Issuu on Google+

Politica 104

Consiglia

576

Tweet

16

13

Salvini, esordio a Pontida: "Renzi megalomane. Le Pen meglio della Merkel" La prima volta da segretario al raduno della Lega. Applausi ai secessionisti sul palco. "Arrestateci tutti"

04 maggio 2014

Matteo Salvini (fotogramma)

PONTIDA (BERGAMO) - Sceglie toni provocatori Matteo Salvini, per la sua prima volta da segretario della Lega al raduno di Pontida. Sceglie parole che provocano applausi ad alcuni 'secessionisti' scarcerati. "Arrestateci tutti, se siamo pericolosi, arrestateci tutti perchĂŠ vogliamo la libertĂ ", ha detto il segretario federale della Lega Nord, che ha fatto salire sul palco alcuni degli arrestati nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Brescia.

Pontida, il raduno dei leghisti: c'è anche Bossi

Condividi

Slideshow

1 di 26

LinkedIn

0

indoona


I sessionisti. "Guardate che sovversivi, guardate che violenti", ha continuato poi Salvini accogliendo sul palco Christian Contin, Alberto e Giancarlo Orini, Stefano Ferrari e Elisabetta Adami, coinvolti nell'inchiesta che ha portato a 24 arresti nelle settimane scorse. Renzi. Poco prima, arrivando a Pontida se l'era presa con la cancelliera tedesca Angela Merkel, ma anche con il governo di Matteo Renzi. "Preferisco Marine Le Pen ad Angela Merkel, cha ha massacrato la nostra economia con una moneta sbagliata: dunque meglio chi dice prima i francesi e stop all'immigrazione e alla deriva islamica", ha detto, rispondendo a una domanda sul suo patto per le europee con la leader del Fn. Il raduno è dedicato allo slogan 'Basta euro', perché "c'è da salvarsi dalla gabbia di matti dell'Euro fuori dalla quale torniamo a produrre e lavorare". "Meglio populisti che fessi". L'incontro è iniziato nella consueta cornice di bandiere autonomiste, striscioni 'anti-sistema' e gazebo. La prima Pontida di Salvini segretario e una Pontida 'elettorale', a ridosso delle amministrative ma soprattutto delle europee del 25 maggio. Salvini si è detto convinto di prendere "il doppio dei voti dell'anno scorso". "Il 25 maggio - ha detto dal palco di Pontida - non sono elezioni ma un referendum tra il passato del partito unico dell'Euro, che va da Renzi a Berlusconi a Grillo, e il futuro". Il leader della Lega ha parlato della sua scelta di stringere un patto a livello internazionale con le forze anti euro dell'estrema destra poiché ne condivide le scelte di fondo... E se questo significa essere populisti, ha aggiunto Salvini, "meglio populisti che fessi". "Uscire dall'euro". La questione dell'euro è cruciale per la Lega. "La vera riforma è cancellare la Fornero e uscire dall'euro subito", ha detto Salvini in collegamento da Pontida con In mezz'ora su Rai3. Parole che hanno spinto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a intervenire: "Voglio dire a Salvini che non è vero che votando Forza Italia si vota per la Merkel, perché se c'è qualcuno che ha detto no a moltissime sue proposte, questo qualcuno si chiama Silvio Berlusconi. Io credo che oggi sia un fatto avventuristico uscire dall'euro. Oggi possiamo stare nell'euro se cambiamo le funzioni della Banca centrale europea". Critiche al governo. A Pontida non sono mancati gli attacchi al governo, primo fra tutti quello al premer Renzi. Rispondendo al popolo del Carroccio che una volta salito sul palco lo ha acclamato 'Matteo, Matteo' ha risposto "non fate così altrimenti Renzi, il megalomane di Firenze, pensa che sia per lui". Rivolgendosi invece al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, Salvini ha detto: "Alfano, verremo noi a liberare la tua Sicilia se non ne se capace". "Se non riesci a combattere l'immigrazione clandestina - ha proseguito - dimetti". Bossi fra i militanti. Fra i militanti, oltre ai tradizionali slogan, anche un grosso cuore con la scritta 'Veneto indipendente', in fondo al pratone. Oltre al segretario Salvini, sono presenti anche i governatori della Lombardia Roberto Maroni, che è arrivato a Pontida in moto, e del Veneto Luca Zaia. E' presente anche Umberto Bossi che salirà sul palco alla fine della giornata. La Rai. Nel suo lungo discorso Salvini ha attaccato duramente la Rai. "Un pensiero di tristezza a quella tv pubblica che si chiama Rai che ci prende per scemi facendo spot per l'Europa e l'euro: vergogna", ha detto il segretario federale della Lega Nord. Ha anche criticato 'Il Fatto quotidiano' per un articolo in cui si sosteneva che al raduno di Pontida ci sarebbe stato quel che resta della Lega. I profughi a Milano. Da Pontida Salvini se l'è presa, senza mezze parole, con l'assessore milanese del Pd, Pier Francesco Majorino definendolo "un cretino". Il segretario della Lega ha replicato all'accusa di essere "un infame" dopo aver


visitato ieri per protesta la stazione centrale di Milano, dove sono accampati dei profughi siriani. "Poveretto - ha aggiunto Salvini commentando il lavoro dell'assessore ai Servizi sociali di Pisapia -. Se non è capace di fare l'assessore non deve insultare ma dimettersi". In generale sull'arrivo di immigrati e di profughi il leader della Lega ha ribadito la richiesta di "sospendere l'operazione Mare Nostrum, non farli partire e aiutarli a casa loro".

GUARDA ANCHE

by Taboola

Efe Bal mostra il seno a Giovanardi, la provocazione è fuori campo

Francia, il jeans è disegnato, i passanti restano indifferenti

Formigoni perde le staffe: ''Gomez la pagherai''

Civati ironico sul premierato: "Abbiamo un centro studi che si chiama

"Cosa dicono le rompiscatole": ironia francese sulle italiane

Spagna, la punizione horror: calciano in due

Scrivi un commento 104 commenti

Iscriviti RSS

Gottardi Paolo

2 ore fa

grande salvini Assegna Mi Piace Rispondi Condividi

1

hashem800

14 ore fa

1

Salvini e' un fascista dichiarato. Strano che non e' stato scoperto a rubare come il suo ex Bossi. Assegna Mi Piace Rispondi Condividi

4

Francesco Occhiena

15 ore fa

1

Ma lui critica e ricritica la UE ma non vede l'ora di ocuparci una poltrona extra pagata ,son dei Mensognieri loro ,e cretini chi li continua a credere e votare ,la lega ladrona e da farla sparire Assegna Mi Piace Rispondi Condividi 1 risposta Gottardi Paolo

2

1

1 ora fa

invece gli altri non vogliono le poltrone, ho visto i risultati che hanno ottenuto in europa, se la lega è ladrona gli altri cosa sono, degli angeli Assegna Mi Piace Rispondi Condividi uliser

1

0

15 ore fa

se quel carro armato degli indipendentisti non è un'arma, ce lo dimostri mettendosi davanti quando è carico !! Assegna Mi Piace Rispondi Condividi

2

26mas1953

15 ore fa

1

Salvini dovrebbe rinfrescarsi la memoria e ricordare che in venti anni di governo a guida Berlusconi la lega ha sottoscritto i più importanti provvedimenti in materia di


A Pontida un grande popolo e una sola voce: un'altra Europa è possibile!