Page 1

DIMORE

Bologna, 10 Aprile 2019


2


3


DIMORE

Arredi - Dipinti - Argenti - Oggetti d’arte - Ceramiche

Asta n.29

Auction n.29

Mercoledì 10 Aprile 2019

Wednesday April 10th 2019

ESPOSIZIONE 3 - 9 Aprile dalle 10:00 alle 13:00 dalle 15:00 alle 19:00 (esclusi sabato e domenica)

EXHIBITION 3rd - 9th April 10:00 am - 1:00 pm 3:00 am - 7:00 pm (excluding Saturday and Sunday)

ore 16:00 BOLOGNA | Palazzo Brazzetti Via San Vitale, 13

4:00 pm CEST BOLOGNA | Palazzo Brazzetti Via San Vitale, 13

tel. +39 051 2960945 fax. +39 051 234274 mail - info@gregorysaste.it www.gregorysaste.it


ESPERTI Dipinti Antichi Francesca Samarro Dipinti del XIX - XX sec. Davide Saccuman Argenti - Ceramiche - Oggetti d’arte Damiano Baffa

FOTOGRAFIA Stefano Ghelfi - Digitalmedia100 GRAFICA Francesca Samarro Giulia Ventura AMMINISTRAZIONE ASSISTENZA CLIENTI CONDITION REPORT Francesca Samarro Martina Robuschi Giulia Ventura WEB AGENCY Massimo Bosi - bidinside.com Giacomo Bosi - bidinside.com


8


DIMORE

Arredi - Dipinti - Argenti - Oggetti d’arte - Ceramiche

INDICE LOTTI 1 - 30

Mobili e Arredi - Orologi - Oggetti d’arte

LOTTI 31 - 97

Dipinti Antichi - Dipinti del XIX-XX sec. - Disegni

LOTTI 98 - 135

Argenti

LOTTI 136 - 208 Ceramiche - Arti Decorative del XX sec.

tel. +39 051 2960945 fax. +39 051 234274 mail - info@gregorysaste.it www.gregorysaste.it 9


Mobili e Arredi - Orologi - Oggetti d’Arte Lotti 1 - 30

10


11


1.

Specchiera laccata, Venezia, XVIII sec. Legno intagliato, parzialmente dorato e laccato a motivi floreali su fondo bianco e specchiature rosse, cornice sagomata sormontata da cimasa terminante in conchiglia stilizzata tra volute e riserva centrata da scena galante, piedini a ricciolo stilizzato, H cm 78x50 (difetti e riprese nella lacca – specchio al mercurio) Stima € 2.000,00 – 3.000,00

2.

Ribalta lastronata in rigatino di noce e radica di noce, Bologna/Toscana, metà del XVIII sec. Scarabattolo celante tre vani a giorno e due cassettini, fronte mosso a tre cassetti, piedi a mensola ornati da ricciolo, H cm 113x64x126 (difetti) Stima € 2.500,00 – 5.000,00

12


3.

Specchiera laccata, Venezia, XVIII sec. Legno intagliato, parzialmente dorato e laccato a motivi di peonie su fondo giallo, cornice sagomata sormontata da cimasa a volute, piedini a ricciolo stilizzato, H cm 76.5x44.5 (difetti e riprese nella lacca – specchio al mercurio) Stima € 2.500,00 – 3.500,00

4.

Ribalta lastronata in rigatino di noce e radica di noce, Ferrara/Modena, metà del XVIII sec. Scarabattolo celante sei cassettini, fronte mosso a tre cassetti più uno, grembiulina mossa, piedi a mensola ornati da ricciolo, H cm 112x60x123 (difetti) Stima € 3.000,00 – 6.000,00

13


5.

Cassettone lastronato in rigatino di noce e radica di pioppo, fine del XVIII sec. Fronte a due cassetti più uno, gambe troncopiramidali, H cm 93x125.5x55.5 (difetti) Stima € 900,00 – 1.500,00

6.

Coppia di comodini a colonna lastronati in noce, inizio del XIX sec. Un’anta, base quadrata, H cm 76x41x41 – piano utile cm 33.5 (usure) Stima € 800,00 – 1.600,00

14


7.

Pendola da parete con mensola alla maniera di Boulle, Francia, fine del XIX sec. In legno rivestito in tartaruga con intarsi in metallo, sormontato da Allegoria dell’Estate, quadrante in metallo dorato con numeri romani in smalto, pendolo a foggia di sole, orologio H cm 84x39x17 – mensola H cm 32x39x22 (lievi difetti – da revisionare – completo di chiave e pendolo) Stima € 1.200,00 – 2.500,00

8.

Cassettone lastronato in noce e ciliegio, Bologna, ultimo quarto del XVIII sec. Filettato in acero e ebano, fronte a due cassetti, gambe troncopiramidali, H cm 87x105x53.5 (difetti e sostituzioni) Stima € 800,00 – 1.500,00

15


9.

Crocifisso in metallo argentato, XX sec. Montato su croce in legno dipinto, entro cornice in legno e stucco intagliato e dorato con vetro bombato, H tot. cm 50x44 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

10.

Credenza in massello di noce, Emilia, fine del XVII sec. Piano con bordo a becco di civetta, un cassetto nella fascia, due ante centrali pannellate e due ante laterali, piedi a mensola ornati da ricciolo, H cm 111x59x239 (difetti e sostituzioni) Stima € 2.700,00 – 4.000,00

16


11.

Altorilievo raffigurante “Madonna con Bambino e San Giovannino”, XX sec. Scagliola patinata a terracotta, H cm 49x36x10 (lievi difetti) Stima € 200,00 – 400,00

12.

Scultura raffigurante “Santo”, XIX sec. Abiti in cartapesta e parti del corpo in terracotta policroma, H cm 39x14.5x14.5 (difetti – montata su base di legno) Stima € 200,00 – 400,00

13.

Lotto di due sculture raffiguranti “Cristo”, XIX sec. Composto da: Cristo in osso scolpito e lavorato, H cm 26.5x23; Cristo in legno policromo, H cm 18x18 (mancanze e difetti) Stima € 300,00 – 500,00

17


14

15

16

18


14.

Coppia di piccole specchiere in legno intagliato e dorato, fine del XVIII sec. Forma rettangolare con fascia percorsa da decoro a volute fogliacee, cimasa con ornamenti floreali, H cm 34.5x33.5 (difetti e restauri – specchio al mercurio) Stima € 700,00 – 1.500,00

15.

Cassapanca in massello di noce, Modena, fine del XVI sec. Piano con bordo a becco di civetta, dentelli sottopiano, fronte scandito da ghirlanda centrale con stemma, lesene a Cariatide, cornicione sottostante bombato e baccellato sorretto da piedi anteriori ferini, H cm 58x152x59 (difetti e restauri) Stima € 1.200,00 – 2.000,00

16.

Cassapanca in massello di noce, Bologna, fine del XVII sec. Piano sporgente con cornice a becco di civetta, fronte e fianchi scanditi da cornice modanata, poggiante su piedi a mensola ornati da ricciolo, H cm 58.5x166x63 (difetti) Stima € 300,00 – 600,00

17.

Credenzino a doppio corpo in massello di noce, Bologna, XVII sec. Cappello con cornice aggettante e decoro a dentellatura, fronte dritto diviso in due corpi arricchiti da pannellature e borchie in bronzo con sportello centrale, un cassetto nella fascia, fianchi anch’essi pannellati e borchiati, piedi a mensola, H cm 148x71x38 (difetti) Stima € 600,00 – 1.500,00

17

19


18.

Lotto di sei incisioni raffiguranti Architetture, XIX sec. Da modello di originale dell’incisore Carlo Zucchi (1682 - 1767), Foglio H mm 430x560 – Lastra H mm 350x430 Stima € 250,00 – 500,00

20


19.

Specchiera in vetro di Murano, XX sec. Forma ottagonale, decorata da applicazioni floreali e foglie in vetro trasparente, specchi incisi e molati, H cm 133x90 (difetti, mancanze e rotture) Stima € 600,00 – 1.200,00

20.

Coppia di “Guan-yin” in avorio, Cina, XX sec. Sculture a tutto tondo con decoro inciso e rimesse a china nera e rossa, marchio sulla base in rosso, H cm 26 (difetti e mancanze) Stima € 300,00 – 500,00

21.

Scultura in marmo bianco raffigurante “Leone”, XX sec. In stile antico, H cm 32x54x22 (difetti e mancaze) Stima € 500,00 – 1.500,00

21


22.

Scultura in bronzo raffigurante “Mercurio”, XX sec. H cm 33 – montata su base di marmo Stima € 150,00 – 300,00

23.

Scultura in bronzo, “Personaggio in maschera”, XX sec. Firmata alla base Richard, H cm 43x30x18 (lievi usure) Stima € 100,00 – 300,00

24.

Scultura in bronzo a patina scura, “Fauno danzante”, XX sec. H cm 82x26x24 (lievi usure) Stima € 200,00 – 500,00

22


25.

Coppia di vasi in marmo verde venato e bronzo dorato, XX sec. Corpo ovale su base ottagonale, anse laterali in bronzo dorato a volute fogliacee, coperchio cimato da presa a pigna, H cm 46 (difetti) Stima € 350,00 – 600,00

26.

Ribalta in massello di noce e lastronata in noce, Romagna, fine del XVII sec. Riserve in acero, scarabattolo celante sei cassettini e piano con segreto, fronte a tre cassetti, piedi a mensola ornati da ricciolo, H cm 102.5x119x58.5 (difetti e sostituzioni) Stima € 1.500,00 – 2.500,00

23


24


27.

Orologio da muro in lamierino di ferro, Francia, XIX sec. Cimasa a foggia di vaso di fiori sormontato da sole, quadrante in smalto firmato ‘Pre Fic Prost - Aux Petittes Chiettes’, H cm 39x25x14.5 (difetti – da revisionare – completo di pesi e pendolo e mancante di campane) Stima € 300,00 – 600,00

28.

Scatola rettangolare in ebanite e smalti, Prod. Europea, XIX sec. Ornata da sette medaglioni ovali in smalto policromo a fuoco e finiture in bronzo dorato, H cm 11x26.5x14 (difetti) Stima € 500,00 – 1.000,00

29.

Trittico in bronzo dorato composto da orologio e due candelabri, Francia, XIX sec. Orologio con figura di Minerva reggente scudo che racchiude quadrante centrato da testa di medusa e con numeri romani, base centrata da motivi classici, quattro piedini a cuscinetto schiacciato, meccanismo marcato Medaille d’Argent – L. Marti e numeri e sigla HP, H cm 63.5x38.5x17.5. Coppia di candelabri a cinque fiamme ornati a volute fogliacee, fusto centrale scanalato poggiante su tre zampe leonine, H cm 53, diametro massimo 34.5 (usure alle dorature – orologio con meccanismo da revisionare, completo di pendolo) Stima € 1.200,00 – 2.500,00

25


30.

Coppia di importanti torcieri in legno scolpito, laccato e dorato, Genova, XVIII sec. Sormontati da figura di delfino fantastico a tutto tondo poggiante su base a patina scura con ornamenti vegetali dorati, H cm 150x56x40 (restauri – riprese alla doratura) Provenienza: Importante famiglia Genovese. Stima ₏ 15.000,00 – 25.000,00

26


27


Dipinti Antichi - Dipinti del XIX-XX sec. - Dis Lotti 31 - 97

28


segni

29


31.

Donato Creti (Cremona 1671 – Bologna 1749), ambito di, “Madonna con bambino e San Francesco”. Olio su tela, H cm 197x136 Stima € 1.000,00 – 2.500,00

30


32.

Pittore del XVIII sec., “Sacra famiglia con angeli porta croce”. Olio su carta applicata su tela, H cm 71x46 Stima € 400,00 – 800,00

33.

Maestro del XVIII sec., “Strage degli innocenti”. Olio su tela, H cm 26x35.5 Stima € 1.000,00 – 2.000,00

31


34.

Maestro Bolognese del XVII sec., “Ester e Assuero”. Olio su tela, H cm 151X175 Opera ispirata all’affresco di Domenichino (Bologna 1581 – Napoli 1641) della Chiesa di San Silvestro in Quirinale, realizzata in altro formato. Stima € 4.500,00 – 7.000,00


35.

Maestro del XVII sec., “Madonna con bambino”. Olio su tela, H cm 41x31 Stima € 300,00 – 600,00

36.

Maestro del XVII sec., “Madonna con Bambino e San Giovannino”. Olio su tela, H cm 66x55.5 Stima € 600,00 – 1.200,00

34


37.

Maestro Veneto del XVII sec., “Elia resuscita il figlio di Sarepta”. Olio su tela, H cm 93x118 Stima € 2.000,00 – 4.000,00

35


38.

Maestro Genovese del XVII sec., “Fuga in Egitto”. Olio su tela, H cm 37x49 Stima € 800,00 – 1.400,00

39.

Maestro Francese del XVIII sec., “Madonna”. Olio su tela, H cm 46x35 Stima € 800,00 – 1.600,00

36


40.

Maestro del XVIII sec., “Cristo e l’Adultera”. Olio su tela, H cm 46x33 Stima € 1.200,00 – 2.000,00

41.

Maestro Lombardo del XVII sec., “Annunciazione”. Olio su tavola, H cm 19x24.5 Stima € 500,00 – 1.200,00

37


42.

43.

Stima € 2.000,00 – 4.000,00

Stima € 3.000,00 – 5.000,00

Maestro Fiammingo della fine del XVI - inizio del XVII sec., “La tentazione di San Francesco”. Olio su tavola, H cm 102x76

38

Rosa da Tivoli (Sankt Goar 1657 – Roma 1706), ambito di, “Paesaggi con armenti e figure”. Coppia di oli su tela, etichette al retro, H cm 77x102


43

39


44.

Maestro del XIX sec., “Paesaggio fluviale”. Olio su tela, H cm 53x63.5 Stima € 600,00 – 1.200,00

45.

Maestro Inglese del XIX sec., “Paesaggio fluviale con figure”. Olio su tavoletta, reca firma in basso a sinistra East, H cm 24.5x32 Stima € 500,00 – 1.000,00

40


46.

Maestro del XVIII sec., “Paesaggio con mulino”. Olio su tela, H cm 60x52 Stima € 700,00 – 1.400,00

47.

Maestro della fine del XVIII sec., “Paesaggio con figure”. Olio su tavola, siglato in basso a destra, H cm 48x41 Stima € 1.000,00 – 2.000,00

41


42


48.

Maestro Romano del XVIII sec., “Ratto di Europa”. Olio su tela, H cm 50.5x50.5 Sul dipinto è stata avanzata l’attribuzione a Francesco Manno (Palermo 1754 - Roma 1831). Stima € 4.000,00 – 8.000,00

43


49.

Maestro del XVII sec., “Euridice morsa dal serpente”. Olio su tela, H cm 92x120 (restauri) Stima € 800,00 – 1.600,00

50.

Giambattista Tiepolo (Venezia 1696 – Madrid 1770), ambito di, “Scena Mitologica”. Olio su tela, H cm 51x36.5 Stima € 1.200,00 – 3.000,00

44


45


51.

Jan Frans van Bloemen (Anversa 1662 – Roma 1749), “Paesaggio Romano con personaggi”. Olio su tela, H cm 102x137 Si ringrazia il professor Giancarlo Sestieri per aver confermato l’autografia, dopo la visione dell’opera, di cui si allega un parere scritto. Stima € 22.000,00 – 40.000,00

46


47


48


52.

Maestro Romano del XVII sec., “Natura morta con uva, zucche, anguria e mele”. Olio su tela, numero al retro ‘2420’, H cm 99X133 – cornice coeva Stima € 5.000,00 – 10.000,00

49


50


53.

Maestro Toscano del XVII sec., “Natura morta con meloni, ortaggi, funghi e peperoncini”. Olio su tela, H cm 74x123 Stima € 4.000,00 – 8.000,00

51


52


54.

Pietro Graziani (attivo a Napoli nella prima metà del XVIII sec.), attribuite a, “Scene di Battaglia”. Coppia di dipinti olio su tela, H cm 136x73 – 134.5x73 Stima € 12.000,00 – 24.000,00

53


55.

Scuola Emiliana del XVIII sec., “Architettura con figure”. Olio su tela, al centro in alto a destra la sigla IHS, H cm 98x131 Stima € 2.800,00 – 5.000,00

54


56.

Maestro del XIX sec., “Arciere”. Olio su tela, traccia di firma in basso a destra, H cm 35.5x25.5 Stima € 350,00 – 500,00

57.

Maestro del XIX sec., “La lettera”. Olio su tela, a tergo iscrizione sul telaio, H cm 38x51 Stima € 600,00 – 1.200,00

55


58

58.

Pittor con pe Olio su P. D’A

Stima

59.

Maest “Natur Olio su

Stima

59

56


re del XIX sec., “Natura morta esci”. u tela, reca firma in basso a sinistra Asio, H cm 35.5x51

60.

Pittore del XX sec., “Nature Morte”. Coppia di oli su tela, H cm 50x40 Stima € 300,00 – 600,00

a € 300,00 – 800,00

tro nei modi del XVIII sec., ra morta”. u tela, H cm 53x70

a € 400,00 – 800,00

57


61.

Maestro del XIX-XX sec., “Scena orientalista”, 1900. Olio su tela, reca in basso a destra firma non decifrata e data 1900, H cm 70x35.5 Stima € 1.000,00 – 2.000,00

58


59


62.

Scuola Francese del XIX sec., “Il porto”. Olio su tela, H cm 20x27 Al retro reca etichetta ‘Rue de Seine 35 et 37 ALLARD – Paris’. Stima € 1.000,00 – 2.000,00

63.

Eugène Delacroix (Charenton-S Parigi 1863), attribuito a, “Nudo Matita su carta recto-verso, firm Eugène Delacroix e numero 11 Orientalista”, H cm 11x7 Stima € 500,00 – 1.000,00

60


Saint-Maurice 1798 – o femminile disteso”. mato in basso a destra 188, al verso “Figura

64.

Pieter Barbiers (Amsterdam 1749 – 1842), attribuito a, “Fattoria con contadina e pescatore”, 1813. Olio su tela, reca firma in basso a sinistra P. Barbiers 1813, H cm 60.5x75 Stima € 1.200,00 – 2.500,00

61


65.

Edouard Bisson (Parigi 1856 – 1939), attribuito a, “Donna sull’albero”. Olio su tela, al retro iscrizione ‘Peinture d’Eduard Bisson’, H cm 54x32 Stima € 500,00 – 1.000,00

62


66.

Norman Prescott-Davies (Inghilterra, 1862 – 1915), “Fast Friends”, 1898. Olio su tela, firmato e datato in basso a sinistra N. Prescott – Davies 1898, H cm 41x30.5 Al retro reca etichette ‘Fast Friends – N. Prescott-Davies R. B. A. - Haverstock Hill, N. W.’ e altra etichetta; sul retro della tela reca numero ‘H195’ e timbro parzialmente leggibile. Stima € 1.200,00 – 2.500,00

63


67.

Michele Gordigiani (Firenze 1835 – 1909), attribuito a, “Ritratto virile”. Olio su tela, H cm 70x53 Stima € 1.000,00 – 2.000,00

64


68.

Silvestro Lega (Modigliana 1826 – Firenze 1895), attribuito a, “Ufficiale in divisa”. Olio su tela applicata su cartone, H cm 47.5x35.5 Al retro reca etichetta e timbro Studio d’Arte Farini – Bologna con attribuzione a Silvestro Lega e timbro Società Filatelica Bolognese con firma.Al retro reca iscrizione: ‘A mio parere il dipinto, raffigurante l’ufficiale in divisa, è opera autentica del Maestro Silvestro Lega – In fede Corrado Cicognani’. Stima € 600,00 – 1.200,00

65


69.

Silvestro Lega (Modigliana 1826 – Firenze 1895), attribuito a, “Ritratto femminile”. Olio su tavola, siglato in basso a sinistra SL, H cm 37x26 Stima € 500,00 – 800,00

66


70.

Felice Carena (Cumiana 1879 – Venezia 1966), “Figura al piano”. Olio su tavoletta recto-verso, firmato in basso a destra Carena, H cm 40x30 Al retro probabilmente è raffigurato il ritratto della moglie. Stima € 300,00 – 600,00

71.

Alessandro Guardassoni (Bologna 1819 – 1888), attribuito a, “Il Battesimo di Cristo”. Olio su tela, reca etichetta al retro ‘Alessandro Guardassoni Bologna AUZA F0625’, H cm 24x36.5 Stima € 800,00 – 1.600,00

67


72.

Mario De Maria (Bologna 1852 – 1924), attribuito a, “Notturno con portale”. Olio su tavola, H cm 80x60 Stima € 600,00 – 1.500,00

68


73.

Giulio Vitali (XX sec.), “Bacino di San Marco, Venezia”. Olio su tela, firmato in basso a sinistra G. Vitali, H cm 35x25.5 Stima € 300,00 – 600,00

74.

Giulio Vitali (XX sec.), “Piazza San Marco, Venezia”. Olio su tela, firmato in basso a destra G. Vitali, H cm 35x25.5 Stima € 300,00 – 600,00

69


75.

Giovanni Riva (Torino 1890 – 1973), “Veduta di canale a Venezia”. Olio su tavoletta, firmato in basso a destra Riva G, H cm 31x40 Stima € 100,00 – 250,00

76.

Pittore del XX sec., “Paesaggio montano”. Olio su tavoletta, reca firma in basso a sinistra, H cm 18x25 Stima € 150,00 – 300,00

77.

Pittore del XX sec., “Paesaggio montano”. Olio su tavoletta, reca firma in basso a sinistra, H cm 18x25 Stima € 150,00 – 300,00

70


78.

Pittore del XIX-XX sec., “Cinghiali sulla neve”. Olio su tela, reca firma in basso a destra, H cm 46x61 Stima € 300,00 – 600,00

79.

Alfredo Tartarini (Bologna 1854 -1905), “Figure”. Opera composta da cinque disegni su carta entro unica cornice, H tot. cm 60x18 Stima € 100,00 – 150,00

71


80.

Pittore del XX sec., “Paesaggio con figura”, 1929. Olio su cartone telato, reca firma non decifrata in basso a sinistra e iscrizione al retro con anno 1929, H cm 60x42.5 Stima € 100,00 – 200,00

72


81.

Ilario Rossi (Bologna 1911 – 1994), “San Luca”. Tecnica mista su carta applicata su cartone, firmato in basso a destra Ilario Rossi, H cm 44.5x60.5 Stima € 900,00 - 1.500,00

73


82.

Disegno Accademico del 1823, “Oratore”. Matita e carboncino su carta, reca iscrizione in basso a sinistra con data 1823, H mm 590x390 Stima € 100,00 – 200,00

74


83.

Disegno Accademico del XIX sec., “Figura virile”. Matita e carboncino su carta, reca firma in basso a sinistra, H mm 580x440 Stima € 100,00 – 200,00

75


84.

Disegno Accademico del XIX sec., “Testa di Napoleone”. Matita e carboncino su carta, reca firma in basso a destra, H mm 660x480 Stima € 100,00 – 200,00

85.

Disegno Accademico del XIX sec., “Busto”. Matita e carboncino su carta, H mm 600x480 Stima € 70,00 – 150,00

76


86.

Disegno Accademico del XIX sec., “Spinario”. Matita, carboncino e rialzi di biacca su carta, reca iscrizione in basso, H mm 660x480 Stima € 100,00 - 200,00

77


87.

Disegno Accademico del XIX sec., “Sculture classiche”. Matita e carboncino su carta, reca firma in basso a destra Visconti, H mm 570x435 Stima € 50,00 – 100,00

88.

Disegno Accademico del XIX sec., “Testa di Afrodite”. Matita e carboncino su carta, reca firma in basso a sinistra Zunino P, H mm 590x485 Stima € 70,00 – 150,00

78


89.

Disegno Accademico del XIX sec., “Busto virile”. Matita e carboncino su carta, reca firma in basso a destra Della Casa V, H mm 570x440 Stima € 50,00 – 100,00

90.

Disegno Accademico del XIX sec., “Busto classico”. Matita e carboncino su carta, reca firma in alto a sinistra C. Masello, H mm 630x480 Stima € 50,00 – 100,00

79


91.

Disegno Accademico del XIX sec., “Afrodite senza testa”. Matita, carboncino e rialzi di biacca su carta, H mm 660x480 Stima € 100,00 – 200,00

80


92.

Disegno Accademico del XIX sec., “Scultura classica”. Matita e carboncino su carta, reca monogramma e iscrizione in basso a destra, H mm 550x430 Stima € 50,00 – 100,00

93.

Disegno Accademico del XIX sec., “Capitello Corinzio”. Matita su carta, reca firma in basso a destra G. Penco, H mm 575x475 Stima € 50,00 – 100,00

81


94.

Disegno Accademico del XIX sec., “Vestale”. Matita su carta, H mm 420x380 Stima € 100,00 – 200,00

82


95.

Disegno Accademico del XIX sec., “Minerva”. Matita su carta con rialzi di biacca, H mm 300x225 Stima € 100,00 – 200,00

83


96.

Disegno Accademico del 1861, “Il trono pel Re d’Italia”. Matite e acquerello su carta, reca titolo in alto ‘Il trono pel Re d’Italia – Roma e Venezia’ e iscrizione in basso a destra ‘Fraboni Raffaele - 1861’, H mm 860x590 Stima € 300,00 – 700,00

84


85


86


97.

Disegno Accademico del 1869, “Terme Romane”. Matite e acquerello su carta, reca iscrizione in basso a destra ‘1869 – Buranelli d’Ancona’, H mm 640x800 Stima € 300,00 – 700,00

87


Argenti

Lotti 98 - 135

88


89


99.

Ostensorio in argento, Maestranza Italiana, fine del XVIII – inizio XIX sec. Argento fuso, sbalzato, cesellato e in parte dorato, raggiera decorata con grappoli d’uva e putti terminante in una croce, base mistilinea ornata a volute fogliacee, punzoni non visibili, gr. 2140, H cm 67 (lievi difetti – mancante di un vetro e porta-ostie) Stima € 1.500,00 – 3.000,00

98.

Calice in argento con pietre dure, fine del XIX sec. Argento cesellato, traforato e in parte dorato, reggi-coppa ornato da tralci di vite e topazi, fusto a foggia di tempio e base circolare finemente lavorati e ornati con simboli della Passione di Gesù, punzoni non visibili, gr. 1249, H cm 32.5 (usure) Stima € 1.200,00 – 2.000,00

90


100.

Ostensorio in argento, Regno Lombardo-Veneto, inizio del XIX sec. Argento fuso, sbalzato, cesellato e in parte dorato, raggiera decorata da pietre colorate, fusto e base circolare ornati da volute fogliacee, pietre e teste di putti, punzoni ‘Mondo Stellato’ – altro punzone, incisione alla base ‘A: Stocchero di Vicenza Eseguì’, gr. tot. 1870, H cm 54x29.5x18 (difetti e mancanze) Stima € 1.200,00 – 2.000,00

101.

Incensiere in argento sbalzato, Napoli, XIX sec. Lavorato e decorato con volute floreali e fogliacee, punzone Croce-N8 entro riquadro, Napoli 1832-1872 e altro punzone, gr. 522, H cm 24 (difetti) Stima € 500,00 – 1.000,00

91


102.

Coppia di candelieri in argento, Stato Pontificio – Roma, fine del XVIII sec. Base e sommità sagomate, punzoni ‘Chiavi incrociate di San Pietro sotto l’ombrello liturgico’ – altro punzone, gr. 840, H cm 21.5, diametro alla base cm 13 Stima € 350,00 – 1.000,00

103.

Incensiere in argento sbalzato, Maestranza Italiana, fine del XVIII sec. Lavorato e decorato con volute floreali e fogliacee, punzoni non visibili, gr. 413, H cm 25, diametro cm 12.5 (difetti) Stima € 140,00 – 500,00

104.

Incensiere in argento sbalzato, Stato Pontificio – Roma, fine del XVIII sec. Lavorato e decorato con volute floreali e fogliacee, punzoni ‘Chiavi incrociate di San Pietro sotto l’ombrello liturgico’ – altro punzone, gr. 384, H cm 22.5, diametro cm 12 (difetti) Stima € 140,00 – 500,00

92


105.

Coppia di candelabri in argento, UNO A ERRE – Arezzo, XX sec. Tre fiamme ornate da volute fogliacee, fusto scanalato, base quadrata poggiante su quattro piedi ferini sormontati da conchiglia, gr. 1200, H cm 32x26x10 Stima € 350,00 – 700,00

106.

Pisside e scatolina porta-ostie, XVIII sec. Pisside in argento e interno vermeil entro custodia rivestita in cuoio con bulinature in oro, gr. 63, H cm 10 – custodia H cm 12, diametro cm 7.5; porta-ostie rivestito in cuoio con bulinature in oro, H cm 3.5 – diametro cm 9 (difetti) Stima € 350,00 – 500,00

107.

Coppia di candelieri in argento, Stato Pontificio – Roma, XIX sec. Fusto scanalato, base circolare, punzoni ‘Chiavi incrociate di San Pietro sotto l’ombrello liturgico’ – altro punzone, gr. 500, H cm 28.5, diametro alla base cm 12.5 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

93


108.

Gruppo di quattordici ex voto, Manifattura Italiana del XIX-XX sec. Composto da: quattro bambini, cinque uomini, cinque donne in lamina d’argento sbalzato e metallo argentato (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

109.

Gruppo di dodici ex voto, Manifattura Italiana del XIX-XX sec. Composto da: due occhi, una mano, un braccio, un seno, una testa, un dorso, una pancia, due polmoni, due organi interni in lamina d’argento sbalzato e metallo argentato (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

110.

Gruppo di tredici ex voto, Manifattura Italiana del XIX-XX sec. Composto da: una gola, una testa, un polmone, due seni, un orecchio, un cuore, un piede, due gambe, tre busti in lamina d’argento sbalzato e metallo argentato (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

94


111.

Gruppo di dieci ex voto, Manifattura Italiana del XIX-XX sec. Composto da dieci Cuori Votivi ‘Grazia Ricevuta’ in lamina d’argento sbalzato e metallo argentato (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

112.

Gruppo di dodici placchette in metallo sbalzato, Manifattura Italiana del XIX-XX sec. Raffiguranti: Madonna con Bambino in argento recante punzoni 800 – 201FI, Immacolata Concezione, Annunciazione, Madonna del Rosario, Madonna delle Sette Spade dipinta in policromia, Sant’Antonio Abate, San Gaetano da Thiene, Santi Cosma e Damiano, Cristo Portacroce, tre raffiguranti Santissimo Sacramento (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

95


113.

Base da ostensorio montata a candeliere in argento, Italia, 1753. Fusto e base ornati da volute fogliacee, base sagomata, punzone GZ entro scudo, sotto la base reca iscrizione incisa con data 1753, gr. tot. 730, H cm 34, diametro alla base cm 17 (difetti) Stima € 300,00 – 600,00

114.

Piccola cornice in argento parzialmente dorato, Maestranza Italiana, XIX sec. Ornata da teste di putti, punzoni non visibili, gr. 84, Luce diametro cm 7 – Misure tot. cm 16.5x15 (difetti) Stima € 50,00 – 100,00

115.

Lotto di sei saliere in argento. Coppia di saliere ovali in argento e vetro blu, punzone Leone di San Marco, Venezia, XIX sec., H cm 6. Coppia di saliere ovali in argento con interno vermeil, punzoni Leone di San Marco – altro punzone, Venezia, XIX sec., H cm 4.5. Coppia di saliere ovali in argento e vetro trasparente non coevo, punzone non decifrato, XX sec., H cm 4.5. Gr. tot. 288 (difetti) Stima € 120,00 – 250,00

96


116.

Cestello porta ghiaccio in argento, Gabrielli, XX sec. Bordo superiore mistilineo, prese ornate da foglie di acanto, corpo satinato e base circolare, punzoni 800 – a entro scudo – Gabrielli, gr. 1314, H cm 26x29x23 Stima € 350,00 – 700,00

117.

Importante servizio da tè e caffè in argento, Wolfers Frères, Germania, inizio del XX sec. Composto da teiera, caffettiera, lattiera e zuccheriera con decoro Art Nouveau a volute floreali, punzoni sotto la base Tre stelle entro triangolo – 800 – Riedlandy – luna crescente e corona, gr. 2307, H cm teiera 21, caffettiera 25.5, lattiera 14, zuccheriera 15 (lievi difetti) Stima € 2.200,00 – 4.000,00

97


98


118.

Grande zuppiera in argento con interno vermeil, probabilmente XX sec. Forma ovale con parti cesellate e sbalzate, presa del coperchio con emblema della caccia poggiante su foglie e ghiande, prese laterali a foggia di testa di cinghiale, corpo ornato da cartiglio centrale e motivi vegetali, quattro piedi a ricciolo sormontati da teste di grifoni, punzoni riferiti al territorio di Embrun (facente parte di Nizza sotto il Ducato di Savoia fino a quando non fu annessa alla Francia nel 1792), gr. 4300, H cm 29x42x25 Stima € 2.500,000 – 4.500,00

119.

Piccola zuppiera con piatto in vermeil, Napoli, XIX sec. Bordi ornati a motivi floreali sbalzati, presa del coperchio a foggia di frutto, prese laterali sagomate e decorate a volute, reca doppio stemma, punzoni ‘Profilo di Partenope N 8’ entro riquadro – altro punzone, gr. 1696, H cm 17.5 - diametro zuppiera cm 25, diametro piatto cm 26 (lievi usure) Stima € 1.500,00 – 3.000,00

99


120.

Coppia di candelabri in argento, Italia, XX sec. Sei fiamme, fusto e base circolare ornati da volute, punzone 800, gr. 3240, H cm 37.5, diametro cm 30 Stima € 1.600,00 – 2.500,00

121.

Sei piattini circolari in argento, Milano, XX sec. Bordo ornato a palmette, punzoni 800 – 644MI, gr. 1112, diametro cm 19 Stima € 250,00 – 350,00

100


122.

Conchiglia in argento martellato, Treviso, Anni ‘30. Poggiante su tre piedini a foggia di piccole conchiglie, punzoni 800 – TV15, gr. 305, H cm 6x19x19 Stima € 100,00 – 200,00

123.

Servizio da tè e caffè in argento, Genazzani - Firenze, Xanni ‘30 Composto da teiera, caffettiera, lattiera e zuccheriera con decoro sbalzato a motivi di frutti, prese in legno ebanizzato, punzoni 800 – 71FI e Fascio Littorio – Orafo Genazzani Ferdinando, gr. 2635, H cm teiera 17, caffettiera 22.5, lattiera 16, zuccheriera 12 Stima € 1.500,00 – 2.800,00

101


124.

Grande vaso in argento, Italia, Anni ‘30. Sbalzato a ramage di fiori e inciso a volute fogliacee, bordo superiore mistilineo e base circolare ornati da foglie, punzoni 800 – punzone con Fascio Littorio – altro punzone, gr. 1270, H cm 33, diametro cm 17.5 Stima € 400,00 – 800,00

125.

126.

Vaso in argento martellato, Milano, Anni ‘30. Bordo superiore ornato da tre foglie d’acanto e sfere in legno ebanizzato, base circolare, punzoni 800 - 213MI e Fascio Littorio, gr. 1180, H cm 33.5, diametro cm 14 Stima € 550,00 - 1.000,00

102

Grande vaso in argento, Italia, Anni ‘30. Sbalzato a ramage di fiori e inciso a volute fogliacee, bordo superiore mistilineo e base circolare ornati da foglie, punzoni 800 – punzone con Fascio Littorio – altro punzone, gr. 1678, H cm 37.5, diametro cm 20 Stima € 500,00 – 1.000,00


127.

Importante servizio di posate da dodici in argento martellato Art Déco, MilanoAnni ‘30. Composto da: 12 cucchiai grandi, 24 forchette grandi, 24 coltelli grandi,12 cucchiai piccoli, 24 forchette piccole, 12 coltelli piccoli, 12 coltelli spalma-burro, 12 coltelli da pesce, 12 cucchiai da salsa, 12 cucchiaini lunghi, 12 cucchiaini da tè, 12 cucchiaini da caffè, 12 forchette per dolci, 22 posate di servizio, una formaggiera con cucchiaino, due saliere con cucchiaino; reca punzoni 800 - 128MI e Fascio Littorio, Kg. 12 (coltelli e altre posate con acciaio conteggiati 1/3 del peso). Entro scatola in legno parzialmente ebanizzato, H cm 44x59x37.5 (lievi difetti) Stima € 3.000,00 – 5.500,00

103


128.

Tankard inglese in argento sbalzato, Edimburgo, 1898-9. Decoro a girali, stemma sul coperchio, manico sagomato, punzoni Edimburgo – r – H&I, gr. 706, H cm 18.5x18x13 Stima € 300,00 – 600,00

129.

Lotto di due tea caddy in argento, Inghilterra, XX sec. Tea Caddy a base quadrata ornato da uccelli, mascheroni e volute fogliacee, punzoni Leone Passante – W.C. entro scudo, H cm 11. Tea Caddy a base polilobata ornato da riserve con scene di agresti, teste di putti e volute fogliacee, punzoni Leone Rampante – N coronata entro scudo – altro punzone, H cm 12. Gr. tot. 270 Stima € 100,00 – 200,00

130.

Zuccheriera in argento con sei cucchiaini, Italia, XX sec. Coperchio con presa a foggia di pigna e bordo a palmette, corpo con manici a volute, decori fogliacei e base circolare con bordi a palmette, punzoni 283FI – 800, Firenze; cucchiaini di diversa Manifattura, gr. tot. 249, H cm 15, diametro cm 10 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

131.

Gruppo di dodici bicchieri da acqua in argento sbalzato, Brandimarte - Firenze XX sec. Ornati a motivi di frutti, punzoni B. Iohannes - Volto di donna - BR - 800 - 283F, gr. 1080, H cm 7.5, diametro cm 7.5 Stima € 700,00 – 1.400,00

104


132.

Vassoio circolare in argento, Brescia, XX sec. Bordo ornato da decoro a nastro ritorto, punzoni 800 – 1BS – Corona – altro punzone, Peruzzi e Branca, gr. 826, diametro cm 34 Stima € 200,00 – 300,00

133.

Servizio da tè e caffè in metallo martellato sbalzato e argentato, Prod. Inglese, XIX sec. Composto da teiera, caffettiera, lattiera, zuccheriera e vassoio ornati da stemma, recano punzoni, vassoio con data ‘1847 - Roger Bros’ cm 63.5x40.5, H cm teiera 23, caffettiera 29, lattiera 18, zuccheriera 18 (usure) Stima € 450,00 – 900,00

134.

Gruppo di dodici bicchieri alti in argento sbalzato, Brandimarte - Firenze XX sec. Ornati a motivi di frutti, punzoni B. Iohannes - Volto di donna - BR - 800 - 283F, gr. 1240, H cm 13, diametro cm 6 Stima € 700,00 – 1.400,00

105


106


135.

Tavolino in argento e lapislazzulo, Orafo G. Fiorentini - Milano, XX sec. Piano circolare in lapislazzulo, fusto decorato a motivi naturalistici su base circolare ornata da tre Cariatidi, punzoni 245MI - 800, kg 45 lordi, H cm 60 (lievi difetti) Stima ₏ 8.000,00 – 14.000,00

107


Ceramiche - Arti Decorative del XX sec. Lotti 136 - 208

108


109


136.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Fuoco”, XX sec. Cartapesta decorata in policromia, al retro sigla M.V., H cm 33x20.5 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

137.

Targa devozionale, “Beata Vergine di San Luca”, XX sec. Cartapesta decorata in policromia, H cm 36.5x24 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

138.

Targa devozionale, “Passione di Cristo”, XX sec. Cartapesta decorata in policromia, al retro iscrizione, H cm 34x26.5 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

110


139.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Buon Consiglio”, XX sec. Cartapesta decorata in policromia, H cm 34x23 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

140.

Targa devozionale, “Sant’Antonio Abate”, XX sec. Cartapesta decorata in policromia, al retro sigla M.V., H cm 28.5x20 (lievi difetti) Stima € 100,00 – 200,00

141.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XX sec. Scagliola decorata in policromia a freddo, H cm 29x22 (lievi difetti - montata su tavoletta di legno) Stima € 100,00 – 200,00

111


142.

Targa devozionale, “Madonna”, XVIIIXIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 27x22.5 (difetti) Stima € 400,00 – 800,00

143.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XIX sec. Terracotta decorata in policromia, H cm 32x26 (difetti e mancanze ai bordi) Stima € 400,00 – 800,00

144.

Targa devozionale, “Beata Vergine di San Lucca”, XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 38x22.5 (difetti e rotture) Stima € 350,00 – 700,00

112


145.

Targa devozionale, “IHS”, XVIII-XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, forma sagomata con putti, H cm 32x24 (difetti) Stima € 500,00 – 900,00

146.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, 1658. Terracotta ingobbiata, decorata in policromia a lustro, reca data 1658, H cm 29.5x23 (difetti e restauri) Stima € 600,00 – 1.000,00

147.

Targa devozionale, “Beata Vergine di San Luca”, inizio del XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 36x22 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

113


148.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Buon Consiglio”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 33.5x22 (difetti) Stima € 250,00 – 500,00

149.

Targa devozionale, “Madonna dei Camangi e del Pubblico Voto”, Imola, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, al retro marchio Imola, H cm 31x20 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

150.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, 1873. Stucco dipinto a freddo, al retro reca data 1873H cm 34.5x25 (difetti e mancanze) Stima € 250,00 – 500,00

114


151.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Piratello”, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, simbolo grafico impresso al retro, H cm 30x21 (difetti e rotture) Stima € 250,00 – 500,00

152.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 24x19.5 (difetti) Stima € 400,00 – 800,00

153.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco stile Ingobbiato, H cm 38x23.5 (difetti) Stima € 150,00 – 300,00

115


154.

Targa devozionale, “Virgo Maria”, XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 35.5x24 (difetti) Stima € 400,00 – 600,00

155.

Targa devozionale, “San Vincenzo Ferreri”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 40x21.5 (difetti) Stima € 250,00 – 500,00

156.

Targa devozionale, “Madonna delle Sette Spade coi santi Pietro e Paolo”, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 40x29.5 (difetti) Stima € 400,00 – 700,00

116


157.

Targa devozionale, “Sant’Antonio Abate”, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 42x26 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

158.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XVIII-XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 27xx22 (difetti e rotture) Stima € 350,00 – 700,00

159.

Targa devozionale, “Beata Vergine delle Lame”, 1868. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 33.5x24 (difetti e rotture) Stima € 300,00 – 600,00

117


160.

Targa devozionale, “Beata Vergine delle Grazie”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 34x24 (difetti e restauri) Stima € 200,00 – 400,00

161.

Targa devozionale, “Sant’Antonio da Padova”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 35.5x27 (difetti e rotture) Stima € 250,00 – 500,00

162.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XVII-XVIII sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 34x26 (difetti, rotture e restauri) Stima € 450,00- 900,00

118


163.

Targa devozionale, “Sant’Antonio Abate”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 35x21 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

164.

Targa devozionale, “Sant’Antonio Abate”, XIX- XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 36x22 (difetti) Stima € 200,00 – 400,00

165.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Rosario”, XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 34.5x25 (difetti e restauri) Stima € 200,00 – 400,00

119


166.

Targa devozionale, “Madonna Addolorata”, XVIII-XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 30x25 (difetti, rotture e restauri) Stima € 200,00 – 400,00

167.

Targa devozionale, “San Vincenzo”, XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 37x22 (difetti) Stima € 300,00 – 600,00

168.

Targa devozionale, “Maria Madre di Grazie Protettrice di Faenza”, fine del XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 30.5x24 (difetti e rotture) Stima € 250,00 – 500,00

120


169.

Targa devozionale, “Beata Vergine del Piratello”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 32x23 (difetti, rotture e restauri) Stima € 300,00 – 600,00

170.

Targa devozionale, “Beata Vergine della Seggiola”, XIX-XX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 36.5x23.5 (difetti, restauri e rotture) Stima € 200,00 – 400,00

171.

Targa devozionale, “Madonna con Bambino”, XIX sec. Ceramica decorata in policromia a terzo fuoco, H cm 46x34 (difetti) Stima € 300,00 – 600,00

121


172.

Molaroni – Pesaro, Piatto in ceramica policroma raffigurante “Europa”, inizio del XX sec. Marcato sotto la base in turchino Molaroni – Pesaro e titolato ‘Europa’, scena ripresa dall’antico, diametro cm 33.5 (restauri) Stima € 400,00 – 800,00

122


173.

Manifattura Minghetti – Bologna, Piccolo vaso in ceramica policroma, Anni ‘20. Ornato a raffaellesche e foglie d’acanto, marcato sotto la base con simbolo grafico della Manifattura - ‘Bologna Italia’, H cm 18.5x7x7 Stima € 150,00 – 300,00

174.

Manifattura Minghetti – Bologna, Base di lampada in ceramica policroma, inizio del XX sec. Fusto ornato da putti, marcato sotto la base con simbolo grafico della Manifattura, H cm 13x7x7 Stima € 150,00 – 300,00

175.

Manifattura Minghetti – Bologna, Acquasantiera in ceramica policroma, inizio del XX sec. Raffigurante ‘Madonna con bambino in trono’, reca al retro simbolo grafico della Manifattura, da dipinto originale di ‘Giov. Ant. Da Murano’ come indica iscrizione al retro, H cm 49.5x15.5x7.5 Stima € 450,00 – 900,00

123


176.

Manifattura Minghetti – Bologna, Centrotavola in ceramica policroma, inizio del XX sec. Composto da tre conchiglie ornate a raffaellesche e centrate da delfino fantastico, reca simbolo grafico della Manifattura sotto la base e sulla coda, H cm 21.5x37x33.5 (difetti e restauri) Stima € 400,00 – 1.000,00

177.

Manifattura Minghetti – Bologna, Centrotavola in ceramica policroma, inizio del XX sec. Composto da tre conchiglie ornate a raffaellesche e centrate da Grifone, reca simbolo grafico della Manifattura sotto la base, H cm 18x34.5x34.5 (lievi difetti e restauri) Stima € 400,00 – 1.000,00

178.

Manifattura Minghetti – Bologna, Lotto di due vasi in ceramica policroma, inizio del XX sec. Uno a foggia di ‘Grifone’, recante simbolo grafico della Manifattura sotto la base, H cm 17.5x31x14; uno a foggia di ‘Figura antropomorfa alata’ recante simbolo grafico della Manifattura alla base, H cm 17.5x33x19 (difetti e restauri) Stima € 800,00 – 1.500,00

124


179.

Manifattura Minghetti – Bologna, piccola fioriera in ceramica policroma, inizio del XX sec. Forma polilobata, ornata da riserve raffiguranti paesaggi, marcata sotto la base con simbolo grafico della Manifattura - ‘AVE’, H cm 11.5x22x12 (lievi difetti restauri) Stima € 150,00 – 300,00

180.

Manifattura Minghetti – Bologna, Vaschetta in ceramica policroma, inizio del XX sec. Bordo superiore traforato, ornata a raffaellesche entro riserve, marcata sotto la base con simbolo grafico della Manifattura, H cm 9, diametro cm 12 (lievi difetti) Stima € 150,00 – 300,00

181.

Manifattura Minghetti – Bologna, “Busto di Madonna” in ceramica policroma, inizio del XX sec. Veste ornata a fiori gialli su fondo blu, H cm 14.5x13x7 Stima €x 150,00 – 300,00

182.

Manifattura Minghetti – Bologna, Coppia di Damerini in ceramica policroma, inizio del XX sec. Recano simbolo grafico della Manifattura sotto la base, H cm 23.5x7.5x7.5 (lievi difetti e restauri) Stima € 300,00 – 500,00

125


183.

Manifattura Minghetti – Bologna, Centrotavola polilobato in ceramica policroma, inizio del XX sec. Prese a foggia di grifoni e corpo decorato in policromia con doppio stemma centrale entro riserva, marcato sotto la base con simbolo grafico della Manifattura, H cm 19.5x53x26 (restauri alle anse) Stima € 350,00 – 700,00

184.

Manifattura Minghetti – Bologna, Coppia di piatti in ceramica policroma, inizio del XX sec. Tesa ornata da decori a volute fogliacee, centrati da profili di figure maschili, recano simbolo grafico della Manifattura sotto la base, diametro cm 23 (lievi usure) Stima € 350,00 – 600,00

126


185.

Manifattura Minghetti – Bologna, Calamaio in ceramica policroma, XX sec. Ornato da paesaggio entro riserva, reca marchio sotto la base ‘Bologna – Italia’ e simbolo grafico, H cm 10x18x16 (lievi usure) Stima € 150,00- 300,00

186.

Manifattura Minghetti – Bologna, Calamaio in ceramica policroma, XX sec. Ornato a raffaellesche entro riserva, reca marchio sotto la base ‘Minghetti – Bologna’ e umero 341-2, H cm 8x18x16 (lievi difetti – mancante di coperchio) Stima € 120,00 – 250,00

187.

Manifattura Minghetti – Bologna, Ciotolina con coperchio in ceramica policroma, inizio del XX sec. Ornata da raffaellesche, marcata sotto la base con simbolo grafico della Manifattura, H cm 10, diametro cm 9 (usure) Stima € 80,00 – 150,00

188.

Manifattura Minghetti – Bologna, Ciotolina con coperchio in ceramica policroma, XX sec. Ornata da velieri, marcata sotto la base ‘Minghetti - Bologna’, H cm 10.5, diametro cm 10 (lievi difetti) Stima € 80,00 – 160,00

189.

Manifattura Minghetti – Bologna, Fioriera in ceramica policroma, XX sec. Base quadrata, marcata sotto la base ‘Minghetti – Bologna – Italy’, H cm 12x13x13 (lievi difetti) Stima € 80,00 – 160,00

127


190.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), Piatto in ceramica a lustro, Anni ‘50. Centrato da fiori di fantasia su fondo verde, puntinature in oro, reca firma al retro Melandri, diametro cm 23 Stima € 300,00 – 500,00

191.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), Ciotolina concava in ceramica a lustro, 1974. Al centro ‘Veliero’ su fondo rosso, reca firma e data sotto la base Melandri 1974 e simbolo grafico, H cm 4, diametro cm 17 Stima € 180,00 – 400,00

192.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), Versatoio in ceramica a lustro, Anni ‘50. Ornato da racemi fogliacei su fondo rosso, firmato sotto la base Melandri e simbolo grafico, H cm 14x14x12 Stima € 350,00 – 700,00

128


193.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), “Angelo entro paesaggio floreale”, Anni ‘50. Bassorilievo in ceramica a lustro di forma irregolare, firmato in basso a sinistra Melandri, H cm 15x11.5 - entro cornice in legno (lievi usure) Stima € 200,00 – 400,00

194.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), “Due scarpette” in ceramica a lustro, Anni ‘60. Ornate da decori floreali, entrambe recano firma alla base P. Melandri (una con simbolo grafico), H cm 7x19x8 (lievi mancanze) Stima € 300,00 – 600,00

129


195.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), Pannello con ‘Leda e il cigno’, Anni ‘50/’60. Ceramica policroma in altorilievo con finiture a lustro, firmato in basso a sinistra Melandri, H cm 28x38 (lievi usure) Stima € 900,00 – 2.000,00

196.

Pietro Melandri (Faenza 1885 – 1976), Pannello con ‘Diana al bagno’, Anni ‘50/’60. Ceramica policroma in altorilievo con finiture a lustro, firmato in basso a destra Melandri in rilievo, H cm 28x38 (lievissime usure) Stima € 900,00 – 2.000,00

130


131


197.

Paolo Zoli (Faenza 1885 – 1960), Vaso sferico in ceramica policroma, Anni ‘20. Ornato a motivi vegetali in policromia e verderamina, sorretto da tre conchiglie, marcato sotto la base con simbolo grafico della Manifattura - ‘Faenza’, H cm 13, diametro cm 14 (usure – lieve restauro al bordo) Stima € 250,00 – 500,00

198.

Melandri Focaccia – Faenza, Piatto da servizio in ceramica policroma, Anni ‘20. Tesa polilobata ornata da raffaellesche su fondo blu e riserva centrale a fondo bianco, marcato al retro ‘Faenza MF’ e simbolo grafico della Manifattura, diametro cm 24 Stima € 200,00 – 400,00

199.

Melandri Focaccia – Faenza, Coppia di vasi in ceramica policroma, inizio del XX sec. Ornati da profili femminili entro riserve a fondo giallo e decorazioni floreali nei toni del blu, verde e rosso, marcati sotto la base ‘Faenza MF’ e simbolo grafico della Manifattura, H cm 27, diametro cm 12.5 (lievi usure) Stima € 300,00 – 600,00

132


200.

S. C. Richard, Coppia di piatti in ceramica policroma, 1931. Decorati a raffaellesche e riserva centrale con putto, marchio sotto la base S. C. Richard con simbolo grafico, numero e data 1931, diametro cm 42 (lievi difetti) Stima € 150,00 – 300,00

201.

Ginori, Centrotavola in maiolica policroma, inizio del XX sec. Vasca centrale di forma ovale sorretta da due aquile, modello di Urbano Lucchesi per la Manifattura Ginori, marchio non leggibile H cm 23.5x52x20 (difetti e restauri) Stima € 350,00 – 1.000,00

133


202.

Melchiorre Melis (Bosa 1889 – Roma 1982), “Volto di donna”. Formella in ceramica policroma smaltata a fuoco, firmata in basso a destra M. Melis, H cm 19x19 Stima € 800,00 – 1.200,00

203.

Carl Klimt (1876 – 1945), Centrotavola con figura femminile, Ed. Bernhard Bloch, Hohenstein. Ceramica policroma, firmato al retro Klimt, marcato sotto la base BB - numeri e simbolo grafico, H cm 22.5x51x33 (vecchi restauri) Stima € 400,00 – 800,00

134


204.

Gio Ponti (Milano 1891 – 1979), “Le Quattro Stagioni”, Manifattura Richard Ginori, 1923-1930. Quattro piatti in porcellana bianca decorata in policromia, al retro recano marchio entro cartiglio in oro ‘Richard Ginori Pittoria di Doccia’, marchio in verde ‘Richard Ginori’ e numeri 8-40 1089E, diametro cm 23.4 (un piatto con rotture) Bibliografia di confronto: Società Ceramica Richard-Ginori, Ceramiche moderne d’arte Richard-Ginori, Milano, 1930 p. 61; P. Portoghesi, A. Pansera, A. Pierpaoli, Gio Ponti alla manifattura di Doccia, SugarCo, Milano 1982, p. 80; Terraroli, Ceramica italiana d’autore 1900-1950, Skira, Milano 2007, p. 174. Stima € 1.000,00 – 2.000,00

205.

Gio Ponti (Milano 1891 – 1979), Calamaio, 1923, Manifattura S.C.Richard. Completo di piattino e coperchio, in porcellana bianca con decorazione policroma raffigurante divinità greche con i relativi nomi entro cartigli e motivi classici. Marchio sotto la base in verde ‘S.C.Richard’, marchio in nero entro cartiglio ‘PER SCRIVERE CLASSICO 1923’, contenitore H cm 8, vassoietto cm 17x15 (difetti e restauri) Bibliografia di confronto: U. La Pietra, Gio Ponti, Milano 1995, p. 76 fig. 178 (stesso modello con diverso decoro). Stima € 350,00 – 700,00

135


206.

Grande alzata portafrutta in cristallo molato, XIX sec. Decorazioni incise a elementi vegetali, composta da tre piatti di diverse misure e parte superiore terminante con vaso portafiori, H cm 66 – diametro 32 (lievi difetti e sbeccature) Stima € 1.000,00 – 1.800,00

207.

Le Verre Francais, Vaso in pasta di vetro, Francia, Anni ‘20. Lavorato all’acido con decorazioni floreali rosse su fondo giallo, alla base reca firma incisa Le Verre Francais, H cm 30 – diametro cm 20 Stima € 700,00 – 1.500,00

136


208.

Guglielmo Pugi (Fiesole 1865 1950),“Rebecca al pozzo”. Scultura in alabastro di Volterra, firmata sul retro Pugi, H cm 62 Bibliografia: Panzetta, 1990 a, Panzetta 1994, Salvadori Guidi 1996, Salvagnini 1996. Stima € 600,00 – 1.200,00

137


CONDIZIONI GENERALI (La Gregory’s Casa d’Aste s.a.s. di Samarro Francesca & C., di seguito denominata “Gregory’s) 1) La Gregory’s agisce in qualità di mandataria con rappresentanza in nome proprio e per conto di ciascun venditore, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1704 cod. civ.. La vendita deve considerarsi avvenuta tra il venditore e l’acquirente; ne consegue che la Gregory’s non assume nei confronti degli acquirenti o di terzi in genere altre responsabilità all’infuori di quelle derivanti dalla propria qualità di mandataria. Ogni responsabilità ex artt. 1476 ss. cod. civ. continua a gravare in capo ai venditori delle opere. Il colpo di martello del Direttore della vendita – banditore – determina la conclusione del contratto di vendita tra il venditore e l’acquirente. 2) Le vendite si effettuano al maggior offerente e si intendono da pagare per cassa. Non sono accettate trasferimenti a terzi dei lotti già aggiudicati; la Gregory’s riterrà unicamente responsabile del pagamento l’aggiudicatario. 3) I lotti sono posti in vendita nei locali aperti al pubblico da Gregory’s e venduti nello stato in cui si trovano al momento dell’esposizione,con ogni relativo difetto ed imperfezione e la mancanza di riferimenti espliciti in merito non implica che ne siano esenti. Durante l’esposizione gli incaricati dalla Casa d’Aste saranno a disposizione per ogni chiarimento. L’interessato all’acquisto di un lotto può esaminare gli oggetti posti in vendita anche con la consulenza di un esperto, l’esposizione ha lo scopo di far esaminare lo stato di conservazione e la qualità degli oggetti, nonché chiarire eventuali errori ed inesattezze riportate in catalogo. Tutti gli oggetti vengono venduti “come visti”. Dopo l’aggiudicazione non sono ammesse contestazioni al riguardo e ne’ la Gregory’s ne’ il venditore potranno essere ritenuti responsabili per i vizi relativi alle informazioni concernenti gli oggetti in asta. 4) Le descrizioni o illustrazioni dei lotti contenute nei cataloghi, ed in qualsiasi altro materiale illustrativo, hanno carattere solamente indicativo e riflettono opinioni, pertanto possono essere oggetto di revisione prima che il lotto sia posto in vendita. La Gregory’s non potrà essere ritenuta responsabile di errori ed omissioni relative a tali descrizioni, ne’ in ipotesi di contraffazione, in quanto non viene fornita alcuna garanzia implicita o esplicita relativamente ai lotti in asta. Inoltre, le illustrazioni degli oggetti presentati sui cataloghi o altro materiale illustrativo hanno esclusivamente la finalità di identificare il lotto e non possono essere considerate rappresentazioni precise dello stato di conservazione dell’oggetto. I valori di stima indicati nel catalogo sono espressi in euro e costituiscono una sola indicazione. Tali valori possono essere uguali, superiori o inferiori ai prezzi di riserva dei lotti concordati con i mandanti. Per i dipinti antichi e del XIX secolo si certifica soltanto l’epoca in cui l’autore attribuito è vissuto e la scuola cui esso è appartenuto. Le opere dei secoli XX e XXI (arte moderna e contemporanea) sono, solitamente, accompagnati da certificati di autenticità e altra documentazione espressamente citata nelle relative schede. Nessun diverso certificato, perizia od opinione, richiesti o presentati a vendita avvenuta, potrà essere fatto valere quale motivo di contestazione dell’autenticità di tali opere. 5) Ogni contestazione, dovrà essere fatta valere in forma scritta a mezzo di raccomandata a/r entro quindici giorni dall’aggiudicazione. Decorso tale termine cessa ogni responsabilità della Società. Un reclamo riconosciuto valido porta al semplice rimborso della somma effettivamente pagata, a fronte della restituzione dell’opera, esclusa ogni altra pretesa. 6) Gli oggetti sono aggiudicati al miglior offerente;in caso di contestazione tra più Aggiudicatari, l’oggetto disputato verrà, a insidacabile giudizio del Banditore, rimesso in vendita nel corso dell’asta stessa e nuovamente aggiudicato. Nel presentare la propria offerta, l’offerente si assume la responsabilità personale di corrispondere il prezzo di aggiudicazione, comprensivo della commissione dei diritti d’asta, di ogni imposta dovuta e di qualsiasi altro onere applicabile. Gregory’s si riserva la facoltà di ritirare dall’asta qualsiasi lotto. Il banditore, durante l’Asta, ha la facoltà di abbinare o separare i lotti ed eventualmente variare l’ordine di vendita. Lo stesso potrà, a proprio insidacabile giudizio, ritirare i lotti qualora le offerte in Asta non raggiungano il prezzo di riserva concordato tra Gregory’s e il Venditore. 7) Gregory’s può accettare mandati per l’acquisto (offerte scritte e telefoniche). Le Offerte Scritte saranno eseguite per conto dell’offerente al minimo prezzo possibile considerati il prezzo di riserva e le altre offerte, effettuando rilanci mediante il Banditore, in gara con il pubblico partecipante all’Asta. Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, lo stesso verrà aggiudicato all’offerente la cui offerta sia stata ricevuta per prima. Gregory’s si riserva il diritto di rifiutare le offerte scritte e telefoniche di Acquirenti non conosciuti a meno che venga rilasciato un deposito ad intera copertura del valore dei lotti desiderati o, in ogni caso, fornita altra adeguata garanzia. Le offerte scritte sono valide qualora pervengano a Gregory’s, con congruo anticipo rispetto all’inizio dell’Asta (almeno cinque ore prima ) e siano sufficentemente chiare e complete.

138


8) Al fine di migliorare le procedure d’asta tutti i potenziali acquirenti che accedono ai locali ove si svolge l’asta sono tenuti a registrarsi attraverso la compilazione di una scheda di partecipazione ed ad esibire un documento d’identità, a sottoscrivere le condizioni generali, a munirsi di paletta con numero personale per le offerte. 9) L’aggiudicatario corrisponderà alla Gregory’s, una commissione d’asta comprensiva di IVA, per ciascun lotto, pari al 24% sul prezzo di aggiudicazione fino a 300.000,00 euro, e pari al 20% sul prezzo eccedente tale importo. L’acquirente dovrà versare un acconto all’atto dell’aggiudicazione e completare il pagamento, prima di ritirare la merce, non oltre dieci giorni lavorativi dalla fine della vendita. La Gregory’s decorso tale termine non sarà più tenuta alla custodia né sarà responsabile di eventuali danni che possono arrecarsi ai lotti. In caso di mancato pagamento, in tutto o in parte, dell’ammontare totale dovuto dall’aggiudicatario entro tale termine, la Gregory’s avrà diritto, a propria discrezione, di: a) restituire il bene al mandante, esigendo a titolo di penale da parte del mancato acquirente il pagamento delle commissioni perdute; b) agire in via giudiziale per ottenere l’esecuzione coattiva dell’obbligo d’acquisto; c) vendere il lotto tramite trattativa privata o in aste successive per conto ed a spese dell’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 1515 cod.civ., salvo in ogni caso il diritto al risarcimento dei danni. Decorso il termine di cui sopra, la Gregory’s sarà comunque esonerata da ogni responsabilità nei confronti dell’aggiudicatario in relazione all’eventuale deterioramento o deperimento degli oggetti ed avrà diritto di farsi pagare per ogni singolo lotto i diritti di custodia. Qualunque rischio per perdita o danni al bene aggiudicato si trasferirà all’acquirente dal momento dell’aggiudicazione. L’acquirente potrà ottenere la consegna dei beni acquistati solamente previa corresponsione alla Gregory’s del prezzo e di ogni altra commissione, costo o rimborso inerente. E’ discrezione di Gregory’s chiedere ad un nuovo cliente un deposito cauzionale da effettuare tramite Bonifico Bancario. In caso di mancata aggiudicazione verrà restituito immediatamente al potenziale acquirente. 10) Per gli oggetti sottoposti alla notifica da parte dello Stato ai sensi del D.Lgs. 22.01.2004 n. 42 (c.d. Codice dei Beni Culturali) e ss.mm., gli acquirenti sono tenuti all’osservanza di tutte le disposizioni legislative vigenti in materia. L’aggiudicatario, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, non potrà pretendere dalla Gregory’s o dal venditore alcun rimborso di eventuali interessi sul prezzo e sulle commissioni d’asta già corrisposte. L’esportazione di oggetti da parte degli acquirenti residenti o non residenti in Italia è regolata della suddetta normativa, nonché dalle leggi doganali, valutarie e tributarie in vigore. Pertanto, l’esportazione di oggetti la cui datazione risale ad oltre cinquant’anni è sempre subordinata alla licenza di libera circolazione rilasciata dalla competente Autorità. La Gregory’s non assume alcuna responsabilità nei confronti dell’acquirente in ordine ad eventuali restrizioni all’esportazione dei lotti aggiudicati, ne’ in ordine ad eventuali licenze o attestati che lo stesso debba ottenere in base alla legislazione italiana. 11) Per ogni lotto contenente materiali appartenenti a specie protette come, ad esempio, corallo, avorio, tartaruga, coccodrillo, ossi di balena, corni di rinoceronte, etc., è necessaria una licenza di esportazione CITES rilasciata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Si invitano i potenziali acquirenti ad informarsi presso il Paese di destinazione sulle leggi che regolano tali importazioni. 12) Il diritto di seguito verrà posto a carico del venditore ai sensi dell’art. 152 della L. 22.04.1941 n. 633, come sostituito dall’art. 10 del D.Lgs. 13.02.2006 n. 118. Il presente regolamento viene accettato tacitamente da quanti concorrono alla presente vendita all’asta. Le presenti Condizioni di vendita sono regolate dalla legge italiana. Ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), la Gregory’s, nella sua qualità di titolare del trattamento, informa che i dati forniti verranno utilizzati, con mezzi cartacei ed elettronici, per poter dare piena ed integrale esecuzione ai contratti di compravendita stipulati dalla stessa società, nonchè per il perseguimento di ogni altro servizio inerente l’oggetto sociale della Gregory’s Sas. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma si rende strettamente necessario per l’esecuzione dei contratti conclusi. La registrazione alle aste consente alla Gregory’s di inviare i cataloghi delle aste successive ed altro materiale informativo relativo all’attività della stessa. Per ogni controversia è esclusivamente competente il Foro di Bologna.

139


General Terms and Conditions (Gregory’s Casa d’Aste s.a.s. di Samarro Francesca & C., hereinafter referred to as “Gregory’s) 1) Gregory’s acts as an agent, acting in the name of and on behalf of each vendor, pursuant to Article 1704 of the Italian Civil Code. Sales are considered to have taken place between the seller and the buyer and, as a result, Gregory’s accepts no further liabilities toward buyers or third parties other than those arising from their role as agent. The sellers of the goods retain all liabilities pursuant to Articles 1476 and subsequent of the Italian Civil Code. When the auctioneer’s hammer falls, this marks the conclusion of the contract of sale between the seller and the buyer. 2) Sales are made to the highest bidder, understood as in cash. Lots already considered sold under the hammer may not be transferred to third parties and Gregory’s considers the winning bidder to be solely responsible for payment. 3) The lots to be auctioned are placed on view by Gregory’s in premises open to the public and they are sold in the state they are in at the time of viewing, complete with any defects or imperfections, any failure to refer explicitly to such flaws does not imply that these do not exist. During viewing, the Auction House staff will be available to provide any clarification needed. People interested in buying a lot may examine it during the viewing and also call upon expert consultation. The purpose of the viewing is to allow potential buyers to see the state of preservation and quality of the items on sale and also to clarify any errors or lack of precision in the information in the catalogue. All items are sold “as seen”. Once an item has been sold under the hammer no disputes may arise from the sale and neither Gregory’s nor the sellers may be held responsible for any incorrect information relating to the auctioned items. 4) Descriptions or illustrations of the lots that appear in the catalogue and in any other illustrative material are merely indicative, reflecting personal opinion, and they may therefore be revised before the lot is placed on sale. Gregory’s may not be held responsible for any errors and omissions relating to such descriptions, nor for any counterfeiting, since no implicit or explicit guarantees are provided for the lots to be auctioned. Moreover, the sole purpose of the illustrations of the items published in the catalogue or in any other illustrative material is to identify the lot and they may not be considered precise representations of the item’s state of preservation. The estimated values given in the catalogue are expressed in euro and are to be considered merely as a guide. These values may be equal to or higher or lower than the reserve price for each lot as agreed with the seller. For old masters and 19th Century paintings, certification relates only to the era in which the attributed artist lived and the school to which he or she belonged. 20th and 21st Century works (modern and contemporary art) are usually accompanied by a certificate of authenticity and any other documentation expressly mentioned in the information sheet. No other certificate, evaluation or opinion, requested or presented once the sale has been made, may constitute a reason to dispute the authenticity of the work in question. 5) Any complaint must be made in writing and sent by recorded delivery letter within 15 days of the date of sale. Once this time period has elapsed, the company ceases to bear any liability. If a complaint is considered justified, the sum paid will be refunded on return of the item, no other claims will be accepted. 6) Items are sold to the highest bidder. If a dispute arises as to who the highest bidder is and thus who has bought the item, the auctioneer, whose decision is final, will put the item back on sale in the same auction and the buyer established once more. When making a bid, bidders assume personal responsibility for paying the sale price, including the buyer’s premium and any other applicable charge. Gregory’s reserves the right to withdraw any lot from the auction. During the auction, the auctioneer has the right to group lots together or separate them and to make any changes to the order of sale. The auctioneer, whose decision is final, may withdraw lots if they have not reached the reserve price agreed between Gregory’s and the seller. 7) Gregory’s may accept mandates to buy in the form of written or telephone bids. Written bids will be submitted on behalf of the bidder at the minimum possible price, taking into consideration the reserve price and the other bids, raising the bids through the auctioneer, in competition with the public taking part in the auction. If two identical written bids are received for the same lot, the sale will go the bidder whose bid was received first. Gregory’s reserves the right to refuse written and telephone bids from unknown buyers unless they pay a deposit to cover the full value of the lots they wish to buy, or, in all circumstances, provide an adequate guarantee. Written bids are only valid if they arrive at Gregory’s in


sufficient time before the start of the auction (at least five hours before), and if they are sufficiently clear and complete. 8) In order to improve the efficiency of the auction procedure, all potential buyers wishing to gain access to the auction room are required to register by filling in a partecipation form showing an identity document, to accept general terms and conditions, and, before the auction starts, equipping themselves with a paddle with a personal number for making bids. 9) For each lot sold, the buyer must pay Gregory’s a premium, including VAT, amounting to 24% of the sale price for lots up to 300,000 euro, and 20% on lots above that price. Buyers must make a down-payment immediately after the sale and complete payment, before collecting the goods, no later than ten working days from the date of sale. Once that period of time has elapsed, Gregory’s will no longer be required to keep the lots nor be liable for any damage to them. In the event of failure, within the prescribed period, to make payment of either part of or all of the sum due from the buyer, Gregory’s, at their own discretion, have the right to: a) return the item to the seller and, by way of a penalty, demand payment from the defaulting buyer of the lost commission; b) take legal action to enforce the obligation to buy; c) sell the lot by way of a private transaction or in subsequent auctions on behalf of and at the expense of the defaulting buyer, pursuant to Article 1515 of the Italian Civil Code, without prejudice, in all circumstances, to the right to claim damages. Once the aforesaid time period has elapsed, Gregory’s will be relieved of all liability towards the buyer for any wear and tear or deterioration of the goods, and the company will have the right to payment for each individual lot in their custody. All risks of loss or damage to the goods are transferred to the buyer immediately the sale under hammer is made. Buyers may only arrange for delivery of the goods they have bought if they pay Gregory’s a delivery charge and any other related commission, cost or reimbursement. Gregory’s could ask to a new customer a security deposit, made by Bank Transfer. If no puchase is reached, deposit returns to the potential buyer. 10) For items subject to state notification, pursuant to Italian Legislative Decree 42 of 22.01.2004 (The Cultural Heritage Code) as amended, buyers are required to comply with all current legislation on that matter. If the government decides to exercise the right of pre-emption, the buyer may not claim any reimbursement, from Gregory’s or from the seller, of any interest on the price and buyer’s premium already paid. The export of items by buyers resident or non-resident in Italy is regulated by the aforementioned Legislative Decree and also by current customs, monetary and tax regulations. Therefore, for the export of any objects dated as being over 50 years old, a free movement of goods licence issued by the competent authority is always required. Gregory’s assumes no responsibility to the buyer for any export restrictions that may apply to the lots sold, nor for any licences or certificates that have to be obtained under Italian law. 11) All lots containing material belonging to protected species, such as, for example, coral, ivory, tortoiseshell, crocodile skin, whalebone, rhinoceros horn, etc., require a CITES export licence issued by the Ministry of the Environment and Land Protection. We would ask all potential buyers inform themselves about any legislation in the destination country that regulates such imports. 12) The resale right is to be paid by the seller under the terms of Article 152 of Italian Law 633 of 22.04.1941, replaced by Article 10 of Italian Legislative Decree 118 of 13.02.2006. These regulations are tacitly accepted by all those taking part in this auction sale. These Terms and Conditions of sale are regulated by Italian law. Pursuant to Article 13 of Italian Legislative Decree 196/2003 (Personal Data Protection Code), Gregory’s, in its role as owner of the processed data, gives notice that the data provided will be used, on paper or in electronic format, in order to be able to execute to the full any contracts of purchase and sale entered into by the company and also in order to deliver every service referred to as part of the company purpose of Gregory’s Sas. Although providing such data is optional, it remains strictly necessary for executing any contracts entered into. Registering for the auction allows Gregory’s to send out catalogues for subsequent auctions and other informative material about the business. The Court of Bologna is the sole place of jurisdiction for any disputes arising.


142


143


CODICE SDI

INDIRIZZO PEC

GREGORY'S Casa d'Aste sas di Samarro Francesca & C.

144


145


tel: +39 051 2960945 - fax: +39 051 234274 mail - info@gregorysaste.it

www.gregorysaste.it

Profile for Maraja

Gregory's Asta 29  

DIMORE Arredi - Dipinti - Argenti - Oggetti d’arte - Ceramiche Mercoledì 10 Aprile 2019 ore 16:00 BOLOGNA | Palazzo Brazzetti | Via San Vita...

Gregory's Asta 29  

DIMORE Arredi - Dipinti - Argenti - Oggetti d’arte - Ceramiche Mercoledì 10 Aprile 2019 ore 16:00 BOLOGNA | Palazzo Brazzetti | Via San Vita...