Issuu on Google+


R es idenz a Crev acuo r e | 4

Torino mi sembra la città più graziosa d’Italia e, per quel che credo, d’Europa per l’allineamento delle strade, la regolarità delle costruzioni e la bellezza delle piazze.

(Charles de Brosses)

” Re side nza C r ev ac uor e | 5


TANGENZIALE a 1 Km La palazzina è immersa nella discreta e rilassante tranquillità della zona Parella, nella circoscrizione IV di Torino.

Parco della PELLERINA

ti a

p

Parco della TESORIERA

, 8 minu

in u

i

3.1Km

550 m

m e t r i, 7

d ie

ti in auto

RESIDENZA CREVACUORE

850 metr i, 10 m inuti a piedi

METROPOLITANA

Stazione FERROVIARIA

Questo antico quartiere prese il nome da una grande cascina che era presente sul suo territorio. Originariamente, tutta la zona era a vocazione prevalentemente agricola ma verso i primi del novecento iniziò lo sviluppo urbanistico di questa area. In quel periodo furono costruite le prime strade. Così, arrivarono anche fabbriche, case, servizi ed altre infrastrutture che si sono sviluppate in maniera equilibrata sul territorio. Attualmente, questo quartiere è una tranquilla zona residenziale, in cui sono presenti numerose attività economiche e servizi tra cui il mercato rionale, i negozi, le piste ciclabili, le piazze e i giardini, le Chiese, il centro polifunzionale e, non ultimo, il cinema multisala di piazza Massaua. La zona è abbracciata dal verde: da un lato lo storico ed elegante Parco della Villa della Tesoriera e dall’altro la più grande area verde del territorio comunale Torinese, la Pellerina, con i suoi 837mila metri quadri di giardino con impianti sportivi, tra cui campi da calcio e da tennis, piscine, piste di pattinaggio e di atletica, le aree giochi, le rassegne di spettacoli all’aperto e un’area picnic attrezzata per barbecue. Il sito è facilmente raggiungibile dai raccordi autostradali come Corso Marche e corso Francia per chi arriva da fuori e per chi non volesse usare la macchina, a soli 700 metri vi è la fermata della metropolitana “Montegrappa”, che dà così la possibilità di raggiungere il centro e le stazioni di Porta Nuova e Porta Susa in pochi minuti oltre agli altri numerosi mezzi di trasporto pubblico urbano che servono efficientemente la zona.

R es idenz a Crev acuo r e | 6

Re side nza C r ev ac uor e | 7


CO pag. 52

5

3A 3B 3C 3D 3E 3F 3G OA CL pag. 26

pag. 28

1A FL pag. 12

pag. 16

R es idenz a Crev acuo r e | 8

pag. 30

pag. 33

pag. 34

pag. 37

pag. 38

pag. 40

pag. 46

3 1

residenza CREVACUORE Il fabbricato si compone di cinque piani fuori terra, un piano interrato con box auto e cantine e un’area verde interna dedicata al tempo libero e ad accogliere una zona protetta adibita al parcheggio delle biciclette. Finiture esterne in mattoni, intonaco e cemento a vista, nonché ampi terrazzi riparati da parapetti in acciaio e vetro armonizzano e inseriscono l’edificio nel contesto donando alla facciata un suggestivo mix di tradizione e innovazione. Finiture di pregio e soluzioni architettoniche flessibili, studiate nel dettaglio e idonee ad adattarsi a ogni tipo di esigenza, attenzione al risparmio energetico e all’ambiente, massima fruibilità degli spazi, sono il valore aggiunto che la società Impreg intende mettere a disposizione dei suoi clienti. Lo studio accurato degli ambienti e l’ampia scelta di metrature messe a disposizione, con una forbice che va dai soli 37 sino ai 120 metri quadrati, si propone di incontrare le diverse esigenze dei propri clienti.

Re side nza C r ev ac uor e | 9


PROPOSTE ABITATIVE

Abitare una Residenza Crevacuore, significa trovare la tranquillità nel giusto connubio tra design e tecnologie, abitare spazi progettati seguendo criteri ambientali ed ecologici, di sorprendente bellezza e qualità accessibile a tutti, spazi luminosi e facili da adattarsi a qualsiasi esigenza abitativa. Non perdere l’opportunità di trovare una casa che sia anche un investimento che acquisti valore nel tempo. Un’equipe di architetti ha dato alla progettazione degli interni un ruolo centrale nella realizzazione degli appartamenti a tutti i piani. La particolarità planimetrica è stata il punto di forza per trovare una gamma di soluzioni flessibili che potessero al meglio soddisfare le diverse tipologie di clientela, dal single, alla coppia alla famiglia. Il terzo piano, il più complesso ed articolato, è stato analizzato nel dettaglio e sviluppato in varie proposte, unito o diviso in due appartamenti, adattabili e declinabili anche per gli altri piani. Tutti gli appartamenti in vendita possiedono terrazzi vivibili, ampi e riservati e almeno due portefinestre per poter sfruttare al meglio la luce naturale. Floe, Oakwood, Cliff, Concrete. Si è voluto identificare ogni appartamento con un nome che rimandasse a un qualcosa di materico, concreto e che lo caratterizzasse in modo unico, quasi a esprimere ed enfatizzare la sua personalità.

R es idenz a Crev acuo r e | 1 0

Re side nza C r ev ac uor e | 11


ImpercettibilitĂ  strutturale. Il terzo scalino della scala a sbalzo si allunga nello spazio dando vita a una lama polifunzionale.

1A

88 m2 Piano Primo Soluzione A SOGGIORNO

CUCINA

TERRAZZA

BAGNO

Cortile interno

Via Crevacuore

1A

R es idenz a Crev acuo r e | 1 2

Re side nza C r ev ac uor e | 13

1A


Prospettiva accogliente. La camera da letto con la cabina armadio, la nicchia a muro e un’originale soluzione per l’illuminazione creano il giusto ritmo per un rilassante riposo.

1A Piano Primo Soppalco

22 m2

Soluzione A

CAMERA MATRIMONIALE

Cortile interno

Via Crevacuore

1A

R es idenz a Crev acuo r e | 1 4

Re side nza C r ev ac uor e | 15

1A


APPARTAMENTO appartamento

FL

FLOE FLOE

SOGGIORNO

106 m2

RIPOSTIGLIO

Piano Primo Floe

Lastra di ghiaccio galleggiante. Il bianco puro, sospeso, freddo, rigoroso. Una lama bianca rifinita in acciaio e vetro taglia decisa lo spazio diventando un piano orizzontale che sostiene in modo leggero la camera da letto soppalcata con gli adiacenti servizi. Al di sotto cela il blocco del bagno, il ripostiglio e la cucina.

ZONA PRANZO

TERRAZZA BAGNO

CUCINA

La luce proveniente dalle ampie portefinestre inonda la zona living, che lambisce il terrazzo completandosi con esso, e crea un mare su cui galleggia la lastra bianca e si stagliano le lampade nere della sala da pranzo come lanterne, enfatizzate dall’incasso degli altri sistemi di illuminazione. Il rovere, che rimanda al deck delle barche, fluisce dalla zona living alla camera donando calore e armonia alla casa.

Cortile interno

Via Crevacuore

FL

R es idenz a Crev acuo r e | 1 6

Re side nza C r ev ac uor e | 17

FL


Caldo benvenuto. Il calore del rovere del pavimento e della scala rende l’ambiente piacevole e accogliente riflettendosi nel bianco del blocco polifunzionale.

Contrasti netti. Il tavolo bianco domina la sala da pranzo lasciando libere le relazioni materiche tra lo sfondato riflettente della cucina e la libreria a tutta altezza del soggiorno.

FL

R es idenz a Crev acuo r e | 1 8

Re side nza C r ev ac uor e | 19

FL


Astratta matericità. La profondità dello specchio del bagno, la trasparenza della lama di vetro unite alla purezza dei tagli di luce si armonizzano con la solidità della pietra scura dei rivestimenti.

Si è deciso di utilizzare il bagno dell’appartamento soppalcato come vetrina esemplificativa per tutti gli altri. Sotto la scala vi è la zona attrezzata a lavanderia, lavatrice, armadiature per il bucato e la biancheria, scaffali per i prodotti di pulizia. La luce penetra in modo diffuso al suo interno da due zone strategiche delle scale attraverso un taglio orizzontale posto in alto sopra la zona della lavanderia e dal vetro satinato del pianerottolo in corrispondenza della doccia. Il rovere entra timidamente all’interno fermandosi nella zona dei lavabi per cedere il passo a un gres porcellanato effetto pietra che sale deciso anche sulle pareti dei sanitari e della doccia, il soffitto si ribassa e due lame di vetro contribuiscono a creare un ambiente a sé. La parete dei lavabi attrezzata è totalmente specchiante per dare un effetto di maggiore luminosità e ariosità all’ambiente.

Concreta matericità. Il gres porcellanato effetto pietra sale sulle pareti dei sanitari e della doccia creando un ambiente a sé privato e accogliente.

FL

R es idenz a Crev acuo r e | 2 0

Re side nza C r ev ac uor e | 21

FL


Atmosfera metropolitana. Lo stile del soggiorno ricorda gli interni dei loft americani trasportando l’immaginazione in paesi lontani.

Sospensione lineare. L’infilata delle lanterne sospese si integra e completa con la solidità della libreria a tutta altezza donando alla zona giorno un composto equilibro d’insieme.

FL

R es idenz a Crev acuo r e | 2 2

Re side nza C r ev ac uor e | 23

FL


FL Piano Primo Soppalco

24 m2

BAGNO

Floe

CAMERA MATRIMONIALE Bianca morbidezza. La camera da letto soppalcata emana calore, candore, leggerezza e il bagno si inserisce discretamente sullo sfondo mimetizzandosi con la parete.

Cortile interno

Via Crevacuore

FL

R es idenz a Crev acuo r e | 2 4

Re side nza C r ev ac uor e | 25

FL


Spazio segreto. Il cubo di circa 9 mc racchiude e svela frigo, lavanderia, tv, armadi e il letto soppalcato.

3A 56 m2 Piano Terzo Soluzione A

CUCINA TERRAZZA ZONA PRANZO

SOGGIORNO

BOX LETTO ATTREZZATO

Cortile interno

Via Crevacuore

BAGNO

3A

3A R es idenz a Crev acuo r e | 2 6

Re side nza C r ev ac uor e | 27


Perfezione inclinata. Arredi e pareti che si inseguono definendo spazi unici.

CABINA ARMADI

3B

TERRAZZA

77 m

2

Piano Terzo Soluzione B

CAMERA MATRIMONIALE

ZONA PRANZO CUCINA

SOGGIORNO

Cortile interno

Via Crevacuore

BAGNO

3B

3B R es idenz a Crev acuo r e | 2 8

Re side nza C r ev ac uor e | 29


Elegante semplicità. Il blocco tagliato e svuotato nel mezzo dà vita alla cucina.

3C

CAMERA MATRIMONIALE

133 m2

TERRAZZA

Piano Terzo Soluzione C TERRAZZA CUCINA

ZONA PRANZO

SOGGIORNO DISPENSA

Cortile interno

BAGNO

BAGNO

CAMERA DOPPIA

Via Crevacuore

3C

3C R es idenz a Crev acuo r e | 3 0

Re side nza C r ev ac uor e | 31


Vista lineare. La lama scandita e impreziosita da sorgenti luminose taglia tutto l’appartamento ripiegandosi poi come blocco cucina.

3D

CABINA ARMADI

56 m2 Piano Terzo Soluzione D

TERRAZZA

BOX SOGGIORNO LETTO

CUCINA

ZONA PRANZO

BAGNO

3C

3D R es idenz a Crev acuo r e | 3 2

Re side nza C r ev ac uor e | 33


Grandi aspettative. Una parete inclinata nasconde la cucina e crea interessanti prospettive.

3E

CABINA ARMADI

133 m2

TERRAZZA

BAGNO

Piano Terzo Soluzione E TERRAZZA

CAMERA MATRIMONIALE

SOGGIORNO

ZONA PRANZO

CUCINA

BAGNO CABINA ARMADI

Cortile interno

CAMERA SINGOLA

Via Crevacuore

3E

3E R es idenz a Crev acuo r e | 3 4

Re side nza C r ev ac uor e | 35


Spazio pulito. Parete inclinata, volumi netti e ambienti ben definiti.

3F

CUCINA

77 m2 Piano Terzo Soluzione F

SOGGIORNO TERRAZZA

ZONA PRANZO

CAMERA MATRIMONIALE

BAGNO

3E

3F R es idenz a Crev acuo r e | 3 6

Re side nza C r ev ac uor e | 37


Simmetrica armonia. Il blocco centrale della cucina divide a metĂ  lo spazio della zona giorno.

3G

133 m

2 BAGNO

Piano Terzo Soluzione G

CABINA ARMADI

TERRAZZA

CAMERA DOPPIA

TERRAZZA

ZONA PRANZO

CAMERA MATRIMONIALE BAGNO

SOGGIORNO

CUCINA

Cortile interno

Via Crevacuore

3G

3G R es idenz a Crev acuo r e | 3 8

Re side nza C r ev ac uor e | 39


APPARTAMENTO appartamento

OA

OAKWOOD FLOE

56 m2 Piano Terzo Oakwood

Quercia. Il legno, solidità, efficienza. Il monolite centrale in legno si eleva massiccio al centro dello spazio circondato da un lato da una cascata di luci che ricorda la luce dei raggi del sole che attraversa i rami degli alberi.

ZONA PRANZO CUCINA BAGNO

TERRAZZA

CAMERA MATRIMONIALE

Cortile interno

Come un bosco che a ogni passo offre scenari diversi, anditi nascosti più o meno luminosi, ognuno con il suo ruolo, così il monolite si apre e mostra la cucina da un lato e dischiude la camera da letto dall’altro. Un ambiente unico, ma allo stesso tempo trasformabile in pochi gesti per far provare ogni volta un emozione differente, per continuare a stupire nel tempo e per meglio adattarsi alle esigenze di chi lo vive, al momento della giornata, alle persone che vi si ritrovano. Le pareti bianche si sfumano a terra nel parquet di rovere sbiancato sottolineando il contrasto con il tronco centrale. Materiali tradizionali si fondono con la tecnologia per regalare uno spazio di alta qualità e unicità. Sagoma definita. Il monolite si impone e domina la scena illuminata dalla scintillante cascata di luci.

Via Crevacuore

OA

OA R es idenz a Crev acuo r e | 40

Re side nza C r ev ac uor e | 4 1


Potenza delle aperture. [cucina chiusa] L’uso di specchi sul monolite smaterializza lo spazio rendendo la zona antistante sensorialmente piÚ ampia.

Potenza delle aperture. [cucina chiusa] Con pochi gesti lo specchio scompare per lasciare la scena alla cucina.

OA

OA R es idenz a Crev acuo r e | 42

Re side nza C r ev ac uor e | 4 3


Magico candore. [camera aperta] Una parte della zona giorno, spostando i pannelli riflettenti, si trasforma velocemente e quasi per magia nella zona notte.

Magico candore. [camera aperta] L’appartamento acquisisce nuovo spazio fruibile e vivibile, impreziosito e ulteriormente amplificato dall’illusione degli specchi.

OA

OA R es idenz a Crev acuo r e | 44

Re side nza C r ev ac uor e | 4 5


CL

CAMERA MATRIMONIALE

133 m2 Piano Terzo Cliff

ZONA PRANZO

BAGNO

TERRAZZA

Scogliera. La roccia, grezza, erosa, ripida, irregolare. La parete della zona living decorata con una finitura ruvida e dalle tonalità calde e ambrate sfonda decisa il soffitto, donando una sensazione di verticalità evidenziata anche dalla luce rasente il muro, quasi come una scogliera in parte visibile e in parte celata dalle acque. Le pareti, la pavimentazione in rovere, le inserzioni in pietra, i mobili, la tinteggiatura di alcune pareti verticali, i giochi di ribassamento del soffitto e dell’illuminazione declinano i vari ambienti

appartamento

CLIFF

della casa, donando sensazioni diverse e prospettive sempre nuove. La matericità e i contrasti sono riproposti anche nella zona notte per donare un carattere forte e unico a ogni ambiente.

SOGGIORNO

TERRAZZA

BAGNO

CUCINA Cortile interno

Via Crevacuore

RIPOSTIGLIO

CAMERA DOPPIA

Mondi lontani. Decorazioni damascate emergono elegantemente sulla parete della camera da letto guidando i sogni verso distanti realtà.

CL

CL R es idenz a Crev acuo r e | 46

Re side nza C r ev ac uor e | 4 7


Fuochi lontani. Una lama di metallo ripiegata su stessa equilibra la parete decorata dell’ingresso ampliando e armonizzando lo spazio interno.

Intima atmosfera. Calde intersezioni di luci e volumi impreziosiscono la zona giorno rendendola accogliente ed elegante.

CL

CL R es idenz a Crev acuo r e | 48

Re side nza C r ev ac uor e | 4 9


Metallo rovente. Il camino con la sua posizione centrale contrasta la purezza e la formalità della cucina.

Tra le due portefinestre, sull’immaginario confine tra cucina e sala da pranzo, una lama di metallo ripiegata su se stessa dà vita al camino. La finitura riprende quella della parete della zona living attirandone l’occhio e creando una nuova prospettiva. La lama scende dal soffitto celando dietro di sé il tubo per l’aereazione e creando uno spazio atto a ospitare la legna, per poi ripiegarsi a formare il fondo del braciere chiuso e rifinito da una sottile lama di vetro temprato.

Spigoli vivi. Linee pure, colori glaciali, materiali riflettenti e razionali caratterizzano la cucina, l’ambiente più luminoso della casa.

CL

CL R es idenz a Crev acuo r e | 5 0

Re side nza C r ev ac uor e | 51


Cemento. La materia, solidità, resistenza. Un blocco monolitico lasciato grezzo taglia e domina possentemente lo spazio, sostiene visivamente la soletta della camera mansardata e la scala che al suo confronto rimane impercettibile, quasi eterea. Lo spazio è definito dal piano inclinato del tetto, dalla lama orizzontale del soppalco e dalla rigorosa verticalità del blocco scuro. Un appartamento luminoso a doppia altezza che gioca su contrasti netti, sia materici che visivi: l’acciaio, il vetro, il cemento, il bianco delle pareti e il calore del rovere a terra.

CO

APPARTAMENTO appartamento

CONCRETE FLOE

SOGGIORNO

65 m

2

TERRAZZA

Piano Quinto Concrete

Lama affilata. La trave in acciaio rifinisce e sostiene il soppalco tagliando decisa lo spazio e contrastando la verticalità del monolite.

ZONA PRANZO

BAGNO

Cortile interno

CUCINA

Via Crevacuore

CO

CO R es idenz a Crev acuo r e | 5 2

Re side nza C r ev ac uor e | 53


Cascata materica. Il monolite in cemento, ornato da una cascata verde, prende vita e si impone sulla zona giorno con carattere.

Equilibrio di linee. Rigorose forme razionali caratterizzano la zona giorno donandole un senso di ordine composto.

CO

CO R es idenz a Crev acuo r e | 5 4

Re side nza C r ev ac uor e | 55


Contrastato minimalismo. La camera da letto diventa un mondo magico che raccoglie, stratifica e coccola emozioni e sogni.

CO Piano Quinto Soppalco

22 m2

Concrete

CAMERA MATRIMONIALE

Cortile interno

Via Crevacuore

CO

CO R es idenz a Crev acuo r e | 5 6

Re side nza C r ev ac uor e | 57


Radianza luminosa. La diffusa lucentezza che penetra dalle aperture sul tetto si diffonde nello spazio smaterializzando i confini fisici dell’ambiente.

Luminosa teatralità. La luce naturale combinata con le varie tipologie di illuminazione artificiale crea sempre nuove ed emozionanti scenografie.

La luce nel soggiorno, il luogo della casa che maggiormente invita al relax e in cui gli ospiti devono sentirsi a proprio agio, diventa uno strumento fondamentale per creare quell’atmosfera ideale che incoraggia la conversazione. Tre livelli di illuminazione sono stati combinati per realizzare un impatto spettacolare, teatrale, in uno spazio limitato. Una luce intermedia brilla sulla parete di cemento grezzo, evidenziandone la matericità, mentre i faretti incassati delimitano idealmente spazio dell’ingresso accompagnando l’ospite verso la zona living. La luce naturale che proviene dai velux della camera da letto si fonde con quella artificiale del soffitto e si frange sui gradini in metallo. La scala si trasforma così in una ideale cascata di luce che fluisce da un piano all’altro. Un’illuminazione più fredda per l’ingresso e per la zona adiacente al blocco di cemento rende lo spazio nudo, freddo facendo trasparire la vera essenza di questo materiale. Ad essa si contrappone l’atmosfera più calda che si espande dalla zona pranzo trasmettendo l’abbraccio anche al salotto. Lo studio dell’illuminazione artificiale non ha tralasciato quella naturale, la principale sorgente che si possiede, la più semplice e la più ecologica.

CO

CO R es idenz a Crev acuo r e | 5 8

Re side nza C r ev ac uor e | 59


R es idenz a Crev acuo r e | 60

L’architettura è una scultura abitata. (Constantin Brâncusi)

Re side nza C r ev ac uor e | 6 1



Residenza Crevacuore