Issuu on Google+

Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare Proposta di delibera N.1 Atto di indirizzo relativo ad aiuti straordinari anticrisi da inserire nel bilancio di previsione 2010. I dati sullo stato della crisi, in provincia di Brescia sono impressionanti, ci sono più cinquecentomila lavoratori coinvolti. Le ore di cassa totali sono state da gennaio ad agosto quasi 32 milioni (26.486.633 di CIGO e 5.437.394 di CIGS). I dati della Caritas danno in aumento le famiglie sotto la fascia di povertà, cioè di coloro che fanno fatica a reperire i generi alimentari di prima necessità. La situazione dei pensionati a basso reddito è ogni giorno più difficile, di fronte al continuo aumento delle tariffe di acqua, luce e gas, la pensione non basta più. Secondo noi, sbaglia chi dice ce la crisi è ormai passata, i suoi effetti più negativi devono ancora farsi sentire in particolare sulle fasce più deboli della popolazione, ma anche su chi fino a qualche tempo fa godeva di un buon reddito.

Si propone di prevedere per il bilancio 2010 una serie di interventi straordinari di aiuto alle seguenti fasce della popolazione: 1. le famiglie in cui uno dei componenti, nel corso del 2009, ha perso il lavoro, ha avuto una riduzione oraria superiore al 30% o è entrato in cassa integrazione; 2. le giovani coppie con lavoro precario, 3. le famiglie numerose, 4. le famiglie monoreddito. 5. I pensionati a basso reddito 6. Le famiglie vicino alla fascia di povertà Si dovrà agire sia sul versante delle tariffe dei servizi quali l’acqua e la tassa dei rifiuti, sia attraverso l’emanazione di buoni straordinari. La costituzione del fondo si realizza in primo luogo dalla destinazione di almeno il 50% dell’ avanzo di amministrazione 2009. Successivamente vanno studiate misure di risparmio sulle spese correnti. Si dà mandato all’Assessore ai Servizi Sociali di effettuare entro giugno 2010, un’ indagine conoscitiva sulla fascia di popolazione oggetto degli interventi straordinari. I dati raccolti saranno utilizzati per la definizione degli strumenti di intervento. Servirà sapere : 1. quante persone sono rimaste disoccupate per gli effetti della crisi e quante sono state nel 2009 o saranno in cassa integrazione nel 2010. 2. la composizione delle famiglie che vivono a San Zeno, divise per il numero dei figli, se sono presenti disabili, invalidi, anziani non autosufficienti, quante sono quelle monoreddito 3. Il numero dei pensionati al minimo che hanno una casa di proprietà ed il numero di quelli che vivono in affitto 4. Quante famiglie vivono al di sotto o al limite della fascia di povertà.

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

1


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

Proposta di delibera N.2 Fondo per distribuzione generi di prima necessità alle persone in difficoltà e contestuale variazione di bilancio Obiettivi: dare un sostegno alle persone, alle famiglie che hanno difficoltà a reperire i generi di prima necessità (alimentari, medicinali). Promuovere, incentivare l’azione delle associazioni di volontariato impegnate in questa tipo di assistenza alle fasce più deboli. Creare una rete di relazioni, di ascolto, delle fasce più deboli della popolazione, fornendo anche un supporto morale e psicologico a chi è in difficoltà. Reperire informazioni sulle necessità di questa fascia di popolazione per adeguare i servizi sociali del comune. Fondo previsto per il 2009: 5.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Soggetti a cui assegnare il finanziamento: Parrocchia, Caritas, associazioni di volontariato. Requisiti: progetti di distribuzione aiuti generi di prima necessità alle persone in difficoltà, priorità a chi li ha già in atto e prevede questa attività, anche nel 2010 e nel 2011. Obblighi: rendicontazione degli interventi effettuati, monitoraggio dei bisogni, con relazione da presentare al Consiglio Comunale, alla Commissione Servizi Sociali e all’Assessore ai Servizi Sociali. Ambito di intervento: solo per i residenti nel Comune di San Zeno, con particolare attenzione alle situazioni di disagio sociale.

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

2


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

Proposta di delibera N.3 Fondo per riduzione costi rette Scuola Materna e contestuale variazione di bilancio

Obiettivo: un concreto sostegno alle famiglie, il target è rappresentato da : 7. le famiglie in cui uno dei componenti, nel corso del 2009, ha perso il lavoro, ha avuto una riduzione oraria superiore al 30% o è entrato in cassa integrazione; 8. le giovani coppie con lavoro precario, 9. le famiglie numerose, 10. le famiglie monoreddito.

Fondo previsto per il 2009: 25.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Soggetti a cui assegnare il finanziamento: Fondazione Scuola materna Regina Margherita, che si deve attenere alle seguenti linee guida: Il contributo minimo alle famiglie che hanno diritto all’aiuto economico, deve corrispondere almeno ad una riduzione della retta pari al 10% a partire dal 1 settembre 2009 fino al 30 giugno 2010. La modulazione del contributo andrà fatta proporzionandola al reddito ISEE e alla situazione lavorativa in atto al momento della domanda. I requisiti necessari a poter usufruire del contributo sono: • essere residenti a San Zeno; • reddito familiare ISEE uguale o inferiore ai 20.000€ • avere almeno un componente del nucleo familiare, nel periodo intercorrente tra l’1 gennaio 2009 e la data di presentazione della domanda, che ha subito una riduzione del reddito da lavoro dipendente pari o superiore al 30% dello stipendio o salario lordo mensile per almeno tre mesi a seguito di: a) cassa integrazione, messa in mobilità, riduzione dell’orario di lavoro o altri provvedimenti adottati a seguito di crisi aziendale non dovuti alla volontà del lavoratore; b) licenziamento o perdita del posto di lavoro non dovuti alla volontà del lavoratore (escluso il licenziamento per giusta causa) o mancato rinnovo di contratto di lavoro a tempo determinato o interinale; a condizione che tale situazione sia perdurata per almeno tre mesi o sussista alla data della domanda e che l’interessato abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nell’anno 2008.

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

3


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

Proposta di delibera N.4 Fondo per riduzione costi mensa scolastica e contestuale variazione di bilancio

Fondo previsto per il 2009: 12.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Obiettivi: ridurre i costi delle tariffe a carico degli utenti. Il target è rappresentato da : 1. le famiglie in cui uno dei genitori, nel corso del 2009, ha perso il lavoro, ha avuto una riduzione oraria superiore al 30% o è entrato in cassa integrazione; 2. le giovani coppie con lavoro precario, 3. le famiglie numerose, 4. le famiglie monoreddito. Modalità di assegnazione dei contributi straordinari:: I requisiti necessari a poter usufruire del contributo sono: • essere residenti a San Zeno; • avere un reddito familiare ISEE uguale o inferiore a 20.000€ • avere almeno un componente del nucleo familiare, nel periodo intercorrente tra l’1 gennaio 2009 e la data di presentazione della domanda, che ha subito una riduzione del reddito da lavoro dipendente pari o superiore al 30% dello stipendio o salario lordo mensile per almeno tre mesi a seguito di: a) cassa integrazione, messa in mobilità, riduzione dell’orario di lavoro o altri provvedimenti adottati a seguito di crisi aziendale non dovuti alla volontà del lavoratore; b) licenziamento o perdita del posto di lavoro non dovuti alla volontà del lavoratore (escluso il licenziamento per giusta causa) o mancato rinnovo di contratto di lavoro a tempo determinato o interinale; a condizione che tale situazione sia perdurata per almeno tre mesi o sussista alla data della domanda e che l’interessato abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nell’anno 2008.

Il fondo si aggiunge a quello previsto dalle delibere di Giunta n.141 e 143 del 16 settembre 2009, si dà mandato all’Assessore alla Pubblica Istruzione e all’Assessore ai Servizi Sociali di predisporre entro il 31 dicembre 2009 una modulazione degli sconti sulle tariffe anche per gli utenti rientranti nei criteri sopraccitati. La modulazione del contributo andrà fatta proporzionandola al reddito ISEE e alla situazione lavorativa in atto al momento della domanda.

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

4


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare Proposta di delibera N.5 Fondo per contribuiti straordinari a lavoratori che hanno perso il posto di lavoro o hanno subito una riduzione del reddito e contestuale variazione di bilancio Trenta buoni straordinari da 300€ destinati a lavoratori che hanno subito una riduzione del loro reddito o la perdita del posto di lavoro a causa della crisi economica. Fondo previsto per il 2009: 9.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Modalità di assegnazione dei contributi straordinari:: I requisiti necessari a poter usufruire del contributo sono: • essere residenti a San Zeno; • avere almeno un componente del nucleo familiare, nel periodo intercorrente tra l’1 gennaio 2009 e la data di presentazione della domanda, che ha subito una riduzione del reddito da lavoro dipendente pari o superiore al 30% dello stipendio o salario lordo mensile per almeno tre mesi a seguito di: a) cassa integrazione, messa in mobilità, riduzione dell’orario di lavoro o altri provvedimenti adottati a seguito di crisi aziendale non dovuti alla volontà del lavoratore; b) licenziamento o perdita del posto di lavoro non dovuti alla volontà del lavoratore (escluso il licenziamento per giusta causa) o mancato rinnovo di contratto di lavoro a tempo determinato o interinale; a condizione che tale situazione sia perdurata per almeno tre mesi o sussista alla data della domanda e che l’interessato abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nell’anno 2008. Chi ha perso il posto di lavoro e ha il coniuge o un figlio a carico ha diritto a tre buoni. Chi non ha perso il lavoro e ha già usufruito di contributi straordinari è inserito in coda alla graduatoria. La graduatoria degli aventi diritto si compila sulla base dei seguenti criteri: PUNTEGGIO NUCLEO FAMILIARE A. Una persona con a carico figli/o/a e almeno 1 familiare inabile, o una persona con inabile a carico B. Due genitori con a carico figli/o/a e almeno 1 familiare inabile C. Una persona con coniuge/convivente o con figli/o/a a carico REDDITO FAMILIARE A. Reddito 2008 minore o uguale a 15.000 Euro B. Reddito 2008 maggiore a 15.000 Euro e minore o uguale a 25.000 Euro C. Reddito 2008 maggiore a 25.000 Euro ETA’ A. Oltre 40 anni B. da 30 anni a 39 anni C. da 16 anni a 29 anni SITUAZIONE LAVORATIVA A. Licenziato B. Lavoratori precari C. Cassa integrazione Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

Punti 30 20 15 30 15 5 30 15 5 50 30 20 5


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

Proposta di delibera N.6 Fondo per aiuti ai pensionati a basso reddito e contestuale variazione di bilancio Sessanta buoni straordinari da 300€ destinati ai pensionati a basso reddito non inseriti in strutture residenziali (R.A. o R.S.A.). Obiettivi: dare un sostegno economico ai pensionati a basso reddito Fondo previsto per il 2009: 18.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Modalità di assegnazione dei fondi: I requisiti necessari a poter usufruire del contributo sono: • essere residenti a San Zeno; • non avere diritti reali su beni immobili che producano un reddito, escluso l’alloggio di residenza o quello dato in uso gratuito ai parenti.

La graduatoria degli aventi diritto si compila sulla base dei seguenti criteri: PUNTEGGIO

Punti

A. Una persona con a carico figli/o/a, o una persona con inabile a carico B. Persona senza casa di proprietà che vive in affitto C. Persona che vive sola

30 10 5

REDDITO FAMILIARE A. Reddito 2008 minore o uguale a 8.000 Euro B. Reddito 2008 maggiore a 8.000 Euro e minore o uguale a 12.000 Euro C. Reddito 2008 maggiore a 12.000 Euro e minore o uguale a 15.000 Euro

30 15 5

INVALIDITA’ Invalidità al 100%

10

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

6


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

Proposta di delibera N.7 Esame proposta celebrazioni per la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Premesso che nel, 2011, ricorreranno i 150 anni dall’Unita d’Italia, in vista di tale appuntamento, di grande rilevanza ed a cui riteniamo giusto dare ampia sottolineatura – sulla scorta anche di quanto affermato dal Sindaco in occasione del discorso tenuto il 4 novembre in occasione della commemorazione delle forze armate e dell’unità nazionale – chiediamo: •

una votazione del Consiglio che riconosca, ribadisca e sottolinei il valore dell’Unità nazionale ed il concorso di tutti nel preservarla, impegnando il Consiglio a lavorare per mantenere l’unità e l’indivisibilità della nostra nazione.

In attesa di conoscere quali saranno gli intendimenti della maggioranza e gli appuntamenti o le manifestazioni che questa intenderà porre in essere per celebrare la ricorrenza, proponiamo: •

• • • •

una mostra su Statuto Albertino e Costituzione, che ponendole in parallelo, comparativamente ne faccia emergere le differenze e mostri il percorso che partendo dalla monarchia,anche attraverso l’Unità d’Italia ci ha portato alla Repubblica; una mostra su battaglie, luoghi e simboli dell’Unità d’Italia; un ciclo di 3 conferenze sul tema (individuando l’argomento specifico su cui di volta in volta verteranno gli incontri); una serie di gite sui luoghi significativi/simbolo per l’Unità d’Italia; percorsi rivolti alle scuole tesi a far riscoprire quanto accaduto ed a mantenere per il futuro il valore e l’importanza dell’Unità nazionale.

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

7


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 6 novembre 2009

Gruppo Consiliare

RIASSUNTO INTERVENTI TIPO DI CONTRIBUTO COSTO Distribuzione generi di prima necessitĂ  5.000 Fondo per riduzione costi rette Scuola Materna 25.000 Fondo per riduzione costi mensa scolastica 12.000 Fondo per contribuiti straordinari a lavoratori che hanno perso 9.000 il posto di lavoro o hanno subito una riduzione del reddito Fondo per aiuti ai pensionati a basso reddito 18.000 TOTALE 69.000 Avanzo di amministrazione 105.000 Rimanenza 36.000

Allegato alla richiesta di convocazione del consiglio comunale

8


San Zeno è di tutti - Proposte di delibera consiglio comunale straordinario 2009