Page 1


M. Naomi Galavotti

Martina Ranedda

Art Director and Service Design

Head of Visual Communications

Francesco, Martina e Naomi si conoscono nel 2014 durante gli studi presso la Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano.

Francesco Elipanni Head of Photography and Video Production

Subito si avvicinano per collaborare a progetti di design con compagnie di teatro di ricerca, realtà del mondo no profit e istituzioni. Dopo essersi laureati, nel 2018 aprono uno studio di comunicazione insieme: Materia Critica.


MATERIA CRITICA Studio di comunicazione

Materia Critica è accessibile a tutti, o meglio a chi vuole sperimentare un approccio multidisciplinare e human-centered.

Nel nostro studio:

TEMPO RELAZIONI LINGUAGGI

per mantenere un livello qualitativo alto durante tutto il processo, ogni fase progettuale viene approcciata, analizzata e sviluppata meticolosamente

una stretta collaborazione con i clienti è necessaria per comprenderne le necessità e gli obiettivi e riuscire a fornire un servizio veramente fatto su misura

la multimedialità è vista come risorsa e sfruttata al massimo in ogni progetto; pensiamo infatti che la differenziazione dei linguaggi sia necessaria per ogni brand dinamico dal punto di vista comunicativo


Strada Gazzaro 17, 42024 Castelnovo di Sotto (RE) 44°49’10.5”N 10°32’29.8”E


Navigatore


09 15 23 31 37 47 53 57 63 79 83

STILL LIFE ARTISTICO STILL LIFE DESCRITTIVO

FOOD PHOTOGRAPHY

CAPSULE COLLECTION

PRODOTTI IN SERIE

SET FOTOGRAFICI SOCIAL MEDIA CONTENT CELEBRATING WITH CONTENTS

FASHION PHOTOGRAPHY

VIDEO PRODUCTION GRAPHICS AND IDENTITIES


STILL LIFE (artistico)


Prodotti di design, pezzi unici, talvolta vere e proprie opere d’arte Certi oggetti non sono solo prodotti, ma veri e propri artefatti che incarnano l’amore per la ricerca e la sperimentazione. Con queste immagini riportiamo l’esempio di due prodotti realizzati in versione unica, che sono stati fotografati per partecipare a concorsi. Perché la ricerca, l’innovazione, i prototipi hanno un valore se documentati.


Nelle pagine precedenti: Parrhesia Set vassoio e due bicchieri, vetro e cemento, concept Mali Weil, design and production Materia Critica, esposto al MAXXI in occasione di DAB - Design per Artshop e Bookshop, 2016. In questa pagina: Ekidna design Francesco Elipanni per Odone Marmi, scolapiatti, legno e marmo, 2013.


STILL LIFE (descrittivo)

Sulla scena architettonica nazionale ed internazionale l’Alto Adige è sinonimo di laboratorio aperto per un architettura alpina, moderna, qualitativa, tradizionale e sostenibile.


Nella pagina precedente Palestra per l’arrampicata sportiva Bruneck | Brunico Stifter + Bachmann 2009 - 2015

Messa in sicurezza della strada per il passo Mendola SS 42 Eppan | Appiano Ing. Mario Valdemarin in progress

Casanova Bozen | Bolzano Fritz Van Dongen Arch. Siegfried Delueg 2008 - 2011

Sistemazione della strada della Val Pusteria SS49 con nuovo accesso alla Val Badia e tunnel Floronzo St. Lorenzen | San Lorenzo Ing. Josef Aichner 2007 - 2020


STILL LIFE PHOTOGRAPHY Per riuscire a trasmettere l’essenza di un prodotto o semplicemente mostrarlo in tutta la sua essenzialità, la fotografia in still life è la risposta migliore, nonostante si tratti di un genere molto complesso. Ci sono poche variabili con cui poter giocare, perché l’oggetto è solitamente fermo, per questo bisogna avere una buona dotazione professionale, per poter lavorare sul set con le luci. Generalmente comunque si può optare per la creazione di un’immagine puramente descrittiva, che racconti l’oggetto, oppure di un’immagine artistica, capace di aggiungere un livello di descrizione simbolico o concettuale al prodotto rappresentato.


Museion – Museo d’Arte Contemporanea Bozen | Bolzano KSV Krüger Schuberth Vandreike, 2004 - 2008


Officine, laboratori e strutture universitarie presso l’ex maso Stadio Pfatten | Vadena Kohlmayer & Oberst Architekten 2004 - 2019


@idatobaccopipes: Pipe fatte a mano in Italia. Queste pipe sono prodotte in radica siciliana di Erica Arborea, stagionata venti anni. I bocchini sono realizzati in metacrilato.

POSTPRODUZIONE Post-produrre significa andare a ripulire, correggere, ottimizzare un’immagine o un video. È un’operazione digitale che richiede tempo e precisione. Un buon lavoro di postproduzione ha la capacità di stravolgere l’elaborato originale.


FOOD (photography)


Sopra: Sambosa di carne e verdure. Nella paggina accanto: humus di ceci e paprika dolce.


Ingredienti: - 250 gr di ceci - 1 limone - 2 cucchiai di Tahina - 2 spicchi di aglio - Olio di oliva - Prezzemolo - Sale - Paprika Lasciare in ammollo i ceci secchi in acqua fredda almeno 12 ore. Lessare i ceci in acqua con un cucchiaino di sale, scolare quando diventano morbidi. Frullare nel mixer i ceci lessati con 2 cucchiai di Tahina, il succo di un limone, 2 spicchi d’aglio (possibilmente senz’anima), 2 cucchiai di olio e un pizzico di sale. Trasferire la crema in una ciotola e decorare con prezzemolo tritato e paprika.

FOOD STYLING Sia che il cibo debba essere fotografato per il packaging, la pubblicità, un libro di cucina, o un giornale, o che debba essere filmato per uno spot pubblicitario o un film, il food styling è una parte integrante del processo. Spesso i food stylist lavorano come artisti, cercando di far parlare le loro creazioni. Caldo, freddo, morbido, succoso, sono solo alcune delle sensazioni che riescono a produrre. L’attenzione all’estetica e ai trend del momento è fondamentale per la scelta delle ambientazioni, degli accessori e del tipo di inquadrature e illuminazione da preferire.


Ingredienti: Secondo la filosofia ayurvedica il Golden Milk, o Turmeric Tea, andrebbe consumato la sera, prima di andare a dormire, ma è ottimo anche per iniziare bene la giornata. L’aggiunta del pepe e la preparazione a caldo di questa bevanda aiutano ad attivare le biodisponibilità della curcumina, un potente antiossidante. - 2 bicchieri di latte vegetale (mandorla, cocco..) - 1 cucchiaino di curcuma in polvere - 1/2 cucchiaino di cannella in polvere - 1 pizzico di pepe nero - piccoli pezzi di radice di zenzero fresco - 1 cucchiaino di miele o di sciroppo d’acero

Sopra: Turmerik Golden Milk. Nella paggina accanto: Cioccolato bianco al pepe rosa.

FOOD PHOTOGRAPHY Fotografare il cibo non è una pratica nuova, ma sicuramente in questo momento sta vivendo l’apice della sua propagazione. Nata per trasmettere sensazioni, sapori e profumi di cibi, anche lontani, attraverso il medium fotografico, oggi è capace di raccontare storie, che ci permettono di viaggiare.

Frullare insieme la polvere di curcuma, la cannella, il pepe nere e un piccolo pezzo di radice di zenzero fresco. Se riuscite a trovarla, aggiungete anche un piccolo pezzo di radice di curcuma. Dopo aver amalgamato bene tutte le spezie tra di loro, mettere in un recipiente insieme al latte. Scaldare senza portare ad ebollizione per 3-5 minuti, mescolando bene. Aggiungete un cucchiaino di miele o

I contenuti fotografici legati al cibo sono molto apprezzati dal pubblico dei social media: oltre 24 milioni di post su

di sciroppo d’acero e bevete finché è ancora caldo.


+

+

Dalla foto di un prodotto, alla costruzione di un’immagine pubblicitaria.

ADVERTISING L’immagine pubblicitaria serve alle imprese per creare consenso intorno alla loro identità, con lo scopo di conseguire precisi obiettivi di marketing. Esistono comunque tipi di pubblicità diversi da quella commerciale; come ad esempio quella sociale volta a promuovere finalità socialmente rilevanti, o quella pubblica, generalmente

+


CAPSULE (collection)


CAPSULE Queste fotografie sono pensate specificatamente per presentare linee di prodotti. Solitamente si tratta di immagini ambientate in location semplici, in quanto il focus rimane sul prodotto da presentare. Sono immagini molto utili sia per produrre materiale stampato, come cataloghi e brochure, ma anche come pacchetto di immagini da utilizzare nel sito web, nei social o da inviare alle testate giornalistiche.

Sono cesti di rafia, una fibra naturale tipica del Madagascar, i protagonisti di questi scatti prodotti per il brand EsthÊthique. Oltre a presentare situazioni di utilizzo dei prodotti, cercano di trasmettere una precisa atmosfera al target selezionato dall’azienda. Questi scatti propongono una linea di design e di pensiero. #sustainabledesign #ethicalfashion #fairtradefashion #slowfashion #ethicalliving #knowledgeispower #ethicallysourced #ethicallymade #madeinafrica #sustainablymade #peoplebeforeprofits #traditionalcraft #theartofslowliving #peoplematter #purchasewithpurpose #handcrafted #handmade


Quando apparecchiare diventa un gesto creativo. Questi sono solo tre scatti di una serie più ampia che presenta complementi d’arredo per la tavola. Entrando in contrasto netto con la materialità pesante del tavolo, i prodotti risaltano, trasmettendo ancor più leggerezza, simpatia e versatilità; un concept molto caro al brand. Queste immagini sono state sfruttate sul sito web del brand, in fase di produzione di un catalogo e come contenuti per i social, dove è stata apprezzata la cura per i dettagli di foodstyle.


PRODOTTI (in serie)


Less is more. Questo è un semplice esempio per mostrare come una fotografia di still life possa essere pensata esclusivamente come strumento descrittivo, capace di cogliere il prodotto “messo a nudo” e l’essenzialità dei suoi dettagli. Questo tipo di immagine è molto richiesta perchè molto versatile. Il numero degli scatti possibili per ogni singolo prodotto è direttamente proporzionato alla quantità dei dettagli che si vogliono immortalare.


Siti web, e-commerce, cataloghi, manifesti, pubblicità, lookbook, cartoline promozionali, campagne sui social, caroselli per Facebook, album di Instagram, bacheche di Pinterest… l’indossato fa sempre un certo effetto!

Fotografie capaci di far vedere la relazione (anche dimensionale) tra un oggetto e un corpo Molto utilizzate nel mondo della moda, dei preziosi e degli accessori in generale, le fotografie che ritraggono un oggetto indossato, in certi casi diventano necessarie. È importante infatti che i clienti finali siano in grado di recepire da una fotografia quante più informazioni possibili sul prodotto. Poter vedere in anticipo il prodotto indossato può essere molto importante per convincere il cliente in tempi più brevi.


Perchè farlo vedere e basta, quando puoi farlo vedere indossato?


Ambientare i prodotti in contesti familiari è una strategia in più per avvicinare il cliente al nostro mondo. Mettere in scena, simulare un certo tipo di atmosfera, aiuta a sottolineare il posizionamento della tua azienda e a raggiungere il target predefinito.

Quando tutti lo vedono, tutti lo vogliono! Per un prodotto di punta è sì importante essere svelato nei suoi dettagli scatto dopo scatto, possibilmente su sfondo neutro; ma è altresì importante riuscire ad avere un’immagine che lo celebri appieno, interamente costruita attorno ad esso. Nella foto: Canovaccio 100% cotone tessuto a mano, tinto con coloranti naturali.


SET (fotografici)


LOCATION Quando si pensa ad un’immagine, quando la si progetta, non si può prescindere dalla scelta della giusta location. Gratis, a pagamento, inedite o strausate, autentiche, immaginarie, ne esistono di tutti i tipi. La selezione allora diventa fondamentale. Trovare la cornice ideale per far risaltare i vostri prodotti, è la nostra missione. Disponiamo di una selezione di locations indoor, outdoor e naturalistiche per riuscire a soddisfare quanto più le vostre aspettative e facciamo continua ricerca per ampliare la nostra offerta.


INTERIOR STYLING L’interior stylist è una figura professionale, ricercata a livello mondiale, che si occupa di curare l’aspetto estetico degli spazi prima di un servizio fotografico. Deve restare aggiornato sui nuovi materiali, fiutare le tendenze ed essere capace di interpretare i desideri dei clienti, senza perdere di vista gli aspetti pratici. L’interior stylist deve entrare in empatia con le persone, osservarle per cogliere i gusti, fare le domande giuste per intercettare i desideri. E trasformare il tutto in una storia da raccontare attraverso mobili e oggetti.


COLLAGE DIGITALE Il collage digitale è un’evoluzione del collage; è una tecnica compositiva che prevede la creazione di un’immagine attraverso la sovrapposizione e l’accostamento di diversi contenuti. L’immagine del collage si organizza per contrasto o su ritmo armonico. Si compone nella figurazione, oppure si scioglie nell’astrazione. È una tecnica oggi molto trendy nel mondo della fashion industry, soprattutto per la creazione di campagne pubblicitarie, cataloghi e lookbook.

Oggi i brands portano in vacanza i loro prodotti Un prodotto immortalato lontano dalla casa madre è un contenuto che funziona molto bene sui social e che crea tanto engagement con i follower. Restituisce un’idea fresca e dinamica all’azienda. La macchia mediterranea è la compagna ideale per degli scatti favolosi che profumano di salsedine e vacanze. Tra tutte le spiagge italiane, dove vorreste portare in vacanza i vostri prodotti? Qui siamo andati in Sardegna, nell’arcipelago della Maddalena.


SOCIAL MEDIA (contents)


ANALISI TREND L’analisi dei trend consente di mappare le tendenze di un settore per sviluppare prodotti e servizi che siano in linea con le best practice o che le anticipino. I trend infatti seguono l’andamento della moda e delle abitudini di una cultura. Essi cambiano velocemente e si adeguano agli usi, al gusto estetico e al comportamento delle persone seguendo lo sviluppo della società. L’analisi dei trend, se ben fatta, consente di creare contenuti più leggibili e coinvolgenti.


SOCIAL MEDIA CONTENT Più di 3 miliardi di persone nel mondo oggi sono attive sui social network. Sempre di più anche le aziende sono attive con profili aziendali, che necessitano di essere programmati, curati e aggiornati quasi quotidianamente, possibilmente da esperti del settore. Sicuramente la cura dei contenuti visivi è la base di partenza per favorire l’engagement degli utenti, mentre la costanza è la chiave per “tenerseli stretti”. Dunque saper come produrre contenuti destinati ai social, oggi è considerata come una vera e propria skill.


CELEBRATING Come esiste il calendario commerciale, esistono contenuti visivi studiati per ricreare le atmosfere di certe celebrazioni ricorrenti, riconosciute a livello globale, come Natale, San Valentino o la giornata internazionale per le foreste. Creare contenuti ad hoc per queste occasioni con i propri prodotti o servizi, aiuta l’azienda ad essere più vicina ai suoi followers, a sembrare più “umana”, attenta anche al contesto.


CELEBRATING (with contents)

h ristma C y r r e s M


Obstplatz

Celebrating Sud-Tyroler culture in Bolzano Italy / December


Location: Parco naturale dell’Uccellina, Maremma Modella: Giulia Renzi


FASHION (photography)


+ MUAH STYLIST

FASHION STYLIST

Truccatori e hair stylists sono tra le figure professionali necessarie nell’ambito della fashion photography. Aggiornati sui trend del momento, dai colori dei rossetti alle acconciature più seduttive, sono creativi abili a trasformare le modelle secondo le necessità di fotografi e art directors.

Lo stylist è un’importante figura professionale nel mondo della moda. Si occupa principalmente di scegliere i vestiti e gli accessori dei servizi fotografici, abbinarli nelle sfilate o vestire i personaggi famosi nelle occasioni pubbliche. Quello dello stylist è un lavoro molto diverso da quello dello stilista: non crea abiti nè accessori, ma è un maestro nell’accostarli per presentarli al meglio al pubblico e ai potenziali clienti.

FASHION PHOTOGRAPHY La fotografia di moda nasce per ritrarre e valorizzare capi d’abbigliamento, accessori e altri oggetti legati al mondo della moda. Le immagini vengono progettate a partire dal concept, che si traduce nel mood, ed è il filo conduttore che lega gli scatti e ne rende leggibile in modo più o meno evocativo il significato. L’editoriale moda è la forma più ricca della fotografia pubblicitaria, dove viene narrata una storia attraverso poche efficaci immagini. Oggi è molto usato per la costruzione dei lookbook.


Editoriale sciarpe in seta selvatica e cashmere FW18 Location: Piazza Prampolini, Piazza San Prospero a Reggio Emilia Modella: Francesca Galeotti


VIDEO (production)


GUARDA TUTTI I NOSTRI VIDEO

http://bit.ly/videoportfoliomateriacritica

VIDEO PRODUCTION Medium sempre più richiesto nel mondo della comunicazione, il video è certamente uno strumento molto versatile e capace di attirare l’attenzione. Presentare ristoranti, botteghe artigianali, grandi aziende, linee produttive, brand, filmare campagne crowdfunding, eventi, spettacoli sono solo alcune delle innumerevoli applicazioni. Bisogna sottolineare per i non addetti ai lavori, che a differenza della fotografia, l’immagine in movimento ha tempistiche più lunghe sia nella produzione, che nella post-produzione.


act

from the sofa


GRAPHICS (and identities)

RE AGIRE RAVINALA


SLOGAN Il termine slogan deriva dal gaelico sluaghghairm “grido di guerra”. Sicuramente ogni slogan deve essere una frase memorabile e intensa, concettosa e sintetica, orecchiabile e suggestiva, destinata a rimanere impressa nella mente e a persuadere l’ascoltatore. Gli slogan vengono usati specialmente nella propaganda politica e in pubblicità. Solitamente è compito del copywriter, dopo un brainstorming con il cliente, idearli e proporre delle varianti.


MOCK UP I mock-up sono l’alternativa meno onerosa al prototipo fisico, nella fase di progettazione di un prodotto o servizio digitale. Servono per far visualizzare diverse possibilità d’impiego di un logo, piuttosto che mostrare come verrà vista una piattaforma su mobile. Il mock-up è uno strumento di simulazione digitale.


CORPORATE IDENTITY È importante che ogni prodotto o servizio messo sul mercato sia facilmente riconducibile alla casa madre. Creare un’identità significa cercare di comunicare l’unicità di un’azienda, fornendo ai clienti un’immagine coordinata a cui fare riferimento. L’identità è infatti la forza propulsiva di ogni strategia di marketing.


COPYWRITING Il copywriter è colui che attraverso la produzione di testi scritti è capace di interpretare l’identità, le strategie e la vision della committenza. Un bravo copywriter deve avere la capacità di adattare lo stile dei testi in base all’ambito lavorativo cui si rivolgono. È opportuno che scriva sempre nel rispetto del target, considerando a che tipo di utenti si rivolgono i suoi elaborati.


ILLUSTRAZIONE L’illustrazione è una tecnica artistica che ha origini molto antiche ed infinite declinazioni stilistiche. Ăˆ ancora molto usata nel mondo della comunicazione, soprattutto in ambito di packaging e nel settore agro-alimentare. Le illustrazioni in digitale sono impiegate anche nella realizzazione di animazioni.


PAY OFF Nel mondo del marketing e del web marketing, un logo ben fatto non basta più. Sull’onda dei grandi marchi e delle sempre più fiorenti multinazionali, oggi tutti vogliono un pay off per la loro azienda. Il pay off, letteralmente “frase di chiusura”, è quell’elemento verbale che accompagna il logo di un’azienda o di un prodotto. Ha il compito di riassumere in una frase semplice e memorizzabile l’essenza dell’azienda.


BRAND IDENTITY La brand identity è il complesso dei valori imprenditoriali che contraddistingue un brand fin dalla nascita e che ne determina l’evoluzione. Può essere intesa anche come l’insieme degli elementi di riconoscimento del brand (nome, logo, slogan, icone, ecc.) che agevolano il consumatore nell’identificazione distintiva del brand.


Ci sono soluzioni di direct marketing che danno risultati molto soddisfacenti. Ăˆ un modo per entrare fisicamente in contatto con un potenziale cliente, consegnarli un reminder alla nostra attivitĂ , prodotti o servizi; una soluzione poco costosa in questo momento storico, sempre piĂš rivolto alla pubblicitĂ  online.


INTERFACE DESIGN Lo User Experience Design (UX) studia e progetta a 360° l’esperienza dell’utente, lo User Interface Design (UI) invece si focalizza sulla traduzione della strategia in interfaccia grafica per consentire un’efficace fruizione da parte degli utenti.

Lo User Interface Design comprende aspetti quali web design, progettazione visiva e dell’interazione, studio dei colori, architettura delle informazioni, comunicazione. La sua missione è essenzialmente progettare un percorso di navigazione semplice, coerente e intuitivo, pensato per un target specifico.


NAMING Dall’inglese, significa denominare. Nel marketing con questo termine s’intende lo studio della scelta dei nomi di prodotti, servizi e aziende. Sappiamo tutti quanto è importante scegliere il nome giusto, facile da memorizzare e capace di racchiudere in sé una storia.

ICONE Un’icona è un elemento grafico, ovvero un’immagine di dimensione ridotte, il cui scopo è trasmettere informazioni in forma sintetica. Le icone sono molto utilizzate nel mondo del digitale e sempre più viene richiesto dalle aziende un lavoro di personalizzazione su queste.


ART DIRECTION Quando si decide di delegare a terzi certe fasi del processo creativo, non rimane che occuparsi della direzione artistica. L’art director conosce il valore evocativo e simbolico delle immagini. Ăˆ colui che si occupa di studiare la parte visuale, grafica e tipografica di un prodotto o servizio, alla ricerca del concetto creativo (concept), che ispirerĂ poi la narrazione di tutta la campagna pubblicitaria.


REBRANDING Come quando si decide di coprire un tatuaggio che non piace più, ci occupiamo di ripensare, ridisegnare, aggiornare loghi e identità grafiche delle aziende. Partendo dalla ri-progettazione del logo, elemento fondante dell’identità grafica di un’azienda, un servizio o un prodotto, lavoriamo sul riposizionamento del cliente attraverso la rivisitazione di tutta l’immagine coordinata.


È una tecnica comunicativa nata dall’incontro tra giornalismo, graphic design e informatica. Anche nota come information design, è utile per tradurre informazioni e dati in composizioni grafiche altamente leggibili. Oggi è molto utilizzata in quotidiani, riviste, saggi, manuali d’istruzione e nei libri di testo scolastici.

INFOGRAFICA


12 sono le cartoline realizzate per raccontare le filiere di produzione di Ravinala in Madagascar, una sola per i progetti in Indonesia. Qui il protagonista assoluto è la materia prima, dalla quale si parte per raccontare le lavorazioni artigianali tradizionali e le storie degli artigiani.


Nella pagina precedente in ordine da sx a dx: alluminio, cotone, ottone, fibre naturali, corno pietra, papier antaimoro. In questa pagina: al centro le conchiglie dell’Indonesia rappresentano la madreperla. A sinistra: spezie e legno; a destra: ferro battuto e seta selvatica.


PACKAGING Un packaging ben progettato da parte di un designer può comportare il successo o il fallimento di un prodotto e può far diminuire o aumentare significativamente le vendite dello stesso. Questo perché tutte noi, persone visuali, giudichiamo con il senso della vista, prima di mettere in campo altri sensi. L’imballaggio di un prodotto diventa quasi più importante del prodotto stesso, incidendo consistentemente sulla percezione dell’utente finale.


IMMAGINE COORDINATA Nella terminologia comune immagine coordinata è sinonimo di corporate and brand identity. In questo caso specifico lo utilizziamo per richiamare l’attenzione su un tipo di servizio, che mira ad offrire una copertura comunicativa al cliente a 360°, soprattutto in caso di eventi, fiere, anniversari. In questo modo, l’identità dell’occasione speciale, non verrà dispersa, ma acquisirà maggior potenza comunicativa.


GRAPHIC DESIGN Il graphic designer è il professionista dell’industria grafica, che ha il compito di mettere insieme immagini e tipografia. La responsabilità chiave in questo mestiere è quella di saper presentare le informazioni in un via che sia accessibile e memorabile. Il graphic designer si occupa di comunicazione visiva. Tra le innumerevoli capacità che spesso si trovano in un grafico, ne elenchiamo soltanto alcune: produrre grafiche per stampa e i media digitali, produrre illustrazioni utilizzando diversi stili e diverse tecniche, disegnare interfacce web.


DESKTOP PUBLISHING È l’insieme delle procedure e delle tecniche di creazione, impaginazione e produzione di prodotti editoriali come libri, riviste, giornali, depliant… Consiste infatti nell’assemblaggio ordinato di elementi digitali in uno specifico formato di stampa.


info @ materiacritica.com +39 371 37 87 457 www.materiacritica.com


Profile for Materia Critica

Materia Critica Portfolio 2018  

Advertisement