Issuu on Google+

vieni a trovarci - http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Aversa/; http://www.movimento5stelleaversa.it;

A ERSA “NON PERIODICO” DI INFORMAZIONE “VI DICIAMO QUELLO CHE NON VI DIRANNO MAI” - DIRITTO NULLITÀ DEGLI ACCERTAMENTI

FONDO PER SOSPENSIONE RATA MUTUO Dal 27 Aprile 2013, è possibile avere Un altro argomento interessante, che accesso ad un Fondo riguarda sempre (dis)equitalia, ha a i s t i t u i t o p r e s s o i l diM solidarietà inistero dell’Economia, dal quale si può ottenere una sospensione nel pagamento del mutuo contratto per l’acquisto di PRIMA CASA. Per chi NON È IN RITARDO con il pagamento delle rate, se il mutuo NON È SUPERIORE all’importo di 250.000,00 € e contratto DA ALMENO UN ANNO, può inviare un modulo(che vi alleghiamo), attraverso la banca che eroga il mutuo, direttamente al ministero competente che provvederà a rispondere in breve termine. Il mutuo viene sospeso solo per  chi ha un reddito non superiore a 30.000,00€     domanda sospensione mutuo.  CONSAP che fare con i suoi dipendenti, per lo MULTE AUTOVELOX NULLE più impiegati improvvisati e privi di competenze specifiche, che non potrebbero neanche leccare le buste che vengono indirizzate ai contribuenti e invece la società, gli affida l’incarico di fare gli accertamenti che sfociano, poi, in molte cartelle, manco a farlo apposta, irregolari, illegittime, infondate, insomma ingiuste, come se la nostra gente non fosse già presa da altri problemi esistenziali. Ebbene, quando la cartella e il relativo ricorda a tutti gli utenti che è accertamento vengono fatti da Si possibile impugnare una multa personale incompetente, l’atto è comminata per mezzo di “autovelox”, inesorablimente nullo e il contribuente quando non vi è una segnalazione, ha il diritto di chiedere la revoca come posta alle seguenti distanze minime, dell’apparecchio montato sul per legge. A stabilirlo è stata una prima tratto di strada interessato: s e n t e n z a d e l l a C o m m i s s i o n e • 250 metri sulle autostrade e sulle Tributaria della provincia di Messina strade extraurbane principali; (fonte), la numero 128/2013 sulla • 150 metri sulle strade extraurbane secondarie e urbane di scorrimento scorta di una sentenza del TAR del (con velocità superiore a 50 km/h) Lazio, la numero 6884 del 1 agosto • 80 metri sulle altre strade. 2011 E comunque la distanza massima non dev’essere superiore ai 4 Km

questo è un NON PERIODICO NON UFFICIALE del MoVimento 5 stelle

DECRETO TRASPARENZA dal 20.04.213 in virtù di un decreto (DECRETO TRASPARENZA) del 14 Marzo scorso, il Comune, la Provincia, la Regione e tutti gli enti istituzionali dovranno pubblicare sul loro sito ufficiale i documenti, le informazioni e i dati concernenti l’organizzazione e l’attività dell’amministrazione, cui corrisponde il diritto di chiunque di accedere ai siti direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione. In poche parole, fra qualche giorno, dovremmo vedere sui siti degli enti nominati, tutte le informazioni inerenti ad esempio 1. il bilancio dell’amministrazione; 2. i curricula dei pubblici dipendenti, i loro compensi e i rispettivi redditi (con sanzioni da 500 a 10.000 € per chi fornisce indicazioni errate); 3. eventuali gestioni immobiliari; 4. i c o n t r a t t i d e l l a p u b b l i c a amministrazione con i terzi; 5. i bandi di gara per gli appalti; 6. l’elenco dei numeri di telefono nonché delle caselle di posta elettronica istituzionali e delle caselle di posta elettronica certificata dedicate, cui il cittadino possa rivolgersi per qualsiasi richiesta inerente i compiti istituzionali; 7. elenco delle società controllate (in quest’ultimo caso è previsto il divieto di effettuare pagamenti a qualunque titolo a favore degli enti non indicati e pubblicati nel sito); 8. i p r o v v e d i m e n t i d i p r o p r i a competenza con indicazione dei riferimenti di legge ed eventuali norme procedurali per proporre ricorso legale. Le informazioni di cui sopra devono essere mantenute sul sito per 5 anni, a cura di un “responsabile” ed essendo obbligatorie, se non viene rispettato tale obbligo, scattano le sanzioni per l’amministrazione che non ottempera.

1


vieni a trovarci - http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Aversa/; http://www.movimento5stelleaversa.it;

“NON PERIODICO” DI INFORMAZIONE “VI DICIAMO QUELLO CHE NON VI DIRANNO MAI”- URBANISTICA

stato dei luoghi negli anni scorsi

Il simbolo dello sfacelo storico urbanistico al quale è stato portato il nostro centro storico da 30 anni di politica "scellerata ed incompetente" è la struttura de LA MADDALENA. Conosciuta meglio come il Manicomio, aria verde di immensa estensione e di grande interesse per la costituzione di un parco cittadino, essa in realtà è una testimonianza storico artistica tra le più importanti sul territorio aversano. All'interno della grande struttura settecentesca che costituisce il nucleo centrale del vecchio insediamento manicomiale, esiste, infatti, l'unica testimonianza dell'arte rinascimentale ad Aversa: La chiesa della Maddalena e l'annesso chiostro di San Bernardino. Fino a pochi anni fa erano fruibili ed in buono stato di conservazione. Ma dagli anni 80 in poi su essi è caduto l'oblio più totale. La detentrice del bene, ovvero l'ASL, la sovrintendenza e lo stesso Comune di Aversa hanno lasciato che una parte del chiostro ed il tetto della stato dei luoghi negli anni scorsi

chiesa crollassero, e che i rovi invadessero il chiostro affrescato, probabilmente in prospettiva di speculazioni e lottizzazioni. Ed intanto, in una specie di museo a "cielo aperto" le opere di Giovanni da Nola ed i raffinati affreschi del chiostro rischiano la distruzione definitiva. Cosa bisogna fare ? Rompere questa catena di omertà che regna sul bene in questione e far noto alla cittadinanza non solo il valore della struttura, ma principalmente il menefreghismo della miope classe politica aversana che, da una parte parla di volano turistico, e dall'altro massacra a colpi di cemento quello che resta della nostra storia. Il

PARCO A MISURA DI...CANI

"Aversa: la città che vorrei" è un gruppo nato per far sì che le idee del cittadino vengano condivise, appoggiate e ascoltate. In questo gruppo puoi denunciare i servizi carenti della nostra città e condividere le tue idee per Aversa Migliore. Quest' evento nasce per creare un area ludica per cani, uno dei primi

questo è un NON PERIODICO NON UFFICIALE del MoVimento 5 stelle

LA MADDALENA

progetti presentati al gruppo; Creare uno spazio pubblico dove poter lasciare liberi a giocare i nostri “Pelosetti” Alcuni Bambini e genitori hanno paura dei cani e per tal motivo non vano al parco! Uno spazio "" per i nostri Amici a 4 zampe sarebbe la soluzione giusta! Abbiamo bisogno di raccogliere firme e diffondere il progetto

stato dei luoghi al giorno d’oggi

stato dei luoghi al giorno d’oggi

Movimento, a tal proposito, inizierà una azione volta a denunciare "seriamente" lo scempio di questo e di altri capolavori aversani, facendo di tutto perché chi è responsabile della loro conservazione e tutela si assuma tutti i suoi oneri e cerchi di salvare il salvabile: Ad Aversa non serve inventarsi "fontane luminose" per diventare una città attrattiva turisticamente. Ma basta rendersi conto di quello che si ha, curarne la conservazione e, principalmente, pubblicizzarne l'esistenza . 2


vieni a trovarci - http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Aversa/; http://www.movimento5stelleaversa.it;

“NON PERIODICO” DI INFORMAZIONE “VI DICIAMO QUELLO CHE NON VI DIRANNO MAI” - CONSUMATORE INCONTRO COL SINDACO

POST-IT I senatori Bartolomeo Pepe, Vilma Morenese e Paola Nugnes in collaborazione con il ministro Orlando, l'onorevole Calvisi ed il prefetto Cafagna si impegnano a ricevere le coordinate satellitari di siti interessati da forte sversamento di pneumatici abbandonati per poi inviare i dati raccolti al consorzio Ecopleus che si occuperà della raccolta e smaltimento, per le segnalazioni 3402846528 sig. Stefano.

POST-IT

quanto non lo faccia giorno per giorno. E' consuetudine che presso gli uffici pubblici, si debba formare una fila ed aspettare il proprio turno, del resto succede in tutto il mondo, ma in questo caso bisogna fare due (2) file, la prima, per entrare allo sportello di prima informazione a prendere il biglietto per accedere allo sportello, che si fa all’esterno dell’Ufficio, con un foglio di carta sul quale i contribuenti segnano il proprio nome, il che avviene sotto al sole o alla pioggia a seconda della stagione e del clima. Giunti dopo la prima fila, in condizioni animalesche, allo sportello ci sentiamo dire che: “anche se siamo all’interno dell’ufficio da prima delle ore 13.00, gli sportelli smettono comunque di erogare i servizi, rendendo inutile tutta l’attesa fatta fin’ora”. Quando l'attesa è condita da una mancanza di servizio, la situazione degenera in lamentele e nel disagio generale. "Paghiamo le tasse e questo è il servizio che riceviamo per rispettare gli obblighi di Legge”?

All’interno del sito http:// www.movimento5stelleaversa.it, è possibile seguire le vicende della nuova iniziativa intrapresa dal Gruppo di Lavoro di Tutela del Consumo e Legalità, in merito al problema dello scarso potenziamento della struttura dell’Agenzia delle Entrate di Aversa, all’interno della quale transitano potenzialmente quasi un milione di utenti, senza che ci siano le strutture e il personale in grado di accoglierle

POST-IT I parlamentari del M5S dall'inizio del loro mandato hanno presentato le seguenti proposte di legge: - abolizione auto blu - impignorabilità della prima casa - impignorabilità dello stipendio e della pensione al di sopra del "quinto" - abolizione dei rimborsi elettorali - fondo di microcredito per l'aiuto alla piccola e media impresa con i proventi dei rimborsi elettorali - abolizione degli ordini professionali - rifinanziamento scuola e università pubblica - abolizione delle province - comparazione delle pene per reati ambientali a quelle per i reati di mafia - ritiro delle truppe dall'Afghanistan - reddito di cittadinanza. - quorum zero

Il M5S di Aversa, con il gruppo di lavoro per la tutela della salute e dell’ambiente, si sta attualmente occupando di reperire informazioni sullo stato dell’arte dello smaltimento dei rifiuti in Campania. Nel corso della settimana i membri del gruppo hanno tenuto un incontro informale insieme al sindaco del comune virtuoso di Camigliano, Vincenzo Cenname. Grazie alla sua disponibilità e

questo è un NON PERIODICO NON UFFICIALE del MoVimento 5 stelle

AGENZIA ENTRATE AVERSA Ogni mattina, dalle ore 9 alle ore 12 circa, presso lo sportello di Aversa dell'Agenzia delle Entrate, nella piccola sala d'attesa la gente è tanta, troppa. Sono molteplici le lamentele che si odono e ora che sta arrivando la primavera, e di conseguenza il caldo, la situazione potrebbe peggiorare, più di

Sindaco Vincenzo Cenname

competenza, è stato possibile venire a conoscenza di informazioni che riteniamo doveroso divulgare alla collettività. In primo luogo, è importante sapere che, sebbene la gestione dell’impiantistica per lo smaltimento dei r i fi u t i u r b a n i s i a e r e s t e r à d i competenza provinciale, dal primo luglio di quest’anno saranno i comuni, in maniera autonoma, ad occuparsi di gestire la raccolta dei rifiuti sul proprio territorio. Essi, pertanto, avranno piena responsabilità in merito ad una raccolta c h e r i s u l t i e s s e r e i n e f fi c i e n t e o insufficientemente differenziata. La tassazione resta di competenza del comune e quest’anno andrà in vigore la Tares che, rispetto alla Tarsu, prevede una maggiorazione di 0,30 euro a metro quadro. Allo stato attuale, la provincia di Caserta si occupa soltanto della gestione di impianti di smaltimento per il rifiuto indifferenziato, ossia il “tal quale”. Il problema principale resta, invece, quello dello smaltimento del rifiuto organico, giacché i siti di compostaggio, che oltretutto sono insufficienti e spesso ubicati in luoghi lontani, sono gestiti da aziende private che stabiliscono autonomamente i costi. L’obiettivo che ci proponiamo è quello di spingere chi di dovere a preoccuparsi, piuttosto che della costruzione onerosa di ulteriori inceneritori, della realizzazione di impianti di compostaggio pubblici sul territorio campano. Nell’attesa che questo avvenga, chiediamo di incentivare i comuni ad attuare un piano di differenziazione dei rifiuti, facendo in modo che la raccolta dell’umido risulti essere più economica rispetto a quella del rifiuto indifferenziato, e concedere degli sgravi economici ai comuni virtuosi, a scapito di quelli che non raggiungono determinati parametri di raccolta differenziata.

3


vieni a trovarci - http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Aversa/; http://www.movimento5stelleaversa.it;

“NON PERIODICO” DI INFORMAZIONE “VI DICIAMO QUELLO CHE NON VI DIRANNO MAI”- APPROFONDIMENTO

FONDI PER I COMUNI CAMPANI Sono pronti finanziamenti fino a 500 mila euro per interventi di ripristino e riqualificazione del patrimonio storico, archeologico, monumentale nonchè per manifestazioni che promuovano i territori e la costruzione di percorsi turistico-culturali. E’ previsto nel bando Por Obiettivo Operativo 1.9 “Beni culturali” . Il Bando crea risorse complessive per 3 milioni di euro, di cui 1,5 per un periodo di tempo non a n c o r a scaduto. I progetti f a n n o riferimento ad un arco temporale che va dal 1 novembre 2013 – 30 a p r i l e 2014: la scadenza è prevista per il 26 luglio 2013 (mentre si è chiuso già il primo periodo che scadeva il 3 aprile in riferimento alla sessione che andava dal primo maggio a 31 ottobre 2013). INTERVENTI PREVISTI Gli interventi sono destinati alla riqualificazione, restauro, ripristino di beni di valore storico – archeologico e monumentale, in misura pari al 30 per cento del contributo regionale (cioè fino a 150.000 euro); deve trattarsi di eventi di alto profilo che siano strumento di valorizzazione dei beni culturali, di promozione del territorio. BENEFICIARI I progetti possono essere presentati dalle seguenti istituzioni ed Enti Locali: in forma singola o associata, i Comuni della Campania e le Soprintendenze campane del ministero per i Beni e le Attività Culturali. Sarà possibile presentare una sola proposta progettuale per ciascuna sessione. Nelle domande da presentare, d o v r a n n o e s s e r e i n d i c a t i g l i E n t i c a p o fi l a i n rappresentanza degli altri enti e quale beneficiario del contributo, in tal caso l’Ente vestirà la carica di stazione appaltante - committente, in rappresentanza degli enti facenti parte del gruppo che ha presentato la domanda ed il pregetto, dovendosi interfacciare, comunque, con la Regione Campania IL PRESENTE VOLANTINO non è una pubblicazione periodica, rappresenta semplicemente il frutto di un lavoro di squadra allo scopo di informare la cittadinanza su ciò che accade sulla propria terra e sulle iniziative da intraprendere. I costi per la produzione e la stampa sono a totale carico di chi li anticipa, se vuoi contribuirne alla diffusione non hai che da rivolgerti ai seguenti indirizzi: http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Aversa/; http://www.movimento5stelleaversa.it;

4

questo è un NON PERIODICO NON UFFICIALE del MoVimento 5 stelle

compostaggio si trovano a Salerno e nel Molise (Comunità montana di Montagano).

Struttura “LA MADDALENA” - Aversa CE)

RACCOLTA DIFFERENZIATA UN AFFARE PRIVATO Il Comune è proprietario e responsabile dei rifiuti solidi urbani. Esso deve classificarli (caratterizzazione) e smaltirli (indirizzarli ai siti specifici di smaltimento). La caratterizzazione è semplice per la raccolta differenziata ( u m i d o , multimateriale, carta, vetro, indifferen:ziata). Per le discariche abusive invece sono necessarie analisi chimiche. I rifiuti speciali (industriali, oli esausti, medicali e materiali biologici, ecc.) invece vengono smaltiti da privati. Ma ritornando ai rifiuti solidi urbani già caratterizzati, il discorso è molto semplice: per legge il Comune è tenuto a inviarli agli impianti specifici saturando prima gli impianti pubblici esistenti che sono competenza della Provincia. L'eccedenza può essere inviata ovunque, a qualsiasi impianto vicino o lontano che sia. (Delibera prov. CE n. 59 del 19/04/2011) Fin qui tutto lineare. Ma vediamo invece nella pratica come funziona. In provincia di Caserta l'unico impianto pubblico è lo STIR di S.Maria C.V. che tratta l'indifferenziata. Gli altri impianti sono tutti privati e dettano loro il prezzo, di cartello! L'impianto pubblico di indifferenziata si fa pagare dai comuni 95€/t, che diventano 137-147 €/t in caso di differenziata inferiore al 50%. Invece per l'umido, trattato solo da impianti di compostaggio privati, costa 105€/t. Ma il trasporto costa altri 45€/t. Quindi complessivamente l'umido costa 150€/t. In pratica, un comune poco virtuoso, con una differenziata scarsa, paga l'umido quanto l'indifferenziata (150€/t e 147€/t rispettivamente). Mentre un comune molto virtuoso paga l'indifferenziata molto meno dell'umido differenziato (97€/t contro 150€/t). Risultato: per i comuni, differenziare è antieconomico. Una soluzione potrebbe essere di alzare il costo dell'indifferenziata. Questo costringerebbe i comuni poco virtuosi a organizzarsi per migliorare la raccolta differenziata. E questo è un effetto sicuramente positivo. Tuttavia aumenterebbero i costi generali. Inoltre ci sarebbe un aumento dei volumi di raccolta differenziata per cui gli impianti privati esistenti sarebbero insufficienti o comunque aumenterebbero i prezzi. C'è un unico modo per ridurre il costo generale: creare impianti pubblici anche per i rifiuti differenziati. Si tratterebbe solo di affrontare un investimento iniziale di circa 3-6 mln € per un impianto di compostaggio, a fronte di 400 mln di € che è costato l'inceneritore di Acerra (che tra l'altro non può usare l'umido come combustibile). Il personale in esubero presso i comuni e nel settore rifiuti sarebbero dirottati a costo zero presso i nuovi impianti. I più vicini esempi di impianti pubblici di


01_