020

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Simona Totino Rob…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :68 %

28 marzo 2020

LA VITA IN CASA

Musica, danza e film Weekend senza noia alle pagine 22 e 23

CONTRO LA NOIA

Dallamattinaallasera Eccocomepassare una giornataperfetta Simona Totino Roberta Scalise n queste settimane di emergenza mondiale, spesso i giorni si confondono e perdono i loro contorni abituali. È fondamentale, però, reagire, cercando di riconquistare una patina di normalità cadenzata da impegni, attività e appuntamenti, anche sesolo online. Come potrebbe essere,allora, la “giornata tipo” di un weekend di quarantena? In primo luogo, deve cominciare con una colazione abbondante e gustosa, ideale per

I

colazione abbondante e gustosa, ideale per inaugurare il fine settimana con la giusta carica e positività.

MATTINA Ad accompagnare caffè e fette biscottate potrebbero esserci le parole di fede e speranza di Papa Francesco , in diretta ogni mattina con la sua Santa Messa su Raiuno, dalle 7 alle 7,40, e, la domenica, anche su Rete 4 e Canale 5, a partire dalle 10. I bambini, invece, privi delle consuete lezioni online e impazienti di giocare, potranno intrattenersi con attività quali “ Disegnia mo l’arte... da casa ”, l’iniziativa promossa da Abbonamento Musei e rivolta ai piccoli

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Simona Totino Rob…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :68 %

28 marzo 2020

da Abbonamento Musei e rivolta ai piccoli artisti, o con le “ Storie in cameretta ” raccontate da Off Topic e #LeStorieDellaCasa del Teatro Ragazzi e Giovani, disponibili tutto il giorno sulle rispettive pagine facebook. E per gli adulti? Oltre ai consueti piaceri televisivi e letterari, non mancano le opportunità per mantenersi in forma, anche tra le quattro mura della propria abitazione. Ecco, allora, in soccorso alcune delle maggiori realtà del settore, come Palestre Torino , Orange Palestre e Virgin Active , che hanno reso disponibili, sui loro siti, workout virtuali adatti a tutte le età e condizioni fisiche, tra yoga, pilates, running, cycling e molto altro. Sono tanti anche i personal privati come l’attivissimo Marco Gaveglio (coach Ronchiverdi e Palestre Torino, da contattare su facebook e instagram). Gli allenamenti ideali per dedicarsi, in seguito, ai sapori della tavola e al secondo pasto della giornata: il pranzo. Il quale può trasformarsi ben presto in un menù gourmet grazie ai molteplici consigli degli chef stellati piemontesi. Tra i più attivi, si segnalano: Alessandro Mecca , dello Spazio7, Nicola Batavia , del Birichin, Matteo Baronetto , del Cambio, Nicola Somma , del Canavacciuolo Bistrot; Michelangelo Mammoliti , dell’al bese Madernassa Resort, e, ancora, Davide Palluda . POMERIGGIO Dopo un buon caffè, rigorosamente fatto in casa si apre un lungo pomeriggio ad arte attraverso la rete. E si comincia subito alla grande, dal Museo Egizio , dove ogni giovedì e sabato il direttore Christian Greco accompagna gli appassionati nelle sale del museo per raccontare in prima persona la storia delle collezioni, gli artefatti più significativi o meno noti e i loro contesti archeologici. Sui social del Museo del Cinema , c’è “The best of”, il racconto delle attività e degli eventi che hanno fatto la storia dei vent’anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana. Sui canali Youtube di Gam , Palazzo Madama e Mao sono disponibili playlist speciali, con video realizzati dai direttori, dai conservatori, da colleghi e da professori universitari che approfondiscono le collezioni e le esposizioni temporanee quali quella di Andrea Mantegna a Palazzo Madama o di Helmut Newton al Mao. Ed

Madama o di Helmut Newton al Mao. Ed ecco “ Mrt ” l’App ufficiale dei Musei Reali dalla quale organizzare la propria visita personalizzata attraverso le sue tante meraviglie, dal Palazzo ai Giardini fino ad arrivare alla Galleria Sabauda. E se il Castello di Rivoli ha chiuso proprio nel giorno dell’inaugurazione della grande mostra con la collezione di arte contemporanea cinese di Uli Sigg, il tutto si può “ammirare” attraverso l’audio descrizione su RaiPlya Radio. Viaggio virtuale fra le opere di Nickolas Muray dedicate a Frida Kahlo e allestite alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, si può fare attraverso la pagina facebook Frida Kahlo Torino. Così come dalle piattaforme di Camera , Centro italiano per la fotografia si possono ammirare i capolavori della Collezione Bertero. E per l’aperitivo? Ecco l’ #operaonthesofa del Teatro Regio, il nuodel Teatro Ragazzi e Giovani, disponibili tutto il giorno sulle rispettive pagine facebook. E per gli adulti? Oltre ai consueti piaceri televisivi e letterari, non mancano le opportunità per mantenersi in forma, anche tra le quattro mura della propria abitazione. Ecco, allora, in soccorso alcune delle maggiori realtà del settore, come Palestre Torino , Orange Palestre e Virgin Active , che hanno reso disponibili, sui loro siti, workout virtuali adatti a tutte le età e condizioni fisiche, tra yoga, pilates, running, cycling e molto altro. Sono tanti anche i personal privati come l’attivissimo Marco Gaveglio (coach Ronchiverdi e Palestre Torino, da contattare su facebook e instagram). Gli allenamenti ideali per dedicarsi, in seguito, ai sapori della tavola e al secondo pasto della giornata: il pranzo. Il quale può trasformarsi ben presto in un menù gourmet grazie ai molteplici consigli degli chef stellati piemontesi. Tra i più attivi, si segnalano: Alessandro Mecca , dello Spazio7, Nicola Batavia , del Birichin, Matteo Baronetto , del Cambio, Nicola Somma , del Canavacciuolo Bistrot; Michelangelo Mammoliti , dell’al bese Madernassa Resort, e, ancora, Davide Palluda . POMERIGGIO Dopo un buon caffè, rigorosamente fatto in casa si apre un lungo pomeriggio ad arte attraverso la rete. E si comincia subito alla grande, dal Museo Egizio , dove ogni giovedì e sabato il direttore Christian Greco accom-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Simona Totino Rob…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :68 %

28 marzo 2020

MAI FERMI Ecco alcuni dei protagonisti che terranno compagnia ai torinesi durante questo lungo fine settimana in casa: da sinistra, Michele Di Mauro che recita per il Teatro Stabile in occasione dell’hastagh #stranointerludio; Marco Gaveglio, personal trainer che

glio, personal trainer che dispensa consigli dalle sue pagine social. In alto, l’immagine simbolo di #operaonthesofa, l’iniziativa del Teatro Regio delle 18, proprio all’ora dell’aperitivo. A destra, Patti Smith, la poetessa più amata della musica internazionale oggi regalerà ai fan di tutto il mondo un live via facebook; sotto, il dj Gianlu-

book; sotto, il dj Gianluca Argante pronto a fare ballare tutta la notte chi

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Simona Totino Rob…

PAESE :Italia PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :68 %

28 marzo 2020

una giornatape Simona Totino Roberta Scalise n queste settimane di emergenza mondiale, spesso i giorni si confondono e perdono i loro contorni abituali. È fondamentale, però, reagire, cercando di riconquistare una patina di normalità cadenzata da impegni, attività e appuntamenti, anche se solo online. Come potrebbe essere, allora, la “giornata tipo” di un weekend di quarantena? In primo luogo, deve cominciare con una colazione abbondante e gustosa, ideale per inaugurare il fine settimana con la giusta carica e positività.

I

M ATTINA Ad accompagnare caffè e fette biscottate potrebbero esserci le parole di fede e speranza di Papa Francesco , in diretta ogni mattina con la sua Santa Messa su Raiuno, dalle 7 alle 7,40, e, la domenica, anche su Rete 4 e Canale 5, a partire dalle 10. I bambini, invece, privi delle consuete lezioni online e impazienti di giocare, potranno intrattenersi con attività quali “ Disegnia mo l’arte... da casa ”, l’iniziativa promossa da Abbonamento Musei e rivolta ai piccoli artisti, o con le “ Storie in cameretta ” raccontate da Off Topic e #LeStorieDellaCasa

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :7

TorinoSette

SUPERFICIE :8 %

27 marzo 2020

in onda alle 18 sulla pagina Facebook \LeMusichallTorino\ con replica alle ore 20. Sabato 28 marzo tocca a UgoSanchez Jr, artista e clown poliedrico e irriverente. Sarà lui il protagonista dello spettacolo Boom Musichall la rassegna cheporta il teatro direttamente a casa il giorno in cui lo spettacolo avrebbe dovuto calcare il palcoscenico de Le SABATO28 PERLEMUSICHALLLIVE Musichall. Dopo la replica delle 20 i video rimarranno disponibili sulla pagina Facebook del teatro. Macosa vedremo il i chiama 28? Una sorta di giullare, Giulio Nardin #LaCulturaNonTiAbbandona ed è alias UgoSanchezJr, sulle scene da 10 l'hastag sotto cui è racchiuso il anni, al centro di uno show serrato, nuovo progetto teatrale di Arturo incalzante, martellante come un Brachetti, direttore artistico di Le bombardamento mediatico, come un Musichall,la sala di corso Palestro 14. Se il tormentone chenon si riesce a smettere di pubblico non può andare a teatro allora è cantare. Il tutto nonostante l'uso esclusivo, il teatro ad entrare nelle case grazie alla sul palco, di un linguaggio universale senza collaborazione di artisti e registi. Come? parole. Info su www.lemusichall.com, fb Basta uno smartphone o un computer per @LeMusichallTorino/ Instagram: seguire estratti degli spettacoli in lemusicahalltorino. E.LI. — cartellone. Uno streaming gratuito cheva © RIPRODUZIONERISERVATA

Risatea casa conil giullare Ugo SanchezJr

S

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2UOfHww

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3dH9ICq

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 27/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3dH9ICq

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :I Guido Andruetto

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

3 aprile 2020 - Edizione Torino

Il personaggio

Eugenio Allegri “Novecento riletto dal mio amico Baricco”

di Guido Andruetto ● a pagina 11

L’attore racconta il suo rapporto con il testo

Allegri “Quel‘Novecento’ Bariccononmi hamailetto” di Guido Andruetto

Nonostante tutti i problemi legati all’emergenza per il coronavirus, l’attore torinese Eugenio Allegri ha ritrovato «il piacere del silenzio e della lentezza» tra le mura domestiche. Noto al grande pubblico per l’interpretazione di “Novecento”, Allegri racconta che «giustamente escherzosamente mio fratello Bruno, campione di ironia, è stato il primo a chiedermi perché Novecento dovrebbe scendere dalla nave proprio adesso

scendere dalla nave proprio adesso coi guai che abbiamo sulla terra». Coincidenza vuole che per la prima volta, tra pochi giorni, lo scrittore Alessandro Baricco avrebbe dovuto leggere sul palcoscenico del Teatro Carignano il suo testo scritto in forma di monologo per Allegri come interprete e Gabriele Vacis come regista. Il programma èsaltato per ovvie ragioni, ma la storia di Novecento è nata e diventata grande proprio a Torino, dove continua ad “abitare”.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :I Guido Andruetto

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

3 aprile 2020 - Edizione Torino

Allegri, come si comporterebbe Danny Boodman T.D. Lemmon Novecento in un contesto come quello in cui ci troviamo? «Credo che cederebbe alla tentazione di vedere cos’è successo, anche perché sul “Virginian” non ci sarebbe più nessuno e senza una ragione evidente, ovvero una delle due guerre mondiali che la storia narrata da Baricco implicitamente attraversa. Scenderebbe dalla nave, e data un’occhiata, gli basterebbe per capire ogni cosa, cercherebbe un pianoforte, magari uno dei tanti a disposizione nelle stazioni ferroviarie e lì comincerebbe a suonare quella musica che in natura non esiste. È solo un gioco della fantasia, ma mi piace pensare che i treni subito ripartirebbero, che la ritrovata bellezza del mondo diverrebbe irreversibile e che tutti uscirebbero di casa ad ascoltare quella musica, magicamente guariti. Ma questa parte del racconto, Sandro Baricco non l’ha scritta e se non la fa lui..». Quanto di Torino, soprattutto della periferia, e di Settimo Torinese si trova sempre in “Novecento”? «C’è dentro la nostalgia, coltivata nelle diverse periferie torinesi, quella di Settimo, di Vacis, di Lucio Diana e Roberto Tarasco, e la mia di Grugliasco, che si assomigliavano tra loro, e naturalmente quella di Baricco, diversa ma non opposta. Nella scrittura di Baricco così come nella regia di Vacis, nella scenografia e nelle luci e nella colonna sonora, e infine penso anche nel mio stare e dire sulla scena, si avverte un sentimento di riguardo e affetto per i nostri luoghi del passato e il desiderio di andare verso l’altrove sconfinato del futuro». Baricco non leggerà al Carignano “Novecento”. A lei l’ha mai letto ad alta voce? «Non lo hai mai fatto né con me né con Vacis, neppure per gioco. Il

con Vacis, neppure per gioco. Il copione di “Novecento” (il libro fu pubblicato dopo lo spettacolo, ndr) è arrivato in due diverse mandate, credo via fax visto che eravamo nel secolo scorso, al Teatro Settimo, fotocopiato in quattro o cinque copie e consegnato a quei pochi che avrebbero dovuto lavorarci. L’autore aveva fatto mirabilmente il suo lavoro, quello di magnifica scrittura: la messa in scena toccava a noi. Ci vedemmo tutti soltanto all’ultima prova generale al Teatro Garybaldi. Ora confido nel recupero della data del 7 aprile al Carignano perché sarà lì che per la prima volta potrò ascoltare Baricco leggere il suo “Novecento”». La musica è un’altra sua passione. Come l’ha portata nella sua interpretazione di “Novecento”? «Ho avuto la fortuna, sin da bambino, grazie ai miei genitori, di ascoltare molta musica e di studiarla anche: in sostanza di vivere a contatto con brani di ogni genere: dallo swing alla canzone classica napoletana, dalle romanze d’opera alla musica sinfonica e poi a quella moderna, il jazz che attraversa la storia di Novecento. Poi di mio, più tacitamente, ho aggiunto l’amore per la musica antica, il soul e il blues. Può sembrare incredibile, ma tutto questo, durante la mia interpretazione, in sottofondo c’è». È vero che Baricco l’ha sempre chiamata “Alegher”, in dialetto piemontese? «Sì,questo la dice lunga a proposito delle periferie di cui parlavo. Il primo incontro tra noi è avvenuto ben dieci anni prima di “Novecento”. Due film in medio metraggio, tra il 1985 e il 1987, furono l’occasione per conoscerci. Nacque subito una sorta di legame scaturito dalla stima reciproca. Poi nel tempo non abbiamo avuto modo di frequentarci molto, ma quando arrivò “Novecento” quella stima si consolidò e oggi, anche se non ci vediamo spesso, quando capita

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :I Guido Andruetto

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

3 aprile 2020 - Edizione Torino

vediamo spesso, quando capita anche solo di incontrarci, a Torino o in giro, èsempre una festa. Del resto con Sandro Baricco, dietro le quinte dei teatri dove andava in scena “Totem”, si è sempre scatenata una sorta di complicità “turineisa” fondata sull’ironia». Le Music Hall annuncia che domani alle 18 e alle 20 Eugenio Allegri sarà in streaming sul profilo Facebook di Le Musichall, assieme a Les Nuages Ensemble, con un estratto dello spettacolo “Di suoni e d’asfalto”, che intreccia storie di Soldati, Calvino, Kerouac, Chatwin, Le Clézio e dello stesso Baricco. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

f Sandro sarebbe dovuto salire sul palcoscenico del Carignano martedì prossimo Confido nel recupero di quella data

g

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :I Guido Andruetto

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :62 % PERIODICITÀ :Quotidiano

3 aprile 2020 - Edizione Torino

L’autore

k

Alessandro Baricco In alto, Eugenio Allegri nello spettacolo “Novecento”

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti Ro…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :73 %

4 aprile 2020

TV, FITNESS

E TEATRO

Un passatempo per ogni ora per il tuo weekend senza noia alle pagine 22 e 23

DALL’ALBA A...

Un passatempoall’ora Eccocometrascorrere un weekendperfetto Luigina Moretti Roberta Scalise e il weekend ai tempi del lockdown rischia di trasformarsi un ammasso di ore noiose, ecco alcuni consigli per trascorrere sabato o domenica, o entrambe le giornate, senzatempi morti, ora dopo ora.

S

kout virtuali disponibili in streaming e promossi da alcune delle maggiori realtà del settore, tra cui Orange Palestre, Virgin Active e Palestre Torino. Tante le proposte su YouTube alla voce “lezioni di yoga” o “risveglio muscolare”.

9-10 Dopo l’allenamento, poi, ecco giungere il momento più dolce della giornata: la colazione, complice del nostro equilibrio psicofisico e del 7-8 nostro ingresso definitivo nella quotidianità. Per i fedeli non vi ènulla di meglio cheaffidarsi Che sia golosa, salata, continentale o all’ingle alle parole di pace, fede e speranza di Papa se, poco importa: ciò che conta è che sia in Francesco, in diretta ogni mattina su Raiuno, grado di fornirci la giusta carica per affrontare dalle 7 alle 7,40, con la sua Santa Messa, per il delicato periodo in cui siamo immersi, regainiziare la giornata con speranza. landoci energia e buon umore. 8-9 Non solo la religione, però, è capacedi riconciliare il nostro spirito. In questi casi, infatti, può risultare particolarmente utile dare avvio a un risveglio muscolare rinvigorente e tonificante, semplice da effettuare grazie ai molteplici workout virtuali disponibili in streaming e pro-

10-12 E i bambini? Momentaneamente lontani dagli impegni scolastici, i più piccoli possono finalmente dare libero sfogo alla propria fantasia giocando con i numerosi laboratori creativi presenti online, tra cui si annoverano anche quelli ideati dalla Reggiadi Venaria, o immer-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti Ro…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :73 %

4 aprile 2020

quelli ideati dalla Reggiadi Venaria, o immergendosi nel paeseincantato de “Il meraviglioso mago di Oz”, narrato dalle voci aderenti al progetto “Leggiamo da casa...Oz!”, ideato dalla Onlus CasaOz e fruibile sull’omonima pagina facebook. 12-14 A suggellareuna mattinata intensa vi è, infine, il secondo pasto della giornata: il pranzo. Sele idee per la preparazione di piatti sfiziosi iniziano a scarseggiare, nessun problema: per arricchire la tavola è, infatti, possibile rivolgersi alle ricette online - sui social e canali YouTube - di alcuni dei maggiori chef stellati piemontesi, come Nicola Batavia, Matteo Baronetto, Davide Palluda e molti altri. 14-15 Il pomeriggio on line inizia con la visita al Museo Egizio. Va in onda oggi la sestapuntata de “Le passeggiate del direttore”, l’appunta mento bisettimanale alla scoperta del patrimonio museale di via Accademia delle Scienze. Sul canale YouTube del museo il direttore Christian Greco proseguirà il suo percorso cronologico attraverso le antichità provenienti dalle terre del Nilo. 15-16 Sui canali social del Museo Nazionale del Cinema, la Mole racconta i suoi primi 20 anni di vita con “The best of 20 years” . Il pubblico potrà anche seguire un nuovo capitolo di “Ci nemaddosso”, la mostra dedicata ai costumi della sartoria Annamode raccontata con video,

Gian Carlo Fantò ed è disponibile sulla piattaforma YouTube http://www.youtube.com/c/GianCarloFant%C3%B2.

MAI FERMI Da sinistra, un aperitivo di Affini che può essere gustato direttamente a casa grazie all’iniziativa “San Salvario a casa tua”; di lato Giancarlo Fantò su YouTube con lo spettacolo “The Jokerman”, un viaggio nelle passioni intese come condizioni indispensabili alla vita. Sopra, “Di suoni e d’asfalto” con Eugenio Allegri che darà voce, per Le Musichall, ai racconti di Soldati, Calvino e altri sulle note del quartetto musicale Les Nuages Ensemble; in grande, la copertina del libro “Buonissimo” di Elisa Isoardi con le ricette di “La prova del cuoco”; sotto, Max Correnti, uno dei tanti dj che questa sera faranno bal-

approfondimenti, curiosità. 16-17 Dopo le indicazioni sportive del mattino, lo spazio dedicato ai bambini a partire dalle 11,30 e i corsi di fotografia o altro delle 13 , il palinsesto social delle Gru prevede un pomeriggio con l’arte tra mostreon line, visite virtuali ai musei e i video dell’artista torinese Max Petrone. 17-18 Si intitola “The Jokerman” ed è un viaggio nelle passioni intese come condizioni indispensabili alla vita. È una sorta di spettacolomonologo, suddiviso in cinque brevi capitoli interamente “home made”. Lo ha realizzato Gian Carlo Fantò ed è disponibile sulla piatta-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti Ro…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :73 %

4 aprile 2020

Onomastico Significato

e storia del tuo nome

ISIDORO Ô Deriva dal greco “Isidoros”, che significa “dono di Iside”. Nella vita si fa prendere da un tale vortice di emozioni che spesso non ricorda nemmeno più dov’è e con chi si trova. Insomma, è un gran passionale.

Compleanno I nati oggi OGGI Ô Luigina Moretti : “Un augurio speciale dalla redazione”; Luca Beatrice , critico d’arte DOMANI Ô Emilio Solfrizzi , attore. LUNEDÌ Ô Angelo Cereser , ex calciatore Toro; Paolo Nespoli , astronauta.

Chi siamo La personalità

di chi è nato oggi

IM P E G N AT I Ô L’iniziativa è ciò di cui i nati il 4 aprile hanno estremo bisogno per far emergere la propria personalità. Lavorare per loro richiede senz’altro molto impegno, ma dà anche molta soddisfazione. Sono persone molto affidabili. mento più dolce della giornata: la colazione, complice del nostro equilibrio psicofisico e del nostro ingresso definitivo nella quotidianità. Che sia golosa, salata, continentale o all’ingle se, poco importa: ciò che conta è che sia in grado di fornirci la giusta carica per affrontare il delicato periodo in cui siamo immersi, regalandoci energia e buon umore. 10-12 E i bambini? Momentaneamente lontani dagli impegni scolastici, i più piccoli possono finalmente dare libero sfogo alla propria fantasia giocando con i numerosi laboratori creativi presenti online, tra cui si annoverano anche quelli ideati dalla Reggiadi Venaria, o immergendosi nel paeseincantato de “Il meraviglioso mago di Oz”, narrato dalle voci aderenti al progetto “Leggiamo da casa...Oz!”, ideato dalla Onlus CasaOz e fruibile sull’omonima pagi-

la Onlus CasaOz e fruibile sull’omonima pagina facebook. 12 -14 A suggellare una mattinata intensa vi è,infine, il secondo pasto della giornata: il pranzo. Se le idee per la preparazione di piatti sfiziosi iniziano a scarseggiare, nessun problema: per arricchire la tavola è, infatti, possibile rivolgersi alle ricette online - sui social e canali YouTube - di alcuni dei maggiori chef stellati piemontesi, come Nicola Batavia, Matteo Baronetto, Davide Palluda e molti altri. 14 -15 Il pomeriggio on line inizia con la visita al Museo Egizio. Va in onda oggi la sestapuntata

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luigina Moretti Ro…

PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :73 %

4 aprile 2020

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Luigina Moretti Ro…

PAESE :Italia PAGINE :1,22-23 SUPERFICIE :73 %

4 aprile 2020

un weekendper Luigina Moretti Roberta Scalise e il weekend ai tempi del lockdown rischia di trasformarsi un ammasso di ore noiose, ecco alcuni consigli per trascorrere sabato o domenica, o entrambe le giornate, senza tempi morti, ora dopo ora.

S

7-8 Peri fedeli non vi è nulla di meglio cheaffidarsi alle parole di pace, fede e speranza di Papa Francesco, in diretta ogni mattina su Raiuno, dalle 7 alle 7,40, con la sua Santa Messa, per iniziare la giornata con speranza. 8-9 Non solo la religione, però, è capacedi riconciliare il nostro spirito. In questi casi, infatti, può risultare particolarmente utile dare avvio a un risveglio muscolare rinvigorente e tonificante, semplice da effettuare grazieai molteplici workout virtuali disponibili in streaming e promossi da alcune delle maggiori realtà del settore, tra cui Orange Palestre, Virgin Active e Palestre Torino. Tante le proposte su YouTube alla voce “lezioni di yoga” o “risveglio muscolare”. 9-10 Dopo l’allenamento, poi, ecco giungere il mo-

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 02/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/345NvK8

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 02/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/345NvK8

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :23 SUPERFICIE :5 %

18 aprile 2020

LE MUSICHALL

Jasgawronsky Brothersshow Il cartellone on linedi LeMusichallil teatrodellevarietàdirettoda ArturoBrachetti, siarricchisce diunnuovo appuntamento. Domani alle 18 (conreplicaalle20)sulprofilofacebook delpalcoscenico di via Juvarra, andràinfattiin scenalospettacolo “Popbins”, direttoe interpretatodagliJasgawronsky Brothers. Unnumero chefarebbe la gioia digruppicomeLesTambours du Bronxeglialtri“casseurs” chesi esibiscono suonando ibidonidella spazzatura, materialedomesticoo altrebizzarrie. Glioggetti piùcomuniperdono la loroconsuetafunzioni esitrasformano in strumenti musicali.Ladomanda di fondoallaqualequestoshow risponde è“Laspazzatura èpopo il popèspazzatura ”?Daisacchineriallagrattugia, passando attraver soi giornali, tuttopuòfaremusica.Bastacrederci. [g.m.]

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :11 SUPERFICIE :7 % PERIODICITÀ :Quotidiano

29 aprile 2020 - Edizione Torino

LeMusicHall Balli,note,lustrinie paillettes: Brachettiraccontain diretta tutte lemillelucidel varietà Il primo maggio aLe Musichallporta il segnodel direttore artistico,Arturo Brachetti.L’artista torinese saràin diretta streamingdopodomani sulla paginaFacebookper raccontare«le mille luci del varietà»,alle18 e inreplica alle20, con un piccolospettacolo dedicatoa questo genere.Il celebretrasformista ne racconteràlastoria e la straordinaria attualità,inuna chiacchieratache toccherài temi e i personaggipiù rilevanti della storia del varietà,con il supporto di video e foto.

Seguendoil concettodi «tutto è varietà»,Brachetti passeràdall’energiadi un corpo diballo alle paillettesdi un sipario.L’eventofa parte del programma onlinedel teatro, conuna seriedi appuntamenti gratuiti nell’ambitodi #laculturanontiabbandona. DaFedericoSiriannia SauloLucci,diversi artisti si sonoalternati, con estratti dei loro spettacoli,sul palcovirtuale diLe Musichallinqueste settimane di lockdown. (p.mor.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :24 SUPERFICIE :17 %

29 aprile 2020

LE siesibiscesu Facebookilil 1° maggioalle18 e alle20 LE MUSICHALL MUSICHALL IlIl trasformista trasformista siesibiscesuFacebook 1°maggio alle18e alle20

“Le mille luci del varietà” raccontatedaBrachetti Le Musichall ha lanciato un messaggio Ô Quando aveva inaugurato al numero civico 15 di via Juvarra,all’interno del Collegio degli Artigianelli, il teatro del varietà, o meglio delle varietà, cui ha dato il nome di Le Musichall, Arturo Brachetti aveva detto: «Ospiterà spettacoli di varietà, di mimi, di circo, cabaret, musica, di teatrodanza e altre forme del teatro cosiddetto “minore”, ma che minore non è affatto perché la cultura non deve essere necessariamente noiosa, cultura e divertimento possono convivere». E convivono proprio in quel varietà di cui Brachetti racconterà la storia in uno spettacolo che andrà in scenain diretta streaming venerdì prossimo sulla pagina facebook di Le Musichall. La rassegnalive del teatro torinese, di cui Brachetti è direttore artistico, dà appuntamento al pubblico il 1° maggio alle 18 e in replica alle 20 con “Le mille luci del varietà”. E ancora una volta, come ormai succede dall’8 marzo, dai tempi del coronavirus, l’ex teatro degli Artigianelli entrerà gratuitamente nelle casedi tutti. Il più grande trasformista al mondo intratterrà gli spettatori intorno ai temi e ai personaggiche hanno reso celebre questa forma d’arte e lo farà con il supporto di video e di foto da lui stesso scelti. «Il fascino della bella Otero o il magnetismo di un regista in frac bianco? L’energia del corpo di ballo o le mille paillettes del sipario? Non c’è bisogno di scegliere: tutto è

d’amore per il teatro dalla pagina facebook @LeMusichallTorino, con un progetto raccontato dall’hashtag #LaCul tu raNonTiA bband ona. [l.mo.]

L’eclettico Arturo Brachetti

varietà». E lo dice uno come lui, che spazia dal teatro comico, al musical, alla magia e, naturalmente, al varietà. In questi giorni di lockdown Brachetti continua a dialogare con il pubblico attraverso la suapagina Facebook,dovepubblica divertenti clip. Comequella dedicata a sua mamma , andata in diretta il 26 aprile. Artista italiano famoso e acclamato a livello internazionale, considerato “the Legend of quick change”, il direttore artistico di Le Musichall ha lanciato un messaggio

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :42 SUPERFICIE :4 %

30 aprile 2020

Revolut%on -Stor%e d$lfuturo Attult4/ Rdue/ ore2330 In questa secondapuntata, il raccontosi concentrerĂ sugli anni 1957,1967,1951. FrancescoMandelli incontrerĂ  la leggenda vivente del trasformismo, Arturo Brachetti nel Teatro Le Musichalldi Torino.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :34 SUPERFICIE :1 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 aprile 2020

Barry Wh Music Pla

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :34 SUPERFICIE :1 %

30 aprile 2020

Barry Wh Music Pla

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :48 SUPERFICIE :1 %

30 aprile 2020

Barry Wh Music Pla

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

Lo showman in casa

Arturo Brachetti “Lamiaformula anti malinconia” di

Maura Sesia

● a pagina

10

Torino Spettacoli Il trasformista elo stop forzato

Brachetti “Un impegnoalgiorno pernoncaderenellamalinconia” di Maura

Sesia

«Una missione al giorno». E’ la formula con cui Arturo Brachetti, star internazionale torinese che ha mantenuto la sua base sotto la Mole, trascorre questo periodo, nel migliore dei modi possibili. «Le mie giornate sono pienissime tra allenamento, laboratorio, programmazione del lavoro, però ho adottato questa tecnica con una

ho adottato questa tecnica con una missione al dì. Non importa il genere o la durata delle attività, l’importante è avere un impegno che faccia sentire questi giorni non sprecati, che aiuti ad arginare il senso del vuoto, a non cadere nell’apatia o nella malinconia. Un po’ come quando ho gli spettacoli, la missione è l’incontro con il pubblico alla sera» Arturo Brachetti è anche direttore artistico di Le Musichall, il teatro di

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

artistico di Le Musichall, il teatro di corso Palestro che come tutti ha interrotto la stagione, ma sta continuando ad offrire al pubblico “Le Musicall Live”, un cartellone in streaming gratuito sulla sua pagina facebook sabato pomeriggio, con estratti di spettacoli in diretta alle 18 e in replica alle 20. L’ultimo spettacolo della stagione 2019/2020 doveva essere “Brachetti racconta le mille luci del Varietà”, il 24 e 25 aprile. Brachetti, anche lei si esibirà in streaming con una sintesi della sua conferenza-spettacolo? «Ci stiamo pensando magari proprio non nelle date previste, però mi piacerebbe presentare un intervento in cui racconto la storia delle fotografie in bianco e nero esposte all’ingresso del Musichall, nessuna è lì per caso e ritraggono personaggi che ho conosciuto veramente». Le dirette streaming sono gradite? «Sì, come tutte le proposte ludiche, la gente sta risentendo il bisogno di evasione, un po’ come nel film “Ricomincio da capo” di Harold Ramis con Bill Murray, che consiglio a tutti di vedere». Il suo “Solo” è stato di nuovo al Teatro Colosseo durante le feste natalizie, come sono andate le repliche? «E’ la terza volta che porto “Solo” a Torino ed è andato talmente bene che stiamo valutando se tornare ancora. Abbiamo contato 55.000 spettatori, praticamente ho riempito il vecchio Stadio delle Alpi….» E il tour internazionale? «Benissimo fino all’interruzione, in Francia, Svizzera; in Inghilterra, nonostante fossi un po’ nervoso perché era la prima volta che affrontavo “Solo” in inglese, l’ho recitato due sere riempiendo una sala da 2200 posti con standing ovation a metà spettacolo. Avrei dovuto andare al Festival di Edimburgo ad agosto, ma mi

Edimburgo ad agosto, ma mi hanno appena comunicato che è stato annullato. Comunque “Solo” è piaciuto molto anche a Napoli, dove siamo stati quattro volte e Roma, con tre stagioni al Sistina. È uno show di grandi effetti in cui abbiamo centrato il giusto equilibrio tra sorpresa, poesia ed emozione, e la gente sente che è autentico, perché io racconto un po’ me stesso svelando questa casa di Peter Pan piena di peluche, come la mia. È un’opera di fantasia basata però sulla mia verità e poi parla di un desiderio molto comune, cioè il ritorno all’infanzia». Il suo può essere definito un lavoro da artigiano? «Tutto quello che la gente vede è fatto a mano, sono pezzi unici, io vado a scovare grandi artigiani che mi aiutano a realizzare i sogni, magari di carta velina. Lo sa che non esistono strumenti moderni per tagliarla senza bruciarla? Ma a me serviva e ho dovuto ingegnarmi per scoprire una fustellatrice ottocentesca. Il teatro deve contare sull’artigianato come l’altissima moda, dove lo stilista si circonda di pochi e ottimi sarti». Cosa sta facendo in questi giorni? «Davanti alla finestra che dà sulla Mole lavoro con la tavola luminosa, quella per i disegni con la sabbia. Sono soddisfatto di aver reinventato alcuni pezzi dello spettacolo». Sta pensando anche a un nuovo lavoro? «Sì ma è prematuro parlarne, poi “Solo” è una sorta di testamento e visto l’impatto che ha avuto vorrei proporlo ancora parecchio, e il mondo è grande» Quanto le manca il pubblico? «D’estate ho questo format, “Arturo racconta Brachetti”, dove narro informalmente la mia storia, la gente resta affascinata e faccio tantissimi selfie, sì mi manca

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

tantissimi selfie, sì mi manca l’adrenalina che dà la relazione con gli spettatori”. Macario è scomparso 40 anni fa, che ricordo ne conserva? «Veniva al Collegio Valdocco a mangiare una volta al mese, l’ho conosciuto lì, ci invitava a teatro e sono andato a vederlo tantissime volte. Gli avevo mostrato il mio primo numero di trasformismo e l’aveva voluto nel suo ultimo spettacolo, “Olpà, giochiamo insieme”. Dovevamo partire in tournée, ma io avevo fatto un’audizione per il parigino Paradis ed ero stato preso e Macario mi aveva incoraggiato ad andare a Parigi. Fu una sorte fausta che mi spinse verso il successo transalpino, perché purtroppo poco dopo Macario morì». Anche di Fellini ricorre un anniversario importante, i cento anni dalla nascita, l’ha conosciuto? «Non personalmente ma una mia amica mi aveva riferito che di me diceva “Brachetti è l’ultimo clown”. E detto da lui era un gran complimento».

ma è stato annullato Mi manca l’adrenalina che dà la relazione con gli spettatori

g

©RIPRODUZIONE RISERVATA

f Faccio tante cose tra allenamento, laboratorio, programmazione del lavoro. Metodo che consiglio: questo tempo non va sprecato Dovevo andare al Festival di Edimburgo ad agosto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Maura Sesia

PAGINE :1,10 SUPERFICIE :75 % PERIODICITÀ :Quotidiano

5 aprile 2020 - Edizione Torino

Showman Attore e regista Arturo Brachetti, 62 anni,era impegnato con lo show “Solo” prima dello stop agli spettacoli per l’epidemia

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :8

TorinoSette

SUPERFICIE :8 %

1 maggio 2020

Brachetti indiretta streaming IL1MAGGIO TUTTO SULVARIETÀ

C

ertoArturo Brachetti non ha bisognodi presentazioni. Per questo,probabilmente, la sorpresa chestaper farci è ancorapiù gradita. Famosoin Italia e nel mondo per la suaartee il suolavoro, ama cosìtanto il suopubblico dadecidere di farci un regalo. Il re del trasformismo dedicauno spettacoloin diretta streaming dalla pagina Facebook@LeMusichallTorino, teatro di cui èdirettore artisticovenerdì 1 maggio alle ore 18,conreplica alle 20. Al centro tutto ciò chefa eha fatto grande il varietà: dal fascino della bella Oteroall’energia del corpodi ballo ai colori arcobalenodelle paillettes del sipario edei costumi. A raccontarela storia di un genere mai tramontato sarà,appunto, Brachetti chedel varietà ègrandeappassionato, interprete econoscitore. Sitratterà di guardarespezzonivideo scelti da lui e di chiacchierate conospiti internazionali intorno ai temi eai personaggichehanno resocelebrequestospecialissimo mododi intendere efarespettacolo. Questa“sorpresa”èuna delle tante novità chesi inseriscono nel progetto pensatodal direttore artistico deLe Musichallperportare acasail teatro in questoperiodo di lockdown. Unprogetto cheracchiude un messaggio,definito da Brachetti “d’amore”, sottol’hashtag #LaCulturaNonTiAbbandona. Le Musichall,dunque,comemolti altri teatri torinesi, è virtualmente apertocon streaming gratuiti alle 18 ein replica alle ore 20. Perle info info@lemusichall.com www.lemusichall.com Facebook:@LeMusichallTorino / Instagram: lemusichalltorino.E.LI.— © RIPRODUZIONE RISERVATAČ

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤29/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/35fP0G6

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤29/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2Sou1f3

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤28/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2Wgy4Lk

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤29/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3f4pV5p

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2XunT6e

➤ 06/11/2019

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2XunT6e

➤ 06/11/2019

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :16 SUPERFICIE :7 % PERIODICITÀ :Quotidiano

14 novembre 2019 - Edizione Torino

Scelti per voi di Gabriella Crema Le Musichall Alle 21in corso Palestro 14 la stand-up comedy dei “Banditi”: un’ora e mezzo di divertimento

Blah Blah Alle 21.45 in via Po 21il film “Olympia” di Leni Riefenstahl musicato da Andrea Zuffo e Pasquale Di Candia

La Montagna In via Sacchi 28/bis, alle 18.30, Enrico Camanni e Fulvio Beltrando presentano “Il belViso” (Fusta).

Tre Bicchieri Dalle 20 a mezzanotte in via Carlo Ignazio Giulio 29 open free jam jazz session a cura di Paolo Zirilli

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2OpIswy

➤ 12/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2Qw0mQL

➤ 12/10/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 08/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2CsEHAJ

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 25/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Ns0XRJ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2CsEHAJ

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/35dn30n

➤ 31/10/2019

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :13 SUPERFICIE :11 % PERIODICITÀ :Quotidiano

31 ottobre 2019 - Edizione Torino

La rassegna di comici Le Musichall, corso Palestro 14 Alle 21

Avanguardia, internazionalità e divertimento sono le tre parole chiave della nuova rassegna di intrattenimento “Giovedì@LeMusichall” che ogni giovedì porta sul palco del teatro diretto da Arturo Brachetti un appuntamento che vede l’alternarsi di stand-up, Lindy Hop, cabaret e spettacoli in anteprima. Si entra subito nel vivo con

“Bananazilla” il cabaret acasaBrachetti “Bananazilla”, il primo appuntamento di cabaret in cui diversi performer e comici della scena torinese si esibiscono in un carosello di numeri tutti da scoprire: dalla giocoleria al clown, dalla danza al teatro comico. Ogni spettacolo viene presentato da Giuseppe Vetti in compagnia del gorilla Natascia, dando vita ad una performance sempre nuova. —g.c .

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :7

TorinoSette

SUPERFICIE :10 %

10 aprile 2020

scena del palco vero e proprio. Giovedì 16 aprile dunque adivertire il pubblico saràil varietà “Bananazilla”, un format chevedecoinvolti performers non solo della scenatorinese. Ad alternarsi sul palco sarannoprofessionisti eartisti emergenti cheproporranno numeri rodati e di successoaccantoad altri, inediti, che mettono in campo le più complessee stravaganti discipline artistiche tutte mixate tra loro: dalla giocoleria al clown, dalla danzaal teatro comico, dalla musica alla prosa.Lo spettacolo promette “mutazioni” di circo contemporaneo, cabaret, note, danza, fuori da ogni luogo comune, dedicate a chi ama di scoprire qualche cosa di nuovo. A presentare i diversi numeri penserà GiuseppeVetti accompagnato “dal gorilla” Natascia. Il varietà era statoinserito nella rassegna di intrattenimento “Giovedì@LeMusichall” nata conl’idea di proporre, appunto, ogni giovedì spettacoli del “teatro del futuro” in cui al centro della scenanon sonosemplicemente gli interpreti, ma le ultime frontiere del teatro e le anteprime sperimentali. E.LI. —

ConLeMusichall ilvarietà èsperimentale GIOVEDÌ 16C’È“BANANAZILLA”

P

roseguela stagione virtuale del TeatroLeMusichalldi Torino che conil suodirettore artistico Arturo Brachetti dalla pagina Facebook @LeMusichallTorinoentra direttamente (e gratuitamente) nelle casedel “suo” pubblico con un progetto presentatosotto l’hashtag #LaCulturaNonTiAbbandona. Graziealla collaborazione di artisti e registi, il teatro, infatti continua a proporre spettacoli all’interno di “Le MusichallLIVE”. Lo streaming gratuito, anche questa settimana, andrà in onda sulla pagina Fb, alle ore 18 , e in replica, alle ore 20 , del giorno in cui lo spettacolo avrebbe dovuto calcare la

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :6-7 SUPERFICIE :62 %

TorinoSette 10 aprile 2020

SAMUEL“ LIVE” NEL GOLFOMISTICO CONSOLLE ALMARTEDÌ EALSABATO. LEPROPOSTE DIALTRIDJ LUCAINDEMINI

ocali chiusi, dancefloor deserti, per gli orfani del clubbing la musica viaggia sui social. Al martedìe al sabato,dalle 19, Samueldei Subsonicaporta gli avventori della suapagina Facebooknel club virtuale Golfo Mistico,proponendo il suodj set allegro. L’invito lanciato sui social è semplice: “Trasformiamo la nostracasain un club!” Location particolarmente suggestiva quella sceltada LorenzoPiva, alias The Taste.Domenica 12 , dalle 18 alle 19,è alla consolenel piazzale di SanGiorgioa Chieri, doveconlo sguardo, econla musica, si abbracciatutta la città. Perchi non può ascoltarloaffacciandosi dalla finestra, il set potrà essereseguito suFacebook: @comunechieri o @The.Taste.Official. A proposito di TheTaste,giovedì 16 sarà protagonista di WePlayOnAir, il calendario di dj setproposto da WePlayTheMusicWe Lovesulla suapagina Facebook,coninizio

sguardi cheti fanno capire sestai facendo un buon lavoro - racconta-. Nelle dirette fb o guardi i commenti o suoni”. Lapagina FacebookMelodyMakersTorino ospita ogni sabato,alle 18,30, l’omonima seratadel BlahBlah,conle selezioni di BlasterT. “Per meè unasorta di sfogo personale,una necessità. Non suonodal balcone,finestre chiuse e volumi bassi. Ene approfitto per farecoseun po’ diverse dai miei set,conbrani meno noti ein vinile”.— © RIPRODUZIONE RISERVATA

CinemAmbientea casa per riflettere sul pianeta PELLICOLE INSTREAMING

“CinemAmbiente a casa tua” è l’iniziativa con cui il Festival guidato da GaetanoCapizzi entra nelle casedegli italiani con i lavori proposti on line su www.cinemambiente.it/acasatua. Venerdì 10 e sabato 11 aprile è in visione “Duck Chorus - Basato su frammenti di estinzioni” di Nika alle 18. Martedì14 toccaa Soleain backto Saravanjae Alessandro D’Emilia girato backconModuleOne. nella foresta amazzonica dell’Ecuador. Dal12 al 14 viene proposto il doc Sabato11 alle 16 torna alla sua francese “Oceani, il mistero della postazione domestica dj Gandalf,anima di plastica scomparsa” di Vincent Genau,chesufacebook.com/genauturin Perazio, mentre mercoledì 15 debutta propone il suosettechno. “L’obiettivo principale èrimanere in contatto conil il lavoro di sette anni fa del torinese nostro pubblico e contrastarenell’unico Enrico Cerasuolo “Ultima chiamata (Last Call)” con cui si èricostruito il modo possibile quel “distanziamento sociale” cheè esaràil principale problema Rapporto sui limiti dello sviluppo legatoal nostro settore”. Sempresabato,ma risalente al 1972 eprimo studio in dalle 19 alle 21, saràpossibile seguire il setdi materia sugli effetti della crescita della Patrick DiStefanoakaChalangasulla pagina popolazione sugli ecosistemi.D.CA.— FBPatrick-Di-Stefano-Music-Maker. “Mancanoil feedbackdelle persone,gli sguardi cheti fanno capire sestai facendo un

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :6-7

TorinoSette

SUPERFICIE :62 %

10 aprile 2020

Cortometraggitorinesi per la FuoricampoFilm INVISIONE ONLINE

Lamusicaè d’autore peril ricordodi Pastrone SUNOJARECORDINGS

S’intitolano “Il contrario di vita” e“Tutto il tempo che vogliamo” i due cortometraggi che la casa di produzione torinese Fuoricampo Film mette in visione in streaming sulla sua pagina Facebook. Il primo narra di un ragazzo cheaffronta l’audizione per uno spettacolo, viene scartato e che, per sbarcare il lunario, si cimenta come spaventapasseri. La regia è di Riccardo Menicatti e Bruno Ugioli. “Tutto il tempo chevogliamo” comincia su una panchina del parco Colletta dove un’anziana viene raggiunta da un arzillo vecchietto che cerca di conquistarla. Loro sono Lina Bernardi e CesareScova. D.CA.—

Il canale Youtube di Noja Recordings propone con cadenza settimanale il mercoledì sera le sonarizzazioni originali composte per l’Omaggio a Giovanni Pastrone organizzato nel settantennale della morte dell’autore di “Cabiria” da MuseoNazionale del Cinema, DamseConservatorio. Mercoledì15 alle 22 appuntamento con “La guerra e il sogno” di Segundo de Chomon, opera datata 1917, con la colonna sonora di Carlo Barbagallo. Introduzione di Silvio Alovisio e GiacomoAlbert. Perassistere collegarsi all’indirizzo www.youtube.com/c/nojarecordings

Il fotografo a SanSalvario sul divanodell’Aiace

I raccontidi Ammaniti ispiranocortometraggi

NUOVITITOLIIN RASSEGNA Frai primi ad accompagnare i torinesi e non con le produzioni locali da vedere in streaming, l’Aiace continua ad arricchire di titoli il suosito per l’iniziativa “Aiace sulsofà”. “Vita nova” di Danilo Montee Laura D’Amoreèun documentario chedescrive l’esperienza di fecondazione assistita vissuta quattro anni fadagli autori. “Nera” di Andrea Deaglioè un cortometraggio che s’incentra sulla figura di Nera, giovane nigeriana cheracconta davanti alla telecamera la suaesperienza fra i quartieri multietnici torinesi e le strade di provincia dovesi prostituisce. “Benvenuto in SanSalvario”, girato da Enrico Verra nel 1998,narra di un torinese chediventa il fotografo degli immigrati chevogliono mandare a casale immagini non necessariamenteveritiere della loro vita in Italia.D. CA.—

LEPROPOSTE DIREDIBIS Sono tratti dai racconti di Niccolò Ammaniti i cortometraggi prodotti dalla torinese Redibis Film di Daniele Segree Daniele DeCicco visibili sulla pagina Facebook della casa di produzione con sede in corso Valdocco. “Ego” di Lorenza Indovina, attinto da “La medicina del momento”, comincia con Luca e Carla che sotto il sole di agosto percorrono discutendo del loro futuro la tangenziale per l’aeroporto; i protagonisti sono Rolando Ravello e Elena Arvigo. “Unuccello molto serio”, basato sull’omonimo racconto, descrive le esilaranti vicissitudini di un uomo che reduce da una notte di passione viene avvertito dalla moglie che sta tornando a casa prima del previsto. Il mattatore èRolando Ravello . D. CA.—

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :6-7 SUPERFICIE :62 %

TorinoSette 10 aprile 2020

1

1.Samuelsi esibiscealmixer.2. GiovanniLindoFerretti attoresulsito Streeen.3. Due protagonistidi“Bananazilla”, varietà pubblicatosullapaginafacebookdiLeMusichall

2

3

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :22 SUPERFICIE :32 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 ottobre 2019 - Edizione Canavese

A Rivoliuna sarta appassionatadelledanzedeglianni Venti-Cinquanta realizza capiadatti ai ritmi checoinvolgonomigliaiadi giovani

Se l’abito fa il ballerino Gonnee pantaloni pensati per i passi di Lindy hop

dei Quaranta e spingersi alle fogge del rock ‘n roll o alla LA STORIA esaltazione delle forme degli Anni50. Manon mancaALMA TOPPINO no le spiritose tenute «alla marinaretta». collature scolpite, Selena ha un sito, Vintage maniche leggermenand more, dove scorrono le te a sbuffo, gonne collezioni estate e inverno con linee a clessidra per donna e uomo e anche per lei. Pantaloni a vita alper bambino. Giàqui si può ta, bretelle con le asole, ginotare la cura per la scelta let e farfallino per lui. Per dei colori: tinte pastello per danzare il Lindy Hop, assegli Anni20; tonalità polverocondare le sue movenze se(dusty) per gli Anni40, comorbide, quei passi e ritmi me senape, marrone, verdocon cui i ballerini entrano ne; l’allegria dei rosa fucsia, in sintonia tra di loro e con rosso e dei fiorati per gli Anla musica ci vogliono gli abini 50. E intuire la verosimiti giusti. Con tessuti e colori glianza dei modelli, indossaadeguati. La nostalgia per i ti da ragazzi e ragazze con suoni che dagli Anni Venti acconciature d’epoca (una ai Quaranta hanno unito in di loro è Chiara, la figlia di America bianchi e neri e Selena,laureanda in Mediciper i passi aggraziati e legna). Maè solo vedendo gli geri che facevano scordare abiti da vicino che si può aple rigidità del Proibizioniprezzare la precisione delle smo ha conquistato Torino cuciture, dei ricami, dei tae soprattutto tantissimi giovani tra i 25 e i 35 anni. Che farfallini. Sono proprio i par- gli. Quegli stessi che facevaticolari che danno il tocco no le Caterinette all’inizio giusto. Io vado in giro per del Novecento prima di disi ritrovano al Dusty Jazz, mercatini e vecchie merce- ventare «sarte finite». — al Q77, a le Musichalle a Cac BYNCNDALCUNIDIRITTI RISERVATI rie per trovare bottoni, nascina Roccafranca indosstri, decori che si adattino ai sando vestiti e completi modelli e che diano loro proprio come all’epoca. Sono gli abiti sartoriali e quel sapore d’epoca». Per le donne si spazia dal su misura che cuce Selena look stile Charleston ispirato agli AnniVenti per arrivaMarafante, una giovane signora di Rivoli con la pas- re alla sobrietà e allo chic dei Quaranta e spingersi al-

S

gnora di Rivoli con la passione del ballo e dei figurini d’antan. «Amavo schizzare modelli del passato sin dai tempi del liceo Passoni, dove mi sono diplomata - dice Selena -, poi, quando mi sono avvicinata al Lindy , grazie anche alla passione del mio compagno per il rock acrobatico, ho capito che potevo esprimere la mia creatività progettando i capi adatti». Ecco quindi che hanno presocorpo vestiti in crêpe di lana, in seta, in viscosa, in cady, tutte stoffe leggere che accompagnano i passi, ricadendo leggere sul corpo. Soprattutto Selena ha colmato il vuoto dell’abbigliamento maschile. «E’ difficile trovare pantaloni a vita altissima prosegue - tenuti su grazie a bretelle con le asole in pelle, accompagnati da gilet e da

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :22 SUPERFICIE :32 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 ottobre 2019 - Edizione Canavese

SelenaMarafante

Alcunimodellidella collezioneVintageand More

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Francesca Rosso

PAGINE :21 SUPERFICIE :17 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Canavese

Ogni mese a Le Musichall

Finello, portatore sano di Lindy Pop Ed è subito Harlem «Lacosache amo di1920 più – diPERSONAGGIO

ceFinello – è quando le persone arrivano alla prima lezione con le facce dubbiose, io dico FRANCESCAROSSO FRANCESCAROSSO sempre: “Alla fine della serata carpe bicolore, musi- sorriderete” ed è sempre così. caswing,voglia di bal- Perchélo swingè solare, coinlare. Un viaggio nel volgee diverte». Swingè il captempo, nell’atmosfera dei balli di saladegli anni Ven- pello musicale che contiene il ti eTrenta ad Harlem. Haaper- charleston nato in Carolina, il to la stagione a «Le Musi- boogie-woogie veloce e ritmachall», il teatro di corso Pale- to, il balboa elaborato ed elestro 14, dove una volta al mese gante. Piace e attira per la bellezza, la solarità, la gioia che si si ricrea la ballroom, la sala da sprigiona a ogni passo e la caballo della «swing era», con pacità di unire persone di tutti musica dal vivo dalle 21,30 al- i generi, età, estrazione sociale 2 per lanciarsi nel lindy hop le. «Nell’era dei social è il ballo e non solo. più social perché si può fare A portare questi balli a Tori- ovunque: piazze, bar, centri sono è stato 12 anni fa GiorgioFi- ciali. Se pensiamo che è nato nello, 50 anni, leader dell’asso- negli appartamenti di Harlem ciazione Turin Cats. Oggi sono e poi si è trasferito al Savoye in costante aumento i gruppi e nelle sale, è un ballo povero le scuole che danzano in città. cheè sempre statoespressione Finello, insegnante, coreogra- di movimento e integrazione fo e ballerino è appena arriva- razziale. Èil ballo più arcobaleno e queer. Si può essereleato secondoinsieme alla balleri- der e follower indipendentena italo-svizzera ManùAnno- mente dal sesso,non c’èmachini a CampHollywooda LosAnsmo,solodivertimento». — c BYNCNDALCUNI DIRITTI RISERVATI geles, il campionato più importante di Lindy Hop dopo l’ILHCdi Washington, dove si è classificato quarto lo scorsoanno con l’inglese Lisa Clarke. Il lindy hop è una danza swing afroamericana di coppia, nata a Harlem. Leggenda vuole che il nome sia stato dato in occasione di una maratona di ballo durante le celebrazioni della trasvolata di Lindbergh, detto Lindy, sull’Atlantico. «Lacosacheamo di più – di-

S

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Francesca Rosso

PAGINE :21 SUPERFICIE :17 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Canavese

FOTOMASSYFFY

GiorgioFinello

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :22 SUPERFICIE :32 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 ottobre 2019 - Edizione Torino provincia & Canavese

A Rivoliuna sarta appassionatadelledanze deglianni Venti-Cinquanta realizza capiadatti airitmi checoinvolgonomigliaiadi giovani

Se l’abito fa il ballerino Gonnee pantaloni pensati per i passi di Lindy hop

re alla sobrietà e allo chic dei Quaranta e spingersi alLA STORIA le fogge del rock ‘n roll o alla esaltazione delle forme deALMA TOPPINO gli Anni 50. Manon mancano le spiritose tenute «alla collature scolpite, marinaretta». maniche leggermenSelena ha un sito, Vintage te a sbuffo, gonne and more, dove scorrono le con linee a clessidra collezioni estate e inverno per lei. Pantaloni a vita alper donna e uomo e anche ta, bretelle con le asole, giper bambino. Giàqui si può let e farfallino per lui. Per notare la cura per la scelta danzare il Lindy Hop, assedei colori: tinte pastello per condare le sue movenze gli Anni20; tonalità polveromorbide, quei passi e ritmi se(dusty) per gli Anni40, cocon cui i ballerini entrano me senape, marrone, verdoin sintonia tra di loro e con ne; l’allegria dei rosa fucsia, la musica ci vogliono gli abirosso e dei fiorati per gli Anti giusti. Con tessuti e colori ni 50. E intuire la verosimiadeguati. La nostalgia per i glianza dei modelli, indossasuoni che dagli Anni Venti ti da ragazzi e ragazze con ai Quaranta hanno unito in acconciature d’epoca (una America bianchi e neri e di loro è Chiara, la figlia di per i passi aggraziati e legSelena,laureanda in Medicigeri che facevano scordare na). Maè solo vedendo gli le rigidità del Proibizioniabiti da vicino che si può apsmo ha conquistato Torino prezzare la precisione delle e soprattutto tantissimi giovani tra i 25 e i 35 anni. Che farfallini. Sono proprio i par- cuciture, dei ricami, dei taticolari che danno il tocco gli. Quegli stessi che facevagiusto. Io vado in giro perno le Caterinette all’inizio si ritrovano al Dusty Jazz, mercatini e vecchie merce- del Novecento prima di dial Q77, a le Musichalle a Carie per trovare bottoni, na- ventare «sarte finite». — scina Roccafranca indosc BYNC NDALCUNIDIRITTI RISERVATI stri, decori che si adattino ai sando vestiti e completi modelli e che diano loro proprio come all’epoca. Sono gli abiti sartoriali e quel sapore d’epoca». Per le donne si spazia dal su misura che cuce Selena look stile Charleston ispirato agli AnniVenti per arrivaMarafante, una giovane signora di Rivoli con la pas- re alla sobrietà e allo chic

S

gnora di Rivoli con la passione del ballo e dei figurini d’antan. «Amavo schizzare modelli del passato sin dai tempi del liceo Passoni, dove mi sono diplomata - dice Selena -, poi, quando mi sono avvicinata al Lindy , grazie anche alla passione del mio compagno per il rock acrobatico, ho capito che potevo esprimere la mia creatività progettando i capi adatti». Ecco quindi che hanno preso corpo vestiti in crêpe di lana, in seta, in viscosa, in cady, tutte stoffe leggere che accompagnano i passi, ricadendo leggere sul corpo. Soprattutto Selena ha colmato il vuoto dell’abbigliamento maschile. «E’ difficile trovare pantaloni a vita altissima prosegue - tenuti su grazie a bretelle con le asole in pelle, accompagnati da gilet e da

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :22 SUPERFICIE :32 % PERIODICITÀ :Quotidiano

24 ottobre 2019 - Edizione Torino provincia & Canavese

SelenaMarafante

Alcunimodelli dellacollezioneVintageand More

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Francesca Rosso

PAGINE :21 SUPERFICIE :17 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Torino provincia & Canavese

Finello, portatore sano di Lindy Pop Ed è subito Harlem 1920 Ogni mese a Le Musichall «Lacosache amo di più – diceFinello – è quando le persone arrivano alla prima lezione con le facce dubbiose, io dico FRANCESCAROSSO sempre: “Alla fine della serata carpe bicolore, musi- sorriderete” ed è sempre così. caswing,voglia di bal- Perchélo swingè solare, coinlare. Un viaggio nel volgee diverte». Swingè il captempo, nell’atmosfera dei balli di saladegli anni Ven- pello musicale che contiene il ti eTrenta ad Harlem. Haaper- charleston nato in Carolina, il to la stagione a «Le Musi- boogie-woogie veloce e ritmachall», il teatro di corso Pale- to, il balboa elaborato ed elestro 14, dove una volta al mese gante. Piace e attira per la bellezza, la solarità, la gioia che si si ricrea la ballroom, la sala da sprigiona a ogni passo e la caballo della «swing era», con pacità di unire persone di tutti musica dal vivo dalle 21,30 al- i generi, età, estrazione sociale 2 per lanciarsi nel lindy hop le. «Nell’era dei social è il ballo e non solo. più social perché si può fare A portare questi balli a Tori- ovunque: piazze, bar, centri sono è stato 12 anni fa GiorgioFi- ciali. Se pensiamo che è nato nello, 50 anni, leader dell’asso- negli appartamenti di Harlem ciazione Turin Cats. Oggi sono e poi si è trasferito al Savoye in costante aumento i gruppi e nelle sale, è un ballo povero le scuole che danzano in città. cheè sempre statoespressione Finello, insegnante, coreogra- di movimento e integrazione fo e ballerino è appena arriva- razziale. Èil ballo più arcobaleno e queer. Si può essereleato secondoinsieme alla balleri- der e follower indipendentena italo-svizzera ManùAnno- mente dal sesso,non c’èmachini a CampHollywooda LosAnsmo,solodivertimento». — c BYNCNDALCUNI DIRITTI RISERVATI geles, il campionato più importante di Lindy Hop dopo l’ILHCdi Washington, dove si è classificato quarto lo scorsoanno con l’inglese Lisa Clarke. Il lindy hop è una danza swing afroamericana di coppia, nata a Harlem. Leggenda vuole che il nome sia stato dato in occasione di una maratona di ballo durante le celebrazioni della trasvolata di Lindbergh, detto Lindy, sull’Atlantico. «Lacosacheamo di più – diPERSONAGGIO

S

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Francesca Rosso

PAGINE :21 SUPERFICIE :17 % PERIODICITÀ :Quotidiano

25 ottobre 2019 - Edizione Torino provincia & Canavese

FOTOMASSYFFY

GiorgioFinello

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 13/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2GDtC1O

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 20/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2RoYQQy

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :30 SUPERFICIE :8 %

19 marzo 2020

LE MUSICHALL

Scattala febbre del magico lindy hop

Lafrenesia dellindyhopnonsiferma,neanche inquarantena. Questa sera,infatti,gliappuntamenticonlamusica dalvivotargatiTurinCatssaranno trasmessi instreaming suicanali socialdel teatroLeMusichall in occasione delformat“LeMusichall Live”.Scopo dell’iniziativa è,dunque, quello di combattere lanoiaalritmodelloswingemediante lapositività el’energia derivanti dalle coreografie delballerino torinese Giorgio Finello,medaglia d’argento ai Mondiali di lindyhop appena svoltisia LosAngeles. Pernonperdere l’abitudine di ballareedivertirsi. Lostreaming andràinondasullapagina Fballe18e,inreplica,alle20. [r.s.]

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2J1pOZr

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :6 % PERIODICITÀ :Quotidiano

7 novembre 2019 - Edizione Torino

Scelti per voi di Gabriella Crema Off Topic In via Pallavicino 35 alle 21,30 Cesare Malfatti, ex Afterhours, presenta “La storia è adesso”

Jazz Club Alle 21,30 concerto di Ronald Baker con un gruppo guidato da Fulvio Albano

Le Music Hall In corso Palestro 14 alle 21lo spettacolo di circo “Va pian e fa presto” col duo Viso&Rachel

Teatro Erba In scena in corsoMoncalieri alle 9 e alle 11 il musical “I tre porcellini” per la serie “Il teatro si fa Family”

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 11/10/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2Qn413x

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 03/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2qgjCat

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2qS9KDM

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2O2pw82

➤ 7/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/2O2pw82

➤ 7/11/2019

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/11/2019

SITO web:https://bit.ly/373xowS

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/11/2019

SITO web:https://bit.ly/373xowS

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 07/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2scsCy4

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/12/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2ZhKFyX

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2R5PBUN

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2xE7eEz

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Roberta Scalise

PAGINE :21 SUPERFICIE :17 %

9 aprile 2020

LE LE MUSICHALL MUSICHALL

Lo Lo spettacolo spettacolodi di SauloLuccidalvivooggi SauloLuccidalvivooggi sui sui canalisocialdellocale canalisocialdellocale

“Hell o’ Dante”, la DivinaCommediatornaa teatro Ô A due settimane dalla prima edizione del “Dantedì”, ossia la giornata - il 25 marzo - che, secondo gli studiosi, corrisponderebbe all’inizio del viaggio ultraterreno dispiegato nella “Divina Commedia”, andrà in onda questa sera, per Le Musichall Live, un appuntamento interamente dedicato al poeta e scrittore fiorentino. Sui canali social del teatro di corso Palestro sarà, infatti, trasmesso un estratto di “Hell o’ Dante”, lo show di teatro di narrazione con cui l’attore, musicista e cantante Saulo Lucci ripercorrerà le terzine e le scene peculiari della prima cantica del capolavoro di Dante Alighieri: l’Inferno. Suddiviso in trentaquattro spettacoli tanti quanti sono i canti del primo Regno -, il progetto intende mettere in luce le fonti storiche e letterarie, i pettegolezzi e le cronache dell’epoca che hanno fornito ispirazione a ciascun episodio narrato, indagando a fondo emozioni, significati e caratteri dei personaggi interessati. I quali rivivranno, inoltre, sul palco non solo attraverso le parole e i racconti di Lucci, ma anche mediante il repertorio poprock, italiano e internazionale, che ne affiancherà la presentazione in scena, e in cui gli stessi protagonisti saranno coinvolti prestando simpaticamente la propria voce a brani del nostro tempo. Il tutto reso con un linguaggio semplice e diretto in grado di rendere comprensibile l’elevata poesia dantesca a un

nea. Appuntamento alle 18 sulla pagina facebook di Le Musichall (replica alle 20). Roberta Scalise

Un momento dello spettacolo

pubblico trasversale ed eterogeneo, che nel corso dello spettacolo potrà, così, apprezzare, con immediatezza, la bellezza e i molteplici livelli di senso delle terzine della “Commedia”: proprio come fece Dante a suo tempo, prediligendo l’uso del volgare e dei suoi termini gergali e popolari. In un susseguirsi di idee, immagini, versi e personaggi che, se pur antichi, “annul leranno”, con la loro attualità, i settecento anni che intercorrono tra il medioevo dantesco e l’epoca contempora-

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤07/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2VfPOpJ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤07/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2XosqZU

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤07/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2XosqZU

2/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤07/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/39QlmYA

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤07/04/2020

SITO WEB: https://bit.ly/39QlmYA

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :Di Luca Castelli

PAGINE :1,17 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

1 dicembre 2019 - Edizione Torino

Alessandro Haber

«Torno a cantare con Bukowski» di Luca Castelli a pagina 17

«Quellesere acantare conRubini eFantastichini dopoilteatro» Haberin concertoa LeMusichall: «UniscoDe Gregorie Bukowski» ella valigia dell’attore Alessandro Haber c’è molto spazio anche per la musica. Dal 1995, anno dell’uscita dell’album Haberrante , una sottile linea di concerti, reading musicali e altri dischi si è andata ad aggiungere e spesso intrecciare con il teatro, il cinema, la tv. Per lui hanno scritto maestri

N

Per lui hanno scritto maestri della canzone italiana come Francesco De Gregori (che gli ha regalato il brano La valigia dell’attore ) e stasera al teatro e stasera al teatro Le Musichall andrà in scena un concerto-spettacolo, tra musica d’autore e poesie, frutto dell’amicizia tra Haber e Gi u sep p e Fulcheri. «Un’amicizia di lung h i ss i m a data», racconta Haber, «nata co n l a complicità di una fidantà di una fidanzata che abbiamo avuto in comune: Giuliana DeSio. Quando la storia tra me e Giuliana è finita, siamo rimasti in buoni rapporti. Una sera mi ha invitato a cena e ho conosciuto il suo nuovo compagno: Giuseppe. Subito mi è stato un po’ antipatico, poi ci siamo annusati bene e siamo diventati amici. Abbiamo anche lavorato assieme, è lui ad aver scritto i bellissimi pezzi del mio album Il sogno di un uomo». In cosa consiste lo spettacolo a Le Musichall? «L’idea della serata è tutta di Giuseppe, non voglio rubargli la scena.Faremo alcuni dei pezzi che ha scritto per me, qualcosa di Luigi Tenco e di altri cantautori, di sicuro La valigia dell’attore . Leggerò anche qualche poesia di Bukowski. Arriverò a Torino poche ore prima dello spettacolo, non avremo nemmeno tempo di provare: adoro questo tipo di improvvisazione, con tutti i possibili sbagli».

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Luca Castelli

PAGINE :1,17 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

1 dicembre 2019 - Edizione Torino

con tutti i possibili sbagli». Cos’è per lei la musica? «Un gioco che mi ha accompagnato per anni, fin dai tempi in cui ci trovavamo con Ennio Fantastichini, Sergio Rubini e altri amici per cantare dopo gli spettacoli: ore allegre trascorse tra Sapore di sale, Vedrai vedrai e A chi . Finché Mimmo Locasciulli mi ha invitato a un suo concerto, ho cantato tre pezzi e il giorno dopo è uscita una recensione entusiasta di Fabrizio Zampa sul Messaggero: “che voce questo Haber!”, diceva. Allora ho pensato che forse quella di fare un disco non era una cattiva idea. Per me viene sempre prima il teatro, poi il cinema, la musica arriva terza. Ma anche recitare in fondo ha una sua musicalità. La musica è ovunque». Anche in una poesia di Bukowski? «Lì ce n’è tantissima. L’ho scoperto 15 anni fa, ai tempi dello spettacolo Confessioni di un genio diretto da Giorgio Gallione. Avevamo trasformato quattro sue poesie in altrettanti brani, ne riprenderemo qualcuno a Torino». Che rapporto ha con la città? «A Torino ho fatto le mie primissime cose per la tv, quando avevo poco più di vent’anni. Poi ricordo l’Hotel Fiorina, l’amicizia e gli spettacoli organizzati con Mario Missiroli, il grande direttore del Teatro Stabile, le passeggiate sotto i portici in via Po e piazza Vittorio. Se ti piace camminare, è la città perfetta. Ed è cambiata molto nel tempo: quarant’anni fa era molto chiusa, diffidente, era difficile interagire con le persone. Oggi è più positiva, accogliente, vicina alla mia attitudine: credo sia merito delle migrazioni, l’incontro tra torinesi, meridionali e stranieri ha sortito

ridionali e stranieri ha sortito un bell’effetto. Sono tornato di recente per registrare una puntata del programma Maledetti amici mie i, quella in cui abbiamo avuto come ospite Paolo Conte». Dopo qualche settimana di stop, lunedì sera il programma è di nuovo su Raidue. «Finalmente. Ci sono ancora due puntate da trasmettere. Dell’Auditel non me ne frega niente, per me è stata un’esperienza piacevole, sincera, fuori dai canoni. Siamo tutti attori poco avvezzi alla televisione, abbiamo giocato di squadra». Luca Castelli © RIPRODUZIONE RISERVATA

spettacolo «Bukowski» « Con lui sul palco sale anche il musicista e compositore Giuseppe Fulcheri « Inizio alle 20, biglietti in vendita a 25 euro, ridotto a 20 euro

drà co tac sic

E

Salgosul palco conFulcheri, conosciuto grazie a una fidanzata «in comune»: GiulianaDe Sio Chi è « Alessandro Haber ha 72 anni ed è bolognese « Attore, regista e cantante, arriva oggi alle 21 a Le Musichall con il concerto-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Luca Castelli

PAGINE :1,17 SUPERFICIE :43 % PERIODICITÀ :Quotidiano

1 dicembre 2019 - Edizione Torino

Voce Alessandro Haber si presenta nelle vesti di cantante

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :12 SUPERFICIE :13 %

TorinoSette 29 novembre 2019

Habere Fulcheri tra musica e recitazione LOSPETTACOLO AL MUSICHALL l mondo della recitazione e della musica s’incontrano, prendendo atto sia della provenienza dei singoli protagonisti, sia della passione comune per le due arti. Sono i bolognesi Alessandro Haber e Giuseppe Fulcheri, insieme per il concerto in programma a Le Musichall domenica 1 dicembre , con inizio alle 20 e biglietti in vendita a 25 euro (intero) o 20 euro (ridotto), maggiorati della prevendita se acquistati anzitempo su www.lemusichall.com o alla segreteria

I

artisti altisonanti quali Mina,Al Bano, Anna Oxa, MinoReitano, Neri per Casoe altri, oltre ad essersi distinto nella creazione di liriche e colonne sonore per film, fiction, programmi televisivi. La coppia porta in scena le canzoni scritte da Fulcheri per lo spettacolo teatrale di Haber, “Bukowski – confessioni di un genio”, unitamente a racconti e poesie dello stesso poeta americano. Il tutto arricchito da altri brani composti da Fulcheri e riletture di canzoni della storia musicale italiana e napoletana. C. AM. — © RIPRODUZIONERISERVATA

del teatro, in corso Palestro 14. Alessandro Haber è ovviamente il più noto dei due, considerati i successi ottenuti in ambito cinematografico e teatrale, prendendo parte anche a pellicole diventate dei “cult”, come “Amici Miei”, “Fantozzi subisce ancora” e “Il Ciclone”. Parallelamente, anche sepiù di rado, si cimenta con la canzone, con battesimo discografico registrato nel 1995 pubblicando “Haberrante” e ultima uscita nel 2012 con “Haber bacia tutti”. Predilige la canzone d’autore, alternando il cantato e il narrato, attraverso una voce sussurrata e roca che ricorda i timbri dei vari Paolo Conte, Franco Califano, Enrico Ruggeri. Riesce a interpretare con grande intensità sia i propri brani sia quelli altrui. Ascoltare, per credere, “Insieme a te non ci sto più” o “Vedrai vedrai”. Molti anche i duetti con amici cantanti e musicisti, tra cui Danilo Rea, Enzo Gragnaniello, Giusy Ferreri, Sergio Cammariere e Peppe Servillo.

Le Musichall,corsoPalestro 14. Lo show cominciaalle 20. I biglietti costano 25 euro,prevenditein teatro. Informazioni tel. 011/1911 7172

Giuseppe Fulcheri è altrettanto duttile, essendo compositore, autore e sceneggiatore, apprezzato e voluto da

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :12-13 SUPERFICIE :38 %

TorinoSette 29 novembre 2019

LA “ RIPARTENZA” DEL MAGAZZINO LIVEDEGLIARTOIL 29, E SABATO30 ITTOE CHRISJSANDRA LUCA INDEMINI

a piena che ha messo sott’acqua i Murazzi,non è riuscita a fermare il Magazzinosul Po. Negli ultimi giorni, gli aggiornamenti su Facebook si sono susseguiti. Prima un augurio e un appello: “Confidiamo nella nuova porta e nella paratia montata. Amici, concentrate le vostre energie!”. Poi la ripartenza: “Siamo già al lavoro! Grazieamici, abbiamo percepito la vostra energia!”, accompagnato da un video che mostra lo stato dei locali. Pronti per il fine settimana. E così, quasi senza soluzione di continuità, si riparte venerdì 29 con il live degli Arto, che presentano “O” (ingresso ore 21, biglietto 8 euro). La super band composta da Luca Cavina (Calibro 35 e Zeus), Bruno Germano(Settlefish), Simone Cavina (IoSonoUnCane, JunkFood e comaneci) e Cristian Naldi (Ronin e Fulkanelli) si presenta con un nuovo live, arricchito da visual realizzati ad hoc per la nuova uscita

di Federico Bormida, con cui ha recentemente realizzato il singolo “Presto”, che vede anche la collaborazione di Etta Matters,in uscita venerdì 29 novembre. Anche la serata di sabato, prosegue fino all’alba con il dj set a cura dei resident dj del Magazzinosul Po. — © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Magazzinosul Posi trova ai Murazzi del Po,sul lato sinistro. Informazioni ulteriori collegandosial sito del locale www.magazzinosulpo.com

discografica. La continuazione del discorso iniziato con l’album di debutto “Fantasma”, che aveva innescato un lungo tour e una serie di aperture ai Daughters in giro per l’Europa. Sabato 30 si bissa: alle 21(ingresso 5 euro) spazio alla musica dal vivo con Itto e Chris JSandra. Dopoaver girato l’Europa come one man band, Itto, al secolo Federico Urgesi,ha avuto modo di esibirsi come opening act di numerosi artisti, tra cui Jack Savoretti e la rock band italiana Madyon. Sabatosale sul palco con Chris JSandra,alias di Federico Bormida, con cui ha

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :12-13 SUPERFICIE :38 %

TorinoSette 29 novembre 2019

1

2

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Luca Indemini

PAGINE :12-13 SUPERFICIE :38 %

TorinoSette 29 novembre 2019

3

1.Itto suonasabato seraal MagazzinosulPo.2.I Fratelli di Soledadfesteggianoi trent’anni di musicaall’Hiroshima MonAmour. 3. AlessandroHabera Le Musichall

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :10 SUPERFICIE :8 % PERIODICITÀ :Quotidiano

1 dicembre 2019 - Edizione Torino

Alessandro Haber canzoni d’autore con l’amico Fucheri Le MusicHall Corso Palestro 14, alle 21 Biglietti 20 e 25 euro Compositore che ha scritto e collaborato per e con Alessandro Haber per molto tempo, il pianista Giuseppe Fulcheri si unisce all’attore per un eccezionale concerto-spettacolo di poesia e musica, con Sasà Flauto alla chitarra e voce. In programma, alcune canzoni scritte da Fulcheri per Haber in occasione dello spettacolo teatrale “Bukowski. Confessione di un genio” e alcuni racconti e poesie del poeta americano che saranno cantate e recitate dal Haber assieme a brani dello stesso Fulcheri e cover della musica italiana e napoletana. Gli altri musicisti della serata sono Nicola Ormezzano al basso, Alessandro Caretta alla chitarra, Fabrizio Mirra alla batteria ed Enrico Chiadó al clarinetto. Ideatore di questo inedito connubio, lo storico organizzatore torinese di eventi Fabio Moccagatta. —g.c.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :23 SUPERFICIE :8 %

30 novembre 2019

DOMENICA

AL MUSICHALL

Haber e Fulcheri a suon di musica Dopoaver interpretato qualcheannofa l’inedito di Francesco DeGregori “La valigiadell’attore”, Alessandro Habertorna ad esibirsinellevestidi cantante.L’artistacheal cinema,ha interpretato film come“Goodbye& Amen”,“AmiciMieiAtto III” e “Parentiserpenti” domanisera,dalle21(bigliettia 20e 25euro),saràospitesulpalcodi LeMusichallin viaJuvarra13,nell’evento cheapreil cartellone delmesedidicembre. Accompagnato daGiuseppe Fulcherialpianoforte conSasàFlautoallachitarra,il vedovodellaleggendaria Adelinadi “Amicimiei”,affronterà

un repertorioassaicomposito.Oltreadalcunicelebriclassicidellamusica leggeraitalianae della tradizione napoletana, colui che vestei panni dell’intrusoapprensivo e un po’nevrotico nellaceleberrimapartitaa poker in “Regalodi Natale”di PupiAvati,sicimenterà in alcunibraniineditiscritti daSasàFlautoperlospettacolo “Bukowski. Confessioni di ungenio”,chelo stessoHaberportaconsuccesso in giro per l’Italia.Unrecitalriccodi aneddoti,storiee suggestioni letterarie sulgenialescrittoreamericano. [g.m.]

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 29/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/373ajdu

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/11/2019

SITO WEB: https://bit.ly/2PPhS1P

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/2RmYxWZ

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 28/11/2019

SITO WEB: http://bit.ly/38V7Pje

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2w3JHfF

1/2


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 10/03/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2w3JHfF

2/2


PAESE :Italia

AUTORE :Di Gabriella Crema

PAGINE :14 SUPERFICIE :14 % PERIODICITÀ :Quotidiano

27 gennaio 2020 - Edizione Torino

Gli appuntamenti

Lavorare non stanca l’opera di Bergantin Formiche per Giardina ne/lezione introduttiva di Corrado Rollin - offre oggi sullo schermo “La favorite” di Gaetano Donizetti con La porta della fantasia Veronica Simeoni e Celso Albelo, Nell’ambito del ciclo di incontri per la regia di Ariel García Valdés, dedicati a “Filosofia e vita quotidiana”, alle 18 al Circolo dei lettori in con Fabio Luisi come direttore. Le formiche di Giardina via Bogino 9, in occasione della pubDoppia tappa torinese per la blicazione del saggio “La porta della fantasia” (il Mulino), l’autrice Ca- stand up comedy di Filippo Giardina (nella foto) : oggi e domani alle rola Barbero dialoga con Maurizio 21 sul palco di Le Musichall in corso Ferraris, Eva Frapiccini e Francesca Palestro 14 il monologo satirico, vieSerra. tato ai minori di 18 anni, “FormiAlba senza giorno Alle 21a Palazzo Graneri in via Bo- che”: da Giulio Andreotti a Leo Fergino 9 si presenta il libro “Alba sen- ragni, passando per migranti, donza giorno” di Fernando Coratelli, ba- ne, omosessuali, nani e colpi di Starese classe ’70, pubblicato dalla ca- to, tutti i tabù e i miti della società sa editrice Italo Svevo, a cura di Da- odierna . rio De Cristofaro. Il lavoro che non stanca Nel terzo incontro della rassegna con professionisti dei vari settori “Lavorare non stanca”, alle 18 alla di Gabriella

Crema

Feltrinelli Lingotto in via Nizza 280, la cantante lirica Maria Claudia Bergantin (nella foto) si racconta. La scena musicale Lingotto Musica inaugura oggi nella sala Madrid del Centro Congressi del Lingotto in via Nizza 280, il progetto in tre incontri a cura di Antonio Rostagno sui massimi esponenti delle principali correnti che animarono la scena musicale europea tra fine Ottocento e inizio Novecento. Alle 11si parla de “La cultura del nazionalismo germanico di fine Ottocento: Brahms e la sinfonia classica tedesca, Richard Strauss e il wagnerismo tedesco”. Prenotazioni allo 011/6677415. Baretti Opera House La stagione operistica del CineTeatro Baretti - con la conversazio-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :11

TorinoSette

SUPERFICIE :11 %

31 gennaio 2020

Inude“live” tra melodie ed elettronica

(dubmaster) esin dallo schieramento strumentale si deduce la linea musicale del trio pugliese: elettronica al vertice, ma con approccio minimale, delicato, raffinato, ebbro di melodie vocali affascinanti. Si percepiscono echi di Bon Iver, JamesBlake, Apparat, MountKimbie e TheWeeknd,con atmosfere etereee sognanti, macchiate qua e là da spunti caldi e mediterranei. “L’obiettivo A LEMUSICHALL – sottolineano - era di andare oltre quello che avevamo già fatto, infiammare l’elettronica fondendola con suoni più fisici, organici e a provenienza èsalentina, ma la caldi, al fine di trovare un equilibrio tra le proposta musicale guarda timbriche più nordiche che abbiamo amato e decisamente oltre confine, verso il quelle che invece sonole nostre origini Nord Europae le suelande sconfinate musicali”. Hannoesordito nel 2016 conl’ep di suoni elettronici. Stiamo parlando “Love is in the eyesof the animals” cheaveva degli Inude, trio della provincia di Lecceche già fatto innamorare la critica musicale. Nel sabato 1 febbraio èal teatro LeMusichalldi dicembre scorsole recensioni sonostate corsoPalestro14 per una delle tappe del ancora più entusiastiche per “Clara Tesla”, tour iniziato ametà gennaio echesi protrae l’album di debutto degli Inude. Nove brani fino al 25 aprile. L’inizio del concerto registrati tra i colli marchigiani con titolo torinese èprevisto alle 23 e l’ingresso costa5 attinto proprio da quell’esperienza, unendo il euro (info: 011/19.11.71.72). nome della gatta Clarachespuntava dal GliInude sonoattivi dal 2014, creati vicino boscoe quello del fisico chesi dall’unione di Flavio Paglialunga (voce, appassionò di elettricità proprio partendo percussioni, sintetizzatori), GiacomoGreco dal gesto di accarezzare il pelo elettrostatico (chitarra, voce, programmazione, di un gatto. C. AM. — © RIPRODUZIONE RISERVATA sintetizzatori) e FrancescoBove

L

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 31/01/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2Sfmxdq

1/1


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 01/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/3b7jIDW

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Di Alberto Campo…

PAGINE :15 SUPERFICIE :33 % PERIODICITÀ :Quotidiano

16 febbraio 2020 - Edizione Torino

Note(s)

Willie Peyote poker di concerti al Concordia di Alberto

Campo

sound”, che inaugura al Massimo con il film “Ibiza – The Silent Movie” realizzato da Julien Temple in cop-

pia con Fatboy Slim. Ecco poi il FolkLUNEDÌ Ritorna al Blah Blah il club, roc- dove si ammira il violinista irker californiano Nick Oliveri con il landese Tola Kusty affiancato dai liprogetto Mondo Generator. E al ci-guri Birkin Tree .Al blues provvede nema viene proiettato per il primo il Magazzino di Gilgamesh per magiorno di tre consecutivi “De André no del trevigiano Tolo Marton . AlPFM: il concerto ritrovato”, docu- ternative di stampo “indie”: CamilI mentario firmato da Walter Veltrolas al Cap 10100, Le Capre a Sonani. gli sul palco dell’Off Topic Giovane MARTEDÌ Sbarca all’Hiroshima ni Succi allo Ziggy. Hard rock all’itaMon Amour la Barcelona Gipsy Balkan Orkestar . Risponde il Blah liana dai Dobermann al Blah Blah. Blah con il quartetto avant-jazz Undisestetto al Diavolo Rosso di Asti: Lione Chromb! . si tratta dei Jaspers. MERCOLEDÌ Comincia al Concor- SABATO Le Ogr in versione sound dia di Venaria la maratonaWllie di system aprono il 2020 con gli assi Peyote , che occupa il teatro per britannici Actress e Andy Stott inquattro sere di fila. Musica stelle sieme e ai nostrani 72-Hour Post strisce in città: al Blah Blah dal Fight duo . Il Cap 10100 accoglie frattangarage rock texanoGhost Wolves, to Tredici Pietro , figlio rapper di mentre l’Arteficio propone il blue- Gianni Morandi, cui fanno concorsman di Filadelfia Elisha Blue . Al renza i veterani sardi Sa Razza, dal Jazz Club suona il trio del pianistavivo a Spazio 211.Un nome, un proNico Morelli. gramma: gli emilianiOttone PesanGIOVEDÌ All’Hiroshima è il turno te rumoreggiano allo Ziggy. Artisti dei Calibro 35. Il Blah Blah puntamilanesi in vetrina sia all’Astoria sul folk psichedelico degli inglesi (Gabriele Maruti , in arte Garry Pit.Al Jazz Club si ascolta cairn) sia al Magazzino Rokurokubi sul Po (il duo il Doc Jazz Italian Quartet. Il Ma- Aquarama ). Un cantautore romano a Le Musichall: Leo Pari . Il Blah gazzino sul Po ospita gli astigiani SL- Blah ha invece in cartellone il rockaWJM , quando all’Off Topic approda billy dei toscani Di Maggio Connecil quintetto capitolino Googa . Fuori tion . Ancora un quartetto al Jazz porta segnaliamo l’esibizione degli Club: sono iPure Joy , già 48 ore priumbri Guappecartò al Toselli di Cuma all’Opificio Cucina e Bottega per neo. “Novara Jazz”, che in giornata schieVENERDÌ Precedenza a “Seeyou- ra viceversa al Piccolo Coccia gli sound”, che inaugura al MassimoAparticle .

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Di Alberto Campo…

PAESE :Italia PAGINE :15 SUPERFICIE :33 % PERIODICITÀ :Quotidiano

16 febbraio 2020 - Edizione Torino

Aparticle . DOMENICA Allo Ziggy arriva Todd Barton , figura eminente dell’“avant-garde” statunitense, abbinato al carrarese Gabriele Gasparotti . Altro cantautore dalla capitale a Torino: èGaloni , atteso all’Off Topic. Conclude il weekend di “Novara Jazz” al Piccolo Coccia un mativara Jazz” al Piccolo Coccia un matinée animato dal trio diMax D’Aloe .

Calibro 35 k Giovedì all’Hiroshima

Andy Stott Sabato alle Ogr

k

Tutti i diritti riservati


AUTORE :Di Alberto Campo…

PAESE :Italia PAGINE :15 SUPERFICIE :33 % PERIODICITÀ :Quotidiano

16 febbraio 2020 - Edizione Torino

Maratona Willie Peyote da mercoledì per quattro sere consecutive a Venaria

j

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :8 % PERIODICITÀ :Quotidiano

22 febbraio 2020 - Edizione Torino

Le Musichall Corso Palestro 14 Alle 23, ingresso 5 euro

Brachetti ospita il canto indie di Leo Pari Le Musichall si apre alla musica indie italiana. Oggi sul palco arriva Leo Pari, cantautore e musicista, con una tappa del suo tour “Vicino Vicino - Solo Acoustic Tour”. Un concerto in solo in cui Leo Pari mette in evidenza il lato più cantautorale delle sue composizioni, suonandole al piano e alla chitarra, tra racconti di storie di tour, indiscrezioni da camerino, gossip, aneddoti e alcuni inediti tratti dal suo prossimo album. “Vicino Vicino - Solo Acoustic Tour” è parte di un unico lungo viaggio on the road che mostra una realtà più intima e vera dell’artista. Pari è attivo sul panorama musicale dal 2012. Ha realizzato sette album e l’ottavo è in uscita. Vanta numerose collaborazioni con artisti come Tommaso Paradiso e The Giornalisti, Simone Cristicchi, c, Niccolò Fabi, Roberto Angelini e Roy Paci.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Sabato 22 Febbraio

PAGINE :9 SUPERFICIE :8 %

TorinoSette 21 febbraio 2020

Il tour acustico di LeoPari si ferma qui SABATO 22 FEBBRAIO l teatro Le Musichallsi apre alla musica sabato 22 febbraio alle indie italiana e 23 mette a disposizione la propria salaper il cantautore LeoPari. Latappa torinese cadeprecisamente ametà del “Vicino vicino –soloacoustic tour” di LeoPari, un giro di date in cui l’artista esprime il suolato più intimo ecantautorale, proponendo brani suonati conpianoforte e chitarra, e raccontando al contempo storie di tour, indiscrezioni da backstage,gossip, aneddoti e qualche anticipazione inedita dal nuovo

I

disco di prossima uscita. Ad oggi la suaultima pubblicazione èdatata 2018 e s’intitola “Hotel Califano”, cherappresenta il settimo album, preceduto dai primi “Lp”, “Lettera al futuro”, “SanLa Muerte”edalla trilogia “Rèsina”, “Sirèna” e “Spazio”. Lo stile di Leo Pari si associa al filone di cantautori indie che raccolgono consensi trasversali tra un pubblico giovane e uno più maturo. Testi curati, melodie accattivanti, serietà e qualche cenno ironico, storie di vita vissuta, quotidianità. Conun estro prestato a colleghi illustri come Simone Cristicchi in primis (sua la firma in “Vorrei cantare come Biagio” e “La prima volta che sono morto”) e ad altri con cui ha collaborato o aperto i concerti (Thegiornalisti, RoyPaci, Niccolò Fabi, Roberto Angelini, Pier Cortese). Fra le mura di corso Palestro 14 si accede dopo aver acquistato il biglietto di 5 euro, informazioni ulteriori telefonando al numero 011/19.11.71.72. C. AM.— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online

➤ 18/02/2020

SITO WEB: https://bit.ly/2SQOpog

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :Di Luca Castelli

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :31 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Torino

I Perturbazione

«Nuovosingolo il20marzo» di Luca Castelli a pagina 11

«Il nostro (dis)amore è unastoria in 23 canzoni» Il20marzoarriveràsulwebilnuovosingolodeiPerturbazione spalle nell’abbraccio ». Ad avereun sapore antico e suggestivo è l’intero progetto (dis)amore , un concept album che sfida per dimensioni e filosofia il presente dominato dai singoli in streaming. «Racconteremo una storia in 23 canzoni, seguendo due protagonisti in tutte le fasi successive a un incontro: l’attrazione, i sogni, le speranze, le delusioni. L’amore e il suo opposto, il disamore, che non va confuso con l’odio: è qualcosa di diverso e indefinibile. Sappiamo che qualcuno ci dirà che 23 brani sono troppi, che avremmo potuto eliminare questo o quell’altro. Era già successo con Del nostro tempo rubato . Ma credo che i nostri dischi migliori siano proprio quelli più imperfetti e complessi». Sono passati più di tren-

Collegno, a pochi passi dal villaggio Leumann. Rispetto ai flirt elettronici degli ultimi anni, il sound si presenta più ripulito e rock, con la produzione curata dal chitarrista Cristiano Lo Mele. Solo per il missaggio finale la band ha spedito i nastri a Milano, alle cure di Paolo Iafelice. Inevitabilmente tutto ciò che concerne l’attività live andrà confermato giorno per giorno, ma alcune date sono già fissate per la primavera, tra cui quella del 16 maggio a Le MusicHall, in collaborazione con il Salone del Libro. «Amiamo gli incroci di linguaggi e abbiamo pensato a una presentazione in cui il racconto del disco si intrecciasse con pagine di scrittori italiani che hanno trattato l’amore e il disamore. Con noi ci sarà Francesco Montanari, il Libanese della serie Romanzo criminale e protat’anni, non privi di scossoni, gonista de Il cacciatore . La da quando la band si formò musica sarà un po’ meno nel 1988 sui banchi del Liceo centrale e giocherà molto Darwin a Rivoli. E il cuore dei con le parole» . L. Cast. Perturbazione è rimasto a © RIPRODUZIONE RISERVATA lo, Io mi domando se erava- nord-ovest: (dis)amore è stamo noi , diretto da Fabio Ca- to interamente registrato nelpalbo come il precedente Le lo storico studio del gruppo a spalle nell’abbraccio ». Collegno, a pochi passi dal e l’industria dei concerti piange, anche la discografia non ride. Il blocco assoluto degli spettacoli dal vivo va infatti a braccetto con un diradamento della pubblicazione dei nuovi album, alcuni dei quali vengono rinviati a giorni più tranquilli. È il caso di (dis)amore dei Perturbazione, l’atteso ritorno della band rivolese a quattro anni da Le storie che ci raccontiamo. Inizialmente prevista per il 20 marzo, l’uscita dell’album è stata rinviata al 24 aprile. «Siamo un gruppo all’antica», spiega il cantante Tommaso Cerasuolo. «Siamo legati all’idea di un disco fisico che possiamo presentare personalmente nei negozi, stringendo la mano ai fan. Qualcosa che non avremmo potuto fare a fine marzo, per questo abbiamo deciso di rimandare. Quel giorno però distribuiremo su Internet il videoclip di un nuovo singo-

S

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Di Luca Castelli

PAGINE :1,11 SUPERFICIE :31 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Torino

Il gruppo I Perturbazione

Chi sono « I Perturbazione nascono a Rivoli nel 1988 « L’album «(dis)amore», in uscita il 24 aprile, è il loro ottavo in studio

hanno registrato l’ultimo album nello storico studio di Collegno

da Tommaso Cerasuolo (voce), Cristiano Lo Mele (chitarra), Alex Baracco (basso) e Rossano Lo Mele (batteria)

E

Slittal’uscitadell’album Siamoun gruppo all’antica:vogliamo presentarlostringendo le mani ai nostri fan

« La formazione attuale è composta

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

MUSICA PAOLO FERRARI

I Perturbazione: rimandiamol’album, vogliamoil pubblico P.59

PERTURBAZIONE Il quartettodi Rivolinonpresenterà“(Dis)amore”,ma mette in reteun singolo

“Rimandiamo l’album Senzail calore del pubblico la presentazione è povera” PAOLO FERRARI

L

ne è rinviata a data da destinarsi. Ne chiediamo ragione a Tommaso Cerasuolo, cantante e uomo di punta della formazione nata nel 1988 a Rivoli e forte di sette ellepì fin qui realizzati. Perché questa scelta? «Noi abbiamo un modo condiviso di lanciare i nuovi dischi, ci piace andare nelle radio a suonarne qualche pez-

avrebbeimpoveritolapubblicazionedell’album». Quindi il 20 marzo non succederà nulla? «Resta valida l’altra metà dell’evento, ovvero la messa in rete del singolo “Io mi domandoseeravamonoi” e del relativo video, di cui firma la regia Fabio Capalbo, come

e ragioni per cui sono stati annullati o rinviati tutti i concerti previsti in queste settimane di crisi sono chiare a tutti. Viene viceversa più difficile capire il motivo per cui una band dovrebbe posticipare l’uscita del proprio nuovo disco. È la scelta dei Perturbagiàavvenutoperilprecedenzione, quartetto torinese di te “Le spalle nell’abbraccio”. area pop e indole letteraria: zo e incontrare il pubblico Le canzoni già in circolaziovis-à-vis nei negozi, non tan- ne saliranno così a quattro; il loro «(Dis)amore» era stato to per firmare copie quanto possono sembrare troppe, annunciato nei negozi e sulle piuttosto per testarne la rea- mainrealtàildisconecontiene ventitré. Per fortuna la piattaforme per il prossimo zioneintemporeale.Nonpoterfarenientedituttoquesto 20 marzo, ma la pubblicaziomusica viaggia lo stesso, insomma,ancheselasperanza ne è rinviata a data da desti- avrebbeimpoveritolapubbli-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

somma,ancheselasperanza cometuttirinunciareaiconè che questa contingenza si certi. Essere ottimisti non è esauriscainfretta». facile, ma necessario. Così Tutti i brani sono affidati al-mi vien da pensare all’isolala sua voce? mento che i freddi inverni «Sì, sia per le parti cantate imponevano a tanti scrittori che per i recitati. Per quantorussi.Inqueimesidisolitudila letteratura sia sempre sta- necertosoffrirono,peròprodussero capolavori passati ta uno dei cardini della no- allastoria». stra ispirazione, in questo al- Quando vi si rivedrà in pubbum forse lo è ancora di più. blico, virus permettendo? In particolare traspare la no- «Avremmo alcuni appuntastra ammirazione per Nata- menti con la nostra musica e lia Ginzburg, in passato già le letture dell’attore Franceal centro di uno spettacolo sco Montanari a metà magche facemmo con il regista gio, compreso il live del giorteatrale Leonardo Lidi per il no 16 a Torino a Le Music Teatro Stabile. Fu un trittico Hall. Manon le stiamo prodi appuntamenti che tenem- muovendo, scaramanzia a mo nel 2016 per i cent’anni parte non è il momento, ora dallanascitadellagrandeaucisonoaltrepriorità».— triceelasualezionecièrimastaaddosso». Questasituazione Cosa si cela dietro un titolo impegnativo come mi sta facendo «(Dis)amore»? rivalutare i social, «Lastoria di duepersone che si incontrano, si amano e poi consentono uno non si amano più. Il disamo-scambio continuo reè difficile da comprendere quantol’amoreenoinondiaMetteremo in rete un mosempresoluzionicertealle canzoni: spesso poniamo altro singolo, così domandeeinvitiamol’ascolsaranno quattro tatore a interrogarsi sulla propria idea di rapporto sen- Sembranotanti ma timentaleperrispondere». l’album ha 23 brani I musicisti stanno dialogando tra loro in questi tempi diTOMMASOCERASUOLO emergenza sanitaria e isola- CANTANTE DEIPERTURBAZIONE mento? «Ammetto che questa situazionemistafacendorivalutare i social, consentono uno scambiocontinuo,aiutanoa capirelostatod’animogenerale del settore. E permettono di inventarsi cose fruibili in remoto: avendo bambini mi sono innamorato delle “Storieincameretta”proposte via Facebook da Off Topic, un club che ha dovuto cometuttirinunciareaicon-

Abbiamo un modo condiviso di lanciarei nuovi dischi,ci piace andare nelle radioe incontrare il pubblico

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

I Perturbazione,quartetto torinese natanel 1988 a Rivoli

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Canavese

MUSICA PAOLO FERRARI

I Perturbazione: rimandiamo l’album, vogliamo vogliamoilil pubblico pubblico P.59

PERTURBAZIONE Ilquartettodi Rivolinonpresenterà“(Dis)amore”,mamette in reteunsingolo

“Rimandiamo l’album Senzail calore del pubblico la presentazione è povera” INTERVISTA/2 PAOLO FERRARI

L

piattaforme per il prossimo 20 marzo, ma la pubblicazione è rinviata a data da destinarsi. Ne chiediamo ragione a Tommaso Cerasuolo, cantante e uomo di punta della formazione nata nel 1988 a Rivoli e forte di sette ellepì fin qui realizzati. Perché questa scelta? «Noi abbiamo un modo condiviso di lanciare i nuovi dischi, ci piace andare nelle radio a suonarne qualche pez-

terfarenientedituttoquesto avrebbeimpoveritolapubblicazionedell’album». Quindi il 20 marzo non succederà nulla? «Resta valida l’altra metà dell’evento, ovvero la messa in rete del singolo “Io mi domandoseeravamonoi” e del relativo video, di cui firma la regia Fabio Capalbo, come

e ragioni per cui sono stati annullati o rinviati tutti i concerti previsti in queste settimane di crisi sono chiare a tutti. Viene viceversa più difficile capire il motivo per cui giàavvenutoperilprecedenuna band dovrebbe posticipate “Le spalle nell’abbraccio”. re l’uscita del proprio nuovo Le canzoni già in circolaziodisco. Èla scelta dei Perturbazo e incontrare il pubblico ne saliranno così a quattro; zione, quartetto torinese di area pop e indole letteraria: vis-à-vis nei negozi, non tan- possono sembrare troppe, to per firmare copie quanto mainrealtàildisconecontieil loro «(Dis)amore» era stato piuttosto per testarne la rea- ne ventitré. Per fortuna la musica viaggia lo stesso, inannunciato nei negozi e sulle zioneintemporeale.Nonposomma,ancheselasperanza piattaforme per il prossimo terfarenientedituttoquesto

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Canavese

somma,ancheselasperanza cometuttirinunciareaiconè che questa contingenza si certi. Essere ottimisti non è esauriscainfretta». facile, ma necessario. Così Tutti i brani sono affidati al-mi vien da pensare all’isolala sua voce? mento che i freddi inverni «Sì, sia per le parti cantate imponevano a tanti scrittori che per i recitati. Per quantorussi.Inqueimesidisolitudila letteratura sia sempre sta- necertosoffrirono,peròprodussero capolavori passati ta uno dei cardini della no- allastoria». stra ispirazione, in questo al- Quando vi si rivedrà in pubbum forse lo è ancora di più. blico, virus permettendo? In particolare traspare la no- «Avremmo alcuni appuntastra ammirazione per Nata- menti con la nostra musica e lia Ginzburg, in passato già le letture dell’attore Franceal centro di uno spettacolo sco Montanari a metà magche facemmo con il regista gio, compreso il live del giorteatrale Leonardo Lidi per il no 16 a Torino a Le Music Teatro Stabile. Fu un trittico Hall. Manon le stiamo prodi appuntamenti che tenem- muovendo, scaramanzia a mo nel 2016 per i cent’anni parte non è il momento, ora dallanascitadellagrandeaucisonoaltrepriorità».— triceelasualezionecièrima©RIPRODUZIONE RISERVATA staaddosso». TOMMASOCERASUOLO Cosa si cela dietro un titolo impegnativo come CANTANTE DEIPERTURBAZIONE «(Dis)amore»? «Lastoria di duepersone che si incontrano, si amano e poi Abbiamo un modo non si amano più. Il disamoreè difficile da comprendere condiviso di lanciare i quantol’amoreenoinondianuovi dischi,ci piace mosempresoluzionicertealandare nelleradio e le canzoni: spesso poniamo incontrare il pubblico domandeeinvitiamol’ascoltatore a interrogarsi sulla propria idea di rapporto sentimentaleperrispondere». I musicisti stanno dialogan- Metteremo in rete un do tra loro in questi tempi di emergenza sanitaria e isola- altro singolo, così mento? saranno quattro «Ammetto che questa situazionemistafacendorivalutare i social, consentono uno scambiocontinuo,aiutanoa capirelostatod’animogenerale del settore. E permettono di inventarsi cose fruibili in remoto: avendo bambini mi sono innamorato delle “Storieincameretta”proposte via Facebook da Off Topic, un club che ha dovuto cometuttirinunciareaicon-

Sembrano tanti ma l’album ha 23 brani

Questasituazione mi sta facendo rivalutare i social, consentono uno scambio continuo

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Paolo Ferrari

PAGINE :2,22 SUPERFICIE :52 % PERIODICITÀ :Quotidiano

10 marzo 2020 - Edizione Canavese

Perturbazione, quartetto torinese nata nel 1988 a Rivoli

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :13 SUPERFICIE :6 % PERIODICITÀ :Quotidiano

19 febbraio 2020 - Edizione Torino

Le MusicHall Il milanese imbruttito «live» Solo in scena, accompagnato dalla chitarra del maestro Orazio Attanasio, per raccontare dell’uomo contemporaneo alle prese con le «dipendenze» che accompagnano, anche senza volerlo, le nostre scelte quotidiane: la smania del successo e del guadagno, il divertimento obbligatorio, la droga del sesso, la dipendenza dalla frenesia cittadina e tanto altro. Scenografia obbligata: i pregi e i difetti di Milano. Dal web al palco di Le MusicHall, oggi arriva Germano Lanzoni, il «milanese imbruttito». L’attore torna al suo primo amore che lo accompagna ormai da quasi vent’anni, ovvero il teatro, con lo spettacolo «Ci aggiorniamo! — dipendenze croniche di massa». La regia è di Walter Leonardi, che firma con Lanzoni la drammaturgia dello show prodotto dalla Buster. Ironia e sarcasmo sono gli ingredienti di un monologo che porta il pubblico a ridere anche e soprattutto di se stesso, senza cattiveria ma solo con una buona dose di umorismo. L’appuntamento sul palco di via Juvarra è alle 21, sono ancora disponibili biglietti a 27,50 e 22 euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :3,19 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

18 febbraio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

INTERVISTA

“Il torineseimbruttito hamenofrenesia econserval’aplomb” P.55

GERMANOLANZONI Il volto del MilaneseImbruttito a Le Musichall Presentalo show “Ci aggiorniamo!Dipendenzecronichedi massa” Presentalo show “Ci aggiorniamo!Dipendenzecronichedi massa”

“Il tori nese i mbrutti to nonha frenesi a e conser va l ’apl omb” «Racconto il punto di vista di chitarra da Orazio Attanasio, si cimenterà in uno spettaco- un cinquantenne alle prese INTERVISTA/2 lo di teatro-canzone scritto con i cambiamenti radicali, con WalterLeonardi. «Io non reali, superficiali e profondi un attore di lungo cor- sono Il MilaneseImbruttito, della contemporaneità. Dalso che, cresciuto ne- semplicemente gli presto il la digital transformation e la gli spazi off, si è fatto volto – ci tiene a precisa –. Il corsa alla vetrina dei social a strada nei locali di ca- progetto è di Tommaso, Marbaret per approdare poi sui coe Federico che inizialmenunariscopertadellafamiglia, più prestigiosi palchi e nelle te hanno creato una pagina passandodallelezionidicrosradio, diventando pure spea- Facebook e, successivamen- sfitincuidevisollevarecoperker ufficiale del Milan. Tutta- te, mi hanno coinvolto. Quel- toni di trattore perché il tuo via Germano Lanzoni è unilo che faccio in video è incar- coachtelohaordinato». versalmente conosciuto co- nare la dipendenza dal mon- Quali sono queste dipendenme Il MilaneseImbruttito, fe- do del lavoro tipica della città ze? nomeno social di autoironia lombarda, quella spinta a la- «Parto dalla mia esperienza meneghina che ha superato vorare 24 ore su 24, 7 giorni personale, parlando di quelle 1,800 mila visualizzazioni. su7, quella corsa ad aumenta- cose che, in alcuni momenti Messo momentaneamente re il fatturato interpretata dellamia vita,sono diventate da parte il personaggio, con perfettamente da questo Fan- priorità senza averne il dirit«Ci aggiorniamo! Dipendentozzi 4. 0». to,solopercolmaredeivuoti. ze croniche di massa»arriveDi dipendenze si parla an- Come appunto la vetrina dei rà domani alle 21 a Le Musi- che nel suo ultimo lavoro social con la rincorsa ai follochall e, accompagnato alla teatrale. wers,oilsesso,mapureilgiochitarra da Orazio Attanasio, «Raccontoil punto di vista di co e lo sport fatto in maniera

È

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :3,19 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

18 febbraio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

co e lo sport fatto in maniera le dipendenze: eccessiva. Poi il turismo di dai socialal sesso, massa con la ricerca di chissà quale esperienza, e la religio- dal giocoallo sport ne,cioè quelbisogno di avere uncredocuiappigliarsi». Come mai ha scelto il linguaggio del teatro-canzone? «Perunartistamilaneseènaturale, con maestri quali Gaber e Iannacci quel modo di raccontar cantando è nel dna. Credo che il teatro canzone offra grandi opportunitàperchépermettediutilizzarel’ironiafacendosedimentaredeiconcetti». GERMANOLANZONI Visto il successo del Milanese Imbruttito, potrebbe es-ATTORE serci un Torinese Imbruttito? «Assolutamente sì. Avrebbe peròun aplomb diverso,senzacadute di stile nel linguaggio,perchéitorinesisonopiù misurati. Maper quanto riguarda gli obiettivi e le manie, ritengo si possano trovare “imbruttiti” dalla Valle d’AostaallaSicilia.UnadifferenzatraMilaneseeTorinese èlafrenesiachecambia,lavelocità richiesta. Penso tuttavia che in realtà tutti stiamo viaggiando a velocità smisurata». F. CASS. —

Raccontoil punto di vista di un cinquantenne alleprese con i cambiamenti radicali, reali,superficiali e profondi della contemporaneità Parto dalla mia esperienzapersonale perraccontare le dipendenze:

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :3,19 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

18 febbraio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

INTERVISTA

“Il torineseimbruttito hamenofrenesia econserval’aplomb” P.55

GERMANOLANZONI Il volto del MilaneseImbruttito a Le Musichall Presentalo show “Ci aggiorniamo!Dipendenzecronichedi massa” Presentalo show “Ci aggiorniamo!Dipendenzecronichedi massa”

“Il tori nese i mbrutti to nonha frenesi a e conser va l ’apl omb” «Racconto il punto di vista di chitarra da Orazio Attanasio, si cimenterà in uno spettaco- un cinquantenne alle prese INTERVISTA/2 lo di teatro-canzone scritto con i cambiamenti radicali, con WalterLeonardi. «Io non reali, superficiali e profondi un attore di lungo cor- sono Il MilaneseImbruttito, della contemporaneità. Dalso che, cresciuto ne- semplicemente gli presto il la digital transformation e la gli spazi off, si è fatto volto – ci tiene a precisa –. Il corsa alla vetrina dei social a strada nei locali di ca- progetto è di Tommaso, Marbaret per approdare poi sui coe Federico che inizialmenunariscopertadellafamiglia, più prestigiosi palchi e nelle te hanno creato una pagina passandodallelezionidicrosradio, diventando pure spea- Facebook e, successivamen- sfitincuidevisollevarecoperker ufficiale del Milan. Tutta- te, mi hanno coinvolto. Quel- toni di trattore perché il tuo via Germano Lanzoni è unilo che faccio in video è incar- coachtelohaordinato». versalmente conosciuto co- nare la dipendenza dal mon- Quali sono queste dipendenme Il MilaneseImbruttito, fe- do del lavoro tipica della città ze? nomeno social di autoironia lombarda, quella spinta a la- «Parto dalla mia esperienza meneghina che ha superato vorare 24 ore su 24, 7 giorni personale, parlando di quelle 1,800 mila visualizzazioni. su7, quella corsa ad aumenta- cose che, in alcuni momenti Messo momentaneamente re il fatturato interpretata dellamia vita,sono diventate da parte il personaggio, con perfettamente da questo Fan- priorità senza averne il dirit«Ci aggiorniamo! Dipendentozzi 4. 0». to,solopercolmaredeivuoti. ze croniche di massa»arriveDi dipendenze si parla an- Come appunto la vetrina dei rà domani alle 21 a Le Musi- che nel suo ultimo lavoro social con la rincorsa ai follochall e, accompagnato alla teatrale. wers,oilsesso,mapureilgiochitarra da Orazio Attanasio, «Raccontoil punto di vista di co e lo sport fatto in maniera

È

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :3,19 SUPERFICIE :24 % PERIODICITÀ :Quotidiano

18 febbraio 2020 - Edizione Torino provincia & Canavese

co e lo sport fatto in maniera le dipendenze: eccessiva. Poi il turismo di dai socialal sesso, massa con la ricerca di chissà quale esperienza, e la religio- dal giocoallo sport ne,cioè quelbisogno di avere uncredocuiappigliarsi». Come mai ha scelto il linguaggio del teatro-canzone? «Perunartistamilaneseènaturale, con maestri quali Gaber e Iannacci quel modo di raccontar cantando è nel dna. Credo che il teatro canzone offra grandi opportunitàperchépermettediutilizzarel’ironiafacendosedimentaredeiconcetti». GERMANOLANZONI Visto il successo del Milanese Imbruttito, potrebbe es-ATTORE serci un Torinese Imbruttito? «Assolutamente sì. Avrebbe peròun aplomb diverso,senzacadute di stile nel linguaggio,perchéitorinesisonopiù misurati. Maper quanto riguarda gli obiettivi e le manie, ritengo si possano trovare “imbruttiti” dalla Valle d’AostaallaSicilia.UnadifferenzatraMilaneseeTorinese èlafrenesiachecambia,lavelocità richiesta. Penso tuttavia che in realtà tutti stiamo viaggiando a velocità smisurata». F. CASS. —

Raccontoil punto di vista di un cinquantenne alleprese con i cambiamenti radicali, reali,superficiali e profondi della contemporaneità Parto dalla mia esperienzapersonale perraccontare le dipendenze:

Tutti i diritti riservati


PAESE: Italia DIFFUSIONE: online SITO WEB: https://bit.ly/393cShi

➤ 18/02/2020

1/1


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :31 SUPERFICIE :5 %

20 febbraio 2020

auditorium

san rocco

Ritorna “Rocambolika” momenti comici aCarpi CARPI.A Rocambolika. Mirag-

gi, magie e altre diavolerie, la rassegna ideata dalla Fondazione CRCarpi per offrire alle famiglie momenti di svago, si giocacon l’ironia e il surreale. Sabato 22 febbraio alle ore 21, in Auditorium San Rocco, va in scena lo stravagante spettacolo “Cabaret Soqquadro”. Diciassette eccentrici personaggi e la loro ordinaria follia prendono vita attraversouna successionedi momen-

ti comici che mescolano teatro visuale, teatro di figura, clownerie e canto lirico, in un carosello dal raffinato gusto surreale, grazie all’abilità del trio Le2eunquarto, compagnia voluta dal famoso trasformista Arturo Brachetti per il suo Gran Varietà a Le Musichall di Torino, del quale è direttore artistico. Prenotazione sul sito www.fondazionecrcarpi.it a partire dalle 13 di oggi.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :N.D.

PAGINE :14 SUPERFICIE :6 % PERIODICITÀ :Quotidiano

11 febbraio 2020 - Edizione Torino

Le Musichall Via Juvarra 13, alle 17.30 Ingresso libero

Cassadi Savigliano e il bello di investire sostenibilmente “La finanza sostenibile come cura per il nostro pianeta” è il titolo dell’incontro che la Banca Cassa di risparmio di Savigliano organizza per oggi, alle 17.30, al teatro Le Musichall di Torino. Al centro dell’incontro c’è la finanza sostenibile, con Fabio Cappa di Raiffesen Capital Management che spiegherà perché questo tipo di investimenti siano gli unici “a doppio rendimento”, cioè sia finanziario che sociale ed etico. Si tratta del secondo appuntamento di un ciclo di tre incontri, che prosegue domani, alle 17.30, allo Spazio Varco di Cuneo (in via Pascal 5). La partecipazione è libera, ma è gradita una conferma via telefono allo 0172203221 oppure via email a marketing@bancacrs.it, fino a esaurimento posti.

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(470000)

PAGINE :1,28

AUTORE :Cristina Insalaco T…

SUPERFICIE :27 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019

LESTORIE CRISTINA INSALACO

DaTorinoa Londra: sposaremusicaemagia P. 28

TORINO

Dabimbofacevasparireil ciuccio Oggi èsul palcodel “MagicCircle” Filiberto Selvi, 20 anni, da 13 allievo del “Circolo Amici della magia” e campione italiano oggi ha conquistato Londra

Su questo palco londinese sono stati premiati illusionisti come David Copperfield, e Filiberto Selvi da due setti-

do hovinto a Saint Vincent il campionato italiano di magia - racconta Selvi - e in questi due anni da lui hosopratCRISTINA INSALACO tutto imparato l’arte scenica mane sta debuttando con nuTORINO e a credere in me stesso». Ha meri in cui mescola la magia Tredici anni fa la sua mam- alla musica. «Nei miei show anchepartecipato al varietà Le Musichall nato da un’idea ma lo haaccompagnato per unisco queste due arti, chesola prima volta a conoscere la no le mie più grandi passiodel grande trasformista Artuprestigiosa scuola del «Circo- ni», racconta Selvi, cheè anro Brachetti. lo Amici della Magia»di Toricheprimo violino all’orcheAdesso il sogno di Filiberto no. Aveva notato in lui una stra del Sermig, l’arsenale è quello di non esibirsi più incerta predisposizione per i della Pacedi Torino. sieme ad altri maghi, come giochi di prestigio, siccome sta accadendo a Londra, «ma da piccolo lo vedeva divertirLostorytelling essere sul palco da solo in si spessofacendo sparire, ap- «Credochela musica aggiununa sorta di «one man punto come un prestigiato- ga emozioni alla magia - dice show»,racconta l’ illusionire, una decina di ciucci. - e le mie illusioni sul palco si sta torinese cheoltre al violiDa quel giorno Filiberto trasformano sempre in storie no suona ancheil pianoforte Selvinon hapiù lasciato il cirpoetiche». Ogni sua esibizioe il flauto traverso, e come colo torinese, e adesso, all’e- ne infatti non è mai solo un strumenti magici preferisce tà di appena vent’anni, hagià susseguirsi di trucchi ma una le palline e le carte da gioco. realizzato uno dei suoi sogni narrazione: «lo storytelling «In questi anni non ho mai più grandi: in questi giorni si per me è fondamentale. A avuto ripensamenti: hosemsta esibendo al «MagicCirLondra il mio personaggio è pre saputo chel'illusionismo cle»di Londra, tra i tre circoli un artista di strada prima alera la mia strada - dice -. La della magia più importanti al la ricerca dei soldi, poi della magia ti aiuta a risolvere i mondo insieme a Los Ange- meraviglia della suaarte». Fi- problemi e anchea superare lese Torino. liberto si è diplomato a Torile verifiche di matematica. Su questo palco londinese no, la città in cui vive, e il suo Alle superiori sono sempre mentore è Arturo Brachetti. riuscito a fare sparire i bigliet«Mihanotato nel 2017 quantini prima chela prof si insodo hovinto a Saint Vincent il

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(470000)

PAGINE :1,28

AUTORE :Cristina Insalaco T…

SUPERFICIE :27 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019

tini prima che la prof si insospettisse». Dedicato alla mamma Selvisaràal «MagicCircle» fino a domani. Sua mamma non potrà commuoversi in platea perché è mancata due settimane fa, ma questo suo spettacolo è dedicato a lei, «e sarà così per tutti gli show della mia vita».— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ilgiovanetorinese oltre a fareil magoè primo violinoall’orchestradel Sermig

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco T…

PAGINE :28 SUPERFICIE :26 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Milano

Dabimbofacevasparireil ciuccio Oggi èsul palcodel “Magic Circle” Lo storytelling «Credochela musica aggiunga emozioni alla magia - dice - e le mie illusioni sul palco si trasformano sempre in storie poetiche». Ogni sua esibizioCRISTINA INSALACO ne infatti non è mai solo un TORINO susseguirsi di trucchima una narrazione: «lo storytelling Tredici anni fa la sua mam- per me è fondamentale. A ma lo haaccompagnato per Londra il mio personaggio è la prima volta a conoscere la un artista di strada prima alprestigiosa scuola del «Circo- la ricerca dei soldi, poi della lo Amici della Magia»di Torimeraviglia della suaarte». Fino. Aveva notato in lui una liberto si è diplomato a Toricerta predisposizione per i no, la città in cui vive, e il suo giochi di prestigio, siccome mentore è Arturo Brachetti. da piccolo lo vedeva divertir«Mihanotato nel 2017 quansi spessofacendo sparire, ap- do hovinto a Saint Vincent il punto come un prestigiato- campionato italiano di mare, una decina di ciucci. gia - racconta Selvi - e in queDa quel giorno Filiberto sti due anni da lui hosopratSelvinon hapiù lasciato il cirtutto imparato l’arte scenica colo torinese, e adesso, all’e- e a credere in me stesso». Ha tà di appena vent’anni, hagià anchepartecipato al varietà realizzato uno dei suoi sogni Le Musichall nato da un’idea più grandi: in questi giorni si sta esibendo al «MagicCirdel grande trasformista Artucle» di Londra, tra i tre circoli ro Brachetti. della magia più importanti al Adesso il sogno di Filiberto mondo insieme a Los Angeè quello di non esibirsi più inles e Torino. sieme ad altri maghi, come Su questo palco londinese sta accadendo a Londra, «ma sono stati premiati illusioniessere sul palco da solo in sti come David Copperfield, una sorta di «one man e Filiberto Selvi da due settishow», racconta l’ illusionista torinese cheoltre al violimane sta debuttando con nuno suona ancheil pianoforte meri in cui mescola la magia e il flauto traverso, e come alla musica. «Nei miei show strumenti magici preferisce unisco queste due arti, chesole palline e le carte da gioco. no le mie più grandi passio«In questi anni non ho mai ni», racconta Selvi, cheè anavuto ripensamenti: hosemcheprimo violino all’orchepre saputo chel'illusionismo stra del Sermig, l’arsenale era la mia strada - dice -. La della Pacedi Torino. magia ti aiuta a risolvere i problemi e anchea superare Filiberto Selvi, 20 anni, da 13 allievo del “Circolo Amici della magia” e campione italiano oggi ha conquistato Londra

problemi e anchea superare le verifiche di matematica. Alle superiori sono sempre riuscito a fare sparire i bigliettini prima chela prof si insospettisse». Dedicato alla mamma Selvisarà al «MagicCircle» fino a domani. Sua mamma non potrà commuoversi in platea perchéè mancata due settimane fa, ma questo suo spettacolo è dedicato a lei, «e sarà così per tutti gli show della mia vita».— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco T…

PAGINE :28 SUPERFICIE :26 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Milano

TORINO

Ilgiovanetorineseoltre afare il magoè primoviolino all’orchestradel Sermig

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco T…

PAGINE :28 SUPERFICIE :26 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Milano

Dabimbofacevasparireil ciuccio Oggi èsul palcodel “Magic Circle” Lo storytelling «Credochela musica aggiunga emozioni alla magia - dice - e le mie illusioni sul palco si trasformano sempre in storie poetiche». Ogni sua esibizioCRISTINA INSALACO ne infatti non è mai solo un TORINO susseguirsi di trucchima una narrazione: «lo storytelling Tredici anni fa la sua mam- per me è fondamentale. A ma lo haaccompagnato per Londra il mio personaggio è la prima volta a conoscere la un artista di strada prima alprestigiosa scuola del «Circo- la ricerca dei soldi, poi della lo Amici della Magia»di Torimeraviglia della suaarte». Fino. Aveva notato in lui una liberto si è diplomato a Toricerta predisposizione per i no, la città in cui vive, e il suo giochi di prestigio, siccome mentore è Arturo Brachetti. da piccolo lo vedeva divertir«Mihanotato nel 2017 quansi spessofacendo sparire, ap- do hovinto a Saint Vincent il punto come un prestigiato- campionato italiano di mare, una decina di ciucci. gia - racconta Selvi - e in queDa quel giorno Filiberto sti due anni da lui hosopratSelvinon hapiù lasciato il cirtutto imparato l’arte scenica colo torinese, e adesso, all’e- e a credere in me stesso». Ha tà di appena vent’anni, hagià anchepartecipato al varietà realizzato uno dei suoi sogni Le Musichall nato da un’idea più grandi: in questi giorni si sta esibendo al «MagicCirdel grande trasformista Artucle» di Londra, tra i tre circoli ro Brachetti. della magia più importanti al Adesso il sogno di Filiberto mondo insieme a Los Angeè quello di non esibirsi più inles e Torino. sieme ad altri maghi, come Su questo palco londinese sta accadendo a Londra, «ma sono stati premiati illusioniessere sul palco da solo in sti come David Copperfield, una sorta di «one man e Filiberto Selvi da due settishow», racconta l’ illusionista torinese cheoltre al violimane sta debuttando con nuno suona ancheil pianoforte meri in cui mescola la magia e il flauto traverso, e come alla musica. «Nei miei show strumenti magici preferisce unisco queste due arti, chesole palline e le carte da gioco. no le mie più grandi passio«In questi anni non ho mai ni», racconta Selvi, cheè anavuto ripensamenti: hosemcheprimo violino all’orchepre saputo chel'illusionismo stra del Sermig, l’arsenale era la mia strada - dice -. La della Pacedi Torino. magia ti aiuta a risolvere i problemi e anchea superare Filiberto Selvi, 20 anni, da 13 allievo del “Circolo Amici della magia” e campione italiano oggi ha conquistato Londra

problemi e anchea superare le verifiche di matematica. Alle superiori sono sempre riuscito a fare sparire i bigliettini prima chela prof si insospettisse». Dedicato alla mamma Selvisarà al «MagicCircle» fino a domani. Sua mamma non potrà commuoversi in platea perchéè mancata due settimane fa, ma questo suo spettacolo è dedicato a lei, «e sarà così per tutti gli show della mia vita».— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

AUTORE :Cristina Insalaco T…

PAGINE :28 SUPERFICIE :26 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019 - Edizione Milano

TORINO

Ilgiovanetorineseoltre afare il magoè primoviolino all’orchestradel Sermig

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(470000)

PAGINE :1,28

AUTORE :Cristina Insalaco T…

SUPERFICIE :27 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019

LESTORIE CRISTINA INSALACO

DaTorinoa Londra: sposaremusicaemagia P. 28

TORINO

Dabimbofacevasparireil ciuccio Oggi èsul palcodel “MagicCircle” Filiberto Selvi, 20 anni, da 13 allievo del “Circolo Amici della magia” e campione italiano oggi ha conquistato Londra

Su questo palco londinese sono stati premiati illusionisti come David Copperfield, e Filiberto Selvi da due setti-

do hovinto a Saint Vincent il campionato italiano di magia - racconta Selvi - e in questi due anni da lui hosopratCRISTINA INSALACO tutto imparato l’arte scenica mane sta debuttando con nuTORINO e a credere in me stesso». Ha meri in cui mescola la magia Tredici anni fa la sua mam- alla musica. «Nei miei show anchepartecipato al varietà Le Musichall nato da un’idea ma lo haaccompagnato per unisco queste due arti, chesola prima volta a conoscere la no le mie più grandi passiodel grande trasformista Artuprestigiosa scuola del «Circo- ni», racconta Selvi, cheè anro Brachetti. lo Amici della Magia»di Toricheprimo violino all’orcheAdesso il sogno di Filiberto no. Aveva notato in lui una stra del Sermig, l’arsenale è quello di non esibirsi più incerta predisposizione per i della Pacedi Torino. sieme ad altri maghi, come giochi di prestigio, siccome sta accadendo a Londra, «ma da piccolo lo vedeva divertirLostorytelling essere sul palco da solo in si spessofacendo sparire, ap- «Credochela musica aggiununa sorta di «one man punto come un prestigiato- ga emozioni alla magia - dice show»,racconta l’ illusionire, una decina di ciucci. - e le mie illusioni sul palco si sta torinese cheoltre al violiDa quel giorno Filiberto trasformano sempre in storie no suona ancheil pianoforte Selvinon hapiù lasciato il cirpoetiche». Ogni sua esibizioe il flauto traverso, e come colo torinese, e adesso, all’e- ne infatti non è mai solo un strumenti magici preferisce tà di appena vent’anni, hagià susseguirsi di trucchi ma una le palline e le carte da gioco. realizzato uno dei suoi sogni narrazione: «lo storytelling «In questi anni non ho mai più grandi: in questi giorni si per me è fondamentale. A avuto ripensamenti: hosemsta esibendo al «MagicCirLondra il mio personaggio è pre saputo chel'illusionismo cle»di Londra, tra i tre circoli un artista di strada prima alera la mia strada - dice -. La della magia più importanti al la ricerca dei soldi, poi della magia ti aiuta a risolvere i mondo insieme a Los Ange- meraviglia della suaarte». Fi- problemi e anchea superare lese Torino. liberto si è diplomato a Torile verifiche di matematica. Su questo palco londinese no, la città in cui vive, e il suo Alle superiori sono sempre mentore è Arturo Brachetti. riuscito a fare sparire i bigliet«Mihanotato nel 2017 quantini prima chela prof si insodo hovinto a Saint Vincent il

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia

DIFFUSIONE :(470000)

PAGINE :1,28

AUTORE :Cristina Insalaco T…

SUPERFICIE :27 % PERIODICITÀ :Quotidiano

30 dicembre 2019

tini prima che la prof si insospettisse». Dedicato alla mamma Selvisaràal «MagicCircle» fino a domani. Sua mamma non potrà commuoversi in platea perché è mancata due settimane fa, ma questo suo spettacolo è dedicato a lei, «e sarà così per tutti gli show della mia vita».— © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ilgiovanetorinese oltre a fareil magoè primo violinoall’orchestradel Sermig

Tutti i diritti riservati


Press & Digital PR Via Giordana 3. 10128 Torino Tel. 011/5534519 Cell. 333/4008592 ufficio stampa@maybepress.it

Profile for maybe ufficio stampa

Teatro Le Musichall - Rassegna stampa Stagione 2019/2020  

Teatro Le Musichall - Rassegna stampa Stagione 2019/2020  

Advertisement