Issuu on Google+

Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 1. SCELTA DELLA FONT

Spazio Etico è un’associazione di promozione sociale operante prevalentemente a Roma. Obbiettivo di questo progetto è quello di rimodulare l’elemento grafico principale, ovvero il logotipo, di questa associazione, in modo da racchiudere come concept i presupposti e le modalità con cui operano gli associati; definire dunque attraverso uno o più elementi tipografici quello che viene definito brand equity, cioè l’insieme dei valori distintivi e differenzianti con cui genericamente un marchio occupa lo spazio mentale dell’individuo. L’associazione Spazio Etico, come un laboratorio di idee in continuo divenire, si occupa, toccando temi trasversali tra loro, di riuso e riciclo, di libera informazione e di formazione per tutti, d’integrazione culturale e di economia equosolidale attraverso iniziative e manifestazioni finalizzate a creare un maggior senso di responsabilità e una forte presa di coscienza su tali temi da parte di tutti. Da qui la scelta del naming, dove per “spazio” viene inteso quel luogo comune, non fisico ma ideale, nel quale gli associati si muovono e per “etico” quella base razionale dell’attegiamento assunto dai singoli, che con azioni ed intenzioni si muove in relazione con la società e per la società. La scelta delle font utilizzate nella costruzione del monogramma e del logotipo è di fondamentale importanza in quanto una precisa coerenza tipografica facilità una maggiore riconducibilità al marchio, rendendolo immediatamente riconoscibile e memorizzabile. In tal senso si è operato affinchè il monogramma e il logotipo, pur adottando due font differenti, si integrassero tra loro senza particolari dissonanze visive. Per il monogramma la scelta è caduta sulla font UNIVERS, nella sua variante Thin ultra condensed, carattere tipografico modulare e privo di grazie, classificabile come un lineare neogrottesco, mentre per il logotipo è stata scelta la font FUTURA , nelle sue due varianti Light e Heavy, anch’essa priva di grazie distinta da un accentuato equilibrio compositivo e costruttivismo, tale da renderla classificabile dunque come un lineare geometrico. La modularità dell’Univers e l’estremo equilibrio del Futura sono ideali per la lavorazione in termini costruttivi di nuovi elementi grafici derivanti da ingrandimenti, tagli e rotazioni degli stessi caratteri che compognono il marchio “Spazio Etico”. Ulteriore elemento che gioca a favore di queste font in questo caso, è l’assenza per entrambe delle serif che, pur consegnando generalmente eleganza, rischiano però di rendere complicata la visualizzazione e la leggibilità del logotipo e del monogramma anche a dimensioni ridotte e nelle diverse possibili applicazioni grafiche.

SPAZIO ETICO spazio etico SPAZIO ETICO spazio etico SPAZIO ETICO spazio etico

font: UNIVERS stile: Thin ultra condensed corpo: 60 pt

font: FUTURA stile: Light corpo: 60 pt

font: FUTURA stile: Heavy corpo: 60 pt


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 2. COSTRUZIONE MONOGRAMMA font utilizzata: UNIVERS Thin ultra condensed

SPAZIO ETICO spazio etico

Il monogramma corrisponde a un particolare assemblaggio tipografico di una o più lettere iniziali del marchio. L’utilizzo dell’Univers, e della sua modularità, nella sua variante condensata viene incontro alla necessità intrinseca del monogramma, e di conseguenza degli elementi che lo costituiscono, vale a dire quello di risultare compatto ma chiaro visivamente, il tutto a favore della versatilità di cui si carica esso stesso. In questo caso è stata impiegata l’iniziale maiuscola della parola “spazio” e l’iniziale minuscola della parola “etico” (fig.1) caratterizzata da elementi curvilinei simili a quelli della “s” e totalmente assenti invece nella “e” maiuscola. Subito sotto l’asta orizzontale della “e” è stato operato un taglio orizzontale (fig.2) in modo tale da separare la lettera in due elementi successivamente distanziati tra loro (fig.3) ed allineati alla linea di base, per l’elemento inferiore, e all’allineamento della maiuscola, per l’elemento superiore, così da conferire a entrambe le lettere la stessa estensione verticale.

fig.1

fig.2

fig.3

E’ stato apportato un’ulteriore taglio nell’elemento superiore della “e” in corrispondenza del margine superiore dell’asta orizzontale (fig.4) spostata poi leggermente verso il basso, generando quindi un terzo elemento nero che andasse a bilanciare otticamente la continuità della “s”, rimasta invece elemento unico. A questo punto è stata applicata una rotazione rispetto alla verticale di 45° per la “s” e di -45° per i tre elementi costitutivi della “e” (fig.5). L’ultima fase è rappresentata dall’avvicinamento e dalla sovarpposizione della “s” e della “e” in modo tale che questi due elementi abbiano un centro comune, angoli di separazione di 90° e possano essere iscritti all’interno di una circonferenza (fig.6).

45°

fig.4

-45°

fig.5

Il risultato finale (fig.7) vuole rappresentare un’unione di percorsi formativi e bagagli culturali diversi dei singoli soggetti che entrano a far parte dell’associazione, percorsi che pur nella loro complessità simboleggiata dalle linee curve, tendono a intrecciarsi in un punto di condivisione comune, base di partenza per l’agire collettivamente e per migliorare insieme la realtà. 90°

fig.6

fig.7


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Per logotipo si tende genericamente a definire una particolare esposizione tipografica del marchio attraverso un accurato lavoro di sintesi e di elaborazione dei soli caratteri. Per la realizzazione di questo logotipo è stata impiegata la font Futura data la sua caratteristica intrinseca di carattere geometrico, caratteristica che fornisce un’elevata potenzialità costruttiva senza andare a discapito della leggibilità. I tratti puliti e lineari di entrambe le varianti scelte (Heavy e Light) sono ancor più apprezzabili nell’avvicinamento dei due stili in cui è netta la differenza di forza d’asta, con l’heavy sicuramente più deciso rispetto alla versione light, e dall’occhio medio più grande (fig.1). E’ stato volutamente scelto il minuscolo per conferire una minore perentorietà al logotipo e per evitare un appesantimento dell’intera struttura alla luce anche della possibilità di giocare con forme più curvilinee e dunque più dinamiche rispetto a quelle presenti nel maiuscolo. Mantenendo costanti gli avvicinamenti tra i singoli caratteri della parola “spazio” e quelli tra i caratteri della parola “etico” (fig.2) è stato invece proposto un’avvicinamento critico tra le due parole (fig.3) facendo aderire la “o” di “spazio” con la “e” di “etico”. L’ultimo step di costruzione (fig.4) è rappresentanto da una soprapposizione della “e” di “etico” sulla “o” terminale di “spazio” dimensionalmente equivalente all’ingrandimento complessivo dell’occhio medio dei caratteri della parola “etico”, che ora dunque assumono la stessa estensione verticale della parola “spazio”, eliminando così quella differenza di altezza tra le due parole, otticamente fastidiosa nell’avvicinamento critico. Il risultato finale (fig.5) vuole cercare di rappresentare, in perfetto accordo con i cencetti di linearità ed essenzialità di un logotipo, i concetti cardine dell’associazione. Alla parola “spazio” viene data una maggiore enfasi visiva quasi a simboleggiare uno spazio fisico reale all’interno del quale possono operare gli associati, mentre per la parola “etico” è stata scelta un’enfasi visiva minore ma che al tempo stesso propone una sorta di slancio dinamico verso quello che è il motore primo dell’associazione, ovvero le azioni messe in campo per migliorare la realtà quotidiana. In tal senso dunque proprio la sovrapposizione delle parole è intesa a simboleggiare il forte legame tra soggetto e azione.

SPAZIO ETICO spazio etico

SPAZIO ETICO spazio etico

Step 3. COSTRUZIONE LOGOTIPO font utilizzate: FUTURA light - FUTURA Heavy

Allineamenti Futura Heavy Allineamenti Futura Light

corpo 8/12 baseline

fig.1

occhio medio

xpE’ spazio

x - Avvicinamenti Futura Heavy y - Avvicinamenti Futura Light

fig.2

fig.3

fig.4

fig.5

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

x

etico xpE’ y

spazio

y

y

etico y

y

y

y

y

y

y

spazioetico spazio spazio

y

y


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 4. APPOSIZIONE MONOGRAMMA SU LOGOTIPO e RIDUZIONE SCALARE

Di seguito viene proposta una versione combinata in cui monogramma e logotipo vengono assemblati insieme a formare il logomarchio. Il monogramma è l’elemento grafico che viene immediatamente apprezzato grazie alla sue dimensioni e alla sua collocazione in alto, prima del logotipo. E’ possibile notare come l‘intera composizione sia inscritta all’interno di una struttura rettangolare, con la base più grande rispetto all’altezza. Il suo posizionamento centrale tiene conto degli spazi bianchi a sinistra e a destra del monogramma che risultano uguali mantenendo dunque un buon equilibrio per l’intera struttura, così come dello spazio bianco che intercorre tra monogramma e logotipo. La scelta delle dimensioni inoltre non è casuale, ma determinata da rapporti tra grandezze ben precise. Il monogramma infatti si estende verticalmente per una lunghezza pari a sei volte l’occhio medio, modificato in fase di costruzione, del logotipo (x).

6x

Lo spazio orizzontale occupato dal logotipo invece può essere suddiviso, in relazione con gli allineamenti con il monogramma posto nella parte superiore, in quattro quadranti di dimensioni uguali a due a due: in particolar modo i due quadranti z centrali, più estesi, rappresentano la lunghezza entro cui è racchiuso il monogramma e in cui è contenuta la parte centrale del logotipo. Dall’apposizione dunque del monogramma sul logotipo è possibile apprezzare in pieno le regolarità delle forme e l’estrema geometria dei caratteri che, come detto in precedenza, bene si prestano a costruzioni e combinazioni spaziali di diversa natura, conferendo armoniosità ed equilibrio alle diverse componenti. Nella tavola seguente invece sono proposte le riduzioni scalari di entrambi gli elementi: nella figura (a) i due elementi sono proposti nelle dimensioni massime consentite dal progetto, con la base della struttura rettangolare che contiene monogramma e logotipo di dimensioni 20 cm. Nella figura (b) e (c) invece le dimensioni della base e dell’altezza sono ridotte della metà ad ogni passaggio sucessivo, ottenendo riduzioni di quello inziale del 50% e del 25%.

x

y

z

z

y


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 4. APPOSIZIONE MONOGRAMMA SU LOGOTIPO e RIDUZIONE SCALARE

a) 100% - dim. 20x18cm

b) 50% - dim. 10x9cm

c) 25% - dim. 5x4,5cm


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 5. SCELTA CROMATICA E NEGATIVI

I colori trasmettono selettivamente informazioni e valori emozionali che il target di riferimento percepisce istantaneamente e per tanto essi rappresentano, insieme alla scelta della font e all’organizzazione degli elementi grafici nello spazio, un vero e proprio linguaggio in grado di orientare l’attenzione dell’osservatore, condizionandone azioni, scelte e opinioni. La scelta cromatica, non meno importante per la realizzazione del monogramma e del logotipo di “Spazio Etico”, si basa prevalentemente sui concetti di equilibrio e rinnovamento. Il verde infatti proprio per la sua posizione di transizione nello spettro cromatico è considerato la tonalità di equilibrio perfetta. In questo caso l’equilibrio a cui si fa riferimento è legato soprattutto all’aspetto geometrico costruttivo degli elementi tipografici; la geometria dunque come filo conduttore di tutto l’iter progettuale, dalla scelta delle font fino alla scelta dei colori, passando per la disposizione e le dimensioni degli elementi nello spazio. Il verde è anche il colore del rinnovamento, del cambiamento, della logica e della speranza, associato a personalità socievoli e non superficiali, che genericamente sottende alla professionalità e alla competenza, ricalcando il profilo ideale degli iscritti all’associazione. Allo stesso tempo l’utilizzo di una tonalità scura di verde è inteso a voler coinvolgere un target di persone più adulte e dunque più sensibile ai temi trattati dall’associazione. Nella tavola sono proposte la versione colore (fig.1) e la sua versione in negativo (fig.2), e la versione in scala di grigio, con il nero al 60% di saturazione (fig.3) con a fianco la sua versione in negativo (fig.4) in cui il nero al 60% viene sostituito da un nero al 40% di saturazione. A fianco di ogni figura sono inoltre riportate le percentuali dei singoli inchiostri di quadricromia utilizzati per i colori scelti.

fig.1

fig.2 C 0% M 0% Y 0% K 100%

C 0% M 0% Y 0% K 100%

C 85% M 10% Y 100% K 20%

C 85% M 10% Y 100% K 20% C 0% M 0% Y 0% K 0%

fig.3

fig.4 C 0% M 0% Y 0% K 100%

C 0% M 0% Y 0% K 100%

C 0% M 0% Y 0% K 60%

C 0% M 0% Y 0% K 40% C 0% M 0% Y 0% K 0%


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 6. APPLICAZIONI GRAFICHE . Spazio web

ICONA

SITO INTERNET - VERSIONE N.1

PULSANTE WEB

SITO INTERNET - VERSIONE N.2


Progetto di ridisegno del logotipo e monogramma “Spazio etico”

Step 6. APPLICAZIONI GRAFICHE. Packaging e modulistica d’ufficio

BUSTA

CARTA INTESTATA

BIGLIETTO DA VISITA

Associazione di promozione sociale sede legale via Arona, 67 Roma, 00166 Tel. 349 3920730 - 347 3822112 mail info@spazioetico.it

Associazione di promozione sociale - sede legale via Arona, 67 Roma, 00166 Tel. 349 3920730 - 347 3822112 mail: info@spazioetico.it


Spazio Etico