Page 1

MASSIMO GRILLI Il respiro leggero di un’emozione


LA TUA BELLEZZA Mi sorprende la tua bellezza spalle al giardino del tempo tra le mani i fogli della quotidianità, mi perdo nel seguire le tue labbra e sogno il volo nei tuoi occhi grandi. Mi appoggio faccio lo splendido per sentirti sorridere vorrei poter essere un illusionista far apparire all’improvviso una rosa e mettertela tra i capelli per farti somigliare ad una gitana delle poesie spagnole. Faccio lo splendido ma mi perdo nell’insanabile timidezza di chi perde la strada lungo il sentiero delle emozioni e si ritrova poeta senza cetra. Ti osservo andare mentre sfiori la mia mano è come la carezza del cielo di certi giorni in cui ti senti forte e invincibile. So poco di te ma sfiorarti con un verso illumina gli occhi, butto via il bicchiere del caffè riprendo la via che porta ad una scrivania la mia quotidianità dalla finestra osservo una nuvola tra i colori del prato ritrovo il tuo sguardo.


ROSA NELLA NOTTE Ti osservo Rosa nella notte appoggiata ad una stella rapita da un soffio di malinconia per un sogno che accarezza i pensieri tortura il cuore che ti lascia sospesa tra la speranza dei colori e il nero della notte. Vorrei alzarmi baciarti farti sentire il calore che hai si baciarti in un attimo di lucida follia per soffiare via dentro di te la nuvola che spegne il sole dei tuoi occhi, baciarti per aiutarti ad andare oltre Tornerei poi ad osservarti rosa nella notte persa nei tuoi pensieri lasciandoti sulle labbra l’essenza di un brivido e la luce di un nuovo cammino da vivere persa nell’essenza della primavera che sai lontana ma che respiri


LA CAREZZA DI UN ANGELO A volte vorrei finire la mia corsa qui, folgorato da un tramonto ritrovandosi cielo, ho bisogno di quiete, di due occhi che in silenzio mi chiedono un bacio, di una mano che lieve mi accarezzi la testa. di un respiro che sappia darmi forza. Ritornano alla mente quei pomeriggi d’estate appoggiato ad un albero lontano il mondo e una stanza assolata al centro un tappeto l’assenza mi ha reso quercia, qualche ramo si spezza ma le radici abbracciano la terra con forza, l’assenza mi ha reso quercia tra le mie fronde ascolterai sempre il fruscio di un emozione l’assenza mi ha reso vento ad accompagnare il volo delle farfalla incantato dai colori delle ali. Ho bisogno di quiete di una carezza dell’infinito di una carezza di un angelo che sappia disegnare sul mio viso un sorriso. Non puoi abbandonarmi cogli l'essenza nuova che la vita porta sulle mie labbra abbracciami e non stancarti mai


TI LASCIO ANDARE Ti lascio andare dopo aver preso cura del tuo male di vivere, ho atteso invano una carezza sul mio viso. Ti lascio sfumare dai giardini d’autunno del cuore, come l’aurora dopo la notte di temporale. Mi nascondo tra le gocce di pioggia che al mio passare sembrano fermarsi e in silenzio rispettare il mio dolore. Il sorriso amaro non spegne la luce della mia anima che corre come coccinella sui fusti dei fiori di primavera per poi vibrarsi in volo. Ti lascio andare così come sei venuta portata da un vento di mare. Non piango sono diventato grande, sono solo non è una novità, eppure sono vivo.


IL MARE PORTA SEMPRE UN ALTRO GIORNO Prima di riprendere il volo mi nascondo alla pioggia sotto i tetti del tempo chiuso nel mio nido di rondine che nessuno vede Il nero della notte fa male gli occhi tremo per il freddo mi scalda il pensiero di te Accarezzo il viso con questo maglione non mi stanco mai di portarlo sembrerĂ di sfiorarti le labbra Le ali sono stanche la pioggia incessante che nasconde le stelle ci nega la carezza del sole Mi incammino senza freddo vivendo il silenzio Ora avrei voglia di respirarti Le lenzuola rimangono vestite d'inverno ma la notte e' un attimo il mare porta sempre un altro giorno


Dal libro “Al Civico 3 di Via Volterra�

...forse e' vero a questo mondo manca la voce dei poeti che in silenzio disegnano emozioni con le stelle del cielo, forse dobbiamo alzare gli occhi piĂš spesso e cogliere l'essenza di una emozione che vola lontano ma che prima di sparire ci vuole lasciare una carezza......


Grazie a Antonella modella per un giorno e alla magia del Monte Conero Grazie a Andy Wall per la foto personale, come al solito un grande occhio

Testi e foto di copertina di Massimo Grilli su FB Oppure nella sua bottega http://labottegadelpiccolomago.blogspot.com/


In vendita on line sul sito www.lafeltrinelli.it o http://ilmiolibro.kataweb.it In versione digitale formato EBOOK su www.lulu.com

IL RESPIRO LEGGERO DI UN'EMOZIONE  

....quando un poeta un fotografo una donna modella per un giorno si trovano per caso.....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you