Page 1

MATTEO BUSA

Architetto Portfolio


2


3

MATTEO BUSA Architetto • Disegnatore • Progettista INFORMAZIONI

Data di nascita

4 Luglio 1986

Indirizzo

Via Aldo Moro 42 36042 Breganze (VI) - IT

Telefono

+393484152895

E-mail

matteobusa@gmail.com

Sito personale

www.matteobusa.com

COMPETENZE

• Conoscenza principali normative di settore • Padronanza softwares BIM e render 3D • Conoscenza dei principali materiali per l’edilizia e la loro applicazione

SOFTWARES

ARCHICAD

SKETCHUP

ARTLANTIS

VRAY

PHOTOSHOP

REVIT

INDESIGN

RHINOCEROS

AUTOCAD

LIGHTROOM

ILLUSTRATOR

VECTORWORKS

FRANCESE

Livello C1

INGLESE

Livello B2

TEDESCO

Livello A1

RICONOSCIMENTI Progetto 2° classificato

2015

International ideas competition

• Studio Rigoni & Bortolaso • Bressanvido - IT • Studio MCA & Partners • Sandrigo - IT • Gestione del progetto architettonico secondo normative vigenti, pratiche edilizie, gestione cantieri di ristrutturazione negozi. • Creazione render 3D • Disegno di dettagli costruttivi

Progettista Disegnatore

Groupe Arcane Architectes • Paris - FR

Collaboratore

Arch. Alessandro Baldo • Bassano d.G. - IT

Progettista Disegnatore

AS Architecture-Studio • Paris - FR

01/2013 • 03/2014

• “Maison de la Radio” - Paris (Supervisione cantiere) • Realizzazione disegni esecutivi architettonici per facciate • Revisione dettagli costruttivi per le imprese

Arredatore

Conforama Italia • Veggiano - IT

03/2016 • 07/2017

09/2014 • 03/2016

03/2014 • 09/2014

Riqualificazione di Piazza della Scala - Milano

• Gestione della progettazione architettonica di edifici residenziali collettivi (ristrutturazione ed isolamento facciate) • Realizzazione disegni esecutivi architettonici, dettagli costruttivi e render 3D

• Realizzazioni grafiche e render 3D per concorsi di progettazione

• Progettazione cucine e proposte d’arredamento • Gestione vendite e preventivi in relazione con la clientela

FORMAZIONE Corso di formazione

CasaClima Base

Laurea Magistrale

Architettura (LM-4)

Laurea Triennale

Scienze dell’Architettura (L-17)

Diploma di maturità

Liceo Linguistico

11/2012

10/2009 • 03/2012

Architetto freelance

06/2012 • 12/2012

LINGUE

ESPERIENZA

10/2005 • 03/2009

09/2000 • 07/2005

KlimaHaus Network Verona

• Università IUAV di Venezia

Tesi: “Il nuovo tessuto urbano di Padova Ovest”h (Relatore: Prof. Umberto Trame)

• Università IUAV di Venezia

• Liceo Ginnasio “G. B. Brocchi” - Bassano d.G. (VI)


4


5

Progetti


6

Riqualificazione de “La Casearia Carpenedo” • Povegliano

Il progetto prevede la ristrutturazione del deposito attualmente abbandonato de “La Casearia Carpenedo”, azienda specializzata in affinamento dei formaggi. Tale intervento mirerebbe a trovare una migliore ubicazione degli uffici amministrativi, accompagnati da nuovi spazi dedicati al pubblico. L’involucro esterno rispetta la forma dell’edificato limitrofo, armonizzandosi pure nei materiali. Gli spazi già esistenti permettono la creazione di una grande hall centrale, dalla quale é possibile l’accesso a

varie sale, a partire dagli uffici, fino a sale riunioni e di degustazione. Particolare attenzione é stata posta per un eventuale percorso dedicato ai visitatori, i quali potranno eventualmente usufruire di uno spaccio, previsto al piano terra.

Progetto preliminare Povegliano, 2016

Studio MCA & Partners


7

Piano Terra

Piano Primo

Prospetto Nord

Prospetto Est


8

Ampliamento di un centro estetico • Sandrigo

Piano Terra

Piano Primo

Il progetto nasce dall’unione di due locali separati, la quale ha permesso un’estensione dell’attività commerciale già esistente da 90 a 180 m2. L’intervento si é poi sviluppato su due piani, suddividendo una vecchia palestra in diverse sale per i trattamenti estetici, compresi massaggi non terapeutici, in conformità con le normative ULSS attuali. Oltre agli aspetti funzionali, che hanno portato a riprogettare radicalmente l’impianto idrico-sanitario, si é posta particolare cura all’illuminazione e all’esposizione

dei prodotti cosmetici con l’ausilio di nicchie ricavate nelle nuove pareti. Tale soluzione permette uno sfruttamento ottimale dello spazio. Visto l’afflusso importante di clientela, si é inoltre ampliato l’ingresso, suddividendolo tra reception e sala attesa.

Progetto di ristrutturazione interni Sandrigo - Vicenza, 2016

In collaborazione con Studio MCA & Partners


9

Stato ante-operam


10

Ristrutturazione della “Barre Verlaine”

Il progetto visto da rue Verlaine

Planimetria generale del progetto

Il progetto, situato nella periferia Nord-Est Parigina, coinvolge due edifici, denominati “Verlane 1&2”, derivati dalla parziale demolizione di un fabbricato di fine anni sessanta, più noto come “Barre Verlaine”. L’ obiettivo è quello di cambiare l’immagine del quartiere, riqualificando lo spazio urbano ed aprendolo alle zone limitrofe, introducendo la promiscuità sociale per migliorare la qualità abitativa. La facciata Nord si rapporta con un altro lotto, sul quale è in corso la costruzione di altri alloggi sociali, a fianco

di rue de Brément, molto trafficata e rumorosa. Il lato Sud si affaccia invece sull’omonima rue Verlaine, verso il cuore del quartiere, dove si possono trovare due scuole e la mediateca del quartiere.

Dal concorso alla fase esecutiva Noisy-le-Sec, 2015

Groupe Arcane Architectes


11

Pianta piano tipo - Stato attuale

rue Brément

Pianta piano tipo - Progetto +106,00 EP

EP

+104,38

N

rue Paul Verlaine

+104,38

LOGIREP

127 rue Gambetta 92154 Suresnes Cedex

+71,17

GR OUPE ARCANE 20, rue Sainte-Croix de la Bretonnerie 75004 Paris

+71,30

+71,28

ESPACE VEGETALISÉ

STATIONNEMENT

RUE DE BRÉMENT

TROTTOIR

+71,10

+71,00

BATIMENT NEUF ET PARKING A RÉALISER

BECT Ingénier ie NOISY-LE-SEC 100, rue Petit 75019 Paris

Quartier du Londeau

Présentation du projet COUPE SUR LE TERRAIN - PROJET

BATIMENT REHABILITÉ

Phase : Dessiné par:

DCE

MB-AK

+70,50

ESPACE VEGETALISÉ

Echelle:

1/200

ESPACE PAYSAGÉ

Date:

Mai 2015

13/05/2015

GA 01-5


12

Facciata Sud

Facciata Nord


13

Stato attuale

ESISTENTE

PROGETTO

Schema del nuovo sistema prefabbricato per le facciate, concepito per creare nuovi alloggi

Il programma progettuale prevede una massiccia ristrutturazione degli alloggi a fianco della parcella demolita, insieme ad un totale rifacimento delle facciate. Al fine di rendere i nuovi alloggi conformi alla normativa per i disabili, la superficie degli appartamenti (che passeranno da 74 a 97) sarà estesa grazie ad un nuovo sistema di facciate prefabbricate, che sarà applicato ai balconi esistenti.

Sul resto della facciata Sud, interamente occupata da balconi, saranno installati dei pannelli scorrevoli in alluminio perforato, al fine di creare una nuova identità, insieme ad un valore architettonico aggiunto, ai due edifici. Per rompere la monotonia e l’orizzontalità della facciata Nord, si prevede l’uso d’intonaco su isolante, alternato da pannelli stratificati, tipo Fundermax.


14

L’ingresso dell’edificio visto da rue des Poissoniers

Stato attuale

Riqualificazione della residenza“Andrezieux” • Paris l progetto coinvolge la ristrutturazione di 279 alloggi sociali situati nel 18° arrondissement di Parigi in un complesso di 12 piani, costruito lungo i binari della “Gare du Nord”. L’ipotesi di riqualificazione tiene profondamente conto del contesto, essendo l’edificio molto visibile dalle vie adiacenti del quartiere. L’aspetto delle facciate deve essere dunque molto pulito e geometrico, in modo da creare un nuovo

“Skyline”. Le chiavi compositive principali sono le estensioni dei balconi sulle facciate Est e Ovest, che, per motivi strutturali, saranno in travi UPN fissate sul solaio esistente con una ripartizione dei carichi su tutto il perimetro, rafforzate inoltre da

Concorso Paris, 2015

Groupe Arcane Architectes


15

L’ingresso dal lato Est dell’edificio

Sezione con le estensioni in evidenza

portée variable, entre 0 et 2m

emprise paroi projetée tirant (cas de voile séparatif logement et JD) garde-corps barreaudé alu laqué

platelage aluminium

132

100

plat métal fixé à l'UPN habillage alu laqué blanc chéneau alu laqué profilé UPN sous chêneau + support vertical garde-corps scellements chimiques dans existant

capotage pare-feu de la structure acier en plaques de plâtre habillage sous-face alu laqué métallisé doré profilés IPE en consoles avec platines soudées et chevillées dans l'existant

Dettaglio dei balconi con struttura in acciaio

Facciata Ovest

controventature perpendicolari. Queste estensioni possono permettere un miglior sfruttamento degli spazi e dell’illuminazione negli ambienti interni. Particolare cura é stata dedicata inoltre al rivestimento delle facciate: il cappotto isolante prevede un rivestimento in pietra mista tipo “CAREA”, alternato a pannelli in alluminio sulle cornici e sui balconi per dare

un’identità architettonica ben definita. Non di minore importanza è stata la ristrutturazione delle hall d’ingresso, tenendo conto delle barriere architettoniche e al ridimensionamento dei locali di raccolta rifiuti, in base alle normative “CERQUAL” francesi.


16

Ristrutturazione dell’hotel “Villa du Taur” • Tolosa

Vista della hall principale

Il progetto prevede la ristrutturazione di un albergo situato a fianco di Place Saint Sernin, in pieno centro storico, e comprende il rinnovamento delle camere che da 23 passeranno a 17 per consentire una metratura più generosa. L’edificio è composto da due volumi, con struttura in cemento, rispettivamente di quattro e tre piani: il primo, meno recente, si presenta con un rivestimento di mattoni rossi tipico di Tolosa. Il secon-

do volume è invece un’ estensione costruita attorno agli anni 70, dove la facciata, oltre al tipico mattone, presenta un graticcio in legno. Sul lato sud, l’edificio apre su una corte non totalmente sfruttata.

Progetto definitivo Tolosa, 2015

Groupe Arcane Architectes


17

Piano terra - ante e post operam

Piano tipo - ante e post operam

N

Quarto Piano - ante e post operam


18

Vista interna della camera standard

Dettaglio in pianta della camera standard

La facciata manterrà sostanzialmente il suo impianto originale e gli infissi attuali in pvc saranno rimpiazzati da nuove finestre con telaio in legno per rispettare il linguaggio degli edifici vicini. Al piano terra, le porte saranno con telaio in alluminio, con un’apertura più generosa verso il patio in direzione Sud. L’organizzazione interna degli spazi sarà profonda-

mente modificata anche per per abbattere le barriere architettoniche, e tutte le camere rispetteranno gli standard minimi per un albergo a quattro stelle, forti anche della vicinanza alla piazza principale della città. Il programma di riqualifiazione comprende inoltre un Bar ristorante al piano terra ed una sala conferenze al piano interrato.


19

Vista interna del ristorante

Dettagli per bancone del ristorante


20

Appartamento privato • Breganze

Questo piccolo progetto di ristrutturazione, situato in una villetta a schiera, ha previsto la demolizione della tramezza esistente, separante soggiorno e cucina, in modo da creare uno più luminoso. La cucina esistente é stata conservata, visto l’ottimo stato, ma in compenso le piastrelle sulla muratura sono state sostituite con lastre in kerlite. La pavimentazione in gres é stata completamente rinnovata con nuovi lastre 80x80, in coerenza con il rivestimento delle scale estenti. Per migliorare l’isolamento é stato inoltre ap-

plicato uno strato di argilla espansa sopra il massetto. I termosifoni sono stati spostati a fianco delle finestre, anziché sotto i davanzali, isolando le vecchie nicchie. Particolare cura é stata dedicata anche all’illuminazione LED.

Progetto di ristrutturazione interni Breganze, 2015


21


22

Riqualificazione della “Maison de la Radio” • Paris

La riqualificazione della “Maison de la Radio” pre- Parallelamente mi sono occupato del progetto di vede la costruzione di nuovi studi per le principali allestimento degli studi di trasmissione di France emittenti radiofoniche. Info e France Inter, integrando al progetto architettonico studi di illuminotecnica ed acustica. Nella fase di cantiere, il mio ruolo è stato quello di seguire la costruzione degli studi 167 e 168, adibiti Fase di gestione del cantiere anche alla programmazione video, dalla struttura all’impiantistica, in costante relazione con le imParis, 2014 AS Architecture-Studio prese ed i responsabili del procedimento coinvolti.


23

Porposta di allestimento per gli studi France Info

Sezione GG (estratto)- France Info

Estratto dalle piante esecutive per gli studi France Info


24

Vista dello studio 167 in fase conclusiva di cantiere

PILIER

PILIER

BETON

VIBRASTO SI 20 MM

506

506

537

VIBRASTO SI 20 MM

PLINTHE TECHNIQUE HAUTE

PLINTHE TECHNIQUE EXISTANT

34

CHASSIS VITREE EXISTANT

MENUISERIE

PILIER

PARPAINGS

PILIER

OSSATURE METALLIQUES DE TYPE MEGASTIL

PARPAINGS

31

LAINE MINERALE 100 mm DOUBLE PLATRE BA18 ENSERRANT COUCHE DE 5 mm PLAFOND ABSORBANT

SECOND PLAFOND ABSORBANT

PLINTHE TECHNIQUE EXISTANT

34

202

370

506

506

VIBRASTO SI 20 MM

537

VIBRASTO SI 20 MM

MENUISERIE

Sezioni - studio 168


25

+ 20.50

+ 20.50

+ 20.50

+ 20.50

E

+ 20.50

FACADE

4

A

4

A

Accueil Studio

Plateau 167

+ 20.50

1

Régie 167

FACADE 3

FACADE 1

+ 20.50

NRA

FACADE 3

FACADE 3

Régie 168

FACADE

FACA

4 3 FACADE

FACADE

FACADE 4

1

DE 1

Plateau 168

FACADE

FACADE

+ 20.50

+ 20.50

FACA

HSFP: 2.57

FACADE

2

HSFP: 4.14

DE 2

HSFP: 5.40

HSFP: 2.57 HSFP: 4.89 HSFP: 5.06

FACADE 2

FACADE 2

Échelle 1/100

HSFP: 2.30

HSFP: 2.30

Gorge lumineuse

SU LED

Tubes fluorescents T5 HE 35W

EP O 6

Réseaux KLI

Encastré du plafond à optique intensive Flux: 480lm - 6W 3000°K - 20° Gradable

L2b

Flux: 750lm - 23w Interface ORSRAM DMX

EP D 18

Luminaire linéaire finition diffusante Tubes fluorescents 24W

Encastré du plafond finition diffusante Flux: 1440lm - 18W 3000°K Gradable

EP FM 24

Encastré du plafond à faisceau mural à lentille Flux: 1920lm - 24W 3000°K Gradable

SUPPORT PLATRE 13 mm REVETEMENT TEXAA 20 mm VOYANT D'OCCUPATION DES LOCAUX D'ENREGISTREMENTS

LOCAL NRA

235

REGIE 167

MOQUETTE MURALE REGIE 168

Coupe Accueil Studio (AA) - Échelle 1/50

Schema per il sistema d’illuminazione degli studi 167-168 Réhabilitation de la Maison de Radio France

Étude éclairage Studio 167-168

OSSATURE METALLIQUES DE TYPE MEGASTIL

POUTRE

LAINE MINERALE 100 mm

PARPAINGS

OSSATURE METALLIQUES DE TYPE MEGASTIL DOUBLE PLATRE BA18 ENSERRANT COUCHE DE 5 mm

DOUBLE PLATRE BA18 ENSERRANT COUCHE DE 5 mm LAINE MINERALE 100 mm

PLAFOND ABSORBANT EN DALLE DE FIBRE 500X500mm

PLAFOND ABSORBANT EN DALLE DE FIBRE 500X500mm

PLINTHE TECHNIQUE

VIBRASTO SI 20 MM

VIBRASTO SI 20 MM

CHASSIS EXISTANT 230

CHASSIS VITREE EXISTANT

MEMBRANE CP

BETON

34

PLINTHE TECHNIQUE EXISTANT

34

257

MEMBRANE CP

MENUISERIE

+20.50

+20.50 SOL GOMME

CANIVEAU A CABLE

Façade 1

)DoDGH

SOL GOMME

FACADE 4

CANIVEAU A CABLE

POUTRE

PLATRE

SOFFITE

TA101

VIBRASTO SI 20 MM

VIBRASTO SI 20 MM

BETON

230

257

257

MATRIX TYPE SONOGAMMA

MEMBRANE CP MEMBRANE CP

PLINTHE TECHNIQUE EXISTANT

PLINTHE TECHNIQUE

+20.50

BETON

BETON PLINTHE EXISTANT +20.50

)DoDGH

)DoDGH

Sezioni - Regia 167


26

Riqualificazione di Piazza della Scala

Planimetria generale del progetto

Schema per il nuovo sistema di sedute

L’impianto decorativo di Piazza della Scala è integralmente conservato. La destinazione della sede della Banca Commerciale Italiana a Gallerie d’Italia richiede che l’antistante carreggiata sia abolita. È mantenuto l’asse di via Manzoni, dove l’innalzamento della sede stradale alla quota della piazza e l’uniformità di pavimentazione determinano uno spazio unitario e continuo, attraversato dal flusso rallentato di taxi, ciclomotori e vetture car sharing.

La nuova pavimentazione è realizzata con il Granito già presente, a integrare il disegno esistente. La sua quota è omogenea fin sotto il Portico del Teatro a ripristinarne idealmente la funzione originaria.

Concorso - 2° classificato

Milano, 2015

In collaborazione con Genuizzi Banal Architetti


27

1 - Nuova pavimentazione in Granito bianco di Montorfano 2 - Elementi scultorei in Granito nero di Anzola 3 - Nuova pavimentazione in lastre di Pietra di Cuasso al Monte 4 - Pavimentazione esistente in Granito bianco di Montorfano 5 - Pavimentazione esistente in Cubetti 1 / Nuova pavimentazione in Granito bianco di Montorfano di Pietra di Cuasso al Monte 2 / Elementi scultorei in Granito nero di Anzola 6 - Pavimentazione esistente in ciottolato 3 / Nuova pavimentazione in lastre di Pietra di Cuasso al Monte

4/ Pavimentazione esistente in Granito bianco di Montorfano 5 / Pavimentazione esistente in Cubetti di Pietra di Cuasso al Monte 6 / Pavimentazione esistente in ciottolato

La pavimentazione si estende in via Verdi lungo la facciata monumentale del Teatro e sulle vie Manzoni e Santa Margherita. Prosegue in via dei Filodrammatici e comprende la facciata dell’omonimo teatro. Sulla nuova pavimentazione dunque un segno più antico riaffiora: tracce delle cortine edilizie di Corsia del Giardino e della Contrada di San Giovanni alle Case Rotte, sintetizzate in due elementi scultorei ortogonali fra loro.

Schema per i nuovi flussi di circolazione pedonale e veicolare

L’installazione, che si presenta con una teoria di monoliti in Granito nero rievoca l’isolato scomparso ricostituendo idealmente l’ambiente originario; la facciata del Teatro si legge, in relazione a questi. La vaga ispirazione “archeologica” dell’installazione non sovrasta il carattere ottocentesco dominante bensì lo arricchisce di un segno architettonico contemporaneo.


28

Piazza Castello • Isorella

Il progetto prevede la riqualificazione di una piazza poco utilizzata e valorizzata che può divenire un ambiente urbano multifunzionale ed accessibile ai pedoni. La distinzione tra zona pedonale e circolazione veicolare è marcata da un dislivello di 50 cm nella rampa centrale e non meno importante è il rapporto con il naviglio esistente. L’accesso delle vetture può essere chiuso tempora-

neamente in caso di manifestazioni. L’arredo urbano integrato prevede inoltre un nuovo sistema di vegetazione, insieme alla pensilina in legno che può ospitare le bancarelle del mercato settimanale.

Concorso

Isorella - Italia, 2014


29

Via XX Settembre Zona pedonale

A

20

Circolazione veicoli Parcheggio

70cm

0

A N

5

10m

0

Planimetria generale

Dettaglio sedute - Sezione AA’


30

Urban living room • Tonadico

Questo progetto fa parte di un workshop svoltosi a Tonadico (TN), in un’area di grande valore paesaggistico ai piedi delle Dolomiti. L’obbiettivo del workshop è la progettazione e l’autocostruzione di oggetti e strutture in legno capaci di interagire con il paesaggio. Questo piccolo intervento urbano è situato nel centro storico di Tonadico. In un angolo cittadino, precedentemente poco valorizzato e

scarsamente utilizzato, è stato costruito un piccolo palco per concerti e manifestazioni. Lo scopo del progetto è stato quello di creare una struttura di arredo urbano confortevole e multifunzionale.

Piazza Canopi Tonadico - Italia, 2013

divisare.com -Top of the week


31


32

Tempo di lettura: 15 minuti

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003 Grazie

Matteo Busa - Portfolio 2017  
Matteo Busa - Portfolio 2017  
Advertisement