Issuu on Google+

10

In primo piano Politiche

2013

Verso le elezioni ■ Il Pd in chiusura di campagna elettorale dà la parola ai Comuni. Quindici i primi cittadini del Pd che ieri pomeriggio si sono ritrovati per lanciare un in bocca al lupo a Bersani. Al centro dell’appuntamento organizzato dal Pd provinciale i sindaci hanno spiegato perché torneranno alle urne per votare Pd e cosa si aspettano dal futuro governo. Tre i temi più trattati: ricevere più risorse economiche, bloccare i tagli previsti dalla spending review, più autonomia e considerazione per le amministrazioni locali. A prendere per prima la parola è stata Claudia Borré sindaco di Zerba che ha chiesto «più attenzione alle piccole comunità». Dal Comune più piccolo via via a quello più grande, a Borré è seguito l’intervento di Massimo Poggi di Coli che ha affermato: «Cambiare insieme al Pd è indispensabile per governare la nostra gente come riteniamo giusto fare». Antonio Mazzocchi di Farini ha auspicato più autono-

PIACENZA - «Cari candidati, a cen-

to giorni dal voto vi chiederemo conto degli impegni che avete sottoscritto aderendo alla campagna di Libera e Gruppo Abele contro la corruzione. Attenzione, non si scappa». E’ l’avviso di verifica che Antonella Liotti, referente piacentina di Libera, ha dato ai 14 candidati piacentini che hanno aderito alla petizione di Libera “Contro la corruzione riparte il futuro”. A loro ieri sono stati consegnati i braccialetti bianchi con la scritta verde “#100 giorni” giusto per non dimenticarsene. I piacentini che lo porteranno al polso sono Marco Bergonzi, Pd; Pierluigi Bersani, Pd; Giuliana Rapaccioli, Lista Monti; Luigi Gazzola, Rivoluzione Civile; Giorgia Buscarini, Pd; Paola De Micheli, Pd; Emanuela Schiaffonati, Sel; Pierangelo Vignati, Fli; Michele Rizzitiello, Sel; Stefano Zammati, Rivoluzione

PIACENZA - Blindare la provincia,

soprattutto nei suoi territori di confine, con un sistema di videosorveglianza efficiente, collegato con le Forze dell’ordine. Dove non è arrivata la Regione, arriveremo localmente. L’ipotesi è quella di individuare quattro o cinque Comuni in cui installare un nuovo sistema annuncia Maurizio Parma, ieri nella sede del suo partito, la Lega Nord. «Avevamo chiesto alla Regione di finanziare alcuni progetti, ma ci ha risposto solo con l’ok a quello di Alseno». Decisione, quella di viale Aldo Moro a Bologna, che non è piaciuta affatto al consigliere regionale del Carroccio Stefano Cavalli, con il collega Manes Bernardini, responsabile del dipartimento Federale della Lega Nord “Sicurezza, giustizia e immigrazione” e capogruppo del Car-

LIBERTÀ Venerdì 22 febbraio 2013

«Bersani,dai una mano ai piccoli Comuni»

Stop ai tagli della spending review, più autonomia per le amministrazioni: quindici sindaci del centrosinistra presentano le priorità. «Scuola e tutela del territorio punto di svolta per il Paese» mia gestionale per i comuni, «che da anni si vedono tagliare i fondi». Lodovico Albasi di Travo ha descritto Bersani come «un uomo serio e vero, noi ci affidiamo a lui per realizzare una politica nuova di rinnovamento». Gian Luigi Molinari di Vernansca si è focalizzato su due progetti futuri: «Tutela del territorio ed edilizia scolastica intesa come miglioramento delle condizioni e come volano dell’economia». Votare Pd per Sandro Busca di Bettola vuol dire dare «la guida del paese in mano ad una coalizione che ha fatto proposte serie capaci di portare l’Italia al di fuori del guado». Andrea Barocelli di Gragnano ha rimarcato l’importanza del tema dell’occupazione «questione che è al centro del programma del Pd». Rosario Milano di Alseno votando Bersani «voto valori come serietà, responsabilità, onestà e verità. Spero che il nuovo Governo sia attento ai comuni». Maria Bianchi di Gossolengo ha augurato a Bersani di «circondarsi di

Il sindaci riuniti ieri pomeriggio alla Volta del Vescovo

persone capaci, valide, oneste e d’esempio per i nostri figli, in modo da farli riavvicinare alla politica». Michele Sfriso di Monticelli ha chiesto al prossimo governo «di rivedere il patto di stabilità svincolando le spese per l’investimento». Pietro Martini

celleria sociale si può. Qualche esempio? «I 27mila forestali della Sicilia, i 4 miliardi concessi alle banche, i 90 miliardi di euro di euro di debiti dei gestori delle slot machine, i circa 250milioni di spese di funzionamento del Quirinale (quando la Germania ne spende 18milioni), i 4 miliardi regalati al Monte dei Paschi di Siena». Alcune proposte arrivate al ridotto del teatro Verdi di Fioren-

Chiara Cecutta

Appello di Libera: 14 candidati col braccialetto bianco contro la corruzione e per la trasparenza Civile; Maurizio Migliavacca, Pd; Daniele Gardi, Fli (in via di adesione); Giuseppe Mori, Sel (in via di adesione); Gabriele Cattivelli, Rivoluzione Civile (in via di adesione), candidati, come si deve, di varie espressioni politiche. Con la sottoscrizione della campagna vengono chiesti cinque impegni. Uno su tutti promuovere la legge contro la corruzione una volta eletti. Altri immediati al momento dell’adesione con la pubblicazione del curriculum, dello stato patrimoniale, la situazione penale e il conflitti d’interessi. Tutto per un obiettivo offrire trasparenza ai cittadini, strada attraverso cui sedimentare un nuovo interesse

alla politica e contribuire a cambiare anche il parlamento. «Al momento - segnala Antonella Liotti - hanno aderito 838 candidati e 238 sopno quelli in attesa del completamento dell’iter». 14 candidati su 75 per il Piacentino non sono pochi? «Anzi - replica Antonella Liotti - alla partenza di questa iniziativa, parlandone a scuola, i ragazzi delle superiori si erano detti convinti che non avrebbero aderito più di 4 o 5 candidati in tutto il Paese. Molti erano convinti, insomma che sarebbero state mosche bianche coloro che l’avrebbero fatto. I numeri ci dicono che non è stato così. L’adesione di candidati provenienti da vari partiti ci

roccio in Comune a Bologna. «La Regione guarda solo al colore politico delle amministrazioni comunali nell’attribuzione dei finanziamenti, la scelta po-

litica è stata molto chiara, siamo indignati», commenta Cavalli. «Anziché garantire la sicurezza dei cittadini, la giunta regionale ha preferito stanziare

Massimiliano Fedriga (Lega Nord) nei giorni scorsi al teatro Verdi di Fiorenzuola

zuola dal deputato leghista Massimiliano Fedriga, responsabile welfare e sicurezza sociale e vicepresidente del Carroccio. Dal palco Fe-

driga ha lanciato un affondo contro la riforma Fornero, colpevole a suo dire di aver «aumentato il costo del lavoro», «irrigidito il mercato in ingresso», e di aver «abbassato le tutele», il «Salva Italia», definito «l’ammazza pensioni», un «blocco per l’accesso dei giovani nel mondo del lavoro». «Con il Governo Monti il debito pubblico ha sfondato il tetto dei 2mila miliardi di euro, il Pil è calato dell’1 per cento,

PD,OGGI

Errani a Piacenza per chiudere la campagna Vasco Errani oggi sarà al Point del Pd a Largo Battisti. Alle 15 sarà all’inaugurazione dei lavori al centro ricreativo e culturale Quartiere 4 di via G. Di Vittorio. Alle 18 brindisi al Point Pd di Largo Battisti.

PD,OGGI

Migliavacca chiude campagna a Fiorenzuola ■ (dm) Sarà l’on. Maurizio Migliavacca a chiudere la campagna a Fiorenzuola. Appuntamento oggi dalle 18 al Ridotto del Verdi. In serata aperitivo per gli iscritti e simpatizzanti e animazione della band femminile Ray of genius.

Pd,confronto stasera a Gragnano Stasera alle ore 21 iniziativa pubblica nella sala consiliare del Comune di Gragnano con ospiti i tre candidati del Pd Paola de Micheli, Marco Bergonzi e Giorgia Buscarini, la vicesegretaria nazionale dei Giovani democratici Benedetta Maini e il coordinatore provinciale dei giovani democratici Davide Borrelli.

La pattuglia dei candidati piacentini (alcuni assenti per ragioni di lavoro) che hanno aderito all’appello di Libera contro la corruzione

rende molto orgogliosi. Questa iniziativa dedicata alla trasparenza dovrebbe rappresentare la norma di comportamento». Troppo silenzio vista l’importanza degli impegni richiesti a chi si candida per il parlamento? «Effettivamente - dice Antonella Liotti - ci ha un poco stupi-

Telecamere ai confini della provincia per garantire la sicurezza del territorio I dirigenti del Carroccio nella sede di via Trieste hanno fatto il punto sui temi della sicurezza; si sono detti contrari alla concessione della cittadinanza ai nati in Italia

Taccuino elettorale

NELLA SALA CONSILIARE

Proposta del Carroccio.Attacco alla Regione:finanzia solo i comuni amici

Fedriga di Lega Nord a Fiorenzuola: «Tagliare senza fare macelleria sociale» ■ Tagliare senza fare ma-

di Rivergaro si è augurato la vittoria di Bersani «perché sarebbe il massimo per tutti i piacentini». Gianni Zanrei di Carpaneto spera che «con la vittoria del Pd, Comuni e Parlamento possano iniziare a parlare la stessa lingua e ad avere gli stessi obiettivi nel

welfare». Alessandro Ghisoni di Podenzano ha chiesto «di ridare fiducia agli amministratori locali ora asfissiati dai tagli ma impegnati a fare un grande lavoro». Giovanni Compiani di Fiorenzuola ha puntato il dito contro la spending review: «che parta prima di tutto da Roma e dai Ministeri». Infine a chiudere gli interventi è stato Paolo Dosi che ha definito Bersani, il Pd e la coalizione di centro sinistra: «L’unica risposta credibile in un panorama politico molto desolante. Tale voto esprime concretezza, realismo, solidarietà, condivisione, valori che oggettivamente non si riescono a trovare altrove». L’iniziativa moderata da Stefano Borotti e Rita Piva, rispettivamente coordinatore e componente dell’esecutivo provinciale del Pd e aperta dal segretario provinciale Vittorio Silva, ha registrato la presenza di assessori e consiglieri comunali e regionali e dei candidati.

un milione di euro per i nomadi». Cavalli ha ricordato anche uno storico cavallo di battaglia, e cioè che i detenuti scontino la pena nel Paese di origine per risolvere il problema del sovraffollamento delle casi circondariali. Tra i temi affrontati dal Carroccio, ieri mattina, anche quello dei profughi. «Hanno danneggiato i locali in cui erano ospitati, hanno fatto sommosse e cortei, hanno creato caos anche in Prefettura», attacca Pietro Pisani, segretario provinciale del partito. Nessuno ne ha ostacolato il reinserimento, ma alcune persone sembrano

sono aumentate le tasse, è aumentata l’incertezza di famiglie e lavoratori, il tasso di disoccupazione è balzato al 12 per cento». La proposta leghista è riassunta in tre punti: «75% di tasse sui territori, massimo 200 deputati e introduzione del Senato federale, sgravi fiscali per imprese e famiglie». Di fronte alla proposta della «macroregione Errani dovrà dire da che parte sta. E se non aderirà dovrà dire agli emiliano romagnoli perché intende lasciare che i soldi delle loro tasse vadano ai 27mila forestali della Sicilia e agli 8 miliardi dell’emergenza rifiuti campana».

to anche per il fatto che hanno aderito anche diversi candidati premier da Bersani a Vendola a Tabacci a Monti». Infine l’arrivederci a chi sarà eletto, «dopo cento giorni di Montecitorio appuntamento qui, in piazza Cavalli nella sala stampa Cattivelli» a. le.

vedere l’Italia come un Paese dove tutto è possibile, anche usare violenza per chiedere diritti che tali non sono. Chiediamo che la questione rientri il prima possibile nei ranghi». Sul caso, il gruppo Lega Nord presenterà un’interrogazione in Regione. «Con la legalizzazione dello ius soli, Grillo, Monti e Bersani riempiranno l’Italia di immigrati con gravi conseguenze per il nostro Paese», ha precisato Bernardini. «Il tema della sicurezza non è stato trattato in questa campagna elettorale: è un terreno per sfidare Grillo, Monti e Bersani. Su queste tematiche noi siamo alternativi. Se non si vuole che passi il provvedimento della cittadinanza italiana con ius soli e non con ius sanguinis, si voti Lega». Malac.

IN PIAZZA CAVALLI

M5s:oggi lo tsunami tour di Beppe Grillo Il Movimento 5 stelle di Piacenza sarà presente oggi al mercato di Roveleto di Cadeo. Inoltre dalle 18 e 30, i candidati piacentini De Luca, Corda e Terzoni saranno in piazza Cavalli per il mostrare il programma, in attesa, della diretta streaming alle 21, dello tsunami tour di Grillo in diretta da piazza San Giovanni a Roma.

FRATELLI D’ITALIA

Comizio di Foti stamattina a Lugagnano ■ Oggi l’on. Foti, capolista di Fratelli d’Italia alla Camera dei Deputati incontrerà gli elettori sul mercato di Lugagnano, dove alle ore 11 terrà un comizio.

LUGAGNANO

Incontro con gli agricoltori ■ Oggi alle 16 incontro promosso dal Pdl con gli agricoltori.

In prefettura consegnate 550mila schede per la Camera e il Senato I votanti sono in forte calo rispetto al 2008 ■ Politiche 2013: si vota domenica 24 febbraio, dalle 8 alle 22, e lunedì 25 febbraio, dalle 7 alle 15. Oggi a Piacenza e in 24 comuni della provincia sono arrivate le schede elettorali. In totale vengono consegnate circa 550mila schede, comprendenti le scorte, tra città e provincia. Le consegne ai Comuni avvengono attraverso una ditta incaricata dalla Prefettura sotto la scorta delle forze dell’ordine. Oggi verranno ultimate. Il numero di votanti è in netto

calo rispetto al 2008: per la Camera sono 215.010, ossia 3.825 in meno rispetto a 5 anni fa, mentre per il Senato, dove vota solo chi ha compiuto 25 anni, la flessione è ancora maggiore: 201.020 gli aventi diritto oggi contro gli oltre 205.313 del 2008 che vuol dire 4.293 in meno. Il territorio piacentino è diviso in 306 sezioni sparse in città e nei paesi della provincia: 108 sono a Piacenza, poi vengono Castelsangiovanni e Fiorenzuola con 14 ciascuna.


Fedriga a Fiorenzuola: "tagliare senza far macelleria sociale"