Page 1

2018


INDICE

5 7 8 22 56 64 74 90 94 96

Introduzione Le sedi Le collezioni Le mostre Area educazione e mediazione culturale La ricerca: archivi e biblioteca Marketing e comunicazione La logistica L’amministrazione Le persone

102 I visitatori 117 Il bilancio di attività 123 Il Mart ringrazia

Il Report è disponibile online sul sito del Mart www.mart.tn.it e consultabile presso la Biblioteca del Museo.


2018 MART ANNUAL REPORT

4

5

INTRODUZIONE

L’Annual Report 2018 è da considerarsi come resoconto delle attività del Mart nell’arco di dodici mesi ed è occasione per una sintetica considerazione sugli indirizzi amministrativi compiuti nell’arco di cinque anni da un CdA che osserva l’avvicendamento dei propri membri. Tutto ciò avviene alla vigilia dell’entrata in vigore della legge che modifica l’assetto del sistema museale della Provincia di Trento, ridefinendo compiti e procedure delle istituzioni e dei suoi organi. La stessa Direzione del museo, ad esempio, sarà stabilita dal Governatore del Trentino. Il CdA uscente ricorda invece come la scelta di Gianfranco Maraniello alla guida del Mart sia stata una propria prerogativa e come in quattro anni di lavoro si siano assunte tutte le iniziative per gestire la contrazione di risorse

finanziarie e di personale senza rinunciare alla capacità propositiva del Museo. Il Mart è oggi una struttura sana, organizzata, efficiente. Dal punto di vista amministrativo ha recepito le tante novità e ha affrontato quanto il legislatore ha previsto, ad esempio, per il contenimento della spesa, per gli obblighi di trasparenza, per l’inquadramento del personale e per una maggiore responsabilizzazione della P.A. Il Museo ha saputo proporre una chiara impostazione dei propri servizi, un felice ordinamento delle Collezioni, una serie di mostre straordinarie, una valorizzazione della notevole architettura che lo ospita, la progettazione di una nuova caffetteria e un ampliamento delle attività condivise con i soggetti culturali e per le iniziative di carattere sociale del territorio.

Il Mart ha guadagnato un forte posizionamento in termini di reputazione a livello internazionale e ha solide basi per un ulteriore slancio. Non mancano le sfide e non posso che accompagnare l’orgoglio per quanto fatto con il rammarico per i ritardi nel vedere completato l’assetto da noi proposto per un Distretto Mart capace di immaginare una nuova modalità di vivere Rovereto e per creare in Trentino il caso esemplare di una città delle arti e dei saperi che potrà dare forza al Mart del futuro anche in rapporto alla proposta concorrenziale delle più attrezzate aree metropolitane. In bocca al lupo, caro Mart! Ilaria Vescovi Presidente del Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto


2018 MART ANNUAL REPORT

6

7

LE SEDI

14.500 m

2

superficie totale del Mart

LE SEDI

MART CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO GALLERIA CIVICA

LA CAFFETTERIA Nel 2018 è stata riallestita la caffetteria, proposta dalla collaborazione dell’architetto Mario Botta e dello Studio Baldessari. L’ambiente è caratterizzato dalla progettazione a disegno di alcune sue parti e dalla selezione di prodotti ideati esclusivamente per aziende italiane – la selezione di pezzi iconici nell’arredamento identifica la grande storia del design del nostro Paese. La caffetteria si suddivide in diverse aree di ospitalità, individuate dalla tipologia di sedute, mobili, corpi illuminanti e dall’orientamento di grandi riproduzioni di immagini pittoriche che si propongono come omaggio a Gillo Dorfles, straordinario ed eclettico intellettuale e autore di fondamentali saggi sul design del XX secolo.

La sede principale del Mart a Rovereto, progettata dall’architetto Mario Botta in collaborazione con l’ingegnere roveretano Giulio Andreolli, ha una superficie totale di 14.500 mq di cui: 5.600 mq gallerie espositive, 280 mq sala conferenze, 616 mq reception, bookshop, guardaroba e caffetteria-ristorante, 1.165 mq archivio e biblioteca, 372 mq area educazione, 508 mq area uffici, 1.700 mq deposito opere e laboratori di restauro, 322 mq area per carico-scarico, oltre 1.100 mq aree di collegamento.

MART ROVERETO C.so Bettini, 43 38068 Rovereto, Tn T. 0464 438887 CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO Via Portici, 38 38068 Rovereto, Tn T. 0464 431813 GALLERIA CIVICA DI TRENTO – ADAC ARCHIVIO TRENTINO DOCUMENTAZIONE ARTISTI CONTEMPORANEI Via Belenzani, 44 38122 Trento T. 0461 985511 info@mart.tn.it www.mart.tn.it

La Casa d’Arte Futurista Depero a Rovereto, parte integrante del Mart già dal 1989, e riaperta nel 2009 dopo il complesso intervento di ampliamento e restauro firmato dall’architetto Renato Rizzi, ha una superficie totale di 945 mq, di cui 300 dedicati alla collezione permanente. La Galleria Civica di Trento riaperta nel 2013 in seguito all’adeguamento museografico di Grigoletto / Studio Atelier Zero, selezionato tramite un concorso indetto in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Trento tra i giovani architetti trentini under 35, ha una superficie totale di 880 mq di cui 410 di superficie espositiva. Nel 2016 sono stati realizzati lavori di adeguamento strutturale che hanno comportato l’intera apertura della galleria al piano terra che risulta attualmente costituita da un unico spazio senza divisioni murarie.

945 m2

superficie totale della Casa d’Arte Futurista Depero

880 m2

superficie totale della Galleria Civica


8

2018 MART ANNUAL REPORT

9

LE COLLEZIONI

LE COLLEZIONI 673

per collezioni Mart

CONSERVAZIONE E RESTAURI

2.188 schede di conservazione

1.515

per mostre temporanee

32

interventi di restauro su opere della collezione Mart

1.154

nuovi records inseriti nel 2018

MUSEUM PLUS: LA GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DATI La collezione del Mart dispone di opere che spaziano dall’Ottocento al Contemporaneo, passando dall’Astrattismo all’Informale, al Nouveau Réalisme, all’Arte Povera, alla Transavanguardia e alla ricerca Verbo Visuale, solo per accennare ad alcuni degli ambiti più significativi del patrimonio

museale, per un totale che si attesta a più di 20.000 opere. La cura e l’attenzione alla crescita di collezioni, archivi e biblioteca si esplica con una continua ricerca tesa al miglioramento della qualità delle opere presenti in Museo tramite la loro conservazione e l’esposizione in mostre esemplificative della “mission”

storico scientifica del Museo. Il rapporto con i collezionisti privati, quindi, si conferma nella sua priorità ed importanza per le attività del Museo e per lo sviluppo della sua proposta artistica tramite una accurata azione di tutela e conservazione delle opere a noi affidate.

33.412

records presenti al 31.12.2018

3.212

aggiornamenti effettuati nel 2018

1.560

immagini inserite nel 2018


10

2018 MART ANNUAL REPORT

DONAZIONI

DONAZIONI

DEPOSITI

FORTUNATO DEPERO Ritratto di Alfredo Degasperi, 1913 – AGOSTINO CAROLLO (ROVERETO) Bell Of Peace 1918-2018, 2018

ITALO BRESSAN La vita di un poeta è come un fiore, 1987 Anatomia di un mistero, 1996 Elegante, 2005

Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Gesto e segno, 1979 Trama quadrangolare, 1979 Gesto e segno, 1980 Gesto e segno, 1980 Gesto e segno, 1980 Segni di Roma, 1980 Trama quadrangolare, 1980 Segni di Roma – Colonne, 1988 Gesto e segno, 1990 Archi, 1997 Archi, 1998 Archi, 1998 Archi, 1998-2009 Orizzonti, 2001-2007 Orizzonti, 2002 Orizzonti, 2002 Orizzonti, 2002 Senza titolo, 2007 Senza titolo, 2010 Senza titolo, 2010 Gesto e segno, 2016

CONTARDO BARBIERI Conversazione, 1935

TANCREDI PARMEGGIANI Composizione, 1955

LUCA BERTOLO La colonna infame (Palmira) / The Infamous Column (Palmyra), 2016

LUCA MARIA PATELLA Senza titolo, 2018

ROBERTO CRIPPA Spirali, 1951-1952 Mart, lascito di Mira Forte Caizzi JIM DINE Small Heart Painting #30, 1970 Mart, lascito di Mira Forte Caizzi

LE NUOVE ACQUISIZIONI

SIMONETTA FERRANTE Il profumo torna nel paese di origine, la mia anima fa meditazione, 2007 Flying alphabet, 2009 La gioia di scrivere (La fiera dei miracoli), 2011 Messaggi della notte (Colla 14), 2010 Dhammapada 237, 2017 Dhammapada 235, 2017 Il vento dell’estremo oriente, 2007 Senza titolo (Colla), 2017 Flying alphabets, 2009 Dhammapada, 2016 Mart, Donazione Simonetta Ferrante IGNAZIO GADALETA Assunzione, 1988

111

opere collezioni d’arte

38

1

71

1

acquisti

opere prodotte

CARLO BONOMI La madre, 1924-1926 ANSELMO BUCCI Ritratto di Arnaldo Fraccaroli, 1934 CAGNACCIO DI SAN PIETRO (NATALINO BENTIVOGLIO SCARPA) Vaso di fiori – il vaso blu, 1933 I naufraghi (bozzetto), 1934 GIUSEPPE CALANDRIELLO I will save you all, 2017 AMERIGO CANEGRATI Natura morta, 1928 Profilo, 1928 FORTUNATO DEPERO Farfalle in quattro ellissi, 1920 JAQUES DONGUY La horde d’or, 2013 LEONARDO DUDREVILLE Beccaccini di ripasso, 1926 Gli storni, 1926 Natura morta, 1926

EMILIO ISGRÒ La veglia di Bach “La cena e la scena”, 1985 Telex cancellato (Telegramma cancellato), 1973 Mart, lascito di Mira Forte Caizzi

MICHAEL FLIRI I pray I’m a false prophet, 2015

ARNALDO POMODORO Torso, V, 1983 Senza titolo, 1973 Mart, lascito di Mira Forte Caizzi

MERI GORNI Letti di notte, 2015

MARIO SCHIFANO Sala operatoria, 1970 Mart, lascito di Mira Forte Caizzi

donazioni

LE COLLEZIONI LE NUOVE ACQUISIZIONI

NUOVE ACQUISIZIONI / OPERE PRODOTTE DAL MART

ITALO CREMONA Composizione con la lanterna (Natura morta con la lanterna), 1926

depositi

11

GUIDO STRAZZA Combattimento, 1942 Machu Picchu, 1952 Machu Picchu, 1952 Olivone, 1954 Balzi rossi, 1959 Balzi rossi 2 (Metamorfosi), 1959 Balzi rossi 3, 1960 Balzi rossi 4, 1960 Metamorfosi, 1960 Viaggio (Atlantide), 1962 Senza titolo, 1972 Grande ricercare (scarlatto), 1973 Ricercare, 1975 Senza titolo, 1976 Trama quadrangolare, 1976-1978 Trama e segni, 1977 Gesto e segno, 1978 Segni e trame, 1978 Segni e trame, 1978 Segni e trame, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978 Trama quadrangolare, 1978

TULLIO GARBARI La casalinga, 1916 La raccolta del fieno, 1921

JEPPE HEIN Olympia (Enlightenment), 2003 MARINO MARINI Ragazza seduta, 1929-1930 Cavaliere, 1951 PIERO MARUSSIG Donna pensosa (La moglie dell’artista), 1917 Natura morta con frutta (Natura morta con bottiglia), 1919 JACOPO MAZZONELLI Bodies, 2016 UMBERTO MOGGIOLI Paesaggio, 1918 GIUSEPPE MONTANARI Natura morta marina, 1925 ANTONELLA ORTELLI Lasciamoci la pelle, 2018 GIULIO PAOLINI Senza titolo, 1964 RENATO PARESCE Il porto, 1923

LUCA MARIA PATELLA Senza titolo, 2018 TOM PHILLIPS Angels: Blake, 2011 Irma: The Score, 1969 ALBERTO SAVINIO (ANDREA DE CHIRICO) Il sonno di Eva, 1941-1942 BRUNO SEMPREBON Senza titolo, 1937 MARIO TOZZI Mele su tappeto verde, 1919 FRANCESCO TROMBADORI Natura morta, 1933


12

2018 MART ANNUAL REPORT

I PRESTITI IN ENTRATA

746 prestiti in entrata per mostre temporanee

13

VIAGGIO IN ITALIA. I PAESAGGI DELL’OTTOCENTO DAI MACCHIAIOLI AI SIMBOLISTI Mart 21 aprile – 02 settembre 2018

FOCUS. ALIGHIERO BOETTI. ERODIADE-FAME DI VENTO Mart 01 settembre – 25 novembre 2018

MARGHERITA SARFATTI. IL NOVECENTO ITALIANO NEL MONDO Mart 22 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

Opere in prestito da: Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Alessandria Musei Civici, Palazzo Fulcis, Belluno Reggia di Caserta, Caserta Collezione privata Gallerie d’arte moderna e contemporanea, Museo dell’Ottocento, Ferrara Gallerie degli Uffizi. Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Firenze Museo dell’Accademia Ligustica, Genova Collezioni d’Arte Banca Carige SpA, Genova Galleria d’Arte Moderna, Genova Raccolte Frugone, Genova Bottegantica Srl, Milano Art Studio Pedrazzini, Milano Fondo per l’Ambiente Italiano, Milano Galleria d’arte Moderna, Milano Lualdi Consulart sas, Milano Studio d’Arte Nicoletta Colombo, Milano Studio Paul Nicholls, Milano Galleria d’Arte Vittoria Colonna, Napoli Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli Galleria d’arte Moderna Ricci Oddi, Piacenza Galleria Comunale d’arte moderna, Roma Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, Tortona Musei Civici, Treviso Museo Revoltella, Trieste Fondazione Musei Civici di Venezia, Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, Venezia Comune di Verona, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, Verona Istituto Matteucci, Viareggio Società di Belle Arti, Viareggio

Opere in prestito da: Collezione Privata

Opere in prestito da: Ateneum Art Museum, Helsinki Staatliche Museen zu Berlin, Alte Nationalgalerie, Berlino Regione autonoma Valle d’Aosta, Aosta Archivio Achille Funi, Milano Studio d’arte Nicoletta Colombo, Milano Collezione Gaspare Tosi, Bergamo Collezione privata Collezione privata, Lugano Collezione privata, Milano Galleria Antologia, Monza Galleria degli Uffizi, Galleria delle Statue e delle Pitture, Firenze Musei Civici di Forlì, Palazzo Romagnoli, Collezioni del Novecento, Forlì Collezione privata, Gallarate Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera (BS) Collezione Lorenzo Licini, Livorno Associazione Mario Sironi, Milano Casa-Museo Boschi Di Stefano, Milano FAI – Fondo Ambiente Italiano, Milano Collezione Fondazione Cariplo, Milano ED Gallery, Piacenza Museo del Novecento, Milano Studio d’arte Nicoletta Colombo, Milano Collezione Banco BPM, Milano / Verona Galleria Antologia, Monza Collezione Franchina, Roma Collezione Mita e Gigi Tartaglino, Torino Galleria Narciso, Torino Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino Fondazione La Biennale di Venezia, Venezia Peggy Guggenheim Collection, Venezia Museo del Paesaggio, Verbania Collezione Intesa Sanpaolo Spa, Vicenza Amedeo Porro Fine Arts, Lugano / Londra Moderna Museet, Stoccolma Kunsthaus, Zurigo

FOCUS. PIETRO CONSAGRA. TRAMA Mart 05 maggio – 26 agosto 2018

ROSA È LA VITA. IL COLORE PIÙ AUDACE DELL’ARTE MODERNA Mart 22 maggio – 26 agosto 2018

Opere in prestito da: Archivo Pietro Consagra, Milano

Opere in prestito da: Galleria Giò Marconi, Milano

FOCUS. LUCA BERTOLO Mart 02 dicembre 2018 – 31 marzo 2019 Opere in prestito da: Collezione Silvia Fiorucci Roman, Monaco Spazio A, Pistoia

GIANFRANCO BARUCHELLO Mart 19 maggio – 16 settembre 2018 Opere in prestito da: Fondazione Baruchello, Roma Galleria Massimo De Carlo, Milano / Londra / Hong Kong Collezione Mauro De Iorio, Trento, Collezione Privata

NATHALIE DJURBERG & HANS BERG Mart 06 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019 Opere in prestito da: Fondazione Prada, Milano Collezione Prada, Milano Galleria Giò Marconi, Milano Tanya Bonakdar Gallery, New York

ANIMALI METALLICI. IL CULTO DELL’AUTOMOBILE NEL XX SECOLO Casa d’Arte Futurista Depero 03 marzo – 10 giugno 2018

LE COLLEZIONI I PRESTITI IN ENTRATA

EX POST. LAURINA PAPERINA | ROLANDO TESSADRI | LUCA COSER | CHRISTIAN FOGAROLLI 17 novembre 2018 – 03 marzo 2019 Opere in prestito da: Courtesy degli artisti Collezione privata

IL MAESTRO E MARGHERITA. MARINETTI, SARFATTI E IL FUTURISMO NEGLI ANNI DI REGIME Casa d’Arte Futurista Depero 20 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019

Opere in prestito da: Università degli Studi di Parma, CSAC, Parma Wolfsoniana, Genova Collezione dell’artista Museo Nicolis, Villafranca di Verona

Opere in prestito da: Museo civico di Palazzo della Penna, Perugia Archivio Pippo Rizzo, Palermo Comune di Portogruaro Collezione Casa Russolo, Portogruaro Galleria d’Arte Moderna, Roma Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Collezione Scaroni Monti, Roma Collezione Guicciardo Sassoli

SAM FALLS. NATURE IS THE NEW MINIMALISM Galleria Civica 17 marzo – 26 giugno 2018

VICINO. NON QUI. PERCORSI DI CREATIVITÀ TRENTINA Galleria Civica 14 luglio – 14 ottobre 2018

Opere in prestito da: Galleria Franco Noero, Torino

Opere in prestito da: Galleria Boccanera, Trento Buonanno Arte Contemporanea, Trento Exquisite J, Milano Rai Teche, Roma


14

2018 MART ANNUAL REPORT

I PRESTITI IN USCITA

182

15

INCLINAZIONI. OPERE GIOVANILI E DELLA MATURITÀ DI VENTI ARTISTI TRENTINI DEL NOVECENTO Palazzo Trentini, Trento 11 gennaio – 4 marzo 2018

POST ZANG TUMB TUUM. ART LIFE POLITICS: ITALIA 1918-1943 Fondazione Prada, Milano 14 febbraio – 25 giugno 2018

9 opere

21 opere

FORTUNATO DEPERO Presentimento Pungente Mordente e spaventoso, 1913 Mart, Fondo Depero

MASSIMO (MAX IHLENFELDT) CAMPIGLI I costruttori, 1928 Mart, Collezione VAF-Stiftung

opere concesse in prestito per 37 mostre

IRAS ROBERTO BALDESSARI Primavera, 1917 Piazza Vittoria (Serie “Bolzano Nuova”), (1938)

31

LUIGI BONAZZA Jovis Amores, Europa, 1912 Jovis Amores, Leda, 1912

in Italia

FORTUNATO DEPERO Proiezioni crepuscolari, (1926)

6

BENVENUTO DISERTORI Sera a San Gimignano, 1948 Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali

all’estero

TULLIO GARBARI Figure mitologiche, 1930

ITALIA

ALBISSOLA MARINA ASTI BERGAMO BOLOGNA BOLZANO FERRARA MILANO NUORO PRATO RIVA DEL GARDA ROMA ROVERETO ROVIGO TORINO TRENTO VENEZIA VERONA

ESTERO

BARCELLONA ESSEN GINEVRA HELSINKI MADRID MARSIGLIA

FORTUNATO DEPERO Bozzetto del mosaico di Arti, mestieri e professioni, 1941-1942 La rissa, 1926 Mascherone. Particolare del mosaico per l’“E42”, 1942 Padiglione pubblicitario, [1925] Profilo di donna (Studio di arti, mestieri e professioni), 1941-1942 Solidità di cavalieri erranti (Solidità di cavalieri), 1927 Studio per pubblicità Cicli, [1924-1926] Viso di donna, 1941-1942 Mart, Fondo Depero VIRGINIO GHIRINGHELLI Composizione n. 7, 1934 Mart, Collezione VAF-Stiftung

LE COLLEZIONI I PRESTITI IN USCITA

MARIO SIRONI Bozzetto per la Sala R o Salone d’Onore della Mostra della Rivoluzione fascista, 1931-1932 Condottiero a cavallo, 1934-1935 Studio per il mosaico del Palazzo di Giustizia di Milano, (1936-1937) Studio per la figura dell’Imperium per il rilievo “Il Popolo d’Italia”, 1939-1940 Studio per la Statua dell’impluvio della V Triennale di Milano, 1933 Studio per l’affresco “Le opere e i giorni”, 1932-1933 Tre Studi per l’affresco dell’Università di Ca’ Pesaro a Venezia, 1936 Mart, Archivio Collezione Romana Sironi (ERNESTO MICHAHELLES) THAYAHT Condottiero (Dux con pietra miliare), 1929 Liberazione dalla terra, 1934 Mart

UMBERTO MOGGIOLI Paesaggio asolano (Studio per vendemmia), (1914-1915)

ENRICO PRAMPOLINI I funerali del romanticismo: trasfigurazione estetica, 1934 Superamento terrestre, 1932 Mart, Collezione VAF-Stiftung

FILIPPO DE PISIS. ECLETTICO CONNOISSEUR FRA PITTURA, MUSICA E POESIA Museo Ettore Fico, Torino 17 gennaio – 29 aprile 2018

MAGMA. IL CORPO E LA PAROLA NELL’ARTE FEMMINILE IN ITALIA E IN LITUANIA DAL 1965 AD OGGI Istituto Centrale per la Grafica Palazzo Poli, Roma 25 gennaio – 2 aprile 2018

RENATO GUTTUSO. L’ARTE RIVOLUZIONARIA NEL CONQUANTENARIO DEL ’68 GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino 23 febbraio – 3 marzo 2018

3 opere

1 opera

4 opere

FILIPPO DE PISIS Il ventaglio, 1930 Mart, Collezione privata

MIRELLA BENTIVOGLIO AM – (ti amo), 1970 Mart, Archivio Tullia Denza

RENATO GUTTUSO Donna alla finestra, 1942 Figure, tavola e balcone, 1942 Natura morta con la scure, 1947 Boogie-woogie, 1953 Mart, Collezione VAF-Stiftung

Rose bianche, 1951 Mart Natura morta con mortaio, conchiglia e pesce, 1925 Mart, Collezione L.F.


16

2018 MART ANNUAL REPORT

VOYAGES IMAGINAIRES: PICASSO ET LES BALLETS RUSSES. ENTRE ITALIE ET ESPAGNE MUCEM, Marsiglia 16 febbraio – 25 giugno 2018

ALIGHIERO BOETTI. PER FILO E PER SEGNO Museo Civico Palazzo Mazzetti, Asti 16 marzo – 15 luglio 2018

12 opere FORTUNATO DEPERO Ballerina con ventaglio (Marionette dei Balli Plastici),1981 Cartellone per I Balli Plastici, 1918 Figura a tavola, 1917 Meccanica di ballerini, 1917 Pupazzo bianco (Marionette dei Balli Plastici), 1981 Robot – architettura sintetica, (1917) Selvaggio nero (Marionette dei Balli Plastici), 1981 Selvaggio Rosso (Marionette dei Balli Plastici), 1981 Silenzio mistico, 1917 Solidità e trasparenza, 1917 Sportello magico, 1917 Uomo dai baffi (Marionette dei Balli Plastici) 1981 Mart, Fondo Depero

SPAZIO FAUSTO MELOTTI Palazzo Alberti Poja, Rovereto 23 marzo 2018 – 31 dicembre 2018

FANTASTICO! ITALIAN ART FROM THE 1920S AND 1930S Ateneum Art Museum, Helsinki 10 maggio – 19 agosto 2018

UNCANNILY REAL. ITALIEN PAINTING OF THE 1920S Museum Folkwang, Essen 27 settembre 2018 – 13 gennaio 2019

1 opera

25 opere

5 opere

6 opere

8 opere

ALIGHIERO BOETTI Mappa, 1989 Mart, Deposito collezione privata

FAUSTO MELOTTI Pesce, 1930 circa Dafne, (1933) Bambini, 1955 Bambini, 1955 Cerchi, (1955) Mart, Lascito Claudia Gian Ferrari

CLAUDIO VERNA Superficie modulare “9”, 1966 Senza titolo, 1969 Emergenza, 1969 Senza titolo, 1969 A 59, 1971 Mart, Collezione VAF-Stiftung

CAGNACCIO DI SAN PIETRO (NATALINO BENTIVOGLIO SCARPA) Ritratto della signora Wighi, 1930-1936 Mart, Collezione VAF-Stiftung

CAGNACCIO DI SAN PIETRO (NATALINO BENTIVOGLIO SCARPA) Ritratto della signora Wighi, 1930-1936 Mart, Collezione VAF-Stiftung

FELICE CASORATI Beethoven, 1928 Mart, Collezione VAF-Stiftung

FELICE CASORATI Beethoven, 1928 Mart, Collezione VAF-Stiftung

Trasparenze, (1975) Il sole dell’apocalisse, (1976) Frammenti, (1977) I testimoni velati, 1977 Contrappunto IV, (1970) Il piccolo carro, (1959-1961) Mart, Collezione Domenico Talamoni

GIORGIO DE CHIRICO Ritratto di fanciulla (Testa di fanciulla), 1921 Piazza d’Italia (Souvenir d’Italie), (1924-1925) Mart, Collezione L.F.

GIORGIO DE CHIRICO Ritratto di fanciulla (Testa di fanciulla), 1921 Piazza d’Italia (Souvenir d’Italie), (1924-1925) Mart, Collezione L.F.

Kore, 1954 Scultura G (Nove cerchi), 1967-1968 Mart, Deposito a lungo termine

GREGORIO SCILTIAN Viaggio in Italia, 1937 Mart, Collezione VAF-Stiftung

ACHILLE FUNI Ragazzo con le mele (Il fanciullo con le mele), 1921 Mart, Collezione VAF-Stiftung

Dissonanze armoniose, 1972 Mart,Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

MARIO TOZZI La prima colazione, 1927 Mart, Collezione VAF-Stiftung

UOMO, NATURA, COSMO Chiesa di San Barnaba, Sella Giudicarie (TN), 19 luglio – 02 settembre 2018

DACIA MANTO Asterina, 2009 Mart, Collezione VAF-Stiftung ELISEO MATTIACCI Capta segnali, 2003 Mart, Collezione VAF-Stiftung RICHARD LONG Trento Ellipse, 2000 Mart

2 opere MEDARDO ROSSO Bookmaker, 1894 Mart, Collezione VAF-Stiftung LUIGI RUSSOLO Profumo, 1910 Mart, Collezione VAF-Stiftung

LE COLLEZIONI I PRESTITI IN USCITA

CLAUDIO VERNA. COLORE COME ASSOLUTO MAG Museo Alto Garda, Riva del Garda 6 aprile – 10 giugno 2018

3 opere

STATI D’ANIMO. ARTE E PSICHE TRA PREVIATI E BOCCIONI Palazzo dei Diamanti, Ferrara 3 marzo – 10 giugno 2018

17

Senza titolo, 1951 Senza titolo, 1957 Senza titolo, 1957 Senza titolo, 1959 Teatrino angoscia, 1961 Contrappunto domestico, 1973 Senza titolo, 1978 Senza titolo, 1979 Senza titolo, 1980 Senza titolo, 1980 Senza titolo, 1980 Mart

PIERO MARUSSIG Autunno, 1924 Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali GREGORIO SCILTIAN Viaggio in Italia, 1937 Mart, Collezione VAF-Stiftung MARIO TOZZI La prima colazione, 1927 Mart, Collezione VAF-Stiftung

DIE WELT ALS LABYRINTH MAMCO, Ginevra 28 febbraio – 6 maggio 2018

L’ELICA E LA LUCE. LE FUTURISTE. 1912-1944 MAN, Nuoro 9 marzo – 10 giugno 2018

KETTY LA ROCCA 80. GESTURE, SPEECH AND WORD – XVII BIENNALE DONNA Padiglione d’Arte Contemporanea, Ferrara 15 aprile – 03 giugno 2018

PAOLO VENTURA. RACCONTI DI GUERRA 2014-2018 MAG Museo Alto Garda, Riva del Garda 22 giugno – 4 novembre 2018

BONALUMI 1958-2013 Palazzo Reale, Milano 12 luglio – 30 novembre 2018

Documenti d’archivio

Documenti d’archivio

3 opere

1 opera

1 opera

KETTY LA ROCCA Belle e dolci, 1965 Si sceglie sempre, 1965 Segnaletiche, 1967 (fotografia dell’opera) Mart, Archivio Tullia Denza

PAOLO VENTURA Un reggimento che va sotto terra, 2014 Mart

AGOSTINO BONALUMI Rosso e nero, 1968 Mart, Collezione VAF-Stiftung Mart


18

2018 MART ANNUAL REPORT

19

LE COLLEZIONI I PRESTITI IN USCITA

A RUOTA LIBERA. LA BICICLETTA IN TRENTINO DAL DINAMISMO DI FORTUNATO DEPERO ALLE VITTORIE DI LETIZIA PATERNOSTER Casa Campia, Revò (TN) 30 giugno – 30 settembre 2018

CODICE COLORE. OPERE DALLA COLLEZIONE DI ALESSANDRO GRASSI Museo Pecci per l’Arte Contemporanea, Prato 07 settembre – 02 dicembre 2018

WARHOL AND FRIENDS. NEW YORK NEGLI ANNI ’80 Palazzo Albergati, Bologna 28 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

MARGHERITA SARFATTI. SEGNI, COLORI E LUCI A MILANO Museo del Novecento, Milano 21 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

COME ERAVAMO, COME SIAMO E COME SAREMO Palazzo Calepini, Trento 28 settembre – 14 ottobre 2018

COME ERAVAMO, COME SIAMO E COME SAREMO Palazzo del Bene, Rovereto 19 ottobre 2018 – 04 novembre 2018

5 opere

8 opere

9 opere

5 opere

11 opere

8 opere

FORTUNATO DEPERO Ciclista attraverso la città, 1945 Ciclista moltiplicato (Ciclista veloce), 1924 Ciclista veloce (Ciclista moltiplicato), 1945 Compenetrazione di ciclista e torri, 1942 Torri involate dal ciclista (Ciclista attraverso la città), 1944-1945 Mart, Fondo Depero

SANDRO CHIA (FIRENZE, 1946) La rastrellatrice, 1979 Figura con teschio, 1980 Composizione, 1980 Mart, Lascito Alessandro Grassi

ALEX KATZ Libby, 1991 Mart, Deposito collezione privata

ANSELMO BUCCI Via Manzoni, Milano, 1916 Mart, Deposito collezione privata

FORTUNATO DEPERO O la borsa o la vita, 1944 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

ROSS BLECKNER Untitled (RB 1011), 1993 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

LUIGI GIGIOTTI ZANINI L’incendio, 1924 Mart

FORTUNATO DEPERO O la borsa o la vita, 1944 Caraffa paesana, 1947 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

JENNY HOLZER Under a rock, 1986 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

POMPEO BORRA Composizione (Le amiche), 1924 Mart, Collezione VAF-Stiftung

NICOLA DE MARIA Il regno dei fiori, 1984-1985 In memoriam 11 settembre 2001, 2001 Mart, Lascito Alessandro Grassi BERND E HILLA BECHER Kuhlturm, 1982 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi THOMAS RUFF O.T., 1988 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

EPOCA FIORUCCI Ca’ Pesaro, Venezia 23 giugno 2018 – 13 gennaio 2019

CINDY SHERMAN Untitled (n. 121), 1983 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

BARBARA KRUGER Untitled, 1985 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi ROBERT LONGO Untitled, 1981 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi ROBERT MAPPLETHORPE Untitled, 1981 Crocifisso, 1988 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

UBALDO OPPI Studio per la pala d’altare di San Venanzio, 1923 Mart, Collezione VAF-Stiftung CIPRIANO EFISIO OPPO B 1913 (Ritratto di Rosso di San Secondo), 1913 Mart, Collezione VAF-Stiftung

KEITH HARING Untitled, 1983 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

GALA SALVADOR DALÍ. A ROOM OF ONE’S OWN IN PÚBOL MNAC Museu Nacional d’Art de Catalunya, Barcellona 5 luglio – 14 ottobre 2018

LUCIO FONTANA E ALBISSOLA Muda Museo Diffuso Albisola, Albissola Marina 2 agosto – 13 gennaio 2019

OSVALDO LICINI 1894-1958 Peggy Guggenheim Collection, Venezia 22 settembre 2018 – 14 gennaio 2019

1 opera

1 opera

1 opera

SALVADOR DALÌ Couple au tête plein de nuages, 1937 Mart, Deposito Fondazione Isabella Scelsi

LUCIO FONTANA Donna con fiore, 1948 Mart

OSVALDO LICINI Composizione, 1933 Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali

GINO PANCHERI Paesaggio con ciminiera, 1933 Natura morta in celeste (Fiori, Fiori alla finestra, Cesto di margherite sulla finestra), 1936 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

GUIDO POLO Natura morta, 1960 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

DAVID SALLE American Glass V, 1987 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

JEAN-MICHEL BASQUIAT Untitled, 1981 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

UMBERTO MOGGIOLI Il ponte verde, 1911 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

LUIGI PIZZINI Pescatore, 1910 Mart,Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

ALLAN MCCOLLUM 5 Colored Surrogates, 1987 Mart, Deposito Eredi Alessandro Grassi

2 opere

ATTILIO LASTA Paesaggio, 1906 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

ARTE E MAGIA. IL FASCINO DELL’ESOTERISMO IN EUROPA Palazzo Roverella, Rovigo 29 settembre 2018 – 27 gennaio 2019 3 opere LEONARDO BISTOLFI La Sfinge, (1892) Mart, Deposito Collezione privata LEONARDO DUDREVILLE Aspirazione, 1917 Mart, Collezione Antologia Monza VASILIJ VASIL’EVIČ KANDINSKIJ Rot in Spitzform, 1925 Mart, Collezione L.F.

AUGUSTO SEZANNE Sede della Cassa di Risparmio a Rovereto, 1904 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto LUIGI GIGIOTTI ZANINI Finestra, 1922 Inverno, (1930-1933) Mart, Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

FORTUNATO DEPERO Caraffa paesana, 1947 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto UMBERTO MOGGIOLI Il ponte verde, 1911 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto GINO PANCHERI Natura morta in celeste (Fiori, Fiori alla finestra, Cesto di margherite sulla finestra), 1936 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto GINO PANCHERI Paesaggio con ciminiera, 1933 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto AUGUSTO SEZANNE Sede della Cassa di Risparmio a Rovereto, 1904 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto LUIGI GIGIOTTI ZANINI Inverno, (1930-1933) Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto LUIGI GIGIOTTI ZANINI Finestra, 1922 Mart, Deposito Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

MARIO MERZ. IGLOOS Pirelli Hangar Bicocca, Milano 25 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019

PAUL KLEE. ALLE ORIGINI DELL’ARTE MUDEC Museo delle Culture, Milano 31 ottobre 2018 – 3 marzo 2019

1 opera

1 opera

MARIO MERZ Chiaro Oscuro, 1983 Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

PAUL KLEE Umschlingend (Abbraccio), (1934) Mart, Collezione Domenico Talamoni


20

2018 MART ANNUAL REPORT

BLACK HOLE. ARTE E MATERICITÀ TRA INFORME E INVISIBILE GAMeC, Bergamo 04 ottobre 2018 – 06 gennaio 2019

REDISCOVERING THE MEDITERRANEAN MAPFRE, Madrid 27 settembre 2018 – 13 gennaio 2019

INTERNI. MONDI INTERNI IN ARTE E LETTERATURA / EINBLICK. INNENWELTEN IN KUNST UND LITERATUR Sparkasse, Bolzano 22 novembre 2018 – 04 gennaio 2019

5 opere

6 opere

4 opere

SERGIO DANGELO Le Cormoran, 1951 Mart, Collezione VAF-Stiftung

CARLO CARRÀ Venezia e la Salute (La Dogana), 1938 Mart, Collezione L.F.

FORTUNATO DEPERO Schizzo per prismi lunari, 1932 Mart, Fondo Depero

JEAN FAUTRIER Whirls, 1958 Mart, Deposito collezione privata

GIORGIO DE CHIRICO Cavalli in riva al mare (Les deux chevaux), 1926 Le muse (Le muse in villeggiatura; En villégiature), 1927 Mart, Collezione L.F.

TULLIO GARBARI Scena domestica: interno con focolare, (1916) Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali

LUCIO FONTANA Concetto spaziale, 1954 Mart, Deposito a lungo termine Concetto spaziale, 1955 Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali ANTONI TÀPIES Hearth and page, Mart, Collezione Domenico Talamoni

Bagnante (Ritratto di Raissa), 1929 Mart, Collezione privata C. J.

GIOVANNI SEGANTINI All’arcolaio, (1892) Mart, Comune di Trento

ARTURO MARTINI Donna al sole, 1930 Mart, Provincia autonoma di Trento – Soprintendenza per i beni culturali

LUIGI GIGIOTTI ZANINI La terrazza della bambola, (1919) Mart, Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

ALBERTO SAVINIO (ANDREA DE CHIRICO) Ulysse et Polyphème, 1929 Mart, Collezione VAF-Stiftung

CARLO CARRÀ Palazzo Reale, Milano 04 ottobre 2018 – 03 febbraio 2019

L’AMORE MATERNO. ALLE ORIGINI DELLA PITTURA MODERNA DA PREVIATI A BOCCIONI GAM Palazzo Forti, Palazzo della Ragione, Verona 06 dicembre 2018 – 10 marzo 2019

FUTURUINS. IL CORPO E LA PIETRA Palazzo Fortuny, Venezia 13 dicembre 2018 – 24 marzo 2019

3 opere

1 opera

2 opere

CARLO CARRÀ Ciò che mi ha detto il tram, 1911 La carrozzella, 1916 Composizione TA (Natura morta metafisica), 1916-1918 Mart, Collezione VAF-Stiftung

UMBERTO BOCCIONI Nudo di spalle (Controluce), 1909 Mart, Collezione L.F.

ANSELM KIEFER Am Anfang, 2003 Mart, Deposito collezione privata MIMMO ROTELLA Not in Venice, 1959 Mart, Deposito collezione privata


22

2018 MART ANNUAL REPORT

LE MOSTRE

MART FOCUS

EXTRAMUROS

RAPPRESENTARE L’ARCHITETTURA MODELLI FRA STORIA E VALORIZZAZIONE 03 marzo – 28 ottobre 2018

FAUSTO MELOTTI A cura di Gianfranco Maraniello Palazzo Alberti Poja, Fondazione Museo Civico di Rovereto 23 marzo – 31 dicembre 2018

FRAMMENTI DI UNA STORIA UN MUSEO PER TRENTO E ROVERETO Dal 24 marzo 2018 PIETRO CONSAGRA TRAMA 05 maggio – 26 agosto 2018 ALIGHIERO BOETTI ERODIADE – FAME DI VENTO 01 settembre – 25 novembre 2018 LUCA BERTOLO 02 dicembre 2018 – 31 marzo 2019

CLAUDIO VERNA. COLORE COME ASSOLUTO A cura di Daniela Ferrari MAG, Riva del Garda, Museo Civico 06 aprile – 10 giugno 2018 UOMO, NATURA, COSMO A cura di Gabriele Lorenzoni Chiesa di San Barnaba, Sella Giudicarie (TN) 19 luglio – 02 settembre 2018

23

COLLABORAZIONI

MART

FANTASTICO! ARTE ITALIANA DEGLI ANNI VENTI E TRENTA Ateneum Art Museum, Helsinki 10 maggio – 19 agosto 2018

VIAGGIO IN ITALIA I PAESAGGI DELL’OTTOCENTO DAI MACCHIAIOLI AI SIMBOLISTI 21 aprile – 02 settembre 2018

ROSA È LA VITA IL COLORE PIÙ AUDACE DELL’ARTE MODERNA Mart – foyer del primo piano, Rovereto 22 maggio – 26 agosto 2018

GIANFRANCO BARUCHELLO 19 maggio – 16 settembre 2018

ANIMALI METALLICI IL CULTO DELL’AUTOMOBILE NEL XX SECOLO 03 marzo – 10 giugno 2018

MARGHERITA SARFATTI IL NOVECENTO ITALIANO NEL MONDO 22 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

MANU PROPRIA IL SEGNO CALLIGRAFICO COME OPERA D’ARTE 16 giugno – 07 ottobre 2018

NATHALIE DJURBERG & HANS BERG. A JOURNEY THROUGH MUD AND CONFUSION WITH SMALL GLIMPSES OF AIR Moderna Museet, Stoccolma 16 giugno – 09 settembre 2018 GIANFRANCO BARUCHELLO. DOUX COMME SAVEUR (A PARTIRE DAL DOLCE) MATA – Ex Manifattura Tabacchi, Modena 14 settembre 2018 – 20 gennaio 2019 MARGHERITA SARFATTI. SEGNI, COLORI E LUCI A MILANO Museo del Novecento, Milano 21 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

UNHEIMLICH REAL. ITALIENISCHE MALEREI DER 1920ER JAHRE Folkwang Museum, Essen SEGANTINI E I SUOI CONTEMPORANEI 27 settembre 2018 – 13 gennaio 2019 A cura di Alessandra Tiddia TUTTI GLI “ISMI” DI ARMANDO TESTA Galleria Civica Segantini, Arco Musei Reali di Torino – Sale Chiablese Mostra Permanente 25 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO

NATHALIE DJURBERG & HANS BERG IL MAESTRO E MARGHERITA 06 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019 MARINETTI, SARFATTI E IL FUTURISMO NEGLI ANNI LE COLLEZIONI DI REGIME L’INVENZIONE DEL MODERNO 20 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019 L’IRRUZIONE DEL CONTEMPORANEO

LE MOSTRE

GALLERIA CIVICA COSTRUIRE IL TRENTINO PREMIO DI ARCHITETTURA 2013_2016 27 gennaio – 04 marzo 2018 SAM FALLS NATURE IS THE NEW MINIMALISM 17 marzo – 26 giugno 2018 VICINO. NON QUI. PERCORSI DI CREATIVITÀ TRENTINA 14 luglio – 14 ottobre 2018 EX POST LAURINA PAPERINA | ROLANDO TESSADRI | LUCA COSER | CHRISTIAN FOGAROLLI 17 novembre 2018 – 03 marzo 2019


2018 MART ANNUAL REPORT

24

MART VIAGGIO IN ITALIA I PAESAGGI DELL’OTTOCENTO DAI MACCHIAIOLI AI SIMBOLISTI 21 aprile – 02 settembre 2018 A cura di Alessandra Tiddia in collaborazione con l’Istituto Matteucci di Viareggio

Nel secolo del progresso scientifico e tecnologico, costellato da invenzioni che hanno rivoluzionato il modo di viaggiare e di osservare il mondo, gli artisti si confrontano con un genere di lunga tradizione che rinnovano profondamente: la pittura di paesaggio. La fotografia, la possibilità di esperire nuovi punti di vista, come nel caso delle vedute aeree riprese dalla mongolfiera, e una mutata sensibilità segnano infatti il fondamentale passaggio dall’idea di semplice veduta a quella, più complessa e soggettiva, di visione.  Nel corso dell’Ottocento i panorami del Bel Paese diventano oggetto di una costante attenzione che porta autori appartenenti a scuole regionali diverse a ripensare prospettive, formati e linguaggi della pittura di paesaggio. In questo fermento, attraverso continui scambi e connessioni, si gettano le basi della pittura moderna in Italia. Il percorso espositivo si configura come un vero e proprio viaggio nel tempo e nello spazio che ripercorre le tappe salienti di questa trasformazione, mettendone in luce i principali temi: la predilezione per la pittura dal vero, le ricerche dedicate alla resa delle atmosfere  e agli effetti di luce e colore. Dalle premesse maturate nei primi decenni dell’Ottocento nell’ambito della Scuola di Posillipo, passando attraverso l’innovativa esperienza dei Macchiaioli toscani, si giunge così ai “paesaggi dell’anima” di tendenza simbolista, presentati nelle prime edizioni della Biennale di Venezia. Gli studi en plein air di Giuseppe De Nittis, la freschezza delle vedute campestri di Giovanni Fattori, gli evocativi controluce di Antonio Fontanesi, i paesaggi lagunari di Bartolomeo Bezzi e le trasfigurazioni simboliche di Gaetano Previati sono solo alcune delle molte suggestioni che accompagnano il visitatore lungo un itinerario tra oltre 80 opere provenienti da importanti musei pubblici e collezioni private. 

mart.trento.it/viaggioinitalia


2018 MART ANNUAL REPORT

26

MART

GIANFRANCO BARUCHELLO 19 maggio – 16 settembre 2018 A cura di Gianfranco Maraniello in collaborazione con Fondazione Baruchello, Roma

Ideata con Gianfranco Baruchello (Livorno, 1924), la mostra ripercorre la ricerca di un autore che ha operato oltre i confini tradizionali dell’arte, mettendo in discussione sistemi e convenzioni culturali.  Sperimentatore di linguaggi e tecniche, Baruchello ha avviato la sua attività alla fine degli anni Cinquanta ripensando il mezzo pittorico, praticando l’accostamento, l’assemblaggio, la scrittura. Indipendente dalle principali tendenze del periodo, nella sua lunga carriera ha intessuto rapporti intellettuali e di amicizia con grandi figure culturali come JeanFrançois Lyotard, Alain Jouffroy e Italo Calvino.  In costante dialogo con l’innovativo pensiero di Marcel Duchamp, l’approdo di Baruchello a nuove forme di espressione passa dai dipinti su vari supporti alla creazione di scatole-oggetti, dal montaggio di film alla realizzazione di azioni e progetti su scala ambientale.  L’esposizione traccia un itinerario attraverso i principali nuclei di indagine dell’artista. Oltre ai celebri plexiglass e ai numerosi dipinti, spiccano  oltre 200 disegni, la maggior parte dei quali inediti, alcuni lavori di grandi dimensioni e due opere realizzate per l’esposizione. Tema centrale nella ricerca di Baruchello, il sogno costituisce uno dei leitmotiv della mostra. Qui la relazione tra dimensione reale e dimensione onirica viene esplorata secondo una peculiare metodologia adottata tra l’artista e il curatore.

mart.trento.it/baruchello


2018 MART ANNUAL REPORT

28

MART MARGHERITA SARFATTI IL NOVECENTO ITALIANO NEL MONDO 22 settembre 2018 – 24 febbraio 2019 A cura di Daniela Ferrari

Giornalista, critica e promotrice dell’arte italiana tra le due guerre, Margherita Sarfatti (1880 – 1961) brilla nel panorama internazionale del primo Novecento per cultura, talento e ambizione. La nascita in una facoltosa famiglia israelita, l’istruzione con illustri precettori e la spiccata personalità delineano la figura di una donna colta e appassionata, ma anche complessa e controversa. Amica di intellettuali e artisti, socialista e poi sostenitrice del regime fascista, lega il suo nome al gruppo di Novecento Italiano, che segue nella prima formazione e promuove con tenacia dal 1924 superando i confini nazionali. Sono gli anni del ritorno all’ordine e del recupero della tradizione artistica, che Sarfatti interpreta coniando la celebre definizione di “moderna classicità”. Dagli esordi giovanili alle vicende del secondo dopoguerra, l’esposizione del Mart fa luce sull’ambizioso programma di espansione culturale di Sarfatti, con particolare attenzione alle mostre organizzate in Francia, Germania, Olanda, Ungheria, Svizzera, Scandinavia, Argentina e Uruguay. Il racconto è scandito dai principali episodi che hanno segnato la vita di Sarfatti: i primi contatti con la vivace scena artistica milanese, l’affermazione come scrittrice e critica, la relazione con Benito Mussolini e il ruolo assunto nella propaganda dell’ideologia fascista, la rottura con i centri del potere, la fuga all’estero a seguito delle leggi razziali e il rientro in Italia dopo la guerra. A documentarne le circostanze sono i materiali del prezioso Fondo Sarfatti, giunto a Rovereto nel 2009 e conservato nell’Archivio del ’900 del Mart. Organizzata in sei sezioni tematiche, la mostra presenta cento capolavori di trenta grandi maestri come Boccioni, Bucci, Carrà, Casorati, de Chirico, Dudreville, Funi, Malerba, Marussig, Morandi, Oppi, Rosso, Severini, Sironi, Wildt.   L’esposizione a Rovereto è frutto di un progetto unitario tra Mart e Museo del Novecento di Milano, con un unico catalogo edito da Electa.

mart.trento.it/sarfatti


2018 MART ANNUAL REPORT

30

MART

NATHALIE DJURBERG & HANS BERG 06 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019 A cura di Lena Essling e Gianfranco Maraniello prodotta da Moderna Museet in collaborazione con Mart e Schirn Kunsthalle Frankfurt Denis Isaia e Gianfranco Maraniello

Personaggi grotteschi, scenari allucinati, ritmi vorticosi. Il mondo di Nathalie Djurberg e Hans Berg irrompe nelle sale del Mart, seconda tappa del progetto che coinvolge Moderna Museet e Schirn Kunsthalle, Frankfurt. È questa la più ampia rassegna mai realizzata dedicata al famoso duo, Leone d’Argento alla Biennale di Venezia del 2009. Djurberg ha esposto nelle più importanti istituzioni internazionali, tra cui Tate Britain, P.S.1 di New York, Walker Art Center di Minneapolis, 21st Century Minsheng Art Museum di Shanghai e Fondazione Prada di Milano. Da anni collabora con Berg, musicista, produttore e compositore. Il loro lavoro prende forma in grandi installazioni immersive, veri e propri paesaggi dell’assurdo popolati da persone, animali e piante che interpretano pulsioni e contraddizioni dell’animo umano. La mostra presenta ambienti e animazioni, frutto di una pratica che è anzitutto scultorea e pittorica. Djurberg realizza con la creta personaggi e scenografie che prendono poi vita attraverso la tecnica cinematografica dello stop motion e le sonorizzazioni di Berg. Tra ironia e paradosso, i due artisti mettono in scena taglienti allegorie che esplorano senza giudizio i sentimenti più viscerali, sovvertendo stereotipi e categorie di genere.  Il percorso espositivo è stato arricchito da opere inedite e da un’esperienza di realtà virtuale.Disponibile in italiano e in inglese, la monografia con contribuiti di Flavia Alfano, Maria De Vivo, Stefano Ferrari, Denis Isaia, Gianfranco Maraniello e Andrea Viliani costituisce la più esaustiva raccolta delle opere dell’artista resa possibile grazie alla collaborazione con l’Archivio Alfano.

mart.trento.it/djurberg&berg


2018 MART ANNUAL REPORT

32

MART FOCUS RAPPRESENTARE L’ARCHITETTURA MODELLI FRA STORIA E VALORIZZAZIONE 03 marzo – 28 ottobre 2018 A cura dell’Archivio del ’900 e dell’Archivio fotografico e mediateca

Il Focus presenta una selezione di modelli architettonici conservati dall’Archivio del ’900 del Mart. Si tratta di alcuni esemplari giunti con i fondi di archivio e di altri che furono costruiti negli anni ’80 e ’90 per le esposizioni monografiche a Palazzo delle Albere, dedicate a importanti architetti tra cui Adalberto Libera, Ettore Sottsass sr., Angiolo Mazzoni, Luigi Figini e Gino Pollini.  Nell’allestimento i modelli dialogano con la documentazione (fotografie, disegni) presente nei fondi d’archivio. Si realizza così una mostra su una parte del patrimonio museale che permette a un vasto pubblico di leggere i caratteri di importanti edifici novecenteschi tuttora esistenti o irrimediabilmente perduti.

mart.tn.it/focusarchitettura


2018 MART ANNUAL REPORT

34

MART FOCUS FRAMMENTI DI UNA STORIA UN MUSEO PER TRENTO E ROVERETO Dal 24 marzo 2018 A cura di Alessandra Tiddia

Il riallestimento dell’esposizione permanente L’invenzione del moderno comincia al primo piano della collezione con Frammenti di una storia, un focus dedicato al progetto museografico di Palazzo delle Albere, sede del Mart fino al 2010. La mostra ripercorre alcuni momenti della sua storia espositiva attraverso una selezione di opere, tra cui dipinti e grafiche di Luigi Bonazza, Benvenuto Disertori, Francesco Hayez, Umberto Moggioli e Paolo Vallorz.

mart.tn.it/lecollezioni


2018 MART ANNUAL REPORT

36

MART FOCUS

PIETRO CONSAGRA TRAMA 05 maggio – 26 agosto 2018 A cura di Denis Isaia in collaborazione con Archivio Pietro Consagra

Il Mart annovera fra le sue Collezioni Trama, l’ambiente di Pietro Consagra già protagonista della Biennale di Venezia del 1972. L’opera viene riproposta per la prima volta in un allestimento fedele ai valori plastici e spaziali che caratterizzano la ricerca dell’artista, impegnato sin dagli anni Cinquanta in una radicale revisione del concetto di scultura. Consagra concepisce un’opera che, per essere colta nella sua interezza, deve essere attraversata. L’installazione è composta da sette sculture in legno colorato, disposte su una piattaforma a poca distanza le une dalle altre e a ridosso delle pareti di un ambiente chiuso. Percorrendo questo spazio labirintico, il visitatore incontra una seconda opera: si tratta di Un millimetro, un libricino in acciaio inossidabile collocato su un piedistallo – originariamente progettato da Carlo Scarpa, qui proposto in una versione semplificata – che prende il nome dal suo spessore. Completano l’allestimento alcune sculture della serie Sottilissime, con le quali Consagra rinnova l’indagine sul rapporto tra superficie e ambiente, spingendo la materia al limite della sua fisicità.

mart.tn.it/focusconsagra


2018 MART ANNUAL REPORT

38

MART FOCUS ALIGHIERO BOETTI ERODIADE – FAME DI VENTO 01 settembre – 25 novembre 2018 A cura di Denis Isaia

In occasione del 38. Festival di danza contemporanea Oriente Occidente, il Mart dedica una mostra alle scene di Alighiero Boetti per lo spettacolo Erodiade – Fame di vento della coreografa Julie Ann Anzilotti. Ispirata a un poema incompiuto di Stéphane Mallarmé, la pièce narra le inquietudini e le pulsioni della seducente danzatrice Erodiade, Salomè nella tradizione biblica.  Boetti, tra i maggiori protagonisti del panorama artistico internazionale, lavora tra il 1992 e il 1993 alla creazione delle scenografie, concependo un progetto che reinterpreta visivamente il tema dell’eterna opposizione e della compenetrazione tra bene e male. Le sintetiche geometrie definiscono una dimensione racchiusa tra mondo terreste e mondo celeste, animata dai movimenti della carta e della danza.  In mostra due fondali realizzati dalla scenografa Tiziana Draghi  e una selezione di bozzetti preparatori che ripercorre il lavoro di Boetti, indagandone le connessioni con la sua opera e, in particolare, con l’esperienza calligrafica giapponese degli anni Ottanta.

mart.tn.it/focusboetti


2018 MART ANNUAL REPORT

40

MART FOCUS

LUCA BERTOLO 02 dicembre 2018 – 31 marzo 2019 A cura di Denis Isaia

Nel corso del 2018 è entrata a far parte delle Collezioni del Mart un’importante opera di Luca Bertolo (Milano 1968): La colonna infame. In questa occasione il museo dedica all’artista una sala del percorso espositivo contemporaneo, presentando una selezione della sua produzione più recente.  Forte di una carriera ventennale, Bertolo è autore di una personale ricerca sui temi della contemporaneità: la pervasività del sistema mediatico, la messa in discussione della cultura moderna, l’instabilità del presente. Su questi elementi l’artista costruisce un discorso sul destino della pittura e dell’immagine, accostando stili e tecniche (iperrealismo, graffitismo, olio, collage). Al centro dell’allestimento si trova Striscione, un grande “NO” dipinto alla maniera puntinista. Intorno a questo asse si articolano opere dal ciclo dei “retro”, veri e propri racconti di atti iconoclastici; le Bandiere, ispirate a uno dei simboli più in vista della modernità; Il buon futuro di una volta, un quadro costruito su un’immagine idealizzata e resa inattuale dalla pittura a spray; infine la serie Terzo paesaggio, che vede l’artista intervenire su opere di autori anonimi.

mart.tn.it/focusbertolo

41

LE COLLEZIONI


2018 MART ANNUAL REPORT

42

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO ANIMALI METALLICI IL CULTO DELL’AUTOMOBILE NEL XX SECOLO 03 marzo – 10 giugno 2018 A cura di Nicoletta Boschiero e Federico Zanoner

Protagonista di una profonda trasformazione del paesaggio e dello stile di vita collettivo, l’automobile è al centro di un percorso espositivo che attraversa diversi momenti della storia dell’arte del XX secolo. Una ricerca nel patrimonio del Mart mette in luce la varietà di opere e documenti che trattano questo particolare tema, manifestando differenti prospettive e punti di vista. Dal mito futurista dell’automobile in movimento alla fascinazione per i valori estetici delle autovetture nei dipinti degli anni Venti e Trenta, la mostra giunge al presente con opere di artisti che hanno fatto propria l’immagine della macchina, esprimendo nei suoi confronti interesse o critica. I collage di Fortunato Depero, i paesaggi urbani di Mario Sironi, le rielaborazioni di immagini meccanichefirmate da Gianni Bertini, i lightbox di Andrea Crosa mostrano il progressivo cambiamento di percezione dell’automobile, divenuta sempre più popolare fino a essere considerata prodotto di massa. L’esposizione è arricchita da una selezione di fotografie, illustrazioni, materiali pubblicitari e a stampaprovenienti dall’Archivio del ’900 del Mart. Tra i ritratti fotografici si distingue la figura di Ernesto Thayaht, appassionato di auto, immortalato accanto agli esemplari da lui posseduti. Alcune fotografie di Benito Mussolini esaltano invece l’automobile come simbolo di progresso e potere. Particolare attenzione è riservata ai raffinati lavori pubblicitari di Marcello Dudovich  e di Mario Duse, autore di un importante nucleo di fotomontaggi realizzati per la Pirelli.

mart.trento.it/animalimetallici


2018 MART ANNUAL REPORT

44

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO MANU PROPRIA IL SEGNO CALLIGRAFICO COME OPERA D’ARTE 16 giugno – 07 ottobre 2018 A cura di  Nicoletta Boschiero e Duccio Dogheria

Il segno calligrafico nelle sue molteplici varianti è protagonista di un’esposizione realizzata con opere, manifesti, edizioni sperimentali e documenti appartenenti al patrimonio museale, che annovera tra i suoi principali nuclei l’Archivio di Nuova Scrittura di Paolo della Grazia, le collezioni Bellora, Bentivoglio, Denza e Martini. A partire dal Futurismo, la scrittura come forma di espressione artistica ha assunto una posizione di spicco nelle pratiche del Novecento, diventando un elemento fondante di movimenti quali la Poesia Visiva, la Poesia Concreta, Fluxus, la Mail art e l’Arte concettuale. Nel secondo dopoguerra si fanno sempre più intense le relazioni tra artisti e poeti, le contaminazioni tra i linguaggi, le stratificazioni di immagini e parole. Ben oltre le formule convenzionali, la scrittura nella sua accezione visiva appare uno strumento immediato e autentico, capace di esplorare nuovi territori dell’immaginazione e del pensiero.  Dalle giocose sperimentazioni epistolari di Giacomo Balla fino al writing contemporaneo, la mostra indaga il rapporto tra arte e scrittura con particolare attenzione alle esperienze che hanno attraversato la seconda metà del XX secolo. Interpreti esemplari i dipinti di Gastone Novelli e Achille Perilli, gli alfabeti di Carla Accardi, Giuseppe Capogrossi e Antonio Sanfilippo, le grafie di Emilio Villa, i palinsesti di Magdalo Mussio, le scritture illeggibili di Bruno Munari, le ricerche verbo-visuali di Ugo Carrega, Martino Oberto e Giancarlo Pavanello.  Arricchiscono il percorso una preziosa serie di libri d’artista e alcuni importanti documenti relativi al graffitismo internazionale, esposti per la prima volta, provenienti dall’Archivio del ’900 del Mart.

mart.trento.it/manupropria


2018 MART ANNUAL REPORT

46

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO IL MAESTRO E MARGHERITA MARINETTI, SARFATTI E IL FUTURISMO NEGLI ANNI DI REGIME 20 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019 A cura di Nicoletta Boschiero

In concomitanza con l’esposizione del Mart dedicata a Margherita Sarfatti, la mostra di Casa Depero approfondisce un tema specifico legato all’attività della nota critica d’arte: il suo rapporto con Filippo Tommaso Marinetti.  Il confronto è tra due figure di spicco nel panorama del primo Novecento che hanno fortemente associato il proprio nome e il proprio volto a due principali movimenti dell’arte italiana: il Futurismo, di cui Marinetti fu mentore, e Novecento, concepito da Sarfatti sull’idea di moderna classicità. Figli della medesima generazione, colti e cresciuti in famiglie agiate, Marinetti e Sarfatti solcano la scena artistica internazionale accomunati da una forte attitudine alla comunicazione: entrambi sono consapevoli dell’impatto di giornali, fotografie, carta stampata e non esitano a promuovere in prima persona le proprie iniziative. Di segno opposto, gli artisti da loro sostenuti si contendono la presenza in alcune tra le principali manifestazioni, come la Biennale di Venezia: se Sarfatti cura la mostra di Novecento nel 1924, è Marinetti ad organizzare l’esposizione futurista del 1926 che vede protagonisti Fortunato Depero, Giacomo Balla, Luigi Russolo, Gerardo Dottori, Enrico Prampolini, Pippo Rizzo e Benedetta Cappa. La mostra ripercorre i principali momenti di questo confronto, avvalendosi di un nucleo di opere delle Collezioni museali, di alcuni prestiti provenienti da musei nazionali e della documentazione presente nell’Archivio del ’900.

mart.trento.it/ilmaestro&margherita


2018 MART ANNUAL REPORT

48

GALLERIA CIVICA COSTRUIRE IL TRENTINO PREMIO DI ARCHITETTURA 2013_2016 27 gennaio – 04 marzo 2018 A cura di Nicoletta Boschiero

Nato con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’architettura contemporanea nella Provincia autonoma di Trento, il Premio porta all’attenzione dell’opinione pubblica i migliori edifici realizzati sul territorio, stimolando il dialogo fra addetti ai lavori, istituzioni e cittadini.  L’ultimo appuntamento, nel 2012, aveva raccolto 146 progetti ed era stato oggetto di un’esposizione ospitata al Mart. Organizzata da Circolo Trentino per l’Architettura Contemporanea – CiTrAC e Ordine degli Architetti della Provincia di Trento, la nuova edizione ha per protagoniste 131 opere eseguite dal 2013 al 2016 in qualsiasi campo della produzione privata e pubblica, sia nuove costruzioni sia interventi di recupero di edifici preesistenti.  I progetti sono stati esaminati da una giuria composta da Marco Biraghi, architetto, professore ordinario presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano (Milano), Gianmatteo Romegialli, architetto, progettista (Morbegno) e Francesca Torzo, architetta, docente presso la Bergen, Arkitekthøgskole – NO, l’Accademia di Architettura di Mendrisio – CH e progettista (Genova). In un originale allestimento che reinterpreta gli spazi della Galleria Civica, la mostra presenta tutti i progetti partecipanti alla selezione ed è arricchita da sezioni documentarie che ripercorrono la storia del Premio, offrendo al visitatore l’esperienza di un percorso immersivo sul ruolo dell’architettura nella società contemporanea.

mart.trento.it/costruireiltrentino


2018 MART ANNUAL REPORT

50

GALLERIA CIVICA SAM FALLS NATURE IS THE NEW MINIMALISM 17 marzo – 26 giugno 2018 A cura Margherita de Pilati

La Galleria Civica di Trento presenta la prima personale in un museo europeo dell’artista americano Sam Falls (San Diego, 1984). Tra gli artisti più noti della sua generazione, Falls ha ricevuto fin da giovanissimo riconoscimenti e premi internazionali, costruendo una delle carriere più brillanti degli ultimi anni. Nature Is the New Minimalism presenta un nucleo di oltre 40 lavori inediti, realizzati negli ultimi mesi. Le opere sono il prodotto di una sovrapposizione di processi naturali e artistici in parte previsti e guidati dall’artista, in parte imprevedibili. I Rain Paintings e i Rain Drawings sono stati sottoposti all’azione degli agenti atmosferici; le sculture in ceramica contengono parti vegetali; le installazioni in cera e neon si modificano lentamente durante la mostra. Come fotografie analogiche, le “pitture della pioggia” restituiscono impressioni di qualcosa che è esistito e si è fissato sulla tela. L’artista adagia il supporto sul terreno, lo copre con una composizione di foglie, fiori e rami, lo cosparge con pigmenti secchi e lo lascia esposto al sole, al vento, alla pioggia. L’acqua e la luce fanno sì che i colori si distribuiscano attorno agli elementi vegetali e vengano assorbiti, creando una verdeggiante, colorata astrazione che richiama i grandi movimenti pittorici americani dell’Espressionismo Astratto e del Color Field Painting. Il rapporto tra l’artista, la natura e il tempo attua un processo di riduzione della realtà che esalta l’oggettualità e la fisicità dell’opera, alla ricerca di nuovo minimalismo.

mart.trento.it/falls


2018 MART ANNUAL REPORT

52

GALLERIA CIVICA VICINO. NON QUI. PERCORSI DI CREATIVITÀ TRENTINA 14 luglio – 14 ottobre 2018 A cura di Luca Coser, Margherita de Pilati, Gabriele Lorenzoni

Vicino. Non qui. porta a Trento alcuni creativi trentini, di nascita o di origine, che hanno costruito la propria carriera internazionale in altri contesti territoriali, in Italia e all’estero.  Ideato dall’artista trentino Luca Coser, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera, con i curatori della Galleria Civica, il progetto espositivo presenta le ricerche di chi si trova ad abitare – idealmente e fisicamente – in un altrove non solo geografico.  Nati tra il 1943 e il 1989, gli autori vivono e operano in Belgio, Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna, Svezia, Brasile, Canada, Stati Uniti, e hanno partecipato a rassegne e manifestazioni internazionali. Le opere in mostra sono realizzate con una molteplicità di tecniche e di linguaggi. Ne risulta un racconto a più voci, che svela l’eterogeneità di identità ed esperienze creative.  Come in un viaggio, il percorso è scandito da punti di accesso, di transito, di sosta, messi in luce dall’allestimento progettato dal collettivo di architetti Campomarzio. In mostra lavori di: Cinzia Angelini, Carmelo Arnoldin, Fabrizio Barozzi, Marco Dalbosco, Veronica de Giovanelli, Anna de Manincor, Loredana Dordi, Piermario Dorigatti, Giancarlo Ferrari, Matteo Franceschini, Micol Grazioli, Flavio Marzadro, Valentina Miorandi, Andrea Pallaoro, Rafael Pareja, Matteo Peterlini, Mariella Poli, Matteo Rosa, Giacomo Sartori, Gino Tavernini, Antonello Veneri.

mart.trento.it/vicinononqui


2018 MART ANNUAL REPORT

54

GALLERIA CIVICA EX POST LAURINA PAPERINA ROLANDO TESSADRI LUCA COSER CHRISTIAN FOGAROLLI 17 novembre 2018 – 03 marzo 2019 A cura di Gabriele Lorenzoni

Ex post riunisce nelle sale della Galleria Civica quattro importanti nomi dell’ADAC, l’Archivio trentino Documentazione Artisti Contemporanei: uno strumento nato negli anni Novanta su idea di Diego Mazzonelli, con l’obiettivo di monitorare e valorizzare le esperienze del territorio.  Giunto a Trento nel 2013, nella terza sede del Mart, l’archivio costituisce oggi un’indispensabile fonte di conoscenza sull’arte degli ultimi trent’anni e riveste un ruolo centrale nel dibattito critico.  Degli oltre 550 artisti documentati, quattro sono stati selezionati per aprire la nuova collana dei Quaderni ADAC: una serie di pubblicazioni monografiche dedicate ad alcuni tra i nomi più rilevanti del panorama contemporaneo, realizzate con il contributo di curatori, storici dell’arte e studiosi. La mostra trae origine dal progetto editoriale ed è uno sguardo focalizzato sulle opere più recenti dei suoi protagonisti, diversi per esperienze e per tipologie di ricerca: Laurina Paperina (1980), in bilico fra riferimenti alla cultura alta e alla società del consumo di massa; Rolando Tessadri (1968), rappresentante di nuova generazione della pittura analitica; Luca Coser (1965), artista e intellettuale che lavora sul confine tra l’immagine e la sua negazione; Christian Fogarolli (1983), impegnato in un’indagine tra arte, psicologia e scienze mediche.

mart.trento.it/expost


56

2018 MART ANNUAL REPORT

57

SCUOLE

AREA EDUCAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE

29.665 utenti

AREA EDUCAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE

DOCENTI

552

4.280

17

1.289

7

2.934

575

Mart

Casa d’Arte Futurista Depero

Casa d’Arte Futurista Depero

Galleria Civica

Galleria Civica

Altre sedi

utenza Area Educazione

PUBBLICO

7.093 utenti

3.292 utenti

220

234

228

32

1.653

1.766

Galleria Civica docenti e studenti, persone che vivono situazioni di disagio e malattia… tutte accomunate dal desiderio di vivere esperienze estetiche generative e di allenarsi per nuovi sguardi consapevoli sul mondo.

PROGETTI SPECIALI

1.260

Casa d’Arte Futurista Depero

a termine. Secondo Schiffter l’arte può essere considerata uno straordinario sport che educa lo sguardo, dà entusiasmo e una ventata di benessere… Il 2018 è stato un anno ricco di progetti vissuti con passione ed entusiasmo, con pubblici di tutte le età, bambini e famiglie,

Altre sedi

4.992 Mart

Il filosofo francese Frederic Schiffter, nel suo libro Petite Philosophie du surf, sviluppa interessanti riflessioni sulla parola “sport” che, ricorda, deriva dal verbo “se déporter”: distrarsi dai compiti e dalle fatiche di tutti i giorni e anche dalla monotonia in cui ci si ritrova una volta portati

utenti

21.162 Mart

41.201

1.151

Altre sedi

Mart

Casa d’Arte Futurista Depero

Galleria Civica

Altre sedi


59

AREA EDUCAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE

VISITE GUIDATE 696 visite guidate

15.838

Mart Casa d’Arte Futurista Depero Galleria Civica, Trento

544 141 11

78,2% 20,2% 1,6%

12.467 3.276 95

Scuole Pubblico Docenti Progetti speciali

462 66,4% 190 27,3% 2 0,3% 42 6,0%

11.775 3.383 39 641

utenti

LABORATORI E WORKSHOP 1.201

laboratori/workshop

22.637

Mart Casa d’Arte Futurista Depero Galleria Civica, Trento Altre sedi

745 72 84 300

14.190 1.458 1.417 5.572

Scuole Pubblico Progetti speciali

858 71,4% 105 8,7% 238 19,9%

ALTRE ATTIVITÀ*

62,0% 6,0% 7,0% 25,0%

122

utenti

17.890 2.096 2.651

2.726

altre attività

utenti

Mart Casa d’Arte Futurista Depero Galleria Civica, Trento Altre sedi

77 1 4 40

1.309 17 44 1.356

Pubblico Docenti

79 64,8% 43 35,2%

63,0% 0,8% 3,2% 33,0%

* Corsi di aggiornamento, itinerari, Mart Blabla, Mart e territorio, Holiday on Mart.

1.614 1.112


60

2018 MART ANNUAL REPORT

VISITE GUIDATE

I percorsi di visita alle mostre temporanee nelle tre sedi del Mart, alle collezioni permanenti e all’architettura del museo prevedono diversi approcci comunicativi e livelli di approfondimento, a seconda del tipo di pubblico. I percorsi rivolti alle scuole (a partire dalla scuola secondaria di primo grado) hanno coinvolto 462 classi e un totale di 11.775 studenti e insegnanti. Quelli per il pubblico adulto, su prenotazione oppure in occasione delle visite fisse della domenica, sono stati seguiti da 190 gruppi, per un totale di 3.383 persone.

WORKSHOP PER GIOVANI E ADULTI

Queste attività di sperimentazione pratica delle tecniche e dei linguaggi dell’arte contemporanea hanno coinvolto 1.128 persone nel corso del 2018, offrendo la possibilità di sviluppare nuove competenze, stimolare la propria creatività, confrontarsi con esperti di comunicazione e didattica dell’arte e di diverse discipline (artisti, fotografi, designer, stampatori, fumettisti, calligrafi). 9 i workshop organizzati di domenica, della durata di quattro o sette ore, condotti dalla musicista Isabella Fabbri, dagli artisti Elena Borghi, Eleonora Cumer, Angelo Demitri Morandini, Andreas Senoner, dai designer di Studio Tuta e da esperti di tipografia, legatoria e artigianato della carta come Andrea Andreatta, Marte Ciresa, Saba Ferrari e Officina Typo. 4 i workshop Mart by Night del venerdì sera, della durata di due ore, condotti dagli street artist Vesod e Joyce e da Annalisa Casagranda.

MART BLABLA

Nel periodo gennaio-maggio, 103 persone hanno partecipato agli appuntamenti mensili dedicati al binomio arte-lingua straniera. Gli incontri si sono svolti con mediatori e collaboratori madrelingua del museo al Mart e alla Galleria Civica di Trento, conversando intorno all’arte, rielaborando i contenuti attraverso lavori grafici e creativi. Gli appuntamenti si sono svolti in arabo, francese, giapponese, inglese e tedesco.

61

AREA EDUCAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE

ATTIVITÀ PER BAMBINI E GENITORI

ACCESSIBILITÀ E INCLUSIONE

GIORNATA DEL CONTEMPORANEO: TYPO DAY

Il Mart offre alle famiglie tante occasioni di incontro, di svago e di apprendimento, con laboratori creativi e visite animate pensate per giocare e imparare con i linguaggi dell’arte. Al Mart di Rovereto, con cadenza settimanale, e alla Galleria Civica di Trento, con cadenza mensile, si sono tenuti più di 60 appuntamenti Little Mart, attività alle quali hanno partecipato 968 bambini e i loro familiari. Holiday on Mart, la colonia diurna per bambini dai 5 ai 12 anni, è stata attivata in 15 giornate, durante le vacanze scolastiche di Natale (Holiday on Mart Winter), di Pasqua (Holiday on Mart Spring) e nelle ultime due settimane di vacanze estive (Holiday on Mart Summer). Vi hanno preso parte 253 bambini.

L’Area educazione e mediazione culturale del Mart è costantemente impegnata nella realizzazione di progetti a supporto di specifiche disabilità fisiche e mentali, nelle tre sedi del Museo e direttamente presso enti, associazioni e cooperative. Nel 2018 si sono tenuti 280 appuntamenti che hanno coinvolto 3.292 persone attraverso visite guidate in lingua dei segni, percorsi tattili per non vedenti e laboratori: esperienze coinvolgenti in grado di stimolare la manualità, la creatività e di produrre conoscenza. Per rispondere alle esigenze del pubblico sordo è stata realizzata, in collaborazione con ENS Ente Nazionale Sordi (sezione provinciale di Trento), il video informativo per poter visitare le tre sedi del Museo, caricato sul sito internet del Mart. Il 18 aprile, l’Area educazione è stata invitata ad intervenire al seminario Esempi di accessibilità a confronto, a Castiglion Fiorentino. Il 13 e il 14 giugno, il Mart è intervenuto al seminario INmuseo: INclusione nei Musei e Alzheimer, a Trento. Il 14 e il 15 settembre, il Mart ha partecipato all’Alzheimer Fest di Levico Terme, proponendo un punto informativo e attività di laboratorio. Il 19 e il 20 ottobre, il museo è intervenuto al convegno nazionale Immaginabili risorse. Pratiche e tesi intorno al valore sociale della disabilità, svolto presso l’Università Cattolica di Milano. Il 30 novembre, per celebrare la Giornata internazionale della Disabilità, sono state coinvolte delle “guide speciali”, tre giovani disabili delle cooperative sociali Il Ponte ed Iter, che hanno condotto percorsi guidati all’architettura del Mart per alcune classi del Made (Manifattura Design) dell’Istituto Veronesi di Rovereto. A conclusione del percorso, quattro ragazzi della cooperativa Il PontePorte Rosse hanno condotto dei laboratori di serigrafia.

In occasione della Giornata del Contemporaneo (13 ottobre 2018) promossa da AMACI si è svolta la “Giornata Typo/Typo Day”, un progetto in collaborazione con la Biblioteca Civica Tartarotti di Rovereto dedicato all’arte calligrafica e tipografica. Giovani, studenti, famiglie e appassionati hanno partecipato alle attività che si sono svolte nel corso della giornata: visite guidate alla Biblioteca storica e al laboratorio tipografico, il workshop per giovani adulti Tipi in libertà, il laboratorio per bambini Per tipi di carattere e la performance dedicata alla fabbricazione della carta.


62

2018 MART ANNUAL REPORT

ATTIVITÀ SUL TERRITORIO

Il museo offre un servizio di consulenza a enti, associazioni, aziende, per la progettazione e la realizzazione di attività didattiche fuori dalle sedi del Mart. Nel 2018, l’Area educazione e mediazione culturale ha portato i suoi laboratori per bambini e ragazzi all’interno di festival come ABC dell’arte a La Spezia, il Festival del gioco a Folgaria, Calendimaggio a Nogaredo, La strada della mela a Cles, Osvaldo a Rovereto e il festival universitario Poplar a Trento. Ha realizzato un workshop di tre giorni per gli studenti della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Ha rinnovato, inoltre, la collaborazione con Apt Alpe Cimbra realizzando laboratori creativi per i ragazzi di un Summer Camp a Folgaria e laboratori per le famiglie a Lavarone.

SCUOLE

DOCENTI

Il programma del Mart ha offerto ad alunni e studenti esperienze diversificate di educazione estetica, per l’incontro, l’interpretazione, l’analisi e la rielaborazione delle forme e dei linguaggi dell’arte moderna e contemporanea, in italiano, inglese e tedesco, all’interno dei progetti CLIL (Content and Language Integrated Learning). I laboratori sono stati progettati con artisti e designer, pedagogisti, musicisti e insegnanti, tra i quali: David Aaron Angeli, Sonja Lemke, Nadia Melotti, Beatrice Missaglia, Sachiko Mizoguchi, Lorenzo Papace, Joyce Preira, Andreas Senoner, Adriano Siesser, Thea Unteregger, Lorenzo Fizza Verdinelli. I docenti che fanno parte dei gruppi di lavoro hanno collaborato in fase di valutazione preventiva e consuntiva dei progetti, per fare delle sedi del Mart un vero e proprio laboratorio di estetica applicata. 29.665 studenti hanno partecipato ai laboratori e alle visite guidate nel corso del 2018, al Mart e sul territorio. Infatti, il consolidato rapporto di collaborazione tra Mart e scuola ha favorito la realizzazione di numerosi progetti didattici nati da richieste e idee di istituti o singoli docenti. I progetti sperimentali che si sono svolti direttamente nelle scuole del territorio hanno coinvolto 2.934 studenti.

Il Mart propone agli insegnanti appuntamenti dedicati alla formazione, dando particolare importanza al rapporto con i diversi linguaggi dell’arte. Il confronto con essi genera nuove idee e permette di sviluppare alcune caratteristiche fondamentali di un buon educatore come ad esempio la capacità di osservare la realtà da punti di vista differenti. Le diverse proposte hanno permesso ai docenti di confrontarsi con esperti in workshop e di approfondire varie tematiche con incontri tenuti da curatori e storici dell’arte. Oltre ai corsi di aggiornamento nelle sedi del Mart, i docenti hanno potuto avvalersi della consulenza dello staff dell’Area educazione e mediazione culturale per attività di formazione che si sono svolte direttamente presso il loro istituto. Nel 2018 si sono tenuti 10 corsi di formazione, al Mart, al Muse e a La Spezia. Tutte le attività di formazione sono state riconosciute ai fini dell’aggiornamento sia dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che dalla Provincia Autonoma di Trento.

63 ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

La metodologia didattica per il secondo ciclo (istruzione secondaria di secondo grado) dedicata all’integrazione nel curricolo scolastico dello studente di momenti di apprendimento a scuola e periodi di apprendimento in un ambiente lavorativo, in alternanza, è stata al centro di progetti che hanno coinvolto numerosi studenti al Mart, del Liceo Depero, del Liceo Rosmini, del Liceo Filzi e dell’Istituto Don Milani di Rovereto. Gli studenti hanno ideato, supportato dall’Area archivi del museo, il progetto Itinerari deperiani, hanno incontrato l’architetto svizzero Mario Botta e hanno realizzato una grande installazione collettiva dedicata all’architettura del Mart, hanno animato alcuni Open Day al museo con attività per bambini dai 3 ai 10 anni.

COLLABORAZIONI

La rete di collaborazioni dell’Area educazione e mediazione culturale ha coinvolto molti enti e istituzioni: Accademia di Belle Arti di Urbino (Guarda lontano 2018), AMACI (Giornata del Contemporaneo), Associazione ECAD (La shoah nell’arte), Associazione universitaria Urla, Biblioteca Civica di Rovereto (workshop, Leggere Oggi e Giornata Typo), Comunità della Val di Non, Cooperativa sociale Città futura, Cooperativa sociale Il Ponte, Cooperativa sociale La coccinella, Fondazione Campana dei Caduti, MAG (Un tema due musei: Segantini), Muse (Un tema due musei: il paesaggio), Museo Civico Rovereto, Museo Storico Italiano della Guerra, Tsm|Step (Convegno Il paesaggio, spazio dell’educazione), Opificio Ceramiche Vaccari, TESOL Italy-Teachers of English to Speakers of Other Languages in Italy (Third Symposium on CLIL in the Adige Valley: Assessing CLIL), Università degli Studi di Trento (Lo studio della mente e l’arte dell’insegnare, Poplar Festival, Progetto Io, l’arte e l’estetica, Progetto ZoomMartL’opera da vicino).

AREA EDUCAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE


2018 MART ANNUAL REPORT

LA RICERCA: ARCHIVI E BIBLIOTECA

64

65

ADAC – ARCHIVIO TRENTINO DOCUMENTAZIONE ARTISTI CONTEMPORANEI

LA RICERCA: ARCHIVI E BIBLIOTECA

Consultazione in sede su appuntamento (Galleria Civica, Trento): martedì-venerdì: 10.00-16.00 ADAC@mart.tn.it Strumenti di consultazione: www.mart.tn.it/adac

577

113

under 40 (nati dopo il 1980)

artisti documentati in ADAC

202

445

375

132

15

artisti viventi

artisti storici

artisti di sesso femminile

artisti di sesso maschile

nuovi ingressi nel 2018

4

monografie ADAC pubblicate nel 2018

ADAC è lo strumento che il Mart si è dato per documentare l’opera degli artisti attivi sul territorio della Provincia autonoma di Trento, con l’intento di fornire servizi e opportunità: il lavoro di ricerca di ADAC punta alla documentazione, alla formazione, alla produzione, alla circuitazione degli artisti ed è di interesse anche per ricercatori, curatori, galleristi e operatori culturali. ADAC ha sede presso la Galleria Civica di Trento, insieme alla quale costituisce una piattaforma al servizio degli artisti attivi sul territorio mediante rapporti

continuativi con i singoli artisti, con l’associazionismo artistico, con realtà indipendenti, collettivi nazionali e internazionali, gallerie. Nel corso del 2018 ADAC ha vissuto un’importante fase di rinnovamento: sono infatti state presentate le prime quattro monografie della nuova serie della collana editoriale Quaderni ADAC. Si tratta di monografie brevi, con testi critici e bio-biliografici in italiano e inglese e un’ampia selezione di immagini, che vengono dedicate ad artisti viventi selezionati su base curatoriale all’interno di ADAC: Laurina Paperina, Rolando

Tessadri, Luca Coser e Christian Fogarolli sono i primi quattro artisti interessati al progetto. Per sostenere e dare visibilità alle pubblicazioni, gli artisti sono stati chiamati ad esporre quattro progetti site-specific presso la Galleria Civica di Trento, in una mostra che ha preso il titolo di Ex Post. I Quaderni ADAC, che hanno visto nel corso degli anni Novanta la pubblicazione di trenta volumi, prendono così nuovamente vita dopo un lungo silenzio, aggiornando e confermando il ruolo di servizio agli artisti del territorio.


66

2018 MART ANNUAL REPORT

Consultazione in sede su appuntamento: martedì-venerdì: 10.00-16.00 archives@mart.tn.it

Attività, ambiti, servizi: http://www.mart.tn.it/archivio Strumenti di consultazione online: http://cim.mart.tn.it/cim/home.do http://www.mart.tn.it/fondi

67

201

giorni di apertura al pubblico

ARCHIVIO DEL ’900

136

Paesi di provenienza: ITALIA ARGENTINA CANADA FRANCIA GERMANIA GIAPPONE GRAN BRETAGNA PAESI BASSI REPUBBLICA CECA SVEZIA USA

LA RICERCA: ARCHIVI E BIBLIOTECA

30

richieste di pubblicazione per un totale di 333 documenti pubblicati

350

nuove immagini online

26

gruppi

550

persone

L’Archivio del ’900 è il luogo di conservazione e valorizzazione di oltre 80 fondi documentari di artisti, architetti, critici d’arte del XX secolo, connessi al patrimonio della biblioteca specialistica del Museo, che ne condivide gli spazi. L’Archivio mette gratuitamente a disposizione degli studiosi il proprio patrimonio curando operazioni di riordino e inventariazione, offrendo strumenti per la ricerca, assistenza in sala e servizi di riproduzione; si occupa dell’utenza a distanza curando l’accessibilità di informazioni online, fornendo dati, riproduzioni di documenti, prestando inoltre la propria documentazione ad altre istituzioni per eventi temporanei; promuove la conoscenza dei materiali d’archivio anche attraverso i propri canali social; organizza esposizioni, conferenze, seminari e cura alcune collane editoriali, fra cui quella degli Inventari, che conta 6 titoli, e quella dei Documenti, giunta nel 2018 al diciottesimo volume. Il settore ha una posizione di punta nell’ambito degli studi sul Futurismo, sulla Poesia Visiva e in generale sull’arte d’avanguardia del primo e secondo ’900; promuove

rapporti con numerosi istituti pubblici e privati, nazionali e internazionali. Tra le collaborazioni del 2018, quella legata alla realizzazione di Balli plastici remix di Abbondanza e Bertoni, libera rivisitazione dello storico spettacolo di Depero. Nel 2018, l’acquisizione di un nucleo di un migliaio di documenti appartenenti a una collezione privata ha integrato il fondo Sarfatti, mentre sono giunte in Archivio nuove donazioni: il fondo Borra, le carte Cassinelli Pezzotta, le carte Ronca e Ruele, le carte Sanesi, le carte Sonnoli, le carte Dario Viva, le carte Zanini. Fra i lavori di riordino e inventariazione si segnalano quelli relativi ai fondi Baj, Fabbri, De Giorgio, Malmerendi, alle Carte Paolo Della Grazia e alle Carte Benvenuti; tra gli aggiornamenti e integrazioni, quelle dei fondi Figini Pollini e Sarfatti. Lo spazio di consultazione ha ospitato laboratori, stage, e due tirocini formativi. Inoltre, sono stati accolti in visita all’Archivio 26 gruppi, per un totale di circa 550 persone tra studenti di scuole superiori, docenti, studiosi e universitari italiani e stranieri, che hanno usufruito

di presentazioni e lezioni tenute dal personale. L’Archivio del ’900 è stato presentato anche nel corso di seminari e convegni in altre sedi. Intenso nel corso dell’anno il coinvolgimento degli archivi nella preparazione delle mostre del Mart; in particolare, si sottolineano le co-curatele di Federico Zanoner e di Duccio Dogheria per le mostre allestite presso la Casa d’Arte Futurista Depero (Animali metallici. Il culto dell’automobile nel XX secolo, da marzo a giugno, Manu propria. Il segno calligrafico come opera d’arte, da giugno a ottobre, Il Maestro e Margherita. Marinetti, Sarfatti e il Futurismo negli anni di regime, inaugurata in ottobre); fondamentale il contributo – fornito in primo luogo da Patrizia Regorda – a Margherita Sarfatti. Il Novecento italiano nel mondo, aperta il 22 settembre. Molte le novità sul fronte degli archivi di architettura: l’avvio di diverse collaborazioni con il DICAM (Facoltà di Ingegneria di Trento), relative non solo all’insegnamento di Storia dell’architettura, ma anche ai corsi di Disegno automatico e di Architettura tecnica, con un seminario tenuto da Paola

Pettenella presso la sede della facoltà, e con esercitazioni su progetti di Ettore Sottsass Sr. e di Giovanni Lorenzi; la mostra Rappresentare l’architettura. Modelli fra storia e valorizzazione, realizzata in collaborazione con l’Archivio fotografico e mediateca, che ha chiuso la serie di esposizioni tenutesi al piano Mezzanino; la nomina del Mart alla presidenza della AAA/Italia, l’Associazione italiana Archivi di Architettura contemporanea di cui il Mart è co-fondatore, nomina che ci vedrà impegnati fino al 2020. In seno alla AAA/Italia, l’Archivio del ’900 ha partecipato alla Giornata nazionale degli archivi architettura, dal titolo Spazi aperti, con un incontro dedicato ai progetti per l’Acropoli alpina presso la sede del Mart e una passeggiata di architettura sul Doss Trento (15 maggio 2018).

www.facebook.com/archiviodel900 4.402 followers Twitter @dogheria 509 followers

88

Unheimlich real. Italienische Malerei der 1920er Jahre Folkwang Museum, Essen Post Zang Tumb Tuuum. 27 settembre 2018 – 13 gennaio Art Life Politics: Italia 1918-1943 2019 Fondazione Prada, Milano – 18 febbraio – 28 giugno 2018 Rassegna internazionale del cinema – archeologico (Orsi e Sarfatti fra Die Welt as Labyrinth classicismo e modernità) MAMCO, Ginevra Teatro Zandonai, Rovereto 28 febbraio – 06 maggio 2018 02 ottobre – 06 ottobre 2018 – – L’elica e la luce. Le futuriste. 1912-1944 Black Hole. Arte e matericità tra informe MAN, Nuoro e invisibile 09 marzo – 10 giugno 2018 GAMeC, Bergamo – 05 ottobre 2018 – 6 gennaio 2019 Sala dedicata a Carlo Belli – Palazzo Alberti, Rovereto Tutto. Prospettive sull’arte italiana Esposizione permanente dal 23 Museion, Bolzano marzo 2018 13 ottobre – 24 marzo 2019 – Fantastico! Arte italiana degli anni Venti e Trenta NOVITÀ EDITORIALI: Ateneum, Helsinki 10 maggio – 19 agosto 2018 Il carteggio Clavel-Depero. – 1917-1922 Pippo Rizzo e il Futurismo siciliano A cura di Nicoletta Boschiero Villa Zito, Palermo Collana “Documenti” n. 17, Mart 07 luglio – 15 settembre 2018 – – Il carteggio Caruso-Martini. Margherita Sarfatti. 1966-2002 Segni colori luci a Milano A cura di Noemi Madonna Museo del Novecento, Milano 21 settembre 2018 – 24 febbraio 2019 Collana “Documenti” n. 18, Mart Documenti in prestito per le mostre:


68

2018 MART ANNUAL REPORT

69

LA RICERCA: ARCHIVI E BIBLIOTECA

ELENCO AGGIORNATO DEI FONDI DOCUMENTARI PRESENTI ALL’ARCHIVIO DEL ’900

1 Carte Giulio Angeli 2 Fondo Sorelle Angelini 3 Fondo Archvio Nuova Scrittura 4 Fondo Fotografico Arti in Trentino 5 Fondo Enrico Baj 6 Fondo Luciano Baldessari 7 Fondo Carlo Belli 8 Carte Mirella Bentivoglio 9 Carte Bezzola Catullo 10 Fondo Pompeo Borra 11 Fondo Silvio Branzi 12 Fondo Duilio Cambellotti 13 Fondi Mario Carli – Mario Dessy 14 Fondo Carlo Carrà 15 Carte Cassinelli Pezzotta 16 Fondo Casa Malaparte 17 Carte Piero Cavellini 18 Fondo Giannina Censi 19 Fotografie Centro Int. Arte e Costume 20 Carte Piermario Ciani 21 Fondo Gaetano Ciocca 22 Carte David Cole 23 Fondo Tullio Crali 24 Fondo Betty Danon 25 Fondo Quirino De Giorgio 26 Collezione Paolo Della Grazia / Carte Living Theatre 27 Collezione Paolo Della Grazia / Fotografie Attori e Cantanti 28 Collezione Paolo Della Grazia / Frontespizi e Stampe 29 Collezione Paolo Della Grazia / Raccolta Ex Libris 30 Collezione Paolo Della Grazia / Carte Salvatore Quasimodo 31 Collezione Paolo Della Grazia / Carte Roberto Sanesi 32 Fondo Tullia Denza 33 Fondo Fortunato Depero 34 Fondo Francesco Di Terlizzi 35 Carte Mario Duse 36 Carte Pablo Echaurren 37 Fondo Agenore Fabbri 38 Carte Farfa 39 Fondo Luigi Figini e Gino Pollini 40 Fondo Corrado Forlin 41 Fondo Marco Fraccaro-Ugo Carrega 42 Fondo Galleria Delfino 43 Fondo Galleria Museo Depero 44 Fondo Galleria Pancheri 45 Carte Ida Gianelli 46 Fondi Vittore Grubicy – Benvenuto Benvenuti 47 Carte Adalberto Libera 48 Fondo Giovanni Lorenzi 49 Carte Giannetto Malmerendi 50 Fondo Architetti Mansutti e Miozzo 51 Fondo Riccardo Maroni 52 Fondo Stelio Maria Martini 53 Fondo Maurizio Mazzocchi 54 Fondo Angiolo Mazzoni 55 Archivio Morpurgo Fondo Cherini 56 Fondo Roberto Narducci 57 Carte Gogliardo Ossani 58 Carte Adriano Pallini 59 Carte Bruno Passamani 60 Fondo Michelangelo Perghem Gelmi 61 Fondo Agnoldomenico Pica 62 Fondo Giuseppe Piombanti Ammannati 63 Fondo Karl Plattner 64 Fondo Giuseppe Preziosi 65 Fondo Mario Radice 66 Carte Alfredo Rocco 67 Carte Armando Ronca – Carte Mobilificio Ruele / Giorgio Ruele 68 Fondo Luigi Russolo 69 Fondo Margherita Sarfatti 70 Fondo Gino Severini

71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83

Consultazione libera in sede: martedì-venerdì: 10.00–16.00 library@mart.tn.it

Fondo Mino Somenzi Carte Leonardo Sonnoli Fondo Ettore Sottsass Sr. Carte Enrico Sturani Carte Brian Sullivan Fondo Thayaht (Ernesto Michahelles) Rassegna Stampa Alcide Ticò Fondo Giorgia Toniolatti Carte Angelo Vignazia Carte Dario e Beatrice Viva Carte Silvio Zaniboni Fondo Gigiotti Zanini Docc. Futuristi Sciolti

BIBLIOTECA

201

giorni di apertura al pubblico

865

presenze utenti esterni

156

richieste di consultazione dei fondi storici La biblioteca specialistica del Mart ha un patrimonio di oltre 84.000 documenti di cui 81.489 catalogati nel Catalogo Bibliografico Trentino. La sezione corrente, a scaffale aperto, è in costante aggiornamento anche grazie a un programma di scambio bibliografico con istituzioni museali e con gallerie private italiane e straniere. Essa affianca una sezione retrospettiva costituita da oltre sessanta fondi librari personali collegati ai fondi documentari dell’Archivio del ’900. Le avanguardie artistiche della prima metà del Novecento, Futurismo soprattutto, l’architettura italiana tra le due guerre, il libro d’artista e le ricerche verbovisuali degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso sono gli ambiti di ricerca più ampiamente documentati. L’accessibilità e la fruizione del patrimonio da parte dell’utenza interna (i curatori del museo), esterna (studenti, ricercatori, docenti universitari, studiosi italiani e stranieri) e da remoto, è garantita dal servizio

di reference, di riproduzione e digitalizzazione, di ordinamento e catalogazione, di valorizzazione. Nel corso del 2018 l’attività di catalogazione ha riguardato le nuove acquisizioni del fondo librario corrente e dell’Archivio di Nuova Scrittura di Paolo Della Grazia, mentre è stato condotto un impegnativo lavoro di riordino e condizionamento della biblioteca donata dall’artista Stelio Maria Martini e di quella appartenuta all’architetto Luciano Baldessari. La collaborazione al progetto Capti. Diffondere la cultura visiva. L’arte contemporanea tra riviste, archivi, illustrazioni curato dalla Scuola Normale Superiore di Pisa e dall’Università di Udine è proseguita con la digitalizzazione e la messa online della rivista Marcatre (1963-1970) e l’avvio del lavoro su Data (1971-1978). Nuove riviste storiche di architettura conservate nei fondi retrospettivi di architettura sono state indicizzate e inserite nella banca Engibank. Indice bibliografico della Biblioteca della Facoltà di Ingegneria

dell’Università degli Studi di Trento e della Biblioteca del Mart: tra i molti titoli ricordiamo Architettura. Rivista del Sindacato nazionale fascista Architetti, Quadrante, Lo Stile nella casa e nell’arredamento. Questi progetti sono proseguiti grazie al lavoro di ragazzi e ragazze impegnati in progetti di servizio civile. Sono stati acquisiti, grazie a donazioni, nuclei di libri d’artista (di Simonetta Ferrante, di Giustina Prestento e di Guido Strazza) e un piccolo fondo librario – quello di Dario Viva – di grande interesse nell’ambito delle ricerche verbovisuali. La collaborazione alla realizzazione delle sezioni documentarie delle mostre ha coinvolto anche la biblioteca. Particolare impegno è stato dedicato alla mostra su Margherita Sarfatti, dove hanno trovato posto molte edizioni provenienti dal fondo librario della scrittrice e critico d’arte, fondo al quale si è aggiunto un importante nucleo di oltre 200 volumi densi di dediche autografe e di sue annotazioni donato dalle eredi nel corso del 2018.


70

2018 MART ANNUAL REPORT

71 STRUMENTI DI CONSULTAZIONE

852

documenti catalogati nel Catalogo Bibliografico Trentino

826

libri e testate di riviste dei fondi storici consultati

110

richieste di riproduzione da utenti a distanza

523

prestiti ad utenti interni

233

prestiti per mostre

FONDI LIBRARI CATALOGATI Fondo Corrente (monografie e periodici) Fondo Archivio di Nuova Scrittura (acquisizioni recenti) Libri Simonetta Ferrante Libri Giustina Prestento FONDI LIBRARI RIORDINATI E CONDIZIONATI Fondo Luciano Baldessari Fondo Stelio Maria Martini

200

Pippo Rizzo e il Futurismo siciliano Villa Zito, Palermo 07 luglio – 15 settembre 2018 – Margherita Sarfatti. documenti bibliografici in prestito Il Novecento italiano nel mondo per le mostre esterne: Mart, Galleria I piano 22 settembre 2018 – 24 febbraio Post Zang Tumb Tuuum. 2019 Art Life Politics: Italia 1918-1943 – Fondazione Prada, Milano Unheimlich real. 18 febbraio – 28 giugno 2018 Italienische Malerei der 1920er Jahre – Folkwang Museum, Essen Animali metallici. Il culto 27 settembre 2018 – 13 gennaio dell’automobile nel XX secolo 2019 Casa d’arte futurista Depero – 03 marzo – 10 giugno 2018 Black hole. – Arte e matericità tra informe Rappresentare l’architettura. e visibile Modelli fra storia e valorizzazione GAMeC, Bergamo Mart, Mezzanino 05 ottobre 2018 – 06 gennaio 2019 03 marzo – 28 ottobre 2018 – – Tutto. Prospettive sull’arte italiana Le Collezioni. Museion, Bolzano L’invenzione del moderno 13 ottobre 2018 – 24 marzo 2019 Mart, Galleria I piano, Collezione – Permanente Il Maestro e Margherita. Dal 23 marzo 2018 Marinetti, Sarfatti e il futurismo – negli anni di regime Fantastico! Casa d’arte futurista Depero Arte italiana degli anni Venti e Trenta 20 ottobre 2018 – 24 febbraio 2019 Ateneum Art Museum, Helsinki 10 maggio – 19 agosto 2018 – Manu propria. Il segno calligrafico come opera d’arte Casa d’arte futurista Depero 16 giugno – 07 ottobre 2018 documenti bibliografici in prestito per le mostre allestite al Mart

33

C.B.T Catalogo Bibliografico Trentino – Osee Genius http://www.cbt.biblioteche.provincia. tn.it/oseegenius/ Mart – Archivio del ’900. Fondi Per la consultazione delle liste di libri e periodici dei fondi librari personali (dati estrapolati dal CBT) http://www.mart.trento.it/fondi C.I.R.C.E Catalogo Informatico Riviste Culturali Europee. Progetto di digitalizzazione e consultazione online di riviste del ’900 in collaborazione con il Laboratorio di ricerca sui Periodici Culturali Europei (Progetto Circe) del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Filologici dell’Università degli Studi di Trento http://circe.lett.unitn.it/main_page.html Capti Contemporary art archives periodicals texts illustrations. Progetto di digitalizzazione e consultazione online di riviste d’arte del ’900 in collaborazione con il Laboratorio per le arti visive della Scuola Normale Superiore di Pisa, con l’Università degli Studi di Udine e l’Università degli Studi di Siena. http://www.capti.it Engibank Engineering and Architecture Database. Indice bibliografico della Biblioteca della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Trento e della Biblioteca del Mart. http://webapps.unitn.it/Biblioteca/it/ Web/Engibank Ares Multimedia Banca dati su CD/DVD – ROM delle principali mostre italiane di fine ’800 e prima metà ’900 (Biennale di Venezia, Le grandi raccolte dell’800 italiano, La Galleria Pesaro, etc.)

LE COLLEZIONI

ELENCO AGGIORNATO DEI FONDI LIBRARI PRESENTI NELLA BIBLIOTECA DEL MART

FONDO LIBRARIO CORRENTE

FONDI LIBRARI RETROSPETTIVI

Sezioni a scaffale aperto Periodici Enciclopedie/Dizionari/Repertori Documentazione sul libro d’artista Pubblicazioni del Mart Architettura Fotografia Museografia Pittura/Scultura Spettacolo Guide Musei/Collezioni Monografie artisti Mostre personali/collettive Saggistica d’arte/Estetica Arti decorative / Saggistica varia Opuscoli /Cataloghi / Plaquette

Biblioteche futuriste 1 Fondo Sorelle Angelini 2 Fondo Fraccaro/ANS 3 Fondo Carlo Carrà 4 Fondo Giannina Censi 5 Libri Alfredo Degasperi 6 Fondo Fortunato Depero 7 Libri Mario Carli e Mario Dessy 8 Fondo Nelson Morpurgo 9 Libri Osvaldo Peruzzi 10 Libri Paolo Pezzato 11 Fondo Luigi Russolo 12 Libri Paolo Sanzin 13 Fondo Gino Severini 14 Fondo Mino Somenzi 15 Libri Angelo Vignazia Biblioteche d’arte e critica 16 Fondo Enrico Baj 17 Fondo Carlo Belli 18 Fondo Pompeo Borra 19 Fondo Silvio Branzi 20 Fondo Alberto Cremona 21 Fondo Eric Diefenbronner 22 Fondo Agenore Fabbri 23 Fondo Volker Feierabend 24 Fondo Galleria Delfino, Rovereto 25 Fondo Galleria Martano, Torino 26 Fondo Galleria Pancheri 27 Fondo Ida Giannelli 28 Fondo Grubicy-Benvenuti 29 Fondo Agnoldomenico Pica 30 Fondo Karl Plattner 31 Fondo Mario Radice 32 Fondo Margherita Sarfatti (donazione Gaetani) 33 Libri Gigiotti Zanini Biblioteche di architetti 34 Fondo Luciano Baldessari 35 Fondo Gaetano Ciocca 36 Fondo Figini-Pollini 37 Libri Adalberto Libera 38 Fondo Maurizio Mazzocchi 39 Fondo Angiolo Mazzoni 40 Fondo Roberto Narducci Poesia visiva, libri d’artista, avanguardie, neoavanguardie 41 Fondo Mirella Bentivoglio 42 Fondo Betty Danon 43 Libri Dante Bighi 44 Libri Jean-François Bory 45 Fondo “Bosco dei Poeti” 46 Fondo Ugo Carrega 47 Libri Guglielmo Achille Cavellini 48 Libri Piermario Ciani 49 Archivio Tullia Denza 50 Fondo Pablo Echaurren 51 Libri Simonetta Ferrante 52 Fondo Stelio Maria Martini 53 Fondo Giancarlo Pavanello 54 Libri Giustina Prestento 55 Libri Angelo Ricciardi 56 Collezione libri d’artista Scheiwiller 57 Fondo Guido Strazza 58 Libri Paolo Vallorz 59 Libri Dario Viva Biblioteche miscellanee 60 Libri Clarenza Catullo in ricordo di Leonardo Bezzola 61 Libri Alfredo Rocco 62 Libri Leonardo Sonnoli 63 Libri Enrico Sturani 64 Fondo Tomatis-Vegro


72

2018 MART ANNUAL REPORT

73

LA RICERCA: ARCHIVI E BIBLIOTECA

PROGETTI DI DIGITALIZZAZIONE E INDICIZZAZIONE DI RIVISTE E DOCUMENTI CONCLUSI O IN CORSO

FONDI LIBRARI DI NUOVA ACQUISIZIONE 1 Archivio di Nuova Scrittura di Paolo Della Grazia. Acquisizioni recenti (deposito) 2 Libri Simonetta Ferrante (donazione) 3 Libri Giustina Prestento (donazione) 4 Fondo Margherita Sarfatti (II lotto donazione Gaetani) 5 Libri Leonardo Sonnoli (donazione) 6 Libri d’artista Guido Strazza (donazione) 7 Fondo Dario Viva (donazione)

1 Engibank. Engineering and Architecture Database. Indice bibliografico della Biblioteca di Ingegneria e della Biblioteca del Mart Nel corso del 2015 è stato avviato un progetto di collaborazione con la Biblioteca universitaria di Trento, Facoltà di Ingegneria e di Lettere e Filosofia, di condivisione della banca dati Engibank. La biblioteca del Mart partecipa con la scansione e l’indicizzazione di riviste di architettura appartenenti ai fondi storici e retrospettivi delle proprie raccolte. Si tratta di un progetto aperto. A partire dal 2015 sono stati scansionati e indicizzati i sommari di 28 riviste storiche. Tra queste: The Architectural Forum, Architectural Record, L’Architecture d’Aujourd’hui, Architettura: rivista del sindacato nazionale fascista architetti, Bauwelt, Casabella, Domus, Moderne Bauformen, Quadrante, Lo Stile nella casa e nell’arredamento, Zodiac. (In corso) 2 Capti. Diffondere la cultura visiva. L’arte contemporanea tra riviste, archivi, illustrazioni Il progetto, avviato nel 2013 in collaborazione con la Scuola Normale Superiore di Pisa e con l’Università degli Studi di Udine, ha reso possibile la digitalizzazione e la messa online nel database Capti (http://www.capti.it) delle riviste: Appia Antica, Azimuth, Bollettino Tool, Continuazione A-Z, Documento Sud, D’Ars Agency, E/Mana/Azione, Ex, Il Gesto, Linea Sud, Lotta Poetica, L’esperienza moderna, Oask, Quaderno, Tool. Nel 2018 la digitalizzazione e l’indicizzazione ha riguardato le riviste Marcatre, Metro. È stato avviato il lavoro su Data. (In corso) 3 Le copertine delle edizioni futuriste più importanti della biblioteca Al fine di diffondere la conoscenza della tipografia e dell’editoria futurista e favorirne la conservazione, nel 2018 ha preso avvio, nell’ambito di un progetto di servizio civile, una campagna di ripresa fotografica e di schedatura delle copertine originali delle edizioni futuriste conservate in biblioteca. Una selezione delle più importanti, a partire da quelle dei libri di Depero, sarà caricata sul sito web del Mart, nella pagina della biblioteca, con link alla scheda del Catalogo bibliografico trentino. (In corso)

Consultazione in sede su appuntamento: lunedì-venerdì: 10.00-16.00 photoarchive@mart.tn.it

ARCHIVIO FOTOGRAFICO E MEDIATECA

80.000 diacolor

20.000 negativi

242.000

14.000

Il “cuore” e il senso specifico dell’Archivio Fotografico e Mediateca risiedono nelle funzioni di diateca, fototeca e videoteca che si esprimono trasversalmente nei vari settori e fanno da motore nella ricerca di materiale documentario, cartaceo, digitale e filmico volto a rendere vivo il patrimonio delle opere del Mart, comprese quelle affidate in deposito. Le campagne fotografiche, organizzate nei dovuti tempi, in relazione alle

durante il 2018, con la mostra Rappresentare l’architettura. Modelli fra storia e valorizzazione. Complessivamente, il patrimonio multimediale dell’Archivio fotografico conserva oltre 242.000 files, 80.000 diacolor, 20.000 negativi, 14.000 stampe fotografiche. Numeri impegnativi in termini di quantità, dietro ai quali c’è però l’essenza delle cose realizzate.

files

esigenze del Museo, hanno restituito all’archivio la possibilità di aggiornare la banca dati, e nello stesso tempo di allargare la fruizione delle immagini da parte di tutti i Settori. Significativa in termini di tempo e di energie, è stata la riorganizzazione e la messa a punto dei files relativi alle opere del patrimonio del Museo confluiti nel nuovo Museumplus. La collaborazione con gli Archivi storici iniziata lo scorso anno, si è concretizzata maggiormente

stampe

1.900

nuovi files per l’anno 2018


74

2018 MART ANNUAL REPORT

75

MARKETING E COMUNICAZIONE MART MEMBERSHIP SERVIZI AL PUBBLICO

Il settore Marketing e Comunicazione è un’area complessa, che ha al proprio interno attività specifiche che vanno dalla comunicazione e promozione delle attività del Museo verso il pubblico e la stampa alla membership, dalla creazione di eventi e incontri al rapporto con partner e sponsor, dall’area web e social alla gestione dei bookshop, dall’editoria e immagine coordinata fino al coordinamento e sviluppo dei servizi al pubblico. L’area nel 2018 ha continuato a lavorare secondo due principali direzioni ma con l’inserimento di importanti novità.

Da un lato è proseguito il progetto di valorizzazione del patrimonio e di condivisione della conoscenza, rafforzato dall’adesione da parte del Mart al progetto Art Bonus, una misura adottata dal Governo italiano per favorire il mecenatismo a sostegno della cultura. Con l’obiettivo di contribuire al miglioramento della società e delle community del proprio territorio, il Mart ha proposto tre progetti: Vedere con le mani. Percorso tattile nella collezione permanente, Una presenza tra Veneto e Alto Adige: il fondo

Mansutti e Miozzo del Mart, Divulgare l’informazione: gli archivi del Mart, i flussi dei dati, l’accessibilità delle immagini. Dall’altro lato è continuato il rafforzamento e la costruzione di rapporti con i vari attori del territorio, in particolare nel corso del 2018, assieme all’Apt di Rovereto e Vallagarina, sono stati realizzati due percorsi di visite guidate che hanno unito la visita al Mart alla città di Rovereto: Rovereto e le sue vie d’acqua e A spasso con gli artisti.

MARKETING E COMUNICAZIONE

MARKETING TERRITORIALE

EVENTI

MART FOR BUSINESS

PARTNER E SPONSOR

BOOKSHOP E MERCHANDISING

EDITORIA E IMMAGINE COORDINATA

WEB E PROGETTI DIGITALI

UFFICIO STAMPA


76

2018 MART ANNUAL REPORT

77

PROGETTI TERRITORIALI

MUSEUM PASS TRENTO ROVERETO CITTÀ DI CULTURE Il progetto, condiviso da Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento e di Rovereto, Trentino Marketing, Apt di Trento e di Rovereto comprende la promozione del distretto turistico culturale Trento e Rovereto e una card valida da 48h fino a 3 mesi, che è la chiave d’accesso a musei e castelli.

PROGETTO GARDA PROMOTION CARD Il Mart aderisce al progetto che da oltre vent’anni la Direzione di Esercizio Navigazione sul Lago di Garda porta avanti con il Consorzio Lago di Garda Unico. Si tratta di una card che tutte le strutture ricettive del lago di Garda, Lombardia, Veneto e Trentino distribuiscono gratuitamente ai propri ospiti. La card promuove le proposte ricreative e culturali di eccellenza garantendo uno TAVOLO DEI MUSEI DI ROVERETO Il Tavolo dei Musei di Rovereto da anni sconto al possessore. lavora per una pianificazione della Il Mart è da sempre impegnato nello programmazione e una promozione AFTER MART L’app After Mart permette stringere rapporti di collaborazione congiunta. La collaborazione va da proposte didattiche di individuare con immediatezza con enti, operatori culturali e facilità sconti, promozioni, gadget interdisciplinari per le scuole che e turistici allo scopo di veicolare e vantaggi pensati dall’Unione uniscono esperienze nel campo l’immagine e le attività del Museo. Commercio Turismo Servizi dell’arte, della scienza, della storia Nel 2018, oltre alla conferma e della memoria, alla partecipazione di Rovereto per i visitatori del dei progetti storici del Museo, è proseguita anche la collaborazione congiunta a fiere e manifestazioni, Museo. Basta consultare la app con gli operatori turistici e culturali ad un calendario annuale di iniziative e presentare il biglietto di ingresso al Mart o alla Casa d’Arte Futurista rivolte alle famiglie. del territorio ed è stato inserito Depero nei negozi e negli esercizi un nuovo progetto ideato assieme PROGETTO I’ MART aderenti all’iniziativa. all’Apt di Rovereto e Vallagarina: Continua I’ Mart, il progetto avviato Visite in città. Sono stati infatti VISITE IN CITTÀ dalla Cassa Rurale di Rovereto per realizzati due percorsi, Rovereto il coinvolgimento dei propri soci Nel 2018 è stato realizzato e le sue vie d’acqua e A spasso verso le realtà culturali del territorio. un nuovo progetto assieme all’Apt con gli artisti, per rendere la visita “I’Mart” è una carta personale di Rovereto e Vallagarina che al Mart e alla città un’esperienza riservata ai 3.000 soci della Cassa prevede, a rotazione ogni sabato, unica. Rurale di Rovereto che garantisce due percorsi per unire la visita al Mart e alla città di Rovereto l’accesso gratuito, per il socio ed un accompagnatore, nei centri con la formula ‘ogni due della cultura cittadina. partecipanti in possesso del biglietto del Mart una visita guidata TRENTINO GUEST CARD in omaggio’. La Trentino Card, con validità pari Il primo, Rovereto e le sue vie alla durata del soggiorno dell’ospite, d’acqua – in collaborazione con la Fondazione Museo Civico ha l’obiettivo di sollecitare una di Rovereto – è un percorso parte di ospiti del Trentino ad una convenzioni con Associazioni, dedicato all’acqua. Il secondo maggiore funzione dei servizi Cral e Enti percorso, A spasso con gli artisti – culturali che il territorio propone. Si tratta di una card territoriale che in collaborazione con l’Associazione include i trasporti e i diversi servizi Guide del Trentino – è un tour del Trentino Alto Adige turisticamente attrattivi (Castelli, ispirato ai personaggi illustri di Rovereto, da Mozart a Depero. Musei, ecc.) la cui distribuzione avviene presso le strutture ricettive aderenti. fuori regione

MARKETING TERRITORIALE

30 19 11

MARKETING E COMUNICAZIONE

DISTRETTO MART

EVENTI Un ricco programma di proposte, che spazia dalle presentazioni di libri agli spettacoli. Durante il 2018 il Mart ha organizzato 96 eventi, per un totale di 5.148 partecipanti. Con eventi nelle tre sedi e fuori sede, la proposta si compone di appuntamenti legati alle singole mostre, 55 con 2.343 partecipanti, a cui si aggiungono 41 incontri istituzionali con 2.805 partecipanti. Gli eventi del museo hanno, durante il 2018, perseguito la finalità principale di valorizzare le esposizioni temporanee e per questo motivo sono state sviluppate due differenti linee di lavoro.

Accanto agli appuntamenti dedicati alle presentazioni e al loro approfondimento, per le grandi mostre dell’anno si è lavorato in modo specifico. Nell’ottica di promuovere al meglio la mostra Viaggio in Italia. I paesaggi dell’Ottocentro dai Macchiaioli ai Simbolisti, sono stati organizzati numerosi incontri fuori sede, presso enti pubblici e privati; fondamentale è stata la collaborazione con realtà (tra cui il Museo Civico di Merano, i Musei civici Belluno, Eataly Trieste e la libreria Laformadellibro) che hanno permesso di proporre e favorire la visita alla mostra sfruttando l’attrattività del tema e sostenendola in un periodo, quello estivo, non toccato da gruppi turistici organizzati e gite scolastiche. Durante l’autunno, con l’inaugurazione della mostra Margherita Sarfatti. Il Novecento Italiano nel mondo, le attività si sono concentrate sulla valorizzazione del patrimonio scientifico della mostra. Sono stati quindi creati eventi dedicati all’approfondimento del clima culturale in cui Novecento Italiano si è sviluppato partendo dagli studi sul periodo tra le due guerre e dall’archivio Sarfatti, in deposito presso il Museo. Particolare attenzione è stata data alle modalità di partecipazione, nell’ottica di rendere gli incontri meno formali e più coinvolgenti per il pubblico, facilitando l’avvicinamento ai temi posti dalla mostra. Il 2018 si è caratterizzato per il Centenario Grande Guerra. A 100 anni dal termine del conflitto, il museo ha preso parte alla ricca rete di enti che hanno aderito alla programmazione congiunta di valle. Il Mart ha realizzato uno spettacolo dedicato alla memoria con Cesare Malfatti e un progetto di Marco Rotelli con letture di David Riondino.

A fronte di una corposa proposta di eventi legati alle mostre, è proseguito e si è ampliato nel 2018 il rapporto con i soggetti del territorio ed in particolar modo del distretto culturale che afferisce alla piazza. La ricerca congiunta sui linguaggi della contemporaneità ha portato alla produzione di spettacoli quali Balli Plastici Remix, con il Centro Servizi Culturali S. Chiara, la compagnia Abbondanza/Bertoni e il Festival Settenovecento, e Erodiade – Fame di vento, all’interno della collaborazione con il Festival Oriente Occidente. Altrettanto interessante l’affiancamento alle attività del Giro d’Italia 101, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo di Rovereto, con appuntamenti dedicati a Marcel Duchamp e il colore rosa.

96 eventi

55

legati alle singole mostre

41

incontri istituzionali

5.148 partecipanti


78

2018 MART ANNUAL REPORT

CORPORATE / AMICO

1.578

numero degli iscritti nelle varie categorie*

700

iscritti – categoria “Azienda”

MART MEMBERSHIP La Mart Membership mira a coinvolgere attivamente nella vita e nella crescita del Museo gli amici e i sostenitori dell’arte moderna e contemporanea, offrendo l’opportunità di instaurare un rapporto consapevole e privilegiato con il Museo. Articolata su diversi livelli di partecipazione e relativo contributo annuale, propone un programma di attività esclusive e benefit unici: ingresso illimitato nelle tre sedi Mart, ingresso ridotto o gratuito nei 17 musei italiani convenzionati, visite guidate, preview, inaugurazioni, party, incontri con gli artisti, eventi, viaggi e molto altro da scoprire nell’arco dell’anno di validità. Nel 2018 il programma Membership

350

iscritti – categoria “Associazione”

ha offerto 11 preview a mostre, 7 visite guidate riservate, 6 incontri su tematiche specifiche, 3 studio visit sul territorio, 8 eventi esclusivi, 2 viaggi, la tradizionale cena annuale e la collaborazione con Trento Film Festival, Oriente Occidente, Art Verona, Artissima. Il 2018 ha visto anche l’istituzione del Comitato Membership Amico che si prefigge di portare all’interno del Mart la voce della Membership nel corso di riunioni in cui ci si confronta su eventuali proposte e programmi. Il Comitato, a rinnovo biennale, è composto da quattro rappresentanti delle categorie Amico, un posto dei quali è riservato alla categoria Young.

8

iscritti – categoria “Benefattore”

92

iscritti – categoria “Marziano”

312

iscritti – categoria “Family”

92

iscritti – categoria “Individual”

24

iscritti – categoria “Young” Per le categorie Azienda e Associazione, avendo diritto ai benefit tutti i dipendenti o soci, viene calcolata una media di 50 iscritti per struttura. Per le categorie Sostenitore e Amico, avendo diritto ai benefit tutto il nucleo familiare, viene calcolata una media di 4 persone per adesione.


80

2018 MART ANNUAL REPORT

51

eventi ospitati

24

appuntamenti di profilo nazionale e internazionale

14

serate esclusive

5

incontri tra C.d.A., assemblee aziendali e giornate di formazione

8

shooting fotografici e riprese di film, concerti ed eventi in piazza

7.133 fruitori

MART FOR BUSINESS

PARTNER E SPONSOR

Nel corso del 2018, grazie a una mirata attività di marketing e ad una costante attenzione ai suoi ospiti, il Mart, con 51 eventi e 7.133 utenti ha aumentato gli introiti rispetto all’anno precedente, fornendo un valido contributo alla circolazione di idee, alla condivisione di conoscenza e alla visibilità di imprese sul territorio. Istituzioni locali, nazionali e internazionali, aziende fidelizzate, a fianco di nuove realtà imprenditoriali, hanno prediletto il Mart, in tutte le sue sedi, come cornice ideale per organizzare i propri eventi. Scegliere il Mart significa preferire una location non solo di grande fascino architettonico, ma anche in grado di raccontare la storia dell’arte attraverso i suoi capolavori che arricchiscono di contenuti e atmosfera i suoi spazi contemporanei, così ampi e articolati dove trovare, anche in occasione di eventi riservati e speciali, facili e collaudate soluzioni allestitive capaci di restituire un’esperienza unica e offrire un’accoglienza perfetta ai propri ospiti.

Il Mart è da sempre impegnato nella costruzione di rapporti di collaborazione e partecipazione a supporto del Museo, coinvolgendo nelle attività culturali enti, istituzioni e società che ne condividono missione e fini istituzionali. Nel 2018 sono state rafforzate le alleanze con le eccellenze del territorio, in particolar modo le aziende vinicole trentine sono diventate una presenza importante, partner di ogni sede museale: Altemasi di Cavit per il Mart, la Cantina Vivallis per la Casa d’Arte Futurista Depero e la Cantina Sociale di Trento, nuova aggiunta del 2018, sponsor della Galleria Civica. Oltre ai main partner, il Mart si avvale della preziosa partecipazione di sponsor tecnici, collaborazioni per eventi o progetti, oltre che dei sempre più numerosi partner dell’accoglienza e del gusto. PARTNER ISTITUZIONALI · Altemasi di CAVIT · Sparkasse, Cassa di Risparmio ACCORDI DI CO-MARKETING · Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina · Mantova Outlet Village · Trentino Marketing

81

SPONSOR TECNICI · Butterfly Transport · Caffetteria Bontadi · Calliari Fiori · Calligaris arredamenti · Cantina Sociale di Trento · Cartiere del Garda · Cartoleria Marco · Enocioccoteca Exquisita · Risto3 · Tecchiolli Panificio e Pasticceria · TopTix Ribes sistemi di biglietteria

· Fondazione Museo Civico di Rovereto · Galleria Civica Segantini, Arco · Istituto Matteucci, Viareggio · MAG, Museo Civico, Riva del Garda · MATA – Ex Manifattura Tabacchi, Modena · Moderna Museet, Stoccolma · Mondadori Electa spa · Museo del Novecento, Milano · Musei Reali di Torino – Sale Chiablese · Palazzo Alberti Poja, Fondazione Museo Civico di Rovereto · Schirn Kunsthalle, Frankfurt

MARKETING E COMUNICAZIONE

· · · ·

Compagnia Abbondanza / Bertoni Comune di Rovereto Comune di Trento Du Lac et Du Parc Grand Resort di Riva del Garda · Eataly Trieste · Educa – Festival dell’educazione · Fai Fondo Ambiente Italiano, delegazione di Trento · Festivalfilosofia, Modena · Festival Oriente Occidente · Fondazione Haydn · Fondazione Modena Arti Visive · Fondazione Museo Storico del SPONSOR AREA EDUCAZIONE Trentino · Cartoleria Marco · Icom – International Council · Conad Soc. Coop. of Museums PARTNER EVENTI E PROGETTI · Il Bosco dei Poeti · Accademia Belle Arti di Verona PROGETTI SPECIALI · Il Giornale dell’architettura · Accademia Musica Antica · Cantina Vivallis · Jaca Book · Cassa Rurale di Rovereto “I’Mart – · AMACI – Associazione dei Musei Investire in cultura è guardare · Libreria Laformadelibro – Padova d’Arte Contemporanea Italiani al futuro” · Liceo Artistico Fortunato Depero · Ambiente Trentino · Dimension srl · MiBACT-DGAAP (Direzione · APT Rovereto e Vallagarina · Fondazione Cassa di Risparmio generale Arte e Architettura · Archivio Achille Funi Trento e Rovereto contemporanee e Periferie · Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico · Google Cultural Institute Urbane) · Archivio fotografico della · UCTS Rovereto – Progetto · Moderna Museet “After Mart” Soprintendenza per i beni culturali · Museo Civico di Merano, Palais · Artissima Mamming Museum PARTNER DELL’ACCOGLIENZA · ArtVerona | Art Project Fair · Musei Civici di Belluno E DEL GUSTO: · Associazione Amici dei Musei · Museo Storico Italiano della di Treviso · Hotel Accademia (Trento) Guerra · Associazione Filarmonica · Hotel Leon d’Oro (Rovereto) · Network Anticorpi XL di Rovereto · Ristorante Osteria del Pettirosso · Nuovo Cineforum Rovereto · Associazione Nazionale Archivi (Rovereto) · Ordine degli Architetti e PPC di Trento Architettura Contemporanea · Ristorante Scrigno del Duomo · Organizzazione Feste Vigiliane · Associazione Nazionale Piccoli (Trento) · RIFF records Musei · Ristorante Roccaforte Trentina · Rotary Club Rovereto · Associazione Piazza del Mondo (Trento) · Seminario permanente · Associazione MotoContrario M. Untersteiner · Biblioteca Civica G. Tartarotti COLLABORAZIONI CON MUSEI · Trento Film Festival Rovereto E PARTNER PER MOSTRE · UNITiN – Rete degli studenti · BIM distribuzione · Ateneum Art Museum, Helsinki dell’Università di Trento · Careof · Chiesa di San Barnaba, Sella · Università degli Studi di Trento · Centrale Fies Giudicarie · Università di Innsbruck · Centro Culturale di Milano · Comune di Bondo · WAM Festival Internazionale · Centro Internazionale di Studi · Comune di Milano, Direzione W. A. Mozart Riccardo Zandonai cultura – Polo Arte Moderna e Contemporanea · Centro Servizi Culturali S. Chiara, · MuSe · Folkwang Museum, Essen · RCS MEDIAGROUP in occasione Trento del Giro d’Italia 101 · Fondazione Baruchello · CiTrAC – Circolo Trentino per l’Architettura Contemporanea


82

2018 MART ANNUAL REPORT

MART E ART BONUS

PROGETTI PROMOSSI CON L’ART BONUS

Il Mart partecipa all’Art Bonus, una misura adottata dal Governo italiano per favorire il mecenatismo a sostegno della cultura. Tale adesione permette all’istituzione di finanziare progetti che consolidino le proprie attività, promuovendo lo sviluppo di nuove proposte e ampliando le possibilità di accesso al patrimonio. Il Mart si è iscritto a due dei tre percorsi appartenenti all’Art Bonus: · Interventi di restauro, protezione e manutenzione di beni culturali pubblici · Interventi di sostegno ad Istituti e Luoghi della cultura di appartenenza pubblica

VEDERE CON LE MANI. PERCORSO TATTILE NELLA COLLEZIONE PERMANENTE Il Mart è costantemente impegnato nella realizzazione di progetti speciali, destinati a persone con disabilità, malattia o disagio, visitatori per i quali la fruizione va mediata e sostenuta con particolare cura. Vedere con le mani darà ai ciechi o ipovedenti l’opportunità di esperire concretamente un’immagine e di conoscere importanti opere pittoriche del Mart tramite riproduzioni in rilievo, che verranno inserite nel percorso di visita. Il primo capolavoro a essere riprodotto sarà “Le figlie di Loth”, dipinto da Carlo Carrà nel 1919, già scelto come immagine guida delle Collezioni. (Raccolta in corso) UNA PRESENZA TRA VENETO E ALTO ADIGE: IL FONDO MANSUTTI E MIOZZO DEL MART Il progetto ha come obiettivo la valorizzazione del fondo che illustra l’attività professionale degli architetti Francesco Mansutti e Gino Miozzo, conservato al Mart presso l’Archivio del ’900. Una prima azione riguarda la descrizione della documentazione all’interno dei sistemi informativi AST (Archivi Storici del Trentino) e CIM (Catalogo Integrato del Mart), per favorire l’accesso ai materiali e la loro consultazione sul web. Il progetto si propone inoltre di migliorare lo stato di conservazione del fondo e prevede l’organizzazione di attività di studio e divulgazione con enti di formazione e ricerca. (Raccolta in corso)

DIVULGARE L’INFORMAZIONE: GLI ARCHIVI DEL MART, I FLUSSI DEI DATI, L’ACCESSIBILITÀ DELLE IMMAGINI Divulgare l’informazione ha per obiettivo una maggiore accessibilità della documentazione dell’Archivio del ’900. Il progetto è rivolto alla messa in rete degli inventari d’archivio del Mart e delle riproduzioni digitali di migliaia di documenti, con un transito di dati da programmi obsoleti al sistema informativo provinciale e al Catalogo Integrato del Mart (CIM); prevede inoltre la realizzazione di interventi conservativi sul fondo Fortunato Depero. (Raccolta chiusa)


84

2018 MART ANNUAL REPORT

85

Ticketing e Call Center (servizio esternalizzato) NUMERO VERDE: 800 397760

SERVIZI AL PUBBLICO BABY MART Spazio permanente di libera fruizione dedicato alle famiglie nella sede principale del Mart di Rovereto. Offre attività volte a stimolare la creatività dei piccoli visitatori, invitati a muoversi in tutta sicurezza, giocare, leggere e disegnare insieme ai genitori. Occasionalmente viene animato dai mediatori dell’Area educazione con l’offerta di laboratori didattici (n. 33 nel 2018).

BOOKSHOP E MERCHANDISING 1

125.955

10,06%

14.484

6,86%

1.988

SERVIZIO AUDIOGUIDE nuova produzione per la mostra “Margherita Sarfatti. Il Novecento italiano nel mondo”

Take up (media mensile) audioguida Collezioni Mart

Take up (media mensile) videoguida Casa Depero

tickets Mart Rovereto / Casa d’Arte Futurista Depero

con prenotazione (pari al 10,73%)

chiamate ricevute

316

prenotazioni visite gruppi (esclusi laboratori didattici scuole)

315 giorni di apertura MART / CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO

256

giorni di apertura GALLERIA CIVICA (la sede rimane chiusa durante i dis/allestimenti delle mostre)

Il Mart gestisce direttamente il bookshop della Casa d’Arte Futurista Depero e della Galleria Civica di Trento. Nella sede principale del Mart a Rovereto è presente un bookshop specializzato gestito da Mondadori Electa spa. Nella primavera del 2018 il bookshop della Casa d’Arte Fortunato Depero è stato riallestito per destinare uno spazio permanente ai prodotti ispirati all’opera di Depero del progetto Smile Object’s. Nel corso del 2018 ci si è concentrati sulla creazione e vendita di prodotti istituzionali legati alle tre sedi del museo. In particolare sono state realizzate tre tazze: una nera con la cupola del Mart, una grigia con il logo della Galleria Civica e una bianca con un decoro futurista per Casa Depero. Per il periodo natalizio, infine, è stata proposta ai visitatori una selezione di prodotti di merchandising a prezzo scontato.

EDITORIA E IMMAGINE COORDINATA Questo settore segue la progettazione dell’immagine coordinata istituzionale del museo e delle singole mostre realizzate durante il corso dell’anno, così come la produzione dei materiali promozionali e di comunicazione ad essa collegati, degli apparati didascalici per i visitatori e di tutta la segnaletica. Nell’estate del 2018 è stato completamente rivisto il sistema segnaletico e informativo della piazza del Mart che comprende, oltre al museo, gli spazi della Biblioteca Civica Tartarotti e dell’Auditorium Melotti. Lʼufficio si occupa inoltre dei progetti editoriali, cataloghi e pubblicazioni del museo, in particolare per quanto riguarda la progettazione grafica e il coordinamento redazionale.

14

volumi pubblicati

MARKETING E COMUNICAZIONE


2018 MART ANNUAL REPORT

Lo storytelling delle mostre è stato condotto attraverso approfondimenti, racconti del backstage e iniziative speciali: è il caso di Cartoline dal Mart, con cui è stata rilanciata la comunicazione dell’esposizione Viaggio in Italia, e Conosci Margherita, ideato per introdurre al pubblico la figura di Margherita Sarfatti e la mostra che l’ha vista protagonista. Alla documentazione conservata nell’Archivio del ’900 è stato dedicato un progetto in collaborazione con l’Archivio fotografico e Mediateca che ha portato alla digitalizzazione I progetti di comunicazione, e alla pubblicazione sul YouTube di valorizzazione del patrimonio e di condivisione della conoscenza di sette opere per episcopio realizzate in occasione vedono da sempre il Mart in prima dell’Esposizione internazionale linea tra le istituzioni culturali di poesia visuale al Centro Tool che utilizzano il web come di Milano nel 1971. un fondamentale strumento Sulla piattaforma Google Arts di divulgazione e promozione. & Culture, dove il Mart è presente In linea con questa visione, il 2018 con una selezione di opere è stato un anno all’insegna della continuità e dello sviluppo di nuove del proprio patrimonio, è stata data una nuova veste alla mostra progettualità. virtuale L’invenzione del moderno. Si rafforza la community su Facebook e Instagram, i cui profili La guida digitale del museo, attiva su Telegram e Messenger, è stata hanno registrato un incremento implementata grazie all’inserimento di followers. Sui principali canali di un percorso sulle Collezioni social sono stati dedicati progetti permanenti. Il progetto è stato a iniziative internazionali come inoltre presentato al pubblico il #MuseumSelfieDay (17 gennaio in occasione della seconda edizione 2018), la #MuseumWeek (23-29 della conferenza Museum Digital aprile 2018) e le #InvasioniDigitali Transformation, ospitata dall’Opera (28 aprile 2018). A queste ultime il Mart ha preso parte organizzando del Duomo di Firenze (12 aprile 2018). un contest fotografico a squadre che ha coinvolto la città e i suoi musei, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza nei luoghi della cultura.

WEB E PROGETTI DIGITALI

86

87

MARKETING E COMUNICAZIONE

SITO WEB

SOCIAL

298.644

FACEBOOK

INSTAGRAM

PINTEREST

99.538

23.503

2.066

66% donne 33% uomini 85% nazionalità italiana 15% dall’estero 458 post nel 2018

61% donne 39% uomini 74% di nazionalità italiana 26% dall’estero 3.670 foto postate con #MartMuseum 980 post (di cui 125 nel 2018)

731 pin (di cui 39 nel 2018) 52 bacheche

YOUTUBE

TWITTER

TRIPADVISOR

615

63.900

970

59% donne 41% uomini 76% nazionalità italiana 24% dall’estero 603 menzioni @mart_museum 17.144 profile visits / visite alla pagina @mart_museum (media visite 1.428) 10.049 tweets (di cui 238 nel 2018)

(di cui 93 nel 2018) 60% con giudizio eccellente 31% con giudizio molto buono 1 in classifica su 51 attrazioni Certificato di Eccellenza

sessioni (di cui 220.751 visitatori unici) 73,72% nuove sessioni

141.530

(47,39%) da desktop

fan

134.411

(45,01%) da mobile

22.703

(7,6%) da tablet

802.485 visualizzazioni di pagina

612.958

visualizzazioni di pagina uniche

1.07

tempo medio sulla pagina

1.54

durata sessione media Prime cinque nazionalità utenti del sito: ITALIA / 192.682 (86,5%) STATI UNITI / 6.827 (3,1%) GERMANIA / 4.791 (2,2%) REGNO UNITO / 2.254 (1%) FRANCIA / 2.057 (0,9%) NEWSLETTER

23.384 utenti iscritti

88

newsletter inviate

iscritti al canale martmuseum / youtube 197.279 visualizzazioni (di cui 42.066 nel 2018) 221 video (di cui 22 pubblicati nel 2018)

followers

followers

followers

recensioni


88

2018 MART ANNUAL REPORT

UFFICIO STAMPA Ormai dalla sua fondazione il Mart e le sue attività sono costantemente presenti sui principali mezzi di informazione, sia tradizionali, sia digitali. La reputazione è elevata, le critiche sono principalmente positive e la stampa guarda con favore alle attività del museo. In particolare, i feedback più incoraggianti giungono dalla stampa nazionale e dai settori specialistici dell’arte e del turismo, con i quali l’ufficio stampa è in continuo contatto. Maggiormente delicati sono i rapporti con la stampa locale che risentono di numerosi fattori esogeni: politica, opinioni di non addetti ai lavori, propensioni collettive. Nonostante il dibattito sui fatti di cronaca investa in qualche modo il museo, l’attività espositiva, gli eventi e i progetti sono lodati e promossi presso i lettori. I risultati della Rassegna stampa dimostrano quanto l’attività di comunicazione e le relazioni strategiche con i giornalisti

2.630 articoli cartacei

dipendano e siano direttamente correlate all’attività espositiva e al suo andamento generale. Con la nota eccezione delle mostre di ricerca, pensate per target di nicchia, normalmente i riscontri della rassegna stampa corrispondono a quelli dei visitatori, confermando i trend del museo e la sua stabilità. È corretto riportare che dal punto di vista numerico i frutti della Rassegna stampa 2018 corrispondono a quelli dell’esercizio precedente. I dati confermano il posizionamento del museo e la sua capacità di raggiungere i giornalisti, gli addetti ai lavori e gli influencer. Attraverso la diffusione capillare delle notizie, l’aggiornamento costante degli indirizzari, una particolare attenzione alle sempre più numerose testate web, la cura delle relazioni strategiche con il target di riferimento, il Mart conferma, anno dopo anno, il suo posizionamento.

1.075

giornalisti hanno visitato il Mart

11

conferenze stampa

52

comunicati

25

servizi fotografici

35

video


90

2018 MART ANNUAL REPORT

91

LA LOGISTICA

FACILITY MANAGEMENT

1 La gestione condominiale comprende oltre alle tre sedi museali, al ristorante – caffetteria, al parcheggio e ai magazzini del Mart, anche gli uffici amministrativi dislocati a Palazzo Alberti Poja, la biblioteca Civica con Palazzo del Grano Annona, e Palazzo Alberti Poja sede distaccata del Museo Civico. 2 Servizio di gestione integrata informatizzata, servizio Energia – impianti di climatizzazione, gestione e manutenzione impianti, manutenzione e conduzione impianti di sollevamento, cura del verde, ecc.

LA LOGISTICA

16

incarichi di manutenzione ordinaria (Global Service ha eseguito 7.215 interventi di manutenzione ordinaria preventiva a programma)

GESTIONE MANUTENZIONI

10

edifici/unità immobiliari1

17 ALLESTIMENTI / DISALLESTIMENTI E MOVIMENTAZIONI

Il settore si occupa di tutti gli interventi relativi alla gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria delle sedi museali, degli impianti e dei sistemi di sorveglianza del polo culturale,

della gestione del sistema informativo, delle dotazioni informatiche e audio/video, della consegna e del ritiro delle opere, degli allestimenti e disallestimenti per le mostre

e le aree degli uffici, degli spazi dei magazzini e dei depositi, delle funzioni di segreteria. Fornisce inoltre supporto a tutti gli uffici del Museo per le varie attività.

CUSTODIA, VIGILANZA E PULIZIE

allestimenti / disallestimenti realizzati per mostre

12

allestimenti / disallestimenti video / multimediali

36

100

incarichi di manutenzione straordinaria (Global Service ha eseguito 505 interventi di manutenzione straordinaria a chiamata)

7.104

totale cataloghi movimentati in ingresso nell’anno

4.395

km autovettura

12.562 km furgone

5

persone del servizio esternalizzato impiegate nell’attività di vigilanza

8

persone del servizio esternalizzato persone del servizio esternalizzato impiegate nei servizi di custodia impiegate nell’attività di pulizia e ausiliari nelle tre sedi del Mart nelle tre sedi del Mart


92

2018 MART ANNUAL REPORT

93

LA LOGISTICA

GESTIONE SISTEMA INFORMATIVO / SUPPORTO ALLE STRUTTURE

SEGRETERIA

4.222 756 PROTOCOLLAZIONE

atti protocollati in ingresso

atti protocollati in uscita

SPEDIZIONE

879 spedizioni

1.025

ordinativi di spesa

795

spedizioni nazionali

84

spedizioni internazionali

DESKTOP MANAGEMENT

160

ASSISTENZA PER INSTALLAZIONE HARDWARE, SOFTWARE E ALTRI PROGETTI INFORMATICI

570

INTERVENTI DI MANUTENZIONE APPARECCHIATURE UFFICI E IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

650

GESTIONE TELEFONIA FISSA E MOBILE, FAX, ADSL E INTERCONNESSIONI SEDI MUSEALI

200

postazioni di lavoro / server

ore lavorate

ore lavorate

ore lavorate


94

2018 MART ANNUAL REPORT

95

GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI DI BENI E SERVIZI

L’AMMINISTRAZIONE

GESTIONE ATTI AMMINISTRATIVI

436

clienti complessivamente gestiti (esclusi visitatori)

GESTIONE CONTABILE 720 E FINANZIARIA fatture emesse

GESTIONE DEL PERSONALE

13

corsi di formazione per un totale di 179 ore complessive

58

procedure di gara

32 delibere

L’AMMINISTRAZIONE

frequenza inventario magazzini: annuale

956

lettere d’incarico

323

determine

3

provvedimenti del Presidente

4.804

reversali d’incasso emesse

1.918

fatture / altre richieste di pagamento ricevute

2.919

mandati di pagamento emessi a fronte di determine d’incarico

5.743 ore straordinarie lavorate

GESTIONE DEGLI ASPETTI LEGALI

INTERNAL AUDIT E GESTIONE DELLA SICUREZZA

5

contenziosi gestiti

INTERNAL AUDIT

7

verifiche ispettive del collegio dei revisori dei conti

VERIFICHE SICUREZZA

10

verifiche ispettive interne

1

esercitazione nelle sedi museali


2018 MART ANNUAL REPORT

96

97

LE PERSONE

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO COMUNE DI ROVERETO Consiglio di Amministrazione Ilaria Vescovi Presidente Stefano Andreis Matteo Bruno Lunelli Maria Concetta Mattei

LE PERSONE

Comitato Scientifico Francesco Casetti Bice Curiger João Fernandes Severino Salvemini Carlo Sisi Collegio dei revisori dei conti Flavia Bezzi Antonio Borghetti Franco Sartori

Direttore Gianfranco Maraniello Dirigente amministrativo Diego Ferretti Assistente del Direttore Babila Scarperi Amministrazione Tiziana Cumer Annamaria Folgarait Roberta Galvagni Daniela Gerola Angela Gerosa Barbara Gober Lina Mattè Sabrina Moscher Sabrina Polizzi Mario Rigobello Mostre e collezioni Alessandra Tiddia Responsabile

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO Nicoletta Boschiero Responsabile GALLERIA CIVICA DI TRENTO Margherita de Pilati Responsabile

Ilaria Cimonetti Daniela Ferrari Denis Isaia Gabriele Lorenzoni Daniela Trentin Gestione collezioni e coordinamento mostre Clarenza Catullo Responsabile Ilaria Calgaro Gabriele Salvaterra Francesca Velardita Archivi storici Paola Pettenella Responsabile Duccio Dogheria Carlo Prosser Patrizia Regorda Federico Zanoner Biblioteca Mariarosa Mariech

Marketing Vanessa Vacchini Responsabile Denise Bernabè Silvia Ferrari Luisa Filippi Carlotta Gaspari Valentina Russo Comunicazione Susanna Sara Mandice Editoria Lodovico Schiera Educazione Carlo Tamanini Responsabile Annalisa Casagranda Ornella Dossi Brunella Fait Archivio fotografico e mediateca Attilio Begher Responsabile Serena Aldi Maurizio Baldo

Ufficio tecnico e informatico Augusto Baita Giusto Manica Stefano Manica Logistica e allestimenti Claudio Merz Responsabile Jorge Daniel Garcia Servizi di accoglienza, biglietteria e ausiliari A.T.I. Consorzio Lavoro e ambiente CoopCulture Società Servizi Socio Culturale Servizio di custodia Movitrento Soc. Coop. Servizio di vigilanza CVN Srl, Rovereto


98

2018 MART ANNUAL REPORT

DOTAZIONE ORGANICA

55 dipendenti

46

dipendenti a tempo pieno

9

dipendenti a tempo parziale

La dotazione organica del Mart nel 2018 è stata di 55 dipendenti di cui 46 a tempo pieno e 9 a tempo parziale (ovvero 44 a tempo indeterminato e 11 a tempo determinato).

26 7 stage

servizio civile

99

STAGE E SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE

IL PERSONALE DEI SERVIZI APPALTATI

STAGE Nel corso del 2018 il Mart ha ospitato vari tirocini formativi, attivando a tal fine convenzioni con le seguenti Università:

Collaboratori stagionali area educazione CLA-MIMOSA David Aaron Angeli Flaminia Barbato Danilo Calegari Clara Casolari Eleonora Dall’Alda Cristina D’Angelo Dario De Cristofaro Edwin Degasperi Fosca Leoni Valeria Marchi Melinda Beth Meuse Arianna Mosca Pia Ogrizek Katia Paggetti Luca Pichenstein Isabella Piombino Alessio Righi Chiara Santuari Petra Schöler Adriano Siesser Sara Vicenzi Christian Verzè

Galleria Civica Casa d’Arte Futurista Depero Mart Archivi

Nicolò Faccenda Leonardo Russo Valentina Dolcini Università degli Studi di Trento Nicole Ianeselli Università Ca’ Foscari Venezia

Biblioteca

Romina Baldessarini Chiara Spagnolli Università degli Studi di Trento

Editoria

Giosuè Ceresato Università degli Studi di Udine

Collezioni

Margherita Ferrari Veronica Polli Università degli Studi di Trento Chiara Lo Bello Università degli Studi di Bologna Sara Maffei Università degli Studi di Verona

Educazione

Mervat Alramli Università degli Studi di Bologna Marianna Capelli School of Oriental and African Studies London GBR Isabella Damiano Università degli Studi di Trento Alice Fontanini Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia Fabio Giacomini Valentina Pedretti Università Ca’ Foscari Venezia Anna Ramera Università Cattolica del Sacro Cuore Milano

Nicole Bellini Sara Bertolini Linda Fasoli Barbara Marcolini Daniela Saiani Michela Todeschini

Marketing Ufficio tecnico e informatico

Nicolò Ferrarese International University of Languages and Media IULM Milano Margherita Secchi Palazzo Spinelli Firenze

Bookshop Mart MONDADORI ELECTA

Jessica Bianchera Università degli Studi di Bologna Alice Mafalda Toso Università degli Studi di Trento Giulia Martino Università degli Studi di Verona Guicciardo Maria Sassoli de’ Bianchi Strozzi Università degli Studi di Bologna

Beatrice Pedrotti Università della Svizzera italiana Mendrisio SUI Arianna Sette Università degli Studi di Trento

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROVINCIALE Marketing Comunicazione Biblioteca Settore Informatico

Alice Debianchi Teresa Fais Rachele Carloni Emanuela Perra Bianca Grassi Mirko Pisetta Mattia Pisetta

Servizi di accoglienza, biglietteria e ausiliari A.T.I. CONSORZIO LAVORO AMBIENTE COOP CULTURE SOCIETÀ SERVIZI SOCIO CULTURALI Ornella Monfredini Responsabile biglietteria

Graciela Cacace Teresa Cacace Simone Marletta Marco Primavera Gianluigi Grimaz

Eugenio Mandelli Mauro Pasolli

Servizi di custodia e ausiliari MOVITRENTO Soc. Coop. Rita Andreatta (Civica, Trento) Gerardo Andreotti Marisa Bertolini Loretta Bertotti (Civica, Trento) Eleonore Brugnara (Civica, Trento) Graziella Brusco Tiziana Cavazzani Loredana Corradini (Casa Depero) Carla Coser Ivan Cristofoletti Mariangela Dalvai (Civica, Trento) M. Paula Debiasi Walter Delle Cave Gerarda Di Napoli Laura Dorigatti Clara Failo Edda Filippozzi Lidia Gottoli (Civica, Trento) Alexandrina Ionita Alma Maffei (Casa Depero) Mirella Manfredi Mirella Manfrini Anita Maraner Francesca Mastella Vittoria Minacapelli Licia Peterlini (Casa Depero) Mara Pooli (Casa Depero) Paola Prezzi Franca Prosser Alessio Raffaelli Claudia Rutili Raul Josè Saltori Ivano Spagnolli Ivano Stradiotto Tullio Versini Antonella Zendri Valentina Zomer Servizio tecnico ENGIE Servizio di vigilanza CVN srl Servizio di pulizie PULINET Matroana Cojocari Mohammed Diallo Elisa Fadanelli Vjollca Gjergji Dhurata Murrani Petra Turco Oksana Vasyutyk Supporti grafici SERIGRAFICA snc EDIZIONI OSIRIDE snc DIGITAL CARTON srl ESPERIA srl LITODELTA sas NORD STUDIO sas SOLUZIONI GRAFICHE srl Si ringraziano inoltre tutte le ditte e le persone che hanno prestato servizio al Museo nel corso del 2018.

LE PERSONE

LA FORMAZIONE

05/02/2018-14/05/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Corso di formazione – Nuova disciplina degli appalti pubblici e dei contratti di concessione – 3° modulo Sede: TRENTO Durata: 30 ore Dipendenti: Diego Ferretti Daniela Gerola Mario Rigobello 12/02/2018-7/04/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Corso CulTur Lab 18 – percorso formativo Sede: TRENTO Durata: 28 ore Dipendenti: Valentina Russo 22/03/2018 UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI ETS-APS Conferenza “OLTRE IL PREGIUDIZIO” la disabilità visiva tra inclusione e marginalità Sede: TRENTO Durata: 3 ore Dipendenti: Ornella Dossi 21/03/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Il trattamento dei dati personali da parte dei soggetti pubblici – Modulo applicativo Sede: TRENTO Durata: 4 ore Dipendenti: Stefano Manica 03/05/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT “Acquisizione di beni e servizi – Release 7.0” AP.1081 – Edizioni 1-6 Sede: TRENTO Durata: 4 ore Dipendenti: Daniela Gerola Mario Rigobello 16-24/05/2018 (corso FAD) TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT “La nuova disciplina in tema di protezione dei dati personali – Regolamento UE 2016/679” Durata: 2 ore Dipendenti: Diego Ferretti Stefano Manica 04 e 08/06/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Gare telematiche di lavori pubblici – Release 7.0 Sede: TRENTO Durata 2 ore Dipendenti: Mario Rigobello Augusto Baita


2018 MART ANNUAL REPORT

LA FORMAZIONE

06/09/2018 e 07/06/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Corporate fundraising per la cultura: filantropia, sponsorizzazioni, partnership (CULT.1805a) Sede: TRENTO Durata: 14 ore Dipendenti: Vanessa Vacchini 04-05/10/2018 e 14-15/10/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Principi e strategie di audience development – avanzato RISERVATO MUSEI Sede: TRENTO Durata: 28 ore Dipendenti: Luisa Filippi Silvia Ferrari 21/03/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT Il trattamento dei dati personali da parte dei soggetti pubblici – Modulo applicativo Sede: TRENTO Durata: 4 ore Dipendenti: Stefano Manica 21 e 31/10/2018 SCUP – PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Ufficio Servizio Civile – Agenzia Provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili Corso di formazione operatori locali di progetto Sede: TRENTO Durata: 16 ore Dipendenti: Stefano Manica 09/11/2018 BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE DI ROMA – ISTITUTO CENTRALE PER GLI ARCHIVI E ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA “L’archivio costruito” “Autobiografia e rappresentazione negli archivi di persona” Sede: ROMA Durata: 8 ore Dipendenti: Mariarosa Mariech 12/02/2018-07/12/2018 TSM TRENTINO SCHOOL OF MANAGEMENT CulTur Lab 18 Sede: TRENTO Durata: 36 ore Dipendenti: Valentina Russo

100


2018 MART ANNUAL REPORT

102

103

I VISITATORI

I VISITATORI

IN VISITA AL MART

IGNAZIO MARINO RICCARDO ILLY ALBERTO BONISOLI RICCARDO FRACCARO ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI LUCIO CARACCIOLO ELOISE BARBIERI ENRICO TETTAMANTI DAVID RIONDINO … e molti altri ancora

Per tutto il 2018 è proseguita l’adesione all’iniziativa #domenicalmuseo promossa dal MiBAC (Ministero per i beni e le attività culturali) che prevede l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese, accolta dalla Provincia Autonoma di Trento per i musei provinciali. Denominate Mart Open Day le domeniche ad ingresso gratuito sono state arricchite dalla proposta di attività ed eventi speciali quali visite guidate alle mostre, laboratori per le famiglie con bambini, incontri e workshop, presentazioni e concerti all’interno degli spazi museali.

Al fine di analizzare l’adesione all’iniziativa è stata inoltre registrata la provenienza di tutti i visitatori nelle dodici domeniche ad ingresso gratuito nel corso dell’anno. Il museo, sulla base della propria esperienza maturata sin dalla sua apertura, ha inoltre dedicato due momenti nell’arco dell’anno per analizzare il livello di soddisfazione del pubblico. Nel periodo estivo (07 agosto – 21 agosto 2018) – al Mart – e nel periodo di Natale (23 novembre 2018 – 06 gennaio 2019) – al Mart e alla Casa d’Arte Futurista Depero – i visitatori sono stati coinvolti per compilare alcuni questionari con domande relative

alla visita al museo e di taglio turistico al fine di valutare il gradimento del pubblico, analizzare i servizi del Museo e del territorio e apportare alcune migliorie. Durante il periodo di Natale, in collaborazione con il Tavolo dei Musei di Rovereto, oltre alla somministrazione dei questionari, sono state registrate le provenienze di tutti i visitatori al Mart e alla Casa Depero. L’analisi dei dati ha confermato il Trentino Alto Adige come una grande realtà turistica con un ampio numero di visitatori provenienti da altre regioni italiane e da paesi esteri.


104

2018 MART ANNUAL REPORT

PROVENIENZE

105 QUESTIONARI

LE COLLEZIONI

PERIODO ESTIVO

PERIODO NATALE

13 742 45 230 giorni analizzati

questionari

57% 43%

69% 65% 42%

50,9% 30,4% 25,2%

76% 15% 9%

74% 17% 9%

Come è venuto a conoscenza del museo?

26% 19% 16%

47% 23% 17,8%

Età?

15% 15% 70%

34% 34%

sì no

Venuto al museo per? PRIME DOMENICHE DEL MESE

PERIODO NATALE

44% 36% Trentino Alto Adige

Trentino Alto Adige

54% 2%

60% 4%

Altre Regioni Italiane

Estero

Altre Regioni Italiane

Estero

questionari

66% 34%

Prima volta al Mart?

MART

giorni analizzati

collezioni mostre l’architettura permanenti temporanee del museo

Con chi ha visitato il museo?

in coppia / con amici / famiglia conoscenti

passaparola

under 26

sito Mart

over 65

da solo

stampa

altro

sì no

Museo mostre tappa di un temporanee itinerario più ampio

in coppia / con amici / famiglia conoscenti

conoscevo già il Mart

18-35 anni

passaparola

da solo

sito Mart

36-55 anni

5,7% 26,4% under 18

over 56

92% 8%

88% 12%

Ha inciso la prospettiva di una visita al museo la scelta di venire a Rovereto?

52% 48%

58,3% 41,7%

Quali altre attività ha svolto a Rovereto ?

37% 20%

71,2% 31,4% 28,8%

Provenienza?

extra Trentino

Trentino

sì no

visita Rovereto

Casa Depero

11% 11% degustazioni

Museo della Guerra

extra Trentino

Trentino

sì no

visita Rovereto

mercatini degustazioni di Natale


106

2018 MART ANNUAL REPORT

PROVENIENZE

107 QUESTIONARI

LE COLLEZIONI

PERIODO NATALE

45 135 giorni analizzati

Prima volta al Mart?

questionari

74,8% 25,2% sì no

CASA D’ARTE FUTUTISTA DEPERO

Venuto al museo per? PRIME DOMENICHE DEL MESE

PERIODO NATALE

48% 24% Trentino Alto Adige

Trentino Alto Adige

46% 6%

74% 2%

Altre Regioni Italiane

Estero

Altre Regioni Italiane

Estero

Con chi ha visitato il museo?

54% 27,4% 14,8% Museo

tappa di un collezioni itinerario permanenti più ampio

71%

20%

in coppia / con amici / famiglia conoscenti

7%

da solo

Come è venuto a conoscenza del museo?

35,6% 25,9% 12,6%

Età?

33,9%

conoscevo già il Mart

18-35 anni

Provenienza?

passaparola

sito Mart

42,5% 3,9%

36-55 anni

under 18

95,3% 4,7% extra Trentino

Trentino

Ha inciso la prospettiva di una visita al museo la scelta di venire a Rovereto?

39,3% 60,7%

Quali altre attività ha svolto a Rovereto ?

74%

sì no

visita Rovereto

32,5%

26,8%

mercatini degustazioni di Natale

19,7%

over 56


108

2018 MART ANNUAL REPORT

109

MART 103.791

323 MEDIA GIORNALIERA

49,21% PAGANTI

13.957 (13%) INTERI

29.253 (28% ) RIDOTTI Gruppi Convenzionati Over 65 Giovani (15-26 anni) Cumulativo tre sedi Altro*

50,79% GRATUITI

7.868 (8% ) PRE-PAGATI 2.266 7,75% 3.071 10,50% 4.890 16,72% 2.652 9,07% 6.923 23,67% 9.451 32,31%

Ingressi pre-pagati

52.713 (51%) GRATUITI

* incluse card, giornate con riduzioni, membership

Scuole 22.592 42,86% Gratuito minori di 14 anni** 5.414 10,27% Categorie gratuite*** 2.743 5,20% Prime domeniche del mese 14.841 28,15% Convenzioni 5.083 9,64% Omaggi e inaugurazioni mostre 2.040 3,87%

** inclusi i minori compresi nella tariffa Family *** categorie gratuite a) guide turistiche e interpreti b) disabili e accompagnatori c) forze dell’ordine d) giornalisti accreditati e) professionisti settore Beni e Attività culturali accreditati

Tariffa family Interi Gratuiti

adulti 772 minori 635

315 GIORNI DI APERTURA


110

2018 MART ANNUAL REPORT

111

CASA D’ARTE FUTURISTA DEPERO 22.164

69 MEDIA GIORNALIERA

49,45% PAGANTI

1.795 (8%) INTERI

8.525 (38%) RIDOTTI Gruppi Convenzionati Over 65 Giovani (15-26 anni) Cumulativo tre sedi Altro*

50,55% GRATUITI

640 (3%) PRE-PAGATI 400 4,69% Ingressi pre-pagati 339 3,98% 439 5,15% 312 3,66% 4.531 53,15% 2.504 29,37%

11.204 (51%) GRATUITI

* inclusa membership

Scuole 6.950 62,03% Gratuito minori di 14 anni** 954 8,51% Categorie gratuite*** 536 4,78% Prime domeniche del mese 1.982 17,69% Convenzioni 422 3,77% Omaggi e inaugurazioni mostre 360 3,21%

** inclusi i minori compresi nella tariffa Family *** categorie gratuite a) guide turistiche e interpreti b) disabili e accompagnatori c) forze dell’ordine d) giornalisti accreditati e) professionisti settore Beni e Attività culturali accreditati

Tariffa family Interi Gratuiti

adulti minori

106 98

315 GIORNI DI APERTURA


112

2018 MART ANNUAL REPORT

113

GALLERIA CIVICA 9.056

33 MEDIA GIORNALIERA

31,38% PAGANTI

1.482 (16%) INTERI

903 (10%) RIDOTTI Cumulativo tre sedi Altro*

68,62% GRATUITI

457 (5%) PRE-PAGATI 447 49,50% 456 50,50%

Ingressi pre-pagati

6.214 (69%) GRATUITI

* inclusa membership

Scuole 1.138 18,31% Gratuito minori di 14 anni** 534 8,59% Categorie gratuite*** 319 5,13% Prime domeniche del mese 626 10,07% Convenzioni 949 15,27% Omaggi e inaugurazioni mostre 2.648 42,61%

** inclusi i minori compresi nella tariffa Family *** categorie gratuite a) guide turistiche e interpreti b) disabili e accompagnatori c) forze dell’ordine d) giornalisti accreditati e) professionisti settore Beni e Attività culturali accreditati

256 GIORNI DI APERTURA


2018 MART ANNUAL REPORT

MART EXTRAMUROS 2018

114

115

I VISITATORI

RIEPILOGO DATI UTENZA

13.197 INGRESSI

FAUSTO MELOTTI Palazzo Alberti Poja, Fondazione Museo Civico di Rovereto 23 marzo – 31 dicembre 2018 1.837 ingressi

CLAUDIO VERNA. COLORE COME ASSOLUTO MAG, Riva del Garda, Museo Civico 06 aprile – 10 giugno 2018 4.132 ingressi

148.208 totale utenza

135.011

totale visitatori Mart Casa d’Arte Futurista Depero Galleria Civica

64.880

totale paganti (48,05%) UOMO, NATURA, COSMO Chiesa di San Barnaba, Sella Giudicarie (TN) 19 luglio – 02 settembre 2018 1.500 ingressi

SEGANTINI E I SUOI CONTEMPORANEI Galleria Civica Segantini, Arco Mostra Permanente 5.728 ingressi

70.131

totale gratuiti (51,95%)

13.197

totale visitatori Mart Extramuros


117

IL BILANCIO DI ATTIVITÀ

IL BILANCIO DI ATTIVITÀ

Le fonti di finanziamento del Museo sono rappresentate da finanziamenti disposti dalla Provincia autonoma di Trento, in esecuzione della legge istitutiva dell’Ente, da finanziamenti di altri enti pubblici e privati, e dalle entrate proprie del Museo. In attesa dei dati definitivi a consuntivo del bilancio 2018, si riportano i dati del bilancio

previsionale 2018 assestato comparati con i dati relativi ai rendiconti 2016 e 2017. Nel 2017 il finanziamento dell’Ente è stato garantito da entrate derivate per il 61% (trasferimenti della Provincia autonoma di Trento e contributi da parte di altri enti pubblici e privati), per il 12% da entrate proprie, per il 25% dall’utilizzo dell’avanzo di amministrazione

2015 e per il 2% da fondi pluriennali vincolati. I finanziamenti provinciali in termini percentuali rispetto al totale delle entrate sono passati dal 55% del 2016 al 58% del 2017. Le spese complessive (al netto delle partite di giro) nel 2017 sono diminuite del 12% rispetto al precedente esercizio.


119

IL BILANCIO DI ATTIVITÀ ENTRATE

ENTRATE

2016 Consuntivo

2017 Consuntivo

2018 Prev. assestato

Avanzo d’amministrazione esercizio precedente Fondo pluriennale vincolato

2.152.325,33 414.012,86

3.094.583,52 261.017,13

3.163.947,64 240.969,18

Contributi di parte corrente Da parte della Provincia Da parte della Regione Da parte dell’Unione Europea Da parte di altri Enti

7.235.725,00 – – 100.000,00

7.076.714,00 – – 100.000,00

6.981.404,22 – – 100.000,00

7.335.725,00

7.176.714,00

7.081.404,22

615.763,72 85.115,91 34.374,75 353.031,91 868.999,21 800,41

552.504,67 91.105,15 29.779,70 344.127,39 453.027,27 1,48

497.000,00 100.000,00 74.000,00 290.000,00 465.000,00 –

1.958.085,91

1.470.545,66

1.426.000,00

– – – 1.221.798,06

– – – 239.500,00

300.000,00 – – 450.000,00

Totale

1.221.798,06

239.500,00

750.000,00

Totale entrate

13.081.947,16

12.242.360,31

12.662.321,04

Totale Entrate Proprie Vendita biglietti Vendita pubblicazioni, merchand. Sponsor Proventi altri servizi Rimborsi e proventi vari Interessi attivi Totale Contributi per investimenti Da parte della Provincia Da parte della Regione Da parte dell’Unione Europea Da parte di altri Enti


121

SPESE

IL BILANCIO DI ATTIVITĂ€ SPESE

2016 Consuntivo

2017 Consuntivo

2018 Prev. assestato

Spese di funzionamento Costi personale dipendente Compensi organi sociali Vigilanza, custodia e biglietteria Spese di promozione e di rappresentanza Utenze Pulizie Postali Spese per consulenze tecnico-amministrative Spese mezzi di trasporto Locazione beni di terzi Manutenzione immobili Spese gestione collezioni Spese gestione sistema informativo Altre spese correnti Interessi passivi Imposte e tasse

2.350.162,06 80.994,47 797.963,54 134.391,38 182.001,14 123.149,17 22.007,12 17.314,69 5.953,61 99.349,28 1.045.742,39 276.905,16 57.038,85 700.991,24 12.130,18 132.511,65

2.720.623,77 81.508,28 889.690,83 89.975,79 181.330,70 133.153,27 23.783,17 3.878,87 6.598,37 98.980,88 812.153,50 174.165,27 49.775,56 758.798,68 757,98 126.924,94

2.909.451,25 79.000,00 972.000,00 104.000,00 224.900,00 142.600,00 35.000,00 5.650,00 11.500,00 100.000,00 794.999,00 107.000,00 67.350,00 794.523,15 1.500,00 185.650,00

Spese direttamente imputabili all’organizzazione di manifestazioni ed iniziative Didattica Catalogazione Mostre / Eventi / Editoria

170.436,48 10.500,00 1.933.313,49

233.328,62 – 1.630.114,46

261.950,00 18.000,00 1.800.050,00

315.616,64 63.723,76 91.134,00 1.222.297,47 6.816,00

198.701,61 23.174,30 163.788,25 255.485,86 8.123,36

775.448,30 48.203,40 781.035,00 542.000,00 8.147,63

9.825,88

52.609,88

1.892.363,31

9.862.269,65

8.717.426,20

12.662.321,04

Spese per investimenti Acquisto attrezzature Restauri / riallestimenti Manutenzione straordinaria immobili Incremento raccolte / collezioni Aggiornamento biblioteca Altre spese in conto capitale Altre

Totale spese


123

IL MART RINGRAZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO COMUNE DI ROVERETO I collezionisti, i sostenitori, gli sponsor, i partner, gli Amici del Museo e tutte le persone e le istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione dei nostri progetti. Il nostro Report annuale dà una panoramica delle attività del Museo e mostra come le risorse sono state impiegate. Definisce l’identità del Museo, rende disponibili gli elenchi delle acquisizioni, illustra le mostre, l’attività educativa, didattica e di ricerca, le pubblicazioni, le borse di studio, i prestiti, le relazioni con l’estero, il territorio e il contesto internazionale.

Coordinamento Ufficio Marketing Coordinamento editoriale Lodovico Schiera Progetto grafico Headline, Rovereto Crediti fotografici Archivio fotografico Mart


Mart Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto 43, corso Bettini 38068 Rovereto (TN) – Italia +39 0464 438887 +39 0464 430827 fax info@mart.trento.it mart@pec.mart.tn.it www.mart.tn.it p. iva 01262530221 c. fiscale 96016110221 Orari apertura Mar. / Dom. 10-18 Ven. 10-21 Lunedì chiuso Casa d’Arte Futurista Depero 38, via Portici 38068 Rovereto (TN) – Italia +39 0464 431813 +39 0464 430827 fax info@mart.tn.it Orari apertura Mar. / Dom. 10-18 Lunedì chiuso Galleria Civica di Trento e ADAC 44, via Belenzani 38122 Trento – Italia +39 0461 985511 +39 0461 277033 fax civica@mart.tn.it Orari apertura Mar. / Dom. 10-13 / 14-18 Lunedì chiuso Info e prenotazioni T. 800 397760 info@mart.tn.it www.mart.tn.it


Profile for MartRovereto

Mart Annual Report 2018  

12 mesi di attività del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Mart Annual Report 2018  

12 mesi di attività del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto