Page 1

Portfolio dei lavori/Work samples Ingegneria Edile - Architettura Building Engineering and Architecture

Matteo Locatelli


Nome/Name: Matteo Cognome/Surname: Locatelli Residenza/Address: via Barbieri 26, Voghera (PV) @: ing.matteolocatelli@gmail.com ph: 3334011143 Titolo di studio e abilitazioni/Education and abilitations: - Dottorando in Ingegneria Edile e Architettura PhD Student In Civil Engineering and Architecture - Laurea Magistrale in Ingegneria Edile - Architettura Master Degree in Building Engineering and Architecture a.a. 2010_2011 - Ordine degli Ingegneri di Pavia - Certificatore Energetico Regione Lombardia Energy certifier in Regione Lombardia Esperienze lavorative/Work Experience: - Collaboratore presso/Collaboartion with Studio Area.22f, Pavia - Collaboratore/Collaboration with presso Studio78, Pavia - Collaboratore/Collaboration with Laboratorio STEP, Università degli Studi di Pavia Attività didattica/Didactic work: - Assistente nel Corso di Architettura Tecnica 2 Assistant Professor in Building Architecture 2 Università di Pavia - Assistente nel Corso di Progettazione con Elaborazione Grafica Assistant Professor in Design and digital drawing Università di Pavia - Assistente nel Corso di Organizzazione del Cantiere e Tecnologia degli Elementi Costruttivi - Assistant professor in Building Technologies Università di Pavia - Assistant professor in Architectural Composition 2 Workshops: - Winter School in Accessibility with ThyssenKrupp Encasa (2013) - ABC (2014) Project Winner - I_AM Duomo (2015) Project Winner - RICH (2016) Competenze informatiche/Computer skills Ottima conoscenza di/Excellent working knowledge about Autocad, Photoshop, InDesign, SketchUp, Office Ottima conoscenza di/Excellent working knowledge skills about Windows e Mac Buona conoscenza di/Very good working knowledge about Euclide e Euclide Sicurezza 2


Progetti Universitari/Academic works

3


Tesi di laurea Nuovo Ospedale Materno Infantile “G. Salesi” Ancona Relatore: prof. Alessandro Greco

Degree Thesis New Hospital G. Salesi, Ancona Coordinator: prof. Alessandro Greco

La superficie dell’edificio è di circa 20.000 mq e permette di ospitare circa 200 posti letto, 30 ambulatori, l’area chirurgica e il pronto soccorso. Il progetto è concepito con un livello -1, definito tecnologico, che ospita le zone nevralgiche dell’ospedale (sale parto, sale chirurgiche e pronto soccorso), un livello 0 caratterizzato dall’hospital street a tripla altezza, gli ambulatori, e le degenze che si svilippano ai livelli 1 e 2. Il piano terra è caratteriz-

zato da una lunga Hospital Street che ospita gli esercizi commerciali e gli elementi pubblici. Questo ambiente, a tripla altezza, permette di unire i flussi interni dell’ospedale con i flussi dei visitatori diminuendo il grado di segregazione all’interno della struttura. All’Hospital Street si attestano i 2 corpi degli ambulatori e quello delle degenze.

The entire building is about 20.000 square meters with 200 accommodations, 30 clinics, surgery area and the emergency. The level -1 is a technological one with birthing rooms, surgery rooms and the emergency. In the level 0 there is the hospital street, a triple height space with shops and services The entrance to the clinics and the hospitalizations are in the level one and 2. The hospital streets is useful to define the pa-

ths inside the building and to give a very public meaning to the hospital, helping people to overcome strange sensations coming from their illness. The part of the rooms starts from the hospital street where three volumes and two internal courtyards allow light and air to enter inside the building.

4


Pianta piano terra/Plan of the ground flloor Sezioni e prospetti/Sections and facades

5


Corso di Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie Riqualificazione area Confluente del Naviglio Pavese Pavia Docente: prof. Marco Morandotti Gruppo: M. Locatelli D. Morandotti

Course of Building Architecture 3 Riqualification of the Confluence of Navigli Pavese Pavia Professor: prof. Marco Morandotti Group: M. Locatelli D. Morandotti

Il progetto prevede la realizzazione di residenze, edifici per la collettività, e spazi comuni in un’area paesaggisticamente importante come il confluente del Naviglio pavese con il fiume Ticino e tiene conto inoltre dell’area di esondazone. Il sistema è stato concepito come un insieme di spazi pubblici e privati, governati ad est dalle abitazioni costituite da un ambiente unico con servizio circondato da un cam-

minamento esterno schermato da lamelle verticali di legno , e dalla piazza d’acqua sui cui sorgono alcune funzioni pubbliche. Ad ovest invece si sviluppa la parte dedicata agli impianti sportivi e ai luoghi di aggregazione. A sud del sistema invece sorge lo spazio espositivo - culturale, proprio a ridosso della conca del Naviglio.

The project is about the realization of residential buildings and social spaces in a very interesting area near the confluence of Naviglio into Ticino River. The project considers the problem of the presence of a river and the landscape of the project area. Materials are very important in this project and the system has been defined as a mixture of public and private elements, with the residential buildings on the west side with very small bu-

ildings with a single function inside and a path around it, with wooden brise soleil and a water piazza with some public functions. On the east side there are sports areas and social spaces. On the south part there is an exposition space, looking through the river.

6


Planivolumetrico/Masterplan Render Prospetti/Facades

7


Restauro Architettonico Rilievo e ipotesi di riuso di Palazzo Bottigella Pavia Docente: prof. Enrico Valeriani Gruppo: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

Restoration Mesaurements and project about Palazzo Bottigella Pavia Professor: prof. Enrico Valeriani Group: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

L’edificio scelto è una struttura le cui notizie risalgono al XVI secolo ed uno dei pochi palazzi pavesi in cui sono ancora visibili gli affreschi del chiostro interno. Nella sua vita ha subito diverse trasformazioni che ne hanno modificato alcune parti senza modificare l’impianto originario dell’ala più antica. Il corso ha richiesto il rilievo geometrico tramite trilaterazioni di una parte dell’edificio e successiva restituzione CAD, l’analisi patolo-

gica degli elementi di degrado e un progetto di riuso per un utilizzo futuro. Dopo una prima fase di rilievo di tutti i piani dell’edificio in pianta, in sezione e in prospetto si è analizzato anche lo stato di degrado della struttura e delle principali patologie che ne caratterizzano l’aspetto.

The building, Palazzo Bottigella, was built during XVI century and is one of the buildings in Pavia with frescos in the internal courtyard. Palazzo Bottigella was transformed several times during its life and these transformations changed the plan and many elements inside. During the course, divided in group, we made measurements and drawings about the building, an analysis of the condition of the materials and the structure

and then a project of refurbishment. The building was completely draw in plan, section and façade.

8


Piante/Plan Progetto/Project

9


Organizzazione del Cantiere e Tecnologia degli Elementi Costruttivi Edilizia residenziale sostenibile a basso costo Pavia Docente: prof. M. Morandotti Gruppo: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

Building Technology Low-cost and sustainable residential building Pavia Professor: prof. M. Morandotti Group: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

Il tema richiede la realizzazione di unità abitative a basso costo e sostenibili nell’area antistante la chiesa di San Lanfranco a Pavia. Il progetto prevede un elemento distributore in cui si inseriscono tre volumi di dimensioni differenti che ospitano le unità abitative a tipologia mista. Il volume parallelo alla strada, diventa un camminamento protetto in cui trovano spazio esercizi commerciali e servizi, nonchè gli elementi

di distribuzione delle stecche abitative, progettato con elementi portanti in calcestruzzo rivestiti di muratura che richiamano alla vicina chiesa di San Lanfranco. Le abitazioni sono caratterizzate da tre livelli che lavorano su tipologie diverse e all’ultimo livello trovano spazio gli alloggi concepiti sul la tipologia della casa a schiera I prospetti sono scanditi dall’utilizzo di elementi di policarbonato in gradazioni di rosso.

The theme of the course was to design a lowcost and sustainable residential building in the north-west part of Pavia, near San Lanfranco church. The project consists of a distributive element with three volumes for the apartments. Shops, main paths and the entrance for the stairs are in the distributive area made with concrete structural elements with brick, in relation with the near church. The apartments are characterized

by three levels with different kinds sof residence, with terraced house on the top. The façades are covered with red polycarbonate elements.

10


Masterplan Facades

11


Organizzazione del Cantiere e Tecnologia degli Elementi Costruttivi Progettazione shelter di emergenza per Haiti Pavia Docente: prof. M. Morandotti Gruppo: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

Building Technology Low-cost and sustainable residential building Pavia Professor: prof. M. Morandotti Group: L. Bonanno, A. Campari, M. Locatelli, D. Morandotti

L’obiettivo del worksop prevedeva la realizzazione di uno shelter d’emergenza per le popolazioni terremotate di Haiti utilizzando materiali messi a disposizione dall’associazione umanitaria IOM. La struttura è concepita come un ricovero per più persone che possono dormire su due livelli diversi, una parte apribile per la circolazione dell’aria che possa servire come supporto per una eventuale cucina da campo. La coper-

tura, in lamiera è staccata rispetto alla struttura esterna per evitare il surriscaldamento e rivestita di una sottile velo di cerata per l’impermeabilizzazione. Le fondazioni sono vecchi pneumatici riempiti di inerti e materiali pesanti.

The goal of the workshop was to design an emergency shelter for the earthquake victims in Haiti with a list of material decided by IOM organization. The building is designed as a place to rest in different levels, with a part of the building that can be opened for the air flow and to use a little temporary kitchen. The roof is made with iron folder and with air flow under it. There is also a waterproof folder that preserve the

structure from strong rainfalls. The foundations are made with old tyres filled with concrete.

12


Render

13


Esperienze lavorative/Work experiences

15


Riqualificazione Conca Cairoli Pavia Studio Area.22F www.area22f.com

Refurbishment of Conca Cairoli Pavia Studio Area.22F www.area22f.com

Il progetto prevede di riqualificare la sponda sud del Naviglio Pavese, nella zona di Borgo Calvenzano a Pavia e prende in considerazione tutta l’asta del Naviglio partendo dalla zona adiacente alla conca con la valorizzazione della cabina di comando, ristrutturata e collocata su una nuova pavimentazione. Una nuova pavimentazione caratterizza inoltre la fermata del bus, e da qui parte il percorso che viaggia

The project is about teh design of a new image of the south part of Naviglio Pavese in Borgo Calvenzano, Pavia. The project considers all the south side with new pavement and a refurbishment of the control box. A new pavement is also near the bus stop, that is completely re-designed, from which a new path, made with stone elements, starts until the end of the street, where there is a new area for the stop of “barcè”.

16

parallelo all’asse stradale e formato da elementi di pietra alternati a terreno erboso e che accompagnano il pedone fino alla cabina dell’Enel posta in corrispondenza della rotonda. Qui la nuova pavimentazione è anche luogo di raccolta e fermata per i barcè.


Masterplan Render

17


Ristrutturazione di un appartamento Pavia Studio Area.22F www.area22f.com

Refurbishment of an apartment Pavia Studio Area.22F www.area22f.com

Si tratta di una ristrutturazione completa di un appartamento nella zona periferica a nord di Pavia. il progetto prevede una ridistribuzione interna degli ambienti e il rifacimento completo di tutta la rete impiantistica., nonchè la progettazione finale dell’arredo interno.

Complete refurbishment of an apartment in Pavia, with a new assessment of the rooms and a new project of plant system and of the furniture.

18


Foto

19


Mappe tattili informative all’interno del Palazzo Centrale dell’Università di Pavia Pavia Prof. Alessandro Greco Laboratorio STEP

ll progetto consiste nella

Tactile maps inside the main building of the University of Pavia Pavia Prof. Alessandro Greco Laboratorio STEP

definizione degli elementi che compongono le mappe tattili che sono posizionate al di fuori di alcune aule significative dell’Università di Pavia ed è stata progettata la mappa tattile informativa generale del primo piano che verrà collocata in adiacenza dello Scalone Principale. Le mappe sono progettate cercando di riprodurre anche in alzato le differenze di quota degli ambienti, nonchè la posizione degli arredi

The project is about the realization of 7 tactile maps for the historical rooms of the main building of the University of Pavia and one general map of the entire building. Each map reproduces a 3D plan of a room, with different colours and elements for the furniture that can be recognized, not only by disable people, but by everyone.

20

fissi che costituiscono ostacoli per il non vedente.


Esempio di mappa tattile Sample of a tactile map

21


Nuova piattaforma all’interno del collegio Cairoli, Pavia Pavia Prof. Alessandro Greco Laboratorio STEP EDiSU Pavia

New elevator inside Collegio Cairoli in Pavia Pavia Prof. Alessandro Greco Laboratorio STEP EDiSU Pavia

lLe richieste della committenza erano quelle di inserire all’interno dell’ala sud-ovest, un ascensore in grado di collegare il piano terra e il piano primo, soprattutto durante eventi pubblici. L’acensore è stato concepito e progettato ad hoc per il luogo, grazie alla collaborazione con ThyssenKrupp Encasa e la Sovrintendenza dei Beni Culturali di Milano. La piattaforma elevatrice, colorata di marrone per rimanere in

continuità con la vetrata esistente, si inserisce esattamente a metà della suddetta vetrata rimanendo all’interno dell’edificio senza quindi essere riconoscibile dall’esterno. L’intervento è stato fatto senza particolari interventi strutturali e risulta essere completamente reversibile.

The request of the client was to built a new elevator in the south-west area of Collegio Cairoli to link the ground floor with the first one and to be used during public events. The elevator was designed in collaboration with ThyssenKrupp Encasa and the Superintendece of Cultural Heritage of Milan. The lifting platform was coloured in brown to be inserted inside an existing big window made of wood and it

is inside the building without being recognizable from the outside. The elevator was built without any important structural intervention and it could be removed.

22


Photo

23


Concorsi/Architectural competitions Workshops

25


Riqualificazione Piazza Nuova, Comune di Aisone Aisone (CN) Studio Area.22F www.area22f.com

Refurbishment of Piazza Nuova in Aisone Aisone (CN) Studio Area.22F www.area22f.com

Il concorso chiedeva la Riqualificazione della Piazza Nuova di Aisone con l’ampliamento del numero dei parcheggi e la possibilità di allestimento di un mercato. Inoltre bisognava prevedere un collegamento verticale che potesse servire la Casa del Parco posta ad una quota superiore rispetto all’attuale piazza. Il progetto prevede la sopraelevazione della piazza a livello della strada di accesso al Comune in modo

da liberare completamente il livello della strada e ospitare i parcheggi. La piazza diventa quindi totalmente pedonale con la possibilità di effettuare il mercato. Il disegno della pavimentazione nasce dall’esigenza di far confluire concettualmente la Casa del Parco e il Comune all’interno della piazza stessa creando un sistema unico.

The competition was about the project of a new image of Piazza Nuova in Aisone with new parkings and a space for a temporary market, with a new link between the level of the Piazza with “Casa del Parco” that is in a different area. The project consists of the elevation of the square at the level of the city hall to put the new parking under the piazza. The piazza now is completely for pedestrian with the possibility

to have a temporary market. The drawings of the pavement is a concept to link all the function together.

26


Planimetria/MAsterplan Render

27


Risali La Nave Pavia Gruppo: G.Fagà, M. Locatelli, V. Giacometti Secondo classificato

Risali La Nave Pavia Group: G.Fagà, M. Locatelli, V. Giacometti Second classified

Il concorso, indetto dall’associazione MoreThanArch ha come obiettivo la riqualificazione tramite pittogrammi dell’interno dei vani scala della Facoltà di Ingegneria del Polo Cravino dell’Università di Pavia. L’idea progettuale nasce dalla volontà di aumentare il grado di orientamento all’interno della struttura progettata da De Carlo, utilizzando i colori tipici della stessa. All’interno della fascia blu che

accompagna l’utente nella sua risalita, si inserisce una sezione schematica che, riprendendo il concetto dei piani sfalsati vuole far capire alle persone dove esse si stanno dirigendo. La fascia grigia sottostante ospita nomi di personaggi famosi affini con le discipline insegnate e le cui iniziali dei cognomi corrispondono alle lettere che identificano i piani di arrivo.

The project was managed by MoreThanArch association and the theme was to give a new image to the stairs of the Faculty of Engineering of the University of Pavia. The idea is to improve the orientation inside the building designed by Giancarlo De Carlo using the typical colours of the structure. Inside a big blue area there is a scheme of the section with the name of the floors and the grey area has some important names

about the theme of the courses at the University

28


Render

29


Vogogna “Borgo Città Territorio” Vogogna Gruppo: G.Fagà, M. Locatelli, D. Morandotti

Vogogna “Borgo Città Territorio” Vogogna Group: G.Fagà, M. Locatelli, D. Morandotti

Il concorso indetto dal Comune di Vogogna, situato nei pressi di Domodossola, aveva come obiettivo quello di valorizzare il proprio tessuto urbano formato da un nucleo antico e un tessuto più recente. L’intento è stato quello di valorizzare gli spazi collettivi e di creare una rete unica di percorsi che potessero collegare in modo univoco il centro medioevale con il tessuto urbano più recente dove trovano spazio la sede

del comune e il centro sei servizi. E’ stato inoltre progettato un nuovo parco giochi che non fosse solo un elemento isolato ma che fosse una parte di un sistema. La pavimentazione è stata suddivisa e progettata a seconda della velocità di percorrimento in modo da dare all’utente una sensazione sempre diversa.

The competition was managed by the municipality of Vogogna, near Domodossola with the theme to change the urban image of the downtown. The goal of the project is to improve the relationship between the different area of the little town and the area of the city hall. A new little park completely made of wood is designed for children, near the existing school. The pavement is designed using different type of stones

of different measures to underline the different speed on that roads.

30


Planimetria/Masterplan

31


Due palazzine residenziali a Casorate Primo Casorate Primo Studio78 Pavia

Two residential buildings in Casorate Primo Casorate Primo Studio78 Pavia

Il concorso indetto dalla Fondazione Rho di Casorate Primo aveva come obiettivo la progettazione di due palazzine con annesse sistemazioni esterne. Il progetto prevedeva due edifici a ballatoio con tagli abitativi differenti (monolocali, bilocali, trilocali e duplex) e misure planivolumetriche diverse a seconda della posizione. Gli edifici sono caratterizzati da un basamen-

The competition was managed by Fondazione Rho in Casorate Primo and the goal was the design of two residential buildings with external area. The buildings have different type of apartments (for 1, 2, 3 or 4 people, and duplex apartments) and the buildings have a basement covered with wood and with wooden shutter, with red colour around the windows.

32

to rivestito in legno e da oscuranti sempre in legno che una volta aperti lasciano vedere un negativo di colore rosso mattone


Planimetria Render

33


Concorso Polo Scolastico Vado Ligure Vado LIgure Gruppo: M. Locatelli G. Fagà

New School in Vado Ligure Vado Ligure Group: M. Locatelli G. Fagà

Il concorso per una nuova scuola in Vado Ligure prevedeva il progetto di una nuova struttura dedicata alle elementari e alle medie, con annessi servizi dedicati alla comunità, quali una biblioteca e una sala musica, e una nuova palestra, utilizzabile anche per sport agonistici. Il progetto prevede di sviluppare l’edificio nella parte dell’area più distante dal viadotto e in relazione con il campo sportivo esistente.

Le aule sono caratterizzate da un fronte uniforme e uno spazio apribile verso l’esterno, mentre sul lato strada gli spazi per le attività comuni sono riconoscibili tramite dei cubi colorati.

The competition was about the project of a new school in Vado Ligure, near Savona. Inside the new school there is a primary and secondary level, with many services for the community, as a library, a playground and a little music hall. There is also a new gym outside the school that can be used for agonistic sports. The building is near the road, in the farthest area from the existing overpass and in relation with the existing

sport centre. Each classroom has an external area and on the side on the street, the common spaces are characterized by coloured cube on the façade.

34


35


Concorso LEGNO CASE Gruppo: G. Bonezzi, P. Gatti, M. Locatelli, G. Pancotti, V. Sichera, G. Zanaboni

LEGNO CASE competition Group: G. Bonezzi, P. Gatti, M. Locatelli, G. Pancotti, V. Sichera, G. Zanaboni

Il concorso LEGNO CASE consiste nella progettazione di un’abitazione mono famigliare completamente in legno, o con struttura x-lam o a telaio. Il progetto consiste nella creazione di un volume, tagliato da un diaframma vetrato, in tecnologia mista, con una parte dedicata alla zone giorno, a doppia altezza, e una parte completamente dedicata alla zona not-

te e ai servizi, l’esterno è in parte intonacato e in parte in legno, con ampie vetrate e con la copertura che diventa facciata, caratterizzata da un rivestimento in pietra.

LEGNO CASE competition was about the design of a house for a family, completely made with wood, or with x-lam system or with traditional system. The project consists of a volume, cut by a glasses diaphragm, with a mixture of technology, with one part for the living room, with a double height ambient, and one part dedicated to the rooms and services. The façade is white and made of wood with the roof that turns down to cover

one part of the faced with stones.

36


37


Fotografia/Photography

39


Santiago Calatrava Stazione TGV, Lione Secondo classificato/second classified contest Nikon, Fotografiamo l’Architettura

40


Musei Vaticani, Roma Buda, Budapest Giostra, Copenaghen

41


Gare d’Orsay - Parigi Japanese Pavillon - EXPO Bibliotheque Nationalle de France - Parigi Louvre - Parigi

42


Altare della patria - Roma

Matteo Locatelli ing.matteolocatelli@gmail.com Aggiornato nell’ottobre 2016 Update October 2016

Portfolio/Work samples  

Building Engineering and Architecture

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you