Page 1

MASSENA20

Rivista mensile a cura dell’Ufficio Stampa dell’Ascom di Torino e Provincia

LUGLIO 2018

NUOVI SERVIZI CRESCONO IN ASCOM… IL TUTOR SOCIAL NUOVI SERVIZI ASCOM IL TUTOR SOCIAL (pagina2)

LAVORO: STRUMENTI PER ANTICIPARE L’USCITA DAL LAVORO (pagina 6)

PROFESSIONI 4.0 LE LIBERE PROFESSIONI DEL FUTURO (pagina 28)


prima pagina

“NUOVI SERVIZI CRESCONO” IN ASCOM Se creassimo un sondaggio tra le Imprese associate per chiedere di cosa si occupa Ascom, sareste in grado di rispondere? Tutela e rappresentanza sindacale significano non solo azione politica verso le Istituzioni, nazionali, regionali e locali, ricerca di risorse per sviluppare progetti in favore delle Imprese, supporto per la gestione delle relazioni sindacali per il proprio personale dipendente oppure net-working tra le Imprese, lavoro di rete per favorire relazioni e business tra le Aziende – e l’esperienza del Bocuse Off che leggete su questo numero di Massena 20 è significativa - ma anche servizi, associativi e d’impresa! Se poi chiedessimo quali servizi offre l’associazione, la risposta più frequente sarebbe Contabilità e Paghe! Certo sono i nostri due servizi di punta, con esperienza, competenze tecniche e specialisti di alto profilo per fornire assistenza fiscale e consulenza del lavoro, ma esistono in Ascom molti servizi costruiti per dare la risposta alle esigenze puntuali che ci hanno posto Imprenditori ed Aziende. Soluzioni alle domande di credito, con la possibilità che Ascomfidi Nord Ovest non solo garantisca l’accesso al credito della Banca, ma eroghi direttamente il danaro all’Impresa: una buona idea per dare un taglio alla burocrazia ed ai tempi delle banche!

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

prima pagina

2

nuovi servizi crescono in Ascom

lavoro

5

strumenti per anticipare l’uscita dal lavoro

fiscale

9

scadenziario

credito credito d’imposta ricerca e sviluppo

17

attualità

15

eventi e notizie

dalle categorie

29

notizie varie

dalla provincia

32

notizie e approfondimenti

2


prima pagina “NUOVI SERVIZI CRESCONO” IN ASCOM Soluzioni per investire in formazione, cogliendo le opportunità di piani formativi finanziati e gratuiti per le Imprese: dalla formazione obbligatoria sulla sicurezza – per essere a posto con il Decreto 81– ai corsi brevi sull’utilizzo di Facebook in Azienda o sulle più efficaci tecniche di vendita: anche in questo caso tempo ben investito! I nostri contatti con la Regione, gli Enti Locali, le Asl, i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, danno valore aggiunto ai servizi di consulenza normativa: Corretta gestione delle prassi igienico-alimentari, salute e sicurezza sul lavoro, videosorveglianza, nuova privacy, supporto in tutti gli adempimenti amministrativi… Abbiamo la bussola per risolvere i problemi, andando direttamente alla fonte! E se volessimo anche risparmiare? Oltre alle convenzioni nazionali e locali, con vere e proprie condizioni di favore, possiamo tagliare i costi di fornitura di Energia e Gas, dando un servizio personalizzato, con l’alert sulle scadenze delle autoletture per evitare sorprese!

Non perderti le opportunità: Segui la mappa di Ascom Torino! Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

3


prima pagina “NUOVI SERVIZI CRESCONO” IN ASCOM • venite a scoprire i servizi del nostro Tutor social: volete gestire le vostre pagine Facebook o Instagram in modo più profittevole, per avere like e fidelizzare i clienti, ma non avete tempo o competenza? Affidatevi al nostro tutor social! Volete aprire un canale social o un sito web, oppure realizzare video da pubblicare, oppure creare campagne di promozione, ovvero gestire i dati forniti dal web? Scoprite il nuovo servizio di Ascom Torino. Vi convincerà con costi e competenze! • Ascom@lab diventa il tuo consulente per integrare in Azienda le nuove tecnologie di Impresa 4.0: una consulenza associativa per orientare al business le opportunità del digitale: voglia di innovazione + tecnologie all’avanguardia + supporto specialistico per passare dai numeri al business!

IN ASCOM…LA SOLUZIONE! Ma è sui nuovi servizi che vogliamo puntare l’attenzione: gli ultimi nati sono quelli cui badiamo di più: per farli crescere, perché trovino l’accoglienza che meritano

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

4


lavoro

ALCUNI STRUMENTI PER ANTICIPARE L’USCITA DAL LAVORO Le cronache di questi giorni hanno riportato all’attenzione dell’opinione pubblica il tema relativo all’introduzione di nuovi criteri per accedere al trattamento pensionistico. In attesa di sapere se e come tali criteri verranno modificati, proviamo a riepilogare quali sono le possibilità attuali per anticipare la pensione. ASSEGNO PENSIONISTICO (APE) Una delle novità più importanti inserite nel testo della Legge di Stabilità nel pacchetto pensioni è l’Ape (assegno pensionistico), suddiviso in tre ulteriori varianti a seconda delle situazioni che andremo ad analizzare successivamente: si parla di Ape Social, Ape Volontaria e Ape Aziendale. APE SOCIAL Con la nuova misura dell’Ape social, il Governo, vuole consentire l’accesso alla pensione anticipata 3 anni e 7 mesi prima del raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia, per la quale servono 66 anni e 7 mesi, senza costi a carico del lavoratore. Per accedervi è necessario rientrare in una delle suddette categorie: disoccupati senza ammortizzatori sociali e con almeno 30 anni di contributi; disabili con una riduzione della capacità lavorativa di almeno il 74% e con almeno 30 anni di contributi; persone con almeno 30 anni di contributi che assistono da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con disabilità; lavoratori che hanno svolto “attività gravose” per almeno 6 degli ultimi 7 anni e hanno almeno 36 anni di contributi. APE VOLONTARIA L’Ape volontaria è un’opzione irreversibile in cui, a differenza dell’Ape social, non sussistono preferenze per disoccupati o invalidi e si rivolge a tutte le categorie di lavoratori con età anagrafica pari o superiore ai 63 anni che maturano entro 3 anni e 7 mesi il diritto a una pensione di vecchiaia d’importo, certificato dall’INPS, non inferiore a un certo limite.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

5


lavoro ALCUNI STRUMENTI PER ANTICIPARE L’USCITA DAL LAVORO Riassumendo, il lavoratore che vuole lasciare il lavoro prima del raggiungimento dei requisiti della pensione di vecchiaia, può farlo attivando un prestito bancario tramite l’Inps che dovrà rimborsare con un piano di rate ventennale da prelevare direttamente dall’assegno pensionistico. Ciò significa che se il lavoratore vuole avere accesso alla pensione anticipata, deve pagare il rimborso del prestito compresi gli interessi e il costo dell’assicurazione obbligatoria che serve ad assicurare il finanziamento in caso di decesso del pensionato prima dei 20 anni. gravose” per almeno 6 degli ultimi 7 anni e hanno almeno 36 anni di contributi. APE AZIENDALE L’Ape aziendale consente di anticipare la pensione di 3 anni e 7 mesi rispetto ai requisiti normalmente richiesti: suddetta formula non è aperta a tutti, ma solamente ai lavoratori in realtà lavorative in fase di ristrutturazione o di crisi. Per accedere a questa formula di assegno pensionistico occorre aver compiuto i 63 anni ed avere versato contributi per almeno 20 anni. Serve, inoltre, che la pensione sia pari almeno a circa 1,4 volte il minimo (700 euro lordi). La differenza sostanziale rispetto alle sopracitate modalità di assegni pensionistici (Ape social e Ape volontaria) è che i costi sono a carico dell’azienda la quale versa all’Inps un contributo che produce un aumento della pensione tale da compensare gli oneri relativi alla concessione dell’anticipo. ISOPENSIONE L’isopensione (o assegno di esodo) è previsto già dalla riforma Fornero e serve ad «accompagnare» alla pensione i dipendenti in esubero che sono più vicini alla data in cui, comunque, andrebbero in pensione. Finora, era possibile andare in pensione con 4 anni di anticipo. Tuttavia, la legge di Bilancio 2018 ha portato questo limite a 7 anni per il triennio 2018-2020. Significa che all’accordo possono aderire i lavoratori a cui, in questo triennio, manchino 7 anni per arrivare sia alla pensione di vecchiaia sia a quella anticipata. Possono ricorrere all’isopensione le aziende con più di 15 dipendenti che hanno avviato un piano di ristrutturazione, in accordo con i sindacati depositato all’Inps (garante dell’intesa tra datore di lavoro e dipendenti).

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

6


lavoro ALCUNI STRUMENTI PER ANTICIPARE L’USCITA DAL LAVORO L’azienda che intende usufruire dell’isopensione per gestire meglio gli esuberi di personale deve versare al lavoratore per tutto il periodo di esodo un assegno pari all’importo del trattamento pensionistico per 13 mensilità. Al dipendente non spettano gli assegni familiari ma viene applicata l’Irpef. È l’Inps ad erogare materialmente l’assegno di esodo, dopo che l’azienda avrà provveduto al pagamento tramite una fideiussione bancaria. L’importo dell’assegno di esodo, cioè dell’isopensione grazie alla quale l’azienda accompagna un lavoratore alla pensione 7 anni prima del previsto, è pari al trattamento che spetterebbe al dipendente al momento in cui avrebbe diritto alla pensione esclusa la contribuzione figurativa che, comunque, viene versata dal datore di lavoro per tutto il periodo dell’isopensione nella stessa misura in cui il dipendente l’avrebbe percepita se fosse rimasto in azienda. Appare ovvio, dunque, che l’importo sarà leggermente inferiore a quello che il lavoratore incasserà al momento della pensione vera e propria.

DA LUGLIO STOP AI CONTANTI PER IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI Ricordiamo che a partire dal 1° luglio non sarà più consentito ai datori di lavoro privati e ai committenti pagare la retribuzione ed i compensi (o acconti) in contanti, pena l’applicazione di una sanzione tra 1.000 e 5.000 €. Più in dettaglio i pagamenti dovranno essere effettuati esclusivamente tramite: Bonifico sul conto identificato dal codice Iban indicato e intestato al lavoratore Strumenti di pagamento elettronico (carte ricaricabili, paypal, ecc.). Pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento Assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato. L’impedimento si intende comprovato quando il delegato a ricevere il pagamento è il coniuge, il convivente o un familiare in linea retta o collaterale del lavoratore, purché di età non inferiore a 16 anni.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

7


scadenziario fiscale

SCADENZIARIO FISCALE LUGLIO 2018 LUNEDÌ 02 LUGLIO 2018 REDDITI 2018 - PERSONE FISICHE/SOCIETÀ DI PERSONA versamento dell'imposta risultante dalla dichiarazione (periodo d'imposta 2017); REDDITI 2018 - SOGGETTI IRES versamento imposte risultanti dalla dichiarazione (soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare o approvazione del bilancio nei termini ordinari); DIRITTO ANNUALE CAMERA DI COMMERCIO versamento diritto annuale camerale; IMPOSTE SOSTITUTIVE versamento imposte sostitutive da parte di soggetti in regime dei minimi/forfetari, cedolare secca, IVIE, IVAFE, ecc.; CONTRIBUTI IVS - ARTIGIANI E COMMERCIANTI - acconti e saldo versamento saldo anno precedente e prima rata acconto anno corrente sul reddito eccedente il minimale; GESTIONE SEPARATA INPS – PROFESSIONISTI - saldo e primo acconto versamento saldo anno precedente e prima rata acconto previdenziale anno corrente; MOD. IRAP 2018 versamento dell'IRAP (saldo 2017 e I acconto 2018); ADEGUAMENTO DEGLI STUDI SETTORE versamento dell'IVA derivante dall'adeguamento agli studi di settore e dell'eventuale maggiorazione (3 per cento); MOD. 730 - SOGGETTI PRIVI DI SOSTITUTO versamento delle imposte risultanti dal Mod. 730 relativo a soggetti privi di sostituto d'imposta;

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

9


scadenziario fiscale SCADENZIARIO FISCALE LUGLIO 2018 IVA (saldo) versamento imposta a saldo risultante da dichiarazione annuale con maggiorazione dello 0,4 per cento per mese (o frazione) dal 16 marzo (1,6 per cento); LIBRO UNICO (maggio 2018) registrazioni relative al mese di maggio; DENUNCIA UNIEMENS (maggio 2018) denuncia telematica delle retribuzioni e dei contributi (INPS - ex INPDAP - ex ENPALS - ex DMAG) del mese di maggio; RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI versamento (con maggiorazione degli interessi del 3% calcolati dal 30 giugno 2017) della II rata dell’imposta sostitutiva relativa alla rivalutazione delle partecipazioni e dei terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2017, non in regime di impresa, da parte di persone fisiche, società semplici e associazioni professionali, nonché enti non commerciali; RITENUTE CONDOMINIO versamento ritenute da parte del condominio nel caso non sia superato il limite di euro 500 di ritenute operate; DICHIARAZIONE IMU/TASI presentazione (ove previsto) della dichiarazione IMU per le variazioni avvenute nel corso del 2017; MOD. REDDITI 2018 presentazione presso un ufficio postale del Mod. REDDITI 2018 PF, da parte delle persone fisiche che possono presentare il modello cartaceo; AUTOTRASPORTATORI (rimborso) presentazione all’Agenzia delle Dogane dell’istanza per chiedere a rimborso il credito da accisa su gasolio relativo al: - IV trimestre 2015 non compensato entro il 31.12.2017; - I, II, III trimestre 2016 non compensato entro il 31.12.2017;

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

10


scadenziario fiscale SCADENZIARIO FISCALE LUGLIO 2018 LOCAZIONI BREVI i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici trasmettono, mediante i servizi messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, i dati relativi ai contratti di locazione breve conclusi l’anno precedente; LUNEDÌ 10 LUGLIO 2018 INPS - PERSONALE DOMESTICO versamento contributi previdenziali per il personale domestico (trimestre precedente); RITENUTE Versamento ritenute su redditi da lavoro dipendente e assimilati, lavoro autonomo, provvigioni, corrispettivi per contratti d'appalto nei confronti dei condomini nonché sull’ammontare dei canoni/corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve (mese precedente).

LUNEDÌ 16 LUGLIO 2018 ADDIZIONALI Versamento addizionali regionali/comunali su redditi da lavoro dipendente del mese precedente; IVA LIQUIDAZIONE MENSILE Liquidazione nonché versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al mese precedente; IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti del mese precedente;

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

11


scadenziario fiscale SCADENZIARIO FISCALE LUGLIO 2018 CONTRIBUTI INPS MENSILI Versamento all'INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese precedente; CONTRIBUTI INPS - GESTIONE EX ENPALS MENSILI Termine per il versamento contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo; CONTRIBUTI INPGI Versamento dei contributi previdenziali dei giornalisti professionisti relativi alle retribuzioni maturate nel mese precedente; CONTRIBUTI PREVIDENZIALI COLTIVATORI DIRETTI, COLONI MEZZADRI (I trimestre) versamento all'INPS dei contributi per coltivatori diretti, coloni e mezzadri e imprenditori agricoli professionali, relativi al I trimestre; GESTIONE SEPARATA INPS COMMITTENTI versamento contributi relativi al mese precedente;

LUNEDÌ 23 LUGLIO 2018 MOD. 730 lavoratori dipendenti/pensionati possono trasmettere autonomamente la dichiarazione 730 tramite l’applicazione web disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

12


scadenziario fiscale SCADENZIARIO FISCALE LUGLIO 2018 MERCOLEDÌ 25 LUGLIO 2018 ELENCHI INTRASTAT (contr. mensili e trimestrali) presentazione contribuenti mensili e trimestrali;

MARTEDÌ 31 LUGLIO 2018 IVA - RIMBORSO/COMPENSAZIONE TRIMESTRALE Termine per la richiesta di rimborso/compensazione dell'IVA a credito del trimestre precedente; Denuncia UNIEMENS Denuncia telematica delle retribuzione e dei contributi (INPS - ex INPDAP - ex ENPALS - ex DMAG) del mese precedente; LIBRO UNICO scadenza delle registrazioni relative al mese precedente; ACCISE AUTOTRASPORTATORI presentazione all’Agenzia delle Dogane dell’istanza relativa al secondo trimestre per il rimborso/compensazione del maggior onere derivante dall’incremento dell’accisa sul gasolio; ROTTAMAZIONE CARTELLE versamento della prima rata o in unica soluzione delle somme iscritte nei ruoli affidati all’Agenzia della Riscossione nel periodo intercorrente tra l’1/1 e il 30/9/2017, con l'abbuono di sanzioni e interessi MOD. 730-OPERAZIONI DI CONGUAGLIO Il sostituto trattiene/rimborsa al dipendente le somme risultanti dal Mod. 730-4 (busta paga di luglio erogata nello stesso mese).

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

13


credito

CREDITO D’IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO Come evidenziato dall’Istat nell’ultimo rapporto BES, la posizione dell’Italia nel contesto europeo nel campo della ricerca e dell’innovazione è ambivalente, con ritardi strutturali nelle attività di ricerca associate a performance significative relativamente alla propensione innovativa delle imprese. Stimolare la spesa privata in Ricerca e Sviluppo per innovare processi e prodotti e garantire la competitività futura delle imprese è l’obiettivo che si pone lo strumento promosso dal Governo con il Credito d'Imposta R&S, istituito con la Legge di Stabilità 2015. Lo strumento agevola le spese di R&S, sostenute a partire dal 2015, incrementali rispetto al triennio 2012-2014, relative a personale, strumenti e attrezzature di laboratorio, ricerca commissionata a terzi, competenze tecniche e privative industriali. La Legge di bilancio 2017 (Legge n. 232/2016, art. 1, commi 15 e 16) nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0 ha modificato, potenziandola, la disciplina del credito d'imposta ricerca e sviluppo. In particolare la normativa 2017 ha previsto: - incremento dell’intensità del beneficio: l’aliquota dell’agevolazione non sarà più diversificata in relazione alla tipologia di spesa, ma attesta sull’aliquota del 50% su tutte le tipologie di spesa; - ridefinizione delle spese del personale: tutto il personale impiegato in attività di ricerca e sviluppo può essere agevolato - proroga della durata dell'agevolazione: lo strumento resterà in vigore fino al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2020 (in luogo del 31 dicembre 2019). Vi invitiamo a contattarci, perché i nostri consulenti della Finanza Agevolata potranno aiutarvi a definire i progetti di ricerca del 2018 e a quantificare il costo del personale e delle consulenze esterne necessarie per sviluppare i progetti. Inoltre verificando la media delle spese di ricerca del triennio 2012-2014 avranno la possibilità di quantificarvi il credito d’imposta che potrete ottenere e utilizzare in compensazione sui pagamenti degli F24 da inizio 2019.

Silvia Bertolino - Ascomfidi Nord-Ovest sbertolino@ascomfidinordovest.it 3357752165

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

16


CREDITO D’IMPOSTA R&S (Art. 3 DL 23.12.2013 n. 145)

LEGGE DI BILANCIO 2017

FINALITÀ

BENEFICIARI

SPESE AMMISSIBILI

AGEVOLAZIONE

ESEMPIO

Favorire gli investimenti in ricerca e sviluppo da parte del sistema delle imprese.

Tutte le imprese, residenti sul territorio nazionale, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica, dal settore economico e dal regime contabile adottato, che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2020.

Costi di competenza del periodo d’imposta di riferimento, connessi allo svolgimento delle attività di R&S, quali: a) personale impiegato nell’attività di ricerca e sviluppo; b) quote di ammortamento delle spese di acquisizione o utilizzazione di strumenti e attrezzature di laboratorio; c) spese relative a contratti di ricerca stipulati con università, enti di ricerca ed organismi equiparati, e con altre imprese, comprese le start-up innovative; d) competenze tecniche e privative industriali.

Credito d'imposta del 50% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media dei medesimi investimenti realizzati nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015 (triennio 2012-2014).

Spese ammissibili sostenute nel 2018: 200.000 euro Media spese triennio 2012-2014: 100.000 euro Credito d’imposta spettante: 50.000 euro (200.000 – 100.000 x 50%).

OPERATIVITÀ

Strumento operativo fino al 2020.

CUMULABILITÀ

Consentita con tutti gli altri strumenti agevolativi


Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

4


attualità

L’AUTONOMIA RAFFORZATA DEVE ASSICURARE BENEFICI ALL’INTERO SISTEMA IMPRENDITORIALE!

La posizione di Rete Imprese Italia Piemonte sulla richiesta di maggiori poteri da parte della Regione Nella giornata di venerdì 18 giugno, Rete Imprese Italia – Piemonte, network delle Associazioni piemontesi della piccola impresa cui aderisce Confcommercio Piemonte, ha presentato all’attenzione del Presidente Sergio Chiamparino e del Vice Presidente Aldo Reschigna, le proprie osservazioni rispetto al “Documento di primi indirizzi della Giunta regionale per l’avvio del confronto finalizzato all’acquisizione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’articolo 116, comma terzo, della Costituzione”, approvato nel mese di gennaio ed oggetto di presentazione ufficiale alle parti sociali lo scorso 18 maggio. Si ricorda, a questo proposito, che la Regione Piemonte, sulla falsariga di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, ha attivato le procedure per ottenere il trasferimento dallo Stato di maggiori competenze legislative ed amministrative nelle seguenti materie: governo del territorio, beni paesaggistici e culturali; politiche attive del lavoro, istruzione e formazione; politiche sanitarie; politiche per la montagna; coordinamento della finanza pubblica; ambiente; previdenza complementare finalizzata alla non autosufficienza; rapporti internazionali e con l’Unione europea e Commercio con l’estero.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

19


attualità L’AUTONOMIA RAFFORZATA DEVE ASSICURARE BENEFICI ALL’INTERO SISTEMA IMPRENDITORIALE! Attraverso le proprie osservazioni, Rete Imprese Italia ha anzitutto ribadito che la riforma istituzionale in esame potrebbe risultare condivisibile, a condizione che sia in grado di produrre un reale beneficio per l’intero e multiforme sistema imprenditoriale, comprese le micro e piccole imprese del commercio, del turismo, dei servizi, dei trasporti e dell’artigianato; settori peraltro già penalizzati da una serie di scelte compiute negli ultimi anni, che hanno indebolito il ruolo della Regione Piemonte, sia nelle strutture dell’Ente sia nelle politiche regionali.

Una contestazione particolare è stata quindi rivolta all’impostazione del documento regionale: la richiesta di maggiore autonomia è infatti preceduta da un’analisi del sistema economico piemontese giudicata incompleta da Rete Imprese Italia, in quanto sbilanciata sulle problematiche e sulle potenzialità della manifattura di grandi dimensioni e dei settori della cosiddetta Strategia per la Specializzazione Intelligente (aerospazio, automotive, chimica verde/cleantech, meccatronica, made in). Confcommercio Piemonte e le altre Organizzazioni del commercio e dell’artigianato hanno sottolineato l’esigenza di fare precedere l'assunzione di nuove competenze legislative e amministrative in capo alla Regione Piemonte da una riflessione approfondita sulla necessità di dotazioni aggiuntive, sia di carattere finanziario sia di risorse umane, escludendo decisamente che tali risorse possano derivare da incrementi della pressione fiscale a carico delle imprese e dei cittadini.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

20


attualità

31 LUGLIO: SCADENZA PER IL RINNOVO DEGLI ABBONAMENTI PER MUSICA D’AMBIENTE (PUBBLICI ESERCIZI A STAGIONALITÀ ESTIVA DI SIAE E DI SCF)

Il 30 giugno sono scaduti i termini per il pagamento dell’abbonamento per musica d’ambiente dovuto dai pubblici esercizi con apertura stagionale estiva. Grazie anche all’intervento della Federazione, per quest’anno la SIAE non applicherà l’incremento sui prezzi al consumo rilevato dall’ISTAT. Anche quest’anno le tariffe intere verranno ridotte in ragione della durata dell’apertura stagionale, come qui di seguito specificato: – apertura fino a massimo di sei mesi nell’anno solare: 60% dell’abbonamento annuo; – apertura fino a massimo di tre mesi nell’anno solare: 40% dell’abbonamento annuo; – apertura fino a massimo di un mese nell’anno solare: 20% dell’abbonamento annuo; Anche quest’anno agli esercenti che rinnovano l’abbonamento senza apportarvi alcuna modifica è riconosciuta la facoltà di poter scegliere, secondo convenienza, tra il nuovo modello tariffario introdotto nel 2017, commisurato alla superficie di somministrazione del locale, e quello precedente, determinato in base alla classificazione del locale. Gli esercenti che – anche grazie al supporto degli uffici territoriali di Epat - abbiano valutato la maggior convenienza delle nuove tariffe, dovranno farne esplicita richiesta, tramite portale web o direttamente agli uffici locali della Siae. In caso contrario, si vedranno recapitati i MAV con la vecchia tariffa, basata sugli importi precedentemente previsti.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

22


attualità 31 LUGLIO: SCADENZA PER IL RINNOVO DEGLI ABBONAMENTI PER MUSICA D’AMBIENTE (PUBBLICI ESERCIZI A STAGIONALITÀ ESTIVA DI SIAE E DI SCF) Occorre tener presente, infine, che SIAE è delegata ad incassare anche i compensi di SCF per i diritti spettanti ai produttori discografici ed agli artisti interpreti relativi alla musica registrata diffusa nei pubblici esercizi con attività stagionale. Anche in questo caso è prevista una cospicua riduzione per le imprese associate a Epat.

La scadenza per tale pagamento è fissata al 31 luglio 2018. Dopo tale data le imprese inadempienti o ritardatarie perderanno i benefici previsti dall’accordo sottoscritto tra FIPE ed SCF. I nostri uffici sono a disposizione per qualsiasi chiarimento ai seguenti numeri: 011/55.16.153-121 (patrizia spina/erica quartarone)

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

23


haccp

“UN’ESTATE AL MARE…. OPS NO! ALL’OSPEDALE!” CONSIGLI DI BUONA PRASSI IGIENICA DELL’UFFICIO TECNICO HACCP Con il caldo estivo il pericolo più rivalente per gli operatori del settore alimentare è il mantenimento della catena del freddo dei prodotti che si lavorano, producono, somministrano. Parallelamente alla criticità del problema cresce l’interesse degli organismi di controllo nel verificare che tutte le cautele e le misure siano prese e messe in atto per evitare in ogni modo che “la bella stagione” possa significare un periodo in cui la salute pubblica venga messa a rischio. Ricordiamo tutti che l’anno scorso sono stati numerosi i casi di sindrome sgombroide nel torinese, ossia una intossicazione provocata dall’ istamina, un prodotto della mal conservazione del pesce che provoca arrossamento della pelle, cefalea pulsante, bruciore orale, crampi addominali, nausea, diarrea, palpitazioni entro 10-30 minuti dall’ingestione. Il pesce è solo uno degli alimenti più sensibili alla cattiva gestione della catena del freddo, pensiamo a latticini, crostacei e la stessa carne: l’operatore del settore alimentare come sempre ma con occhio più attento deve quindi vigilare che nel periodo estivo ogni alimento sia conservato nella maniera più appropriata. Quindi di seguito alcuni consigli: è bene dotarsi di borse frigo nel caso di acquisto in proprio di prodotti deperibili; è importante evitare di sovraccaricare i frigoriferi e dedicarsi ad un approvvigionamento più puntale senza fare troppe scorte; è bene utilizzare un letto di ghiaccio per la conservazione in frigorifero di prodotti ittici freschi. È bene ricordarsi di controllare sempre la temperatura dei prodotti deperibili alla consegna dei fornitori.

e se i nostri frigo non funzionano molto bene è il momento di cambiarli!

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

24


formazione

CORSI AMATORIALI DI ENOGASTRONOMIA DI FORTER PIEMONTE Presso For.ter Piemonte sono in partenza i corsi di enogastronomia amatoriale, percorsi di alta formazione rivolti agli appassionati e a tutti coloro che desiderano migliorare le loro conoscenze in campo culinario. I partecipanti saranno affiancati da professionisti esperti del settore e tratteranno tematiche relative alla descrizione e all'utilizzo delle attrezzature, all’incremento delle conoscenze tecniche ed al rispetto delle norme igienico-sanitarie, di sicurezza ed ergonomia. Tecniche di Cucina di Base: tecniche base di cucina e principali metodi di cottura. Tecniche di Cucina Avanzata: perfezionamento delle proprie conoscenze sulle tecniche di cucina e ai principali metodi di cottura. Tecniche di Pasticceria: durante il corso verrà esposto un insieme di competenze sulle tecniche di pasticceria da ristorazione.

Tecniche di Bar: con l’obiettivo di illustrare un insieme di competenze sulle tecniche base di bar, verranno sviluppate le principali tecniche di preparazione dei prodotti e di servizio al banco.

Tecniche di Sala: verranno trattate tematiche relative all'utilizzo delle attrezzature, al servizio di sala e al rapporto con il cliente.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

25


formazione CORSI AMATORIALI DI ENOGASTRONOMIA DI FORTER PIEMONTE I corsi si svolgeranno presso i laboratori della struttura "Maison Massena", dotati di attrezzature di altissimo livello, con postazioni individuali e regolarmente utilizzati per la formazione specialistica nel settore.

A chi sono rivolti:

Possono partecipare a una o più attività formative comprese nel Catalogo dell’Offerta formativa e ottenere VOUCHER FORMATIVI INDIVIDUALI dell’importo del 70% del costo complessivo del corso: • lavoratori dipendenti di aziende pubbliche e private occupati presso un datore di lavoro localizzato in Piemonte e/o i lavoratori domiciliati in Piemonte; • agenti, lavoratori con contratto a tempo parziale, a tempo determinato o di collaborazione organizzata dal committente ai sensi dell’art. 2 del D.Lgs. n. 81/2015, nonché inseriti nelle altre tipologie contrattuali previste dalla vigente normativa in materia che configurino lo stato di lavoratore occupato • titolari e amministratori di piccole e medie imprese, inclusi i coadiuvanti; • professionisti iscritti ai relativi albi • lavoratori autonomi titolari di partita IVA.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

26


formazione CORSI AMATORIALI DI ENOGASTRONOMIA DI FORTER PIEMONTE Per gli occupati con ISEE minore o uguale a € 10.000 è prevista l’esenzione totale dal cofinanziamento.

Tutti i lavoratori interessati possono ottenere voucher per un valore massimo di € 3000,- pro capite per un triennio. I lavoratori beneficiari di bonus, come il bonus 500 euro per l’autoformazione di cui alla L.n.107 del 13/7/2015 o il bonus 18enni, possono utilizzarli per partecipare agli interventi formativi approvati sul Catalogo dell’Offerta Formativa, ma non cumularli con i voucher formativi del presente Avviso. L’avviso include anche VOUCHER FORMATIVI AZIENDALI per i lavoratori occupati presso imprese localizzate sul territorio della Città Metropolitana di Torino. Sono esclusi dal voucher formativo aziendale i lavoratori della Pubblica Amministrazione.

informazioni e iscrizioni

Sportello FORTER - via Massena 20, Torino dal lunedì al giovedì: 8.30 -17.30, venerdì 8.30 -16.30 oppure telefonare al n° 011-5516290 oppure inviare una mail a: informazionecorsi@forter.it

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

27


PROFESSIONISTI 4.0 SFIDE E OPPORTUNITÀ PER LE LIBERE PROFESSIONI DEL FUTURO Si è svolto a Torino il 28 giugno il roadshow nazionale di Confcommercio Professioni rivolto ai professionisti che intendono investire su se stessi cavalcando il cambiamento e sfruttando le opportunità del mercato che cambia. A parlare di questo saranno Anna Rita FIORONI, Coordinatrice nazionale di Confcommercio Professioni, Maria Luisa COPPA, Presidente Ascom Confcommercio Torino e Provincia, Carlo Alberto CARPIGNANO, Direttore Ascom Confcommercio Torino e Provincia, Marco GOSSA, Direttore Confcommercio Piemonte e Michele TIRABOSCHI, Coordinatore del Comitato scientifico ADAPT e una tavola rotonda di rappresentanti delle associazioni professionali e dei professionisti del territorio. L’iniziativa, organizzata dal coordinamento nazionale di Confcommercio Professioni assieme a Confcommercio Torino, si è rivolta infatti a tutti i professionisti, di settori nuovi e tradizionali per promuovere maggiore consapevolezza sulle novità normative, nonché sui diritti e le opportunità di crescita disponibili sul mercato, dai fondi strutturali europei alle varie forme di welfare. PROFESSIONISTI IN CRESCITA Secondo i dati dell’Ufficio Studi di Confcommercio, i professionisti non ordinistici con partita IVA sono sono gli unici che hanno prodotto maggior reddito in termini aggregati nel periodo esaminato. Le attività che hanno registrato i maggiori tassi di crescita del numero di professionisti sono: istruzione e formazione (+130,4%), sanità e assistenza sociale (+89%), attività artistiche, sportive e di intrattenimento (+55,7%), attività professionali, scientifiche e tecniche (+44,1%). L’aumento della domanda di servizi professionali e la crescita delle professioni non ordinistiche, ma in generale di tutte le libere professioni, confermano la necessità di creare politiche su misura e di nuove condizioni di contesto che ne favoriscano la competitività.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

abitare e tecnologia

dalle categorie

28


PROFESSIONISTI 4.0 SFIDE E OPPORTUNITÀ PER LE LIBERE PROFESSIONI DEL FUTURO IL RAPPORTO ADAPT – CONFCOMMERCIO PROFESSIONI

Proprio per questo, in occasione del Road Show, sono stati anticipati i primi risultati contenuti nel rapporto Il futuro delle Professioni nella Economia 4.0 tra (nuove) regole e rappresentanza, realizzato da ADAPT, associazione di studi comparati sul lavoro fondata nel 2000 da Marco Biagi, e Confcommercio Professioni. Il rapporto ha ricostruito l’attuale quadro normativo sul lavoro autonomo professionale per aprire una riflessione su come valorizzare la professionalità in un contesto competitivo come quello del “lavoro 4.0” con il contributo di Michele TIRABOSCHI, Coordinatore del Comitato scientifico ADAPT, che ha guidato la discussione di una tavola rotonda di professionisti animata da Giancarlo BIANCHI, Presidente AIAS, Paolo CARMINATI, Consigliere Nazionale AiFOS, Laura DE NARDO, Vicepresidente GIA Guide, Interpreti e Accompagnatori turistici del Piemonte, Simona CAPRERA, Delegata Assointerpreti PVDA e Traduttori Interpreti Professionisti di Torino e Arianna ROCCA, Architetto membro del Coordinamento Professioni Ascom Confcommercio Torino. “Questo road show è un’iniziativa che abbiamo pensato per diffondere attraverso la rete territoriale di Confcommercio la conoscenza dei temi del lavoro autonomo professionale commenta Anna Rita Fioroni, Coordinatrice Nazionale di Confcommercio Professioni - Ci occuperemo delle sfide che devono affrontare i professionisti rispetto al mercato che cambia, dall’innovazione tecnologica ai nuovi modelli organizzati fino al tema dell’equo compenso: in generale, cercheremo di puntare l’attenzione su tutte le criticità che nel nuovo contesto di mercato i professionisti affrontano”.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

abitare e tecnologia

dalle categorie

29


PROFESSIONISTI 4.0 SFIDE E OPPORTUNITÀ PER LE LIBERE PROFESSIONI DEL FUTURO

“In casa Confcommercio il gruppo professioni conta già l’adesione delle più importanti realtà associative nazionali – spiega il Direttore di Ascom Confcommercio Torino Carlo Alberto Carpignano - ed è destinato a diventare un riferimento per la grande galassia del lavoro autonomo, ordinistico ma soprattutto non ordinistico, offrendo servizi, tutele, convenzioni e rappresentanza, interpretando le esigenze del nuovo terziario che, come dicono i dati, prevedono per il 2018-19, un più 23% di posizioni autonome e nel commercio, su 274 nuove posizioni, 24 saranno autonome”. La Presidente Maria Luisa Coppa: “Puntare sul valore delle competenze dei professionisti nel mercato che cambia e dove prima c’era il rischio di venire marginalizzati in un mercato del lavoro altalenante e complesso diventa ora una risorsa per un futuro smart, creativo, dinamico ed insieme tecnologico che è già alle porte.“ per informazioni e per ricevere la ricerca Adapt dott.ssa Federica Fiore tel. 011 5516336 e-mail: ffiore@ascomtorino.it

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

abitare e tecnologia

dalle categorie

30


ASCOM MONCALIERI SALDI SOTTO LE STELLE IN BORGO SAN PIETRO Anche quest’anno l’Ascom di Moncalieri in collaborazione con l’Associazione Carosello e con il patrocinio del Comune di Moncalieri, organizza l’iniziativa

domenica 8 Luglio dalle ore 15.00 alle ore 23.00 La manifestazione si svolgerà in via Sestriere (tratto compreso tra Strada Castello di Mirafiori e Corso Dante) e intende valorizzare il commercio del Borgo con un evento studiato per offrire divertimento, invogliando la gente a uscire di casa e recarsi presso gli esercizi di via Sestriere, dove gli operatori accoglieranno i clienti con cortesia e gentilezza.

Domenica 8 Luglio 2018 il programma prevede l’esibizione musicale a cura della Banda Filarmonica di Moncalieri, intrattenimento musicale, passeggiata con i Pony e intrattenimento vario per i più piccini, una ricca sfilata di Personaggi Storici e Maschere, inoltre è prevista l’allestimento di bancarelle del settore alimentare e non. In via Sestriere i visitatori troveranno attività commerciali con esercizi aperti al pubblico per gli acquisti e inoltre potranno somministrare alimenti e bevande presso gli esercizi del settore food.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

31


ASCOM MONCALIERI SALDI SOTTO LE STELLE IN BORGO SAN PIETRO “Anche quest’anno pur con molte difficoltà di natura economica – sottolinea Luigi D’Alessandra, presidente dell’Ascom moncalierese – abbiamo cercato di organizzare una domenica di festa ben intonata al clima estivo che coniugasse lo shopping e momenti di intrattenimento per adulti e piccini. L’intento vuole soprattutto essere quello di continuare a promuovere, in collaborazione con l’amministrazione, l’immagine turistica e culturale della città, valorizzando gli esercizi di vicinato, favorendo il più possibile il contatto fra imprenditori e consumatori. Abbiamo chiesto a tutte le attività commerciali di uscire in strada e diventare protagoniste con le loro proposte commerciali. Stiamo continuando un percorso con i rappresentanti dell’Amministrazione Moncalierese per riportare il Centro Storico, le Borgate di Moncalieri e le Imprese a un ruolo di protagoniste. Le animazioni e intrattenimenti avranno anche quel ruolo del risveglio perché ci permette di portare la gente in Borgo San Pietro nella prima domenica dei Saldi Estivi, con l’auspicio di poter contare su un afflusso di persone sempre maggiore. Saranno diverse le attività che caratterizzeranno la domenica per puntare ad accontentare diverse fasce di pubblico, dalle famiglie ai più giovani – conclude il presidente D’Alessandra.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

32


musica danza spettacoli e sport

21 giugno – 3 agosto tutti gli appuntamenti sul sito: www.comune.venariareale.to.it


NOTTI BIANCHE A VINOVO E GARINO Notti Bianche a Vinovo Musica live, shopping, intrattenimento per bambini e spettacolo si avvicenderanno nelle vie principali della città di Vinovo e Garino. Ricco il programma che avrà inizio il 5 Luglio 2018 in concomitanza con la settimana di inizio dei saldi estivi REY CAFFÈ piazza L. Rey, 29 Giovedì 5 luglio ORE 21.00 THE ROYAL BAND QUEEN TRIBUTE APERTURA SERATA FILARMONICA VINOVESE Giovedì 12 luglio ore 21.00 REWIND VASCO TRIBUTE Giovedì 19 luglio ore 21.00 JUNGLE FEVER SANTANA TRIBUTE Giovedì 26 luglio ore 21.00 BIG HARP - MEL CONTINO BLUES MUSIC STO BISTROT via Cottolengo 65 Giovedì 5 luglio ORE 21.00 MADE IN, degustazione pesce Giovedì 12 luglio ore 21.00 ITALIAN WOMAN SONG, serata cozze Giovedì 19 luglio ore 21.00 DJ MORGANTE ANIMAZIONE LATINA, serata paella e sangria Giovedì 26 luglio ore 21.00 DUO INCANTO, serata sarda con maialino alla brace

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

34


NOTTI BIANCHE A VINOVO E GARINO CAFFETTERIA 3 STELLE via Cottolengo angolo via Mazzolari Giovedì 5 luglio ORE 21.00 ORO NERO TRIBUTO LIGABUE Giovedì 12 luglio ore 21.00 VENTO TRIBUTO LITFIBA Giovedì 19 luglio ore 21.00 RADIOPAXI TRIBUTO VASCO ROSSI Giovedì 26 luglio ore 21.00 RADIOSONIC TRIBUTO NEGROAMARO CAMDEN CAFFÈ Via Marconi 15 Giovedì 12 luglio ore 21.00 ROCKET MAN TRIBUTO ELTON JHON Giovedì 19 luglio ore 21.00 MOJITO FESTIVAL Ogni 2 Mojto un gadget in OMAGGIO Giovedì 26 luglio ore 21.00 LYA'N SUONA BATTISTI PIAZZA MARCONI, 1 Giovedì 5 luglio ORE 21.00 ESIBIZIONE LIVE PIANO E VOCE A SEGUIRE ANIMAZIONE DANCE E BALLI DI GRUPPO Giovedì 12 luglio ore 21.00 MAURIZIO CASTAGNA SAX A SEGUIRE ANIMAZIONE LATINO, DANCE Giovedì 19 luglio ore 21.00 NOTE IN JAZ VOCE LINDA E MICHELA PIANO GIANLUCA, A SEGUIRE DANCE REVIVAL Giovedì 26 luglio ore 21.00 DJ SET MARCO BOBO (COMMERCIALE, HOUSE, VOCALIST), A SEGUIRE ESIBIZIONE LIVE EVENTI IN MUSICA.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

35


NOTTI BIANCHE A VINOVO E GARINO VIA COTTOLENGO 97 Giovedì 5 luglio ORE 21.00 SENZA TEMPO - K Giovedì 12 luglio ore 21.00 CRIMINALE TRIO Giovedì 19 luglio ore 21.00 ANIMAZIONE E SFILATA MODA BIMBI Giovedì 26 luglio ore 21.00 MICHAEL CAPUANO GARINO VIA SESTRIERE Martedì 10 luglio ORE 21.00 DUO INCANTO Martedì 24 luglio ore 21.00 SERATA LATINO AMERICA

Promossa e realizzata dall’Ascom di Vinovo e grazie al patrocinio e il contributo economico dell’Assessorato al Commercio della citta di Vinovo apre le porte all'estate. La Notte Bianca è un'occasione di collaborazione tra locali, attività commerciali, associazioni, artisti e cittadini, per un evento unico che ha sempre un grande richiamo per l'estate ed è un'occasione per conoscere le attività locali e per assaporare apericena e menù proposti dai ristoratori. Quest’anno sarà anche prevista sabato 7 luglio a partire dalle ore 20, la prima edizione della cena sotto le stelle per le vie del paese. Un cena sotto le stelle sull’esempio della torinese e strapartecipata “Cena in Bianco”, dove i commensali dovranno portarsi da casa tavoli, sedie, piatti, bicchieri, posate e quant’altro serve.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

36


NOTTI BIANCHE A VINOVO E GARINO La Notte Bianca in Vinovo ha una tradizione ultra decennale e ogni anno si arricchisce di contenuti. Pertanto continueranno ad esserci Manifestazioni condivisi e su misura per la nostra Città, capace di coinvolgere i bambini, i ragazzi e soprattutto le famiglie, coniugando divertimento e festa con l’offerta alla cittadinanza e ai visitatori di momenti di shopping dedicati e ben intonati al clima estivo – sottolineano Bellodi Laura e Misia Claudio rispettivamente Presidente e Vice presidente dell’Ascom Vinovese – come Associazione di categoria abbiamo condiviso con l’Amministrazione il progetto complessivo, anche perché è intenzione del Sindaco e dell’Assessore al Commercio e di tutta la Giunta un maggior rafforzamento di iniziative promozionali del territorio con particolare attenzioni alle vie e piazze della nostra Città. L’intento vuole soprattutto essere quello di continuare a promuovere, in collaborazione con l’amministrazione e le associazioni del territorio, l’immagine culturale della città, valorizzando gli esercizi di vicinato, favorendo il più possibile il contatto fra imprenditori e consumatori in quei territori che svolgono u ruolo importante all’interno della nostra città. È necessario individuare nuove formule di collaborazione tra Associazioni di Categoria e di continuazione tra piccola e media impresa, inoltre siamo convinti – conclude Bellodi Laura – che in questo momento di grande difficoltà economica, che coinvolge gli operatori commerciali e le famiglie, sia importante utilizzare tutti i canali di impatto promozionale dei nostri territori, puntando su iniziative anche globali che consentano, viste le ristrettezze dei bilanci degli enti locali, di offrire ai cittadini un programma sempre più variegato, ispirato alla tradizione ma non per questo meno attento alle novità. Le attrazioni siamo certi che arricchiranno la Manifestazione e daranno un contributo positivo. Un ringraziamento particolare al Sindaco, all’Assessore al Commercio che si sono impegnati a far approvare in giunta un programma complessivo.

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

37


ASCOM CIRIÈ VINO, JAZZ E CHIARO DI LUNA Venerdì 13 luglio 2018, a partire dalle 18.30, nel centro storico della città di Ciriè si terrà la seconda edizione di "Vino, jazz e chiaro di Luna", kermesse di musica jazz & blues e degustazioni di grandi vini del Consorzio

Tutela del Roero abbinati a prodotti gastronomici locali.cccccccccccccccccccccccccccccccccccccc Un'occasione diversa per vivere la città, con i suoi negozi aperti per i saldi estivi, passeggiando fra le vie del centro accompagnati da un gradevole sottofondo musicale.

Sabato 21 luglio 2018 nelle suggestive vie del centro storico di Lanzo Torinese, a partire dalle ore 20:30, si festeggerà la decima edizione di Jazz Around The Clock con concerti di musica Jazz Blues - Dixie

Ascom IMPRESE PER L’ITALIA TORINO E PROVINCIA

P R OV I N C I A

dalla provincia

39


LE NOSTRE SEDI Carmagnola 335-8045842 carmagnola@ascomtorino.it

Chieri 011-9472369

Oulx 0122-831664

Chivasso 011-9101294

Rivarolo 0124-29412

Ciriè 011-9210730

Rivoli 011-9584814

Ivrea 0125-48455

Settimo 011-8984402

Lanzo 0123-28817

Susa 0122-622508

Moncalieri 011-6402218

Venaria 011-4597669

chieri@ascomtorino.it

chivasso@ascomtorino.it cirie@ascomtorino.it

ivrea@ascomtorino.it

lanzo@ascomtorino.it

moncalieri@ascomtorino.it

oulx@ascomtorino.it

rivarolo@ascomtorino.it rivoli@ascomtorino.it

settimo@ascomtorino.it susa@ascomtorino.it

venaria@ascomtorino.it

ASCOM TORINO E PROVINCIA

Via Massena, 20 10128 Torino www.ascomtorino.it marketing@ascomtorino.it Tel.011.5516111 Fax 011.5516289 www.youtube.com/user/AscomTo Ascom Confcommercio Torino e provincia

Massena20 luglio 2018  
Massena20 luglio 2018  
Advertisement