Issuu on Google+

Gruppo Europeo di Progettazione

Novembre 2010

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo


Sommario 1)

Introduzione……………….................................................................................……......................................................……2

2)

Youth in Action……………………..........................................................................................................................................5

3)

Cultura……………………………………………………………………………………………………………………………………..8

4)

Media………………………………..........................................................................................................................................11

5)

Europe for Citizens…………………………………………………………………………………………………………………….13

6)

Obiettivo 2020…………………………………………………………………………………………………………………………..15

7)

LLP

8)

Programmi settoriali

9)

1.

Comenius…………………………………………………………………………………………………………………………18

2.

Erasmus…………………………………………………………………………………........................................................20

3.

Leonardo Da Vinci………………………………………………………………………………………………………………22

4.

Grundtvig…………………………………………………………………………………………………………………………25

Programmi trasversali 1.

Key Act. 1…………………………………………………………………………………………………………………………29

2.

Key Act. 2…………………………………………………………………………………………………………………………31

3.

Key Act. 3…………………………………………………………………………………………………………………………33

4.

Key Act. 4…………………………………………………………………………………………………………………………35

10) Programma Jean Monnet……….........................................................................................................................................37 11) Fonti………………………………………………………………………………………………………………………………………39

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 1


Introduzione: Youth in Action - Cultura - Media - Europe for Citizens - LLP

Obiettivi:

Obiettivo principale della presentazione e’ quello di informare il territorio riguardo le diverse possibilita’ alle quali possono accedere grazie ai fondi comunitari stanziati dalla Commissione Europea

Focus:

La presentazione si concentra su alcune iniziative co-finanziate e promosse a livello Europeo, per il mondo dei giovani, della scuola e delle Università, dalla Direzione Generale Istruzione e Cultura (DG EAC) I progetti e le iniziative della DG EAC vengono valutati, monitorati e finanziati dall’Agenzia Esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA). EACEA è responsabile dell’intero ciclo di vita di tali progetti, dall’esame delle domande di finanziamento fino alla supervisione dei progetti in loco. Inoltre è responsabile della pubblicazione dei bandi di invito a presentare proposte

Chi siamo:

Il Gruppo Europeo di Progettazione (GEP) nasce dall’esigenza degli amministratori locali Lombardi di conoscere e usufruire delle possibilità offerte dalla finanza agevolata, in particolare da quella Comunitaria. Il GEP si impegna a monitorare i diversi bandi di finanziamento e supportare gli enti interessati che vogliono usufruire dei fondi. Il GEP e’ strutturato per dare supporto nella gestione di tutte le fasi previste dai progetti coprendo l’intero project life cycle

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 2


Introduzione: Youth in Action - Cultura - Media - Europe for Citizens - LLP

Direzione Generale Istruzione e Cultura (DG EAC)

La DG EAC, che ha come obiettivi principali la diffusione dei valori Europei, sponsorizza diversi programmi a favore della cultura e dell’istruzione e il trasferimento del know how attraverso il cofinanziamento di progetti. EACEA gestisce le opportunità di finanziamento nel campo del training e dell´educazione attraverso i seguenti programmi:

Lifelong Learning Programme

Erasmus Mundus 2009-2013

Youth in Action

Tempus

Europe for Citizens

Bilateral Cooperation

Cultura

Media

Programma 2007- 2013

Focus Programmi:

Youth in Action Budget: 885 M €

Cultura Budget: 400 M €

Media

Europe for Citizens

Budget: 755 M €

Budget: 215 M €

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 3


Introduzione: Youth in Action - Cultura - Media - Europe for Citizens - LLP EACEA

Project lifecycle dei Programmi EACEA

Programma 2007- 2013

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 4


Programma: Youth in Action (2007 – 2013)

Youth in Action Obiettivi: L’obiettivo cardine del programma Youth in Action o “Gioventu’ in Azione” è di infondere nei giovani Europei un senso di cittadinanza attiva, di solidarietà e di tolleranza, coinvolgendoli nella costruzione del futuro dell’Europa. Il programma promuove la mobilità, l’apprendimento e il dialogo interculturale, favorendo il coinvolgimento dei giovani. Youth in Action rappresenta uno strumento chiave per offrire ai giovani opportunità per il futuro con lo scopo di:     

promuovere la cittadinanza attiva dei giovani in generale, e in particolare la loro cittadinanza europea promuovere la solidarietà e la tolleranza tra i giovani, al fine di rafforzare la coesione sociale nell'Unione Europea favorire la comprensione reciproca tra giovani di diversi paesi contribuire a migliorare la qualità dei sistemi di sostegno alle attività giovanili e le competenze delle organizzazioni della società civile nel settore giovanile promuovere la cooperazione europea nel settore della gioventù

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 5


Programma: Youth in Action (2007 – 2013)

Youth in Action Partecipazione Possono partecipare al programma Youth in Action giovani dall’ eta’ dai 13 ai 30 anni e: 

organizzazioni senza scopo di lucro o non governative

enti pubblici locali o regionali (e.g. Comuni, Province, etc.)

gruppi informali di giovani (e.g. Associazioni di interesse generale, associazioni di studenti, etc.)

enti attivi a livello europeo nel settore dei giovani con filiali in almeno 8 Paesi aderenti al Programma

organizzazioni governative internazionali senza scopo di lucro

organizzazioni a scopo di lucro che gestiscono eventi nel settore dei giovani, dello sport o della cultura (e.g. Lario Fiere)

Il programma Youth in Action per raggiungere i propri obiettivi, prevede cinque Azioni operative con diverse formule di finanziamento e criteri di ammissione in base alle caratteristiche di ciascuna Azione o Azione secondaria del programma. 

Azione 1 – Gioventù per l’Europa

Azione 2 - Servizio Volontario Europeo

Azione 3 – Gioventù nel mondo

Azione 4 – Strutture di sostegno per i giovani

Azione 5 - Sostegno alla cooperazione europea nel settore della gioventù

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 6


Programma: Youth in Action (2007 – 2013)

Youth in Action Supporto Youth in Action favorisce l’approccio cooperativo e mette a disposizione diverse forme di assistenza, formazione e consulenza  

A livello decentrato, la formazione e le informazioni sono fornite dalle Agenzie Nazionali e dalla rete Eurodesk A livello centralizzato, l'assistenza è assicurata dall'Agenzia Esecutiva e dalla rete SALTO

Gli elementi principali della strategia di formazione e supporto sono:    

piani di formazione e cooperazione (TCP), lo strumento di sostegno qualitativo delle Agenzie Nazionali nel loro ruolo di struttura intermedia formazione per il personale delle Agenzie Nazionali e di altre strutture del Programma i centri risorse SALTO, con aiuti basati sui contenuti e destinati alle Agenzie Nazionali, alle organizzazioni e a singoli individui risorse della partnership nel settore giovanile tra la Commissione Europea e il Consiglio d’Europa

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 7


Programma: Cultura (2007 – 2013)

Cultura Obiettivi: L’obiettivo del programma Cultura è di incoraggiare e dare supporto alla cooperazione culturale in Europa. Il programma propone opportunità di finanziamento per il settore Cultura e per tutti gli operatori del settore che controbuiscono a raggiungere gli obiettivi prefissati dalla Commissione Europea per incoraggiare il senso di appartenenza e la cittadinanza Europea. Il programma promuove in particolare:

La mobilità transnationale dei “cultural players”, ovvero gli operatori del settore

Sostegno ad azioni Culturali

Sostegno ad organizzazioni Culturali e ai networks Europei

Dialogo ed interscambio culturale

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 8


Programma: Cultura (2007 – 2013)

Cultura Partecipazione Possono partecipare al Programma Organizzazioni pubbliche o private, legalmente registrate in uno dei Paesi partecipanti. Svolgono l´attività principale nella sfera culturale. Organizzazioni no-profit o società che agiscono in tale ambito. (Esempi: Gallerie d´arte, orchestre, compagnie di danza teatrale, fondazioni, associazioni culturali, università, municipalizzate…). Il Programma viene suddiviso in diversi settori: Settore 1: sostegno a progetti culturali. Parte del sostegno comunitario può coprire solo fino al 50% dei costi Settore 2: sostegno a organizzazioni attive a livello europeo nel campo della cultura. Le sovvenzioni variano a seconda delle categorie e vanno da 100 000 EUR a 600 000 EUR; il sostegno comunitario può coprire solo fino all’80% dei costi. Settore 3: sostegno ai lavori d’analisi, nonché alla raccolta e alla diffusione dell’informazione e ad attività che ottimizzano l’impatto dei progetti nel campo della cooperazione culturale. L'importo massimo della sovvenzione è di 120 000 EUR all'anno, che rappresenta un massimo del 60% dei costi ammissibili Supporto Il Programma Cultura favorisce l’approccio cooperativo e mette a disposizione i “Punti di Contatto Cultura” I Punti di Contatto Cultura hanno lo scopo di offrire ai soggetti che vogliano presentare domanda. I punti di contatto sono responsabili per la promozione del Programma e per assicurare una diffusione ampia e mirata di informazioni pratiche circa la realizzazione, le attività e le possibilità di finanziamento

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 9


Programma: Cultura (2007 – 2013)

Cultura Focus Settore 1 Il Programma viene suddiviso in diversi settori: Settore 1: sostegno a progetti culturali. Parte del sostegno comunitario può coprire solo fino al 50% dei costi Settore 1.1 progetti di cooperazione pluriennali. Le sovvenzioni disponibili vanno da un minimo di 200 000 EUR a un massimo di 500 000 EUR per anno Settore 1.2.1: progetti di cooperazione. Riguardano azioni condivise da almeno tre operatori culturali multisettoriali, provenienti almeno da tre paesi partecipanti al programma. Il budget prevede dai 50.000 EUR ai 200.000 EUR Settore 1.2.2: progetti di traduzione letteraria Il sostegno viene fornito a progetti di traduzione finalizzati alla valorizzazione della letteratura e del patrimonio letterario europeo. Il budget a disposizione e’ dai 2.000 EUR a 60.000 EUR Settore 1.3.5: progetti di cooperazione con i paesi terzi Sostiene progetti di cooperazione culturale che promuovano scambi tra paesi. Gli importi disponibili vanno da 50 000 EUR a 200 000 EUR Settore 1.3.6: sostegno a festival culturali europei Il fine di questo settore s’identifica nel sostegno ai festival che abbiano una dimensione europea e che contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi specifici del programma (ossia la mobilità dei professionisti, la circolazione di opere e il dialogo interculturale). L'importo massimo della sovvenzione è di 100 000 EUR, che rappresenta un massimo del 60% dei costi ammissibili. Il sostegno può essere garantito per una edizione del festival o per tre edizioni

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 10


Programma: Media (2007 – 2013)

Media Festivals Obiettivi: La Commissione Europea organizza bandi di gara dal 1992 per dare supporto alla realizzazione di Film Festival ed eventi audiovisivi per promuovere film Europei. Ogni anno il programma MEDIA diverse attività: training, sviluppo e produzione di progetti e aziende rivolte al mercato audiovisivo

  

Distribuzione e promozinoe di opere e film audiovisivi, in particolare la presentazione si concentra sul programma MEDIA Festivals che supporta e co-finanzia centinaia di Festival in Europa dando visibilità ai festival, creando un network tra le varie organizzazione di eventi audiovisivi facilitare e incentivare la promozione e la circolazione di opere audiovisive e cinematografiche europee nel quadro di manifestazioni commerciali, di mercati professionali, nonché di festival di programmi audiovisivi migliorare l’accesso del pubblico europeo e internazionale alle opere audiovisive Europee

Partecipazione: Possono partecipare al programma media Festivals:  

Le imprese Europee le cui attività contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi del programma MEDIA Organismi Europei stabiliti in uno dei paesi membri dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 11


Programma: Media (2007 – 2013)

Media Festivals Supporto Il Programma Media supporta gli enti e le aziende interessate a partecipare al programma attraverso la rete europea dei MEDIA desk. I Media desk agiscono in qualità di organo esecutivo per la diffusione di informazioni sul programma a livello nazionale, specie in ordine a progetti transfrontalieri, migliorando la visibilità e promuovendo l´utilizzazione dei finanziamenti. È incoraggiata la cooperazione fra i MEDIA desk attraverso le reti, specialmente le reti di prossimità, al fine di favorire gli scambi e i contatti tra professionisti, la sensibilizzazione del pubblico agli eventi chiave sostenuti dal programma, come pure premi e riconoscimenti. I MEDIA desk rispettano i seguenti criteri:  dispongono di personale sufficiente e in possesso delle qualifiche professionali e delle competenze linguistiche adeguate per lavorare in un ambiente di cooperazione internazionale  dispongono di infrastrutture adeguate, in particolare per quanto riguarda le attrezzature informatiche e i mezzi di comunicazione; operano in un contesto amministrativo che consenta loro di svolgere opportunamente i propri compiti e di evitare ogni conflitto d’interessi

Media Desk Italia Media Desk Italia:

Mr. Giuseppe Massaro - c/o Roma Lazio Film Commission. Via Caio Mario, 7, 00192 Roma Tel: +39 06 32 44 308 / +39 06 32 64 77 28 Fax: +39 06 97 99 08 17

www.media-italia.eu

Media Antenna Torino:

Ms. Silvia Sandrone - c/o Associazione F.E.R.T. Cineporto, Via Cagliari 42, I -10153 Torino

Tel: +39 011 539 853 Fax: +39 011 531 490

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 12


Programma: Europe for Citizens (2007 – 2013)

Europe for Citizens Obiettivi: Gli obiettivi generali del Programma Europe for citizens sono: 

  

dare ai cittadini l’opportunità di interagire e partecipare alla costruzione di un’Europa sempre più vicina, democratica e aperta al mondo, unita nella sua diversità culturale e da questa arricchita, sviluppando in tal modo la cittadinanza dell’Unione europea sviluppare un’identità europea fondata su valori, storia e cultura comuni promuovere un senso di appartenenza all’Unione europea tra i cittadini promuovere la tolleranza e la comprensione reciproca dei cittadini europei,rispettando e valorizzando la diversità culturale e linguistica, contribuendo nel contempo al dialogo interculturale

Temi permanenti del Programma sono:  Futuro dell’Unione europea e suoi valori di base  Cittadinanza europea attiva: partecipazione e democrazia in Europa  Dialogo interculturale  Benessere dei cittadini in Europa: occupazione, coesione sociale e sviluppo sostenibile  Impatto delle politiche comunitarie sulle società

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 13


Programma: Europe for Citizens (2007 – 2013)

Europe for Citizens Partecipazione: Per essere ammissibile al Programma, un candidato deve essere:  la municipalità in cui ha luogo l’incontro oppure un’organizzazione non a scopo di lucro o un comitato di gemellaggio con personalità giuridica che rappresenti gli enti locali  È necessario che il candidato sia stabilito in un paese partecipante  Una città può ospitare un incontro di cittadini una sola volta all’anno

E´possibile partecipare al Programma anche attraverso Partenariati  una municipalità oppure un’organizzazione non a scopo di lucro o un comitato di gemellaggio con personalità giuridica avente sede nella stessa municipalità che rappresenta  È necessario che il partner abbia sede in un paese partecipante  È necessario che i partner siano legati da accordi di gemellaggio

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 14


Educazione e Formazione: Obiettivo 2020 I nuovi pilastri strategici da considerare in un contesto di medio-lungo termine: Obiettivi comuni dei programmi relativi agli obiettivi 2020:    

Realizzare una reale mobilità Sviluppare e migliorare la qualità e l'efficienza dell'eduzione di formazione Promuovere l'equità, la coesione sociale e l'interscambio tra le diverse Nazioni Rilanciare la creatività e l'innovazione su ogni piano dell'educazione e della formazione, compreso il coinvolgimento in questi progetti di aziende ed enti Programmi Settoriali

Educazione scolastica

Scuole superiori e scambi con l'estero

Scambi e stage

Educazione e formazione di soggetti adulti

Programmi Trasverali

Key Activity 1

Key Activity 2

Key Activity 3

Key Activity 4

Policy cooperation and innovation

Lingue

ICT

Diffusione e valorizzazione dei risultati -Politica e contenuti-

Programma Jean Monnet

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 15


LIFELONG LEARNING PROGRAMS (2007 – 2013) Criteri di attribuzione dei finanziamenti e requisiti richiesti: 

Rilevanza dei contenuti presentati nel progetto presentato

Qualità del progetto presentato

Innovativià

Qualità della scelta del consorzio

Costituzione di un valore aggiunto per l'UE

Equo rapporto qualità/prezzo

Valutazione sull'impatto

Risultati positivi di un test effettuato dai creatori del progetto nonchè diffusione dello stesso

Dove possibile evidenziata la partecipazione dei Paesi Terzi

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 16


PROGRAMMI SETTORIALI 1. COMENIUS ……………………………..18 2. ERASMUS ………………………………20 3. LEONARDO DA VINCI ………………..22 4. GRUNDTVIG ……………………………25

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 17


Programma: Comenius (2007 – 2013)

Comenius Obiettivi in breve:

Comenius è un programma che mira a: 

Sviluppare le conoscenze e il metodo di apprendimento tra i ragazzi  Migliorare la qualità e il volume della mobilità coinvolgendo gli studenti e I vari Stati Membri UE  Aumentare il numero di rapporti tra scuole e Stati Membri  Incoraggiare l'apprendimento delle lingue straniere

Promuovere il processo di intercultura teso a valorizzare le lingue ed il loro apprendimento

Adoperarsi affinchè le nuove generazioni acquisiscano le capacità e le competenze di base per la loro crescita individuale e per un futuro lavorativo in un contesto che è quello della Coumità Europea 

Promuovere i vantaggi e le innovazioni dei programmi Longlife Learning Programmes

Promuovere all'interno delle scuole un approccio di tipo manageriale

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 18


Informazioni necessarie sul Programma Comenius

Max durata Possibili partecipanti

Num. Min. Nazioni partecipanti

Progetti Multilaterali

Networks

Accompaying Measures

3 anni

Più di 3 anni

1 anno

Istituti di formazione professionale, Università, Scuole superiori, Enti di consulenza aziendale, Centri di ricerca - Ognuna si queste Organizzazioni deve provenire da una diversa Nazione partecipante ed avere il supporto di un’Istituzione autorevole (Pubblica Autorità per esempio) 3

6

Min. 1 partner

150.000 EUR (Max./anno), 300.000 EUR massimi complessivi (anche per progetti di 3 anni)

150.000 EUR (Max/anno), Più di 450.000 EUR (per 3 anni)

150.000 EUR

Max. importo garantito Selezione effettuata da:

Agenzia Esecutiva

(almeno una proveniente dal UE)

Fondi disponibili Progetti di cui previsto finanziamento Scadenza per l'iscrizione Risultati delle selezioni

Agenzia Esecutiva

Agenzia Esecutiva

9.700.000 EUR

3.150.000 EUR

550.000 EUR

37

7

4

28/02/2011 Giugno

Data di iniziazione progetto

Da Ottobre 2011

Spedizione contratto

Settembre 2011

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 19


Programma: Erasmus (2007 – 2013)

Erasmus Modernizzazione del Pacchetto Erasmus: 3 nuove grandi aree di riforma  Riforma dei Curricula (il processo di Bologna)

Preferenze date a:  Iniziative e strumenti che hanno come fine la promozione del graduale inserimento nel mondo del lavoro  Creazione di programmi integrati che coprano almeno uno di questi punti:  Un ciclo completo di studi (specializzazione, master o dottorato) portato ad essere riconosciuto con un certificato pluralmente riconosciuto  Curricula e moduli per una continua formazione  Moduli d'insegnamento di alto livello in aree interdisciplinari o inter-settoriali.

 Riforma della governance  Preferenze date a progetti di:  Promozione della trasparenza  Intensificazione dell'autonomia contabile negli Istituti di Educazione superiore  Agevolazione della cooperazione europea a livello di qualità assicurativa della formazione  Riforma dei finanziamenti  Preferenze date a:  Strategie che mirano ad aumentare l'efficienza  Iniziative di promozione della differenziazione del credito  Valutazioni e promozione degli investimenti nel campo dell'istruzione e della formazione

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 20


Programma: Erasmus (2007 – 2013)

Min./Max. Durata

Num. Min. partecipanti

Progetti Multilaterali

Multilateral Networks

Misure di Accompagnamento

a 2 a 3 anni

3 anni obbligatoriamente

1 anno obbligatoriamente

3 Partner (almeno uno proveniente dal UE)

Minimo 25 partner da 25 diverse Nazioni

1 o più istituzioni dai Paesi LLP

75% (dell' importo complessivo richiesto) Importo Max. garantito %

Importo Max. garantito

Possibili partecipanti

300.000 EUR Istituti di Educazione Superiore che sono in possesso di un documento che certifichi il loro rapporto durevole con un’Università riguardo agli scambi Erasmus, Organizzazioni di Professionisti, Camere di Commercio, Enti Locali-Regionali-Nazionali

40

600.000 ERU

150.000 EUR

Istituti di Educazione Superiore che sono in Associazioni, Network o consorzi che possesso di un documento che certifichi il loro hanno un ruolo rilevante nell’Eudcazione rapporto durevole con un’Università riguardo agli superiore scambi Erasmus, Associazioni, Enti Pubblici e altri organisimi rilevanti nell’educazione superiore

7

3

Progetti di cui previsto finanziamento 28/02/2011 Scadenza per l'iscrizione 01/06/11 Risultati delle selezioni Da Ottobre 2011 Data di iniziazione progetto

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 21


Programma: Leonardo da Vinci (2007 – 2013)

Leonardo da Vinci Obiettivi: Leonardo da Vinci è un programma che mira a crare una rete cooperativa e proattiva tra coloro che si affacciano sul mondo del lavoro, imprese ed istituzioni. Ha come obiettivi operativi quelli di trasparenza, mirata alla crezione di un'equipollenza tra qualifiche, quello di apprendimento delle lingue starniere e dello sviluppo degli innovativi contenuti ICT-based, di pratiche e servizi.

Obiettivi specifici: 

Acquisizione e uso di conoscenze, capacità e qualifiche  Crescita personale e partecipazione attiva nel mondo del lavoro

 

Qualità e innovazione nei sistemi VET, istituzioni e pratiche Mobilità per i dipendenti e per i liberi professionisti e agevolazione della mobilità degli stagisti.

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 22


Programma: Leondardo da Vinci (2007 – 2013)

Leonardo da Vinci Partecipazione Possono partecipare al programma Leondardo da Vinci:       

Istituzioni ed organizzazioni VET (vocational education training) Associazioni e delegazioni VET (vocational education training) Imprese, partner sociali e altri Società che erogano servizi di consulenza aziendale-direzionale ed informativi Enti responsabili di politiche pubbliche e di sistema Istituti di educazione superiore e centri di ricerca Organizzazioni non-profit, entii volontardi, NGOs

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 23


Informazioni necessarie sul Programma Leonardo da Vinci

Min./Max. Durata Num. Min. Nazioni partecipanti

MP for Development of Innovation

Networks

Misure di accompagnamento

Da 1 a 3 anni

Da 1 a 3 anni

Pi첫 di un anno

3

5

1

(almeno una proveniente dal UE) Importo Max. garantito % Importo Max. garantito

75% (del importo complessivo richiesto) 200.000 EUR (Max./anno)

200.000 EUR (Max/anno)

150.000 EUR

14,275 m EUR

3 m EUR

0,55 m EUR

40

7

3

400.000 EUR (Max. per progetto)

Fondi disponibili (Mlo EUR) Progetti di cui previsto finanziamento Scadenza per l'iscrizione Risultati delle selezioni Data di iniziazione progetto Criteri di attribuzione

28/02/2011 h.12:00 (CET) 01/06/11 Da Ottobre 2011 Vedi Slide Criteri di Attribuzione

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 24


Programma: Grundtvig (2007 – 2013)

Grundtvig Obiettivi in breve:  Implementare le conoscenze e le competenze di soggetti di età adulta mettendo loro a disposizione una molteplicità di scelte a livello formativo  Dare risposta alla sfida che si è prefissata l'UE riguardo la continua istruzione dei suoi abitanti, ad ogni età

Accesso al Programma Grundtvig Istituti o organizzazioni che si occupano di offrire opportunità ad individui adulti di implementare le loro conoscenze       

Organizzazioni coinvolte nell'istruzione di soggetti di età adulta Associazioni e rappresentazioni coinvolti nella formazione di soggetti di età adulta Enti di consulenza e di approvvigionamento informativo relativamente ai progetti di lifelong learning Enti responsabili di pubblica/privata amministrazione in ambiti che concernono la formazione adulta locale, regionale e nazionale Centri di ricerca ed enti che si occupano di lifelong learning Organizzazioni Non-profit, enti volontari, NGOs Istituti di educazione superiore

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 25


Programma: Grundtvig (2007 – 2013)

Le attività del programma Grundtvig MOBILITA' DEGLI INDIVIDUI COOPERAZIONI COLLABORAZIONI VISITE E SCAMBI VOLONTA' DI MIGLIORAMENTO DELLE PROPRIE COMPETENZE WORKSHOPS

PROGETTI MULTILATERALI PROGETTI DI NETWORK MIRATI MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO

Opera di Decentralizzazione

Opera di Centralizzazione

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 26


Programma: Grundtvig (2007 – 2013)

Max durata Num. Min. partecipanti

Progetti Multilaterali

Networks

Misure di accompagnamento

3 anni

3 anni

1 anno

3

10

1

150.000 EUR

150.000 EUR

150.000 EUR

15,57 EUR

2,3 EUR

0,55 EUR

52

4

4

(almeno uno proveniente dal UE) Max. importo garantito (EUR per Anno) Budget indicativo 2011 - M EuroProgetti di cui previsto finanziamento – indicativamente Scadenza per l'iscrizione Risultati delle selezioni Data di iniziazione progetto Spedizione contratto

-Il contributo massimo sarà comunque 300.000 EUR-

28/02/2011 Giugno Da Ottobre 2011

Settembre 2011

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 27


PROGRAMMI TRAVERSALI 1. POLICY COOPERATION AND INNOVATION……………………………………………..29 2. LINGUE…………………………………………………………………………………………31 3. ICT………………………………………………………………………………………………33

4. DIFFUSIONE E VALORIZZAZIONE DEI RISULTATI/POLITICA DEI CONTENUTI ….35

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 28


Programma: Policy cooperation and innovation (2007 – 2013)

Policy cooperation and innovation Priorità del programma:  Procura e richiesta per l'istruzione in età adulta  Acquisizione delle competenze chiave nell'istruzione e nella formazione attraverso l'uso di lifelong learning 

Inclusione sociale nell'istruzione e nella formazione, coinvolgendo anche l'integrazione degli immigrati

Stimolo agli individui in età adulta per un riavvicinamento al mondo dell'istruzione/formazione

Misura delle competenze presenti in un'ottica di anticipazione delle richieste future

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 29


Programma: Policy cooperation and innovation (2007 – 2013)

Max. Durata

2 anni

Num. Min. partecipanti

Almeno 6 partner da 6 differenti Nazioni LLP

(almeno uno proveniente dal UE) Importo Max. garantito %

75%

Importo Max. garantito

Max 250.000 per anno

Fondi disponibili (Mlo EUR)

2,5 EUR

Progetti di cui previsto finanziamento

5

Scadenza per l'iscrizione

31 Marzo 2011

Per Terzi partecipanti

Non previsti

Data di iniziazione progetto

Tra il 1/11/2011 e 1/01/2012

Criteri di attribuzione

Vedi slide sui criteri di Attribuzione

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 30


Programma: Lingue (2007 – 2013)

Lingue Obiettivi principali del programma

Far sì che ogni cittadino Europeo parli almeno due lingue, oltre quella madre

Contribuire a sviluppare il continuo apprendimento delle lingue anche nell’età adulta

Promuovere la bellezza della diversità linguistica e interculturale

Contribuire attivamente nel processo di integrazione Europea

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 31


Programma: Lingue (2007 – 2013)

Budget totale

Finanziamento massimo garantito (75%) Durata massima Num. Min. Nazioni partecipanti

Progetti multilaterali

Networks

Misure di accompagnamento

7,1 M EUR

2,07 M EUR

0,35 M EUR

(21)

(5)

(3)

200.000/annui. Contributo massimo: 400.000

150.000/annui

3 anni

3 anni

1 anno

3 Nazioni

5 Nazioni

1 Nazione

Scadenza

31/03/2011

Notifica risultati

Luglio 2011

Data inizio realizzazione progetti

1 Novembre, 1 Dicembre, 1 Gennaio

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 32


Programma: ICT (2007 – 2013)

Information and communication Technologies Premessa del programma  Le competenze in materia tecnologica/digitale sono senza dubbio un prerequisito per il futuro, sia nel lavoro che nella vita privata  I cittadini che stiamo preparando non smettono mai di imparare e di migliorare le loro capacità  I futuri apprendisti saranno pur nati nella generazione digitale ma ciò non significa hce la sappiano propriamente usare, questa grande risorsa. Spetta a noi far sì che ciò accada.  C'è sempre più bisogno, alla luce dell'immane sviluppo tecnologico, di nuove politiche e messa a punto di nuovi programmi quadro  Le scuole, nello specifico, sono la migliore fonte a cui attingere per affacciarci nel mondo del digitale.

10

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 33


Programma: ICT (2007 – 2013)

Max. Durata Num. Min. partecipanti

Importo Max. garantito % Importo Max. garantito Fondi disponibili (Mio EUR)

Progetti di cui previsto finanziamento Scadenza per l'iscrizione Risultati delle selezioni Data di iniziazione progetto Criteri di attribuzione

Progetti Multilaterali

Networks

3 anni

3 anni

3 Partner/3 Nazioni

5 Partner/5 Nazioni

75% (dell' importo complessivo richiesto) 200.000 Annuale (400.000 max)

150.000 Annuale (450.000 max)

7.100.000 EUR

2.550.000

18

6 31 marzo 2011 Luglio 2011 Da Novembre 2011 Vedi slide precedente

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 34


Programma: Diffusione e valorizzazione dei risultati/Politica dei contenuti (2007 – 2013)

Obiettivi In breve

Promozione e aumento della sensibilizzazione

Pubblicizzare l'esistenza di programmi che permettano di accedere a determinati fondi disponibili

Diffusione

Fornire le informazioni tramite modalitĂ  che permettano a queste ultime di giungere ad un pubblico consistente

Valorizzazione

Adozione da parte del consumatore finale ed applicazione dei risultati; utilizzo dei risultati per una politica di sviluppo e crescita

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 35


Programma: Diffusione e valorizzazione dei risultati/Politica dei contenuti (2007 – 2013)

Scadenza

31 Marzo 2011

Durata Massima

3 anni

Numero minimo di Nazioni partecipanti

3

Numero minimo di Partner

3 Nazioni/ Associazioni singole europee

Massimo finanziamento %

75%

Importo massimo garantito

150.000 EUR/max 300.000

Progetti di cui previsto finanziamento

10/12

Giudici del progetto

Agenzia Esecutiva (EACEA)

Informazioni riguardo i risultati delle selezioni

Luglio 2011

Data di partenza del progetto

Novembre 2011

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 36


Programma: Jean Monnet (2007 – 2013) Due Aree differenti di azione: Attività d'insegnamento  Centri d'eccellenza: strutture multi-disciplinari scientifiche, umanistiche e di ricerca per lo studio riguardante l'integrazione Europea e la ricerca all'interno di una o più università  Ruolo Jean Monnet “Ad Personam”  Ruolo Jean Monnet  Modulo Europeo: breve programma di studi di integrazione europea, con un minimo di 40 h per ogni anno accademico, accettato anche in forma multi-disciplinare Attività accademiche e di ricerca  Gruppi di ricerca multilaterali: collaborazioni e cooperazioni riguardo studi multi-disciplinari nel campo dell'Unione Europea  Informazione e attività di ricerca specializzati nel campo dell'integrazione europea: obiettivo di promozione della discussione e della riflessione del processo integrativo europeo attraverso conferenze e seminari  Associazioni di professori e ricercatori specializzati in Integrazione Europea: associazioni le quali proposte contribuiscono agli studi del processo integrativo in Europa e che mirino a migliorare la visibilità delle ricerche scientifiche nazionali e locali

10

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 37


Programma: Jean Monnet (2007 – 2013) Attività

Fondo massimo garantito

Monnet Chairs

45.000 EUR

Centri di eccellenza

75.000 EUR

Moduli

21.000 EUR

Associazioni di professori per la ricerca

25.000 EUR

Attività di ricerca e informazione Gruppi di ricerca multilaterali

Fondi disponibili

4.000.000 EUR

Numero minimo di Nazioni

Durata

1

3 anni

66.000 EUR

1

3 anni

40.000 EUR

1.104.000 EUR

1

1 anno

80.000 EUR

225.000

3

2 anni

Budget totale: 5.395.000 EUR Contributo Comunitario massimo (dei costi totali preventivati): 75%

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 38


Fonti 

The Education, Audiovisual and Culture Executive Agency (EACEA): http://eacea.ec.europa.eu/index_en.php

MEDIA Festivals: http://ec.europa.eu/culture/media/programme/festiv/index_en.htm

Culture: http://eacea.ec.europa.eu/culture/programme/about_culture_en.php

Europe for Citizens: http://eacea.ec.europa.eu/citizenship/index_en.php

Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea - C 238/8 - 3.9.2010

Sito LLP: http://eacea.ec.europa.eu/llp/events/infodays_2011/infoday_llp_2011_en.php#programme

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 39


Autori della presentazione Giulio Centemero (1979): Graduate Certificate in Project Management presso la Boston University (conseguimento previsto per il 2011), Dottore Commercialista e Revisore Contabile (2009), Laurea in Economia e Commercio V.O. Presso l’Università degli Studi di Bergamo (2003), Senior Tax Consultant presso lo studio tributario milanese di PriceWaterhouseCoopers nel settore M&A dal 2006 al 2009, prima esperienza lavorativa come Customer Service Representative in IBM UK Ltd. presso il campus di Greenock (Regno Unito). Nel GEP: si occupa dell’area progettazione e opera tra gli uffici di Bruxelles e Milano. e-mail giulio.centemero@geupro.eu cell. +32 491223125 / +39 3472468239 Mike Savarese (1981): Graduate Certificate in International Affairs con un focus sulle istituzioni Europee presso la Boston University (conseguimento previsto per il 2011), Bachelor of Arts in Political Sciences presso la John Cabot University. Corsi e crediti universitari presso la North Eastern University di Boston, USA, International Project Manager presso AlmavivA S.p.A. dal 2006 al 2010. Dal 2008 al 2009 lavora presso la ASTEC Global Consulting Ltd. di Dublino (Irlanda) per seguire la partnership tra AlmavivA e ASTEC sui Framework Contracts finanziati dalla Commissione Europea e sui progetti di EuropeAid e World Bank. Nel GEP: collabora con l’area progettazione presso gli uffici di Bruxelles. e-mail mikesavarese@hotmail.com cell. +32 471501310

Alessandro Panza (1982): Laurea in Scienze Internazionali ed Istituzioni Europee presso L'Università degli Studi di Milano (2009), dipartimento contabilità presso Studio Commercialista Luigi Brindicci Milano dal 2008 al 2009, prima esperienza lavorativa come responsabile produzione SMD presso la Systel Sistemi Elettronici di Quartino Luserte (Svizzera). Nel GEP: si occupa dell’area politica e opera tra gli uffici di Bruxelles e Milano. Email alessandro.panza@geupro.eu cell. +39 3292191372 / +32 476055629

Gemma Stevanella (1991): Iscritta al Corso di Laurea Triennale di Economia e Gestione Aziendale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, collabora con ASSET s.r.l. nel campo dell’Europrogettazione. Nel GEP: si occupa dell’Area Press & Communication presso gli uffici di Bruxelles. E-mail: stevanella.g@virgilio.it cell. +39 3478998355/+32 489298746

Team di Matteo Salvini al Parlamento Europeo 40


Giovani, scuole e università: ecco le possibilità finanziate dall'Europa